CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA D%07/05

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA 2005 2006 2007 D%07/05"

Transcript

1 2.1 BUZZI UNICEM SpA CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA D%07/05 POSIZIONE ITALIA POSIZIONE EUROPA (cemento) POSIZIONE EUROPA (materiali costruzione) VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* ,5 % ESTERA 68,2 69,0 73,0 VALORE PRODUZIONE NON CONS.** ,8 PATRIMONIO NETTO ,2 UTILE NETTO ,9 DIPENDENTI CAPOGRUPPO ,2 DIPENDENTI GRUPPO ,7 AZIENDA QUOTATA IN BORSA VALUTAZIONE DELLA GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA Gli indicatori valutano gli aspetti della gestione aziendale in rapporto alle altre società dello stesso settore economico CLASSE DI RISCHIO CERVED andamento REDDITIVITA' LORDA ND ND SUP MEDIA IN MIGLIORAM STRUTTURA FINANZIARIA ND ND CONSISTENTE STABILE PESO ONERI FINANZIARI ND ND NELLA MEDIA IN PEGGIORAM EQUILIBRIO FINANZIARIO ND ND INF MEDIA STABILE LIQUIDITA' ND ND INF MEDIA STABILE CLASSE DI RISCHIO ND SOLV SUP MEDIA SOLV SUP MEDIA INVARIATA DIR - Databank Industry Rating 2007 andamento rating settoriale *** 0,5 - RISCHIO INFERIORE ALLA MEDIA IN AUMENTO * bilancio redatto secondo i principi Ias/Ifrs e trasposto in IV CEE (Cerved) ** RICAVI *** codice RAE: CEMENTO, CALCE E GESSO Note al DIR (dicembre 2008) Rischio in aumento. Anche il calcestruzzo preconfezionato sente la crisi: la domanda ha gia' iniziato a calare nel 2007 e nel 2008 prosegue la tendenza. Per fronteggiare la situazione si accelera sulla concentrazione e sul controllo di filiera. Contestualmente, sfruttando le nuove norme, si persegue un upgrading di prodotto.

2 2.2 BUZZI UNICEM SpA PRODUTTIVITA', REDDITIVITA', QUALITA' DEL GRUPPO D%07/06 VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO* ,0 VENDITE CEMENTO E AGGREGATI (Mt) 40,0 42,8 47,7 19,1 VENDITE CALCESTRUZZO (Mmc) 15,6 16,5 17,1 9,3 INDICI DI PRODUTTIVITA' settore 05 FATTURATO PER DIPENDENTE ( / ) 0,2 0,3 0,3 VALORE AGGIUNTO PER DIPENDENTE ( / ) 0,1 0,1 0,1 COSTO LAVORO PER DIPENDENTE ( / ) nd 0,04 0,04 COSTO LAVORO SU FATTURATO % 14,2 12,5 11,8 12,0 VALORE AGGIUNTO SU FATTURATO % 43,0 43,4 43,6 41,6 BENI STRUMENTALI PER ADDETTO ( / ) nd 0,272 0,274 INDICI DI REDDITIVITA' media % % % media settore 05 M.O.L. su ricavi (doc bil società) 27,1 29,1 M.O.L. su ricavi (bil Cerved) 24,7 27,1 27,8 27,4 UTILE NETTO su ricavi 0,10 0,13 0,15 R.O.E. (Return on Equity) 12,9 17,2 21,3 7,5 R.O.I. Cerved (Return on Investment) 8,9 12,1 13,6 4,5 R.O.S. (Return on Sales) 17,2 21,6 23,3 14,0 R.O.A. Cerved (Return on Assets) 9,2 12,9 14,8 4,5 CERTIFICAZIONI DI QUALITA' SERIE ISO 9000 SI SI SI SI SERIE ISO SI SI SI SI N. CEMENTERIE QUAL- ISO nd nd 15 (36,6%) ALTRE CERTIFICAZIONI (specificare) OHSAS EPD (dichiarazione ambientale di prodotto, in due stabilimenti italiani) PRESTAZIONI AMBIENTALI USO COMBUSTIBILI ALTERNATIVI (% SU CONS. EN. TOT.) 8,3 12,3 12,8 RETE MONITORAGGIO EMISSIONI IN ATMOSFERA MONITORAGGIO CONTINUO EMISSIONI FORNI % 50,0 QUOTE EMISSIONE CO2 Le dichiarazioni congiunte 2005, 2006 e 2007 di Buzzi Unicem rilevano emissioni superiori al quantitativo assegnato gratuitamente per tonnellate di CO2, pari all 1,2% del totale assegnato. La società ha provveduto a compensare tale deficit acquistando sul mercato dei diritti d emissione, tonnellate di crediti CO2 (EUA) in diverse tranches tra ottobre 2007 e marzo * bilancio redatto secondo i principi Ias/Ifrs e trasposto in IV CEE (Cerved)

3 2.3 BUZZI UNICEM SpA STRUTTURA DI GRUPPO - INDICATORI PRINCIPALI CONTROLLATE ITALIA ED EUROPA GRUPPO BUZZI UNICEM- BUZZI TIPO GRUPPO Complesso - linea di controllo costituita da più imprese capogruppo - CAPOGRUPPO ULTIMA FIMEDI SPA LINEA DI CONTROLLO LIV 1 FIMEDI SPA LIV 1.1 BUZZI UNICEM SPA CONTROLLATE NEL GRUPPO 166 COMPOSIZIONE SOCIALE CAPOGRUPPO (1) % FIMEDI SpA (holding operative) (2) 57,00 % BARCLAYS GLOBAL INVESTORS (gest. risparmio) 3,00 % ARTIO GLOBAL MANAGEMENT LLC (gest. risparmio) 2,00 % JP MORGAN AM (gest. risparmio) 2,00 % ALTRI 36,00 PRINCIPALI CONTROLLATE ITALIA (dati aggiornati al ) fatturato fatt x dip utile netto ut. n/ricavi dipendenti BUZZI UNICEM SpA (CAPOGRUPPO) cemento , , fatturato fatt x dip utile netto ut. n/ricavi dipendenti UNICALCESTRUZZI SpA (calcestruzzo pronto) ,03 BETONVAL SpA (calcestruzzo pronto)** ,07 SAN MARTINO SCRL (calcestruzzo pronto) ,00 LA RINASCITA CALCESTRUZZI SpA (cls pronto) ,05 PRINCIPALI CONTROLLATE EUROPA ricavi fatt x dip utile netto ut. n/ricavi dipendenti GRUPPO DYCKERHOFF (GER) cemento , , DEUNA ZEMENT (GER) cemento BETON UNION (GER) cemento DYCKERHOFF TRANSPORTBETON (GER) cemento BUZZI UNICEM USA cemento (Usdollars ) ,19 ALAMO CEMENT (USA) cemento (Usdollars ) CORPORACIOO'N MOCTEZUMA (MEX) ,31 CIMENTS LUXEMBOURGEOIS (LUX) cemento MATERIAUX (LUX) XX CEMENTOWNIA NOWINY (POL) cemento DYCKERHOFF BETON POLSKA (POL) cemento CEMENT HRANICE (CECOSL) cemento ZAPA BETON (CECOSL) cemento VOLYN (UCR) cemento YUGCEMENT (UCR) cemento Sucholoshskzement (RUS) * quantità di clinker e cementi in tonnellate; ore riferite al dato globale anno di tutti i dipendenti della società ** incorporata nel 2007 in Unicalcestruzzi SpA cifra d'affari globale risultato netto del gruppo 1 fonte:sito aziendale; aggiornamento dicembre famiglia Buzzi

4 2.4 BUZZI UNICEM SpA ANDAMENTO ECONOMICO E DISPOSITIVO INDUSTRIALE INTERNAZIONALE D%07/05 VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO ,5 PER SETTORE DI ATTIVITA' % PRODUZ. CEMENTO nd 64,0 64,0 % PRODUZ. CLS / INERTI nd 35,0 36,0 % PRODUZ. ALTRO nd 1,0 0,0 PER AREA GEOGRAFICA % UNIONE EUROPEA nd 58,0 59,0 % AMERICA nd 29,0 30,0 % ASIA (RUSSIA E UCRAINA) nd 0,0 11,0 % ALTRO nd 13,0 0,0 unità DISPOSITIVO INDUSTRIALE 2007 paesi produttive dipendenti (dati al ) unità dipendenti (dati 2006) produttive ricavi mol dipendenti D%06/05 ITALIA ,8 CEMENTERIE A CICLO COMPLETO 13 CENTRI DI MACINAZIONE CAVE DI INERTI 20 IMPIANTI DI CALCESTRUZZO 181 ESTERO (escl. IT) EUROPA GERMANIA ,2 LUSSEMBURGO ,7 POLONIA ,7 REPUBBLICA CECA E SLOVACCA ,6 ASIA UCRAINA ,6 RUSSIA ,1 NORD AMERICA - U.S.A.* ,0 SUD AMERICA - MESSICO* ,8

5 2.5 BUZZI UNICEM SpA OCCUPAZIONE, SICUREZZA E FORMAZIONE - GRUPPO D%07/05 DIPENDENTI DIPENDENTI GRUPPO (ORG. MEDIO) ,3 DIPENDENTI GRUPPO ( ) ,8 DI CUI DIRIGENTI E IMPIEGATI nd DI CUI OPERAI E INTERMEDI* nd DIPENDENTI CAPOGRUPPO ,2 DI CUI DIRIGENTI E IMPIEGATI ,0 DI CUI OPERAI E INTERMEDI ,4 DIRIGENTI e IMPIEGATI/ DIPENDENTI 40,9 41,3 42,2 3,3 OPERAI e INTERMEDI/ DIPENDENTI 59,1 58,7 57,8-2,3 CARATTERISTICHE DELL'OCCUPAZIONE ( ) A TEMPO DETERMINATO A TEMPO INDETERMINATO UOMINI DONNE ITALIA ESTERO SICUREZZA INDICE FREQUENZA INFORTUNI ** 9,6 10,6 8,9 INDICE GRAVITA' INFORTUNI *** 0,35 0,26 0,25 INCIDENTI MORTALI nd 0 0 FORMAZIONE D%07/TOT ORE FORMAZIONE ANNUE nd nd PARTECIPANTI / ANNO nd nd nd SANZIONI ITALIA E' stato istruito un procedimento per l inottemperanza della normativa sull orario di lavoro nello stabilimento di Guidonia, culminato nel 2007 con un accertamento iniziale di * compresi apprendisti ** numero di lesioni che determinano assenza dal lavoro / ore lavorate x *** numero di giornate di lavoro perse / ore lavorate x 1.000

6 2.6 BUZZI UNICEM SpA RICERCA E INNOVAZIONE - GRUPPO INNOVAZIONE D%06/05 CENTRI DI RICERCA (specificare) laboratori centrali di Guidonia, Trino e Wiesbaden (Dyckerhoff) INVESTIMENTI (Meuro) 5,4 6,7 PERSONALE PROGRAMMI INNOVATIVI (specificare) Sperimentazione di nuove tecniche di analisi e di automazione del controllo di produzione (collaborazioni con Università italiane ed estere). si cita l'appartenenza al Dow Jones Sustainability World Index, ma non risulta MATERIALI INNOVATIVI Cementi a base di clinker solfoalluminato, a bassa emissione di co2, caratterizzati da rapido sviluppo delle resistenze e ritiro ridotto. Cementi per iniezioni (Eco T 55) Cementi per stabilizzazione terreni ed inertizzazione (Lipidur) Dyckerhoff ag ha vinto il Premio Innovazione 2008 nella categoria Tecnologia del calcestruzzo, con il cemento speciale nanodur (legante pronto all uso che consente la realizzazione di uhpc (Ultra High Performance Concrete) senza fumi di silice. Cementi microfini (Mikrodur): prodotto che garantisce la confezione di uhpc facendo uso di quantità inferiori di leganti, dosati e miscelati con procedure più semplici, e soddisfacendo al tempo stesso i requisiti della normativa vigente sul cemento citazione dal bilancio 2006 (pag.53): "Il moderno approccio imprenditoriale ed etico di Buzzi Unicem, unitamente alla legittimazione del proprio operato ed affidabilità delle scelte strategiche, vengono ampiamente riconosciuti e confermati dai lusinghieri risultati del sam benchmarking report sulla sostenibilità economica, ambientale e sociale, che posizionano il gruppo ad un livello di eccellenza tra le imprese appartenenti al djsi, con indicatori di performance allineati alla best in class del settore".

OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 2009

OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 2009 OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 29 Analisi economica e produttiva dei principali gruppi di materiali da costruzione in Italia a cura di Alessandra Graziani PRIMO ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 7

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 7 7.1 CMC CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA E PROSPETTIVE DI CRESCITA 25 26 27 D%7/5 POSIZIONE 4 5 7 VALORE PRODUZIONE CONSOLIDATO 574.658 647.645 65.844 13,3 % ESTERA 33, 36, 33, VALORE PRODUZIONE NON CONS

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 23

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 2007 SCHEDA 23 LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA. ANNO 27 23.1 MALTAURO Sede legale: VIALE DELL'INDUSTRIA, 42 - CAP 361 VICENZA (VI) Capitale sociale: 5.. euro CONSISTENZA ECONOMICO-FINANZIARIA E PROSPETTIVE

Dettagli

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 49 49.1 INTERCANTIERI VITTADELLO*

LE PRIME 50 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 49 49.1 INTERCANTIERI VITTADELLO* LE PRIME 5 IMPRESE DI COSTRUZIONE IN ITALIA: SCHEDA 49 49.1 INTERCANTIERI VITTADELLO* Ragione sociale: INTERCANTIERI VITTADELLO S.P.A. CON SIGLA "VITTADELLO. S.P.A." Sede legale: VIA L. PIEROBON, 46 -CAP

Dettagli

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE La valutazione dell efficienza aziendale EFFICIENZA E LA CAPACITA DI RENDIMENTO O L ATTITUDINE A SVOLGERE UNA DETERMINATA FUNZIONE. E MISURATA DAL RAPPORTO TRA I RISULTATI CONSEGUITI E LE RISORSE IMPIEGATE

Dettagli

Principali indici di bilancio

Principali indici di bilancio Principali indici di bilancio Descrizione Il processo di valutazione del merito creditizio tiene conto di una serie di indici economici e patrimoniali. L analisi deve sempre essere effettuata su un arco

Dettagli

Ite L m B o IL f Ath N e C pre IO s D e I n S tatio OST n E NIBILITA optionale 2nd line Subtitle of the presentation Alessandria, 29 Marzo 2012

Ite L m B o IL f Ath N e C pre IO s D e I n S tatio OST n E NIBILITA optionale 2nd line Subtitle of the presentation Alessandria, 29 Marzo 2012 Item IL BILANCIO of the presentation DI SOSTENIBILITA optionale 2nd line Subtitle Alessandria, of the 29 presentation Marzo 2012 City, Roberto date, Terrone author Vision Buzzi Unicem è un gruppo multi-regionale

Dettagli

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Gennaio 2015 confidenziale Anthony Old 0 Sommario Presentazione del Gruppo ArcelorMittal Il nostro progetto per ILVA Il principale produttore

Dettagli

BUZZI UNICEM SpA PROSPETTO INFORMATIVO. Relativo a

BUZZI UNICEM SpA PROSPETTO INFORMATIVO. Relativo a BUZZI UNICEM SpA Sede: Casale Monferrato (AL) - via Luigi Buzzi n. 6 Capitale sociale: euro 102.940.640,40 interamente versato Codice fiscale e Registro delle Imprese di Alessandria: 00930290044 PROSPETTO

Dettagli

La Responsabilità Etico-Sociale Intervento di Isidoro Lucciola Milano, 17 giugno 2004

La Responsabilità Etico-Sociale Intervento di Isidoro Lucciola Milano, 17 giugno 2004 ! VPRI-040617-IsLucc-P1 La Responsabilità Etico-Sociale Intervento di Isidoro Lucciola Milano, 17 giugno 2004 VPRI-040617-IsLucc-P2 Premessa Caratteristiche del Bilancio di Sostenibilità La predisposizione

Dettagli

la linea di leganti a base

la linea di leganti a base cemento cemento & calcestruzzo & Buzzi Unicem Next: la linea di leganti a base di clinker solfoalluminato cover story Massimo Bocciolini* Negli ultimi quindici anni l edilizia ha subìto profondi cambiamenti

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario Gli indici di bilancio Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

Relazione finanziaria 1 trimestre. Documentazione integrativa al comunicato stampa sull andamento della gestione al 31 marzo 2015

Relazione finanziaria 1 trimestre. Documentazione integrativa al comunicato stampa sull andamento della gestione al 31 marzo 2015 Relazione finanziaria 1 trimestre Documentazione integrativa al comunicato stampa sull andamento della gestione al 31 marzo 3 Osservazioni sull andamento della gestione Vendite e consumi interni 1 trimestre

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo CDC redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli IAS/IFRS

Dettagli

Il settore della REFRIGERAZIONE

Il settore della REFRIGERAZIONE Il settore della REFRIGERAZIONE Progetto MISE-Unioncamere Luglio 2014 Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali - Università di Padova Agenda Inquadramento del settore Descrizione del

Dettagli

L ANALISI PER INDICI

L ANALISI PER INDICI L ANALISI PER INDICI 1. Gli indici di bilancio Dopo aver riclassificato il bilancio d esercizio è possibile calcolare partendo dai dati dello Stato Patrimoniale e del Conto economico alcuni indicatori,

Dettagli

Cementir Holding SpA 200, corso di Francia 00191 Roma, Italia T +39 06 324931 cementirholding.it

Cementir Holding SpA 200, corso di Francia 00191 Roma, Italia T +39 06 324931 cementirholding.it RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE 31 MARZO 2011 Cementir Holding SpA 200, corso di Francia 00191 Roma, Italia T +39 06 324931 cementirholding.it Partita Iva 02158501003 REA C.C.I.A.A. Roma 160.498 Capitale

Dettagli

SVILUPPO ECONOMICO. Profilo del Gruppo. Vision e strategia. Principali assi strategici di Italcementi Group

SVILUPPO ECONOMICO. Profilo del Gruppo. Vision e strategia. Principali assi strategici di Italcementi Group SVILUPPO ECONOMICO Italcementi Group è il principale produttore di cemento del bacino del Mediterraneo e uno dei maggiori al mondo. Con oltre 17.000 dipendenti, il Gruppo vanta una presenza mondiale in

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A spazio riservato all indirizzo inserito con etichetta Milano, 20 settembre 2007 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI Gentile Cliente, IN MERITO

Dettagli

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Allianz, Axa, Le Generali a confronto Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Elaborazioni dai bilanci consolidati dei 3 big assicurativi europei A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino 2012

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

Responsabilità e competitività

Responsabilità e competitività Investire nella finanza sostenibile e responsabile Responsabilità e competitività R e l a t o r e : Irene Bengo P o s t D o c P o l i t e c n i c o d i M i l a n o Sommario: Responsabilità Sociale d'impresa

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Gli stakeholder Investitori

Gli stakeholder Investitori Gli stakeholder Investitori Investitori La Società è presente nei più importanti indici e standard etici che confermano l impegno dell azienda per realizzare una crescita sostenibile. Trasparenza e creazione

Dettagli

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30%

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30% Aspetto finanziario Aspetto economico Grado Grado di di indebitamento indebitamento Cap. Cap. Investito Investito Patr. Patr.. Netto Netto Indice Indice di di redditività redditività operativa operativa

Dettagli

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea Piano di incentivazione monetario triennale (2014-2016) per il Management del Gruppo Pirelli. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori Azionisti, nella

Dettagli

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro. Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P.

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro. Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P. Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P. Indice Guida alla lettura... 1 Pioneer Fondi Italia Obbligazionari Pioneer Governativo

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

Fondi appartenenti al Sistema Fondi Zenit

Fondi appartenenti al Sistema Fondi Zenit COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO DELLA BANCA D ITALIA DEL 14 APRILE 2005 E VALIDA PER L AGGIORNAMENTO DEL PROSPETTO INFORMATIVO AI SENSI DELL ART.

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

FONDI FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Strategie. Eurizon Capital SGR S.p.A.

FONDI FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Strategie. Eurizon Capital SGR S.p.A. Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Strategie FONDI DI FONDI COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI ai sensi del Provvedimento della Banca d Italia

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Investments Life S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2014) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments Life

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Confederazione delle Industrie Cartarie Europee I soci della CEPI:

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2009) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

PREVIMODA BILANCIO 2005. Relazione sulla Gestione

PREVIMODA BILANCIO 2005. Relazione sulla Gestione PREVIMODA BILANCIO 2005 Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE Signori Soci, l attività del fondo per l anno 2005 è stata rivolta a rendere il più efficiente possibile il processo di riconciliazione

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Investments Life S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2014) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments Life

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Life Insurance Italia S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2013) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Life Insurance

Dettagli

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale Simone Cencetti Environment, Health and Safety Fiat Group Automobiles 20 Novembre, 2010 Il Gruppo Fiat

Dettagli

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic IDEE TECNICHE MANAGEMENT Analisi di Bilancio Basic ANALISI DI BILANCIO Cosa è il bilancio d esercizio? Il bilancio d esercizio è il documento con cui si rappresenta la situazione economica (ricavi e costi),

Dettagli

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE Francesco Asdrubali INDICE FATTORI DOMINANTI DEL PANORAMA ENERGETICO MONDIALE CRESCITA ECONOMICA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE PREZZI CO2 PRICING DOMANDA E OFFERTA DI ENERGIA

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO RICAVI IN PROGRESSO, IN PARTICOLARE IN INDIA E MAROCCO SOSTANZIALE STABILITA DEI VOLUMI DI VENDITA DI CEMENTO: LA DEBOLEZZA

Dettagli

L analisi di bilancio. Gli indici

L analisi di bilancio. Gli indici L analisi di bilancio Gli indici L analisi nel tempo e nello spazio L analisi di bilancio mediante indici deve sempre basarsi su confronti critici: Nel tempo: occorre osservare una serie storica di indici

Dettagli

Focus: parametri economici del settore del noleggio autobus con conducente

Focus: parametri economici del settore del noleggio autobus con conducente La gestione dell accessibilità e della sosta nelle città d arte. Una ricognizione Focus: parametri economici del settore Roma, 12 dicembre 2013 1 Analisi del campione Dati medi sull intero campione di

Dettagli

QUESTIONARIO VALUTAZIONE FORNITORI

QUESTIONARIO VALUTAZIONE FORNITORI SOMMARIO 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Riferimenti normativi 2. Informazioni di carattere generale ed economiche 2.1 Dati generali 2.2 Informazioni economiche 2.3 Informazioni commerciali 2.4 Contatti

Dettagli

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Sintesi di Stato Patrimoniale Attivo 31.12.2011 31.12.2012

Dettagli

John Elkann, PRESIDENTE SERGIO MARCHIONNE, AMMINISTRATORE DELEGATO

John Elkann, PRESIDENTE SERGIO MARCHIONNE, AMMINISTRATORE DELEGATO 2015 SOSTENIBILITà La creazione di un Gruppo integrato e globale come Fiat Chrysler Automobiles è stato per noi l evento più importante del 2014. Un fatto che ha cambiato per sempre il destino delle due

Dettagli

L analisi del bilancio di esercizio

L analisi del bilancio di esercizio L analisi del bilancio di esercizio 1 Le Fasi A. Raccolta dei dati di bilancio B. Riclassificazione del bilancio C. Determinazione ed utilizzo di uno schema di analisi D. Interpretazione dei risultati

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI ANALISI DI BILANCIO INDICI FINANZIARI INDICI DI ROTAZIONE E DURATA SITUAZIONE ECONOMICA SITUAZIONE ANALISI DINAMICA SITUAZIONE E R.O.E. INDEBITAMENTO FINANZIARIO INDICI DI REDDITIVITA SOLIDITA MARGINI

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE 2014

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE 2014 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE Nel quarto trimestre il fatturato del Gruppo Italcementi è salito del 2,3% a 1.039,9 milioni di euro, sostenuto dal buon incremento

Dettagli

2013 DATI DI SINTESI

2013 DATI DI SINTESI 2013 DATI DI SINTESI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ DEL GRUPPO ACEA ACEA E LA SOSTENIBILITÀ LE ATTIVITÀ CORE DEL GRUPPO ACEA Il BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 è il 16 report pubblicato dal Gruppo Acea per rendicontare

Dettagli

Certificati strategici Vontobel. Sostenibilità. Investire in azioni a lungo termine. Vontobel Derivative Products

Certificati strategici Vontobel. Sostenibilità. Investire in azioni a lungo termine. Vontobel Derivative Products Certificati strategici Vontobel Investire in azioni a lungo termine Vontobel Derivative Products Certificati strategici Vontobel 1 Sommario Perché considerare la sostenibilità come un criterio per gli

Dettagli

Anno 2012, nuovi investimenti 2013-2014 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO

Anno 2012, nuovi investimenti 2013-2014 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO 15 dicembre 2014 Anno 2012, nuovi investimenti 2013-2014 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO Nel 2012, la presenza delle multinazionali italiane all estero

Dettagli

IL MERCATO ITALIANO DEI POLIMERI COMPOSTABILI. Preparato per: Assobioplastiche

IL MERCATO ITALIANO DEI POLIMERI COMPOSTABILI. Preparato per: Assobioplastiche IL MERCATO ITALIANO DEI POLIMERI COMPOSTABILI Preparato per: Assobioplastiche Plastic Consult Le due anime aziendali Dal 1979 Consulenza e business intelligence nel settore petrolchimico / materie plastiche

Dettagli

+39 02 414931 +39 02 65594203. Community consulenza nella comunicazione Brunswick +39 02 89404231 + 39 02 92 88 62 04/203

+39 02 414931 +39 02 65594203. Community consulenza nella comunicazione Brunswick +39 02 89404231 + 39 02 92 88 62 04/203 Capgemini Contacts: Merrill Lynch Contacts: Raffaella Poggio Martina Corak raffaella.poggio@capgemini.com martina_corak@ml.com +39 02 414931 +39 02 65594203 Community consulenza nella comunicazione Brunswick

Dettagli

Per l ambiente. Strength. Performance. Passion. Materie prime innovative e metodi di produzione moderni diminuiscono la produzione di CO 2

Per l ambiente. Strength. Performance. Passion. Materie prime innovative e metodi di produzione moderni diminuiscono la produzione di CO 2 Strength. Performance. Passion. Per l ambiente Materie prime innovative e metodi di produzione moderni diminuiscono la produzione di CO 2 Holcim (Svizzera) SA Le fondamenta per il nostro futuro Holcim

Dettagli

COMUN FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni

COMUN FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni FONDI COMUN INVEST MOBIL COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE

Dettagli

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ Contributo allo sviluppo sostenibile Finmeccanica interpreta il concetto di sostenibilità come capacità di un organizzazione di generare valore nel tempo. Il

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2014 BILANCI Elaborazioni a: Settembre 2015 Indice delle tavole Dati strutturali a periodicità annuale Risultati economici 0. Analisi

Dettagli

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 10 maggio 2012

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 10 maggio 2012 Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 10 maggio 2012 Piano di incentivazione monetario triennale (2012/2014) per il Management del Gruppo Pirelli 1 Piano di incentivazione monetario triennale

Dettagli

BILANCIO CIVILISTICO 2013

BILANCIO CIVILISTICO 2013 BILANCIO CIVILISTICO 2013 Bilancio d esercizio al 31 dicembre 2013 Buzzi Unicem S.p.A. Sede in Casale Monferrato (AL) - Via Luigi Buzzi 6 Capitale sociale euro 123.636.658,80 Registro delle Imprese di

Dettagli

RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE

RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE Ai sensi dell art. 123 ter del D.Lgs. n. 58/1998 e dell art. 84 quater e dell'allegato 3A del Regolamento CONSOB n. 11971/99 27 MARZO 2014 Buzzi Unicem SpA Sede: Casale Monferrato

Dettagli

ASSETTI ORGANIZZATIVI E STRATEGIE DI CRESCITA

ASSETTI ORGANIZZATIVI E STRATEGIE DI CRESCITA Le medie imprese industriali del Nord-Est: ASSETTI ORGANIZZATIVI E STRATEGIE DI CRESCITA Claudio Gagliardi Centro Studi Unioncamere Reggio Emilia, 27 gennaio 2006 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI E GLI ORIENTAMENTI

Dettagli

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile FONDI ARMONIZZATI FONDI LIQUIDITÀ Vegagest Monetario FONDI OBBLIGAZIONARI Vegagest Obb. Euro Breve Termine Vegagest Obb. Euro Vegagest Obb. Euro Lungo Termine Vegagest Obb. Internazionale Vegagest Obb.

Dettagli

CORSO DI MARKETING PROGREDITO MARKETING METRICS II PARTE. Prof. Giancarlo Ferrero Università di Urbino Carlo Bo

CORSO DI MARKETING PROGREDITO MARKETING METRICS II PARTE. Prof. Giancarlo Ferrero Università di Urbino Carlo Bo CORSO DI MARKETING PROGREDITO MARKETING METRICS II PARTE Prof. Giancarlo Ferrero Università di Urbino Carlo Bo 1 La marketing scorecard Elementi da stimare ex ante e misurare ex post (esempi) Prospettiva

Dettagli

Sviluppo di materiali e tecnologie innovative per l efficienza energetica negli edifici

Sviluppo di materiali e tecnologie innovative per l efficienza energetica negli edifici Centro di Progettazione, Design & Tecnologie dei Materiali Sviluppo di materiali e tecnologie innovative per l efficienza energetica negli edifici Paolo CORVAGLIA Responsabile dell Area Applicazioni Civili,

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Costruzioni di banchi di prova e tecnica di collaudo, costruzioni idrauliche in acciaio, sensori di posizione, sensori di portata in volume, motori

Costruzioni di banchi di prova e tecnica di collaudo, costruzioni idrauliche in acciaio, sensori di posizione, sensori di portata in volume, motori Costruzioni di banchi di prova e tecnica di collaudo, costruzioni idrauliche in acciaio, sensori di posizione, sensori di portata in volume, motori lineari a corsa corta, impiantistica. Company profile

Dettagli

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane Università degli Studi di Padova Dipartimento Ingegneria Industriale Centro Studi Qualità Ambiente In collaborazione con ACCREDIA Ente Italiano di Accreditamento Benefici, costi e aspettative della certificazione

Dettagli

Gentile Cliente, La Sua Filiale di riferimento resta a disposizione per ogni richiesta ed approfondimento. I nostri più cordiali saluti.

Gentile Cliente, La Sua Filiale di riferimento resta a disposizione per ogni richiesta ed approfondimento. I nostri più cordiali saluti. maggio 2011 Gentile Cliente, siamo lieti di presentarle l ultimo numero della Newsletter del Fondo Rossini Lux Fund, il Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese istituito da Banca Marche

Dettagli

Stakeholder. locali, cercando con loro un rapporto di fidelizzazione, che, il più delle volte, si è sviluppato oltre l aspetto territoriale.

Stakeholder. locali, cercando con loro un rapporto di fidelizzazione, che, il più delle volte, si è sviluppato oltre l aspetto territoriale. 24 stakeholder Stakeholder locali, cercando con loro un rapporto di fidelizzazione, che, il più delle volte, si è sviluppato oltre l aspetto territoriale. Buzzi Unicem considera propri stakeholder tutti

Dettagli

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA relatori: Alessandro Stanzini, Fabio Bottani Corso istituzionale - Neo private banking: una prima formazione tecnico relazionale VIEW

Dettagli

POLITICHE DI INVESTIMENTO DEI PRODOTTI

POLITICHE DI INVESTIMENTO DEI PRODOTTI Milano, 28 febbraio 2005 Prot. n. 001407/2005/DG/LB Gentile Sottoscrittore, anche quest anno Zenit SGR S.p.A. invia alla Sua attenzione, quale partecipante ai fondi comuni di investimento gestiti dalla

Dettagli

1. Analisi di Bilancio

1. Analisi di Bilancio ANALISI DI BILANCIO 1. Analisi di Bilancio 1.1. La riclassificazione dei prospetti di bilancio: lo Stato Patrimoniale I dati di Stato Patrimoniale sono stati riclassificati con l obiettivo di sottoporli

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ANCONA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ANCONA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2013 STESSO INSIEME DI BILANCI NEI 3 ANNI Elaborazioni a: Marzo 2015 Indice delle tavole Dati strutturali a periodicità annuale di imprese

Dettagli

Relazione sulla sostenibilità

Relazione sulla sostenibilità Relazione sulla sostenibilità 339 www.italcementigroup.com Relazione sulla sostenibilità Italcementi Group consolida e pubblica le sue performance sin dal 2002. Nel corso degli anni, la qualità, la materialità

Dettagli

Firenze 20-21-27 aprile 2011

Firenze 20-21-27 aprile 2011 Il controllo di gestione per le IMPRESE ALBERGHIERE Terza giornata Dalla pianificazione al Controllo La gestione finanziaria Firenze 20-21-27 aprile 2011 GLI OBIETTIVI DELL INCONTRO 1. Definire il Concetto

Dettagli

DATI E INDICATORI DI PERFORMANCE

DATI E INDICATORI DI PERFORMANCE 106 DATI E INDICATORI DI PERFORMANCE RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI Ricavi totali milioni di Euro 1.999 7.076 8.288 Margine Operativo Lordo milioni di Euro 547 380 332 Margine Operativo Lordo a valori

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia Roma, 21 maggio 2013 Giovanni Sabatini Lo scenario di riferimento macro La dinamica del mercato del credito Risultati 2012 Primo trimestre 2013 Prospettive

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da

Dettagli

Gentile Cliente, La Sua Filiale di riferimento resta a disposizione per ogni richiesta ed approfondimento. I nostri più cordiali saluti.

Gentile Cliente, La Sua Filiale di riferimento resta a disposizione per ogni richiesta ed approfondimento. I nostri più cordiali saluti. aprile 2011 Gentile Cliente, siamo lieti di presentarle l ultimo numero della Newsletter del Fondo Rossini Lux Fund, il Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese istituito da Banca Marche

Dettagli

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Stabilizza i tuoi investimenti Tutti i vantaggi dell'obbligazionario flessibile globale Prima della sottoscrizione leggere attentamente il documento

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI ALLEGATO 2 QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE I punti 1 e 2 riguardano i prerequisiti e sono relativi al gruppo di appartenenza del candidato. Gli altri

Dettagli

Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008

Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008 Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008 Indice Resoconto intermedio di gestione Osservazioni sull andamento gestionale 3 Sintesi della situazione economica consolidata 5 Fatti significativi

Dettagli

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE INDICATORI FINANZIARI DI RISULTATO Dott. Fabio CIGNA Gli indicatori di risultato finanziari: Stato Patrimoniale e Conto Economico riclassificati Analisi degli indicatori

Dettagli

Iniziativa nologo: il consumo che fa bene al sociale

Iniziativa nologo: il consumo che fa bene al sociale aiuti il sociale doni al sociale Iniziativa nologo: il consumo che fa bene al sociale Americo Casci Magnani by Key Solution srl Obiettivo : profitto solidale Profitto Aziendale e Solidarietà Sociale Con

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Milano, 19 marzo 2015

COMUNICATO STAMPA Milano, 19 marzo 2015 FIRST CAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 E AVVIA L EMISSIONE DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO FINO A EURO 10 MILIONI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA,

Dettagli

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R Giusto CEM II/B-LL 32,5 R CEMENTO PER APPLICAZIONI STRUTTURALI Come si utilizza Giusto è un prodotto che si consiglia per la confezione di calcestruzzi con resistenza caratteristica inferiore a 30 C25/30

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE DEI FONDI MOBILIARI DI TIPO APERTO PROMOSSI E GESTITI DA GENERALI INVESTMENTS EUROPE S.P.A. SOCIETÀ DI GESTIONE DEL RISPARMIO (GENERALI SGR S.P.A.) FAMIGLIA FONDI ALTO" FONDO

Dettagli

Trasmettere Energia Trasmettere Valore

Trasmettere Energia Trasmettere Valore 2015 Trasmettere Energia Trasmettere Valore Profilo Il Gruppo Terna è un grande operatore di reti per la trasmissione dell energia elettrica guidato da Matteo Del Fante, Amministratore Delegato, e presieduto

Dettagli

Valorizzare. in modo corretto tutte le attività d impresa, creando valore per gli azionisti attraverso una gestione trasparente e responsabile.

Valorizzare. in modo corretto tutte le attività d impresa, creando valore per gli azionisti attraverso una gestione trasparente e responsabile. 78 Valorizzare in modo corretto tutte le attività d impresa, creando valore per gli azionisti attraverso una gestione trasparente e responsabile. FINMECCANICA BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2011 performance

Dettagli

Perché si compra nei paesi a basso costo

Perché si compra nei paesi a basso costo Perché si compra nei paesi a basso costo I grafici seguenti sono basati su una ricerca condotta da Accenture presso 3 responsabili degli acquisti in una vasta gamma di settori industriali in Europa e Stati

Dettagli