Ambientalisti part-time? Meglio cambiare visione!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambientalisti part-time? Meglio cambiare visione!"

Transcript

1 Mensile a cura del circolo ARCI di Maruggio Paisà - Supplemento al n.11 di Liberamente del 03/06/ Direttore responsabile Nando Perrone ANNO I - NUMERO 6 Ambientalisti part-time? Meglio cambiare visione! S e il patrimonio paesaggistico non fosse ritenuto una ricchezza, di certo nessuno si sarebbe preoccupato di attribuirgli dignità di valore costituzionale, strumento con cui la giurisprudenza ha fatto fronte alle gravissime aggressioni dei valori paesaggistici che vi sono state nel nostro Paese negli ultimi decenni. Il primo sistema di tutela giuridica del paesaggio fu introdotto dalla legge 11 giugno 1922, n. 778, che costituì la base della legge n. 1497/1939 che sottoponeva a tutela le c.d. bellezze naturali; e in poco meno di settant anni c è stato un susseguirsi di leggi tutte con lo stesso fine: la conservazione e la protezione del bene paesaggistico garantendo alla collettività la fruizione ed il godimento del bene stesso, intendendolo come patrimonio che connota l identità dell intera collettività nazionale. A quanto pare la stra- grande maggioranza di enti pubblici, privati, sino a giungere ai singoli cittadini, non si preoccupano di prendere in considerazione tale disciplina se non per trovare l escamotage di boicottarla, stupendosi se qualcuno assume comportamenti che sono doverosi, o per meglio dire, semplicemente civili. Nel 1987, è stato pubblicato il rapporto Brundtland che presenta i risultati della commissione mondiale per l ambiente e lo sviluppo, elaborato nell ambito delle Nazioni Unite; in esso viene così definito: lo sviluppo è sostenibile se soddisfa i bisogni delle generazioni presenti senza comprometterne le possibilità per le generazioni future di soddisfare i propri bisogni. Quanto l amministrazione maruggese condivide di questo principio, soprattutto facendo parti continua alla pagina 6 Maruggio: Tra benessere e terzo mondo! C ome ogni anno Maruggio si appresta ad ospitare migliaia di persone nel proprio territorio. E come ogni anno siamo quasi giunti alla presentazione del programma degli eventi estivi. (Si parla di Premi). Bisogna riconoscere che viene investito moltissimo denaro pubblico. Sarebbe bello sapere quanto la nostra amministrazione spenderà quest'anno per tutte queste manifestazioni o meglio dire quanto spenderanno i cittadini per assistere a questi eventi. Bisognerebbe anche sapere se ciò è opportuno e soprattutto necessario considerate le condizioni in cui (ci dispiace dirlo) versa Maruggio. Scandalosamente l'estate 2006 è stata caratterizzata non dal bel programma, ma dall'assenza dell'acqua, dall'invasione delle zanzare e purtroppo, da enormi topi che indisturbati hanno occupato strade e giardini. A questo punto esclamiamo: Errare è umano, ma perseverare è diabolico. Come mai continua alla pagina 2 l'amministra- ALL INTERNO Tempi moderni Pag. 2 Dare ai poveri senza rubare ai ricchi Pag. 3 La sicurezza nei posti di lavoro Teoria del Sud Musica, cinema & cultura Pag. 4 The Sovran Pag. 5 Cinema d autore Viaggiando leggendo... Au revoir natura & Paisà Pag. 6 Il successo de L Eolo Distratto Maruggio rétro Pag. 7 La citilèna e Lu capillaru Ci tuni mangi sulu

2 2 Tempi moderni Dare ai poveri senza rubare ai ricchi È di domenica 20 Maggio la conferma della fusione di due delle più importanti banche italiane, Unicredit e Capitalia, che hanno dato vita ad un mega istituto di credito con 100 miliardi di capitalizzazione, secondo in Europa. «I processi di consolidamento e rafforzamento del sistema bancario sono sempre i benvenuti se hanno per obiettivo quello di dare un servizio migliore», ha commentato il ministro dello Sviluppo Economico, ed è proprio questo il punto. Le fusioni e le acquisizioni sono operazioni di finanza straordinaria che, da quando le imprese si trovano a competere nel mercato globalizzato, permettono di realizzare dimensioni di impresa più solide e robuste per meglio reagire alla concorrenza soprattutto straniera. Questo tipo di operazioni potrebbe però avere ovviamente ripercussioni in primo luogo a livello di ridimensionamento di personale e, in secondo luogo, potrebbe non portare nessun beneficio ai clienti/ correntisti. Le banche italiane sono tra le più costose d'europa e tutti, loro malgrado, lo sanno. Di conti in banca con veramente 0 spese non ce ne sono e, prima di conoscere le realtà di altri Paesi europei come l Inghilterra, pensavo fosse la regola! Tuttavia secondo le ultime ricerche sono ancora indietro in termini di redditività, prudenzialità di bilancio e internazionalizzazione a fronte di costi più o meno allineati rispetto al resto degli istituti di credito europei. È probabilmente superfluo sottolineare l'importanza del ruolo che assumono le banche nell'economia mondiale, soprattutto come principale fonte di finanziamento per le imprese, in modo particolare nella realtà italiana dove sono ancora piuttosto rari fenomeni come il Venture Capital o il Private Equity, forme di finanziamento alternative abbastanza diffuse nel contesto statunitense. Il problema è che l accesso al credito è, per usare un eufemismo, veramente difficile in modo particolare per i giovani che, magari, hanno una modesta idea di business per il loro futuro (che poi sarebbe indissolubilmente legato al futuro del Paese intero) perché le banche prestano solo con raccomandazioni e garanzie, sempre più difficili da fornire data la tendenza ormai consolidata al precariato per le nuove generazioni. Il solito circolo vizioso. Tuttavia forse non tutti sanno che esiste il cosiddetto "microcredito", nato in Brasile negli anni settanta e diffusosi in tutti i Paesi in via di sviluppo, in particolare in Bangladesh dove il premio Nobel per la pace 2006, Muhammad Yunus, ha fondato la Grameen Bank, un istituto di credito che ha prestato, e presta, piccole somme di denaro agli eterni esclusi dal credito, senza nome o garanzie particolari, che mostrano spirito imprenditoriale e capacità di giudizio e la cui bontà di idee e intenti diventa il metro di giudizio per valutare il rischio! Il microcredito ha sollevato circa 60 milioni di persone dalla povertà soprattutto nei Paesi dive ce n è tanta. Nel 1989 in Francia nasce il primo esempio di microcredito in Europa, l Aidie (Association pour le Droit à l Initiative Economique) per iniziativa di Maria Nowak la quale ha pubblicato un libro nel 2005 dal titolo Non si presta solo ai ricchi ove illustra questa piccola e silenziosa rivoluzione del microcredito. Il denaro che mi avete prestato è importante, ma quel che è stato più importante ancora è che abbiate creduto al mio progetto. Ciò mi ha permesso di ritrovare la speranza, è una delle dichiarazioni di un ex disoccupato creatore di impresa grazie a l'aiuto di Aidie. La bella notizia è che da un po di tempo anche a Bologna è nata la micro.bo, una Onlus per diffondere la microfinanza a Bologna e provincia con la collaborazione e il supporto della Banca di Bologna. Qualcuno potrebbe osservare che il fenomeno del microcredito può andar bene nei Paesi in via di Sviluppo, non in realtà estremamente più complesse e articolate dal punto di vista economicofinanziario come l Italia o altri Paesi cosiddetti sviluppati. La realtà tuttavia è che i poveri anche in Italia aumentano, il divario con i "ricchi" cresce e scompare la classe media, allora perché non aprirsi a queste novità e farle conoscere? Certo noi italiani dovremmo prima capire per cosa sarebbe giusto indebitarsi, le statistiche mostrano che si ricorre sempre di più al credito al consumo addirittura per i viaggi o i megatelevisori al plasma ne vale la pena? Il mercato risponda. Marilisa Duggento continua dalla pagina 1 zione comunale non si è preoccupata di creare innanzitutto le condizioni igieniche per i propri cittadini e per gli ospiti? Non è possibile che una intera cittadinanza rimanga senza acqua: altro che turismo! Questo è un disservizio troppo grave... Una località turistica come Campomarino, per la presenza del porto, a maggior ragione esige assolutamente la disinfestazione e la derattizzazione. Però al posto di fare le piccole cose necessarie noi facciamo le cose in grande. Ci accontenteremo di un meno devastante impianto eolico soddisfacendo, magari, i certamente più importanti bisogni naturali dell'uomo. Ricapitolando: carenza idrica, assenza igienica, impianto eolico. Dopo questo mini riassunto delle problematiche più urgenti da dover risolvere, vorremmo affondare qualche proposta concreta, e da cittadini responsabili consigliare all'amministrazione del nostro territorio. Per evitare che l'amministrazione riceva un bel premio quale può essere il Tapiro di Striscia, vi consigliamo di sospendere almeno per quest'anno il Premio Mediterraneo e di cominciare ad affrontare e risolvere invece con quel denaro il problema idrico a Maruggio, e magari, dare sfogo all'arte di giovani artisti locali; crediamo che con un po' di coraggio questo si possa fare. Per quanto riguarda l'assenza igienica ci sembrerebbe poco corretto darvi dei numeri di telefono di alcune aziende che possano eseguire disinfestazione e derattizzazione, perché sappiamo bene quanti di questi numeri voi conosciate o comunque chiamando l' , una gentile voce potrà esservi d'aiuto. Visto che ormai abbiamo preso atto della decisione che indisturbati, e senza disturbarci avete preso sull'eolico, ci permettiamo di dare un indirizzo d'investimento alle entrate derivate dall uso dell impianto eolico, surplus attivo per il comune, quindi in più rispetto alle attuali ordinarie voci di bilancio, a dei temi ben precisi: incentivazioni all'installazione di collettori solari, a cominciare dagli enti pubblici per finire anche ai privati che ne fanno richiesta (altra forma di energia alternativa); riduzione sotto qualsiasi forma delle tasse locali come l ICI, anche per esempio ma non solo, raddoppiando l esenzione sulla prima casa non di lusso, oppure diminuendo le aliquote; investimenti nella scuola pubblica, risorsa fondamentale per la crescita di una società moderna civile e democratica quale dovrebbe essere anche la nostra. Chiaramente non ci crediamo esaustivi, ma ci aspettiamo altri contributi da parte dei cittadini, per cui ci saranno sicuramente altre proposte di cui tener debito conto. Una volta tanto saremo ascoltati? Vedremo!!! Ancora una volta si assiste ad un modo di amministrare il denaro pubblico che non è consono ai veri bisogni del popolo, in poche parole è come portare degli affamati a vedere un film al cinema!!! Giuseppe di Maggio

3 Tempi moderni La sicurezza nei posti di lavoro: un problema attuale S icurezza! Cosa vuol dire per noi questo termine? Fino ad oggi, e per molti è ancora così, la maggior parte delle persone si riferiva al termine sicurezza nel mondo del lavoro in maniera errata. Infatti, quando si parlava di sicurezza, si intendeva un sicuro lavoro e non un lavoro sicuro ; ci si riferiva all aspetto economico e alla durata del lavoro stesso; la tanto nota idea di posto sicuro ossia un posto fisso che dia sicurezza nel tempo. Il termine sicurezza però, bisogna prenderlo in considerazione sotto un altro aspetto: quello appunto, della sicurezza intesa come posto di lavoro che non esponga il lavoratore a rischi e/o pericoli durante la propria attività. Oggigiorno, i media sono molto attenti a ciò che accade nelle aziende dal momento che, come possiamo facilmente constatare, le notizie riguardanti gli infortuni sul lavoro sono sempre maggiori. La cosa che però deve preoccupare, non è la qualità delle notizie riguardanti l argomento, ma il loro numero; se vi sono tante notizie sugli infortuni sul lavoro, vorrà dire che ci sono almeno altrettanti infortuni (naturalmente si parla solo di quegli infortuni che sono dichiarati all I- NAIL e non si sa nulla di ciò che accade ai lavoratori in nero) e se questo dato non diminuisce, ma anzi, aumenta con il passare del tempo, allora vuol dire che c è qualcosa che non va. Basti pensare alle recenti vicende che hanno catturato il nostro interesse, perché vicine a noi, come il caso ILVA di Taranto, posto di lavoro di molti nostri concittadini. Nel siderurgico tarantino vi sono stati nel solo anno 2005 n 86 infortuni dei quali circa il 40% mortali e nel periodo i casi di infortunio complessivi sono 482. Parlando invece del settore dell edilizia, da uno studio si è potuto evincere che le infrazioni maggiori che causano incidenti e infortuni, riguardano gli obblighi dei lavoratori (D.Lgs 626/94 art.5 c 2 lett c), la sistemazione di parapetti, impalcature e ponteggi (DPR 164- /56 art. 24 c. 1 e art. 16), la protezione del capo (DPR 547/55 art. 381) Questo spazio non deve intendersi come un accusa verso qualcuno o qualcosa, vuole solo informare che quella della sicurezza sul lavoro è una questione estremamente importante e che non deve essere per niente sottovalutata. Sia per i più grandi che per i più piccoli, donne e uomini; anche l andare in campagna a fare un lavoretto semplice o il fare i servizi in casa, espone ad una serie di rischi; per citarne qualcuno: mentre si lavora con la motozappa si è esposti alle vibrazioni, al rumore e alla polvere che si sviluppa in seguito alla lavorazione e che viene inalata dall operatore. Azioni queste che si riassumono nelle voci di Rischio Fisico e Rischio Biologico. Per le donne i problemi non sono minori, 3 anzi. Ad esempio se si considera il momento in cui si lava il pavimento, la donna è esposta ai vapori dei detergenti utilizzati e in più vi è il contatto cutaneo con i medesimi, inoltre, assume posizioni che potrebbero compromettere il benessere della colonna vertebrale; situazioni queste che prendono il nome di Rischio Fisico e Rischio Chimico. Si sa, la sicurezza nei posti di lavoro è ampiamente regolamentata dalla legislazione italiana; questo viene messo poco in pratica dai lavoratori e da chi dovrebbe vigilare sul corretto comportamento di questi ultimi e qui non parliamo degli organi di vigilanza, ma dei datori di lavoro che secondo il D.Lgs /94 devono vigilare sulle norme di sicurezza. Concludendo, diamo un consiglio: mai nessun lavoro sarà sicuro al 100% avendo rischio pari a zero; il rischio in un lavoro sicuro deve tendere allo zero quanto più è possibile, ricordando che siamo e possiamo essere solo noi a rendere il nostro lavoro più sicuro adottando piccoli accorgimenti ed utilizzando la testa (senza dimenticare il caschetto o altri dispositivi di protezione che in alcuni casi ci possono evitare grossi problemi a breve, medio e lungo termine). De Giorgio Salvatore ProvoLette, ossia Provocazioni Letterarie Teoria del Sud U na cosa è certa: qui a Maruggio non siamo padani. Simile affermazione porta automaticamente all assioma bossiano: allora africani. Cosa facciamo, parliamo di Pangea? Figuriamoci se possiamo iniziare da duecento milioni di anni fa. E poi, per dimostrare che cosa? Che anche il nonno di Bossi era un quadrumane? Non c è mica bisogno, basta guardarlo, l Umberto. Io mi sento troppo piccolo per identificarmi col mondo intero, per cui mi limito a rivendicare il mio germogliare in quel pezzetto di terra che si delimita con la così detta Magna Grecia. E proprio perché non si dica che pecco di falsa modestia mi allargo fino alle estreme regioni del Mediterraneo dove vi dimora gente un po matta, che arriva ad autodefinirsi rappresentante di un dio, quando non dio in persona, o sceglie per dimora una botte o una colonna, oppure predica odio per le fave, quale causa dei mali peggiori, solo perché lui è affetto da favismo; ed altra gente nullafacente che passa il tempo a formulare ipotesi sull origine dell universo, della terra, dell uomo e via discorrendo. Questi ultimi argomenti mi hanno incuriosito non poco, per cui mi sono divertito a leggere un po di queste storie e mi sono fatto una certa idea. Credo però, di non essere il solo a pensarla in un certo modo, poiché ho sentito parlare di un certo Nietzsche che aveva teorizzato qualcosa di simile alla mia Teoria del Sud, che si basa sull idea che è la cellula, con la sua energia vitale, la cosa che fa lievitare la terra, dando vita a tutto ciò che esiste su di essa, col Suo modo di essere, eternamente mutante, a causa del processo di adattamento continuo al continuo mutare delle condizioni ambientali, che sono conseguenza chimica dell arcidetto Big Bang primordiale e non solo. Penso, infatti, che il continuo mutamento dell ambiente è anche causato dall esistere stesso della cellula che, con l adattarsi continuamente, modifica l ambiente a causa del funzionamento del suo motore che produce elementi che modificano l ambiente al quale si deve adattare, producendo altri elementi che modificano ancora l ambiente al quale si deve adattare, e così via. AMO

4 4 Musica, cinema & cultura Reborn (Acoustic Notes) D opo W.A.R. (Without Arm Revolution), i Mass Murder Machine ritornano con un nuovo lavoro realizzato interamente in acustico, che vede i cinque ragazzi impegnati in cover ed inediti. Reborn (Acoustic Notes), questo il titolo, vede arrangiamenti dei propri brani in chiave acustica e adattamenti di altri già famosi. Il demo apre con Fearless Man in cui domina la partecipazione speciale di GeNnie, stupenda voce femminile che si intreccia con quella del singer Mimmo Pisconti. Si continua con In This River dei Black Label Society, per poi passare a Kill Me gia presente nel primo CD, arrangiata però, con slide guitar, dando un tocco di southern in più. La seconda cover è Nutshell dei grande Alice In Chains, con ottimi arrangiamenti di chitarra solista. Chiude la gia sentita Lost My Soul. The Sovran: Long live rock and roll C hissà se qualcuno avrà ancora il coraggio di dire che il rock è morto dopo aver ascoltato il nuovo platter dei tarantini The Sovran! City Kills è una superba prova che può tornare utile per dimostrare come ci siano ancora band in grado di mantenere vivo e ardente il sacro fuoco del rock and roll, magari alimentandolo con un attitudine fuori dal comune e una personalità facilmente riscontrabile ad un primo ascolto. Prendete ad esempio l apripista Stand : riff taglienti come le lame più affilate, drum w o r k p o t e n t e e competente e vocals ruvide e velenose che farebbero la gioia di sua maestà Lemmy Kilmister! Gli jonici The Sovran si rendono artefici di un esplosive contenitore di heavy and roll violentato dalla furia esecutiva del punk e reso ancora più riconoscibile da una vena melodica che tira fuori dalle nebbie del tempo l ala più hard oriented della dark wave ottantina (Sister Of Mercy, Killing Joke, The Mission, ecc ) e la impasta con abilità in una ricetta sonora convincente dalla prima all ultima traccia. Per legittimare quest ultima tesi ascoltate i chiaroscuri arpeggiati di Lights o la compiaciuta decadenza The City Devils e della comunque ritmata My Gun, dotata di un invidiabile impatto. A conferma di un DNA certamente motorheadiano, arrivano potenziali classici della band come Hooligans 2006, Dance Of The Wolf e Bones, che in alcuni frangenti mi hanno ricordato alcuni esponenti della NWOBHM più punk oriented (vedi Raven), senza perdere comunque quelle venature dardeggianti che tanto personalizzano la proposta del combo. A far calare il sipario ci pensano la title track e Tapaz Under Siege, dal flavour molto settantasettino e fascinose nel loro incedere conturbante. Biglietto da visita da consegnare a testa alta questo City Kills, prodotto in maniera mirabile e suonato da ragazzi che vivono il rock and roll e lo nobilitano con grandi canzoni e live performance dirette e senza fronzoli (consigliati i loro shows). Ne sentiremo parlare ancora, eccome Mimmo Maiorano Prossimi concerti 02 - Terremoto - Piazza - VEGLIE (LE) 08 - Sud Sound System - Chroma Festival - MONOPOLI (BA) 08 - Ibrida Malez - Lucky Moment - LEPORANO (TA) 15 - Sud Sound System - Campo Sportivo - SAN PANCRAZIO (LE) 16 - Sud Sound System - Parco Comunale - SAN GIOVANNI ROTONDO (FG) 22 - Southern Art Fest - Stadio Comunale - MELENDUGNO (LE) 23 - Festa della Musica 07 - Parco Comunale - MARUGGIO (TA) (Lonny Blaster - The Sovran - Stonecutters - Mass Murder Machine - ABandOn) D ovrebbe veder luce nel mese di giugno il primo disco della SISMA CREW "Maruggio-Taranto"... progetto nato 8 mesi fa dalle menti di Skatenato e Shure supportati da tutto il resto della crew. La maggiore ispirazione arriva sempre dalla musica, ma anche dai posti in cui vivono, la nostra terra, i problemi che affrontano ogni giorno, le persone a cui vogliono bene e che hanno influito tanto nelle tematiche dei testi. Il disco conterrà 14 tracce e avrà beats suonati e arrangiati da Scatenato (aka sux LL) e 2 beat di Helboy. Nella traccia "Ciò che nn capisco" ci sarà il feat. di Vama, rapper della scena tarantina già abbastanza affermato; gli scratch saranno a cura di Dj Fuma membro della crew. La maggior parte della registrazione e del missaggio verrà curata da Idub membro del Tabera Rroots sound di Taranto. Per aggiornamenti e per restare informati visitate:

5 Musica, cinema & cultura Cinema d Autore Titolo: L Ultimo Inquisitore Titolo originale: Goya's Ghosts Anno: 2006 Genere: Drammatico Durata: 117 Regista: Milos Forman Cast: Natalie Portman, Javier Bardem, Stellan Skarsgård, Randy Quaid, Wael Al Moubayed, Simó Andreu, Scott Cleverdon 1792, Spagna, l Inquisizione mette in atto i suoi ultimi orrori. Mentre il resto d Europa è in subbuglio, la Rivoluzione francese dilaga e ci si avvia verso mutamenti epocali, in Spagna vige il terrore e l oscurantismo. La Santa Inquisizione tiene sotto la sua tirannia non solo i tentativi, ma anche le ipotesi di progresso. Qualsiasi comportamento è a rischio, nessuno è al sicuro, qualsiasi parola può essere travisata e distorta. Gli ecclesiastici dell Inquisizione girano come spie camuffate, pronte ad annotare e a denunciare. In questo clima opera Francisco Goya (Stellan Skarsgaard), il geniale pittore che riesce a entrare nelle grazie della monarchia, tanto da essere nominato il pittore di corte. Ma Francisco ha due anime: una deve convivere con i potenti, che ritrae con estrema realisticità, l altra registra e C arlo Cassola, scrittore di origine romana, è stato un partecipante attivo della Resistenza Partigiana ed è questa sua e- sperienza diretta con la Guerra che lo ispirerà per la scrittura di questo romanzo, La ragazza di Bube, una storia d amore tra due ragazzini nelle cui vicende si scorgono le diverse problematiche politiche e sociali del dopoguerra italiano. Ambientato nel periodo successivo alla Liberazione, in una Toscana ancora sconvolta e confusa dalla tragedia, questo romanzo ha come protagonisti Mara e Bube: lei, una ragazzina sedicenne la cui unica preoccupazione è di vestirsi e apparire più bella della cugina; lui, partigiano, compagno e intimo amico del fratello di Mara, morto durante la Resistenza. Quest ultimo, per tener fede ad una promessa fatta al suo amico si reca presso il suo paese ed è proprio qui che dipinge gli avvenimenti, la miseria e la bruttezza dell epoca, con opere tuttora moderne e strazianti. Tra i clienti di Goya vi è anche frate Lorenzo (Javier Bardem), potente ecclesiastico, ambizioso e pericoloso. Uno dei fautori di una Inquisizione più rigorosa. Musa adolescente di Goya è la bella Ines (Natalie Portman), volto angelicato di celebrati affreschi e ritratti, figlia di un ricco mercante, Tomás Bilbatúa (José Luis Gómez), che viene convocata dall Inquisizione dopo una ridicola denuncia da parte di alcuni osservatori, formati da Frate Lorenzo. La giovane viene ingiustamente accusata, torturata e costretta a confessare la sua presunta eresia. Non serviranno a nulla le azioni del padre per liberarla, il suo appello al viscido Lorenzo che, a suo modo, prende a cuore le sorti della ragazza: Ines resterà imprigionata, mentre Goya, per se stesso e la sua arte, starà a guardare. Dopo quindici anni lo scenario europeo cambierà completamente: i francesi di Napoleone Bonaparte occuperanno la Spagna, Giuseppe Bonaparte si insedierà sul trono spagnolo, la Santa Inquisizione verrà abolita. E le segrete in cui i cosiddetti eretici marcivano, tra malattie e denutrizione saranno aperte. Irriconoscibile, Ines ricomparirà nella vita di Goya che, diventato completamente sordo, è riuscito a sopravvivere a ogni sommossa. Così come ce l ha fatta Lorenzo, divenendo un importante illuminato. Ma gli inglesi di Wellington sono in procinto di varcare i confini tra Portogallo e Spagna... Recensione: Un sontuoso kolossal dai Viaggiando leggendo... i ragazzi si incontreranno e tra i due nascerà subito una simpatia che si trasformerà in un rapporto epistolare. Finalmente Bube chiede la mano di Mara. Purtroppo però violente lotte politiche lo costringono ad allontanarsi dal paese; decide e ottiene di portare con se anche la sua futura sposa e da qui ha inizio un lungo viaggio, costellato da svariate vicissitudini di natura politica, ma anche sentimentali, civetterie da donna innamorata che narrano di innamoramenti fatti di sotterfugi, quasi ingenui e mai diretti. Questo viaggio però non giungerà al termine, perché l arrivo di una notizia lo trasformerà in tragedia per Bube costretto a scappare e trasformerà anche Mara, rendendola donna, meno serena e più consapevole delle sue responsabilità di fronte a Bube e di fronte alla società italiana che anche lei è tenuta a trasformare. Una storia d altri tempi, un amore platonico si direbbe oggi, che però spingerà Mara alla fedeltà assoluta ed eterna. Fulcro centrale di questo libro è la forza di questa ragazza che si mostra sin dall inizio, durante la sua adolescenza al 5 toni melodrammatici. L ultimo inquisitore (più suggestivo il titolo originale: Goya s Ghosts) è un film che sfiora talvolta il ridicolo involontario e che sembra voler accontentare tutti: i dialoghi funzionano a dovere; l epoca è ricostruita alla perfezione, il dramma si mescola all ironia, alla derisione amara per l affannarsi dell uomo, che pare invano. Nel film sono presenti tematiche importanti e sempre attuali: il ruolo dell artista nel mondo. Costretto a servire i potenti per esercitare la propria arte; la circolarità degli avvenimenti. Nel corso e ricorso della storia cambiano i potenti e con essi le bandiere sotto cui schierarsi l'unica cosa che rimane invariata è l'ingiustizia, tanto che non ci si accorge dei cambiamenti: la miseria c'era e c'è, così come i soprusi; l illuminismo e l oscurantismo. Sono presenti sotto determinate spoglie e covano ovunque, anche nei governi più insospettabili; la libertà dell uomo, del suo libero arbitrio, della libera espressione. La ribellione contro ogni forma di limitazione della libertà individuale. Un film che rivendica le prove mancate dell uomo: non ci sono vincitori né vinti, tutto riconduce a morte e illusione: ognuno attraversa l esistenza tormentato dai propri fantasmi e dalle proprie ossessioni. I fantasmi di Goya sono, in fondo, i fantasmi di ogni essere umano. Il titolo originale rende di più l idea, in confronto alla traduzione distorta dei distributori italiani. Enrico Mele paese e che crescerà insieme a lei muovendola verso una decisione scomoda, impensabile al giorno d oggi. Come sfondo la situazione storica e sociale di un Paese sconvolto dalla guerra, realtà intessute di tensioni che spesso sfoceranno in situazioni irreparabili, ognuno con i suoi dolori, ognuno con le sue motivazioni piene di ostilità. Nel tempo in cui venne pubblicato, il 1960, questo romanzo fu criticato dagli intellettuali comunisti che leggevano queste righe come la descrizione del fallimento del comunismo durante la Resistenza. È indubbia la delusione di Cassola nei confronti del comunismo, ma oggi, che di quel comunismo così come di quel fascismo sono rimasti solo i fantasmi, illusioni di qualcuno in cerca di bandiere, la questione individuale e psicologica del romanzo è di primo piano: la fedeltà ad un amore puro, la forza di prendere una decisione, il coraggio di mantenerla per la vita anche contro le situazioni più avverse. Storie di altri tempi!!! Alessandra Marsella

6 6 Au revoir natura & Paisà Il successo de L Eolo Distratto I l nostro giovane giornale inizia, a fatica, come era logico pensare, a macinare consensi e successi. Dopo gli ottimi riscontri ottenuti in Maruggio dall ultimo numero che trattava di pregiudizi e dell installazione del parco eolico sul nostro territorio, arrivano anche altri riconoscimenti. Il settimanale dell ARCI, ArciReport, ha pubblicato il 22 Maggio nel suo n 19, un bell articolo che parla di noi, del nostro giornale. Intitolato L'informazione avventata e giovanile de L'Eolo Distratto', il mensile dal circolo Paisà', l articolo elogiava le nostre pagine e parlava di come questo piccolo paese abbia bisogno di una ventata di informazione giovanile. Un grande piacere e onore per il nostro Circolo, comparire sulle pagine del blasonato ArciReport, che viene sempre letto con grande interesse dai nostri soci, viste le tematiche di vario genere che settimanalmente vengono affrontate. Per concludere, potete leggere l intero articolo qui, oppure scaricare l intero giornale dal seguente link: Mimmo Pisconti continua dalla pagina 1 colare riferimento al suo tesoro: il mare e le sue spiagge? Come è già stato scritto su di un articolo sul blog di Mar uggio ( maruggio.blog.com), sono state realizzate opere di Ingegneria Naturalistica presso le Dune di Campomarino per la tutela e la salvaguardia di una fascia costiera che si estende da Torre Borraco sino a Campomarino, e da quest ultimo sino alla Torre dell Ovo; cosa è stato realizzato? Nulla! Eppure anche questa zona fa parte del nostro comune. Che non sia ancora arrivato il suo momento di gloria? Che non vi sia nulla da tutelare? Strano, in fondo sotto la torre dell Ovo vi è un porticciolo con una vecchia tonnara che non dovrebbe suscitare indifferenza, e ancor prima c è la cappella della Madonnina che sorge su una duna da cui si ammira uno splendido mare e dove nell aria, non si sa ancora per quanto tempo accadrà, si diffonde il tipico profumo di Timo, che sigilla la nostra terra e la nostra vita; e comunque in ogni caso, questo territorio costiero non dovrebbe essere vincolato dalla legge 8 agosto 1985, n. 431, che recita: sono tutelati i territori costieri compresi in una fascia di almeno 300 m dalla linea di battigia? Allora perché in spiaggia non vi sono dei contenitori per differenziare i rifiuti affinché non si trovino sparsi ovunque, e delle staccionate sul ciglio della litoranea per evitare che il transito delle auto deturpi la naturale conformazione del territorio costiero? Perché dove prima sorgeva il lido blu and blu nessuno, né privato né amministrazione comunale, si è preoccupato di ripristinare il tutto com era, senza che ci siano abbandonate ferraglie e quant altro, che di bellezza naturalistica non hanno nulla? Probabilmente si crede che per salvaguardare il proprio territorio sia sufficiente fare delle grandi opere, o che basti fare l ambientalista part-time, pulendo ad esempio le spiagge, solo all approssimarsi dell arrivo di Foto: Mimmo Pisconti pseudo turisti, anziché più costantemente; forse quel che è peggio è credere che l essere umano sia un entità a se stante dalla natura, senza rendersi conto che nessuna generazione presente e tanto meno quelle future potranno mai soddisfare realmente i propri bisogni, senza un caro prezzo da pagare, se non ci si libererà dalla trappola del consumismo. E' necessario cambiare direzione, ponendosi obiettivi di preservazione dell - ambiente, biodiversità, equità sociale, possibile attraverso una sincera collaborazione che renda amministratori e cittadini maruggesi co-responsabili. Questo nuovo modo di procedere non può essere derogato ancora più a lungo di quanto stia avvenendo, non fosse altro per le condizioni di degrado ambientale e civile in cui già ci si trova. Quanto prima bisognerebbe cambiare l attuale visione sulle questioni socioambientali, affinché decisioni ora apparentemente difficili da prendere, una volta avviate innescherebbero un complesso ma altrettanto spontaneo, agevole, e perfino più gradevole, processo di trasformazione generale della società, riparatore della gran parte dei nostri presenti problemi. Erica De Cataldo

7 Maruggiu rétro 7 CI TUNI MANGI SULU (AMO) Ci tuni mangi sulu tùni ti nfuèchi, sirma a mme ticìa quàndu la tucazziòni mi mmizzàva, ti mòtu cu mpàrava còmu si campa ntr a lla suggitàti, ddònca cuddu ca ti còšti tièni ci no tt è ffràti è amìcu. E cci no tt èti niènzi è ssèmpri unu com a ttei c a llu bbisuègnu nna mànu t la po ddari. E nno tti crètiri ca tuni sinti forti e cca bbisuègnu no ài ti nisciùnu, ca nnu pruvèrbiu tici: fuèi la riggìna e bbisuègnu èbbi ti la vicina. Ricòrditi ti cùštu fìju mia: ci tuni mangi sulu tu ti nfuèchi; e ccìnca štài ti còšti puèi s la riti. Nc era nna vota La Citilèna Osci cu nu semplici movimentu è ntra menu ti nu secondu, ddonca sia sia ppicciàmu la luci crazij all energia elettrica. Ma mancu cinquant anni fa no era tantu facili cu ppicciàvi e facivi luci ntra na stanza per esempiu. Infatti, tandu nna cosa motu importanti era la lampata a carburiu ca si usava pi tanti cosi, pi quandu scivi an caccia o a pesca o puru ntra li minieri. Li lampati a carburiu esištiunu ti tiversi tipi, a sicundu ti comu li eri usari, ma funziunaunu tutti alla stessa manera. Ntra la parti cchiù vascia ti la lampata si mittìa lu carburiu, mentri sobbra si mintìa l acqua. Cu putìa funzionari ncera nu regolatori ca facìa catiri l acqua ntra lu carburiu e quando l acqua tuccava lu carburiu succitìa lu miraculu. Lu prodottu finali, cioè la citilena sci spicciàva ntra nu beccucciu ca assìa ti fori ti la lampata e ti ddonca assìa nna fiamma bianca motu forti, ca facìa mota luci e ca no era facili cu ssi štutava. Propiu pi štu motivu, la lampata a carburiu vinìa usata pi moti cosi e era motu cchiù facili ti otri štrumenti t illuminazioni comu per esempiu li candeli, ueju e pitrueju. No ssi sapi propiu quando è štata nvintata, sapimu sulu ca lu brevettu è štatu depositatu ntra lu 189-4, mentri inveci nonci si usa cchiuni più o menu ti lu 1980, quando nisciuna azienda cchiuni protucìa šti lampati. No jè štata sortantu corpa ti l energia elettrica, ma li lampati a carburiu hanna spariti puru pircè lu regolatori no era motu buenu e spessu li lampati scuppiaunu comu jè successu moti voti. Chiaramenti ci ncuna osci l acchiamu ancora ntra ncuna casa no vveni usata cchiuni ma rimani soltanto pi collezioni. Comunque la citilena rimani una ti l invinzioni cchiù importanti ti tutti li tiempi. Foto: Luigi Saracino Luigi Saracino Li pruvèrbi ti l antichi nò falliscunu mai Lu puercu mazzu si sonna sempri lezzi (Lu crištianu troppu esigenti si sonna sempri cuddu ca no teni.) Lu fuècu ddo cati brušcia (Lu tilori èti ti cinca soffri.) Salvatore Fiorentino Lu capillaru Lu Sarvatori Fiorentinu, ca tutti lu canuscìunu comu lu capillaru pi lu mištieri ca facìa, no era ti Maruggiu. Era natu a Caštrignanu ti li Greci, ntra llu capu ti Lecci, versu lu milliottucientusittanta ti nna famija cuntatina ca chiantava sobbrattuttu tabbaccu. Fuèi propiu pi šta raggioni ca si spuštou quammèru cu otri paisani sua. Arrivòu a Maruggiu nt alli primi anni ti lu novicientu e no ssi sapi ci si spusòu a Maruggiu ma sia comu sia tinìa setti fili, e ti quišti nisciùnu feggi lu mištieri sua. A Maruggio toppu no mmotu tiempu ti quandu arrivòu, zziccòu a fari nnu mištieri motu curiusu ca mancu ndlu sunnamu: lu Sarvatori ccujìa capiddi e ddici ca si facìa tuttu Maruggiu, e ppuru ncunu paesi qua vvicinu, armenu nna vota la sittimana. Srai ca li capiddi ca ccujìa, li vindìa a ncuna frabbica ca facìa pupi e pirrucchi pi lli signuri. Quan- du scìa ggirandu, li crištiani lu sintìunu critari šti palori: Lu capillaru, lu cangiacapiddi. Tifatti, quandu ccujìa li capiddi, ca prima li femmini si rruccaunu pircè nni catiùnu moti e li tinìunu tutti longhi, tatusi ca li capiddi alla masculu ancora non ci si li facìunu, lu Sarvatori capillaru nci tava ncuna cosa, tipu àcuri, firrittini e tiscitali; nnu ver e propiu barattu. Si tici ca era nnu crištianu motu simpatucu culla battuta sempri pronta e sapìa fari lu mištieri sua, tantu ca ogni tantu sott alli fešti tava cchiù ti cuddu ca era ddari pi li capiddi c avìa. Murìu toppu la seconda uerra mondiali ma cchù ti cuštu no ssi sapi pircè puei ndlu pur tara allu paisi sua. Maurizio Schirone

8 8 Ozium Lu CruciPàcciu R isolvi Lu CruciPàcciu inserendo le parole esatte nel nostro dialetto maruggese, che vengono fuori dalle definizioni. I primi 5 i quali riusciranno a decifrare tutte le dieci parole, in modo esatto, portando la copia de L Eolo Distratto nel nostro circolo, riceveranno un set formato da 8 cartoline raffiguranti foto antiche di Maruggio. La soluzione uscirà nel mese di Luglio Definizioni: 1. Com èti lu lanzùlu llavàtu,štiràtu e rripàtu. 2. Scrìvi ma no ije la pènna. 3. Nàštru bbinitèttu a ssàntu Còsumu. 4. Si tìci ti unu ca ije ppruvata nna cosa e vvòl a lla pròva arrètu. 5. Cu cquèdda l acièddi fànnu l anìtu. 6. Ràzza ti fòji ti campagna. 7. Si tìci ca ti vèni cu llu vìti. 8. Scrafàzza l ùa e ffàci assi lu mièru. 9. Pìputu cruèssu. 10. Cosa ca si mènti ntr a lli ijummarièddi Soluzioni del numero precedente Barzellettando Due formiche si sfidano ad una corsa in moto. Partono in sgommata e sfrecciano fra pomodori, lattughe e altre verdure dell'orto. Ad un certo punto BUMMMMMM! La seconda formica torna sui suoi passi e trova la prima sotto la moto messa alquanto male: - Ma cosa ti è successo? - Oh, niente... mi è andato un moscerino in un occhio! In un bar di periferia un giorno entra un omone grande grosso e muscoloso che batte con forza sul bancone e dice: - Una birra! Presto! Una birra! Ha capito? E il barista impauritissimo lo serve. Questa storia va avanti almeno tre giorni. Il quarto giorno un vecchietto che ha sempre assistito alla scena si alza, va al bancone e decide di fare come l'omone. - Una birra! Presto! Una birra!! E il barista ridendo dice - E sennò?!?...e se no, una Coca Cola va bene lo stesso, grazie! - Qual è il colmo per Totti? - Mangiarsi i rigori col cucchiaio. Lo sapevate... Che è impossibile succhiarsi il gomito? E che l'80% delle persone che leggono questo giornale hanno cercato di succhiarselo? Visita il nostro sito web al seguente indirizzo: Moltip lic ando x s i o ttie ne : Quando i conquistatori inglesi arrivarono in Australia, si spaventarono nel vedere degli strani animali che facevano salti incredibili. Chiamarono immediatamente uno del luogo (gli indigeni australiani erano estremamente pacifici) e cercarono di fare domande con i gesti. Sentendo che l'indigeno diceva sempre Kan Ghu Ru adottarono il vocabolo inglese kangaroo (canguro). I linguisti determinarono dopo ricerche che il significato di quello che gli indigeni volevano dire era Non vi capisco. Il circolo ARCI Paisà informa i lettori, che la nuova stagione per il tesseramento 2007 è sempre aperta. Quanti volessero aderire, possono richiedere la propria tessera presso lo spazio sociale Paisà sito in via Umberto I, 53. Direttore Responsabile Nando Perrone Redattore Mimmo Pisconti Collaboratori AMO, Erica De Cataldo, Salvatore De Giorgio, Giuseppe Di Maggio, Marilisa Duggento, Alessandra Marsella, Mimmo Maiorano, Enrico Mele, Luigi Saracino, Maurizio Schirone Progetto Grafico Federico Fusco Redazione Via Umberto I, Maruggio (TA) Stampa Puzzle Piazza del Popolo, 13/b Maruggio (TA)

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Io sono una porta semplice, aperta a metà ma capisco che sono fatta per essere spalancata

Io sono una porta semplice, aperta a metà ma capisco che sono fatta per essere spalancata Accogliente, aperta: magari un po a volte mi chiudo ma solo se sono stata distratta a cedere alla routine del quotidiano, non pecco di presunzione solo mi piace avere la disponibilità ad aprire la mia

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Mariantò cronaca di una vita!

Mariantò cronaca di una vita! Mariantò cronaca di una vita! Maria Antonietta Di Falco MARIANTÒ CRONACA DI UNA VITA! www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Antonietta Di Falco Tutti i diritti riservati Dedicato alla mia meravigliosa

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook 1 Alla ricerca di se stessi Federica Cortina 2 Titolo Alla ricerca di se stessi Autore Federica Cortina Editore PNL e Coaching edizioni Sito internet www.pnlecoaching.it ATTENZIONE: Tutti i diritti sono

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Matteo 5:6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati. Giovanni 10:27 Le mie pecore ascoltano

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi Nuovi pensieri e ricordi Forse aforismi Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Mauro Baldassini NUOVI PENSIERI E RICORDI

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

IL FILM DELLA VOSTRA VITA

IL FILM DELLA VOSTRA VITA IL FILM DELLA VOSTRA VITA Possibili sviluppi Istruzioni Obiettivo L esercizio fornisce una visione d insieme della vita del partecipante. La foto diventa viva Versione 1 (Esercizio di gruppo) Immaginate

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

sono dello stesso colore i colori delle caselle A e B risultano identici

sono dello stesso colore i colori delle caselle A e B risultano identici Eccoci qui. Vi trovo agguerriti e un po'... tesi, del resto come me, come se fosse il primo giorno di scuola o, meglio, il giorno di nascita di un'amicizia. Io sono molto più fortunato di voi: guardate

Dettagli

- Un ragazzo ed una ragazza si amano, ma sono costretti a tenere segreta la loro relazione.

- Un ragazzo ed una ragazza si amano, ma sono costretti a tenere segreta la loro relazione. Un film racconta una serie di azioni che delle persone compiono in determinate situazioni. Per iniziare a scrivere una sceneggiatura bisogna avere un idea di cosa si vuol far fare a queste persone, ai

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES Pier Francesco Asso ECONOMIA SICILIANA Si illustrano alcuni risultati del IV rapporto di ricerca della Fondazione RES dedicato

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore.

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. 2014 Editrice ZONA È VIETATA ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. La nostra Nuova Caledonia L avventura d una vita di Giorgio & Marosa

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo.

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo. 'II peccato Immaginate che un caro amico vi regali un palazzo pieno di splendidi oggetti. È tutto vostro e potete godervelo! In cambio Egli vi chiede una sola cosa: "Per piacere, non gettarti dal torrione

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Partecipo. Zoom Zoom Festival. Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano. 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana

Partecipo. Zoom Zoom Festival. Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano. 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana Partecipo Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano Zoom Zoom Festival 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana zoomfrominside.it Zoom Zoom Festival è un contenitore di idee,

Dettagli

Avete mai sentito parlare della corsa del topo?

Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete presente il criceto che corre nella ruota fino allo sfinimento tutti i giorni? Beh, forse non ne avete piena consapevolezza ma anche voi, anche noi

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

NEL TEMPO ESSERE. Performance multimediale simbolica di Patrizia Tummolo. Nei Giardini Baltimora (Giardini di plastica)

NEL TEMPO ESSERE. Performance multimediale simbolica di Patrizia Tummolo. Nei Giardini Baltimora (Giardini di plastica) NEL TEMPO ESSERE Performance multimediale simbolica di Patrizia Tummolo Nei Giardini Baltimora (Giardini di plastica) 1 Progetto Artistico Culturale: performance multimediale e mostra fotografica e documentaristica

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Atto di fede, Luciano Ligabue

Atto di fede, Luciano Ligabue Atto di fede, Luciano Ligabue Ho visto belle donne spesso da lontano ognuno ha il proprio modo di tirarsele vicino e ho visto da vicino chi c'era da vedere e ho visto che l'amore cambia il modo di guardare

Dettagli

MAGARI LE COSE CAMBIANO

MAGARI LE COSE CAMBIANO MAGARI LE COSE CAMBIANO di Andrea Segre Documentario, 62, Italia 2009 http://magarilecosecambiano.blogspot.com Sinossi Un film nel cuore delle nuove centralità romane: le moderne borgate di una società

Dettagli

Anche Lenza, come Grosso, è un grande appassionato di Finanza Derivata e tempo fa è venuto a sapere della sua intenzione di ampliare il business

Anche Lenza, come Grosso, è un grande appassionato di Finanza Derivata e tempo fa è venuto a sapere della sua intenzione di ampliare il business SW2 - Le Controparti nello Swap Anche Lenza, come Grosso, è un grande appassionato di Finanza Derivata e tempo fa è venuto a sapere della sua intenzione di ampliare il business Come certamente ricorderete,

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Cattolica, 9 Marzo ore 23.00. ...TA-TARÀ, TA-TARÀ, TA-TARÀ... (in sottofondo musica Swing) (Duba avvicina di nuovo l apparecchio alla casse)

Cattolica, 9 Marzo ore 23.00. ...TA-TARÀ, TA-TARÀ, TA-TARÀ... (in sottofondo musica Swing) (Duba avvicina di nuovo l apparecchio alla casse) Cattolica, 9 Marzo ore 23.00...TA-TARÀ, TA-TARÀ, TA-TARÀ... (in sottofondo musica Swing) BIRIBÌ... BIRIBÌ... (squilla il tel di Duba) Marco: Buonasera Mr Duba, come va? Duba: Ciao Marco! Alla grande, and

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Il modello delle 3P per il debriefing nella formazione esperienziale

Il modello delle 3P per il debriefing nella formazione esperienziale Il modello delle 3P per il debriefing nella formazione esperienziale di Walter Allievi Come molti di voi probabilmente già sapranno, una delle chiavi di un intervento formativo di successo, svolto attraverso

Dettagli

VIAGGI NELLE STORIE. Frammenti di cinema. per narrare. L incontro. Percorso di italiano L2 per donne straniere

VIAGGI NELLE STORIE. Frammenti di cinema. per narrare. L incontro. Percorso di italiano L2 per donne straniere VIAGGI NELLE STORIE Frammenti di cinema per narrare L incontro Percorso di italiano L2 per donne straniere Claudia Barlassina e Marilena Del Vecchio Aprile Maggio 2009 VIAGGI NELLE STORIE I PARTE GUARDA

Dettagli