Rassegna Stampa. martedì 27 gennaio TREVISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa. martedì 27 gennaio TREVISO"

Transcript

1 Rassegna Stampa martedì 27 gennaio TREVISO

2 Martedì 27 gennaio, pag IL BOSCO DI OLMÈ E RIGONI STERN Leggo di una supposta «via libera» al progetto di realizzare una bretella che congiungerà il centro di Ceggia al casello autostradale di Cessalto «attraversando» il bosco planiziale «Olmè», che praticamente divide i due territori in questione. E allora mi sento in dovere di richiamare alla memoria una lunga conversazione in argomento, che mi era successo di fare col mio amico scrittore Mario Rigoni Stern in una delle visite periodiche che gli facevo ad Asiago dai tempi immemorabili della nostra amicizia e collaborazione, per la funzione che svolgevo come dirigente della casa editrice Einaudi. La polemica sull inaudito progetto era appena nata e lui, come del resto molti altri intellettuali e naturalisti, condannava «senza se e senza ma». Lo faceva con entusiasmo e convinzione, come quando reclamava un attenzione indispensabile all amministrazione del patrimonio silvo-pastorale della sua montagna, conscio delle responsabilità umane che dovevano difendere ad ogni costo i patrimoni naturali giunti fino a noi miracolosamente, come nel caso delle micropresenze di altri due esempi boschivi sopravvissuti ai secoli nell agro Opitergino: la piccola macchia di Basalghelle di Mansuè e quella di Cavalier di Gorgo al Monticano. Tutti e tre rigorosamente legati all antichissima identità del medesimo territorio, come raro esempio di realtà «ab - origine», che non può e non deve essere messa in discussione e minacciata nel suo futuro essere: anzi, rigorosamente protetta e pubblicizzata. Tanto quanto lo sono - per fare un esempio - i mosaici scoperti a Oderzo, che sono la testimonianza palpabile di una civiltà di altissimo livello, costruita dagli artigiani e artisti Romani oltre duemila anni fa. Rigoni diceva che - ogni esigenza della civiltà moderna deve essere compatibile con il rispetto dell intera storia dell umanità, e soggiungeva che le regole del progresso, quando mettono in pericolo l equilibrio della ragione, offendono inesorabilmente e irreversibilmente la credibilità dell intelligente amministrazione degli interessi dei patrimoni che ci sono stati donati dalla storia. Reduci da una delle tante visite alle scuole o alle presentazioni dei suoi libri, prima di entrare in autostrada a Cessalto per avviarci all altopiano, volli accompagnarlo per una visita veloce al bosco «Olmè». Parcheggiammo nell ampio piazzale e ci avviammo nello stradone che fa da anello alla macchia. Ricordo ancora con vivezza il brillio dei suoi occhi e il continuo lisciarsi il pizzo con la mano destra - segno evidente di gioia - mentre si fermava ad ogni passo e, rivolto a me, a sua moglie e alla mia,

3 andava enumerando - nome su nome - le qualità degli alberi, dei cespugli, delle erbe e dei fiori che stavano uscendo nell ombra del sottobosco dopo la pausa invernale. Persino le pervinche che non si trovano più in nessun posto, diceva. Poi, seguendo il volo degli uccelli li indicava con il nome - uno per uno - descrivendone il piumaggio, il canto delizioso di alcuni, appena interrotto dalla nostra presenza e subito ripreso dopo che lui ci aveva imposto il silenzio assoluto. Guardava le formiche e ci indicava i piccoli tumoli del grillo talpa, come se fossimo stati in un banco di scuola nel corso di una lezione di scienze naturali. Quando il breve giro si concluse, battè le mani per seguire il volo di qualche uccello che guizzava dai rami del folto, e lui: cacciatore di sole prede eccedenti, a volte rinunciatario della vittima designata perchè la coscienza gli impediova improvvisamente di uccidere, reimbracciava il fucile incamminandosi nei sentieri che lo riportavano a Valgiardini, la sua casa, con la gioia di aver concluso felicemente la caccia. Bisognava conoscerlo per capire questo suo modo di pensare alla vita e al rispetto per la natura, gli animali, gli insetti, il bosco, l aria e le stagioni. L Uomo soprattutto, e le responsabilità che ci portiamo dietro quando siamo chiamati ad amministrare le cose che appartengono all umanità più che a noi stessi. Qualche anno dopo, quando si era aperta la polemica sul pericolo dell offesa a quel bosco, mi disse di aver aderito con slancio agli appelli che si erano fatti per la salvaguardia del bosco planiziale di Cessalto. Disse che anche Andrea Zanzotto e altri amici lo avevano fatto, e volle assicurarsi che anche noi fossimo tra loro, avversi a qualsiasi fossero state le ragioni che avevano spinto le due amministrazioni comunali confinanti, a perorare cause congiunte di supporto alla supposta indispensabilità dell operazione. «Si faccia la strada più a valle -là diceva - se davvero non si può farne a meno, ma non si metta in discussione il rispetto per questo piccolo gioiello verde dentro alla pianura bellissima che separa il mare dalle prealpi bellunesi». Da allora è passato qualche anno, ma vedo che - quello che credevamo fosse uno scampato pericolo - si ripresenta con tutta la sua tragica verità, come se gli appelli alla ragione non avessero avuto e non abbiano un senso. Come se non vi fossero abbastanza esempi nel mondo tragico che dobbiamo vivere: tali da indurci a fermarci e pensare. Mario Rigoni Stern non c è più - purtroppo - ma l eco delle sue paure non si è spento, come vediamo. Mi auguro che questa testimonianza possa indurre ciascuno di noi a considerare il «Bosco Olmè» come il sogno del nostro passato. Come il testimone di una civiltà che abbiamo l obbligo di difendere e preservare per mille anni ancora. Mario Bernardi

4 Martedì 27 gennaio, pag. 11 Il Veneto opererà a livello mondiale Zooprofilassi un laboratorio mobile da campo NICOLA STIEVANO PADOVA. Da solo l Istituto Zooprofilattico delle Venezie è il destinatario di quasi un quarto dei finanziamenti pubblici stanziati dal Ministero della Salute per la ricerca: 18 milioni di euro nel 2008 (quasi 7 in più rispetto all anno precedente) che portano il valore totale della produzione a 38 milioni di euro. Soldi ben spesi, secondo il sottosegretario alla salute Francesca Martini in visita ieri ai laboratori di ricerca di Legnaro. «Questo Istituto - ha detto l esponente leghista incontrando i ricercatori e i dipendenti - è un esempio di eccellenza a livello internazionale e sarà in grado di portare avanti nuovi progetti. Non tutti i dieci Istituti italiani vantano le stesse performance, mi auguro che sia di esempio per altre realtà che non funzionano, ad esempio nel Meridione, le quali saranno chiamate ad assumersi le proprie responsabilità. Confermo invece il massimo sostegno all Istituto Zooprofilattico delle Venezie, ormai un punto di riferimento internazionale nella lotta delle malattie infettive animali trasmissibili all uomo. Nell era della globalizzazione è fondamentale intervenire subito nei Paesi dove si sviluppano le emergenze sanitarie». Su questo fronte il direttore generale Igino Andrighetto ha presentato al sottosegretario la novità di questi giorni, il laboratorio biologico mobile da campo. Alta tecnologia concentrata in un container che potrà essere trasportato in ogni parte del mondo per contrastare le malattie infettive emergenti in tutto il mondo. Il laboratorio, finanziato dalla Fondazione Monte Paschi di Siena, è composto da un unità di emergenza in grado di prestare assistenza tecnico - sanitaria ed eseguire ricerche sul campo nelle aree a rischio del pianeta. Nell ambito delle malattie infettive l Istituto coordina cinque progetti di ricerca europei e negli ultimi anni ha curato missioni in una settantina di Paesi. Sempre più intensa l attività di laboratorio, con oltre due milioni di esami eseguiti nel 2008 fra diagnostica delle malattie animali, piani di sorveglianza, igiene degli alimenti. Dopo la stabilizzazione del piccolo esercito di precari con l assunzione di 137 dipendenti che ha portato a fine anno il personale a quota 598, di cui 418 a tempo indeterminato, la prossima mossa sarà la creazione di un secondo polo a Verona, per il quale saranno investiti circa 6 milioni di euro. «Andremo a rafforzare il supporto ai servizi veterinari e del territorio - spiega Andrighetto - e saremo il riferimento per la medicina e la farmacologia umana, ad esempio nel trapianto di organi, in collaborazione con l Università scaligera».

5 Martedì 27 gennaio, pag. 10 ed. nazionale L Istituto zooprofilattico moltiplica le sedi Padova NOSTRO SERVIZIO Capirne di più su mucca pazza, influenza aviaria, febbre del Nilo, latte alla melanina, suini irlandesi contaminati alla diossina: dietro le emergenze sanitarie che dagli animali possono trasmettersi all'uomo c'è il lavoro certosino, scrupoloso, attento dell'istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, sede di laboratori riconosciuti a livello internazionale che nel 2008 hanno compiuto due milioni gli esami tra diagnostica delle malattie animali, piani di sorveglianza ed eradicazione, igiene degli alimenti e sicurezza. Ora l'iszve, indicato dal ministero della Salute quale Centro di referenza nazionale per la ricerca scientifica sulle patolgie infettive nell'interfaccia uomo-animale, il primo a livello mondiale per caratura e integrazione interdisciplinare, s'allarga: dalla sede centrale di Legnaro, alle porte di Padova, parte una grande rioganizzazione strutturale e logistica che porterà a un ampliamento su Verona dove nascerà un secondo polo di riferimento per la medicina e la farmacologia umana in collaborazione con l'università scaligera e l'industria privata. Qui prenderanno corpo anche laboratori di ricerca per il controllo dei vegetali e servizi di supporto alla veterinaria per un investimento totale di 6 milioni di euro, inoltre sono in via di realizzazione sedi a Trento e a Treviso e uno stabulario a Udine (altri 8 milioni); in fase di progettazione un nuovo centro di referenza, l'ampliamento della struttura direzionale e un edificio per la produzione, oltre ad un ulteriore, nuovo polo per il settore ittico. L'asilo nido per i figli delle dipendenti (oltre il 70% del totale), capace di accogliere 54 bimbi tra zero e tre anni, sarà pronto a Legnaro già l'anno prossimo. Costo complessivo degli interventi quasi 32 milioni di euro: «Un po' li abbiamo messi da parte grazie a percorsi virtuosi, per il resto ci stiamo rimboccando le maniche», annuncia il direttore generale dell'iszve, Igino Andrighetto. Pieno appoggio è stato promesso ieri dal sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, che ha visitato l'istituto lodandone lo spessore: 87 i progetti di ricerca nazionali e internazionali attualmente in corso, di cui il 30% finanziati dall'unione europea. Ultima novità in casa IszVe, il Laboratorio biologico mobile, una struttura modulare cofinanziata dalla Fondazione Monte dei Paschi, che concorrerà alla lotta alle malattie infettive emergenti in tutto il mondo, intervenendo il loco e provvedendo all'individuazione di virus che attentano uomini e animali. Federica Cappellato

6 Martedì 27 gennaio, pag. 25 Sigla agroalimentare a congresso Fai Cisl, alla guida confermato Zanin Andrea Zanin è stato confermato alla guida della Fai Cisl di Treviso. La categoria del settore agroalimentare, che raccoglie iscritti in provincia, ha eletto ieri i suoi organi dirigenziali nel corso del congresso che si è svolto all hotel Prealpi a San Vendemiano. I delegati intervenuti, in rappresentanza di tutti i lavoratori, hanno anche eletto come componenti di segreteria Andrea Meneghel e Nesida Luchtefeld, delegata della Doria di Orsago. «Si tratta - ha spiegato Zanin - di un operazione di rinnovamento dei nostri dirigenti. Non poteva mancare una donna, che valorizza la presenza femminile e dà risalto a un settore importante nella Marca quale l industria alimentare. Adesso ci preme lavorare per il futuro, puntando l attenzione sulla previdenza integrativa, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e sul rafforzamento della contrattazione di secondo livello nelle aziende. Infine, ma non da ultimo, costituiremo dei coordinamenti di settore: ai delegati nei settori forestale, bonifica e agricoltura verrà dato l impegno di gestire progetti di formazione, soprattutto sulle tematiche della contrattazione di settore, per valorizzare le competenze di questi ambiti lavorativi». Erano presenti anche il segretario nazionale Fai Cisl Sergio Retini, il segretario regionale Onofrio Rota e il segretario generale Cisl Treviso, Franco Lorenzon.

7 Martedì 27 gennaio, pag. 29 Ordinanza del Consiglio di Stato No all allevamento intensivo di conigli ALTIVOLE. Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Altivole e l allevamento intensivo di conigli non si farà. Gli oltre cinquemila metri quadrati di capannone richiesti per l insediamento, dal fratello dell ex vicesindaco Tonin, motivo di preoccupazione tra i cittadini e di scossoni in giunta, con la revoca delle deleghe al vice Tonin, è finalmente un capitolo chiuso. A sostegno della tesi del Comune che, in base alle norme del piano regolatore vigente, aveva espresso parere negativo al settantunesimo allevamento intensivo nel territorio, si è costituita in giudizio anche la Regione. L udienza ha dato ragione alla giunta, accogliendo l appello del Comune, dopo che una sentenza del Tar del Veneto aveva annullato una norma del Prg. Tale norma prevedeva dei limiti all insediamento di nuovi allevamenti intensivi nel territorio. L ordinanza ha, dunque, accolto l appello del Comune, ritenendo fondate le motivazioni di tutela ambientale e l istanza di sospensiva della sentenza del Tar. «Siamo soddisfatti - commenta il sindaco, Silvia Rizzotto - che anche la Regione si sia costituita in giudizio sostenendo le nostre motivazioni e che il Consiglio di Stato abbia ritenuto fondato il nostro appello. Questa vicenda aveva fatto molto discutere alimentando anche le preoccupazioni della cittadinanza, per le dimensioni notevoli dell allevamento e gli effetti che l annullamento della norma avrebbero potuto portare». (a.d.)

8 Martedì 27 gennaio, pag. 33 Ordinanza del Consiglio di Stato Il giovane gestiva il vivaio di famiglia a Godega. Era in cura da tempo per problemi di dipendenza da cui cercava di uscire Imprenditore muore d infarto a 36 anni Sarà sepolto con la foto dei suoi quattro figli che non vedeva da molti mesi GODEGA. Si è spento domenica all età di 36 anni l imprenditore Iseo Nervo, che gestiva con i familiari il noto vivaio Nervo di Godega, dove ha sempre lavorato. Domenica mattina era in casa e ha avuto un collasso e un arresto cardiaco: la madre ha chiamato subito i soccorsi ma, dopo il trasporto in ospedale, il giovane è spirato. Iseo Nervo, che soffriva di depressione, sarà sepolto con la foto dei suoi figli. I nomi dei suoi quattro figli, che oggi hanno tra 5 e 11 anni, li aveva anche tatuati addosso. Dalla moglie Iseo si era diviso, i bambini erano stati affidati alla donna e da mesi al 36enne non era più concesso di vederli. Aveva anche tentato diversi contatti telefonici: «Da sette mesi non vedeva né sentiva più i suoi figli - racconta con le lacrime agli occhi la madre Gabriella Zanette, titolare del vivaio Nervo - il periodo di Natale è stato molto duro, aveva perso le speranze». In passato il giovane aveva avuto problemi di dipendenza, per i quali era in cura. Si era risollevato con l aiuto dei suoi familiari, ma la lontananza e la mancanza dai suoi piccoli si è fatta sempre più sentire ed impossibile da accettare. Domenica mattina ha avuto un malore in casa, la madre ha chiamato il 118, l ambulanza si è portata in via Roma ma non c è stato niente la fare. «Non sono riuscita a salvarlo» afferma disperata la mamma. Oltre alla madre ed ai quattro figli, lascia il padre, i fratelli Francesco, Emanuele e Serena, che insieme ai parenti lo ricordano con grande affetto. Le offerte del funerale saranno devolute alla scuola materna di Godega e all Acat Sinistra Piave. Oggi alle 20 verrà celebrato il rosario, domani alle 15 nella chiesa di Godega si svolgerà il funerale. Nella sua tomba ci sarà la foto dei suoi quattro figli. Martedì 27 gennaio, pag. 18 GODEGA Muore a 36 anni dopo i soccorsi Domenica mattina Iseo Nervo era stato trasportato a Conegliano: lascia moglie e 4 figli Godega È mancato improvvisamente, nella giornata di ieri, Iseo Nervo, 36 anni di Godega di Sant Urbano. Domenica mattina era stato ricoverato presso l Ospedale di Conegliano; le sue condizioni sembravano non destare molta preoccupazione, ma ieri non ce l ha fatta. Iseo Nervo era una persona molto conosciuta in paese e non solo. Lascia nel dolore tutta la famiglia: i suoi quattro figli Silvia, Peter, Michel e Christopher la mamma Gabriella Zanette, titolare dei vivai di via Roma, il papà Mario, i tre fratelli Francesco, Emanuele e Serena con la cognata Alberta e suoi i tre nipoti Sara, Daniele e Giorgia. A piangere la sua scomparsa anche tutti i parenti, una famiglia specializzata nel settore dei vivai e delle piante da giardino e gli amici. I funerali verranno celebrati domani, mercoledì 28, alle 15 nella chiesa parrocchiale di Godega; questa sera alle 20 la recita del rosario. Eventuali offerte verranno devolute alla scuola materna di Godega e all associazione Acat della Sinistra Piave.

9 Martedì 27 gennaio, pag. 36 Muraro promette mezzi e soldi per fermare le frane Tarzo ringrazia: con la Provincia siamo in grado di affrontare le emergenze TARZO. Si è parlato della salvaguardia del territorio, dei problemi legati alle frane e alle strade che hanno bisogno di manutenzione e della sistemazione delle aree attorno ai laghi di Revine e Tarzo, nell incontro di ieri della giunta provinciale itinerante. La giunta al completo guidata dal presidente Leonardo Muraro si è incontrata con gli amministratori di Tarzo. «Nonostante qualcuno voglia eliminare le Province - ha detto il sindaco Gianangelo Bof - sono gli enti più vicini ai Comuni e che in caso di emergenza intervengono aiutandoci. Penso ai casi di maltempo di quest inverno che hanno provocato frane in diverse località. La Provincia ci ha assicurato 90 mila euro per sistemare la strada e la zona della frana del Mondragon. Un intervento che complessivamente costa 190 mila euro. Inoltre ha dato la propria disponibilità per la sistemazione delle aree attorno ai laghi per un rilancio dal punto di vista ambientale e turistico. E per la disinfestazione per debellare le zanzare». Si è anche parlato dei prodotti tipici. «Stiamo preparando un progetto per rendere dop (denominazione di origina protetta) il figo longhet, una tipologia di fico nero delle nostre zone. Stiamo lavorando per la creazione di un consorzio e di questa iniziativa abbiamo interessato la Provincia. In seguito invieremo la documentazione anche al ministro alle politiche agricole Luca Zaia». Ieri il sindaco Bof ha anche ringraziato l assessore provinciale alla pubblica istruzione Carla Puppinato per essersi interessata a salvare l Istituto comprensivo di Tarzo, che con il decreto Gelmini rischiava di scomparire. (Stefania Rotella)

10 Martedì 27 gennaio, pag. 37 Pugno di ferro dell amministrazione comunale opitergina per chi non rispetta le regole. Il sindaco Dalla Libera: «I consumatori vanno tutelati» Multe a chi non vende i prodotti di casa Gli ambulanti del mercato agricolo rischiano una sanzione da 200 a 400 euro ODERZO. Multe da 200 a 400 euro per i produttori agricoli che intendono partecipare al mercato agricolo, mettendo in vendita prodotti non stagionali e soprattutto non derivanti dal proprio fondo. E una delle sanzioni introdotte dalla giunta per il mercato del sabato mattina in piazzale Europa dove, ormai stabilmente da fine settembre, oltre una decina di produttori dell opitergino-mottense mettono in vendita ortaggi, frutta, vini, salumi, miele e formaggi all insegna del biologico, naturale e stagionale. Un iniziativa messa in piedi in collaborazione con Coldiretti che riscuote un notevole successo tra i consumatori tanto che spesso prima di mezzogiorno i venditori se ne vanno dopo aver svuotato banconi e cassette. Questo riguarda soprattutto chi offre frutta e verdura, prodotti che attirano molto gli acquirenti. Non da meno comunque i latticini, i salumi ed il miele, prodotti che registrano un gran numero di estimatori. «Dopo la sperimentazione dei primi mesi - spiega il sindaco Pietro Dalla Libera - abbiamo deciso di continuare l iniziativa che ottiene ogni sabato molto successo. E però necessario garantire la tutela dei consumatori attraverso un regolamento preciso che metta in evidenza quali possono essere le infrazioni da evitare per non incorrere in concorrenza sleale». Così nel regolamento si parla di sanzioni da 150 a 300 euro per chi non pulisce la piazzola al termine del mercato e da 100 a 500 euro di multa per chi non rispetta gli orari di vendita che vanno dalle 8 alle 13. La sanzione più pesante, da 200 a 400 euro, viene assegnata a chi viene individuato come venditore di prodotti non tipici, non stagionali e soprattutto non derivanti dalla coltivazione del proprio fondo o realizzati all interno del proprio stabilimento produttivo. Vale a dire non è che si possano vendere banane o ananas come pure radicchio comprato ai mercati generali. Il minimo della sanzione è previsto in base al primo accertamento fatto dai vigili urbani, a seguire in crescendo la multa per i successivi. Nel regolamento si parla anche di«vigile di mercato» vale a dire un agente di polizia urbana al quale viene assegnato il compito di controllare il rispetto del regolamento nell appuntamento settimanale di piazzale Europa. «La sperimentazione è stata soddisfacente - chiude il sindaco - ma è necessario tutelare i consumatori e anche i commercianti dei negozi garantendo la provenienza dei prodotti messi in vendita. Le prospettive sono positive anche perché ci saranno ulteriori iniziative a supporto del mercato agricolo come ad esempio l istallazione di un distributore di latte nei pressi di piazzale Europa». Il distributore sarà collocato in uno spazio messo a disposizione da privati in via dei Mosaici. L avvio del servizio, in collaborazione con Coldiretti, è presumibile entro la primavera.

11 Martedì 27 gennaio, pag. 21 MOTTA DI LIVENZA Impianto foto-voltaico, bufera sui costi Il Pd non contrario all opera punta il dito contro il Consorzio per l'igiene del territorio Motta di Livenza (g.r.) Polemica, da parte del Partito Democratico mottense, sulle modalità di realizzazione di un impianto foto-voltaico nel mottense. Durante uno degli ultimi Consigli comunali, il consigliere di maggioranza con delega all'ambiente Renzo Cester aveva illustrato un progetto destinato alla scuola elementare: «La delibera disciplina due protocolli d'intesa: Cit (Consorzio per l'igiene del Territorio) con Banca della Marca e Cit con il Comune di Motta per la realizzazione di impianti fotovoltaici negli edifici comunali. I protocolli permetteranno di realizzare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica alle scuole elementari, con una potenza di circa kilowatt per una produzione annua di circa kilowatt/ora. L'impianto verrà realizzato da una ditta individuata dal Cit: l'importo è di 100mila euro, completamente finanziato dal conto energia attraverso un prestito iniziale contratto con la banca della Marca. Entrambi gli schemi dei due protocolli sono già stati approvati all'unanimità dall'assemblea del Consorzio di igiene del territorio. La potenza nominale di questo tipo di impianti, per poter ottenere il contributo previsto dal conto energia, deve essere garantita in 20 anni per l'80% rispetto a quella dichiarata inizialmente dal costruttore dell'impianto. Nessun ulteriore costo per il Comune, se non quelli della stipula di una polizza assicurativa e la manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura. È il secondo impianto dopo quello del palazzetto dello sport. E sembra che i punti luce del Parco delle Spinade, ad oggi 44, potranno essere ulteriormente aumentati visto il buon funzionamento dell'impianto. Energia a costo zero e inquinamento ridottissimo». Da qui il distinguo del Partito Democratico, che ieri ha lanciato anche una proposta. «Non discutiamo l'opera in se ha detto il capogruppo Maurizio Orlando - anzi siamo sempre stati fautori dell'utilizzo di energia rinnovabili ed alternative al petrolio. Ma il fatto che il Cit metta in campo certe cifre, ci fa pensare che paghiamo molto più del dovuto nella raccolta dei rifiuti. Perché il Consorzio non abbassa le tariffe, altissime, della raccolta dei rifiuti? E perché invece di essere premiati per il nostro impegno nella differenziazione, queste tariffe continuano a salire? Nonostante l'impegno dei cittadini non sono stati fatti passi avanti. In Consiglio abbiamo anche richiesto che nel sistema "porta a porta" venissero forniti pure i bidoni della carta e della plastica» ha concluso Orlando.

Verbale 2/14 Altri Comuni

Verbale 2/14 Altri Comuni Tavolo Tecnico Zonale Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera Verbale 2/14 Altri Comuni L'anno duemilaquattordici, il giorno 3 del mese di dicembre, alle ore 11.30 presso la sede della Provincia

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Numero tatuato sull avambraccio.

Numero tatuato sull avambraccio. Vita nei lager La vita nei campi di concentramento era insostenibile e durissima, un inferno. Le persone deportate nei lager erano sottoposte a condizioni proibitive fin dall arrivo. Appena scesi dai convogli

Dettagli

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE?

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? Elisa Angelini elisa.angelini@entecra.it C.R.A. Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) Foto P. Marcuzzo Foto G. Rama UN PO DI

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE Il dibattito nel nostro Paese da tempo rincorre le emergenze istituzionali, economiche,

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE N. 01133/2010 01471/2009 REG.DEC. REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A ha pronunciato la presente IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

DECRETO N. 20 del 09.07.2013

DECRETO N. 20 del 09.07.2013 L Assessore DECRETO N. 20 del 09.07.2013 Oggetto: Modifiche al Decreto attuativo del Piano straordinario di eradicazione della Peste Suina Africana. Anni 2012 e 2013. VISTO lo Statuto Speciale della Regione

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Dai diamanti non nasce niente

Dai diamanti non nasce niente LA NOSTRA IDEA IN POCHE PAROLE Innanzitutto, un cambio di prospettiva. Il centro non è la violenza, ma ciò che resta. Importa ciò che vive, ha un corpo, segni tangibili e un dolore sommerso e stordente,

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Obiettivi: - evitare o ridurre il fenomeno della sciamatura - conservare le api nell alveare o nell apiario (sciamatura temporanea) I metodi sono diversi

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

DIDATTICA ALLA PIOPPA. Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit.

DIDATTICA ALLA PIOPPA. Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit. DIDATTICA ALLA PIOPPA Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit. La nostra proposta dida,ca nasce dalla voglia di infondere passione e rispe3o verso la natura e gli animali,

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS9 Azienda ULSS n. 9 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 DESIGNAZIONE dei DIRIGENTI MEDICI AUTORIZZATI al RILASCIO dei

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli