Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 NOTIZIARIO A CURA DELLO STUDIO ASSOCIATO TUPPONI, DE MARINIS, RUSSO & PARTNERS / COMMERCIOESTERO NETWORK Direttore responsabile Cinzia Fontana Hanno collaborato Marco Tupponi Dagoberto Pierluca Esposito Internationalia S.r.l. Michele Lenoci SOMMARIO Editoriale Novità sul contratto di rete: il notaio non è più necessario Pag. 1 A proposito di... Notizie in breve dal mondo Pag. 2-3 Attenzione su... Trasporti internazionali: aspetti legali in tema di perdite, danni e criteri di calcolo Pag. 4-5 Africa Sub-Sahariana Pag. 6 Opportunità di Business dall'estero Offerte e richieste dall'estero Pag. 7 Periodico trimestrale Anno XIII N 1 Gennaio/Marzo 2015 F inalmente con la pubblicazione del Decreto Direttoriale del 7 gennaio 2015 sul sito del Mise, è entrata in vigore la misura che ha introdotto le specifiche tecniche predisposte da InfoCamere S.C.p.A., relative al modello standard (di cui al D.M.122/2014) per la trasmissione al Registro Imprese del contratto di rete. E, dunque, ufficialmente in vigore la modalità che consente alle imprese di stipulare o modificare un contratto di rete con la sola firma digitale del titolare/legale rappresentante delle imprese partecipanti, senza intervento del notaio. Si segnala, altresì, che con la circolare 3676/c che accompagna il Decreto suddetto, viene evidenziato che, almeno in un primo momento, non sarà disponibile una procedura telematica per la registrazione fiscale dei contratti di rete, A ttività con l'e stero E D I T O R I A L E NOVITA' SUL CONTRATTO DI RETE: IL NOTAIO NON E' PIU' NECESSARIO che dovranno pertanto essere registrati presso gli sportelli dell Agenzia delle Entrate secondo le modalità indicate dall Agenzia medesima. In tal modo non è richiesta più necessariamente né l atto pubblico, né la scrittura privata autenticata. Infatti se il contratto di rete è curato da un professionista esperto della materia è sufficiente che le imprese retiste siano dotate di firma digitale per poter procedere alla registrazione. Lo Studio Tupponi, De Marinis, Russo & Partners che ha già assistito oltre quaranta contratti di rete a nascere si candida con ancora più forza ad essere il regista per la creazione di un contratto di rete e per accompagnare le associate a sviluppare il proprio programma sulla via dell Internazionalizzazione.. Avv. Marco Tupponi Studio Associato Tupponi, De Marinis, Russo & Partners Presidente Commercioestero Network

2 IL MERCATO MONDIALE DELLE CALZATURE PRENDE FORZA Durante il V Congresso mondiale della calzatura che si è svolto nella città di Leòn (Messico) lo scorso mese di Novembre è stato segnalato che le vendite americane di calzature, che rappresentano un terzo del mercato globale, dovrebbero raggiungere la cifra di quasi 50 miliardi di euro, grazie in particolare ai mercati asiatici e del Medio Oriente. Ciò ha permesso di ridurre la disoccupazione nel settore oltre che alzare i prezzi. Invece l Europa, in particolar modo l Italia, è stata penalizzata dal embargo contro la Russia. Si spera che nel 2015 il mercato mondiale cresca del 5% per un controvalore di circa 160 miliardi di Euro, mentre nel 2013 è cresciuto del 2% e nel 2014 del 3%. BRASILE, CILE E MESSICO SONO I MERCATI LATINOAMERICANI PIU INTERESSANTI PER LE ENERGIE ALTERNATIVE Secondo Ernst & Young, che dal 2003 elabora trimestralmente la lista Renewable Energy Country Attractiveness Index (RECAI), un indice che valuta e classifica 40 paesi per l attrattività nell ambito delle energie rinnovabili, nel contesto latinoamericano mette al primo posto il Brasile (9 a livello mondiale), seguito dal Cile (12 a livello mondiale) e Messico (24 a livello mondiale). Per il Brasile ciò si deve al sempre più elevato valore strategico di questo settore, in particolare nel settore solare. Per il Cile invece si deve alla sua capacità di attrarre grandi progetti riguardanti il solare e l eolico (come l attivazione di un impianto ad Antofagasta di 370 MW). Infine il Messico dove la riforma energetica, che cerca di integrare le fonti rinnovabili nella produzione nazionale, sta migliorando la posizione del paese. Recentemente è stato inaugurato un parco eolico da 74 MW nello stato di Oaxaca. A livello mondiale in questo momento il paese leader è la Cina, seguita dagli USA, Germania, Giappone e Canada. LE IMPORTAZIONI DI CIBO HALAL NEI PAESI DEL GOLFO PERSICO RAGGIUNGERANNO I 43 MILIARDI DI NEL Direttore responsabile Cinzia Fontana Anno XIII N 1 Gennaio/Marzo 2015 Durante i lavori della IX Conferenza di Dubai sulla sicurezza alimentare svoltasi nel novembre scorso è emerso che il valore attuale a livello mondiale dei cibi halal è di oltre 800 miliardi di euro, rappresentando il 20% del totale mondiale del mercato dell alimentazione che si aggira sui 4,3 mila miliardi di Euro. Le importazioni dei paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo passeranno dai 20 miliardi di Euro del 2010 a 43 miliardi di Euro nel In particolare le importazioni negli Emirati Arabi Uniti raggiungeranno i 6,7 miliardi di Euro in quella data. LA GUERRA DEI CARRELLI DELLA SPESA NEL REGNO UNITO Secondo The Economist esiste una battaglia commerciale nel settore delle vendite al dettaglio nel Regno Unito, in particolare per la spinta che in questo momento hanno i negozi discount che continuano a guadagnare quote di mercato. In particolare sembra che in questo momento l attenzione di questo settore sia su Kilburn High Road, una strada nel nordest di Londra che si potrebbe trasformare nel luogo in cui si deciderà il futuro del settore degli acquisti alimentari e della composizione delle strade commerciali del paese. Il motivo risiede nell apertura, lo scorso anno, di un hard discount della catena tedesca Aldi, che continua ad avere un grande successo, insieme con l altra tedesca Lidl, e che preoccupa gli altri operatori del settore (Tesco, Asda, Sainsburys, Morrisons e Waitrose). Successo dovuto ai bassi prezzi a seguito della recessione. Però l apertura di questo nuovo punto vendita in una zona relativamente prospera e di buon livello, e lontano dalle zone abituali (nord e centro del paese con negozi in periferia), rappresenta un attacco frontale alla posizione dominante sul mercato dei gruppi nazionali, nonché un cambio di politica e strategia. Se la formula funzionerà, con un negozio il cui arredamento e offerta è più vicino ai supermercati tradizionali, la catena potrebbe accelerare l apertura di nuovi negozi, al contrario di altre insegne, nelle zone più ricche di Londra e nel sudest, in modo da avere nel 2015 una rete di circa 600 negozi. Bisogna tener presente che questa crescita di Aldi è avvenuta Proprietario ed editore: Studio Associato Tupponi, De Marinis, Russo & Partners Sede Legale: Via Maceri Forlì (FC) Presidente: Marco Tupponi Registrazione: Tribunale di Forlì n 18 del 3 giugno 2002 Direzione, redazione: Via Maceri Forlì (FC) Telefono: Commercioestero Network. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo periodico può essere riprodotta con mezzi grafici e meccanici quali la fotoriproduzione e la registrazione. Manoscritti e fotografie, su qualsiasi supproto veicolati, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Progetto grafico: Sciroccomedia 2

3 nel peggior periodo commerciale degli ultimi decenni. Infatti secondo il British Retail Consortium (BRC) negli ultimi 3 mesi le vendite nelle groceries sono diminuite dell 1,7%. In questo contesto i supermercati tradizionali hanno avuto notevoli perdite mentre Aldi cresceva. Ciò ha comportato un cambiamento delle strategie di alcune insegne, così Morrisons ha ridotto il numero di referenze nei punti vendita, mentre Sainsburys ha resuscitato la catena di discount Netto per sfidare Aldi nel nord del paese. ARGENTINA ALZA I DAZI A 100 CATEGORIE DI PRODOTTI Lo scorso 6 ottobre, con il decreto 1676, l Argentina ha alzato i dazi doganali di circa un centinaio di categorie di prodotti. Così viene stabilito un dazio d importazione per il kiwi del 10%, per il tonno e le relative conserve del 16%; gli spumanti del 35%; gli articoli per fuochi d artificio del 20%; gli erbicidi a base di fosfati del 35%; i prodotti alimentari che contengono olio di soia del 35%. La misura riguarda anche il settore della meccanica, dispositivi per la riproduzione del suono, trattori, aeronavi, navi, strumenti musicali, arredamento medico, giocattoli, spazzolini da denti. IN INDIA IL SETTORE DEI DISPOSITIVI MEDICI E OSPEDALIERI DIPENDE DALLE IMPORTAZIONI Secondo il giornale The Times of India la politica del Made in India difesa dal Governo ha fornito risultati contraddittori. Infatti mantenendo dazi doganali elevati sulla componentistica per la produzione di dispositivi medici e sui beni di consumo e diminuendo quelli riguardanti i prodotti finiti, v e n g o n o danneggiati i produttori locali e favorite le importazioni. Il risultato finale è che oltre il 75% del settore, che è in piena espansione, dipende dalle importazioni, realizzate prevalentemente da multinazionali che non hanno impianti produttivi nel paese. Il mercato indiano della tecnologia medica cresce a un ritmo del 10-12% annuo e vale oggi circa 3,8 miliardi di, e si prevede una crescita che arrivi al 15% annuo. In questo modo nei prossimi 5 anni il mercato potrebbe raggiungere, tenendo conto dell inflazione, i 12 miliardi di, e nel 2025 i 37 miliardi di. Le importazioni di dispositivi per elettromedicina, strumenti e dispositivi ortopedici rappresentano il 90% del totale ed i principali paesi fornitori sono Stati Uniti, Germania e Svizzera, con qualche importazione dalla Cina, Giappone e Singapore. USA: IL 10% DEI CONSUMATORI DI ALCOLICI RAPPRESENTA OLTRE LA META DEI CONSUMI TOTALI Il consumo di bevande alcoliche negli USA non è omogeneo. Quasi un terzo della popolazione adulta non beve, per cui questo settore dipende dai grandi bevitori. Infatti il 30% dei maggiorenni non beve in nessun modo alcolici mentre un altro 30% beve una sola volta la settimana. Invece il 10% di questo gruppo, circa 24 milioni di americani, consuma fino a 74 bibite alcoliche la settimana (oltre 10 al giorno), che rappresenta circa 18 bottiglie di vino, 2 al giorno procapite. Questi dati dimostrano la dipendenza del mercato americano per questi grandi bevitori. Gli USA continuano ad essere il primo importatore al mondo di vino (quasi 4 miliardi di ) ed il terzo per volume (1,1 miliardi di litri). Michele Lenoci 3

4 l problema del risarcimento danni da trasporto internazionale di cose deve essere analizzato alla luce di quanto stabilito dalle convenzioni internazionali di trasporto che hanno standardizzato le diverse previsioni degli ordinamenti interni. Il contratto di trasporto riguarda la custodia, conservazione e trasferimento di cose a terzi e attore predominante è in primis il vettore (depositario e appaltatore sono ulteriori soggetti coinvolti nella movimentazione delle merci); lo spedizioniere, che ha un ruolo di intermediario, risponde solo dell obbligo di concludere in nome proprio e per conto del mandante (mandato senza rappresentanza) un contratto di trasporto non assumendo però il rischio connesso. Ebbene, prima dell avvento delle convenzioni sopra menzionate, i vettori erano chiamati a rispondere del perimento (perdite e danni) delle merci per il valore integrale sia per la responsabilità contrattuale che extra-contrattuale ex art c.c. (neminem laedere). L obbligo di risarcimento integrale, che non teneva conto delle particolari difficoltà tipiche del trasferimento di merci soprattutto in ambito internazionale, è stato poi attenuato con l introduzione di limitazioni all obbligo risarcitorio; limitazioni, queste, che hanno reso più equo il rischio a carico dei vettori in quanto il massimo esborso doveva essere valutato con lo stesso sistema del calcolo del nolo e non avrebbe mai potuto superare il vantaggio economico. Si iniziò così ad utilizzare la stessa unità di calcolo del nolo, vale a dire il peso lordo; pertanto, l indennità di calcolo del vettore per perimento della merce veniva calcolata sulla base del peso lordo della merce stessa (le parti possono ricorrere anche ad una tariffa ad valorem e in questo caso il risarcimento di un eventuale danno è per il valore integrale della merce; in questi casi però il vettore aumenterà il nolo in conformità o è libero di rifiutare l incarico). A ciò si aggiunga che il risarcimento è calcolato su un valore ridotto (fissato dalle convenzioni di appartenenza di ogni modalità di trasporto) rispetto alla tariffa di trasporto convenuta. Immediata conseguenza è quella di vedere attenuato, pur sempre nel rispetto del principio del neminem laedere, il concetto di responsabilità c.d. ex recepto - in quanto sorge con la consegna (receptio) del bene - comunque II Anno XIII N 1 Gennaio/Marzo 2015 TRASPORTI INTERNAZIONALI: ASPETTI LEGALI IN TEMA DI PERDITE, DANNI E CRITERI DI CALCOLO 4 attribuita ai vettori; tuttavia, il grado di diligenza/professionalità richiesto a tali soggetti è più elevato rispetto a quello medio richiesto a un qualunque debitore in ragione della valutazione oggettiva del danno derivante da perdita o da avaria del receptum che deve essere calcolato secondo il prezzo corrente delle cose trasportate nel luogo e nel tempo della riconsegna (art c.c.). E in seguito alla considerazione di un prevedibile ed elevato rischio economico che ordinamento interno e convenzioni internazionali hanno recepito il diritto dei vettori di avvalersi del beneficio della riduzione del debito risarcitorio. Ma, lo precisiamo, si tratta esclusivamente di limite risarcitorio, relativo cioè al quantum debeatur (diversamente fissato nelle varie convenzioni), e non di limitazione di responsabilità vettoriale, intesa come an debeatur. In altre parole, l art rappresenta una deroga al regime di diritto comune previsto dagli artt ss. (in particolare l art 1223 c.c.) ma solo per quel che riguarda la responsabilità ex recepto in quanto adotta un criterio oggettivo, più favorevole al vettore, nel calcolo del danno. Per quel che riguarda l obbligo risarcitorio del vettore, egli è tenuto a rispondere del perimento delle merci in sua custodia ai sensi e con le limitazioni previste dagli artt c.c. e 422 C.d.N.; tali previsioni vanno però a tutelare il solo danno emergente, vale a dire il danno materiale diretto. Ma il vero pregiudizio spesso è costituito dalle conseguenze dannose derivanti dal danno subito, vale a dire il lucro cessante inteso come perdita di mercato. A ciò si aggiunga che i curatori delle Institute Cargo Clauses hanno chiarito che in nessun caso la polizza copre i danni consequenziali al ritardo. Come si è visto, nel nostro ordinamento, la responsabilità ex recepto pone in capo al vettore un immediato obbligo di ristoro dei danni materiali. Ma il mancato adempimento contrattuale determina una diversa responsabilità, ex contractu, che consente all avente diritto di agire in forza dell art c.c. in base al quale il debitore che non esegue esattamente la prestazione dovuta è tenuto al risarcimento del danno, se non prova che l'inadempimento o il ritardo è stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile. Illuminante, poi, è l art c.c. il quale, in merito al risarcimento del

5 danno, statuisce che il risarcimento del danno per l'inadempimento o per il ritardo deve comprendere così la perdita subita dal creditore come il mancato guadagno, in quanto ne siano conseguenza immediata e diretta. Il mancato guadagno a cui si riferisce la norma è il c.d. lucro cessante di cui si parlava sopra e, pertanto, sarà possibile ottenere un ristoro al danno consequenziale ricorrendo al giudice con una azione ex contractu. Di seguito un elenco delle principali convenzioni e regole che disciplinano le diverse modalità di trasporto e che stabiliscono i limiti di risarcimento. Trasporto marittimo. Gode del principio della duplice esposizione: nel codice civile e in quello della navigazione ed è disciplinato da varie convenzioni: - Convenzione di Bruxelles - Regole di Amburgo (non è convenzione e mantiene l identità di regole; per il principio di autonomia contrattuale le parti possono farvi riferimento, art c.c.) - Regole di Rotterdam (2009) - COGSA (USA 1936) Carriage of Goods by Sea Act (non è una convenzione internazionale di trasporto ma una norma di diritto interno degli USA) - Convenzione LLMC (Convenzione di Londra 1976) Trasporto stradale. Convenzione di Ginevra del 1956, più nota come CMR (Convention Marchandises Routières). Trasporto ferroviario. Convention International Merchandises (CIM) e Convention relative aux Transports Internationaux Ferroviaires (COTIF) della cui attuale versione la CIM ne è un appendice (Appendice B). Trasporto aereo. Il trasporto aereo è la modalità che conta il maggior numero di convenzioni e protocolli di emendamento. La convenzione storica del trasporto internazionale aereo risale al 1929 e ha avuto numerosi protocolli di modifica. Trasporto intermodale. Ancora privo di una propria disciplina. Regole UNCTAD/ICC emanate dall ONU e dalla CCI. L operatore del trasporto multimediale (MTO e NVOCC) è di solito uno spedizioniere che assume il ruolo di vettore contrattuale. Lo Studio Tupponi, De Marinis, Russo & Partners, attraverso i professionisti dell area dogane e trasporti è in grado di assistere le imprese sulle problematiche legali in tema di trasporti internazionali. 5 Avv. Dagoberto Pierluca Esposito

6 Anno XIII N 1 Gennaio/Marzo 2015 AFRICA SUB-SAHARIANA L Africa Sub-Sahariana è la seconda regione del Pianeta a crescita economica più rapida. Il Continente sta cambiando faccia e per il suo sviluppo ha bisogno di tutto. Grandi e piccole opere vengono finanziate da Istituzioni, Banche, Fondi di Investimento e Privati. Per aiutare le aziende italiane, anche quelle piccole e medie, ad avere un quadro aggiornato delle opportunità che il continente africano è in grado di offrire lo staff di InfoAfrica il primo notiziario economico italiano specializzato sull Africa Sub-Sahariana ha messo a punto tre nuovi strumenti unici: Monitor Agribusiness Monitor Infrastrutture e Costruzioni Monitor Energia Pensati per fornire alle aziende informazioni utili e di servizio sui tre dei principali settori di sviluppo in Africa, ciascun Monitor avrà un costo annuo contenuto e ogni mese fornirà un quadro completo di ciò che si sta muovendo nel rispettivo settore di interesse: dalle gare internazionali ai piani governativi, passando per investimenti privati, progetti di cooperazione internazionale etc L Africa è un Continente troppo grande e complesso per andare a naso e l Informazione sull area gioca sicuramente un ruolo centrale per l operatività delle imprese italiane. I prezzi: Monitor Agribusiness: 350 euro/anno Monitor Infrastrutture e Costruzioni: 850 euro/anno Monitor Energia: 950 euro/anno Prezzi speciali per pacchetti di abbonamenti possono essere concordati con Associazioni di Categoria, Camere di Commercio, Cluster tematici, Reti di impresa, Consorzi etc Vuoi una demo del Monitor che ti interessa? Richiedila a Vuoi saperne di più? visita il link id=121 o scrivi a Vuoi sapere chi siamo e con chi lavoriamo? Visita il sito 6

7 Anno XIII N 1 Gennaio/Marzo 2015 Opportunità di Business dall'estero Danimarca Moda Oggetto: Distributore cerca produttori di calzetteria femminile. Riferimento: 01/2015 Canada Alimentare Oggetto: Operatore desidera importare creme, concentrati e puree per gelaterie, pasticcerie etc. Riferimento: 02/2015 Francia Moda Oggetto: Nuova società cerca produttore di calzature da donna. Riferimento: 03/2015 Libano Meccanica Oggetto: Si cercano produttori/esportatori di pompe per sabbia e calcestruzzo in polvere. Riferimento: 04/2015 Algeria Materiali e forniture industriali Oggetto: Società cerca fornitori di cemento. Riferimento: 05/2015 Per avere maggiori informazioni contattare Commercioestero Network Area Trading Fax

8 STUDIO ASSOCIATO TUPPONI, DE MARINIS, RUSSO & PARTNERS / COMMERCIOESTERO NETWORK Le sfide sui mercati internazionali sono per la PMI sempre più difficili da affrontare senza il supporto di tutti i principali attori del sistema economico, pubblici e privati. I percorsi di internazionalizzazione e lo sforzo per mantenere competitività sul mercato devono essere necessariamente condivisi con chi può apportare competenze professionali altamente qualificate, adeguate alle dimensioni ed alle problematiche dell impresa italiana. Lo Studio Associato Tupponi, De Marinis, Russo & Partners / Commercioestero Network, grazie alle significative esperienze pluriennali dei suoi professionisti, ha maturato competenze di rilievo in tutte le tematiche inerenti il commercio estero ed i servizi per l'internazionalizzazione dell'impresa. Legale, fiscale e doganale, pagamenti internazionali, marketing, logistica, finanza e finanziamenti sono i settori nei quali lo Studio Associato Tupponi, De Marinis, Russo & Partners /Commercioestero Network offre alle imprese i propri servizi d'eccellenza. Completano il panel di proposte il sito internet ricco di contenuti e di materiali tematici e il periodico online AE-Attività con l estero, interessante opportunità di approfondimento e documentazione per tutti gli operatori del settore. Commercioestero Network è un'associazione nata come stimolo e opportunità per gli associati di proporre progettualità e programmi di studio, ricerca e analisi, formazione, consulenza e assistenza alle imprese, sviluppo, progettazione e attuazione di iniziative imprenditoriali da e per l estero, LEGALE FISCALE FINANZA DOGANE E TRASPORTI MARKETING Contrattualistica nazionale ed internazionale Assistenza contenzioso sia in Italia che all estero Societario (Joint Venture, costituzione di società all estero, Consorzi Export, ) Insinuazione al passivo all estero Informazioni e documentazione su normative estere e di settore Marchi e brevetti M&A (Merger & Acquisition) Soluzione di problematiche di IVA intra ed extra comunitaria Soluzione di problematiche di doppia imposizione e pianificazione fiscale M&A (Merger & Acquisition) Assistenza alla presentazione di pratiche di finanziamento o agevolazioni per l internazionalizzazione (nazionali, regionali, comunitarie, internazionali, estere) Assistenza per crediti documentali e assicurazione del credito Forfaiting Assistenza per il recupero del credito all estero Incoterms Diritto doganale e dei trasporti: normativa doganale per le pratiche di import export, contrattualistica e risoluzione di controversie nel trasporto merci Ricerca e Analisi di mercato e Ricerca e Selezione Partners Commerciali Strategie e Pianificazione di Marketing e Comunicazione (Nazionali ed Internazionali) Organizzazione di eventi, Fiere, Workshop, Missioni Commerciali e/o Istituzionali, Incoming Assistenza al Trading Internazionale E-commerce Ai sensi dell'art. 7, Dlgs. 196/2003 La informiamo che ai fini dell'invio di questo Notiziario, i Suoi dati sono conservati nel nostro archivio informatico. La informiamo inoltre che ai sensi dell'art. 13 della legge, Lei ha diritto di conoscere, aggiornare, cancellare, rettificare i Suoi dati od opporsi all'utilizzo degli stessi, se trattati in violazione della legge. Si invita a segnalare eventuali rettifiche allo 0543/33006 COMMERCIOESTERO NETWORK ITALIA - FORLI' - Via Maceri, 25 Contact

GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico

GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE L approfondimento intende presentare

Dettagli

La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo.

La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo. La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo. 1 CONTROPARTI PRODOTTI CONSULENZA UniCredit International 4 azioni concrete per aiutarti

Dettagli

Piccole e Medie Imprese: ORGANIZZARSI PER L ESTERO

Piccole e Medie Imprese: ORGANIZZARSI PER L ESTERO Piccole e Medie Imprese: ORGANIZZARSI PER L ESTERO IMPRESA E MERCATO Gestire l impresa come un sistema complesso IMPRESA E STRATEGIA Analizzare le opportunità di miglioramento dei risultati Fonte: Ansoff

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini. Associazione Italiana Commercio Estero

Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini. Associazione Italiana Commercio Estero Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini Associazione Italiana Commercio Estero Chi siamo A chi ci rivolgiamo I nostri obiettivi I servizi per i soci Chi siamo Aice da oltre 60 anni

Dettagli

INTERVENTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE PROGRAMMA ATTIVITÀ 2012

INTERVENTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE PROGRAMMA ATTIVITÀ 2012 INTERVENTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE PROGRAMMA ATTIVITÀ 2012 Area Commercio e Promozione Estero Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Treviso www.tv.camcom.it promozione@tv.camcom.it

Dettagli

IL CONTRATTO INTERNAZIONALE DI AGENZIA COMMERCIALE

IL CONTRATTO INTERNAZIONALE DI AGENZIA COMMERCIALE Cendon / Book DIRITTO INTERNAZIONALE PROFESSIONAL IL CONTRATTO INTERNAZIONALE DI AGENZIA COMMERCIALE Diego Comba Monica Rosano Edizione MAGGIO 2015 Copyright MMXV KEY SRL VIA PALOMBO 29 03030 VICALVI

Dettagli

NOTIZIARIO A CURA DELLO STUDIO ASSOCIATO TUPPONI, DE MARINIS, RUSSO & PARTNERS / COMMERCIOESTERO NETWORK A ttività con l'e stero Periodico trimestrale Anno XIII N 3 Luglio/Settembre 2015 E D I T O R I

Dettagli

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO del LINEA D AZIONE 6 SCHEDA PROGETTO n. 6.3 PROGRAMMA DI SVILUPPO del TITOLO DEL PROGETTO PROGRAMMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO. Pagina 1 di 7 del

Dettagli

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli.

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli. INCOTERMS e PAGAMENTI INTERNAZIONALI negli scambi commerciali con gli EMIRATI ARABI UNITI A cura di: dott. Enrico Scalco Al Najjari & Partners L a w F i r m NATURA DEGLI INCOTERMS Non hanno forza di legge,

Dettagli

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE Norme e regolamenti Contratti Diritto e Giurisdizione Termini di consegna Termini di pagamento, finanziamenti, assicurazioni Documentazione Confezionamento NORME

Dettagli

UNA NUOVA VISIONE, UN NUOVO FUTURO CON epower

UNA NUOVA VISIONE, UN NUOVO FUTURO CON epower UNA NUOVA VISIONE, UN NUOVO FUTURO CON epower Made In Italy INTERNAZIONALIZZAZIONE epower Business Solutions & International Consulting Contatto: epower Synergies Europe, Srl Riccardo P. Coles Corso di

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Il processo di internazionalizzazione

Il processo di internazionalizzazione Il processo di internazionalizzazione Brescia, 16 aprile 2015 CONTENUTI Chi e Crossbridge Le fasi del processo di internazionalizzazione Le esperienze Le opportunità nel Far East I partner di Crossbridge

Dettagli

Questionario sui fabbisogni. di servizi per l internazionalizzazione delle aziende

Questionario sui fabbisogni. di servizi per l internazionalizzazione delle aziende Via Valentini, 14-59100 Prato tel. 0574 4551 - fax 0574 604595 www.ui.prato.it e-mail: uip@ui.prato.it Questionario sui fabbisogni di servizi per l internazionalizzazione delle aziende L IMPRESA E I MERCATI

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE

INTERNAZIONALIZZAZIONE INTERNAZIONALIZZAZIONE la società di servizi di Confindustria Avellino Minimaster sull internazionalizzazione OBIETTIVI: I processi di globalizzazione oggi in atto stanno mettendo in luce la necessità

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Operare con l estero: il supporto di MPS alle imprese

Operare con l estero: il supporto di MPS alle imprese Operare con l estero: il supporto di MPS alle imprese Fabrizio Schintu 17 novembre 2011 GRUPPO MONTEPASCHI AREA ESTERO Prodotti, Servizi e Presenza Internazionale a sostegno delle attività con l Estero

Dettagli

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Ruolo, servizi

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m . BULGARIA TUTELA DEL CONSUMATORE IN BULGARIA di Avv. Francesco Misuraca www.smaf-legal.com Premessa Le fonti del diritto in tema di tutela del consumatore sono le seguenti: Legge del 9 dicembre 2005 e

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere.

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. L idea Il Consorzio Il Made in Italy, conosciuto ovunque nel mondo, ha nei PRODOTTI AGROALIMENTARI una delle

Dettagli

SERVIZI LEGALI E LEGISLATIVI ANNO 2012 pag. 99

SERVIZI LEGALI E LEGISLATIVI ANNO 2012 pag. 99 SERVIZI LEGALI E LEGISLATIVI ANNO 2012 pag. 99 Circolare n. 13 IDR/cg 10 aprile 2012 DIRETTIVA UE N. 2011/83/UE - MODIFI- CHE ALLA DISCIPLINA RELATIVA AI DIRITTI DEI CONSUMATORI Il 25 ottobre 2011 il Parlamento

Dettagli

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION PROFILO E MISSION UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA M.C.& Partners consulenze integrate aziendali - srl è una società di consulenza e servizi

Dettagli

LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE

LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE In un contesto di crescente competizione internazionale, il Sistema Camerale Lombardo si è organizzato

Dettagli

cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti copyright

cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti copyright 2014 ricerca cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti 1 Cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti, 2014 La pubblicazione riporta i risultati di una ricerca condotta via internet

Dettagli

Presentazione Aziendale Generalfinance spa Generalbroker srl

Presentazione Aziendale Generalfinance spa Generalbroker srl Presentazione Aziendale Generalfinance spa Generalbroker srl Cerchi alla testa? Noi vi aiutiamo a farli quadrare. Gruppo General da anni offre alla propria clientela interventi rapidi e personalizzati

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE Ce COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE 06 Ce commercio estero e internazionalizzazione 1 01 Commercio estero e internazionalizzazione L Ufficio commercio estero e internazionalizzazione svolge attività

Dettagli

Brasile: sfida e opportunità Profili commerciali, fiscali, doganali e legali

Brasile: sfida e opportunità Profili commerciali, fiscali, doganali e legali Brasile: sfida e opportunità Profili commerciali, fiscali, doganali e legali Torino, 3 e 10 maggio 2012 h. 14.00-18.00 Il mercato brasiliano si configura come uno dei Paesi economicamente più interessanti

Dettagli

RISOLUZIONE N. 107/E. Roma, 3 agosto 2004

RISOLUZIONE N. 107/E. Roma, 3 agosto 2004 RISOLUZIONE N. 107/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 3 agosto 2004 Oggetto: Trattamento ai fini Iva delle prestazioni di concessione in uso di vagoni ferroviari per l esecuzione di trasporti

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Contesto generale. Economia

Contesto generale. Economia BOZZA v.20120401 Contesto generale Unione del Grande Maghreb, cioè Libia, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania. Le lingue ufficiali dell'unione sono il francese e l'arabo La comunanza di lingua (francese)

Dettagli

internazionalizzazione@regione.lombardia.it

internazionalizzazione@regione.lombardia.it Finalità: Favorire i processi di internazionalizzazione delle micro piccole medie imprese Risorse: 5.440.000 Ambiti di intervento: Valore del voucher: MPMI lombarde (escluso settore agricolo) Misura A:

Dettagli

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA Nasce Trentino International, lo Sportello integrato per l internazionalizzazione. Uno strumento pensato per le aziende trentine che vogliono aprirsi ai mercati esteri con

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

TutelaCasa INFORMATIVA E RICHIESTA DEL CONSENSO AI SENSI DEL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (D.LGS. N.

TutelaCasa INFORMATIVA E RICHIESTA DEL CONSENSO AI SENSI DEL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (D.LGS. N. AGENZIA DELLE ENTRATE UFFICIO TERRITORIALE DI TORINO 4 TutelaCasa INFORMATIVA E RICHIESTA DEL CONSENSO AI SENSI DEL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (D.LGS. 96/2003) TC1106-Y - Ed. 01/2014

Dettagli

NOTIZIARIO A CURA DELLO STUDIO ASSOCIATO TUPPONI, DE MARINIS, RUSSO & PARTNERS / COMMERCIOESTERO NETWORK Direttore responsabile Cinzia Fontana Hanno collaborato Marco Tupponi Giuseppe De Marinis Anna Montefinese

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale

Promos. Servizi e strumenti per l internazionalizzazione delle imprese. 19 Giugno 2013. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale Promos CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Servizi e strumenti

Dettagli

GLI STRUMENTI A SUPPORTO DEI PROGRAMMI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE

GLI STRUMENTI A SUPPORTO DEI PROGRAMMI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE GLI STRUMENTI A SUPPORTO DEI PROGRAMMI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE Torino, 14/10/2005 1 CONTENUTI DEL DOCUMENTO ACCORDO DI COLLABORAZIONE SANPAOLO IMI SIMEST YES MERCATI ESTERI 2 ACCORDO

Dettagli

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI Recuperare efficacia ed efficienza nelle vendite e negli acquisti AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico COME

Dettagli

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO CHI SIAMO Vendor propone soluzioni di Efficienza Energetica e Finanziaria per le imprese private e pubbliche, avvalendosi di un team composto da professionisti con esperienza decennale nel settore. In

Dettagli

JOINT VENTURE USA - ITALIA

JOINT VENTURE USA - ITALIA JOINT VENTURE USA - ITALIA AZIENDA ITALIANA Sul mercato da 50 anni Progetta e produce prodotti metalmeccanici Leader in Europa nel suo settore AZIENDA AMERICANA Distribuisce merci e fornisce servizi Progetta,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO OGGETTO Con la sottoscrizione del presente contratto Lei richiede di essere abilitato all utilizzo dei servizi di prenotazione alberghiera resi dalla 2B4 S.r.l. (d ora

Dettagli

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I Paesi dell Unione Europea... 3 1.1.1. Ingresso di nuovi Stati nell Unione Europea: disposizioni transitorie... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario...

Dettagli

Gli incentivi non mettono in moto l automobile

Gli incentivi non mettono in moto l automobile 115 idee per il libero mercato Gli incentivi non mettono in moto l automobile di Andrea Giuricin Il rallentamento economico e la crisi finanziaria hanno avuto un forte impatto su uno dei settori più importanti

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Progetto a supporto della Internazionalizzazione. Presentazione di International Professional Network

Progetto a supporto della Internazionalizzazione. Presentazione di International Professional Network Progetto a supporto della Internazionalizzazione Presentazione di International Professional Network AJM CONSULTING è uno studio di consulenza italo-polacco che offre un supporto concreto alle piccole

Dettagli

IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di credito al consumo anno 2012

IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di credito al consumo anno 2012 IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di al consumo anno 2012 Il al consumo in Italia Il settore del ai consumatori è regolato dal Testo Unico Bancario, così

Dettagli

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno La programmazione europea 2014 2020 per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno POIn (FESR) 2007-2013 - Attrattori culturali, naturali e turismo Asse II - Linea di intervento II.2.1 Intervento:

Dettagli

L internazionalizzazione del sistema economico milanese

L internazionalizzazione del sistema economico milanese L internazionalizzazione del sistema economico milanese Il grado di apertura di un sistema economico locale verso l estero rappresenta uno degli indicatori più convincenti per dimostrare la sua solidità

Dettagli

LAZIO. AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI "Investimenti nel settore dell'autotrasporto"

LAZIO. AGEA OCM Vino Investimenti 2015/2016 SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI Investimenti nel settore dell'autotrasporto AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" Sono previsti finanziamenti a fondo perduto a favore delle imprese attive nel settore vitivinicolo (ad esclusione di quelle di commercializzazione) che effettuano

Dettagli

Le presenti condizioni generali saranno valide ed efficaci solo nel territorio italiano.

Le presenti condizioni generali saranno valide ed efficaci solo nel territorio italiano. Le presenti condizioni generali di vendita regolano la vendita a distanza tra Carpediemphoto, ed il CLIENTE secondo quanto previsto sotto, mediante accesso del CLIENTE al sito internet www.carpediemphoto.it.

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO COMPANY PROFILE CAP: CITTA : PROVINCIA:

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO COMPANY PROFILE CAP: CITTA : PROVINCIA: BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO MOD B COMPANY PROFILE 1) INFORMAZIONI GENERALI RAGIONE SOCIALE: P. IVA: INDIRIZZO: CAP: CITTA

Dettagli

RELAZIONI INDUSTRIALI E ISTITUZIONALI CIRCOLARE N. 2528 OGGETTO: VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI D.M. 15/05/2015

RELAZIONI INDUSTRIALI E ISTITUZIONALI CIRCOLARE N. 2528 OGGETTO: VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI D.M. 15/05/2015 RELAZIONI INDUSTRIALI E ISTITUZIONALI CIRCOLARE N. 2528 Roma, 23 giugno 2015 ALLE ASSOCIAZIONI E AI SINDACATI TERRITORIALI ALLE UNIONI REGIONALI Loro sedi e loro indirizzi (Via e-mail) OGGETTO: VOUCHER

Dettagli

Il quadro odierno: l anno doloroso

Il quadro odierno: l anno doloroso Il quadro odierno: l anno doloroso 2 E ritiene che negli ultimi 12 mesi la situazione economica della sua azienda sia: 2 18 48 25 7 migliorata di molto migliorata rimasta la stessa peggiorata peggiorata

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E 1 B r a s i l e G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F r a n c i a

Dettagli

Corporate Presentation

Corporate Presentation Corporate Presentation SACE Roma, Aprile 2015 1 Corporate Presentation Sosteniamo la competitività delle imprese SACE è una società del Gruppo Cdp attiva nell export credit, nell assicurazione del credito,

Dettagli

L OBBLIGO PER I PROFESSIONISTI DI ACCETTARE PAGAMENTI CON CARTE DI DEBITO: UN BALZELLO INUTILE E INSOSTENIBILE

L OBBLIGO PER I PROFESSIONISTI DI ACCETTARE PAGAMENTI CON CARTE DI DEBITO: UN BALZELLO INUTILE E INSOSTENIBILE L OBBLIGO PER I PROFESSIONISTI DI ACCETTARE PAGAMENTI CON CARTE DI DEBITO: UN BALZELLO INUTILE E INSOSTENIBILE PROPOSTA DI EMENDAMENTO ALL ARTICOLO 15 DECRETO LEGGE 179/2012 Roma, ottobre 2013 RETE NAZIONALE

Dettagli

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo ReFIMED Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo Finanza agevolata Finanza ordinaria e servizi finanziari alle PMI Comunicazione e Sviluppo Commerciale Formazione Sistemi per la Qualità ReFIMED è vicina

Dettagli

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009 l Assicurazione italiana in cifre luglio 29 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000

GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000 GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000 Chi siamo La GECA Global Consulting è una società di consulenza internazionale, costituita a

Dettagli

Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero. Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere

Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero. Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere Linea progettuale: World Pass collaborazione con la rete degli sportelli di informazione

Dettagli

NUOVE MODALITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE il fattore strategico della conoscenza dei mercati

NUOVE MODALITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE il fattore strategico della conoscenza dei mercati NUOVE MODALITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE il fattore strategico della conoscenza dei mercati FABIO PICCOLI Esperto Internazionalizzazione Wine Monitor Bologna, 3 aprile 2013 L internazionalizzazione non

Dettagli

L internazionalizzazione delle imprese piemontesi

L internazionalizzazione delle imprese piemontesi L internazionalizzazione delle imprese piemontesi Gianpaolo Bruno Torino, 14/12/2012 L internazionalizzazione delle imprese attraverso gli investimenti esteri: il ruolo dell Agenzia ICE Internazionalizzazione

Dettagli

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NuMani è una realtà e nasce dall unione d esperienza di persone che da 11 anni si occupano a tempo pieno dell applicazione e decorazione unghie con l ambiziosa idea delle

Dettagli

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano)

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano) Tendenze in atto e prospettive per il futuro Luca Zanderighi (Università di Milano) Milano, 6 giugno 2012 Schema dell intervento La situazione internazionale L Italia di fronte a una svolta: prospettive

Dettagli

SOLUZIONI ENERGETICHE INnovative DA UN LEADER A LIVELLO MONDIALE

SOLUZIONI ENERGETICHE INnovative DA UN LEADER A LIVELLO MONDIALE SOLUZIONI ENERGETICHE INnovative DA UN LEADER A LIVELLO MONDIALE L ENERGIA PULITA DA OGGI DIPENDE DA TE SETTEMBRE 2014 Scegli il partner giusto SUNEDISON, L ENERGIA INNOVATIVA DAL 1959 Oltre 50 anni di

Dettagli

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di carattere informatico, per poter rilevare i fatti aziendali e quindi

Dettagli

L agenzia nazionale e internazionale: due discipline a confronto Le novità introdotte dal Nuovo AEC per il settore industria Milano, 26 febbraio 2015

L agenzia nazionale e internazionale: due discipline a confronto Le novità introdotte dal Nuovo AEC per il settore industria Milano, 26 febbraio 2015 AGENZIA NAZIONALE: Il nuovo Accordo Economico Collettivo per i rapporti di agenzia e rappresentanza commerciale nei settori industriali e della cooperazione nonché il regolamento relativo agli artt. 12

Dettagli

Il Ministero dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministero dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministero dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico L Associazione Bancaria Italiana (ABI) Il Presidente dell ABI La CONFINDUSTRIA Il Presidente di CONFINDUSTRIA La Conferenza dei

Dettagli

Cina e India cambiano l economia mondiale. Michela Floris micfloris@unica.it

Cina e India cambiano l economia mondiale. Michela Floris micfloris@unica.it Cina e India cambiano l economia mondiale Michela Floris micfloris@unica.it Una premessa L Asia non è nuova a miracoli economici Giappone, Corea del Sud, Cina e India sono protagonisti di una rapida crescita

Dettagli

Breaking News. Scheda prodotto. www.ilsole24ore.com/radiocor

Breaking News. Scheda prodotto. www.ilsole24ore.com/radiocor Breaking News Scheda prodotto www.ilsole24ore.com/radiocor www.ilsole24ore.com/radiocor L Agenzia Il Sole 24 ORE Radiocor L'informazione politico-economico-finanziaria in tempo reale del Sole 24 ORE è

Dettagli

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI ! SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI START-UP INNOVATIVA! Adempimenti amministrativi ed informazioni legali sulle nuove imprese dedicate all innovazione! (Legge

Dettagli

Corporate Presentation SACE BRESCIA 8 luglio 2015. 1 Corporate Presentation

Corporate Presentation SACE BRESCIA 8 luglio 2015. 1 Corporate Presentation Corporate Presentation SACE BRESCIA 8 luglio 2015 1 Corporate Presentation Sosteniamo la competitività delle imprese SACE è una società del Gruppo Cdp attiva nell export credit, nell assicurazione del

Dettagli

SERVIZI FINANZIARI 1. Orientamento ai finanziamenti per l internazionalizzazione 2. Consulenza finanziaria Simest 3. Consulenza Assicurativa SACE

SERVIZI FINANZIARI 1. Orientamento ai finanziamenti per l internazionalizzazione 2. Consulenza finanziaria Simest 3. Consulenza Assicurativa SACE CARTA SERVIZI 1 INDICE SERVIZI COMMERCIALI 1. Dati sui mercati esteri 2. Ricerca operatori e partner produttivi e assistenza per l organizzazione di incontri commerciali 3. Supporto operativo 4. Informazioni

Dettagli

Un azione di sistema a sostegno del business delle imprese italiane in Serbia

Un azione di sistema a sostegno del business delle imprese italiane in Serbia Un azione di sistema a sostegno del business delle imprese italiane in Serbia Ing. Renato Pujatti Pordenone, 9 giugno 2011 Obiettivi del progetto Costituire una rete di attori economici e istituzionali

Dettagli

Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali

Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali SCHEDA CASOTTI Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali Il commercio internazionale 15,0 10,0 Scambi manifatturieri e PIL mondiale (var. annua a prezzi costanti) var.

Dettagli

Vuole rappresentare un punto di riferimento affidabile in quei delicati momenti di cambiamento e di sviluppo del nuovo.

Vuole rappresentare un punto di riferimento affidabile in quei delicati momenti di cambiamento e di sviluppo del nuovo. MASTER si propone come facilitatore nella costruzione e pianificazione di strategie di medio e lungo termine necessarie ad interagire con gli scenari economici e sociali ad elevato dinamismo. Vuole rappresentare

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Premessa : ogni fornitura comprende esclusivamente la merce e i servizi indicati nel relativo ordine d acquisto, nel preventivo e/o nella lettera di conferma d ordine accettati

Dettagli

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Che cos è Smart&Start Italia? Smart&Start Italia è l incentivo che supporta le start-up innovative che operano su tutto il territorio nazionale L obiettivo

Dettagli

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I paesi dell Unione Europea... 3 1.1.1. Ingresso di nuovi Stati nell Unione Europea: disposizioni transitorie... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario...

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

XIV Convention Nazionale

XIV Convention Nazionale XIV Convention Nazionale LA LOGISTICA ITALIANA, LEVA STRATEGICA PER L ECONOMIA INTERNAZIONALE Riccardo Fuochi, Presidente The International Propeller Club Port of Milan Milano, 23 ottobre 2015 Benvenuti

Dettagli

Si precisa inoltre che il presente decreto potrà subire variazioni in sede di conversione in legge.

Si precisa inoltre che il presente decreto potrà subire variazioni in sede di conversione in legge. Circolare del 31 Ottobre 2012 Pag. 1 di 5 Circolare Numero 43/2012 Oggetto D.L. 179/2012 C.D. NUOVO DECRETO CRESCITA Sommario Nuove misure del governo per stimolare la crescita imprenditoriale e produttiva

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

agosto 2005 Prodotti assicurativi distribuiti con il Multilevel Marketing: prime considerazioni, di Filippo Da Lan 1

agosto 2005 Prodotti assicurativi distribuiti con il Multilevel Marketing: prime considerazioni, di Filippo Da Lan 1 agosto 2005 Prodotti assicurativi distribuiti con il Multilevel Marketing: prime considerazioni, di Filippo Da Lan 1 Negli ultimi anni si è sempre più spesso sentito parlare di nuovi sistemi di distribuzione

Dettagli

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale Rapporto Export 2015/2018 Trasformare una geografia dei rischi in una geografia delle opportunità Il mondo ha mantenuto, nel suo complesso,

Dettagli

L Assicurazione italiana in cifre

L Assicurazione italiana in cifre L Assicurazione italiana in cifre Luglio 2010 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

Vendilo S.p.A. Internet, trend in crescita

Vendilo S.p.A. Internet, trend in crescita Vendilo S.p.A La società Vendilo, fondata nel 2006, nasce con l obiettivo di implementare ed offrire soluzioni che aiutino i Privati e le Aziende ad avvicinarsi al mondo di internet e alle vendite online.

Dettagli

Sguardo d insieme. Di cosa ci occupiamo. Apertura internazionale. I nostri clienti

Sguardo d insieme. Di cosa ci occupiamo. Apertura internazionale. I nostri clienti Sguardo d insieme Di cosa ci occupiamo Apertura internazionale I nostri clienti Sguardo d insieme Siamo uno studio integrato di avvocati e commercialisti. Mettiamo a disposizione dei clienti le nostre

Dettagli

IBS ITALIA www.bonucchi.com www.ibsitalia.biz www.icpartners.it www.octagona.com

IBS ITALIA www.bonucchi.com www.ibsitalia.biz www.icpartners.it www.octagona.com IBS ITALIA www.bonucchi.com www.ibsitalia.biz www.icpartners.it www.octagona.com Il percorso formativo Corso di alta formazione teorico-pratica grazie alla consolidata esperienza dei migliori docenti,

Dettagli