SUN MICROSYSTEMS. «La Rete è il Computer» Alcaz Natalia Cincini Angelica Crescentini Tommaso Matar M. Eugenia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUN MICROSYSTEMS. «La Rete è il Computer» Alcaz Natalia Cincini Angelica Crescentini Tommaso Matar M. Eugenia"

Transcript

1 SUN MICROSYSTEMS «La Rete è il Computer» STRATEGIA DI IMPRESA Prof. Tonino Pencarelli A.A. 2011/2012 Alcaz Natalia Cincini Angelica Crescentini Tommaso Matar M. Eugenia

2 INDICE Introduzione: Sun Microsystems Cronologia: Timeline Performance Strategica: indicatori e altre considerazioni Oracle Conclusioni: confronto tra Dimensione competitiva Dimensione sociale Dimensione dei processi interni, dell innovazione e dell apprendimento Dimensione economico-finanziaria Sun Microsystems Oracle

3 INTRODUZIONE Sun Microsystems è stata un'azienda americana della Silicon Valley, fondata nel 1982, produttrice di software e semiconduttori nota, soprattutto, per aver prodotto il linguaggio di programmazione Java. I fondatori inizialmente erano Vinod Khosla, Scott McNealy, Bill Joy e Andy Bechtolsheim ma solo McNealy e Bechtolsheim sono rimasti in Sun. Il nome della compagnia originariamente significava Stanford University Network (SUN). La ditta nasce come incorporate nel 1982 divenendo una public company nel 1986.

4 CRONOLOGIA 1982: viene fondata e produce la sua prima workstation 1985: avvia le proprie operazioni in Canada 1987: forma un alleanza con AT&T per lo sviluppo di Unix 1989: SPARCstation 1. nascono alleanze con Informix, Ingress, Sybase e Oracle 1995: JAVA 1983: inizia ad operare nel mercato europeo 1986: opera in Asia e in Australia 1988: raggiunge un miliardo di dollari di fatturato : continue innovazioni: SPARC e SOLARIS

5 la società consegue l'utile più alto della sua storia pari a milioni di dollari. 2000: i profitti aumentano del 49% e il fatturato del 33%. Jabbar sviluppa una strategia incentrata su cinque paesi: Cina, Brasile, Italia, India e Spagna i quali erano possibili mercati per il business dei server di Sun. Gli azionisti sono favorevoli a tale strategia ma i manager si oppongo perché temono una perdita di potere, non vogliono rinunciare al controllo. 2001: scoppio bolla dot-com : SUN offre licenze Java a tutte le principali società di hardware e software. 2002: dopo anni di ostinato rifiuto la società elabora prodotti per Linux. 2003: accordi con la Cina. Aumento della concorrenza e perdite. 2006: si dimette McNealy. Licenziati circa lavoratori, chiusi centri produttivi in California. 2009: IBM intende acquistare Sun offrendo 10 o 11 dollari per azione. Successivamente offre non più di 9.4 per 7 miliardi di dollari Fonte:

6 leadership Struttura organizzativa inefficace: opposizione dei manager ad estendere il mercato in altri paesi possibili mercati per il business dei server di Sun per questioni di ego, non volevano rinunciare al controllo. Mentalità manageriale troppo chiusa e un modello societario troppo legato ai successi del passato. Il management della società non si mostrava disponibile a stabilire nuovi rapporti di partnership.

7 leadership Leadership troppo autoritaria: Mc Nealy contava su Masood Jabbar per l elaborazione di una strategia e di un piano capace di sfruttare lo slancio dell impresa e la sua reputazione legata all innovazione. Mc Nealy aveva bisogno che Jabbar incrementasse il business e il ritorno per gli azionisti. Tuttavia, Jabbar era consapevole che la struttura esistente non consentiva ai manager statunitensi di concentrarsi sulle proprie attività di strategia e pianificazione mettendo a rischio una notevole percentuale dei ricavi dell impresa.

8 Performance strategica DIMENSIONE COMPETITIVA DIMENSIONE SOCIALE PERFORMANCE DIMENSIONE DEI PROCESSI INTERNI, DELL INNOVAZIONE E DELL APPRENDIMENTO DIMENSIONE ECONOMICO - FINANZIARIA

9 DIMENSIONE COMPETITIVA: INDICATORI 1. Quota di mercato posseduta e la sua evoluzione nel tempo Nostra elaborazione: dati Gartner

10 2. Andamento delle vendite

11 DIMENSIONE COMPETITIVA: ALCUNE CONSIDERAZIONI Settore di appartenenza: High-tech Localizzazione geografica: Silicon Valley Scarsa attenzione alla minaccia di potenziali concorrenti entranti. Sun, invece di concentrarsi sull evoluzione dell ambiente competitivo, è stata distratta dall euforia economica della fine degli anni 90.

12 Scarsa considerazione delle condizioni competitive all interno del settore, incapacità di opporsi alle pressioni della concorrenza generate dalla natura instabile della nuova economia globale. Mancata considerazione delle caratteristiche del settore di appartenenza della società, caratterizzato da forti sviluppi tecnologici, il che ha portato la società a sottovalutare i rischi competitivi e cioè la possibilità che altri possano sfruttare tali progressi per offrire prodotti simili ma a prezzi nettamente inferiori. Incapacità della società di adattarsi ai continui cambiamenti macroeconomici e alle nuove esigenze dei consumatori. Per esempio: nelle fasi di crisi molti clienti hanno optato per prodotti simili ma meno costosi.

13 L attacco del pinguino gigante: Linux è un sistema Open source poco costoso e scalabile. I prodotti Linux si diffusero rapidamente soprattutto a livello internazionale, offrendo ai clienti un sostituto molto simile ai prodotti Sun. Gli utenti avevano trovato un alternativa nuova, affidabile e a buon mercato rispetto ai prodotti Sun.

14 Sun si oppose a Linux per molto tempo perché aveva un sistema operativo proprio: Solaris. L impresa intendeva esercitare un controllo completo sull integrazione fra il software proprietario (Solaris), l hardware e il microprocessore Unix SPARC. Con tale integrazione Sun aveva creato un elevato valore per i clienti trascurando tuttavia, la minaccia rappresentata da Linux. Nel 2002, dopo anni di ostinato rifiuto, Sun fu costretta ad arrendersi a Linux, altrimenti si sarebbe preclusa l accesso ad una notevole percentuale del mercato dei server. Infatti mercati signicativi come Brasile, Cina, Giappone e Corea del Sud, adottarono Linux per contenere i costi dell information technology.

15 Con la perdita di controllo sul processo di integrazione, Sun avrebbe potuto contare soltanto sull assemblaggio di componenti realizzate da imprese esterne. Tutto questo rappresentava un radicale cambiamento rispetto al modello originale di Sun. Per bilanciare questo cambiamento l impresa sviluppò il Java Enterprise System, in grado di operare sia con Unix sia con Linux. In questo modo, Sun cercava di conferire valore alla propria offerta attraverso gli sforzi di ricerca e sviluppo, uno degli elementi di vantaggio competitivo dell impresa.

16 Possibili minacce di concorrenti entranti La giapponese Fujitsu (quinto produttore di server al mondo) aveva ottenuto in licenza la tecnologia proprietaria dei chip Ultra SPARC di Sun per potenziare i propri chip SPARC64 all interno della linea di server Unix. Con SPARC64 Fujitsu aveva avuto grande successo sottraendo clienti a Sun poiché, quest ultima, dipendeva da Texas Instruments (un partner di vecchia data per la produzione di chip), mentre Fujitsu riusciva a lanciare i propri prodotti sul mercato in tempi più brevi.

17 Sun doveva scegliere: sospendere il rapporto con Fujitsu oppure rafforzare il loro legame.? Da un lato, Sun aveva bisogno dei ricavi provenienti dagli accordi per la concessione delle licenze, dunque era molto riluttante a revocare i contratti di licenza. Inoltre, Fujitsu non solo deteneva le licenze per l uso dei processori Sun ma era anche uno dei principali rivenditori dell impresa. Le vendite a Fujitsu rappresentavano un elevata percentuale delle vendite di Sun in Giappone, il principale mercato estero dell impresa in termini di ricavi. Dall altro lato, per Sun non era conveniente rinunciare a Texas Instruments e i prodotti di Sun e Fujitsu non potevano essere usati insieme senza un grande sforzo di riprogrammazione. Sun e Fujitsu divengono concorrenti.

18 DIMENSIONE SOCIALE: INDICATORI DIPENDENTI Acquisizioni Dipendenti Sun Nostra elaborazione: dati articoli di giornale «IlSole24ore»

19 DIMENSIONE SOCIALE: ALCUNE CONSIDERAZIONI Vengono trascurati gli attori sociali dell azienda, la quale, inizialmente ne assume troppi togliendo facilmente i posti di lavoro nei periodi di forte crisi. Nel 2005 McNealy arrivò ad ammettere: «Guardando indietro, probabilmente abbiamo assunto troppo personale e firmato troppi accordi di leasing, ma avevamo un desiderio naturale e comprensibile di soddisfare il maggior numero di ordini possibile».

20 LICENZIAMENTI: 2001: : : : : : : (a causa dei ritardi nella chiusura dell acquisto da parte di Oracle).

21 DIMENSIONE DEI PROCESSI INTERNI, DELL INNOVAZIONE E DELL APPRENDIMENTO: INDICATORI 2500 R&S Sun R&S Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

22 DIMENSIONE DEI PROCESSI INTERNI, DELL INNOVAZIONE E DELL APPRENDIMENTO: ALCUNE CONSIDERAZIONI Visione dell azienda all avanguardia nella nuova ondata informatica: la rete è il computer. Questo guida Sun nello sviluppo di tecnologie che potenziano i principali mercati mondiali. La filosofia della società è quella di condividere l innovazione e creare delle comunità. Reputazione legata all innovazione. Elevata qualità del prodotto offerto.

23 Elevati investimenti in R&S, con numerose innovazioni ma con un mancato contenimento dei costi e senza sfruttare le economie di scala Costi e Ricavi Ricavi Costi Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

24 DIMENSIONE ECONOMICO-FINANZIARIA: INDICATORI DI EQUILIBRIO FINANZIARIO ORIZZONTALE Margine di tesoreria: ATTIVITA A BREVE SCORTE DEBITI A BREVE 2500 MARGINE DI TESORERIA MARGINE DI TESORERIA (ATTIVITA' A BREVE - SCORTE) - DEBITI A BREVE Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

25 Capitale Circolante Netto: ATTIVITA A BREVE DEBITI A BREVE 3000 CCN CCN Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

26 INDICATORI DI STRUTTURA DEL CAPITALE E DI INDEBITAMENTO Indice di indebitamento: CAPITALE DI TERZI CAPITALE PROPRIO Leva finanziaria: 2,5 CAPITALE INVESTITO CAPITALE PROPRIO 2,0 1,5 1,0 0,5 0, INDICE D'INDEBITAMENTO CAPITALE DI TERZI / CAPITALE PROPRIO LEVA FINANZIARIA CAPITALE INVESTITO / CAPITALE PROPRIO Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

27 INDICATORI DI SVILUPPO Tasso di sviluppo del fatturato: VENDITE t2 VENDITE t1 VENDITE t1 0,40 TASSO DI SVILUPPO DEL FATTURATO 0,30 0,20 0,10 0,00-0, ,20-0,30-0,40 TASSO DI SVILUPPO DEL FATTURATO (VENDITE t2 - VENDITE t1 )/ VENDITE t1 Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

28 INDICATORI DI REDDITIVITA ROE: RISULTATO NETTO CAPITALE NETTO 0,30 ROE 0,25 0,20 0,15 0,10 0,05 0,00-0, ,10 ROE RESULTATO NETTO / CAPITALE NETTO Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

29 ROI: REDDITO OPERATIVO CAPITALE INVESTITO 0,20 ROI 0,15 0,10 0,05 0, ,05-0,10 ROI REDDITO OPERATIVO / CAPITALE INVESTITO Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

30 ROS: REDDITO OPERATIVO RICAVI NETTI DI VENDITA ROS 0,20 0,15 0,10 0,05 0, ,05-0,10-0,15 ROS REDDITO OPERATIVO / RICAVI NETTI DI VENDITA Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

31 INDICATORI DI EFFECIENZA E PRODUTTIVITA Rotazione del capitale investito: RICAVI DI VENDITA CAPITALE INVESTITO ROTAZIONE DEL CAPITALE INVESTITO 1,2 1,0 0,8 0,6 0,4 0,2 0, ROTAZIONE DEL CAPITALE INVESTITO RICAVI DI VENDITA/CAPITALE INVESTITO Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

32 Fatturato per dipendente: RICAVI DI VENDITA N.DEI DIPENDENTI FATTURATO PER DIPENDENTE 0,45 0,4 0,35 0,3 0,25 0,2 0,15 0,1 0, Fatt/dip Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

33 DIMENSIONE ECONOMICO- FINANZIARIA: ALCUNE CONSIDERAZIONI Veloce estensione di centri produttivi in diverse aree geografiche. Politica troppo orientata alle vendite: la società pur di soddisfare il maggior numero di ordini ha trascurato i costi marginali che l ampliamento della produzione comportava Struttura produttiva poco dinamica e inadeguata ai cambiamenti economici della società.

34 3000 Utile Netto Utile Netto Nostra elaborazione: dati libro «Strategia aziendale» a cura di Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci

35 300 Quotazione Sun Micorsystems (JAVA) Quotazione Sun Micorsystems (JAVA) Fonte:

36 Nel 2010 Sun viene acquisita da Oracle Corporation

37

38 ORACLE Viene fondata nel 1977 Sede: California Fondatore e CEO: Lawrence J. Ellison La prima versione di Oracle risale al 1977, da allora sono state introdotte numerose modifiche e miglioramenti per seguire gli sviluppi tecnoligici. Quotata nel Nasdaq Settore: Software Oracle è uno dei più famosi sistemi di gestione di database scritto in linguaggio C

39 Offrire soluzioni alle aziende che operano in vari settori Grazie ai prodotti Oracle le aziende possono diventare più competitive. I suoi prodotti rendono i processi produttivi di un azienda manifatturiera più efficienti. Le soluzioni Oracle danno, alle imprese, la possibilità di incrementare i propri ricavi in meno tempo possibile e di creare prodotti adatti ai propri clienti senza sprecare inutilmente le proprie risorse (es. gestione del magazzino Just-in-time). Oracle ha un portafoglio prodotti molto diversificato. Nel 2010 acquista Sun Microsystems per 9,5 dollari per azione.

40 Strategia ORACLE Diversificazione geografica (peso importante nei paesi emergenti) Portafoglio prodotti diversificato Prodotti tailor made Ottimo servizio ai clienti Programmi di acquisizioni Forti investimenti in R&S

41 Strategia ORACLE Costi R&S Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

42 Maggio 2011 Fitch alza il giudizio da A a A+ L outlook è stabile Secondo l agenzia di rating, la società gode di una buona salute finanziaria

43 CASH FLOWS ORACLE oracle Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

44 UTILE NETTO 9000 Utile netto oracle Utile Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

45 COSTI E RICAVI Costi e ricavi Oracle Ricavi Costi Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

46 NOME AZIENDA SLOGAN DIPENDENTI NAZIONE DATA DI FONDAZIONE PRODOTTI E SERVIZI COMPARTO INDUSTRIALE IBM: International Business Machines Corporation On Demand Business, in demand people USA 1889 hardware * software * servizi informatici informatica HP: Hewlett- Packard Company The computer is personal again USA 1939 Personal Computer *Stampanti * Monitor * Notebook * Server * Storage Computer e periferiche DELL Get More out of Now USA 1984 Personal Computer * Server * Computer portatili * Periferiche * Stampanti Hardware ORACLE Corporation Informatione driven *For the Oracle Database: "Can't break it, can't break in" *As of 2008: "The Information Company" *As of 2010: "Software. Hardware. Complete." *As of late 2010: "Hardware and Software, Engineered to Work Together" USA 1977 Oracle Database *Oracle ebusiness Suite *Oracle Application Server *Oracle JDeveloper *Oracle ADF *Oracle Collaboration Suite *Oracle Enterprise Manager software e programmazione

47 RICAVI COMPETITORS Oracle Intel Dell Microsoft HP Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

48 COMPETITORS NUMERO DI DIPENDENTI Microsoft DELL Oracle HP Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

49 COMPETITORS RICERCA & SVILUPPO Dell HP Oracle IBM Intel Microsoft Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

50 DEBITI COMPETITORS 35 30,96 31, ,8 14, , Dell Microsoft Oracle HP IBM Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

51 CASH-FLOWS COMPETITORS Dell oracle HP ibm Intel Microsoft Anno 2011 Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

52 ROE COMPETITORS 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% HP Oracle Microsoft Dell IBM Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

53 MARGINE OPERATIVO COMPETITORS 40% 35% 30% 25% 20% 15% 10% 5% 0% Dell HP Anno 2011 IBM Oracle Microsoft Nostra elaborazione: dati Yahoo Finance e sito Oracle Corporation

54 CONCLUSIONI SUN MICROSYSTEMS Prodotti: Computer server e workstation, software di supporto (Solaris) e linguaggio Java. Portafoglio diversificato di prodotti che, apparentemente proteggeva l impresa dalle ripercussioni delle crisi economiche dei singoli paesi, ma di fatto le vendite erano molto sensibili alle condizioni macroeconomiche. Elevata R&S e innovazione con uno scarso contenimento dei costi. Poca attenzione alla concorrenza. Troppa concentrazione sul numero di ordini e poca sulle esigenze dei clienti.

55 ORACLE Oracle è un sistema di gestione di database scritto nel linguaggio C. Diversificazione dei rischi: possiede un portafoglio clienti molto diversificato. I suoi clienti appartengono sia a settori ciclici (corporate) sia a settori anticiclici (aziende ospedaliere, assicurazioni e settore pubblico). Vendite poco legate a condizioni macroeconomiche e cioè più difensive. Investimenti in R&S con attenzione sulla struttura dei costi.

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014 @MailUp @MailUp_US www.mailup.com CHE COSA FA MAILUP MailUp è una società tecnologica che ha sviluppato una piattaforma digitale di cloud computing (Software

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

La valutazione della formula imprenditoriale

La valutazione della formula imprenditoriale La valutazione della formula imprenditoriale Come si apprezza e si analizza il grado di successo di un impresa A cura di : Ddr Fabio Forlani Premessa Nel governo strategico delle imprese la valutazione

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Sistemi ERP e i sistemi di BI

Sistemi ERP e i sistemi di BI Sistemi ERP e i sistemi di BI 1 Concetti Preliminari Cos è un ERP: In prima approssimazione: la strumento, rappresentato da uno o più applicazioni SW in grado di raccogliere e organizzare le informazioni

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli