ITALCEMENTI S.p.A. ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO. 7 aprile 2014, alle ore 17,30 Bergamo, Via Madonna della Neve n.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ITALCEMENTI S.p.A. ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO. 7 aprile 2014, alle ore 17,30 Bergamo, Via Madonna della Neve n."

Transcript

1 ITALCEMENTI S.p.A. Sede in Bergamo, Via G. Camozzi n. 124 Capitale sociale di Euro ,00 interamente versato Direzione e Coordinamento Italmobiliare S.p.A. Sito internet: ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO 7 aprile 2014, alle ore 17,30 Bergamo, Via Madonna della Neve n. 8 Ordine del Giorno Proposta di conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società; esame delle conseguenti modifiche statutarie che saranno sottoposte all assemblea straordinaria degli Azionisti ordinari. RELAZIONE DEL RAPPRESENTANTE COMUNE DEGLI AZIONISTI DI RISPAMIO Con avviso di convocazione pubblicato, ai sensi di legge, in data 7 marzo 2014, è stata convocata dal Consiglio di Amministrazione della Società l assemblea straordinaria dei soci, in unica convocazione, per il giorno 8 aprile 2014 alle ore 10,00, per deliberare sui seguenti argomenti posti all ordine del giorno: 1) Proposta di eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. 2) Proposta di conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società ovvero, nel solo caso in cui la stessa non fosse stata approvata dall assemblea speciale degli azionisti di risparmio ovvero non avesse ad acquistare per altra causa efficacia, di conversione facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Al contempo, il Consiglio di Amministrazione della Società, con diverso avviso di convocazione pubblicato, ai sensi di legge, in data 7 marzo 2014, ha, altresì, convocato l assemblea speciale degli azionisti di risparmio, in unica convocazione, per il giorno 7 aprile 2014 alle ore 17,30, per deliberare sul seguente argomento posto all ordine del giorno: 1) Proposta di conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società; esame delle conseguenti modifiche statutarie che saranno sottoposte all assemblea straordinaria degli Azionisti ordinari. Il Rappresentante Comune, ricevuto avviso di tali convocazioni, seppur nel breve tempo a disposizione, ha ritenuto opportuno redigere la relazione di seguito riportata, evidenziando alcuni aspetti ritenuti essere di maggior interesse per la Categoria e riservandosi ogni ulteriore intervento ed iniziativa, anche successivamente e/o in sede assembleare. Ai fini delle brevi note che seguono, le definizioni contenute nella Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione del 6 marzo 2014, ai sensi dell art. 125 ter del D.Lgs. n. 58/1998 ( Relazione Illustrativa ), cui si fa rinvio, sono utilizzate anche nella presente relazione. 1

2 ** *** ** Secondo quanto rappresentato nella Relazione Illustrativa predisposta dal Consiglio di Amministrazione, la Conversione Obbligatoria, in quanto approvata ai sensi di legge, costituirà la prima fase di una più ampia operazione finalizzata alla razionalizzazione e semplificazione della struttura del capitale di Italcementi S.p.A. e degli assetti proprietari e di governance della sua principale controllata Ciments Français S.A. La stessa si realizzerà a condizione che (i) essa venga approvata ai sensi di legge dalla competente assemblea speciale degli azionisti di risparmio e, (ii) sia approvata dall assemblea straordinaria anche la proposta di eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione. Nel caso in cui, invece, la predetta proposta non venisse approvata ai sensi di legge dall assemblea speciale degli azionisti di risparmio di Italcementi S.p.A., ovvero la Conversione Obbligatoria non acquistasse efficacia per altra causa, l assemblea straordinaria delibererà in ordine solo alla proposta di Conversione Facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società. In ogni caso, le ulteriori fasi dell operazione di razionalizzazione della struttura del capitale prevedono (i) l esecuzione dell Aumento di Capitale a pagamento della Società, già deliberato dal Consiglio di Amministrazione in data 6 marzo 2014 per un importo complessivo (compreso il sovrapprezzo) pari a massimi Euro ,00; e (ii) la realizzazione di un OPA volontaria totalitaria sulle azioni di Ciments Français S.A. In tali precisazioni va, altresì, rilevato come nel caso in cui acquisti efficacia la Conversione Obbligatoria, l Aumento di Capitale avrà ad oggetto esclusivamente azioni ordinarie. Laddove, invece, la Conversione Obbligatoria non si realizzasse, il Consiglio di Amministrazione della Società ha precisato che valuterà se offrire in opzione solo azioni ordinarie o anche azioni di risparmio, tutte di nuova emissione. Il Consiglio di Amministrazione ritiene che la Conversione Obbligatoria possa comportare benefici per tutti gli azionisti, posto che sarà incrementata la liquidità dei titoli ordinari, dal momento che la conversione di azioni di risparmio comporterà l aumento del flottante delle azioni ordinarie della Società, con ciò rendendo maggiormente negoziabili e collocabili i propri titoli. Inoltre, gli stessi beneficeranno di un rapporto di conversione di 0,65 azioni ordinarie per ogni azione di risparmio, che risulta superiore a quello implicito nelle contrattazioni di mercato, sia su periodi storici di lungo periodo sia su medie di più breve periodo. I premi impliciti nel rapporto di conversione delle azioni di risparmio proposto rispetto alle medie dei prezzi ufficiali, saranno pari al 21,5% sui tre mesi precedenti ed al 22,2% sui sei mesi precedenti. Il premio che gli azionisti di risparmio riceveranno, viene ritenuto dal Consiglio di Amministrazione sostanzialmente in linea alla media dei premi pagati in operazioni analoghe precedenti. Il premio offerto, inoltre, ridurrebbe lo sconto delle azioni di risparmio verso le azioni ordinarie ad un livello pari al 35,00%, ben inferiore alla media dei 5 anni antecedenti l annuncio. Funzionale all operazione di Conversione Obbligatoria e dei relativi concambi è la previsione della preventiva eliminazione del valore nominale delle azioni di risparmio e delle azioni ordinarie, oggi previsto in Euro 1,00. In tal senso, al fine di mantenere inalterati i diritti patrimoniali propri delle azioni di risparmio è stato proposto di modificare il loro regime, ancorandolo a parametri assoluti in relazione all eliminazione del valore nominale anche delle azioni di risparmio. Quanto alla distribuzione degli utili, considerato che sulla base dello Statuto sociale vigente alle azioni di risparmio compete un dividendo fino alla concorrenza del 5% del valore nominale delle azioni (Euro 1,00), con un dividendo complessivo maggiorato rispetto a quello delle azioni ordinarie in misura pari al 3% del valore nominale delle azioni, con l eliminazione del valore nominale alle azioni di risparmio competerà un dividendo fino alla concorrenza dell importo di Euro 0,05 per azione, con un dividendo complessivo maggiorato rispetto a quello delle azioni ordinarie in misura 2

3 pari a Euro 0,03 per azione. Nessun raggruppamento e/o frazionamento delle azioni di risparmio e/o delle azioni ordinarie è stato previsto. A seguito della Conversione Obbligatoria, il capitale sociale di Euro ,00 sarà diviso in n azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale. Quanto alle criticità ( Criticità ), nella medesima Relazione Illustrativa gli Amministratori rilevano che: a) alla data di efficacia della Conversione Obbligatoria i titolari di azioni di risparmio perderanno i diritti economici, i privilegi e la tutela di categoria garantiti dallo Statuto di Italcementi S.p.A. alla corrispondente categoria di azioni e sopra descritti. In ogni caso, gli azionisti di risparmio che non abbiano esercitato il diritto di recesso riceveranno azioni ordinarie della Società e, pertanto, acquisteranno il diritto di voto in tutte le assemblee ordinarie e straordinarie di Italcementi S.p.A. e godranno di tutti i diritti connessi alle azioni ordinarie, beneficiando, inter alia, dell incremento del flottante e della maggiore liquidità del mercato per tale categoria di titoli; b) alla data di efficacia della Conversione Obbligatoria le azioni ordinarie emesse prima della stessa, rappresenteranno, immediatamente dopo la sua efficacia, circa il 72,10% delle azioni ordinarie della Società, mentre le azioni ordinarie complessivamente risultanti dalla Conversione Obbligatoria rappresenteranno circa il 27,90% delle azioni ordinarie della Società. I portatori di azioni ordinarie beneficeranno dell eliminazione dei privilegi e dei diritti amministrativi collegati alle azioni di risparmio sopra descritti; gli azionisti beneficeranno della semplificazione della struttura del capitale e della governance della Società, di un maggior flottante e di una maggiore liquidità dei titoli; c) per effetto della Conversione Obbligatoria, i titolari di azioni di risparmio perderanno il diritto al cumulo del dividendo privilegiato relativo all esercizio 2012 (che in detto esercizio non è stato corrisposto per mancanza di utili) e a quello relativo all esercizio 2013 (che, sulla base della proposta deliberata dal Consiglio di Amministrazione in data 6 marzo 2014, non sarà distribuito, sempre per mancanza di utili). Sotto tale profilo, pertanto, in caso di Conversione Obbligatoria, oltre a venir meno il regime di maggiorazione del dividendo come sopra illustrato, sarà, altresì, eliminata la previsione statutaria per cui in caso di riduzione del capitale per perdite, la quota di capitale rappresentata dalla categoria delle azioni di risparmio verrebbe intaccata solo per la parte di perdita che non avesse trovato capienza nella frazione di capitale rappresentata dalle azioni ordinarie (art. 7 dello Statuto). Parimenti al realizzarsi di tale Conversione, non sarà più previsto il diritto di prelazione nel rimborso del capitale delle azioni di risparmio rispetto a quelle ordinarie, sino alla concorrenza di Euro 1,00 nell ipotesi di scioglimento della Società e liquidazione dei suoi asset. Per contro, la Conversione comporterà l acquisto di azioni con diritto di voto, a cui si ricollegherà, oltre che un mercato sottostante più liquido, anche un diverso regime normativo inerente l applicazione, tra le varie, della disciplina sulle offerte pubbliche di acquisto (in particolare obbligatorie), sugli assetti proprietari e sui diritti dei soci (e della minoranza). Ciò detto, si precisa, sempre nella medesima Relazione Illustrativa, come l operazione di Conversione non preveda il pagamento di alcun conguaglio da parte degli azionisti di risparmio. Invero, gli intermediari, che tengono i conti in capo a ciascun titolare di azioni di risparmio, assegneranno a ciascun titolare il numero di azioni ordinarie derivante dall applicazione del rapporto di conversione con, ove necessario, arrotondamento per difetto all unità di azione ordinaria immediatamente inferiore. Le frazioni di azioni ordinarie non assegnate, a seguito dell arrotondamento per difetto saranno monetizzate per incarico della Società in base al valore 3

4 risultante dalla media dei prezzi ufficiali registrati in borsa dalle azioni ordinarie nei primi tre giorni successivi alla data di effetto della Conversione Obbligatoria. Nella suddetta Relazione Illustrativa, il Consiglio di Amministrazione della Società riferisce che, comunque, si attiverà, nei limiti del ragionevole, per salvaguardare la possibilità per i titolari di una sola azione di risparmio da convertire, che ne faranno esplicita richiesta al loro intermediario, di acquistare la frazione necessaria per l arrotondamento all unità superiore di azione, al fine di poter mantenere la qualità di socio. Tutti gli altri azionisti potranno richiedere, previo pagamento del relativo controvalore, l arrotondamento per eccesso nel limite delle frazioni disponibili. Non da ultimo, la Conversione Obbligatoria, comportando una modifica dello Statuto della Società riguardante i diritti di voto e di partecipazione degli azionisti di risparmio, se approvata nei termini di legge, farà sorgere in capo a questi ultimi, che non abbiano concorso all approvazione della delibera in questione, il diritto di recesso ai sensi dell articolo 2437, comma 1, lettera (g) c.c. cui si fa rinvio, da esercitarsi ai sensi di legge. A tal riguardo, si segnala che la Conversione Obbligatoria e, dunque, anche l esercizio del diritto di recesso da parte degli azionisti di risparmio saranno subordinati alla condizione che l esborso a carico della Società non ecceda Euro 30 milioni ( Condizione Esborso Massimo ). La Condizione Esborso Massimo, a quanto riferisce il Consiglio di Amministrazione, è posta nell esclusivo interesse della Società, la quale, in ogni caso, avrà facoltà di rinunciarvi. La Società, entro 10 giorni lavorativi dalla chiusura del periodo per l esercizio del diritto di recesso, renderà noti, mediante comunicato stampa, nonché avviso pubblicato su un quotidiano a diffusione nazionale e sul sito internet della Società, i dati relativi al quantitativo di azioni oggetto di recesso e, quindi, l avveramento ovvero il mancato avveramento della Condizione Esborso Massimo e, in tal caso, l eventuale rinuncia alla condizione stessa. Qualora la Conversione Obbligatoria sia efficace, il valore di liquidazione che sarà corrisposto per le azioni oggetto di recesso è pari ad Euro 3,519 per azione, valore determinato, ai sensi dell articolo 2437-ter, comma 3, c.c., facendo esclusivo riferimento alla media aritmetica dei prezzi di chiusura sul mercato azionario nei sei mesi che precedono la pubblicazione dell avviso di convocazione dell assemblea le cui deliberazioni legittimano il recesso. ** *** ** Come già precisato, il rapporto di conversione è stato determinato dal Consiglio di Amministrazione in 0,65 azioni ordinarie per ogni azione di risparmio, risultando questo superiore a quello implicito nelle contrattazioni di mercato, sia su periodi storici di lungo periodo sia su medie di più breve periodo. Gli azionisti di risparmio riceveranno, così, un premio implicito di circa il 22,2% rispetto al rapporto di conversione implicito nella media dei prezzi sui 6 mesi antecedenti all annuncio, premio che, viene ritenuto dal Consiglio di Amministrazione sostanzialmente in linea alla media dei premi pagati in operazioni analoghe precedenti. Il premio offerto, inoltre, riduce lo sconto delle azioni di risparmio verso le azioni ordinarie ad un livello pari al 35,00%, ben inferiore alla media dei 5 anni antecedenti l annuncio. Posto che il rapporto di conversione appare essere centrale nella valutazione della convenienza dell operazione di Conversione così come proposta dal Consiglio di Amministrazione della Società, il Rappresentante Comune si riserva l opportunità di effettuare eventuali ulteriori verifiche, anche con l ausilio di consulenti esperti, lasciando, in ogni caso, alla libera determinazione degli azionisti di Categoria la valutazione finale di tale proposta. Sul punto, quale ulteriore dato, si riporta la seguente tabella che riassume una serie storia dei rapporti di conversione delle azioni di risparmio in azioni ordinarie di alcune società quotate, elaborato su dati pubblici dal Rappresentante Comune che, in ragione del poco tempo a disposizione, non si sono potuti verificare con le emittenti interessate. 4

5 Società Data Annuncio Termini Rapporto Sconto Premio sul giorno dell'annuncio Exor 11/02/2013 conversione obbligatoria 1:1 di privilegiate e risparmio 0% 11.18% e 10.18% Fiat 27/10/2011 conversione obbligatoria 0.85 ord. per azione privilegiata e ord. per azione risparmio 0.85x x 15% % 17 % e 19% Fiat Industrial 27/10/2012 conversione obbligatoria 0.7 ord. per azione privilegiata e ord. per azione risparmio 0.7x x 30%- 27.5% 36% e 34% MPS 30/11/2011 conversione obbligatoria risparmio 1:1 0% Caltagirone 2007 conversione obbligatoria risparmio 1:1 0% BNL 2006 conversione obbligatoria risparmio 1:1 0% Mondadori 2003 conversione obbligatoria risparmio 1:1 0% Buzzi Unicem 2001 conversione facoltativa 25: x 36% Indesit 2001 conversione volontaria 3:5 o 1:1 con conguaglio cash 0.6x 40% Recordati 2000 conversione 16:25 o 1:1 con pagamento conguaglio 0.64x 40% CIR 2000 conversione obbligatoria 1:1 sia per privilegio che per risparmio 0% Quanto poi allo schema della delibera, si fa rinvio a quanto illustrato dal Consiglio di Amministrazione, assumendo particolare rilievo la circostanza che la proposta di Conversione Obbligatoria sia assunta dall assemblea straordinaria della Società in data 8 aprile 2014, a condizione che la medesima proposta sia, altresì, approvata anche dall assemblea speciale degli azionisti di risparmio, convocata per il 7 aprile 2014, posto che, diversamente, si accederà in subordine a deliberare una Conversione Facoltativa. Sul punto, al pari dell argomento inerente i rapporti di conversione, il Rappresentante Comune si riserva l opportunità di effettuare eventuali ulteriori controlli e verifiche, ferma restando, in ogni caso, l intenzione di presentare un proprio rendiconto finale ex art. 146 TUF al realizzarsi della condizioni di legge per la conclusione dell iter inerente la Conversione Obbligatoria. Cordiali saluti. Milano, 17 marzo Avv. Dario Trevisan Il Rappresentante Comune dei titolari di Azioni di Risparmio Italcementi S.p.A. 5

ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO DI CATEGORIA B. 6 maggio 2014 Milano, Via Angelo Rizzoli n. 8.

ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO DI CATEGORIA B. 6 maggio 2014 Milano, Via Angelo Rizzoli n. 8. Sede legale in Milano - Via Angelo Rizzoli n. 8 Capitale sociale Euro 475.134.602,10 interamente versato Registro delle Imprese di Milano e Codice Fiscale n. 12086540155 ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI

Dettagli

Oltre alla Conversione Obbligatoria, la suddetta operazione prevede, infatti:

Oltre alla Conversione Obbligatoria, la suddetta operazione prevede, infatti: Proposta di conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie della Società; esame delle conseguenti modifiche statutarie che saranno sottoposte all assemblea straordinaria degli Azionisti

Dettagli

Assemblea degli Azionisti 4 aprile 2012

Assemblea degli Azionisti 4 aprile 2012 Assemblea degli Azionisti 4 aprile 2012 Conversione obbligatoria delle azioni privilegiate e di risparmio in azioni ordinarie e conseguenti modifiche statutarie (Punto 5 dell Ordine del Giorno) 5) Conversione

Dettagli

La tabella che segue mostra le informazioni storiche sui volumi di negoziazione e il prezzo medio di ogni categoria di azioni:

La tabella che segue mostra le informazioni storiche sui volumi di negoziazione e il prezzo medio di ogni categoria di azioni: Conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie; esame delle conseguenti modifiche statutarie sottoposte all Assemblea straordinaria degli Azionisti ordinari. Approvazione, ai sensi

Dettagli

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5 1. Proposta di eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori

Dettagli

1.1 Descrizione dei termini e delle modalità di realizzazione dell Operazione

1.1 Descrizione dei termini e delle modalità di realizzazione dell Operazione CONVERSIONE DELLE AZIONI DI RISPARMIO IN AZIONI ORDINARIE: (I) ATTRIBUZIONE AI POSSESSORI DI AZIONI DI RISPARMIO DELLA FACOLTÀ DI CONVERTIRE CIASCUNA AZIONE DI RISPARMIO DETENUTA IN UN AZIONE ORDINARIA

Dettagli

ITALCEMENTI APPROVA UN PIANO DI RAFFORZAMENTO PATRIMONIALE E DI SEMPLIFICAZIONE DELLA STRUTTURA DI GRUPPO

ITALCEMENTI APPROVA UN PIANO DI RAFFORZAMENTO PATRIMONIALE E DI SEMPLIFICAZIONE DELLA STRUTTURA DI GRUPPO ITALCEMENTI APPROVA UN PIANO DI RAFFORZAMENTO PATRIMONIALE E DI SEMPLIFICAZIONE DELLA STRUTTURA DI GRUPPO IL CONSGLIO ITALMOBILIARE CONDIVIDE L OPERAZIONE OPA volontaria sulle minorities di Ciments Français

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede straordinaria convocata per il giorno 13 febbraio 2012 in merito all eliminazione dell indicazione del valore nominale delle azioni della

Dettagli

K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F.

K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F. K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F.01008580993 RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL

Dettagli

Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi.

Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi. Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi.it RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1 Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione al punto secondo dell ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria dei Soci convocata per il giorno 23 aprile 2015 in unica convocazione, in merito

Dettagli

Assemblea straordinaria e ordinaria

Assemblea straordinaria e ordinaria Assemblea straordinaria e ordinaria degli azionisti ordinari 6-7 maggio 2014 Relazioni del Consiglio di amministrazione sui punti all ordine del giorno della parte straordinaria pubblicata ai sensi dell

Dettagli

UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO

UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell art. 34-ter, primo comma, lettera l), nonché ai sensi dell art. 57, primo comma, lett. e), del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999

Dettagli

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014 Articolo 1 Delibera In data 19 settembre 2009, l Assemblea straordinaria del Credito Valtellinese Società Cooperativa (il Creval

Dettagli

Ordine del giorno. "IFIL Investments S.p.A.", riunita in sede straordinaria, d e l i b e r a

Ordine del giorno. IFIL Investments S.p.A., riunita in sede straordinaria, d e l i b e r a Ordine del giorno L'assemblea degli azionisti della "IFIL Investments S.p.A.", riunita in sede straordinaria, d e l i b e r a 1) di approvare il progetto di fusione per incorporazione della "IFIL Investments

Dettagli

UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO

UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell art. 34-ter, primo comma, lettera l), nonché ai sensi dell art. 57, c.1, lett. e), del Regolamento Consob n.11971 del 14 maggio 1999 come successivamente

Dettagli

Signori Soci, * * * 1. ILLUSTRAZIONE DELL OPERAZIONE

Signori Soci, * * * 1. ILLUSTRAZIONE DELL OPERAZIONE RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SUL PUNTO 2) ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEI SOCI CONVOCATA PER IL GIORNO 28 FEBBRAIO

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI PORTATORI DI AZIONI DI RISPARMIO DI CATEGORIA A

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI PORTATORI DI AZIONI DI RISPARMIO DI CATEGORIA A UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via Stalingrado 45 Capitale sociale Euro 1.996.129.451,62 i.v. Codice Fiscale e Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna 00818570012

Dettagli

DOCUMENTO DI OFFERTA

DOCUMENTO DI OFFERTA DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO E DI SCAMBIO VOLONTARIA TOTALITARIA ai sensi e per gli effetti degli articoli 102 e 106, comma 4, del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 nonché dell articolo

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO SOLLECITAZIONE DI DELEGHE DI VOTO. PROMOTORE ed EMITTENTE: www.bancopopolare.it

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO SOLLECITAZIONE DI DELEGHE DI VOTO. PROMOTORE ed EMITTENTE: www.bancopopolare.it SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO SOLLECITAZIONE DI DELEGHE DI VOTO avente ad oggetto la richiesta di conferimento della rappresentanza per l esercizio del diritto di voto nell Assemblea dei portatori

Dettagli

I GRANDI VIAGGI S.P.A.

I GRANDI VIAGGI S.P.A. I GRANDI VIAGGI S.P.A. Capitale sociale Euro 23.400.000 i.v. Sede Sociale in Milano, Via della Moscova, 36 R.E.A. Milano n.1319276 Codice fiscale, Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

capitale sociale e per emettere obbligazioni, ai sensi degli artt. 2443 e 2420-ter del codice civile, delega che non è stata esercitata dall organo

capitale sociale e per emettere obbligazioni, ai sensi degli artt. 2443 e 2420-ter del codice civile, delega che non è stata esercitata dall organo Relazione Illustrativa - Parte Straordinaria 1. Attribuzione al Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell articolo 2443 del codice civile, della facoltà (i) di aumentare in una o più volte, a pagamento

Dettagli

CALTAGIRONE S.p.A. Sede legale in Roma - Via Barberini n. 28. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 00433670585, R.E.A. n.

CALTAGIRONE S.p.A. Sede legale in Roma - Via Barberini n. 28. Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 00433670585, R.E.A. n. CALTAGIRONE S.p.A. Sede legale in Roma - Via Barberini n. 28 Registro Imprese di Roma e codice fiscale n. 00433670585, R.E.A. n. 365 Capitale Sociale di Euro 109.200.000 i.v. RELAZIONE DEL RAPPRESENTANTE

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CASSA DI RISPARMIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA S.P.A.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CASSA DI RISPARMIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA S.P.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CASSA DI RISPARMIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA S.P.A. BANCA POPOLARE DI LANCIANO E SULMONA S.P.A. E BANCA POPOLARE DI APRILIA S.P.A, IN BANCA POPOLARE DELL EMILIA

Dettagli

Fintel Energia Group S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA STRAORDINARIA

Fintel Energia Group S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA STRAORDINARIA Fintel Energia Group S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA STRAORDINARIA 29 maggio 2015 prima convocazione 8 giugno 2015 seconda convocazione FINTEL ENERGIA GROUP

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato AGRONOMIA CONVERTIBILE 8% 2014-2019 CON FACOLTA DI RIMBORSO 1. Importo e titoli ANTICIPATO IN AZIONI 1.1 Il prestito

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. In data odierna i Consigli di Amministrazione di KME

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2015 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT FIRST CAPITAL S.P.A. 2010-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa

Dettagli

OFFERENTE FGC Finanziaria S.r.l.

OFFERENTE FGC Finanziaria S.r.l. DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA TOTALITARIA AI SENSI DELL ART. 102 E SEGUENTI, DEL D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998, N. 58, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO ED INTEGRATO, AVENTE PER

Dettagli

FRENDY ENERGY S.P.A.

FRENDY ENERGY S.P.A. FRENDY ENERGY S.P.A. Sede legale in Firenze, Via Fiume n. 11 Capitale sociale Euro 4.225.000,00 i.v. Codice fiscale ed iscrizione nel Registro delle Imprese di Firenze n. 05415440964 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO VOLONTARIA TOTALITARIA PROMOSSA DA INTEK S.P.A. AVENTE AD OGGETTO MASSIME N. 64.775.524 AZIONI ORDINARIE DI INTEK S.P.A.

OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO VOLONTARIA TOTALITARIA PROMOSSA DA INTEK S.P.A. AVENTE AD OGGETTO MASSIME N. 64.775.524 AZIONI ORDINARIE DI INTEK S.P.A. Milano, 9 maggio 2012 Sede Legale: 10015 Ivrea (TO) Via C. Olivetti, 8 Capitale sociale Euro 35.389.742,96 i.v. Reg. Imprese Torino - Cod. fiscale e Partita IVA 00470590019 www itk.it COMUNICATO STAMPA

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0265-19-2015

Informazione Regolamentata n. 0265-19-2015 Informazione Regolamentata n. 0265-19-2015 Data/Ora Ricezione 02 Aprile 2015 17:27:17 MTA Societa' : UNIPOL Identificativo Informazione Regolamentata : 55797 Nome utilizzatore : UNIPOLN05 - Giay Tipologia

Dettagli

!!!!! DECRETO COMPETITIVITA : LE NOVITA INTRODOTTE IN MATERIA SOCIETARIA

!!!!! DECRETO COMPETITIVITA : LE NOVITA INTRODOTTE IN MATERIA SOCIETARIA DECRETO COMPETITIVITA : LE NOVITA INTRODOTTE IN MATERIA SOCIETARIA Introduzione: Il Decreto Legge n. 91 del 24 giugno 2014 (c.d. Decreto Competitività ) e la relativa Legge di Conversione (Legge n. 116

Dettagli

Comunicato stampa. Si riporta nel seguito il testo della comunicazione di Mediobanca, redatta ai sensi dell articolo 102 del TUF.

Comunicato stampa. Si riporta nel seguito il testo della comunicazione di Mediobanca, redatta ai sensi dell articolo 102 del TUF. Comunicato stampa Mediobanca promuove un Offerta Pubblica di Acquisto sui Titoli Fresh 2003 emessi da MPS Capital Trust II e garantiti dalla Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Milano, 12 maggio 2011

Dettagli

MITTENTE: Comunicato stampa UNIFIND S.p.A. Cenate Sotto (BG) 11 aprile 2011

MITTENTE: Comunicato stampa UNIFIND S.p.A. Cenate Sotto (BG) 11 aprile 2011 MITTENTE: OGGETTO: GEWISS S.p.A. Comunicato stampa UNIFIND S.p.A. Cenate Sotto (BG) 11 aprile 2011 Si trasmette per conto di UNIFIND S.p.A. la comunicazione ai sensi degli articoli 102 e 114 del D.Lgs.

Dettagli

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015.

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: REGOLAMENTO DEI WARRANT CLABO 2015 2018 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il sistema multilaterale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO. Banco Popolare 2010/2014 4,75% convertibile con facoltà di rimborso in azioni

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO. Banco Popolare 2010/2014 4,75% convertibile con facoltà di rimborso in azioni REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO Banco Popolare 2010/2014 4,75% convertibile con facoltà di rimborso in azioni Articolo 1 Importo, titoli e prezzo di emissione Il prestito obbligazionario

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013

REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013 Art. 1 Warrant Azioni Ordinarie Unipol 2010-2013 L Assemblea Straordinaria di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. ( UGF o l Emittente ), riunitasi

Dettagli

ASSEMBLEA SPECIALE DEGLI AZIONISTI POSSESSORI DI AZIONI PRIVILEGIATE. 26 febbraio 2015 in unica convocazione

ASSEMBLEA SPECIALE DEGLI AZIONISTI POSSESSORI DI AZIONI PRIVILEGIATE. 26 febbraio 2015 in unica convocazione ASSEMBLEA SPECIALE DEGLI AZIONISTI POSSESSORI DI AZIONI PRIVILEGIATE 26 febbraio 2015 in unica convocazione RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (redatta ai sensi dell art. 125-ter del

Dettagli

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT (All 1) Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT 1 REGOLAMENTO DEI WARRANT SUNSHINE CAPITAL INVESTMENTS S.P.A. 2014-2016 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini indicati

Dettagli

DOCUMENTO DI OFFERTA

DOCUMENTO DI OFFERTA DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA ai sensi degli artt. 102 e 106, quarto comma, del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, come successivamente modificato e integrato avente ad oggetto

Dettagli

Assemblea straordinaria degli Azionisti. 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30

Assemblea straordinaria degli Azionisti. 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30 KME Group S.p.A. Assemblea straordinaria degli Azionisti 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30 Punto 1 ordine del giorno Proposta di autorizzazione all acquisto

Dettagli

Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche

Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche DOCUMENTO INFORMATIVO, PREDISPOSTO AI SENSI DELL ART. 84 BIS COMMA 1 DEL REGOLAMENTO CONSOB N.

Dettagli

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro:

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014 Premesse L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: (a) di aumentare il capitale sociale dell Emittente in

Dettagli

Approvato il piano di semplificazione della struttura del Gruppo mediante la fusione per incorporazione di Ciments Français in Italcementi

Approvato il piano di semplificazione della struttura del Gruppo mediante la fusione per incorporazione di Ciments Français in Italcementi Riunito oggi a Bergamo il Consiglio di Amministrazione di Italcementi Approvato il piano di semplificazione della struttura del Gruppo mediante la fusione per incorporazione di Ciments Français in Italcementi

Dettagli

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede ordinaria convocata per il giorno 30 aprile 2014, in unica convocazione, in merito al punto 6) dell ordine del giorno, concernente la proposta

Dettagli

Montebelluna, 25 febbraio 2011

Montebelluna, 25 febbraio 2011 Comunicato ai sensi dell articolo 102 del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58, come successivamente modificato e integrato (il Tuf ) e dell articolo 37 del Regolamento Consob approvato con delibera n. 11971

Dettagli

Saes Getters S.p.A. Ai sensi dell articolo 72 comma 3 del Regolamento Consob 11971/1999 CONVERSIONE FACOLTATIVA

Saes Getters S.p.A. Ai sensi dell articolo 72 comma 3 del Regolamento Consob 11971/1999 CONVERSIONE FACOLTATIVA Saes Getters S.p.A. INFORMAZIONI INTEGRATIVE ALLA RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI alla proposta di conversione facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie Ai sensi dell articolo 72 comma 3

Dettagli

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento )

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento ) Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 (il Regolamento ) 1. Importo e titoli 1.1 Il prestito obbligazionario denominato Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 di Euro 4.365.000,00 (quattromilioni

Dettagli

Comunicazione della Società : significa quanto descritto nell articolo 3.2.

Comunicazione della Società : significa quanto descritto nell articolo 3.2. REGOLAMENTO DEI SPONSOR WARRANT SPACE S.P.A. 1 DEFINIZIONI 1.1 Nel presente Regolamento i seguenti termini hanno il significato qui attribuito. I termini definiti al singolare si intendono definiti anche

Dettagli

Relazioni illustrative degli Amministratori

Relazioni illustrative degli Amministratori Relazioni illustrative degli Amministratori Parte ordinaria punto 4 all ordine del giorno Relazione illustrativa degli Amministratori Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi

Dettagli

Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie

Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie Art. 1. Importo, titoli e prezzo di emissione Il prestito

Dettagli

TerniEnergia S.p.A. Entità del beneficio (voto doppio), vesting period e diritto reale legittimante.

TerniEnergia S.p.A. Entità del beneficio (voto doppio), vesting period e diritto reale legittimante. TerniEnergia S.p.A. Relazione illustrativa degli Amministratori sulla proposta concernente la materia posta all ordine del giorno redatta ai sensi dell articolo 125-ter del Testo Unico della Finanza (D.

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI A.S. Roma S.p.A. P.le Dino Viola, 1 00128 Roma C.F. 03294210582 P.I. 01180281006 Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte di AS Roma SPV LLC ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

Dettagli

Buongiorno S.p.A. Sede Legale: Parma Borgo Masnovo, 2 Capitale sociale: Euro 27.651.955,50 i.v. Registro Imprese di Parma e C.F. n. 0269982.004.

Buongiorno S.p.A. Sede Legale: Parma Borgo Masnovo, 2 Capitale sociale: Euro 27.651.955,50 i.v. Registro Imprese di Parma e C.F. n. 0269982.004. Buongiorno S.p.A. Sede Legale: Parma Borgo Masnovo, 2 Capitale sociale: Euro 27.651.955,50 i.v. Registro Imprese di Parma e C.F. n. 0269982.004.5 ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 28 30 aprile 2009 Relazione illustrativa

Dettagli

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE.

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER IL GIORNO 29 APRILE 2015 RELATIVA AL SETTIMO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

Introduzione alle società di capitali

Introduzione alle società di capitali Appunti di Economia Società per azioni Introduzione alle società di capitali... 1 Società per azioni (S.p.A.)... 2 Diritto di voto... 3 Diritto agli utili ed al dividendo... 4 Diritto di opzione... 5 Le

Dettagli

La prima cedola (in pagamento l 1 giugno 2010) avrà durata dalla Data di Godimento (inclusa) all 1 giugno 2010 (escluso).

La prima cedola (in pagamento l 1 giugno 2010) avrà durata dalla Data di Godimento (inclusa) all 1 giugno 2010 (escluso). REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO CONVERTENDO BPM 2009/2013-6,75% Articolo 1 - Importo, titoli e prezzo di emissione Il prestito obbligazionario a conversione obbligatoria denominato

Dettagli

NOTA INTRODUTTIVA Documento Informativo Regolamento Emittenti

NOTA INTRODUTTIVA Documento Informativo Regolamento Emittenti S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AI PIANI DI COMPENSI BASATI SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE S.P.A. (redatto ai sensi dell articolo 84-bis del

Dettagli

AVVISO AGLI AZIONISTI DI NAVALE ASSICURAZIONI S.p.A.

AVVISO AGLI AZIONISTI DI NAVALE ASSICURAZIONI S.p.A. AVVISO AGLI AZIONISTI DI NAVALE ASSICURAZIONI S.p.A. Modalità e termini di esercizio del diritto di recesso ai sensi dell art. 2437 e seguenti del codice civile e di esercizio del diritto di vendita ai

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE predisposta ai sensi dell art. 2441, comma 6, cod. civ. secondo e terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria degli Azionisti

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A.

Cerved Information Solutions S.p.A. Cerved Information Solutions S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli Azionisti Unica convocazione: 27 aprile 2015 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Gli aventi diritto di

Dettagli

DOCUMENTO DI OFFERTA. Gewiss S.p.A. OFFERENTE Unifind S.p.A.

DOCUMENTO DI OFFERTA. Gewiss S.p.A. OFFERENTE Unifind S.p.A. DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA TOTALITARIA ai sensi dell articolo 102 del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (come successivamente modificato ed integrato) avente

Dettagli

Assemblea Straordinaria degli Azionisti 18 novembre 2015 ore 15.00 in prima convocazione ed occorrendo 19 novembre 2015 ore 15.

Assemblea Straordinaria degli Azionisti 18 novembre 2015 ore 15.00 in prima convocazione ed occorrendo 19 novembre 2015 ore 15. Assemblea Straordinaria degli Azionisti 18 novembre 2015 ore 15.00 in prima convocazione ed occorrendo 19 novembre 2015 ore 15.00 in seconda convocazione RELAZIONI ILLUSTRATIVE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER LA DELEGA EX ART. 2443, C.C. AD AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER LA DELEGA EX ART. 2443, C.C. AD AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER LA DELEGA EX ART. 2443, C.C. AD AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE predisposta ai sensi dell art. 72 e secondo lo schema n. 2 dell Allegato 3A del Regolamento

Dettagli

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti,

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti, ASCOPIAVE S.p.A. Via Verizzo, 1030 Pieve di Soligo (TV) Capitale Sociale Euro 234.411.575,00 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Treviso n. 03916270261 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL

Dettagli

Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE

Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE RELATIVO ALL AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE DI WARRANT BANCA INTESA S.p.A. VALIDI PER VENDERE A BANCA INTESA AZIONI ORDINARIE O AZIONI DI RISPARMIO BANCA COMMERCIALE ITALIANA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 D.Lgs. 58/1998

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 D.Lgs. 58/1998 KME Group S.p.A. Intek S.p.A. COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 D.Lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. FUSIONE PER INCORPORAZIONE

Dettagli

INDICE DELLE OBBLIGAZIONI

INDICE DELLE OBBLIGAZIONI DELLE OBBLIGAZIONI Art. 2410 c.c. Emissione... 1 1. Premessa... 1 2. Competenza... 3 2.1. Competenza dell organo amministrativo... 3 2.2. Competenza di altri organi sociali... 4 2.3. I compiti del collegio

Dettagli

SANPAOLO IMI ACQUISISCE IL 100% DI BN HOLDING A

SANPAOLO IMI ACQUISISCE IL 100% DI BN HOLDING A Comunicato stampa SANPAOLO IMI ACQUISISCE IL 100% DI BN HOLDING A seguito della scissione parziale di INA lancia l OPA totalitaria sulle azioni ordinarie di Banco di Napoli Torino, 13 giugno 2000 - Il

Dettagli

2 aprile 2015: unica convocazione

2 aprile 2015: unica convocazione SPACE S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2 aprile 2015: unica convocazione Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulle proposte concernenti le materie all ordine

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI ( STOCK OPTION)

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI ( STOCK OPTION) DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI GREENERGYCAPITAL S.P.A. APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 11 SETTEMBRE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 D.Lgs. 58/1998

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 D.Lgs. 58/1998 Cobra Automotive Technologies S.p.A. Drive Rent S.p.A. (società appartenente al Gruppo KME Group S.p.A.) COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 D.Lgs. 58/1998 I CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE.

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER IL GIORNO 29 APRILE 2014 RELATIVA AL PUNTO TRE ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS.

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS. 58/98 E DELL ART. 84- DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

19 maggio 2014 (Unica convocazione)

19 maggio 2014 (Unica convocazione) SCREEN SERVICE BROADCASTING TECHNOLOGIES S.p.A. Sede di Brescia, Via Giuseppe Di Vittorio 17 Capitale sociale: Euro 13.190.476,00 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA e Numero di iscrizione al Registro delle

Dettagli

Premessa * * * Signori Azionisti,

Premessa * * * Signori Azionisti, Eurofly S.p.A. Sede legale in Milano, via Ettore Bugatti n. 15 Capitale Sociale Euro 11.084.271,92 Codice Fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano 05763070017 Soggetta ad attività

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ predisposta ai sensi dell art. 72 e secondo lo schema n. 3 dell Allegato 3A del Regolamento adottato con Delibera

Dettagli

Spett.le. Commissione Nazionale per le Società e la Borsa Divisione Strategie Regolamentari Via G.B. Martini, n. 3 00198 ROMA

Spett.le. Commissione Nazionale per le Società e la Borsa Divisione Strategie Regolamentari Via G.B. Martini, n. 3 00198 ROMA Spett.le Commissione Nazionale per le Società e la Borsa Divisione Strategie Regolamentari Via G.B. Martini, n. 3 00198 ROMA Roma, 26 novembre 2014 A mezzo SIPE (Sistema Integrato per l Esterno) Oggetto:

Dettagli

Assemblea Ordinaria e Assemblea Straordinaria degli Azionisti

Assemblea Ordinaria e Assemblea Straordinaria degli Azionisti Assemblea Ordinaria e Assemblea Straordinaria degli Azionisti Relazioni illustrative sulle proposte concernenti le materie all'ordine del giorno dell'assemblea Ordinaria e dell'assemblea Straordinaria

Dettagli

Punto 5 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria

Punto 5 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria Punto 5 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria Modifica del regolamento del Prestito Obbligazionario Convertendo BPM 2009/2013 6,75%. Conseguente attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento PUNTO 7 DELIBERA PIANO DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI RIVOLTO AI DIPENDENTI E AI PROMOTORI FINANZIARI DI BANCA POPOLARE ETICA S.C.P.A. E AI DIPENDENTI DELLA FONDAZIONE CULTURALE RESPONSABILITÀ ETICA NELL AMBITO

Dettagli

Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento )

Regolamento dei Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017 (di seguito il Regolamento ) Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento ) GLOSSARIO Ai fini del presente Regolamento i termini indicati qui di seguito hanno il seguente significato: Azioni

Dettagli

GO INTERNET S.P.A. **.***.** **.***.**

GO INTERNET S.P.A. **.***.** **.***.** GO INTERNET S.P.A. **.***.** PARERE DEL COLLEGIO SINDACALE EMESSO AI SENSI DELL ART. 2441, COMMA 6, C.C., IN ORDINE ALLA CONGRUITÀ DEL PREZZO DI EMISSIONE DELLE AZIONI DI COMPENDIO RELATIVAMENTE ALL OPERAZIONE

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE ( PHANTOM STOCK OPTION)

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE ( PHANTOM STOCK OPTION) DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE (PHANTOM STOCK OPTION) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 29 NOVEMBRE 2007 (redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

FRENDY ENERGY S.P.A.

FRENDY ENERGY S.P.A. FRENDY ENERGY S.P.A. Sede legale in Firenze, Via Fiume n. 11 Capitale sociale Euro 4.225.000,00 i.v. Codice fiscale ed iscrizione nel Registro delle Imprese di Firenze n. 05415440964 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016. allegato "B" all'atto numero 5970 della Raccolta. Articolo 1. Warrant Safe Bag 2013 2016

REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016. allegato B all'atto numero 5970 della Raccolta. Articolo 1. Warrant Safe Bag 2013 2016 REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016 allegato "B" all'atto numero 5970 della Raccolta Articolo 1 Warrant Safe Bag 2013 2016 L Assemblea Straordinaria di Safe Bag S.p.A. (di seguito la Società o Safe

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti Confermati i dati del bilancio consolidato già comunicati a febbraio

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. GRUPPO BANCARIO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. GRUPPO BANCARIO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. GRUPPO BANCARIO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ai sensi dell art. 2441, sesto comma, c.c. e dell art. 72, del Regolamento

Dettagli

PROSPETTO DI BASE. relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati

PROSPETTO DI BASE. relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati G L O S S A R I O PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati (a) BORSA PROTETTA e BORSA PROTETTA con CAP e BORSA PROTETTA DI TIPO

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI PER L ESERCIZIO DELLA CONVERSIONE VOLONTARIA DELLE AZIONI DI RISPARMIO EDISON

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI PER L ESERCIZIO DELLA CONVERSIONE VOLONTARIA DELLE AZIONI DI RISPARMIO EDISON RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI PER L ESERCIZIO DELLA CONVERSIONE VOLONTARIA DELLE AZIONI DI RISPARMIO EDISON Periodo di esercizio della Conversione Volontaria, concordato con Borsa Italiana S.p.A. dal

Dettagli

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 a favore dell Amministratore Delegato della Società e di dipendenti della Società e di società controllate Questo documento (il Documento Informativo

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: REGOLAMENTO DEI WARRANT MC LINK 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il sistema multilaterale

Dettagli

E U R O T E C H S.P.A.

E U R O T E C H S.P.A. E U R O T E C H S.P.A. SEDE IN AMARO (UD) VIA FRATELLI SOLARI, 3/A CODICE FISCALE 01791330309 ISCRITTA AL REGISTRO IMPRESE DI UDINE AL N. 01791330309 CAPITALE SOCIALE IN EURO 8.878.946,00 I.V. RELAZIONI

Dettagli