Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730"

Transcript

1 Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 41 Prot DATA Settore: Oggetto: IMPOSTE SUI REDDITI Correzione di errori ed omissioni commessi dal contribuente nel redigere/predisporre il Mod. 730/2006 Riferimenti: Istruzioni alla compilazione del Mod. 730/2006 e UNICO 2006 Nella redazione del Modello 730, il contribuente, il sostituto d imposta, il CAF o il professionista abilitato possono commettere errori od omissioni che comportano violazioni tributarie sanzionabili dall Amministrazione finanziaria. Si possono, in particolare, verificare errori che danno luogo: ad un minor rimborso o ad un maggior debito d imposta (es.: omessa indicazione di un reddito, deduzione non spettante, ecc); ad un maggior rimborso o ad un minor debito d imposta per mancata indicazione di deduzioni (es.: per figlio a carico) o di detrazioni (es.: spese mediche). A seconda: del soggetto cui risulta imputabile l errore (sostituto d imposta, CAF/professionista abilitato o contribuente), dei termini entro cui l errore viene corretto, sono previste modalità differenti per sostituire la dichiarazione originaria con una nuova dichiarazione, corretta o completata dei dati mancanti. ERRORI COMMESSI DAL SOGGETTO CHE PRESTA ASSISTENZA FISCALE Nel caso in cui il soggetto che presta assistenza fiscale commetta errori o omissioni, rilevate dal soggetto stesso o dal contribuente, questi possono essere rimossi tramite la redazione di una dichiarazione rettificativa. La dichiarazione rettificativa può essere elaborata sia dal sostituto d imposta che ha prestato l assistenza fiscale, sia dal CAF o dal professionista abilitato nel caso in cui la dichiarazione originaria sia stata presentata tramite tale soggetto. In ogni caso, il soggetto che elabora la dichiarazione rettificativa deve essere lo stesso soggetto che ha elaborato la dichiarazione originariamente presentata. In pratica, il sostituto d imposta, in base al nuovo modello elaborato, nel caso di assistenza fiscale prestata in modo diretto, ovvero in base al modello rettificativo fornito dal CAF/professionista abilitato, dovrà: rimborsare il maggior credito o il minor debito al contribuente; versare, trattenendolo al contribuente, il maggior debito o il minor credito. Tali operazioni dovranno essere effettuate nel primo mese utile successivo alla nuova elaborazione o comunicazione. Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605

2 Informativa n pagina 2 di 5 ERRORI COMMESSI DAL CONTRIBUENTE È frequente l ipotesi in cui il contribuente si accorga, dopo la stesura del modello 730, di errori o dimenticanze che incidono sull imposta dovuta o sul credito spettante. Casi tipici che si possono presentare sono: la dimenticanza di oneri, che danno luogo ad un minor debito o ad un maggior credito d imposta (esempio tipico è l omessa indicazione di una spesa medica); l omissione di redditi quali fabbricati, ad esempio, che generano un maggior debito d imposta. Per individuare la giusta modalità ed i termini di correzione degli errori, è necessario innanzitutto distinguere a seconda che l inesattezza o dimenticanza provochi, per il contribuente: una situazione di vantaggio, maggior credito o minor debito; una situazione di svantaggio, un maggior debito o un minor credito. Nella presente informativa, si prende in esame il caso in cui l errore sia commesso direttamente dal contribuente e che tale errore abbia provocato la necessità di presentare una nuova dichiarazione dalla quale risulta un maggior credito e un minor debito d imposta (situazione favorevole). Nella situazione prospettata, il contribuente ha due diverse possibilità di rimediare agli errori commessi nella predisposizione del modello 730: presentazione di un modello 730 integrativo; presentazione di un modello UNICO 2006 correttivo o integrativo (a seconda del termine entro cui viene presentato) PRESENTAZIONE DEL MODELLO 730 INTEGRATIVO Nel caso di opzione per il modello 730 integrativo, il contribuente dovrà presentare, entro il 31 ottobre 2006, una nuova dichiarazione Mod. 730/2006, barrando l apposita casella 730- integrativo nel frontespizio del modello. ATTENZIONE Va tenuto presente che il modello 730-integrativo deve essere presentato esclusivamente ad un CAF/professionista abilitato, anche nel caso in cui il contribuente abbia fruito originariamente dell assistenza fiscale del sostituto d imposta. Alla ricezione del modello 730-integrativo, il CAF deve rilasciare al contribuente la ricevuta modello per il CAF con la quale attesta l avvenuta presentazione della dichiarazione integrativa e della relativa documentazione. Posto che il CAF/professionista abilitato, sulla base dei documenti forniti dal contribuente, deve effettuare il controllo di conformità delle dichiarazioni ad esso presentate, anche nel caso di presentazione del modello 730-integrativo il contribuente dovrà fornire al soggetto che presta assistenza fiscale la documentazione comprovante:

3 Informativa n pagina 3 di 5 le modifiche apportate alla dichiarazione originaria, se la stessa era stata predisposta dal CAF/professionista abilitato; tutta la compilazione del modello, se l assistenza fiscale era stata prestata dal sostituto d imposta. Successivamente, lo stesso CAF/professionista abilitato elaborerà un nuovo prospetto di liquidazione modello sul quale dovrà essere barrata l apposita casella integrativo. Entro il 15 novembre 2006, il CAF/professionista abilitato è tenuto a: consegnare al contribuente il prospetto di liquidazione e la copia della dichiarazione integrativa; comunicare il risultato contabile al sostituto di imposta con il modello integrativo, esponendo direttamente gli ulteriori importi che devono essere rimborsati al contribuente. A sua volta, il sostituto effettuerà il conguaglio a credito sulla retribuzione erogata nel mese di dicembre In caso di cessazione del rapporto di lavoro dipendente prima del mese di dicembre il sostituto è comunque tenuto a rimborsare le somme con una corrispondente riduzione delle ritenute relative ai compensi corrisposti ad altri dipendenti nel primo periodo di paga utile, anche se diverso da dicembre. Infine, il CAF/professionista abilitato dovrà poi inviare telematicamente le dichiarazioni integrative all Amministrazione entro il 2 gennaio 2007 (il 31 dicembre 2006 è domenica e l 1 gennaio 2007 è festivo). La presentazione di una dichiarazione integrativa non sospende le procedure avviate con la consegna del modello 730 originario e quindi non fa venire meno l obbligo del sostituto di imposta di effettuare i rimborsi o trattenere le somme dovute in base al Modello 730 originario. All Amministrazione finanziaria dovranno essere in tale caso inviate telematicamente entrambe le dichiarazioni, sia quella originaria (riportante un maggior debito o un minor credito), sia quella integrativa. PRESENTAZIONE DEL MOD. UNICO INTEGRATIVO O CORRETTIVO In alternativa al modello 730 integrativo, il contribuente può comunque scegliere di presentare il modello UNICO 2006, seguendo le regole proprie di questo modello, purché la presentazione avvenga non oltre i termini previsti dall art. 43, comma 1, D.P.R. n. 600/73 (4 anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, vale a dire entro il 2010). Se il Mod. UNICO 2006 viene presentato entro il 31 ottobre 2006, mediante invio telematico, va barrata la casella correttivo nei termini. Si parla, invece, di Mod. UNICO integrativo se questi viene presentato dopo il termine del 31 ottobre 2006; in particolare, se il modello UNICO integrativo è presentato entro il: 31 ottobre 2007 (termine di presentazione telematica della dichiarazione successiva) il credito o il minor debito può essere chiesto a rimborso o utilizzato in compensazione; dopo il 31 ottobre 2007 ma non oltre il 31 dicembre 2010 (quarto anno successivo) per recuperare il credito spettante è possibile solo avanzare istanza di rimborso.

4 Informativa n pagina 4 di 5 Da barrare se dichiarazione sostitutiva di modello 730/2006 entro 31 OTTOBRE 2006 Da barrare se dichiarazione sostitutiva di modello 730/2006 dopo 31 OTTOBRE 2006 entro 31 DICEMBRE 2010 ATTENZIONE Il contribuente è tenuto a compilare completamente il modello UNICO e a ricalcolare integralmente le imposte; i dati del conguaglio, sulla scorta del Mod , dovranno essere indicati nel quadro RN, nel rigo IRPEF da versare o da rimborsare risultante dal Mod. 730 che consente appunto il corretto calcolo della differenza d imposta a credito e/o debito. Inoltre dovranno essere inseriti nel quadro RV gli eventuali importi di addizionale regionale e comunale all IRPEF risultanti dal Mod Il Sig. Tomen si accorge di non aver indicato nel Mod. 730/2006, l importo di una fattura dentistica di 820,00; dal Modello 730-3/2006 originariamente presentato emergeva un credito IRPEF di 450,00. Il contribuente si rivolge al proprio CAF al fine di correggere l errore. Il CAF stila una nuova dichiarazione modello 730/2006 ed un nuovo prospetto di liquidazione Mod /2006 (barrando, in entrambi i casi, l apposita casella 730 integrativo ). ESEMPIO Il credito IRPEF originario era pari a 450,00 (indicato nel rigo 36, Mod ). Nel rigo 36 del Mod /2006 integrativo il Caf indica il nuovo importo dell IRPEF da rimborsare, che scaturisce dalla dichiarazione a seguito delle modifiche apportate. Sarà quindi indicato l importo di 606,00 derivante dalla seguente operazione. 450,00 + ( 820,00 x 19%) = 605,80 606,00 Nella casella messaggi il CAF deve dare comunicazione al contribuente dell importo di cui otterrà il rimborso. Il CAF predispone inoltre il modello 730-4/2006 integrativo, nel quale andrà indicato l importo derivante dalla differenza tra il rigo 36 del prospetto di liquidazione della dichiarazione integrativa ed il rigo 36 del modello della dichiarazione originaria. 606,00-450,00 = 156,00 Tale importo sarà rimborsato al contribuente da parte del sostituto d imposta nella busta paga di dicembre.

5 Informativa n pagina 5 di 5 COMUNICATO STAMPA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Con un Comunicato stampa del 7 giugno 2006, l Agenzia delle Entrate ha precisato che i CAF e i professionisti abilitati potranno: accettare i modelli 730, nonché fissare appuntamenti per la predisposizione degli stessi, anche dopo il termine del 15 giugno. COMUNICATO STAMPA Tale proroga è stata concessa a fronte della segnalazione da parte della Consulta dei CAF di un ritardo nella presentazione dei modelli 730 da parte dei contribuenti, causato da una tardiva consegna dei CUD da parte di alcuni datori di lavoro. Di conseguenza, i CAF e professionisti abilitati potranno inviare ai sostituti d imposta i modelli 730-4, contenenti il risultato contabile delle dichiarazioni elaborate, anche in data successiva al 30 giugno 2006, purché sempre in tempo utile per l effettuazione delle operazioni di conguaglio nei termini previsti.

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente, in caso di errori nella compilazione della dichiarazione, può presentare al CAF o al professionista

Dettagli

MOD. 730-4 - INTEGRATIVO

MOD. 730-4 - INTEGRATIVO MOD. 730-4 INTEGRATIVO ASPETTI GENERALI Come riportato nel paragrafo precedente, la normativa relativa all assistenza fiscale prestata dai CAF o al professionista abilitato prevede che venga rilasciato

Dettagli

Il Mod. 730/2011 integrativo

Il Mod. 730/2011 integrativo Il Mod. 730/2011 integrativo di Roberta Aiolfi e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO Se il contribuente riscontra nella dichiarazione 730 gia` presentata errori od omissioni la cui correzione comporta un

Dettagli

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE MOD. 730-4 COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE ASPETTI GENERALI Il Mod. 730-4 contiene il risultato contabile della dichiarazione elaborata, in cui il CAF o il professionista abilitato riportano i dati

Dettagli

RISOLUZIONE N. 85/E. Roma, 12 agosto 2011

RISOLUZIONE N. 85/E. Roma, 12 agosto 2011 RISOLUZIONE N. 85/E Roma, 12 agosto 2011 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Richiesta di rimborso per somme erogate a titolo di incremento della produttività negli anni 2008 e 2009. Compilazione

Dettagli

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF262 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO CORREZIONE DEL 730 MODELLO INTEGRATIVO ENTRO IL 27/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2014 CIRCOLARE

Dettagli

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF229 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO MODELLO 730 INTEGRATIVO - PRESENTAZIONE ENTRO IL 25/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2013 CIRCOLARE

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 107 06.10.2016 Le correzioni al Modello 730/2016 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nella presente fiscal

Dettagli

Anno 2010 N. RF145. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2010 N. RF145. La Nuova Redazione Fiscale ODCEC VASTO Anno 2010 N. RF145 La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO 30 SETTEMBRE 2010 CORREZIONE DEL 730 PER IL 2009 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730; CM 17/2007; RM

Dettagli

Modello 730/2012 integrativo entro il 25 ottobre

Modello 730/2012 integrativo entro il 25 ottobre N. 261 del 24.09.2012 Le Daily News A cura di Micaela Chiruzzi Modello 730/2012 integrativo entro il 25 ottobre I contribuenti che hanno presentato il modello 730 e si accorgono controllando il prospetto

Dettagli

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012.

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. l Roma, 26 agosto 2013 Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. L art.51-bis Ampliamento assistenza fiscale del D.L. n.69 del 21 giugno 2013, convertito dalla legge n.98 del 9 agosto

Dettagli

Periodico informativo n. 63/2010

Periodico informativo n. 63/2010 Periodico informativo n. 63/2010 ENTRO IL 30 SETTEMBRE È POSSIBILE PORTARE ULTERIORE DOCUMENTAZIONE PER 730 E UNICO 2010 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo,

Dettagli

1. Assistenza fiscale Normativa e prassi di riferimento 1

1. Assistenza fiscale Normativa e prassi di riferimento 1 Sommario 1. Assistenza fiscale 2009 1 Normativa e prassi di riferimento 1 2. Soggetti che possono utilizzare il mod. 730/2009 7 Lavoratori dipendenti ed assimilati 7 Contratti di lavoro a tempo determinato

Dettagli

Gestione Correzioni Istruzioni operative

Gestione Correzioni Istruzioni operative Gestione Correzioni Istruzioni operative CAF Do.C. Spa Sede amministrativa: C.so Francia, 121/D 12100 Cuneo Tel. 0171 700700 Fax 800 136818 www.cafdoc.it www.opendotcom.it 730@cafdoc.it Pag 1 di 6 SOMMARIO

Dettagli

La dichiarazione del contribuente: modello 730

La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 a cura di Studio Associato Paola Sanna e Luca Vichi Entro il prossimo 30 aprile il lavoratore dipendente e

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2009

MODELLO 730-3 redditi 2009 MODELLO 730-3 redditi 009 prospetto di liquidazione relativo alla assistenza fiscale prestata genzia ntrate Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell Agenzia delle Entrate relative

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA aggiornamento giugno 2015 PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL

Dettagli

STUDIOIMPRESA SRL MODELLO 730 I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: MODELLO 730

STUDIOIMPRESA SRL MODELLO 730 I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: MODELLO 730 STUDIOIMPRESA SRL MODELLO 730 Il Modello 730 è una dichiarazione dei redditi che può essere presentata dai contribuenti che risultano essere, nell'anno in corso o alla data di presentazione del modello

Dettagli

MODELLO LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE

MODELLO LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE MODELLO 730- LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE PREMESSA GENERALE: alcune considerazioni Il problema dell'imu sulla prima casa è destinato ad essere un argomento molto importante sia dal punto

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

Circolare n. 9. del 7 marzo 2011

Circolare n. 9. del 7 marzo 2011 Via Principe Amedeo 11 10123 Torino c.f. e p.iva 06944680013 Tel. 011 8126939 Fax. 011 8122079 Email: info@studiobgr.it www.studiobgr.it Circolare n. 9 Modelli 730/2011 - Ricezione in via telematica dall

Dettagli

Le novità della dichiarazione precompilata. Roma 8 aprile 2016

Le novità della dichiarazione precompilata. Roma 8 aprile 2016 Le novità della dichiarazione precompilata Roma 8 aprile 2016 L accesso alla dichiarazione precompilata Diretto Tramite il proprio sostituto se ha già prestato l assistenza fiscale e la presta nel 2016

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 4 31.03.2015 Acquisizione, accettazione o modifica del 730 precompilato Come deve procedere il contribuente Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI CASI PRATICI Il prospetto SV riguarda il riepilogo dei dati relativi alle trattenute

Dettagli

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 AF n. 09/2013 Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 Agenzia Entrate Circolare 14/E - Modello 730/2013 - Redditi 2012 - Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta, dai Centri di assistenza fiscale

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 245 19.09.2014 Compilazione del 770 anche per il condominio Presentazione del modello entro il 19 settembre. Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi alle operazioni di assistenza fiscale

La comunicazione dei dati relativi alle operazioni di assistenza fiscale La comunicazione dei dati relativi alle operazioni di assistenza fiscale L a parte D del modello 770/ S/2006 va compilata riportando i dati relativi alle operazioni di conguaglio effettuate a seguito dell

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2013

MODELLO 730-3 redditi 2013 MODELLO 730-3 redditi 03 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. 989980 Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell'agenzia delle Entrate

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. N. 20261 / 2008 protocollo Modificazioni delle istruzioni e dei modelli di dichiarazione 730/2008, approvato con provvedimento del 15 gennaio 2008, 770/2008 Semplificato e 770/2008 Ordinario, approvati

Dettagli

Il fisco risponde ai Caf: la circolare n. 21/2009

Il fisco risponde ai Caf: la circolare n. 21/2009 Il fisco risponde ai Caf: la circolare n. 21/2009 a cura di Roberta De Marchi Con circolare n. 21/E del 4 maggio 2009 Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di risposte in ordine all assistenza fiscale

Dettagli

730 precompilato e ordinario: il punto

730 precompilato e ordinario: il punto Cristina Sergiacomi (Commercialista in Cuneo) 730 precompilato e ordinario: il punto 1 Dati inerenti le spese sanitarie (D.M. 01/09/2016) Dal 2017 le cosiddette parafarmacie; gli iscritti agli albi professionali

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 106 03.10.2016 Modello UNICO integrativo e correttivo Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone Nella presente

Dettagli

FAQ 1.0 Speciale Rettificativi

FAQ 1.0 Speciale Rettificativi FAQ 1.0 Speciale Rettificativi (Aggiornato al 31.07.2015) Le risposte del Settore Fiscale del CAAF ai quesiti più frequenti Al passo con i cambiamenti Il Caf risponde.. ai quesiti più frequenti sul 730

Dettagli

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati La parte D del modello 770/S/2007 va compilata riportando i dati relativi alle operazioni di conguaglio effettuate a seguito dell assistenza

Dettagli

OGGETTO: Chiarimenti in merito allo svolgimento dell assistenza fiscale per la presentazione della dichiarazione con il modello 730/2014

OGGETTO: Chiarimenti in merito allo svolgimento dell assistenza fiscale per la presentazione della dichiarazione con il modello 730/2014 RISOLUZIONE N. 57/E Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 30 maggio 2014 OGGETTO: Chiarimenti in merito allo svolgimento dell assistenza fiscale per la presentazione della dichiarazione con

Dettagli

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Matteo Ferraris Responsabile dei servizi fiscali di Unindustria Alessandria

Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Matteo Ferraris Responsabile dei servizi fiscali di Unindustria Alessandria Operazioni di assistenza fiscale: così la comunicazione dei dati Matteo Ferraris Responsabile dei servizi fiscali di Unindustria Alessandria La parte D del modello 770/S/2008 va compilata riportando i

Dettagli

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF 19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ATTENZIONE Il presente quadro non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. Il quadro

Dettagli

Rimborsi per versamenti in eccedenza

Rimborsi per versamenti in eccedenza Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 58 20.02.2015 Rimborsi per versamenti in eccedenza Categoria: Versamenti Sottocategoria: D imposta L art. 15, D.Lgs n. 175/2014 introduce, a decorrere

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007; PROSPETTO ST - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il 12.01.2008 relativi all anno 2007; - versamenti effettuati entro marzo 2008 relativi alle operazioni di conguaglio di fine anno

Dettagli

CIRCOLARE 730/2012 N. 5 DEL 3 AGOSTO 2012 SOFTWARE FISCALI CAF 2012. 1. Modello 730 Integrativo: termine di trasmissione e compilazione.

CIRCOLARE 730/2012 N. 5 DEL 3 AGOSTO 2012 SOFTWARE FISCALI CAF 2012. 1. Modello 730 Integrativo: termine di trasmissione e compilazione. CIRCOLARE 730/2012 N. 5 DEL 3 AGOSTO 2012 SOFTWARE FISCALI CAF 2012 1. Modello 730 Integrativo: termine di trasmissione e compilazione. 1. Modello 730 Integrativo: termine di trasmissione e compilazione

Dettagli

Il tuo modello 730 da 35

Il tuo modello 730 da 35 Il tuo modello 730 da 35 Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati. Utilizzare il modello 730 presenta alcuni vantaggi: 1. è semplice da compilare

Dettagli

730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile

730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile 730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile A partire dal 15 aprile 2014, l Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti il modello 730 precompilato,

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca 86 La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 semplificato utilizzato

Dettagli

MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata

MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata MODELLO 730-3 redditi prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata Modello N. 730 rettificativo 730 integrativo Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell

Dettagli

ntrate ANGIONI IGNAZIO MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata

ntrate ANGIONI IGNAZIO MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata 0998 ANGIONI IGNAZIO MODELLO 0- redditi prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata 0 rettificativo 0 integrativo genzia ntrate Impegno ad informare il contribuente di eventuali

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ; PROSPETTO ST Dati relativi a: - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il 12.01.2007; - ritenute operate in sede di conguaglio di fine anno 2006 effettuato entro il 28.02.2007;

Dettagli

in caso di credito i rimborsi sono eseguiti dall Amministrazione finanziaria sulla base del risultato finale delle dichiarazioni

in caso di credito i rimborsi sono eseguiti dall Amministrazione finanziaria sulla base del risultato finale delle dichiarazioni Focus di pratica professionale di Roberto Chiumiento Modalità per la presentazione del Modello 730 in assenza di sostituto d imposta. Il Provvedimento e la circolare n.28/e dell Agenzia delle Entrate del

Dettagli

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 1 L agenda dei pagamenti di Unico, Irap, Iva e della prima rata Imu A CURA DI SALVINA MORINA E TONINO MORINA Persone fisiche, società di persone,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot.n. 34411/2014 Modificazioni del modello di dichiarazione 730/2014, approvato con provvedimento del 15 gennaio 2014, e delle relative istruzioni IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni

Dettagli

Scadenzario fiscale Ottobre 2016

Scadenzario fiscale Ottobre 2016 Scadenzario fiscale Ottobre 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Tutti i termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni, compresi gli elenchi

Dettagli

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA CASI PRATICI Il prospetto SX riguarda il riepilogo dei crediti e delle compensazioni.

Dettagli

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO Il Quadro F del Mod. 730/2012 e` destinato all indicazione di alcuni importanti dati ai fini della

Dettagli

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI 11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. In

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 37 26.02.2016 CU 2016: compilazione del frontespizio Categoria: Previdenza e Lavoro Sottocategoria: Varie Una sezione da non

Dettagli

MODELLO 730/2011 NOVITÀ

MODELLO 730/2011 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 10/2011 del 24 marzo 2011 MODELLO 730/2011 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadri del Modello 730/2011 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2011

Dettagli

Provvedimento Agenzia Entrate

Provvedimento Agenzia Entrate INFORMATIVA N. 020 18 GENNAIO 2017 DICHIARAZIONI IL MOD. IVA 2017 Provvedimento Agenzia Entrate 16.1.2017 L Agenzia delle Entrate ha recentemente emanato il Provvedimento di approvazione del mod. IVA 2017

Dettagli

UNICO PERSONE FISICHE ERRORI DA EVITARE. schede

UNICO PERSONE FISICHE ERRORI DA EVITARE. schede UNICO PERSONE FISICHE ERRORI DA EVITARE schede Quadro RA : redditi di terreni Errore :le colonne dove più frequentemente si verificano errori sono: Colonna 1 reddito dominicale (rivalutato dell 80%) Colonna

Dettagli

Le società che nel 2008 hanno partecipato ad

Le società che nel 2008 hanno partecipato ad DICHIARAZIONI IVA di gruppo di Ciro D Ardia (*) Le società che nel 2008 hanno partecipato ad una procedura di gruppo in base a quanto previsto dall articolo 73, ultimo comma del D.P.R. n. 633/1972 e dal

Dettagli

Cinque per mille 2016: aperte le domande di iscrizione

Cinque per mille 2016: aperte le domande di iscrizione Cinque per mille 2016: aperte le domande di iscrizione Anche quest anno i contribuenti potranno scegliere di destinare la quota del cinque per mille dell IRPEF che risulta dalla risultante dalla dichiarazione

Dettagli

La dichiarazione precompilata. Le informazioni essenziali sul 730 precompilato

La dichiarazione precompilata. Le informazioni essenziali sul 730 precompilato La dichiarazione precompilata Le informazioni essenziali sul 730 precompilato 1 Chi ha accesso alla dichiarazione precompilata Lavoratori dipendenti e pensionati che hanno presentato il modello 730/2014

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2015 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Novità Circolare numero 27 del 27 luglio 2015 Via Leoncino, 22 37121 Verona - IT Foro Buonaparte, 67 20121

Dettagli

ASSISTENZA FISCALE AI LAVORATORI DIPENDENTI EFFETTUAZIONE DEL CONGUAGLIO RELATIVO ALL IRPEF E ALLE ADDIZIONALI REGIONALE E COMUNALE

ASSISTENZA FISCALE AI LAVORATORI DIPENDENTI EFFETTUAZIONE DEL CONGUAGLIO RELATIVO ALL IRPEF E ALLE ADDIZIONALI REGIONALE E COMUNALE ASSISTENZA FISCALE AI LAVORATORI DIPENDENTI EFFETTUAZIONE DEL CONGUAGLIO RELATIVO ALL IRPEF E ALLE ADDIZIONALI REGIONALE E COMUNALE Entro il 24 giugno u.s. (termine inizialmente fissato al 17 giugno 2013

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017

COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017 COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO 2017 MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017 Rif. normativi e di prassi: L. 11.12.2016 n. 232 (legge di bilancio 2017) Art. 3, comma 1, D.Lgs. 314/199

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone PROT. N. 27065 Comunicazioni all anagrafe tributaria dei dati relativi alle spese universitarie ai sensi dell articolo 1 del decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze del 13 gennaio 2016. Opposizione

Dettagli

MODELLO 730/2012 NOVITÀ

MODELLO 730/2012 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 10/2012 del 22 marzo 2012 MODELLO 730/2012 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadri del Modello 730/2012 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2012

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 336 09.11.2016 Anomalie anno 2012: le comunicazioni del Fisco Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti A cura di Pasquale Pirone In

Dettagli

INDICE PREMESSA TIPOLOGIE DI ERRORI LA CORREZIONE DEGLI ERRORI NEL MODELLO 730 IL 730 INTEGRATIVO IL MODELLO UNICO

INDICE PREMESSA TIPOLOGIE DI ERRORI LA CORREZIONE DEGLI ERRORI NEL MODELLO 730 IL 730 INTEGRATIVO IL MODELLO UNICO 1 INDICE PREMESSA TIPOLOGIE DI ERRORI LA CORREZIONE DEGLI ERRORI NEL MODELLO 730 IL 730 INTEGRATIVO IL MODELLO UNICO LA CANCELLAZIONE DELLA DICHIARAZIONE 2 PREMESSA Molto spesso nella redazione della dichiarazione

Dettagli

ALLEGATO B. Specifiche tecniche per la trasmissione dei modelli 730-4/2007 e 730-4/2007 integrativo

ALLEGATO B. Specifiche tecniche per la trasmissione dei modelli 730-4/2007 e 730-4/2007 integrativo ALLEGATO B Specifiche tecniche per la trasmissione dei modelli 730-4/2007 e 730-4/2007 integrativo Modello 730-4/2007 e 730-4/2007 integrativo Allegato B SPECIFICHE TECNICHE PER LA TRASMISSIONE DELLE COMUNICAZIONI

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 334 21.12.2015 Unico tardivo entro il 29.12 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Ravvedimento La mancata presentazione di Unico 2015 può essere

Dettagli

Scadenzario fiscale. Febbraio In evidenza questo mese. Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni

Scadenzario fiscale. Febbraio In evidenza questo mese. Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Scadenzario fiscale Febbraio 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Tutti i termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni, compresi gli

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Guida al Lavoro I SUPPLEMENTI Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 Semplificato deve essere utilizzato dai

Dettagli

Modello 730 precompilato

Modello 730 precompilato Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati Modello 730 precompilato Il modello 730 precompilato viene reso disponibile ai lavoratori dipendenti e ai pensionati che: hanno presentato il modello

Dettagli

MODELLO redditi 2013

MODELLO redditi 2013 MIAGIO0 MIANO GIOVANNI MNIGNN7D06A99M MODELLO 70- redditi prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell'agenzia

Dettagli

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Sono disponibili sul sito dell Agenzia delle Entrate i modelli 2017 della Certificazione Unica e del 770 corredati dalle relative

Dettagli

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana -

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana - Dichiarazioni integrative Giacomo Manzana - www.manzana.it Dichiarazione correttiva nei termini Nell ipotesi in cui il contribuente intenda, prima della scadenza del termine (30 settembre 2015 per i soggetti

Dettagli

CIRCOLARE CLIENTI N.15/ Giugno 2014

CIRCOLARE CLIENTI N.15/ Giugno 2014 Dott. ROBERTO PALEA* Dott. GIAN PIERO BALDUCCI* Dott. EDOARDO FEA* Dott. MAURIZIO FERRERO* Dott. IVANO GASCO* Dott. ROBERTO PANERO* Dott. MARCELLO RABBIA* Dott. ANDREA BELFIORE* Dott. LUCA BOLOGNESI* Dott.

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2015

SEMPLIFICATO. Anno 2015 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.lgs. n. 9 del 00 in materia di protezione dei dati personali Finalità del trattamento Con questa informativa l Agenzia delle

Dettagli

Scadenzario fiscale Febbraio 2016

Scadenzario fiscale Febbraio 2016 Scadenzario fiscale Febbraio 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Tutti i termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni, compresi gli

Dettagli

MODELLO 730/2006 REDDITI 2005: ASSISTENZA FISCALE PRESTATA DAI SOSTITUTI DI IMPOSTA, DAI CAF E DAI PROFESSIONISTI ABILITATI (CONSULENTE DEL LAVORO, DOTTORE COMMERCIALISTA, RAGIONIERE O PERITO COMMERCIALE)

Dettagli

9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA PROVV. N. PROT. 33127 Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2017, nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4

Dettagli

RICEVUTE DI ACQUISIZIONE O DI SCARTO DELLE COMUNICAZIONI

RICEVUTE DI ACQUISIZIONE O DI SCARTO DELLE COMUNICAZIONI FAQ Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi ai mod.

Dettagli

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014 LA CORREZIONE DEL MOD. 730/2014 CON IL MOD. UNICO 2014 1. GENERALITÀ I contribuenti che si sono avvalsi

Dettagli

Prospetto ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

Prospetto ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE Prospetto ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI Il prospetto ST riguarda il riepilogo dei dati relativi alle ritenute operate, alle

Dettagli

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 1. Obbligo di versamento 2. Individuazione dell importo da versare a saldo dell Irpef 3. Individuazione dell importo da versare in acconto

Dettagli

Il processo di compilazione on-line del 730 e del 730/1. Marzo 2014

Il processo di compilazione on-line del 730 e del 730/1. Marzo 2014 Il processo di compilazione on-line del 730 e del 730/1 Marzo 2014 Premessa Compilazione 730-Web Chiusura 730-Web Ricalcolo (CUD e Entratel) Conguagli A partire dal 31 Marzo Entro 30 Aprile Entro 20 Giugno

Dettagli

CIRCOLARE N. 10/E Roma, 13 febbraio 2003 INDICE

CIRCOLARE N. 10/E Roma, 13 febbraio 2003 INDICE CIRCOLARE N. 10/E Roma, 13 febbraio 2003 Direzione Centrale Gestione Tributi Oggetto: Modello 730/2003 redditi 2002. Assistenza fiscale prestata dai sostituti d imposta e dai Centri di assistenza fiscale

Dettagli

Modello 770: ST e SX

Modello 770: ST e SX Modello 770: ST e SX Modello Ordinario SI I quadri ST e SX vanno con il Modello Ordinario o con il Modello Semplificato * NO I quadri ST e SX vanno con il Modello Semplificato * Se non sono state effettuate

Dettagli

Il modello 730. Mauro Porcelli - Airu-Università Cattolica del Sacro Cuore

Il modello 730. Mauro Porcelli - Airu-Università Cattolica del Sacro Cuore Il modello 730 1 L'assistenza fiscale: il mod. 730 Il modello 730 è un modello di dichiarazione dei redditi semplificato, tramite il quale alcune categorie di persone fisiche possono dichiarare i loro

Dettagli

8 Gestione dei Percipienti

8 Gestione dei Percipienti 8 Gestione dei Percipienti I soggetti che, nell ambito dell attività d impresa o della professione, corrispondono compensi soggetti a ritenuta, devono trattenere e versare l importo previsto a titolo di

Dettagli

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017 23 MGGIO 1 FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/) Torino, lì 23 maggio Relatore: Andrea Gippone - Commercialista 2 TERMINI DI PRESENTAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone Prot. 2015/21935 Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2015 nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4 integrativo

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DEL MESE DI LUGLIO

PRINCIPALI SCADENZE DEL MESE DI LUGLIO Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Dottore Commercialista Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dottore

Dettagli

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016

SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 SALDO IMPOSTE DIRETTE E ACCONTO 2016 1. Importi da versare a saldo e primo acconto dell Irpef 2. Termini di versamento e modalità di versamento 3. Rateazione Il saldo Irpef e relative addizionali risultanti

Dettagli

Scadenzario fiscale Agosto 2016

Scadenzario fiscale Agosto 2016 Scadenzario fiscale Agosto 2016 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Scadenze con data variabile Nel corso del mese scade: Tutti i termini di versamento

Dettagli

Scadenzario fiscale Luglio 2016

Scadenzario fiscale Luglio 2016 Scadenzario fiscale Luglio 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Scadenze con data variabile Nel corso del mese scade: Tutti i termini di versamento e

Dettagli

Scadenzario fiscale Maggio 2015

Scadenzario fiscale Maggio 2015 Scadenzario fiscale Maggio 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Tutti i termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni, compresi gli elenchi

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 371 05.12.2016 Nuove scadenze 2017 alla luce del D.L. 193/2016 A cura di Pirone Pasquale e Matilde Fiammelli Categoria: Contribuenti Sottocategoria:

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2014

MODELLO 730-3 redditi 2014 LUBSAL0 LUBRANO DI DIEGO SALVATORE SOSTITUTO D' IMPOSTA O C.A.F. O PROFESSIONISTA ABILITATO RESPONSABILE ASSISTENZA FISCALE MODELLO 730-3 redditi 04 prospetto di liquidazione relativo all' assistenza fiscale

Dettagli

Gli Approfondimenti di Lavorofacile.it Numero 26/2012 Giovedì 28 giugno 2012 ASSISTENZA FISCALE 2012: I CONGUAGLI IN BUSTA PAGA

Gli Approfondimenti di Lavorofacile.it Numero 26/2012 Giovedì 28 giugno 2012 ASSISTENZA FISCALE 2012: I CONGUAGLI IN BUSTA PAGA Gli Approfondimenti di Lavorofacile.it Numero 26/2012 Giovedì 28 giugno 2012 ASSISTENZA FISCALE 2012: I CONGUAGLI IN BUSTA PAGA L Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 15/E del 25 maggio 2012, ha

Dettagli