Rassegna Stampa. martedì 27 gennaio TREVISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa. martedì 27 gennaio TREVISO"

Transcript

1 Rassegna Stampa martedì 27 gennaio TREVISO

2 Martedì 27 gennaio, pag IL BOSCO DI OLMÈ E RIGONI STERN Leggo di una supposta «via libera» al progetto di realizzare una bretella che congiungerà il centro di Ceggia al casello autostradale di Cessalto «attraversando» il bosco planiziale «Olmè», che praticamente divide i due territori in questione. E allora mi sento in dovere di richiamare alla memoria una lunga conversazione in argomento, che mi era successo di fare col mio amico scrittore Mario Rigoni Stern in una delle visite periodiche che gli facevo ad Asiago dai tempi immemorabili della nostra amicizia e collaborazione, per la funzione che svolgevo come dirigente della casa editrice Einaudi. La polemica sull inaudito progetto era appena nata e lui, come del resto molti altri intellettuali e naturalisti, condannava «senza se e senza ma». Lo faceva con entusiasmo e convinzione, come quando reclamava un attenzione indispensabile all amministrazione del patrimonio silvo-pastorale della sua montagna, conscio delle responsabilità umane che dovevano difendere ad ogni costo i patrimoni naturali giunti fino a noi miracolosamente, come nel caso delle micropresenze di altri due esempi boschivi sopravvissuti ai secoli nell agro Opitergino: la piccola macchia di Basalghelle di Mansuè e quella di Cavalier di Gorgo al Monticano. Tutti e tre rigorosamente legati all antichissima identità del medesimo territorio, come raro esempio di realtà «ab - origine», che non può e non deve essere messa in discussione e minacciata nel suo futuro essere: anzi, rigorosamente protetta e pubblicizzata. Tanto quanto lo sono - per fare un esempio - i mosaici scoperti a Oderzo, che sono la testimonianza palpabile di una civiltà di altissimo livello, costruita dagli artigiani e artisti Romani oltre duemila anni fa. Rigoni diceva che - ogni esigenza della civiltà moderna deve essere compatibile con il rispetto dell intera storia dell umanità, e soggiungeva che le regole del progresso, quando mettono in pericolo l equilibrio della ragione, offendono inesorabilmente e irreversibilmente la credibilità dell intelligente amministrazione degli interessi dei patrimoni che ci sono stati donati dalla storia. Reduci da una delle tante visite alle scuole o alle presentazioni dei suoi libri, prima di entrare in autostrada a Cessalto per avviarci all altopiano, volli accompagnarlo per una visita veloce al bosco «Olmè». Parcheggiammo nell ampio piazzale e ci avviammo nello stradone che fa da anello alla macchia. Ricordo ancora con vivezza il brillio dei suoi occhi e il continuo lisciarsi il pizzo con la mano destra - segno evidente di gioia - mentre si fermava ad ogni passo e, rivolto a me, a sua moglie e alla mia,

3 andava enumerando - nome su nome - le qualità degli alberi, dei cespugli, delle erbe e dei fiori che stavano uscendo nell ombra del sottobosco dopo la pausa invernale. Persino le pervinche che non si trovano più in nessun posto, diceva. Poi, seguendo il volo degli uccelli li indicava con il nome - uno per uno - descrivendone il piumaggio, il canto delizioso di alcuni, appena interrotto dalla nostra presenza e subito ripreso dopo che lui ci aveva imposto il silenzio assoluto. Guardava le formiche e ci indicava i piccoli tumoli del grillo talpa, come se fossimo stati in un banco di scuola nel corso di una lezione di scienze naturali. Quando il breve giro si concluse, battè le mani per seguire il volo di qualche uccello che guizzava dai rami del folto, e lui: cacciatore di sole prede eccedenti, a volte rinunciatario della vittima designata perchè la coscienza gli impediova improvvisamente di uccidere, reimbracciava il fucile incamminandosi nei sentieri che lo riportavano a Valgiardini, la sua casa, con la gioia di aver concluso felicemente la caccia. Bisognava conoscerlo per capire questo suo modo di pensare alla vita e al rispetto per la natura, gli animali, gli insetti, il bosco, l aria e le stagioni. L Uomo soprattutto, e le responsabilità che ci portiamo dietro quando siamo chiamati ad amministrare le cose che appartengono all umanità più che a noi stessi. Qualche anno dopo, quando si era aperta la polemica sul pericolo dell offesa a quel bosco, mi disse di aver aderito con slancio agli appelli che si erano fatti per la salvaguardia del bosco planiziale di Cessalto. Disse che anche Andrea Zanzotto e altri amici lo avevano fatto, e volle assicurarsi che anche noi fossimo tra loro, avversi a qualsiasi fossero state le ragioni che avevano spinto le due amministrazioni comunali confinanti, a perorare cause congiunte di supporto alla supposta indispensabilità dell operazione. «Si faccia la strada più a valle -là diceva - se davvero non si può farne a meno, ma non si metta in discussione il rispetto per questo piccolo gioiello verde dentro alla pianura bellissima che separa il mare dalle prealpi bellunesi». Da allora è passato qualche anno, ma vedo che - quello che credevamo fosse uno scampato pericolo - si ripresenta con tutta la sua tragica verità, come se gli appelli alla ragione non avessero avuto e non abbiano un senso. Come se non vi fossero abbastanza esempi nel mondo tragico che dobbiamo vivere: tali da indurci a fermarci e pensare. Mario Rigoni Stern non c è più - purtroppo - ma l eco delle sue paure non si è spento, come vediamo. Mi auguro che questa testimonianza possa indurre ciascuno di noi a considerare il «Bosco Olmè» come il sogno del nostro passato. Come il testimone di una civiltà che abbiamo l obbligo di difendere e preservare per mille anni ancora. Mario Bernardi

4 Martedì 27 gennaio, pag. 11 Il Veneto opererà a livello mondiale Zooprofilassi un laboratorio mobile da campo NICOLA STIEVANO PADOVA. Da solo l Istituto Zooprofilattico delle Venezie è il destinatario di quasi un quarto dei finanziamenti pubblici stanziati dal Ministero della Salute per la ricerca: 18 milioni di euro nel 2008 (quasi 7 in più rispetto all anno precedente) che portano il valore totale della produzione a 38 milioni di euro. Soldi ben spesi, secondo il sottosegretario alla salute Francesca Martini in visita ieri ai laboratori di ricerca di Legnaro. «Questo Istituto - ha detto l esponente leghista incontrando i ricercatori e i dipendenti - è un esempio di eccellenza a livello internazionale e sarà in grado di portare avanti nuovi progetti. Non tutti i dieci Istituti italiani vantano le stesse performance, mi auguro che sia di esempio per altre realtà che non funzionano, ad esempio nel Meridione, le quali saranno chiamate ad assumersi le proprie responsabilità. Confermo invece il massimo sostegno all Istituto Zooprofilattico delle Venezie, ormai un punto di riferimento internazionale nella lotta delle malattie infettive animali trasmissibili all uomo. Nell era della globalizzazione è fondamentale intervenire subito nei Paesi dove si sviluppano le emergenze sanitarie». Su questo fronte il direttore generale Igino Andrighetto ha presentato al sottosegretario la novità di questi giorni, il laboratorio biologico mobile da campo. Alta tecnologia concentrata in un container che potrà essere trasportato in ogni parte del mondo per contrastare le malattie infettive emergenti in tutto il mondo. Il laboratorio, finanziato dalla Fondazione Monte Paschi di Siena, è composto da un unità di emergenza in grado di prestare assistenza tecnico - sanitaria ed eseguire ricerche sul campo nelle aree a rischio del pianeta. Nell ambito delle malattie infettive l Istituto coordina cinque progetti di ricerca europei e negli ultimi anni ha curato missioni in una settantina di Paesi. Sempre più intensa l attività di laboratorio, con oltre due milioni di esami eseguiti nel 2008 fra diagnostica delle malattie animali, piani di sorveglianza, igiene degli alimenti. Dopo la stabilizzazione del piccolo esercito di precari con l assunzione di 137 dipendenti che ha portato a fine anno il personale a quota 598, di cui 418 a tempo indeterminato, la prossima mossa sarà la creazione di un secondo polo a Verona, per il quale saranno investiti circa 6 milioni di euro. «Andremo a rafforzare il supporto ai servizi veterinari e del territorio - spiega Andrighetto - e saremo il riferimento per la medicina e la farmacologia umana, ad esempio nel trapianto di organi, in collaborazione con l Università scaligera».

5 Martedì 27 gennaio, pag. 10 ed. nazionale L Istituto zooprofilattico moltiplica le sedi Padova NOSTRO SERVIZIO Capirne di più su mucca pazza, influenza aviaria, febbre del Nilo, latte alla melanina, suini irlandesi contaminati alla diossina: dietro le emergenze sanitarie che dagli animali possono trasmettersi all'uomo c'è il lavoro certosino, scrupoloso, attento dell'istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, sede di laboratori riconosciuti a livello internazionale che nel 2008 hanno compiuto due milioni gli esami tra diagnostica delle malattie animali, piani di sorveglianza ed eradicazione, igiene degli alimenti e sicurezza. Ora l'iszve, indicato dal ministero della Salute quale Centro di referenza nazionale per la ricerca scientifica sulle patolgie infettive nell'interfaccia uomo-animale, il primo a livello mondiale per caratura e integrazione interdisciplinare, s'allarga: dalla sede centrale di Legnaro, alle porte di Padova, parte una grande rioganizzazione strutturale e logistica che porterà a un ampliamento su Verona dove nascerà un secondo polo di riferimento per la medicina e la farmacologia umana in collaborazione con l'università scaligera e l'industria privata. Qui prenderanno corpo anche laboratori di ricerca per il controllo dei vegetali e servizi di supporto alla veterinaria per un investimento totale di 6 milioni di euro, inoltre sono in via di realizzazione sedi a Trento e a Treviso e uno stabulario a Udine (altri 8 milioni); in fase di progettazione un nuovo centro di referenza, l'ampliamento della struttura direzionale e un edificio per la produzione, oltre ad un ulteriore, nuovo polo per il settore ittico. L'asilo nido per i figli delle dipendenti (oltre il 70% del totale), capace di accogliere 54 bimbi tra zero e tre anni, sarà pronto a Legnaro già l'anno prossimo. Costo complessivo degli interventi quasi 32 milioni di euro: «Un po' li abbiamo messi da parte grazie a percorsi virtuosi, per il resto ci stiamo rimboccando le maniche», annuncia il direttore generale dell'iszve, Igino Andrighetto. Pieno appoggio è stato promesso ieri dal sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, che ha visitato l'istituto lodandone lo spessore: 87 i progetti di ricerca nazionali e internazionali attualmente in corso, di cui il 30% finanziati dall'unione europea. Ultima novità in casa IszVe, il Laboratorio biologico mobile, una struttura modulare cofinanziata dalla Fondazione Monte dei Paschi, che concorrerà alla lotta alle malattie infettive emergenti in tutto il mondo, intervenendo il loco e provvedendo all'individuazione di virus che attentano uomini e animali. Federica Cappellato

6 Martedì 27 gennaio, pag. 25 Sigla agroalimentare a congresso Fai Cisl, alla guida confermato Zanin Andrea Zanin è stato confermato alla guida della Fai Cisl di Treviso. La categoria del settore agroalimentare, che raccoglie iscritti in provincia, ha eletto ieri i suoi organi dirigenziali nel corso del congresso che si è svolto all hotel Prealpi a San Vendemiano. I delegati intervenuti, in rappresentanza di tutti i lavoratori, hanno anche eletto come componenti di segreteria Andrea Meneghel e Nesida Luchtefeld, delegata della Doria di Orsago. «Si tratta - ha spiegato Zanin - di un operazione di rinnovamento dei nostri dirigenti. Non poteva mancare una donna, che valorizza la presenza femminile e dà risalto a un settore importante nella Marca quale l industria alimentare. Adesso ci preme lavorare per il futuro, puntando l attenzione sulla previdenza integrativa, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e sul rafforzamento della contrattazione di secondo livello nelle aziende. Infine, ma non da ultimo, costituiremo dei coordinamenti di settore: ai delegati nei settori forestale, bonifica e agricoltura verrà dato l impegno di gestire progetti di formazione, soprattutto sulle tematiche della contrattazione di settore, per valorizzare le competenze di questi ambiti lavorativi». Erano presenti anche il segretario nazionale Fai Cisl Sergio Retini, il segretario regionale Onofrio Rota e il segretario generale Cisl Treviso, Franco Lorenzon.

7 Martedì 27 gennaio, pag. 29 Ordinanza del Consiglio di Stato No all allevamento intensivo di conigli ALTIVOLE. Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Altivole e l allevamento intensivo di conigli non si farà. Gli oltre cinquemila metri quadrati di capannone richiesti per l insediamento, dal fratello dell ex vicesindaco Tonin, motivo di preoccupazione tra i cittadini e di scossoni in giunta, con la revoca delle deleghe al vice Tonin, è finalmente un capitolo chiuso. A sostegno della tesi del Comune che, in base alle norme del piano regolatore vigente, aveva espresso parere negativo al settantunesimo allevamento intensivo nel territorio, si è costituita in giudizio anche la Regione. L udienza ha dato ragione alla giunta, accogliendo l appello del Comune, dopo che una sentenza del Tar del Veneto aveva annullato una norma del Prg. Tale norma prevedeva dei limiti all insediamento di nuovi allevamenti intensivi nel territorio. L ordinanza ha, dunque, accolto l appello del Comune, ritenendo fondate le motivazioni di tutela ambientale e l istanza di sospensiva della sentenza del Tar. «Siamo soddisfatti - commenta il sindaco, Silvia Rizzotto - che anche la Regione si sia costituita in giudizio sostenendo le nostre motivazioni e che il Consiglio di Stato abbia ritenuto fondato il nostro appello. Questa vicenda aveva fatto molto discutere alimentando anche le preoccupazioni della cittadinanza, per le dimensioni notevoli dell allevamento e gli effetti che l annullamento della norma avrebbero potuto portare». (a.d.)

8 Martedì 27 gennaio, pag. 33 Ordinanza del Consiglio di Stato Il giovane gestiva il vivaio di famiglia a Godega. Era in cura da tempo per problemi di dipendenza da cui cercava di uscire Imprenditore muore d infarto a 36 anni Sarà sepolto con la foto dei suoi quattro figli che non vedeva da molti mesi GODEGA. Si è spento domenica all età di 36 anni l imprenditore Iseo Nervo, che gestiva con i familiari il noto vivaio Nervo di Godega, dove ha sempre lavorato. Domenica mattina era in casa e ha avuto un collasso e un arresto cardiaco: la madre ha chiamato subito i soccorsi ma, dopo il trasporto in ospedale, il giovane è spirato. Iseo Nervo, che soffriva di depressione, sarà sepolto con la foto dei suoi figli. I nomi dei suoi quattro figli, che oggi hanno tra 5 e 11 anni, li aveva anche tatuati addosso. Dalla moglie Iseo si era diviso, i bambini erano stati affidati alla donna e da mesi al 36enne non era più concesso di vederli. Aveva anche tentato diversi contatti telefonici: «Da sette mesi non vedeva né sentiva più i suoi figli - racconta con le lacrime agli occhi la madre Gabriella Zanette, titolare del vivaio Nervo - il periodo di Natale è stato molto duro, aveva perso le speranze». In passato il giovane aveva avuto problemi di dipendenza, per i quali era in cura. Si era risollevato con l aiuto dei suoi familiari, ma la lontananza e la mancanza dai suoi piccoli si è fatta sempre più sentire ed impossibile da accettare. Domenica mattina ha avuto un malore in casa, la madre ha chiamato il 118, l ambulanza si è portata in via Roma ma non c è stato niente la fare. «Non sono riuscita a salvarlo» afferma disperata la mamma. Oltre alla madre ed ai quattro figli, lascia il padre, i fratelli Francesco, Emanuele e Serena, che insieme ai parenti lo ricordano con grande affetto. Le offerte del funerale saranno devolute alla scuola materna di Godega e all Acat Sinistra Piave. Oggi alle 20 verrà celebrato il rosario, domani alle 15 nella chiesa di Godega si svolgerà il funerale. Nella sua tomba ci sarà la foto dei suoi quattro figli. Martedì 27 gennaio, pag. 18 GODEGA Muore a 36 anni dopo i soccorsi Domenica mattina Iseo Nervo era stato trasportato a Conegliano: lascia moglie e 4 figli Godega È mancato improvvisamente, nella giornata di ieri, Iseo Nervo, 36 anni di Godega di Sant Urbano. Domenica mattina era stato ricoverato presso l Ospedale di Conegliano; le sue condizioni sembravano non destare molta preoccupazione, ma ieri non ce l ha fatta. Iseo Nervo era una persona molto conosciuta in paese e non solo. Lascia nel dolore tutta la famiglia: i suoi quattro figli Silvia, Peter, Michel e Christopher la mamma Gabriella Zanette, titolare dei vivai di via Roma, il papà Mario, i tre fratelli Francesco, Emanuele e Serena con la cognata Alberta e suoi i tre nipoti Sara, Daniele e Giorgia. A piangere la sua scomparsa anche tutti i parenti, una famiglia specializzata nel settore dei vivai e delle piante da giardino e gli amici. I funerali verranno celebrati domani, mercoledì 28, alle 15 nella chiesa parrocchiale di Godega; questa sera alle 20 la recita del rosario. Eventuali offerte verranno devolute alla scuola materna di Godega e all associazione Acat della Sinistra Piave.

9 Martedì 27 gennaio, pag. 36 Muraro promette mezzi e soldi per fermare le frane Tarzo ringrazia: con la Provincia siamo in grado di affrontare le emergenze TARZO. Si è parlato della salvaguardia del territorio, dei problemi legati alle frane e alle strade che hanno bisogno di manutenzione e della sistemazione delle aree attorno ai laghi di Revine e Tarzo, nell incontro di ieri della giunta provinciale itinerante. La giunta al completo guidata dal presidente Leonardo Muraro si è incontrata con gli amministratori di Tarzo. «Nonostante qualcuno voglia eliminare le Province - ha detto il sindaco Gianangelo Bof - sono gli enti più vicini ai Comuni e che in caso di emergenza intervengono aiutandoci. Penso ai casi di maltempo di quest inverno che hanno provocato frane in diverse località. La Provincia ci ha assicurato 90 mila euro per sistemare la strada e la zona della frana del Mondragon. Un intervento che complessivamente costa 190 mila euro. Inoltre ha dato la propria disponibilità per la sistemazione delle aree attorno ai laghi per un rilancio dal punto di vista ambientale e turistico. E per la disinfestazione per debellare le zanzare». Si è anche parlato dei prodotti tipici. «Stiamo preparando un progetto per rendere dop (denominazione di origina protetta) il figo longhet, una tipologia di fico nero delle nostre zone. Stiamo lavorando per la creazione di un consorzio e di questa iniziativa abbiamo interessato la Provincia. In seguito invieremo la documentazione anche al ministro alle politiche agricole Luca Zaia». Ieri il sindaco Bof ha anche ringraziato l assessore provinciale alla pubblica istruzione Carla Puppinato per essersi interessata a salvare l Istituto comprensivo di Tarzo, che con il decreto Gelmini rischiava di scomparire. (Stefania Rotella)

10 Martedì 27 gennaio, pag. 37 Pugno di ferro dell amministrazione comunale opitergina per chi non rispetta le regole. Il sindaco Dalla Libera: «I consumatori vanno tutelati» Multe a chi non vende i prodotti di casa Gli ambulanti del mercato agricolo rischiano una sanzione da 200 a 400 euro ODERZO. Multe da 200 a 400 euro per i produttori agricoli che intendono partecipare al mercato agricolo, mettendo in vendita prodotti non stagionali e soprattutto non derivanti dal proprio fondo. E una delle sanzioni introdotte dalla giunta per il mercato del sabato mattina in piazzale Europa dove, ormai stabilmente da fine settembre, oltre una decina di produttori dell opitergino-mottense mettono in vendita ortaggi, frutta, vini, salumi, miele e formaggi all insegna del biologico, naturale e stagionale. Un iniziativa messa in piedi in collaborazione con Coldiretti che riscuote un notevole successo tra i consumatori tanto che spesso prima di mezzogiorno i venditori se ne vanno dopo aver svuotato banconi e cassette. Questo riguarda soprattutto chi offre frutta e verdura, prodotti che attirano molto gli acquirenti. Non da meno comunque i latticini, i salumi ed il miele, prodotti che registrano un gran numero di estimatori. «Dopo la sperimentazione dei primi mesi - spiega il sindaco Pietro Dalla Libera - abbiamo deciso di continuare l iniziativa che ottiene ogni sabato molto successo. E però necessario garantire la tutela dei consumatori attraverso un regolamento preciso che metta in evidenza quali possono essere le infrazioni da evitare per non incorrere in concorrenza sleale». Così nel regolamento si parla di sanzioni da 150 a 300 euro per chi non pulisce la piazzola al termine del mercato e da 100 a 500 euro di multa per chi non rispetta gli orari di vendita che vanno dalle 8 alle 13. La sanzione più pesante, da 200 a 400 euro, viene assegnata a chi viene individuato come venditore di prodotti non tipici, non stagionali e soprattutto non derivanti dalla coltivazione del proprio fondo o realizzati all interno del proprio stabilimento produttivo. Vale a dire non è che si possano vendere banane o ananas come pure radicchio comprato ai mercati generali. Il minimo della sanzione è previsto in base al primo accertamento fatto dai vigili urbani, a seguire in crescendo la multa per i successivi. Nel regolamento si parla anche di«vigile di mercato» vale a dire un agente di polizia urbana al quale viene assegnato il compito di controllare il rispetto del regolamento nell appuntamento settimanale di piazzale Europa. «La sperimentazione è stata soddisfacente - chiude il sindaco - ma è necessario tutelare i consumatori e anche i commercianti dei negozi garantendo la provenienza dei prodotti messi in vendita. Le prospettive sono positive anche perché ci saranno ulteriori iniziative a supporto del mercato agricolo come ad esempio l istallazione di un distributore di latte nei pressi di piazzale Europa». Il distributore sarà collocato in uno spazio messo a disposizione da privati in via dei Mosaici. L avvio del servizio, in collaborazione con Coldiretti, è presumibile entro la primavera.

11 Martedì 27 gennaio, pag. 21 MOTTA DI LIVENZA Impianto foto-voltaico, bufera sui costi Il Pd non contrario all opera punta il dito contro il Consorzio per l'igiene del territorio Motta di Livenza (g.r.) Polemica, da parte del Partito Democratico mottense, sulle modalità di realizzazione di un impianto foto-voltaico nel mottense. Durante uno degli ultimi Consigli comunali, il consigliere di maggioranza con delega all'ambiente Renzo Cester aveva illustrato un progetto destinato alla scuola elementare: «La delibera disciplina due protocolli d'intesa: Cit (Consorzio per l'igiene del Territorio) con Banca della Marca e Cit con il Comune di Motta per la realizzazione di impianti fotovoltaici negli edifici comunali. I protocolli permetteranno di realizzare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica alle scuole elementari, con una potenza di circa kilowatt per una produzione annua di circa kilowatt/ora. L'impianto verrà realizzato da una ditta individuata dal Cit: l'importo è di 100mila euro, completamente finanziato dal conto energia attraverso un prestito iniziale contratto con la banca della Marca. Entrambi gli schemi dei due protocolli sono già stati approvati all'unanimità dall'assemblea del Consorzio di igiene del territorio. La potenza nominale di questo tipo di impianti, per poter ottenere il contributo previsto dal conto energia, deve essere garantita in 20 anni per l'80% rispetto a quella dichiarata inizialmente dal costruttore dell'impianto. Nessun ulteriore costo per il Comune, se non quelli della stipula di una polizza assicurativa e la manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura. È il secondo impianto dopo quello del palazzetto dello sport. E sembra che i punti luce del Parco delle Spinade, ad oggi 44, potranno essere ulteriormente aumentati visto il buon funzionamento dell'impianto. Energia a costo zero e inquinamento ridottissimo». Da qui il distinguo del Partito Democratico, che ieri ha lanciato anche una proposta. «Non discutiamo l'opera in se ha detto il capogruppo Maurizio Orlando - anzi siamo sempre stati fautori dell'utilizzo di energia rinnovabili ed alternative al petrolio. Ma il fatto che il Cit metta in campo certe cifre, ci fa pensare che paghiamo molto più del dovuto nella raccolta dei rifiuti. Perché il Consorzio non abbassa le tariffe, altissime, della raccolta dei rifiuti? E perché invece di essere premiati per il nostro impegno nella differenziazione, queste tariffe continuano a salire? Nonostante l'impegno dei cittadini non sono stati fatti passi avanti. In Consiglio abbiamo anche richiesto che nel sistema "porta a porta" venissero forniti pure i bidoni della carta e della plastica» ha concluso Orlando.

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

COMUNE DI MIRANO. Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO

COMUNE DI MIRANO. Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO COMUNE DI MIRANO Regolamento per l istituzione e la disciplina del mercato dei prodotti agricoli di Piazza Paolo e Nella Errera APPROVATO Con delibera del C.S. n. 9 del 19.4.2012 - esecutiva - 1 Art. 1

Dettagli

CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI

CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI RISERVATA AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Approvato con Deliberazione di C.C. n. 25 del 27/04/2016 REGOLAMENTO

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO

LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO RIC REI RIU' E LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO Tre strani e simpatici genietti, tra loro grandi amici, Ric Rei e Riù, se ne andavano in giro per il mondo per vedere se qualcuno poteva aver bisogno, appunto,

Dettagli

NOTIZIE ELEMENTO VARIABILE DELLA RETRIBUZIONE PER GLI OPERAI FORESTALI TRENTINI

NOTIZIE ELEMENTO VARIABILE DELLA RETRIBUZIONE PER GLI OPERAI FORESTALI TRENTINI 10 APRILE 2014 A cura di Fulvio Bastiani fai@cisltn.it Newsletter Aprile Nr. 1/2014 Riservata agli iscritti FAI CISL OPERAI FORESTALI: A MARZO PAGATO IL PREMIO - pag. 1 - CONGRESSO UN ANNO DOPO : MANTENUTI

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte.

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte. FRANCESCA CORSO di Edoardo Di Lorenzo FRANCESCA CORSO FONDATRICE Ho lavorato come assistente sociale al carcere di San Vittore e ho trovato dei bambini carcerati assieme alle mamme in un regime carcerario

Dettagli

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio Credito agrario Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio di Giorgio Setti Tavola rotonda organizzata a Modena da Bper Banca su agricoltura e prodotti tipici, con la partecipazione

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Ecco la pagella dei nostri ospedali Codogno Sant Angelo Lodigiano Morta per l intervento estetico, il dramma in diretta dalla D Urso Casalpusterlengo

Dettagli

Addio ad Alberto Rizzotti

Addio ad Alberto Rizzotti Era pubblicità e «Diffusione : 8602 Pagina 8: Periodicità : Quotidiano Dimens. 15.06 : % CorriereVerona_140824_8_6.pdf 242 cm2 Sito web: www.corriere.it Illutto Fond? il primo periodico nel 1945.Aveva

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione!

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione! ... La Campania la Cambimo dvvero con una nuova Regione! La Campania la CambiAmo davvero con una nuova Regione E' finito il tempo della Regione concepita come un posto di potere, che gestisce soldi e poltrone.

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Il matrimonio cristiano. chi si sposa in chiesa sa quello che fa?

Il matrimonio cristiano. chi si sposa in chiesa sa quello che fa? Il matrimonio cristiano chi si sposa in chiesa sa quello che fa? Antonio Tavilla IL MATRIMONIO CRISTIANO chi si sposa in chiesa sa quello che fa? religione e spiritualità www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda

Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda Dai cereali alla birra agricola, come trasformare un azienda Due giovani imprenditori agricoli puntano sull innovazione per rendere la loro azienda più competitiva La Masseria è nata nel 1940 quando i

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

PIANO ANNUALE I.R.C.

PIANO ANNUALE I.R.C. ISTITUTO COMPRENSIVO DI LOGRATO (BS) SCUOLA DELL INFANZIA ZIROTTI DI MACLODIO (BS) PIANO ANNUALE I.R.C. ( INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA) A.A. 2015/2016 INSEGNANTE: Cutrupi Alessia 1. U.d.A. IL DONO

Dettagli

COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO

COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO - Approvato con deliberazione di C.C. n. 9 del 10.03.2015 SOMMARIO Art. 1

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «NEI PERICOLI È MEGLIO ESSERE IN «E SE CI TROVIAMO IN UNA BATTAGLIA?

MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «NEI PERICOLI È MEGLIO ESSERE IN «E SE CI TROVIAMO IN UNA BATTAGLIA? CAPITOLO XXX MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA VALLE, TROVARONO COMPAGNI CHE ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «TANTA GENTE ATTIRA I SOLDATI. POVERO ME!» BORBOTTAVA DON ABBONDIO. «NEI PERICOLI È MEGLIO

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza "Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile".

COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile. COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza "Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile". Dal 2 novembre al 11 dicembre 2015 e dal 12 gennaio al 30

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE RASSEGNA STAMPA

CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE RASSEGNA STAMPA CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE RASSEGNA STAMPA 29 AGOSTO 2014 Ufficio Segreteria E-mail: consorzio@acquerisorgive.it Sede legale: VIA ROVERETO, 12-30174 VENEZIA - COD. FISC. 94072730271 Web: www.acquerisorgive.it

Dettagli

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Iniziamo ricordando che il 27 scorso è stata la giornata della memoria; quest anno non abbiamo fatto in tempo a organizzare qualche iniziativa come lo scorso anno ma

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

La missione si è svolta lungo due binari: quello degli interventi chirurgici e quello degli screening relativi alle malattie reumatiche.

La missione si è svolta lungo due binari: quello degli interventi chirurgici e quello degli screening relativi alle malattie reumatiche. Federazione Autonoma Bancari Italiani Coordinamento Nazionale Donne 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.8415751/2/3/4 Ai Sindacati Autonomi Bancari FABI LORO SEDI Oggetto: Iniziativa 8 Marzo 2013 La Segreteria

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Attuazione del Programma di Governo

Attuazione del Programma di Governo Attuazione del Programma di Governo 17 maggio-17 novembre 2006 Sei mesi di Governo dell Italia Una pubblica amministrazione di qualità Modernizzazione ed efficienza delle amministrazioni pubbliche Tempi

Dettagli

RASSEGNA STAMPA SINDACALE

RASSEGNA STAMPA SINDACALE RASSEGNA STAMPA SINDACALE Sabato 18 febbraio 2012 Pagina: www.oggitreviso.it LE COMMESSE SCIOPERANO ANCORA "No alla liberalizzazione delle aperture domenicali" TREVISO Le aperture domenicali, alle commesse,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti

Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti Consorzio Cerea S.p.a. in collaborazione con CEA Legambiente Verona Il 31 Marzo 2014, i bambini della scuola dell'infanzia "Agazzi" ed

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. Missione valutativa. Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori.

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. Missione valutativa. Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori. Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Missione valutativa Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori Relazione finale Relatori: Consiglieri Umberto Ambrosoli e Lino Fossati

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Mercoledì, 25 Novembre 2015 13:3 Lamezia Terme Una cascata di scarpe rosse ha colorato la scalinata dell edificio Scolastico Maggiore Perri di Lamezia.

Dettagli

Rassegna Stampa. Martedì 19 febbraio 2013 TREVISO

Rassegna Stampa. Martedì 19 febbraio 2013 TREVISO Rassegna Stampa Martedì 19 febbraio 2013 TREVISO Martedì 19 febbraio 2013, pag. 16 L'Europa "sdogana" il Programma rurale VENEZIA - L'Europa formalmente sdogana il Programma di sviluppo rurale proposto

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI LA STORIA DEI DIRITTI UMANI IL DOCUMENTO CHE SEGNA UNA TAPPA FONDAMENTALE NELL AFFERMAZIONE DEI DIRITTI UMANI È LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO SIGLATA NEL 1948. OGNI DIRITTO PROCLAMATO

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

L ESAME PER LA PATENTE

L ESAME PER LA PATENTE L ESAME PER LA PATENTE Abdelkrim.: Ciao, Mario. Mario: Ciao, Abdelkrim. Dove vai? Abdelkrim: Sono stato a fare l esame per la patente. E tu? Mario: Vado a fare i documenti perché anch io devo fare la patente.

Dettagli

Test di progresso in italiano

Test di progresso in italiano Test di progresso in italiano 1. Noi le ragazze ungheresi. A) siete B) sono C) siamo D) sei 2. Giuseppe, sono senza soldi,..? A) ha 10 euro B) hai 10 euro C) ho 10 euro D) abbiamo 10 euro 3. -Cosa oggi

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti RESTARTAPP ReStartApp è il primo campus per le nuove imprese dell Appennino: un progetto dedicato ai giovani in possesso di idee d impresa o start up originali e innovative, che vedono nel territorio appenninico

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero Laudatio Prof. Giacomo Rizzolatti Parma, 24 ottobre 2015 1 Magnifico Rettore Autorità

Dettagli

CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura

CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura Il valore economico della cultura: come reinvestire l indotto generato dalla produzione culturale Intervento del Sindaco di Siena Franco Ceccuzzi

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Io/tu/lei/lui noi voi loro

Io/tu/lei/lui noi voi loro CONGIUNTIVO PARTE 1 I verbi regolari. Completa la tabella: comprare finire mettere prendere mangiare aprire chiudere partire parlare cantare scrivere trovare vivere cercare dormire preferire abitare capire

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

LA FORMAZIONE POST DIPLOMA,

LA FORMAZIONE POST DIPLOMA, LA FORMAZIONE POST DIPLOMA, LA FORMAZIONE PROFESSIONALE, LA FORMAZIONE INTEGRATA, LA FORMAZIONE CONTINUA DI SERGIO TREVISANATO * * Segretario Regionale Formazione Lavoro - Regione Veneto Sergio Trevisanato

Dettagli

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica.

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Comune di Brentonico Provincia autonoma di Trento Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Collaborazione Istituto comprensivo Scuola primaria Brentonico

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Signor sindaco, la ringraziamo per la presenza. Stiamo completando l inchiesta sulla Calabria.

Dettagli

In cammino con Cristo

In cammino con Cristo Bollettino della Parrocchia di SAN MARTINO Vs. Borgio-Verezzi (SV) (www.parrocchiasanmartinoborgioverezzi.org) In cammino con Cristo DICEMBRE-GENNAIO GIUBILEO STRAORDINARIO GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica

rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica rapporto aziendale, pv-promea 2014 versione sintetica prefazione, del presidente del consiglio di fondazione Siamo lieti di potervi consegnare anche quest anno il rapporto aziendale della PV-PROMEA nella

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Intervento di Fabio Beltram, Direttore eletto Scuola Normale Superiore (in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Signor Presidente della Repubblica mi permetta di unire la mia personale gratitudine

Dettagli

ALF LIBERA 18 CINGHIALINI DESTINATI ALLA SOPPRESSIONE

ALF LIBERA 18 CINGHIALINI DESTINATI ALLA SOPPRESSIONE :: ALF LIBERA 18 CINGHIALINI DESTINATI ALLA SOPPRESSIONE http://www.centopercentoanimalisti.com/phpbb2/alf-libera-18-cinghial 1 di 4 30/01/09 11.05 Leggi i messaggi senza risposta ALF LIBERA 18 CINGHIALINI

Dettagli

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto:

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto: COMUNITA' MISSIONARIA DI VILLAREGIA Roma, 21 settembre 2011 Oggetto: II a Edizione del Concorso Sogna il tuo presepe Egr. sig. Dirigente Scolastico, la (CMV) è un Associazione Internazionale composta da

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 1 dicembre 2002 La domenica con Gesù Tempo di Avvento Domenica 1 dicembre Vegliare per non essere sorpresi L'artista della settimana Alessandro Ferraro Internet

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 2 2 La cucina dai sapori africani S O M M A R I O In Prima 1 Pulizie 2 Eventi 3 Manutenzione 3 Articolo 4 Fashion Pazzi di caffè 5 La cucina è il settore

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli