Ambientalisti part-time? Meglio cambiare visione!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambientalisti part-time? Meglio cambiare visione!"

Transcript

1 Mensile a cura del circolo ARCI di Maruggio Paisà - Supplemento al n.11 di Liberamente del 03/06/ Direttore responsabile Nando Perrone ANNO I - NUMERO 6 Ambientalisti part-time? Meglio cambiare visione! S e il patrimonio paesaggistico non fosse ritenuto una ricchezza, di certo nessuno si sarebbe preoccupato di attribuirgli dignità di valore costituzionale, strumento con cui la giurisprudenza ha fatto fronte alle gravissime aggressioni dei valori paesaggistici che vi sono state nel nostro Paese negli ultimi decenni. Il primo sistema di tutela giuridica del paesaggio fu introdotto dalla legge 11 giugno 1922, n. 778, che costituì la base della legge n. 1497/1939 che sottoponeva a tutela le c.d. bellezze naturali; e in poco meno di settant anni c è stato un susseguirsi di leggi tutte con lo stesso fine: la conservazione e la protezione del bene paesaggistico garantendo alla collettività la fruizione ed il godimento del bene stesso, intendendolo come patrimonio che connota l identità dell intera collettività nazionale. A quanto pare la stra- grande maggioranza di enti pubblici, privati, sino a giungere ai singoli cittadini, non si preoccupano di prendere in considerazione tale disciplina se non per trovare l escamotage di boicottarla, stupendosi se qualcuno assume comportamenti che sono doverosi, o per meglio dire, semplicemente civili. Nel 1987, è stato pubblicato il rapporto Brundtland che presenta i risultati della commissione mondiale per l ambiente e lo sviluppo, elaborato nell ambito delle Nazioni Unite; in esso viene così definito: lo sviluppo è sostenibile se soddisfa i bisogni delle generazioni presenti senza comprometterne le possibilità per le generazioni future di soddisfare i propri bisogni. Quanto l amministrazione maruggese condivide di questo principio, soprattutto facendo parti continua alla pagina 6 Maruggio: Tra benessere e terzo mondo! C ome ogni anno Maruggio si appresta ad ospitare migliaia di persone nel proprio territorio. E come ogni anno siamo quasi giunti alla presentazione del programma degli eventi estivi. (Si parla di Premi). Bisogna riconoscere che viene investito moltissimo denaro pubblico. Sarebbe bello sapere quanto la nostra amministrazione spenderà quest'anno per tutte queste manifestazioni o meglio dire quanto spenderanno i cittadini per assistere a questi eventi. Bisognerebbe anche sapere se ciò è opportuno e soprattutto necessario considerate le condizioni in cui (ci dispiace dirlo) versa Maruggio. Scandalosamente l'estate 2006 è stata caratterizzata non dal bel programma, ma dall'assenza dell'acqua, dall'invasione delle zanzare e purtroppo, da enormi topi che indisturbati hanno occupato strade e giardini. A questo punto esclamiamo: Errare è umano, ma perseverare è diabolico. Come mai continua alla pagina 2 l'amministra- ALL INTERNO Tempi moderni Pag. 2 Dare ai poveri senza rubare ai ricchi Pag. 3 La sicurezza nei posti di lavoro Teoria del Sud Musica, cinema & cultura Pag. 4 The Sovran Pag. 5 Cinema d autore Viaggiando leggendo... Au revoir natura & Paisà Pag. 6 Il successo de L Eolo Distratto Maruggio rétro Pag. 7 La citilèna e Lu capillaru Ci tuni mangi sulu

2 2 Tempi moderni Dare ai poveri senza rubare ai ricchi È di domenica 20 Maggio la conferma della fusione di due delle più importanti banche italiane, Unicredit e Capitalia, che hanno dato vita ad un mega istituto di credito con 100 miliardi di capitalizzazione, secondo in Europa. «I processi di consolidamento e rafforzamento del sistema bancario sono sempre i benvenuti se hanno per obiettivo quello di dare un servizio migliore», ha commentato il ministro dello Sviluppo Economico, ed è proprio questo il punto. Le fusioni e le acquisizioni sono operazioni di finanza straordinaria che, da quando le imprese si trovano a competere nel mercato globalizzato, permettono di realizzare dimensioni di impresa più solide e robuste per meglio reagire alla concorrenza soprattutto straniera. Questo tipo di operazioni potrebbe però avere ovviamente ripercussioni in primo luogo a livello di ridimensionamento di personale e, in secondo luogo, potrebbe non portare nessun beneficio ai clienti/ correntisti. Le banche italiane sono tra le più costose d'europa e tutti, loro malgrado, lo sanno. Di conti in banca con veramente 0 spese non ce ne sono e, prima di conoscere le realtà di altri Paesi europei come l Inghilterra, pensavo fosse la regola! Tuttavia secondo le ultime ricerche sono ancora indietro in termini di redditività, prudenzialità di bilancio e internazionalizzazione a fronte di costi più o meno allineati rispetto al resto degli istituti di credito europei. È probabilmente superfluo sottolineare l'importanza del ruolo che assumono le banche nell'economia mondiale, soprattutto come principale fonte di finanziamento per le imprese, in modo particolare nella realtà italiana dove sono ancora piuttosto rari fenomeni come il Venture Capital o il Private Equity, forme di finanziamento alternative abbastanza diffuse nel contesto statunitense. Il problema è che l accesso al credito è, per usare un eufemismo, veramente difficile in modo particolare per i giovani che, magari, hanno una modesta idea di business per il loro futuro (che poi sarebbe indissolubilmente legato al futuro del Paese intero) perché le banche prestano solo con raccomandazioni e garanzie, sempre più difficili da fornire data la tendenza ormai consolidata al precariato per le nuove generazioni. Il solito circolo vizioso. Tuttavia forse non tutti sanno che esiste il cosiddetto "microcredito", nato in Brasile negli anni settanta e diffusosi in tutti i Paesi in via di sviluppo, in particolare in Bangladesh dove il premio Nobel per la pace 2006, Muhammad Yunus, ha fondato la Grameen Bank, un istituto di credito che ha prestato, e presta, piccole somme di denaro agli eterni esclusi dal credito, senza nome o garanzie particolari, che mostrano spirito imprenditoriale e capacità di giudizio e la cui bontà di idee e intenti diventa il metro di giudizio per valutare il rischio! Il microcredito ha sollevato circa 60 milioni di persone dalla povertà soprattutto nei Paesi dive ce n è tanta. Nel 1989 in Francia nasce il primo esempio di microcredito in Europa, l Aidie (Association pour le Droit à l Initiative Economique) per iniziativa di Maria Nowak la quale ha pubblicato un libro nel 2005 dal titolo Non si presta solo ai ricchi ove illustra questa piccola e silenziosa rivoluzione del microcredito. Il denaro che mi avete prestato è importante, ma quel che è stato più importante ancora è che abbiate creduto al mio progetto. Ciò mi ha permesso di ritrovare la speranza, è una delle dichiarazioni di un ex disoccupato creatore di impresa grazie a l'aiuto di Aidie. La bella notizia è che da un po di tempo anche a Bologna è nata la micro.bo, una Onlus per diffondere la microfinanza a Bologna e provincia con la collaborazione e il supporto della Banca di Bologna. Qualcuno potrebbe osservare che il fenomeno del microcredito può andar bene nei Paesi in via di Sviluppo, non in realtà estremamente più complesse e articolate dal punto di vista economicofinanziario come l Italia o altri Paesi cosiddetti sviluppati. La realtà tuttavia è che i poveri anche in Italia aumentano, il divario con i "ricchi" cresce e scompare la classe media, allora perché non aprirsi a queste novità e farle conoscere? Certo noi italiani dovremmo prima capire per cosa sarebbe giusto indebitarsi, le statistiche mostrano che si ricorre sempre di più al credito al consumo addirittura per i viaggi o i megatelevisori al plasma ne vale la pena? Il mercato risponda. Marilisa Duggento continua dalla pagina 1 zione comunale non si è preoccupata di creare innanzitutto le condizioni igieniche per i propri cittadini e per gli ospiti? Non è possibile che una intera cittadinanza rimanga senza acqua: altro che turismo! Questo è un disservizio troppo grave... Una località turistica come Campomarino, per la presenza del porto, a maggior ragione esige assolutamente la disinfestazione e la derattizzazione. Però al posto di fare le piccole cose necessarie noi facciamo le cose in grande. Ci accontenteremo di un meno devastante impianto eolico soddisfacendo, magari, i certamente più importanti bisogni naturali dell'uomo. Ricapitolando: carenza idrica, assenza igienica, impianto eolico. Dopo questo mini riassunto delle problematiche più urgenti da dover risolvere, vorremmo affondare qualche proposta concreta, e da cittadini responsabili consigliare all'amministrazione del nostro territorio. Per evitare che l'amministrazione riceva un bel premio quale può essere il Tapiro di Striscia, vi consigliamo di sospendere almeno per quest'anno il Premio Mediterraneo e di cominciare ad affrontare e risolvere invece con quel denaro il problema idrico a Maruggio, e magari, dare sfogo all'arte di giovani artisti locali; crediamo che con un po' di coraggio questo si possa fare. Per quanto riguarda l'assenza igienica ci sembrerebbe poco corretto darvi dei numeri di telefono di alcune aziende che possano eseguire disinfestazione e derattizzazione, perché sappiamo bene quanti di questi numeri voi conosciate o comunque chiamando l' , una gentile voce potrà esservi d'aiuto. Visto che ormai abbiamo preso atto della decisione che indisturbati, e senza disturbarci avete preso sull'eolico, ci permettiamo di dare un indirizzo d'investimento alle entrate derivate dall uso dell impianto eolico, surplus attivo per il comune, quindi in più rispetto alle attuali ordinarie voci di bilancio, a dei temi ben precisi: incentivazioni all'installazione di collettori solari, a cominciare dagli enti pubblici per finire anche ai privati che ne fanno richiesta (altra forma di energia alternativa); riduzione sotto qualsiasi forma delle tasse locali come l ICI, anche per esempio ma non solo, raddoppiando l esenzione sulla prima casa non di lusso, oppure diminuendo le aliquote; investimenti nella scuola pubblica, risorsa fondamentale per la crescita di una società moderna civile e democratica quale dovrebbe essere anche la nostra. Chiaramente non ci crediamo esaustivi, ma ci aspettiamo altri contributi da parte dei cittadini, per cui ci saranno sicuramente altre proposte di cui tener debito conto. Una volta tanto saremo ascoltati? Vedremo!!! Ancora una volta si assiste ad un modo di amministrare il denaro pubblico che non è consono ai veri bisogni del popolo, in poche parole è come portare degli affamati a vedere un film al cinema!!! Giuseppe di Maggio

3 Tempi moderni La sicurezza nei posti di lavoro: un problema attuale S icurezza! Cosa vuol dire per noi questo termine? Fino ad oggi, e per molti è ancora così, la maggior parte delle persone si riferiva al termine sicurezza nel mondo del lavoro in maniera errata. Infatti, quando si parlava di sicurezza, si intendeva un sicuro lavoro e non un lavoro sicuro ; ci si riferiva all aspetto economico e alla durata del lavoro stesso; la tanto nota idea di posto sicuro ossia un posto fisso che dia sicurezza nel tempo. Il termine sicurezza però, bisogna prenderlo in considerazione sotto un altro aspetto: quello appunto, della sicurezza intesa come posto di lavoro che non esponga il lavoratore a rischi e/o pericoli durante la propria attività. Oggigiorno, i media sono molto attenti a ciò che accade nelle aziende dal momento che, come possiamo facilmente constatare, le notizie riguardanti gli infortuni sul lavoro sono sempre maggiori. La cosa che però deve preoccupare, non è la qualità delle notizie riguardanti l argomento, ma il loro numero; se vi sono tante notizie sugli infortuni sul lavoro, vorrà dire che ci sono almeno altrettanti infortuni (naturalmente si parla solo di quegli infortuni che sono dichiarati all I- NAIL e non si sa nulla di ciò che accade ai lavoratori in nero) e se questo dato non diminuisce, ma anzi, aumenta con il passare del tempo, allora vuol dire che c è qualcosa che non va. Basti pensare alle recenti vicende che hanno catturato il nostro interesse, perché vicine a noi, come il caso ILVA di Taranto, posto di lavoro di molti nostri concittadini. Nel siderurgico tarantino vi sono stati nel solo anno 2005 n 86 infortuni dei quali circa il 40% mortali e nel periodo i casi di infortunio complessivi sono 482. Parlando invece del settore dell edilizia, da uno studio si è potuto evincere che le infrazioni maggiori che causano incidenti e infortuni, riguardano gli obblighi dei lavoratori (D.Lgs 626/94 art.5 c 2 lett c), la sistemazione di parapetti, impalcature e ponteggi (DPR 164- /56 art. 24 c. 1 e art. 16), la protezione del capo (DPR 547/55 art. 381) Questo spazio non deve intendersi come un accusa verso qualcuno o qualcosa, vuole solo informare che quella della sicurezza sul lavoro è una questione estremamente importante e che non deve essere per niente sottovalutata. Sia per i più grandi che per i più piccoli, donne e uomini; anche l andare in campagna a fare un lavoretto semplice o il fare i servizi in casa, espone ad una serie di rischi; per citarne qualcuno: mentre si lavora con la motozappa si è esposti alle vibrazioni, al rumore e alla polvere che si sviluppa in seguito alla lavorazione e che viene inalata dall operatore. Azioni queste che si riassumono nelle voci di Rischio Fisico e Rischio Biologico. Per le donne i problemi non sono minori, 3 anzi. Ad esempio se si considera il momento in cui si lava il pavimento, la donna è esposta ai vapori dei detergenti utilizzati e in più vi è il contatto cutaneo con i medesimi, inoltre, assume posizioni che potrebbero compromettere il benessere della colonna vertebrale; situazioni queste che prendono il nome di Rischio Fisico e Rischio Chimico. Si sa, la sicurezza nei posti di lavoro è ampiamente regolamentata dalla legislazione italiana; questo viene messo poco in pratica dai lavoratori e da chi dovrebbe vigilare sul corretto comportamento di questi ultimi e qui non parliamo degli organi di vigilanza, ma dei datori di lavoro che secondo il D.Lgs /94 devono vigilare sulle norme di sicurezza. Concludendo, diamo un consiglio: mai nessun lavoro sarà sicuro al 100% avendo rischio pari a zero; il rischio in un lavoro sicuro deve tendere allo zero quanto più è possibile, ricordando che siamo e possiamo essere solo noi a rendere il nostro lavoro più sicuro adottando piccoli accorgimenti ed utilizzando la testa (senza dimenticare il caschetto o altri dispositivi di protezione che in alcuni casi ci possono evitare grossi problemi a breve, medio e lungo termine). De Giorgio Salvatore ProvoLette, ossia Provocazioni Letterarie Teoria del Sud U na cosa è certa: qui a Maruggio non siamo padani. Simile affermazione porta automaticamente all assioma bossiano: allora africani. Cosa facciamo, parliamo di Pangea? Figuriamoci se possiamo iniziare da duecento milioni di anni fa. E poi, per dimostrare che cosa? Che anche il nonno di Bossi era un quadrumane? Non c è mica bisogno, basta guardarlo, l Umberto. Io mi sento troppo piccolo per identificarmi col mondo intero, per cui mi limito a rivendicare il mio germogliare in quel pezzetto di terra che si delimita con la così detta Magna Grecia. E proprio perché non si dica che pecco di falsa modestia mi allargo fino alle estreme regioni del Mediterraneo dove vi dimora gente un po matta, che arriva ad autodefinirsi rappresentante di un dio, quando non dio in persona, o sceglie per dimora una botte o una colonna, oppure predica odio per le fave, quale causa dei mali peggiori, solo perché lui è affetto da favismo; ed altra gente nullafacente che passa il tempo a formulare ipotesi sull origine dell universo, della terra, dell uomo e via discorrendo. Questi ultimi argomenti mi hanno incuriosito non poco, per cui mi sono divertito a leggere un po di queste storie e mi sono fatto una certa idea. Credo però, di non essere il solo a pensarla in un certo modo, poiché ho sentito parlare di un certo Nietzsche che aveva teorizzato qualcosa di simile alla mia Teoria del Sud, che si basa sull idea che è la cellula, con la sua energia vitale, la cosa che fa lievitare la terra, dando vita a tutto ciò che esiste su di essa, col Suo modo di essere, eternamente mutante, a causa del processo di adattamento continuo al continuo mutare delle condizioni ambientali, che sono conseguenza chimica dell arcidetto Big Bang primordiale e non solo. Penso, infatti, che il continuo mutamento dell ambiente è anche causato dall esistere stesso della cellula che, con l adattarsi continuamente, modifica l ambiente a causa del funzionamento del suo motore che produce elementi che modificano l ambiente al quale si deve adattare, producendo altri elementi che modificano ancora l ambiente al quale si deve adattare, e così via. AMO

4 4 Musica, cinema & cultura Reborn (Acoustic Notes) D opo W.A.R. (Without Arm Revolution), i Mass Murder Machine ritornano con un nuovo lavoro realizzato interamente in acustico, che vede i cinque ragazzi impegnati in cover ed inediti. Reborn (Acoustic Notes), questo il titolo, vede arrangiamenti dei propri brani in chiave acustica e adattamenti di altri già famosi. Il demo apre con Fearless Man in cui domina la partecipazione speciale di GeNnie, stupenda voce femminile che si intreccia con quella del singer Mimmo Pisconti. Si continua con In This River dei Black Label Society, per poi passare a Kill Me gia presente nel primo CD, arrangiata però, con slide guitar, dando un tocco di southern in più. La seconda cover è Nutshell dei grande Alice In Chains, con ottimi arrangiamenti di chitarra solista. Chiude la gia sentita Lost My Soul. The Sovran: Long live rock and roll C hissà se qualcuno avrà ancora il coraggio di dire che il rock è morto dopo aver ascoltato il nuovo platter dei tarantini The Sovran! City Kills è una superba prova che può tornare utile per dimostrare come ci siano ancora band in grado di mantenere vivo e ardente il sacro fuoco del rock and roll, magari alimentandolo con un attitudine fuori dal comune e una personalità facilmente riscontrabile ad un primo ascolto. Prendete ad esempio l apripista Stand : riff taglienti come le lame più affilate, drum w o r k p o t e n t e e competente e vocals ruvide e velenose che farebbero la gioia di sua maestà Lemmy Kilmister! Gli jonici The Sovran si rendono artefici di un esplosive contenitore di heavy and roll violentato dalla furia esecutiva del punk e reso ancora più riconoscibile da una vena melodica che tira fuori dalle nebbie del tempo l ala più hard oriented della dark wave ottantina (Sister Of Mercy, Killing Joke, The Mission, ecc ) e la impasta con abilità in una ricetta sonora convincente dalla prima all ultima traccia. Per legittimare quest ultima tesi ascoltate i chiaroscuri arpeggiati di Lights o la compiaciuta decadenza The City Devils e della comunque ritmata My Gun, dotata di un invidiabile impatto. A conferma di un DNA certamente motorheadiano, arrivano potenziali classici della band come Hooligans 2006, Dance Of The Wolf e Bones, che in alcuni frangenti mi hanno ricordato alcuni esponenti della NWOBHM più punk oriented (vedi Raven), senza perdere comunque quelle venature dardeggianti che tanto personalizzano la proposta del combo. A far calare il sipario ci pensano la title track e Tapaz Under Siege, dal flavour molto settantasettino e fascinose nel loro incedere conturbante. Biglietto da visita da consegnare a testa alta questo City Kills, prodotto in maniera mirabile e suonato da ragazzi che vivono il rock and roll e lo nobilitano con grandi canzoni e live performance dirette e senza fronzoli (consigliati i loro shows). Ne sentiremo parlare ancora, eccome Mimmo Maiorano Prossimi concerti 02 - Terremoto - Piazza - VEGLIE (LE) 08 - Sud Sound System - Chroma Festival - MONOPOLI (BA) 08 - Ibrida Malez - Lucky Moment - LEPORANO (TA) 15 - Sud Sound System - Campo Sportivo - SAN PANCRAZIO (LE) 16 - Sud Sound System - Parco Comunale - SAN GIOVANNI ROTONDO (FG) 22 - Southern Art Fest - Stadio Comunale - MELENDUGNO (LE) 23 - Festa della Musica 07 - Parco Comunale - MARUGGIO (TA) (Lonny Blaster - The Sovran - Stonecutters - Mass Murder Machine - ABandOn) D ovrebbe veder luce nel mese di giugno il primo disco della SISMA CREW "Maruggio-Taranto"... progetto nato 8 mesi fa dalle menti di Skatenato e Shure supportati da tutto il resto della crew. La maggiore ispirazione arriva sempre dalla musica, ma anche dai posti in cui vivono, la nostra terra, i problemi che affrontano ogni giorno, le persone a cui vogliono bene e che hanno influito tanto nelle tematiche dei testi. Il disco conterrà 14 tracce e avrà beats suonati e arrangiati da Scatenato (aka sux LL) e 2 beat di Helboy. Nella traccia "Ciò che nn capisco" ci sarà il feat. di Vama, rapper della scena tarantina già abbastanza affermato; gli scratch saranno a cura di Dj Fuma membro della crew. La maggior parte della registrazione e del missaggio verrà curata da Idub membro del Tabera Rroots sound di Taranto. Per aggiornamenti e per restare informati visitate:

5 Musica, cinema & cultura Cinema d Autore Titolo: L Ultimo Inquisitore Titolo originale: Goya's Ghosts Anno: 2006 Genere: Drammatico Durata: 117 Regista: Milos Forman Cast: Natalie Portman, Javier Bardem, Stellan Skarsgård, Randy Quaid, Wael Al Moubayed, Simó Andreu, Scott Cleverdon 1792, Spagna, l Inquisizione mette in atto i suoi ultimi orrori. Mentre il resto d Europa è in subbuglio, la Rivoluzione francese dilaga e ci si avvia verso mutamenti epocali, in Spagna vige il terrore e l oscurantismo. La Santa Inquisizione tiene sotto la sua tirannia non solo i tentativi, ma anche le ipotesi di progresso. Qualsiasi comportamento è a rischio, nessuno è al sicuro, qualsiasi parola può essere travisata e distorta. Gli ecclesiastici dell Inquisizione girano come spie camuffate, pronte ad annotare e a denunciare. In questo clima opera Francisco Goya (Stellan Skarsgaard), il geniale pittore che riesce a entrare nelle grazie della monarchia, tanto da essere nominato il pittore di corte. Ma Francisco ha due anime: una deve convivere con i potenti, che ritrae con estrema realisticità, l altra registra e C arlo Cassola, scrittore di origine romana, è stato un partecipante attivo della Resistenza Partigiana ed è questa sua e- sperienza diretta con la Guerra che lo ispirerà per la scrittura di questo romanzo, La ragazza di Bube, una storia d amore tra due ragazzini nelle cui vicende si scorgono le diverse problematiche politiche e sociali del dopoguerra italiano. Ambientato nel periodo successivo alla Liberazione, in una Toscana ancora sconvolta e confusa dalla tragedia, questo romanzo ha come protagonisti Mara e Bube: lei, una ragazzina sedicenne la cui unica preoccupazione è di vestirsi e apparire più bella della cugina; lui, partigiano, compagno e intimo amico del fratello di Mara, morto durante la Resistenza. Quest ultimo, per tener fede ad una promessa fatta al suo amico si reca presso il suo paese ed è proprio qui che dipinge gli avvenimenti, la miseria e la bruttezza dell epoca, con opere tuttora moderne e strazianti. Tra i clienti di Goya vi è anche frate Lorenzo (Javier Bardem), potente ecclesiastico, ambizioso e pericoloso. Uno dei fautori di una Inquisizione più rigorosa. Musa adolescente di Goya è la bella Ines (Natalie Portman), volto angelicato di celebrati affreschi e ritratti, figlia di un ricco mercante, Tomás Bilbatúa (José Luis Gómez), che viene convocata dall Inquisizione dopo una ridicola denuncia da parte di alcuni osservatori, formati da Frate Lorenzo. La giovane viene ingiustamente accusata, torturata e costretta a confessare la sua presunta eresia. Non serviranno a nulla le azioni del padre per liberarla, il suo appello al viscido Lorenzo che, a suo modo, prende a cuore le sorti della ragazza: Ines resterà imprigionata, mentre Goya, per se stesso e la sua arte, starà a guardare. Dopo quindici anni lo scenario europeo cambierà completamente: i francesi di Napoleone Bonaparte occuperanno la Spagna, Giuseppe Bonaparte si insedierà sul trono spagnolo, la Santa Inquisizione verrà abolita. E le segrete in cui i cosiddetti eretici marcivano, tra malattie e denutrizione saranno aperte. Irriconoscibile, Ines ricomparirà nella vita di Goya che, diventato completamente sordo, è riuscito a sopravvivere a ogni sommossa. Così come ce l ha fatta Lorenzo, divenendo un importante illuminato. Ma gli inglesi di Wellington sono in procinto di varcare i confini tra Portogallo e Spagna... Recensione: Un sontuoso kolossal dai Viaggiando leggendo... i ragazzi si incontreranno e tra i due nascerà subito una simpatia che si trasformerà in un rapporto epistolare. Finalmente Bube chiede la mano di Mara. Purtroppo però violente lotte politiche lo costringono ad allontanarsi dal paese; decide e ottiene di portare con se anche la sua futura sposa e da qui ha inizio un lungo viaggio, costellato da svariate vicissitudini di natura politica, ma anche sentimentali, civetterie da donna innamorata che narrano di innamoramenti fatti di sotterfugi, quasi ingenui e mai diretti. Questo viaggio però non giungerà al termine, perché l arrivo di una notizia lo trasformerà in tragedia per Bube costretto a scappare e trasformerà anche Mara, rendendola donna, meno serena e più consapevole delle sue responsabilità di fronte a Bube e di fronte alla società italiana che anche lei è tenuta a trasformare. Una storia d altri tempi, un amore platonico si direbbe oggi, che però spingerà Mara alla fedeltà assoluta ed eterna. Fulcro centrale di questo libro è la forza di questa ragazza che si mostra sin dall inizio, durante la sua adolescenza al 5 toni melodrammatici. L ultimo inquisitore (più suggestivo il titolo originale: Goya s Ghosts) è un film che sfiora talvolta il ridicolo involontario e che sembra voler accontentare tutti: i dialoghi funzionano a dovere; l epoca è ricostruita alla perfezione, il dramma si mescola all ironia, alla derisione amara per l affannarsi dell uomo, che pare invano. Nel film sono presenti tematiche importanti e sempre attuali: il ruolo dell artista nel mondo. Costretto a servire i potenti per esercitare la propria arte; la circolarità degli avvenimenti. Nel corso e ricorso della storia cambiano i potenti e con essi le bandiere sotto cui schierarsi l'unica cosa che rimane invariata è l'ingiustizia, tanto che non ci si accorge dei cambiamenti: la miseria c'era e c'è, così come i soprusi; l illuminismo e l oscurantismo. Sono presenti sotto determinate spoglie e covano ovunque, anche nei governi più insospettabili; la libertà dell uomo, del suo libero arbitrio, della libera espressione. La ribellione contro ogni forma di limitazione della libertà individuale. Un film che rivendica le prove mancate dell uomo: non ci sono vincitori né vinti, tutto riconduce a morte e illusione: ognuno attraversa l esistenza tormentato dai propri fantasmi e dalle proprie ossessioni. I fantasmi di Goya sono, in fondo, i fantasmi di ogni essere umano. Il titolo originale rende di più l idea, in confronto alla traduzione distorta dei distributori italiani. Enrico Mele paese e che crescerà insieme a lei muovendola verso una decisione scomoda, impensabile al giorno d oggi. Come sfondo la situazione storica e sociale di un Paese sconvolto dalla guerra, realtà intessute di tensioni che spesso sfoceranno in situazioni irreparabili, ognuno con i suoi dolori, ognuno con le sue motivazioni piene di ostilità. Nel tempo in cui venne pubblicato, il 1960, questo romanzo fu criticato dagli intellettuali comunisti che leggevano queste righe come la descrizione del fallimento del comunismo durante la Resistenza. È indubbia la delusione di Cassola nei confronti del comunismo, ma oggi, che di quel comunismo così come di quel fascismo sono rimasti solo i fantasmi, illusioni di qualcuno in cerca di bandiere, la questione individuale e psicologica del romanzo è di primo piano: la fedeltà ad un amore puro, la forza di prendere una decisione, il coraggio di mantenerla per la vita anche contro le situazioni più avverse. Storie di altri tempi!!! Alessandra Marsella

6 6 Au revoir natura & Paisà Il successo de L Eolo Distratto I l nostro giovane giornale inizia, a fatica, come era logico pensare, a macinare consensi e successi. Dopo gli ottimi riscontri ottenuti in Maruggio dall ultimo numero che trattava di pregiudizi e dell installazione del parco eolico sul nostro territorio, arrivano anche altri riconoscimenti. Il settimanale dell ARCI, ArciReport, ha pubblicato il 22 Maggio nel suo n 19, un bell articolo che parla di noi, del nostro giornale. Intitolato L'informazione avventata e giovanile de L'Eolo Distratto', il mensile dal circolo Paisà', l articolo elogiava le nostre pagine e parlava di come questo piccolo paese abbia bisogno di una ventata di informazione giovanile. Un grande piacere e onore per il nostro Circolo, comparire sulle pagine del blasonato ArciReport, che viene sempre letto con grande interesse dai nostri soci, viste le tematiche di vario genere che settimanalmente vengono affrontate. Per concludere, potete leggere l intero articolo qui, oppure scaricare l intero giornale dal seguente link: Mimmo Pisconti continua dalla pagina 1 colare riferimento al suo tesoro: il mare e le sue spiagge? Come è già stato scritto su di un articolo sul blog di Mar uggio ( maruggio.blog.com), sono state realizzate opere di Ingegneria Naturalistica presso le Dune di Campomarino per la tutela e la salvaguardia di una fascia costiera che si estende da Torre Borraco sino a Campomarino, e da quest ultimo sino alla Torre dell Ovo; cosa è stato realizzato? Nulla! Eppure anche questa zona fa parte del nostro comune. Che non sia ancora arrivato il suo momento di gloria? Che non vi sia nulla da tutelare? Strano, in fondo sotto la torre dell Ovo vi è un porticciolo con una vecchia tonnara che non dovrebbe suscitare indifferenza, e ancor prima c è la cappella della Madonnina che sorge su una duna da cui si ammira uno splendido mare e dove nell aria, non si sa ancora per quanto tempo accadrà, si diffonde il tipico profumo di Timo, che sigilla la nostra terra e la nostra vita; e comunque in ogni caso, questo territorio costiero non dovrebbe essere vincolato dalla legge 8 agosto 1985, n. 431, che recita: sono tutelati i territori costieri compresi in una fascia di almeno 300 m dalla linea di battigia? Allora perché in spiaggia non vi sono dei contenitori per differenziare i rifiuti affinché non si trovino sparsi ovunque, e delle staccionate sul ciglio della litoranea per evitare che il transito delle auto deturpi la naturale conformazione del territorio costiero? Perché dove prima sorgeva il lido blu and blu nessuno, né privato né amministrazione comunale, si è preoccupato di ripristinare il tutto com era, senza che ci siano abbandonate ferraglie e quant altro, che di bellezza naturalistica non hanno nulla? Probabilmente si crede che per salvaguardare il proprio territorio sia sufficiente fare delle grandi opere, o che basti fare l ambientalista part-time, pulendo ad esempio le spiagge, solo all approssimarsi dell arrivo di Foto: Mimmo Pisconti pseudo turisti, anziché più costantemente; forse quel che è peggio è credere che l essere umano sia un entità a se stante dalla natura, senza rendersi conto che nessuna generazione presente e tanto meno quelle future potranno mai soddisfare realmente i propri bisogni, senza un caro prezzo da pagare, se non ci si libererà dalla trappola del consumismo. E' necessario cambiare direzione, ponendosi obiettivi di preservazione dell - ambiente, biodiversità, equità sociale, possibile attraverso una sincera collaborazione che renda amministratori e cittadini maruggesi co-responsabili. Questo nuovo modo di procedere non può essere derogato ancora più a lungo di quanto stia avvenendo, non fosse altro per le condizioni di degrado ambientale e civile in cui già ci si trova. Quanto prima bisognerebbe cambiare l attuale visione sulle questioni socioambientali, affinché decisioni ora apparentemente difficili da prendere, una volta avviate innescherebbero un complesso ma altrettanto spontaneo, agevole, e perfino più gradevole, processo di trasformazione generale della società, riparatore della gran parte dei nostri presenti problemi. Erica De Cataldo

7 Maruggiu rétro 7 CI TUNI MANGI SULU (AMO) Ci tuni mangi sulu tùni ti nfuèchi, sirma a mme ticìa quàndu la tucazziòni mi mmizzàva, ti mòtu cu mpàrava còmu si campa ntr a lla suggitàti, ddònca cuddu ca ti còšti tièni ci no tt è ffràti è amìcu. E cci no tt èti niènzi è ssèmpri unu com a ttei c a llu bbisuègnu nna mànu t la po ddari. E nno tti crètiri ca tuni sinti forti e cca bbisuègnu no ài ti nisciùnu, ca nnu pruvèrbiu tici: fuèi la riggìna e bbisuègnu èbbi ti la vicina. Ricòrditi ti cùštu fìju mia: ci tuni mangi sulu tu ti nfuèchi; e ccìnca štài ti còšti puèi s la riti. Nc era nna vota La Citilèna Osci cu nu semplici movimentu è ntra menu ti nu secondu, ddonca sia sia ppicciàmu la luci crazij all energia elettrica. Ma mancu cinquant anni fa no era tantu facili cu ppicciàvi e facivi luci ntra na stanza per esempiu. Infatti, tandu nna cosa motu importanti era la lampata a carburiu ca si usava pi tanti cosi, pi quandu scivi an caccia o a pesca o puru ntra li minieri. Li lampati a carburiu esištiunu ti tiversi tipi, a sicundu ti comu li eri usari, ma funziunaunu tutti alla stessa manera. Ntra la parti cchiù vascia ti la lampata si mittìa lu carburiu, mentri sobbra si mintìa l acqua. Cu putìa funzionari ncera nu regolatori ca facìa catiri l acqua ntra lu carburiu e quando l acqua tuccava lu carburiu succitìa lu miraculu. Lu prodottu finali, cioè la citilena sci spicciàva ntra nu beccucciu ca assìa ti fori ti la lampata e ti ddonca assìa nna fiamma bianca motu forti, ca facìa mota luci e ca no era facili cu ssi štutava. Propiu pi štu motivu, la lampata a carburiu vinìa usata pi moti cosi e era motu cchiù facili ti otri štrumenti t illuminazioni comu per esempiu li candeli, ueju e pitrueju. No ssi sapi propiu quando è štata nvintata, sapimu sulu ca lu brevettu è štatu depositatu ntra lu 189-4, mentri inveci nonci si usa cchiuni più o menu ti lu 1980, quando nisciuna azienda cchiuni protucìa šti lampati. No jè štata sortantu corpa ti l energia elettrica, ma li lampati a carburiu hanna spariti puru pircè lu regolatori no era motu buenu e spessu li lampati scuppiaunu comu jè successu moti voti. Chiaramenti ci ncuna osci l acchiamu ancora ntra ncuna casa no vveni usata cchiuni ma rimani soltanto pi collezioni. Comunque la citilena rimani una ti l invinzioni cchiù importanti ti tutti li tiempi. Foto: Luigi Saracino Luigi Saracino Li pruvèrbi ti l antichi nò falliscunu mai Lu puercu mazzu si sonna sempri lezzi (Lu crištianu troppu esigenti si sonna sempri cuddu ca no teni.) Lu fuècu ddo cati brušcia (Lu tilori èti ti cinca soffri.) Salvatore Fiorentino Lu capillaru Lu Sarvatori Fiorentinu, ca tutti lu canuscìunu comu lu capillaru pi lu mištieri ca facìa, no era ti Maruggiu. Era natu a Caštrignanu ti li Greci, ntra llu capu ti Lecci, versu lu milliottucientusittanta ti nna famija cuntatina ca chiantava sobbrattuttu tabbaccu. Fuèi propiu pi šta raggioni ca si spuštou quammèru cu otri paisani sua. Arrivòu a Maruggiu nt alli primi anni ti lu novicientu e no ssi sapi ci si spusòu a Maruggiu ma sia comu sia tinìa setti fili, e ti quišti nisciùnu feggi lu mištieri sua. A Maruggio toppu no mmotu tiempu ti quandu arrivòu, zziccòu a fari nnu mištieri motu curiusu ca mancu ndlu sunnamu: lu Sarvatori ccujìa capiddi e ddici ca si facìa tuttu Maruggiu, e ppuru ncunu paesi qua vvicinu, armenu nna vota la sittimana. Srai ca li capiddi ca ccujìa, li vindìa a ncuna frabbica ca facìa pupi e pirrucchi pi lli signuri. Quan- du scìa ggirandu, li crištiani lu sintìunu critari šti palori: Lu capillaru, lu cangiacapiddi. Tifatti, quandu ccujìa li capiddi, ca prima li femmini si rruccaunu pircè nni catiùnu moti e li tinìunu tutti longhi, tatusi ca li capiddi alla masculu ancora non ci si li facìunu, lu Sarvatori capillaru nci tava ncuna cosa, tipu àcuri, firrittini e tiscitali; nnu ver e propiu barattu. Si tici ca era nnu crištianu motu simpatucu culla battuta sempri pronta e sapìa fari lu mištieri sua, tantu ca ogni tantu sott alli fešti tava cchiù ti cuddu ca era ddari pi li capiddi c avìa. Murìu toppu la seconda uerra mondiali ma cchù ti cuštu no ssi sapi pircè puei ndlu pur tara allu paisi sua. Maurizio Schirone

8 8 Ozium Lu CruciPàcciu R isolvi Lu CruciPàcciu inserendo le parole esatte nel nostro dialetto maruggese, che vengono fuori dalle definizioni. I primi 5 i quali riusciranno a decifrare tutte le dieci parole, in modo esatto, portando la copia de L Eolo Distratto nel nostro circolo, riceveranno un set formato da 8 cartoline raffiguranti foto antiche di Maruggio. La soluzione uscirà nel mese di Luglio Definizioni: 1. Com èti lu lanzùlu llavàtu,štiràtu e rripàtu. 2. Scrìvi ma no ije la pènna. 3. Nàštru bbinitèttu a ssàntu Còsumu. 4. Si tìci ti unu ca ije ppruvata nna cosa e vvòl a lla pròva arrètu. 5. Cu cquèdda l acièddi fànnu l anìtu. 6. Ràzza ti fòji ti campagna. 7. Si tìci ca ti vèni cu llu vìti. 8. Scrafàzza l ùa e ffàci assi lu mièru. 9. Pìputu cruèssu. 10. Cosa ca si mènti ntr a lli ijummarièddi Soluzioni del numero precedente Barzellettando Due formiche si sfidano ad una corsa in moto. Partono in sgommata e sfrecciano fra pomodori, lattughe e altre verdure dell'orto. Ad un certo punto BUMMMMMM! La seconda formica torna sui suoi passi e trova la prima sotto la moto messa alquanto male: - Ma cosa ti è successo? - Oh, niente... mi è andato un moscerino in un occhio! In un bar di periferia un giorno entra un omone grande grosso e muscoloso che batte con forza sul bancone e dice: - Una birra! Presto! Una birra! Ha capito? E il barista impauritissimo lo serve. Questa storia va avanti almeno tre giorni. Il quarto giorno un vecchietto che ha sempre assistito alla scena si alza, va al bancone e decide di fare come l'omone. - Una birra! Presto! Una birra!! E il barista ridendo dice - E sennò?!?...e se no, una Coca Cola va bene lo stesso, grazie! - Qual è il colmo per Totti? - Mangiarsi i rigori col cucchiaio. Lo sapevate... Che è impossibile succhiarsi il gomito? E che l'80% delle persone che leggono questo giornale hanno cercato di succhiarselo? Visita il nostro sito web al seguente indirizzo: Moltip lic ando x s i o ttie ne : Quando i conquistatori inglesi arrivarono in Australia, si spaventarono nel vedere degli strani animali che facevano salti incredibili. Chiamarono immediatamente uno del luogo (gli indigeni australiani erano estremamente pacifici) e cercarono di fare domande con i gesti. Sentendo che l'indigeno diceva sempre Kan Ghu Ru adottarono il vocabolo inglese kangaroo (canguro). I linguisti determinarono dopo ricerche che il significato di quello che gli indigeni volevano dire era Non vi capisco. Il circolo ARCI Paisà informa i lettori, che la nuova stagione per il tesseramento 2007 è sempre aperta. Quanti volessero aderire, possono richiedere la propria tessera presso lo spazio sociale Paisà sito in via Umberto I, 53. Direttore Responsabile Nando Perrone Redattore Mimmo Pisconti Collaboratori AMO, Erica De Cataldo, Salvatore De Giorgio, Giuseppe Di Maggio, Marilisa Duggento, Alessandra Marsella, Mimmo Maiorano, Enrico Mele, Luigi Saracino, Maurizio Schirone Progetto Grafico Federico Fusco Redazione Via Umberto I, Maruggio (TA) Stampa Puzzle Piazza del Popolo, 13/b Maruggio (TA)

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio!

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio! Piermario Lucchini L importante è che sia... sveglio! Libri Este 2009 Edizioni E.S.T.E. S.r.l Via A. Vassallo, 31 20125 Milano www.este.it info@este.it Prima edizione: novembre 2009 Copertina di Laura

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli