Proposta formativa. I Moduli. Argomento. 1) L organizzazione dell ufficio estero 4 ore. 2) Incoterms ore. 3) Il trasporto internazionale 4 ore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Proposta formativa. I Moduli. Argomento. 1) L organizzazione dell ufficio estero 4 ore. 2) Incoterms 2010 4 ore. 3) Il trasporto internazionale 4 ore"

Transcript

1 Proposta formativa I Moduli Argomento Ore 1) L organizzazione dell ufficio estero 4 ore 2) Incoterms ore 3) Il trasporto internazionale 4 ore 4) I pagamenti internazionali 4 ore 5) La bolletta doganale e il sistema ECS 4 ore 6) L accertamento doganale 4 ore 7) L origine delle merci 4 ore 8) Lo status di esportatore autorizzato 4 ore 9) Accordo Paneuromediterraneo 4 ore 10) I certificati 4 ore 11) Il valore in dogana 4 ore 12) Controlli sicurezza su import ed export 4 ore 13) Il DUAL USE, CITES e Beni culturali 4 ore 14) Le sanzioni 4 ore 15) Le procedure domiciliate 4 ore 16) La certificazione AEO 4 ore 17) Il deposito doganale e le manipolazioni usuali 4 ore 18) Perfezionamento attivo e passivo 4 ore 19) Iva, non imponibilità e triangolazioni 4 ore 20) I depositi Iva 4 ore 21) Le accise e la DAA telematica 4 ore 22) Falstaff e la tutela della proprietà industriale 4 ore Pagina 1 di 8

2 I Costi per modulo Sede Costo del modulo con 1 addetto Costo per ulteriori addetti della stessa azienda A) Presso l azienda 500,00 + Iva B) Formazione in Consulsped Formazione a più aziende. Il modulo viene attivato al raggiungimento di un numero minimo di 4 aziende. 150,00 + Iva 50,00 + Iva, a persona La formazione prevista, pur avendo un taglio pratico e operativo, non potrà analizzare casi reali dell azienda, in quanto, tale tipologia di attività, non rientra nella formazione aziendale, ma bensì nella consulenza. La formazione dei vari moduli sarà erogata direttamente da personale Consulsped oppure, in base alla tipologia di modulo, da professionisti esterni di fiducia di Consulsped. La formazione aziendale in oggetto è completamente finanziabile, pertanto si suggerisce di informarsi presso la propria associazione di caegoria. La quantificazione esatta dei costi (modulo, numero partecipanti ed eventuale quantificazione delle spese di trasferta) verrà sottoposta al cliente per accettazione prima dell inizio dell attività. Pagina 2 di 8

3 I Programmi dei corsi 1) L organizzazione dell ufficio estero 4 ore Quali sono le problematiche più comuni in un azienda esportatrice. I problemi organizzativi tra funzione commerciale e amministrativa dell azienda. Relazione e coordinamento tra i professionisti: il commercialista, il consulente, l avvocato, ecc. Il coordinamento di: aspetti commerciali, trasporto internazionale, dogana, pagamento internazionale e la fiscalità indiretta (Iva e dazi). I rapporti con: Dogana, casa di spedizioni, vettore internazionale. La gestione della documentazione. L organizzazione della logistica: magazzino, presa in carico della merce e trasporto. Il gestionale aziendale e l impostazione dei documenti estero (fattura, DDT, ecc.). L operatività estero e i sistemi di organizzazione più diffusi a livello mondiale (Iso 9001). L aggiornamento aziendale: le competenze e le nuove normative. 2) Incoterms ore Potere vincolante degli Incoterms. Cosa disciplinano e cosa non disciplinano gli Incoterms. I singoli termini pro e contro in base al tipo di operazione: EXW - Ex Works; FCA - Free Carrier; CPT - Carriage Paid To; CIP - Carriage and Insurance Paid; DAT - Delivered At Terminal (new); DAP - Delivered At Place (new); DDP - Delivered Duty Paid. FAS - Free Alongside Ship; FOB - Free On Board; CFR - Cost and Freight; CIF - Cost, Insurance and Freight. Altri termini di resa in uso a livello internazionale: le Trade Definitions americane: stesse sigle, ma significato diverso. Le ripercussioni degli Incoterms sugli aspetti commerciali, sulle formalità doganali e sul pagamento della fornitura. La giurisprudenza italiana sugli Incoterms. 3) Il trasporto internazionale 4 ore Il contratto di trasporto e il contratto di spedizione. Tipologia e compilazione dei documenti di trasporto internazionale: CMR, CIM, AWB, MAWB, HAWB, Bill of lading, Sea waybill, FCR, ecc. Limiti vettoriali al risarcimento in base alla tipologia di trasporto. Pagina 3 di 8

4 Condizioni di nolo: PAL, FAS, FIO, Free In, Free Out. Normativa CEMT, la Licenza Comunitaria e il cabotaggio. Il trasporto internazionale: la responsabilità del vettore, del mittente, del caricatore e del proprietario delle merci. 4) I pagamenti internazionali 4 ore Gli assegni esteri e lo stop payment. Cash On Delivery COD. Cash Against Documents CAD. Crediti documentari: non confermati, confermati, con designazione, senza designazione, trasferibili, revolving credit, red clause credit. Stand-by letter of credit. Bank Payment Obligation (BPO). Le garanzie internazionali. LCR, IEF, Banklastscrift. 5) La bolletta doganale e il sistema ECS 4 ore Chi è e cos è la dogana. Il dichiarante e la responsabilità diretta e indiretta. Cos è il DAE e come funziona il sistema ECS, ICS. Come si legge la bolletta: i codici utilizzati. La prova dell uscita delle merci ai fini Iva. L MRN e la verifica dell uscita delle merci. 6) L accertamento doganale 4 ore La quantità. Il valore (elementi di valore, condizioni di consegna, moneta ed importo, cambio doganale, valore statistico). La qualità (sistema armonizzato, nomenclature combinate, TDC, TARIC, CADD, ITV, certificati specifici per tipologia di prodotto). L origine (non preferenziale, preferenziale, i certificati d origine non preferenziale e preferenziale). I controlli: il controllo automatizzato CA; il canale giallo CD (controllo documentale); il canale rosso VM (visita merci) e il controllo scanner. Ravvedimento su istanza di parte. 7) L origine delle merci 4 ore Origine preferenziale e origine non preferenziale. Il certificato di origine non preferenziale. Il certificati di origine preferenziale (EUR 1, FormA, ATR, EurMed); gli organi di rilascio. La dichiarazione su fattura. Gli accordi sull origine non preferenziale. I cumuli (Cenni). Le lavorazioni sostanziali e sufficienti. Pagina 4 di 8

5 La dichiarazione di lungo periodo. Le IVO. L origine delle merci ed il made in. L esportatore autorizzato. 8) Lo status di esportatore autorizzato 4 ore La dichiarazione su fattura. Raccolta delle dichiarazioni dei fornitori e rispetto delle regole di origine preferenziale. Iter certificativo e requisiti per l ottenimento. Modalità di utilizzo. 9) L accordo Pan - Euromediterraneo 4 ore Analisi dell accordo Paneuromediterraneo. Applicazione dell accordo. Il certificato d origine Eur-Med. 10) I certificati 4 ore Il certificato sanitario. Il certificato fitosanitario. Il certificato Halal (Paesi Islamici). Il certificato Kosher (Ebrei osservanti). Il certificato EAC (Russia, Bielorussia, Kazakistan). Il certificato SASO (Arabia Saudita). Il certificato CCC (Cina). 11) Il valore in dogana 4 ore Il cambio doganale. La moneta di transazione. Gli elementi di valore. Il valore statistico e la base imponibile del dazio. La base imponibile dell Iva. Le royalties e l assicurazione merci. 12) Controlli sicurezza su import ed export 4 ore I controlli sicurezza all importazione dal 1 luglio 2011: l ENS. I controlli sicurezza all esportazione dal 1 gennaio 2012: l EXS. Le sanzioni relative. Il codice EORI. Sdoganamento in mare Pre clearing. Fast corridor. Pagina 5 di 8

6 13) Il DUAL USE, CITES e Beni culturali 4 ore Il Dual Use - Regolamento (CE) n. 428/2009 Operatività necessaria a verificare se un prodotto è Dual Use Convenzione di Washington - CITES Le merci che richiedono una licenza di esportazione di Beni culturali - Regolamento (CEE) n. 3911/92. Embarghi e restrizioni 14) Le sanzioni 4 ore L accertamento doganale: qualità, quantità, valore e origine. L art. 303 del TULD. DL n. 16 del 02/03/2012. L evasione Iva. Il penale e la falsa dichiarazione d origine. La fallace indicazione d origine. Il Dual use. Responsabilità del committente e del caricatore nel trasporto internazionale. 15) Le procedure domiciliate 4 ore Autorizzazione e oggetto dell autorizzazione. Gestione delle dichiarazioni presso i propri locali. Procedure di movimentazione in regime di domiciliazione. Vantaggi per la gestione contabile e controlli. 16) La certificazione AEO 4 ore Cos è la certificazione AEO. Quali sono i vantaggi della certificazione. Requisiti richiesti per l ottenimento della certificazione. Iter di certificazione. 17) Il deposito doganale e le manipolazioni usuali 4 ore Tipologia di depositi e finalità. L istanza di autorizzazione e iter autorizzativo. Dichiarazione di introduzione in deposito e successiva estrazione. Contabilità di magazzino. Manipolazioni della merce. 18) Perfezionamento attivo e passivo 4 ore Nozione. Autorizzazione. Funzionamento del regime. Vantaggi del regime. L esportazione temporanea e l importazione temporanea. Pagina 6 di 8

7 Riferimenti normativi. Reverse charge. 19) Iva, non imponibilità e triangolazioni 4 ore La doppia imponibilità. Differenza tra: non imponibile, esente e fuori campo Iva. Le triangolazioni. L esportatore abituale e la dichiarazione d intento. La prova dell uscita delle merci. DL n.40/2010: la Black list. 20) I depositi Iva 4 ore Cos è il deposito Iva e i relativi vantaggi. Il deposito Iva e le diversità rispetto al deposito fiscale e al deposito doganale. Operatività relativa al deposito Iva. 21) Le accise e la DAA telematica 4 ore Inquadramento normativo. E-ad telematico: obblighi dello speditore, del trasportatore, del destinatario. Garanzia di circolazione e deposito, mancato appuramento. DAS e nuovo sistema informatizzato EMCS. Produzione di energia elettrica: usi esenti dall accisa. Produzione di energia elettrica con impianti fotovoltaici: la dichiarazione annuale di produzione/consumo energia elettrica. Rimborsi accisa gasolio per uso autotrazione (trasporto merci su strada). Rimborsi accisa gasolio forza motrice (movimentazione merci interna all azienda). Argomento Ore 22) Falstaff e la tutela della proprietà industriale Programma 4 ore Il Reg. UE n. 608/2013.: l istanza di tutela doganale. Cos è il progetto Falstaff. Cosa tutela e cosa non tutela. Quali vantaggi garantisce. Iter per depositare l istanza in dogana: istanza nazionale e comunitaria. Pagina 7 di 8

8 Modulo di Iscrizione ai corsi (da inviare via fax a Consulsped Srl, al numero: ) Rag. Soc. dell azienda: Con sede legale in: Nome del referente aziendale da contattare: Sede della formazione: Presso la propria sede Presso la sede di Consulsped S.r.l. Preferibilmente nel periodo:. Mettere una crocetta sul / sui modulo / i scelto / i, e riportare il numero di addetti che parteciperanno ai singoli moduli formativi: X Titolo modulo Durata Numero iscritti 1) L organizzazione dell ufficio estero 4 ore n. 2) Incoterms ore n. 3) Il trasporto internazionale 4 ore n. 4) I pagamenti internazionali 4 ore n. 5) La bolletta doganale e il sistema ECS 4 ore n. 6) L accertamento doganale 4 ore n. 7) L origine delle merci 4 ore n. 8) Lo status di esportatore autorizzato 4 ore n. 9) Accordo Paneuromediterraneo 4 ore n. 10) I certificati 4 ore n. 11) Il valore in dogana 4 ore n. 12) Controlli sicurezza su import ed export 4 ore n. 13) Il DUAL USE, CITES e Beni culturali 4 ore n. 14) Le sanzioni 4 ore n. 15) Le procedure domiciliate 4 ore n. 16) La certificazione AEO 4 ore n. 17) Il deposito doganale e le manipolazioni usuali 4 ore n. 18) Perfezionamento attivo e passivo 4 ore n. 19) Iva, non imponibilità e triangolazioni 4 ore n. 20) I depositi Iva 4 ore n. 21) Le accise e la DAA telematica 4 ore n. 22) Falstaff e la tutela della proprietà industriale 4 ore n. Secondo i costi riportati a pag. 2 del presente documento. Data: / / Per accettazione: (Timbro e firma) Pagina 8 di 8

Corsi internazionalizzazione

Corsi internazionalizzazione Corsi internazionalizzazione Il Nuovo Codice Doganale Comunitario 18 Novembre 2014 Fiscalità comunitaria ed internazionale. IVA e aspetti operativi: triangolazioni UE ed extra UE. Focus su operazioni con

Dettagli

Cfr (1) Termine internazionale: Cost and freight. Termine italiano: Costo e nolo.

Cfr (1) Termine internazionale: Cost and freight. Termine italiano: Costo e nolo. Cfr (1) Termine internazionale: Cost and freight. Termine italiano: Costo e nolo. il venditore deve sopportare tutte le spese necessarie per trasportare la merce fino al porto di destinazione convenuto.

Dettagli

DC COOLING Alternative cooling solutions

DC COOLING Alternative cooling solutions Norma interna di riferimento, per le condizioni di trasporto di materiali DC COOLING SRL da elencare in offerta, conferma d ordine e fattura Per evitare e chiarire malintesi in merito alle responsabilità

Dettagli

La funzione delle dogane sul territorio

La funzione delle dogane sul territorio La funzione delle dogane sul territorio Teramo, 12/11/2014 dr. Luigi Di Giacomo 1 Normativa doganale: Esportazioni Definitive Reg. Cee 2913/92: Codice Doganale Comunitario; Reg. Cee 2454/93: Disposizioni

Dettagli

Il movimento internazionale delle merci

Il movimento internazionale delle merci Il movimento internazionale delle merci Nuovo Codice Doganale dell Unione Regolamento UE n. 952/2013 Circolare dell Agenzia delle Dogane n. 16/D/15 Pianificazione fiscale e doganale Milano, 28 e 29 gennaio

Dettagli

OPERAZIONI TRIANGOLARI E PROVA DELL USCITA DEI BENI DAL TERRITORIO DELLO STATO

OPERAZIONI TRIANGOLARI E PROVA DELL USCITA DEI BENI DAL TERRITORIO DELLO STATO OPERAZIONI TRIANGOLARI E PROVA DELL USCITA DEI BENI DAL TERRITORIO DELLO STATO Stefano Battaglia Stefano Carpaneto Umberto Terzuolo Torino, martedì 29 aprile 2014 Triangolazioni intracomunitarie Operazioni

Dettagli

Il movimento internazionale delle merci

Il movimento internazionale delle merci Il movimento internazionale delle merci Pianificazione fiscale e doganale Nuovo Codice Doganale dell Unione Regolamento UE n. 952/2013 Milano, 11 e 12 marzo 2014 Grand Hotel et de Milan Relatori Avv. Giuseppe

Dettagli

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti SOMMARIO 1. Le assicurazioni trasporti 1.1. Introduzione... 4 1.2. I principi fondamentali delle Assicurazioni... 5 1.2.1 Il rischio: definizione, esistenza, cessazione... 5 1.2.2 Il rischio putativo...

Dettagli

Logistica integrata. Logistica Internazionale Tariffe doganali, prezzo e incoterms

Logistica integrata. Logistica Internazionale Tariffe doganali, prezzo e incoterms Logistica integrata Logistica Internazionale Tariffe doganali, prezzo e incoterms Tra le fonti: Chopra & Meindl, Supply chain management strategy, planning, and operation Il prezzo di vendita Costi Generali

Dettagli

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS)

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente per uso personale e non per una distribuzione commerciale. Eventuali copie dovranno

Dettagli

I BENEFICI PER GLI OPERATORI CERTIFICATI AEO

I BENEFICI PER GLI OPERATORI CERTIFICATI AEO I BENEFICI PER GLI OPERATORI CERTIFICATI AEO Minori controlli allo sdoganamento Riduzione dei controlli doganali documentali (CD) scanner (CS) fisici (VM) fino ad un massimo del 90% Tale beneficio è accordato

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA Per tutte le esportazioni dall Italia alla Russia, i documenti accompagnatori richiesti sono: AWB (lettera di vettura), Fattura (originale + 1 copia) in lingua inglese,

Dettagli

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE Norme e regolamenti Contratti Diritto e Giurisdizione Termini di consegna Termini di pagamento, finanziamenti, assicurazioni Documentazione Confezionamento NORME

Dettagli

1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti

1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti SOMMARIO Profilo autore... Presentazione... V VI 1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti 1.1. Introduzione... 3 1.2. Proprietà e possesso delle merci... 3 1.3. Alcuni rischi dell esportatore...

Dettagli

DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI

DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI 1 Quesito La ditta Alfa Spa effettua l importazione in Italia di beni con immissione in libera pratica

Dettagli

ESPORTAZIONI. I beni ceduti all estero in virtù di contratti di appalto costituiscono esportazioni.

ESPORTAZIONI. I beni ceduti all estero in virtù di contratti di appalto costituiscono esportazioni. ESPORTAZIONI Frequentemente viene confusa l operazione triangolare con le cessioni a soggetti non residenti. Tenuto conto che la normativa IVA non è sempre allineata con la normativa doganale e i termini

Dettagli

GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico

GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE L approfondimento intende presentare

Dettagli

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli.

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli. INCOTERMS e PAGAMENTI INTERNAZIONALI negli scambi commerciali con gli EMIRATI ARABI UNITI A cura di: dott. Enrico Scalco Al Najjari & Partners L a w F i r m NATURA DEGLI INCOTERMS Non hanno forza di legge,

Dettagli

1. LA LOGISTICA AZIENDALE

1. LA LOGISTICA AZIENDALE 1. LA LOGISTICA AZIENDALE 1.1. Definizione pag. 3 1.2. L evoluzione: da disciplina militare ad attività aziendale pag. 4 1.3. Il valore strategico della logistica nei piani dell azienda e la sua trasversalità

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE E OPERAZIONI INTRA ED EXTRA UE

DEMATERIALIZZAZIONE E OPERAZIONI INTRA ED EXTRA UE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE Dematerializzazione documentale DEMATERIALIZZAZIONE E OPERAZIONI INTRA ED EXTRA UE Alberto Baj Macario Data - Luogo (es. Sala Convegni) S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

IL DEPOSITO DOGANALE. Prato 23 novembre 2006

IL DEPOSITO DOGANALE. Prato 23 novembre 2006 IL DEPOSITO DOGANALE Prato 23 novembre 2006 LA DISCIPLINA Articoli da 84 a 90 (disposizioni comuni ai regimi doganali economici) e da 98 a 113 del Reg.CEE 2913/92 Articoli da 496 a 523 (disposizioni di

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Corso di specializzazione sulle procedure doganali

Corso di specializzazione sulle procedure doganali MASTER DI APPROFONDIMENTO Area: Internazionalizzazione Imprese Corso di specializzazione sulle procedure doganali Gli adempimenti in materia doganale nei rapporti di import ed export e la regolamentazione

Dettagli

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat 15, 24, 31 marzo 7, 14, 21, 28 aprile 5 maggio 2011 Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni - Sala del Consiglio Via Petrarca, 10 Bergamo

Dettagli

L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio

L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio Urbana Gaiotto Marzo 2004 L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio Comunità Europea dei 15: Austria Belgio Danimarca Finlandia Francia

Dettagli

Corso di specializzazione sulle procedure doganali. SOAVE (VR) 1 a Edizione 2015 22/04/2015-29/04/2015

Corso di specializzazione sulle procedure doganali. SOAVE (VR) 1 a Edizione 2015 22/04/2015-29/04/2015 MASTER DI APPROFONDIMENTO Area: Internazionalizzazione Imprese Corso di specializzazione sulle procedure doganali Gli adempimenti in materia doganale nei rapporti di import ed export e la regolamentazione

Dettagli

PROGRAMMA DI DETTAGLIO

PROGRAMMA DI DETTAGLIO PROGRAMMA DI DETTAGLIO 1 Contesto: Obiettivo specifico del corso per Spedizionieri è la formazione di una figura professionale in possesso delle competenze necessarie per operare nel settore dei Trasporti,

Dettagli

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat

Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat Operare con l estero: gli adempimenti doganali e Intrastat 29 aprile 6, 13, 14, 20, 22, 27 e 29 maggio 2010 Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni - Sala del Consiglio Via Petrarca, 10 Bergamo L

Dettagli

A destinazione in piena sicurezza/

A destinazione in piena sicurezza/ Assicurazioni trasporti A destinazione in piena sicurezza/ I flussi di merci a livello globale sono in continua crescita, mentre i tempi di trasporto e di consegna si riducono sempre di più. Per la vostra

Dettagli

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I paesi dell Unione Europea... 3 1.1.1. Ingresso di nuovi Stati nell Unione Europea: disposizioni transitorie... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario...

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

7. TRIANGOLAZIONI CON INTERVENTO DI SOGGETTI NAZIONALI UE ED EXTRA UE

7. TRIANGOLAZIONI CON INTERVENTO DI SOGGETTI NAZIONALI UE ED EXTRA UE 7. TRIANGOLAZIONI CON INTERVENTO DI SOGGETTI NAZIONALI UE ED EXTRA UE Triangolazioni con intervento di soggetti nazionali UE ed extra UE 7. 7.1. INTRODUZIONE La globalizzazione dei mercati favorisce le

Dettagli

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I Paesi dell Unione Europea... 3 1.1.1. Ingresso di nuovi Stati nell Unione Europea: disposizioni transitorie... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario...

Dettagli

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE A seguito dell ingresso di Romania e Bulgaria nell Unione europea a decorrere dall 1.1.2007, le operazioni poste in essere con operatori residenti in tali Stati sono qualificate

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI 1. Quadro generale e riferimenti normativi...9 2. I soggetti obbligati alla presentazione degli elenchi Intrastat... 12 3. La struttura degli elenchi... 13 3.1 Frontespizio

Dettagli

DOGANA: la via comunitaria per lo sviluppo del business

DOGANA: la via comunitaria per lo sviluppo del business DOGANA: la via comunitaria per lo sviluppo del business Relatore: Avvocato e Doganalista Elena Bozza Studio Legale Doganale Bozza 09 Ottobre 2012 IL CONTESTO GEOGRAFICO L Unione europea L Unione europea

Dettagli

2. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI

2. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I Paesi dell Unione Europea... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario... 3 1.2.1. La verifica dello status di operatore comunitario... 4 1.2.2. Acquisizione

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI 1. Quadro generale e riferimenti normativi... 11 2. I soggetti obbligati alla presentazione degli elenchi Intrastat... 16 3. La struttura degli elenchi... 17 3.1

Dettagli

Movimentazioni giornaliere dei prodotti con inserimento automatico tramite causali di movimentazione.

Movimentazioni giornaliere dei prodotti con inserimento automatico tramite causali di movimentazione. Capitale Sociale. 50.000,00 Sede Amm. e Comm.le: Via Acqueviole, 50 98057 MILAZZO (ME) Reg. Soc. Trib. ME n. 32010 C.C.I.A.A. ME n. 126426 Partita IVAe Codice.Fiscale IT01603150838 tel. 0909284834 fax

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

I DEPOSITI IVA PRINCIPI GENERALI E RECENTE EVOLUZIONE NORMATIVA

I DEPOSITI IVA PRINCIPI GENERALI E RECENTE EVOLUZIONE NORMATIVA I DEPOSITI IVA PRINCIPI GENERALI E RECENTE EVOLUZIONE NORMATIVA DEPOSITO IVA art. 50-bis, DL 331/1993 Istituto che assolve ad una funzione di pura convenienza finanziaria, in quanto consente di rinviare

Dettagli

Nuove Imprese Esportatrici

Nuove Imprese Esportatrici Nuove Imprese Esportatrici 4 seminari per le aziende che vogliono iniziare ad esportare Il percorso formativo si compone di quattro seminari gratuiti sulle tecniche di commercio estero. E rivolto principalmente

Dettagli

Gestione Servizi Doganali

Gestione Servizi Doganali Gestione Servizi Doganali GESTIONE SERVIZI DOGANALI Background La gestione delle attività dogali di import/export o transito richiede da sempre figure specializzate all interno delle aziende in grado di

Dettagli

NOTIZIARIO n. 6 - GIUGNO 2011

NOTIZIARIO n. 6 - GIUGNO 2011 NOTIZIARIO n. 6 - GIUGNO 2011 In questo numero: 1. Accordo UE/Corea - Certificazione Origine 2. Avvio accordo mutuo riconoscimento UE/Giappone 3. Precisazioni termini presentazione Intrastat 4. Trasmissione

Dettagli

OPERAZIONI INTERNAZIONALI VERSIONE 1.09

OPERAZIONI INTERNAZIONALI VERSIONE 1.09 OPERAZIONI INTERNAZIONALI VERSIONE 1.09 PRESENTAZIONE Nono aggiornamento alle ultime tantissime novità. L e-book conta circa 400 pagine. In particolare sono stati aggiornati: - Il cap. 1 (Introduzione

Dettagli

GLI INCOTERMS CONDIZIONI DI CONSEGNA NEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA. Silvia Ceraolo IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA ART. 1470

GLI INCOTERMS CONDIZIONI DI CONSEGNA NEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA. Silvia Ceraolo IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA ART. 1470 GLI INCOTERMS CONDIZIONI DI CONSEGNA NEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA Silvia Ceraolo IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA ART. 1470 La vendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà

Dettagli

Documentazione illustrativa

Documentazione illustrativa Documentazione illustrativa 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEL SOFTWARE... 3 2.1 Tabelle per semplificare l inserimento dei dati... 3 2.2 Gestione delle bolle di importazione / esportazione...

Dettagli

Nuove modalità di trasmissione in Dogana dei documenti di transito T1/T2 allo sdoganamento.

Nuove modalità di trasmissione in Dogana dei documenti di transito T1/T2 allo sdoganamento. Trasmissine Protocollo: 52705/RU Rif.: Allegati: vari Milano, 05.08.2011 Ai Titolari di Procedura di Domiciliazione LORO SEDI Ai destinatari autorizzati nel regime del transito LORO SEDI per il tramite

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin Area di specializzazione in tecnico del commercio estero A cura di: Gloria Feltrin Il trasporto internazionale Trasporti Prima funzione aziendale marginale Oggi ruolo sempre più importante e decisivo anello

Dettagli

ACCISE modulo 1 Introduzione e figure professionali 27/11/2015. Fabio Castagnetti. Dott. Ing. Fabio Castagnetti www.accisa.it 1

ACCISE modulo 1 Introduzione e figure professionali 27/11/2015. Fabio Castagnetti. Dott. Ing. Fabio Castagnetti www.accisa.it 1 ACCISE modulo 1 Introduzione e figure professionali 27/11/2015 Fabio Castagnetti www.accisa.it 1 Introduzione al mondo delle ACCISE Breve storia sulle accise; dalle Imposte di Fabbricazione alle accise

Dettagli

INDICE - SOMMARIO PRESENTAZIONE... V

INDICE - SOMMARIO PRESENTAZIONE... V INDICE - SOMMARIO PRESENTAZIONE... V CAPITOLO I I CONTRATTI INTERNAZIONALI IN GENERALE 1.1 Premessa... 1 1.2 La redazione dei contratti internazionali ed i problemi che essa comporta... 2 1.3 La determinazione

Dettagli

Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili

Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili PAGAMENTI INTERNAZIONALI Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili Dott. Sergio Omobono Urbino, 17 novembre 2010 La fattura pro forma La fattura proforma e' un documento

Dettagli

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera Il trasporto è il mezzo di collegamento più importante tra gli operatori economici. In ottica di globalizzazione questo assume un aspetto fondamentale per la movimentazione delle merci. Il trasporto deve

Dettagli

L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016

L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016 L'INVIO DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO PER IL 2016 Come noto, agli esportatori abituali è concessa la possibilità di acquistare / importare beni e servizi senza applicazione dell IVA nel limite del plafond

Dettagli

Evento valido ai fini della Formazione Professionale Continua dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Evento valido ai fini della Formazione Professionale Continua dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Corso pratico per Export Manager Modulo 1: Spedizioni e trasporti internazionali Prof. M. Favaro Modulo 2: Contrattualistica internazionale e recupero di crediti all estero Prof. G. Franceschin Modulo

Dettagli

TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA E TRASFERIMENTO DEL RISCHIO NELLA COMPRAVENDITA INTERNAZIONALE (E NAZIONALE) 15 Aprile 2015 orario 9.30-17.

TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA E TRASFERIMENTO DEL RISCHIO NELLA COMPRAVENDITA INTERNAZIONALE (E NAZIONALE) 15 Aprile 2015 orario 9.30-17. Brescia, 2 Febbraio 2015 Prot. MZ/AMB/ct/nr. 149 La Camera di Commercio di Brescia, attraverso l'azienda speciale Pro Brixia, organizza nel corso del 2015 - in collaborazione con Unioncamere Lombardia

Dettagli

Spazio Informatico snc. Spazio Informatico snc

Spazio Informatico snc. Spazio Informatico snc 1 TELEMATICO ACCISE TELEMATICO ACCISE è la soluzione appositamente sviluppata per affrontare con sicurezza e serenità la telematizzazione delle accise. Grazie alla nostra quindicinale esperienza maturata

Dettagli

WAREHOUSE MANAGEMENT DESTINATARI CONTENUTI DOCENTE Andrea Payaro

WAREHOUSE MANAGEMENT DESTINATARI CONTENUTI DOCENTE Andrea Payaro WAREHOUSE MANAGEMENT WAREHOUSE MANAGEMENT Il corso mira a creare le abilità di base necessarie a progettare e svolgere lo stoccaggio e il prelievo corretto delle merci. Inoltre si vuole delineare un quadro

Dettagli

Roma, 18 febbraio 2009. Alle Direzioni regionali LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI OGGETTO:

Roma, 18 febbraio 2009. Alle Direzioni regionali LORO SEDI. Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI OGGETTO: Roma, 18 febbraio 2009 Protocollo: 17619/RU Rif.: Allegati: Alle Direzioni regionali LORO SEDI Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI OGGETTO: Chiarimenti in merito all applicazione della deroga di cui all

Dettagli

"PIANIFICAZIONE FISCALE E DOGANALE NEGLI SCAMBI CON L ESTERO E PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE " (1000 h 40 CFU)

PIANIFICAZIONE FISCALE E DOGANALE NEGLI SCAMBI CON L ESTERO E PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE  (1000 h 40 CFU) Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 34/90) In In "PIANIFICAZIONE FISCALE E DOGANALE NEGLI SCAMBI CON L ESTERO E PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE

INTERNAZIONALIZZAZIONE INTERNAZIONALIZZAZIONE la società di servizi di Confindustria Avellino Minimaster sull internazionalizzazione OBIETTIVI: I processi di globalizzazione oggi in atto stanno mettendo in luce la necessità

Dettagli

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI TRASPORTI - Incoterms In ogni azienda di produzione vi è la necessità di trasferire i beni prodotti nei luoghi in cui avverrà la distribuzione per il consumo, oppure presso altra sede per una successiva

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO Iva internazionale, dogane, problematiche fiscali nazionali e gestione finanza aziendale novembre 2014 - febbraio 2015

MASTER SPECIALISTICO Iva internazionale, dogane, problematiche fiscali nazionali e gestione finanza aziendale novembre 2014 - febbraio 2015 MASTER SPECIALISTICO Iva internazionale, dogane, problematiche fiscali nazionali e gestione finanza aziendale novembre 2014 - febbraio 2015 L Associazione, in considerazione dell importanza che rivestono

Dettagli

Depositi IVA: procedure di introduzione ed estrazione dei beni di Massimo Gabelli e Davide Rossetti (*)

Depositi IVA: procedure di introduzione ed estrazione dei beni di Massimo Gabelli e Davide Rossetti (*) Depositi IVA: procedure di introduzione ed estrazione dei beni di Massimo Gabelli e Davide Rossetti (*) Procedure Premessa La disciplina del deposito IVA (di cui all art. 50-bis del D.L. n. 331/1993) è

Dettagli

Prova della cessione intracomunitaria: prassi nazionale e giurisprudenza comunitaria Casi pratici

Prova della cessione intracomunitaria: prassi nazionale e giurisprudenza comunitaria Casi pratici Studio Tributario e Societario Co-brand logo Prova della cessione intracomunitaria: prassi nazionale e giurisprudenza comunitaria Casi pratici Dott.ssa Barbara Rossi Cessioni intracomunitarie Effettiva

Dettagli

Esperto nella gestione dei mercati esteri

Esperto nella gestione dei mercati esteri executive master course www.cspmi.it Esperto nella gestione dei mercati esteri Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE gestione dei mercati esteri OBIETTIVI L evoluzione

Dettagli

LA FATTURA IN EXPORT. Savona, 12 marzo 2013. Antonio Bellin

LA FATTURA IN EXPORT. Savona, 12 marzo 2013. Antonio Bellin LA FATTURA IN EXPORT Savona, 12 marzo 2013 Antonio Bellin Responsabile del Servizio Promozione e Consulenza estero della Camera di Commercio di Vicenza La Direttiva UE 45/2010 ha varato modifiche alla

Dettagli

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce 2014-01-02 19:54:35 Il presente lavoro è tratto dalle guide: Imprese ed e-commerce. Marketing, aspetti legali e fiscali. e Il commercio elettronico

Dettagli

CONSORZIO IMPRESE CANAVESANE

CONSORZIO IMPRESE CANAVESANE IMPRESE CANAVESANE Sistema Qualità Certificato ISO 9001 (N. 50 100 1910) Ivrea, 18 giugno 2009 Alle Aziende aderenti a Confindustria Canavese IMPORTANTE alla c.a. del Titolare o Legale Rappresentante Oggetto:

Dettagli

Programma della giornata (1)

Programma della giornata (1) La GMC SpA: moderno provider di logistica integrata Giornata di approfondimento dedicata agli studenti del Master in Logistica Integrata ed Intermodalità Catania, 10 Aprile 2006 Programma della giornata

Dettagli

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI Recuperare efficacia ed efficienza nelle vendite e negli acquisti AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico COME

Dettagli

Catalogo Offerta Formativa Commercio estero e Internazionalizzazione

Catalogo Offerta Formativa Commercio estero e Internazionalizzazione Catalogo Offerta Formativa Commercio estero e Internazionalizzazione CATALOGO CORSI Assoservizi, in collaborazione con l'area Mercato e Impresa propone un'offerta formativa per fornire alle aziende che

Dettagli

L attività commerciale

L attività commerciale L attività commerciale Discipina dell attivit attività commerciele nei dipartimenti universitari 16 febbraio 2007 a cura di N.Rossi e M.Mutti 1 Fondamento giuridico L attività commerciale dell Universit

Dettagli

Paolo Centore - P. Centore & Associati Genova Milano Roma

Paolo Centore - P. Centore & Associati Genova Milano Roma 1 Inquadramento normativo Il territorio doganale ed iva Il rapporto doganale L origine e classificazione delle merci Le importazioni e le esportazioni I regimi sospensivi L Iva nell ambito del rapporto

Dettagli

Authorised Economic Operator (AEO) Sicurezza sul sistema logistico. Silvia Nakos, Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008

Authorised Economic Operator (AEO) Sicurezza sul sistema logistico. Silvia Nakos, Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 Authorised Economic Operator (AEO) Sicurezza sul sistema logistico Silvia Nakos, Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 Premessa Analisi iniziale Pre-assessment modifiche Il percorso per

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE CONTABILE ED ALLE PROVE DI ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO

Dettagli

MASTER IN COMMERCIO, FISCALITÀ ED ARBITRATO INTERNAZIONALE IBATAX LAW. Schedule a.a. 2013-2014. Dicembre 2013. Gennaio 2014

MASTER IN COMMERCIO, FISCALITÀ ED ARBITRATO INTERNAZIONALE IBATAX LAW. Schedule a.a. 2013-2014. Dicembre 2013. Gennaio 2014 Università Cà Foscari Venezia Agenzia delle Dogane e dei Monopoli MASTER IN COMMERCIO, FISCALITÀ ED ARBITRATO INTERNAZIONALE IBATAX LAW Schedule a.a. 2013-2014 Moduli: TS1 e dell Unione europea: resp.

Dettagli

Circolare n. 1. del 4 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione

Circolare n. 1. del 4 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione Circolare n. 1 del 4 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione INDICE 1 Premessa... 2 2 Nuovi obblighi di fatturazione... 2 2.1 Operazioni nei confronti di soggetti passivi

Dettagli

LOGISTICA ESTESA E SUO CONTROLLO NEL SETTORE FASHION PROBLEMATICHE DOGANALI CONNESSE ALL EXPORT

LOGISTICA ESTESA E SUO CONTROLLO NEL SETTORE FASHION PROBLEMATICHE DOGANALI CONNESSE ALL EXPORT LOGISTICA ESTESA E SUO CONTROLLO NEL SETTORE FASHION PROBLEMATICHE DOGANALI CONNESSE ALL EXPORT Hotel Veronesi La Torre, Dossobuono di Villafranca (VR) Giovedì 2 Ottobre 2014 a cura di : Dott. Massimiliano

Dettagli

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA Art. 1, commi 324-335, Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (recepimento direttiva 2010/45/Ue del 13 luglio 2010) a cura di Franco Ricca 1 Nazionalità della fattura

Dettagli

La disciplina doganale e IVA dei costi di trasporto

La disciplina doganale e IVA dei costi di trasporto La disciplina doganale e IVA dei costi di trasporto La determinazione del valore delle merci ai fini doganali rappresenta uno dei temi più delicati e complessi, giacché vigono specifiche regole che distinguono

Dettagli

Quale documentazione attesta la vendita on line

Quale documentazione attesta la vendita on line Conferenza organizzata dall Associazione ICT Dott.Com Quale documentazione attesta la vendita on line Direzione Regionale del Piemonte a cura di Sandra Migliaccio Ufficio Fiscalità Generale 1 22 novembre

Dettagli

PROGETTO EMCS. DAA Telematico. G e-daa Cumulativo

PROGETTO EMCS. DAA Telematico. G e-daa Cumulativo 1 1 PROGETTO EMCS DAA Telematico G e-daa Cumulativo 2 Premessa Tutti Tutti i i messaggi messaggi devono sono essere convalidati convalidati dal dal sistema; sistema; quelli quelli con con errori errori

Dettagli

SEMINARI Programma 2016

SEMINARI Programma 2016 Per informazioni: Tel. 027750320/321 - Fax 027750329 E-mail: aice@unione.milano.it SEMINARI Programma 2016 Operare sui mercati esteri significa confrontarsi con diverse tematiche tecniche e gestionali

Dettagli

Il codice doganale comunitario: le principali problematiche fiscali

Il codice doganale comunitario: le principali problematiche fiscali Il codice doganale comunitario: le principali problematiche fiscali www.24oreformazione.com Lo scambio di beni con Paesi terzi comporta la conoscenza delle disposizioni doganali esistenti sul territorio

Dettagli

Roma, 12 maggio 2008. Alle Direzioni Regionali. Agli Uffici delle Dogane. All Area Centrale Gestione tributi e rapporto con gli utenti

Roma, 12 maggio 2008. Alle Direzioni Regionali. Agli Uffici delle Dogane. All Area Centrale Gestione tributi e rapporto con gli utenti Roma, 12 maggio 2008 Protocollo: 3215 Rif.: Allegati: 1 Alle Direzioni Regionali Agli Uffici delle Dogane All Area Centrale Gestione tributi e rapporto con gli utenti All Area Centrale Verifiche e controlli

Dettagli

I MODELLI INTRA. Modelli INTRA 2010: novità

I MODELLI INTRA. Modelli INTRA 2010: novità I MODELLI INTRA Bologna, 2 Ottobre 2014 D.ssa Nadia Gentina Modelli INTRA 2010: novità La disciplina comunitaria relativa alle dichiarazioni Intrastat è stata recentemente aggiornata dalle direttive: 2008/8/CE

Dettagli

Indice generale sistematico

Indice generale sistematico Indice generale sistematico Prefazione del Vice Ministro delle Attività Produttive con delega al Commercio estero, on. A. Urso Prefazione del prof. V. Uckmar Prefazione del Rettore dell Istituto Universitario

Dettagli

LA COMUNICAZIONE DELLE DICHIARAZIONI D INTENTO

LA COMUNICAZIONE DELLE DICHIARAZIONI D INTENTO Periodico quindicinale FE n. 10 14 agosto 2012 LA COMUNICAZIONE DELLE DICHIARAZIONI D INTENTO ABSTRACT Il cosiddetto Decreto Semplificazioni Fiscali è intervenuto sull obbligo di comunicazione delle dichiarazioni

Dettagli

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi Informatore n 1 del 11 gennaio 2013 Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 PREMESSA Al fine di recepire il contenuto della direttiva 2010/45/UE, la L. 24.12.2012

Dettagli

Area Amministrativa Prima nota IVA e Contabile Bolla Doganale

Area Amministrativa Prima nota IVA e Contabile Bolla Doganale Area Amministrativa Prima nota IVA e Contabile Bolla Doganale Guida utente 1 Il presente documento illustra la modalità di registrazione delle Bolle doganali dall area amministrativa e dall area commerciale.

Dettagli

(DAA telematico. Direzione Interregionale per la Toscana, Sardegna e Umbria. Appunti di Gianna Pratesi Ufficio delle Dogane di Firenze

(DAA telematico. Direzione Interregionale per la Toscana, Sardegna e Umbria. Appunti di Gianna Pratesi Ufficio delle Dogane di Firenze Direzione Interregionale per la Toscana, Sardegna e Umbria e - AD (DAA telematico Appunti di Gianna Pratesi Ufficio delle Dogane di Firenze Incontro con gli operatori c/o CCIAA Siena, 19 maggio 2011 GLOSSARIO

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 TRASPORTI Processo Trasporto intermodale, logistica integrata e distribuzione Sequenza di processo

Dettagli

Roma,05 novembre 2009

Roma,05 novembre 2009 RISOLUZIONE N. 274/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,05 novembre 2009 OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 procedura di reso nella vendita per corrispondenza

Dettagli

Sommario. 1. Verifiche e antiriciclaggio pag. 48 ACQUISTI COMUNITARI CAMPIONI, OMAGGI E CESSIONI GRATUITE CONTROLLI DOGANALI EXTRA-TRIBUTARI

Sommario. 1. Verifiche e antiriciclaggio pag. 48 ACQUISTI COMUNITARI CAMPIONI, OMAGGI E CESSIONI GRATUITE CONTROLLI DOGANALI EXTRA-TRIBUTARI ACQUISTI COMUNITARI 1. Momento di effettuazione dell operazione pag. 2 2. Ricevimento periodico di pubblicazioni: registrazione delle fatture d acquisto pag. 3 3. Pezzi di ricambio a titolo gratuito pag.

Dettagli

CAMPIONI, OMAGGI E CESSIONI GRATUITE

CAMPIONI, OMAGGI E CESSIONI GRATUITE ACQUISTI COMUNITARI 1. Pezzi di ricambio a titolo gratuito... 9 2. Fattura in ritardo... 10 3. Acquisto di software... 11 4. Furto o smarrimento di merci... 15 5. Una fattura che contiene diverse fattispecie...

Dettagli

Master Iva MySolution 2013

Master Iva MySolution 2013 CESI MULTIMEDIA con il patrocinio dell UGDEC e dell ARCER di Parma organizza presso Hotel Parma & Congressi via Emilia ovest 281A - 43126 Parma il Master Iva MySolution 2013 calendario corsi febbraio 2013

Dettagli

1. NATURA E PECULIARITÀ DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI MADE IN ITALY

1. NATURA E PECULIARITÀ DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI MADE IN ITALY SOMMARIO 1. NATURA E PECULIARITÀ DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI MADE IN ITALY 1.1. Premessa... 3 1.2. I prodotti tipici italiani... 6 1.3. Atlante dei prodotti tipici e tradizionali del sistema nazionale

Dettagli

Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte

Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte A cura di Cenni fiscali delle compravendite internazionali di opere d arte Marco Bodo Commissione Nazionale UNGDCEC Economia della Cultura LE NORMATIVE APPLICABILI - Codice Civile (art. 1510 e seg.) vendita

Dettagli