stabilizzant stabilizza e per la ghiaia nte per la ghiaia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "stabilizzant stabilizza e per la ghiaia nte per la ghiaia"

Transcript

1 stabilizzante per la ghiaia facilmente carrabile e percorribile a piedi resistenza alla pressione fino a 400 t/m % permeabile all acqua estetico ecologico adatto anche in pendenza posa rapida e facile i c a r r a i - T e r r a z z e - C P a r c h e g g i - P a s s i c a r r a i - T e r r a z z e - C a m p i d a g i o c o

2 Sommario 1. Il principio della stabilizzazione della ghiaia nidagravel Descrizione del prodotto Diversi tipi di pavimentazione Pavimentazioni in lastricato ed asfalto 3.2 Pavimentazioni in ghiaia a. Vantaggi ed inconvenienti b. Scegliere tra ghiaia frantumata o rotonda 3.3 Stabilizzazione di ghiaia nidagravel 4. Pavimentazioni: le varie applicazioni Posa Il substrato: consigli pratici 5.2 Bordi 5.3 Fogli stabilizzanti per ghiaia nidagravel 5.4 Riempimento delle lastre nidagravel con ghiaia ornamentale 6. Manutenzione di nidagravel Manutenzione di nidagravel 6.2. Erbacce 6.3. Sale e neve 6.4. Usura ed invecchiamento 7. Specifiche tecniche Come contattarci

3 1. Il principio della stabilizzazione della ghiaia nidagravel Le piastre di polipropilene estruso con una struttura a nido d ape esagonali vengono usate per la stabilizzazione di ghiaia o di terreno. La parte inferiore delle maglie del diametro di 49 mm è munita di un geotessile poroso. Il prodotto viene fornito in piastre. Sono leggere, resistono alle pressioni e hanno come scopo di stabilizzare e rinforzare i terreni costituiti di ghiaia e ciottoli. Il nidagravel è un sistema per la stabilizzazione della ghiaia unico che trasforma sentieri ghiaiosi e aree di accesso in stabili superfici di ghaia. Contrariamente alla ghiaia sciolta, grazie a nidagravel la ghiaia è facilmente calpestabile. Non si sprofonda più. Con nidagravel camminare, andare in bicicletta, spingere una sedia a rotelle o un passeggino non è più un problema. Le piastre di polipropilene a nido d'ape riempite di ghiaia garantiscono una superficie di ghiaia estremamente resistente, adatta anche ai veicoli. Dopo il riempimento delle piastre a nido d'ape, la ghiaia si fissa da sé e non può più spostarsi. Applicando uno strato superiore di ghiaia, le piastre si rendono invisibili. Così si realizzano sentieri ghiaiosi e strade pedonali impermeabili senza solchi o buchi, per un accesso esteticamente soddisfacente ed affidabile in tutte le condizioni atmosferiche. senza nidagravel con nidagravel 2. Descrizione del prodotto nidagravel è prodotto a base di propilene estruso (30% di polipropilene riciclato e 70% di polipropilene di alta qualità). nidagravel è chimicamente inerte, resiste all'invecchiamento, ai microrganismi ed ai roditori. Inoltre, è riciclabile. Le lastre presentano strutture a nido d'ape di 49 mm che consentono di utilizzare tipi di ghiaia aventi un diametro fino a 14 mm. Una lastra di nidagravel misura 240 cm x 120 cm. La posa risulta quindi rapida. Ogni lastra ha uno spessore di 40 mm ou 30 mm, il cui riempimento verrà realizzato con 5 cm ou 4 cm di ghiaia in modo tale che le lastre non si vedano. Il lato inferiore delle lastre è dotato di un geotessile poroso (45g/m2). Perché il geotessile: 1. impedisce alla ghaia, col tempo, di passare sotto le lastre e di spingerle verso l'alto 2. impedisce la penetrazione della ghiaia nel suolo sotto l'effetto dei carichi che circolano al di sopra del rivestimento 3. serve come telo di protezione contro le radici delle erbacce. Il geotessile ha misure superiori alla lastra nidagravel, in modo da agevolare la sovrapposizione nella posa

4 3. Diversi tipi di pavimentazione Prima di scegliere un particolare materiale per la pavimentazione, occorre valutarne vantaggi e svantaggi. È evidente che tutti i pavimenti non sono destinati allo stesso scopo. La tabella che segue fornisce una panoramica dei materiali più utilizzati con una serie di criteri che ne condizionano la scelta. La tabella indica le prestazioni dei vari materiali di pavimentazione rispetto a tali criteri. Ghiaia / ciottoli Clinker / asfalto Stabilizzante per ghiaia nidagravel Porosità Percorribilità pedoni Percorribilità auto e camion Manutenzione Formazione di solchi e avvallamenti Stabilità del colore Estetica Prezzo Pavimentazioni in lastricato e asfalto Nel nostro paese i lastricati e gli asfalti sono più frequentemente usati perché questi tipi di pavimentazione presentano buone proprietà funzionali. Queste pavimentazioni si prestano ad un uso intenso ed ad una circolazione di tipo pesante. Necessitano ugualmente di un minimo di manutenzione. Sebbene i produttori di cemento e di elementi per la lastricatura mettano sul mercato dei prodotti permeabili all'acqua, possiamo affermare che durante i periodi di forti precipitazioni, questi prodotti non sono un'alternativa a superfici perfettamente permeabili all'acqua. Oggi inoltre i progettisti cercano dei prodotti che combinino funzionalità ed estetica. 3.2 Pavimentazioni in ghiaia a. Vantaggi ed inconvenienti Le pavimentazioni in ghiaia sono permeabili al 100%, mantengono il loro colore inalterato e costituiscono una soluzione economica. Con l'uso, tuttavia, si formano spesso avvallamenti e solchi che occorre riempire regolarmente. Per questo il carattere funzionale della ghiaia è limitato. Il diametro in millimetri dei granulati è espresso da un numero che corrisponde al calibro minimo e massimo della ghiaia (per esempio, 5/15). In alcuni tipi di ghiaia, la frazione del calibro minimo è estremamente bassa (per esempio, dolomite 0/5)

5 b. Scegliere tra ghiaia frantumata o rotonda Ghiaia rotonda: È l'ideale per i luoghi frequentati dai bambini in quanto i sassi arrotondati non pungono al contatto con la pelle. Ghiaia frantumata: Scegliete sempre un tipo di ghiaia da roccia dura. In tal modo non si sbriciolerà col tempo formando granulati sottili. I frantumati che provengono da rocce duttili sono meno adatti all'utilizzo con nidagravel, perché essendo più porose, possono favorire l'attecchimento di erbacce. Il vostro commerciante di fiducia vi orienterà nella scelta. senza nidagravel 3.3 Stabilizzazione di ghiaia nidagravel con nidagravel - stabilizzazione perfetta adatta a pedoni, veicoli e persino a sedie rotelle - addio ad avvallamenti e solchi manutenzione molto ridotta - drenaggio perfetto grazie al nido d'ape la ghiaia non diventa verdastra per la formazione di muschi - il geotessile limita la formazione di erbacce meno erbicidi/diserbanti - il colore è inalterato colore stabile nel tempo - nessuna macchia d'olio resiste agli agenti inquinanti - resistenza a carichi fino a 400 t/m2 dai sentieri pedonali ai parcheggi per camion - fogli di grandi dimensioni posa rapida nidagravel vi offre la possibilità di realizzare pavimentazioni in ghiaia perfettamente uniformi e che inoltre possono essere integrate perfettamente nell'architettura contemporanea

6 4. Pavimentazioni: le varie applicazioni Il nidagravel stabilizza la ghiaia rendendola facilmente percorribile. Grazie a tali caratteristiche, l applicazione di ghiaia è realizzabile per qualsiasi tipo di pavimentazione, sia per l' uso privato (passi carrai, vialetti, terrazzi) sia per l'uso pubblico (parcheggi, piazze pubbliche, parchi, parchi gioco, cimiteri...). Principali applicazioni della stabilizzazione di ghiaia nidagravel : terrazze parchi gioco terrazza sul tetto marciapiede cortili privati entrata privata in pendio parcheggi parcheggi privati piste ciclabili - 6 -

7 marciapiede viale d'accesso privato parcheggi ristoranti cimiteri campi di golf sentieri pedonali terrazze parchi e giardini cortili colletivi alberghi parchi gioco - 7 -

8 5. Posa 5.1 Il substrato: consigli pratici Innanzitutto è necessario scavare il suolo quanto basta in modo da creare sia lo spessore per il sottofondo che per i fogli nidagravel. Lo spessore del sottofondo dipende dalla capacità portante del substrato e dal tipo di traffico previsto (pedoni, veicoli leggeri o pesanti). Nella posa delle lastre, la funzione più importante viene svolta dallo strato di sottofondo. E' questo strato che assicura la trasmissione e la distribuzione dei carichi al substrato sottostante più o meno resistente alla compressione. Di conseguenza, lo spessore del sottofondo dipende dalla natura del substrato. Possiamo tuttavia fornire alcuni consigli: Per sentieri pedonali e piste ciclabili: 5-10 cm di ghiaia* (calcare, porfido o cemento frantumato, per esempio 0-32) ricoperti da diversi centimetri di ghiaia sottile per il livellamento. Per le auto: cm di ghiaia* (calcare, porfido o cemento frantumato, per esempio 0-32) ricoperti da diversi centimetri di ghiaia sottile per il livellamento. per camion e automezzi antincendio (trafico sporadico): cm di ghiaia* (calcare, porfido o cemento frantumato, per esempio 0-32) ricoperti da diversi centimetri di ghiaia sottile per il livellamento. (*) Lo strato di fondazione può variare in funzione della portata del suolo esistente. Se il sottofondo è in pietra frantumata, si utilizzano spesso granulati di grosso calibro (per esempio, pietre calcaree frantumate 0-32). Questo sottofondo, tuttavia, non è sufficientemente piatto per permettere la posa diretta dei fogli di nidagravel. Si raccomanda di conseguenza di ricoprire questo strato del sottofondo con uno strato di livellamento costituito da ghiaia sottile (per esempio calcare frantumato 1-3), il quale, se necessario, va compattato e livellato. 5.2 Bordi Un'attenzione particolare deve essere data alla chiusura/finitura dei bordi, in modo da proteggere le lastre nidagravel dai carichi meccanici laterali. Ciò avviene soprattutto in luoghi dove i carichi in movimento possono accedere all'area rivestita dalle lastre nidagravel

9 La chiusura dei bordi ha una duplice funzione: assicura che la ghiaia non fuoriesca dall'area rivestita con le lastre nidagravel assicura una protezione delle lastre nidagravel. Ecco alcune finiture possibili: Clinker in argilla o cemento Profili in alluminio Protezioni in cemento (vedi la nostra gamma nidaborder) Qualsiasi sia il tipo di bordo scelto, deve superare di almeno 2 centimetri il livello della ghiaia. 5.3 Fogli stabilizzanti per ghiaia nidagravel Le lastre sono posate dopo la preparazione del suolo. Le lastre nidagravel sono posate uno di fianco all'altra sovrapponendosi. La superficie di una lastra è di circa 3 m2. Il geotessile che sporge dai due lati della lastra nidagravel è direttamente sovrapposto sul geotessile della lastra vicina. Non è necessario un ancoraggio meccanico, poiché una lastra riempita di ghiaia pesa circa 230 kg. Il taglio delle lastre, la rifinitura dei bordi, e la realizzazione di fori è particolarmente semplice e rapido. Le lastre possono essere tagliate con un disco da mola o un seghetto da traforo. Le lastre possono essere posate su superfici con pendenze fino a 45 % (o 24 ), senza necessità di ancoraggio meccanico. 6.4 Riempimento delle lastre nidagravel con ghiaia ornamentale In seguito all'assestamento naturale dei granulati durante i primi giorni che seguono la messa in opera della pavimentazione, si raccomanda di ricoprire le lastre con uno strato di ghiaia di circa 2 cm di spessore, in modo da conservare una copertura di ghiaia di 1 cm. Quando le lastre sono riempite di ghiaia si ottiene un elevata resistenza alla compressione (di 300 fino a 400 t/m2). Si raccomanda di non autorizzare la circolazione di mezzi sulle lastre prima del loro riempimento

10 6. Manutenzione di nidagravel 6.1 Manutenzione di nidagravel Una volta realizzata la pavimentazione, si consiglia di controllarne regolarmente lo strato superficiale (cioè lo strato di 1-2 cm che ricopre i fogli di nidagravel ). Tale strato serve ad evitare il contatto diretto tra gli utenti e i pannelli nidagravel e di renderli invisibili. Nel periodo seguente la posa del nidagravel, la ghiaia cede per assestamento naturale e rischia di far apparire i pannelli. In questo caso si deve aggiungere uno strato supplementare di ghiaia, per ragioni estetiche e pratiche. Consigliamo inoltre di livellare lo strato superficiale di tanto in tanto. Questa operazione può essere eseguita rapidamente con un rastrello. 6.2 Erbacce Durante i periodi umidi, i semi delle erbe selvatiche rischiano di attecchire. Questo fenomeno avviene più spesso con la ghiaia che proviene da rocce calcaree. Tuttavia, la presenza del geotessile rende più difficile l'attecchimento delle radici. Di conseguenza, le radici resteranno prevalentemente concentrate all'interno dei nidi d'ape nidagravel. Nei periodi privi di pioggia la maggior parte delle erbacce soffrirà per la mancanza d'acqua e si seccherà, perché il nidagravel è perfettamente permeabile. Le erbe selvatiche che restano possono essere tolte facilmente perché le radici non sono fissate al suolo. Un suolo in ghiaia non fornisce nutrimento alle erbacce. 6.3 Sale e neve Diversamente dall erba, il sale non ha alcun effetto negativo sulla ghiaia nel nidagravel. In caso d'utilizzo di uno spazzaneve, lo strato superiore non deve essere interessato. La neve, quindi, si deve togliere a ca. 3 cm sopra lo strato di ghiaia. In seguito si può spargere il sale. 6.4 Usura ed invecchiamento - Traffico Se si impedisce il contatto tra i veicoli e i pannelli di nidagravel tramite uno strato superficiale di ghiaia, l'usura delle lastre nidagravel sarà minima. Per garantire la durata delle lastre è quindi essenziale ispezionare regolarmente lo strato superficiale. - Intemperie nidagravel non è sensibile ai raggi ultravioletti. nidagravel non è sensibile al gelo. - Terra e humus Se con il passare degli anni, si fosssero formati spazi vuoti nella ghiaia e questi spazi si fossero riempiti di humus o di terra, allora potrebbe essere necessario sostituire una parte della la ghiaia. Il vantaggio di nidagravel è che basta eliminare e sostituire lo strato superficiale. Quindi una superficie completamente nuova ad un prezzo ragionevole

11 7. Specifiche tecniche Descrizione: La lastra è realizzata con polipropilene estruso alveolare a forma di nido d'ape. Il lato inferiore è ricoperto da un geotessile poroso (incollato a caldo). Queste lastre sono utilizzate per la stabilizzazione dei suoli sabbiosi o ghiaiosi. Il prodotto viene fornito in lastre. La lastre sono leggere e resistenti alla pressione. Servono a fornire coesione ai substrati granulari in modo da consentire il traffico di passaggio. Consentono inoltre di rafforzare e stabilizzare i terreni costituiti da ghiaia o sabbia. Le lastre sono estremamente resistenti agli agenti corrosivi, ai microrganismi ed ai roditori. Dimensioni: foglio standard (cm): lunghezza x larghezza: spessore: diametro degli alveoli: colore: geotessile Principali proprietà fisiche e meccaniche: 8. Come contattarci massa per unità di superficie: circa 2 kg/m2 240 x 120 cm 4 cm, 3 cm 49 mm bianco latte 45 g/m2 resistenza alla compressione (carico di rottura) ISO 844: vuoto riempito spessore 3 cm 40 t/m2 300 t/m2 spessore 4 cm 40 t/m2 400 t/m2 resistenza agli agenti chimici: ottima stoccaggio di lunga durata: al riparo dalla luce ultravioletta Se desiderate un campione di nidagravel, indirizzi di riferimento o un DVD dimostrativo che mostri la realizzazione di un progetto, non esitate a contattarci. Indirizzo: Comptoir du Bâtiment s.a. Heiveldekens 6B Industrieterrein Blauwesteen 2550 Kontich Belgio Tel Fax

12 Diamo priorità all'ambiente per tutti i nostri prodotti Il nostro impegno: - I prodotti nidaplast costituiscono un'ottima soluzione per una gestione previsionale delle acque: l'acqua piovana viene assorbita dal suolo in modo (più) uniforme, può evaporare più rapidamente. Il risultato è un effetto benefico sulla qualità dell'acqua; - la nostra fabbrica sta lavorando ad un contenimento concreto delle emissioni di CO2; - dopo l'uso, l'acqua utilizzata per i processi di produzione nella la nostra fabbrica viene depurata; - recuperiamo i nostri prodotti di scarto per riutilizzarli nel processo produttivo; - i nostri prodotti sono composti per il 30 per cento di materiali riciclati; - la nostra fabbrica ha sede in Francia e ha ottenuto le certificazioni secondo le norme internazionali: ISO 9001:2000, ISO 14001, OHSAS Queste certificazioni sono la prova degli sforzi intrapresi da nidaplast nell'ambito di qualità superiore e rispetto per l'ambiente. Heiveldekens 6B Industrieterrein Blauwesteen - B-2550 Kontich - Belgique Tél.: +32(0) Fax: +32(0)

SISTEMA DI PROTEZIONE PER SUPERFICI ERBOSE

SISTEMA DI PROTEZIONE PER SUPERFICI ERBOSE CARATTERISTICHE Resiste agli urti, ai raggi UV, alle sostanze chimiche di concimazione del terreno ed ai batteri presenti nella terra. Superficie di drenaggio superiore al 90% Ottime caratteristiche di

Dettagli

SISTEMA MODULARE PER LA REALIZZAZIONE DI BACINI DI ACCUMULO E DI DRENAGGIO. drainpanel. soluzione innovativa per la gestione delle acque

SISTEMA MODULARE PER LA REALIZZAZIONE DI BACINI DI ACCUMULO E DI DRENAGGIO. drainpanel. soluzione innovativa per la gestione delle acque SISTEMA MODULARE PER LA REALIZZAZIONE DI BACINI DI ACCUMULO E DI DRENAGGIO drainpanel soluzione innovativa per la gestione delle acque ALTA CAPACITÀ DRENANTE RESISTENTE SOVRAPPONIBILE w w w. g e o p l

Dettagli

EDIZIONE 1 / Volume 3

EDIZIONE 1 / Volume 3 EDIZIONE 1 / Volume 3 Raccomandazioni per l impiego di elementi grigliati per pavimentazioni erbose e per il consolidamento dei terreni e criteri per la valutazione della qualita di tali prodotti ASSOBETON

Dettagli

ATLANTIS SYSTEM GESTIONE ACQUE METEORICHE

ATLANTIS SYSTEM GESTIONE ACQUE METEORICHE ATLANTIS SYSTEM GESTIONE ACQUE METEORICHE Atlantis produce una serie di prodotti geosintetici in polipropilene (PP) pressofuso ad alta resistenza, anche rivestiti con geotessile, che trovano applicazione

Dettagli

SABBIE E SOLUZIONI PER L EDILIZIA. Pavimentazione Massetto. Platea (Betoncino) Geotessuto. Granulato di vetro cellulare. Geotessuto Terra compattata

SABBIE E SOLUZIONI PER L EDILIZIA. Pavimentazione Massetto. Platea (Betoncino) Geotessuto. Granulato di vetro cellulare. Geotessuto Terra compattata GRANULATO IN VETRO CELLULARE SABBIE E SOLUZIONI PER L EDILIZIA Pavimentazione Massetto Platea (Betoncino) Geotessuto Granulato di vetro cellulare Geotessuto Terra compattata GRANULATO IN VETRO CELLULARE

Dettagli

Tubi di Drenaggio. con flangiatura elicoidale continua sull intera lunghezza.

Tubi di Drenaggio. con flangiatura elicoidale continua sull intera lunghezza. Tubi di Drenaggio DRENAGGIO dei TERRENI L adozione dei tubi Spirodrain è la miglior soluzione per risolvere qualsiasi problema di drenaggio dei terreni e di raccolta delle acque sotterranee. I tubi Spirodrain

Dettagli

PIU SOSTEGNO AL RISPARMIO ENERGETICO

PIU SOSTEGNO AL RISPARMIO ENERGETICO PIU SOSTEGNO AL RISPARMIO ENERGETICO ISOLAMENTO TERMICO PORTANTE PER OGNI CARICO DI FONDAZIONE DAL VETRO RICILATO - LA GHIAIA ISOLANTE INNOVATIVA GEOCELL ALLA BASE DELL ISOLAMENTO TERMICO E DEL CONFORT

Dettagli

RELEO S.r.l. Sede Operativa: Via Ravenna, 562 Fossanova San Marco 44124 Ferrara Tel. +39 0532 740625 www.releo.it commerciale@releo.

RELEO S.r.l. Sede Operativa: Via Ravenna, 562 Fossanova San Marco 44124 Ferrara Tel. +39 0532 740625 www.releo.it commerciale@releo. RELEO S.r.l. Vai al sistema GEOPIER Vai al sistema IMPACT RELEO S.r.l. Il Sistema Geopier, attraverso l utilizzo di colonne di ghiaia compattata, è un valido ed efficace metodo di consolidamento di terreni

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

massetto di cemento armato

massetto di cemento armato EDILIZIA Realizzare un massetto di cemento armato 01 1 Gli attrezzi Bisogna sapere che un massetto ha uno spessore minimo di 8 a 10 cm ed è armato con una rete saldata. METRO RIGHELLO DI ALLUMINIO LIVELLA

Dettagli

www.stones-baustoffe.de

www.stones-baustoffe.de Materiale per giunti naturalmente stabilizzato Posa in opera facile I Stabile e flessibile I A prova di erbacce Autoriparante I Ecologica I Priva di velature Grigio Basalto Beige STONES ECO FUGENSAND www.stones-baustoffe.de

Dettagli

COSTRUZIONE DEL CORPO STRADALE materiali, modalità esecutive, prove di controllo

COSTRUZIONE DEL CORPO STRADALE materiali, modalità esecutive, prove di controllo DICEA Dipartimento di Ingegneria Mantova Civile, 17 aprile Edile 2015 e Architettura COSTRUZIONE DEL CORPO STRADALE materiali, modalità esecutive, prove di controllo Prof. Ing.Maurizio Bocci Università

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO (PROVINCIA DI MODENA) 41026 Pavullo n/f. - Piazza R. Montecuccoli, 1 AREA SERVIZI TECNICI - SERVIZIO LAVORI PUBBLICI Tel. 0536/29932 - Fax. 0536/324307 OGGETTO D.L. 1010/48

Dettagli

COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO UNA VIBROFINITRICE STABILIZZANTE ECOLOGICO PER PAVIMENTAZIONI IN TERRA STABILIZZATA

COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO UNA VIBROFINITRICE STABILIZZANTE ECOLOGICO PER PAVIMENTAZIONI IN TERRA STABILIZZATA STABILIZZANTE ECOLOGICO PER PAVIMENTAZIONI IN TERRA STABILIZZATA COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO UNA VIBROFINITRICE COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO

Dettagli

COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO UNA FRESA FRANGISASSI STABILIZZANTE ECOLOGICO PER PAVIMENTAZIONI IN TERRA STABILIZZATA

COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO UNA FRESA FRANGISASSI STABILIZZANTE ECOLOGICO PER PAVIMENTAZIONI IN TERRA STABILIZZATA STABILIZZANTE ECOLOGICO PER PAVIMENTAZIONI IN TERRA STABILIZZATA COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO UNA FRESA FRANGISASSI COME SI REALIZZA UNA STRADA IN TERRA STABILIZZATA UTILIZZANDO

Dettagli

PRODOTTI e SOLUZIONI in argilla espansa Leca

PRODOTTI e SOLUZIONI in argilla espansa Leca PRODOTTI e SOLUZIONI in argilla espansa Leca 1RIEMPIMENTI, ALLEGGERIMENTI, ISOLAMENTI Argilla espansa a Argilla espansa basso assorbimento antirisalita di Argilla espansa. d acqua. umidità. Leca Lecapiù

Dettagli

Neoweb sistema di stabilizzazione dei terreni

Neoweb sistema di stabilizzazione dei terreni sistema di stabilizzazione dei terreni Il problema L obiettivo principale della progettazione è quello di realizzare delle sovrastrutture in grado di possedere l adeguata resistenza alle sollecitazioni

Dettagli

e-mail svizzeraitaliana@canplast.ch

e-mail svizzeraitaliana@canplast.ch CH 1029 VILLARS-STE-CROIX / VD TEL 021/637.37.77 FAX 021/637.37.78 CH 8802 KILCHBERG / ZH TEL 044/715.60.50 FAX 044/715.60.51 CH 6807 TAVERNE / TI TEL 091/945.33.43 FAX 091/945.37.72 www.canplast.ch e-mail

Dettagli

COTTO CASTELLO PAVIMENTAZIONI COTTO CASTELLO

COTTO CASTELLO PAVIMENTAZIONI COTTO CASTELLO COTTO CASTELLO PAVIMENTAZIONI COTTO CASTELLO Cotto Castello. Una solida scelta. PER LE PRESTAZIONI PER L ESTETICA PER LA QUALITÀ PER LE GARANZIE PER LA VERSATILITÀ PER LA SEMPLICITÀ DI POSA Eccezionale

Dettagli

AQUA. Sistemi di dispersione per l infiltrazione nel sottosuolo

AQUA. Sistemi di dispersione per l infiltrazione nel sottosuolo TUTTO SCORRE ALLA PERFEZIONE AQUA Sistemi di dispersione per l infiltrazione nel sottosuolo PRINCIPI DI PROGETTAZIONE PER I SISTEMI DI INFILTRAZIONE LE DIMENSIONI DI UN SISTEMA DI INFILTRAZIONE DIPENDONO

Dettagli

Ciclo tecnologico delle opere di asfaltatura

Ciclo tecnologico delle opere di asfaltatura 1 Ciclo tecnologico delle opere di asfaltatura 1. Le opere di asfaltatura 2. Asfaltatura di strade esistenti 3. Asfaltatura di nuove strade e marciapiedi 2 unità 27 Cantieri stradali 1 Le opere di asfaltatura

Dettagli

SISTEMA MEMBRAPOL TRASPARENTE

SISTEMA MEMBRAPOL TRASPARENTE SISTEMA MEMBRAPOL TRASPARENTE MEMBRANA IMPERMEABILIZZANTE MONOCOMPONENTE A BASE DI POLIURETANO Guida all applicazione Regole dei metodi di progettazione e applicazione. a) Trasporto e immagazzinaggio:

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE (rev. 20140217) 1. Prima dell installazione deve essere verificata l idoneità tecnica del suolo dal punto di vista strutturale, eventuali

Dettagli

Pavimento sopraelevato Nesite

Pavimento sopraelevato Nesite Pavimento sopraelevato Nesite Nesite è il marchio del pavimento sopraelevato presente sul mercato da oltre 40 anni che si distingue nel suo settore di riferimento per l alta qualità e l ampia gamma di

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS

CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS Il pannello di vetro cellulare POLYDROS si ottiene partendo dalla polvere di vetro, la quale, mediante un processo termico-chimico, si trasforma in

Dettagli

Il top delle pavimentazioni sportive RUB TAN, PULASTIC e sistemi in erba sintetica

Il top delle pavimentazioni sportive RUB TAN, PULASTIC e sistemi in erba sintetica Il top delle pavimentazioni sportive RUB TAN, PULASTIC e sistemi in erba sintetica La versatilità vince: sistemi di pavimentazione PULASTIC per impianti sportivi al coperto. Oggi un torneo di unihockey,

Dettagli

Grace Construction Products. Calcestruzzo Drenante

Grace Construction Products. Calcestruzzo Drenante Grace Construction Products Calcestruzzo Drenante Introduzione La pavimentazione in calcestruzzo drenante è un sistema molto efficace per soddisfare le crescenti esigenze ambientali. Le acque piovane vengono

Dettagli

PRODUZIONE ELEMENTI AUTOBLOCCANTI PER MURI A SECCO

PRODUZIONE ELEMENTI AUTOBLOCCANTI PER MURI A SECCO PRODUZIONE ELEMENTI AUTOBLOCCANTI PER MURI A SECCO BLOCCO RUSTICO Muri di contenimento Recinzioni contro terra Aiuole Per il cliente che vuole ottenere un'estetica che assomigli al sasso a vista, questo

Dettagli

Principali parti di un fabbricato

Principali parti di un fabbricato Principali parti di un fabbricato Un fabbricato industriale risulta essenzialmente costituito dalle seguenti parti: Fondazioni (del fabbricato e dei macchinari) Struttura portante; Copertura e pareti (complete

Dettagli

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a:

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a: (IMP) FOGNATURA Il tubo PE a.d. è particolarmente indicato per la realizzazione di impianti di scarico in edifici civili ed industriali, oppure in terreni particolarmente instabili dove altri materiali

Dettagli

EDILIZIA 12. Dosare. malta e cemento

EDILIZIA 12. Dosare. malta e cemento EDILIZIA 12 Dosare malta e cemento 1 La composizione della malta La malta si usa per assemblare mattoni e blocchi di calcestruzzo, per preparare l'intonaco per le facciate e preparare le solette,... CALCE

Dettagli

ISOLAMENTO TERMICO DELLE COPERTURE PIANE

ISOLAMENTO TERMICO DELLE COPERTURE PIANE ISOLAMENTO TERMICO DELLE COPERTURE PIANE 9 0 La copertura piana è frequentemente presente nel nostro Paese sia nell'edilizia civile che industriale. La sua progettazione richiede una particolare attenzione

Dettagli

Affidabilità del modello di Winkler

Affidabilità del modello di Winkler COMASTRI imp 14-09-2004 11:00 Pagina 50 Dal punto di vista fisico il mezzo alla Winkler può essere assimilato a un letto di molle elastiche mutuamente indipendenti, o meglio a un liquido di peso specifico

Dettagli

CAPITOLO I Modalità per la descrizione dell'opera e l'individuazione dei soggetti interessati.

CAPITOLO I Modalità per la descrizione dell'opera e l'individuazione dei soggetti interessati. Fascicolo dell opera Pagina 1 di 7 CAPITOLO I Modalità per la descrizione dell'opera e l'individuazione dei soggetti interessati. Scheda I Descrizione sintetica dell'opera ed individuazione dei soggetti

Dettagli

SCHEDA TECNICA : GEOTESSILE

SCHEDA TECNICA : GEOTESSILE COMPOSIZIONE: Mix di fibre sintetiche in fiocco (Poliestere 100%). CARATTERISTICHE: Tessuto non tessuto calandrato e termofissato.esente da collanti o leganti chimici. Prodotto ecologico completamente

Dettagli

LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER GLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO

LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER GLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER GLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO UNI UNI EN EN 1264/1-2-3-4 Presentazione a cura di: RDZ S.p.A. Configurazione della norma Configurazione della norma UNI UNI EN

Dettagli

I Istruzioni di installazione e manutenzione per serbatoio per acque piovane GRAF, serie Carat -S-

I Istruzioni di installazione e manutenzione per serbatoio per acque piovane GRAF, serie Carat -S- I Istruzioni di installazione e manutenzione per serbatoio per acque piovane GRAF, serie Carat -S- 2700 L codice 66015L 3750 L codice 66014J 4800 L codice 65741M 6500 L codice 65742P Italiano I punti descritti

Dettagli

Progetto e sicurezza

Progetto e sicurezza Progetto e sicurezza Consigli per la realizzazione di un buon ambiente gioco Noi della TLF siamo consapevoli del fatto che gli ambienti riservati al gioco dei bambini dovrebbero offrire, oltre alla sicurezza

Dettagli

B.3: Opere di sostegno

B.3: Opere di sostegno B.3: Opere di sostegno Queste tipologie di opere riguardano il consolidamento e la stabilizzazione dei versanti attraverso opere di sostegno dei terreni. La scelta della tipologia da utilizzarsi nei singoli

Dettagli

PAVIMENTAZIONI DRENANTI

PAVIMENTAZIONI DRENANTI PAVIMENTAZIONI DRENANTI INDICE pag 3 IL PROBLEMA pag 15 DRY-BETON pag 4 LA SOLUZIONE pag 19 DRENO-BETON pag 5 CARATTERISTICHE TECNICHE pag 21 BORGO VENETO-FILTER pag 7 CERTIFICAZIONI pag 23 GRIGLIATO 50X50

Dettagli

Resistente alle sedie con rotelle da 3 mm. Sopporta carichi elevati, anche senza ulteriore rivestimento. Resistente al gelo per uso esterno.

Resistente alle sedie con rotelle da 3 mm. Sopporta carichi elevati, anche senza ulteriore rivestimento. Resistente al gelo per uso esterno. Informazioni sul prodotto Stucco per riparazioni Stucco riempitivo e ristrutturante stabile, da 3 a 50 mm Campi di applicazione: Proprietà del prodotto: Per pareti e pavimenti. Campo d impiego per interni

Dettagli

Fabbricati per stabilimenti

Fabbricati per stabilimenti Impostazioni progettuali dello stabilimento Fabbricati per stabilimenti industriali Classificazione dei fabbricati e sistemi costruttivi Elementi principali dei fabbricati industriali Strutture varie Piano

Dettagli

Fax 0363.938688 issrl.it6 c 3 va 07 rl@ 3 s.93 is 63 c a l. 0 v et y t l i. a l ti r ) s g B s ( i o c v a o C v. 0 5 0 4 2

Fax 0363.938688 issrl.it6 c 3 va 07 rl@ 3 s.93 is 63 c a l. 0 v et y t l i. a l ti r ) s g B s ( i o c v a o C v. 0 5 0 4 2 AUTOBLOCCANTI I NOSTRI SERVIZI ART SERVICE SRL LA SOLUZIONE PER LA POSA DELLA PAVIMENTAZIONE Nel 2005 nasce Art Service Srl, società del gruppo Vacis specializzata nella posa di masselli autobloccanti

Dettagli

DUROGLASS FU. La soluzione ai problemi di umidità per muri e pavimenti. materiali protettivi milano UMIDITÀ RESIDUA DEL NUOVO

DUROGLASS FU. La soluzione ai problemi di umidità per muri e pavimenti. materiali protettivi milano UMIDITÀ RESIDUA DEL NUOVO DUROGLASS FU La soluzione ai problemi di umidità per muri e pavimenti. 2 UMIDITÀ RESIDUA DEL NUOVO 1 UMIDITÀ DA RISALITA 3 UMIDITÀ FILTRANTE DALLE MURATURE CONTROTERRA 1 2 3 materiali protettivi milano

Dettagli

Baumit Sanova Linea di risanamento. Per murature umide e danneggiate dal sale

Baumit Sanova Linea di risanamento. Per murature umide e danneggiate dal sale Baumit Sanova Linea di risanamento Per murature umide e danneggiate dal sale Prodotti ad alta resa Linea traspirante Facile applicazione manuale e meccanica Baumit Sanova linea di risanamento Risanamento

Dettagli

Gabbionata in rete metallica zincata rinverdita 31

Gabbionata in rete metallica zincata rinverdita 31 SINONIMI Descrizione sintetica Gabbie in rete metallica zincata a doppia torsione e maglia esagonale, riempite in loco con pietrisco di pezzatura minima 15 cm, disposti a file parallele sovrapposte. Talee

Dettagli

Vuoi un aiuola sul terrazzo?

Vuoi un aiuola sul terrazzo? AIUOLE COMPONIBILI MODULARTE For creative garden solutions MODULARTE progetta e produce vasi e fioriere personalizzabili e componibili in svariate gamme di colori, formati e diversi materiali di finitura.

Dettagli

INDICAZIONI DI POSA IN OPERA PIU SOSTEGNO AL RISPARMIO ENERGETICO ISOLAMENTO TERMICO PORTANTE PER OGNI CARICO DI FONDAZIONE

INDICAZIONI DI POSA IN OPERA PIU SOSTEGNO AL RISPARMIO ENERGETICO ISOLAMENTO TERMICO PORTANTE PER OGNI CARICO DI FONDAZIONE PIU SOSTEGNO AL RISPARMIO ENERGETICO ISOLAMENTO TERMICO PORTANTE PER OGNI CARICO DI FONDAZIONE INDICAZIONI DI POSA IN OPERA VERSIONE aprile 2011 02 INFORMAZIONI UTILI AL PROGETTO PRIMA DELLA POSA IN OPERA

Dettagli

PRINCIPALI CARATTERISTICHE PER L'IMPIEGO NELLE COSTRUZIONI RESIDENZIALI. sufficientemente disponibile - smaltibile in discariche per inerti

PRINCIPALI CARATTERISTICHE PER L'IMPIEGO NELLE COSTRUZIONI RESIDENZIALI. sufficientemente disponibile - smaltibile in discariche per inerti MATERIALI TERMOISOLANTI PRINCIPALI CARATTERISTICHE PER L'IMPIEGO NELLE COSTRUZIONI RESIDENZIALI Produzione Impiego Ecologia Proprietà termoigrometriche e acustiche Conduttività termica W/mK Classe di reazione

Dettagli

COMUNE DI URAS. 1) Relazione Tecnica Illustrativa. Geom. Pietro Carboni. Ing. ir. Mattia Concas

COMUNE DI URAS. 1) Relazione Tecnica Illustrativa. Geom. Pietro Carboni. Ing. ir. Mattia Concas Via P. Togliatti n 14 09099 URAS (OR) Cell. 3492973068 OGGETTO: LAVORI DI COSTRUZIONE LOCULI CIMITERIALI -progetto definitivo-esecutivo- COMMITTENTE: COMUNE DI URAS ELABORATO: 1) Relazione Tecnica Illustrativa

Dettagli

engineering s.r.l. via del Rio, 2 56025 PONTEDERA PI tel. +39.0587.608233 fax +39.0587.606784

engineering s.r.l. via del Rio, 2 56025 PONTEDERA PI tel. +39.0587.608233 fax +39.0587.606784 05 04 03 02 01 08.11.2010 VARIANTE 1 00 14.03.2009 Prima emissione Rev. DATA: Motivo Il Direttore dei Lavori Piano di Lottizzazione UTOE Pontedera Est Comparto 12 OPERE DI URBANIZZAZIONE PONTEDERA PI Loc.tà

Dettagli

Contenuto di umidita. Calore specifico. c [kj/kgk] [%]

Contenuto di umidita. Calore specifico. c [kj/kgk] [%] Allegato A Proprietà termofisiche dei materiali da costruzione Materiale Massa Volumica ρ [kg/m 3 ] Calore specifico c [kj/kgk] Contenuto di umidita [%] Conduttività termica utile di calcolo λ [W/mK] Permeabilità

Dettagli

SCHEDA TECNICA GRES FINE PORCELLANATO

SCHEDA TECNICA GRES FINE PORCELLANATO SCHEDA TECNICA GRES FINE PORCELLANATO Serie CAMELOT 1. Caratteristiche tecniche Norma UNI EN 14411 - Appendice G Piastrelle ceramiche pressate a secco con basso assorbimento d acqua GRUPPO BIaGL DIMENSIONI

Dettagli

Grazie ai mezzi maneggevoli, si possono produrre pali inclinati in quasi ogni inclinazione e direzione.

Grazie ai mezzi maneggevoli, si possono produrre pali inclinati in quasi ogni inclinazione e direzione. Battitura di pali duttili Generalità: Grazie agli escavatori idraulici leggeri e maneggevoli, i lavori per fondazioni di pali possono essere eseguiti anche in condizioni difficili oppure quando lo spazio

Dettagli

GESTIONE E PRATICA DEI CANTIERI: SCHEMI DI LAVORAZIONE, ATTREZZATURE, LOGISTICA, COSTI E PRODUZIONE

GESTIONE E PRATICA DEI CANTIERI: SCHEMI DI LAVORAZIONE, ATTREZZATURE, LOGISTICA, COSTI E PRODUZIONE GESTIONE E PRATICA DEI CANTIERI: SCHEMI DI LAVORAZIONE, ATTREZZATURE, LOGISTICA, COSTI E PRODUZIONE FASI DI LAVORAZIONE La tecnica di stabilizzazione delle terre si realizza attraverso 5 fasi, ognuna delle

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 03//04 COMUNE DI FABRIANO PIAZZA DEL COMUNE - FABRIANO (AN) LAVORI - Piani di Recupero Centro Storico-Borgo - studio di fattibilità - modifiche apportate dopo incontro del 07-0-2004 00 - Sistemazione torrente

Dettagli

KAPPAX SYSTEM. PLASTYPIEMONTE srl CASSERI PER VESPAI AREATI

KAPPAX SYSTEM. PLASTYPIEMONTE srl CASSERI PER VESPAI AREATI KAPPAX SYSTEM PLASTYPIEMONTE srl CASSERI PER VESPAI AREATI KAPPAX + ELLEX = KAPPAX SYSTEM + = Il collegamento modulare di più elementi kappax forma il cassero pedonabile al di sotto del quale si ottiene

Dettagli

Pavimenti per esterni naturali e tecnologici

Pavimenti per esterni naturali e tecnologici Pavimenti per esterni naturali e tecnologici / Massive Vita all aria aperta by deceuninck www.deceuninck.it Twinson Il meglio dei due mondi Benvenuti nel mondo di Twinson, un ambiente in cui la natura

Dettagli

AQUAPROTECTOR soluzioni definitive contro ogni tipo di infiltrazione d acqua

AQUAPROTECTOR soluzioni definitive contro ogni tipo di infiltrazione d acqua AQUAPROTECTOR soluzioni definitive contro ogni tipo di infiltrazione d acqua Isolamento permanente di infiltrazioni d acqua e umidità di risalita. Pag. 2 Materiale da impermeabilizzazione per proteggere

Dettagli

C A P I T O L A T I SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO

C A P I T O L A T I SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO C A P I T O L A T I SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO CON PANNELLI IN POLISTIRENE ESPANSO (EPS) CAPITOLATO GENERALE SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PER ESTERNI A CAPPOTTO CON PANNELLI IN

Dettagli

Catalogo dei dissesti delle pavimentazioni stradali

Catalogo dei dissesti delle pavimentazioni stradali Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità Catalogo dei dissesti delle pavimentazioni stradali ALLEGATO B alla d.g.r. n del MILANO, Novembre 2005 Data File 14/11/2005 Minicatalogo Dissesti.doc INDICE

Dettagli

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO è un cassero a perdere in polipropilene riciclato adatto, in alternativa ai sistemi tradizionali, alla realizzazione di vespai

Dettagli

mflor e il riscaldamento a pavimento

mflor e il riscaldamento a pavimento mflor e il riscaldamento a pavimento Gli impianti di riscaldamento a pavimento stanno acquistando sempre più popolarità, poiché oltre ad elevati livelli di comfort offrono numerosi altri vantaggi. Questo

Dettagli

Una Gamma Versatile. YalosKer è disponibile nei seguenti formati di base: - 120x150 cm - 150x250 cm - altri formati sono disponibili su richiesta

Una Gamma Versatile. YalosKer è disponibile nei seguenti formati di base: - 120x150 cm - 150x250 cm - altri formati sono disponibili su richiesta Materiale MATERIA Vetroceramica e luce si fondono in YalosKer in una nuova e raffinata traslucenza, che consente agli architetti e ai progettisti di realizzare ambienti suggestivi grazie all attraversamento

Dettagli

ESTERNO ANTISCIVOLO. I listoni vanno immagazzinati al coperto ed in un luogo ben ventilato, evitando l esposizione diretta al sole

ESTERNO ANTISCIVOLO. I listoni vanno immagazzinati al coperto ed in un luogo ben ventilato, evitando l esposizione diretta al sole REGOLE PER LO STOCCAGGIO E LA POSA IN OPERA DEI PAVIMENTI PER ESTERNO ANTISCIVOLO COLLOCAMENTO DEI LISTONI STOCCAGGIO I listoni vanno immagazzinati al coperto ed in un luogo ben ventilato, evitando l esposizione

Dettagli

Figura 1. Esempio di sedimentazione all interno di una condotta di fognatura.

Figura 1. Esempio di sedimentazione all interno di una condotta di fognatura. LA GESTIONE DELLA RETE IDRAULICA DI DRENAGGIO Gestione della rete di fognatura Il corretto funzionamento della rete di fognatura e di conseguenza la sicurezza idraulica del territorio servito è garantita

Dettagli

DESCRIZIONE DEI LUOGHI E DELLO STATO ATTUALE

DESCRIZIONE DEI LUOGHI E DELLO STATO ATTUALE 1 Prog. 17029/2013 CIMITERI COMUNALI: costruzione ossarini RELAZIONE GENERALE PREMESSE Il presente progetto esecutivo si riferisce all intervento 17029/2013 Cimiteri Comunali: costruzione ossarini, relativo

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEI CONTROLLI

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEI CONTROLLI COMUNE DI SANTA MARGHERITA DI BELICE PROVINCIA DI PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEI CONTROLLI (Articolo 38 D.P.R. 207/2010) DESCRIZIONE: LAVORI DI ADEGUAMENTO FONZIONALE

Dettagli

Elementi di calcolo per lo smaltimento dei reflui nella pratica professionale

Elementi di calcolo per lo smaltimento dei reflui nella pratica professionale TECNICHE E NORMATIVE PER LO SMALTIMENTO DELLE ACQUE ASI BRINDISI - 23 Maggio 2013 Elementi di calcolo per lo smaltimento dei reflui nella pratica professionale dott. geol. Antonio Di Fazio 1 Oggetto della

Dettagli

E importante identificare che agente chimico va a contatto con il pavimento, la sua concentrazione, la sua temperatura,

E importante identificare che agente chimico va a contatto con il pavimento, la sua concentrazione, la sua temperatura, PRODOTTI E TECNOLOGIE PER PAVIMENTI INDUSTRIALI IL CICLO PROFESSIONALE Per individuare il corretto ciclo protettivo è necessario valutare alcuni fattori principali: Tipologia del supporto da trattare Pavimento

Dettagli

PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino.

PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino. PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino 1 2 3 4 5 6 ALLESTIMENTO ED INSTALLAZIONE DEL CANTIERE, recinzioni e segnalazioni

Dettagli

ISPIRATI ALLA NATURA. I NUovi colori di PREFA

ISPIRATI ALLA NATURA. I NUovi colori di PREFA ISPIRATI ALLA NATURA. I NUovi colori di PREFA TeTTo facciata solar www.prefa.com NUovI colori. FORTI E BELLI come LA NATURA. I NUovI colori PREFA ISPIRATI ALLA NATURA. coprite IL vostro TETTO ASSEcoNDANdo

Dettagli

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN Scheda tecnica e manuale di montaggio RETE DI SICUREZZA ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN 1263-2 1 CARATTERISTICHE TECNICHE MATERIALE: POLIPROPILENE, stabilizzato ai raggi UV. COLORE:

Dettagli

Facciate Vetrate - Falcon

Facciate Vetrate - Falcon Facciate Vetrate - Falcon La facciata semi strutturale è una facciata in vetro con profili a vista dall esterno, ma con larghezza minima. Una membrana termica è utilizzata per aumentare l'isolamento termico

Dettagli

SOLUZIONI ANTISPORCO. Tappeti tecnici da ingresso. Guida alla scelta ed alla messa in opera

SOLUZIONI ANTISPORCO. Tappeti tecnici da ingresso. Guida alla scelta ed alla messa in opera Tappeti tecnici da ingresso Guida alla scelta ed alla messa in opera Rev_03 Maggio 2014 > 1. Principi base 03 2. Analisi delle condizioni esterne (sporco da intercettare) 04 3. Collocazione 05 4. Scelta

Dettagli

La funzione principale della copertura è di proteggere l'edificio e chi ne fa uso, dal freddo e dal caldo; dalle precipitazioni atmosferiche come

La funzione principale della copertura è di proteggere l'edificio e chi ne fa uso, dal freddo e dal caldo; dalle precipitazioni atmosferiche come Le coperture La funzione principale della copertura è di proteggere l'edificio e chi ne fa uso, dal freddo e dal caldo; dalle precipitazioni atmosferiche come pioggia, neve, grandine; dal vento; dal sole

Dettagli

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio Listino Prezzi DEPOSITO DI BARI 70027 PALO DEL COLLE BARI - S.S. 96 Km. 113+200 TEL. 080 627580 - FAX 080 629648 e-mail: appa.commerciale@tiscali.it www.appartubi.it TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per

Dettagli

ACO Separatori di grassi. Separatori di grassi ECO MAX in polietilene ad alta densità

ACO Separatori di grassi. Separatori di grassi ECO MAX in polietilene ad alta densità Separatori di grassi ECO MAX in polietilene ad alta densità ECO MAX separatore di grassi in polietilene ad alta densità. Per installazione interrata. Il principio Un separatore di grassi funziona in base

Dettagli

Opuscolo tecnico. Parchi giochi. upi Ufficio prevenzione infortuni

Opuscolo tecnico. Parchi giochi. upi Ufficio prevenzione infortuni Opuscolo tecnico Parchi giochi upi Ufficio prevenzione infortuni I parchi giochi sono fondamentali per lo sviluppo dei bambini. Possono però presentare un alto rischio d infortunio a causa di vizi di costruzione

Dettagli

Uso, controllo e manutenzione MANTI SINTETICI PER IMPERMEABILIZZAZIONI MAPEPLAN T FPO. Rev. 10-14

Uso, controllo e manutenzione MANTI SINTETICI PER IMPERMEABILIZZAZIONI MAPEPLAN T FPO. Rev. 10-14 Uso, controllo e manutenzione MANTI SINTETICI PER IMPERMEABILIZZAZIONI 2 Indice Pag. 4 1. Introduzione - Premesse Pag. 5 2. Informazioni generali - Coperture a vista Pag. 5 3. Informazioni generali - Coperture

Dettagli

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature Ruredil Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature murature Ripristino Consolidamento DISSESTO Le strutture in muratura sono organismi complessi, i cui diversi componenti devono essere presi

Dettagli

acqua Istruzioni di messa in opera Bentocell AG barriera geosintetica bentonitica rinforzata

acqua Istruzioni di messa in opera Bentocell AG barriera geosintetica bentonitica rinforzata Istruzioni di messa in opera acqua Bentocell AG barriera geosintetica bentonitica rinforzata Preparazione della superficie di posa Platea di fondazione Per la posa in orizzontale, si deve prevedere uno

Dettagli

6.1 Schlüter -DITRA. Applicazione e funzione

6.1 Schlüter -DITRA. Applicazione e funzione IMPERMEABILIZZAZIONI E SEPARAZIONI Guaina di impermeabilizzazione, separazione e sfogo vapore Applicazione e funzione Schlüter -DITRA è una guaina in polietilene provvista di nervature cave tra quadratini

Dettagli

SCHEDA TECNICA RIVESTIMENTO IN POLVERE + RESINA LIQUIDA

SCHEDA TECNICA RIVESTIMENTO IN POLVERE + RESINA LIQUIDA IMPIEGHI IMPERELASTICO RIVESTIMENTO IN POLVERE + RESINA LIQUIDA Per Riparare, creando uno Spessore Impermeabile e Flessibile, a Tenuta Stagna: Terrazze, Suoli in Cemento o Piastrellati, ecc. Per riparare,

Dettagli

RÖFIX RENOPOR La soluzione facile per il risanamento di pareti umide!

RÖFIX RENOPOR La soluzione facile per il risanamento di pareti umide! RÖFIX RENOPOR La soluzione facile per il risanamento di pareti umide! Il sistema di risanamento a pannelli Sistemi per construire RÖFIX Renopor A colpo d occhio Ecologico - minerale - con struttura cellulare

Dettagli

Geotessile. Edilfloor Professionalità e competenza a 360 gradi

Geotessile. Edilfloor Professionalità e competenza a 360 gradi Edilfloor Professionalità e competenza a 360 gradi Edilfloor Organizzazione EDILFLOOR Spa produce geotessili nontessuti e geogriglie tessute che trovano applicazione nella costruzione delle grandi infrastrutture

Dettagli

Sistema per pavimenti

Sistema per pavimenti Schlüter -BEKOTEC Sistema per pavimenti 9.1 struttura in basso spessore a ridotta deformazione concava e convessa Scheda tecnica Applicazione e funzione Schlüter -BEKOTEC è un sistema sicuro che permette

Dettagli

Principali caratter dei pavimenti pien

Principali caratter dei pavimenti pien DOSSIER PAVIMENTAZIONE Il calcestruzzo rappresenta la soluzione più diffusa nelle stalle italiane. Ma in zona Principali caratter dei pavimenti pien di mungitura e nelle aree di raggruppamento è preferibile

Dettagli

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma 1 Contenuti Metodologia di progettazione Valutazione della resistenza attuale (Capacità)

Dettagli

ROTEX Monopex : riscaldamento a pavimento. ROTEX Monopex : piacevolmente in casa.

ROTEX Monopex : riscaldamento a pavimento. ROTEX Monopex : piacevolmente in casa. ROTEX Monopex : riscaldamento a pavimento. ROTEX Monopex : piacevolmente in casa. Riscaldamento a pavimento per un clima accogliente. Una decisione importante La nuova tendenza di costruire case con ambienti

Dettagli

Campi di impiego stabilizzazione per la realizzazione di strade bianche con maggiore durabilità e resistenza all usura

Campi di impiego stabilizzazione per la realizzazione di strade bianche con maggiore durabilità e resistenza all usura Levostab 99 stabilizzante naturale per la realizzazione di: piste ciclabili, viabilità rurale, viabilità in zone di vincolo Funzione Levostab 99 è un prodotto ecocompatibile, stabilizzante e consolidante,

Dettagli

Ing. Enzo LA MURA Via Ing. G. Messina n. 6-84012 Angri (SA) E-mail: enzolamura@libero.it

Ing. Enzo LA MURA Via Ing. G. Messina n. 6-84012 Angri (SA) E-mail: enzolamura@libero.it 1. PREMESSA Nelle operazioni di recupero e di manutenzione straordinaria capita sempre più spesso che un edificio abbia problemi di fondazioni tali da rendere necessario un loro consolidamento. Negli ultimi

Dettagli

Relazione tecnica fognatura interna

Relazione tecnica fognatura interna Comune di Monza FARCASA S.R.L. PIANO ATTUATIVO IN VIA CAVALLOTTI Allegato 7 Relazione tecnica fognatura interna Ottobre 2013 (Aggiornamento 26/02/2014) Via Valsugana, 6 20052 Monza Tel 039 745508 e-mail:

Dettagli

165 CAPITOLO 13: PROVE MECCANICHE IN SITO

165 CAPITOLO 13: PROVE MECCANICHE IN SITO 165 Introduzione Rispetto alle prove eseguite in laboratorio, quelle in sito presentano sia dei vantaggi che degli svantaggi. 1. Tra i vantaggi delle prove in sito di può dire che queste sono più rapide

Dettagli

Impermeabilizzare nelle costruzioni a secco FERMACELL

Impermeabilizzare nelle costruzioni a secco FERMACELL Schede tecniche FERMACELL Impermeabilizzare nelle costruzioni a secco FERMACELL Sollecitazione dell umidità Campi di utilizzo Secondo la sollecitazione di umidità cui è sottoposto un elemento costruttivo,

Dettagli

Il materiale BASE FOAMGLAS PERISAVE e FOAMGLAS FLOOR BOARD

Il materiale BASE FOAMGLAS PERISAVE e FOAMGLAS FLOOR BOARD Il materiale BASE FOAMGLAS PERISAVE e FOAMGLAS FLOOR BOARD L elemento combinabile per l isolamento termico e casseratura nei basamenti isolati FOAMGLAS Il risparmio: ELIMINA la cassaforma www.foamglas.it

Dettagli

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO Operazioni PREPARAZIONE DEL TERRENO Il terreno ideale da giardino è quello con tessitura argillosa-sabbiosa, friabile. Se il terreno dovesse essere pesante e compatto bisognerà correggerlo incorporando

Dettagli

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE Il Manuale della Presagomatura 49 5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE La posa in opera delle armature è un operazione di grande importanza dal punto di vista della qualità, durabilità

Dettagli

all esecuzione di sottoservizi, di opere di viabilita connesse al servizio pubblico di mobilita, di

all esecuzione di sottoservizi, di opere di viabilita connesse al servizio pubblico di mobilita, di PROCEDURE PER L ESECUZIONE DI SOTTOSERVIZI, DI OPERE DI VIABILITA CONNESSE AL SERVIZIO PUBBLICO DI MOBILITA, DI OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, NONCHÉ DEI RELATIVI INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA

Dettagli

9.4. Applicazione e funzione. Sistema per pavimenti con funzione di isolamento acustico

9.4. Applicazione e funzione. Sistema per pavimenti con funzione di isolamento acustico Schlüter -BEKOTEC-EN 18 FTS Sistema per pavimenti con funzione di isolamento acustico 9.4 Struttura per massetto di basso spessore privo di tensioni, a ridotta deformazione. Particolarmente indicato per

Dettagli