SUL PIÙ CONVENIENTE MODO DI FARLO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUL PIÙ CONVENIENTE MODO DI FARLO"

Transcript

1 SULLA NECESSITÀ e pratica, ed estesa sempre più la corrispondenza tanto interna, quanto esterna, come si ha pure la compiacenza di vederla aumentata di giorno in giorno, queste Memorie saranno per arricchirsi ancora di un maggior numero di ratti, e di ossenazioni pratiche, dalle quali principalmente la Società si ripromette il maggior lustro, e quella utilità di applicazione ali' arte, che è lo scopo precipuo della sua istituzione. E SUL PIÙ CONVENIENTE MODO DI FARLO MEMORIA DAL SOCIO ONORARIO Bologna 28 Giugno 18!~5. Vol. Il. 1

2 1. A llorquando, o Onol'cvoli Socii, l'aboli zione dei diritti feudali tolse l'agl'icoltore da quello stato di miseria, e avvilimento, pel quale solo c i cea~ mente seguiva la 11I'atica tl'asmessagu dal StiO antenato ~ ci conobbe hen presto l' importanza di SOltopol'l'e a rigoroso esame le pratiche e i metodi sin allol'a adoperati a finc di vederc c se erano dessi secondo ragione, e suscct.libili Ili mi glioramcnto. Risorsc allol'a l'agl'ieoltore a vita novella, e ambendo al primo rango tra gli uomini, l1cl'cio cchè sia il l'affinamento del\' industria campestre la più pura sorge nte della pubblica prosperità, ado)lrò d'appoggiarne lo studio a sccure basi, e la pratica applicarne a pl'inci})ii, i quali aven(lo scientifica derivazione guidasserlo pel' diritto e siclii'o caj!lmino. Fu allora insomma che fu applicato il 1'3zìonali smo all' Agricoltura, o in altri termini ful'ono chiamati al suo progrcsso t utti i lumi che le scienze fisiche e chimiche llossono somministrare. 2. Ma plll' tl'opllo, sì co me al sol'gere d'ogni lllilova meuto sllole intervenire, una tale applicazione non produsse que' salutari effetti che da Lei sperare poteansi. Gli scienziati s' illl)l adl'onirono ben tosto di questo ca mp o nuovo alle 101'0 so tlih l'icel'che, e llubblical'ono chi dalla cattedra, chi da lle sale accademiche, chi col mezzo di opere periodiche in molta copia pl'inci})ii > e teorìe, che il ])iù delle Volli} trovarono vcrilìcazionc soltanto cntl'o le pareti de' loro gabinetti. E pel'ciocchè dessi Illai d~to di piglio, non avcsscl'o alla marra, ed all' al'alro, nè tamlloco calpestato il terreno a cui l'ifel'ivansi i 101'0 studii, parlarono lungamente un lingua ggio oscuro ai pr~tici agricoltori,

3 i quali ignari de'vantaggi rccati au' agronomia dtl lj ' applicazione de' llrincillii della Fisica c dclla Chimica 110n tlbbandonarono le anticbe loro pl'utiche ehe a gl'ave stento. Che più, volendo quesli tcoristi dimostrare col fatto la verità de' 101'0 principii, c Ilon bene conoscend o la natlll'a dc' materiali che nelle sperienze adoperavansi, intcrvenne che hene spesso i faui non corrisposcro alle teoriche; I)er conseguente il pratico diltidando del teorico spul'se di ridico lo i di lui razionali principii J e mostros si lungamcnte ostinato a cedere a qualsiasi innovazione. 3. Ma l'epoca è I)u i" giunta in cui munifestissimi risultano j vantaggi derivanli dali' Agronomia l'azionale, iml)el'occhè molli pratici agricoltori hanno ancora allo studio delle scienze fisiche icato, e si crede ave r trovato fi nalmente mo(lo di parlal'e alla mente dcgli indotti mercè l'istituzione dc' poderi-modelli. Pa l'e adlhhjlie che l'età nostl'a abbia tutti i mezzi trovati al progresso c miglioramento dell' industl'ia ca mpestre. E chi ne dubitcl'cbhe J o Signori, al vcdcrc che dapel'tutto s' instituiscono cattedre ed accadcmie d' AgricoltLII'a ; )lei' og ni dovc escono giorna li a spargere tra il 110poio coltivatore le utili cognizioni ; in molti lu oghi sorgono i lloderimodelli? Purc mi è avviso impol'ti so mmamcnte il considerare se tutte queste cose bnstino qualora non si pensi ancol'a a illnollral'c una conven iente istruzione sino al villico materiale esecutore tuttora dcgli ordini, quando a ]ui piaccia, dell' Agronomo razionale. Ed è ciò app unto che io andrò considerando, o Signori ) in questo qualsiasi IUio rugionamento. 4. L' Agl'onomo teorico J o il proressol'e che insegna da una cattedra, o da lin a. accademia l'arte, o la scienza del coltivatore, parle da prineipii assolutamente veri, pcl'chè dipendellli dall e leggi immutabili della natura, Ricorrendo alla ossel'vazione IleI' constnttll'c la regola chc la natura tiene in tutte le sue operazioni, egli ha potuto gi udical'e delle modificazioni che lo stato) lell'atmosfera, la va riela dc'climi, e le diverse qualità del suolo operano ne' pl'odotti, e risalendo dagli effetti alle cause ha potuto determinare e spiegare l'azione che l' acfjua, il calo l'e, la luce, il suolo, gl' ingl'assi esercitano sul vegetale, e l'cndel' manifesta. infine la parte che ad ogn uno tocca di qu es ti age nti ne' gl'andi c piccoli fenomeni. Di (Iues te idee, di tali lh'incipii erudita la mente un o studioso, Agl'onomo nazionale esce dalle sc liole. Ma questi eruditi giovani sono poi que' che mettansi a coltivaìe i campi? Signori no. L' arte pui'a del coltivare rimane sempre affidata a perso ne ro zze, incolte, prive in somma di tutte quelle cognizioni, per le quali lina l'azionale condotta pervenga alle 101'0 opel'azioni. Incapaci assolutamente d' intendel' c la ragionevolezza di Cjualche nuovo ed utile metodo oppongono la più caparbia ostinazione ad adoperarlo, c il piil delle volte con villana mal izia si piccano d' O)lel'are in contl'ario a ciò che 101'0 è stato indicato, [o guisa che le belle ed utili scoperte l'i mangono sovente scritte ne'corsi di lezioni teoriche, negli atti delle accademie, o scolpite solo nella crudita mente di colo)'o, di cui le candide man i apel'tamente dismostrano non essere mai state l)ercosse dali' ardente l'aggio dell a ca ni cola. S. 1\Ia supponiamo llllt'e che di questi Agl'onomi razionali alcu ni la vila truessel'o nella (Illiete de' campi a studiare i modi tlltli d' opera re secondo "ragione, e l'antico delto verificassero dci " q!tondam s!tmmi viri arabant tel'ram " sia mo noi ben certi che i pl'inèillii tcol'ici ogg idì stabiliti siano assolutamente veri? Non può Dega l'si che i falli su cui posano tali principii non siano numerosi : ma sono pel' avventura abbastanza )lalesi le Ulodifieazioni che vengono poi'tale dalla natura del suolo, daljl az ione de' co ncimi, dallo stato deu' atm osferu, da ll' influenza del clima, da lle diversità d'esposi zione!" Un fa tto osservato in lin luogo pl'odul'rassi esso costant emente in 1111 altro? In agricoltura non bastano i fatti isolati a stabi lirc pl'illcilli i general i. A fine di trarre giuste consegue nzc generali e )ll'a tiche> ra ti ' uojlo ave rli osservati c vel'incati sotto )' influen za di tutt.i gli agenti suenunciati, e conosce l'e le mod ifieazioni che ognuno di essi vi può IlI'odUiTe. Se g Li agenti della vegetazione fossero eostantcmen te i medesimi, se la 101'0 azione fosse dovunqne uniforme, un fatto bene ossel'vato rormcrebbe un }u'incip io applicabile a tutte le località; ma la 101'0 differenza d' azione modifica neeessa l'iamente i l'isultamenti ; }lc l' conseguente un genere di coltlll'a che prosperi in un )la ese non riesce in un altl'o; ed un agricoltol'e che voglia sperimentare nuovi metodi riusciti altro\'e fe licemente> e sovente in gannato nelle sue speranze, perciò che egli non abbia potuto l'innire tutte le medesime cause di successo, 6. Per che mi è uvviso aver sllfliciente ragione a concl ud ere che per stabilire in Agronomia canoni e rol'mole generali non basi i la semplice teorica praticata dalle catledere, ma sia eminentemente necessario l'appoggio di sperimenti fatli con tutte quelle possibili e minute avvertenze che solo può sentire colui, il quale sia a}lpielloconvinto della ragionevolezza d'uilill'in cipio. li Voi, o Signori, in segnereste a me che in tino sperimento se una sola cil'costanza manchi, esso può facilmente in vilupllare la verità c condurre a l'isultamenti crronei. Come }lotrà adunque l'agronomo teorico in del icate prove fidarsi del villico non persuaso, nè tampoco convinto della ragionevolezza del tentato? potra egli stesso rarla da material e operatore, acquistcranne co~ fa cilita l' abito e la foi'za? e 110i come ;:ulopral'e qualora lino stesso tentativo debba farsl in più luoghi contemporaneamente? potrà egli in l,ari

4 7 tempo un PI'o)))'ietario di molti podel'j soprastal'e a nuove OIJel'azioni che con ispcranza di utilità ami in ognuno praticarc? Se tenta l'cspel'imento in un sol luogo, si è dimostrato riuscire inconcludentc ; c ~SC a seguire le norme razionali vorrà in ljiù luoghi contemllol'aneamentc tcntal'lo, affinchè la differenza de' l'isultamenti dillcnda solo da circostanze calcolabili, dovl'à riporre stia fhlllc"ia nel colono, che rigorosamente eseguisca gli oì'dini avuti. 1\la avuto riguardo nllo stato attuale dc' nostri pratici coltivatori, sal'll forse ben collocata la fiducia d'uno spcl'imentatol'c? non sarà pel' certo alcun che lo elica', Quante volte non vicne al rustico la tentazione d' operare in contrario... o pci'chè non abbia fe(ie sufficien"te nelle norme IJrescl'iLlegli, o Ilel'chè abbia mal intcso il comando!..,,, A.spettate anche due (fiorni a mietere il frumento, dice il padrone al colono,... non vo' Si falci l(t campa che al l Jri llcipio della setti11iana prossima,,. " ma chi noi sa che aljpen~ quello scomljare dal campo, apparc in esso il simbolo di CCI'erc,,, '... L'escmpio del vicino... un' antica ereditata tradizione, il timore di tcmporali, l'avarizia posso no nell' animo del colono assai più che le ragioni, e lo sdegno del padrone. Si potl'ebbc studiare alla ricerca di modi, onde il villico fosse astl'ctto dal timore, e dall' interesse ad eseguire ' precisamente gli ordini 3vuli : ma oltl'echè tali lu'ovvedimenti mai sarebbero sostanziali, dcgenel'ercbbel'o facilmente in sistemi feudali ; cose tuttc contrarie ai llrogl'cssi dell' industria non che alla nallli'a del secolo nostro, 7. A questo parmi si possa sostanzialmente )li'ovvedcre ogni (fualvolta solo adoprisi di guisa che il materiale 01)cl'atol'c s' impossessi dclla ragionc IleI' la quale una lal cosa gli viene comandata, c possa dil'eltumcntc conoscere l' utilc finc del ricevuto comando. Volcndo appoggiarc a logico raziocinio questo mio asserto dirò che come è massi ma gcnel'ale che le cose appresc razionalmcnte l'cstino Vili IUllgamentc nella memoria delle a]lprese Iler un scmplicc giuoco di qllestll ; così qualsiasi l'azionale pratica agronomica, sc nnga alljn'csa dai vmici pcr via d' un ragionamento ch' essi siano a fare astretti, durel':ì nella 101'0 mente assai più luuga IJezza dclle regole empiriche cs)li'esse materialmente, l\ii si dil'à che fin dall'jnfanzia il pratico agricoltorc intende pnrlar di colttlrn, e vien crcscendo tra i c'amili e il lavoro, di guisa chc la pratica agricola gli alldiviene senza fatica alcuna abituale; non occorl'ere quindi a lui di ragionare, ma sì bcne di star ligio a ciò che gli trasmctte il lladl'e l'eggitorc, Tutto qucsto andrebbc bene qualora questi vecchi coloni non avessero la mente in gombl'a di l)rcgiudizii quanto ai sistemi di coltivazioni; qualora le nol'me stabilite, Ic forlllole, i canolli agronomici non fosscl'o suscettibili, c bisognosi di migliol'amento ; e quando infine mai aicullo nuovo metodo non fosse pcr sorgere che l' industria facesse }ll'ogl'edil'c, l'la perciocchè oguun sappia che su' progressi dell' inelustria agl'icola oecol'l'a oggidì modificare, e in alcun caso anco distruggcre le vielc usanze; occorl'a introdur nuovi mctodi, c nuovi sistemi; OCCOlTa una moltitudine di delicati c difficili s l~c l'im c nli ; c M pcrciocchè si3si dimostl'ato non }Jotcl'si qu esti coordinare a decisivi risul tamcnti qualora non si suppon ga il colono atto a conosccrc gli utili fini dcii' o])crat'?, )larmi non andai' di molto CITato concludendo che ti'a i mczzi oggi dì studiati al miglioramento dell' industria call1})estre debba quello ancol'a novel'al'si dell' istmzione del pratico Agl'icoltore, 8, Venendo impertanto alla ricerca de' mezzi più acconci ad ottenere si fatta istruzione due ben tosto pei più l)rincillali mi si affacciano alla mcnte ; uno quello deile opere I)el'iodichc in poijolari letture ordinate; l'altro qucllo dell' istituzione de ' ca mili ~S I)erim e l1talì secondo il piano proposto dal Chiar, nostl'o Segretario Prof, Contl'i, Considel'ando al primo quanto mi scmlu'a ejficace e nobilissimo, qualora sia ben diretto... altrettanto è infclic ~ nelle suc conseguenze, se non v ~ n ga unicamente e giudiziosamente coordinato al pubblico bene, Non è cosa chc meriti profonde meditazioni, e interessi la coscienza degli uomini più della compilazione di un' opera destinata alla istruzionc del popolo, di un libro in SODlma chc debba correre per le mani di tutti. Non credo sia alcuno tra Voi, o Signori, il qual non abbia di ciò llieno convincimcnto, 11cr che trapasso dci mio asserto ogni dimostrazione, lua dove sono oggidì i giornali agl'onomici pubblicati con tanta coscicnza? vorrem forse dire tengano il 101'0 fine qlle' tanti che ci pervengono da tutte parti d' ElII'OI)a, i quali )licni sono ~i idee, che allpena conccpite una macchina le pl'opnga })el mondo con incredibilc celerità? "or remo forse ritencr del tutlo buone le IJolemiche del dirc c contraddire? Pochi beli sono quelli che alla }lrefata istruzione solo mirando trnggono pc' campi la loro vita, c pei ministero d' un giornale inscgnino quel che di buono od utilc han ravvisato, lo alcun nc conosco tra noi, dj cui l'avviso il volto e le mani fatte color di bronzo da' diretti raggi del Sole : ma opera sì elevata, c laboriosa non può esserc da un 5010 sostenuta ; chè nella varietà dcgh umani eventi non è lecito sperarc sulla forza di un solo individuo,; 110i le asserzionj, i faui riferiti da un solo non acquistano un perfetto fondamcnto di verità, Qualora pel'tanto qucsto primo mezzo da me accehnato sia ritcnuto buono al fine discorso, ad adoljel'arlo deve concoj'l'el'c un numero di individui abbastanza grande aeciocchè le cose )H'odotte abhiano ogni possibile fondamento di verità e quçll'" autorevole sanzione di cui è plil' d'uopo siano munitc le idee

5 8 comunicate alla massa d' UI1 popolo coltivatore. E a chi convcl'1'à meglio ciò fare che a una Società Accademica, a Lei che in sè racchiude tulli gli clementi aui quando voglia atlopel'ul'li ad attenel'c si alto fine? E quali sono le Società Agronomiche d' oggidì che pensino alla popolare istruzione? io non ne conosco i ed ecco il )lci'chè io dissi che era sommamente importante l'esaminal'c se in fine poi queste istituzioni coordinavano i 101'0 studii all' assoluto progresso dew industria campestre non I)Cnsando all' istruzione del colono. Che se sperar potessi le mie parole, o Signol'i, avcssc l'o avuto presso vo~ qualche forza di convincimento, io oserei pl'egul'vi a }JCnS3I'C seriamente a quanto dissi j perciocchè un giornale agl'ario dcstinato a Il' istl'llzione llollolal'e da Voi compilato diverebbe UIlO stl'llmento potentissimo a promllovcl'e quell' industria che rende prospere le nostre contrade, 9.' Passando al' seeondo mezzo io non an'ei parola da agginngel'e a quanto disse in questa Sala medesima il sullodato Professor Contri, se noli nh' voti acciocchè avesse IHIl' effetto }' utilissima di lui })l'op'osta, l\fa siarni IHII' concesso di riflettere che se a' suoi progettati campi sperimentali fosse aggiunta una scuola ordinata nel modo che ora dirò, otterrebbero questi pill facilmente l'utile loro fine, Non àvvi Comune la quale ilei' quanto piccola e povera sia non tenga un maestro di leggere, scrivere e aritmetica, Ora llarmi ben fatto si cercasse una persona che conoscesse hene i princillii fond ame ntali della agronomia razionale ; e questa fosse in llal'i tempo e il conduttore del camposperimentale, c il prccettorc del leggero, della calligrafia, e dell' al'itmctica: potesse quindi far apprende l'c a' suoi discepoli le ragioni pill }H'ineipali dcii a razionale Agronomia. Un abile pl'ecetlol'c può trarre partito dalle cose più ovvie ad avvezzare la mentc dc' giovani al raziocinio, alla considerazione, al sentimento della verità. Anete veduto, o Signori, di quelle C~H'tC r3ppl'escntanti animali domestici, attl'clzi, utensili fami gliari destinate a far a}lljl'cndcre con facilità c ad imprimcr meglio nella rncolol'ia dei bam bini c il nome prolwio delle cose c il modo con cui questo ralllll'cscnta.si IJei simboli ol'dinarii dellc lettere, lo penso c sse r~ questo un lliezzo assai acconcio a f,lcilital'c lo studio del leggcre, e della calligrafia, non chc ad imlll'imel'c }li'esto nel1a mcnte i mutui rapllorti (lclle cose che lliù si usano nclla vita, Ora pel'tanto se si cercasse di comporre pei contadini che vanno a scllola di leggere e scrivere di queste carte o disegni rapprcsentanti alberi, fl' lilli, semi, radici, piante divel'se, biadc, siepi, concimi, strumenti agl'ad, animali inservienti alla agricoltura non cl'edete voi che ciò facilitasse meglio ili 101'0 l'apprcndere del leggere e dello scrivere? appena nati hanno avuto innanzi agli occhi quclle cose i sono rimaste pl'ofondamente impresse nella loro mentc, quindi 9 vcdcndolc dipinte o scolpite coi 101'0 nomi l'is}lcllivi, <jllesli ancora per nesso di idee si scolpiscono piil lll'esto nella )01'0 mente. Un lll'ecettol'c l)ertanto ritornando coi pill adulti su (jlleste cose potrebhc lll'entler cagione di farvi sopra ragionamenti a 101'0 utilissimi. Egli mostl'a, a eagion Il' esedll)io, allo scolal'o un disegno il qualc rappresenta il colono in atto di escavarc colla vanga un fosso; quante cose non lhiò dirgli a sua cl'udizione? lhiò dirgli chc lo scavamento de' fossi è essenzialc al perfetto scolo delle ac(jue, le rluali se di sovcl'chio soffermansi attol'no alla pianta le recano noclimento; vien quindi per consegnente di discorrerc ]a necessità di colmar bcnc 1111 ca mpo, o sia di disporne la superficie in una curva tale che le acque sovra cadentivi non siano,nè Iroppo f,!cili ) nè troll})o (lifficili ad effluire da lui a seconda delle divcl'se qualità dei terren i ; IlOi la necessità di format'c il ca mpo in qucsti allol'chè siano piuttosto foi'li a modo che l'acqua che Vl piove effluisca da lui il piìl prcsto che sia possibile ; all' incontl'o nei terl'eni dolci vi si trattenga un convenientc tempo eco Queste ed altl'e tante simiglianti cosc qnel precettorc può dil'e, chc alla vostra crudita piuttosto che alla mia mente ponno l'allprcsent3l'si J o Signori. Nè crediate io pretenda si debbano el'ud il'c i coloni come gli studenti di un Liceo ; Dio mi gnal'di dal pcnsiero di far di tutti gli uomini altl'ettanti letterati, 1\1i è avviso solo si debbano istruire tanto da l'cnderli suscettibili d' intendel'e la ragionevolezza llelle 1lI0dificazioni, o de ' nuovi metodi di cui fosse ritenuta utile l' introl1i1zionc. lo hen mi lusingo chc, sentita la necessità di ciò fare, alcuno non sia il ljuale vegga la cosa pel' impossibile. 1n un' epoca in cui si pensa a fal'c app rendere ai nosll'i giovani articl'j il modo d' 31111lic3rc le scienze Fisiche c Chimiche alla llcl'fetta costl'llzione di ciò che servir dcve agli usi comuni della vita llarmi bene no n si debba ritenere imllossibire che un colono ap}h'enda la ragione l)el' la qualc gli alberi vegetano meglio quanto piìl sono l'un dalp altro dista nti. Ma l'itornando alla istl'01.ione nel caml}o -spcrimentale pal'mi che questa IlO tesse divenlare ulile e completa pel'ociocchè i giovani villici usando di continuo in quello si famigliarizzflsscro fin dai verdi loro anni con quelle }lrflliche che sono secondo ragione, e a 10CO a poco avvezzassero la mentc al sentimento dclla verità. E tutto ciò quanto non migliorerebbe la 101'0 condizione promllovendo in pari tempo l'industria? Se sia vel'o che la civiltà ingeneri ne' popoli la llrosllcrilà, duhbio alcuno non havvi chc da un convenientc incivilimento dclla Classe de' nostri IlI'atici agricoltori utile immenso non debba pel'vcnirne, lo. Tutta la difficoltà consisterebbe nel l'invenil'e precettori idonei al su riferito esercizio ; ma lilla tale diflicollà a mio credel'e ha fondalllento in Vol. II. 2

6 el'rore invalso <1a lungo temllo nella società, lallo il quale, quella ancora svanirebbe. fo intendo accennare a quel che io chiamo errore di porre alle elementari istruziflni, e ah' istruzione delle classi infime le persone che hanno ncli' insgenamento minore abilità c minol' dottrina, mentre a me pare che tutto l'opposto dovesse inlcl'vcnil'c. Si tratta a cagiono d'esempio di eleggere un Maestro per una Villa" basta cile sappia lcyyere e scrivere, tutti dicono, cile impo1'ta sia un bravo uomo? " e così i Jlill grandi matematici ) sebbene la matematica sia il fondamento principale di tutte le scienze, sono sempre destinati alla istruzione di una parte di essa che utile diventa solo ad al ~ Clini. 1\Ia se invece si dessero all' insegnamento delle matematichc elemcntari, ogni studioso di qualsiasi scienza lloll'cbbe apprendere quelle forme generali Ili logico ragionamento, che valgono in tutto e pel' tutto; ]e fjuali fol'lne generali Ilon ponno insegnarsi ehe da coloro, che di tali studii si so no avvicinati alla meta del perfezionamcnto. I\la ditemi, o Signori, se un valentissimo Ul'chitcllo comincia una casa, qualora tullo sia ben preparato, e le fondamenta siano perfcttamente disegnatc e I)oste l il condurla a tcl'mine non potrà fol'se esser 0llcra anche d'un mediocre? D'altra parle immaginate che un impel'ito Ingegnere malamente cominci un Palazzo, quando le fonda menta siano mal disp08le, <Iual sarà sommo al'tefice cui valga l' ingegno di condurlo a pcrfezione? Così è ancora dell' inscgnamento delle AI'ti, e lielle Scien7.c: e senza che io vi guidi, o Signori, pci' diritto ragionare alla lllia ap plicazione voi già comprendcrctc bcnissimo a che io mil'i. 11. ComlJl'ovata adunq'l1c la necessità che quella rozza c povera gente, di cui è stato discorso, abbia abilissimi precettori, là ricerca e il ritrovamento di questi sono totalmente riposti nell' amore che ognuno dovl'ebbe profcssare aw incl'emenlo dcll' Industl'ia campcstre ; c nelle qualità che dovl'ebbero far distinguere il vero dal pseudo-scienziato. Uomo a cui il Datol' d'ogni bene abbia prorligato lumi intellettuali non dcve l)iu vivcre IleI' sè, ma sì bene pel' altl'ui. Sacrificando ad ogni personale interesse deve correre colla fiaccola della Scienza ad illuminare le tenebre dcgli erro l'i e dei pregiudi zii, sforzandosi a 1'0mpel'e e a superare fjuanti ostacoli incontri pel' via. E il primo che correrà volontel'oso a spal'gel'c trai villiei le utili.cognizioni j il pl'imo chc con }ll'emi e caldi detti cceitel'à in esso 101'0 P emulazione, quegli potrà bene aspil'arc al vanlo di benemerito della Patria e della Società. Già ((ualche sintomo comincia a manifestarsi nella classe dci coloni di una malintcsa civiltà: è la natura del sceolo che ve li trasporta, e fol'se non c dalo ad alcuno reprimel'lo: Ancorchè si rillutasse nccess<ll'io mantenerli nella ~li11ica 101'0 crassa ignoranza, e di 101'0 scl'virsi come mcceanici strumenti alle mire dell' agl'onomo l'azionale, farebbe d'uopo cominciare una lotta che riuscirebbe 1111l'lrOPl)0 fatale ai Ilrogl'essi dell' industria. Pal'mi llcl'lanto sia obbligo della età nostra di secondarc saviamcnte lo sviluppo della loro civjltà, e cercando bandire gl'adatamente l'immcnsa folla dci p,'cgiudizi che ingombrano le loro menti, condurli semplicemente al punto di sentire la ragionevolezza llegli utili innovamenti, non che delle utili modifieazioni ai vieti loro sistemi. '(2. Se tutti gli stlldii che oggidì si fanno a fine di migliorare l' indusll'ia campcstre, a quello ancoi' non si coogiungono di fai' penetrare il villico matcriale operatore nella ragion delle cose, egli :mi è avviso nulla possa opel'arsi di grande al pi'ogl'csso di quella. Mi è avviso, dissi; potl'ei avei' travedulo; cgli è perciò che al savio vostro giudizio m' appello 01'3, o Signori.

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

Cos è secondo voi una strategia? Ci sono strategie che si usano in più contesti? E strategie legate alle singole discipline?

Cos è secondo voi una strategia? Ci sono strategie che si usano in più contesti? E strategie legate alle singole discipline? Cos è secondo voi una strategia? Ci sono strategie che si usano in più contesti? E strategie legate alle singole discipline? Ricordate qualche strategia che vi è stata particolarmente utile nel corso delle

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Rassegna Stampa Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Roma, Marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Videoconferenza e medicina: nasce Romeo, network per la ricerca in radioterapia oncologica

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA

LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA Martedì 7 giugno 2005, dalle ore 15 alle ore 20, si è svolto il 3 convegno alla Camera dei Deputati dell Associazione Nazionale ConVoglio Valori (per il 1

Dettagli

Il problem solving in classe Scuola primaria. Primo incontro 4 dicembre 2015 Pietro Di Martino dimartin@dm.unipi.it

Il problem solving in classe Scuola primaria. Primo incontro 4 dicembre 2015 Pietro Di Martino dimartin@dm.unipi.it Il problem solving in classe Scuola primaria Primo incontro 4 dicembre 2015 Pietro Di Martino dimartin@dm.unipi.it PREMESSA I perché della scelta del percorso di quest anno Problem solving I giochi e le

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

La destinazione dell uomo

La destinazione dell uomo Lettura 2 Johann Gottlieb Fichte La destinazione dell uomo Johann Gottlieb Fichte, Lezioni sulla missione del dotto, a cura di G.P. Marotta, Bergamo, Minerva Italica, 1969, pp. 47-53, 56-57, 59-60 Nel

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Il terzo gruppo era formato da:

Il terzo gruppo era formato da: Il terzo gruppo era formato da: ARIENTI ERICA CASIRAGHI DAVIDE CAVENAGHI SAMUELE DI GIOIA ANDREA FELISARI LARA GARBATO GERARDO GRAMIGNA NICOLO HADDOU OMAIMA OUAHMANE HASSNA TREMOLADA FRANCESCA VISMARA

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +39 06 510.777.1 F

Dettagli

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa Banchese Focus 1 Introduzione 2 Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa (si rimanda, in particolare, ai numeri 35 e 36 relativi ai alle imprese è un argomento ancora

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale Ratto al ballo Esecuzione di Eva Tagliani Colleri (PV), 1984 registrazione di Aurelio Citelli e Giuliano Grasso Maggio 2005 Temi/Aspetti 3 Personaggi 5 Luoghi 7 Storia 9 Trascrizione fonetica 11 Esercizi

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne la simbologia con domande stimolo: - Perché la Storia

Dettagli

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo.

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo. 'II peccato Immaginate che un caro amico vi regali un palazzo pieno di splendidi oggetti. È tutto vostro e potete godervelo! In cambio Egli vi chiede una sola cosa: "Per piacere, non gettarti dal torrione

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

Lo sapete che... Alcuni dati sul mio paese

Lo sapete che... Alcuni dati sul mio paese Brasile Lo sapete che... Povertà e disuguaglianza provocano fame e malnutrizione. Il cibo ed altri beni e servizi essenziali da cui dipendono la sicurezza alimentare, la salute e la nutrizione - acqua

Dettagli

(ATTI DEL GOVERNO N. 3725). LEGGE in data 13 novembre 1859 sul Riordinamento dell Istruzione pubblica. VITTORIO EMANUELE II, ECC. ECC.

(ATTI DEL GOVERNO N. 3725). LEGGE in data 13 novembre 1859 sul Riordinamento dell Istruzione pubblica. VITTORIO EMANUELE II, ECC. ECC. (ATTI DEL GOVERNO N. 3725). LEGGE in data 13 novembre 1859 sul Riordinamento dell Istruzione pubblica. VITTORIO EMANUELE II, ECC. ECC. In virtù dei poteri straordinarii a Noi conferiti colla Legge del

Dettagli

TRE PROGETTI PER LE SCUOLE, ASPETTANDO L EXPO

TRE PROGETTI PER LE SCUOLE, ASPETTANDO L EXPO TRE PROGETTI PER LE SCUOLE, ASPETTANDO L EXPO In vista dell Expo 2015 : Nutriamo il pianeta-energia per la vita, proponiamo tre progetti da realizzare nelle scuole. A seconda dello spazio e delle energie

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Professionalità, metodo ed esperienza sono alla base della loro preparazione specifica.

Professionalità, metodo ed esperienza sono alla base della loro preparazione specifica. Premessa Giuseppe Nappi e Vittorio del Re sono tra i massimi esponenti Italiani nel panorama della consulenza alle reti sia dirette che Franchising. Negli ultimi dieci anni hanno sviluppato molte catene

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

NONNI SU INTERNET. Linee guida per Nonni. Fondazione Mondo Digitale

NONNI SU INTERNET. Linee guida per Nonni. Fondazione Mondo Digitale Nonni su Internet NONNI SU INTERNET Linee guida per Nonni Fondazione Mondo Digitale Linee guida per Nonni Questo manuale è a cura della Fondazione Mondo Digitale con la supervisione del prof. Alfonso Molina.

Dettagli

Grecia: fra uno stereotipo e un tavolino del bar, passando per la poesia

Grecia: fra uno stereotipo e un tavolino del bar, passando per la poesia Grecia: fra uno stereotipo e un tavolino del bar, passando per la poesia C era un periodo in cui nessuno parlava della Grecia se non per le isole e le vacanze. Che bella Santorini. Eccetera. Lo sai che

Dettagli

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE

Scuola Primaria Pisani Dossi. Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Scuola Primaria Pisani Dossi Istituto Comprensivo Erasmo da Rotterdam ALBAIRATE Autori: alunni 3^B Anno scolastico 2012-2013 Il 10 maggio abbiamo incominciato questa esperienza. Ci sono 4 materie: italiano,

Dettagli

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO Libretto di La Promessa

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

In qualità di responsabili del servizio clienti IKEA in Italia ricevete la lettera di protesta allegata.

In qualità di responsabili del servizio clienti IKEA in Italia ricevete la lettera di protesta allegata. In qualità di responsabili del servizio clienti IKEA in Italia ricevete la lettera di protesta allegata. - Utilizzando uno schema concettuale a vostra scelta individuate le singole defaillance del servizio

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

inclinazione del terreno ostacoli voluminosi

inclinazione del terreno ostacoli voluminosi Unità 7 Macchine agricole e infortuni CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi scritti sulla sicurezza in agricoltura le parole relative alla sicurezza in agricoltura e all uso delle macchine

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Non riflette la qualità dell insegnamento Ma tornando adesso allora a chi sono i Contadini di adesso

Non riflette la qualità dell insegnamento Ma tornando adesso allora a chi sono i Contadini di adesso Intervistato: Sebastiano Villani, Dirigente Scolastico di Stigliano e Aliano Soggetto: «Luigini» e «Contadini» oggi Luogo e data dell intervista: Stigliano, agosto 2007 Audio file: Villani Il problema

Dettagli

COME STUDIARE CON DynEd

COME STUDIARE CON DynEd COME STUDIARE CON DynEd I corsi DynEd sono progettati per consentire l acquisizione della lingua inglese in modo naturale, accelerando i tempi dell apprendimento. Rappresentano un notevole passo avanti

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

LA SCUOLA E LA FATTORIA: CONFRONTI E RIFLESSIONI IN CAMPO

LA SCUOLA E LA FATTORIA: CONFRONTI E RIFLESSIONI IN CAMPO CONVEGNO INTERNAZIONALE FATTORIE DIDATTICHE: LA SCUOLA IN CAMPO ESPERIENZE EUROPEE A CONFRONTO Milano, 28 29 novembre 2013 LA SCUOLA E LA FATTORIA: CONFRONTI E RIFLESSIONI IN CAMPO Prof.ssa Elisabetta

Dettagli

Cosa non e il Network Marketing?

Cosa non e il Network Marketing? Cosa non e il Network Marketing? 1. Il Network Marketing non è una piramide del tipo illegale. Non è una specie di catena di Sant Antonio o una lotteria illegale dove una persona guadagna spingendo altre

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: IL 1300 BREVE DESCRIZIONE DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole introdurre lo studio dei fatti più importanti del 1300 DIDATTIZZAZIONE e

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione. del Corso : Lavoro Dei Sogni

Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione. del Corso : Lavoro Dei Sogni Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione del Corso : Lavoro Dei Sogni Indice: INTRODUZIONE I 3Segreti Per Creare Un Business Online Di Successo Definisci Il Tuo Business Obiettivo

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005

Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005 Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005 L indovina racconta come da psichiatra abbia scelto di diventare veggente: un modo straordinario per aver successo e quattrini. Organizza e apre uno studio

Dettagli

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it Favorire l autostima nel bambino Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it 1 Un senso di impotenza si sviluppa in seguito all incapacità di influenzare positivamente le proprie

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale

Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale Promosso da In collaborazione con Finanziato dal progetto I.O.R. Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale Sabato 14 dicembre 2013 Sala Marvelli, Provincia di Rimini Le nuove generazioni

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007

RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007 RICERCA: Il benessere dell operatore socio-sanitario: comprensione e sviluppo 2007 Dott. William Cazzaniga coordinatore della ricerca 1 RICERCA: Il benessere dell operatore sociosanitario: comprensione

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

CONCORSO : REGOLIAMOCI

CONCORSO : REGOLIAMOCI CONCORSO : REGOLIAMOCI Per studenti tra gli 8 e i 13 anni. Sceneggiatura film : IL SOLE I.C. Marino S. Rosa Napoli Classe II E IL SOLE Nella reception di una clinica molto famosa Christian che ha subito

Dettagli

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 «Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 Eminenza, Signore e Signori rappresentanti delle autorità pubbliche, Signore e Signori membri e protagonisti delle comunità educative delle Scuole Cattoliche e di

Dettagli

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India Gr uppo ASS EFA Torino & ASS EFA INDIA Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali fra ASSEFA Torino & ASSEFA India a cura di Maria Ferrando insegnante di scuola primaria

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi

Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi 2011-2012 Modulo 8 Ancora un altra tradizione di ricerca in biologia: Gregor Mendel, gli ibridatori e la riscoperta di Mendel nel Novecento

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale

Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +3 06 510.777.1 F +3 06 510.777.25

Dettagli

Nota importante all'articolo!

Nota importante all'articolo! Nota importante all'articolo! In seguito alla pubblicazione della seguente intervista ci sono giunte diverse segnalazioni attendibili che, contrariamente a quanto lasciato intendere nell intervista stessa,

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

Eleonora Berti & Tommaso Dal Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]*

Eleonora Berti & Tommaso Dal Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]* Eleonora Berti & Tommaso Dall Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]* L'approfondimento mira ad analizzare il rapporto tra padri e figli ieri e oggi, valutando

Dettagli

Il Cavaliere delle Energie

Il Cavaliere delle Energie Massime tratte dal libro Il Cavaliere delle Energie di Andrea Pangos www.andreapangos.it ISBN 88-88914-00-5 Andrea Pangos Edizioni Copyright 2003 Andrea Pangos Il Cavaliere delle Energie Tu sei per te

Dettagli

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE Vorresti... Avere i mezzi promozionali della Grande Distribuzione? Oggi si può, entrando a far parte di un grande circuito Aumentare la visibilità

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Relazione Finale progetto II Anno

Relazione Finale progetto II Anno Relazione Finale progetto II Anno Premessa Anche quest anno ho la necessità di fare una premessa. Quando a giugno ho pensato di creare un giornalino a scuola come progetto per l ultimo anno del DOL ero

Dettagli

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA Grazie. Dirò anche due cose su Venezia, impiegherò dieci minuti. Fatemi ricominciare riprendendo da dove ci siamo fermati questa mattina. E difficile per una persona che per

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Il Kundalini Yoga è pericoloso?

Il Kundalini Yoga è pericoloso? Il Kundalini Yoga è pericoloso? Sujan Singh Saltuariamente mi capita di imbattermi in articoli che in qualche modo sollevano il dubbio (garbato eufemismo) che la pratica del Kundalini Yoga sia rischiosa

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli