I.I.S.S. Nicola Garrone CURRICOLO D ISTITUTO SERVIZI COMMERCIALI A.S ASSE DEI LINGUAGGI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I.I.S.S. Nicola Garrone CURRICOLO D ISTITUTO SERVIZI COMMERCIALI A.S. 2014-2015 ASSE DEI LINGUAGGI"

Transcript

1 ASSE DEI LINGUAGGI 1

2 CLASSE PRIMA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: TUTTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L1 RICONOSCERE ED UTILIZZARE GLI STRUMENTI ESPRESSIVI INDISPENSABILI PER GESTIRE L INTERAZIONE COMUNICATIVA VERBALE IN VARI CONTESTI Lingua Orientarsi in situazioni di comunicazione nell ambito della produzione e dell interazione orale, attraverso l ascolto attivo e consapevole, tenendo conto dello scopo, del contesto, dei destinatari. Riflettere sulla lingua dal punto di vista lessicale, morfologico,sintattico. Lingua Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo e della frase semplice, lessico. Le strutture della comunicazione e le forme linguistiche di espressione orale. L2-3 LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI Lingua Ascoltare e comprendere, globalmente e nelle parti costitutive, testi di vario genere; utilizzare metodi e strumenti per fissare i concetti fondamentali ad esempio appunti, scalette, mappe. Applicare tecniche e strategie di lettura diversi. Nell ambito della produzione scritta, ideare e strutturare testi di varia tipologia, utilizzando correttamente il lessico, le regole sintattiche e grammaticali, ad esempio, per riassumere, titolare, relazionare, ecc. Letteratura Leggere e commentare testi significativi in prosa tratti dalle letteratura italiana e straniera, utilizzando in modo essenziale i metodi di analisi del testo letterario. Lingua Strutture essenziali dei testi descrittivi, espositivi, narrativi,espressivi. 2

3 Modalità e tecniche relative alla competenza testuale: riassumere,titolare, relazionare, ecc. Letteratura Metodologie essenziali di analisi del testo letterario. Opere e autori significativi della tradizione letteraria e culturale italiana, europea e di altri paesi. DISCIPLINA PREVALENTE IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- FRANCESE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A UTILIZZARE L ASCOLTO IN FUNZIONE RELAZIONALE E COMUNICATIVA Comprendere i punti principali di messaggi orali e annunci semplici e chiari in inglese su argomenti di interesse personale e quotidiano. Ascoltare e riprodurre con una corretta pronuncia singole frasi per facilitare lo scambio comunicativo in lingua straniera. Cogliere gli aspetti non verbali e paraverbali della comunicazione. Pronuncia adeguata di parole riferite a contesti noti (desunte dall ascolto delle diverse unit del manuale in adozione). Lessico riferito a: alfabeto e spelling, punti cardinali, giorni della settimana, mesi dell anno, orologio, (dire e chiedere l ora), date, localizzare un posto o un oggetto nello spazio, interessi, nazioni, oggetti, colori, numeri e date, arredo scolastico e domestico, attività del tempo libero, shopping, cibo, vita familiare, sport, lavoro, tempo atmosferico. L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI (LIVELLO A2 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Leggere con pronuncia adeguata e comprendere i punti principali di messaggi orali e scritti e annunci semplici e chiari in L2 su argomenti di interesse personale e quotidiano. Interagire in modo semplice purché l altra persona parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare. Esprimere in termini semplici aspetti dell ambiente circostante, della persona, esprimendo bisogni immediati. Scrivere brevi testi di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali su tematiche coerenti con i percorsi di studio. 3

4 Lessico riferito a: alfabeto e spelling, punti cardinali, giorni della settimana, mesi dell anno, orologio, (dire e chiedere l ora), date, localizzare un posto o un oggetto nello spazio, interessi, nazioni, oggetti, colori, numeri e date, arredo scolastico e domestico, attività del tempo libero, shopping, cibo, vita familiare, sport, lavoro, tempo atmosferico. L4C RICONOSCERE I PRINCIPALI ELEMENTI E LE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi. Riconoscere e utilizzare la funzione che ogni parola ha nella frase. Applicare correttamente le principali convenzioni ortografiche. Familiarizzare con il dizionario bilingue. Morfologia e sintassi di base: presente del verbo essere, there is/ there are, presente del verbo avere, pronomi personali soggetto e complemento e possessivi, dimostrativi, risposte brevi con TO BE, articoli determinativi e indeterminativi, aggettivi (qualificativi, dimostrativi, possessivi), avverbi di modo e frequenza, preposizioni di luogo movimento e tempo, Wh questions, sostantivi (singolari e plurali, regolari e irregolari, countable and uncountable), Present simple: forma affermativa, interrogativa, negativa, risposte brevi, aggettivi e pronomi indefiniti, there is - there are, Want + infinito, Like + gerundio e infinito, present progressive: forma affermativa, interrogativa negativa, can e must, simple present, imperativo, present progressive, simple past verbi regolari e principali verbi irregolari, link words (and, then, but). DISCIPLINA PREVALENTE: FRANCESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- INGLESE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A UTILIZZARE L ASCOLTO IN FUNZIONE RELAZIONALE E COMUNICATIVA Comprendere i punti principali di messaggi orali e annunci semplici e chiari in francese su argomenti di interesse personale e quotidiano. Ascoltare e riprodurre con una corretta pronuncia singole frasi per facilitare lo scambio comunicativo in francese. Alphabet et épeler, les nombres, les jours de la semaine, les parties de la journée, les mois de l'année, les saisons,,la famille, les Pays, les nationalités, les capitales, les parties du corps humain, demander et dire l'heure, la date, l'age, identifier les personnes, les objets. 4

5 Lexique de communication pour: saluer, demander le nom, présenter quelqu'un, demander et dire l'age, identifier les personnes et les objets. Demander et dire la nationalité et la provenance, demander et donner des informations complètes sur les métiers et les professions, les parties du corps, le caractère, les couleurs, les vetements, les activités du temps libre. L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI (LIVELLO A2 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Leggere con pronuncia adeguata, comprendere e produrre i punti principali di messaggi orali e scritti e annunci semplici e chiari in francese su argomenti di interesse personale e quotidiano. Interagire in modo semplice purché l'altra persona parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare. Esprimere in termini semplici aspetti dell'ambiente circostante, della persona, esprimendo bisogni immediati. Scrivere brevi testi di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali tematiche coerenti con i percorsi di studio. Alphabet et épeler, les nombres, les jours de la semaine, les parties de la journée, les mois de l'année, les saisons,,la famille, les Pays, les nationalités, les capitales, les parties du corps humain, demander et dire l'heure, la date, l'age, identifier les personnes, les objets. Lexique de communication pour: saluer, demander le nom, présenter quelqu'un, demander et dire l'age, identifier les personnes et les objets. Demander et dire la nationalité et la provenance, demander et donner des informations complètes sur les métiers et les professions, les parties du corps, le caractère, les couleurs, les vetements, les activités du temps libre. L4C RICONOSCERE I PRINCIPALI ELEMENTI E LE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi. Riconoscere e utilizzare la funzione che ogni parola ha nella frase. Applicare correttamente le principali convenzioni ortografiche. Familiarizzare con il dizionario bilingue. Grammaire de départ : articles définis et indéfinis, articles contractés et partitifs, formation du pluriel et du féminin. Présent des deux auxiliaires, des verbes réguliers du premier et du deuxième groupe, de quelques verbes irréguliers: aller, venir, prendre, faire, dire, devoir, vouloir, pouvoir. Forme négative et interrogative, pronoms personnels sujets, interrogation partielle, adjectifs possessifs et démonstratifs. 5

6 DISCIPLINA PREVALENTE SCIIENZE MOTORIIE E SPORTIIVE DISCIPLINE CONCORRENTI: TUTTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 2 VALUTAZIONE: ORALE-PRATICA L7A DECODIFICARE MESSAGGI VERBALI E SCRITTI PER TRADURLI IN GESTI MOTORI Eseguire esercitazioni rispettando i segnali uditivi di vario genere per allenare la capacità di reazione semplice e complessa. Leggere e interpretare il linguaggio, l atteggiamento e l intenzionalità motoria dei compagni Eseguire gesti motori in base alle indicazioni fornite. Leggere una semplice consegna scritta ed eseguirla praticamente. Gesti motori semplici e complessi. Esercizi singoli, a coppia e in gruppo. L7B PERCEPIRE IL PROPRIO SÉ E COMPLETARE LO SVILUPPO FUNZIONALE DELLE CAPACITÀ MOTORIE ED ESPRESSIVE Apprendere l importanza che riveste la pratica dell attività motorio-sportiva per il benessere individuale e collettivo e esercitarla in modo efficace. Utilizzare le capacità motorie in situazioni dinamiche semplici. Utilizzare elementi tecnici pertinenti per l esecuzione di un gesto specifico. Adeguare il proprio schema corporeo a situazioni non abituali. Esercizi di allenamento della forza, resistenza e velocità, riconducibili alla pratica specifica di alcuni sport individuali e di squadra. Attività ed esercizi graduati e progressivi sull equilibrio statico e dinamico, la coordinazione, la destrezza nell ambito di attività motorie specifiche. DISCIPLINA PREVALENTE: RELIIGIIONE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 1 VALUTAZIONE: ORALE LRE COSTRUIRE UNA IDENTITÀ LIBERA E RESPONSABILE, PONENDOSI DOMANDE DI SENSO NEL CONFRONTO CON I CONTENUTI DEL MESSAGGIO EVANGELICO SECONDO LA TRADIZIONE DELLA CHIESA 6

7 Formulare domande di senso a partire dalle proprie esperienze personali e di relazione. Utilizzare un linguaggio religioso appropriato per spiegare contenuti, simboli e influenza culturale del cristianesimo, distinguendo espressioni e pratiche religiose da forme di fondamentalismo, superstizione, essoterismo. Spiegare origine e natura della Chiesa e le forme del suo agire nel mondo: annuncio, sacramenti, carità. Interrogativi universali dell uomo, risposte del cristianesimo, confronto con le altre religioni. Natura e valore delle relazioni umane e sociali alla luce della rivelazione cristiana e delle istanze della società contemporanea. Le radici ebraiche del cristianesimo e la singolarità della rivelazione cristiana di Dio Uno e Trino nel confronto con altre religioni. La Bibbia come fonte del cristianesimo: processo di formazione e criteri interpretativi. Eventi, personaggi e categorie più rilevanti dell Antico e del Nuovo Testamento. 7

8 CLASSE SECONDA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: TUTTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L1 UTILIZZARE GLI STRUMENTI ESPRESSIVI ED ARGOMENTATIVI INDISPENSABILI PER GESTIRE L INTERAZIONE COMUNICATIVA VERBALE IN VARI CONTESTI Lingua Applicare la conoscenza ordinata delle strutture della lingua italiana ai diversi livelli del sistema Applicare tecniche, strategie e modi di lettura a scopi e in contesti diversi. Lingua Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: sintassi del verbo e della frase semplice e complessa, lessico. L2-3 LEGGERE COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI Lingua Ideare e strutturare testi di varia tipologia e afferenti all indirizzo di studio utilizzando correttamente le regole grammaticali per riassumere parafrasare ed argomentare. Letteratura Leggere e commentare testi significativi in prosa e in versi. Sapere effettuare un analisi del testo letterario efficace. Lingua Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: sintassi del verbo e della frase semplice e complessa, lessico. Le strutture della comunicazione e le forme linguistiche di testi di settore: verbali e relazioni aziendali. Letteratura Brani di autori significativi della tradizione letteraria e culturale italiana e straniera. 8

9 DISCIPLINA PREVALENTE IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- FRANCESE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A UTILIZZARE L ASCOLTO IN FUNZIONE RELAZIONALE E COMUNICATIVA Comprendere i punti principali di messaggi orali e annunci semplici e chiari in inglese su argomenti di interesse personale e quotidiano. Ascoltare e riprodurre con una corretta pronuncia singole frasi per facilitare lo scambio comunicativo in lingua straniera. Ascoltare e discutere su un tema oggetto di studio. Pronuncia adeguata di parole riferite a contesti noti (desunte dall ascolto delle diverse unit del manuale in adozione). Lessico riferito a: vacanze, viaggi, fare confronti, denaro, moda, regole e regolamenti, salute e benessere, apprendere una lingua straniera, attività del tempo libero, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, musica e intrattenimento. L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI (LIVELLO A2-B1 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Leggere con pronuncia adeguata e comprendere i punti principali di messaggi orali e scritti e annunci semplici e chiari in L2 su argomenti di interesse personale e quotidiano. Interagire in modo semplice su un area tematica tra quelle oggetto di studio. Discutere su un tema oggetto di studio al passato anche indefinito e recente e al futuro. Esprimere preferenze, intenzioni, obblighi e necessità, certezze e incertezze, fornire spiegazioni, Quantificare. Scrivere brevi lettere e mail, descrizioni, articoli, recensioni, relazioni, brevi racconti, pagine di diario di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali su tematiche coerenti con i percorsi di studio. Lessico riferito a: la donna tra passato e presente, vacanze, viaggi, fare confronti, denaro, moda, regole e regolamenti, salute e benessere, apprendere una lingua straniera, attività del tempo libero, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, musica e intrattenimento. 9

10 L4C RICONOSCERE I PRINCIPALI ELEMENTI E LE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi. Riconoscere e utilizzare la funzione che ogni parola ha nella frase. Applicare correttamente le principali convenzioni ortografiche. Familiarizzare con il dizionario bilingue. Simple past, present perfect (anche come durata) con for, since, ever, never, just, already, yet, futuro con will, be going to, present progressive and simple, aggettivi e avverbi di quantità, espressioni di preferenza con I frefer/i d rather, 0 and first conditional con if e when, modali, infinito di scopo, principali phrasal verbs. DISCIPLINA PREVALENTE: FRANCESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- INGLESE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A UTILIZZARE L ASCOLTO IN FUNZIONE RELAZIONALE E COMUNICATIVA Comprendere frasi ed espressioni usate frequentemente relative ad ambiti di immediata rilevanza (esempio informazioni personali e familiari di base, fare la spesa, la geografia locale, l occupazione). Ascoltare e riprodurre con una corretta pronuncia singole frasi per facilitare lo scambio comunicativo in francese. Dal syllabus del DELF (livello A2): le persone, i luoghi, le attività del tempo libero, i mezzi di trasporto, la vita qutotidiana, l abitazione, gli oggetti del quotidiano, l alimentazione, gli animali domestici, i paesi e le città, l itinerario e la metereologia, le azioni della vita quotidiana, gli avvenimenti. L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI (LIVELLO A2 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Leggere, comprendere e produrre i punti principali di messaggi orali e scritti e annunci semplici e chiari in francese su argomenti di interesse personale e quotidiano. 10

11 Interagire in modo semplice in attività semplici e di routine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. Saper descrivere in termini semplici aspetti dell ambiente circostante, saper esprimere bisogni immediati. Esprimere obblighi e divieti, descrivere un alloggio, chiedere e dare informazioni per localizzare, parlare delle abitudini alimentari, parlare del tempo atmosferico, fare previsioni, scrivere brevi messaggi, ordinare al ristorante. Scrivere brevi testi di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali. La città e le sue attrazioni, il denaro, l inquinamento e la protezione della natura, la casa ei mobili,, l alimentazione e il cibo, il meteo, lo sport e la televisione. Geografia e civiltà della Francia. L4C RICONOSCERE I PRINCIPALI ELEMENTI E LE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi. Riconoscere e utilizzare la funzione che ogni parola ha nella frase. Applicare correttamente le principali convenzioni ortografiche. Familiarizzare con il dizionario bilingue. L imperativo, imperfetto, futuro e passato prossimo dei verbi del primo gruppo, accordo participio passato, pronomi interrogativi, gli avverbi di modo, pronomi possessivi, relativi e dimostrativi, i gallicismi. DISCIPLINA PREVALENTE SCIIENZE MOTORIIE E SPORTIIVE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 2 VALUTAZIONE: ORALE-PRATICA L7 PERCEPIRE IL PROPRIO SÉ E COMPLETARE LO SVILUPPO FUNZIONALE DELLE CAPACITÀ MOTORIE ED ESPRESSIVE Apprendere l importanza che riveste la pratica dell attività motorio-sportiva per il benessere individuale e collettivo e esercitarla in modo efficace. Utilizzare le capacità motorie in situazioni dinamiche semplici. Utilizzare elementi tecnici pertinenti per l esecuzione di un gesto specifico. Adeguare il proprio schema corporeo a situazioni non abituali. 11

12 Esercizi di allenamento della forza, resistenza e velocità, riconducibili alla pratica specifica di alcuni sport individuali e di squadra. Attività ed esercizi graduati e progressivi sull equilibrio statico e dinamico, la coordinazione, la destrezza nell ambito di attività motorie specifiche. DISCIPLINA PREVALENTE: RELIIGIIONE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 1 VALUTAZIONE: ORALE LRE VALUTARE IL CONTRIBUTO SEMPRE ATTUALE DELLA TRADIZIONE CRISTIANA ALLO SVILUPPO DELLA CIVILTÀ UMANA, ANCHE IN DIALOGO CON ALTRE TRADIZIONI CULTURALI E RELIGIOSE Impostare un dialogo con posizioni religiose e culturali diverse dalla propria nel rispetto, nel confronto e nell arricchimento reciproco. Riconoscere le fonti bibliche e altre fonti documentali nella comprensione della vita e dell opera di Gesù di Nazareth. Leggere i segni del cristianesimo nell arte e nella tradizione culturale. La persona, il messaggio e l opera di Gesù Cristo nei Vangeli, documenti storici, e nella tradizione della Chiesa. Elementi di storia della Chiesa fino all epoca medievale e loro effetti sulla cultura europea. Il valore della vita e la dignità della persona secondo la visione cristiana: diritti fondamentali, libertà di coscienza, respons per il bene comune e per la promozione della pace, impegno per la giustizia sociale. 12

13 CLASSE TERZA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE- DISCIPLINE DI INDIRIZZO ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L1 UTILIZZARE IL PATRIMONIO LESSICALE ED ESPRESSIVO DELLA LINGUA ITALIANA SECONDO LE ESIGENZE COMUNICATIVE NEI VARI CONTESTI. L2-5 REDIGERE RELAZIONI TECNICHE E DOCUMENTARE LE ATTIVITÀ INDIVIDUALI E DI GRUPPO RELATIVE A SITUAZIONI PROFESSIONALI ANCHE IN FORMATO MULTIMEDIALE. Consultare dizionari e altre fonti informative tradizionali e tecnologiche come risorse per l approfondimento e la produzione linguistica. Raccogliere, selezionare e utilizzare informazioni utili nella attività di studio e di ricerca. Produrre testi informativi e argomentativi funzionali all ambito di studio in forma continua e non continua. Sostenere conversazioni e dialoghi su tematiche predefinite secondo regole argomentative strutturate. Caratteristiche e struttura delle differenti tipologie testuali con particolare attenzione ai contesti d uso e ai linguaggi specifici. Strumenti e codici della comunicazione e loro connessioni in vari contesti. QUALIFICA OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE E OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE E ACCOGLIENZA Criteri per la redazione di un verbale e di una relazione. L5 UTILIZZARE GLI STRUMENTI FONDAMENTALI PER UNA FRUIZIONE CONSAPEVOLE DEL PATRIMONIO LETTERARIO E CULTURALE ITALIANO ED EUROPEO IN UNA PROSPETTIVA INTERCULTURALE Identificare le tappe fondamentali che hanno caratterizzato il processo di sviluppo della cultura letteraria italiana dall Età feudale al Cinquecento. Identificare gli autori e le opere fondamentali del patrimonio culturale italiano ed internazionale nel periodo considerato. Leggere e analizzare le opere letterarie del periodo storico di riferimento integralmente o per passi significativi. Passi scelti tratti dalla Divina Commedia. Individuare, in prospettiva interculturale, gli elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri Paesi. 13

14 La letteratura italiana dall Età feudale al Cinquecento: testi ed autori fondamentali che caratterizzano l identità culturale nazionale nelle epoche in esame (Stilnovismo, Dante, Petrarca, Boccaccio, introduzione all Umanesimo e al Rinascimento). Elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri Paesi europei. DISCIPLINA PREVALENTE IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- FRANCESE DISCIPLINE PROFESSIONALIZZANTI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI (LIVELLO B1 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Leggere con pronuncia adeguata e comprendere i punti principali di messaggi orali e scritti e annunci semplici e chiari in L2 su argomenti di interesse personale e quotidiano. Interagire in modo semplice su un area tematica tra quelle oggetto di studio. Discutere su un tema oggetto di studio al passato anche indefinito e recente e al futuro. Esprimere preferenze, intenzioni, obblighi e necessità, certezze e incertezze, fornire spiegazioni, Quantificare. Scrivere brevi lettere e mail, descrizioni, articoli, recensioni, relazioni, brevi racconti, pagine di diario di interesse personale e quotidiano realizzando semplici composizioni personali su tematiche coerenti con i percorsi di studio. Lessico riferito a: regole e regolamenti, imparare una lingua straniera, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, ambiente: inquinamento e riciclaggio, il sistema scolastico, prodotti nazionali e locali, il mondo del lavoro. L4B RICONOSCERE I PRINCIPALI ELEMENTI E LE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base per scopi comunicativi. Riconoscere e utilizzare la funzione che ogni parola ha nella frase. Applicare correttamente le principali convenzioni ortografiche. Second and third conditional, forma passiva, modali, frasi relative, present perfect continous, past continuous and used to. 14

15 L4C INTERAGIRE CON UN GRADO DI FLUIDITÀ E SPONTANIETÀ ANCHE SU ARGOMENTI PROFESSIONALI CON PERSONE CHE SI ESPRIMONO IN LINGUA INGLESE Fornire suggerimenti evidenziando vantaggi e svantaggi. Descrivere abitudini al passato. Esprimere possibilità ed incertezza. Riportare conversazioni di altri. Risolvere problemi. Lessico riferito a: regole e regolamenti, imparare una lingua straniera, festivals, mezzi di trasporto, occasioni speciali, esperienze personali, ambiente: inquinamento e riciclaggio, il sistema scolastico, prodotti nazionali e locali, il mondo del lavoro. QUALIFICA OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE E OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE E ACCOGLIENZA Elementi di geografia La lettera formale L Europass DISCIPLINA PREVALENTE: FRANCESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- INGLESE - DISCIPLINE PROFESSIONALIZZANTI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE L4A LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI (LIVELLO A2-B1 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Leggere con pronuncia adeguata e comprendere discorsi chiari relativi all ambito sociale e professionale su argomenti noti. Comprendere e riferire in maniera essenziale aspetti di civiltà utilizzando anche i media. comprendere ed utilizzare le varie tipologie testuali comprese quelle tecnico- professionali. Applicare tecniche per la redazione di lettere formali e non formali. Redigere il proprio CV in formato euro pass con l ausilio della guida in lingua. Dal syllabus del DELF (livello A2- B1): le persone, i luoghi, le attività del tempo libero, i mezzi di trasporto, la vita quotidiana, l abitazione, gli oggetti del quotidiano, l alimentazione, gli animali domestici, i paesi e le città, l itinerario e la metereologia, le azioni della vita quotidiana, gli avvenimenti. Elementi di geografia. Le parti della lettera e la redazione di diverse tipologie di lettere commerciali. La lettera di motivazione. 15

16 L4B UTILIZZARE CONSAPEVOLMENTE LA LINGUA FRANCESE PER SCOPI COMUNICATIVI E IL LINGUAGGIO SETTORIALE PER INTERAGIRE IN DIVERSI AMBITI E CONTESTI PROFESSIONALI (LIVELLO A2-B1 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Riprodurre frasi ascoltate con adeguata pronuncia, intonazione e fluency. Comprendere frasi ed espressioni usate frequentemente relative ad ambiti di immediata rilevanza (informazioni personali e familiari di base, fare la spesa, la geografia locale, l occupazione). Comunicare in attività semplici e di routine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. saper descrivere in termini semplici aspetti dell ambiente circostante, saper esprimere bisogni immediati. Interagire in conversazioni relative a contesti personali e professionali comprendendo il lessico di settore. Elementi di geografia. Le parti della lettera e la redazione di diverse tipologie di lettere commerciali. La lettera di motivazione. L Europass. L4C RICONOSCERE I PRINCIPALI ELEMENTI E LE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA Comprendere ed utilizzare in modo adeguato le strutture morfo-sintattiche di base. Utilizzare con efficacia il dizionario bilingue. I pronomi relativi semplici, il passato prossimo e l accordo, la forma passiva, il condizionale (pouvoir, devoir, vouloir, savoir). DISCIPLINA PREVALENTE: SCIIENZE MOTORIIE E SPORTIIVE DISCIPLINE CONCORRENTI: TUTTE ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 2 VALUTAZIONE: ORALE-PRATICA L7 PADRONEGGIARE LE PROPRIE CAPACITÀ MOTORIE ED ESPRESSIVE ADEGUANDOLE AI CONTESTI D USO Comprendere le necessità, le potenzialità e i limiti del proprio organismo e imparare a soddisfare in modo naturale e costruttivo le esigenze di movimento, di espressione e di relazione. 16

17 Percorsi di agilità, test di condizione. Le regole e il fair-play dei giochi singoli e di squadra. DISCIPLINA PREVALENTE: RELIIGIIONE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 1 VALUTAZIONE: ORALE LRE SVILUPPARE UN MATURO SENSO CRITICO E UN PERSONALE PROGETTO DI VITA, RIFLETTENDO SULLA PROPRIA IDENTITÀ NEL CONFRONTO CON IL MESSAGGIO CRISTIANO, APERTO ALL ESERCIZIO DELLA GIUSTIZIA E DELLA SOLIDARIETÀ IN UN CONTESTO MULTICULTURALE Impostare domande di senso e spiegare la dimensione religiosa dell uomo tra senso del limite, bisogno di salvezza e desiderio di trascendenza, confrontando il concetto cristiano di persona, la sua dignità e il suo fine ultimo con quello di altre religioni o sistemi di pensiero. analizzare e interpretare correttamente testi biblici scelti. Questioni di senso legate alle più rilevanti esperienze della vita umana. Linee fondamentali della riflessione su Dio e sul rapporto fede-scienza in prospettiva storicoculturale, religiosa ed esistenziale. Identità e missione di Gesù Cristo alla luce del mistero pasquale. Storia umana e storia della salvezza: il modo cristiano di comprendere l esistenza dell uomo nel tempo. Senso e attualità di alcuni grandi temi biblici: Regno di Dio, vita eterna, salvezza, grazia. 17

18 CLASSE QUARTA DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE - STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA- ORALE L1 UTILIZZARE IL PATRIMONIO LESSICALE ED ESPRESSIVO DELLA LINGUA ITALIANA SECONDO LE ESIGENZE COMUNICATIVE NEI VARI CONTESTI SOCIALI E CULTURALI. Consultare dizionari, testi e fonti informative tradizionali e tecnologiche come risorse per l approfondimento e la produzione linguistica sia scritta che orale di generi diversi. Strumenti e codici della comunicazione e le loro connessioni in contesti formali, organizzativi e professionali. Il saggio breve. L1-5 PADRONEGGIARE GLI STRUMENTI ESPRESSIVI ED ARGOMENTATIVI PER UNA FRUIZIONE CONSAPEVOLE DEL PATRIMONIO LETTERARIO E STABILIRE COLLEGAMENTI IN PROSPETTIVA INTERCULTURALE Identificare le tappe fondamentali che hanno caratterizzato il processo di sviluppo della cultura letteraria italiana dal Seicento alla fine dell Ottocento. Individuare, in prospettiva interculturale, gli elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e quella di altri paesi. Testi ed autori fondamentali che caratterizzano l identità culturale nazionale nelle epoche in esame (prosa scientifica ed erudita, il teatro del 700 e la riforma di Goldoni, Foscolo, Manzoni, Leopardi). Elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri Paesi europei. DISCIPLINA PREVALENTE IINGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- FRANCESE DISCIPLINE PROFESSIONALIZZANTI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA- ORALE L4A UTILIZZARE CONSAPEVOLMENTE LA LINGUA INGLESE PER SCOPI COMUNICATIVI E IL LINGUAGGIO PROFESSIONALE PER INTERAGIRE IN DIVERSI AMBITI E CONTESTI (LIVELLO B1-B2 DEL QCER) 18

19 Interagire in conversazioni relative a contesti personali e professionali comprendendo il lessico specifico relativo ai servizi commerciali. Interfacciarsi con la clientela in base alla tipologia, al luogo e al contesto esprimendo opinioni e intenzioni. Riferire contenuti specifici al settore di studio in maniera semplice e personale con l ausilio di applicativi informatici per la redazione di presentazioni, tabelle, statistiche. Redigere il proprio curriculum vitae (formato Europass) con l ausilio della guida in lingua. Lessico riferito a: tradizioni nazionali, problematiche ambientali nazionali, il sistema scolastico, figure pubbliche del passato e del presente Aggiornamento dell Europass Le organizzazioni commerciali: struttura e strumenti comunicativi Elementi di storia L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI RELATIVI AL CONTESTO SOCIO- CULTURALE E PROFESSIONALE DI APPARTENENZA UTILIZZANDO LE TECNICHE E GLI STRUMENTI DEL SETTORE SPECIFICO. (LIVELLO B1-B2 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Comprendere e riferire, in maniera essenziale, aspetti di civiltà della lingua studiata utilizzando i media. Comprendere e utilizzare le principali tipologie testuali, comprese quelle tecnico-professionali unitamente alla microlingua del settore di appartenenza. Applicare tecniche per la redazione di lettere, comunicati, avvisi per relazionare con efficacia all interno e all esterno del contesto professionale. Familiarizzare con il dizionario monolingue. Le organizzazioni commerciali: struttura e strumenti comunicativi Elementi di storia L4C INTERAGIRE CON UN GRADO DI FLUIDITÀ E SPONTANIETÀ ANCHE SU ARGOMENTI PROFESSIONALI CON PERSONE CHE SI ESPRIMONO IN LINGUA INGLESE Fornire suggerimenti evidenziando vantaggi e svantaggi. Descrivere abitudini al passato. Esprimere possibilità ed incertezza. Riportare conversazioni di altri. Risolvere problemi. Utilizzare in modo adeguato le strutture morfosintattiche di base applicandole ai contesti comunicativi. 19

20 second and third conditional, forma passiva, modali, frasi relative, present perfect continuous, past continuous and used to. DISCIPLINA PREVALENTE: FRANCESE DISCIPLINE CONCORRENTI: ITALIANO- INGLESE DISCIPLINE PROFESSIONALIZZANTI ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 3 VALUTAZIONE: SCRITTA- ORALE L4A UTILIZZARE CONSAPEVOLMENTE LA LINGUA FRANCESE PER SCOPI COMUNICATIVI E IL LINGUAGGIO SETTORIALE PER INTERAGIRE IN DIVERSI AMBITI E CONTESTI PROFESSIONALI (LIVELLO B1 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Interagire in conversazioni relative a contesti personali e professionali comprendendo il lessico di settore. Comprendere i punti chiave di argomenti familiari che riguardano la scuola, il tempo libero, ecc. Muoversi con disinvoltura in situazioni che possono verificarsi mentre si viaggia nel paese in cui si parla la lingua. Dal syllabus del DELF (livello B1): la vita quotidiana, le persone e i sentimenti, i luoghi, gli avvenimenti, la scuola, i media, contenuti di attualità, attività del tempo libero (cinema e letteratura). Aggiornamento dell Europass. Le società. I trasporti. Elementi di civiltà (storia e geografia). L4B LEGGERE, COMPRENDERE E PRODURRE TESTI SCRITTI DI VARIO TIPO IN RELAZIONE AI DIFFERENTI SCOPI COMUNICATIVI (LIVELLO B1 DEL FRAMEWORK EUROPEO DELLE LINGUE) Leggere con pronuncia adeguata e comprendere discorsi chiari relativi all ambito sociale e professionale su argomenti noti. Comprendere e riferire in maniera essenziale aspetti di civiltà utilizzando anche i media. Comprendere ed utilizzare le varie tipologie testuali comprese quelle tecnico- professionali. Applicare tecniche per la redazione di lettere formali e non formali. Essere in grado di produrre un testo semplice relativo ad argomenti familiari e di interesse personale. Essere in grado di descrivere esperienze ed avvenimenti, sogni, speranze e ambizioni e spiegare le ragioni delle proprie opinioni e dei propri progetti. Aggiornare il proprio CV in formato euro pass con l ausilio della guida in lingua. Aggiornamento Europass. 20

I.I.S.S. Nicola Garrone CURRICOLO D ISTITUTO SERVIZI SOCIO-SANITARI A.S. 2014-2015 ASSE DEI LINGUAGGI

I.I.S.S. Nicola Garrone CURRICOLO D ISTITUTO SERVIZI SOCIO-SANITARI A.S. 2014-2015 ASSE DEI LINGUAGGI ASSE DEI LINGUAGGI 1 DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE -STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE CLASSE PRIMA L1 RICONOSCERE ED UTILIZZARE

Dettagli

I.I.S.S. Nicola Garrone CURRICOLO D ISTITUTO SERVIZI COMMERCIALI OPZIONE GRAFICA A.S. 2014-2015 ASSE DEI LINGUAGGI

I.I.S.S. Nicola Garrone CURRICOLO D ISTITUTO SERVIZI COMMERCIALI OPZIONE GRAFICA A.S. 2014-2015 ASSE DEI LINGUAGGI ASSE DEI LINGUAGGI 1 DISCIPLINA PREVALENTE: IITALIIANO DISCIPLINE CONCORRENTI: LINGUE STRANIERE - STORIA ORE SETTIMANALI DI INSEGNAMENTO: 4 VALUTAZIONE: SCRITTA-ORALE CLASSE PRIMA L1 RICONOSCERE ED UTILIZZARE

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE La comunicazione nelle lingue straniere condivide essenzialmente le principali abilità richieste per la comunicazione nella madrelingua:

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO Descrizione competenza da acquisire AREA DEI LINGUAGGI Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa

Dettagli

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

Pistoia Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici e Socio-Sanitari

Pistoia Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici e Socio-Sanitari ASSE DEI LINGUAGGI Tecnico servizi socio-sanitari 1 ANNO PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE ITALIANO Anno Competenze (1) Abilità/Capacità/ Saper fare (2) Conoscenze/ Saperi (3) Moduli (4) 1 Padroneggiare gli

Dettagli

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE CURRICOLO DI LINGUA INGLESE 1^ e 2^ anno RICEZIONE ORALE Comprendere espressioni di uso quotidiano finalizzate alla soddisfazione di bisogni elementari Gestire semplici scambi comunicativi Comprendere

Dettagli

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 e-mail: info@istitutocalvino.gov.it Codice Fiscale: 97270410158 internet: www.istitutocalvino.gov.it

Dettagli

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA MODULO 1 (tot h. 49) ASSE DEI LINGUAGGI DESTINATARI: ALUNNI NON IN POSSESSO DELLE CONOSCENZE DI BASE (ZERO CREDITI FORMATIVI) ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA Interagire oralmente in maniera

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE Nuclei fondanti Competenze Contenuti Abilità Metodologia e strumenti Ascolto Parlato Lettura Utilizzare

Dettagli

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUA INGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 I

Dettagli

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia.

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia. FRANCESE FINE CLASSE TERZA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

Scuola dell Infanzia (inglese)

Scuola dell Infanzia (inglese) Scuola dell Infanzia (inglese) Nuclei Tematici Traguardi per lo Sviluppo delle Competenze Abilità Conoscenze Il sé e l altro Il bambino: inizia a sviluppare sensibilità e responsabilità da cittadino d

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che

Dettagli

Competenze Abilità Conoscenze Tempi

Competenze Abilità Conoscenze Tempi DIPARTIMENTO DI INGLESE PRIMO BIENNIO Primo anno COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI Utilizza gli strumenti espressivi per gestire l interazione comunicativa per i principali scopi di uso quotidiano. - comprende

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE FINE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA FINE CLASSE QUINTA SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria Istituto Comprensivo Novellara NUCLEI TEMATICI orale (ascolto) CLASSE 1^ ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Comprendere

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico ALLEGATO1 Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico e storico-sociale. L asse dei linguaggi ha l obiettivo di far acquisire allo studente la padronanza

Dettagli

LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa)

LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa) LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa) Competenze europee: 1. LA COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA: che

Dettagli

Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012

Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 Ordine di scuola Campo di esperienza-disciplina Scuola Primaria Lingua inglese Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA

ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA SCUOLA PRIMARIA C. POERIO A.S. 2015-2016 PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUA INGLESE LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA ASCOLTARE E PARLARE Competenze Ascoltare attivamente. Comprendere

Dettagli

Curricolo di lingua inglese

Curricolo di lingua inglese Curricolo di lingua inglese Classe 1 media PREREQUISITI: Riconoscere parole inglesi usate quotidianamente nella lingua italiana. Numeri fino a 20. Colori. Saluti. Giorni, settimane e mesi. OBIETTIVO COMUNICATIVO

Dettagli

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA Allegato 1 Comunicare in lingua italiana in contesti personali, professionali, civili Produrre testi di uso professionale secondo

Dettagli

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO Materia: ITALIANO Totale Abilità: 15 Competenza: 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti 1. 1.1 Comprendere

Dettagli

CURRICOLO LINGUA INGLESE

CURRICOLO LINGUA INGLESE CURRICOLO LINGUA INGLESE COMPETENZE 1) Ascoltare e comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (ad esempio informazioni di base sulla persona e sulla famiglia,

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Ascolto (comprensione orale) Parlato (produzione e interazione orale) Lettura (comprensione scritta) Scrittura (produzione scritta) 1. Comprendere

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI INGLESE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI INGLESE classe prima LE ESSENZIALI DI INGLESE comprendere e decodificare semplici testi e/o messaggi orali e scritti comprendere informazioni dirette e concrete su argomenti di vita quotidiana (famiglia, acquisti,

Dettagli

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE MILANO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE STRUTTURA DELLA DISCIPLINA 2 Riflessione sulla lingua Dimensione comunicativa-funzionale Dimensione letteraria 3 Articolazione della disciplina

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria INGLESE SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Disciplina: SPAGNOLO TRAGUARDI COMPETENZE FINE SCUOLA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA'/CAPACITA CONOSCENZE L alunno comprende oralmente e per

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORNO DI ZOLDO CURRICOLI DI INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORNO DI ZOLDO CURRICOLI DI INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORNO DI ZOLDO CURRICOLI DI INGLESE Riletti e rivisti alla luce delle nuove Indicazioni per il Curricolo nel settembre 2009 CURRICOLO DI INGLESE PRIMARIA e PRIMO BIENNIO Le competenze,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE LINGUA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE AL TERMINE DELLA

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ALLEGATO n.4 DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE La certificazione delle competenze chiave, delineate dal documento tecnico (http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2007/dm139_07.shtml)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli (1) ASSE DEI LINGUAGGI : ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli 1. Padroneggia gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale

Dettagli

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima Ascoltare e comprendere lessico e semplici espressioni, istruzioni, indicazioni, filastrocche, canzoni relativamente ai seguenti ambiti: *colori, oggetti

Dettagli

CLASSI I SERVIZI COMMERCIALI E DELLA PUBBLICITA, TECNICO TURISTICO DOCENTI: ASEGLIO, BREWER, DELLACA, MANTELLI, PRADOTTO.

CLASSI I SERVIZI COMMERCIALI E DELLA PUBBLICITA, TECNICO TURISTICO DOCENTI: ASEGLIO, BREWER, DELLACA, MANTELLI, PRADOTTO. MATERIA INGLESE CLASSI I SERVIZI COMMERCIALI E DELLA PUBBLICITA, TECNICO TURISTICO DOCENTI: ASEGLIO, BREWER, DELLACA, MANTELLI, PRADOTTO. CODICE N 1 DENOMINAZIONE Grammatica della frase e del testo Funzioni

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE ANNO SCOLASTICO INSEGNANTI TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I Ricezione orale (ascolto) Comprendere semplici istruzioni,

Dettagli

IIS D ORIA - UFC INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - UFC INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Grammatica della frase e del testo 2 Grammatica della frase e del testo 3 Grammatica della frase e del testo 4 INTRODUZIONE AL MONDO PROFESSIONALE (SOLO PER LA CLASSE

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO DOCENTE: SILVIA ZANICHELLI CLASSE: 1^ B MATERIA DI INSEGNAMENTO: LINGUA E CIVILTA STRANIERA INGLESE NUMERO ORE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due assi fondamentali:

Dettagli

RACCORDO TRA LE COMPETENZE

RACCORDO TRA LE COMPETENZE L2 RACCORDO TRA LE COMPETENZE (AREA SOCIO AFFETTIVA E COGNITIVA) L2 COLLEGAMENTO TRA LE COMPETENZE DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Il Quadro Comune di riferimento Europeo distingue

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: INGLESE CLASSE PRIMA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: INGLESE CLASSE PRIMA Fonti di legittimazione: Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006 - Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: INGLESE CLASSE PRIMA

Dettagli

I.C. "L.DA VINCI" LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INGLESE

I.C. L.DA VINCI LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INGLESE INGLESE Comprende brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari Descrive oralmente, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto Interagisce nel gioco seguendo semplici istruzioni Individua alcuni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI EDOLO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE - SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA. Conoscere alcuni vocaboli in inglese di uso comune.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI EDOLO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE - SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA. Conoscere alcuni vocaboli in inglese di uso comune. ISTITUTO COMPRENSIVO DI EDOLO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE - SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA NUCLEO FONDANTE COMPETENZE ATTESE CONOSCENZE E ABILITA' AMBIENTE DI APPRENDIMENTO (Quadro Comune Riferimento Europeo)

Dettagli

Curricolo Inglese 6 + 9 Circolo Didattico Sassari

Curricolo Inglese 6 + 9 Circolo Didattico Sassari Curricolo Inglese 6 + 9 Circolo Didattico Sassari C L A S S E P R I M A OBIETTIVI FORMATIVI CONOSCENZE ABILITA Ascoltare e comprendere semplici messaggi Conoscere e utilizzare parole e frasi per comunicare

Dettagli

LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE. L'alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

SECONDE QUARTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

SECONDE QUARTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1- A BIENNIO MATERIA: INGLESE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - biennio comune Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Svolge i compiti secondo

Dettagli

LINGUA INGLESE PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE I - anno scol. 2015/2016

LINGUA INGLESE PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE I - anno scol. 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE I - anno scol. 2015/2016 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTESI ALLA FINE DELLA CLASSE PRIMA 1. ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE) a) Acquisire una consapevolezza plurilinguistica e

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne orale) INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine,

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A

LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A COMPETENZE EUROPEA COMPETENZA CHIAVE NELLA SECONDA LINGUA COMUNITARIA COMPETENZA SOCIALE E CIVICA IMPARARE AD IMPARARE SPIRITO D INIZIATIVA ED IMPRENDITORIALITA COMPETENZA

Dettagli

Programmazione curricolare d istituto

Programmazione curricolare d istituto Programmazione curricolare d istituto DISCIPLINA: Lingua inglese SCUOLA SEC. 1 GRADO CLASSI: Prime COMPETENZE 1. Ascoltare e comprendere in modo globale la lingua orale e scritta 2. Esprimersi in modo

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Viale Dante. annesso al CONVITTO NAZIONALE R. BONGHI Lucera

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Viale Dante. annesso al CONVITTO NAZIONALE R. BONGHI Lucera ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO CONVITTO NAZIONALE R. BONGHI Lucera CURRICOLO QUINQUENNALE DI LINGUA, CIVILTA E MICROLINGUA INGLESE INDIRIZZO: ELETTRONICA DIPARTIMENTO DI LINGUA E CIVILTA

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE COMPETENZE CHIAVE EUROPEE e COMPETENZE SPECIFICHE 1 PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE PROFILO Il Diplomato

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione)

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) COMPETENZE DI BASE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO DI Utilizzare

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2:

CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2: CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2: Inglese, Spagnolo, Francese. Traguardi di sviluppo delle competenze prima e seconda lingua straniera L alunno: organizza il proprio apprendimento; utilizza lessico,

Dettagli

COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 )

COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 ) COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 ) Funzioni comunicative previste. Per il lessico si fa riferimento alla metodologia del docente Funzioni comunicative per: salutare, congedarsi,

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE grafico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' OBIETTIVI EDUCATIVI

Dettagli

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine, filastrocche narrazioni ed espressioni

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: TECNICO TURISTICO

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: TECNICO TURISTICO PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: TECNICO TURISTICO DOCENTE: SILVIA ZANICHELLI CLASSE: 1^ T MATERIA DI INSEGNAMENTO: LINGUA E CIVILTA STRANIERA INGLESE NUMERO

Dettagli

CURRICULO DI INGLESE

CURRICULO DI INGLESE CURRICULO DI INGLESE CURRICOLO DI INGLESE al termine della classe prima della scuola primaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE RICEZIONE ORALE LISTENING A. Sa ascoltare e comprendere istruzioni, parole, semplici

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 08 /09 /15 Pag. di. PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S 2015/ 2016 MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 08 /09 /15 Pag. di. PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S 2015/ 2016 MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA INDIRIZZO SCOLASTICO DISCIPLINA X MECCANICA e MECCATRONICA X ELETTRONICA LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO INGLESE (3h) PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S 2015/ 2016 MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA DOCENTE

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE

Istituto Comprensivo Perugia 9 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVO- DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA Competenze Abilità Conoscenze L alunno: ascolta e comprende istruzioni

Dettagli

LINGUA SPAGNOLA. Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola secondaria di primo grado:

LINGUA SPAGNOLA. Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola secondaria di primo grado: LINGUA SPAGNOLA Le indicazioni nazionali per il curricolo del primo grado di istruzione hanno individuato nuovi traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE COMPETENZE CHIAVE EUROPEA: E considerato essenziale il raggiungimento di un livello di competenza comunicativo riconducibile al livello

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE FINALITA L insegnamento della lingua straniera deve tendere, in armonia con le altre discipline, ad una formazione

Dettagli

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA 1 RICEZIONE ORALE 1. Familiarizzare coi primi suoni della lingua inglese 2. Comprendere semplici espressioni di uso quotidiano, pronunciate chiaramente. 3. Comprendere,

Dettagli

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe a comprendere testi di vario tipo. Colori Oggetti di uso comune Animali domestici Numeri (-0) Identificare la corrispondenza parole/immagini e viceversa di : colorioggetti-animali-numeri

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUE STRANIERE DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA Alunno CLASSI PRIME Valutazione Competenze trasversali Sì In parte NO Riconosce i colori fondamentali Riconosce le forme Riconosce le varie grandezze

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento Disciplina: FRANCESE Classe: 3 A SIA A.S. 2015/2016 Docente: Prof.ssa Maria Claudia Signorato ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La componente classe che studia il francese è rappresentata da 6

Dettagli

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO CURRICOLO della LINGUA INGLESE Asse dei linguaggi: utilizzare la lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi COMPETENZA CHIAVE EUROPEA -Comunicazione nelle lingue europee: comprendere

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

IIS D ORIA - UFC INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - UFC INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 (Units Grammatica della frase e del testo 1-5) 2 (Units Grammatica della frase e del testo 6-10) 3 (Units Grammatica della frase e del testo 11-15) 4 INTRODUZIONE AL

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE di FRANCESE. (QUADRO COMUNE EUROPEO di RIFERIMENTO) I.P.S.S.

CURRICOLO VERTICALE di FRANCESE. (QUADRO COMUNE EUROPEO di RIFERIMENTO) I.P.S.S. I.I.S. Luca Signorelli CORTONA CURRICOLO VERTICALE di FRANCESE (QUADRO COMUNE EUROPEO di RIFERIMENTO) I.P.S.S. PRIMO BIENNIO PRIMO ANNO COMPETENZE GENERALI ATTESE A2 (PRIMO BIENNIO e PRIMO ANNO DEL SECONDO

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE LINGUA INGLESE

CURRICOLO VERTICALE LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO di CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA ASCOLTO: Comprensione orale Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi.

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE ASCOLTO Comprendere espressioni di uso quotidiano per soddisfare bisogni concreti Identificare e conoscere parole relative a situazioni concrete e reali Comprendere le prime strutture di un dialogo Comprendere

Dettagli

CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA

CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA COMPETENZE NUCLEO FONDANTE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Comunicare -Ascoltare con attenzione le collegamenti ASCOLTO E PARLATO comunicazioni degli adulti e e dei compagni

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Dante Arfelli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Dante Arfelli SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Dante Arfelli Via Sozzi, N 6-47042 Cesenatico (FC) - Cod. fisc. 90041150401 Tel 0547 80309 fax 0547 672888 - Email: fomm08900a@istruzione.it Sito web: www.smcesenatico.net

Dettagli

CLASSE PRIMA. Abilità Livello A1. Contenuti. Materiali - Strumenti. Raccordi disciplinari. Metodi

CLASSE PRIMA. Abilità Livello A1. Contenuti. Materiali - Strumenti. Raccordi disciplinari. Metodi CLASSE PRIMA Abilità Livello A1 orale scritta Produzione orale Produzione scritta Obiettivi di apprendimento Riconoscere, all ascolto, parole familiari ed espressioni molto semplici riferite al proprio

Dettagli