Nazionale e internazionale Serie CSI ESERCITAZIONI Programma comune (merci e persone) Internazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nazionale e internazionale Serie CSI ESERCITAZIONI Programma comune (merci e persone) Internazionale"

Transcript

1 Nazionale e internazionale Serie CSI ESERCITAZIONI Programma comune (merci e persone) Internazionale CSI00 CSI00 CSI00 CSI00 CSI005 CSI006 Al ritorno da un viaggio in Ucraina, un controllo su strada in Italia accerta un sovraccarico di,6 t di un veicolo di un'impresa di autotrasporto, con massa complessiva a pieno carico di 5 t, e la presenza a bordo di un immigrato clandestino. Descrivere: le sanzioni applicabili per il sovraccarico rilevato e per la presenza dell'immigrato clandestino le ripercussioni per il conducente e per il vettore relativamente alle accertate violazioni le conseguenze delle violazioni per il preposto all attività di trasporto gli inconvenienti che possono derivare al veicolo dal sovraccarico Una SAS (società in accomandita semplice), che svolge attività di autotrasporto nazionale, vuole inserirsi nel settore del trasporto internazionale, in particolare con viaggi in Bielorussia. Descrivere: le professionalità occorrenti nell impresa per la direzione dell attività di trasporto (indicare la posizione nella compagine sociale o il livello contrattuale se assunte; indicare altresì le procedure e i requisiti per conseguire tali professionalità) il leasing e le sue diverse tipologie gli adempimenti e le procedure amministrative per immatricolare un nuovo veicolo da adibire ai servizi di trasporto il trattamento fiscale delle spese sostenute all estero Una SRL (società a responsabilità limitata) esercente l attività di autotrasporto nazionale intende estendere la propria attività in ambito internazionale ed in particolare in Turchia. Descrivere: la particolarità di funzionamento dei semafori in alcuni Paesi esteri il criterio di deduzione fiscale delle spese di manutenzione ordinaria gli strumenti finanziari possibili e in particolare lo sconto bancario le autorizzazioni necessarie per effettuare trasporti in Turchia e le modalità per conseguirle Una SNC (società in nome collettivo), esercente l attività di autotrasporto, intende estendere l attività in Polonia. Descrivere: la documentazione relativa ai servizi di trasporto con la Polonia e le relative modalità di acquisizione i principali obblighi del datore di lavoro in tema di sicurezza sul lavoro i limiti massimi di età per la guida delle varie tipologie di veicoli adibiti ad uso professionale e le eventuali deroghe se esistenti i requisiti ed i vizi dei contratti in generale Una SNC (società in nome collettivo) di autotrasporto, potendo incrementare la propria attività di trasporto internazionale tra Italia ed Ucraina, ha l opportunità di incorporare una SRL (società a responsabilità limitata) che svolge analoga attività. Descrivere: gli adempimenti che la SNC (società in nome collettivo) deve compiere per tale incorporazione le voci del bilancio dell impresa da incorporare su cui è opportuno che l impresa incorporante svolga approfondita valutazione, indicandone le motivazioni i soggetti del diritto nell ordinamento giuridico italiano e le caratteristiche di ciascuno di essi le principali imposte dirette ed in particolare quelle che riguardano l impresa L assemblea degli azionisti di una SPA (società per azioni), esercente attività di autotrasporto anche internazionale, non approva il bilancio di esercizio. Descrivere: le conseguenze che si verificano e gli adempimenti o le procedure che devono essere posti in atto la possibilità, per la società, di continuare ad esercitare la propria attività ed eventualmente la durata e le condizioni le procedure cui vengono sottoposte le autorizzazioni internazionali con l Albania, di cui la SPA è titolare, in caso di sua liquidazione gli adempimenti contabili e fiscali qualora venga posta in liquidazione la società

2 CSI007 CSI008 CSI009 CSI00 CSI0 CSI0 In una SAS (società in accomandita semplice), esercente l attività di autotrasporto internazionale in Marocco, intende subentrare un soggetto in qualità di socio accomandatario. Descrivere: gli obblighi relativi alla pubblicazione del bilancio e le modalità operative per tale adempimento la classificazione dei contratti in generale gli adempimenti amministrativi per ottenere i titoli per i diversi servizi di trasporto la disciplina dei tempi di guida e di riposo dei conducenti ed in particolare redigere una tabella indicativa dei tempi, relativamente alla guida, alle interruzioni ed ai riposi di due conducenti per un viaggio da Ancona a Tangeri (km.500) Si costituisce una SNC (società in nome collettivo) per svolgere attività di autotrasporto anche in ambito comunitario. Descrivere: se e come far compiere un viaggio in Gran Bretagna avendo smarrito la carta di circolazione del veicolo la particolarità della circolazione stradale nei Paesi anglosassoni e le conseguenti precauzioni il trattamento della liquidazione mensile IVA, tenuto conto che nel primo anno di attività si prevede di avere un volume di affari inferiore a 09.87,7 euro il vari tipi di marketing soffermandosi in particolare su quelli più adatti al settore dell autotrasporto In una SRL (società a responsabilità limitata) con due soci, esercente l attività di autotrasporto internazionale, il socio amministratore, avente l idoneità professionale internazionale, recede dalla società. Descrivere: la possibilità per l impresa di proseguire l attività con un solo socio o eventualmente le soluzioni da adottare e gli effetti sulla responsabilità dell'unico socio le modalità e i tempi per l impresa di provvedere alla nomina di un nuovo preposto nonché i requisiti che lo stesso deve possedere le principali caratteristiche dei dispositivi di controllo per la guida dei conducenti professionali (tachigrafo digitale e cronotachigrafo analogico) la disciplina comunitaria dei diversi servizi di trasporto Una SAS (società in accomandita semplice), esercente l attività di autotrasporto nazionale, intende allargare la propria attività all autotrasporto internazionale in Bosnia Erzegovina. Descrivere: le professionalità occorrenti nell impresa per la direzione dell attività di trasporto (indicare la posizione nella compagine sociale o il livello contrattuale se assunte; indicare altresì le procedure e i requisiti per conseguire tali professionalità) i documenti da tenere a bordo del veicolo relativamente al servizio di trasporto, indicando le procedure per conseguirli le prestazioni di servizi fatturabili, in quanto espressamente individuate dalla legge e quelle ad esse assimilate le polizze assicurative da stipulare, sia quelle obbligatorie sia quelle consigliabili Due conducenti di una grande azienda di autotrasporto, essendo muniti delle patenti adeguate e del piccolo capitale costituito dalla liquidazione del TFR, intendono costituire una SRL (società a responsabilità limitata) per lo svolgimento in proprio di analoga attività. Descrivere: le modalità e gli adempimenti per la costituzione della società le modalità per acquisire i titoli allo svolgimento di servizi di trasporto con la Croazia e le professionalità che devono essere acquisite i principali strumenti finanziari per il finanziamento dell impresa e in particolare il mutuo bancario l impostazione e i principi di redazione del bilancio Una SAS (società in accomandita semplice), che svolge attività di autotrasporto, intendendo estendere la propria attività anche all'estero, grazie al socio accomandatario in possesso dell attestato di idoneità professionale internazionale, ha acquistato alcuni veicoli mediante un prestito. Descrivere: la documentazione relativa ai servizi di trasporto in paesi extracomunitari, con cui l'italia ha un accordo bilaterale in materia di autotrasporto, e le relative modalità di acquisizione la documentazione occorrente per l'immatricolazione le caratteristiche dei pagherò cambiari rilasciati per il prestito il processo di ammortamento dei veicoli

3 CSI0 CSI0 CSI05 Due persone intendono costituire in Italia un impresa per l esercizio dell attività di autotrasporto internazionale fra Italia e Macedonia senza tuttavia compromettere il proprio patrimonio personale. Descrivere: il tipo di società consigliata, le modalità e gli adempimenti per la sua costituzione le caratteristiche ponderali dei veicoli (tara, portata, ecc.) e la loro indicazione sulle carte di circolazione i periodi di guida e di riposo settimanali, con riferimento ad un mese di impiego, secondo la disciplina dei tempi di guida e riposo dei conducenti il regime applicabile in caso di omesso o ritardato pagamento della tassa automobilistica descrivendo il relativo contenzioso e le modalità per porvi rimedio Al ritorno da un viaggio in Macedonia di un'impresa di autotrasporto, un controllo su strada in Italia accerta la presenza di uno straniero clandestino e la rottura del vetro del parabrezza in più punti. Descrivere: le sanzioni per il conducente e le conseguenze per il vettore e per il preposto alla direzione dell'attività di trasporto relativamente alla presenza del clandestino gli adempimenti contabili in caso di confisca del veicolo le modalità per l immatricolazione di un nuovo veicolo in leasing gli inconvenienti che può provocare la rottura del parabrezza e gli obblighi al riguardo Un impresa di autotrasporto svolge prevalentemente la propria attività con viaggi in Svizzera. Descrivere: i principali contenuti della disciplina internazionale che regola l autotrasporto con la Svizzera il regime delle imposte per redditi conseguiti in Svizzera la disciplina dei tempi di guida e di riposo dei conducenti ed in particolare redigere una tabella indicativa dei tempi, relativamente alla guida, alle interruzioni ed ai riposi di un solo conducente impiegato per un viaggio da Reggio Calabria a Berna (km 609) l uso delle infrastrutture stradali in Italia e all estero e in particolare nella Confederazione elvetica con l indicazione delle modalità di pagamento

4 Nazionale e internazionale Serie CSN ESERCITAZIONI Programma comune (merci e persone) Nazionale CSN00 CSN00 CSN00 CSN00 CSN005 CSN006 Una SAS (società in accomandita semplice) esercente l attività di autotrasporto intende incrementare la propria attività. Descrivere: le caratteristiche della fideiussione l impostazione dei calcoli per la determinazione del prezzo di vendita del servizio il regime del punteggio sulla CQC (carta di qualificazione del conducente) e in particolare la decurtazione totale e parziale ed il recupero dei punti i casi di applicazione della sanzione accessoria del ritiro della carta di circolazione Una SRL (società a responsabilità limitata), esercente l attività di autotrasporto, fallisce. All interno dell impresa, l amministratore unico è il solo in possesso dell'attestato di idoneità professionale. Descrivere: i fattori che portano al fallimento e da cosa si distingue il fallimento dallo stato di insolvenza le procedure cui è soggetta la società di capitali e le conseguenze cui va incontro l amministratore unico. Gli effetti su di un veicolo venduto nell'imminenza della dichiarazione di fallimento i vizi del contratto in genere le diverse cause di sospensione del rapporto di lavoro dipendente In una SAS (società in accomandita semplice), esercente l attività di autotrasporto, l unico socio accomandatario, preposto all attività ed in possesso dell'attestato di idoneità professionale, recede dalla società. Descrivere: la sorte della società e i provvedimenti da prendere, ai fini societari, per la continuazione dell'attività sociale in genere e di quella particolare di autotrasporto gli organismi sindacali dei lavoratori presenti nell'azienda ed i poteri delle organizzazioni sindacali a livello nazionale e di comparto gli adempimenti contabili e fiscali da compiere qualora venga posta in liquidazione la società gli adempimenti amministrativi da compiere per la cessione dei veicoli Una SPA (società per azioni) intende acquistare un veicolo per l esercizio dell attività di autotrasporto, mediante la stipulazione di un mutuo, garantito parzialmente da iscrizione di ipoteca sul veicolo stesso. Descrivere: l istituto dell'ipoteca la voce dello stato patrimoniale, in cui si deve evidenziare il mutuo contratto con la banca, e la voce del conto economico, in cui si devono iscrivere gli interessi passivi sul mutuo maturati in ciascun esercizio il trattamento fiscale degli interessi passivi sui mutui e dei canoni dei veicoli in leasing gli adempimenti per l iscrizione dell ipoteca sul veicolo Un impresa, esercente l attività di autotrasporto, ha la possibilità di incorporare, a condizioni estremamente vantaggiose, un'altra impresa di autotrasporto. Descrivere: gli strumenti finanziari utilizzabili dall impresa incorporante e in particolare le modalità e le condizioni per contrarre un mutuo le verifiche da effettuare sul bilancio dell impresa da incorporare per valutarne la redditività la valutazione dei rischi da parte del datore di lavoro relativamente alla sicurezza del lavoro le abilitazioni o le qualificazioni necessarie per il conducente (indicare anche i requisiti e le procedure per conseguirle) e gli ulteriori documenti che deve avere con sé il conducente qualora sia cittadino di un paese terzo Alcuni soggetti intendono costituire una SPA (società per azioni) per lo svolgimento di un attività di autotrasporto. Descrivere: la procedura di costituzione di una società per azioni per pubblica sottoscrizione, indicando la possibilità di conferire, in luogo del danaro, opere e servizi il criterio generale per il trattamento, ai fini fiscali, delle spese e dei componenti passivi del bilancio la procedura di immatricolazione degli autoveicoli da adibire ai servizi di autotrasporto per conto terzi i diversi limiti di velocità per le varie tipologie di veicoli, a seconda delle strade percorse, ed in particolare in caso di precipitazioni atmosferiche e di nebbia

5 CSN007 CSN008 CSN009 CSN00 CSN0 CSN0 CSN0 Si è costituita una SAS (società in accomandita semplice) per l esercizio dell attività di autotrasporto nazionale. Descrivere: le cause di rescissione del contratto in genere il modello di patente card, le principali indicazioni, le eventuali limitazioni o prescrizioni in esso contenute gli strumenti finanziari per l acquisizione di nuovi veicoli, indicando in particolare le differenze tra mutuo per acquisto e leasing le diverse cause di sospensione del rapporto di lavoro dipendente In una impresa di autotrasporto, costituita in forma di SNC (società in nome collettivo), uno dei due soci amministratori è preposto alla direzione dell'attività di trasporto e nel contempo è anche conducente. Nel corso di un trasporto, durante la pausa pranzo, consuma del vino. Alla ripresa del viaggio viene sottoposto a test da parte degli organi di controllo che rilevano un tasso alcolimetrico di 0,7 g/l. Descrivere: gli effetti dell'alcol sulla guida e le sanzioni che conseguono alla contestazione della guida in stato di ebbrezza con tale tasso alcolimetrico gli effetti della sanzione sul preposto e sull impresa le responsabilità ed i poteri dei soci di una SNC le conseguenze derivanti dal CCNL per il conducente qualora, anziché socio, si trattasse di un dipendente Durante un trasporto nazionale, un impresa subisce la rapina a mano armata del proprio autoveicolo preso in leasing o di tutta la merce o dei bagagli trasportati. Descrivere: le misure di prevenzione da parte del conducente per il caso di rapina e il comportamento nel contesto gli adempimenti civilistici e amministrativi per l autoveicolo in leasing il pagamento della cambiale e le azioni di regresso i casi di riacquisizione del requisito dell onorabilità, in caso di perdita dello stesso, da parte del preposto alla direzione dell attività di autotrasporto Si costituisce una SRL (società a responsabilità limitata) per l esercizio di un attività di autotrasporto. Descrivere: le ipotesi di SRL con unico socio, indicando i casi di responsabilità illimitata, le possibili forme di conferimento del capitale sociale e i casi in cui è richiesta la prestazione di garanzie la disciplina dell'orario di lavoro prevista dal CCNL di settore le modalità per l ammortamento anticipato di un autoveicolo e la possibilità di procedura applicabile anche ai fini civilistici il regime del punteggio sulla CQC (carta di qualificazione del conducente) Un impresa subisce l incendio della propria sede, nel quale vanno deteriorate irrimediabilmente le carte di circolazione di tre veicoli, un veicolo, oltre ai documenti relativi a due conducenti dipendenti. Descrivere: le procedure da seguire per dotare i veicoli di nuove carte di circolazione e le modalità per la vendita di uno dei tre veicoli di cui è andata distrutta la carta di circolazione le procedure da seguire per acquisire nuovamente i documenti relativi ai due conducenti la gestione contabile del risarcimento dei danni liquidati dalla compagnia di assicurazione i principali punti critici ("strozzature") della rete autostradale italiana e il criterio di calcolo del pedaggio Il conducente di un impresa di autotrasporto incorre in una violazione per eccesso di velocità, superando di oltre 0 km il limite consentito, che la polizia rileva mediante il tachigrafo digitale. Descrivere: le conseguenze per il conducente e gli eventuali effetti sull'impresa le conseguenze che possono verificarsi sui diversi organi del veicolo qualora la velocità sia sistematicamente più alta rispetto a quella regolamentare le funzioni del tachigrafo digitale e delle carte tachigrafiche i diversi limiti di velocità per le varie tipologie di veicoli (a seconda delle strade percorse) ed in particolare in caso di precipitazioni atmosferiche e di nebbia Una SAS (società in accomandita semplice), esercente l attività di autotrasporto, è costituita dal padre, socio accomandatario, e da tre figli, soci accomandanti. Il padre, unico soggetto in possesso dell'idoneità professionale, muore. I figli vorrebbero proseguire l'attività paterna. Descrivere: gli adempimenti civilistici e amministrativi da compiere per proseguire l attività sociale in genere ed in particolare quella di autotrasporto le scritture contabili obbligatorie e le rispettive funzioni i diversi limiti di velocità dei veicoli dell'impresa, a seconda delle strade percorse, specificando anche quelli previsti in caso di particolari condizioni i vizi del contratto in genere ed in particolare l annullabilità 5

6 CSN0 CSN05 In una SNC (società in nome collettivo) con due soci, esercente l attività di autotrasporto, il socio avente l idoneità professionale, recede dalla società. Descrivere: la possibilità, sotto il profilo civilistico, di proseguire l attività con un solo socio o, eventualmente, la soluzione da adottare e la facoltà o meno per l impresa, nonostante il recesso, di compiere tutti gli atti necessari all esercizio della società (approvazione bilancio, assunzione dipendenti, ecc.) il termine, ai fini della idoneità professionale, entro cui l impresa deve provvedere e le modalità il regime del punteggio sulla CQC (carta di qualificazione del conducente) gli adempimenti del datore di lavoro relativamente alla sicurezza sul lavoro Una SRL (società a responsabilità limitata), avente ad oggetto l'attività di autotrasporto, utilizza veicoli sia di proprietà sia in leasing. Descrivere: le voci di bilancio in cui vanno evidenziati i veicoli di proprietà e quelli in leasing gli obblighi del datore di lavoro in materia di previdenza sociale il trattamento, sia ai fini delle imposte dirette sia ai fini IVA, della cosiddetta auto aziendale la manutenzione consigliabile sui veicoli adibiti ai servizi di trasporto indicando altresì quella di competenza del conducente per effetto del proprio CCNL 6

7 Nazionale e internazionale Serie MSI ESERCITAZIONI Programma merci Internazionale MSI00 MSI00 MSI00 MSI00 MSI005 MSI006 Sulla base di un'autorizzazione multilaterale CEMT si stanno effettuando più viaggi a carico. Nel corso di uno di questi il vettore perde oltre la metà del carico, per circa 5 t di legname. Descrivere: la disciplina CEMT in generale ed in particolare il numero dei viaggi che possono essere effettuati a carico nell'area CEMT e la durata massima di questa attività senza rientro nel Paese di stabilimento il trattamento fiscale delle spese sostenute all'estero la disciplina applicabile al risarcimento dei danni per la merce perduta da parte del vettore, il calcolo del danno e le eventuali limitazioni di responsabilità vettoriale l'espletamento delle formalità doganali e la rappresentanza in dogana In un trasporto internazionale dall'italia alla Repubblica Ceca, una volta uscito dal territorio nazionale, il conducente, in occasione di una fermata in apposita area di sosta, subisce il furto dell'autoveicolo, che poi viene ritrovato a pochi chilometri di distanza privo dei proiettori. Descrivere: le istruzioni da impartire al conducente circa le prime incombenze da svolgere il comportamento dell'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi nei confronti del mittente la responsabilità vettoriale dell'impresa per la merce rubata e il calcolo del danno le istruzioni da impartire al conducente circa le condizioni del veicolo, affinché possa essere intrapreso il viaggio di ritorno Un vettore italiano esegue un trasporto da Firenze a Budapest, con un carico di bottiglie di vino pregiato per una catena di ristorazione. Dal destinatario gli viene poi commissionato il trasporto delle bottiglie rotte e di altre vuote per una vetreria della zona del lago Balaton. Descrivere: le discipline che regolamentano rispettivamente il primo ed il secondo trasporto e le eventuali limitazioni il regime delle responsabilità dei vari soggetti qualora si abbia rottura di parte delle bottiglie per inadeguata sistemazione del carico nel primo trasporto il servizio di linea per trasporto merci e il servizio di piazza per trasporto merci che pur avendo poca incidenza sul mercato sono previsti dalla vigente disciplina di settore le principali imposte dirette ed in particolare quelle che riguardano l'impresa Viene commissionato un trasporto internazionale di merci verso l'ucraina. Descrivere: i documenti che devono essere a bordo del veicolo relativamente al contratto stipulato per il viaggio le modalità per il risarcimento dei danni, qualora la merce giunga in ritardo i documenti doganali occorrenti per svolgere regolarmente il trasporto in questione i principali diritti del lavoratore per effetto dello Statuto dei lavoratori Un'impresa italiana di autotrasporto di cose per conto terzi svolge attività di trasporto internazionale dall'italia all'uzbekistan. Descrivere: le autorizzazioni necessarie per l'esercizio dell'attività di autotrasporto e le modalità per l'acquisizione le formalità doganali da effettuarsi in occasione del valico delle frontiere extracomunitarie e di quelle comunitarie e in particolare il concetto di origine non preferenziale delle merci e i certificati di origine delle merci ai fini doganali il pagamento delle sanzioni per le violazioni alle norme sulla circolazione stradale e il regime della solidarietà nel pagamento il particolare regime delle deduzioni fiscali nell'autotrasporto di merci Viene commissionato un trasporto di animali vivi dall'italia alla Macedonia. Descrivere: le limitazioni nella durata della guida in relazione alla particolarità del carico e le ulteriori funzioni assunte solitamente dal conducente con i relativi adempimenti e responsabilità gli specifici obblighi e i particolari adempimenti dell'impresa che svolge questo tipo di trasporto e la documentazione necessaria per tale trasporto la dimostrazione dell'idoneità professionale per le imprese iscritte all'albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi, precisando i diversi tempi per l'adempimento le motivazioni per la scelta di una determinata tipologia di veicoli per l'esercizio di questa attività 7

8 MSI007 MSI008 MSI009 MSI00 MSI0 MSI0 Un'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi carica in Italia una partita di elettrodomestici per la Russia. Subito dopo la partenza del viaggio il conducente viene sanzionato in Italia per sovraccarico. Descrivere: la disciplina applicabile a tale trasporto e le autorizzazioni o i documenti necessari per eseguirlo le sanzioni applicate al conducente, all'impresa di trasporto e la corresponsabilità di altri soggetti con le relative conseguenze i documenti doganali da tenere a bordo del veicolo la responsabilità del vettore in caso di perdita parziale del carico Una SRL (società a responsabilità limitata), esercente l'attività di autotrasporto di cose per conto terzi in ambito nazionale, intende estendere la propria attività alla vicina Svizzera. Descrivere: l'ammissibilità del cabotaggio in Svizzera per un'impresa italiana e la definizione di gran cabotaggio dei vettori svizzeri le limitazioni al transito in Svizzera dei veicoli per trasporto merci, indicandone le modalità operative la previsione della regola del trasporto diretto per le merci di origine preferenziale i principali casi di fermo amministrativo del veicolo, quale sanzione amministrativa accessoria, applicabili all'autotrasporto professionale Un'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi deve trasportare su strada un carico completo di 0 t di prodotti siderurgici da Terni a Madrid. Descrivere: il contenuto della lettera di vettura internazionale e la destinazione dei vari esemplari di essa il regime IVA nel cabotaggio di impresa italiana in un altro Stato comunitario la validità delle patenti professionali, la tipologia di veicoli che si possono condurre con le diverse patenti, la durata e le modalità per la loro conferma il tachigrafo digitale (modalità di funzionamento, uso delle diverse carte tachigrafiche e informazioni in esse contenute) Una SAS (società in accomandita semplice), esercente l'attività di autotrasporto di cose per conto terzi in ambito nazionale, intende estendere la propria attività in quello internazionale ed in particolare in Georgia. Descrivere: la funzione e i meccanismi dei dazi doganali nel movimento delle merci con paesi extracomunitari il regime IVA nell'autotrasporto merci nazionale ed intracomunitario, indicando in particolare il momento in cui si considerano conseguiti i corrispettivi delle prestazioni di trasporto e le particolarità rispetto al normale regime applicabile ai servizi il regime del punteggio sulla CQC (carta di qualificazione del conducente) e in particolare la decurtazione totale e parziale ed il recupero dei punti l'applicazione delle sanzioni disciplinari per gli iscritti all'albo degli autotrasportatori Ad una impresa di autotrasporto di cose per conto terzi italiana è stato commissionato da committente italiano un trasporto combinato strada-rotaia dall'italia alla Germania. Descrivere: il tipo di unità di carico da preferire indicandone le motivazioni e la legittimità del trasporto da parte di un veicolo di nazionalità polacca nella seconda tratta del trasporto stradale (dalla stazione ferroviaria tedesca a destinazione) i documenti necessari a bordo sia del veicolo che effettua la tratta iniziale sia di quello che svolge la tratta finale del trasporto combinato in esame il trattamento IVA da applicare al trasporto in questione il concetto di origine preferenziale delle merci e la prova di tale origine Un'impresa italiana di autotrasporto di cose per conto terzi deve effettuare un trasporto di apparecchiature mediche da Padova a Tallin (Estonia) con scarico parziale della merce e successivo scarico definitivo ad Helsinki (Finlandia). Descrivere: le autorizzazioni necessarie per svolgere il viaggio la disciplina TIR in generale con l'indicazione dell'applicabilità nel caso in questione le abilitazioni o le qualificazioni necessarie per il conducente (indicare anche i requisiti e le procedure per conseguirle) e gli ulteriori documenti che deve avere con sé il conducente qualora sia cittadino di un paese terzo i criteri per la determinazione del danno, qualora avvenga un incidente nel corso del viaggio in cui si è rovinata la merce 8

9 MSI0 MSI0 MSI05 Ad una società esercente l'attività di autotrasporto di cose per conto terzi viene commissionato un trasporto combinato strada mare, dall'italia alla Tunisia, di merce italiana imballata dentro un container da 0 piedi caricato su di un semirimorchio. Descrivere: le autorizzazioni necessarie per tale trasporto e le modalità per acquisirle la valutazione, ai fini dei tempi di guida e di riposo e dei tempi di lavoro, per il conducente, delle ore trascorse sul traghetto (qualora venisse imbarcato tutto il complesso veicolare, comprensivo quindi del veicolo a motore) i casi principali di confisca amministrativa del veicolo gli strumenti di marketing utilizzabili dalle imprese di autotrasporto di cose per conto terzi Un'impresa italiana di autotrasporto di cose per conto di terzi deve trainare, dalla Francia in Italia, un semirimorchio immatricolato in Francia di una locale impresa di autotrasporto, carico di merce. Descrivere: le autorizzazioni necessarie per tale trasporto e le modalità per acquisirle da parte dell'impresa italiana il trattamento IVA della prestazione di trasporto in questione la disciplina applicabile in caso di perdita della merce e gli eventuali limiti di responsabilità vettoriale, che tale disciplina prevede cosa deve essere applicato sul retro del semirimorchio Una SAS (società in accomandita semplice) intende svolgere l'attività di autotrasporto di cose per conto terzi in Svizzera. Descrivere: la disciplina che regola l'autotrasporto verso la Confederazione svizzera e i requisiti o i documenti necessari per l'esercizio di tale attività le limitazioni al transito dei veicoli per trasporto merci indicando le modalità operative per tale transito il lease-back e la sua applicabilità all'impresa di autotrasporto il regime del punteggio sulla CQC (carta di qualificazione del conducente) e in particolare la decurtazione totale e parziale ed il recupero dei punti 9

10 Nazionale e internazionale Serie MSN ESERCITAZIONI Programma merci Nazionale MSN00 MSN00 MSN00 MSN00 MSN005 Un'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi, specializzata nel trasporto di prodotti alimentari deperibili con veicoli aventi massa complessiva superiore a 7,5 t, deve soddisfare un eccesso di offerta nel periodo estivo, con trasporti da effettuare soprattutto nei giorni di sabato e domenica. Descrivere: i documenti necessari per effettuare questo tipo di trasporto e la sua assoggettabilità alla limitazione di circolazione nei giorni festivi gli strumenti o le apparecchiature dei veicoli con furgone frigorifero da controllare in caso di fermo prolungato in autostrada i contrassegni da apporre sui veicoli in relazione al tipo di merce trasportata le istruzioni da impartire al conducente circa il comportamento da tenere in caso di irreperibilità del destinatario Un'impresa che svolge attività di autotrasporto di cose per conto terzi vuole estendere l'attività nel campo del trasporto di rifiuti pericolosi. Descrivere: gli adempimenti e le relative modalità per l'esercizio dell'attività e gli specifici adempimenti cui vanno sottoposti i veicoli adibiti a questa attività le abilitazioni o le qualificazioni necessarie per il conducente (indicare anche i requisiti e le procedure per conseguirle) e gli ulteriori documenti che deve avere con sé il conducente qualora sia cittadino di un paese terzo le caratteristiche e varie tipologie di veicoli adibiti al trasporto di rifiuti pericolosi il particolare regime delle semplificazioni amministrative e contabili nell'autotrasporto di cose per conto terzi Un'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi, specializzata nel trasporto di collettame (corriere), svolge la propria attività esclusivamente sul territorio nazionale. Descrivere: la disciplina del contratto di trasporto applicabile e il limite di responsabilità vettoriale dell'impresa di autotrasporto i principi generali della disciplina dei tempi di guida e riposo dei conducenti ed in particolare il periodo di guida e quello di riposo settimanale le motivazioni per la scelta di una determinata tipologia di veicoli per l'esercizio dell'attività in questione e le relative modalità di carico nel caso di questo trasporto i vari modi di pagamento e in particolare le carte di credito, il bonifico, il RID, il MAV Il titolare di un'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi, muore. I figli vogliono continuare l'attività ma senza commistione con il proprio patrimonio personale ed oltretutto intendono diversificare l'attività verso quella del trasporto rifiuti. Descrivere: le modalità e le condizioni per la prosecuzione, da parte degli eredi, dell'attività in assenza dell'idoneità professionale nell'impresa le abilitazioni o le qualificazioni necessarie per il conducente nonché quelle necessarie qualora i rifiuti fossero pericolosi, ed in quest'ultimo caso le modalità per il loro conseguimento gli adempimenti da parte dell'impresa per svolgere questo tipo di attività le specifiche certificazioni cui sono soggetti i veicoli adibiti a tale servizio e le modalità per conseguirle Il conducente di un autotreno, immatricolato dopo il maggio 006, che ha conseguito la patente dopo il mese di maggio 007, nel corso di un trasporto nazionale incorre in una violazione per eccesso di velocità superando di oltre 0 km il limite consentito su strada statale. Descrivere: la disciplina dei tempi di guida e riposo dei conducenti ed in particolare il regime delle esenzioni le abilitazioni e le qualificazioni necessarie per la guida di tale veicolo indicando altresì le procedure per conseguirle le conseguenze della violazione per il conducente, dipendente con CCNL dell'autotrasporto e della logistica e le ripercussioni su altri soggetti dell'impresa le principali imposte dirette ed in particolare quelle che riguardano l'impresa 0

11 MSN006 MSN007 MSN008 MSN009 MSN00 L'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi stipula un contratto scritto per il trasporto di merci su strada, conforme al decreto legislativo..005 n. 86 per il trasporto di prodotti alimentari che vengono caricati sui veicoli da società di facchinaggio. Ad un controllo viene accertato un sovraccarico. Descrivere: le responsabilità dei diversi soggetti della filiera del trasporto in relazione alle sanzioni per sovraccarico i documenti necessari per effettuare questo tipo di trasporto e l'assoggettabilità di questo alla limitazione di circolazione nei giorni festivi il leasing e in particolare il lease-back nell'autotrasporto l'istituto degli studi di settore e la sua applicabilità all'autotrasporto Ad un'impresa specializzata nel just in time, viene commissionato un trasporto di 5,5 t di collettame da Milano a Enna (km 5) da compiere in ore. Descrivere: la concreta possibilità di svolgere questo trasporto nel termine di resa assegnato e nel rispetto dei prescritti limiti di velocità e dei tempi di guida e riposo dei conducenti. Per meglio verificare tale possibilità, redigere la relativa tabella di marcia che preveda l'impiego di un solo conducente il trattamento IVA applicabile alla prestazione in esame e le eventuali agevolazioni le professionalità occorrenti nell'impresa per la direzione dell'attività di trasporto (indicare la posizione nella compagine sociale o il livello contrattuale se assunte; indicare altresì le procedure e i requisiti per conseguire tali professionalità) la manutenzione consigliata ed eventualmente quella obbligatoria per l'impresa per i veicoli adibiti a questo servizio indicando quella a carico dell'autista ai sensi del CCNL dell'autotrasporto di merci e della logistica Un'impresa di autotrasporto cose per conto terzi, specializzata nel trasporto di prodotti petroliferi, al termine di ogni trasporto viene pagata con un assegno bancario. Descrivere: le istruzioni da impartire al conducente circa il comportamento da tenere qualora, al momento della consegna della merce, riceva per il pagamento un assegno intestato all'impresa il conseguimento della CQC (carta di qualificazione del conducente) sia per esame descrivendone il programma e gli enti autorizzabili sia per documentazione descrivendone le modalità le assicurazioni sociali (assistenziali e previdenziali) cui ha diritto il lavoratore dipendente e le modalità di contribuzione alle stesse le caratteristiche del veicolo adibito a tale trasporto e le particolari misure di sicurezza ad esso applicabili Un'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi deve effettuare il trasporto di 9 t di materiale inerte. Descrivere: le motivazioni per la scelta di una determinata tipologia di veicoli per l'esercizio di questa attività la disciplina della circolazione dei mezzi d'opera, con l'indicazione delle condizioni e dei limiti le istruzioni da impartire al conducente circa il comportamento da tenere se il destinatario della merce è irreperibile o rifiuta di ricevere le cose trasportate la casistica dei veicoli per la cui guida non è necessario che il conducente sia in possesso della CQC (carta di qualificazione del conducente) Un'impresa di autotrasporto conclude un contratto scritto, della validità di un anno, per il trasporto di prodotti alimentari nel quale tuttavia omette, per motivazioni commerciali, di indicare il prezzo dei servizi di trasporto. Durante uno dei trasporti, svolti nell'anno di validità del contratto, ad un conducente dell'impresa viene contestata una violazione per eccesso di velocità. Descrivere: la disciplina del contratto di trasporto scritto sottolineandone i benefici e l'indicazione della documentazione occorrente per evitare la responsabilità dell'impresa di trasporto e del committente i vari modi di pagamento e in particolare le carte di credito, il bonifico, il RID, il MAV la disciplina dei tempi di guida e riposo dei conducenti ed in particolare le deroghe ai periodi di riposo il pagamento delle imposte per via telematica indicandone le modalità e gli adempimenti iniziali

12 MSN0 MSN0 Una ditta individuale di autotrasporto di cose per conto terzi, sta incrementando la propria attività nel trasporto di merci deperibili, tanto che tale forma imprenditoriale non appare più consona ed occorrono poi altro personale, sia amministrativo che viaggiante, ed altri veicoli. Descrivere: l'istituto dell'ipoteca e i beni dell'impresa su cui può essere iscritta le tipologie di inquadramento, secondo il CCNL, delle diverse categorie di dipendenti di un'impresa di autotrasporto di cose per conto terzi le caratteristiche di una SAPA (società in accomandita per azioni) e le modalità per la sua costituzione le condizioni e le modalità, per questi trasporti, perché possano circolare anche nei giorni festivi Un complesso veicolare cisternato deve consegnare gasolio per autotrazione ad un punto vendita. Descrivere: le abilitazioni o le qualificazioni necessarie per il conducente (indicare anche i requisiti e le procedure per conseguirle) e gli ulteriori documenti che deve avere con sé il conducente qualora sia cittadino di un paese terzo i documenti che devono accompagnare tale trasporto e le modalità per acquisirli le istruzioni da impartire al conducente circa il comportamento da tenere nel caso in cui il punto vendita rifiuti la consegna del carburante le motivazioni per le quali, in occasione della revisione annuale, il veicolo può essere sospeso dalla circolazione indicando gli adempimenti per il ripristino della circolazione del veicolo MSN0 Viene commissionato un trasporto nazionale di materie pericolose della classe (esplosivi), nella fattispecie polvere da sparo. Descrivere: le limitazioni e i divieti nella circolazione stradale per tali trasporti le autorizzazioni necessarie per tale trasporto e le modalità per acquisirle MSN0 MSN05 le assicurazioni sociali (assistenziali e previdenziali) cui ha diritto il lavoratore dipendente e le modalità di contribuzione alle stesse le istruzioni da impartire al conducente circa il comportamento da tenere in caso di irreperibilità del destinatario Il veicolo di una impresa di autotrasporto di cose per conto terzi, durante un trasporto in autostrada, rimane coinvolto in un blocco della circolazione, talmente lungo da non consentire il rispetto dell'orario convenuto di riconsegna della merce. Descrivere: il corretto comportamento dell'impresa nei confronti del mittente le istruzioni da impartire al conducente circa il comportamento da tenere qualora si tratti di trasporto effettuato con veicolo in regime ATP la responsabilità vettoriale per il ritardo e per l'eventuale avaria della merce le istruzioni da impartire al conducente circa il rispetto, in questa eventualità, dei tempi di guida e riposo nonché il corretto trattamento economico del periodo di lavoro supplementare effettuato dallo stesso conducente Ad un impresa di autotrasporto di cose per conto terzi viene commissionato un trasporto eccezionale per peso e dimensioni nel territorio nazionale. Descrivere: le autorizzazioni necessarie per tale trasporto e le modalità per acquisirle la tipologia di scorta necessaria a tale trasporto le caratteristiche dell'assegno, tipologie e relativa regolamentazione i valori mobiliari e in particolare le diverse tipologie dei fondi

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI Sommario: 5064.0 QUADRO GENERALE 5064.1 ORARIO DI LAVORO 5064.1.1 Durata dell'orario di lavoro settimanale 5064.1.2 Riposi intermedi 5064.1.3

Dettagli

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati.

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. I TRASPORTI INTERNAZIONALI Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. Per effettuare trasporti internazionali di merci su strada

Dettagli

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI 1 - LE IMPRESE DI TRASPORTO ESTERE POSSONO ESSERE ISCRITTE ALL ALBO? A - qualsiasi impresa estera puo

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DECRETO n. 429 del 15 dicembre 2011 Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l anno 2012 IL MINISTRO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie.

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie. ENTRA IN VIGORE LA PATENTE UNICA EUROPEA (parte generale) 19 gennaio 2013: entra in vigore la patente dell Unione Europea, unica ed uguale per tutti i cittadini europei, in formato card, con la foto digitale

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

costo carburante per km incidenza = ------------------------------------------------------------- x 100 altri costi + costo carburante per km

costo carburante per km incidenza = ------------------------------------------------------------- x 100 altri costi + costo carburante per km Costi di esercizio dell impresa di autotrasporto per conto di terzi costi minimi di esercizio che garantiscano il rispetto dei parametri di sicurezza (Articolo 83 bis, commi 1 e 2, commi 4 e 4-bis della

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

I CONTRATTI. DI merci. avv. prof. Maurizio Riguzzi

I CONTRATTI. DI merci. avv. prof. Maurizio Riguzzi I CONTRATTI NELL autotrasporto DI merci avv. prof. Maurizio Riguzzi 532 CONTRATTO DI TRASPORTO DELLE MERCI E OBBLIGAZIONI DELLA FILIERA Sommario: 532.0 QUADRO GENERALE 532.1 CONTRATTO DI TRASPORTO DI

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA LE DISPOSIZIONI DI LEGGE NAZIONALI

Dettagli

GUIDA ALL IMPRENDITORIA. Guida alla scelta della forma giuridica dell impresa

GUIDA ALL IMPRENDITORIA. Guida alla scelta della forma giuridica dell impresa GUIDA ALL IMPRENDITORIA Guida alla scelta della forma giuridica dell impresa A cura di Tiziana Zagni Provincia di Ferrara Indice Le forme giuridiche dell impresa pag. 3 L Impresa individuale pag. 4 L Impresa

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA ART.1 - DEFINIZIONE DEL SERVIZIO Sono definiti

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE PROINCIA DI TARANTO Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE A0001 A0002 A0003 A0004 A0005 A0006 Sono classificati veicoli secondo il CDS 1 le macchine uso bambini 2 i ciclomotori 3 le macchine uso disabili

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

La Società tra Professionisti

La Società tra Professionisti Paolo Tonalini Notaio La Società tra Professionisti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pavia in collaborazione con Banca Generali Relazione al Convegno del 6 marzo 2015 NOTAIO

Dettagli

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Si può apporre un termine al contratto di lavoro solo in presenza di casi particolari, per cui son necessari alcuni requisiti fondamentali come la forma del contratto e la

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) Disposizioni in materia di corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica per

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000.

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. Domanda per l esercizio del servizio passeggeri effettuato mediante NCC-bus nella provincia di Bologna. Alla

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Sicurezza La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Con l'emanazione del D.Lgs. n. 81/2008 sono stati definiti gli obblighi inerenti alla sicurezza sul lavoro in caso di affidamento di lavori

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli