Camera di Commercio Belgo-Italiana Chambre de Commerce Belgo-Italienne - Belgisch-Italiaanse Kamer Van Koophandel

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camera di Commercio Belgo-Italiana Chambre de Commerce Belgo-Italienne - Belgisch-Italiaanse Kamer Van Koophandel"

Transcript

1 DJ-Gibuti: FES Rafforzamento dell'interconnessione elettrica Etiopia-Gibuti Numero: 2012/S Lotti: Fornitura. Repubblica di Gibuti, rappresentata dall'ordinatore nazionale, Gibuti, GIBUTI. Le principali attività del presente progetto comprendono: 1) l'installazione di un centro di dispacciamento nazionale a La Palmeraie (città di Gibuti); 2) l'installazione di una stazione da 63/20 kv a La Palmeraie (città di Gibuti). Il presente appalto è suddiviso in 2 lotti: lotto 1 «dispacciamento nazionale» comporterà la fornitura e l'installazione di: 1 sistema SCADA completo di tipo dispacciamento elettrico nazionale (attrezzature e software), 1 edificio di 750 m2 e servizi connessi, l'adattamento delle stazioni esistenti collegate con il dispacciamento. lotto 2 «stazione da 63 kv/20 kv» comporterà la fornitura e l'installazione di: 1 stazione completa da 63 kv, attrezzature ad alta tensione di tipo stazione aperta installate nell'edificio; l'edificio sarà costruito nell'ambito del presente lotto e comprende 10 travate, di cui 2 travate trasformatore e 2 trasformatori da 40 MVA 63/20 kv installati all'esterno, nonché tutte le forniture ed i lavori connessi, 1 stazione da 20 kv di tipo «cellula ad involucro metallico» nell'edificio, comprendente 20 cellule da 20 kv, l'edificio e tutte le forniture ed i lavori connessi, le sistemazioni esterne presso la stazione da 63/20 kv, nonché intorno all'edificio del dispacciamento nazionale. Scadenza: 09/05/2012 F-Strasburgo: Spostamento dei terminali di climatizzazione delle sale regia edificio Louise Weiss a Strasburgo Numero: 2012/S Lotti: Lavori Parlamento europeo Spostamento dei terminali di climatizzazione delle sale regia edificio Louise Weiss a Strasburgo Il presente appalto è suddiviso in 2 lotti: lotto n. 1: lavori di finitura, lotto n. 2: riscaldamento ventilazione raffreddamento. Scadenza: 04/05/2012

2 D-Karlsruhe: Fornitura di un portale spettroscopico secondario di monitoraggio delle radiazioni per il centro di formazione Eusectra Numero: 2012/S Forniture Commissione europea, Centro comune di ricerca (JRC), Istituto dei transuranici (ITU) L'Istituto dei transuranici prevede di acquistare attrezzature per il rilevamento di radiazioni al fine di sostenere la formazione attraverso Eusectra nel settore del rilevamento e risposta al traffico illecito di materiale nucleare e altro materiale radioattivo. Le attrezzature per la formazione da offrire saranno utilizzate dai funzionari impiegati in prima linea, dai loro dirigenti, dai formatori e da altri esperti nel settore. Lo scopo del presente bando è la fornitura di un portale spettroscopico secondario di monitoraggio delle radiazioni, destinato alla rivelazione di materiale radioattivo trasportato all'interno di veicoli e alla misurazione del livello di radiazioni di neutroni e gamma mentre un veicolo occupa l'area di rilevamento. L'acquisto dovrà comprendere la consegna e l'installazione delle attrezzature al completo, inclusa la formazione. Come opzione, sarà fornito un preventivo per un contratto di manutenzione dopo il periodo di garanzia EUR Scadenza: 23/04/2012 B-Bruxelles: Assistenza tecnica per il monitoraggio dei progetti LIFE (sovvenzioni per azioni e sovvenzioni operative), comunicazione relativa al programma LIFE e altre attività connesse Numero: 2012/S Preinformazione- Commissione europea, direzione generale dell Ambiente, SRD.2 Finanze Il contratto comprenderà le seguenti attività: 1. assistenza tecnica ed amministrativa per gli incarichi relativi al monitoraggio dell'attuazione dei progetti nell'ambito delle sovvenzioni per le azioni di LIFE+; 2. supporto al monitoraggio delle ONG ambientali nell'ambito delle sovvenzioni operative di LIFE+; 3. attività di comunicazione: assistenza tecnica e amministrativa relativa alle attività di comunicazione a livello dell'ue riguardanti il programma LIFE+, le relative sovvenzioni per le azioni e le sovvenzioni operative alle ONG EUR

3 GR-Salonicco: Nuova indizione di «Un sistema anticipativo settoriale di breve termine per le tendenze del mercato del lavoro e le necessità di competenze» Numero: 2012/S Cedefop Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale Il fine del progetto è la creazione di un sistema anticipativo settoriale di breve termine per le tendenze del mercato del lavoro e le necessità di competenze a livello europeo. A tal fine il contratto quadro sarà realizzato attraverso 3 incarichi di lavoro (moduli d'ordine) volti a: 1) sviluppo di un adeguato prototipo (prototipi) del sistema anticipativo settoriale di breve termine sulla base di un modello ben definito, e sulla valutazione della fattibilità dell''attuazione del sistema; 2) attuazione finale e convalida del modello selezionato, inclusi gli aspetti gestionali e istituzionali; 3) ulteriore perfezionamento del sistema, bozza delle linee guida relativamente a tutti gli aspetti metodologici e operativi, trasferimento delle conoscenze e assistenza tecnica e alla ricerca durante la fase operativa. La natura del contratto quadro implica che l'esecuzione di ogni incarico di lavoro successivo è subordinata all'accettazione da parte del Cedefop dei risultati e degli approcci proposti dal contraente nei precedenti incarichi di lavoro. Nel caso in cui la valutazione di fattibilità sia negativa (primo incarico di lavoro/modulo d'ordine), nell'ambito dell'incarico/incarichi di lavoro successivo/i (moduli d'ordine) l'ente appaltante potrà richiedere al contraente di concentrarsi soltanto sullo sviluppo di un «kit di strumenti del sistema anticipativo settoriale di breve termine» (che riassuma i concetti, le metodologie, i dati e gli strumenti) che possa essere impiegato come modello di riferimento per supportare il trasferimento degli approcci più promettenti agli Stati membri europei (UE-Stati membri). Scadenza: 30/04/2012 L-Lussemburgo: Fornitura di moduli per corsi di formazione e-learning nell'ambito dell'iniziativa «Migliorare la formazione per rendere più sicuri gli alimenti» EAHC/2011/BTSF/11 Numero: 2012/S Agenzia esecutiva per la salute e i consumatori, unità per la sicurezza alimentare e consumatori Il presente bando di gara riguarda lo sviluppo di 5 moduli di formazione e-learning da eseguire nell'ambito dell'iniziativa «Migliorare la formazione per rendere più sicuri gli alimenti» EUR Scadenza: 16/04/2012

4 I-Parma: Lavoro preparatorio nella produzione delle relazioni riassuntive dell'ue sulle zoonosi, la resistenza antimicrobica e i focolai di tossinfezione alimentare su richiesta Numero: 2012/S Lotti: Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) L'obiettivo dei contratti risultanti dalla presente procedura d'appalto è ottenere assistenza nell'analisi degli insiemi di dati annuali sulle zoonosi, i focolai di tossinfezione alimentare e la resistenza antimicrobica riportati dagli Stati membri dell'ue e dagli altri paesi che presentano relazioni in conformità alla direttiva 2003/99/EC e nella fornitura di consulenze di esperti durante la preparazione delle relazioni riassuntive dell'ue sulle zoonosi, i focolai di tossinfezione alimentare e la resistenza antimicrobica. Il presente appalto è suddiviso in 5 lotti: Lotto n.1: assistenza nell'analisi e nella fornitura di testi relativi ai dati su salmonella, campilobatteri, listeria, yersinia e Escherichia coli verotossigenico nei mangimi, negli alimenti e negli animali Lotto n.2: assistenza nell'analisi e nella fornitura di testi relativi ai dati sui parassiti zoonotici negli alimenti e negli animali Lotto n.3: assistenza nell'analisi e nella fornitura di testi relativi ai dati su brucella, microbatteri, rabbia e febbre Q negli alimenti e negli animali Lotto n.4: assistenza nell'analisi e nella fornitura di testi relativi ai dati sui focolai di tossinfezione alimentare Lotto n.5: assistenza nell'analisi e nella fornitura di testi relativi ai dati sulla resistenza antimicrobica nei batteri provenienti da alimenti e animali EUR Scadenza: 18/04/2012 PS-Ramallah: ENPI Programma UE per il miglioramento delle capacità del ministero dell'economia nazionale Numero: 2012/S Preinformazione- Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Ramallah, TERRITORI PALESTINESI. L'obiettivo del progetto è migliorare le capacità istituzionali, organizzative e relative alle risorse umane del ministero dell'economia nazionale affinché quest'ultimo possa adempiere al proprio mandato. L'assistenza tecnica e la formazione saranno fornite al fine di raggiungere i seguenti risultati: attuare un sistema di gestione della qualità, stabilire efficaci strategie/canali di comunicazione interna, migliorare il sistema di gestione delle risorse umane, migliorare le prassi di gestione operativa con l'attuazione di sistemi di monitoraggio e valutazione e procedure di audit interno efficaci, sviluppare le capacità relative alle risorse umane e le competenze relative alle conoscenze generiche e al settore commerciale EUR.

5 TR-Ankara: IPA Assistenza tecnica per «aumentare l'adattabilità dei datori di lavoro e dei dipendenti nel settore del turismo» Numero: 2012/S Preinformazione- Dipartimento di gestione IPA (dipartimento di coordinamento dell'ue) all'interno del ministero del Lavoro e della sicurezza sociale della Turchia, Ankara, TURCHIA. L'obiettivo di tale operazione è aumentare la qualità e l'adattabilità del capitale umano coinvolto nelle imprese di alloggio e ristorazione nel settore del turismo con la licenza operativa o d'investimento del ministero della Cultura e del turismo. A tal fine, saranno migliorate le capacità di consultazione e formazione dei partner sociali e delle organizzazioni pubbliche locali e centrali nel settore del turismo per rafforzare le competenze di dipendenti e datori di lavoro. Il consulente condurrà le attività volte a migliorare l'adattabilità di dipendenti e datori di lavoro nel settore del turismo e la capacità di formazione dei prestatori di servizi e dei partner sociali nel settore del turismo mediante vari mezzi quali formazione, campagne di sensibilizzazione, analisi del mercato del lavoro, un programma di voucher e un sistema di banca dati EUR. ID-Giacarta: DCI Attrezzature specializzate per il programma di sostegno al commercio UE-Indonesia II Numero: 2012/S Preinformazione-Forniture. Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Giacarta, INDONESIA. L'obiettivo del programma di sostegno al commercio UE-Indonesia II è facilitare l'ulteriore integrazione dell'indonesia nel sistema commerciale internazionale, in particolare migliorando l'infrastruttura di qualità che sostiene le esportazioni indonesiane. Il programma riguarderà aspetti importanti dell'infrastruttura di qualità per l'esportazione dell'indonesia, quali: standardizzazione, accreditamento di organismi di valutazione della conformità, processi di controllo della qualità delle esportazioni e metrologia. Sono stati identificati alcuni settori prioritari d'esportazione che comprendono cibi trattati, pesca, attrezzature elettriche ed elettroniche, mobili e cosmetici tradizionali. Il programma dispone di fondi per l'approvvigionamento di attrezzature specialistiche critiche per l'infrastruttura di qualità per l'esportazione dell'indonesia, che solitamente comprendono attrezzature specialistiche di prova per settori fondamentali d'esportazione e attrezzature informatiche richieste dalle principali agenzie partecipanti.

6 IS-Reykjavik: IPA Immagini satellitari ottiche ad alta risoluzione a copertura dell'intero territorio terrestre dell'islanda e nuovo e accurato modello digitale del suolo dell'islanda Numero: 2012/S Lotti: Fornitura. Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Reykjavik, ISLANDA. Oggetto dell'appalto è la fornitura e la consegna come definito nelle specifiche tecniche. Il presente appalto è suddiviso in 2 lotti: Lotto 1: Immagini satellitari ottiche ad alta risoluzione a copertura dell'intero territorio terrestre dell'islanda. Lotto 2: Nuovo e accurato modello digitale del suolo dell'islanda. Scadenza: 14/05/2012 MA-Rabat: ENPI Assistenza tecnica e studi a sostegno della direzione dell'educazione non formale in Marocco Numero: 2012/S Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, che agisce in nome e per conto del paese beneficiario, Rabat, MAROCCO. L'appalto riguarda servizi di assistenza tecnica per accompagnare le attività della direzione dell'educazione non formale del ministero dell'educazione nazionale, nel quadro del programma di sostegno dell'unione europea a favore dell'attuazione della strategia di istruzione in Marocco. Questo programma appoggia, attraverso un sostegno al bilancio settoriale ed una fase di aiuto complementare, la messa in opera del piano d'emergenza per l'educazione, rivolgendo un'attenzione ai programmi di educazione non formale. Le prestazioni comprendono la realizzazione di missioni di sostegno tecnico specifico (sostegno metodologico, rafforzamento delle capacità ecc.) e studi. A tal fine, è previsto l'intervento di 4 esperti principali e di esperti non principali (junior e senior) EUR. Scadenza: 19/04/2012 VC-Kingstown: SFA Appalto per l'acquisto di mobilio, dispositivi e forniture per l'istituto per la formazione marittima e sull'ospitalità del «Saint Vincent and the Grenadines Community College» Numero: 2012/S Fornitura. Governo di Saint Vincent e Grenadine, Kingstown, SAINT VINCENT E GRENADINE.

7 Lotti: Il contratto comprende la fornitura, la fabbricazione, la consegna, lo scarico, l'immagazzinamento, l'installazione, la messa in funzione e la manutenzione del mobilio, delle attrezzature e delle forniture per l'allestimento dell'istituto per la formazione marittima e sull'ospitalità del «Saint Vincent and the Grenadines Community College». Il presente appalto è suddiviso in 4 lotti: Lotto 1 mobili. Lotto 2 attrezzature didattiche e per ufficio. Lotto 3 merci di lino e biancheria. Lotto 4 forniture e attrezzature per cucina & ristorazione. Scadenza: 23/04/2012 RS-Pristina: IPA Supervisione e monitoraggio, verifica e valutazione delle misure di efficienza energetica nelle scuole e negli ospedali in Kosovo (nuova indizione) Numero: 2012/S Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Pristina, KOSOVO. I servizi comprendono assistenza tecnica all'ente appaltante in entrambi i settori elencati di seguito: a) supervisione dei lavori di ammodernamento e finalizzati all'efficienza energetica degli esistenti edifici pubblici che saranno realizzati nell'ambito dell'appalto (degli appalti) di lavori di «progettazione e costruzione», compreso il periodo di garanzia contro i difetti; e b) monitoraggio, verifica e valutazione sulla base del risparmio energetico e dei costi, del periodo di recupero dell'investimento nonché della riduzione delle emissioni di CO2 ottenuti tramite l'attuazione delle misure di efficienza energetica applicate negli edifici pubblici selezionati. È prevista l'esecuzione di lavori finalizzati al miglioramento dell'efficienza energetica in 63 scuole esistenti situate in diverse municipalità e in 2 ospedali/cliniche a Pristina. I lavori da realizzare si concentreranno sul miglioramento della prestazione termica degli edifici attraverso l'installazione di porte e finestre più ermetiche con coefficienti di trasmissione termica più bassi, sul miglioramento dell'isolamento esterno di muri e tetti, sull'ammodernamento degli esistenti sistemi di riscaldamento o sull'installazione di nuovi, e su controlli e sistemi meccanici più efficienti. É anche prevista l'introduzione di fonti di energia rinnovabili, quali i pannelli solari per la produzione di acqua calda ed i sistemi di riscaldamento e raffreddamento degli spazi ad energia solare (ove possibile). Si prevede di migliorare il comfort degli utenti/occupanti installando un sistema di illuminazione efficiente dal punto di vista energetico e ammodernare i servizi sanitari esistenti. Sono inoltre richiesti il monitoraggio, la verifica e la valutazione dopo l'attuazione delle misure di risparmio energetico EUR. Scadenza: 11/04/2012

8 HR-Zagabria: IPA Miglioramento delle informazioni destinate alla comunità imprenditoriale croata Bizimpact II Numero: 2012/S Agenzia centrale delle finanze e dei contratti, Zagabria, REPUBBLICA DI CROAZIA. L'obiettivo globale del presente progetto è il miglioramento dell'ambiente imprenditoriale in modo da accrescere i livelli di competitività nel paese. Lo scopo dell'operazione è sviluppare ulteriormente la capacità dei responsabili politici e delle organizzazioni imprenditoriali di individuare, analizzare e comunicare il futuro impatto dei principali settori normativi per gli affari in Croazia, migliorare la sensibilizzazione della comunità imprenditoriale in relazione a questi settori principali e favorire lo sviluppo di una cultura dell'imprenditorialità più forte, orientata in particolare allo sviluppo regionale. Il principale beneficiario del progetto è il ministero dell'imprenditoria e dell'artigianato, mentre altri beneficiari/ partner del progetto sono: l'agenzia croata per le piccole imprese (HAMAG), la Camera croata dell'economia (HGK), la Camera artigiana croata (HOK), l'associazione degli imprenditori croati (HUP). Le istituzioni elencate così come altri partner/i beneficiari del progetto non possono candidarsi in qualità di prestatori di servizi o essere subcontraenti per le attività del progetto in questione. Le attività del progetto comprendono revisione, modifiche, aggiornamenti e aggiunte al manuale e alla metodologia di valutazione dell'impatto (VI) sviluppati con peculiarità della valutazione dell'impatto economico in linea con il modello delle strutture e la metodologia del sistema delle valutazioni dell'impatto normativo (VIN), formazione e sviluppo di specifiche valutazioni d'impatto economico, revisione e sviluppo di un meccanismo di consultazione, revisione delle migliori prassi internazionali in materia di strumenti di consulenza efficaci nella valutazione dell'impatto economico, sensibilizzazione, creazione di un gruppo pilota di imprese croate, creazione di nuove mini-guide sulla legislazione pertinente e di un bollettino informativo per l'artigianato e le PMI EUR. Scadenza: 04/05/2012 RS-Pristina: Contratto quadro per la fornitura di pezzi di ricambio e la manutenzione di veicoli Numero: 2012/S Fornitura. Il capo di EULEX Kosovo, Pristina, KOSOVO. a) Oggetto del contratto quadro è la fornitura e la consegna di pezzi di ricambio per veicoli, nonché la prestazione di alcuni servizi accessori (installazione di pezzi di ricambio, manutenzione, riparazione di veicoli ecc.) da parte del contraente (cfr. modello di contratto, clausole speciali, e allegati II e III al capitolato d'oneri per la descrizione pertinente degli articoli e dei servizi accessori e le quantità stimate per 2 anni che possono essere ordinate nel corso della durata del contratto quadro) presso EULEX Kosovo, Pristina

9 Lotti: Il presente appalto è suddiviso in 6 lotti: Lotto 1: Toyota. Lotto 2: gruppo Volkswagen. Lotto 3: Nissan. Lotto 4: Mercedes. Lotto 5: veicoli pesanti e speciali & altre marche. Lotto 6: pezzi di ricambio per veicoli blindati (senza manutenzione). Scadenza: 15/05/2012 BD-Dacca: DCI Promuovere l'accesso ai terreni in Bangladesh Numero: 2012/S Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Dacca, BANGLADESH. L'obiettivo globale è rafforzare l'accesso ai diritti di proprietà e fondiari per tutti i settori della comunità. Gli obiettivi specifici principali sono: a livello nazionale, sviluppare una politica fondiaria nazionale e sottopolitiche concernenti tra l'altro terreni del governo, «khas» e «char». Per creare un registro autorevole relativo alla proprietà dei terreni, il progetto agirà su 2 livelli: in primo luogo a livello legislativo, istituzionale e politico per fornire un sistema di registrazione della proprietà dei terreni in grado di produrre un certificato di proprietà dei terreni, a livello di «upazila» per creare un registro fondiario autorevole, attraverso l'ubicazione fisica comune e la tecnologia, nell'ambito delle attuali disposizioni istituzionali e legislative. Il progetto sarà caratterizzato da 5 componenti principali: 1) riforme politiche nazionali (politiche e sottopolitiche fondiarie nazionali); 2) registri fondiari autorevoli per 3 «upazila» pilota (in programma); 3) audit istituzionale e giuridico; 4) sviluppo delle capacità presso il ministero delle Terre; 5) sensibilizzazione e istruzione pubblica EUR. Scadenza: 15/04/2012 HR-Zagabria: IPA Preparazione di documenti relativi alla programmazione futura e alle riserve di progetti di accompagnamento Numero: 2012/S Agenzia centrale delle finanze e dei contratti, Zagabria, REPUBBLICA DI CROAZIA.

10 Contemporaneamente alla realizzazione del programma operativo relativo alla competitività regionale (POCR) finanziato tramite i fondi IPA, le autorità croate sono incaricate della programmazione di un nuovo programma operativo che sarà finanziato mediante i Fondi strutturali nel periodo Lo scopo del presente progetto è duplice: in primo luogo, il progetto presterà assistenza alle autorità croate nella preparazione del programma operativo (PO) per il periodo di programmazione che consiste in un'ampia assistenza, dall'analisi iniziale allo sviluppo del PO finale. La seconda componente del progetto si riferisce all'assistenza nella preparazione di diversi progetti relativi a infrastrutture selezionati in modo strategico e di progetti nazionali individuati nell'ambito della riserva per il POCR dei Fondi strutturali. Ciò riguarderà il tutoraggio e la formazione solidi dei candidati sotto forma di trasferimenti di metodologie e migliori prassi nella preparazione dei progetti che li renderanno in grado di preparare adeguatamente tutti i documenti necessari per candidarsi ed ottenere il finanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR). Il progetto include inoltre le attività di sensibilizzazione sulle opportunità di finanziamento del FESR EUR. Scadenza: 16/04/2012 HR-Zagabria: IPA Assistenza allo sviluppo delle capacità per la standardizzazione di dati nel settore dei trasporti in Croazia Numero: 2012/S Preinformazione- Agenzia centrale delle finanze e dei contratti, Zagabria, REPUBBLICA DI CROAZIA. Il progetto consiste nella preparazione della strategia per un sistema integrato di gestione delle informazioni per il settore dei trasporti nella distribuzione e raccolta di dati. La strategia assicurerà una qualità più alta e un accesso più rapido ai dati che costituiscono la base del processo decisionale riguardo lo sviluppo di alcuni settori economici, migliorando nello stesso tempo indirettamente la cooperazione di tutte le parti interessate coinvolte. Il progetto prevede la preparazione di valutazioni relative alla metodologia di distribuzione e raccolta di dati del settore dei trasporti che contribuiranno alla riduzione del numero di errori nello scambio di informazioni. Inoltre, il progetto prevede l'armonizzazione delle procedure di raccolta e trattamento dei dati con gli standard e requisiti dell'ue EUR. RO-Drobeta-Turnu Severin: IPA Acquisto di attrezzature di salvataggio e di emergenza Numero: 2012/S Fornitura. Consiglio del distretto di Mehedinti, Traian Street 89, distretto di Mehedinti, Drobeta-Turnu Severin, ROMANIA.

11 Lotti: Il progetto è volto ad equipaggiare il servizio di monitoraggio e intervento rapido in situazioni di emergenza del consiglio del distretto di Mehedinti per l'assolvimento permanente delle funzioni di monitoraggio, valutazione, notifica, avvertimento, preallarme, allerta e coordinamento tecnico degli interventi per la gestione delle situazioni di emergenza. Il progetto è volto anche a promuovere il turismo di montagna, la speleologia esplorativa e gli sport di montagna, a promuovere il concetto di «cultura ed educazione al turismo» specifico per le zone di montagna e a promuovere a livello nazionale ed internazionale le zone di montagna della regione transfrontaliera Romania Serbia, a sostegno dello sviluppo del turismo e della sua pratica in un ambito civilizzato e sicuro. Il presente appalto è pertanto volto ad acquistare tramite lotti le attrezzature professionali necessarie per gli interventi in situazioni di emergenza, come segue: attrezzature tecniche comuni; uniformi personali; attrezzature tecniche per salvataggi in montagna; attrezzature tecniche per il sottosuolo; attrezzature acquatiche; attrezzature da roccia e per la deostruzione; attrezzature di salvataggio; attrezzature di comunicazione e mappatura; attrezzature da sci e soccorso in casi di assideramento; attrezzature personali di intervento; attrezzature da campo; attrezzature per manutenzione e riparazioni; attrezzature per salvataggi subacquei. Il presente appalto è suddiviso in 13 lotti: Lotto n. 1 attrezzature tecniche comuni. Lotto n. 2 uniformi personali. Lotto n. 3 attrezzature tecniche per salvataggi in montagna. Lotto n. 4 attrezzature tecniche per il sottosuolo. Lotto n. 5 attrezzature acquatiche. Lotto n. 6 attrezzature da roccia e per la deostruzione. Lotto n. 7 attrezzature di salvataggio. Lotto n. 8 attrezzature di comunicazione e mappatura. Lotto n. 9 attrezzature da sci e soccorso in casi di assideramento. Lotto n. 10 attrezzature personali di intervento. Lotto n. 11 attrezzature da campo. Lotto n. 12 attrezzature per manutenzione e riparazioni. Lotto n. 13 attrezzature per salvataggi subacquei. Scadenza: 14/05/2012 LK-Colombo: DCI Comunicazione e visibilità del sostegno dell'ue al programma di sviluppo dei distretti Numero: 2012/S Preinformazione- Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Colombo, SRI LANKA.

12 Al fine di aumentare la visibilità e il riconoscimento del logo dell'ue in Sri Lanka, il contraente dovrà progettare e attuare azioni di visibilità dell'ue e una campagna pubblicitaria e di comunicazione connessa ai programmi di cooperazione allo sviluppo dell'ue in Sri Lanka, più in particolare in relazione al sostegno dell'ue al programma di sviluppo dei distretti nello Sri Lanka settentrionale e orientale che sarà attuato dal 2013 al I servizi che potranno essere prestati nell'ambito del presente appalto comprendono, fra gli altri: campagne convenzionali su carta stampata; campagne eseguite tramite film in televisione e radio; talk show radiofonici e televisivi; seminari che coinvolgono scuole, università, società civile, funzionari governativi ecc.; dichiarazioni alla stampa; tabelloni; siti web e strumenti; materiale stampato; centri d'informazione sui progetti. L'esecuzione di queste attività comprenderà tutti gli aspetti amministrativi relativi all'incarico nonché tutti gli aspetti amministrativi in relazione agli esperti, quali contratti, copertura assicurativa e visti ecc.. Anche il controllo e la valutazione basati su concreti obiettivi realizzabili e la misurazione del grado di successo delle relazioni pubbliche (criteri di misurazione delle prestazioni, strumenti per monitorare la percezione ecc.) costituiranno una caratteristica fondamentale del contratto EUR. PA-Panama: DCI Fornitura, installazione e messa in servizio di apparecchiature per televisione digitale Numero: 2012/S Preinformazione-Forniture. Sistema statale della radio e televisione (SERTV), Panama, PANAMA. L'appalto riguarda la fornitura e l'installazione di apparecchiature per televisione digitale DVB-T in 3 punti della provincia di Panama, la rilocazione dell'attuale trasmettitore operativo e la riconversione di 2 trasmettitori, secondo quanto indicato di seguito: 1. Cabecera (edificio principale): fornitura e installazione delle seguenti apparecchiature: 1 convertitore ASI-IP, 1 adattatore SFN integrato di MIPS con GPS interno, codificatori MPEG4 SD e 1 per audio MPEG-I Layer II e 1 generatore di EPG. 2. Stazione di Cerro Oscuro (sito di trasmissione): fornitura e installazione di un trasmettitore UHF DVB-T da 4kW a stato solido, raffreddamento a liquido, doppio eccitatore, 1 sistema radiante completo, una estensione della torre (conduttore) di 11 metri utili ed integrabile nell'attuale struttura esistente, in grado di ospitare 1 sistema radiante di 24 pannelli UHF. 3. Stazione di Campana (ripetitore): è richiesta la rilocazione dell'attuale trasmettitore da 750 Watt e la riconversione dei 2 trasmettitori SFN esistenti con 1 sistema di sincronizzazione GPS (10 MHz, 1 pps), con ricevitore ridondante, «F.A.» e antenna. Inoltre, è richiesta la fornitura e l'installazione delle seguenti apparecchiature: 1 torre autoportante di 40 metri, 1 convertitore IP-ASI con mantenimento di SFN, 1 gruppo elettrogeno da 120/240 V 60 Hz, 25 kva (55 e/kw trifase, 40 e/kw monofase), 1 pannello di trasferimento da 400 A Serie 300, 1 UPS da 10 kva e 400 decodificatori DVB-T HD.

13 NI-Managua: DCI Assistenza tecnica internazionale per il progetto «sostegno alla catena di valore del legno in Nicaragua» Numero: 2012/S Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, a nome e per conto del o dei paesi, Managua, NICARAGUA. Il presente appalto riguarda la prestazione di assistenza tecnica all'istituto nazionale forestale (INAFOR) per il coordinamento, l'attuazione ed il controllo del progetto «sostegno alla catena di valore del legno in Nicaragua» articolato in 4 componenti: governance forestale, promozione forestale e piantagioni, sviluppo delle risorse umane e competitività delle PMI lungo la catena di valore. Il consulente dovrà prestare un'assistenza tecnica specializzata sulle tematiche attinenti alle componenti 1 e 2 del progetto in materia di governance e promozione forestale per lo sviluppo del settore privato in tale settore. L'assistenza tecnica dovrà prestare un sostegno diretto nel campo della formazione e della gestione delle procedure dell'unione europea necessarie per attuare la modalità del preventivo programmatico, oltre a sostenere l'inafor nella gestione generale e nel coordinamento delle 4 componenti del progetto. L'assistenza tecnica presuppone conoscenze ed un'esperienza nei seguenti settori: economia e governance forestali, mercati internazionali del legno, piantagioni forestali, sviluppo del settore privato, ambiente e genere, nonché tematiche trasversali. Si richiede: 1 esperto in materia di economia e governance forestali, capo équipe; 1 esperto in materia di amministrazione di progetti e procedure contrattuali; missioni di assistenza tecnica internazionale di breve durata; 1 servizio di assistenza tecnica specializzata a distanza per consulenze che non necessitano il trasferimento di esperti EUR. Scadenza: 07/05/2012 L-Lussemburgo: BEI - Esperti indipendenti nel Regno Unito e in Spagna nell'ambito dell'iniziativa JESSICA Numero: 2012/S Banca europea per gli investimenti, Jessica («Sostegno comune europeo per investimenti sostenibili nelle zone urbane») è un'iniziativa della Commissione europea, supportata dalla Banca europea per gli investimenti («BEI») e dalla Banca di sviluppo del Consiglio d'europa. L'iniziativa è ideata per assistere gli Stati membri nell'utilizzare i meccanismi di ingegneria finanziaria per sostenere gli investimenti nello sviluppo urbano sostenibile nel contesto della politica di coesione dell'ue per il periodo di programmazione L'iniziativa utilizza il Fondo europeo di sviluppo regionale e i fondi nazionali per investire in progetti su base rimborsabile tramite capitali di rischio e di prestito. Esso rappresenta pertanto un meccanismo più sostenibile dal punto di vista finanziario per investire risorse pubbliche al fine di raggiungere gli obiettivi di sviluppo economico.

14 Lotti: Il presente appalto è suddiviso in 2 lotti: Lotto n. 1: Esperti indipendenti nel Regno Unito nell'ambito dell'iniziativa Jessica Lotto n. 2: Esperti indipendenti in Spagna nell'ambito dell'iniziativa Jessica Scadenza: 27/04/2012 B-Bruxelles: Invito a manifestare interesse per il noleggio di cabine di interpretazione e attrezzature tecniche Numero: 2012/S Fornitura. Parlamento europeo, direzione generale Politiche esterne, unità Finanze Noleggio per brevi periodi di cabine di interpretazione e attrezzature per eventi, conferenze e assemblee co-organizzate a livello mondiale dal Parlamento europeo, con particolare attenzione ai paesi dell'africa, dei Caraibi e del Pacifico (paesi ACP), all'america latina, ai paesi dell'unione per il Mediterraneo, all'europa orientale e ai paesi Euronest. Cabine di interpretazione: sono richieste cabine di interpretazione «Audipack silent» dotate di 2 e 3 postazioni e un numero equivalente di banchi per cabina, o cabine con una prestazione equivalente, gli interpreti dovranno essere in grado di utilizzare il «relais» (per ascoltare una lingua diversa da quella della fonte) e tradurre in una lingua di arrivo (B-channel). Attrezzature tecniche: sistema di interpretazione simultanea per lingua originale + 7 lingue al massimo, microfoni senza fili e ricevitore con cuffie (per un massimo di 400 partecipanti), registrazione in formato MP3, sistema di diffusione sonora con microfoni, altoparlante e tutte le attrezzature aggiuntive necessarie per la registrazione della lingua originale + le altre lingue. Assistenza: tecnico del suono per l'installazione, la configurazione e la gestione dell'evento. Scadenza: 12/01/2014 F-Valenciennes: ERA/2012/SAF/OP/.. formazione per l'organismo nazionale di indagine Numero: 2012/S Lotti: Preinformazione- Agenzia ferroviaria europea Sviluppo di materiale formativo e prestazione di corsi di formazione Il presente appalto è suddiviso in 2 lotti: Lotto n.: 1 sviluppo di materiale formativo Lotto n.: 2 prestazione di corsi di formazione EUR

15 B-Bruxelles: Acquisto di dati sulle formalità d'importazione per la banca dati di accesso al mercato (sezione «Guida agli esportatori relativa alle formalità per l'importazione») Numero: 2012/S Preinformazione- Commissione europea, direzione generale del Commercio, direzione G, strategia e analisi commerciali, accesso al mercato Fornitura ed aggiornamento, per gli anni 2013, 2014 e 2015, di dati riguardanti le formalità per l'importazione applicabili in 38 territori doganali [*cfr. punto II.8) delle «informazioni complementari» di cui sotto] da includere nella sezione «Guida agli esportatori relativa alle formalità per l'importazione» della banca dati sull'accesso al mercato. Le informazioni saranno accessibili inserendo un codice prodotto HS a 4 o 6 cifre o una descrizione delle merci EUR B-Bruxelles: Acquisto di dati su tariffe applicate e tasse interne per la banca dati di accesso al mercato (sezione «Applied tariffs») Numero: 2012/S Preinformazione- Commissione europea, direzione generale del Commercio Fornitura ed aggiornamento, per gli anni 2013, 2014 e 2015, di dati riguardanti le tariffe applicate e le tasse interne applicabili in 64 territori doganali [*cfr. punto II.8), «Informazioni complementari»] da includere nella sezione «Applied tariffs» (tariffe applicate) della banca dati di accesso al mercato EUR D-Colonia: Contratto quadro di servizi per la fornitura di centri di valutazione e centri di sviluppo e di altri servizi connessi a favore dell'aesa Numero: 2012/S Agenzia europea per la sicurezza aerea

16 Gli obiettivi principali dell'appalto sono: 1) miglioramento del processo di assunzione relativo a posizioni manageriali (o altri profili se richiesti dall'aesa) tramite l'introduzione di un'appropriata valutazione delle capacità di gestione e dirigenza sulla base del profilo delle competenze fornito dall'aesa, eseguita da un contraente esterno specializzato, nel contesto di un centro di valutazione; 2) individuazione delle competenze che i partecipanti devono acquisire o sviluppare al fine di operare in un ruolo manageriale, attraverso l'utilizzo dei centri di sviluppo, individuando esistenti dirigenti di basso livello ed elevato potenziale per posizioni manageriali, con un adeguato meccanismo di feedback e controllo al fine di sostenere un piano di sviluppo personale per i partecipanti e una valutazione di controllo dopo 2 anni; 3) prestazione di assistenza alla commissione di selezione dell'aesa nell'individuazione di candidati in possesso delle conoscenze, competenze e potenzialità richieste dalle posizioni dirigenziali dell'aesa; 4) messa a disposizione delle pertinenti competenze connesse alla valutazione, alla selezione, all'assunzione e allo sviluppo del personale da parte del contraente attraverso la disponibilità di consulenti qualificati su richiesta dell'agenzia al fine di sostenere il personale che prende parte al processo di assunzione; 5) sostegno al miglioramento dell'attuale processo di selezione dell'aesa relativo a tutte le posizioni attraverso l'utilizzo di questionari riguardanti la personalità lavorativa. I centri di valutazione e i centri di sviluppo dovranno essere ubicati in un appropriata sede a Colonia o Bruxelles (come richiesto specificatamente dall'agenzia) in un luogo accessibile dal centro, rispettivamente di Colonia o Bruxelles, in 30 minuti con l'utilizzo dei trasporti pubblici. Il contraente sarà responsabile della messa a disposizione di un'appropriata sede nonché di spuntini e pranzi per i candidati. L'aggiudicatario dovrà fornire personalmente valutazioni o servizi di consulenza presso i locali dell'aesa a Colonia, Germania o a Bruxelles, Belgio (come specificatamente richiesto dall'agenzia) EUR Scadenza: 17/04/2012 B-Bruxelles: Prestazione di servizi di supporto nel settore relativo al trasporto per via navigabile Numero: 2012/S Direzione generale della Mobilità e dei trasporti Sostegno operativo in relazione alla fornitura e manutenzione di informazioni pertinenti relative al trasporto per via navigabile e strumenti corrispondenti nonché prestazione di assistenza tecnica nella preparazione di nuove iniziative in relazione al futuro sviluppo del settore delle vie navigabili.

17 Lotti: Il presente appalto è suddiviso in 4 lotti: lotto 1: creazione di una rete pilota di consulenti nel settore della logistica; lotto 2: messa a disposizione e manutenzione di strumenti a sostegno dei servizi di informazione fluviale RIS («river information services») lotto 3: valutazione di politiche e indagini sulla realizzazione dei RIS; e lotto 4: prestazione di assistenza tecnica per la preparazione di nuove iniziative in relazione al futuro sviluppo del settore delle vie navigabili EUR Scadenza: 18/04/2012 B-Bruxelles: Studio relativo all' «applicazione pratica della nuova metodologia quadro per la misurazione dell'impatto ambientale delle TIC analisi costi/benefici» (SMART ) Numero: 2012/S Commissione europea, DG Società dell informazione e media Lo studio valuterà la praticabilità dell'applicazione della nuova metodologia quadro finalizzata alla misurazione dell'impronta energetica e carbonica delle TIC in misure politiche concrete. Lo studio analizzerà il quadro metodologico e le potenziali misure politiche pertinenti. Lo studio conterrà un'analisi quantitativa dettagliata e una previsione delle tendenze del consumo energetico e delle emissioni di gas serra nel settore delle TIC. Su questa base lo studio selezionerà alcune opzioni politiche promettenti per le quali intraprenderà una dettagliata analisi costi e benefici e produrrà un insieme di raccomandazioni politiche che potranno includere la normativa UE EUR. Scadenza: 10/05/2012 B-Bruxelles: WAN a favore dell'eeas (o europeo per l'azione esterna), rif.: DIVA3-SER-FWC Numero: 2012/S Ristretta o europeo per l'azione esterna Lo scopo del contratto è offrire servizi di telecomunicazione a livello mondiale a favore dell'eeas. Più in particolare, consisterà nell'interconnettere le delegazioni dell'ue situate in 136 e più paesi al di fuori dell'ue e altri partner dell'eeas situati all'interno dell'ue, con la sede principale dell'eeas a Bruxelles EUR Scadenza: 16/04/2012

18 L-Lussemburgo: di comunicazioni mobili Numero: 2012/S Corte dei conti europea di comunicazioni mobili EUR Scadenza: 23/04/2012 B-Bruxelles: ENPI Clima meridionale: sostegno all'attenuazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici nella regione meridionale ENPI Numero: 2012/S Preinformazione- Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Bruxelles, BELGIO. L'obiettivo principale del programma è di rafforzare la cooperazione regionale tra l'ue e i relativi vicini mediterranei (UE Sud) e tra gli stessi partner ENP (Sud Sud) relativamente all'attenuazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici, principalmente tramite lo sviluppo di capacità e lo scambio di informazioni. In particolare, mira ad assistere la transizione dei paesi meridionali ENP verso uno sviluppo a basse emissioni di carbonio e una capacità di resistenza ai cambiamenti climatici, nel contesto di uno sviluppo sostenibile e democratico. Il progetto, della durata di 36 mesi, si concentrerà sul rafforzamento delle capacità e sul sostegno agli sforzi relativi alla cooperazione e agli scambi regionali dei paesi meridionali partner ENP, al fine di effettuare la transizione verso uno sviluppo a basse emissioni di carbonio. Le attività prevederanno sostegno per: identificare, progettare e formulare azioni di attenuazione che siano appropriate a livello nazionale, nonché incoraggiare l'adozione di strategie di sviluppo a basse emissioni di carbonio sulla base di sistemi accurati e aggiornati di verifica, rendicontazione e misurazione, migliorare l'uso e lo scambio di dati relativi alle scienze climatiche e alle tendenze dello sviluppo economico in un modo che possa rafforzare la capacità dei paesi beneficiari di elaborare strategie di adattamento ben indirizzate, migliorare ulteriormente la capacità di resistenza ai cambiamenti climatici e integrare l'adattamento ai cambiamenti climatici in altre politiche, rafforzare la capacità delle istituzioni incaricate di seguire le questioni attinenti al cambiamento climatico al fine di migliorare le loro posizioni sia a livello nazionale (nelle relazioni con altre istituzioni governative) sia a livello internazionale (allo scopo di rafforzare la loro partecipazione ai negoziati sul clima). Il progetto sosterrà inoltre l'accesso e lo scambio di informazioni, le migliori pratiche e la legislazione in materia di cambiamenti climatici a livello regionale EUR.

19 TD-N'Djamena: FES Contratto di servizi per il controllo di lavori edili nel quadro dell'attuazione del programma di sostegno alla giustizia in Ciad (Prajust) Numero: 2012/S Preinformazione- Ordinatore nazionale del FES in Ciad, N'Djamena, CIAD. Controllo e sorveglianza dei lavori di costruzione degli edifici giudiziari previsti nel quadro del programma di sostegno alla giustizia in Ciad (Prajust) per un periodo di circa 14 mesi, in collaborazione con il ministero della Giustizia ed il ministero delle Infrastrutture. I lavori sono suddivisi nelle 4 zone geografiche seguenti: 1) centro-ovest: Bol, Massakory, Mao e Bokoro; 2) sud-ovest: Bongor, Kélo, Pala e Laï; 3) sud: Moundou e Sarh; 4) nord-est: Abéché, Biltine, Iriba, Faya e Am-Timan. In caso di superamento dei termini della fase precedente di costruzione degli edifici giudiziari, il contratto potrebbe comprendere la supervisione della fase finale di tali costruzioni. Questi lavori sono suddivisi nelle seguenti località: Bongor, Moundou, Sarh, Abéché, Ati e Mongo EUR. B-Bruxelles: COMP/2012/001 Prestazione di servizi di consulenza su questioni tecniche, economiche e giuridiche nell'ambito di casi relativi alla concorrenza nei settori delle TIC e dei media Numero: 2012/S Commissione europea, direzione generale della Concorrenza L'oggetto del contratto è la prestazione di servizi di consulenza di esperti alla Commissione europea riguardo questioni tecniche, economiche e giuridiche nell'ambito di casi relativi alla concorrenza nei settori delle TIC e dei media al fine di sostenere le relative attività di rafforzamento della concorrenza (comprendenti casi e indagini su antitrust, fusioni e aiuti di Stato) e il relativo contributo alle politiche e alle proposte legislative dell'ue EUR Scadenza: 23/04/2012 I-Torino: a sostegno delle attività del progetto dell'etf nella Repubblica d Armenia Numero: 2012/S ETF

20 Considerando la natura dei servizi richiesti e il relativo luogo di prestazione, l'etf cerca un'impresa che assicuri una base locale forte nella Repubblica d Armenia e con un personale adeguato al raggiungimento dello scopo del contratto. Al prestatore di servizi sarà chiesto di fornire su richiesta dell'etf i seguenti 3 tipi principali di servizi che possono anche essere strettamente connessi: servizio A: riunioni relative allo sviluppo delle capacità e organizzazione del lavoro nel contesto dei progetti dell'etf nella Repubblica d Armenia; servizio B: organizzazione di eventi relativi al progetto quali laboratori o seminari nella Repubblica d Armenia; servizio C: supporto al lavoro in coordinamento a livello nazionale dell'etf. Dato l'oggetto del contratto e il relativo luogo di prestazione, la partecipazione al presente bando di gara è aperta anche a tutte le persone fisiche e giuridiche residenti nella Repubblica d Armenia EUR Scadenza: 27/04/2012 L-Lussemburgo: Preparazione di note informative sulla giurisprudenza riguardanti questioni commerciali e civili per la divulgazione su EUR-Lex Numero: 2012/S Ufficio delle pubblicazioni dell'unione europea Lo scopo dell'appalto è preparare note informative sulla giurisprudenza riguardanti i regolamenti di Bruxelles, la convenzione di Bruxelles e la convenzione di Lugano per la divulgazione su EUR-Lex EUR Scadenza: 23/04/2012 US-Washington: Appalto di servizi per l'organizzazione della competizione «Euro Challenge» negli Stati Uniti d America Numero: 2012/S Delegazione dell'unione europea negli Stati Uniti d America Prestare servizi in qualità di coordinatore nazionale della competizione annuale «Euro Challenge» e registrare i partecipanti delle squadre di «Euro Challenge» negli Stati Uniti, per mantenere i contatti con i partner di «Euro Challenge» al fine di assicurare gli aspetti logistici dei turni preliminari delle competizioni regionali e affrontare tutti gli aspetti dell'organizzazione logistica con sede nella città di New York. I servizi comprenderanno il reclutamento e la registrazione, le risorse relative alla competizione, gli orientamenti e la gestione del programma e l'organizzazione dei turni preliminari, di semifinale e finale EUR Scadenza: 30/04/2012

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI Articolo 1 Son fissati, conformemente alle disposizioni del secondo alinea dell art. 45 della Costituzione, gli obiettivi fondamentali dell azione delo Stato, per i prossimi

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

elettrotecnico/elettrotecnica

elettrotecnico/elettrotecnica Delibera n. 748 del 24.06.2014 ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato di elettrotecnico/elettrotecnica 1. Il profilo professionale 2. Durata e titolo conseguibile 3. Referenziazioni

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 20 marzo 2015 (OR. en) EUCO 11/15 CO EUR 1 CONCL 1 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Oggetto: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Riunione del Consiglio

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO 26.4.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 120/1 I (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO del 22 aprile 2013 sull'istituzione di una garanzia

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

Direttive comunitarie che coordinano le seguenti procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici:

Direttive comunitarie che coordinano le seguenti procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici: Versione finale del 29/11/2007 COCOF 07/0037/03-IT COMMISSIONE EUROPEA ORIENTAMENTI PER LA DETERMINAZIONE DELLE RETTIFICHE FINANZIARIE DA APPLICARE ALLE SPESE COFINANZIATE DAI FONDI STRUTTURALI E DAL FONDO

Dettagli

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. DM 13/12/93 APPROVAZIONE DEI MODELLI TIPO PER LA COMPILAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991 N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n.

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 6.10.2011 COM(2011) 607 definitivo 2011/0268 (COD) Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 2006R1083 IT 25.12.2008 002.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B REGOLAMENTO (CE) N. 1083/2006 DEL CONSIGLIO dell'11 luglio

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 29.6.2011 COM(2011) 500 definitivo PARTE II COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

(Atti legislativi) DIRETTIVE

(Atti legislativi) DIRETTIVE 28.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 94/1 I (Atti legislativi) DIRETTIVE DIRETTIVA 2014/23/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 26 febbraio 2014 sull aggiudicazione dei contratti

Dettagli

Informazione agli impianti di trattamento

Informazione agli impianti di trattamento dell'articolo 11, comma 1, o di conferimento gratuito senza alcun obbligo di acquisto per i RAEE di piccolissime dimensioni ai sensi dell'articolo 11, comma 3; c) gli effetti potenziali sull'ambiente e

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota.

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota. Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 10 ottobre 2014 (OR. en) 14141/14 NOTA PUNTO "A" Origine: Destinatario: Oggetto: presidenza Consiglio JAI 765 ASIM 88 FRONT 215 RELEX 826 COMIX 544 Progetto di

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012.

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012. Il testo del protocollo di Kyoto (Protocollo Nazioni Unite in vigore dal 16.2.2005) Il protocollo di Kyoto è stato ratificato dall'italia con la legge 120 del 2002. Il protocollo entra in vigore il 16

Dettagli

Guida alle opportunità di finanziamento dell Unione europea 2014-2020

Guida alle opportunità di finanziamento dell Unione europea 2014-2020 Guida alle opportunità di finanziamento dell Unione europea 2014-2020 Il contenuto di questa pubblicazione non riflette l opinione ufficiale dell Unione europea. La responsabilità delle informazioni in

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

La Banca europea per gli investimenti in sintesi

La Banca europea per gli investimenti in sintesi La Banca europea per gli investimenti in sintesi Come banca dell Unione europea (UE), forniamo finanziamenti e consulenza per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi

Dettagli

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo.

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo. CAPO II INVESTIMENTI Acquisto, costruzione, ristrutturazione, ammodernamento ed ampliamento di immobili aziendali Art. 9 comma 1 200.000,00) 200.000,00) Fino al 50% 200.000,00) se LEASING: fino al 40%

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Cos è la Banca europea per gli investimenti?

Cos è la Banca europea per gli investimenti? Cos è la Banca europea per gli investimenti? La BEI è la banca dell Unione europea. Come principale mutuatario e finanziatore multilaterale, eroghiamo finanziamenti e consulenze tecniche per progetti d

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA

PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA PACCHETTO DI SOSTEGNO ALL UCRAINA Il presente documento contiene le principali misure concrete a breve-medio termine proposte dalla Commissione per contribuire a stabilizzare

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Misure restrittive dell'ue

Misure restrittive dell'ue SCHEDA INFORMATIVA Bruxelles, 29 aprile 2014 Misure restrittive dell'ue Le sanzioni sono uno degli strumenti dell'ue per promuovere gli obiettivi della politica estera e di sicurezza comune (PESC): pace,

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 28.11.2006 COM(2006)759 definitivo 2004/0218 (COD) PARERE DELLA COMMISSIONE a norma dell'articolo 251, paragrafo 2, terzo comma, lettera c) del trattato CE,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Metodologie di Analisi e Valutazione delle Posizioni e delle Prestazioni

Metodologie di Analisi e Valutazione delle Posizioni e delle Prestazioni HUMANWARE S.A.S. Via Tino Buazzelli, 51 00137 - Roma Tel.: +39 06 823861 Fax.:+39 06 233214866 Web: www.humanware.it Email: humanware@humanware.it Metodologie di Analisi e Valutazione delle Posizioni e

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli