CITTÀ DI RAGUSA SETTORE V- ASSETTO E USO DEL TERRITORIO NODO SITR Piazza San Giovanni, Ragusa- tel. 0932/ FAX 0932/676580

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTÀ DI RAGUSA SETTORE V- ASSETTO E USO DEL TERRITORIO NODO SITR Piazza San Giovanni, 97100 Ragusa- tel. 0932/676575 FAX 0932/676580"

Transcript

1 ALLEGATO B CITTÀ DI RAGUSA SETTORE V- ASSETTO E USO DEL TERRITORIO NODO SITR Piazza San Giovanni, Ragusa- tel. 0932/ FAX 0932/ CAPITOLATO D ONERI PROGETTO AGGIORNAMENTO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DEL NODO S.I.T.R. COMUNALE Codice Progetto: CUP F23D CIG. IL R.U.P. Arch. Grazia Accillaro 1

2 PROGETTO: Aggiornamento del Sistema Informativo Territoriale del nodo SITR comunale. CAPITOLO I - Oggetto ed ammontare dell appalto - Designazione sommario dell appalto condizioni di appalto pag. 2 CAPITOLO II - Disposizioni particolari riguardati l appalto...pag. 7 CAPITOLO III - Esecuzione dell appalto pag. 10 2

3 CAPITOLO I Oggetto ed ammontare dell appalto- Designazione sommario dell appalto condizioni di appalto Art.1 OGGETTO DELL APPALTO L Appalto ha per oggetto: Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione e installazione di hardware e software dedicati all aggiornamento del Sistema Informativo Territoriale comunale (nodo SITR) nonché strutturazione banca dati, avviamento e utilizzazione secondo le caratteristiche descritte nell elenco prezzi unitari allegato al presente progetto. L appalto di cui trattasi garantisce dal punto di vista tecnico e finanziario tutti gli interventi necessari per il corretto funzionamento del nodo SITR comunale. L obiettivo che l Amministrazione intende raggiungere è la gestione del territorio comunale con sistemi informatici sempre più efficienti, che consentano la messa in relazione di tutte le informazioni territoriali in maniera dinamica. IL SIT ( Sistema Informativo Territoriale) è lo strumento che meglio consente queste relazioni e che può supportare una migliore gestione e programmazione del territorio. Nell ambito del POR la Regione Siciliana ha coordinato una linea di interventi che ha portato alla realizzazione del SITR, con il PO FESR Sicilia la Regione Sicilia, attraverso la linea di intervento , intende continuare ampliando e consolidando i SITR esistenti. Con il presente progetto l Amministrazione comunale intende implementare il proprio SIT partendo dall utilizzo della piattaforma già esistente. Nell ambito del progetto è prevista la riorganizzazione e l integrazione delle Banche Dati Geografiche esistenti, all interno di un GeoDatabase centralizzato che possa essere di supporto a tutte le attività dell Amministrazione Comunale. Gli uffici comunali, ed i servizi dei vari enti con cui essi si relazionano, hanno spesso archivi e strutture dati eterogenei, pertanto le informazioni risultano spesso duplicate, disallineate fra loro e difficilmente confrontabili. A ciò si sommano i limiti e le duplicazioni derivate dall importazione di banche dati di enti terzi come il Catasto. L introduzione del SIT ha reso evidente la necessità di accedere a banche dati diverse e di poterle mettere in relazione tra loro, collegandole ad una entità cartografica Art.2 AMMONTARE DELL APPALTO L importo complessivo dell appalto a base di gara ammonta a ,00, oltre IVA al 20%, Forniture di Hardware 3.800,00 Fornitura stazione GPS 7.000,00 Fornitura ed installazione di Software GIS ,00 Strutturazione Banca Dati ,00 Avviamento e Formazione ,00 SOMMANO ,00 Trattasi di forniture e servizi per le quali gli oneri di sicurezza sono pari a zero 3

4 Art.3 MODALITÀ DI AGGIUDICAZIONE DELL APPALTO Il Servizio sarà aggiudicato con il metodo dell offerta economicamente più vantaggiosa all impresa (o al raggruppamento di imprese) che avrà conseguito il maggior numero di punteggio, ai sensi dell art.83 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., secondo i criteri di valutazione previsti nel seguente capitolato d Oneri. Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida solo a seguito di valutazione positiva delle condizioni economiche e tecnico-organizzative proposte nell offerta. La valutazione è demandata ad una commissione giudicatrice, appositamente nominata dalla stazione appaltante dopo la scadenza del termine per la presentazione delle offerte, composta da un numero dispari di membri. Il punteggio sarà determinato applicando i seguenti criteri e la seguente formula: P = A+B Dove: P = punteggio totale attribuito al concorrente = max 100 punti; A. PUNTEGGIO RELATIVO ALLA QUALITÀ TECNICA, massimo 90 su 100 B. PUNTEGGIO RELATIVO ALL OFFERTA ECONOMICA massimo 10 su 100 A Qualità tecnica Complessivi punti da 0 (zero) a 90 (novanta) a1. Presentazione dell azienda e figure professionali di ciascun componente il gruppo di lavoro impiegate nel progetto. La ditta dovrà presentare curriculum Vitae del responsabile tecnico di comprovata esperienza ed in particolare : laurea in Ingegneria, architettura vecchio ordinamento, Sistemi Informativi Territoriali o equivalenti, esperienza nel campo dei sistemi informativi territoriali da almeno 10 anni, in particolare dovrà dimostrare di aver già collaborato con le amministrazioni coinvolte nel progetto SITR della regione Siciliana. Saranno prese in considerazione ai fini della valutazione le esperienze nella progettazione, realizzazione, installazione, sviluppo, avviamento, coordinamento di progetti GIS per la gestione e distribuzione di banche dati e informazioni geografiche su Internet/Intranet e las conoscenza di piattaforma e linguaggi compatibili e necessari per l esecuzione del servizio in appalto. Inoltre verranno valutati l eventuale sistema di qualità, le certificazioni e i brevetti posseduti dall azienda. In caso di RTI, il documento dovrà essere unico per il raggruppamento, con la chiara riconducibilità dei requisiti alle singole società appartenenti alla RTI, Massimo punteggio attribuibile punti 15; Lunghezza massima del documento 10 pagine secondo le modalità di presentazione nel seguito specificate. Aver realizzato nel triennio , sviluppo di progetti GIS web oriented per la condivisione e l interoperabilità delle informazioni geocartografiche su Internet/Intranet attraverso, o la piattaforma in dotazione e in uso presso l Ufficio, o un architettura 4

5 tecnologica che preveda l utilizzo di database spaziali in i cui i dati geografici e alfanumerici vengono archiviati in un unico GEODATABASE. a. 2 punti per ogni progetto SIT realizzato in comuni con popolazione non inferiore a quella del comune di Ragusa fino ad un massimo di punti 10; b. 1 punto per ogni progetto SIT realizzato a livello Regionale, fino ad un massimo di punti 3; c. 1 punto per ogni progetto e e-government realizzato, fino a un massimo di punti 2; Verranno escluse dal punteggio le mere installazioni e/o configurazioni di ambienti e tecnologie uguali o simili laddove non accompagnate anche da attività operative di sviluppo e personalizzazione sulla piattaforma. Tali esperienze di lavori eseguiti dovranno essere documentate attraverso apposito elenco riportante una sintesi dei progetti realizzati e collaudati, la tecnologia utilizzata, il valore economico, l Ente per il quale si è prestato il servizio, l epoca di esecuzione dello stesso e copia del certficato di collaudo o di regolare esecuzione dello stesso. Lunghezza massima del documento 1 pagina per esperienza progettuale con relativo certificato di collaudo, secondo le modalità di presentazione nel seguito specificate. a2. Qualità e innovazione della Proposta progettuale e dei servizi erogati e della soluzione software, proposta con relative funzionalità. Massimo punteggio punti 50; La soluzione proposta dovrà prevedere un ambiente client per la gestione delle banche dati ed un ambiente web per la pubblicazione anche all utenza esterna delle informazioni gestite. In particolare l Azienda Concorrente dovrà predisporre documentazione sintetica illustrativa di: Compatibilità nativa con i database di mercato più diffusi (Oracle e Microsoft SQL Server) e open source (PostgreSQL). punti 2; Architettura applicativa e funzionalità della soluzione software richiesta, piena integrazione funzionale delle componenti applicative (gestione catasto, gestione piano regolatore ecc,) con i prodotti ESRI desktop già in dotazione all Ufficio (ArcGIS ArcView, ArcGIS ArcEditor, ArcGIS ArcINFO). punti 4; Utilizzo dello standard ESRI per la gestione delle componenti cartografiche.punti 4; Possibilità di funzionamento anche autonomo delle componenti applicative, senza la necessità di licenza dei prodotti ESRI desktop sopra citati. punti 2; Integrazione nativa con componenti WebGIS per la pubblicazione delle banche dati gestite punti 4; Utilizzo di un sistema unificato di autenticazione single sign-on. punti 2; Visualizzazione delle banche dati catastali planimetriche, censuarie e cartografiche mediante ricerche anagrafiche, oppure ricerche cartografie. punti 4; Gestione e visualizzazione delle banche dati urbanistiche mediante ricerche anagrafiche, oppure ricerche cartografie. punti 4; Gestione e visualizzazione delle banche dati toponomastiche mediante ricerche anagrafiche, oppure ricerche cartografie. punti 4; Produzione automatica del Certificato di Destinazione Urbanistica, mediante ricerche per estremi catastali, per via e numero civico, oppure per selezione diretta in mappa. punti 5; Identificazione automatica delle aree fabbricabili mediante integrazione tra le componenti catastali e le componenti urbanistiche. punti 5; Possibilità di importare, mediante il collegamento con il servizio dell Agenzia del Territorio Portali Comuni, le banche dati catastali planimetriche, cartografiche e censuarie. punti 4; Possibilità di allineare le banche dati catastali mediante l utilizzo del sistema di interscambio catastale attraverso le procedure di cooperazione applicativa. punti 4; Gestione storicizzata delle informazioni acquisite, dai punti di vista urbanistico, toponomastico e catastale. punti 2; 5

6 a3. Qualità e consistenza del Piano di affiancamento on the job attraverso il quale l Azienda Concorrente trasferirà il background a funzionari e tecnici dell Ufficio allo scopo di garantire all utenza l utilizzo del prodotto in autonomia: punti 10; Lunghezza massima del documento 10 pagine secondo le modalità di presentazione nel seguito specificate. B Offerta economica Per la determinazione delle offerte economiche, si terrà conto di tre decimali dopo la virgola; sarà attribuito un punteggio economico, massimo di 10 punti su 100 alla Ditta Concorrente che offrirà il ribasso maggiore. Il punteggio degli altri concorrenti sarà calcolato secondo la seguente formula Il prezzo richiesto deve essere indicato al netto dell'i.v.a. in cifre ed in lettere sull'importo messo a disposizione dall'amministrazione. La valutazione del prezzo è determinata con la seguente formula lineare: Px = Rx * Pmax / Rmax dove: Px = punteggio relativo al ribasso percentuale offerto; Rx = ribasso percentuale offerto Pmax = punteggio massimo relativo all'elemento prezzo (... punti) Rmax = massimo ribasso offerto in sede di gara. L Ente appaltante si riserva la facoltà di aggiudicare la fornitura anche in presenza di una sola offerta valida; allo stesso modo si riserva la facoltà di non aggiudicare la fornitura qualora l esito della gara risulti in tutto o in parte non soddisfacente DESCRIZIONE SOMMARIA DEL SERVIZIO Le forniture ed i servizi oggetto del presente appalto, possono riassumersi come segue: SPECIFICHE HARDWARE: - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, configurazione e cablaggio di 2 Workstation grafiche tipo HP WKS Z400 o equivalenti; - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, configurazione e cablaggio di 2 schede video NVIDIA GT240 o equivalenti; - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, configurazione e cablaggio di 4 Monitor LCD tipo HP LE2001 w o equivalenti; - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, breve corso di funzionamento, installazione software dedicato di 1 stazione GPS tipo GMS-2 Pro completa di antenna esterna precisioni sub-metriche tipo PGA-5 della TPOCON o equivalente; SPECIFICHE SOFTWARE: - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, e configurazione di n.1 software applicativo tipo CATView Web Full della ESRI con licenza d uso; L applicativo consente di visualizzare e di analizzare i dati catastali forniti dall Agenzia del Territorio; nella versione client-server è attivabile come estensione di ESRI ArcGIS desktop (ArcView) già in dotazione all Ufficio. Una volta caricati i dati forniti dall Agenzia del Territorio, il software consente di navigare nella banca dati utilizzando funzioni di ricerca che possono essere sia per immobile, che per soggetto e nelle quali è possibile impostare dei filtri sugli attributi ritenuti significativi (identificativi catastali, codice fiscale, etc.). È quindi possibile passare dinamicamente dall immobile ai soggetti interessati e, viceversa, 6

7 da un soggetto agli immobili posseduti. Sono disponibili, inoltre, elaborazioni statistiche sui gruppi di record selezionati, che consentono, per esempio, di calcolare la rendita complessiva di un insieme di immobili. L interfaccia cartografica fornisce un importantissimo supporto all analisi dei dati catastali, consentendo di accedere ai dati censuari attraverso la navigazione sulla mappa catastale. All interno dell ambientedell applicativo, sono rese disponibili funzioni di stampa di report sia alfanumerici che cartografici, analoghi alle visure rilasciate presso gli uffici del Catasto. La banca dati può essere mantenuta aggiornata automaticamente attraverso apposite funzionalità del software che garantisco l integrazione con i servizi di cooperazione applicativa resi disponibili dal Sistema di Interscambio promosso dall'agenzia del Territorio. Lo stesso applicativo con estensione per web, consente la consultazione e l interrogazione dei dati catastali via internet, rendendo disponibili tutte le funzionalità della versione client-server all interno di un comune browser (Internet Explorer, Netscape, etc.) - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, e configurazione di n.1 software applicativo tipo UrbanplannerNet Full della ESRI con licenza d uso; La pianificazione urbanistica è un processo dinamico e complesso che richiede di organizzare e gestire un insieme di informazioni in modo strutturato ed integrato, al fine di consentire una lettura trasversale delle diverse componenti del Piano (cartografie, disposizioni normative, documentazione di supporto). Il software è un applicativo per la gestione dei processi di pianificazione territoriale; nella versione client-server è attivabile come estensione di ESRI ArcGIS desktop (ArcView) già in dotazione al nodo. L applicativo consente di gestire tutta la documentazione di pianificazione, siano essi elaborati cartografici o disposizioni normative, in modalità storicizzata e supportando in modo semplice ed efficace l iter di adozione e approvazione delle varianti. La gestione storicizzata di tutti i documenti consente di eseguire interrogazioni e certificazioni sulla situazione vigente, sulla situazione prevista dalle varianti in corso e ad una qualsiasi data storica successiva all impianto. La consultazione geografica, documentale e normativa degli elaborati di piano può essere fatta mediante la definizione di una geometria arbitraria, oppure in integrazione con la banca dati catastale e toponomastica, che consentono di operare ricerche e selezioni sulla base di identificativi catastali e di indirizzi. L applicazione UrbanPlannerNet consente la gestione degli Strumenti Urbanistici rendendo disponibili tutte le funzionalità di consultazione della versione client server (UrbanPlanner) all interno di un comune browser (Internet Explorer, Netscape, etc.). - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, e configurazione di n.1 software applicativo tipo Geostreets Full della ESRI con licenza d uso; L applicativo che consente di gestire la toponomastica e la numerazione civica comunali ed il catasto strade. Le componenti verticalizzate per la gestione del catasto strade, denominate SISS GIS, sono inserite all interno del Catalogo di Riuso del CNIPA (Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione). Il software permette di gestire l elenco dei toponimi e delle estese amministrative presenti sul territorio comunale, le informazioni relative allo stradario, l anagrafica dei numeri civici e la relativa componente descrittiva geometrica, nonché il collegamento tra edifici e numerazione civica. Le attività di modifica dei dati (anagrafici e geometrici) sono gestite in modalità storicizzata. È quindi possibile in ogni momento sia ricostruire la situazione della banca dati ad una determinata data per eseguire analisi storiche, sia annullare modifiche erroneamente inserite in banca dati. Il sistema consente la gestione degli elementi relativi al catasto strade sulla base della progressiva chilometrica, dato fondamentale che li lega al sistema di riferimento stradale. 7

8 La stessa applicazione per web consente l interrogazione dei dati gestiti, rendendo disponibili le funzionalità di ricerca di via e numero civico della versione client server all interno di un comune browser (Internet Explorer, Netscape, etc.). - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, e configurazione di n.2 software applicativo tipo GLOBOEdit della ESRI, o equivalente, con licenza d uso - Fornitura, trasporto nei luoghi di destinazione, installazione, e configurazione di n.1 software applicativo tipo AGS Viewer della ESRI, o equivalente,con licenza d uso; il software è il modulo che realizza il livello di presentazione per gli utenti che accedono al sistema tramite web. Esso fornisce all utente un interfaccia semplice e funzionale di consultazione del database geografico offrendo gli strumenti classici propri delle interfacce dei sistemi GIS (pan, zoom, scala di rappresentazione, ricerche spaziali e alfanumeriche, interrogazioni spaziali, controllo della visibilità dei diversi tematismi di una mappa, ecc.) Inoltre il visualizzatore si integra con i degli applicativi per web indicati nel presente capitolato, per offrire all utente che accede tramite browser web le stesse funzionalità di consultazione disponibili nelle postazioni desktop. SPECIFICHE SERVIZI: Strutturazione Banca Dati - Costituzione, gestione e consultazione della Banca dati catastale compatibile con il sistema di interscambio dell Agenzia del Territorio; - Costituzione, gestione e consultazione della Cartografia Comunale e della Toponomastica rendendo disponibili le funzionalità di ricerca di via e numero civico della versione client server di un comune browser (Internet Explorer, Netscape etc.); - Costituzione della banca dati dello strumento urbanistico, indicizzazione dei documenti normativi ed associazione tra gli articoli e gli elementi geografici, dovrà essere possibile ottenere il Certificato di destinazione Urbanistica (C.D.U.); - Memorizzazione e gestione dei dati cartografici e degli attributi descrittivi ad essi relativi attraverso la realizzazione di una Banca Dati Geografica con il modello del Geodatabase o equivalente; - Tutta la cartografia di cui ai punti precedenti dovrà essere georiferita nel Sistema Nazionale Gauss-Boaga (Fuso Est), eseguendo tutte le necessarie trasformazioni ed adeguamenti per offrire un prodotto omogeneo. Oltre alle cartografie elencate in tabella, dovranno essere importate nel Database le banche date alfanumeriche necessarie alla completa integrazione delle informazioni vettoriali. - Costituzione del Portale cartografico del Comune per l applicazione WebGIS del nodo SIT comunale attraverso il quale, gli utenti, secondo il proprio grado di abilitazione, potranno fruire (sia in consultazione che in distribuzione) delle banche dati comunali presenti nel GeoDataBase attraverso reti Intranet/Internet e con l utilizzo di un qualunque browser internet; L avviamento del sistema e l affiancamento per il personale tecnico dovrà essere mirata a fornire una conoscenza teorica ed operativa globale e completa ed effettuato da personale esperto GIS, con collaudate esperienza di docenza, svolto presso gli uffici dell Amministrazione Comunale; Avviamento e Formazione Il programma di addestramento per il personale tecnico sarà mirato a fornire una conoscenza teorica ed operativa globale e completa, per tutte le figure interessate all'utilizzo del sistema e delle applicazioni realizzate. 8

9 Il programma formativo sarà effettuato da personale esperto di GIS, con collaudate esperienze di docenza. L impostazione dei corsi di formazione sarà decisamente applicativa, senza trascurare gli immancabili aspetti di conoscenza teorica. I corsi dovranno essere presso gli uffici dell Amministrazione comunale, in appositi locali attrezzati per lo svolgimento di attività teorico-pratiche Per ciascuna delle tre tipologie di competenze più avanti indicate, sarà effettuato un opportuno percorso formativo come descritto: Amministratori del Sistema - Il programma formativo, della durata di 3 giorni, sarà rivolto al personale da adibire alla gestione del Sistema realizzato. - L obiettivo da raggiungere sarà quello di fornire competenze per la configurazione e gestione di tutti i componenti server presenti nel Sistema. Utenti Postazioni Operative - Il corso, della durata di 6 giorni, sarà rivolto al personale operativo che può accedere al sistema in modalità completa (gestione, aggiornamento, consultazione). Il corso sarà finalizzato alla conoscenza dei software di base Utenti remoti interni all Amministrazione - Il corso, della durata di 3 giorni, sarà rivolto al personale operativo che utilizzerà il Sistema tramite Intranet/Internet. Il corso sarà finalizzato alla conoscenza dell interfaccia Web ivi comprese le estensioni applicative Dopo i corsi di formazione sono da prevedere 23 giornate di affiancamento in corso d opera per meglio avviare i tecnici all utilizzo del Sistema e renderli autonomi nell uso e nella gestione. - Le stesse giornate potranno eventualmente essere utilizzate per la definizione delle procedure per l inserimento nel Database di piccole banche dati alfanumeriche. Art.4 CONDIZIONI DELL APPALTO Nell accettare il servizio sopra designato l appaltatore dichiara: a) di avere preso conoscenza delle forniture e servizi da eseguire, di avere visitato i luoghi interessati dall appalto e di averne accettato le condizioni di accesso; b) di aver accettato l esistenza e la normale reperibilità sul mercato di attrezzature da fornire, in relazione anche ai tempi previsti per l esecuzione dell appalto; c) di aver valutato, nell offerta di ribasso, tutte le circostanze ed elementi che influiscono tanto sul costo delle attrezzature, quanto sul costo della mano d opera, dei noli e dei trasporti; L appaltatore non potrà quindi eccepire durante l esecuzione dell appalto la mancata conoscenza di condizioni o la sopravvenienza di elementi non valutati o non considerati, tranne che tali nuovi elementi si configurano come cause di forze maggiori contemplate dal Codice Civile. Con l accettazione dell appalto l Appaltatore dichiara implicitamente di avere la possibilità e i mezzi necessari per procedere all esecuzione dello stesso secondo i migliori precetti dell arte e con i più aggiornati sistemi produttivi. Art.5 VARIAZIONE DEGLI INTERVENTI PROGETTATI 9

10 Le condizioni di cui ai precedenti articoli debbono ritenersi unicamente come norma di massima per rendersi ragione delle forniture e servizi da eseguirsi. L Amministrazione si riserva perciò la insindacabile facoltà di introdurre all atto esecutivo, quelle varianti che riterrà più opportune, nell interesse della buona riuscita e dell economia dei servizi senza che l appaltatore possa trarne motivi per avanzare pretese di compensi ed indennizzi di qualsiasi natura e specie, non stabiliti dal vigente Capitolato Generale o dal presente Capitolato d Oneri. Di contro l Appaltatore non potrà in alcun modo approntare variazioni di propria iniziativa al progetto anche se di dettaglio. Delle variazioni opportune senza il prescritto ordine o benestare del responsabile del servizio potrà essere ordinata l eliminazione a cura e spese dello stesso, salvo i risarcimenti dell eventuale danno all Amministrazione appaltante. Art.6 ECCEZIONE DELL APPALTATORE Nel caso che l Appaltatore ritenga che le disposizioni impartite dal responsabile del servizio siano difformi dai patti contrattuali, o che le modalità esecutive e gli oneri connessi alla esecuzione del servizio siano più gravosi di quelli previsti nel presente Capitolato, sin da richiedere la formazione di un nuovo prezzo o la corresponsione di un particolare compenso, egli dovrà rappresentare le proprie eccezioni prime di far corso all ordine di servizio con il quale tali lavori siano stati disposti. Poiché tale norma ha lo scopo di non esporre l Amministrazione a spese impreviste, resta contrattualmente stabilito che non saranno accolte richieste postume e che le eventuali riserve si intenderanno prive di qualsiasi efficacia. CAPITOLO II Disposizioni particolari riguardanti l appalto Art.7 OSSERVAZIONI DELLE LEGGI, DEL REGOLAMENTO E DEL CAPITOLATO GENERALE L Appalto è soggetto alla completa osservanza delle leggi tutte e regolamenti vigenti in materia di servizi, delle leggi regionali, delle norme di lavoro e di avviamento al lavoro, di assistenza dei lavoratori involontariamente disoccupati, di quante altre richiamate nel presente capitolato, nonché delle norme emanate dal C.N.R. e norme UNI anche se non espressamente emanate nel corso dell esecuzione del presente capitolato. Per quanto non sia in contrasto con le condizioni stabilito dal presente Capitolato e dal contratto, l esecuzione dell appalto è soggetta, nell ordine all osservazione delle seguenti statuizioni: a) Legge Regionale 2 agosto 2002 n.7 Legge quadro in materia di lavori pubblici in Sicilia; b) Legge Regionale 19 maggio 2003, n.7 recante Modifiche ed integrazioni alla Legge Regionale 2 agosto 2002, n.7; c) Decreto Legislativo 163/2006 Codice Unico dei Contratti e successive modifiche ed integrazioni. La sottoscrizione del contratto e del presente capitolato da parte dell ente appaltante equivale a dichiarazione di perfetta conoscenza di tutte le leggi sopra richiamate e della incondizionata loro accettazione. 10

11 Osservanza dei contratti collettivi di lavoro: L Appaltatore si obbliga a attuare nei confronti dei dipendenti occupati il presente atto, condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro applicabili, alla data dell offerta, alla categoria e nella località in cui verrà svolto il servizio. L appaltatore inoltre è tenuto all osservanza delle Leggi e decreti che disciplinano i rapporti di lavoro con i dipendenti, nonché le disposizioni concernenti l assicurazione obbligatoria degli operai. Egli inoltre è tenuto all osservanza delle prescrizioni imposte in materia di sicurezza dei lavoratori durante lo svolgimento del servizio. Art.8 DOCUMENTI CHE FANNO PARTE DEL CONTRATTO Fanno parte del contratto di appalto oltre al presente capitolato condizioni tecniche ed Amministrative i seguenti documenti: - Leggi, decreti, regolamenti e circolari ministeriali emanate e vigenti alla data di esecuzione dell appalto; - Leggi, decreti, regolamenti e circolari ministeriali emanate e vigenti nell ambito territoriale della Regione Sicilia; - Le norme emanate dal C.N.R., le norme UNI, ed i testi citati nel presente Capitolato; - Elenco dei prezzi unitari; Eventuali altri particolari dell appalto da eseguirsi non formeranno parte integrante dei documenti di appalto e il responsabile del servizio si riserverà di consegnarli all Appaltatore in quell ordine che crederà più opportuno, in qualsiasi tempo, durante il corso del servizio Art.9 CAUZIONE TERMINE DI STIPULAZIONE DEL CONTRATTO DEFINITIVO L Appaltatore ai sensi dell art.75 del D. lgs 163/2006 e s.m.i., è obbligato in sede di offerta a costituire una cauzione pari al 2% dell importo a base d asta dell appalto secondo le forme e le modalità contemplate nel suddetto art.75. L Aggiudicatario dovrà prestare cauzione definitiva in sede di stipula del contratto secondo gli importi e le modalità di cui all art. 113 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., a garanzia dell adempimento di tutte le obbligazioni nascenti dal contratto, dal risarcimento dei danni derivanti dalle inadempienze delle obbligazioni stesse, del rimborso di somme eventualmente corrisposte in più dall Amministrazione appaltante, nonché dalla tacitazione dei crediti esposta da terzi verso l appaltatore, salva, in tutti i casi, ogni altra azione dove non risultasse sufficiente. Pertanto resta convenuto che si provvederà alla restituzione della cauzione solo dopo l ultimazione del servizio, previa verifica che nulla osta da parte dell Amministrazione per l esecuzione del servizio nel presente appalto. Art.10 CONSEGNA DELLAFORNITURA 1. La Fornitura dovrà essere eseguita e completata entro 60 (sessanta) giorni dalla stipula del contratto, secondo quanto specificato nel capitolato e secondo le direttive che verranno fornite dal responsabile del procedimento. 2. Entro tale termine, il fornitore dovrà effettuare, a proprio onere e cura, una verifica di funzionalità dei prodotti e dei servizi oggetto della Fornitura, in contraddittorio con l Amministrazione; delle predette operazioni dovrà essere redatto apposito verbale di collaudo. 11

12 3. Unitamente alle apparecchiature, il Fornitore dovrà consegnare: a. Gli schemi di funzionamento e disegni costruttivi delle apparecchiature; b. I manuali d uso corredati agli apparati; c. Le certificazioni richieste da norme di legge. 4. L impresa aggiudicataria che fornirà i prodotti e i servizi oggetto della fornitura,dovrà munirli di garanzia per almeno 12 mesi 5. Eventuali guasti che dovessero verificarsi durante il periodo di garanzia dovranno essere rimossi entro le 24 ore solari dalla chiamata. Art.11 TEMPO UTILE PER ULTIMAZIONE DEL SERVIZIO PENALE PER IL RITARDO Il tempo utile per dare ultimati tutti gli interventi previsti nell appalto resta fissato in giorni 60 (sessanta) naturali e consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna. Per ogni giorno di ritardo, anche se imputabile a terzi, rispetto ai tempi stabiliti nel presente capitolato tecnico, per l attivazione della funzionalità, ovvero per il mancato ripristino del sistema in casi di malfunzionamento si applicherà una penale pari al allo 0,5% dell importo netto contrattuale fino ad un massimo del 10%. Tali penali verranno iscritte a debito dell appaltatore negli atti contabili. Art.12 PAGAMENTI IN ACCONTO I pagamenti delle prestazioni alla Ditta, saranno corrisposti secondo le seguenti modalità: - 50% alla fornitura dell Hardware e Software; - 40% alla conclusione della fase di strutturazione dati e pubblicazione sul web - 10% alla conclusione dell attività di affiancamento in loco e dopo l accertamento della regolare esecuzione del servizio, certificato da apposito verbale approvato dall Amministrazione Comunale. Le quote suddette saranno effettuati a valere dei fondi dell Asse VI Linea di Intervento del PO FESR Sicilia L Aggiudicatario non potrà pretendere interessi, indennizzi, compensi di sorta a qualsiasi titolo per ritardato pagamento non imputabile all Amministrazione. I pagamenti saranno effettuati secondo le vigenti norme di contabilità generale. Art.13 ULTIMAZIONE E ACCERTAMENTO REGOLARE ESECUZIONE DELL APPALTO Ad ultimazione dell appalto il Responsabile del Servizio in contradditorio con la Ditta procederà alle necessarie constatazioni della regolare esecuzione dello stesso, redigendone apposito verbale. L accertamento della regolare esecuzione del servizio, certificato da apposito verbale approvato dall Amministrazione Comunale, consentirà lo svincolo della cauzione contrattuale e lo scioglimento dei relativi obblighi contrattuali e tacitazione di ogni diritto. Art.14 ELENCO PREZZI I prezzi unitari e globali in base ai quali, sotto deduzione del pattuito ribasso d asta, saranno pagati i servizi e le forniture appaltati risultano dall elenco prezzi allegato al contratto. 12

13 I prezzi unitari dedotti dal pattuito ribasso d asta si intendono accettati dall appaltatore in base a calcoli di sua convenienza ed a tutto suo rischio. In essi si intenderà sempre compresa e compensata ogni spesa principale o provvisionale, ogni fornitura, l intera mano d opera, la spesa di assicurazione degli operai, ogni trasporto ed ogni lavorazione o o magistero per dare tutti i lavori completamente in opera nel modo prescritto, e ciò anche quando non sia esplicitamente dichiarato nei rispettivi articoli di elenco. Per tutte le opere comprese nell appalto le quantità di lavoro eseguite saranno determinate con metodi geometrici escluso ogni altro metodo empirico e consuetudinario. Non sarà concessa revisione prezzi né premio di incentivazione per l anticipata ultimazione del servizio. CAPITOLO III Esecuzione del servizio Art.15 Il Responsabile del Servizio ha il potere di controllare e di verificare che i servizi e le forniture avvengano a perfetta regola d arte e secondo le disposizioni impartite e che vengano effettuate secondo il presente capitolato. Lo stesso è l unico abilitato ad impartire le disposizioni relative a detto servizio. Il Responsabile del servizio può servirsi della collaborazione degli operatori dei Servizi tecnici Comunali. Art.16 Gli ordini e le istruzioni del Responsabile del Servizio, possono essere comunicati per iscritto ma anche verbalmente. La Ditta ha il diritto di muovere obiezioni agli ordini impartiti qualora ritenga tecnicamente errata o contrastante con le norme del presente articolato, in questi casi rappresenta per iscritto le motivazioni entro il termine assegnato per l inizio dell intervento. La riconferma da parte del Responsabile del Servizio di quanto impartito obbliga la ditta ad eseguire il servizio o la fornitura salvo riserva nei modi e nei termini previsti dalle leggi vigenti in materia. Art.17 Responsabili verso terzi La Ditta aggiudicataria dell appalto è l unica responsabile verso le amministrazioni pubbliche e private e verso i terzi di tutti gli eventuali danni che comunque derivassero dalla condotta dell appalto o dall esercizio delle attrezzature installate. Art.18 Oneri per la ditta: sono a carico della ditta appaltatrice tutti gli oneri relativi ad una perfetta esecuzione delle prestazioni oggetto dell appalto tenendo conto che le indicazioni e le prescrizioni del presente capitolato non possono essere interpretate nel senso che sia escluso dagli obblighi ciò che non è esplicitamente espresso e che pure è necessario per la compiutezza del servizio e/o fornitura. Art.19 13

14 Responsabilità dell appaltatore: Sarà obbligatorio adottare nell esecuzione del presente appalto di servizio tutti i provvedimenti e le cautele necessarie e previste dalle vigenti norme in materia, per garantire la vita e l incolumità degli operatori, delle persone addette e dei terzi, nonché evitare danni a beni pubblici e privati. In particolare l appaltatore è obbligato ad adottare sotto la sua responsabilità ogni adempimento previsto dalle norme vigenti in materia di sicurezza e salute dei lavoratori secondo quanto previsto dal D. Lgs. 81/2008 e smi. L Amministrazione Comunale declina ogni responsabilità derivante da danni a cose e a persone. Dovrà in ogni caso presentare un piano operativo della sicurezza ai sensi della normativa vigente in materia. IL R.U.P. Arch. Grazia Accillaro IL DIRIGENTE DEL SETTORE V Arch. Ennio Torrieri 14

C I T T À D I C A R I N I PROVINCIA DI PALERMO RIPARTIZIONE IV LAVORI PUBBLICI

C I T T À D I C A R I N I PROVINCIA DI PALERMO RIPARTIZIONE IV LAVORI PUBBLICI Prot. 34200 del 24.08.2012 C I T T À D I C A R I N I PROVINCIA DI PALERMO RIPARTIZIONE IV LAVORI PUBBLICI AVVISO Oggetto: Cottimo fiduciario per l'affidamento dell appalto per la FORNITURA DI SOFTWARE,

Dettagli

ERRATA CORRIGE C I T T À D I C A R I N I PROVINCIA DI PALERMO RIPARTIZIONE IV LAVORI PUBBLICI AVVISO

ERRATA CORRIGE C I T T À D I C A R I N I PROVINCIA DI PALERMO RIPARTIZIONE IV LAVORI PUBBLICI AVVISO ERRATA CORRIGE C I T T À D I C A R I N I PROVINCIA DI PALERMO RIPARTIZIONE IV LAVORI PUBBLICI AVVISO Oggetto: Cottimo fiduciario per l'affidamento dell appalto per la FORNITURA DI SOFTWARE, STRUTTURAZIONE

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

Allegato 1 AVVISO PUBBLICO

Allegato 1 AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO Allegato 1 Fornitura di Software Applicativo (Sistema di Content Management), campagna di comunicazione web e servizi annessi, per la realizzazione del Portale web territoriale del Consorzio

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN SALVATORE PESARO CAPITOLATO SPECIALE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE SANITARIE VARIE

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN SALVATORE PESARO CAPITOLATO SPECIALE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE SANITARIE VARIE AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN SALVATORE PESARO CAPITOLATO SPECIALE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE SANITARIE VARIE Art.1 OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente Capitolato Speciale ha come oggetto la

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO EDISU PIEMONTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, INSTALLAZIONE E GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DELL EDISU PIEMONTE CIG [3650361530] CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico. Sistema GAIA. Sistema informativo di governo dell Ambiente e flussi informativi ambientali verso gli utenti

Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico. Sistema GAIA. Sistema informativo di governo dell Ambiente e flussi informativi ambientali verso gli utenti REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE Via Ugo La Malfa, 169 Palermo Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico Sistema GAIA Sistema informativo di governo dell Ambiente e

Dettagli

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE Art.1 Oggetto dell'appalto L'appalto ha come oggetto la fornitura del servizio di connessione telematica mediante frame-relay su CDN, e relative

Dettagli

Fruibilità dell Informazione Ambientale

Fruibilità dell Informazione Ambientale Fruibilità dell Informazione Ambientale Nicoletta Sannio, Mariano Casula Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Difesa Ambiente, Sevizio S.A.V.I Abstract Il Sistema Informativo Regionale Ambientale

Dettagli

Città di Melegnano (Città Metropolitana di Milano)

Città di Melegnano (Città Metropolitana di Milano) Città di Melegnano (Città Metropolitana di Milano) Area Governo del Territorio PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELL'INCARICO DI STUDIO TECNICO RELATIVO ALLA INDIVIDUAZIONE E QUANTIFICAZIONE PRELIMINARE

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Potenziamento dei Servizi per l Impiego della Provincia di Matera per il monitoraggio del sistema provinciale lavoro. ARTICOLO 1 Oggetto dell appalto Oggetto

Dettagli

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L L O D E L T E R R I T O R I O I N D I C E 5 S O

Dettagli

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI)

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) via E. Boner n 36 - Messina tel. 090.46868 - fax 090.5726244

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE (PROVINCIA DI PISTOIA)

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE (PROVINCIA DI PISTOIA) COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE (PROVINCIA DI PISTOIA) AREA n 4 - Ufficio Tecnico - Determinazione n 112 del 29 Luglio 2013 Oggetto: Interventi di adeguamento e trasformazione a metano dell impianto termico

Dettagli

ARCSEWER LA GESTIONE DI RETI FOGNARIE IN AMBIENTE ARCGIS

ARCSEWER LA GESTIONE DI RETI FOGNARIE IN AMBIENTE ARCGIS ARCSEWER LA GESTIONE DI RETI FOGNARIE IN AMBIENTE ARCGIS I sistemi GIS sono strumenti indispensabili per gestire correttamente una rete fognaria. A tal fine ogni componente del sistema deve essere ben

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS Data 28/02/2012 A- I Servizi WebGIS 1 Introduzione I Servizi WebGIS I servizi di webmapping o WebGIS sono sistemi informativi geografici (GIS) pubblicati

Dettagli

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE.

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. BOLLO BOLLO Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. SOMMARIO 1 OGGETTO...4 2 DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

GOLSIT SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE

GOLSIT SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GOLSIT SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GOLSIT è un software ideato per collegare la cartografia comunale in modo dinamico a qualsiasi dato gestito dai vari uffici; risulta perfettamente integrato con

Dettagli

@sset soluzione G.I.S. freeware per il Real Estate: nota tecnico-descrittiva. Torino, marzo 2009

@sset soluzione G.I.S. freeware per il Real Estate: nota tecnico-descrittiva. Torino, marzo 2009 @sset soluzione G.I.S. freeware per il Real Estate: nota tecnico-descrittiva. Torino, CREST s.n.c. Sede legale e operativa: 10136 Torino Via Caprera, 15 - P.IVA 02746980016 C.C.I.A.A. 599025 Trib. Torino

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici.

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. La soluzione WebGIS su misura per visualizzazione, interrogazione e gestione operativa, comprensiva di editing, di cartografia e database

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso COMUNE DI SAUZE D OULX Via della Torre, 11-10050 Sauze d Oulx (Torino) Tel. 0122 850380 Fax 0122-858920 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso Modalità di affidamento: appalto

Dettagli

DISCIPLINARE RDO n. 759230

DISCIPLINARE RDO n. 759230 Prot.n. 1842 del 23/02/2014 DISCIPLINARE RDO n. 759230 Potenziamento ed Integrazione degli alunni con disabilità e BES Progetto per la qualificazione dell offerta dell integrazione scolastica degli alunni

Dettagli

GEODATABASE E SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI TERRITORIALI

GEODATABASE E SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI TERRITORIALI I Servizi geografici del Portale Informativo Multicanale della Regione Molise I Sistemi Informativi per la Vigilanza Ambientale e la Gestione del Territorio sono stati realizzati all interno dell Accordo

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI PALMI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA N. Rep.

SCHEMA DI CONTRATTO. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI PALMI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA N. Rep. SCHEMA DI CONTRATTO REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI PALMI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA N. Rep. LAVORI DI CONSOLIDAMENTO DEL COSTONE MARINELLA: MESSA IN SICUREZZA DEL VERSANTE DEL MONTE S. ELIA, DEI PERCORSI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

Documentazione di gara

Documentazione di gara Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa SETTORE 3 OGGETTO ALLESTIMENTO DEGLI SPAZI ESPOSITIVI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STRORICO E RECUPERO DELL AREA DELLA ROCCA CON

Dettagli

COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255

COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255 COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255 AREA TECNICA CAPITOLATO DI GARA C.I.G. 0554938D4F- numero gara versamento 599561 ALLEGATO

Dettagli

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L appalto ha per oggetto l esecuzione di opere e provviste occorrenti per la realizzazione di N 1 Impianto Fotovoltaico Collegato Alla

Dettagli

ArcSewer per ArcGIS ARCSEWER LA GESTIONE DI RETI FOGNARIE IN AMBIENTE ARCGIS

ArcSewer per ArcGIS ARCSEWER LA GESTIONE DI RETI FOGNARIE IN AMBIENTE ARCGIS ARCSEWER LA GESTIONE DI RETI FOGNARIE IN AMBIENTE ARCGIS I sistemi GIS sono ormai strumenti indispensabili per gestire correttamente una rete fognaria. A tal fine ogni componente del sistema deve essere

Dettagli

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Rocco Mari, Pietro d Amico,Paola Napolitano, Giuseppe Palma, Fortunato Sgariglia, Marco Soravia Provincia di Napoli - Direzione

Dettagli

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini Ing. Roberto Capancioni GEOSERVICE srl PORTALE TERRITORIALE TURISTICO PER LA PROMOZIONE DEL PATRIMONIO: storico-culturale enogastronomico

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA RDO n. 448242 Progetto Piano Acquisti LABORATORI AGENDA DIGITALE anno sc. 2013/14

DISCIPLINARE DELLA RDO n. 448242 Progetto Piano Acquisti LABORATORI AGENDA DIGITALE anno sc. 2013/14 AUTONOMIA N. 127 ISTITUTO COMPRENSIVO J. SANNAZARO VIA F. CAVALLOTTI, 15 TEL. 0828/793037 - FAX 0828/793256 84020 OLIVETO CITRA (SA) CF. 82005110653 C.M. SAIC81300D E-MAIL: saic81300d@istruzione.it sito

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client Autori: A. Brunozzi, A. Ciarapica Regione Umbria Direzione programmazione, innovazione e competitività dell Umbria, Servizio Informatico/Informativo:

Dettagli

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) del Comune di Castelfiorentino è il punto d'accesso per i servizi e alle informazioni

Dettagli

COMUNE DI VANZAGO (Provincia di Milano)

COMUNE DI VANZAGO (Provincia di Milano) COMUNE DI VANZAGO (Provincia di Milano) via Garibaldi, 6-20010 Vanzago (MI) Tel: 0293962209 - Fax: 02.9341885 C.F.: 03351920156 Settore Tecnico email: settore.tecnico@comune.vanzago.mi.it PEC: comune.vanzago@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PRODOTTI HARDWARE, SOFTWARE E SERVIZI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO SISTEMA INFORMATIVO DELLA CENTRALE DI COMMITTENZA REGIONALE INTERVENTO SI-CC CIG 59373307B5

Dettagli

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE Allegato 7 determinazione n. 68 del 04/05/2012 COMUNE DI FONTANELLA Provincia di Bergamo Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE DEL SISTEMA DI VIDEO-SORVEGLIANZA REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE Art.1 Oggetto dell'appalto L'appalto ha come oggetto la fornitura, l'installazione, la garanzia e la manutenzione del software per la gestione

Dettagli

Contratto per la fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia

Contratto per la fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia Contratto per la fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia Pag 1 di 13 Indice Art. 1. Efficacia delle premesse e degli allegati...3 Art. 2. Norme di riferimento...4 Art.

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale degli affari generali e della società dell'informazione

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

Città di Casorate Primo

Città di Casorate Primo Prot. n. 1937 Casorate Primo lì, 16/02/2010 All. > A: LETTERA D INVITO OGGETTO: Procedura negoziata senza pubblicazione di bando ai sensi dell art. 57 c. 6 del D.Lgs 12.4.2006 n. 163 e s.m.i. per

Dettagli

CUP F19D14000810005 CIG 6355237B78 CAPITOLATO TECNICO

CUP F19D14000810005 CIG 6355237B78 CAPITOLATO TECNICO REGIONE LAZIO Assessorato Infrastrutture, Politiche Abitative e Ambiente Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e politiche abitative Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 00145 ROMA CUP F19D14000810005

Dettagli

FRIULI VENEZIA GIULIA STRADE S.p.A.

FRIULI VENEZIA GIULIA STRADE S.p.A. FRIULI VENEZIA GIULIA STRADE S.p.A. Reg/to il al n. Sede di Trieste Individuazione Aree Critiche (IAC), Piano Interventi di Contenimento ed Abbattimento del Rumore (PICAR), Mappatura Acustica (MA) e Piani

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

WebGis Comune di Novara

WebGis Comune di Novara 1 / 12 Progetto GeoCivit@s 2 / 12 Premesse Con il presente documento si descrive sinteticamente la nuova applicazione personalizzata per la pubblicazione dei dati geografici. Tale documento contiene una

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARIS Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248-301635. Fax. 0742 651375

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARIS Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248-301635. Fax. 0742 651375 Spello, 17/11/2014 Prot.n.7451 /C14 ALL'ALBO DELL'ISTITUTO SU SITO WEB DELL'ISTITUTO http://www.icspello.gov.it ALLE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI PERUGIA A TUTTI GLI INTERESSATI Oggetto: determina dirigenziale

Dettagli

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto. contatto: UFFICIO APPALTI Indirizzo: V.le Romagna, 26 -

I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto. contatto: UFFICIO APPALTI Indirizzo: V.le Romagna, 26 - BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI SEZIONE I): AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Denominazione ufficiale: A.L.E.R. Milano - Punti di contatto: UFFICIO APPALTI

Dettagli

BANDO DI PROCEDURA APERTA PER LAVORI. Codice Identificativo Gara (C.I.G. 5698298045) Codice Unico di Progetto (CUP H69H09000130004)

BANDO DI PROCEDURA APERTA PER LAVORI. Codice Identificativo Gara (C.I.G. 5698298045) Codice Unico di Progetto (CUP H69H09000130004) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forli -Cesena Piazza della Libertà, 1-47032 Bertinoro (FC)- tel.0543.469111 fax 0543.444486 www.comune.bertinoro.fc.it PEC: protocollo@pec.comune.bertinoro.fc.it BANDO

Dettagli

Ai sensi di quanto previsto dall art. 2 del Disciplinare, allegato 1 all Avviso, di seguito si forniscono i seguenti chiarimenti:

Ai sensi di quanto previsto dall art. 2 del Disciplinare, allegato 1 all Avviso, di seguito si forniscono i seguenti chiarimenti: Ai sensi di quanto previsto dall art. 2 del Disciplinare, allegato 1 all Avviso, di seguito si forniscono i seguenti chiarimenti: 1. Domanda Operatore Economico In merito al bando per l affidamento del

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli)

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli) CIG: ZEA1783F9C COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli) ENTE CAPOFILA AMBITO TERRITORIALE N 16 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SUPPORTO AI SERVIZI SOCIALI PROFESSIONALI

Dettagli

Servizio POLIZIA AMMINISTRATIVA

Servizio POLIZIA AMMINISTRATIVA Servizio POLIZIA AMMINISTRATIVA Appalto pubblico per la proposta di un fondo pensione di previdenza integrativa per il personale del Settore Polizia Municipale del Comune di Grosseto (C.I.G. n. 3604764959)

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO STUDIO DI FATTIBILITA

SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO STUDIO DI FATTIBILITA COMUNE DI VENEZIA Ministero delle Infrastrutture DIREZIONE SVILUPPO DEL TERRITORIO ED EDILIZIA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE ED

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO N. 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Pagina 1 di 12 Indice Articolo 1 - Oggetto dell appalto, prezzo, normativa pag. 4 Articolo 2 - Procedure di scelta e criterio di aggiudicazione pag. 4 Articolo

Dettagli

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006)

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006) BANDO DI GARA 1. Amministrazione appaltante: Comune di Lanciano Avvocatura Comunale Servizio Appalti Forniture e Servizi P.zza Plebiscito, 1 66034 Lanciano telefono 0872/707602-707227 Fax 0872/717573 sito

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sul sito www.mef.gov.it, www.consip.it e sul sito www.sogei.it

I chiarimenti della gara sono visibili sul sito www.mef.gov.it, www.consip.it e sul sito www.sogei.it Gara in due lotti per l affidamento dei servizi di supporto architetturale, specialistico, parametrizzazione e manutenzione in ambiente Data Warehouse per il Sistema Informativo della Fiscalità ID 1433

Dettagli

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE. Art.6 Descrizione delle componenti del Software

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE. Art.6 Descrizione delle componenti del Software Intervento 2: Fornitura di Software per gestione database,specialistico e complementare e relativa manutenzione sottomisura 1.01b POR Sicilia 2000-2006 ; valore massimo EURO 144.739,62 + IVA. CAPO I OGGETTO,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII C/SO ITALIA S.N. 74028 SAVA (TA)

ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII C/SO ITALIA S.N. 74028 SAVA (TA) DISTRETTO SCOLASTICO n. 55 C.F 90214730732 Cod. Mecc.TAIC853001 Uff.Segret.Tel.0999746284 Fax:0999722301 Uff.Presidenza Tel.0999746284 e-mail:taic853001@istruzione.it pec: TAIC853001@pec.istruzione.it

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO

CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Programmazione Economico finanziaria U.O.Va Servizi finanziari e Acquisti Ufficio Finanza e Investimenti CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER

Dettagli

UNITA OPERATIVA AFFARI GENERALI PERSONALE - SERVIZI DEMOGRAFICI **************

UNITA OPERATIVA AFFARI GENERALI PERSONALE - SERVIZI DEMOGRAFICI ************** Comune di Isili Provincia di Cagliari 08033 Piazza San Giuseppe n.6 P.I. 00159990910 Tel.0782/804460-804461 Fax 0782/804469 Email affarigenerali@comune.isili.ca.it Pec protocollo.isili@pec.comunas.it UNITA

Dettagli

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione CAPITOLATO TECNICO PER CONSEGNA, COLLAUDO, GARANZIA E MANUTENZIONE DI N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

COMUNE DI FONNI. Provincia di Nuoro AREA TECNICA

COMUNE DI FONNI. Provincia di Nuoro AREA TECNICA COMUNE DI FONNI Provincia di Nuoro AREA TECNICA Via San Pietro, 4 08023 Fonni (NU) - Codice Fiscale n.: 00169690914 - Tel. n. 0784/591346 Fax n. 0784/591319 INTERNET : www.comune-fonni.it - E-Mail : utcfonni@hotmail.it

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale,

BANDO DI GARA D'APPALTO. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale, - BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale, Dipartimento Innovazione Tecnologica, Viale della Previdenza Sociale

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA IV DIPARTIMENTO - I SERVIZIO POLITICHE SOCIALI E SCOLASTICHE

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA IV DIPARTIMENTO - I SERVIZIO POLITICHE SOCIALI E SCOLASTICHE PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA IV DIPARTIMENTO - I SERVIZIO POLITICHE SOCIALI E SCOLASTICHE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Acquisizione del servizio di accertamento dell indice di qualità e di gradimento

Dettagli

A) OFFERTA TECNICA..PUNTI

A) OFFERTA TECNICA..PUNTI COMUNE DI FOLLO (Provincia della Spezia) Corpo di Polizia Municipale P.zza Matteotti, 9-19020 FOLLO (SP) Tel. 0187 599925/29 Fax 0187 519676 e-mail pm@comunefollo.it DISCIPLINARE DI GARA OFFERTA PER AFFIDAMENTO

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO PON SICUREZZAPER LO SVILUPPO - OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013 OBIETTIVO OPERATIVO 1.3

SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO PON SICUREZZAPER LO SVILUPPO - OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013 OBIETTIVO OPERATIVO 1.3 SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO PON SICUREZZAPER LO SVILUPPO - OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013 OBIETTIVO OPERATIVO 1.3 COMUNE DI CANOSA DI PUGLIA SICUREZZA AMBIENTALE PER LA QUALITA DELLA VITA APPALTO DEL

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP -

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUPBLICA ITALIANA Via Cosenza 1/G - 88100 CATANZARO LIDO POR CALABRIA FESR 2007-2013 Linea di Intervento 1.2.2.2 Azioni per la realizzazione/potenziamento del sistema

Dettagli

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Il progetto si pone l obiettivo di rilanciare la manutenzione diffusa del territorio montano attraverso l analisi delle basi informatiche

Dettagli

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA = PREZZO PIU BASSO DETERMINATO MEDIANTE MASSIMO RIBASSO SULL IMPORTO DEI LAVORI APPALTO CON CORRISPETTIVO A CORPO = LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA IMPIANTI

Dettagli

CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia P.zza Municipio, 1 - CAP 255018 Montichiari (BS) Tel. 030/9656246 - Fax 030/9656351 e-mail: serviziallapersona@montitichiari.it http://www.comune.montichiari.bs.it

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO TRA. la società AFC Torino SpA con sede legale in Torino, Corso Peschiera n. 193,

SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO TRA. la società AFC Torino SpA con sede legale in Torino, Corso Peschiera n. 193, SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO TRA la società AFC Torino SpA con sede legale in Torino, Corso Peschiera n. 193, codice fiscale e Partita IVA 07019070015, in persona del suo legale rappresentante, nato

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d Argento al Valor Civile BANDO DI GARA Per l affidamento, mediante procedura aperta, della fornitura di materiali medicinali ed altri generi alla Farmacia Comunale

Dettagli

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano.

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Giovanni Di Trapani(*), Franco Guzzetti (**) e Paolo Viskanic (***) *) Comunità Montana Valtellina di Tirano, Via Maurizio Quadrio 11, I-23037

Dettagli

Prot.n. 3242 c/23 Amantea 19.06.2015 Determinazione del Dirigente Scolastico Responsabile Unico del Procedimento (Art. 11 del D.

Prot.n. 3242 c/23 Amantea 19.06.2015 Determinazione del Dirigente Scolastico Responsabile Unico del Procedimento (Art. 11 del D. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. M a m e l i di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 Grado Via Aspromonte, 2 87032 AMANTEA (CS) Tel/Fax 0982/41259 Cod. Min: CSIC865001 Sedi Associate: CSMM865012

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

Servizio di brokeraggio assicurativo

Servizio di brokeraggio assicurativo Servizio di brokeraggio assicurativo DISCIPLINARE DI GARA CIG Z01092E626 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PREMESSA Molise Acque ha indetto gara a procedura aperta

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L.

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. Premessa Il presente Disciplinare di gara, allegato al capitolato di gara di cui costituisce parte integrale e sostanziale,

Dettagli

Capitolato Amministrativo

Capitolato Amministrativo ALLEGATO C Capitolato Amministrativo Relativo al bando di gara per l affidamento del Servizio di realizzazione, personalizzazione, erogazione, monitoraggio e rendicontazione dei voucher sociali del valore

Dettagli

COMUNE DI PUTIGNANO CITTÀ METROPOLITANA DI BARI III AREA TECNICA

COMUNE DI PUTIGNANO CITTÀ METROPOLITANA DI BARI III AREA TECNICA ALLEGATO A alla Determinazione del Dirigente della III a Area n.127 del 13/03/2015 COMUNE DI PUTIGNANO CITTÀ METROPOLITANA DI BARI III AREA TECNICA PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI < REALIZZAZIONE

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

Capitolato speciale per la costituzione di un fondo di previdenza integrativa per il personale del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Bari

Capitolato speciale per la costituzione di un fondo di previdenza integrativa per il personale del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Bari Capitolato speciale per la costituzione di un fondo di previdenza integrativa per il personale del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Bari Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto la

Dettagli

Direzione Generale Servizio IT. Allegato A CAPITOLATO TECNICO

Direzione Generale Servizio IT. Allegato A CAPITOLATO TECNICO Allegato A CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI PER L ANALISI E LA REDAZIONE DI DOCUMENTAZIONE INERENTE LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INFORMATICA. DETERMINA A CONTRARRE

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve)

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) Tel. 0433 87025 AREA TECNICO MANUTENTIVA Comune capofila: Forni di Sotto via Tredolo, 1 33020

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini radiografiche per le Radiologie dell Azienda Ospedaliera e dell ULSS 16 di Padova Pr. n. 44/10 RM/iv

Dettagli

Bando di gara a procedura aperta

Bando di gara a procedura aperta [SiTra] Progettazione, sviluppo, avviamento e messa in esercizio del Sistema Informativo Regionale Integrato dei Trasporti Lotto funzionale 1A Realizzazione Portale SardegnaMobilità e integrazione Travel

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL EROGAZIONE DI CONTENUTI IN MATERIA DI LAVORO PROGETTO PROVINCIALE

Dettagli

BANDO DI GARA. per la realizzazione del Portale Web delle Terre del Mincio www.terredelmincio.it

BANDO DI GARA. per la realizzazione del Portale Web delle Terre del Mincio www.terredelmincio.it BANDO DI GARA per la realizzazione del Portale Web delle Terre del Mincio www.terredelmincio.it 1. STAZIONE APPALTANTE. PARCO DEL MINCIO Piazza Porta Giulia 10, 46100 MANTOVA - Codice fiscale: 93006600204

Dettagli

UFFICIO DEL DATORE DI LAVORO D.LGS. 81/08

UFFICIO DEL DATORE DI LAVORO D.LGS. 81/08 COMUNE DI NUSCO PROVINCIA DI AVELLINO Prot.n. 2294 Nusco, li 11.03.2013 UFFICIO DEL DATORE DI LAVORO D.LGS. 81/08 AVVISO PUBBLICO Avviso di gara per l affidamento di responsabile del servizio di prevenzione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE VALENTINO DE FAZIO

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE VALENTINO DE FAZIO ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE VALENTINO DE FAZIO Programma Operativo Regionale 2007 IT 161 PO 008 FESR Calabria CIG n. X9210C26AC CUP n. H82G12000140007 Prot. n. 3487 Lamezia Terme, 15/09/2014 Bando

Dettagli