DI PORTA IMPRESE. FAI USCIRE I RIFIUTI FAI ENTRARE L AMBIENTE Dal 28 novembre a Novi COMUNE DI NOVI DI MODENA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DI PORTA IMPRESE. FAI USCIRE I RIFIUTI FAI ENTRARE L AMBIENTE Dal 28 novembre a Novi COMUNE DI NOVI DI MODENA"

Transcript

1 IMPRESE DI PORTA DI PORTA PORTA ININ PORTA FAI USCIRE I RIFIUTI FAI ENTRARE L AMBIENTE Dal 28 novembre a Novi COMUNE DI NOVI DI MODENA

2 Ecco le categorie di rifiuti raccolti attraverso la modalità di porta in porta: RIFIUTI ORGANICI RIFIUTI NON RECUPERABILI Per le altre categorie la raccolta continuerà in modo tradizionale attraverso i cassonetti stradali e i Centri di raccolta rifiuti.

3 La raccolta di porta in porta Dal 28 ottobre 2011 una parte dei rifiuti prodotti dalle famiglie e dalle attività verrà raccolta direttamente a domicilio. Con il nuovo servizio i cittadini dovranno suddividere i rifiuti in casa e collocarli in giorni prestabiliti sul suolo pubblico, davanti all ingresso della propria abitazione. I rifiuti saranno quindi raccolti dagli operatori AIMAG e avviati al recupero o allo smaltimento. A chi è rivolta Il nuovo servizio di raccolta a domicilio riguarda circa famiglie e 700 utenze non domestiche (attività, comunità, negozi, esercizi pubblici, ecc) nel territorio di Novi. Gli utenti coinvolti riceveranno, prima dell inizio della raccolta, l apposito kit di sacchi e bidoni da utilizzare per raccogliere i rifiuti. Gli obiettivi Gli obiettivi di questa piccola rivoluzione sono quelli di aumentare sensibilmente la percentuale della raccolta differenziata dei rifiuti e di favorire una sempre maggiore qualità ambientale. Novi, al 31 dicembre 2010, ha raggiunto il 50,4 % di raccolta differenziata. Con il porta a porta è possibile superare il 75%, come dimostra proprio l esperienza già avviata in territori vicini come Carpi, Mirandola, comuni dell area mantovana e in molte altre città (Milano, Roma, Fidenza, Reggio E., ecc.). Se riusciremo a ridurre in modo consistente, grazie alla raccolta differenziata, i rifiuti destinati allo smaltimento, potremo inviare sempre più materiale al recupero, tutelando meglio l ambiente. L obiettivo è ambizioso, ma facilmente raggiungibile con la collaborazione di tutti. Il servizio porterà con sé anche un sensibile miglioramento estetico poiché verranno eliminati dalle strade tutti i cassonetti grigi per la raccolta dei rifiuti indifferenziati e quelli marroni dell organico. Le modalità Le varie tipologie di rifiuti saranno raccolte in giorni diversi, con alcune differenze per le famiglie, per le imprese e per le altre utenze non domestiche. Questo opuscolo riassume le modalità per usufruire del nuovo servizio di raccolta nel modo più corretto. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al numero verde. Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00; sabato dalle 8.00 alle 13.00

4 RIFIUTI ORGANICI Raccolta di porta in porta due volte alla settimana Per ristoranti, pizzerie, trattorie, bar, pasticcerie, scuole con mensa: quattro volte a settimana. SI avanzi di pane, pasta, riso, pesce, carne e cibi in genere scarti di frutta e verdura fondi di caffè e filtri di tè e camomilla ossi, gusci di uova tovaglioli di carta bianchi sfalci, piccole potature, fiori recisi pezzetti di legno, paglia, segatura NO pannolini e assorbenti stracci escrementi animali tappi in sughero legno verniciato qualsiasi altro materiale di origine non organica grandi quantità di sfalci e potature (che devono essere conferite presso i Centri di raccolta rifiuti) bottiglie biodegradabili

5 Modalità di raccolta I rifiuti devono essere chiusi nei sacchetti biodegradabili e riposti nella pattumiera marrone o nel bidone carrellato. Le pattumiere chiuse o i bidoni devono essere esposti sul suolo pubblico, davanti all ingresso della sede, entro le ore 6.00 del giorno di raccolta (o la sera precedente). Dopo lo svuotamento le pattumiere o i bidoni dovranno essere ritirati dal suolo pubblico. Dotazione La dotazione standard per i bar, pub e caffè può comprendere una pattumiera marrone da 25 litri con manico di sicurezza e appositi sacchetti biodegradabili. Gli esercizi pubblici e le utenze con elevata produzione di organico (ristoranti, trattorie, pizzerie,supermercati, forni, generi alimentari, pizza al taglio, fruttivendoli e fiorisiti) potranno ricevere uno o più bidoni marroni con ruote.

6 RIFIUTI non recuperabili Raccolta di porta in porta una volta alla settimana Per ristoranti, pizzerie, trattorie, bar, pasticcerie, scuole con mensa e asili nido: due volte a settimana. SI oggetti in plastica e gomma che non siano imballaggi stracci, anche se sporchi (non di sostanze pericolose) spugne sintetiche carta oleata, chimica plastificata e adesiva pannolini e assorbenti polveri dell aspirapolvere oggetti in legno verniciato piatti e stoviglie in plastica penne cocci di vaso e porcellana NO Tutti i tipi di rifiuti per i quali è prevista apposita raccolta differenziata ad esempio: PLASTICA: --confezioni di merende, biscotti e alimenti in genere --contenitori di surgelati --reti per frutta e verdura --pellicole per imballaggi --blister (confezioni sagomate per uova o simili) --cellophane --polistirolo --vasi e sottovasi per fiori --sacchetti del caffè CARTA: --cartoni per bevande --carta assorbente da cucina VETRO: --scatolette e lattine in banda sagomata

7 Modalità di raccolta I rifiuti devono essere chiusi nell apposito contenitore ed esposti sul suolo pubblico, davanti all ingresso della sede, entro le ore 6.00 del giorno di raccolta (o la sera precedente). I bidoni dopo lo svuotamento devono essere ritirati dal suolo pubblico. Dotazione Ogni utenza riceve una dotazione adeguata di contenitori in funzione della produzione di rifiuti. Le attività (esercizi pubblici, barbieri/ parrucchieri, attività artigianali e industriali, strutture sanitarie, scuole con mensa, asili nidi) con elevata produzione di rifiuti indifferenziati non recuperabili potranno ricevere uno o più bidoni grigi con ruote da 120 a 1100 litri.

8 ALCUNE REGOLE IMPORTANTI non inserire rifiuti di diversi tipi nello stesso sacco/bidone non esporre i rifiuti dopo l orario di inizio della raccolta non esporre rifiuti di un tipo diverso da quello indicato per quel giorno di raccolta non utilizzare sacchi o bidoni diversi da quelli in dotazione non esporre i rifiuti organici fuori dall apposito bidone e non lasciare il bidone aperto per l organico utilizzare solo i sacchetti in materiale biodegradabile (è vietato assolutamente usare sacchetti di plastica) In caso di inosservanza delle precedenti indicazioni sarà apposto sul sacco o sul contenitore un adesivo con la scritta RIFIUTO NON CONFORME e il rifiuto NON VERRÀ PRELEVATO. Dopo ripetute inosservanze verranno applicate le sanzioni previste dalla normativa ambientale. RIFIUTO NON CONFORME

9 INFORMAZIONI UTILI Il lavaggio del contenitore è a carico dell utente. La manutenzione e/o la sostituzione dei contenitori, in caso di rotture causate dai mezzi o di deperimento per usura, è a carico di Aimag. Per altre cause la sostituzione sarà effettuata a pagamento. Se i contenitori sono insufficienti si ricorda che è vietato esporre i rifiuti sfusi o inseriti in sacchi non conformi. In questi casi è possibile conferire gratuitamente tutti i rifiuti differenziati presso i Centri di raccolta rifiuti. Resta sempre attivo il servizio a chiamata per la raccolta dei rifiuti ingombranti effettuata il martedì ( ). Nel caso in cui il rifiuto non sia ritirato per NON CONFORMITÀ i cittadini devono riportare il contenitore o il sacco dentro la propria abitazione, dividere i rifiuti differenziabili e attendere il giro successivo previsto. Se si vuole evitare di aspettare il giro successivo si ricorda che è sempre possibile conferire gratuitamente i rifiuti differenziati presso i Centri di raccolta. Se il giorno di raccolta è un giorno festivo il servizio potrà subire slittamenti che saranno comunicati mediante avvisi. Non si effettua il servizio di raccolta nei giorni 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre. In caso di trasloco l utente dovrà riconsegnare i contenitori assegnati (pattumiera o bidone). Per la riconsegna contattare il Numero Verde.

10 PLASTICA, CARTA, VETRO, LATTINE E TUTTO IL RESTO come prima, più di prima SI SI SI bottiglie per acqua e bibite contenitori in plastica per liquidi in genere (max 5 L) vaschette e contenitori per alimenti confezioni di merende, biscotti e alimenti in genere contenitori di surgelati reti per frutta e verdura pellicole per imballaggi blister (confezioni sagomate per uova e simili) cellophane polistirolo vasi e sottovasi per i fiori sacchetti del caffè fotocopie e fogli vari (togliendo le parti adesive, in plastica o metallo) giornali e riviste libri, quaderni cartoni piegati imballaggi di cartone scatole alimenti cartoni per bevande salviette di carta Utilizza in modo corretto i cassonetti, non buttare rifiuti indifferenziati nei contenitori della plastica, della carta e del vetro! bottiglie, vasetti e bicchieri in vetro vetri vari, anche se rotti cristallo lattine in alluminio (con il simbolo AL) scatolette e lattine in banda stagnata contenitori in metallo per alimenti

11 CENTRI DI RACCOLTA RIFIUTI (ex stazioni ecologiche attrezzate) A gennaio 2010 è entrata in vigore una normativa che ha portato alla riorganizzazione delle strutture note come stazioni ecologiche attrezzate che, proprio da inizio anno, riportano la nuova denominazione: centri di raccolta rifiuti. L ingresso ai centri per i soggetti titolari di partita IVA avviene solo utilizzando la tessera con codice a barre, spedita da AIMAG, o presentando una fattura rifiuti dove è riportato il codice a barre identificativo. Presso tutti i centri è presente un sistema con lettore elettronico per la pesatura dei rifiuti che permette la registrazione automatica di tutti i conferimenti. Ricordiamo inoltre che i soggetti titolari di partite IVA possono conferire solo i rifiuti speciali assimilati agli urbani, per maggiori informazioni su queste tipologie è possibile informarsi al Numero Verde, consultare il sito AIMAG (www.aimag. it, alla voce centri di raccolta) o fare riferimento alle specifiche comunicazioni disponibili presso gli stessi centri di raccolta. CentrI di raccolta Novi: Via Roma, 52 Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle alle 17.30; Sabato dalle 8.00 alle e dalle alle Rovereto: Via Lugli, 1/B Lunedì dalle alle 18.00; Giovedì e sabato dalle 9.00 alle

12 Via CASONI Via CANDIA Via BENZI Verificate il colore della vostra area Per ottimizzare la raccolta di porta in porta, la zona di Novi è stata suddivisa in due aree, ciascuna contrassegnata con un colore. A seguire si trova l elenco delle vie appartenenti a ciascuna area. Per ogni area sono stati fissati giorni precisi per la raccolta: due giorni per l organico e uno per il non recuperabile e vegetale. Il calendario specifico è consultabile in ultima pagina. VIA CANTONE NOVI Via PROV.LE MODENA Via BUONARROTI Via DON MINZONI Via SERRAGLI Via GRAMSCI ROVERETO Via BARBERI Via Chiesa NORD Via Borgoferro Via LUNGA Via S.ANTONIO Via GUAZZALOCA Via LUGLI Via Chiesa Sud S.ANTONIO S.S. 468 per Carpi

13 AREA AZZURRA Via Alfieri P.zza Alighieri Via Barberi civici pari fino a 10 dispari fino a 7 Via Bari Via Battisti Via Benzi civici pari fino a 8 dispari fino a 3 Via Bisi Geminiano Via Bisi Giulio P.ta Bisi Umberto Via Boccaccio Via Bologna Via Borgoferro civici pari fino a 48 dispari fino a 7 Via Borsellino Via Cagliari Via Candia Via Carducci Via Cavour Via Chiesa D. Via Chiesa Nord civici pari fino a 52 dispari fino a 17 Via Chiesa Sud Via Curiel Via Dalla Chiesa Via Della Libertà Via F.lli Bandiera Via Falcone Via Filzi Via Firenze Via Forti Via Foscolo Via Fosse Ardeatine Via Garibaldi Via Genova P.za Giovanni XXIII Via Gramsci civici pari oltre 18 Via IV Novembre Via Leopardi Via Lugli E. Via Manzoni Via Marri Via Marzabotto P.za Matteotti Via Mazzini Via Menotti Via Michelangelo Buonarroti solo civici pari Via Milano Via Modena A. Via Montale Via Monti Via Moro Via Morselli Via Muratori Via Napoli Via Palermo Via Pascoli Via Pellico Via Perugia Via Petrarca Via Pio La Torre Via Potenza Via Prov.le per Modena civici pari oltre 88 dispari oltre 39 Via Provinciale Motta civici pari da 48 a 56 dispari da 9 a 47 Via Quasimodo Via Roma Via Rossa Via S.Antonio civici pari oltre 6 dispari oltre 9 Via Saba Via Seeten Michele Via Serragli civici pari fino a 16 dispari fino a 19 Via Tasso Via Torino Via Ungaretti Via Venezia Via Verga AREA GIALLA Via Allegretti Via Allende Via Beato Angelico Via Bigi Via Boccalina solo civici da 1 a 4 Via Bolognese Via Botticelli Via Camurri Via Cantone Via Caravaggio Via Carrobbio S.lo Casoni Via Casoni Via Cimabue Via Colombo Via Correggio Via Corta Deghina Via De Amicis Via Del Gesu Via Demos Malavasi V.le Di Vittorio Via Don Minzoni civici pari da 2 a 56 dispari da 1 a 11 Via Edison Via F.Lli Rosselli Via Fermi Via Gandhi Via Gazzoli civici pari fino a 46 dispari fino a 71 Via Giotto Via Gramsci civici pari fino a 18 tutti i dispari Via Grandi Via Gualdi P.za I Maggio Via II Giugno P.za Leonardo Da Vinci Via Ligabue Via Magellano Via Mantegna C.so Marconi Via Martin Luther King V.le Martiri Via Masaccio Via Mascagni Via Mattei C.so Matteotti Via Maxia Via Medaglie D oro Via Meucci Via Michelangelo Buonarroti solo civici dispari Via Pavesi Via Ponte Catena Via Ponte Tintore civici pari fino a 18 civici dispari fino a 9 Via Prov.le per Modena civici pari fino a 88 dispari fino a 39 ViaProv.le per Mantova civici pari fino a 72 dispari fino a 61 Via Puccini Via Raffaello Via Rossi Via Serragli civici pari oltre 18 civici dispari oltre 21 Via Tiepolo Via Tintoretto Via Tiziano Via Toscanini Via Verdi Via Vespucci V.le Vittorio Veneto Via Volta V.le XXII Aprile Via Zoldi

14 Calendario della raccolta MARTEDì VENERDì AREA AZZURRA AREA AZZURRA ORGANICO - INDIFFERENZIATO ORGANICO MARTEDì VENERDì ORGANICO ORGANICO - INDIFFERENZIATO AIMAG S.p.A. - Via Maestri del Lavoro, Mirandola (MO) -

15 Per ristoranti, pizzerie, trattorie, bar, pasticcerie e scuole con mensa. MARTEDì MERCOLEDÍ AREA AZZURRA ORGANICO - INDIFFERENZIATO VENERDì ORGANICO SABATO ORGANICO - INDIFFERENZIATO ORGANICO MARTEDì MERCOLEDÍ AREA GIALLA ORGANICO - INDIFFERENZIATO VENERDì ORGANICO SABATO ORGANICO - INDIFFERENZIATO ORGANICO

16 AIMAG S.p.A. - Via Maestri del Lavoro, Mirandola (MO) - hicadv.it

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015

Unione di Comuni della Romagna forlivese. Corpo Unico di Polizia Municipale. Unità Operativa Giro d'italia 2015. Martedì 19/05/2015 Martedì 9/05/05 (semaforica) Libertà/ Oriani/Marconi Presidi fissi di viabilità: 07.5-.45 07.5-0.45.5-fine Via Oriani 07.5-.45 07.5-.45 Informazioni+viabilità (rimozioni dalle ore 08.00) Via Oriani (parcheggi

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Orario in vigore dal 23 Febbraio 2015 integrato con

SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Orario in vigore dal 23 Febbraio 2015 integrato con SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Frequenza 123456 12345 GG 123456 12345 6 12345 78 12345 12345 12345 12345 6 123456 6 12345 12345 12345 12345 12345 Note A A A A A Scol A A V A A SESTRIERE PRAGELATO

Dettagli

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ ESAMI DEL SANGUE Per sottoporsi agli esami del sangue non è in genere necessaria la prenotazione (salvo dove diversamente indicato). Per eseguire gli esami è possibile recarsi, con la ricetta del medico

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate AP AU nr. 11/2015 AVVISO AGLI UTENTI Data emissione 21 Gennaio 2015 Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate Si informa la Gentile Clientela che a partire

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI via Belenzani, 18 I 38122 Trento tel. 0461 884935 I fax 0461 884940 servizio_ambiente@comune.trento.it Orario di apertura al pubblico: da lun. a ven. 8. 30-12 LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO:

Dettagli

PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO

PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO REGIONE UMBRIA PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI: PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO 1 INDICE 1. Introduzione: importanza

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

ORIGINE NON PREFERENZIALE COME INDIVIDUARE L ESATTO MADE IN DEL PRODOTTO

ORIGINE NON PREFERENZIALE COME INDIVIDUARE L ESATTO MADE IN DEL PRODOTTO ORIGINE NON PREFERENZIALE COME INDIVIDUARE L ESATTO MADE IN DEL PRODOTTO LA NORMATIVA COMUNITARIA E I CRITERI PER L INDIVIDUAZIONE DEL MADE IN Merci interamente ottenute o sostanzialmente trasformate La

Dettagli

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 OGGETTO Abbigliamento Abiti Accendini Accumulatori Acetone Acquaragia Adesivi chimici Agende di carta e/o cartoncino Albero di Natale vivo Alimentatori

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

TARIFFE ABBONAMENTI TORINO (U)

TARIFFE ABBONAMENTI TORINO (U) 259 TORINO - CARMAGNOLA TORINO C.so M.D'Azeglio 2062 TO Esposizioni C.so M.D'Azeglio 2060 Dante TORINO ESPOSIZIONI TARIFFE BIGLIETTI TORINO TARIFFE ABBONAMENTI TORINO (U) C.so M.D'Azeglio 2058 Molinette

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie Il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani: sfide locali e globali - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - La Regione Piemonte e la politica europea:

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Posizionamento del Simbolo

Posizionamento del Simbolo , 6 Versione 15, Gennaio 2015 Sezione 6. Linee Guida sul Posizionamento del Simbolo 6.1. Introduzione... 2 6.2. Principi Generali sul Posizionamento... 2 6.3. Linee Guida sul Posizionamento Generale per

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. 2011 Alma Edizioni Materiale

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

2014 Indicazioni per il Rimborso. Insieme per una gestione più semplice.

2014 Indicazioni per il Rimborso. Insieme per una gestione più semplice. 2014 Indicazioni per il Rimborso. Insieme per una gestione più semplice. Ticket Restaurant City Time Ticket Restaurant Smart Ticket Restaurant Card BuonChef Standard BuonChef Club Ticket Restaurant Max

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI AD INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA «EMILIA» O «DELL'EMILIA»

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI AD INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA «EMILIA» O «DELL'EMILIA» DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI AD INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA «EMILIA» O «DELL'EMILIA» Art. 1. La indicazione geografica tipica «Emilia» o «dell'emilia» accompagnata o meno dalle specificazioni

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

SEL.PRESS. ITALIA PROGETTIAMO MACCHINE PER L ECOLOGIA COMPATTATORI ECOLOGICI E SEPARATORI DI LIQUIDI SISTEMI PER LA VERA RACCOLTA DIFFERENZIATA

SEL.PRESS. ITALIA PROGETTIAMO MACCHINE PER L ECOLOGIA COMPATTATORI ECOLOGICI E SEPARATORI DI LIQUIDI SISTEMI PER LA VERA RACCOLTA DIFFERENZIATA SEL.PRESS. ITALIA SISTEMI PER LA VERA RACCOLTA DIFFERENZIATA www.selpress.it - www.selpressitalia.com e-mail: selpress@tin.it - info@selpress.it PROGETTIAMO MACCHINE PER L ECOLOGIA COMPATTATORI ECOLOGICI

Dettagli

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00 SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1 Scienze Forestali e Ambientali I liv. - 3 anno - dal 30 settembre al 04 ottobre 2013 Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 Aula 9 Aula

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

SETTORE VIII SVILUPPO ECONOMICO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE RESPONSABILE : GEOM. O. CANNIZZARO

SETTORE VIII SVILUPPO ECONOMICO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE RESPONSABILE : GEOM. O. CANNIZZARO SETTORE VIII SVILUPPO ECONOMICO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE RESPONSABILE : GEOM. O. CANNIZZARO AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE Lo Sportello Unico Produttive è un servizio istituito dai

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011. Comune di Capannori 1

CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011. Comune di Capannori 1 CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011 Comune di Capannori 1 INTRODUZIONE GENERALE Capannori, 46.000 abitanti in Provincia di Lucca, è stato il primo Comune in Italia ad aver aderito alla Strategia

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

profili per il fai da te

profili per il fai da te Profilpas S.p.A. profili in alluminio anodizzato (con etichetta codice a barre) lunghezza m.1 lunghezza m.2 misure argento argento piatto 12x2 10100 10104 15x2 10108 10112 20x2 10116 10120 25x2 10124 10128

Dettagli

LINEA 61 MILANO M3 - SAN ROCCO AL PORTO

LINEA 61 MILANO M3 - SAN ROCCO AL PORTO LINEA 61 MILANO M3 - SAN ROCCO AL PORTO codice corsa 1 3 5 7 201 9 11 13 15 173 21 203 17 23 181 25 175 27 29 35 37 39 41 167 43 45 227 azienda STAR STAR LINE LINE LINE LINE STAR STAR STAR LINE STAR STAR

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA.

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. In che cosa consiste il nostro format? Il cono è l attore protagonista di tutte le formule Konopizza diventando un ottimo contenitore

Dettagli

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 324 / 2008 Oggetto : DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE Visto l atto deliberativo del Consiglio Comunale n

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Informazioni per gli spettatori

Informazioni per gli spettatori Informazioni per gli spettatori Fondazione Arena di Verona si riserva il diritto di apportare alla programmazione annunciata variazioni di data, orario e/o programma che si rendano necessarie. L acquisto

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli