CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA D%07/05

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05"

Transcript

1 2.1 BUZZI UNICEM SpA CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA D%07/05 POSIZIONE ITALIA POSIZIONE EUROPA (cemento) POSIZIONE EUROPA (materiali costruzione) VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* ,5 % ESTERA 68,2 69,0 73,0 VALORE PRODUZIONE NON CONS.** ,8 PATRIMONIO NETTO ,2 UTILE NETTO ,9 DIPENDENTI CAPOGRUPPO ,2 DIPENDENTI GRUPPO ,7 AZIENDA QUOTATA IN BORSA VALUTAZIONE DELLA GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA Gli indicatori valutano gli aspetti della gestione aziendale in rapporto alle altre società dello stesso settore economico CLASSE DI RISCHIO CERVED andamento REDDITIVITA' LORDA ND ND SUP MEDIA IN MIGLIORAM STRUTTURA FINANZIARIA ND ND CONSISTENTE STABILE PESO ONERI FINANZIARI ND ND NELLA MEDIA IN PEGGIORAM EQUILIBRIO FINANZIARIO ND ND INF MEDIA STABILE LIQUIDITA' ND ND INF MEDIA STABILE CLASSE DI RISCHIO ND SOLV SUP MEDIA SOLV SUP MEDIA INVARIATA DIR - Databank Industry Rating 2007 andamento rating settoriale *** 0,5 - RISCHIO INFERIORE ALLA MEDIA IN AUMENTO * bilancio redatto secondo i principi Ias/Ifrs e trasposto in IV CEE (Cerved) ** RICAVI *** codice RAE: CEMENTO, CALCE E GESSO Note al DIR (dicembre 2008) Rischio in aumento. Anche il calcestruzzo preconfezionato sente la crisi: la domanda ha gia' iniziato a calare nel 2007 e nel 2008 prosegue la tendenza. Per fronteggiare la situazione si accelera sulla concentrazione e sul controllo di filiera. Contestualmente, sfruttando le nuove norme, si persegue un upgrading di prodotto.

2 2.2 BUZZI UNICEM SpA PRODUTTIVITA', REDDITIVITA', QUALITA' DEL GRUPPO D%07/06 VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* ,0 VENDITE CEMENTO E AGGREGATI (Mt) 40,0 42,8 47,7 19,1 VENDITE CALCESTRUZZO (Mmc) 15,6 16,5 17,1 9,3 INDICI DI PRODUTTIVITA' settore 05 FATTURATO PER DIPENDENTE ( / ) 0,2 0,3 0,3 VALORE AGGIUNTO PER DIPENDENTE ( / ) 0,1 0,1 0,1 COSTO LAVORO PER DIPENDENTE ( / ) nd 0,04 0,04 COSTO LAVORO SU FATTURATO % 14,2 12,5 11,8 12,0 VALORE AGGIUNTO SU FATTURATO % 43,0 43,4 43,6 41,6 BENI STRUMENTALI PER ADDETTO ( / ) nd 0,272 0,274 INDICI DI REDDITIVITA' media % % % media settore 05 M.O.L. su ricavi (doc bil società) 27,1 29,1 M.O.L. su ricavi (bil Cerved) 24,7 27,1 27,8 27,4 UTILE NETTO su ricavi 0,10 0,13 0,15 R.O.E. (Return on Equity) 12,9 17,2 21,3 7,5 R.O.I. Cerved (Return on Investment) 8,9 12,1 13,6 4,5 R.O.S. (Return on Sales) 17,2 21,6 23,3 14,0 R.O.A. Cerved (Return on Assets) 9,2 12,9 14,8 4,5 CERTIFICAZIONI DI QUALITA' SERIE ISO 9000 SI SI SI SI SERIE ISO SI SI SI SI N. CEMENTERIE QUAL- ISO nd nd 15 (36,6%) ALTRE CERTIFICAZIONI (specificare) OHSAS EPD (dichiarazione ambientale di prodotto, in due stabilimenti italiani) PRESTAZIONI AMBIENTALI USO COMBUSTIBILI ALTERNATIVI (% SU CONS. EN. TOT.) 8,3 12,3 12,8 RETE MONITORAGGIO EMISSIONI IN ATMOSFERA MONITORAGGIO CONTINUO EMISSIONI FORNI % 50,0 QUOTE EMISSIONE CO2 Le dichiarazioni congiunte 2005, 2006 e 2007 di Buzzi Unicem rilevano emissioni superiori al quantitativo assegnato gratuitamente per tonnellate di CO2, pari all 1,2% del totale assegnato. La società ha provveduto a compensare tale deficit acquistando sul mercato dei diritti d emissione, tonnellate di crediti CO2 (EUA) in diverse tranches tra ottobre 2007 e marzo * bilancio redatto secondo i principi Ias/Ifrs e trasposto in IV CEE (Cerved)

3 2.3 BUZZI UNICEM SpA STRUTTURA DI GRUPPO - INDICATORI PRINCIPALI CONTROLLATE ITALIA ED EUROPA GRUPPO BUZZI UNICEM- BUZZI TIPO GRUPPO Complesso - linea di controllo costituita da più imprese capogruppo - CAPOGRUPPO ULTIMA FIMEDI SPA LINEA DI CONTROLLO LIV 1 FIMEDI SPA LIV 1.1 BUZZI UNICEM SPA CONTROLLATE NEL GRUPPO 166 COMPOSIZIONE SOCIALE CAPOGRUPPO (1) % FIMEDI SpA (holding operative) (2) 57,00 % BARCLAYS GLOBAL INVESTORS (gest. risparmio) 3,00 % ARTIO GLOBAL MANAGEMENT LLC (gest. risparmio) 2,00 % JP MORGAN AM (gest. risparmio) 2,00 % ALTRI 36,00 PRINCIPALI CONTROLLATE ITALIA (dati aggiornati al ) fatturato fatt x dip utile netto ut. n/ricavi dipendenti BUZZI UNICEM SpA (CAPOGRUPPO) cemento , , fatturato fatt x dip utile netto ut. n/ricavi dipendenti UNICALCESTRUZZI SpA (calcestruzzo pronto) ,03 BETONVAL SpA (calcestruzzo pronto)** ,07 SAN MARTINO SCRL (calcestruzzo pronto) ,00 LA RINASCITA CALCESTRUZZI SpA (cls pronto) ,05 PRINCIPALI CONTROLLATE EUROPA ricavi fatt x dip utile netto ut. n/ricavi dipendenti GRUPPO DYCKERHOFF (GER) cemento , , DEUNA ZEMENT (GER) cemento BETON UNION (GER) cemento DYCKERHOFF TRANSPORTBETON (GER) cemento BUZZI UNICEM USA cemento (Usdollars ) ,19 ALAMO CEMENT (USA) cemento (Usdollars ) CORPORACIOO'N MOCTEZUMA (MEX) ,31 CIMENTS LUXEMBOURGEOIS (LUX) cemento MATERIAUX (LUX) XX CEMENTOWNIA NOWINY (POL) cemento DYCKERHOFF BETON POLSKA (POL) cemento CEMENT HRANICE (CECOSL) cemento ZAPA BETON (CECOSL) cemento VOLYN (UCR) cemento YUGCEMENT (UCR) cemento Sucholoshskzement (RUS) * quantità di clinker e cementi in tonnellate; ore riferite al dato globale anno di tutti i dipendenti della società ** incorporata nel 2007 in Unicalcestruzzi SpA cifra d'affari globale risultato netto del gruppo 1 fonte:sito aziendale; aggiornamento dicembre famiglia Buzzi

4 2.4 BUZZI UNICEM SpA ANDAMENTO ECONOMICO E DISPOSITIVO INDUSTRIALE INTERNAZIONALE D%07/05 VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO ,5 PER SETTORE DI ATTIVITA' % PRODUZ. CEMENTO nd 64,0 64,0 % PRODUZ. CLS / INERTI nd 35,0 36,0 % PRODUZ. ALTRO nd 1,0 0,0 PER AREA GEOGRAFICA % UNIONE EUROPEA nd 58,0 59,0 % AMERICA nd 29,0 30,0 % ASIA (RUSSIA E UCRAINA) nd 0,0 11,0 % ALTRO nd 13,0 0,0 unità DISPOSITIVO INDUSTRIALE 2007 paesi produttive dipendenti (dati al ) unità dipendenti (dati 2006) produttive ricavi mol dipendenti D%06/05 ITALIA ,8 CEMENTERIE A CICLO COMPLETO 13 CENTRI DI MACINAZIONE CAVE DI INERTI 20 IMPIANTI DI CALCESTRUZZO 181 ESTERO (escl. IT) EUROPA GERMANIA ,2 LUSSEMBURGO ,7 POLONIA ,7 REPUBBLICA CECA E SLOVACCA ,6 ASIA UCRAINA ,6 RUSSIA ,1 NORD AMERICA - U.S.A.* ,0 SUD AMERICA - MESSICO* ,8

5 2.5 BUZZI UNICEM SpA OCCUPAZIONE, SICUREZZA E FORMAZIONE - GRUPPO D%07/05 DIPENDENTI DIPENDENTI GRUPPO (ORG. MEDIO) ,3 DIPENDENTI GRUPPO ( ) ,8 DI CUI DIRIGENTI E IMPIEGATI nd DI CUI OPERAI E INTERMEDI* nd DIPENDENTI CAPOGRUPPO ,2 DI CUI DIRIGENTI E IMPIEGATI ,0 DI CUI OPERAI E INTERMEDI ,4 DIRIGENTI e IMPIEGATI/ DIPENDENTI 40,9 41,3 42,2 3,3 OPERAI e INTERMEDI/ DIPENDENTI 59,1 58,7 57,8-2,3 CARATTERISTICHE DELL'OCCUPAZIONE ( ) A TEMPO DETERMINATO A TEMPO INDETERMINATO UOMINI DONNE ITALIA ESTERO SICUREZZA INDICE FREQUENZA INFORTUNI ** 9,6 10,6 8,9 INDICE GRAVITA' INFORTUNI *** 0,35 0,26 0,25 INCIDENTI MORTALI nd 0 0 FORMAZIONE D%07/TOT ORE FORMAZIONE ANNUE nd nd PARTECIPANTI / ANNO nd nd nd SANZIONI ITALIA E' stato istruito un procedimento per l inottemperanza della normativa sull orario di lavoro nello stabilimento di Guidonia, culminato nel 2007 con un accertamento iniziale di * compresi apprendisti ** numero di lesioni che determinano assenza dal lavoro / ore lavorate x *** numero di giornate di lavoro perse / ore lavorate x 1.000

6 2.6 BUZZI UNICEM SpA RICERCA E INNOVAZIONE - GRUPPO INNOVAZIONE D%06/05 CENTRI DI RICERCA (specificare) laboratori centrali di Guidonia, Trino e Wiesbaden (Dyckerhoff) INVESTIMENTI (Meuro) 5,4 6,7 PERSONALE PROGRAMMI INNOVATIVI (specificare) Sperimentazione di nuove tecniche di analisi e di automazione del controllo di produzione (collaborazioni con Università italiane ed estere). si cita l'appartenenza al Dow Jones Sustainability World Index, ma non risulta MATERIALI INNOVATIVI Cementi a base di clinker solfoalluminato, a bassa emissione di co2, caratterizzati da rapido sviluppo delle resistenze e ritiro ridotto. Cementi per iniezioni (Eco T 55) Cementi per stabilizzazione terreni ed inertizzazione (Lipidur) Dyckerhoff ag ha vinto il Premio Innovazione 2008 nella categoria Tecnologia del calcestruzzo, con il cemento speciale nanodur (legante pronto all uso che consente la realizzazione di uhpc (Ultra High Performance Concrete) senza fumi di silice. Cementi microfini (Mikrodur): prodotto che garantisce la confezione di uhpc facendo uso di quantità inferiori di leganti, dosati e miscelati con procedure più semplici, e soddisfacendo al tempo stesso i requisiti della normativa vigente sul cemento citazione dal bilancio 2006 (pag.53): "Il moderno approccio imprenditoriale ed etico di Buzzi Unicem, unitamente alla legittimazione del proprio operato ed affidabilità delle scelte strategiche, vengono ampiamente riconosciuti e confermati dai lusinghieri risultati del sam benchmarking report sulla sostenibilità economica, ambientale e sociale, che posizionano il gruppo ad un livello di eccellenza tra le imprese appartenenti al djsi, con indicatori di performance allineati alla best in class del settore".

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05 3.1 GRUPPO STABILA CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05 POSIZIONE ITALIA nd 3 3 POSIZIONE EUROPA (materiali costruzione) nd nd nd VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* 177.546 177.946 176.638-0,5

Dettagli

(La holding Natuzzi S.p.A. è l unica azienda non americana del settore arredamento quotata a Wall Street dal 1993)

(La holding Natuzzi S.p.A. è l unica azienda non americana del settore arredamento quotata a Wall Street dal 1993) 2.1 NATUZZI CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05 POSIZIONE ITALIA nd 2 2 POSIZIONE EUROPA (materiali costruzione) NC** NC** NC** VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* 687.830 741.758 646.594-6,0

Dettagli

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05 4.1 POLTRONA FRAU CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05 POSIZIONE ITALIA nd 4 4 POSIZIONE EUROPA (materiali costruzione) NC** NC** NC** VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* 183.275 273.842

Dettagli

OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 2009

OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 2009 OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 29 Analisi economica e produttiva dei principali gruppi di materiali da costruzione in Italia a cura di Alessandra Graziani PRIMO ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 23

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 23 LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 27 23.1 MALTAURO Sede legale: VIALE DELL'INDUSTRIA, 42 - CAP 361 VICENZA (VI) Capitale sociale: 5.. euro CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA E PROSPETTIVE

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 7

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 7 7.1 CMC CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA E PROSPETTIVE DI CRESCITA 25 26 27 D%7/5 POSIZIONE 4 5 7 VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO 574.658 647.645 65.844 13,3 % ESTERA 33, 36, 33, VALORE PRODUZIONE NON CONS

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 25 25.1 VIANINI

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 25 25.1 VIANINI LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 25 25.1 VIANINI Rag. sociale: VIANINI LAVORI - S.P.A Sede legale: VIA MONTELLO, 1 - CAP 195 ROMA (RM) Presidente: Mario Delfini Capitale sociale: 43.798.

Dettagli

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA E PROSPETTIVE DI CRESCITA 2002 2003 2004 D%04/02

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA E PROSPETTIVE DI CRESCITA 2002 2003 2004 D%04/02 LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 9 9.1 FINCOSIT Ragione sociale: Grandi Lavori Fincosit S.p.A. Sede legale: Piazza F. De Lucia, 6/65 - CAP 139 ROMA Presidente: Alessandro Mazzi Capitale

Dettagli

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05

CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05 3.1 FANTONI CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05 POSIZIONE ITALIA nd 3 3 POSIZIONE EUROPA (materiali costruzione) nd 49 nd VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* 282.632 306.036 371.974 31,6

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 34 34.1 TOTO*

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 34 34.1 TOTO* LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 34 34.1 TOTO* Ragione sociale: TOTO S.P.A. Sede legale: VIALE ABRUZZO, 41 - CAP 6613 CHIETI (CH) Presidente: Cesare Ramadori Capitale sociale: 1.. euro

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 49 49.1 INTERCANTIERI VITTADELLO*

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 49 49.1 INTERCANTIERI VITTADELLO* LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 49 49.1 INTERCANTIERI VITTADELLO* Ragione sociale: INTERCANTIERI VITTADELLO S.P.A. CON SIGLA "VITTADELLO. S.P.A." Sede legale: VIA L. PIEROBON, 46 -CAP

Dettagli

Relazione trimestrale al 30 settembre 2005

Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 Buzzi Unicem S.p.A. Sede: Casale Monferrato (AL) Via Luigi Buzzi 6 Capitale sociale 118.265.497,80 Registro delle Imprese di Alessandria n. 00930290044 Indice

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 42 42.1 DE LIETO*

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 42 42.1 DE LIETO* LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 42 42.1 DE LIETO* Ragione sociale: DE LIETO COSTRUZIONI GENERALI SPA Sede legale: VIA CAPPELLA VECCHIA, 8 - CAP 8121 NAPOLI (NA) Presidente: Sergio Russo

Dettagli

Analisi Fondamentale Buzzi Unicem

Analisi Fondamentale Buzzi Unicem Analisi Fondamentale Buzzi Unicem Dati Societari Azioni in circolazione: 206,061 mln. Pagella Redditività : Solidità : Capitalizzazione: 3.067,40 mln. EURO Crescita : Rischio : Rating : HOLD Profilo Societario

Dettagli

bilancio consolidato 2006 buzzi unicem compie 100 anni

bilancio consolidato 2006 buzzi unicem compie 100 anni bilancio consolidato 2006 buzzi unicem compie 100 anni Risultati eccellenti, efficienza tecnologica e miglioramento continuo nel segno di una tradizione centenaria numeri del gruppo indice profilo del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Risultati al 31 Marzo 2010

COMUNICATO STAMPA. Risultati al 31 Marzo 2010 COMUNICATO STAMPA Risultati al 31 Marzo 2010 Vendite di cemento e di calcestruzzo preconfezionato in diminuzione rispettivamente del 19,6% e del 14,1% La domanda debole e le avverse condizioni climatiche

Dettagli

Principali indici di bilancio

Principali indici di bilancio Principali indici di bilancio Descrizione Il processo di valutazione del merito creditizio tiene conto di una serie di indici economici e patrimoniali. L analisi deve sempre essere effettuata su un arco

Dettagli

Cementir: il Cda approva i risultati al 31 dicembre 2006

Cementir: il Cda approva i risultati al 31 dicembre 2006 Cementir: il Cda approva i risultati al 31 dicembre Anticipati di due anni target del piano triennale /2008 Ricavi a 1,05 miliardi di euro, +23% Margine operativo lordo a 247,4 milioni di euro, +34% Reddito

Dettagli

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE La valutazione dell efficienza aziendale EFFICIENZA E LA CAPACITA DI RENDIMENTO O L ATTITUDINE A SVOLGERE UNA DETERMINATA FUNZIONE. E MISURATA DAL RAPPORTO TRA I RISULTATI CONSEGUITI E LE RISORSE IMPIEGATE

Dettagli

Sintesi dell intervento di Michele Buzzi, Casale Monferrato CAE 2014.

Sintesi dell intervento di Michele Buzzi, Casale Monferrato CAE 2014. CAE BUZZI UNICEM 24-26 NOVEMBRE 2014. Nelle giornate dal 24 al 26 novembre si è svolto il Comitato Aziendale Europeo del Gruppo Buzzi Unicem. Nel pomeriggio di lunedì 24 si è svolta la riunione interna

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo Datalogic redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli

Dettagli

LEADERSCHIP,INNOVAZIONE E COMPETITIVITA : IL CASO PIRELLI

LEADERSCHIP,INNOVAZIONE E COMPETITIVITA : IL CASO PIRELLI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI STRATEGIA D IMPRESA 2010-2011 LEADERSCHIP,INNOVAZIONE E COMPETITIVITA : IL CASO PIRELLI a cura di: Del Prete Alessandro Montoni Monia

Dettagli

Relazione finanziaria 1 trimestre. Documentazione integrativa al comunicato stampa sull andamento della gestione al 31 marzo 2015

Relazione finanziaria 1 trimestre. Documentazione integrativa al comunicato stampa sull andamento della gestione al 31 marzo 2015 Relazione finanziaria 1 trimestre Documentazione integrativa al comunicato stampa sull andamento della gestione al 31 marzo 3 Osservazioni sull andamento della gestione Vendite e consumi interni 1 trimestre

Dettagli

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Gennaio 2015 confidenziale Anthony Old 0 Sommario Presentazione del Gruppo ArcelorMittal Il nostro progetto per ILVA Il principale produttore

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

Fatturato COMUNICATO STAMPA

Fatturato COMUNICATO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2005 RICAVI CONSOLIDATI + 11,4% - UTILE NETTO CONSOLIDATO + 42,9% Dati consolidati

Dettagli

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. %

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. % Milano, 30 marzo 2006 TOD S S.p.A.: eccellenti risultati nell esercizio 2005 (Ricavi: +19,5%, EBITDA: +27%, EBIT: +34%, utile netto: +39%). Dividendo 2005: 1 Euro per azione, più che raddoppiato rispetto

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2007) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

Ite L m B o IL f Ath N e C pre IO s D e I n S tatio OST n E NIBILITA optionale 2nd line Subtitle of the presentation Alessandria, 29 Marzo 2012

Ite L m B o IL f Ath N e C pre IO s D e I n S tatio OST n E NIBILITA optionale 2nd line Subtitle of the presentation Alessandria, 29 Marzo 2012 Item IL BILANCIO of the presentation DI SOSTENIBILITA optionale 2nd line Subtitle Alessandria, of the 29 presentation Marzo 2012 City, Roberto date, Terrone author Vision Buzzi Unicem è un gruppo multi-regionale

Dettagli

MACINAZIONE ECOLOGICA: RIDUZIONE DEI CONSUMI SPECIFICI E DELLE EMISSIONI DI CO 2 MEDIANTE L USO DI ADDITIVI SPECIALI PER LA PRODUZIONE DI CEMENTO

MACINAZIONE ECOLOGICA: RIDUZIONE DEI CONSUMI SPECIFICI E DELLE EMISSIONI DI CO 2 MEDIANTE L USO DI ADDITIVI SPECIALI PER LA PRODUZIONE DI CEMENTO MACINAZIONE ECOLOGICA: RIDUZIONE DEI CONSUMI SPECIFICI E DELLE EMISSIONI DI CO 2 MEDIANTE L USO DI ADDITIVI SPECIALI PER LA PRODUZIONE DI CEMENTO A cura del gruppo Ricerca & Sviluppo Divisione Additivi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company ha esaminato i dati del primo trimestre 2013 e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione In un contesto di arretramento del mercato

Dettagli

BUZZI UNICEM SpA PROSPETTO INFORMATIVO. Relativo a

BUZZI UNICEM SpA PROSPETTO INFORMATIVO. Relativo a BUZZI UNICEM SpA Sede: Casale Monferrato (AL) - via Luigi Buzzi n. 6 Capitale sociale: euro 102.940.640,40 interamente versato Codice fiscale e Registro delle Imprese di Alessandria: 00930290044 PROSPETTO

Dettagli

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE Il Benchmarking sui bilanci è un fondamentale supporto alla gestione dell azienda Cerved ha appena pubblicato i dati di bilancio

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

La Responsabilità Etico-Sociale Intervento di Isidoro Lucciola Milano, 17 giugno 2004

La Responsabilità Etico-Sociale Intervento di Isidoro Lucciola Milano, 17 giugno 2004 ! VPRI-040617-IsLucc-P1 La Responsabilità Etico-Sociale Intervento di Isidoro Lucciola Milano, 17 giugno 2004 VPRI-040617-IsLucc-P2 Premessa Caratteristiche del Bilancio di Sostenibilità La predisposizione

Dettagli

DIASORIN S.P.A., IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2009: SIGNIFICATIVA CRESCITA DEI RICAVI E FORTE MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA

DIASORIN S.P.A., IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2009: SIGNIFICATIVA CRESCITA DEI RICAVI E FORTE MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA Comunicato Stampa DIASORIN S.P.A., IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2009: SIGNIFICATIVA CRESCITA DEI RICAVI E FORTE MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA I risultati del 1 trimestre 2009 evidenziano:

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo CDC redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli IAS/IFRS

Dettagli

SOSTE NIBILITÀ ECO NOMICA

SOSTE NIBILITÀ ECO NOMICA SOSTE NIBILITÀ ECO NOMICA Invio Codice di Condotta ai fornitori Ricaduta sul territorio: il 62% dei fornitori ha sede nel distretto della Concia di Arzignano 54% Circa il 54% dei fornitori è dotato di

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E.

RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E. RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E. La riclassificazione economica dello SP: La gestione dell impresa viene idealmente scomposta in aree omogenee di attività Le attività e le passività, i

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

Cementir Holding SpA 200, corso di Francia 00191 Roma, Italia T +39 06 324931 cementirholding.it

Cementir Holding SpA 200, corso di Francia 00191 Roma, Italia T +39 06 324931 cementirholding.it RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE 31 MARZO 2011 Cementir Holding SpA 200, corso di Francia 00191 Roma, Italia T +39 06 324931 cementirholding.it Partita Iva 02158501003 REA C.C.I.A.A. Roma 160.498 Capitale

Dettagli

Bilancio di previsione 2012-2014 del Consorzio Grosseto Lavoro. (redatto ai sensi dell art. 18 comma 2 dello Statuto)

Bilancio di previsione 2012-2014 del Consorzio Grosseto Lavoro. (redatto ai sensi dell art. 18 comma 2 dello Statuto) Bilancio di previsione 2012-2014 del Consorzio Grosseto Lavoro (redatto ai sensi dell art. 18 comma 2 dello Statuto) Sommario Premessa... 2 1. La missione e gli obiettivi... 3 2. Il rapporto con gli Enti

Dettagli

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito:

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito: INDICI DI BILANCIO L analisi per indici del bilancio consiste nel calcolare, partendo dai dati dello Stato patrimoniale e del Conto economico, opportunamente revisionati e riclassificati, indici (quozienti,

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Investments Life S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2014) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments Life

Dettagli

LA METODOLOGIA DEI CONFRONTI

LA METODOLOGIA DEI CONFRONTI LA METODOLOGIA DEI CONFRONTI Analisi comparata delle performance di sostenibilità Premessa metodologica Nella convinzione che la comparazione delle performance ambientali, sociali e di governance interessi,

Dettagli

la linea di leganti a base

la linea di leganti a base cemento cemento & calcestruzzo & Buzzi Unicem Next: la linea di leganti a base di clinker solfoalluminato cover story Massimo Bocciolini* Negli ultimi quindici anni l edilizia ha subìto profondi cambiamenti

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Investments Life S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2014) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments Life

Dettagli

INFORMAZIONE RECORDATI: NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2011, RICAVI E UTILI IN CRESCITA. AGGIORNATO IL PIANO INDUSTRIALE TRIENNALE.

INFORMAZIONE RECORDATI: NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2011, RICAVI E UTILI IN CRESCITA. AGGIORNATO IL PIANO INDUSTRIALE TRIENNALE. INFORMAZIONE RECORDATI: NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2011, RICAVI E UTILI IN CRESCITA. AGGIORNATO IL PIANO INDUSTRIALE TRIENNALE. Ricavi netti consolidati 197,8 milioni, + 6,4%. Utile operativo 44,3 milioni,

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Life Insurance Italia S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2013) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Life Insurance

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario Gli indici di bilancio Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie

Dettagli

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30%

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30% Aspetto finanziario Aspetto economico Grado Grado di di indebitamento indebitamento Cap. Cap. Investito Investito Patr. Patr.. Netto Netto Indice Indice di di redditività redditività operativa operativa

Dettagli

Analisi finanziaria: indici di bilancio

Analisi finanziaria: indici di bilancio Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Analisi finanziaria: indici di bilancio Capitolo 4 degli argomenti 1. I quozienti nelle analisi finanziarie A. Equilibrio finanziario

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

Il settore della REFRIGERAZIONE

Il settore della REFRIGERAZIONE Il settore della REFRIGERAZIONE Progetto MISE-Unioncamere Luglio 2014 Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali - Università di Padova Agenda Inquadramento del settore Descrizione del

Dettagli

Università degli Studi di Teramo Facoltà di Scienze della comunicazione Corso di Management e strategie aziendali prof.

Università degli Studi di Teramo Facoltà di Scienze della comunicazione Corso di Management e strategie aziendali prof. Corso di Management e strategie aziendali prof. Manuel e Nicola Università degli Studi di Teramo Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Management e strategie aziendali Unità 1 Economia e management

Dettagli

Retribuzioni Manageriali e governo societario. Il caso Cementir Roma 24 Settembre 2014

Retribuzioni Manageriali e governo societario. Il caso Cementir Roma 24 Settembre 2014 Retribuzioni Manageriali e governo societario Il caso Cementir Roma 24 Settembre 2014 Chi siamo 2 Cementir Holding è tra i principali produttori a livello internazionale di materiali da costruzione. L

Dettagli

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Allianz, Axa, Le Generali a confronto Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Elaborazioni dai bilanci consolidati dei 3 big assicurativi europei A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino 2012

Dettagli

TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del 2012 ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6%

TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del 2012 ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6% Milano, 13 novembre TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO 16 dicembre 2011 Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO Nel biennio 2010-2011, i principali gruppi multinazionali italiani mostrano una significativa

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE Si differenziano soprattutto per il trattamento delle poste patrimoniali. Il criterio della liquidità/esigibilità: attività in ordine di liquidità decrescente, passività

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO Si rafforzano i segnali positivi dalle PMI del Sud: i livelli pre-crisi sono ancora

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI ANALISI DI BILANCIO INDICI FINANZIARI INDICI DI ROTAZIONE E DURATA SITUAZIONE ECONOMICA SITUAZIONE ANALISI DINAMICA SITUAZIONE E R.O.E. INDEBITAMENTO FINANZIARIO INDICI DI REDDITIVITA SOLIDITA MARGINI

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*) Tecniche Turnaround Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia Italiana SpA di Massimo Lazzari (*) Prosegue la serie di 10 contributi dedicati al turnaround come

Dettagli

L ANALISI PER INDICI

L ANALISI PER INDICI L ANALISI PER INDICI 1. Gli indici di bilancio Dopo aver riclassificato il bilancio d esercizio è possibile calcolare partendo dai dati dello Stato Patrimoniale e del Conto economico alcuni indicatori,

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2009) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A spazio riservato all indirizzo inserito con etichetta Milano, 20 settembre 2007 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI Gentile Cliente, IN MERITO

Dettagli

VAS: il nuovo approccio di Terna Terna a misura d ambiente: connessione di 7.600 MW di nuova potenza eolica

VAS: il nuovo approccio di Terna Terna a misura d ambiente: connessione di 7.600 MW di nuova potenza eolica Terna scala le classifiche di sostenibilità per l impegno ambientale Energia e ambiente: la svolta di Terna Sviluppo della rete vuol dire anche trasmettere energia pulita : prevista connessione di 7.600

Dettagli

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%)

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Sant Elpidio a Mare, 7 agosto 2013 TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Approvata dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Corporate Social Responsibility

Corporate Social Responsibility WORKSHOP FRAREG RESPONSABILITA SOCIALE DI IMPRESA: UN OPPORTUNITA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Milano, 18 marzo 2005 Corporate Social Responsibility Sicurezza e tutela dell'ambiente nella Corporate Social

Dettagli

Costo medio dei mezzi di terzi R.O.I. R.O.I.

Costo medio dei mezzi di terzi R.O.I. R.O.I. RN = Ro - OF RN = Ro K x K _ OF RN = ROI x K _ OF RN = ROI x ( PN + D ) _ ( i x D ) RN = ROI x PN + ( ROI - i ) x D Ipotesi semplificata: assenza gestione accessoria, straordinaria e tributaria Corso di

Dettagli

LE GUIDE DI BANCOPASS. L analisi di bilancio per indici

LE GUIDE DI BANCOPASS. L analisi di bilancio per indici LE GUIDE DI BANCOPASS L analisi di bilancio per indici 2 Sommario 1. L analisi di bilancio... 3 Che cos è l analisi di bilancio?... 3 Qual è la finalità?... 3 Chi può fare l analisi di bilancio?... 3 Quali

Dettagli

PREVIMODA BILANCIO 2005. Relazione sulla Gestione

PREVIMODA BILANCIO 2005. Relazione sulla Gestione PREVIMODA BILANCIO 2005 Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE Signori Soci, l attività del fondo per l anno 2005 è stata rivolta a rendere il più efficiente possibile il processo di riconciliazione

Dettagli

Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI

Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI 1 PERCHÉ ABBIAMO FATTO IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ? (1/2) Perché operiamo in un settore che ha impatti significativi su Ambiente naturale Comunità di cui Passeggeri

Dettagli

Alessandro Marangoni

Alessandro Marangoni Top Utility - II Edizione Le performance delle utility italiane Analisi delle 100 maggiori aziende dell energia, dell acqua, del gas e dei rifiuti Alessandro Marangoni Roma, 25 febbraio 2014 Gli obiettivi

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale Simone Cencetti Environment, Health and Safety Fiat Group Automobiles 20 Novembre, 2010 Il Gruppo Fiat

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE 2014

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE 2014 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE Nel quarto trimestre il fatturato del Gruppo Italcementi è salito del 2,3% a 1.039,9 milioni di euro, sostenuto dal buon incremento

Dettagli

Progetto di ricerca Tra locale e globale: Il caso Buzzi Unicem. Il cemento e la Buzzi Unicem nel mondo

Progetto di ricerca Tra locale e globale: Il caso Buzzi Unicem. Il cemento e la Buzzi Unicem nel mondo Progetto di ricerca Tra locale e globale: Il caso Buzzi Unicem Il cemento e la Buzzi Unicem nel mondo STORIA DEL CEMENTO Etimologicamente il termine cemento deriva dal latino caementum, e più specificatamente

Dettagli

L utile per azione base nel primo trimestre equivale a Euro 0,35 (Euro 0,24 nel 2009).

L utile per azione base nel primo trimestre equivale a Euro 0,35 (Euro 0,24 nel 2009). Comunicato Stampa DIASORIN S.P.A., IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2010: CRESCITA DEI RICAVI E CONTENIMENTO DEI COSTI CONTRIBUISCONO AD UN ULTERIORE MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA I risultati

Dettagli

SVILUPPO ECONOMICO. Profilo del Gruppo. Vision e strategia. Principali assi strategici di Italcementi Group

SVILUPPO ECONOMICO. Profilo del Gruppo. Vision e strategia. Principali assi strategici di Italcementi Group SVILUPPO ECONOMICO Italcementi Group è il principale produttore di cemento del bacino del Mediterraneo e uno dei maggiori al mondo. Con oltre 17.000 dipendenti, il Gruppo vanta una presenza mondiale in

Dettagli

GIORNATA BUIATRICA SULLA GESTIONE SANITARIA NEGLI ALLEVAMENTI BOVINI DA CARNE

GIORNATA BUIATRICA SULLA GESTIONE SANITARIA NEGLI ALLEVAMENTI BOVINI DA CARNE SOCIETÀ ITALIANA DI BUIATRIA ORDINE MEDICI VETERINARI IZS VENEZIE GIORNATA BUIATRICA SULLA GESTIONE SANITARIA NEGLI ALLEVAMENTI BOVINI DA CARNE Situazione e prospettive dell allevamento bovino da carne

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO RICAVI IN PROGRESSO, IN PARTICOLARE IN INDIA E MAROCCO SOSTANZIALE STABILITA DEI VOLUMI DI VENDITA DI CEMENTO: LA DEBOLEZZA

Dettagli

L analisi di bilancio. Gli indici

L analisi di bilancio. Gli indici L analisi di bilancio Gli indici L analisi nel tempo e nello spazio L analisi di bilancio mediante indici deve sempre basarsi su confronti critici: Nel tempo: occorre osservare una serie storica di indici

Dettagli

L analisi del bilancio di esercizio

L analisi del bilancio di esercizio L analisi del bilancio di esercizio 1 Le Fasi A. Raccolta dei dati di bilancio B. Riclassificazione del bilancio C. Determinazione ed utilizzo di uno schema di analisi D. Interpretazione dei risultati

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO

L ANALISI DI BILANCIO L ANALISI DI BILANCIO Teoria e caso su Personal Computer Prof. Massimo Saita Direttore Istituto di Economia, Amministrazione e Politica Aziendale Facoltà di Economia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Dettagli

Organi sociali 2. Osservazioni sull andamento gestionale e sui fatti più significativi del periodo 3

Organi sociali 2. Osservazioni sull andamento gestionale e sui fatti più significativi del periodo 3 Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2007 Indice Relazione trimestrale Organi sociali 2 Osservazioni sull andamento gestionale e sui fatti più significativi del periodo 3 Sintesi dei risultati

Dettagli

Fondi appartenenti al Sistema Fondi Zenit

Fondi appartenenti al Sistema Fondi Zenit COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO DELLA BANCA D ITALIA DEL 14 APRILE 2005 E VALIDA PER L AGGIORNAMENTO DEL PROSPETTO INFORMATIVO AI SENSI DELL ART.

Dettagli

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic IDEE TECNICHE MANAGEMENT Analisi di Bilancio Basic ANALISI DI BILANCIO Cosa è il bilancio d esercizio? Il bilancio d esercizio è il documento con cui si rappresenta la situazione economica (ricavi e costi),

Dettagli

Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei. a cura di Alessandra Graziani

Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei. a cura di Alessandra Graziani Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 13 Resoconto dell Osservatorio Materiali Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei a cura di Alessandra Graziani Lucca, 26 marzo

Dettagli

EQUILIBRI DI GESTIONE

EQUILIBRI DI GESTIONE EQUILIBRI DI GESTIONE MAPPA DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI Gestione caratteristica Equilibrio economico Gestione extra-caratteristica costi ricavi oneri proventi di lungo periodo fonti impieghi Equilibrio

Dettagli

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Sintesi di Stato Patrimoniale Attivo 31.12.2011 31.12.2012

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4 L INDUSTRIA ALIMENTARE E IL COMMERCIO CON L ESTERO DEI PRODOTTI ALIMENTARI 1. L Industria alimentare (Indagine sui bilanci delle imprese) Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un aumentato interesse

Dettagli

Responsabilità e competitività

Responsabilità e competitività Investire nella finanza sostenibile e responsabile Responsabilità e competitività R e l a t o r e : Irene Bengo P o s t D o c P o l i t e c n i c o d i M i l a n o Sommario: Responsabilità Sociale d'impresa

Dettagli