SUL PIÙ CONVENIENTE MODO DI FARLO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUL PIÙ CONVENIENTE MODO DI FARLO"

Transcript

1 SULLA NECESSITÀ e pratica, ed estesa sempre più la corrispondenza tanto interna, quanto esterna, come si ha pure la compiacenza di vederla aumentata di giorno in giorno, queste Memorie saranno per arricchirsi ancora di un maggior numero di ratti, e di ossenazioni pratiche, dalle quali principalmente la Società si ripromette il maggior lustro, e quella utilità di applicazione ali' arte, che è lo scopo precipuo della sua istituzione. E SUL PIÙ CONVENIENTE MODO DI FARLO MEMORIA DAL SOCIO ONORARIO Bologna 28 Giugno 18!~5. Vol. Il. 1

2 1. A llorquando, o Onol'cvoli Socii, l'aboli zione dei diritti feudali tolse l'agl'icoltore da quello stato di miseria, e avvilimento, pel quale solo c i cea~ mente seguiva la 11I'atica tl'asmessagu dal StiO antenato ~ ci conobbe hen presto l' importanza di SOltopol'l'e a rigoroso esame le pratiche e i metodi sin allol'a adoperati a finc di vederc c se erano dessi secondo ragione, e suscct.libili Ili mi glioramcnto. Risorsc allol'a l'agl'ieoltore a vita novella, e ambendo al primo rango tra gli uomini, l1cl'cio cchè sia il l'affinamento del\' industria campestre la più pura sorge nte della pubblica prosperità, ado)lrò d'appoggiarne lo studio a sccure basi, e la pratica applicarne a pl'inci})ii, i quali aven(lo scientifica derivazione guidasserlo pel' diritto e siclii'o caj!lmino. Fu allora insomma che fu applicato il 1'3zìonali smo all' Agricoltura, o in altri termini ful'ono chiamati al suo progrcsso t utti i lumi che le scienze fisiche e chimiche llossono somministrare. 2. Ma plll' tl'opllo, sì co me al sol'gere d'ogni lllilova meuto sllole intervenire, una tale applicazione non produsse que' salutari effetti che da Lei sperare poteansi. Gli scienziati s' illl)l adl'onirono ben tosto di questo ca mp o nuovo alle 101'0 so tlih l'icel'che, e llubblical'ono chi dalla cattedra, chi da lle sale accademiche, chi col mezzo di opere periodiche in molta copia pl'inci})ii > e teorìe, che il ])iù delle Volli} trovarono vcrilìcazionc soltanto cntl'o le pareti de' loro gabinetti. E pel'ciocchè dessi Illai d~to di piglio, non avcsscl'o alla marra, ed all' al'alro, nè tamlloco calpestato il terreno a cui l'ifel'ivansi i 101'0 studii, parlarono lungamente un lingua ggio oscuro ai pr~tici agricoltori,

3 i quali ignari de'vantaggi rccati au' agronomia dtl lj ' applicazione de' llrincillii della Fisica c dclla Chimica 110n tlbbandonarono le anticbe loro pl'utiche ehe a gl'ave stento. Che più, volendo quesli tcoristi dimostrare col fatto la verità de' 101'0 principii, c Ilon bene conoscend o la natlll'a dc' materiali che nelle sperienze adoperavansi, intcrvenne che hene spesso i faui non corrisposcro alle teoriche; I)er conseguente il pratico diltidando del teorico spul'se di ridico lo i di lui razionali principii J e mostros si lungamcnte ostinato a cedere a qualsiasi innovazione. 3. Ma l'epoca è I)u i" giunta in cui munifestissimi risultano j vantaggi derivanli dali' Agronomia l'azionale, iml)el'occhè molli pratici agricoltori hanno ancora allo studio delle scienze fisiche icato, e si crede ave r trovato fi nalmente mo(lo di parlal'e alla mente dcgli indotti mercè l'istituzione dc' poderi-modelli. Pa l'e adlhhjlie che l'età nostl'a abbia tutti i mezzi trovati al progresso c miglioramento dell' industl'ia ca mpestre. E chi ne dubitcl'cbhe J o Signori, al vcdcrc che dapel'tutto s' instituiscono cattedre ed accadcmie d' AgricoltLII'a ; )lei' og ni dovc escono giorna li a spargere tra il 110poio coltivatore le utili cognizioni ; in molti lu oghi sorgono i lloderimodelli? Purc mi è avviso impol'ti so mmamcnte il considerare se tutte queste cose bnstino qualora non si pensi ancol'a a illnollral'c una conven iente istruzione sino al villico materiale esecutore tuttora dcgli ordini, quando a ]ui piaccia, dell' Agronomo razionale. Ed è ciò app unto che io andrò considerando, o Signori ) in questo qualsiasi IUio rugionamento. 4. L' Agl'onomo teorico J o il proressol'e che insegna da una cattedra, o da lin a. accademia l'arte, o la scienza del coltivatore, parle da prineipii assolutamente veri, pcl'chè dipendellli dall e leggi immutabili della natura, Ricorrendo alla ossel'vazione IleI' constnttll'c la regola chc la natura tiene in tutte le sue operazioni, egli ha potuto gi udical'e delle modificazioni che lo stato) lell'atmosfera, la va riela dc'climi, e le diverse qualità del suolo operano ne' pl'odotti, e risalendo dagli effetti alle cause ha potuto determinare e spiegare l'azione che l' acfjua, il calo l'e, la luce, il suolo, gl' ingl'assi esercitano sul vegetale, e l'cndel' manifesta. infine la parte che ad ogn uno tocca di qu es ti age nti ne' gl'andi c piccoli fenomeni. Di (Iues te idee, di tali lh'incipii erudita la mente un o studioso, Agl'onomo nazionale esce dalle sc liole. Ma questi eruditi giovani sono poi que' che mettansi a coltivaìe i campi? Signori no. L' arte pui'a del coltivare rimane sempre affidata a perso ne ro zze, incolte, prive in somma di tutte quelle cognizioni, per le quali lina l'azionale condotta pervenga alle 101'0 opel'azioni. Incapaci assolutamente d' intendel' c la ragionevolezza di Cjualche nuovo ed utile metodo oppongono la più caparbia ostinazione ad adoperarlo, c il piil delle volte con villana mal izia si piccano d' O)lel'are in contl'ario a ciò che 101'0 è stato indicato, [o guisa che le belle ed utili scoperte l'i mangono sovente scritte ne'corsi di lezioni teoriche, negli atti delle accademie, o scolpite solo nella crudita mente di colo)'o, di cui le candide man i apel'tamente dismostrano non essere mai state l)ercosse dali' ardente l'aggio dell a ca ni cola. S. 1\Ia supponiamo llllt'e che di questi Agl'onomi razionali alcu ni la vila truessel'o nella (Illiete de' campi a studiare i modi tlltli d' opera re secondo "ragione, e l'antico delto verificassero dci " q!tondam s!tmmi viri arabant tel'ram " sia mo noi ben certi che i pl'inèillii tcol'ici ogg idì stabiliti siano assolutamente veri? Non può Dega l'si che i falli su cui posano tali principii non siano numerosi : ma sono pel' avventura abbastanza )lalesi le Ulodifieazioni che vengono poi'tale dalla natura del suolo, daljl az ione de' co ncimi, dallo stato deu' atm osferu, da ll' influenza del clima, da lle diversità d'esposi zione!" Un fa tto osservato in lin luogo pl'odul'rassi esso costant emente in 1111 altro? In agricoltura non bastano i fatti isolati a stabi lirc pl'illcilli i general i. A fine di trarre giuste consegue nzc generali e )ll'a tiche> ra ti ' uojlo ave rli osservati c vel'incati sotto )' influen za di tutt.i gli agenti suenunciati, e conosce l'e le mod ifieazioni che ognuno di essi vi può IlI'odUiTe. Se g Li agenti della vegetazione fossero eostantcmen te i medesimi, se la 101'0 azione fosse dovunqne uniforme, un fatto bene ossel'vato rormcrebbe un }u'incip io applicabile a tutte le località; ma la 101'0 differenza d' azione modifica neeessa l'iamente i l'isultamenti ; }lc l' conseguente un genere di coltlll'a che prosperi in un )la ese non riesce in un altl'o; ed un agricoltol'e che voglia sperimentare nuovi metodi riusciti altro\'e fe licemente> e sovente in gannato nelle sue speranze, perciò che egli non abbia potuto l'innire tutte le medesime cause di successo, 6. Per che mi è uvviso aver sllfliciente ragione a concl ud ere che per stabilire in Agronomia canoni e rol'mole generali non basi i la semplice teorica praticata dalle catledere, ma sia eminentemente necessario l'appoggio di sperimenti fatli con tutte quelle possibili e minute avvertenze che solo può sentire colui, il quale sia a}lpielloconvinto della ragionevolezza d'uilill'in cipio. li Voi, o Signori, in segnereste a me che in tino sperimento se una sola cil'costanza manchi, esso può facilmente in vilupllare la verità c condurre a l'isultamenti crronei. Come }lotrà adunque l'agronomo teorico in del icate prove fidarsi del villico non persuaso, nè tampoco convinto della ragionevolezza del tentato? potra egli stesso rarla da material e operatore, acquistcranne co~ fa cilita l' abito e la foi'za? e 110i come ;:ulopral'e qualora lino stesso tentativo debba farsl in più luoghi contemporaneamente? potrà egli in l,ari

4 7 tempo un PI'o)))'ietario di molti podel'j soprastal'e a nuove OIJel'azioni che con ispcranza di utilità ami in ognuno praticarc? Se tenta l'cspel'imento in un sol luogo, si è dimostrato riuscire inconcludentc ; c ~SC a seguire le norme razionali vorrà in ljiù luoghi contemllol'aneamentc tcntal'lo, affinchè la differenza de' l'isultamenti dillcnda solo da circostanze calcolabili, dovl'à riporre stia fhlllc"ia nel colono, che rigorosamente eseguisca gli oì'dini avuti. 1\la avuto riguardo nllo stato attuale dc' nostri pratici coltivatori, sal'll forse ben collocata la fiducia d'uno spcl'imentatol'c? non sarà pel' certo alcun che lo elica', Quante volte non vicne al rustico la tentazione d' operare in contrario... o pci'chè non abbia fe(ie sufficien"te nelle norme IJrescl'iLlegli, o Ilel'chè abbia mal intcso il comando!..,,, A.spettate anche due (fiorni a mietere il frumento, dice il padrone al colono,... non vo' Si falci l(t campa che al l Jri llcipio della setti11iana prossima,,. " ma chi noi sa che aljpen~ quello scomljare dal campo, apparc in esso il simbolo di CCI'erc,,, '... L'escmpio del vicino... un' antica ereditata tradizione, il timore di tcmporali, l'avarizia posso no nell' animo del colono assai più che le ragioni, e lo sdegno del padrone. Si potl'ebbc studiare alla ricerca di modi, onde il villico fosse astl'ctto dal timore, e dall' interesse ad eseguire ' precisamente gli ordini 3vuli : ma oltl'echè tali lu'ovvedimenti mai sarebbero sostanziali, dcgenel'ercbbel'o facilmente in sistemi feudali ; cose tuttc contrarie ai llrogl'cssi dell' industria non che alla nallli'a del secolo nostro, 7. A questo parmi si possa sostanzialmente )li'ovvedcre ogni (fualvolta solo adoprisi di guisa che il materiale 01)cl'atol'c s' impossessi dclla ragionc IleI' la quale una lal cosa gli viene comandata, c possa dil'eltumcntc conoscere l' utilc finc del ricevuto comando. Volcndo appoggiarc a logico raziocinio questo mio asserto dirò che come è massi ma gcnel'ale che le cose appresc razionalmcnte l'cstino Vili IUllgamentc nella memoria delle a]lprese Iler un scmplicc giuoco di qllestll ; così qualsiasi l'azionale pratica agronomica, sc nnga alljn'csa dai vmici pcr via d' un ragionamento ch' essi siano a fare astretti, durel':ì nella 101'0 mente assai più luuga IJezza dclle regole empiriche cs)li'esse materialmente, l\ii si dil'à che fin dall'jnfanzia il pratico agricoltorc intende pnrlar di colttlrn, e vien crcscendo tra i c'amili e il lavoro, di guisa chc la pratica agricola gli alldiviene senza fatica alcuna abituale; non occorl'ere quindi a lui di ragionare, ma sì bcne di star ligio a ciò che gli trasmctte il lladl'e l'eggitorc, Tutto qucsto andrebbc bene qualora questi vecchi coloni non avessero la mente in gombl'a di l)rcgiudizii quanto ai sistemi di coltivazioni; qualora le nol'me stabilite, Ic forlllole, i canolli agronomici non fosscl'o suscettibili, c bisognosi di migliol'amento ; e quando infine mai aicullo nuovo metodo non fosse pcr sorgere che l' industria facesse }ll'ogl'edil'c, l'la perciocchè oguun sappia che su' progressi dell' inelustria agl'icola oecol'l'a oggidì modificare, e in alcun caso anco distruggcre le vielc usanze; occorl'a introdur nuovi mctodi, c nuovi sistemi; OCCOlTa una moltitudine di delicati c difficili s l~c l'im c nli ; c M pcrciocchè si3si dimostl'ato non }Jotcl'si qu esti coordinare a decisivi risul tamcnti qualora non si suppon ga il colono atto a conosccrc gli utili fini dcii' o])crat'?, )larmi non andai' di molto CITato concludendo che ti'a i mczzi oggi dì studiati al miglioramento dell' industria call1})estre debba quello ancol'a novel'al'si dell' istmzione del pratico Agl'icoltore, 8, Venendo impertanto alla ricerca de' mezzi più acconci ad ottenere si fatta istruzione due ben tosto pei più l)rincillali mi si affacciano alla mcnte ; uno quello deile opere I)el'iodichc in poijolari letture ordinate; l'altro qucllo dell' istituzione de ' ca mili ~S I)erim e l1talì secondo il piano proposto dal Chiar, nostl'o Segretario Prof, Contl'i, Considel'ando al primo quanto mi scmlu'a ejficace e nobilissimo, qualora sia ben diretto... altrettanto è infclic ~ nelle suc conseguenze, se non v ~ n ga unicamente e giudiziosamente coordinato al pubblico bene, Non è cosa chc meriti profonde meditazioni, e interessi la coscienza degli uomini più della compilazione di un' opera destinata alla istruzionc del popolo, di un libro in SODlma chc debba correre per le mani di tutti. Non credo sia alcuno tra Voi, o Signori, il qual non abbia di ciò llieno convincimcnto, 11cr che trapasso dci mio asserto ogni dimostrazione, lua dove sono oggidì i giornali agl'onomici pubblicati con tanta coscicnza? vorrem forse dire tengano il 101'0 fine qlle' tanti che ci pervengono da tutte parti d' ElII'OI)a, i quali )licni sono ~i idee, che allpena conccpite una macchina le pl'opnga })el mondo con incredibilc celerità? "or remo forse ritencr del tutlo buone le IJolemiche del dirc c contraddire? Pochi beli sono quelli che alla }lrefata istruzione solo mirando trnggono pc' campi la loro vita, c pei ministero d' un giornale inscgnino quel che di buono od utilc han ravvisato, lo alcun nc conosco tra noi, dj cui l'avviso il volto e le mani fatte color di bronzo da' diretti raggi del Sole : ma opera sì elevata, c laboriosa non può esserc da un 5010 sostenuta ; chè nella varietà dcgh umani eventi non è lecito sperarc sulla forza di un solo individuo,; 110i le asserzionj, i faui riferiti da un solo non acquistano un perfetto fondamcnto di verità, Qualora pel'tanto qucsto primo mezzo da me accehnato sia ritcnuto buono al fine discorso, ad adoljel'arlo deve concoj'l'el'c un numero di individui abbastanza grande aeciocchè le cose )H'odotte abhiano ogni possibile fondamento di verità e quçll'" autorevole sanzione di cui è plil' d'uopo siano munitc le idee

5 8 comunicate alla massa d' UI1 popolo coltivatore. E a chi convcl'1'à meglio ciò fare che a una Società Accademica, a Lei che in sè racchiude tulli gli clementi aui quando voglia atlopel'ul'li ad attenel'c si alto fine? E quali sono le Società Agronomiche d' oggidì che pensino alla popolare istruzione? io non ne conosco i ed ecco il )lci'chè io dissi che era sommamente importante l'esaminal'c se in fine poi queste istituzioni coordinavano i 101'0 studii all' assoluto progresso dew industria campestre non I)Cnsando all' istruzione del colono. Che se sperar potessi le mie parole, o Signol'i, avcssc l'o avuto presso vo~ qualche forza di convincimento, io oserei pl'egul'vi a }JCnS3I'C seriamente a quanto dissi j perciocchè un giornale agl'ario dcstinato a Il' istl'llzione llollolal'e da Voi compilato diverebbe UIlO stl'llmento potentissimo a promllovcl'e quell' industria che rende prospere le nostre contrade, 9.' Passando al' seeondo mezzo io non an'ei parola da agginngel'e a quanto disse in questa Sala medesima il sullodato Professor Contri, se noli nh' voti acciocchè avesse IHIl' effetto }' utilissima di lui })l'op'osta, l\fa siarni IHII' concesso di riflettere che se a' suoi progettati campi sperimentali fosse aggiunta una scuola ordinata nel modo che ora dirò, otterrebbero questi pill facilmente l'utile loro fine, Non àvvi Comune la quale ilei' quanto piccola e povera sia non tenga un maestro di leggere, scrivere e aritmetica, Ora llarmi ben fatto si cercasse una persona che conoscesse hene i princillii fond ame ntali della agronomia razionale ; e questa fosse in llal'i tempo e il conduttore del camposperimentale, c il prccettorc del leggero, della calligrafia, e dell' al'itmctica: potesse quindi far apprende l'c a' suoi discepoli le ragioni pill }H'ineipali dcii a razionale Agronomia. Un abile pl'ecetlol'c può trarre partito dalle cose più ovvie ad avvezzare la mentc dc' giovani al raziocinio, alla considerazione, al sentimento della verità. Anete veduto, o Signori, di quelle C~H'tC r3ppl'escntanti animali domestici, attl'clzi, utensili fami gliari destinate a far a}lljl'cndcre con facilità c ad imprimcr meglio nella rncolol'ia dei bam bini c il nome prolwio delle cose c il modo con cui questo ralllll'cscnta.si IJei simboli ol'dinarii dellc lettere, lo penso c sse r~ questo un lliezzo assai acconcio a f,lcilital'c lo studio del leggcre, e della calligrafia, non chc ad imlll'imel'c }li'esto nel1a mcnte i mutui rapllorti (lclle cose che lliù si usano nclla vita, Ora pel'tanto se si cercasse di comporre pei contadini che vanno a scllola di leggere e scrivere di queste carte o disegni rapprcsentanti alberi, fl' lilli, semi, radici, piante divel'se, biadc, siepi, concimi, strumenti agl'ad, animali inservienti alla agricoltura non cl'edete voi che ciò facilitasse meglio ili 101'0 l'apprcndere del leggere e dello scrivere? appena nati hanno avuto innanzi agli occhi quclle cose i sono rimaste pl'ofondamente impresse nella loro mentc, quindi 9 vcdcndolc dipinte o scolpite coi 101'0 nomi l'is}lcllivi, <jllesli ancora per nesso di idee si scolpiscono piil lll'esto nella )01'0 mente. Un lll'ecettol'c l)ertanto ritornando coi pill adulti su (jlleste cose potrebhc lll'entler cagione di farvi sopra ragionamenti a 101'0 utilissimi. Egli mostl'a, a eagion Il' esedll)io, allo scolal'o un disegno il qualc rappresenta il colono in atto di escavarc colla vanga un fosso; quante cose non lhiò dirgli a sua cl'udizione? lhiò dirgli chc lo scavamento de' fossi è essenzialc al perfetto scolo delle ac(jue, le rluali se di sovcl'chio soffermansi attol'no alla pianta le recano noclimento; vien quindi per consegnente di discorrerc ]a necessità di colmar bcnc 1111 ca mpo, o sia di disporne la superficie in una curva tale che le acque sovra cadentivi non siano,nè Iroppo f,!cili ) nè troll})o (lifficili ad effluire da lui a seconda delle divcl'se qualità dei terren i ; IlOi la necessità di format'c il ca mpo in qucsti allol'chè siano piuttosto foi'li a modo che l'acqua che Vl piove effluisca da lui il piìl prcsto che sia possibile ; all' incontl'o nei terl'eni dolci vi si trattenga un convenientc tempo eco Queste ed altl'e tante simiglianti cosc qnel precettorc può dil'e, chc alla vostra crudita piuttosto che alla mia mente ponno l'allprcsent3l'si J o Signori. Nè crediate io pretenda si debbano el'ud il'c i coloni come gli studenti di un Liceo ; Dio mi gnal'di dal pcnsiero di far di tutti gli uomini altl'ettanti letterati, 1\1i è avviso solo si debbano istruire tanto da l'cnderli suscettibili d' intendel'e la ragionevolezza llelle 1lI0dificazioni, o de ' nuovi metodi di cui fosse ritenuta utile l' introl1i1zionc. lo hen mi lusingo chc, sentita la necessità di ciò fare, alcuno non sia il ljuale vegga la cosa pel' impossibile. 1n un' epoca in cui si pensa a fal'c app rendere ai nosll'i giovani articl'j il modo d' 31111lic3rc le scienze Fisiche c Chimiche alla llcl'fetta costl'llzione di ciò che servir dcve agli usi comuni della vita llarmi bene no n si debba ritenere imllossibire che un colono ap}h'enda la ragione l)el' la qualc gli alberi vegetano meglio quanto piìl sono l'un dalp altro dista nti. Ma l'itornando alla istl'01.ione nel caml}o -spcrimentale pal'mi che questa IlO tesse divenlare ulile e completa pel'ociocchè i giovani villici usando di continuo in quello si famigliarizzflsscro fin dai verdi loro anni con quelle }lrflliche che sono secondo ragione, e a 10CO a poco avvezzassero la mentc al sentimento dclla verità. E tutto ciò quanto non migliorerebbe la 101'0 condizione promllovendo in pari tempo l'industria? Se sia vel'o che la civiltà ingeneri ne' popoli la llrosllcrilà, duhbio alcuno non havvi chc da un convenientc incivilimento dclla Classe de' nostri IlI'atici agricoltori utile immenso non debba pel'vcnirne, lo. Tutta la difficoltà consisterebbe nel l'invenil'e precettori idonei al su riferito esercizio ; ma lilla tale diflicollà a mio credel'e ha fondalllento in Vol. II. 2

6 el'rore invalso <1a lungo temllo nella società, lallo il quale, quella ancora svanirebbe. fo intendo accennare a quel che io chiamo errore di porre alle elementari istruziflni, e ah' istruzione delle classi infime le persone che hanno ncli' insgenamento minore abilità c minol' dottrina, mentre a me pare che tutto l'opposto dovesse inlcl'vcnil'c. Si tratta a cagiono d'esempio di eleggere un Maestro per una Villa" basta cile sappia lcyyere e scrivere, tutti dicono, cile impo1'ta sia un bravo uomo? " e così i Jlill grandi matematici ) sebbene la matematica sia il fondamento principale di tutte le scienze, sono sempre destinati alla istruzione di una parte di essa che utile diventa solo ad al ~ Clini. 1\Ia se invece si dessero all' insegnamento delle matematichc elemcntari, ogni studioso di qualsiasi scienza lloll'cbbe apprendere quelle forme generali Ili logico ragionamento, che valgono in tutto e pel' tutto; ]e fjuali fol'lne generali Ilon ponno insegnarsi ehe da coloro, che di tali studii si so no avvicinati alla meta del perfezionamcnto. I\la ditemi, o Signori, se un valentissimo Ul'chitcllo comincia una casa, qualora tullo sia ben preparato, e le fondamenta siano perfcttamente disegnatc e I)oste l il condurla a tcl'mine non potrà fol'se esser 0llcra anche d'un mediocre? D'altra parle immaginate che un impel'ito Ingegnere malamente cominci un Palazzo, quando le fonda menta siano mal disp08le, <Iual sarà sommo al'tefice cui valga l' ingegno di condurlo a pcrfezione? Così è ancora dell' inscgnamento delle AI'ti, e lielle Scien7.c: e senza che io vi guidi, o Signori, pci' diritto ragionare alla lllia ap plicazione voi già comprendcrctc bcnissimo a che io mil'i. 11. ComlJl'ovata adunq'l1c la necessità che quella rozza c povera gente, di cui è stato discorso, abbia abilissimi precettori, là ricerca e il ritrovamento di questi sono totalmente riposti nell' amore che ognuno dovl'ebbe profcssare aw incl'emenlo dcll' Industl'ia campcstre ; c nelle qualità che dovl'ebbero far distinguere il vero dal pseudo-scienziato. Uomo a cui il Datol' d'ogni bene abbia prorligato lumi intellettuali non dcve l)iu vivcre IleI' sè, ma sì bene pel' altl'ui. Sacrificando ad ogni personale interesse deve correre colla fiaccola della Scienza ad illuminare le tenebre dcgli erro l'i e dei pregiudi zii, sforzandosi a 1'0mpel'e e a superare fjuanti ostacoli incontri pel' via. E il primo che correrà volontel'oso a spal'gel'c trai villiei le utili.cognizioni j il pl'imo chc con }ll'emi e caldi detti cceitel'à in esso 101'0 P emulazione, quegli potrà bene aspil'arc al vanlo di benemerito della Patria e della Società. Già ((ualche sintomo comincia a manifestarsi nella classe dci coloni di una malintcsa civiltà: è la natura del sceolo che ve li trasporta, e fol'se non c dalo ad alcuno reprimel'lo: Ancorchè si rillutasse nccess<ll'io mantenerli nella ~li11ica 101'0 crassa ignoranza, e di 101'0 scl'virsi come mcceanici strumenti alle mire dell' agl'onomo l'azionale, farebbe d'uopo cominciare una lotta che riuscirebbe 1111l'lrOPl)0 fatale ai Ilrogl'essi dell' industria. Pal'mi llcl'lanto sia obbligo della età nostra di secondarc saviamcnte lo sviluppo della loro civjltà, e cercando bandire gl'adatamente l'immcnsa folla dci p,'cgiudizi che ingombrano le loro menti, condurli semplicemente al punto di sentire la ragionevolezza llegli utili innovamenti, non che delle utili modifieazioni ai vieti loro sistemi. '(2. Se tutti gli stlldii che oggidì si fanno a fine di migliorare l' indusll'ia campcstre, a quello ancoi' non si coogiungono di fai' penetrare il villico matcriale operatore nella ragion delle cose, egli :mi è avviso nulla possa opel'arsi di grande al pi'ogl'csso di quella. Mi è avviso, dissi; potl'ei avei' travedulo; cgli è perciò che al savio vostro giudizio m' appello 01'3, o Signori.

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

SULLE VARIETÀ ALGEBRICHE A TRE DIMENSIONI AVENTI TUTTI I GENERI NULLI

SULLE VARIETÀ ALGEBRICHE A TRE DIMENSIONI AVENTI TUTTI I GENERI NULLI G. FANO (Torino - Italia) SULLE VARIETÀ ALGEBRICHE A TRE DIMENSIONI AVENTI TUTTI I GENERI NULLI 1. - La distinzione, che pareva tradizionale, tra scienze di ragionamento e scienze sperimentali è ormai

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi?

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Delle molte definizioni che sono state date, quella del «diritto della produzione agricola» o «diritto dell agricoltura»

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli La realtà non è come ci appare carlo rovelli 450 a.e.v. Anassimandro cielo terra Anassimandro ridisegna la struttura del mondo Modifica il quadro concettuale in termine del quali comprendiamo i fenomeni

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Corso di Scienza Economica (Economia Politica) prof. G. Di Bartolomeo Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Facoltà di Scienze della Comunicazione Università di Teramo Scelta

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Organizzazione scientifica del lavoro

Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro 1 Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro è la teoria fondata da Frederick WindsdowTaylor (1865-1915) ingegnere minerario americano

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Spinoza e il Male. Saitta Francesco

Spinoza e il Male. Saitta Francesco Spinoza e il Male di Saitta Francesco La genealogia del male è sempre stato uno dei problemi più discussi nella storia della filosofia. Trovare le origini del male è sempre stato l oggetto principale di

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

CORNELIO CASTALDI [CAPITOLO CONTRO I PETRARCHISTI] a cura di Danilo Romei

CORNELIO CASTALDI [CAPITOLO CONTRO I PETRARCHISTI] a cura di Danilo Romei CORNELIO CASTALDI [CAPITOLO CONTRO I PETRARCHISTI] a cura di Danilo Romei Banca Dati Nuovo Rinascimento www.nuovorinascimento.org immesso in rete il 9 marzo 2009 Udite, imitatori del Petrarca, Udite, servi

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

La salute vien mangiando

La salute vien mangiando La salute vien mangiando Progetto di Arricchimento dell Offerta Formativa Curricolo Verticale di Scienze Classi II A II B Scuola Primaria L. Illuminati a. s. 2013/2014 Insegnanti Leopardi Anna F., Moffa

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA Comprensione della lettura Es. 1 Leggere il testo LA SIGNORINA MONICA e rispondere alle domande Tempo previsto per lo svolgimento : 1 h Punteggio massimo:

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI Capitolo 9: PROPAGAZIOE DEGLI ERRORI 9.1 Propagazione degli errori massimi ella maggior parte dei casi le grandezze fisiche vengono misurate per via indiretta. Il valore della grandezza viene cioè dedotto

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

Ho vivamente apprezzato la tua recente

Ho vivamente apprezzato la tua recente 35 Le illusioni e i desideri sono illuminazione Ho vivamente apprezzato la tua recente visita e la tua costante preoccupazione per le numerose persecuzioni che mi sono capitate. Poiché ho subìto queste

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

5. DOV'È L'AGNELLO PER L'OLOCAUSTO? Il sacrificio di Isacco Genesi 22,1-14

5. DOV'È L'AGNELLO PER L'OLOCAUSTO? Il sacrificio di Isacco Genesi 22,1-14 5. DOV'È L'AGNELLO PER L'OLOCAUSTO? Il sacrificio di Isacco Genesi 22,1-14 1.LA STORIA Il capitolo 22 del libro della Genesi è uno dei testi fondamentali nell Antico Testamento. Il testo appartiene ad

Dettagli

Dalla Mente Alle Relazioni la Sfida Emergente

Dalla Mente Alle Relazioni la Sfida Emergente Dalla Mente Alle Relazioni la Sfida Emergente LA SFIDA EDUCATIVA Kenneth J. Gergen La mia proposta è che la principale sfida del sistema educativo del nostro secolo sia quella di sostituire la tradizionale

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Le leggi di Mendel esposte in modo ragionato e critico di Luciano Porta

Le leggi di Mendel esposte in modo ragionato e critico di Luciano Porta Le leggi di Mendel esposte in modo ragionato e critico di Luciano Porta Le tre leggi di Mendel, che descrivono la trasmissione dei caratteri ereditari da una generazione all altra, segnano l inizio della

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli