Rassegna Stampa. martedì 27 gennaio TREVISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa. martedì 27 gennaio TREVISO"

Transcript

1 Rassegna Stampa martedì 27 gennaio TREVISO

2 Martedì 27 gennaio, pag IL BOSCO DI OLMÈ E RIGONI STERN Leggo di una supposta «via libera» al progetto di realizzare una bretella che congiungerà il centro di Ceggia al casello autostradale di Cessalto «attraversando» il bosco planiziale «Olmè», che praticamente divide i due territori in questione. E allora mi sento in dovere di richiamare alla memoria una lunga conversazione in argomento, che mi era successo di fare col mio amico scrittore Mario Rigoni Stern in una delle visite periodiche che gli facevo ad Asiago dai tempi immemorabili della nostra amicizia e collaborazione, per la funzione che svolgevo come dirigente della casa editrice Einaudi. La polemica sull inaudito progetto era appena nata e lui, come del resto molti altri intellettuali e naturalisti, condannava «senza se e senza ma». Lo faceva con entusiasmo e convinzione, come quando reclamava un attenzione indispensabile all amministrazione del patrimonio silvo-pastorale della sua montagna, conscio delle responsabilità umane che dovevano difendere ad ogni costo i patrimoni naturali giunti fino a noi miracolosamente, come nel caso delle micropresenze di altri due esempi boschivi sopravvissuti ai secoli nell agro Opitergino: la piccola macchia di Basalghelle di Mansuè e quella di Cavalier di Gorgo al Monticano. Tutti e tre rigorosamente legati all antichissima identità del medesimo territorio, come raro esempio di realtà «ab - origine», che non può e non deve essere messa in discussione e minacciata nel suo futuro essere: anzi, rigorosamente protetta e pubblicizzata. Tanto quanto lo sono - per fare un esempio - i mosaici scoperti a Oderzo, che sono la testimonianza palpabile di una civiltà di altissimo livello, costruita dagli artigiani e artisti Romani oltre duemila anni fa. Rigoni diceva che - ogni esigenza della civiltà moderna deve essere compatibile con il rispetto dell intera storia dell umanità, e soggiungeva che le regole del progresso, quando mettono in pericolo l equilibrio della ragione, offendono inesorabilmente e irreversibilmente la credibilità dell intelligente amministrazione degli interessi dei patrimoni che ci sono stati donati dalla storia. Reduci da una delle tante visite alle scuole o alle presentazioni dei suoi libri, prima di entrare in autostrada a Cessalto per avviarci all altopiano, volli accompagnarlo per una visita veloce al bosco «Olmè». Parcheggiammo nell ampio piazzale e ci avviammo nello stradone che fa da anello alla macchia. Ricordo ancora con vivezza il brillio dei suoi occhi e il continuo lisciarsi il pizzo con la mano destra - segno evidente di gioia - mentre si fermava ad ogni passo e, rivolto a me, a sua moglie e alla mia,

3 andava enumerando - nome su nome - le qualità degli alberi, dei cespugli, delle erbe e dei fiori che stavano uscendo nell ombra del sottobosco dopo la pausa invernale. Persino le pervinche che non si trovano più in nessun posto, diceva. Poi, seguendo il volo degli uccelli li indicava con il nome - uno per uno - descrivendone il piumaggio, il canto delizioso di alcuni, appena interrotto dalla nostra presenza e subito ripreso dopo che lui ci aveva imposto il silenzio assoluto. Guardava le formiche e ci indicava i piccoli tumoli del grillo talpa, come se fossimo stati in un banco di scuola nel corso di una lezione di scienze naturali. Quando il breve giro si concluse, battè le mani per seguire il volo di qualche uccello che guizzava dai rami del folto, e lui: cacciatore di sole prede eccedenti, a volte rinunciatario della vittima designata perchè la coscienza gli impediova improvvisamente di uccidere, reimbracciava il fucile incamminandosi nei sentieri che lo riportavano a Valgiardini, la sua casa, con la gioia di aver concluso felicemente la caccia. Bisognava conoscerlo per capire questo suo modo di pensare alla vita e al rispetto per la natura, gli animali, gli insetti, il bosco, l aria e le stagioni. L Uomo soprattutto, e le responsabilità che ci portiamo dietro quando siamo chiamati ad amministrare le cose che appartengono all umanità più che a noi stessi. Qualche anno dopo, quando si era aperta la polemica sul pericolo dell offesa a quel bosco, mi disse di aver aderito con slancio agli appelli che si erano fatti per la salvaguardia del bosco planiziale di Cessalto. Disse che anche Andrea Zanzotto e altri amici lo avevano fatto, e volle assicurarsi che anche noi fossimo tra loro, avversi a qualsiasi fossero state le ragioni che avevano spinto le due amministrazioni comunali confinanti, a perorare cause congiunte di supporto alla supposta indispensabilità dell operazione. «Si faccia la strada più a valle -là diceva - se davvero non si può farne a meno, ma non si metta in discussione il rispetto per questo piccolo gioiello verde dentro alla pianura bellissima che separa il mare dalle prealpi bellunesi». Da allora è passato qualche anno, ma vedo che - quello che credevamo fosse uno scampato pericolo - si ripresenta con tutta la sua tragica verità, come se gli appelli alla ragione non avessero avuto e non abbiano un senso. Come se non vi fossero abbastanza esempi nel mondo tragico che dobbiamo vivere: tali da indurci a fermarci e pensare. Mario Rigoni Stern non c è più - purtroppo - ma l eco delle sue paure non si è spento, come vediamo. Mi auguro che questa testimonianza possa indurre ciascuno di noi a considerare il «Bosco Olmè» come il sogno del nostro passato. Come il testimone di una civiltà che abbiamo l obbligo di difendere e preservare per mille anni ancora. Mario Bernardi

4 Martedì 27 gennaio, pag. 11 Il Veneto opererà a livello mondiale Zooprofilassi un laboratorio mobile da campo NICOLA STIEVANO PADOVA. Da solo l Istituto Zooprofilattico delle Venezie è il destinatario di quasi un quarto dei finanziamenti pubblici stanziati dal Ministero della Salute per la ricerca: 18 milioni di euro nel 2008 (quasi 7 in più rispetto all anno precedente) che portano il valore totale della produzione a 38 milioni di euro. Soldi ben spesi, secondo il sottosegretario alla salute Francesca Martini in visita ieri ai laboratori di ricerca di Legnaro. «Questo Istituto - ha detto l esponente leghista incontrando i ricercatori e i dipendenti - è un esempio di eccellenza a livello internazionale e sarà in grado di portare avanti nuovi progetti. Non tutti i dieci Istituti italiani vantano le stesse performance, mi auguro che sia di esempio per altre realtà che non funzionano, ad esempio nel Meridione, le quali saranno chiamate ad assumersi le proprie responsabilità. Confermo invece il massimo sostegno all Istituto Zooprofilattico delle Venezie, ormai un punto di riferimento internazionale nella lotta delle malattie infettive animali trasmissibili all uomo. Nell era della globalizzazione è fondamentale intervenire subito nei Paesi dove si sviluppano le emergenze sanitarie». Su questo fronte il direttore generale Igino Andrighetto ha presentato al sottosegretario la novità di questi giorni, il laboratorio biologico mobile da campo. Alta tecnologia concentrata in un container che potrà essere trasportato in ogni parte del mondo per contrastare le malattie infettive emergenti in tutto il mondo. Il laboratorio, finanziato dalla Fondazione Monte Paschi di Siena, è composto da un unità di emergenza in grado di prestare assistenza tecnico - sanitaria ed eseguire ricerche sul campo nelle aree a rischio del pianeta. Nell ambito delle malattie infettive l Istituto coordina cinque progetti di ricerca europei e negli ultimi anni ha curato missioni in una settantina di Paesi. Sempre più intensa l attività di laboratorio, con oltre due milioni di esami eseguiti nel 2008 fra diagnostica delle malattie animali, piani di sorveglianza, igiene degli alimenti. Dopo la stabilizzazione del piccolo esercito di precari con l assunzione di 137 dipendenti che ha portato a fine anno il personale a quota 598, di cui 418 a tempo indeterminato, la prossima mossa sarà la creazione di un secondo polo a Verona, per il quale saranno investiti circa 6 milioni di euro. «Andremo a rafforzare il supporto ai servizi veterinari e del territorio - spiega Andrighetto - e saremo il riferimento per la medicina e la farmacologia umana, ad esempio nel trapianto di organi, in collaborazione con l Università scaligera».

5 Martedì 27 gennaio, pag. 10 ed. nazionale L Istituto zooprofilattico moltiplica le sedi Padova NOSTRO SERVIZIO Capirne di più su mucca pazza, influenza aviaria, febbre del Nilo, latte alla melanina, suini irlandesi contaminati alla diossina: dietro le emergenze sanitarie che dagli animali possono trasmettersi all'uomo c'è il lavoro certosino, scrupoloso, attento dell'istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, sede di laboratori riconosciuti a livello internazionale che nel 2008 hanno compiuto due milioni gli esami tra diagnostica delle malattie animali, piani di sorveglianza ed eradicazione, igiene degli alimenti e sicurezza. Ora l'iszve, indicato dal ministero della Salute quale Centro di referenza nazionale per la ricerca scientifica sulle patolgie infettive nell'interfaccia uomo-animale, il primo a livello mondiale per caratura e integrazione interdisciplinare, s'allarga: dalla sede centrale di Legnaro, alle porte di Padova, parte una grande rioganizzazione strutturale e logistica che porterà a un ampliamento su Verona dove nascerà un secondo polo di riferimento per la medicina e la farmacologia umana in collaborazione con l'università scaligera e l'industria privata. Qui prenderanno corpo anche laboratori di ricerca per il controllo dei vegetali e servizi di supporto alla veterinaria per un investimento totale di 6 milioni di euro, inoltre sono in via di realizzazione sedi a Trento e a Treviso e uno stabulario a Udine (altri 8 milioni); in fase di progettazione un nuovo centro di referenza, l'ampliamento della struttura direzionale e un edificio per la produzione, oltre ad un ulteriore, nuovo polo per il settore ittico. L'asilo nido per i figli delle dipendenti (oltre il 70% del totale), capace di accogliere 54 bimbi tra zero e tre anni, sarà pronto a Legnaro già l'anno prossimo. Costo complessivo degli interventi quasi 32 milioni di euro: «Un po' li abbiamo messi da parte grazie a percorsi virtuosi, per il resto ci stiamo rimboccando le maniche», annuncia il direttore generale dell'iszve, Igino Andrighetto. Pieno appoggio è stato promesso ieri dal sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, che ha visitato l'istituto lodandone lo spessore: 87 i progetti di ricerca nazionali e internazionali attualmente in corso, di cui il 30% finanziati dall'unione europea. Ultima novità in casa IszVe, il Laboratorio biologico mobile, una struttura modulare cofinanziata dalla Fondazione Monte dei Paschi, che concorrerà alla lotta alle malattie infettive emergenti in tutto il mondo, intervenendo il loco e provvedendo all'individuazione di virus che attentano uomini e animali. Federica Cappellato

6 Martedì 27 gennaio, pag. 25 Sigla agroalimentare a congresso Fai Cisl, alla guida confermato Zanin Andrea Zanin è stato confermato alla guida della Fai Cisl di Treviso. La categoria del settore agroalimentare, che raccoglie iscritti in provincia, ha eletto ieri i suoi organi dirigenziali nel corso del congresso che si è svolto all hotel Prealpi a San Vendemiano. I delegati intervenuti, in rappresentanza di tutti i lavoratori, hanno anche eletto come componenti di segreteria Andrea Meneghel e Nesida Luchtefeld, delegata della Doria di Orsago. «Si tratta - ha spiegato Zanin - di un operazione di rinnovamento dei nostri dirigenti. Non poteva mancare una donna, che valorizza la presenza femminile e dà risalto a un settore importante nella Marca quale l industria alimentare. Adesso ci preme lavorare per il futuro, puntando l attenzione sulla previdenza integrativa, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e sul rafforzamento della contrattazione di secondo livello nelle aziende. Infine, ma non da ultimo, costituiremo dei coordinamenti di settore: ai delegati nei settori forestale, bonifica e agricoltura verrà dato l impegno di gestire progetti di formazione, soprattutto sulle tematiche della contrattazione di settore, per valorizzare le competenze di questi ambiti lavorativi». Erano presenti anche il segretario nazionale Fai Cisl Sergio Retini, il segretario regionale Onofrio Rota e il segretario generale Cisl Treviso, Franco Lorenzon.

7 Martedì 27 gennaio, pag. 29 Ordinanza del Consiglio di Stato No all allevamento intensivo di conigli ALTIVOLE. Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Altivole e l allevamento intensivo di conigli non si farà. Gli oltre cinquemila metri quadrati di capannone richiesti per l insediamento, dal fratello dell ex vicesindaco Tonin, motivo di preoccupazione tra i cittadini e di scossoni in giunta, con la revoca delle deleghe al vice Tonin, è finalmente un capitolo chiuso. A sostegno della tesi del Comune che, in base alle norme del piano regolatore vigente, aveva espresso parere negativo al settantunesimo allevamento intensivo nel territorio, si è costituita in giudizio anche la Regione. L udienza ha dato ragione alla giunta, accogliendo l appello del Comune, dopo che una sentenza del Tar del Veneto aveva annullato una norma del Prg. Tale norma prevedeva dei limiti all insediamento di nuovi allevamenti intensivi nel territorio. L ordinanza ha, dunque, accolto l appello del Comune, ritenendo fondate le motivazioni di tutela ambientale e l istanza di sospensiva della sentenza del Tar. «Siamo soddisfatti - commenta il sindaco, Silvia Rizzotto - che anche la Regione si sia costituita in giudizio sostenendo le nostre motivazioni e che il Consiglio di Stato abbia ritenuto fondato il nostro appello. Questa vicenda aveva fatto molto discutere alimentando anche le preoccupazioni della cittadinanza, per le dimensioni notevoli dell allevamento e gli effetti che l annullamento della norma avrebbero potuto portare». (a.d.)

8 Martedì 27 gennaio, pag. 33 Ordinanza del Consiglio di Stato Il giovane gestiva il vivaio di famiglia a Godega. Era in cura da tempo per problemi di dipendenza da cui cercava di uscire Imprenditore muore d infarto a 36 anni Sarà sepolto con la foto dei suoi quattro figli che non vedeva da molti mesi GODEGA. Si è spento domenica all età di 36 anni l imprenditore Iseo Nervo, che gestiva con i familiari il noto vivaio Nervo di Godega, dove ha sempre lavorato. Domenica mattina era in casa e ha avuto un collasso e un arresto cardiaco: la madre ha chiamato subito i soccorsi ma, dopo il trasporto in ospedale, il giovane è spirato. Iseo Nervo, che soffriva di depressione, sarà sepolto con la foto dei suoi figli. I nomi dei suoi quattro figli, che oggi hanno tra 5 e 11 anni, li aveva anche tatuati addosso. Dalla moglie Iseo si era diviso, i bambini erano stati affidati alla donna e da mesi al 36enne non era più concesso di vederli. Aveva anche tentato diversi contatti telefonici: «Da sette mesi non vedeva né sentiva più i suoi figli - racconta con le lacrime agli occhi la madre Gabriella Zanette, titolare del vivaio Nervo - il periodo di Natale è stato molto duro, aveva perso le speranze». In passato il giovane aveva avuto problemi di dipendenza, per i quali era in cura. Si era risollevato con l aiuto dei suoi familiari, ma la lontananza e la mancanza dai suoi piccoli si è fatta sempre più sentire ed impossibile da accettare. Domenica mattina ha avuto un malore in casa, la madre ha chiamato il 118, l ambulanza si è portata in via Roma ma non c è stato niente la fare. «Non sono riuscita a salvarlo» afferma disperata la mamma. Oltre alla madre ed ai quattro figli, lascia il padre, i fratelli Francesco, Emanuele e Serena, che insieme ai parenti lo ricordano con grande affetto. Le offerte del funerale saranno devolute alla scuola materna di Godega e all Acat Sinistra Piave. Oggi alle 20 verrà celebrato il rosario, domani alle 15 nella chiesa di Godega si svolgerà il funerale. Nella sua tomba ci sarà la foto dei suoi quattro figli. Martedì 27 gennaio, pag. 18 GODEGA Muore a 36 anni dopo i soccorsi Domenica mattina Iseo Nervo era stato trasportato a Conegliano: lascia moglie e 4 figli Godega È mancato improvvisamente, nella giornata di ieri, Iseo Nervo, 36 anni di Godega di Sant Urbano. Domenica mattina era stato ricoverato presso l Ospedale di Conegliano; le sue condizioni sembravano non destare molta preoccupazione, ma ieri non ce l ha fatta. Iseo Nervo era una persona molto conosciuta in paese e non solo. Lascia nel dolore tutta la famiglia: i suoi quattro figli Silvia, Peter, Michel e Christopher la mamma Gabriella Zanette, titolare dei vivai di via Roma, il papà Mario, i tre fratelli Francesco, Emanuele e Serena con la cognata Alberta e suoi i tre nipoti Sara, Daniele e Giorgia. A piangere la sua scomparsa anche tutti i parenti, una famiglia specializzata nel settore dei vivai e delle piante da giardino e gli amici. I funerali verranno celebrati domani, mercoledì 28, alle 15 nella chiesa parrocchiale di Godega; questa sera alle 20 la recita del rosario. Eventuali offerte verranno devolute alla scuola materna di Godega e all associazione Acat della Sinistra Piave.

9 Martedì 27 gennaio, pag. 36 Muraro promette mezzi e soldi per fermare le frane Tarzo ringrazia: con la Provincia siamo in grado di affrontare le emergenze TARZO. Si è parlato della salvaguardia del territorio, dei problemi legati alle frane e alle strade che hanno bisogno di manutenzione e della sistemazione delle aree attorno ai laghi di Revine e Tarzo, nell incontro di ieri della giunta provinciale itinerante. La giunta al completo guidata dal presidente Leonardo Muraro si è incontrata con gli amministratori di Tarzo. «Nonostante qualcuno voglia eliminare le Province - ha detto il sindaco Gianangelo Bof - sono gli enti più vicini ai Comuni e che in caso di emergenza intervengono aiutandoci. Penso ai casi di maltempo di quest inverno che hanno provocato frane in diverse località. La Provincia ci ha assicurato 90 mila euro per sistemare la strada e la zona della frana del Mondragon. Un intervento che complessivamente costa 190 mila euro. Inoltre ha dato la propria disponibilità per la sistemazione delle aree attorno ai laghi per un rilancio dal punto di vista ambientale e turistico. E per la disinfestazione per debellare le zanzare». Si è anche parlato dei prodotti tipici. «Stiamo preparando un progetto per rendere dop (denominazione di origina protetta) il figo longhet, una tipologia di fico nero delle nostre zone. Stiamo lavorando per la creazione di un consorzio e di questa iniziativa abbiamo interessato la Provincia. In seguito invieremo la documentazione anche al ministro alle politiche agricole Luca Zaia». Ieri il sindaco Bof ha anche ringraziato l assessore provinciale alla pubblica istruzione Carla Puppinato per essersi interessata a salvare l Istituto comprensivo di Tarzo, che con il decreto Gelmini rischiava di scomparire. (Stefania Rotella)

10 Martedì 27 gennaio, pag. 37 Pugno di ferro dell amministrazione comunale opitergina per chi non rispetta le regole. Il sindaco Dalla Libera: «I consumatori vanno tutelati» Multe a chi non vende i prodotti di casa Gli ambulanti del mercato agricolo rischiano una sanzione da 200 a 400 euro ODERZO. Multe da 200 a 400 euro per i produttori agricoli che intendono partecipare al mercato agricolo, mettendo in vendita prodotti non stagionali e soprattutto non derivanti dal proprio fondo. E una delle sanzioni introdotte dalla giunta per il mercato del sabato mattina in piazzale Europa dove, ormai stabilmente da fine settembre, oltre una decina di produttori dell opitergino-mottense mettono in vendita ortaggi, frutta, vini, salumi, miele e formaggi all insegna del biologico, naturale e stagionale. Un iniziativa messa in piedi in collaborazione con Coldiretti che riscuote un notevole successo tra i consumatori tanto che spesso prima di mezzogiorno i venditori se ne vanno dopo aver svuotato banconi e cassette. Questo riguarda soprattutto chi offre frutta e verdura, prodotti che attirano molto gli acquirenti. Non da meno comunque i latticini, i salumi ed il miele, prodotti che registrano un gran numero di estimatori. «Dopo la sperimentazione dei primi mesi - spiega il sindaco Pietro Dalla Libera - abbiamo deciso di continuare l iniziativa che ottiene ogni sabato molto successo. E però necessario garantire la tutela dei consumatori attraverso un regolamento preciso che metta in evidenza quali possono essere le infrazioni da evitare per non incorrere in concorrenza sleale». Così nel regolamento si parla di sanzioni da 150 a 300 euro per chi non pulisce la piazzola al termine del mercato e da 100 a 500 euro di multa per chi non rispetta gli orari di vendita che vanno dalle 8 alle 13. La sanzione più pesante, da 200 a 400 euro, viene assegnata a chi viene individuato come venditore di prodotti non tipici, non stagionali e soprattutto non derivanti dalla coltivazione del proprio fondo o realizzati all interno del proprio stabilimento produttivo. Vale a dire non è che si possano vendere banane o ananas come pure radicchio comprato ai mercati generali. Il minimo della sanzione è previsto in base al primo accertamento fatto dai vigili urbani, a seguire in crescendo la multa per i successivi. Nel regolamento si parla anche di«vigile di mercato» vale a dire un agente di polizia urbana al quale viene assegnato il compito di controllare il rispetto del regolamento nell appuntamento settimanale di piazzale Europa. «La sperimentazione è stata soddisfacente - chiude il sindaco - ma è necessario tutelare i consumatori e anche i commercianti dei negozi garantendo la provenienza dei prodotti messi in vendita. Le prospettive sono positive anche perché ci saranno ulteriori iniziative a supporto del mercato agricolo come ad esempio l istallazione di un distributore di latte nei pressi di piazzale Europa». Il distributore sarà collocato in uno spazio messo a disposizione da privati in via dei Mosaici. L avvio del servizio, in collaborazione con Coldiretti, è presumibile entro la primavera.

11 Martedì 27 gennaio, pag. 21 MOTTA DI LIVENZA Impianto foto-voltaico, bufera sui costi Il Pd non contrario all opera punta il dito contro il Consorzio per l'igiene del territorio Motta di Livenza (g.r.) Polemica, da parte del Partito Democratico mottense, sulle modalità di realizzazione di un impianto foto-voltaico nel mottense. Durante uno degli ultimi Consigli comunali, il consigliere di maggioranza con delega all'ambiente Renzo Cester aveva illustrato un progetto destinato alla scuola elementare: «La delibera disciplina due protocolli d'intesa: Cit (Consorzio per l'igiene del Territorio) con Banca della Marca e Cit con il Comune di Motta per la realizzazione di impianti fotovoltaici negli edifici comunali. I protocolli permetteranno di realizzare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica alle scuole elementari, con una potenza di circa kilowatt per una produzione annua di circa kilowatt/ora. L'impianto verrà realizzato da una ditta individuata dal Cit: l'importo è di 100mila euro, completamente finanziato dal conto energia attraverso un prestito iniziale contratto con la banca della Marca. Entrambi gli schemi dei due protocolli sono già stati approvati all'unanimità dall'assemblea del Consorzio di igiene del territorio. La potenza nominale di questo tipo di impianti, per poter ottenere il contributo previsto dal conto energia, deve essere garantita in 20 anni per l'80% rispetto a quella dichiarata inizialmente dal costruttore dell'impianto. Nessun ulteriore costo per il Comune, se non quelli della stipula di una polizza assicurativa e la manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura. È il secondo impianto dopo quello del palazzetto dello sport. E sembra che i punti luce del Parco delle Spinade, ad oggi 44, potranno essere ulteriormente aumentati visto il buon funzionamento dell'impianto. Energia a costo zero e inquinamento ridottissimo». Da qui il distinguo del Partito Democratico, che ieri ha lanciato anche una proposta. «Non discutiamo l'opera in se ha detto il capogruppo Maurizio Orlando - anzi siamo sempre stati fautori dell'utilizzo di energia rinnovabili ed alternative al petrolio. Ma il fatto che il Cit metta in campo certe cifre, ci fa pensare che paghiamo molto più del dovuto nella raccolta dei rifiuti. Perché il Consorzio non abbassa le tariffe, altissime, della raccolta dei rifiuti? E perché invece di essere premiati per il nostro impegno nella differenziazione, queste tariffe continuano a salire? Nonostante l'impegno dei cittadini non sono stati fatti passi avanti. In Consiglio abbiamo anche richiesto che nel sistema "porta a porta" venissero forniti pure i bidoni della carta e della plastica» ha concluso Orlando.

CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI

CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Approvato con Deliberazione di C.C. n. 25 del 27/04/2016 REGOLAMENTO

Dettagli

AGRITURISMO AL DOGE Via Coda di Gatto 51-30020 Eraclea - Tel. e fax 0421 239116 www.aldoge.it - agriturismoaldoge@libero.it APERTURA L agriturismo è

AGRITURISMO AL DOGE Via Coda di Gatto 51-30020 Eraclea - Tel. e fax 0421 239116 www.aldoge.it - agriturismoaldoge@libero.it APERTURA L agriturismo è AGRITURISMO AL DOGE Via Coda di Gatto 51-30020 Eraclea - Tel. e fax 0421 239116 www.aldoge.it - agriturismoaldoge@libero.it L agriturismo è aperto tutto l anno con possibilità di ristorazione da giovedì

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI DENOMINATO MERCATO AGRICOLO DI VIGONZA

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI DENOMINATO MERCATO AGRICOLO DI VIGONZA COMUNE DI VIGONZA REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI DENOMINATO MERCATO AGRICOLO DI VIGONZA Approvato con delibera di C.C. n. 23 del

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO

FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO Il Piano di Sviluppo Rurale del Piemonte Qualità e sicurezza alimentare Claudia Cominotti R&P Ricerche e Progetti Torino E- mail : c.cominotti@repnet.it 1

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica.

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Comune di Brentonico Provincia autonoma di Trento Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Collaborazione Istituto comprensivo Scuola primaria Brentonico

Dettagli

Scuola dell Infanzia

Scuola dell Infanzia ISTITUTO PARITARIO MARIA CONSOLATRICE Via Melchiorre Gioia, 51 20 124 MILANO Tel. 02/66.98.16.48 - Fax 02/66.98.43.64 - Cod.Fiscale: 01798650154 e-mail:primaria@consolatricemilano.it sito internet: www.consolatricemilano.it

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

COMUNE DI MIRANO. Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO

COMUNE DI MIRANO. Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO COMUNE DI MIRANO Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO Con delibera del C.S. n. 9 del 19.4.2012 - esecutiva - 1 Art. 1

Dettagli

L anno 2011 addì 24 del mese di ottobre alle ore 19.00 nella Residenza Municipale si è riunita la Giunta Comunale.

L anno 2011 addì 24 del mese di ottobre alle ore 19.00 nella Residenza Municipale si è riunita la Giunta Comunale. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64/2011 Seduta del 24.10.2011 OGGETTO ISTITUZIONE DI UN MERCATO TEMPORANEO IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE SAN MARTIN IN PIASSA. L anno 2011 addì 24 del mese di

Dettagli

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE Gazzettino 18/11/14 P. 6 A rischio 6.600 comuni, in Friuli il 92% 1 PROTEZIONE CIVILE Gazzettino 18/11/14 P. 6 L'Italia è fragile, sono 6.600 i comuni a rischio 2 Gazzettino

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

Decreto n 1308. Servizio sviluppo rurale

Decreto n 1308. Servizio sviluppo rurale Decreto n 1308 Servizio sviluppo rurale Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Costituzione del Tavolo di partenariato per la stesura del Programma di sviluppo rurale della Regione autonoma Friuli

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO E. TOTI - Scuola statale dell Infanzia di Musile di Piave - A.S..2008-09 VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA Siete invitati alla nostra festa che si

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO

LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO RIC REI RIU' E LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO Tre strani e simpatici genietti, tra loro grandi amici, Ric Rei e Riù, se ne andavano in giro per il mondo per vedere se qualcuno poteva aver bisogno, appunto,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne TUTTOSCUOLA.COM Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne La FISM (Federazione Italiana delle Scuole Materne) denuncia la mancanza totale

Dettagli

ALF LIBERA 18 CINGHIALINI DESTINATI ALLA SOPPRESSIONE

ALF LIBERA 18 CINGHIALINI DESTINATI ALLA SOPPRESSIONE :: ALF LIBERA 18 CINGHIALINI DESTINATI ALLA SOPPRESSIONE http://www.centopercentoanimalisti.com/phpbb2/alf-libera-18-cinghial 1 di 4 30/01/09 11.05 Leggi i messaggi senza risposta ALF LIBERA 18 CINGHIALINI

Dettagli

Azienda Agricola Biologica La Tranquilla

Azienda Agricola Biologica La Tranquilla Azienda Agricola Biologica La Tranquilla Dove nascono i veri fuoriclasse 1 L Azienda agricola L'azienda biologica La Tranquilla, costituita grazie ai fondi del Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013, si

Dettagli

AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA

AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA 1/7 Premessa Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell Azienda USL di Bologna ha la finalità di prevenire le malattie, promuovere, proteggere

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

Il Villaggio Brollo: ieri e oggi

Il Villaggio Brollo: ieri e oggi Il Villaggio Brollo: ieri e oggi Classi IV A e B Scuola primaria Don Milani a.s. 2007/08 1 Giuseppe Brollo è originario di un paesino vicino a Treviso. Regione Veneto 2 Nel lontano 1939, si trasferì a

Dettagli

Ordinanza n. ------------------------------------------------------------

Ordinanza n. ------------------------------------------------------------ Il Presidente Ordinanza n. del Prot. n. ------------------------------------------------------------ - Vista la Costituzione della Repubblica Italiana, e in particolare, gli articoli 32 e 118; - Visto

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

RASSEGNA STAMPA SPECIALE CONSIGLIO GENERALE FISASCAT CISL 12-13 MAGGIO 2010 PORTO CERVO

RASSEGNA STAMPA SPECIALE CONSIGLIO GENERALE FISASCAT CISL 12-13 MAGGIO 2010 PORTO CERVO RASSEGNA STAMPA SPECIALE CONSIGLIO GENERALE FISASCAT CISL 12-13 MAGGIO 2010 PORTO CERVO Strumento rapido ed efficace per rimanere informati sui fatti del giorno, la "Rassegna Stampa", che raccoglie articoli

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di TORINO

COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di TORINO COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di TORINO V E R B A L E DI D E L I B E R A Z I O N E D E L L A GIUNTA C O M U N A L E N. 89 del 18-06-2014 OGGETTO: ISTITUZIONE DI UN MERCATINO SPERIMENTALE NELL'AMBITO

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda

Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda Due giovani imprenditori agricoli puntano sull innovazione per rendere la loro azienda più competitiva La Masseria è nata nel 1940 quando i

Dettagli

La Musica nel grembo

La Musica nel grembo La Musica nel grembo Un concerto di beneficenza per le mamme del mali martedì 16 giugno alle ore 20.30 Villa foscarini Rossi - stra Un evento organizzato da: Programma I bambini piccoli, compresi i neonati,

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

La missione si è svolta lungo due binari: quello degli interventi chirurgici e quello degli screening relativi alle malattie reumatiche.

La missione si è svolta lungo due binari: quello degli interventi chirurgici e quello degli screening relativi alle malattie reumatiche. Federazione Autonoma Bancari Italiani Coordinamento Nazionale Donne 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.8415751/2/3/4 Ai Sindacati Autonomi Bancari FABI LORO SEDI Oggetto: Iniziativa 8 Marzo 2013 La Segreteria

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

I N D I C E PRESENTAZIONE... 2

I N D I C E PRESENTAZIONE... 2 a cura del SETTORE STUDI ECONOMICI Rapporto n. 16 luglio 2012 I N D I C E PRESENTAZIONE... 2 IL CAMPIONE... 3 IL PREZZO DEL LATTE ALLA STALLA... 4 IL PREZZO DEL LATTE PER PROVINCIA... 5 IL PREZZO DEL LATTE

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale.

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale. ASSICURARE LA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE Nel settembre 2000, con l'approvazione unanime della Dichiarazione del Millennio, 191 Capi di Stato e di Governo hanno sottoscritto un patto globale di impegno congiunto

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

EV A SION E NOISAVE. Evasion era una bella strega dai capelli corvini e occhi verdi da gatta.

EV A SION E NOISAVE. Evasion era una bella strega dai capelli corvini e occhi verdi da gatta. EV A SION E NOISAVE Evasion era una bella strega dai capelli corvini e occhi verdi da gatta. Viveva in un bosco pieno d alberi maestosi e funghi dai colori più strani. Non era proprio cattiva ma, a volte,

Dettagli

Rassegna Stampa. Martedì 24 luglio 2012 TREVISO

Rassegna Stampa. Martedì 24 luglio 2012 TREVISO Rassegna Stampa Martedì 24 luglio 2012 TREVISO Martedì 24 luglio 2012, pag. 16 OGGI A SOLIGHETTO Le colline patrimonio dell'unesco: si costituisce il comitato promotore VALDOBBIADENE - Le colline del paesaggio

Dettagli

DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA

DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA Preparazione biblica al Sinodo Diocesano Elaborata da Michele Tomasi Il sinodo diocesano è un percorso comune di tutta la comunità cristiana della diocesi.

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Al Papa il 10 maggio ho portato la mia gratitudine per i 35 anni di insegnamento all Istituto San Giuseppe Andare dal Papa

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Ecco la pagella dei nostri ospedali Codogno Sant Angelo Lodigiano Morta per l intervento estetico, il dramma in diretta dalla D Urso Casalpusterlengo

Dettagli

E UN SEME O NON E UN SEME?

E UN SEME O NON E UN SEME? E UN SEME O NON E UN SEME? SCIENTIAM INQUIRENDO DISCERE Progetto di sperimentazione didattica dell IBSE- Inquiry Based Science Education Classi 3^ A - 3^ B Istituto Comprensivo A. Manzoni - Uboldo Scuola

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa,

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, POESIA DEI BAMBINI Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, una bambinetta tanto magra, e soddisfatta, senza una famiglia,

Dettagli

numero 43 dicembre 2014

numero 43 dicembre 2014 EDITORIALE Care Donatrici e cari Donatori, anche quest anno ci accingiamo a celebrare il Santo Natale e a chiudere un altro anno che abbiamo vissuto con qualche difficoltà ma anche mi auguro con tante

Dettagli

ARVAL e Metrobosco trasformano in nuovi boschi le emissioni delle macchine

ARVAL e Metrobosco trasformano in nuovi boschi le emissioni delle macchine In Provincia di Milano le auto diventano alberi multiplicity.lab RASSEGNA STAMPA CONFERENZA STAMPA METROBOSCO 17 LUGLIO 2008 In provincia di Milano, le auto diventano alberi ARVAL e Metrobosco trasformano

Dettagli

di Paolo Enzo Mazzanti

di Paolo Enzo Mazzanti 8 Una famiglia di imprenditori edili di particolare ingegno. E l erede, Michele Vona, si inventa un modello residenziale per la casa flessibile. Con un appello a fondi e grandi investitori: ecco la soluzione

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli

L ENERGIA DELLA TERRA IL PICCOLO ORTOLANO STORIE DALLA TERRA LA VITA DELLA CERAMICA

L ENERGIA DELLA TERRA IL PICCOLO ORTOLANO STORIE DALLA TERRA LA VITA DELLA CERAMICA La Cooperativa Solidarietà Onlus di Treviso ha alle spalle una storia di 38 anni basata sull obiettivo dell inclusione sociale, con una particolare attenzione nei confronti della disabilità. È radicata

Dettagli

Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano Tempesta Dip. TESAF Università di Padova

Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano Tempesta Dip. TESAF Università di Padova Regione del Veneto CONVEGNO Suolo, Agricoltura e Territorio: un equilibrio possibile Legnaro (PD) - 8 giugno 2012 - Veneto Agricoltura Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE

UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE PROGRAMMAZIONE 2014 UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE Premessa: L unità Organizzativa complessa Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche svolge principalmente

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

LA MUSICA NEL GREMBO

LA MUSICA NEL GREMBO LA MUSICA NEL GREMBO CONCERTO DI BENEFICENZA PER LE MAMME E I BAMBINI DEL MALI MARTEDÌ 16 GIUGNO ALLE ORE 20.30 VILLA FOSCARINI ROSSI - STRA Un evento organizzato da: PROGRAMMA I bambini piccoli, compresi

Dettagli

proposte didattiche per scuole elementari, medie inferiori e superiori dell Alto Sebino anno scolastico 2008-2009

proposte didattiche per scuole elementari, medie inferiori e superiori dell Alto Sebino anno scolastico 2008-2009 proposte didattiche per scuole elementari, inferiori e dell Alto Sebino anno scolastico 2008-2009 sociale territorio: botanica, geologia, zoologia ambiente produzioni e agricoltura agenti atmosferici e

Dettagli

Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare

Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare di Claudio Bottagisi VALMADRERA Avete fatto passi non soltanto giusti ma addirittura straordinari e siete un modello nazionale e un esempio

Dettagli

MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1

MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1 MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1 EDIZIONE 2014 LIBERAMENTE ISPIRATO A DIRITTI E ROVESCI

Dettagli

C O L D I R E T T I T O R I N O UFFICIO STAMPA Via Pio VII, 97 10135 TORINO tel. 011-6177282 cell. 335-7662297 e-mail: filippo.tesio@coldiretti.

C O L D I R E T T I T O R I N O UFFICIO STAMPA Via Pio VII, 97 10135 TORINO tel. 011-6177282 cell. 335-7662297 e-mail: filippo.tesio@coldiretti. indice C O L D I R E T T I T O R I N O UFFICIO STAMPA Via Pio VII, 97 10135 TORINO tel. 011-6177282 cell. 335-7662297 e-mail: filippo.tesio@coldiretti.it c o l d i r e t t i C O L D I R E T T I N E W S

Dettagli

BOLLETTINO INFORMATIVO

BOLLETTINO INFORMATIVO MONTEGGIO BOLLETTINO INFORMATIVO del Municipio di Monteggio Numero IIII / 2015 Dicembre 2015 CONTATTI: Tel: 091/608.12.16 Fax: 091/608.26.17 E-mail: comune@monteggio.ch cancelleria@monteggio.ch ORARI SPORTELLO

Dettagli

Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga,

Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga, Saggistica Aracne Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga, missionario Oblato di Maria Immacolata.

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

UTG-Prefettura Bari. Il Metodo AUGUSTUS. La Funzione 2. Nella Sala Operativa - CCS. Brevi note riassuntive sui compiti del responsabile della funzione

UTG-Prefettura Bari. Il Metodo AUGUSTUS. La Funzione 2. Nella Sala Operativa - CCS. Brevi note riassuntive sui compiti del responsabile della funzione UTG-Prefettura Bari Il Metodo AUGUSTUS La Funzione 2 Nella Sala Operativa - CCS Brevi note riassuntive sui compiti del responsabile della funzione Le funzioni di supporto: SALA OPERATIVA CENTRO COORDINAMENTO

Dettagli

Fragili, come le ali di una farfalla. E, SULLE ALI DELLA SPERANZA IN COPERTINA

Fragili, come le ali di una farfalla. E, SULLE ALI DELLA SPERANZA IN COPERTINA IN COPERTINA SULLE ALI DELLA SPERANZA Fare conoscere una malattia rara come l Epidermolisi Bollosa. Raccogliere fondi per la ricerca e sostenere la sperimentazione. Trasformare i sogni e i desideri dei

Dettagli

Missione in Kosovo Febbraio 2015 Capitolo 1: il viaggio e i partecipanti

Missione in Kosovo Febbraio 2015 Capitolo 1: il viaggio e i partecipanti Missione in Kosovo Febbraio 2015 Capitolo 1: il viaggio e i partecipanti La missione in Kosovo si è svolta dal 4 al 9 febbraio e vi hanno preso parte due volontari Asvi, Marinella e Danilo. Entrambi i

Dettagli

Dossier Lupi. 1. Sito Internet : http://www.pandatribe.it/client/render.aspx?root=1541& Adotta un lupo. Forum Stampa Invia ad un amico

Dossier Lupi. 1. Sito Internet : http://www.pandatribe.it/client/render.aspx?root=1541& Adotta un lupo. Forum Stampa Invia ad un amico Dossier Lupi 1. Sito Internet : http://www.pandatribe.it/client/render.aspx?root=1541& Adotta un lupo Forum Stampa Invia ad un amico Adotta Francesco Francesco è un lupo e poco tempo fa è stato trovato

Dettagli

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano www.stefanoboeri.it 5 modi per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. Stefano Boeri Cambiamo città. Restiamo a Milano. 5 PROPOSTE. Un altra Milano comincia da

Dettagli

Io vivo al campo, un posto non molto bello

Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello I bambini, nei disegni che seguono, illustrano con immediatezza cosa significhi vivere in un campo

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE L Associazione Culturale Aurea Incoming, ente gestore del Punto di Informazione Turistica della Città di Chieri, propone per il prossimo anno scolastico 2014/2015 una serie

Dettagli

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 31/12/2015 Fugge dopo l' incidente Denunciata dai carabinieri 1 31/12/2015 La storia del commercio in 56 negozi

Dettagli

Rassegna Stampa. Mercoledì 22 febbraio 2012 TREVISO

Rassegna Stampa. Mercoledì 22 febbraio 2012 TREVISO Rassegna Stampa Mercoledì 22 febbraio 2012 TREVISO Mercoledì 22 febbraio 2012, pag. 35 La 17. edizione da sabato 25 febbraio al 24 giugno Primavera del Prosecco uno sguardo a Oriente TREVISO - Il grande

Dettagli

Paolo DÊAmbrosio. La finestra sul mare. una storia del Sud

Paolo DÊAmbrosio. La finestra sul mare. una storia del Sud Paolo DÊAmbrosio La finestra sul mare una storia del Sud Paolo D Ambrosio La finestra sul mare Proprietà letteraria riservata 2011 Paolo D Ambrosio Kion Editrice, Terni Prima edizione luglio 2011 ISBN

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli