COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti LETTERA D'INVITO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti LETTERA D'INVITO"

Transcript

1 COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti LETTERA D'INVITO OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA, EX ART. 57 DEL D.LGS. N. 163 DEL 2006 RELATIVA AL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI E RIFIUTI ASSIMILATI DA AVVIARE A SMALTIMENTO/RECUPERO, RACCOLTA DIFFERENZIATA E ULTERIORI SERVIZI ACCESSORI PER LA TUTELA DELL'AMBIENTE. C.I.G.Z910DA021B In esecuzione dell'ordinanza contingibile e urgente ex art. 191 del d.lgs. n. 152 del 2006 e della Determinazione a contrarre n. 5 del codesta impresa è invitata a partecipare alla procedura negoziata ai sensi dell art. 57 del decreto lgs. n.163/2000 e s.m.i di cui all'oggetto, alle condizioni previste dalla presente lettera d'invito e dall'allegato Capitolato d'appalto, per l'affidamento del contratto relativo all'oggetto. SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE A. Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Denominazione: COMUNE DI GRECCIO Indirizzo: via Limiti Nord, Greccio (RI) Responsabile del procedimento: Dott.ssa Albertina Miccadei, Responsabile del Settore II Sociale-Servizi Fax: Indirizzo internet: Ulteriori informazioni: sono disponibili sul sito internet e presso i punti di contatto, previa richiesta mediante invio di B. Tipo di amministrazione aggiudicatrice e principali settori di attività 1

2 Ente di diritto pubblico SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO A. Descrizione 1) Gestione dei servizi di raccolta dei rifiuti urbani 2) Tipo di appalto: Categoria di servizi: N. 16 3) Breve descrizione dell'appalto Oggetto dell appalto è il complesso delle seguenti prestazioni, di seguito analiticamente descritte, che l Ente appaltante intende affidare ad una ditta specializzata esterna all Ente, di seguito denominata Ditta Aggiudicataria con il sistema di raccolta stradale multimateriale: 1 Servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e assimilati; 2 Servizio di raccolta differenziata delle frazioni di carta e cartone, (isole di prossimità)trasporto e conferimento all impianto di recupero; 3 Servizio di raccolta differenziata della plastica, (isole di prossimità)trasporto e conferimento all impianto di recupero; 4 Servizio di raccolta differenziata del vetro, (isole di prossimità)trasporto e conferimento all impianto di recupero; 5 Servizio di raccolta trasporto dei rifiuti abbandonati sul territorio comunale e loro conferimento presso gli impianti di destinazione finale (a chiamata) Le utenze di tipo domestico iscritte a ruolo TARSU sono n , mentre le utenze di tipo commerciale sono n. 40; la produzione pro-capite di rifiuti è stimata in 1,48 kg per abitante giorno, per un totale di ,00 kg annui. Si forniscono i dati relativi alla raccolta e produzione dei rifiuti urbani dell'anno SCHEDA DI RILEVAZIONE RELATIVA AI DATI DI RACCOLTA E PRODUZIONE DI RIFIUTI URBANI DELL'ANNO 2012 (sull'intero territorio) rifiuti urbani differenziati - schema A - pag. 1 frazione CER descrizione Quantitativi (kg) Rifiuti biodegradabili Frazione organica Carta cartone e Rifiuti biodegradabili di cucine e mense Rifiuti biodegradabili Rifiuti dei mercati Imballaggi in carta e cartone Carta e cartone 970 Legno Imballaggi in legno Legno, diverso da quello di cui alla voce

3 Rifiuti non biodegradabili * Legno, contenente sostanze pericolose Tessili e Imballaggi in materia tessile abbigliamento Abbigliamento Prodotti tessili Vetro Imballaggi in vetro Vetro Plastica Imballaggi in plastica Plastica Metalli Imballaggi metallici Metallo Altri Imballaggi in materiali compositi imballaggi Imballaggi in materiali misti (plastica + alluminio/acciaio): Imballaggi in materiali misti (plastica + vetro): Imballaggi in materiali misti (vetro + alluminio/acciaio): Imballaggi in materiali misti (plastica + vetro + alluminio/acciaio) Altro plastica alluminio/acciao plastica vetro vetro alluminio/acciaio plastica vetro alluminio/acciaio rifiuti urbani differenziati - schema A (segue) frazione CER descrizione Quantitativi (kg) RAEE * * * Batterie accumulatori ed * * * * Tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quella di cui alle voci e , contenenti componenti pericolosi Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quella di cui alle voci , e Batterie al piombo Batterie al nichel-cadmio Batterie contenenti mercurio Batterie e accumulatori di cui alle voci , e nonché batterie e accumulatori 3

4 non suddivisi contenenti tali batterie Batterie e accumulatori diversi da quelli di cui 34 alla voce Rifiuti Ingombranti Rifiuti ingombranti (se avviati al recupero) 07 Oli Oli e grassi commestibili (vegetali) Oli e grassi diversi da quelli di cui alla voce 20 26* (minerali) Farmaci Medicinali citotossici e citostatici 31* Medicinali diversi da quelli di cui alla voce Contenitori T/FC Imballaggi contenenti residui di sostanze 10* pericolose o contaminati da tali sostanze Imballaggi metallici contenenti matrici solide 11* porose pericolose (ad esempio amianto), compresi i contenitori a pressione vuoti Vernici, inchiostri, Vernici, inchiostri, adesivi e resine contenenti adesivi e resine 27* sostanze pericolose Vernici, inchiostri, adesivi e resine diversi da 28 quelli di cui alla voce * Rifiuti inerti da Miscugli o scorie di cemento, mattoni, ristrutturazione in 07 mattonelle e ceramiche diverse da quelle di cui ambito domestico alla voce Rifiuti misti dell attività di costruzione e 04 demolizione diversi da quelli di cui alla voci , e Altri rifiuti fanghi depurazione (specificare) Altri rifiuti - (specificare) Altri rifiuti - (specificare) totale A rifiuti urbani indifferenziati - schema B frazione CER descrizione Quantitativi (kg) Rifiuti urbani misti Ingombranti a smaltimento 07 rifiuti urbani non differenziati residui della pulizia stradale rifiuti urbani non specificati altrimenti rifiuti ingombranti (se avviati allo smaltimento) 4

5 totale B calcolo percentuale di raccolta differenziata - schema C gruppi riporti/totali Quantitativi (kg) rifiuti differenziati - RD totale schema A ,00 rifiuti indifferenziati - RU ind totale schema B ,00 + I produzione rifiuti urbani totale schema A + totale schema B = ,00 totali - R.U. totale schema C PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA = 4,39% totale schema A diviso totale schema C, moltiplicato per ) CPV (Vocabolario comune per gli appalti): Servizi di raccolta rifiuti; Servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani; Servizi di raccolta rifiuti domestici; Servizi di raccolta dell'immondizia; Servizi di trasporto di rifiuti. Regolamento CE n. 213/2008 del 28 novembre ) Divisione in lotti: NO 6) Ammissibilità di varianti: Si solo se intese come offerte migliorative/integrative, che non modifichino la struttura sostanziale del servizio e che comunque non comportino oneri aggiuntivi rispetto all'importo posto a base di gara. B. QUANTITATIVO O ENTITA' DELL'APPALTO 1. Tipologia di appalto, importo a base di gara e oneri della sicurezza: L'appalto si intende A CORPO; il quantitativo posto a base di gara è pari ad ,00 (diconsi euro trentanovemilanovecento,00) oltre IVA (calcolata al 10%), comprensivo del servizio di raccolta e trasporto e delle seguenti voci non soggette a ribasso: ,24 per spese di personale; ,825 per oneri della sicurezza; Sono esclusi gli oneri di smaltimento. L'Ente ha facoltà di integrare o scorporare parte dei servizi sulla base delle esigenze operative. C. LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO Il contratto dovrà essere eseguito sull intero territorio del Comune di Greccio. D. DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE L appalto avrà la durata di 6 (sei mesi) con decorrenza dalla data di consegna del servizio, fatta salva la risoluzione anticipata del contratto qualora dovesse attivare il servizio la S.a.pro.di.r. (Servizi Ambientali 5

6 Provincia di Rieti) alla quale con deliberazione di consiglio comunale di questo Ente n. 16 del veniva assunta una partecipazione, per il valore nominale di Euro 1.000,00 (mille/00), al Capitale sociale della Società costituita dalla Provincia di Rieti di cui alla delibera di Consiglio Provinciale n. 2 in data del 18 gennaio 2011 a Capitale pubblico maggioritario, ai sensi e per gli effetti del comma 2, lettera b), dell'art. 23bis del decreto legge n.112/2008 e ss.mm.ii. E. MODALITA' DI PAGAMENTO: I servizi resi saranno rendicontati con breve relazione esplicativa, nella quale verranno indicati i quantitativi delle diverse frazioni merceologiche raccolte nel territorio, da allegare alla fattura; ogni fattura, da trasmettere mensilmente unitamente alla relazione di cui sopra, avrà un corrispettivo pari ad 1/6 del valore offerto. Le fatture dovranno essere intestate a: Comune di Greccio via Limiti Nord, Greccio (RI) Le fatture dovranno riportare gli estremi della determinazione di aggiudicazione dell appalto del servizio. F. MODALITA' DI ESECUZIONE DELL'APPALTO Essendo i contenitori di proprietà dell'attuale gestore, l'aggiudicatario si deve impegnare a fornire i bidoni e i cassonetti (conformi alla normativa vigenti e in particolar modo al C.d.S.) a servizio degli utenti (che torneranno di proprietà della ditta al termine dell'affidamento). Ai fini del corretto svolgimento del servizio si rinvia alla disciplina contenuta nel regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 51 del SETTORE III: CONDIZIONE DI PARTECIPAZIONE REQUISITI SOGGETTIVI 1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione all'albo Nazionale Gestori Ambientali e nel registro commerciali: a) Iscrizione alla Camera di Commercio per attività coincidente con quella oggetto del presente appalto; b) Iscrizione all'albo Nazionale Gestori Ambientali, almeno per le seguenti categorie e classi minimali: categoria 1: raccolta e trasporto di rifiuti urbani e assimilati [art. 8, comma 1, lett. a), del citato DM 406/1998], classe f): popolazione inferiore a abitanti [art.9, comma 1, lett. f), del citato DM 406/1998] o classe superiore; categoria 5: raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi [art. 8, comma 1, lett. e), del citato DM 406/1998], classe f) quantità annua complessivamente trattata inferiore a tonnellate [art. 9, comma 3, lett. f), del citato DM 406/1998] o classe superiore c) Iscrizione all INAIL; d) Iscrizione all INPS; e) Di non trovarsi nelle condizioni di esclusione dalla partecipazione ad appalti pubblici e di stipula dei relativi contratti previste dall'art. 38 del D.Lgs. 12/04/2006, n. 163 e ss.mm. e ii. e da qualsiasi altra disposizione legislativa e regolamentare. 6

7 f) Essere in regola con le disposizioni salariali, previdenziali, assicurative ed antinfortunistiche disciplinanti i rapporti di lavoro della categoria, secondo quanto previsto dal CCNL vigente; g) Osservanza delle disposizioni della legge n. 68, inerente il diritto al lavoro dei disabili, ove applicabile; h) Non essere incorsi per colpa propria, in provvedimenti di risoluzione di contratti con enti pubblici nel triennio (ovvero, indicarne i motivi); i)non essersi avvalsi di piani individuali di emersione di cui alla legge n. 383/01 art. 1-bis, comma 14 (ovvero essersi concluso il periodo di emersione); l) Insussistenza di rapporti di controllo o di collegamento, ai sensi dell art C.C., con altre imprese partecipanti alla gara, e di aver formulato l'offerta autonomamente; m) Non essersi accordato né di accordarsi successivamente con altri partecipanti alla gara per limitare in alcun modo la concorrenza; n) Insussistenza della contemporanea partecipazione alla gara come autonomo concorrente e come partecipante ad un raggruppamento d imprese consorziato indicato quale esecutore della fornitura da parte di un consorzio; o) Aver assolto gli obblighi previsti dal d.lgs. n. 81/2008; 2) REQUISITI OGGETTIVI DI CARATTERE ECONOMICO-FINANZIARIO: Idonea dichiarazione di cui all'art. 41, comma 1, lett. a) del D.Lgs. n. 163 del 2006, di almeno due istituti bancari ai sensi del D.Lgs. 385/93, atta a dimostrare il requisito della capacità economica e finanziaria dell impresa concorrente (in caso di Associazione Temporanea d Imprese il suddetto requisito deve essere posseduto da tutti i partecipanti all associazione). 3) REQUISITI OGGETTIVI DI CARATTERE TECNICO-ORGANIZZATIVO: - Elenco delle prestazione di servizi di raccolta dei rifiuti urbani con modalità stradale monomateriale/multimateriale di importo complessivo pari, per il triennio, ad almeno quello della gara in oggetto, eseguito in favore di Enti Pubblici o privati. In particolare tale servizio dovrà essere svolto per almeno 12 mesi consecutivi nell'ultimo triennio (2010,2011,2012), in uno o più Comuni avente/i popolazione complessiva non inferiore a 1500( millecinquecento) abitanti residenti serviti con il sistema stradale. Per la dimostrazione del requisito dovrà essere allegata una autodichiarazione, ovvero la certificazione in originale attestante la regolare esecuzione delle stesse prestazione rilasciata dai destinatari pubblici, o in copia autentica rilasciata dall'ente o dagli Enti; la certificazione deve contenere l'indicazione del tipo di servizio svolto, la durata, l'importo contrattuale, il buon esito ed il numero degli abitanti riferiti agli anni indicati. L elenco delle prestazioni deve essere eventualmente corredato dall'attestazione di regolare esecuzione delle stesse rilasciata dai destinatari pubblici, ovvero dalla dichiarazione ex art. 42, comma 1, lett. a), d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, se trattasi di prestazioni effettuate a privati. In caso di raggruppamento, Consorzi ordinari di concorrenti di cui all'art. 34, lett. e) del D. Lgs n. 163/2006 e GEIE, tale requisito, non frazionabile, dovrà essere posseduto dall'insieme del raggruppamento; per i consorzi di cui all'art. 34, lett. b) e c) i suddetti requisiti devono essere posseduti direttamente dal consorzio. 4) AVVALIMENTO: nel caso in cui le imprese in possesso dei requisiti generali di cui alla sezione III, lettera B), risultino carenti dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico ed organizzativo richiesti, possono partecipare alla gara utilizzando l'istituto dell'avvalimento ai sensi dell'art. 49, del D.lgs. 12/04/2006, n Non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente e che partecipino sia l'impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti. Ai fini di cui sopra il concorrente deve produrre: 7

8 a) una sua dichiarazione verificabile ai sensi dell'art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm. e ii. attestante l'avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell'impresa ausiliaria; b) una sua dichiarazione circa il possesso da parte del concorrente medesimo dei requisiti generali di cui all'art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm. e ii; c) una dichiarazione sottoscritta da parte dell'impresa ausiliaria attestante il possesso da parte di quest'ultima dei requisiti generali di cui all'art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm. e ii.; d) una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui quest'ultima si obbliga verso il concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell'appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente; e) una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell' art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm. e ii.; f) in originale o copia autentica il contratto in virtù del quale l'impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell'appalto; g) nel caso di avvalimento nei confronti di un'impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui alla lettera f) l'impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo. Gli obblighi previsti dalla normativa antimafia a carico del concorrente si applicano anche nei confronti del soggetto ausiliario. SEZIONE IV: PROCEDURA A. TIPO DI PROCEDURA: Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara ai sensi dell'art. 57 del d.lgs. n. 163 del 2006 e ss.mm. e ii. B. CRITERI DI AGGIUDICAZIONE: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi degli artt. 81 e 83 del D.lgs. n. 163/2006 e ss.mm. e ii., sulla base dei criteri di seguito indicati: - Offerta tecnica. Punteggio massimo attribuibile 70 punti così composti: N. Criteri di valutazione punteggio 1 Certificazione UNI EN ISO Certificazione UNI EN ISO Certificazione OH SAS MIGLIORAMENTO IGIENICO-SANITARIO: Proposte e soluzioni per il miglioramento igienicosanitario dei punti di conferimento pubblici. Zero punti in caso di assenza di proposte e soluzioni. 5 PIANO DI GESTIONE DEL SERVIZIO: Proposta tecnica con criterio per l attribuzione del punteggio assegnato sulla base della qualità delle soluzioni operative proposte, nonché della chiarezza e della precisione delle proposte volte all'aumento della percentuale di raccolta differenziata. Zero punti in caso di assenza di proposte e soluzioni operative. Max 15 Max 30 8

9 6 PROPOSTE PER IL CORRETTO CONFERIMENTO DEI RIFIUTI DA PARTE DEGLI UTENTI: Proposte di azioni e articolazione della campagna di comunicazione volte a migliorare l'informazione e la sensibilizzazione dell'utenza con criterio di aggiudicazione del punteggio che va da 0 a 5 sulla base dell'utilità ed efficacia della proposta e dell articolazione vettoriale della campagna. 7 QUALITÀ DEI MEZZI DI RACCOLTA E TRASPORTO IMPIEGATI: 3 punti assegnati per ogni automezzo Euro 4 o superiori con filtro antiparticolato se diesel o alimentato da propellenti a basso impatto ambientale(metano gpl,elettrici). 8 SISTEMI DI MONITORAGGIO ALL'AMMINISTRAZIONE DELLE ANOMALIE DEI PUNTI DI RACCOLTA: il punteggio verrà attribuito in relazione alle soluzioni proposte per migliorare la conoscenza da parte della Stazione appaltante delle criticità e delle problematiche dei punti di conferimento di ogni tipologia di rifiuto. Zero punti in caso di assenza di proposte. Max 5 Max 6 Max 4 L'aggiudicazione verrà determinata, sulla base dei criteri indicati nella tabella suindicata, da una commissione aggiudicatrice, nominata ai sensi dell'art. 84 del D.lgs. 12/04/2006, n. 163 e ss.mm. e ii. Si precisa che qualora l'offerta tecnica ottenesse un punteggio complessivo inferiore a 35, l'offerente non sarà ammesso alla successiva fase di apertura delle buste contenenti l'offerta economica. Il punteggio agli elementi di valutazione di cui ai punti 4, 5, 6, 8 sarà attribuito attraverso la media dei voti variabili tra 0 e 1 moltiplicati per il peso assegnato, assegnati discrezionalmente dai commissari, con la procedura di riparametrazione dei parametri prevista dal DPR 207/2010, in modo tale che al concorrente che otterrà il punteggio maggiore in ciascuno dei elementi 4, 5, 6 e 8 venga attribuito il punteggio massimo previsto per ciascuno dei predetti elementi. Per l'elemento di valutazione di cui al punto n. 7 si assegnerà il punteggio massimo a disposizione al concorrente che impiegherà il maggior numero di mezzi conformi agli standard europei più recenti in vigore (Euro 5). Il punteggio sarà ridotto proporzionalmente in relazione all'impiego di un maggior numero di mezzi non conformi a detti standard o agli standard precedenti (euro 4, euro 3, etc.). La procedura di riparametrazione verrà poi applicata al punteggio complessivo, in modo tale che al concorrente cha ha conseguito il punteggio massimo verranno assegnati i punti 70 a disposizione, e proporzionalmente, verranno rideterminati i punteggi di tutte le altre offerte tecniche. L individuazione dell offerta economicamente più vantaggiosa verrà effettuata con il metodo di valutazione di cui all allegato P al D.P.R. n. 207/2010 concernente il Regolamento di esecuzione ed attuazione del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture», attraverso l utilizzo delle seguenti formule: Per la valutazione qualitativa troverà applicazione l utilizzo della seguente formula ( v. Allegato P II) al D.p.R. n. 207/2010: 9

10 C(a) = Σn [Wi * V(a)i ] Dove: C (a) = indice di valutazione dell offerta (a) n = numero totale dei requisiti Wi = punteggio attribuito al requisito (i) V(a)i = coefficiente della prestazione dell offerta (a) rispetto al requisito (i) variabile tra zero e 1 Σn = sommatoria. I coefficienti V(a)i sono determinati secondo le seguenti modalità (v. Allegato P al D.p.R. n. 207/2010, lett. a, punto 4): I singoli Commissari attribuiscono discrezionalmente e direttamente ad ogni offerta, per ognuno degli elementi di valutazione sopra elencati, un coefficiente che va da 0 a 1, dove: sufficiente da 0,1 a 0,3 discreto da 0,4 al 0,6 buono da 0,7 a 0,8 ottimo da 0,9 a 1 Terminata tale operazione, si procede al calcolo della media dei coefficienti attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari; Si procederà, quindi, a trasformare la media dei coefficienti attribuiti ad ogni offerta da parte di tutti i Commissari in coefficienti definitivi, riportando ad uno la media più alta e proporzionando a tale media massima le medie provvisorie prima calcolate; I coefficienti definitivi come sopra calcolati verranno successivamente moltiplicati per i punteggi previsti per gli elementi di natura qualitativa, riportati nelle tabelle che precedono riferite a ciascuno dei lotti, e la somma dei punteggi ottenuti determinerà il punteggio totale assegnato ai vari elementi della qualità e, quindi, all offerta tecnica. Nel caso in cui un offerta tecnica sia parziale, per la mancata presentazione d informazioni relativamente ad uno o più d uno degli elementi di valutazione, al relativo concorrente è attribuito inderogabilmente il coefficiente zero in corrispondenza dell elemento di valutazione non presentato, e lo stesso elemento non presentato non è oggetto di valutazione. Nel caso in cui un offerta tecnica o parte di essa riguardante uno o più d uno degli elementi di valutazione, sia in contrasto con gli adempimenti formali prescritti dal disciplinare di gara, troverà applicazione il precedente periodo. I punteggi saranno apprezzati al secondo decimale per troncamento. Il punteggio è determinato con arrotondamento al decimo superiore in caso di seconda cifra dopo la virgola maggiore o uguale a cinque e, conseguentemente, con arrotondamento al decimo inferiore in caso di seconda cifra dopo la virgola minore di cinque. 10

11 L'aggiudicazione è effettuata a favore del concorrente che ha riportato il punteggio complessivo maggiore ( somma del punteggio dell'offerta tecnica e del punteggio dell'offerta economica). In caso di offerte di pari punteggio, si darà precedenza, con il seguente ordine di priorità: alle offerte che hanno riportato il maggior punteggio per l'offerta tecnica; sorteggio tra le offerte avente lo stesso punteggio. - Offerta economica. Punteggio massimo attribuibile 30 punti: Al concorrente che avrà offerto il prezzo più basso rispetto all'importo a base di gara, saranno attribuiti trenta punti. Agli altri concorrenti saranno attribuiti punteggi proporzionalmente inferiori applicando la seguente formula: punteggio = (Pm/Pi) x 30, dove: Pm è il prezzo minore offerto e Pi è il prezzo offerto in esame. L'offerta economica, a pena di esclusione, deve essere espressa sia in cifre sia in lettere; in caso di difformità varrà la dichiarazione in lettere. Non saranno ammesse offerte in aumento. Per le offerte che presentino carattere anormalmente basso rispetto alla prestazione, troverà applicazione l art.86 del decreto lgs. n.163/2006. Nel caso che due o più concorrenti risultassero migliori offerenti si procederà, seduta stante, al sorteggio secondo quanto previsto dalle vigenti disposizioni di legge. 5) MODALITA DI PARTECIPAZIONE E DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la presentazione dell'offerta, il soggetto partecipante dovrà attenersi alle seguenti prescrizioni. 1) Presentazione dell'offerta: l'offerta dovrà essere contenuta in un plico principale, chiuso e sigillato in modo da garantire l'assoluta integrità e segretezza dell'offerta e controfirmato sui lembi di chiusura dal soggetto che ha presentato l'offerta, sul quale dovranno essere indicati: - la ragione sociale del soggetto partecipante con relativo recapito, partita Iva, telefono, fax ed ; per i concorrenti raggruppati, la ragione sociale del mandatario con relativo recapito, partita Iva, telefono, fax ed , nonché la ragione sociale degli altri soggetti costituenti il Raggruppamento; - il seguente indirizzo di destinazione: - la dicitura: COMUNE GRECCIO- SETTORE II via Limiti Nord, Greccio (RI) "PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA RELATIVA AL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO DI RIFIUTI SOLIDI URBANI E RIFIUTI ASSIMILABILI DA AVVIARE A SMALTIMENTO /RECUPERO, RACCOLTA DIFFERENZIATA E DI ULTERIORI SERVIZI ACCESSORI PER LA TUTELA DELL AMBIENTE" CONTENUTO PLICO PRINCIPALE All'interno del plico principale dovranno essere inseriti tre plichi separati, debitamente chiusi e sigillati in modo da garantire l'integrità e controfirmati sui lembi di chiusura, da denominare: PLICO A DOCUMENTI 11

12 PLICO B PLICO C OFFERTA TECNICA OFFERTA ECONOMICA PLICO A- recante all'esterno l'indicazione "A - Documenti" Il Plico A dovrà essere chiuso e sigillato, nonché controfirmato sui lembi di chiusura, con all esterno recante, a pena di esclusione, la seguente indispensabile dicitura: DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA PER LA PROCEDURA NEGOZIATA RELATIVA AL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO DI RIFIUTI SOLIDI URBANI E RIFIUTI ASSIMILABILI DA AVVIARE A SMALTIMENTO/RECUPERO, RACCOLTA DIFFERENZIATA E DI ULTERIORI SERVIZI ACCESSORI PER LA TUTELA DELL AMBIENTE CONTENUTI DELLA BUSTA A La busta A documenti dovrà contenere a pena di esclusione: 1- DOMANDA PARTECIPAZIONE ALLA GARA Redatta in bollo da.16,00, in lingua italiana, sottoscritta con firma leggibile dal titolare o legale rappresentante dell impresa concorrente, corredata da fotocopia fotostatica di documento di identità del sottoscrittore in corso di validità ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm. e ii., nella quale devono essere indicati: - generalità del titolare o legale rappresentante; - estremi di identificazione, dati fiscali, recapito telefonico, fax, della ditta che rappresenta; - richiesta di ammissione alla procedura negoziata con indicazione dell oggetto di gara; 2) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE Dichiarazione in carta semplice, in lingua italiana, firmata dal legale rappresentante dell impresa e redatta secondo lo schema tipo dell allegato A alla presente lettera invito, quale parte integrante e sostanziale: a) Iscrizione alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura per l attività inerente i servizi oggetto dell appalto; b) Iscrizione alla categoria 1 e 5 dell albo nazionale gestori ambientali Regione Lazio, con classi e sottocategorie adeguate ai servizi in questione; c) Iscrizione all INAIL (con indicazione di tutte le posizioni e relative sedi); d) Iscrizione all INPS (con indicazione di tutte le posizioni e relative sedi); e) Non trovarsi in alcuna delle clausole di esclusione di cui all art. 38 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163; f) Essere in regola con le disposizioni salariali, previdenziali, assicurative ed antinfortunistiche disciplinanti i rapporti di lavoro della categoria, secondo quanto previsto dai CCNL vigenti, a favore di chiunque, a qualunque titolo, lavori per essa; g) Osservanza delle disposizioni della legge n. 68, inerente il diritto al lavoro dei disabili, ove applicabile; h) Non essere incorsi per colpa propria, in provvedimenti di risoluzione di contratti con enti pubblici nel triennio (ovvero, indicarne i motivi); i) Non essersi avvalsi di piani individuali di emersione di cui alla L. n. 383/01 art. 1-bis, comma 14 (ovvero essersi concluso il periodo di emersione); l) Insussistenza di rapporti di controllo o di collegamento, ai sensi dell art C.C., con altre imprese partecipanti alla gara; 12

13 m) Non essersi accordato né di accordarsi successivamente con altri partecipanti alla gara per limitare in alcun modo la concorrenza; n) Insussistenza della contemporanea partecipazione alla gara come autonomo concorrente e come partecipante ad un raggruppamento d imprese consorziato indicato quale esecutore della fornitura da parte di un consorzio; o) Aver assolto gli obblighi previsti dal d.lgs. n. 81/2008; p) Aver assolto gli obblighi di cui al d.lgs. n. 196/2003; r) Ritenere l importo della gara equo e remunerativo; s) Presa visione dei luoghi, visione ed accettazione integrale delle disposizioni della lettera d invito; t) Verifica della disponibilità della mano d'opera necessaria per l'esecuzione dei servizi nonché della disponibilità di attrezzature adeguate all'entità e alla tipologia e categoria dei servizi in appalto; t) Possesso di adeguata capacità economico-finanziaria, da comprovarsi mediante idonee referenze di un istituto bancario; u) Esatta cognizione della natura dell'appalto; v) di essere in possesso di adeguata capacità economico-finanziaria, da comprovarsi mediante idonee referenze di due istituti bancari; z) Prestazioni di servizi identiche a quelle oggetto di gara, effettuate negli anni , di importo complessivo pari, per il triennio, ad almeno quello della gara, eseguite a favore di Enti Pubblici o privati. L elenco delle prestazioni va eventualmente corredato dall'attestazione di regolare esecuzione delle stesse rilasciata dai destinatari pubblici, ovvero dalla dichiarazione ex art. 42, comma 1, lett. a), d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, se trattasi di forniture effettuate a privati; aa) Dichiarazioni sulla moralità professionale (redatte secondo il modello mod. All. "A1") di tutti i titolari di cariche sociali. Si rammenta che la falsa dichiarazione: - comporta sanzioni penali (D.P.R. 445/2000); - costituisce causa d'esclusione dalla presente gara e dalla partecipazione a successive gare per ogni tipo di appalto. In ordine alla veridicità delle dichiarazioni, l'amministrazione aggiudicatrice potrà, inoltre, procedere, a campione, a verifiche d'ufficio per i tutti i concorrenti. - dichiarazione, in carta semplice, ai sensi dell art. 1 e 2 del DPR 403/98 e degli artt.46 e 47 del DPR 445/2000, relativa all inesistenza delle cause di esclusione di cui all art.38 lettere b) e c) del decreto lgs. n.163/2006(da rendersi dai direttori tecnici, dai soci se si tratta di società in nome collettivo, dai soci accomandatari se si tratta di società in accomandita semplice; dagli amministratori muniti di rappresentanza se si tratta di altro tipo di società o di consorzio, allegando copia di un documento d identità). 3. Impegno di un fideiussore a rilasciare la cauzione definitiva per l'esecuzione del contratto, di cui all'articolo 113 d.lgs. n. 163/2006, qualora l'offerente risultasse aggiudicatario. La mancata prestazione di detto impegno comporta l'automatica esclusione del concorrente. 4. Fotocopia di un documento d identità in corso di validità della persona che sottoscrive le varie dichiarazioni. 5) DICHIARAZIONE CHE IL CONTRATTO COLLETTIVO APPLICATO AI LAVORATORI DIPENDENTI E' FISE ASSOAMBIENTE; 6) DICHIARAZIONE DI AVER PRESO CONOSCENZA E DI AVER TENUTO CONTO NELLA FORMULAZIONE DELL'OFFERTA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI E DI TUTTI GLI ONERI COMPRESI QUELLI RELATIVI ALLE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA, 13

14 DI ASSICURAZIONE, DI CONDIZIONI DI LAVORO E DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA IN VIGORE NEL LUOGO DOVE DEVONO ESSERE ESEGUITE LE PRESTAZIONI; 7) DICHIARAZIONI BANCARIE: Idonee dichiarazioni bancarie comprovanti la capacità economica e finanziaria dell impresa concorrente; (in caso di Associazione Temporanea d Imprese il suddetto requisito deve essere posseduto da tutti i partecipanti all associazione). 8) CAUZIONE PROVVISORIA Cauzione provvisoria richiesta per la partecipazione alla gara è fissata in.798,00 pari al 2% dell'importo complessivo dell appalto, da prestare, ai sensi del'art.75 del D.Lgs n.163/2006, sotto forma di cauzione o fidejussione. La cauzione può essere costituita, a scelta dell'offerente, in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore dell'amministrazione aggiudicatrice. La fidejussione, a scelta dell'offerente, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui al'articolo 107 del Decreto Lgs. n.385 del 1 settembre 1993, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'economia e delle Finanze. Ai non aggiudicatari la cauzione sarà restituita entro 30 giorni successivi a quello di apertura delle offerte. La garanzia dovrà prevedere, pena l esclusione dalla gara, l espressa rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile nonché la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante e l impegno del fideiussore a rilasciare la fideiussione definitiva, qualora l offerente risultasse aggiudicatario. La fideiussione dovrà, pena l esclusione dalla gara, essere valida per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. Ai sensi dell'art.75 comma 7, del Decreto Lgs. n.163/2006, l'importo della garanzia, è ridotto del cinquanta per cento per i concorrenti ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO Per fruire di tale beneficio il concorrente dovrà comprovare il possesso di tale requisito allegando alla garanzia la certificazione di cui sopra in originale o fotocopia della stessa, autenticata o dichiarata conforme dal legale rappresentante con allegazione del proprio documento d identità. BUSTA "B" - recante all'esterno l'indicazione "B - proposta tecnica" All interno del plico generale, dovrà essere racchiuso, a pena di esclusione, un ulteriore plico contenente l Offerta Tecnica, le cui modalità di chiusura vengono di seguito specificate: Plico, chiuso e sigillato, nonché controfirmato sui lembi di chiusura, con all esterno recante, a pena di esclusione, la seguente indispensabile dicitura: OFFERTA TECNICA PER LA PROCEDURA NEGOZIATA RELATIVA AL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO DI RIFIUTI SOLIDI URBANI E RIFIUTI ASSIMILABILI DA AVVIARE A SMALTIMENTO/RECUPERO, RACCOLTA DIFFERENZIATA E DI ULTERIORI SERVIZI ACCESSORI PER LA TUTELA DELL AMBIENTE CONTENUTI DELLA BUSTA B La busta B offerta tecnica dovrà contenere a pena di esclusione la dichiarazione da redigersi secondo il modello di cui all'all. B. 14

15 Nel caso di possesso di Certificazioni di qualità aziendale dovranno essere allegata alla dichiarazione, a pena di esclusione, le certificazioni conformi all'originale in possesso della ditta/società partecipante. Nel caso di possesso di esperienze nella gestione dei servizi di raccolta rifiuti dovranno essere allegate alla dichiarazione, a pena di esclusione, le autocertificazioni attestanti le esperienze nella gestione dei servizi di raccolta rifiuti in possesso della ditta/società partecipante. Ai fini di certificare gli obiettivi della raccolta differenziata dei rifiuti va allegata apposita proposta progettuale/relazione tecnica sulla capacità di raggiungimento della raccolta differenziata. BUSTA "C"- recante all'esterno l'indicazione "C- offerta economica" All interno del plico generale, dovrà essere racchiuso, a pena di esclusione, un ulteriore plico contenente l Offerta Economica, le cui modalità di chiusura vengono di seguito specificate: Plico, chiuso e sigillato, nonché controfirmato sui lembi di chiusura, con all esterno recante, a pena di esclusione, la seguente indispensabile dicitura: OFFERTA ECONOMICA PER LA PROCEDURA NEGOZIATA RELATIVA AL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO DI RIFIUTI SOLIDI URBANI E RIFIUTI ASSIMILABILI DA AVVIARE A SMALTIMENTO/RECUPERO, RACCOLTA DIFFERENZIATA E DI ULTERIORI SERVIZI ACCESSORI PER LA TUTELA DELL AMBIENTE CONTENUTI DELLA BUSTA C La busta C offerta economica dovrà contenere a pena di esclusione: - l offerta economica, redatta secondo il modello All.C, in bollo da 16,00, riportante il corrispettivo totale offerto, al netto dell IVA, espresso in cifre e in lettere, sottoscritta, a pena di esclusione, in forma semplice dal legale rappresentante, con allegata fotocopia di un documento d identità del sottoscrittore ai sensi del D.P.R. 445/2000 s.m.i.. In caso di discordanza tra il prezzo indicato in lettere e quello indicato in cifre, sarà ritenuta valida l indicazione più vantaggiosa per il Comune di Greccio. Si precisa che l'offerta deve riguardare le prestazioni soggette a ribasso e gli importi di offerta devono essere espressi al netto degli oneri della sicurezza a carico dell'impresa, il cui ammontare deve essere specificato e deve tener conto delle spese relativa al costo del personale ai sensi dell'art. 82, comma 3bis del D.Lgs. n. 163 del L'eventuale offerta congiunta, deve essere sottoscritta da tutte i soggetti raggruppati e deve specificare le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli soggetti e contenere l'impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, gli stessi soggetti si conformeranno alla disciplina prevista nell'art. 37 del D.Lgs. 163/2006 cit.; Nella busta contente l'offerta economica dovranno essere inserite le eventuali giustificazioni dell'offerta, ai fini della valutazione dell'anomalia. Nella busta contenente l offerta economica deve essere specificata, a pena di esclusione, la percentuale di ribasso unica sull importo a gare d asta. Tale ribasso deve essere comprensivo degli oneri di sicurezza a carico dell Impresa, il cui ammontare deve, pena esclusione, essere specificato e deve tener conto delle spese relative al costo del personale ai sensi dell art. 82 comma 3bis del D lgs, 163/

16 L offerta economica dovrà essere redatta secondo quanto riportato nello schema allegato C alla presente lettera di invito. TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE L'offerta, debitamente elaborata, sottoscritta e redatta con le modalità sopraindicate DOVRÀ PERVENIRE, A PENA DI INAMMISSIBILITÀ, ENTRO E NON OLTRE LE ORE 13, DEL 19 FEBBRAIO 2014 Il citato plico deve essere spedito a mezzo di raccomandata a.r., posta celere, corriere, ovvero prodotto a mano; la mancata indicazione dell'oggetto determinerà, d ufficio, la declaratoria di inammissibilità del plico, che, pertanto, non verrà esaminato da alcuna Commissione. Le modalità di chiusura del plico sono tassative e richieste a pena di esclusione dalla gara. Il recapito del plico resta a totale carico di codesta impresa concorrente. Sarà pertanto considerato inaccettabile ove per qualsiasi ragione il plico non giungesse a destinazione in tempo utile, lo stesso non verrà aperto e resterà a disposizione del mittente che potrà ritirarlo presso il Settore II Sociale-Servizi. A tal fine fa fede l'apposito verbale di ricezione delle proposte redatto dall'ente. INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE 1. MODALITA' DI APERTURA DELLE OFFERTE IL PLICO GENERALE, IL PLICO A, IL PLICO B E IL PLICO C SARANNO APERTI IN SEDUTA PUBBLICA IL GIORNO ALLE ORE 10, PRESSO LA SEDE DELL'ENTE. Data l'urgenza per il completamento della procedura, nella stessa seduta si procederà, in seduta pubblica, dopo aver aperto il plico generale, all'apertura del plico A contenente la documentazione amministrativa e alla valutazione della stessa, nonché all'apertura della busta B, contenente l'offerta tecnica. Successivamente, la Commissione procederà in seduta riservata alla valutazione dell'offerta tecnica, per poi riunirsi nuovamente in seduta pubblica per l'apertura dell'offerta economica e la successiva valutazione dell'offerta stessa. 2. SVOLGIMENTO DELLA GARA Il Presidente della Commissione ha facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara nel giorno previsto, previo avviso da pubblicare all'albo pretorio; in tal caso ai concorrenti aventi presentato l'offerta, lo stesso Presidente, successivamente, invierà comunicazione scritta per rendere nota la data, l'ora e il luogo di espletamento della gara. L'Amministrazione comunale si riserva la facoltà di non far luogo all'aggiudicazione della gara se dovesse ravvisare, a suo insindacabile giudizio, pregiudicati gli interessi del Comune. 3. SARANNO ESCLUSE DALLA GARA Tutte le imprese che contravvengano ad uno dei divieti sopra citati, ovvero che non si attengano alle prescrizioni espressamente comminate dalla lettera invito; le offerte condizionate, espresse in modo indeterminato o che fanno riferimento ad altra gara. Saranno comunque escluse dal presentare offerta per la presente gara le imprese nei confronti delle quali si siano verificate le circostanze di cui alla Deliberazione C.S. n.1. del Il periodo decorso il quale la ditta concorrente potrà svincolarsi dall'offerta fatta è di 180 gg. dalla data della gara. La stipulazione del contratto, in deroga a quanto previsto dall art.11 del 16

17 comma 9 del decreto Lgs. n.163/2006, avrà luogo entro il termine di gg.120 dalla data di aggiudicazione definitiva. 4. AGGIUDICAZIONE L'aggiudicazione provvisoria è effettuata a favore del concorrente che ha riportato il punteggio complessivo maggiore ( somma del punteggio dell'offerta tecnica e del punteggio dell'offerta economica). In caso di offerte di pari punteggio, si darà precedenza, con il seguente ordine di priorità: alle offerte che hanno riportato il maggior punteggio per l'offerta tecnica; sorteggio tra le offerte avente lo stesso punteggio. L'aggiudicazione provvisoria è soggetta ad approvazione del Responsabile del Settore II L'aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica del possesso dei requisiti, dichiarati ai fini della partecipazione alla gara, secondo le prescrizioni della lettera invito ed e' comunque subordinata alla condizione risolutiva dell'inesistenza, a carico dell impresa, delle cause ostative all'assunzione di pubblici appalti di cui all'art.3 della L. n.55/90 e successive modifiche ed integrazioni. L'aggiudicazione disposta in sede di gara è a titolo provvisorio; infatti, mentre l'impresa aggiudicataria è vincolata sin dalla presentazione dell'offerta, l'amministrazione comunale rimarrà vincolata solo dopo intervenuta l'approvazione definitiva dell'aggiudicazione, con formale determinazione dirigenziale e la sottoscrizione della polizza assicurativa. L'aggiudicatario e l impresa risultata seconda nella relativa graduatoria, in seguito all aggiudicazione provvisoria, ai sensi dell art. 48 comma 2 del Decreto lgs. n.163/2006, stante la ristrettezza del tempo per l espletamento della presente procedura negoziata, dovranno produrre, entro 5 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione provvisoria effettuata a mezzo fax, i relativi certificati, comprovanti il possesso dei requisiti autocertificati in fase di gara. L Amministrazione, si riserva, altresì, la facoltà, in caso di morte, fallimento o risoluzione del contratto per grave inadempimento dell originario appaltatore, di interpellare il concorrente che ha formulato la prima migliore offerta, escluso l originario aggiudicatario. L aggiudicatario definitivo dovrà costituire una cauzione definitiva nella misura prevista dall art.113 comma 1 della legge n.163/2006, nonché effettuare il deposito delle spese contrattuali, poste interamente a suo carico. Si intendono applicabili, sebbene non espressamente richiamate, tutte le norme del vigente Regolamento dei Contratti del Comune di Greccio, nonché quelle contenute nella lettera invito e nel Capitolato Speciale d Appalto. In caso di contrasto tra le norme della lettera invito e quelle contenute nel Capitolato Speciale d Appalto, ai fini della regolarità della procedura concorsuale, si intenderanno prevalenti le prime in quanto la lettera invito costituisce lex specialis del procedimento. Partecipando alla gara il concorrente presta il consenso al trattamento dei dati ai sensi del D. Lgs. n. 196 del 30/06/ STIPULAZIONE DEL CONTRATTO D'APPALTO E SPESE La stipulazione del contratto d appalto avverrà nella forma pubblica amministrativa solo dopo l adozione del provvedimento di aggiudicazione definitiva. Tutte le spese di contratto, copie, bolli, registrazione, diritti di segreteria e quant altro previsto sono a carico dell aggiudicatario 6. FACOLTA DELL AMMINISTRAZIONE chiarimenti e subentro- L Amministrazione comunale si riserva la facoltà di non dar corso alla gara, anche ad aggiudicazione provvisoria già avvenuta, qualora, a suo insindacabile giudizio, dovesse ritenere pregiudicato l interesse pubblico di cui ha cura. 17

18 E tassativamente esclusa qualsiasi possibilità di integrazione e/o di modifica delle dichiarazioni rese e dei documenti presentati, dopo la scadenza del termine previsto per la presentazione dell offerta. L esito della gara sarà pubblicato sul sito internet del Comune di Greccio Per tutte le controversie è competente, in via esclusiva, il Foro di Rieti. 7. RIFERIMENTI NORMATIVI: Per tutto ciò che non è espressamente stabilito dalle disposizioni previste nel presente lettera d'invito e dal foglio patti e condizioni si rinvia al D.Lgs. 163/2006 e s. m. i., DPR n.207/2010 e smi; oltre che alle norme del Codice Civile e alle altre disposizioni di legge nazionali vigenti in materia di contratti di diritto privato, nonché alle leggi nazionali e comunitarie vigenti in materia di Appalti pubblici e al D. Lgs. 22/97 così come modificato dal D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.. 8. RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI: Per la partecipazione alla gara, nonché per la stipula del successivo contratto con l aggiudicatario, è richiesto ai concorrenti di fornire dati ed informazioni, anche sotto forma documentale, che rientrano nell ambito di applicazione del D.Lgs.196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali). Ai sensi e per gli effetti della citata normativa, all Ente appaltante compete l obbligo di fornire alcune informazioni riguardanti il loro utilizzo: Finalità del trattamento: in relazione alle finalità del trattamento dei dati forniti si precisa che i dati comunicati vengono acquisiti ai fini della partecipazione ed in particolare ai fini della effettuazione della verifica delle capacità amministrative e tecnico-economiche del concorrente all esecuzione della fornitura nonché dell aggiudicazione e, per quanto riguarda la normativa antimafia, in adempimento di precisi obblighi di legge; i dati da fornire da parte del concorrente aggiudicatario vengono acquisiti ai fini della stipula e dell esecuzione del contratto, ivi compresi gli adempimenti contabili ed il pagamento del corrispettivo contrattuale. Dati sensibili: i dati forniti dai concorrenti e dall aggiudicatario non rientrano tra i dati classificabili come sensibili. Modalità del trattamento dei dati: il trattamento dei dati verrà effettuato in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza e potrà essere attuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici idonei a memorizzarli, gestirli e trasmetterli. Tali dati potranno essere anche abbinati a quelli di altri soggetti in base a criteri qualitativi, quantitativi e temporali di volta in volta individuati. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati: i dati potranno essere comunicati a soggetti esterni, i cui nominativi sono a disposizione degli interessati, facenti parte delle Commissioni di aggiudicazione e di collaudo che verranno di volta in volta costituite; al Ministero dell Economia e delle Finanze, relativamente ai dati forniti dal concorrente aggiudicatario; ad altri concorrenti che facciano richiesta di accesso ai documenti di gara nei limiti consentiti ai sensi della Legge n. 241/1990 e s.m.i.. Diritti del concorrente interessato: relativamente ai suddetti dati, al concorrente, in qualità di interessato, vengono riconosciuti i diritti di cui al citato decreto legislativo. Acquisite le suddette informazioni con la presentazione dell offerta e la sottoscrizione del contratto, il concorrente acconsente espressamente al trattamento dei dati personali secondo le modalità indicate precedentemente. Si precisa, altresì, che il soggetto aggiudicatario dovrà utilizzare tutti i dati di cui verrà a conoscenza per soli fini istituzionali, assicurando la protezione e la riservatezza delle informazioni secondo la vigente normativa. 18

19 11) INFORMAZIONI Informazioni complementari relative alla gara potranno essere richieste telefonicamente al seguente numero o a mezzo fax al n o reperite nell'apposita sezione del sito internet 12) CONTROVERSIE Per tutte le controversie è competente, in via esclusiva, il Foro di Rieti. 13) NORME FINALI Tutte le comunicazioni tra le parti saranno in lingua italiana e potranno essere effettuate anche a mezzo telefax, ad esclusione dell offerta. Non è consentito apportare varianti, anche parziali al foglio patti e condizioni. I concorrenti dovranno ottenere, a pena di esclusione, un Certificato attestante di aver effettuato un sopralluogo nel corso del quale hanno preso visione dei luoghi in cui dovrà essere effettuato il servizio. A tal fine, per partecipare alla gara, il legale rappresentante del concorrente, o suo delegato, dovrà eseguire detto sopralluogo con il tecnico comunale. Il sopralluogo potrà essere effettuato previo appuntamento telefonico o per posta elettronica fino a tre giorni prima della scadenza per la presentazione delle offerte. A sopralluogo effettuato, il tecnico comunale rilascerà detto Certificato che andrà allegato alla documentazione di gara. Nel caso di Raggruppamenti Temporanei d'impresa, Consorzi, G EIE, sia già formalmente c ostituiti sia da costituire, i l Certificato di sopralluogo da allegare ai documenti di gara sarà quello rilasciato all'impresa mandataria capogruppo. 14) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Il responsabile del procedimento è Dott.ssa Albertina Miccadei Responsabile del Settore II. IL RESPONSABILE DEL SETTORE II DOTT.SSA ALBERTINA MICCADEI 19

20 ALLEGATO A Marca da Bollo. 16,00 Spett. le COMUNE DI GRECCIO via Limiti Nord, Greccio (RI) GRECCIO (RI) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA PER LA GARA D APPALTO A PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Codice CIG : Il/La sottoscritto/a nato/a il. a in qualità di titolare e/o rappresentante legale (nel caso di procuratore : allegare la relativa procura) dell impresa... con sede in. codice fiscale n. partita IVA n.. codice attività telefono.. Posizione INPS : matricola n..sede competente Posizione INAIL : codice ditta n..sede competente Posizione CASSA EDILE : matricola n..sede competente:... Ai fini DURC : tipo di contratto nazionale di settore applicato:. Dimensione aziendale -numero dei dipendenti : (barrare la casella che interessa). da 1 a5. da 6 a15. da16a 50. da 51 a100. oltre 100 Agenzia delle Entrate territorialmente competente (in base al domicilio fiscale) per le verifiche di cui alla lettera g), comma 1, art.38, D.lgs.163/2006: Denominazione:. Via..... Città Provincia Tel..fax... la quale partecipa alla gara d appalto in oggetto in forma di : (barrare la casella che interessa) 20

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/10 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:228385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) mod. dichiarazione sostitutiva possesso requisiti d ordine generale e speciale DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) OGGETTO PROCEDURA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi GU/S S139 21/07/2010 214139-2010-IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:214139-2010:text:it:html I-Roma:

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli