GLI INTERVENTI PER LE COOPERATIVE EDILIZIE GLI ALTRI INTERVENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI INTERVENTI PER LE COOPERATIVE EDILIZIE GLI ALTRI INTERVENTI"

Transcript

1 IL FONDO DI HOUSING SOCIALE TRENTINO GLI INTERVENTI PER LE COOPERATIVE EDILIZIE GLI ALTRI INTERVENTI

2

3 Il Fondo di Housing Sociale Trentino è un patrimonio autonomo raccolto, mediante una o più emissioni di quote, tra una pluralità di investitori, gestito in monte, nell interesse dei partecipanti e in autonomia dai medesimi è disciplinato dal Testo Unico della Finanza TUF, D.lgs 58/98 è di tipo chiuso è di tipo misto con partecipazione sia per cassa che mediante apporto in natura è riservato con quote destinate esclusivamente ad investitori qualificati; ha un patrimonio rappresentato in misura non inferiore ai 2/3 da beni immobili; ha una durata di 25 anni.

4 La finalità del Fondo di Housing Sociale Trentino è quella di affrontare il disagio abitativo di coloro che non posseggono i requisiti per accedere all edilizia residenziale pubblica ma, allo stesso tempo, non sono in grado di acquisire la casa in proprietà. (cittadini UE, residenti in Trentino da almeno 3 anni, con ICEF tra 0,18 e 0,39, non titolari di diritti di proprietà o usufrutto su altro alloggio idoneo) Per raggiungere lo scopo si procederà con l investimento collettivo dei capitali raccolti, con partecipazione della Provincia per un 20% circa, di C.D.P.I. per un 40% circa (estendibile al 60%) ed il rimanente con capitali privati, fino a raggiungere l obiettivo di 110 milioni di Euro per la costruzione/risanamento di 500 alloggi dislocati nel territorio provinciale e principalmente nelle zone ad alta tensione abitativa dove la domanda è maggiore.

5 Il Fondo offrirà in locazione gli alloggi in disponibilità ai soggetti inseriti nelle graduatorie formate dagli Enti locali secondo criteri che privilegiano la residenza nel comune in cui sono realizzati (riserva del 65%) e la condizione di giovane coppia (riserva del 35%). I rapporti giuridici tra il Fondo e l Ente locale sul cui territorio si trovano gli alloggi da destinare al canone moderato sono regolati da convenzioni. Il canone moderato corrisponde al canone di mercato diminuito del 30%.

6 500 è il numero degli alloggi da realizzare 110 milioni di Euro è l investimento stimato 25 milioni di Euro circa è l investimento della Provincia come equity 50 milioni di Euro circa è l investimento della Provincia come sostegno al canone 25 sono gli anni di durata del Fondo a partire dal primo Closing 60% del valore del Fondo la soglia massima dei prestiti assumibili Euro il valore nominale di ciascuna quota

7 I beni immobili devono: essere localizzati nell ambito dei comuni del territorio provinciale non presentare vincoli pregiudizievoli essere liberi da persone e cose essere conformi alle previsioni di legge Gli alloggi devono: avere una superficie utile non inferiore a 35 mq. essere certificati in Classe B (Fabbisogno in kwh/mq pari a 60)

8 I beni immobili possono essere conferiti o acquisiti sul mercato e sono costituiti da: Edifici di nuova costruzione Edifici esistenti Edifici da sottoporre ad intervento straordinario Compendi immobiliari da assoggettare a riqualificazione urbana Aree edificabili Edifici in corso di realizzazione

9 La remunerazione dei quotisti é sia cedolare che legata al risultato finale del fondo legato alla plusvalenza conseguita sugli asset immobiliari. Il rendimento cedolare annuale stimato é pari ad un tasso obiettivo non superiore al 2%. L'IRR a fine fondo é stimato nel 3% più inflazione ivi compreso il rendimento cedolare per un totale del 5% circa.

10

11 Per agevolare l acquisto della prima casa da parte di soggetti aventi i requisiti dell edilizia agevolata stabilendo dei prezzi massimi di costruzione a fronte di adeguati standard abitativi la Provincia per il 2013 ha deciso di intervenire a favore di cooperative edilizie finanziandole con contributi in conto capitale ed abbattimento degli interessi sui mutui: interventi di costruzione di alloggi da parte di cooperative edilizie su aree edificabili acquistate da altre società cooperative interventi di risanamento o recupero da parte di cooperative edilizie su immobili di loro proprietà per la realizzazione di alloggi interventi di acquisto da parte di cooperative edilizie di immobili allo stato grezzo da altre cooperative edilizie per la realizzazione di alloggi

12 Stato dell arte: contributo concesso L intervento riguarda complessivamente 181 alloggi Lo stanziamento per il contributo in conto capitale è di Euro Il contributo è stato ad oggi concesso agli aventi diritto L erogazione del 40 % del contributo avviene immediatamente a inizio lavori, un altro 40% a metà ed il restante a fine lavori A ciò si aggiunge l abbattimento del 70% degli interessi su mutui che saranno stipulati per un importo complessivo di Euro

13 Il contributo in conto capitale è pari al 30% della spesa ammessa mentre un ulteriore 5% è garantito alla cooperativa se rispetta il limite massimo di costo di costruzione per metro commerciale stabilito dalla Giunta provinciale L abbattimento degli interessi sul mutuo è pari al 70% del tasso di un mutuo di importo non superiore al 65% della spesa ammessa e della durata massima di 20 anni

14 CONTRIBUTO PER TIPOLOGIA DI ALLOGGIO superficie utile netta spesa ammissibile conto capitale Mutuo 20 anni 30% 5% totale Importo mutuo tra 35 e 50 mq di superficie utile tra 51 e 65 mq di superficie utile tra 66 e 115 mq di superficie utile

15 Sostegno per il risanamento a fini locativi Incentivi a imprese e privati per il canone moderato Fondo di garanzia

16 Sostegno per il risanamento a fini locativi Stato dell arte: contributo concesso E previsto un contributo per la ristrutturazione di alloggi di proprietà di società cooperative, enti pubblici, ONLUS, enti ecclesiastici e fondazioni destinati alla locazione a canone agevolato che riguarda complessivamente 63 alloggi. Il contributo in conto capitale è pari al 35% della spesa ammessa. L abbattimento degli interessi sul mutuo è pari al 70% del tasso di un mutuo massimo ventennale e di importo non superiore al 55% della spesa ammessa. Lo stanziamento per il contributo in conto capitale è di Euro (l erogazione del 40 % del contributo avviene immediatamente a inizio lavori, un altro 40% a metà ed il restante a fine lavori). A tale contributo si aggiunge l abbattimento degli interessi su mutui che saranno stipulati per un importo di Euro

17 Incentivi a imprese e privati per il canone moderato Stato dell arte: contributo in fase di erogazione E previsto un contributo ad imprese e proprietari per la costruzione e/o il risanamento di alloggi destinati alla locazione a canone agevolato. Imprese Privati IMPORTO CONTRIBUTO PAT n. alloggi localizzazione alloggi IMPORTO CONTRIBUTO PAT n. alloggi localizzazione alloggi ,09 2 SPORMAGGIORE ,86 2 SPORMAGGIORE ,70 6 TRENTO ,50 13 TRENTO ,75 8 MATTARELLO ,85 20 TRENTO ,05 10 RIVA DEL GARDA tot , ,14 1 TRENTO ,62 3 ROMENO ,47 3 CALDONAZZO ,63 3 RIVA DEL GARDA ,80 3 ARCO ,92 1 LEVICO TERME ,06 2 ARCO ,67 3 RIVA DEL GARDA tot ,26 23

18 Fondo di garanzia Per favorire l acquisto la ristrutturazione o l acquisto/ristrutturazione di immobili da destinare a propria abitazione, è stato costituito un Fondo di garanzia (gestito da un soggetto avente i requisiti scelto con procedura concorrenziale) che interviene qualora le garanzie offerte dal richiedente alle banche convenzionate non siano sufficienti per erogare il mutuo. L accesso al Fondo di garanzia è ammesso per coloro che hanno un indicatore ICEF non superiore a 0,42 e per mutui ipotecari della durata massima di 25 anni di importo non superiore a Euro. Per l anno 2013 è stato stanziato un milione di Euro.

19 Grazie dell attenzione

ESPERIENZE A CONFRONTO Milva Fabbri*

ESPERIENZE A CONFRONTO Milva Fabbri* L esito del bando 3.000 case per l affitto e la proprietà Il programma regionale di politica per la casa denominato 3.000 case per l affitto e la prima casa di proprietà, entra nella sua fase di attuazione.

Dettagli

Comune di Villa Guardia Provincia di Como

Comune di Villa Guardia Provincia di Como FONDO SOSTEGNO AFFITTO GRAVE DISAGIO ECONOMICO D.G.R. - Lombardia - n. X/3495 del 30/04/2015, - D.G.C. n. 55 del 13.05.2015. Il Fondo, costituito da risorse Regionali e risorse Comunali, sostiene coloro

Dettagli

Social Housing Il Progetto Assimpredil ANCE

Social Housing Il Progetto Assimpredil ANCE Social Housing Il Progetto Assimpredil ANCE Assimpredil ANCE, lunedì 30 Novembre 2009 Alex Fattorini - DGPA SGR S.p.A. OGGETTO DI STUDIO Predisposizione di un piano economico-finanziario incentrato sullo

Dettagli

fondo housing toscano

fondo housing toscano fondo housing toscano Società di Gestione del Risparmio Gestore Sociale housing sociale_ definizione Nuova offerta di alloggi e servizi con forte connotazione sociale per coloro che non riescono a soddisfare

Dettagli

Gruppo di lavoro fiscalità immobiliare

Gruppo di lavoro fiscalità immobiliare Gruppo di lavoro fiscalità immobiliare Le altre detrazioni in campo immobiliare Stefania TELESCA 15 maggio 2017 INTERESSI PASSIVI SU MUTUI (Rigo E7) interessi passivi e relativi oneri accessori su mutui

Dettagli

NECESSITA DI NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO PER IL SOCIAL HOUSING

NECESSITA DI NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO PER IL SOCIAL HOUSING INVESTIMENTI NEL SOCIAL HOUSING NELL AMBITO DEL BANDO REGIONALE * PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA PER ALLOGGI A CANONE SOSTENIBILE Redditivita e benefici dei vari scenari * Bando indetto con Decreto

Dettagli

Mutui ipotecari convenzionati ENASARCO 2014

Mutui ipotecari convenzionati ENASARCO 2014 Art. 1 Norme generali La fruizione delle condizioni convenzionate dalla Fondazione con gli Istituti concedenti è riservata agli iscritti, in possesso dei requisiti di cui al successivo art.3. La concessione

Dettagli

CASA INTERVENTI PREVISTI DALLA LEGISLAZIONE NAZIONALE E REGIONALE

CASA INTERVENTI PREVISTI DALLA LEGISLAZIONE NAZIONALE E REGIONALE CASA INTERVENTI PREVISTI DALLA LEGISLAZIONE NAZIONALE E REGIONALE LEGGE DI STABILITÀ 2017 ECOBONUS Confermato per tutto il 2017 la detrazione del 65% delle spese destinate ai lavori di riqualificazione

Dettagli

Alessandra Mennella Ginevra R. Romanetti Marina Block N14/1185 N14/155 N14/763

Alessandra Mennella Ginevra R. Romanetti Marina Block N14/1185 N14/155 N14/763 Alessandra Mennella Ginevra R. Romanetti Marina Block N14/1185 N14/155 N14/763 HOUSING SOCIALE La domanda di housing sociale riguarda nuove fasce sociali con esigenze specifiche: - GIOVANI COPPIE - ANZIANI

Dettagli

Studio Professionale AM Consulting

Studio Professionale AM Consulting INCENTIVI ALLE IMPRESE I FONDI INVITALIA PER L AUTOIMPRENDITORIALITA Invitalia promuove la creazione di nuove imprese o l'ampliamento di quelle già esistenti a condizione che la loro maggioranza, numerica

Dettagli

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA CGIL L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA Roma 10 febbraio 2009 CGIL SUNIA L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane L indagine effettuata sull offerta del

Dettagli

Abitare Sociale in Sicilia Il Fondo immobiliare dedicato all Edilizia Sociale nella Regione Siciliana

Abitare Sociale in Sicilia Il Fondo immobiliare dedicato all Edilizia Sociale nella Regione Siciliana Abitare Sociale in Sicilia Il Fondo immobiliare dedicato all Edilizia Sociale nella Regione Siciliana Paola Delmonte CDP Investimenti SGR Palermo, 16 luglio 2012 IL SISTEMA INTEGRATO DI FONDI (SIF) PER

Dettagli

OGGETTO: Circolare 7a.2017 Seregno, 5 aprile 2017

OGGETTO: Circolare 7a.2017 Seregno, 5 aprile 2017 OGGETTO: Circolare 7a.2017 Seregno, 5 aprile 2017 PROMEMORIA ONERI DETRAIBILI MOD 730 UNICO 2017 PER ANNO 2016 Dichiarazione dei redditi anno 2017 per anno 2016 Cognome Nome Oneri detraibili Oneri per

Dettagli

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni Le strategie di valorizzazione del patrimonio I fondi immobiliari ad apporto pubblico Conclusioni Le strategie patrimoniali Obiettivi dell amministrazione pubblica: Economici e finanziari non solo conservazione

Dettagli

Mod. A REGIONE LIGURIA GIUNTA REGIONALE Legge 9/12/1998 n.431 art.11 Fondo sociale affitti CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE DATI ANAGRAFICI Il sottoscritto (nome e cognome)...

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ASSESSORATO ALLE INFRASTRUTURE E ALL AMBIENTE. Migliora l abitazione e fai crescere le attivita economiche

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ASSESSORATO ALLE INFRASTRUTURE E ALL AMBIENTE. Migliora l abitazione e fai crescere le attivita economiche Migliora l abitazione e fai crescere le attivita economiche Trento 20 maggio 2016 La promozione ed il miglioramento dell efficienza energetica degli edifici è un tema prioritario a livello nazionale ed

Dettagli

Io sottoscritto/a. nato a il / /, codice fiscale. residente in via n. n. di telefono, . codice IBAN CHIEDO

Io sottoscritto/a. nato a il / /, codice fiscale. residente in via n. n. di telefono,  . codice IBAN CHIEDO Al Comune di Nocera Superiore DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI INTEGRATIVI AI CANONI DI LOCAZIONE PER L ANNO 2015 Io sottoscritto/a nato a il / /, codice fiscale

Dettagli

COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO

COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE NR. 303 ASSUNTA IN DATA 12/06/2014 OGGETTO : EDILIZIA AGEVOLATA. Quantificazione e impegno delle rate dei contributi in conto interessi in scadenza

Dettagli

Sono ammissibili al finanziamento le seguenti tipologie di intervento:

Sono ammissibili al finanziamento le seguenti tipologie di intervento: DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI, AL RECUPERO ED ALLA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO DEL COMUNE DI FUSIGNANO ED ALL ACQUISIZIONE DI AUTOMEZZI ECOLOGICI

Dettagli

La fiscalità del leasing prima casa GIANLUCA DE CANDIA DIRETTORE GENERALE ASSILEA. 18 febbraio 2016 ANCE

La fiscalità del leasing prima casa GIANLUCA DE CANDIA DIRETTORE GENERALE ASSILEA. 18 febbraio 2016 ANCE La fiscalità del leasing prima casa GIANLUCA DE CANDIA DIRETTORE GENERALE ASSILEA 18 febbraio 2016 ANCE ASSILEA Associazione Italiana Leasing Cosa prevede il leasing su abitazione principale? Le imposte

Dettagli

abitare l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi

abitare l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi 4. abitare l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi 1. 2. 3. 4. 5. 6. CHE COS E L

Dettagli

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI NOTIZIARIO SPECIALE N.06/2009 AGLI ENTI ASSOCIATI DEL VENETO - LORO SEDI BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO Sostegno regionale ai lavori pubblici

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia

NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia 22 GIUGNO 2016 l REBUILD I RIVA DEL GARDA Le politiche di incentivazione della Provincia per l efficientamento

Dettagli

Fiscal News N Il fondo di garanzia per l acquisto della casa. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N Il fondo di garanzia per l acquisto della casa. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 384 24.12.2014 Il fondo di garanzia per l acquisto della casa Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Varie Il 9 settembre 2014 è stato firmato

Dettagli

Garanzia Giovani: Finanziamenti Zero Interessi. Scritto da Dott. Antonio Ferraioli Mercoledì 24 Febbraio 2016 14:02

Garanzia Giovani: Finanziamenti Zero Interessi. Scritto da Dott. Antonio Ferraioli Mercoledì 24 Febbraio 2016 14:02 Dal 1 marzo 2016 partono i finanziamenti agevolati per le start-up e nuove imprese per incentivare iniziative imprenditoriali di soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro. I prestiti saranno concessi

Dettagli

ORGANISMI DI INVESTIMENTO COLLETTIVO. Nozione

ORGANISMI DI INVESTIMENTO COLLETTIVO. Nozione Nozione Organismi con diversa forma giuridica che investono in strumenti finanziari od in altre attività il denaro raccolto tra il pubblico dei risparmiatori, operando secondo criteri di gestione fondati

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 43 DEL REGIONE SICILIA

LEGGE REGIONALE N. 43 DEL REGIONE SICILIA Legge 1994043 Pagina 1 di 6 LEGGE REGIONALE N. 43 DEL 3-11-1994 REGIONE SICILIA Norme in materia di alienazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per il riequilibrio finanziario degli Istituti

Dettagli

La garanzia si può richiedere anche per il breve: fido di cassa, SBF e anticipi fatture.

La garanzia si può richiedere anche per il breve: fido di cassa, SBF e anticipi fatture. Accesso al Credito. UFFICIO CREDITO E SERVIZIO DI CONSULENZA BANCARIA L'area intrattiene rapporti con le istituzioni e gli Istituti bancari in esecuzione delle linee politiche sul credito. L'ufficio è

Dettagli

Giovani Imprenditori in Agricoltura: Gli strumenti di Invitalia per lo sviluppo e la competitività

Giovani Imprenditori in Agricoltura: Gli strumenti di Invitalia per lo sviluppo e la competitività Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Giovani Imprenditori in Agricoltura: Gli strumenti di Invitalia per lo sviluppo e la competitività Convegno OIGA 2009-10

Dettagli

Il mercato della locazione in Lombardia

Il mercato della locazione in Lombardia Il mercato della locazione in Lombardia Milano, 29 Gennaio 2009 Circolo della Stampa Gualtiero Tamburini Presidente Nomisma Abitazioni occupate per forma di godimento (in % sul totale delle occupate) Titolo

Dettagli

A) BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI

A) BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A) BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI O AGEVOLAZIONI A CITTADINI CHE HANNO CONTRATTO UN MUTUO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE DI RESIDENZA E, NON RIUSCENDO PIÙ A FAR FRONTE ALLA RATA SONO

Dettagli

Fondo Rotativo Piccolo Credito. Fondo di Riassicurazione. Garanzia Equity. Voucher Garanzia

Fondo Rotativo Piccolo Credito. Fondo di Riassicurazione. Garanzia Equity. Voucher Garanzia FARE LAZIO La Regione dà credito ai tuoi progetti 62,5 milioni di euro per l accesso al credito di piccole e medie imprese e liberi professionisti CON FARE CREDITO QUATTRO STRUMENTI INNOVATIVI PER OFFRIRE

Dettagli

Provincia di Cremona ISTITUZIONE SPORTELLO COMUNALE PER IL SOSTEGNO AL GRAVE DISAGIO ECONOMICO E MOROSITA INCOLPEVOLE 2013

Provincia di Cremona ISTITUZIONE SPORTELLO COMUNALE PER IL SOSTEGNO AL GRAVE DISAGIO ECONOMICO E MOROSITA INCOLPEVOLE 2013 ISTITUZIONE SPORTELLO COMUNALE PER IL SOSTEGNO AL GRAVE DISAGIO ECONOMICO E MOROSITA INCOLPEVOLE 2013 Art. 1 SPORTELLO 2013 1. Vista la Delibera della Giunta Comunale n. 43 del 24/08/2013 è istituito lo

Dettagli

Dal deve essere utilizzato questo modello. Comune di

Dal deve essere utilizzato questo modello. Comune di Al Comune di Oggetto: Atto unilaterale d'obbligo ai sensi dell'articolo 79 della legge provinciale 11 agosto 1997, n. 13, legge urbanistica provinciale, come da ultimo modificato dall articolo 7, commi

Dettagli

I mercati immobiliari e il mercato del credito in Italia. Valerio Vacca Servizio Stabilità Finanziaria Banca d Italia

I mercati immobiliari e il mercato del credito in Italia. Valerio Vacca Servizio Stabilità Finanziaria Banca d Italia I mercati immobiliari e il mercato del credito in Italia Valerio Vacca Servizio Stabilità Finanziaria Banca d Italia INDICE o o o La situazione attuale Attività delle costruzioni e sistema finanziario

Dettagli

Incontro. OTRANTO 28 ottobre pubblico

Incontro. OTRANTO 28 ottobre pubblico Incontro OTRANTO 28 ottobre 2011 pubblico Incontro pubblico Il disagio abitativo (definizioni ORCA) Disagio Estremo: esclusione abitativa in senso stretto; è la condizione dei senza dimora, di chi non

Dettagli

Art. 1. Finalità dell avviso

Art. 1. Finalità dell avviso Allegato A alla deliberazione avente per oggetto: Piano nazionale di edilizia abitativa, DPCM 16 luglio 2009. Approvazione dell avviso pubblico e della modulistica per la raccolta di manifestazioni d interesse..

Dettagli

COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO

COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO COMUNITA VALSUGANA E TESINO SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE NR. 547 ASSUNTA IN DATA 26/11/2014 OGGETTO : L.P. 28/12/2009 nr. 19 art. 59 e L.P. 13/11/1992 nr. 21 NUOVA COSTRUZIONE GENERALITA Piano Straordinario

Dettagli

Reddito 2008 (euro) Data di nascita. Cognome e nome Parentela (d) Condizione Professionale (e) Reddito complessivo 2008(euro)

Reddito 2008 (euro) Data di nascita. Cognome e nome Parentela (d) Condizione Professionale (e) Reddito complessivo 2008(euro) COMUNE DI LEVONE Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2009 (canone anno 2008) Il sottoscritto, intestatario di contratto di

Dettagli

L.R. 1/2005, art. 4, c. 96 B.U.R. 3/8/2005, n. 31. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 13 luglio 2005, n. 0230/Pres.

L.R. 1/2005, art. 4, c. 96 B.U.R. 3/8/2005, n. 31. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 13 luglio 2005, n. 0230/Pres. L.R. 1/2005, art. 4, c. 96 B.U.R. 3/8/2005, n. 31 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 13 luglio 2005, n. 0230/Pres. Regolamento recante criteri e modalità per la concessione e l erogazione dei contributi

Dettagli

Il progetto di housing sociale della Immobiliare Veneziana

Il progetto di housing sociale della Immobiliare Veneziana Il progetto di housing sociale della Immobiliare Veneziana Venezia, 26.06.07 La Immobiliare Veneziana srl Il progetto social housing Lo scopo dell intervento consiste nella presentazione del progetto di

Dettagli

COMUNE DI SCALENGHE. Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i.

COMUNE DI SCALENGHE. Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. COMUNE DI SCALENGHE Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2013 (Canone Anno 2012) Scadenza ore 12,30 del giorno 3 MARZO 2014

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PASSIVI AI FINI IMU CHE LOCANO ALLOGGI A CANONE CONCORDATO

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PASSIVI AI FINI IMU CHE LOCANO ALLOGGI A CANONE CONCORDATO Comune di Umbertide (Provincia di Perugia) SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PASSIVI AI FINI IMU CHE LOCANO ALLOGGI A CANONE CONCORDATO Art.1 Principi e finalità Il presente

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO PER L ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PREVISTI DALLA LEGGE REGIONALE 16 APRILE 2002, N. 8

VERBALE DI ACCORDO PER L ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PREVISTI DALLA LEGGE REGIONALE 16 APRILE 2002, N. 8 VERBALE DI ACCORDO PER L ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PREVISTI DALLA LEGGE REGIONALE 16 APRILE 2002, N. 8 L anno duemilaundici, il giorno quattro del mese di Maggio, in Roma, via Cristoforo

Dettagli

Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i.

Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i. COMUNE DI TORTONA Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2011 (canone anno 2010) Il sottoscritto, intestatario di contratto

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 / 2016.

CIRCOLARE N. 11 / 2016. Egregi CLIENTI - Loro SEDI Treviso, 21 ottobre 2016. CIRCOLARE N. 11 / 2016. Agevolazioni fiscali connesse agli acquisti, costruzioni e ristrutturazioni di abitazioni da destinare alla locazione (e non)

Dettagli

SOMMARIO. Il Piano Nazionale di Edilizia Abitativa: a che punto è la sua attuazione? Il SIFI Sistema Integrato di Fondi Immobiliari

SOMMARIO. Il Piano Nazionale di Edilizia Abitativa: a che punto è la sua attuazione? Il SIFI Sistema Integrato di Fondi Immobiliari SOMMARIO Il Piano Nazionale di Edilizia Abitativa: a che punto è la sua attuazione? Il SIFI Sistema Integrato di Fondi Immobiliari Il Piano Coordinato Accade in ITALIA: rassegna case studies Opere realizzate

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 26/ 21 DEL

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 26/ 21 DEL DELIBERAZIONE N. 26/ 21 Oggetto: Articolo 8, commi 22-27, LR5 marzo 2008, n. 3 (legge finanziaria della Regione per il 2008). Stanziamento di 105.579.000 (UPB-S05.03.010) per gli esercizi 2008 2009-2010,

Dettagli

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 COMUNE DI ORVIETO Provincia di Terni UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA UFFICIO SUAPE Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 DEFINIZIONE NUOVI PARAMETRI IN MATERIA DI CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Regolamento per l erogazione di contributi per l avvio e l esercizio dell attività libero professionale

Regolamento per l erogazione di contributi per l avvio e l esercizio dell attività libero professionale Regolamento per l erogazione di contributi per l avvio e l esercizio dell attività libero professionale Articolo 1 - Contributi concessi 1. Il Consiglio di Amministrazione, con le modalità ed i limiti

Dettagli

Prelios SGR Il fondo immobiliare come strumento di valorizzazione del patrimonio pubblico: Il Fondo Eridano

Prelios SGR Il fondo immobiliare come strumento di valorizzazione del patrimonio pubblico: Il Fondo Eridano Prelios SGR Il fondo immobiliare come strumento di valorizzazione del patrimonio pubblico: Il Fondo Eridano Cremona, 11 Settembre 2014 1 Indice Il Fondo immobiliare per la valorizzazione del patrimonio

Dettagli

Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale

Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale Perché un agenzia per la casa? Obiettivo di mandato: un piano straordinario contro il disagio abitativo da realizzarsi con la collaborazione di tutte

Dettagli

Dal deve essere utilizzato questo modello. Comune di

Dal deve essere utilizzato questo modello. Comune di Al Comune di Oggetto: Atto unilaterale d'obbligo ai sensi dell'articolo 79 della legge provinciale 11 agosto 1997, n. 13, legge urbanistica provinciale, come da ultimo modificato dall articolo 7, commi

Dettagli

Legge 25 febbraio 1992 n.215 "Azioni positive per l'imprenditoria femminile"

Legge 25 febbraio 1992 n.215 Azioni positive per l'imprenditoria femminile Legge 25 febbraio 1992 n.215 "Azioni positive per l'imprenditoria femminile" Soggetti beneficiari Possono beneficiare alle agevolazioni in questione tutte le imprese rispondenti ai requisiti di prevalente

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Ing. PAOLA MARONE Vice Presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Componente Centro Studi ANCE

Ambiente e Sicurezza Ing. PAOLA MARONE Vice Presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Componente Centro Studi ANCE ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI TAVOLA ROTONDA FOCUS LOCAZIONI NOVITÀ, PROSPETTIVE, GESTIONI E MERCATO Salone delle Grida C.C.I.A.A. NAPOLI Piazza Bovio Lunedì 10 marzo 2014 Ambiente e

Dettagli

COMUNE DI. Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2013 (canone anno 2012)

COMUNE DI. Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2013 (canone anno 2012) Regione Piemonte Comune di LA LOGGIA COMUNE DI. Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2013 (canone anno 2012) RICHIESTA PRESENTATA

Dettagli

REGIONE SICILIA LEGGE REGIONALE

REGIONE SICILIA LEGGE REGIONALE REGIONE SICILIA LEGGE REGIONALE 3 gennaio 2012, n. 1 Riqualificazione urbanistica con interventi di edilizia sociale convenzionata. Misure urgenti per lo sviluppo economico. Regione Siciliana L Assemblea

Dettagli

Piano di intervento per il sostegno abitativo

Piano di intervento per il sostegno abitativo Piano di intervento per il sostegno abitativo Conferenza stampa 23 maggio 2014 La Delibera approvata ieri dalla Giunta capitolina dà il via libera al nuovo Piano di intervento per il sostegno abitativo

Dettagli

Nuovo regolamento IMU. Comune di Asti

Nuovo regolamento IMU. Comune di Asti Nuovo regolamento IMU Comune di Asti Prima casa L aliquota per la prima casa rimane invariata. Ad esempio, una prima casa con tre pertinenze (garage, tettoia, magazzino) continua a pagare l aliquota dello

Dettagli

DECRETA. Per i motivi indicati in premessa e che qui si intendono integralmente riportati:

DECRETA. Per i motivi indicati in premessa e che qui si intendono integralmente riportati: A.G.C. 16 - Governo del Territorio, Tutela Beni, Paesistico-Ambientali e Culturali - Settore Edilizia Pubblica Abitativa - Decreto dirigenziale n. 229 del 11 giugno 2009 Misure anticrisi - Approvazione

Dettagli

Fondo Salvacasa SOCIAL IMPACT INVESTIMENT. United Kingdom European Commission ESIEF ( 90 mil. Fund of Funds)

Fondo Salvacasa SOCIAL IMPACT INVESTIMENT. United Kingdom European Commission ESIEF ( 90 mil. Fund of Funds) Fondo Salvacasa SOCIAL IMPACT INVESTIMENT United Kingdom European Commission ESIEF ( 90 mil. Fund of Funds) 1 Indice 1. Executive Summary 2. La questione sociale 3. La redditività 4. Strategia di investimento

Dettagli

Le iniziative più mature. all attenzione dei privati e in pre-analisi con. Invimit

Le iniziative più mature. all attenzione dei privati e in pre-analisi con. Invimit Le iniziative più mature all attenzione dei privati e in pre-analisi con Invimit ASCOLI PICENO Soggetto Proponente: Comune di Ascoli Piceno Descrizione dell iniziativa: Razionalizzazione di spazi occupati

Dettagli

GLI INVESTIMENTI E IL MERCATO IMMOBILIARE: UN

GLI INVESTIMENTI E IL MERCATO IMMOBILIARE: UN GLI INVESTIMENTI E IL MERCATO IMMOBILIARE: UN QUADRO INTRODUTTIVO Lara Maini 10 marzo 2014 AGENDA DELL INTERVENTO L investimento immobiliare Lo stock immobiliare italiano e le compravendite Il settore

Dettagli

II BANDO PER L ANNO 2017 PER LA CONCESSIONE DEI MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI DELLA FONDAZIONE ENPAM

II BANDO PER L ANNO 2017 PER LA CONCESSIONE DEI MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI DELLA FONDAZIONE ENPAM II BANDO PER L ANNO 2017 PER LA CONCESSIONE DEI MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI DELLA FONDAZIONE ENPAM (come approvato con delibera n 79/2017 del Consiglio di Amministrazione nella seduta dell 8 Settembre

Dettagli

Casa e politiche della residenza

Casa e politiche della residenza Alcuni numeri Lavori pubblici Impegni per il futuro Tra il 2008 e il 2009 la popolazione residente a livello comunale è aumentata dello 0,26%, passando dai 270.098 abitanti del 2008 ai 270.801 del 2009.

Dettagli

Allegato 1 Finalità e contenuti specifici delle misure straordinarie urgenti e sperimentale

Allegato 1 Finalità e contenuti specifici delle misure straordinarie urgenti e sperimentale Allegato 1 Finalità e contenuti specifici delle misure straordinarie urgenti e sperimentale A Ripristino funzionale e riqualificazione del patrimonio di Edilizia Residenziale sociale Pubblica (Euro 25.000.000)

Dettagli

COMUNE DI SAN CARLO CANAVESE Provincia di Torino

COMUNE DI SAN CARLO CANAVESE Provincia di Torino COMUNE DI SAN CARLO CANAVESE Provincia di Torino Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2013 (Canone e redditi 2012) da presentare

Dettagli

CHE COS E LA MOROSITÀ INCOLPEVOLE? A CHI PUO ESSERE RICONOSCIUTO LO STATUS DI MOROSO INCOLPEVOLE?

CHE COS E LA MOROSITÀ INCOLPEVOLE? A CHI PUO ESSERE RICONOSCIUTO LO STATUS DI MOROSO INCOLPEVOLE? CHE COS E LA MOROSITÀ INCOLPEVOLE? Il Decreto Legge n. 102 del 31 agosto 2013 - convertito nella legge n. 124 del 28 ottobre 2013 - ha istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dettagli

L.R , n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE

L.R , n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2398 del 31 luglio 2007 pag. 1/6 L.R. 9.3.2007, n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE Modalità per la concessione e la liquidazione delle

Dettagli

Umbria: Contributi per giovani coppie per l'acquisto della prima casa

Umbria: Contributi per giovani coppie per l'acquisto della prima casa Umbria: Contributi per giovani coppie per l'acquisto della prima casa Descrizione In breve Bando finalizzato all'erogazione di contributi a favore di giovani coppie per l'acquisto della prima casa. Con

Dettagli

PENETRAZIONE DEI MERCATI ESTERI

PENETRAZIONE DEI MERCATI ESTERI PENETRAZIONE DEI MERCATI ESTERI Il programma di penetrazione dei mercati esteri è uno degli incentivi a favore delle imprese che investono in strutture commerciali in paesi al di fuori dell Unione Europea

Dettagli

azioni strategiche che l Amministrazione può mettere in campo azioni tattiche che possono contraddistinguere l operato dei soggetti privati

azioni strategiche che l Amministrazione può mettere in campo azioni tattiche che possono contraddistinguere l operato dei soggetti privati Vivere a Venezia La residenzialità fra mercato immobiliare e attività ricettive Il ruolo del mercato immobiliare nella costruzione di scenari d intervento per la residenzialità Mesa srl Venezia 7 febbraio

Dettagli

Deutsche Bank Partnership Banking PBC Una banca. Tanti servizi. Mille vantaggi.

Deutsche Bank Partnership Banking PBC Una banca. Tanti servizi. Mille vantaggi. Partnership Banking PBC Partnership Banking PBC Una banca. Tanti servizi. Mille vantaggi. Panoramica Mutui Responsabile Regionale Mutui ipotecari ai privati Agenda 1 Cos è il Mutuo 2 Il compromesso e le

Dettagli

COMUNE DI GANGI Provincia di Palermo REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER IL TRIENNIO 2014/2016 E

COMUNE DI GANGI Provincia di Palermo REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER IL TRIENNIO 2014/2016 E COMUNE DI GANGI Provincia di Palermo REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER IL TRIENNIO 2014/2016 E DELLA DETRAZIONE PER L ABITAZIONE PRINCIPALE ( SE A/1,

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 21 DEL REGIONE PIEMONTE

LEGGE REGIONALE N. 21 DEL REGIONE PIEMONTE Legge 1980021 Pagina 1 di 7 LEGGE REGIONALE N. 21 DEL 14-04-1980 REGIONE PIEMONTE Ulteriori modifiche ed integrazioni alla legge regionale 17 maggio 1976, n. 28, modificata dalla legge regionale 18 febbraio

Dettagli

COMUNE DI LA LOGGIA Provincia di Torino

COMUNE DI LA LOGGIA Provincia di Torino Regione Piemonte Comune di LA LOGGIA COMUNE DI LA LOGGIA Provincia di Torino Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2011 (canone

Dettagli

Aggiornamento CT0800us19 VOCE T 8.0 LST/XIX,1. D.M. 5 agosto 1994

Aggiornamento CT0800us19 VOCE T 8.0 LST/XIX,1. D.M. 5 agosto 1994 DECRETO MINISTERIALE 5 agosto 1994 «Criteri e modalità per la definizione del valore dei contributi in materia di edilizia agevolata». (G.U. 20 agosto 1994, n. 194) IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI PRESIDENTE

Dettagli

1. ABITAZIONE PRINCIPALE

1. ABITAZIONE PRINCIPALE ALLEGATO G DELIBERA DI C.C. N. 15 DEL 28/06/2012 1. ABITAZIONE PRINCIPALE DI 2012 Unità immobiliari adibite ad abitazione principale (ad esclusione delle unità classificate nelle categorie catastali A/1,

Dettagli

PREVENTIVO FINANZIARIO 2016 PIANO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHI

PREVENTIVO FINANZIARIO 2016 PIANO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHI PREVENTIVO FINANZIARIO 2016 PIANO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHI 111 112 Preventivo finanziario 2016 Piano delle fonti e degli impieghi segno +/- Stanziamento per l'esercizio 2015 Preconsuntivo esercizio

Dettagli

SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE

SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE REPUBBLICA ITALIANA SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE P E R L A C O N S U LTA Z I O N E D E L L A S O C I E T À R E G I O N A L E Iniziative legislative, regolamentari, amministrative di rilevante

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore

730, Unico 2016 e Studi di settore 730, Unico 2016 e Studi di settore N. 10 18.03.2016 I redditi degli immobili in locazione Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Dopo avere affrontato nei precedenti speciali le questioni legate

Dettagli

NUOVO BONUS ECOCASA SICURA

NUOVO BONUS ECOCASA SICURA COMUNE DI ROMANO D EZZELINO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI INCENTIVI ECONOMICI FINALIZZATI AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA SICUREZZA DELLE ABITAZIONI NUOVO BONUS ECOCASA SICURA ROMANO D EZZELINO Approvato

Dettagli

Roma, 4 ottobre Quesito

Roma, 4 ottobre Quesito RISOLUZIONE N. 87/E Roma, 4 ottobre 2016 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello art. 11 legge n. 212/2000 Trasferimento di aree di cui al Titolo III della legge n. 865/71 non acquistate dai Comuni

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 1 DEL REGIONE SICILIA

LEGGE REGIONALE N. 1 DEL REGIONE SICILIA LEGGE REGIONALE N. 1 DEL 03-01-2012 REGIONE SICILIA Riqualificazione urbanistica con interventi di edilizia sociale convenzionata. Misure urgenti per lo sviluppo economico Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA

Dettagli

C O M U N E D I E M P O L I

C O M U N E D I E M P O L I C O M U N E D I E M P O L I CENTRO DI RESPONSABILITA : Responsabile: Ufficio: I Arch. Paolo Pinarelli Servizio Espropri e Patrimonio DETERMINAZIONE N 308 del 04/04/2016 Oggetto: PEEP SERRAVALLE VIA ISONZO

Dettagli

Ministero dei Lavori Pubblici Decreto ministeriale 5 agosto 1994 art 1. Gazzetta Ufficiale Numero 194 del 20 agosto 1994

Ministero dei Lavori Pubblici Decreto ministeriale 5 agosto 1994 art 1. Gazzetta Ufficiale Numero 194 del 20 agosto 1994 Ministero dei Lavori Pubblici Decreto ministeriale 5 agosto 1994 art 1 Gazzetta Ufficiale Numero 194 del 20 agosto 1994 Criteri e modalità per la definizione del valore dei contributi in materia di edilizia

Dettagli

-gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge , n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata;

-gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge , n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata; REGIONE PIEMONTE BU42 20/10/2016 Codice A1507A D.D. 29 giugno 2016, n. 412 Contributi semestrali a favore degli Istituti Mutuanti a copertura dei mutui agevolati disposti ai sensi delle legge 457/78, 25/80,

Dettagli

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO ESTENSE GRANDE DISTRIBUZIONE

BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO ESTENSE GRANDE DISTRIBUZIONE Milano, 26-02-2016 COMUNICATO STAMPA BNP PARIBAS REIM SGR APPROVA LA RELAZIONE DI GESTIONE 2015 DEL FONDO ESTENSE GRANDE DISTRIBUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR p.a. ha approvato

Dettagli

Imposta Unica Comunale IUC la nuova imposta dal 1 gennaio 2014

Imposta Unica Comunale IUC la nuova imposta dal 1 gennaio 2014 Imposta Unica Comunale IUC la nuova imposta dal 1 gennaio 2014 Possesso di Immobili IMU + Servizi Comunali TASI e TARI Istituita a far data dal 1 gennaio 2014 con legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (legge

Dettagli

Fare Casa: Strumenti fiscali e finanziari per l accesso all abitazione. Strumenti fiscali per l abitazione Claudia Rotunno. Roma, 22 settembre 2016

Fare Casa: Strumenti fiscali e finanziari per l accesso all abitazione. Strumenti fiscali per l abitazione Claudia Rotunno. Roma, 22 settembre 2016 Fare Casa: Strumenti fiscali e finanziari per l accesso all abitazione. Strumenti fiscali per l abitazione Claudia Rotunno Roma, 22 settembre 2016 Sospensione aumento tributi locali e regionali Articolo

Dettagli

Bando Interventi Integrati per l acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio chiusura

Bando Interventi Integrati per l acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio chiusura DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE COESIONE SOCIALE FINPIEMONTE S.p.A. Bando Interventi Integrati per l acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi

Dettagli

BANDO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA ABITATIVA NEL DISTRETTO VT4. Art. 1 -Principi e finalità-

BANDO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA ABITATIVA NEL DISTRETTO VT4. Art. 1 -Principi e finalità- BANDO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA ABITATIVA NEL DISTRETTO VT4 Art. 1 -Principi e finalità- Il Distretto Socio Sanitario VT4 predispone interventi per l emergenza abitativa, nello specifico per il sostegno

Dettagli

La / il sottoscritt. nat_ a (Prov. ) il. e residente a (Prov. ) Via n. La / il sottoscritt. nat_ a (Prov. ) il. e residente a (Prov. ) Via n.

La / il sottoscritt. nat_ a (Prov. ) il. e residente a (Prov. ) Via n. La / il sottoscritt. nat_ a (Prov. ) il. e residente a (Prov. ) Via n. RISERVATO ALL UFFICIO Domanda n. Spedita/presentata il Marca da bollo 14,62 Prot. n. del Al COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare Ufficio Espropri e Convenzioni ERP Piazzetta di Parte Guelfa,

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO POLITICHE SOCIALI DI TUTELA, LEGALITA', PRATICA SPORTIVA E SICUREZZA URBANA. PROGETTI INTEGRATI STRATEGICI

Dettagli

Garanzia Giovani per i Geometri. Il Fondo SELFIEmployment

Garanzia Giovani per i Geometri. Il Fondo SELFIEmployment Garanzia Giovani per i Geometri Il Fondo SELFIEmployment Una nuova opportunità per gli iscritti: il Fondo SELFIEmployment Il Programma Garanzia Giovani - Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione

Dettagli

PIANO CASA. Bando F555 Pietralata

PIANO CASA. Bando F555 Pietralata PIANO CASA Bando F555 Pietralata Bando per la realizzazione di un quartiere di Housing Sociale nell area F di Pietralata ATTUAZIONE MISURE PIANO CASA Delibera di Consiglio 23/2010: approvazione degli indirizzi

Dettagli

al medesimo articolo 4, al comma 1, lettera c), apportare le seguenti modificazioni:

al medesimo articolo 4, al comma 1, lettera c), apportare le seguenti modificazioni: K:\LEGGI E DECRETI\manovra salva_italia\emendamenti - Decreto Salva Italia.doc A.C.4829 All articolo 4, dopo il comma 3 aggiungere il seguente: 3-bis. La detrazione di cui al comma 1 si applica anche alle

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 17 GENNAIO 2008 Informativa n. 11 NOVITÀ INTRODOTTE

Dettagli

IMU Settore tributi

IMU Settore tributi IMU 2015 Settore tributi IMU 2015 Dovrà essere pagata dai proprietari di immobili o titolari di diritti di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie. L'Imu non è dovuta sulle abitazioni principali

Dettagli

DOMANDADI PARTECIPAZIONE AL BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANN ( Legge n. 431/98 art..

DOMANDADI PARTECIPAZIONE AL BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANN ( Legge n. 431/98 art.. Al Comune di Ottaviano Piazza Municipio OTTAVIANO DOMANDADI PARTECIPAZIONE AL BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANN0 2015 ( Legge n. 431/98 art..11) Il/la sottoscritto/a

Dettagli