COMUNICATO FEDERALE n. 8 Stagione Sportiva 2014/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICATO FEDERALE n. 8 Stagione Sportiva 2014/2015"

Transcript

1 F E D E R A Z I O N E I T A L I A N A R U G B Y STADIO OLIMPICO CURVA NORD FORO ITALICO ROMA Prot. n. 1150/dp Roma, 16 giugno 2015 COMUNICATO FEDERALE n. 8 Stagione Sportiva 2014/2015 DECISIONI DEI CONSIGLI FEDERALI - BOLOGNA 17/4/2015 BOLOGNA 29/4/2015 PUNTO 1 COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE FEDERALE ZEBRE RUGBY CORSO FORMAZIONE DIRIGENTI SOCIETARI... 2 PUNTO 2 AFFARI AMMINISTRATIVI APPROVAZIONE BILANCIO CONSUNTIVO PUNTO 3 SEGRETERIA FEDERALE PREMI GIOCATORI NAZIONALI U.17 / U CRAVATTA UFFICIALE FIR SEDE FEDERALE CASAITALIA APPROVAZIONE VERBALI RIUNIONE C.F. PARMA 21/2/2015 E ROMA 14/3/ RATIFICA DELIBERA PRESIDENZIALE N / COMMISSIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ALLA RWC INIZIATIVE ANTI-SCOMMESSE INASPRIMENTO SANZIONI ART. 23 R.G.S REVISIONE DEGLI ART R.O. (ARBITRI) AFFILIAZIONI CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE PROVVEDIMENTO DI INTEGRAZIONE CONSIGLIO REGIONALE COM. REG. LAZIALE DIMISSIONI DELEGATO PROVINCIALE DI SIENA SIG. DONATO VASSALLI E NOMINA NUOVO DELEGATO PROVINCIALE SIG. ROBERTO BARTOLOMUCCI... 6 PUNTO 4 - SETTORE TECNICO FINALE COPPA ITALIA FEMMINILE CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSIFICHE TRA PIÙ GIRONI NELLE FASI FINALI DATE INIZIO CAMPIONATI S.S. 2015/ VINCOLO REGIME GIOCATORI INTERESSE NAZIONALE STATUS GIOCATORE ELEGGIBILE INTERESSE NAZIONALE - INDENNITÀ DI RECLUTAMENTO INTEGRAZIONE DELEGHE S.S. 2014/

2 PUNTO 1 COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE FEDERALE 1.1 ZEBRE RUGBY Il Consiglio Federale, al fine di favorire l operazione di privatizzazione delle Zebre Rugby delibera all unanimità la cessione del 74% del capitale sociale di Zebre Rugby ad un nuovo gruppo di dirigenti. Il deposito dovrà avvenire presso uno Studio Legale e/o Notarile presso il quale la parte acquirente eleggerà il domicilio entro il 12/5/2015, mentre la cessione delle restanti quote in capo alla Federazione avverrà nel corso dell esercizio. Vengono, pertanto, revocate le delibere del 17/4/ CORSO FORMAZIONE DIRIGENTI SOCIETARI Il Consiglio Federale, su proposta del Presidente Federale, ha deliberato all unanimità l organizzazione di un primo momento di corsi territoriali per dirigenti di società, definendone anche il calendario. I corsi, ciascuno della durata di un giorno, copriranno l intero territorio nazionale e saranno programmati all interno di ciascun Comitato. Partiranno da Parma il 2/6/2015 e proseguiranno nei vari Comitati. L organizzazione di tali corsi sarà curata dall Ufficio di Segreteria Federale. Il secondo momento verrà programmato nella prossima stagione sportiva. PUNTO 2 AFFARI AMMINISTRATIVI 2.1 APPROVAZIONE BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Il Consiglio Federale, sentita la relazione del Presidente Federale, ha approvato all unanimità il bilancio consuntivo PUNTO 3 SEGRETERIA FEDERALE 3.1 PREMI GIOCATORI Il Consiglio Federale, preso atto di alcuni articoli di stampa circa la polemica per i premi dei giocatori della Nazionale per la partecipazione alla RWC 2015, oltre ad esprimere la propria solidarietà al Presidente Federale, ribadisce la necessità di rivedere il sistema retributivo degli atleti incentivando il premio vittoria rispetto al sistema di elargizione premi del passato. 3.2 NAZIONALI U.17 / U.18 Il Consiglio esprime la propria soddisfazione al Presidente Federale per gli ottimi risultati ottenuti dalle Nazionali U.17 e U.18 nel corso della stagione sportiva, segno evidente che il Progetto Federale con i 32 Centri di Formazione e le 9 Accademie Zonali sta iniziando a dare i primi risultati sperati. Il Consiglio Federale prende inoltre atto dell indicazione tecnica di affiancare al futuro Tecnico della Nazionale Maggiore un Responsabile Tecnico del Settore Giovanile fino all U CRAVATTA UFFICIALE FIR Il Consiglio Federale ha deliberato che la nuova cravatta ufficiale della FIR sarà a tinta unita di colore blu con lo stemma federale in basso a destra. 2

3 3.4 SEDE FEDERALE Il Consiglio Federale, letta la relazione dello Studio Legale Tonucci sull idoneità dell iter seguito per l individuazione dell immobile da adibire a nuova sede federale, delibera all unanimità di attivare le procedure di acquisto di tale immobile. Tale delibera è condizionata al verificarsi delle seguenti condizioni: - Delibera CONI Servizi per contributo spazi; - Delibera CONI Servizi di locazione per altre FSN per uno spazio pari a mq per la stessa durata del mutuo che verrà stipulato con l Istituto del Credito Sportivo; - Lettera di accettazione da parte dell Istituto del Credito Sportivo delle condizioni di mutuo contrattate con lo stesso; - Messa a disposizione dell immobile entro il 31/12/ CASAITALIA Il Consiglio Federale prende atto della volontà della società AlfaOmega di realizzare, a proprie spese, CasaItalia Rugby di Londra L azienda AlfaOmega metterà a disposizione uno spazio per l ospitalità degli sponsor federali e delle televisioni nei due giorni precedenti per i due giorni successivi alle partite dell Italia nelle sedi di Londra, Leeds ed Exeter. 3.6 APPROVAZIONE VERBALI RIUNIONE C.F. PARMA 21/2/2015 E ROMA 14/3/2015 Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità l approvazione dei verbali delle riunione di Consiglio Federale svoltesi a Parma il 21/2/2015 e a Roma il 14/3/ RATIFICA DELIBERA PRESIDENZIALE N /2015 (ASSUNZIONE C/O DELEGAZIONE CALABRIA SIG. GIUSEPPE GRILLO) Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità la ratifica della Delibera Presidenziale n /2015 relativa all assunzione presso la Delegazione Regionale Calabra del Sig. Giuseppe Grillo (impiegato). Delibera Presidenziale n /2015 Oggetto: Assunzione c/o Delegazione Regionale Calabra Il Presidente Federale PRESO ATTO TENUTO CONTO CONSIDERATO che in data 13 marzo 2015 la dott.ssa Alice Conte, dipendente della Federazione Italiana Rugby, in servizio c/o la Delegazione Regionale Calabra, ha rassegnato le proprie dimissioni volontarie dall incarico di dipendente a tempo indeterminato con orario settimanale part time. che la dott.ssa Alice Conte espletava all interno della Delegazione Regionale della Calabria funzioni di impiegata addetta alla segreteria; che a seguito delle dimissioni volontarie della dott.ssa Alice Conte la Delegazione Regionale Calabra si trova in una situazione di difficoltà tale da dover richiedere la sostituzione immediata della dipendente in quanto l attuale assenza di organico risulta insufficiente ad assolvere tutti gli incarichi di lavoro attinenti l Ufficio; 3

4 SENTITO LETTO TENUTO CONTO il parere del Delegato Regionale Calabro che ha individuato nel Sig. Giuseppe Grillo una figura idonea a ricoprire tale ruolo; il Curriculum Vitae del sig. Giuseppe Grillo; dell urgenza che tale decisione ha per l organizzazione dell attività federale; Per questi motivi di urgenza D E L I B E R A con decorrenza 23/3/2015 l assunzione con contratto di collaborazione sportiva del sig. Giuseppe Grillo con mansioni di addetto a funzioni di segreteria. La suddetta deliberazione sarà ratificata alla prima riunione utile del Consiglio Federale. Roma, 20 marzo 2015 F.to Il Presidente Alfredo Gavazzi 3.8 COMMISSIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ALLA RWC 2023 Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità la costituzione di una Commissione per la presentazione della candidatura dell Italia alla Rugby World Cup 2023 coordinata dal Vice Presidente Vicario, avv. Nino Saccà, e composta dai sig.ri Fabrizio Gaetaniello, Michele Manzo, Andrea Rinaldo e Pier Luigi Bernabò. 3.9 INIZIATIVE ANTI-SCOMMESSE Il Consiglio ha deliberato all unanimità di affidare a SportRadar, azienda leader del settore, un servizio di monitoraggio dei flussi di scommesse del Campionato Italiano d Eccellenza. Il progetto di monitoraggio e sensibilizzazione dei tesserati e prevenzione in materia di scommesse, che prevede l avvio di workshop per ciascun club di Eccellenza, coinvolgendo anche selezioni giovanili del club, arbitri e rappresentanti federali, inizierà a partire dalla s.s. 2015/ INASPRIMENTO SANZIONI ART. 23 R.G.S. Il Consiglio Federale, preso atto della relazione del VPV Saccà, ha deliberato all unanimità le modifiche all art. 23 del Regolamento di Giustizia Sportiva, come di seguito riportate: Art. 23 R.G.S. comma 2 DIVIETO DI SCOMMESSE il tesserato che venga meno a tale divieto verrà punito con la sanzione della interdizione da un mese a sei mesi 3 mesi a 3 anni. Art. 23 R.G.S. comma 3 DIVIETO DI SCOMMESSE in tale ipotesi il soggetto affiliato di appartenenza è punito con la sanzione pecuniaria da 100,00 a 500,00 500,00 a 2.500,00. Si ricorda che le presenti modifiche entreranno in vigore successivamente alla opportuna valutazione da parte del CONI REVISIONE DEGLI ART R.O. (ARBITRI) Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità i principi per la revisione degli articoli dal 60 al 69 del Regolamento Organico in materia arbitrale ed ha conferito mandato al Vice- Presidente Vicario Avv. Nino Saccà di attivare la Commissione Carte Federali per la 4

5 predisposizione della riscrittura della normativa, che sarà poi sottoposta all'approvazione del Consiglio Federale AFFILIAZIONI Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità le nuove affiliazioni delle seguenti società: COMITATO REG.LE EMILIA ROMAGNA I FALCHI DI MATILDE RUGBY CLUB Vetto (RE) A.S.D. POL. PONTEVECCHIO Bologna A.S.D. AVALON Merano (BZ) DELEGAZIONE PROV.LE BOLZANO MERANER KNIGHTS ASD MERANO RUGBY LIBERTAS Merano (BZ) ASD CIAMPINO RUGBY CLUB Ciampino (RM) COMITATO REG.LE LAZIALE COMITATO REG.LE TOSCANO ASD AMATORI RUGBY TOSCANA Castagneto Carducci (LI) FRATTA RUGBY ASD Umbertide (PG) COMITATO REG.LE UMBRO DELEGAZIONE REG.LE FRIULI VENEZIA GIULIA AMAT. RUGBY BASSO FRIULI E VENETO ORIENTALE ASD Lignano Sabbiadoro (UD) COMITATO REG.LE VENETO GUARDIANS RUGBY LEGNAGO ASD Legnago (VR) 3.13 CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità l approvazione del cambio di denominazione sociale delle società sotto elencate: VARIAZIONI DENOMINAZIONE SOCIALE Codice Da (Denominazione sociale) In (Denominazione sociale) FALCHI RUGBY VIGEVANO FALCHI RUGBY LOMELLINA 3.14 PROVVEDIMENTO DI INTEGRAZIONE CONSIGLIO REGIONALE COM. REG. LAZIALE Il Consiglio Federale delibera la ratifica dell avvenuta integrazione, nella posizione vacante in seno al Consiglio Regionale del Comitato Regionale Laziale, a causa delle dimissioni del 5

6 Consigliere Regionale Sig. Giancarlo Fontana presentate in data 20/4/2015, del secondo dei non eletti Sig. Fabio Mazzetti, sussistendo i requisiti richiesti DIMISSIONI DELEGATO PROVINCIALE DI SIENA SIG. DONATO VASSALLI E NOMINA NUOVO DELEGATO PROVINCIALE SIG. ROBERTO BARTOLOMUCCI Il Consiglio Federale, preso atto delle dimissioni del Sig. Donato Vassalli dalle funzioni di Delegato Provinciale di Siena, ha deliberato all unanimità di nominare Delegato Provinciale della città di Siena il Sig. Roberto Bartolomucci. PUNTO 4 - SETTORE TECNICO 4.1 FINALE COPPA ITALIA FEMMINILE Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità di disputare le Finali della Coppa Italia Femminile e del Campionato Interregionale U.16 Femminile presso l impianto di Moletolo di Parma i prossimi 23 e 24 maggio. 4.2 CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSIFICHE TRA PIÙ GIRONI NELLE FASI FINALI Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità di assumere la norma di variazione al Regolamento dell Attività Sportiva già applicata dall Ufficio Tecnico negli ultimi anni relativa ai criteri per la formazione delle classifiche tra più gironi nelle fasi finali (coefficiente punti). 4.3 DATE INIZIO CAMPIONATI S.S. 2015/2016 Il Consiglio Federale ha deliberato all unanimità, a seguito di una riunione con i vertici delle Società del massimo campionato, la data d inizio del Campionato Italiano d Eccellenza 2015/2016, la cui prima giornata si disputerà il 10 ottobre I Campionati di Serie A, Serie B e Serie C prenderanno il via il 17 ottobre VINCOLO REGIME GIOCATORI INTERESSE NAZIONALE CONSIGLIO FEDERALE Delibera n. 52 /2015 Rilevato Considerata Considerata che i tesserati giocatori che hanno partecipato alle Accademie Zonali U.18 e Nazionale U.19 sono spinti ad effettuare esperienze sportive in altre federazioni sportive di paesi esteri; l'esigenza primaria di salvaguardare gli investimenti federali e il patrimonio sportivo nazionale alla cui valorizzazione sono indirizzati i progetti di formazione federali che interessano, in particolare i giovani giocatori ammessi alle Accademie Zonali U.18 e Nazionale U.19; la possibilità d istituire nelle prossime stagioni sportive una Accademia Nazionale Elite U. 20 per migliorare il percorso formativo; 6

7 Ritenuto di dover pertanto modificare con integrazioni la Delibera Federale n. 72/2014; q u a n t o s e g u e: DELIBERA 1) I tesserati giocatori partecipanti al progetto delle Accademie Zonali U.18 restano vincolati alla Federazione per un periodo di 4 (quattro) stagioni sportive successive al termine del periodo di partecipazione all Accademia; 2) I tesserati giocatori partecipanti al progetto dell Accademia Nazionale U.19 restano vincolati alla Federazione per un periodo di 3 (tre) stagioni sportive successive al termine del periodo di partecipazione all Accademia. 3) I tesserati giocatori partecipanti al progetto dell Accademia Nazionale Elite U. 20 (al momento della sua istituzione) restano vincolati alla Federazione per un periodo di 2 (due) stagioni sportive al termine del periodo di partecipazione all Accademia. Il vincolo di cui sopra dovrà risultare dal memorandum da sottoscriversi al momento della adesione al progetto federale già previsto dagli attuali regolamenti di partecipazione e produrrà l effetto di impedire l unilaterale trasferimento del tesserato giocatore a Federazione estera. I regolamenti già approvati dal Consiglio Federale dovranno intendersi integrati dal contenuto della presente delibera che abroga, per l effetto, ogni diversa disposizione in materia. Approvato all unanimità dei presenti a Bologna il 17 aprile 2015 F.to Il Presidente Alfredo Gavazzi 4.5 STATUS GIOCATORE ELEGGIBILE INTERESSE NAZIONALE - INDENNITÀ DI RECLUTAMENTO CONSIGLIO FEDERALE Delibera n. 53/2015 Rilevata l esigenza di regolamentare il trasferimento di giocatori di formazione non italiana dai Campionati Nazionali alle Società partecipanti al campionato internazionale PRO12; Quanto segue: DELIBERA Alle società di appartenenza di giocatori formazione non italiana partecipanti ai campionati nazionali spetta una indennità di reclutamento forfetario di ,00 nel caso di trasferimento ad una delle due Società partecipanti al campionato internazionale PRO12, alla presenza delle seguenti condizioni: a) che il giocatore non abbia compiuto il 25 anno di età al momento del trasferimento; 7

8 b) che il Giocatore sia eleggibile o potenzialmente eleggibile per la nazionale italiana ai sensi della Regola 8 World Rugby. Nel caso ricorra l ipotesi prevista dalla lettera c) della Regola 8.1 World Rugby (36 mesi di residenza), il giocatore deve aver acquisito l eleggibilità al momento del trasferimento ovvero poterla acquisire negli anni successivi, se non è dimostrato un vincolo volontario di durata superiore che consenta l avverarsi della condizione prevista dalla regola internazionale; c) l indennità di reclutamento è corrisposta dalla Società partecipante al Campionato internazionale PRO 12; d) l indennità è unica e, se del caso, è suddivisa tra le Società di appartenenza del giocatore dalla suo primo tesseramento in Italia, in proporzione alla durata del tesseramento. e) Nel caso di elezione del giocatore alla Squadra Nazionale spettano alle Società di tesseramento le indennità previste per la convocazione dei giocatori nazionali. La presente norma entrerà in vigore a partire dai trasferimenti della s. s. 2015/2016 (dal 1 luglio 2015). Approvato all unanimità dei presenti a Bologna il 17 aprile 2015 F.to Il Presidente Alfredo Gavazzi 4.6 INTEGRAZIONE DELEGHE S.S. 2014/2015 CODICE SOCIETA' DELEGANTE CODICE SOCIETA' DELEGATA UNDER 18 UNDER 16 UNDER 14 SERIE A ERRE RUGBY REGGIO ASD ERRE RUGBY REGGIO JUNIOR ASD X sq.1 X sq.1 SERIE B LARM CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLAE LARM ARVALILA VILLA PAMPHILI X sq.2 SERIE C CMNA RUGBY AFRAGOLA ASD CMNA ASD RUGBY NAPOLI AFRAGOLA X sq.1 CMSA ASD RUGBY DUE PRINCIPATI CMSA ASD SALERNO RUGBY X X TOFI FLORENTIA RUGBY ASD TOFI FLORENTIA RUGBY JUNIOR X VEPD THE MONSTERS RUGBY ASD VETV ASD CASTELLANA RUGBY X VEVI RUGBY VICENZA ASD VEVI LEONI DEL NORD EST ASD X X rettifica società The Monster Rugby ASD codice federale VEPD ritiro delega Under 16 (svolgerà attività Under 18 per contro proprio nuova obbligatorietà) 8

COMUNICATO FEDERALE n. 7 Stagione Sportiva 2014/2015

COMUNICATO FEDERALE n. 7 Stagione Sportiva 2014/2015 F E D E R A Z I O N E I T A L I A N A R U G B Y STADIO OLIMPICO CURVA NORD FORO ITALICO 00135 ROMA Prot. n. 907/dp Roma, 14 aprile 2015 COMUNICATO FEDERALE n. 7 Stagione Sportiva 2014/2015 DECISIONI CONSIGLIO

Dettagli

A.I.C.S. - Solidarietà

A.I.C.S. - Solidarietà STATUTO ART.1 COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE E costituita l Associazione Regionale fra Comitati Provinciali della Toscana dell A.I.C.S. che operano nel campo delle attività culturali, sportive e sociali

Dettagli

STATUTO SCUOLA DI ARTI MARZIALI SHODAN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISITCA TITOLO I TITOLO II

STATUTO SCUOLA DI ARTI MARZIALI SHODAN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISITCA TITOLO I TITOLO II STATUTO SCUOLA DI ARTI MARZIALI SHODAN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISITCA TITOLO I Denominazione - sede ART. 1 Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA Kayak Club Gallipoli STATUTO TITOLO I. Costituzione e scopo dell Associazione

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA Kayak Club Gallipoli STATUTO TITOLO I. Costituzione e scopo dell Associazione ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA Kayak Club Gallipoli STATUTO TITOLO I Costituzione e scopo dell Associazione Art. 1 (Costituzione dell Associazione) E costituita l Associazione Sportiva Dilettantistica,

Dettagli

Prot. n. 208.15 Roma, 14 ottobre 2015. Loro Sedi. Oggetto: Scadenze, disposizioni e quote federali per l attività 2016.

Prot. n. 208.15 Roma, 14 ottobre 2015. Loro Sedi. Oggetto: Scadenze, disposizioni e quote federali per l attività 2016. Prot. n. 208.15 Roma, 14 ottobre 2015 Alle Società affiliate alla FIPT Agli Organismi periferici della FIPT Loro Sedi Oggetto: Scadenze, disposizioni e quote federali per l attività 2016. Si porta a conoscenza

Dettagli

COMMISSIONE CONTRIBUTI PER L IMPIANTISTICA. Oggetto: Contributi Federali per la realizzazione di impiantistica sportiva destinata al Rugby

COMMISSIONE CONTRIBUTI PER L IMPIANTISTICA. Oggetto: Contributi Federali per la realizzazione di impiantistica sportiva destinata al Rugby Federazione Italiana Rugby COMMISSIONE CONTRIBUTI PER L IMPIANTISTICA Oggetto: Contributi Federali per la realizzazione di impiantistica sportiva destinata al Rugby Informativa alle Società La Federazione

Dettagli

Federazione Italiana Rugby

Federazione Italiana Rugby Federazione Italiana Rugby Stadio Olimpico Curva Nord Foro Italico - 00135 Roma P.Iva 02151961006 C.F. 97015510585 PRESIDENTE Alfredo GAVAZZI La Federazione Italiana Rugby, conosciuta anche con l acronimo

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

STATUTO SIENA BASEBALL MONTERIGGIONI A.S.D. TITOLO I - Denominazione sede

STATUTO SIENA BASEBALL MONTERIGGIONI A.S.D. TITOLO I - Denominazione sede STATUTO SIENA BASEBALL MONTERIGGIONI A.S.D. TITOLO I - Denominazione sede Articolo 1 - Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dagli artt.36 e seguenti

Dettagli

ASSOCIAZIONE Unione Sportiva ZINELLA CSI Associazione Sportiva Dilettantistica

ASSOCIAZIONE Unione Sportiva ZINELLA CSI Associazione Sportiva Dilettantistica ASSOCIAZIONE Unione Sportiva ZINELLA CSI Associazione Sportiva Dilettantistica ART. 1 FINALITÀ E STRUTTURE L Associazione sportiva U. S. Zinella CSI Associazione Sportiva Dilettantistica con sede in San

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016. Comunicato Ufficiale N. 001

Stagione Sportiva 2015/2016. Comunicato Ufficiale N. 001 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 001 COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 1.1 SITO INTERNET Si segnala che l indirizzo

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS Marta per gli altri. Art. 1

STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS Marta per gli altri. Art. 1 STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS Marta per gli altri Art. 1 È costituita una associazione denominata Marta per gli altri, organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus). L'associazione assume nella

Dettagli

Allegato A STATUTO SOCIALE

Allegato A STATUTO SOCIALE Allegato A STATUTO SOCIALE Art. 1 L Associazione denominata Associazione Sportiva Dilettantistica Atletica Amatori Velletri con sede in Velletri (Roma), costituita il 19 ottobre 2000 nello spirito della

Dettagli

Regolamento gruppo giovani

Regolamento gruppo giovani Regolamento gruppo giovani Art.1 Costituzione E costituito presso l Associazione Costruttori Salernitani, con sede presso la stessa, il Gruppo Giovani Imprenditori Edili della Provincia di Salerno. Art.2

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE ISI ISTITUTO PER L INTERSCAMBIO SCIENTIFICO VI ALASSIO, 11/C 10126 TORINO. Titolo I

STATUTO DELLA FONDAZIONE ISI ISTITUTO PER L INTERSCAMBIO SCIENTIFICO VI ALASSIO, 11/C 10126 TORINO. Titolo I STATUTO DELLA FONDAZIONE ISI ISTITUTO PER L INTERSCAMBIO SCIENTIFICO VI ALASSIO, 11/C 10126 TORINO Titolo I DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPO DURATA Art. 1 Su iniziativa della Regione Piemonte, della Provincia

Dettagli

unione regionale istituzioni e iniziative pubbliche e private di assistenza agli anziani STATUTO

unione regionale istituzioni e iniziative pubbliche e private di assistenza agli anziani STATUTO unione regionale istituzioni e iniziative pubbliche e private di assistenza agli anziani STATUTO in vigore dal 7 Aprile 2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Unione Regionale Istituzioni e Iniziative Pubbliche

Dettagli

TITOLO III. - LA STRUTTURA. 1. L Assemblea della Federazione si compone dei delegati delle società ed associazioni ad

TITOLO III. - LA STRUTTURA. 1. L Assemblea della Federazione si compone dei delegati delle società ed associazioni ad TITOLO III. - LA STRUTTURA a) L Assemblea Art. 14 Composizione 1. L Assemblea della Federazione si compone dei delegati delle società ed associazioni ad essa affi liate, che vi partecipano, con eguali

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLO SPORT E DEL TEMPO LIBERO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA SPORTIVA. Art.1 Costituzione

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLO SPORT E DEL TEMPO LIBERO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA SPORTIVA. Art.1 Costituzione REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLO SPORT E DEL TEMPO LIBERO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA SPORTIVA Art.1 Costituzione Il Comune di Ozieri riconosce lo sport come servizio sociale e di volontariato e intende

Dettagli

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011)

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011) Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO (Anno 2011) INDICE: Art. 1 Costituzione, natura e sede Art. 2 Competenze e funzioni Art. 3 Rapporti

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 001

Comunicato Ufficiale N. 001 1 Stagione Sportiva 2010/2011 Comunicato Ufficiale N. 001 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 1.1 SITO INTERNET Si segnala che

Dettagli

CORSI PER DIRIGENTI SPORTIVI DI SOCIETA CALCISTICHE ASSOCIATE ALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

CORSI PER DIRIGENTI SPORTIVI DI SOCIETA CALCISTICHE ASSOCIATE ALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI CORSI PER DIRIGENTI SPORTIVI DI SOCIETA CALCISTICHE ASSOCIATE ALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI Per la stagione sportiva 2005 2006 il Comitato Regionale Puglia della Lega Nazionale Dilettanti, in collaborazione

Dettagli

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI REGOLAMENTO Regolamento Forum dei Giovani Pag. 1 di 8 ART.1 Istituzione Il Consiglio Comunale della Città di Pollena Trocchia riconosciuto: l importanza

Dettagli

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi

Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Statuto dell Associazione LAUS Vol. LAUS Volontariato della Provincia di Lodi Art.1 - Costituzione e sede E costituita, con sede legale a Lodi, l Associazione denominata: LAUS Volontariato della Provincia

Dettagli

STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011. A.I.C.C.R.E. Associazione dei Comuni e delle Regioni d Europa EMILIA-ROMAGNA

STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011. A.I.C.C.R.E. Associazione dei Comuni e delle Regioni d Europa EMILIA-ROMAGNA Associazione Italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d Europa Federazione dell Emilia-Romagna STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011 A.I.C.C.R.E. Associazione

Dettagli

Associazione Volontari per Policlinico Tor Vergata. O.N.L.U.S. sede Viale Oxford, 81-0133 Roma Codice fiscale e P. IVA 08385151009.

Associazione Volontari per Policlinico Tor Vergata. O.N.L.U.S. sede Viale Oxford, 81-0133 Roma Codice fiscale e P. IVA 08385151009. Associazione Volontari per Policlinico Tor Vergata O.N.L.U.S. sede Viale Oxford, 81-0133 Roma Codice fiscale e P. IVA 08385151009 Statuto Art.1 DENOMINAZIONE E costituita una associazione avente le caratteristiche

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE D.A.L.FI. Art. 1. Costituzione

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE D.A.L.FI. Art. 1. Costituzione STATUTO DELL ASSOCIAZIONE D.A.L.FI. Art. 1 Costituzione 1.1 E costituita un Associazione denominata D.A.L.FI. Dopolavoro Amici Lavoratori FInanziari di seguito detta Associazione. L Associazione ha sede

Dettagli

LA FONDAZIONE GIORGIO CINI Statuto

LA FONDAZIONE GIORGIO CINI Statuto LA FONDAZIONE GIORGIO CINI Statuto Articolo l Con atto 20 aprile 1951, rogato dal Notaio Capo di Roma, il Conte Vittorio Cini ha istituito, anche a nome della propria Famiglia, in ricordo della generosa

Dettagli

Statuto dell associazione nazionale di promozione sociale. Art. 1 Costituzione

Statuto dell associazione nazionale di promozione sociale. Art. 1 Costituzione Statuto dell associazione nazionale di promozione sociale Art. 1 Costituzione 1. E costituita l associazione di promozione sociale a carattere nazionale denominata ANTEAS Servizi (Associazione nazionale

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing 1 Premessa Nel processo di armonizzazione dell Ingegneria Europea, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE COSTITUZIONE E FINALITA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE COSTITUZIONE E FINALITA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE COSTITUZIONE E FINALITA Articolo 1. E costituita un Associazione di Promozione Sociale, senza fini di lucro, denominata Il Laghetto Cantone. L Associazione

Dettagli

Stagione Sportiva 2012/2013. Comunicato Ufficiale N. 001

Stagione Sportiva 2012/2013. Comunicato Ufficiale N. 001 Stagione Sportiva 2012/2013 Comunicato Ufficiale N. 001 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 1.1 SITO INTERNET Si segnala che l

Dettagli

DELIBERE FIP SULLE QUOTE DEGLI ATLETI A REFERTO NN. 215, 219, 221

DELIBERE FIP SULLE QUOTE DEGLI ATLETI A REFERTO NN. 215, 219, 221 Regolamentazione Nazionale 43 DELIBERE FIP SULLE QUOTE DEGLI ATLETI A REFERTO NN. 215, 219, 221 DELIBERA N. 215 II Consiglio Federale, visti lo Statuto e i Regolamenti federali; la legge 23 marzo 1981,

Dettagli

STATUTO DEL FONDO FONDITALIA. Articolo 1 Denominazione Soci

STATUTO DEL FONDO FONDITALIA. Articolo 1 Denominazione Soci STATUTO DEL FONDO FONDITALIA Articolo 1 Denominazione Soci A seguito dell accordo interconfederale del 30 giugno 2008 sottoscritto tra le sottoindicate Confederazioni Nazionali: - FEDERTERZIARIO - CLAAI

Dettagli

Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE

Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE Approvato con deliberazione del C.C. n. 120 del 28.11.2005 1 INDICE Titolo I - Registro delle associazioni

Dettagli

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO

STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO STATUTO UNIONE APPENNINO E VERDE TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE- OGGETTO Art. 1 Denominazione E costituita, anche ai sensi dell art. 13 della L.R. 7/98, una associazione, senza scopo di lucro, denominata

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO E DELL ASSOCIAZIONISMO

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO E DELL ASSOCIAZIONISMO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO E DELL ASSOCIAZIONISMO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 36 del 04.05.2006 Indice ART. 1 - OBIETTIVI...2 ART. 2 - FUNZIONI DELLA CONSULTA...2

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Consulta per lo sport e le attività ricreative e del tempo libero. Statuto

CITTÀ DI FOLIGNO. Consulta per lo sport e le attività ricreative e del tempo libero. Statuto CITTÀ DI FOLIGNO Consulta per lo sport e le attività ricreative e del tempo libero. Approvato con D.C.C. n. 150 del 30/10/2001 Modificato con D.C.C. n. 160 del 16/11/2004 con D.C.C. n. 120 del 22/12/2009

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION Art. 1 Costituzione 1. E costituita dall Università degli Studi Roma Tre una Fondazione di diritto privato denominata Fondazione Università

Dettagli

REGOLAMENTO NAZIONALE GRUPPI DI INTERESSE SPECIALISTICO (G.I.S.) Federazione Logopedisti Italiani F.L.I.

REGOLAMENTO NAZIONALE GRUPPI DI INTERESSE SPECIALISTICO (G.I.S.) Federazione Logopedisti Italiani F.L.I. 2015 REGOLAMENTO NAZIONALE GRUPPI DI INTERESSE SPECIALISTICO (G.I.S.) www.fli.it info@fli.it visto l art. 5 comma e) dello Statuto F.L.I. che definisce tra gli scopi della federazione.. promuovere la formazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOVANI IMPRENDITORI EDILI DELL ANCE

REGOLAMENTO DEI GIOVANI IMPRENDITORI EDILI DELL ANCE REGOLAMENTO DEI GIOVANI IMPRENDITORI EDILI DELL ANCE - Approvato dal Consiglio Direttivo dell ANCE il 28 aprile 1992 - Modificato dal Consiglio Direttivo dell ANCE il 29 aprile 1993 - Modificato dal Comitato

Dettagli

Art. 3 L associazione ha sede in Roma, Via Scipio Sighele n. 15-00177

Art. 3 L associazione ha sede in Roma, Via Scipio Sighele n. 15-00177 STATUTO DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE Art. 1 È costituita una associazione denominata International Human Dana organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus). L associazione assume nella propria

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE La Poderosa

STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE La Poderosa STATUTO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE La Poderosa Art. 1 (Denominazione - sede - durata) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, ai sensi della Legge 383/2000 e della normativa in materia,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLE SEZIONI TERRITORIALI

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLE SEZIONI TERRITORIALI REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLE SEZIONI TERRITORIALI dell AISLA Onlus Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Organizzazione non lucrativa di utilità sociale Indice Titolo

Dettagli

FONDAZIONE PER IBMDR - ONLUS STATUTO. Art. 1: Denominazione e sede. 1. La Fondazione Registro Italiano Donatori Midollo Osseo, denominata

FONDAZIONE PER IBMDR - ONLUS STATUTO. Art. 1: Denominazione e sede. 1. La Fondazione Registro Italiano Donatori Midollo Osseo, denominata FONDAZIONE PER IBMDR - ONLUS STATUTO Art. 1: Denominazione e sede 1. La Fondazione Registro Italiano Donatori Midollo Osseo, denominata con la sigla internazionale Fondazione I.B.M.D.R., costituita con

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TAEKWONDO BUDRIO

STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TAEKWONDO BUDRIO STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TAEKWONDO BUDRIO Art. 1 - Costituzione e scopi 1. E' costituita la Società Sportiva denominata: ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TAEKWONDO BUDRIO 2. La

Dettagli

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 Art.1 DEFINIZIONI 1. Le manifestazioni di atletica leggera sono costituite

Dettagli

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport Ufficio per lo Sport Ufficio Scolastico Regionale

Dettagli

STATUTO DELLA SCUOLA CIVICA DI MUSICA

STATUTO DELLA SCUOLA CIVICA DI MUSICA STATUTO DELLA SCUOLA CIVICA DI MUSICA Art. 1 ( Scuola Civica di Musica ) E costituita nel Comune di Villacidro la Scuola Civica di Musica nella forma di cui all art. 114 del D. Lgs.vo n. 267 del 18 Agosto

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE IL BASTIONE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE IL BASTIONE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE IL BASTIONE Logo regolarmente registrato presso C.C.I.A.A. della Spezia Il giorno 01 maggio 2001 alla Spezia in Via Cadorna 24, viene costituita l Associazione Culturale

Dettagli

SCADENZA: 15/10/2013

SCADENZA: 15/10/2013 COMUNE DI CALTRANO (VI) ISTITUZIONE CASA DI RIPOSO DI CALTRANO Via Roma n. 45 36030 Caltrano (VI) c.f. 84000910244 p.i. 00541820247 n. tel. 0445/390057 fax n. 0445/395931 e-mail casariposo@comune.caltrano.vi.it

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Oggetto: Norme amministrative e organizzative stagione agonistica 2005/2006.

Oggetto: Norme amministrative e organizzative stagione agonistica 2005/2006. Roma, 22 giugno 2005 A Tutte le società dei Campionati Nazionali Ai Comitati Regionali FIPAV Ai Comitati Provinciali FIPAV Alle Leghe Nazionali Pallavolo TRASMISSIONE VIA FAX ed E-MAIL Oggetto: Norme amministrative

Dettagli

Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto.

Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto. Servizio affari istituzionali e locali, polizia locale e sicurezza Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto. L Assessore regionale alle autonomie locali

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRUSASCO P. zza San Pietro, 1 10020 Brusasco (TO) Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA SAN FAUSTINO INVICTA PALLAVOLO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA SAN FAUSTINO INVICTA PALLAVOLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA SAN FAUSTINO INVICTA PALLAVOLO ART. 1 COSTITUZIONE E costituita con sede in Modena, Via Giardini 239, una associazione sportiva denominata San Faustino Invicta Pallavolo.

Dettagli

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo SETTORE TECNICO Attività Subacquee Circ. n 3 Prot.: 779/AA/fs Roma, 29 Gennaio 2015 Alle Società del Settore A.S. Ai Comitati Regionali F.I.P.S.A.S. Ai Comitati Provinciali F.I.P.S.A.S. Ai Delegati Prov.li

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Stagione Sportiva 2014/2015 (da redigere su carta intestata della Società organizzatrice)

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE...

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... STATUTO DELL ASSOCIAZIONE... ARTICOLO N 1 - Costituzione dell ASSOCIAZIONE. A norma dell art. 18 della Costituzione Italiana e degli articoli 36-37-38 del Codice Civile, del D/Lgs 460/97, della Legge 383/2000

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica Sansone Oratorio

Associazione Sportiva Dilettantistica Sansone Oratorio Associazione Sportiva Dilettantistica Sansone Oratorio Statuto Societario Articolo 1 L associazione Esiste (con atto costitutivo del 7 febbraio 2011), all interno della Parrocchia di Santo Stefano in Villasola

Dettagli

L anno 2006 il giorno 15 del mese di novembre, in Montemarciano si sono riunite le Signore:

L anno 2006 il giorno 15 del mese di novembre, in Montemarciano si sono riunite le Signore: ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO L anno 2006 il giorno 15 del mese di novembre, in Montemarciano si sono riunite le Signore: - RE DONATELLA, nata ad Arezzo il10/04/1970 e residente a M.Montemarciano

Dettagli

Il Presidente Provinciale

Il Presidente Provinciale Verona, 12/10/2012 e p. c. Agli Affiliati FIPAV della Provincia o Regione Ai rappresentanti degli Atleti della Provincia o Regione Ai rappresentanti dei Tecnici della Provincia o Regione Al Presidente

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in Parma Via Gramsci,14 presso il Centro per le Malattie dell

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE

STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE STATUTO ASSOCIAZIONE. ARTICOLO N. 1 COSTITUZIONE DELL ASSOCIAZIONE A norma dell art. 18 della Costituzione Italiana e degli articoli 36-37-38 del Codice Civile, del D. L. 460/97 e della Legge 383/2000

Dettagli

ASSOCIAZIONE SOCIO POLITICO CULTURALE REA PALUS

ASSOCIAZIONE SOCIO POLITICO CULTURALE REA PALUS ASSOCIAZIONE SOCIO POLITICO CULTURALE REA PALUS S T A T U T O Art. 1 - SEDE E DENOMINAZIONE 1. E costituita con sede in Rapallo l associazione socio politico culturale Rea Palus. 2. I contenuti e la struttura

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA. Articolo 1

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA. Articolo 1 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CIRCOLO RICREATIVO DELLA COOPERAZIONE TRENTINA Articolo 1 Si costituisce il Circolo Dipendenti della Federazione Trentina della Cooperazione con sede sociale presso la Federazione

Dettagli

STATUTO NAZIONALE. Art. 1 COSTITUZIONE

STATUTO NAZIONALE. Art. 1 COSTITUZIONE GRUPPO GIOVANI SPEDIZIONIERI STATUTO NAZIONALE Art. 1 COSTITUZIONE Nell ambito della e su iniziativa della stessa è costituito con sede in Milano il Gruppo Giovani Spedizionieri, di seguito denominato

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI Elaborazione Ufficio Servizi Culturali Ottobre 2007 INDICE Art. 1 Principi ispiratori Art. 2 Consulta delle Associazioni Art. 3 Finalità ed attività Art. 4

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE C.I.S.A.M. ART. 1

STATUTO FONDAZIONE C.I.S.A.M. ART. 1 Decreto Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 11 ottobre 2002, n. 1365 Ric. STATUTO FONDAZIONE C.I.S.A.M. ART. 1 Denominazione 1. E' costituita, ai sensi dell'art. 2, comma 1, lett.

Dettagli

COMITATO CIVICO PORTA ROMA

COMITATO CIVICO PORTA ROMA REGOLAMENTO INTERNO COMITATO CIVICO PORTA ROMA Il Comitato Civo Porta Roma, è retto oltre che dalle disposizioni dell Atto Costitutivo, dello Statuto, del Codice Etico, da questo Regolamento, che vincola

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE senza scopo di lucro GLI AMICI DI LUCA

ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE senza scopo di lucro GLI AMICI DI LUCA ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE senza scopo di lucro GLI AMICI DI LUCA In Arquà Polesine (RO) Via Provinciale Ovest n. 191, si sono riuniti il giorno 16/04/2012 per Costituire una associazione senza

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 A tutte le Società di Monza Brianza Loro sedi Agrate Brianza, 22-12-2014 Prot. 211/CPG e p.c. C.R. Lombardia FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 2 MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA)

Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA) Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA) PARTE GENERALE Art. 1. E costituita la Associazione EX_TRA con sede presso l Istituto PAVONI Scuola Media Paolo VI in Tradate via Sopranzi,26.

Dettagli

ASSOCIAZIONE LAZZATE COMMERCIO STATUTO

ASSOCIAZIONE LAZZATE COMMERCIO STATUTO ART. 1 ASSOCIAZIONE LAZZATE COMMERCIO STATUTO COSTITUZIONE - SEDE - DURATA E costituita un associazione denominata: Associazione Commercianti - Pubblici Esercizi - Attività di Servizi - Ausiliari del Commercio

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O COMUNICATO UFFICIALE N. 245/A Il Consiglio Federale Ritenuta la necessità di modificare il Regolamento dell

Dettagli

STATUTO DEL FONDO ASSISTENZA SANITARIA. CAPO I Ambito di applicazione, natura giuridica, finalità e funzioni. Art. 1 Ambito di applicazione

STATUTO DEL FONDO ASSISTENZA SANITARIA. CAPO I Ambito di applicazione, natura giuridica, finalità e funzioni. Art. 1 Ambito di applicazione STATUTO DEL FONDO ASSISTENZA SANITARIA CAPO I Ambito di applicazione, natura giuridica, finalità e funzioni Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il «Fondo Assistenza Sanitaria» (FAS) assicura l assistenza

Dettagli

A.R.I. ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI COMITATO REGIONALE TRENTINO-ALTO ADIGE REGOLAMENTO

A.R.I. ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI COMITATO REGIONALE TRENTINO-ALTO ADIGE REGOLAMENTO ART. 1 - Atto costitutivo A.R.I. ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI COMITATO REGIONALE TRENTINO-ALTO ADIGE REGOLAMENTO In Malga Coè ( Folgaria - Trento ), il giorno 25 luglio 1978, secondo quanto prescritto

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI

STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI TITOLO I DENOMINAZIONE DURATA - SCOPI SOCIALI FINALITA MARCHIO Articolo 1 Costituzione - Sede - Durata E' costituita una Associazione senza fini di lucro denominata

Dettagli

Onlus Nicola Ferrari STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE

Onlus Nicola Ferrari STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Onlus Nicola Ferrari STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Art. 1 Costituzione e denominazione 1.1 E costituita con sede in Pieve di Teco (IM), piazza Carenzi snc, l associazione denominata ASSOCIAZIONE NICOLA FERRARI

Dettagli

Allegato A. 1. Requisiti di partecipazione

Allegato A. 1. Requisiti di partecipazione Allegato A Avviso di selezione pubblica, mediante richiesta di disponibilità, per il reperimento di un contingente di 900 medici, prioritariamente specialisti in medicina legale e/o in altre branche di

Dettagli

LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Lo statuto. Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO.

LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Lo statuto. Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO Lo statuto Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Art. 2- Sede L associazione ha sede legale, in Italia,

Dettagli

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto del regolamento TITOLO II MOBILITA ESTERNA Articolo 2 Le assunzioni tramite

Dettagli

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013.

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

categoria : periodo di svolgimento : I NOMI DELLE SQUADRE PARTECIPANTI ED IL CALENDARIO DELLE GARE completo

categoria : periodo di svolgimento : I NOMI DELLE SQUADRE PARTECIPANTI ED IL CALENDARIO DELLE GARE completo Fac simile lettera di trasmissione al C.R.V. su carta intestata della Società organizzatrice, PER I SOLI TORNEI DILETTANTI (NON GIOVANILI) : Data Spett.le F.I.G.C. C.R.V. L.N.D. Ufficio Approvazione Tornei

Dettagli

Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo)

Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo) Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo) Art. 1 L iscrizione 1. Tutti possono chiedere l iscrizione all ANPI, alle condizioni previste dallo Statuto

Dettagli

Art. 5 Il patrimonio del Club deve essere destinato esclusivamente alle finalità per le quali il Club è stato costituito.

Art. 5 Il patrimonio del Club deve essere destinato esclusivamente alle finalità per le quali il Club è stato costituito. CLUB MAGICO BARTOLOMEO BOSCO DI TORINO STATUTO Art. 1 E costituita un associazione prettamente apolitica denominata: Club Magico Bartolomeo Bosco di Torino» con Sede Legale in Torino, Via Borgomanero n

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA: L UNIVERSITA DI SIENA IL DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA: L UNIVERSITA DI SIENA IL DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA PROVVEDITORATO REGIONALE PER LA TOSCANA SETTORE DELLA SEGRETERIA E DEGLI AFFARI GENERALI -Settore dell Organizzazione- Polo Universitario

Dettagli

Statuto dell Agenzia Nazionale per la Certificazione Volontaria delle Competenze degli Ingegneri

Statuto dell Agenzia Nazionale per la Certificazione Volontaria delle Competenze degli Ingegneri Statuto dell Agenzia Nazionale per la Certificazione Volontaria delle Competenze degli Ingegneri ART. l - COSTITUZIONE È costituita un'associazione non riconosciuta, ai sensi e per gli effetti degli artt.

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS <> Art. 1

STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS <<ROCCO FEDERICO>> Art. 1 STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS Art. 1 È costituita una Associazione secondo il disposto del D. Lgs. 460/97, art. 10, denominata: Associazione Rocco Federico ONLUS. L'associazione assume

Dettagli

STATUTO. della Associazione Polisportiva Dilettantistica CLUB ARIAPERTA

STATUTO. della Associazione Polisportiva Dilettantistica CLUB ARIAPERTA STATUTO della Associazione Polisportiva Dilettantistica CLUB ARIAPERTA TITOLO I Denominazione Sede Art. 1 Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dagli

Dettagli

FEDERAZIONE TRA LE ASSOCIAZIONI NAZIONALI DELLE PERSONE CON DISABILITA STATUTO E REGOLAMENTO

FEDERAZIONE TRA LE ASSOCIAZIONI NAZIONALI DELLE PERSONE CON DISABILITA STATUTO E REGOLAMENTO FEDERAZIONE TRA LE ASSOCIAZIONI NAZIONALI DELLE PERSONE CON DISABILITA STATUTO E REGOLAMENTO Avvertenze: Il presente testo contiene alternativamente gli articoli dello Statuto della Federazione e del Regolamento.

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TENNIS CLUB TREBASELEGHE

STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TENNIS CLUB TREBASELEGHE STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TENNIS CLUB TREBASELEGHE Art. 1 Costituzione 1. E costituita un Associazione Sportiva Tennistica Dilettantistica, sotto la denominazione Associazione Sportiva

Dettagli

AGESCI Regione Lombardia REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA REGIONALE PER DELEGATI

AGESCI Regione Lombardia REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA REGIONALE PER DELEGATI AGESCI Regione Lombardia REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA REGIONALE PER DELEGATI Aprile 2006 Premessa L Assemblea Regionale delegata è attualmente disciplinata dall art.39 dello Statuto AGESCI e a livello regionale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 9 28 gennaio 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 9 28 gennaio 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 9 28 gennaio 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Assunzione, con contratto a tempo determinato, ai sensi dell'art.

Dettagli