DOCUMENTAZIONE MINIMA PER PRATICHE EDILIZIE (Mod. 1)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTAZIONE MINIMA PER PRATICHE EDILIZIE (Mod. 1)"

Transcript

1 DOCUMENTAZIONE MINIMA PER PRATICHE EDILIZIE (Mod. 1) A) Documentazione Minima Istanza per Richiesta di Permesso di Costruire (PdC) RICEVUTA del versamento dei diritti di segreteria di.290,00 (N.B. per cubatura complessiva di progetto superiore a mc 500,00 consultare la Tabella A Diritti di Segreteria per Permesso a Costruire come da D.G.C. n. 3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria S.U.E. (avendo cura di indicare il nominativo del richiedente e la causale del versamento: Diritti di segreteria pratica P.d.C. immobile in Via civ. ); RICEVUTA del versamento dei diritti di istruttoria di.250,00 (N.B. per una volumetria geometrica complessiva superiore a mc 1000,00 l importo è di.500,00 come da D.G.C. n. 3 del ) c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria S.U.E. (avendo cura di indicare il nominativo del richiedente e la causale del versamento: Diritti di Istruttoria pratica P.d.C. immobile in Via civ. ); N.1 MARCA DA BOLLO di. 16,00 (da apporre sull istanza) N.3 COPIE ISTANZA del Permesso di Costruire su apposito modello (disponibile on line sul sito del Comune di Melito di Napoli), sottoscritta timbrata e firmata nei lembi di giunzione di ogni pagina dai soggetti legittimati e dal/dai tecnico/i incaricato/i; N.3 COPIE RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA ED ASSEVERATA contenente la descrizione particolareggiata dell intervento e delle opere da realizzare nonché il rispetto delle stesse alla normativa edilizia vigente. La stessa relazione deve essere corredata dell asseverazione, da parte del tecnico incaricato, circa la conformità dello stato dei luoghi (ante operam) al titolo abilitativo dell immobile oggetto di intervento. La suddetta relazione, corredata di frontespizio sintetico e documento di identità, deve recare timbro e firma a nome del tecnico, nei lembi di giunzione di tutte le pagine DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia fronte\retro) in corso di validità, della DITTA RICHIEDENTE; DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia fronte\retro) in corso di validità, del TECNICO INCARICATO; COPIA COMFORME TITOLO DI PROPRIETA e disponibilità dell immobile\area in oggetto oppure Autocertificazione laddove ritenuta sufficiente dal Responsabile del Procedimento (come riportato nel D.P.R. 445/2000 T.U. documentazione amministrativa) per il diritto a richiedere il permesso di costruire, nonché copia legale di eventuali convenzioni coi confinanti; VISURA CATASTALE STORICA ufficiale ed aggiornata dell immobile oggetto degli interventi; PLANIMETRIA CATASTALE ufficiale ed aggiornata dell immobile in oggetto; PROSPETTO ASSEVERATO, redatto dal tecnico, di determinazione del contributo di costruzione di cui agli articoli 16 e 19 del DPR n. 380/81, così come approvato con D.G.C. MODELLO ISTAT per gli interventi di nuova edificazione,di ampliamento e di ristrutturazione di cui all art. 3 lettera d), del D.P.R n. 380; DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA (interna/esterna) dell immobile e delle parti dell immobile oggetto di intervento (con indicazione dei punti di scatto in pianta) recante data su tutte le foto e timbro e firma a nome del tecnico, nei lembi di giunzione di tutte le pagine; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 1

2 ELABORATI GRAFICI (N.3 Copie) da redigere rigorosamente in tavola unica (ripiegata in formato A4 e riportante apposita mascherina di presentazione). I suddetti grafici devono consentire l immediata comparazione tra lo stato attuale e di progetto dell intervento riportato nelle planimetrie,piante, sezioni e prospetti. Gli stessi grafici devono contenere: 1. Stralcio Aerofotogrammetrico con indicazione specifica dell immobile in esame; 2. Stralcio del P.R.G. con l esatta individuazione dell area dove ricade l edificio in oggetto; 3. Stralcio Planimetria catastale con indicazione specifica della particella in esame; 4. Ortofoto (Facoltativo); 5. Planimetria in scala 1/500 e/o 1/200 con specifica indicazione dell orientamento con l indicazione del nord, confini del lotto edificabile, distanze dai confini, dalle strade e dai fabbricati limitrofi, altezza massima del fabbricato oggetto di intervento e di quelli circostanti, indicazione sui tracciati delle reti tecnologiche e relativi allacci; 6. Schema fognario in scala 1:500 o 1:200; 7. Piante, Prospetti e Sezioni dello Stato di Fatto in scala non inferiore a 1:100 con indicazione delle quote (interne ed esterne) e delle destinazioni d uso di tutti i locali (riportare indicazione degli estremi del titolo abilitativo dello stato di fatto: Stato di fatto come da C.E.\D.I.A.\PdC prot. n. del ) ed evidenziare le parti demolite e le aree di nuova realizzazione\ampliamento; 8. Piante, Prospetti e Sezioni di Progetto con indicazione delle misure interne ed esterne e della destinazione d uso dei vari locali; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 2

3 B) Documentazione Minima per Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) Le Istanze prive della seguente documentazione saranno ritenute IMPROCEDIBILI con conseguente ARCHIVIAZIONE della pratica ed INEFFICACIA per i lavori eseguiti o da eseguirsi. RICEVUTA DI VERSAMENTO (recante gli estremi del versamento ovvero timbro e data dell ufficio postale) per DIRITTI DI SEGRETERIA S.C.I.A. pari ad.175,00 (per S.C.I.A. non onerosa) o pari ad un minimo di.290,00 (S.C.I.A.onerosa), (D.G.C. n.3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Segreteria pratica S.C.I.A. (onerosa) immobile sito in via n. ); RICEVUTA DI VERSAMENTO (recante gli estremi del versamento ovvero timbro e data dell ufficio postale) per DIRITTI DI ISTRUTTORIA S.C.I.A. pari ad.150,00 (D.G.C. n.3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Istruttoria Pratica S.C.I.A. (onerosa) immobile sito in via n. ); ISTANZA S.C.I.A. redatta in duplice copia su apposito modello rilasciato dall Ente Comune di Melito di Napoli (disponibile on line sul sito istituzionale) ; RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA ASSEVERATA (n.3 Copie), a datata, timbrata e firmata da tecnico abilitato, contenente il riferimento al rispetto della disciplina normativa vigente dal punto di vista edilizio, urbanistico nonché dei vincoli vigenti, citando eventualmente l applicazione delle specifiche norme di regolamento e/o di legislazione Nazionale, Regionale e Comunale (R.E. ed N.T.A. del P.R.G.) cui si fa riferimento ai fini della conformità urbanistica edilizia dei singoli interventi e categorie di intervento richiesti. Alla asseverazione va allegata la copia del documento di riconoscimento in corso di validità del tecnico incaricato; DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA (interna ed esterna) in cui siano ben visibili le parti dell immobile soggette alle modifiche previste dal progetto (con indicazione dei punti di scatto in pianta obbligatoria) e recante data di scatto, timbro e firma a nome del tecnico, nei lembi di giunzione di tutte le pagine; (N.B.: Le CIL\CILA\SCIA protocollate, che risultano essere prive della documentazione fotografica così come richiesta, saranno ritenute IMPROCEDIBILI ed archiviate con effetto immediato per carenza documentale) VISURA CATASTALE STORICA ufficiale ed aggiornata dell immobile oggetto degli interventi; PLANIMETRIA CATASTALE ufficiale ed aggiornata dell immobile in oggetto; COPIA COMFORME TITOLO DI PROPRIETA e disponibilità dell immobile\area in oggetto oppure Autocertificazione laddove ritenuta sufficiente dal Responsabile del Procedimento (come riportato nel D.P.R. 445/2000 T.U. documentazione amministrativa) per il diritto a richiedere il permesso di costruire, nonché copia legale di eventuali convenzioni coi confinanti; CONTRATTO DI LOCAZIONE o copia conforme (in caso di comunicazione inoltrata dal locatario o comodatario); D.U.R.C. (Documento Unico di Regolarità Contributiva) in copia originale in corso di validità (le Richieste Telematiche provvisorie non saranno ritenute valide) ELABORATI GRAFICI (N.3 Copie) da redigere rigorosamente in tavola unica (ripiegata in formato A4 e riportante apposita mascherina di presentazione). I suddetti grafici devono consentire l immediata comparazione tra lo stato attuale e di progetto dell intervento riportato nelle planimetrie,piante, sezioni e prospetti. Gli stessi grafici devono contenere: 1. Stralcio Aerofotogrammetrico con indicazione specifica dell immobile in esame; 2. Stralcio del P.R.G. con l esatta individuazione dell area dove ricade l edificio in oggetto; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 3

4 3. Stralcio Planimetria catastale con indicazione specifica della particella in esame; 4. Ortofoto (Facoltativo); 5. Planimetria in scala 1/500 e/o 1/200 con specifica indicazione dell orientamento con l indicazione del nord, confini del lotto edificabile, distanze dai confini, dalle strade e dai fabbricati limitrofi, altezza massima del fabbricato oggetto di intervento e di quelli circostanti, indicazione sui tracciati delle reti tecnologiche e relativi allacci; 6. Schema fognario in scala 1:500 o 1:200; 7. Piante, Prospetti e Sezioni dello Stato di Fatto in scala non inferiore a 1:100 con indicazione delle quote (interne ed esterne) e delle destinazioni d uso di tutti i locali (riportare indicazione degli estremi del titolo abilitativo dello stato di fatto: Stato di fatto come da C.E.\D.I.A.\PdC prot. n. del ) ed evidenziare le parti demolite e le aree di nuova realizzazione\ampliamento; 8. Piante, Prospetti e Sezioni di Progetto con indicazione delle misure interne ed esterne e della destinazione d uso dei vari locali; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 4

5 C) Documentazione Minima per Comunicazione Inizio Lavori manutenzione ordinaria (CIL) Le Istanze prive della seguente documentazione saranno ritenute IMPROCEDIBILI con conseguente ARCHIVIAZIONE della pratica ed INEFFICACIA per i lavori eseguiti o da eseguirsi. COMUNICAZIONE, compilata in tutti i campi obbligatori indicati nell apposito modulo predisposto dall Amm. Comunale (disponibile on line sul sito del Comune di Melito di Napoli) e sottoscritta da tutti i soggetti aventi titolo; RICEVUTA del versamento dei diritti di Segreteria di.50,00 (D.G.C. n. 3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria - (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Segreteria pratica C.I.L. immobile in via n. ); RICEVUTA del versamento dei diritti di Istruttoria di.50,00 (D.G.C. n. 3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di istruttoria pratica C.I.L. immobile in via n. ); DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA (interna ed esterna) in cui siano ben visibili le parti dell immobile soggette alle modifiche previste dal progetto (con indicazione dei punti di scatto in pianta obbligatoria) e recante data di scatto, timbro e firma a nome del tecnico, nei lembi di giunzione di tutte le pagine; (N.B.: Le CIL\CILA\SCIA protocollate, che risultano essere prive della documentazione fotografica così come richiesta, saranno ritenute IMPROCEDIBILI ed archiviate con effetto immediato per carenza documentale) COPIA (fronte retro) DOCUMENTO DI IDENTITA del proprietario\richiedente in corso di validità. COPIA COMFORME DEL TITOLO DI PROPRIETA o altro titolo legalmente valido atto a rilevare il diritto di proprietà dell immobile oggetto di richiesta; identità Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 5

6 D) Documentazione Minima per Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (CILA) Le Istanze prive della seguente documentazione saranno ritenute IMPROCEDIBILI con conseguente ARCHIVIAZIONE della pratica ed INEFFICACIA per i lavori eseguiti o da eseguirsi. RICEVUTA DI VERSAMENTO (recante gli estremi del versamento ovvero timbro e data dell ufficio postale) per DIRITTI DI SEGRETERIA C.I.L.Asseverata pari ad.150,00 (ovvero di.300,00 in caso di CILA in sanatoria come previsto dalla D.G.C. n.3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Segreteria pratica C.I.L.A.sseverata immobile sito in via n. ); RICEVUTA DI VERSAMENTO (recante gli estremi del versamento ovvero timbro e data dell ufficio postale) per DIRITTI DI ISTRUTTORIA CILAsseverata pari ad.100,00 (D.G.C. n.3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Istruttoria pratica C.I.L.A.sseverata immobile in via n. ); RICEVUTA DI VERSAMENTO SANZIONE (nel caso di CILA in Sanatoria) per CILAsseverata in Sanatoria di.1000,00 (Art.6, comma 7 Dpr.380\2001 e s.m.i.) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Sanzione pratica C.I.L.Asseverata in Sanatoria immobile in via n. ); N.3 COPIE MODELLO ISTANZA CILA (recanti data e protocollo di accettazione), compilate in ogni campo obbligatorio (secondo apposito modello rilasciato dall Ente Comune di Melito di Napoli) e timbrate e firmate dal tecnico incaricato; la suddetta istanza deve essere corredata dei documenti di identità di tutti gli aventi titolo, degli eventuali delegati, nonché del tecnico incaricato e del titolare dell impresa esecutrice dei lavori. N.3 COPIE RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA ED ASSEVERATA contenente la descrizione particolareggiata dell intervento e delle opere da realizzare nonché il rispetto delle stesse alla normativa edilizia vigente. La stessa relazione deve essere corredata dell asseverazione, da parte del tecnico incaricato, circa la conformità dello stato dei luoghi (ante operam) al titolo abilitativo dell immobile oggetto di intervento. La suddetta relazione, corredata di frontespizio sintetico e documento di identità, deve recare timbro e firma a nome del tecnico, nei lembi di giunzione di tutte le pagine. COPIA (fronte/retro) DOCUMENTO DI IDENTITA in corso di validità del Tecnico incaricato Del Richiedente Locatario Proprietario Titolare Impresa esecutrice dei lavori; COPIA COMFORME DEL TITOLO DI PROPRIETA o altro titolo legalmente valido atto a rilevare il diritto di proprietà dell immobile oggetto di richiesta ; COPIA DEL TITOLO ABILITATIVO URBANISTICO relativo all immobile oggetto di intervento; PLANIMETRIA CATASTALE (aggiornata); VISURA CATASTALE (aggiornata); COPIA DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE o copia conforme (se la COMUNICAZIONE è stata inoltrata dal locatario o comodatario); DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA (interna ed esterna) in cui siano ben visibili le parti dell immobile soggette alle modifiche previste dal progetto (con indicazione dei punti di scatto in pianta obbligatoria) e recante data di scatto, timbro e firma a nome del tecnico, nei lembi di giunzione di tutte le pagine; (N.B.: Le CIL\CILA\SCIA protocollate, che risultano essere prive della documentazione Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 6

7 fotografica così come richiesta, saranno ritenute IMPROCEDIBILI ed archiviate con effetto immediato per carenza documentale) N.3 COPIE ELABORATI GRAFICI da redigere rigorosamente in tavola unica (ripiegata in formato A4 e riportante apposita mascherina di presentazione). I suddetti grafici devono consentire l immediata comparazione tra lo stato attuale e di progetto dell intervento riportato nelle planimetrie,piante, sezioni e prospetti. Gli stessi grafici devono contenere: 1. Stralcio Aerofotogrammetrico con indicazione specifica dell immobile in esame; 2. Stralcio del P.R.G. con l esatta individuazione dell area dove ricade l edificio in oggetto; 3. Stralcio Planimetria catastale con indicazione specifica della particella in esame; 4. Ortofoto (Facoltativo); 5. Schema fognario in scala 1:500; 6. Piante, Prospetti e Sezioni significative dello Stato di Fatto in scala non inferiore a 1:100 con indicazione delle quote (interne ed esterne) e delle destinazioni d uso di tutti i locali (riportare indicazione degli estremi del titolo abilitativo dello stato di fatto: Stato di fatto dei locali come da C.E.\D.I.A.\PdC prot. n. del ); 7. Piante, Prospetti e Sezioni significative del Progetto con indicazione delle misure interne ed esterne e della destinazione d uso dei vari locali; D.U.R.C. (Documento Unico di Regolarità Contributiva) in copia originale in corso di validità Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 7

8 E) Documentazione Minima per ATTESTAZIONE AGIBILITA N. 02 COPIE Dichiarazione di Fine Lavori e Attestazione di Agibilità (secondo il modello prestampato rilasciato dall Ente Comune di Melito di Napoli) recante firma e timbro del tecnico in tutte le pagine; N. 02 MARCA DA BOLLO da.16,00 (da appore sui modelli, una per copia); RICEVUTA ORIGINALE del versamento dei diritti di Segreteria di.235,00 (ovvero di.312,00 qualora la stessa dichiarazione avvenga successivamente al 15 giorno dalla data del certificato finale dei lavori) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Segreteria pratica Attestazione di Agibilità immobile sito in via n. ); COPIA DEL TITOLO ABILITATIVO EDILIZIO Pdc/ DIA/ SCIA/ CIL /CILA/ Altro TITOLO DI PROPIETA dell immobile oggetto di intervento; DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia) in corso di validità, della DITTA DICHIRANTE: DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia) in corso di validità, del TECNICO INCARICATO: DOCUMENTAZIONE CATASTALE (visura catastale aggiornata e planimetria catastale aggiornata dell immobile in oggetto, recante data e numero di protocollo); (N.2 Copie) DICHIARAZIONE resa ai sensi del D.M. 37/2008 (ex 46/90) dell'impresa installatrice che attesta la conformità degli impianti installati, alle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico, comprensiva degli allegati tecnici obbligatori (Relazione circa i materiali impiegati, schema degli impianti e requisiti professionali); (A.P.E.) Attestato di Prestazione Energetica redatto ai sensi del D.L. 4 giugno 2013, n. 63 convertito nella Legge 90/2013; COPIA DEL CERTIFICATO DI COLLAUDO STATICO (di cui all art.25, comma 3 lettera a) e 67 del D.P.R. n.380/2001 e s.m.i ) munito del visto dell avvenuto deposito presso il competente ufficio del Genio Civile.; COPIA DEL CERTIFICATO DI IDONEITA SISMICA recante visto favorevole con prot. e data del Genio Civile di Napoli (nel caso di immobili oggetto di condono ai sensi delle Leggi 47/85; 724/94;326/2003); PARERE SANITARIO (ASL) (nel caso in cui non possa essere sostituito dalla dichiarazione resa ai sensi dell art. 20 comma 1) PERIZIA GIURATA ATTESTANTE L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE resa ai sensi dell art.82 comma 4 D.P.R. 380/2001 (nel di unità immobiliari adibite a locali pubblici o private aperte al pubblico) CERTIFICATO DI PREVENZIONE INCENDI da parte del Comandi Dei Vigili del Fuoco di Napoli (nel caso di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi di cui al DPR 151/2011) COPIA RICEVUTA DI VERSAMENTO relativo alle acque reflue (se l immobile è regolarmente allacciato alla rete fognaria ); COPIA AUTORIZZAZIONE DI IMMISSIONE IN FOGNA (nel caso di nuove edificazioni); Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 8

9 F) Documentazione Minima per DICHIARAZIONE FINE LAVORI E ATTESTAZIONE AGIBILITA N. 02 COPIE Dichiarazione di Fine Lavori e Attestazione di Agibilità (secondo il modello prestampato rilasciato dall Ente Comune di Melito di Napoli) recante firma e timbro del tecnico in tutte le pagine; N. 02 MARCA DA BOLLO da.16,00 (da appore sui modelli, una per copia); RICEVUTA ORIGINALE del versamento dei diritti di Segreteria di.235,00 (ovvero di.312,00 qualora la stessa dichiarazione avvenga successivamente al 15 giorno dalla data del certificato finale dei lavori) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Segreteria pratica Attestazione di Agibilità immobile sito in via n. ); Atto o documentazione attestante il titolo di proprietà dell immobile oggetto di intervento; DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia) in corso di validità, della DITTA DICHIRANTE: DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia) in corso di validità, del TECNICO INCARICATO: DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE la VARIAZIONE CATASTALE avvenuta a seguito delle opere in oggetto (visura catastale aggiornata e planimetria catastale aggiornata dell immobile in oggetto, recante data e numero di protocollo); (N.2 Copie) DICHIARAZIONE resa ai sensi del D.M. 37/2008 (ex 46/90) dell'impresa installatrice che attesta la conformità degli impianti installati, alle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico, comprensiva degli allegati tecnici obbligatori (Relazione circa i materiali impiegati, schema degli impianti e requisiti professionali); (A.P.E.) Attestato di Prestazione Energetica redatto ai sensi del D.L. 4 giugno 2013, n. 63 convertito nella Legge 90/2013; Copia Certificato di Collaudo Statico di cui all art.25, comma 3 lettera a) e 67 del D.P.R. n.380/2001 e s.m.i.; FORMULARIO attestante l'avvenuto smaltimento del materiale di risulta presso discarica autorizzata; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 9

10 G) Documentazione Minima per Istanza Di Concessione di Suolo Pubblico ISTANZA corredata di documento di identità del richiedente e compilata in ogni campo secondo apposito modello rilasciato dall Ente Comune di Melito disponibile on line al seguente link RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA timbrata e firmata, nei lembi di giunzione di tutte le pagine, dal tecnico incaricato di documento di identità del tecnico incaricato,compilata in ogni campo secondo apposito modello rilasciato dall Ente Comune di Melito disponibile on line al seguente link DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia fronte\retro) in corso di validità, della DITTA RICHIEDENTE; DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia fronte\retro) in corso di validità, del TECNICO INCARICATO; ELABORATI GRAFICI DESCRITTIVI a firma di tecnico abilitato all esercizio professionale, interamente quotati e riferiti sia allo stato di fatto che di progetto, comprensivi di: 1. Stralcio aerofotogrammetrico di zona con indicazione dell area; 2. Pianta non inferiore ad 1/100 dell area che si intende occupare, opportunamente quotata nelle parti significative; 3. Prospetti in scala non inferiore ad 1/100 frontale e laterale munito di relazione tecnica descrittiva con le attestazioni di cui ai requisiti ai sensi di legge. DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA a colori dello stato del luogo dove la struttura dovrà essere inserita (con indicazione dei coni ottici in pianta) recante data uguale a quella di asseverazione, timbrata e firmata da tecnico incarico e richiedente; DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA compilata in ogni campo secondo apposito modello rilasciato dall Ente Comune di Melito disponibile on line al seguente link: Il possesso del titolo per l esercizio dell attività commerciale; La presentazione della DIA sanitaria; La conformità degli impianti e delle attrezzature per la somministrazione alle normative vigenti; Rispetto delle norme in materia di smaltimento rifiuti e di raccolta differenziata; VERSAMENTI TRIBUTI COMUNALI relativi all ultimo anno precedente la richiesta di occupazione (Tassa Rifiuti, consumo acqua, eventuale IMU, IUC); In caso di richiesta di occupazione di suolo pubblico mediante l installazione di dehors e/o analoghe installazioni di rilevante impatto estetico la domanda dovrà inoltre essere corredata da: Progetto, in scala 1:50 opportunamente quotato, dell occupazione richiesta, completo di: Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 10

11 1. pianta, prospetti e sezioni e viste prospettiche, 2. fotomontaggio dal quale si evidenzi lo stato di fatto dell area da occupare prima dell intervento, e la simulazione dell area con le installazioni di arredo dello spazio pubblico di uso pubblico di progetto. 3. dimensioni del marciapiede, della carreggiata carrabile, dei parcheggi, delle fermate e pensiline dei mezzi pubblici, chiusini per sottoservizi, scivoli per disabili, panchine, dissuasori di sosta, alberi, proprietà confinanti e loro accessi e/o pertinenze, passaggi pedonali ed ogni altra informazione utile; Relazione tecnica esplicativa, redatta ed asseverata da un tecnico abilitato, delle condizioni generali e particolari dello stato dei luoghi, del progetto di arredo degli spazi pubblici, dei materiali impiegati; Specificazioni di tutti gli elementi significativi di arredo e delle specie vegetali da piantare indicando specie e varietà; anche attraverso riproduzioni fotografiche o copie ed estratti di catalogo; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 11

12 H) Documentazione Minima per Istanza di Certificato di Destinazione Urbanistica RICEVUTA DI VERSAMENTO (recante gli estremi del versamento ovvero timbro e data dell ufficio postale) per DIRITTI DI SEGRETERIA per rilascio CERTIFICATO DESTINAZIONE URBANISTICA pari ad.70,00 (D.G.C. n.3 del ) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Segreteria per Rilascio Certificato Destinazione Urbanistica immobile riportato al F.gl Pll.a. ); Visura Catastale aggiornata; Mappa Catastale aggiornata; Documento di riconoscimento (in copia fronte retro e in corso di validità) del soggetto richiedente; Dichiarazione (resa ai sensi dell art. 47 DPR 28 Dicembre 2000 n.445) attestante l inesistenza di abusi edilizi e di provvedimenti giurisdizionali nell area oggetto di istanza; Marca da bollo da. 16,00 da apporre sulla domanda; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 12

13 I) Documentazione Minima per Dichiarazione di Fine Lavori ed Attestazione di Agibilità N. 02 COPIE del modello di Dichiarazione di Fine Lavori e Attestazione di Agibilità (Modello rilasciato dall Ente Comune di Melito di Napoli) recante firma e timbro del tecnico in tutte le pagine; N. 02 MARCA DA BOLLO da.16,00 (da appore sui modelli, una per copia); RICEVUTA ORIGINALE del versamento dei diritti di Segreteria di.235,00 (ovvero di.312,00 qualora la stessa dichiarazione avvenga successivamente al 15 giorno dalla data del certificato finale dei lavori) su c/c postale n intestato a: Comune di Melito di Napoli Serv. Tesoreria (avendo cura di indicare la causale del versamento: Diritti di Segreteria pratica Attestazione di Agibilità immobile sito in via n. ); Atto o documentazione attestante il titolo di proprietà dell immobile oggetto di intervento; DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia) in corso di validità, della DITTA DICHIRANTE: DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO (copia) in corso di validità, del TECNICO INCARICATO: DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE la VARIAZIONE CATASTALE avvenuta a seguito delle opere in oggetto (visura catastale aggiornata e planimetria catastale aggiornata dell immobile in oggetto, recante data e numero di protocollo); (N.2 Copie) DICHIARAZIONE resa ai sensi del D.M. 37/2008 (ex 46/90) dell'impresa installatrice che attesta la conformità degli impianti installati, alle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico, comprensiva degli allegati tecnici obbligatori (Relazione circa i materiali impiegati, schema degli impianti e requisiti professionali); (A.P.E.) Attestato di Prestazione Energetica redatto ai sensi del D.L. 4 giugno 2013, n. 63 convertito nella Legge 90/2013; Copia Certificato di Collaudo Statico di cui all art.25, comma 3 lettera a) e 67 del D.P.R. n.380/2001 e s.m.i.; FORMULARIO attestante l'avvenuto smaltimento del materiale di risulta presso discarica autorizzata; Mod. 1 Documentazione minima v.01 pagina 13

LOCALIZZAZIONE DELL INTERVENTO : Via n. int. ;

LOCALIZZAZIONE DELL INTERVENTO : Via n. int. ; Al Responsabile dell Ufficio Tecnico Settore Urbanistico Del Comune di MORCONE Bollo 14,62 DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE PER : Il/La sottoscritto/a Nato/a a Codice fiscale/partita Iva /con sede in Via

Dettagli

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU)

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) protocollo BOLLO PRATICA N PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice

Dettagli

Denuncia di Inizio Attività Edilizia

Denuncia di Inizio Attività Edilizia B_modulo DIAE rev.6 del 20.04.2015 Al sig. Sindaco del Comune di Trebaseleghe: Denuncia di Inizio Attività Edilizia redatta ai sensi e per gli effetti dell art. 22 e 23 del D.P.R. 380/2001 OGGETTO: Il/

Dettagli

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA PROTOCOLLO GENERALE COMUNICAZIONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA N DEL Al COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA Sportello Unico per l edilizia COMUNICAZIONE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE

Dettagli

PROGETTISTA INCARICATO

PROGETTISTA INCARICATO 06032013 TIMBRO PROTOCOLLO C I T T A D I S A C I L E N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1)...... SI n altri titolari oltre al presente dichiarante NO... (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda

Dettagli

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di:

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di: Piverone, li Marca da Bollo 14,62 Ill.mo Signor Sindaco del Comune di PIVERONE C.a. Ufficio Tecnico Piazza G. Marconi n 1 10010 Piverone (TO) Oggetto: Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R.

Dettagli

Comune di Fabriano Sportello Unico per l Edilizia

Comune di Fabriano Sportello Unico per l Edilizia Perm. n. Prat. n. Anno del bollo All Ufficio dello Sportello Unico per l'edilizia Del Comune di PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita

Dettagli

1. Dati del dichiarante

1. Dati del dichiarante SUAP COMUNE DI CIVITAVECCHIA Ultimo Aggiornamento:27/02/2014 AGIBILITÀ Dichiarazione di agibilità per un impianto produttivo di beni e servizi N.B. Fino alla definizione delle modalità di pagamento del

Dettagli

DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA Ai sensi art. 36 del D.P.R. 380/2001

DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA Ai sensi art. 36 del D.P.R. 380/2001 Settore Governo del Territorio Marca da Bollo Euro 16,00 Mod PdC_San_05 / 02.2015 DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA Ai sensi art. 36 del D.P.R. 380/2001 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento

Dettagli

ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SETTORE EDILIZIA PRIVATA - URBANISTICA AMBIENTE DEL COMUNE DI CASALSERUGO

ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SETTORE EDILIZIA PRIVATA - URBANISTICA AMBIENTE DEL COMUNE DI CASALSERUGO COMUNE DI CASALSERUGO Provincia di Padova Settore Edilizia Privata - Urbanistica - Ambiente ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SETTORE EDILIZIA PRIVATA - URBANISTICA AMBIENTE DEL COMUNE DI CASALSERUGO

Dettagli

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i.

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i. AL COMUNE DI RIVALTA di TORINO Settore Politiche del Territorio Servizio Edilizia Privata Protocollo generale Marca da Bollo. 14,62 Via Balma n. 5 10040 Rivalta (TO) Spazio riservato al servizio protocollo

Dettagli

PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01)

PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) COMUNE DI CASTELBELLINO Sportello Unico per l Edilizia Piazza San Marco, 15 60030 Castelbellino e.mail: urbanistica@castelbellino.pannet.it www.comune.castelbellino.an.it Protocollo Bollo (*) ALLO SPORTELLO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall art. 49 della L.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall art. 49 della L. Protocollo Comune 1 AL RESPONSABILE UFFICIO TECNICO COMUNE DI 87010 SAN DONATO DI NINEA Il/La sottoscritto/a Nato/a a Codice fiscale/partita Iva /con sede in Via Tel Fax E.mail in qualità di: (specificare)

Dettagli

Concessione Edilizia n. del / / ; Permesso di Costruire n. del / / ;

Concessione Edilizia n. del / / ; Permesso di Costruire n. del / / ; Modello di domanda volta ad ottenere il certificato di agibilità pag. 1 Vers. 1/2006 Marca da Bollo 14,62 Spazio per Ufficio Protocollo AL SINDACO DEL COMUNE DI CASTELFIDARDO PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena PROTOCOLLO Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Dati della denuncia di inizio attività/permesso di costruire: (Legge

Dettagli

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Timbro protocollo Bollo Comune di Crespellano Provincia di Bologna Al Responsabile dello Sportello Unico per l Edilizia DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Ai sensi della

Dettagli

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono:

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono: (C.E. per ristrutturazione) Istanza in bollo Al Responsabile di P.O. N. 4 Settore Urbanistica Del Comune di Casteltermini Oggetto: Richiesta di Concessione Edilizia per ristrutturazione. Il sottoscritto..,

Dettagli

ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio SUAP - Comune di Galatone -Lecce AGIBILITA' n del ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010

Dettagli

Al Comune di CORTONA Piazza della Repubblica n. 1 52044 CORTONA

Al Comune di CORTONA Piazza della Repubblica n. 1 52044 CORTONA Prot. gen. del Comune Riservato al Servizio Prat. Edilizia: n. / Modalità di inoltro fax posta a mano via telematica Servizio Edilizia Privata (1) Sportello Unico Attività Produttive (2) Al Comune di CORTONA

Dettagli

RICHIESTA DI ALLACCIO IN FOGNA (in duplice copia) MODELLO DI DOMANDA CON LAYOUT DI PROGETTO. Cognome NATO A: PROV.: IN DATA:

RICHIESTA DI ALLACCIO IN FOGNA (in duplice copia) MODELLO DI DOMANDA CON LAYOUT DI PROGETTO. Cognome NATO A: PROV.: IN DATA: RICHIESTA DI ALLACCIO IN FOGNA (in duplice copia) MODELLO DI DOMANDA CON LAYOUT DI PROGETTO Provincia di Roma (modello 1) Comune di Fiumicino LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE URBANA AL SETTORE INFRASTRUTTURE

Dettagli

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001)

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001) Comune di Jesi Area Servizi Tecnici Ufficio Controllo del Territorio ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001) Spazio riservato all'ufficio Pratica

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN GIOVANNI ROTONDO SETTORE TECNICO URBANISTICO - AMBIENTE - PATRIMONIO Cod. Fisc. 83001510714 P. IVA: 00464280718 Il

Dettagli

Mod. 176 Rev. 2 del 15/10/2010

Mod. 176 Rev. 2 del 15/10/2010 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI LANCIANO Sportello Unico per l Edilizia Residenziale (S.U.E.R.) OGGETTO: Comunicazione di attività edilizia libera ai sensi del comma 2, art. 6 D.P.R. 380/2001, così come

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 Settore Governo del Territorio Mod SCIA_08 / 02.2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

CILA PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere a ed e-bis, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

CILA PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere a ed e-bis, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) 2 Allegato D. COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA PER EDILIZIA LIBERA Al Comune di Pratica edilizia SUAP Indirizzo del SUE PEC / Posta elettronica CILA CILA con richiesta contestuale di atti presupposti

Dettagli

In collaborazione con. Modulistica per Certificato di Agibilità

In collaborazione con. Modulistica per Certificato di Agibilità In collaborazione con Modulistica per Certificato di Agibilità Bollo virtuale E. 14,62 RICHIESTA (da presentarsi unitamente al Modello M.CIFL, da fornire entro 15 giorni dalla data di ultimazione dei lavori)

Dettagli

DICHIARAZIONE ASSEVERATA

DICHIARAZIONE ASSEVERATA III SETTORE - USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO Servizio Territorio Urbanistica e Ambiente STD 10.09.03 (agg. 03/2014) DICHIARAZIONE ASSEVERATA DA ALLEGARE ALLA COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI E DOMANDA DI CERTIFICATO

Dettagli

Il sottoscritto.. nato a... il.., residente a... (...),

Il sottoscritto.. nato a... il.., residente a... (...), ALLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE AMBIENTE, ECOLOGIA e GESTIONE RIFIUTI SERVIZIO GESTIONE RIFIUTI, CONTROLLI E SANZIONI, BONIFICHE UFFICIO PROCEDURE SEMPLIFICATE VIALE LAMBERTI 81100 CASERTA Allegato C

Dettagli

PERIZIA TECNICA ASSEVERATA PER AGIBILITA DESTINAZIONE D USO COMMERCIALE, DIREZIONALE, ARTIGIANALE, INDUSTRIALE MODELLO COMMENTATO PER LA COMPILAZIONE

PERIZIA TECNICA ASSEVERATA PER AGIBILITA DESTINAZIONE D USO COMMERCIALE, DIREZIONALE, ARTIGIANALE, INDUSTRIALE MODELLO COMMENTATO PER LA COMPILAZIONE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici Ufficio Condono Edilizio Ufficio Diritto di Accesso Agli Atti Mod. 10/A/3/C ( 10.06.2013

Dettagli

COMUNE di CERRO AL LAMBRO Provincia di Milano UFFICIO TECNICO

COMUNE di CERRO AL LAMBRO Provincia di Milano UFFICIO TECNICO COMUNE di CERRO AL LAMBRO Provincia di Milano UFFICIO TECNICO PRATICA EDILIZIA N. AL RESPONSABILE DELL UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI CERRO AL LAMBRO Piazza Roma, 11 20070 Cerro al Lambro (MI) DENUNCIA

Dettagli

AL DIRIGENTE DEL SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI AGRIGENTO. Il sottoscritto cod. fisc.

AL DIRIGENTE DEL SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI AGRIGENTO. Il sottoscritto cod. fisc. AL DIRIGENTE DEL SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI AGRIGENTO N. Prot. OGGETTO: COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Istallazione di un impianto fotovoltaico (Art.

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA (Art. 20 L.R. 31 del 25/11/02) DESCRIZIONE DELL INTERVENTO.. LOCALIZZAZIONE

Dettagli

nella sua qualità di, dell'immobile / del terreno ad uso

nella sua qualità di, dell'immobile / del terreno ad uso Protocollo Pratica Edilizia N Il Responsabile del procedimento è AL SIGNOR SINDACO del Comune di: CASCIANA TERME - (Pisa) Settore 1- Uso e Assetto del Territorio-Edilizia Privata Via R. Margherita n. 9-56034

Dettagli

RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' (artt. 24-25 del D.P.R. 380 del 2001 e ss.mm.ii. - art. 41 L.R. 23/85 e ss.mm.ii.) ISPA 24

RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' (artt. 24-25 del D.P.R. 380 del 2001 e ss.mm.ii. - art. 41 L.R. 23/85 e ss.mm.ii.) ISPA 24 AL DIRIGENTE DEL SETTORE DEI SERVIZI AL PATRIMONIO ED AL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PRIVATA P.ZZA GALLURA, 3-07029 TEMPIO PAUSANIA Marca da bollo RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' (artt. 24-25 D.P.R.

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive BOLLO DA 16,00 Richiesta del certificato di agibilità di edificio articoli 24 e 25 del d.p.r.

Dettagli

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici Ufficio Condono Edilizio Ufficio Diritto di Accesso Agli Atti Mod. 10/E (10.06.2013 )

Dettagli

Domanda per ottenere il certificato di agibilità ai sensi dell art. 24 e 25 del DPR 380/2001 Testo Unico in materia edilizia

Domanda per ottenere il certificato di agibilità ai sensi dell art. 24 e 25 del DPR 380/2001 Testo Unico in materia edilizia ORIGINALE/COPIA AL COMUNE DI VANZAGO SETTORE TECNICO EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA Via Garibaldi, 6 20010 Vanzago PROTOCOLLO GENERALE Marca da bollo. 14,62 Domanda per ottenere il certificato di agibilità

Dettagli

COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA

COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA Sede S. Piero in Bagno Piazza Martiri 25 luglio 1944 n. 1 Provincia Forlì-Cesena Tel. 0543 900411 Fax 0543 903032 e-mail: settoreurbanistica@comune.bagnodiromagna.fc.it SCHEDA

Dettagli

CILA PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere a ed e-bis, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

CILA PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere a ed e-bis, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) 2 Allegato D. COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA PER EDILIZIA LIBERA Al Comune di Pratica edilizia SUAP Indirizzo del SUE PEC / Posta elettronica CILA CILA con richiesta contestuale di atti presupposti

Dettagli

Al Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO. Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.)

Al Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO. Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) Al Comune di SAN PANCRAZIO SALENTINO Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) Protocollo COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI Art. 6, comma 2, del d.p.r. 6 giugno 2001 n. 380 TITOLARE: TECNICO: IMPRESA:

Dettagli

PROCEDURE URBANISTICHE

PROCEDURE URBANISTICHE PROCEDURE URBANISTICHE La Legge 122/2010 ha modificato l Art 19 della Legge 241/1990 (Nuove norme sul procedimento amministrativo) e sostituito la Denuncia Inizio Attività (DIA) con la Segnalazione Certificata

Dettagli

SETTORE SVILUPPO PRODUTTIVO E RESIDENZIALE SPORTELLO UNICO - SERVIZIO TECNICO

SETTORE SVILUPPO PRODUTTIVO E RESIDENZIALE SPORTELLO UNICO - SERVIZIO TECNICO COMUNE DI CESENA SETTORE SVILUPPO PRODUTTIVO E RESIDENZIALE SPORTELLO UNICO - SERVIZIO TECNICO R i s e r v a t o a l p r o t o c o l l o SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) COMUNICAZIONI

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380)

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Bollo COMUNE DI PADOVA Settore Edilizia Privata Via Frà Paolo Sarpi, 2 - Padova Tel. 0498204707 - Fax 0498204645 DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/200 n. 380) Domanda n / RICHIEDENTE Il sottoscritto

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ Regione Lombardia Comune di Ticengo Provincia di Cremona Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del procedimento:.. Protocollo Generale per interventi di cui alla successiva tabella A (articolo

Dettagli

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE AGI COMUNE DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE MODULO DI RICHIESTA AGIBILITÀ PROTOCOLLO GENERALE Marca da Bollo 16,00 NUMERO PROTOCOLLO AGIBILITÀ ANNO 201 AL SINDACO DEL COMUNE DI GUSPINI

Dettagli

meglio descritte nella relazione tecnica allegata

meglio descritte nella relazione tecnica allegata Modello 05: Spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da bollo 14,62 Al Dirigente del Settore II Comune di Roccapalumba Oggetto: l sottoscritt nat a ( ) il / / residente a ( ) in via n. C.F. in qualità

Dettagli

Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4)

Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4) Apporre contrassegno telematico (marca da bollo) da 14.62 Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4) Avvertenze

Dettagli

Comunicazione Inizio Lavori per interventi di edilizia libera (Ai sensi dell art.6 comma 2 lettere b, c, d ed e, del d.p.r. 6 giugno 2001 n.

Comunicazione Inizio Lavori per interventi di edilizia libera (Ai sensi dell art.6 comma 2 lettere b, c, d ed e, del d.p.r. 6 giugno 2001 n. Modello H926 CIL (20/03/2015) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 12 C O M U N E DI SAN GIOVANNI ROTONDO SETTORE TECNICO - URBANISTICO AMBIENTE - PATRIMONIO Protocollo Esente da bollo Cod.

Dettagli

RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE (D.P.R. n. 380/2001 e sue m. ed i, art. 10 e seguenti -.L.R. 12/05 art. 33 e seguenti)

RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE (D.P.R. n. 380/2001 e sue m. ed i, art. 10 e seguenti -.L.R. 12/05 art. 33 e seguenti) Protocollo generale n. AL SIG. SINDACO del Comune di CARONNO PERTUSELLA P.zza A. Moro, 1 21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE (D.P.R. n. 380/2001 e sue m. ed i, art. 10 e seguenti

Dettagli

V ààõ w fxäätéétçé WxÇàÜÉ

V ààõ w fxäätéétçé WxÇàÜÉ V ààõ w fxäätéétçé WxÇàÜÉ @ cüéä Çv t w ctwéät @ Protocollo (riservato all'ufficio) PRATICA N. (riservato all'ufficio) (Stampato: Versione ottobre 2010) AL COMUNE DI SELVAZZANO DENTRO (PD) SPORTELLO UNICO

Dettagli

P R O V I N C I A D I V A R E S E. S e r v i z i o E d i l i z i a P r i v a t a e U r b a n i s t i c a

P R O V I N C I A D I V A R E S E. S e r v i z i o E d i l i z i a P r i v a t a e U r b a n i s t i c a Mod. D4-0111 Originale P R O V I N C I A D I V A R E S E C o p i a S e r v i z i o E d i l i z i a P r i v a t a e U r b a n i s t i c a Protocollo generale Bollo 14,62 + Diritti di segreteria 15,00 Pratica

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 Al Comune di Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo PEC / Posta elettronica del Protocollo CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) da

Dettagli

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio)

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio) COMUNE DI FERRARA Città patrimonio dell Umanità Marca da Bollo PG Allo Sportello Unico per l Edilizia PR Ufficio Ricezione Data di arrivo Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità

Dettagli

Attività di edilizia libera (Comunicazione Inizio Lavori)

Attività di edilizia libera (Comunicazione Inizio Lavori) Attività di edilizia libera (Comunicazione Inizio Lavori) Descrizione del procedimento e riferimenti normativi Le attività di edilizia libera sono individuate all art. 6 D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380. Ai

Dettagli

COMUNE DI OPPEANO. Provincia di Verona Settore edilizia privata/urbanistica DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA D.I.A.

COMUNE DI OPPEANO. Provincia di Verona Settore edilizia privata/urbanistica DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA D.I.A. COMUNE DI OPPEANO Provincia di Verona Settore edilizia privata/urbanistica Al Responsabile UTC Ed. Priv./Urbanistica del Comune di Oppeano (VR) P.zza G. Altichieri, n. 1 37050 OPPEANO (VR) DENUNCIA DI

Dettagli

In collaborazione con. Modulistica per Dichiarazione di Inizio Attività Edilizie Procedimento Mediante Autocertificazione

In collaborazione con. Modulistica per Dichiarazione di Inizio Attività Edilizie Procedimento Mediante Autocertificazione In collaborazione con Modulistica per Dichiarazione di Inizio Attività Edilizie Procedimento Mediante Autocertificazione M- DIA Autocertificazione del Richiedente Il/La sottoscritto/a, in qualità di [

Dettagli

COMUNE DI VO' PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI VO' PROVINCIA DI PADOVA Estremi di registrazione pratica edilizia Timbro Protocollo Certificato di Agibilità n. : (agg.03-15) / RISERVATO U.T.C. VISTO DI PRESENTAZIONE La presente domanda è composta di n allegati, risulta completa

Dettagli

COMUNE DI FRACONALTO Provincia di Alessandria Via Capoluogo 29 15060 FRACONALTO

COMUNE DI FRACONALTO Provincia di Alessandria Via Capoluogo 29 15060 FRACONALTO COMUNE DI FRACONALTO Provincia di Alessandria Via Capoluogo 29 15060 FRACONALTO Settore Urbanistica Sportello Unico per l Edilizia SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ PER OPERE EDILIZIE (artt.

Dettagli

DOMANDA CERTIFICATO DI AGIBILITÀ

DOMANDA CERTIFICATO DI AGIBILITÀ Modello da compilarsi a cura del richiedente COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Marca da bollo 16,00 DOMANDA CERTIFICATO DI AGIBILITÀ ai sensi dell art. 25 del D.P.R. 380/2001 (Testo

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA

Dettagli

DIRITTI DI SEGRETERIA. 65,00 Edilizia Privata Sportello Unico Attività Produttive (SUAP)

DIRITTI DI SEGRETERIA. 65,00 Edilizia Privata Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) Spazio riservato al Protocollo: Spazio riservato all Ufficio: DIRITTI DI SEGRETERIA. 65,00 Edilizia Privata Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER ATTIVITÀ EDILIZIA

Dettagli

CITTÀ DI AVERSA AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SETTORE EDILIZIA PRIVATA Palazzo Comunale Piazza Municipio tel.

CITTÀ DI AVERSA AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SETTORE EDILIZIA PRIVATA Palazzo Comunale Piazza Municipio tel. Mod. B2 Spazio riservato al Protocollo CITTÀ DI AVERSA AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SETTORE EDILIZIA PRIVATA Palazzo Comunale Piazza Municipio tel. 0815049111 COPIA PER: COMUNE DICHIARANTE

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (art. 19 Legge 07.08.1990 n. 241 e s.m.i.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (art. 19 Legge 07.08.1990 n. 241 e s.m.i.) COMUNE di PESCHIERA del GARDA Città turistica e d arte Piazzale Cesare Betteloni, 3-37019 Peschiera del Garda - Tel.045/6400600 - fax 045/7552901 UFFICIO TECNICO AREA EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA SEGNALAZIONE

Dettagli

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO - MUNICIPIO.. Via. - 00.. R O M A OGGETTO : SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività di noleggio di veicoli senza conducente. (ai sensi del D.P.R. 481 del 19.12.2001

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 legge n 241 del 07/08/1990)

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 legge n 241 del 07/08/1990) Spazio riservato all ufficio protocollo diritti segreteria (1) Ai sensi dell art. 19 della L. 241/1990, in data si prende atto della presente Segnalazione Certificata di Inizio Attività. La presente attestazione

Dettagli

MUTUO ACQUISTO. Immobile esistente o di nuova costruzione

MUTUO ACQUISTO. Immobile esistente o di nuova costruzione MUTUO ACQUISTO Immobile esistente o di nuova costruzione DOCUMENTI BASE da consegnare in filiale (in copia) DESCRIZIONE DOVE RECUPERARLI 1) ATTO DI PROVENIENZA o del terreno Tipicamente è costituito da

Dettagli

Nuove procedure. finalizzate al rilascio dell Attestazione della idoneità abitativa

Nuove procedure. finalizzate al rilascio dell Attestazione della idoneità abitativa Allegato A) Nuove procedure finalizzate al rilascio dell Attestazione della idoneità abitativa in applicazione dell art. 29, comma 3, lettera a) del D.Lgs. n 286 del 25.7.1998 e s.m. e i. A cura: Settore

Dettagli

Attività edilizie e titoli abilitativi

Attività edilizie e titoli abilitativi Attività edilizie e titoli abilitativi quando, dove e come rr 27 luglio 2012 rev 1.01 Attività edilizia libera interventi edilizi per i quali non è richiesto alcun titolo abilitativo, né è prevista alcuna

Dettagli

COMUNE DI CATTOLICA ERACLEA Provincia regionale di Agrigento UFFICIO TECNICO. Settore Urbanistica e Gestione del Territorio

COMUNE DI CATTOLICA ERACLEA Provincia regionale di Agrigento UFFICIO TECNICO. Settore Urbanistica e Gestione del Territorio Dirigente : Dott. Arch. Giuseppe Galluzzo Sede : Via Rosario n 1, Tel. 0922846911 fax 0922840312 COMUNE DI CATTOLICA ERACLEA Provincia regionale di Agrigento UFFICIO TECNICO Settore Urbanistica e Gestione

Dettagli

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

PAS PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (D.Lgs n. 28 del 03.03.2011)

PAS PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (D.Lgs n. 28 del 03.03.2011) Modello PAS PG PR Data di arrivo/deposito Allo Sportello Unico per l Edilizia Ufficio Ricezione Piazza Municipale, 21 PAS PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (D.Lgs n. 28 del 03.03.2011) Il/La sottoscritto/a

Dettagli

www.suapdellevalli.it

www.suapdellevalli.it SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE PRESSO LA COMUNITÀ MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE Allo Sportello Unico per l Edilizia del Comune di D.I.A. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA ai sensi degli

Dettagli

DIRITTI TECNICI - DIRITTI DI SEGRETERIA

DIRITTI TECNICI - DIRITTI DI SEGRETERIA DIRITTI TECNICI - DIRITTI DI SEGRETERIA (ccp 12212502 - intestato a "Comune di Signa - Servizi di Tesoreria" o bonifico ccp IBAN IT66 I076 0102 8000 0001 2212 502 nella causale specificare se Diritti di

Dettagli

COMUNE DI RIO NELL'ELBA (Prov. di Livorno) Via G.Garibaldi, 38 57039

COMUNE DI RIO NELL'ELBA (Prov. di Livorno) Via G.Garibaldi, 38 57039 tel. 0565-943411 fax.0565-943021 COMUNE DI RIO NELL'ELBA (Prov. di Livorno) Via G.Garibaldi, 38 57039 C.F.:82001450491 SETTORE-EDILIZIA E URBANISTICA U.O. - EDILIZIA PRIVATA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA DA

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01

COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01 In duplice copia Al Comune di SAN SALVO SERVIZIO URBANISTICA COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01 Il/i sottoscritt, nato a.. Il con residenza e/o recapito in..

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (ai sensi del comma 3 dell'art. 6 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.)

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (ai sensi del comma 3 dell'art. 6 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.) Aggiornamento 2014 ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera (MI) PRATICA EDILIZIA N. / (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE

Dettagli

COMUNE DI ORDONA. Provincia di Foggia AREA TECNICA. Al Responsabile del Settore Tecnico del Comune di Ordona

COMUNE DI ORDONA. Provincia di Foggia AREA TECNICA. Al Responsabile del Settore Tecnico del Comune di Ordona RICHIESTA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' (articoli 24 e 25 del d.p.r. n. 380 del 2001) Pratica Edilizia N. 20 COMUNE DI ORDONA Provincia di Foggia protocollo AREA TECNICA Marca da bollo da 14,62

Dettagli

MODULO D.I.A. IN ALTERNATIVA AL PERMESSO DI COSTRUIRE DATI DEL RICHIEDENTE. Il/La sottoscritto/a La Società

MODULO D.I.A. IN ALTERNATIVA AL PERMESSO DI COSTRUIRE DATI DEL RICHIEDENTE. Il/La sottoscritto/a La Società ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio D.I.A. MODULO D.I.A. IN ALTERNATIVA AL PERMESSO DI

Dettagli

DATI STATISTICI OBBLIGATORI PER PIANO CASA Da compilare a cura del Progettista. prima casa non prima casa DENUNCIANTE

DATI STATISTICI OBBLIGATORI PER PIANO CASA Da compilare a cura del Progettista. prima casa non prima casa DENUNCIANTE COMUNE di PESCHIERA del GARDA Città turistica e d arte Piazzale Cesare Betteloni, 3-37019 Peschiera del Garda - Tel. 045/6400600 - fax 045/7552911 UFFICIO TECNICO AREA EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA PIANO

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma 2 del D.P.R. n.380/2001 così come modificato dalla Legge n.

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma 2 del D.P.R. n.380/2001 così come modificato dalla Legge n. Comune di Oliva Gessi Provincia di Pavia Spazio riservato per il protocollo Servizio Territorio ed Ambiente Ufficio Edilizia Privata COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER ATTIVITA EDILIZIA LIBERA (art.6 comma

Dettagli

(art. 6, comma 4, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)

(art. 6, comma 4, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) MODELLO COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA CILA CILA - febbraio 2015 ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA PIAZZA CROCIFISSO 84012 ANGRI (SA) comune.angri@legalmail.it SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO

Dettagli

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA COMUNE DI PORDENONE TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1) altri titolari oltre al presente dichiarante NO SI n (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda anagrafica per ogni

Dettagli

Richiesta di Rilascio del Certificato di Agibilità ai sensi degli art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001

Richiesta di Rilascio del Certificato di Agibilità ai sensi degli art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 MODULISTICA P20/a MD05 Rev. 6 del 10/10/2014 SETTORE TERRITORIO SEZIONE EDILIZIA PRIVATA/URBANISTICA bollo Richiesta di Rilascio del Certificato di Agibilità ai sensi degli art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

Spazio riservato all ufficio protocollo. Compilare tutti i campi della presente dichiarazione e allegare copia del documento d identità

Spazio riservato all ufficio protocollo. Compilare tutti i campi della presente dichiarazione e allegare copia del documento d identità CITTA DI BENEVENTO Provincia di Benevento Marca da bollo SPORTELLO UNICO EDILIZIA Via del Pomerio-Piazzale Iannelli S.C.I.A. n. Spazio riservato all ufficio protocollo SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Prot. Al Responsabile dello Sportello Unico per l edilizia del Comune di Toscolano Maderno

Prot. Al Responsabile dello Sportello Unico per l edilizia del Comune di Toscolano Maderno Al COMUNE DI TOSCOLANO MADERNO UFFICIO EDILIZIA ED URBANISTICA VIA TRENTO, N.5 25088 - TOSCOLANO MADERNO(BS) Prot. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (articoli 22 e 23 del d.p.r. n. 380 del 2001) ordinaria per

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI MONTESE Provincia di Modena Via Panoramica, 60-41055 Montese Sportello Unico Tel. 059 971112 fax 059 971125 C.F. 00273460360 SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Da presentare entro 15 giorni dalla Comunicazione

Dettagli

RICHIESTA DI AGIBILITA Artt.24 e 25 del T.U. DPR.380/2001

RICHIESTA DI AGIBILITA Artt.24 e 25 del T.U. DPR.380/2001 Marca da bollo Da 11,00 euro ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI GOTTOLENGO (BS) Spazio riservato al protocollo RICHIESTA DI AGIBILITA Artt.24 e 25 del T.U. DPR.380/2001 DA COMPILARE NEL

Dettagli

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA TIMBRO PROTOCOLLO BOLLO COMUNE DI RIVIGNANO N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1)...... SI n altri titolari oltre al presente dichiarante NO... (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda anagrafica

Dettagli

P.A.S. Procedura Abilitativa Semplificata

P.A.S. Procedura Abilitativa Semplificata COMUNE DI COLONNELLA P.A.S. Procedura Abilitativa Semplificata (ai sensi dell art. 6 del D.Lgs. 28/2001) Moduli fotovoltaici collocati su edifici (NON INTEGRATI) e/o con superficie complessiva dei moduli

Dettagli

INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE

INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE Spazio riservato all Ufficio Bollo 16,00 Istanza n. Al Sindaco del Comune di Perugia U.O. Politiche Economiche Perugia Oggetto: domanda di autorizzazione

Dettagli

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001)

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001) COMUNE di MAGLIANO DE MARSI Provincia di L Aquila Via S. Maria di Loreto n.8 cap 67062 Tel. 0863/516 - FAX 0863/515018 P.I. 001820906 E-Mail info@comune.maglianodemarsi.aq.it Protocollo Generale Al Sig.

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI CONDONO EDILIZIO NEL PERIODO DI RIAPERTURA DEI TERMINI (11 NOV. - 10 DIC. 2004)

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI CONDONO EDILIZIO NEL PERIODO DI RIAPERTURA DEI TERMINI (11 NOV. - 10 DIC. 2004) DIVISIONE EDILIZIA E URBANISTICA SETTORE SERVIZI PER L EDILIZIA DISPOSIZIONE DI SERVIZIO N. 8/2004 Prot. n. 1960/04 del 3 novembre 2004 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI CONDONO EDILIZIO NEL

Dettagli

PERIZIA TECNICA GIURATA PER AGIBILITA

PERIZIA TECNICA GIURATA PER AGIBILITA MARCA DA BOLLO PERIZIA TECNICA GIURATA PER AGIBILITA Il/La sottoscritt...... nato/a....( ) il... C.F... residente in Via....... n. Iscritto all Albo de...con. n., abilitato all esercizio della libera professione

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Edilizia U.O. Coordinamento permessi di Costruire e Vigilanza Ufficio Agibilità GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DEL CERTIFICATO DI

Dettagli

PERIZIA GIURATA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA / ABITABILITA

PERIZIA GIURATA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA / ABITABILITA MOD.19-11/2014 PERIZIA GIURATA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA / ABITABILITA (ai sensi dell art. 3 comma 2 della L.R.S. n. 17/1994 e successive modifiche ed integrazioni) Il sottoscritto iscritto

Dettagli

AUTOSCUOLA COMUNICAZIONE TRASFERIMENTO LOCALI

AUTOSCUOLA COMUNICAZIONE TRASFERIMENTO LOCALI MMaarrccaa ddaa BBool lloo EEuurroo 1166,,0000 PROVINCIA DI FROSINONE SETTORE TRASPORTI UFFICIO - AUTOSCUOLE VIA ARMANDO FABI, 339 03100 FROSINONE PROT. N. DEL / / ATTENZIONE AUTOSCUOLA COMUNICAZIONE TRASFERIMENTO

Dettagli

ATTIVITA PROFESSIONALE. DIRITTI DI SEGRETERIA (es. Comune di Roma)

ATTIVITA PROFESSIONALE. DIRITTI DI SEGRETERIA (es. Comune di Roma) ATTIVITA PROFESSIONALE PREZZI (*esclusi: IVA e CNPAIA 4%, diritti di segreteria P.A.- COMPUTO-METRICI, CAPITOLATI, CONTRATTI, DIREZIONE LAVORI, N.O. VINCOLI, PROGETTO STRUTTURALE, RELAZIONE GEOLOGICA,

Dettagli