La scrittura di un sito Web

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La scrittura di un sito Web"

Transcript

1 1 La scrittura di un sito Web 2

2 Indice della sezione Leggibilità del sito; Organizzazione delle informazioni; Usabilità del sito. 3 Leggibilità Problemi posti dal medium: Lo schermo è piccolo e ci permette di dominare solo una piccola porzione di testo per volta; Leggere sullo schermo è lento e stancante; Una pagina web non ha un prima o un dopo prestabiliti; Ogni pagina è indipendente dalle altre. 4

3 Leggibilità Comportamenti tipici dei lettori: Esplorazione della pagina anziché lettura; Impazienza; Lettura preferenziale di titoli e articoli; Il 50% guarda immagini e grafica. 5 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la sintesi: La nuova unità di misura è il paragrafo (visibile su un unica schermata); Un idea per paragrafo; Periodi brevi; Porre l idea principale all inizio del testo e il resto dopo (piramide rovesciata); Privilegiare il punto nella punteggiatura; 6

4 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la sintesi: Titoli, sottotitoli e abstract informativi e attrattivi; Attrattività del titolo del sito (es. Letteratour, un tour nel mondo della letteratura ) Semplicità, brevità, chiarezza e mnemonicità del nome del dominio; Titolo della pagina adeguato a essere posto tra i siti preferiti; Parole chiave evidenziate. 7 Decalogo per scrivere chiaro 1. Parole brevi 2. Parole semplici, comuni, concrete 3. Parole coerenti 4. Periodi brevi e lineari 5. Linguaggio positivo 6. Modi e tempi verbali semplici 7. Verbi in forma attiva 8. Usare i verbi, non le nominalizzazioni 9. Scrivere per punti 10.Limitare sigle, maiuscole, luoghi comuni, parole straniere. 8

5 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la funzionalità: Ogni home page dovrebbe chiarire di chi è il sito, di cosa parla e se ha qualcosa di interessante per il lettore; Concentrazione, promessa e rappresentazione del contenuto; 9 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la progettazione visiva: Guidare l occhio su una mappa visiva costituita dalla pagina; La grafica è importante (per es., i colori non devono far scomparire il testo); Linee di testo troppo lunghe risultano di difficile lettura: impaginare con spazi ai lati; Utilizzare font concepiti per il video: georgia, verdana e trebuchet; 10

6 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la progettazione visiva: il corsivo appare spesso seghettato; il sottolineato diventa un invito a cliccare (ma se è *troppo*, non va bene); il grassetto può essere utilmente sostituito dal colore; il tutto MAIUSCOLO non si legge bene e GRIDA; Utilizzo delle animazioni (fattore tempo). 11 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la modularizzazione della scrittura: Organizzazione del contenuto in microcontent (40-60 caratteri) e macrocontent; Microcontent come abstract condensato del macrocontent; Evitare microcontent dal tono non dichiarativo (ma, per es., criptico o ammiccante); Tenere sotto controllo la quantità di microcontent. 12

7 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la costruzione del contesto: Pagina di libro -> contesto riconoscibile; Pagina web -> separata da tutte le altre; l autore la contestualizza e il lettore decide il percorso. Web come ipertestualità infinita; Esempi di contestualizzazione: uso dei link, titolo del sito, link alla home page, data dell'ultimo aggiornamento o segnalazione novità, url del sito, indicazione della collocazione logica della pagina, mappa dei contenuti. 13 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la costruzione del contesto: Link come anticipazione delle aspettative del lettore; Il link è basato su una connessione puramente tematica e semantica e non gerarchica; Il link ha il connotato della specificità e della concentrazione di contenuto; In definitiva è necessario organizzare l informazione in modo reticolare. 14

8 Leggibilità Risposte a problemi e comportamenti la costruzione del contesto: Il link ha a che fare con La retorica della partenza e dell arrivo. (Landow) 15 Usabilità del sito Come e perché gli utenti usano un sito? E necessario focalizzare la scrittura dei testi e il disegno dell interazione sugli obiettivi e sugli specifici contesti di utilizzo da parte degli utenti. 16

9 Usabilità del sito La facilità di utilizzo Efficacia: completezza e accuratezza con cui gli utenti raggiungono i loro obiettivi. L efficacia si fonda spesso sulla comprensibilità per l utente delle scelte fatte. Più un interfaccia ha carattere informativo, più un utente è in grado di utilizzarla. Il linguaggio dovrebbe essere quello dell utente. Efficienza: velocità di raggiungimento (o quantità di risorse impiegate) nel raggiungimento dell obiettivo. Ad es.: tempo impiegato o quantità di click o di tasti da digitare. La chiarezza nel disegno degli strumenti di abbreviazione dei compiti è fondamentale, da vedersi comunque in relazione alle abitudini degli utenti. L interazione gerarchica, per es., è adatta a utenti inesperti mentre quella a shortcut è per gli esperti. 17 Dal testo all ipertesto () 18

10 Gli utenti del web non leggono, ma scorrono il testo: il web è il regno della concretezza e della concisione. Tre ambiti da curare per la scrittura su Web: il contenuto, lo stile, gli espedienti visivi. Massime di Grice (da Herbert Paul Grice, filosofo del linguaggio): 1. Massima della quantità: scrivi la quantità di informazione necessaria; non di più, non di meno; 2. Massima della qualità: scrivi ciò di cui hai prove, sii sincero; 3. Massima della relazione: sii pertinente: di quello che è rilevante e coerente con l'argomento; 4. Massima del modo: sii chiaro. 19 Stile giornalistico: un buon modello per il Web sintesi linearità dei periodi uso di parole semplici e comuni poche subordinate, pochi incisi, pochi avverbi, pochi aggettivi tutta l informazione nelle prime righe La regola splendida per Piero Ottone: Dice il direttore di un grande giornale tedesco a un giovane redattore il primo giorno dell assunzione: Quando scriverà un articolo, si ricordi che ogni frase ha un soggetto, un predicato, un complemento oggetto. Punto. Se una volta sentirà il desiderio di usare un aggettivo, venga prima a chiedermi il permesso. 20

11 Errori di comprensione 1. Decodifica del testo. Grammatica, scelta delle parole, diversa conoscenza del codice linguistico. 2. Analisi dei significati. Semantica, i significati. Giovanni scagliò il bicchiere contro il muro e lo ruppe. 3. La previsione del messaggio. Terza fase. La più delicata. Documenti: Wallas Changoli 21 Prendere il meglio dallo stile giornalistico Il comunicato stampa deve essere come un bikini, abbastanza piccolo per suscitare interesse e abbastanza grande per coprire l indispensabile. attacco o apertura (lead), parte centrale, conclusione. L attacco è determinante le 5 W: who, what, when, where, why (chi, cosa, quando dove, perché) una promessa una frase a effetto (es. domande, citazioni, provocazioni, numeri, figure retoriche...) reader focused writing!!! 22

12 Pochi secondi a disposizione testo cartaceo: 8/10 righe, 15/20 secondi prima del cestino testo internet: 3/5 righe, 8 secondi schermo: 25% più lento e faticoso della carta 23 Come farci leggere sostituire il tono impersonale con uno più diretto frasi: 15 / 30 parole verbi in forma attiva: Il management ha deciso... piuttosto che È stato deciso dal management... informazione e motivazione nelle prime 3 righe usare segni grafici e marcature (occhio a corsivi e sottolineati) essere sintetici (non brevi! sintesi = densità di contenuto) 24

13 Dal testo all ipertesto: niente paura, siamo già abituati linguaggio ipertestuale: è la nostra quotidianità noi pensiamo (es. brainstorming), parliamo (es. anacoluti), agiamo (es. azioni/reazioni) in modo ipertestuale l ipertesto offre una maggiore aderenza alla multidirezionalità propria di ogni vicenda umana (per es.: Sliding doors) 25 Dal testo all ipertesto: niente paura, siamo già abituati molti testi antichi erano ipertestuali : si frequentavano come un sito Internet (es. Bibbia, testi sacri, poemi, codici giuridici) enciclopedie, dizionari, bibliografie... tecniche antiche + tecnologie nuove = business 26

14 differenze testo su carta o libro chiuso compatto coerente durevole nel tempo rassicurante possibile passività del lettore ipertesto in rete/cd più percorsi di lettura, bivi, scorciatoie frammentazione dei concetti fluido (si modifica e non lascia traccia) potere e libertà del lettore smarrimento (differenze tra adulti e bambini) 27 Costruire ipertesti scrivere? costruire! 28

15 Costruire ipertesti lettura su carta: due dimensioni (larghezza e lunghezza); comincia dall inizio e prosegue in genere senza salti particolari lettura ipertestuale: tre dimensioni (larghezza, lunghezza + profondità); link, box, banner, pop-up, alt-text, tendine il testo su web si espande in profondità, anziché in lunghezza 29 Strategie per guidare il navigatore guide alla navigazione ogni pagina web è indipendente domande del visitatore: Dove sono? Che ci faccio qui? bussole funzionali titolo del sito, logo dell azienda, link alla home page, barra di navigazione, mappa del sito mappe visive titoli, testi, spazi bianchi, indici, parole chiave, colori, frecce, liste numerate o puntate... 30

16 Piramide rovesciata cominciare dalla conclusione dalla notizia vera e propria, per scendere via via in maggiori dettagli come nelle prime pagine dei giornali titolo, foto, occhiello, sommario, didascalia, inizio articolo, rimando alla pagina interna e il titolo deve contenere l intera storia 31 Link: le porte del Web quelle parole colorate e/o sottolineate che gli occhi del lettore cercano avidamente per intuire che cosa troveranno nella prossima tappa parole brevi e semplici, che però fanno immaginare un mondo d informazioni vari tipi: link esplicativi, associativi, esplorativi nello scegliere un link e nel titolarlo sta il vero talento editoriale del web writer 32

17 Ancora sui link (1) Tipi di link Link strutturali (di navigazione) Link associativi (approfondimento di contenuti) Link ad altri siti Suggerimenti testo del link non troppo lungo (<80 caratteri) testo significativo (evitare clicca qui ) testo supplementare che spiega cosa si troverà usare TITLE per nome del sito di destinazione sezione diversa del sito avvertimenti (se necessaria registrazione, lingua...) 33 Ancora sui link (2) Il colore dei link colore azzurro per link non visitati colore violetto o rossastro per i link già visitati colore diverso per link in uscita dal sito? hover diverso? Link in ingresso sono un valore le pagine devono essere permanenti le pagine devono avere contenuti specifici e approfondimenti richieste di abbonamento e registrazioni sono ostacoli ai link in ingresso 34

18 Microcontent titoli, sottotitoli, didascalie box, indici, voci di menu pop-up esplicativi, tendine testi nascosti che appaiono sfiorando i link testi alternativi che appaiono mentre si caricano le immagini piccole perle di chiarezza che fanno assaporare i macrocontent di intere pagine o di un intero sito 35 Evitare le strade tortuose ipertesto: molti percorsi possibili ==> possibile smarrimento del lettore limitare i sottomenu limitare i link al realmente utile L attrice americana Julia Roberts ha iniziato in questi giorni le riprese di un nuovo film diretto da Steven Spielberg. La storia narra le vicende di una giornalista del New York Times che L attrice americana Julia Roberts ha iniziato in questi giorni le riprese di un nuovo film diretto da Steven Spielberg. La storia narra le vicende di una giornalista del New York Times che 36

19 Il luogo dell azione interattività: il valore centrale del Web non mettere in rete dei testi, ma aprire un nuovo spazio di scambio con persone che condividono gli stessi interessi uno spazio da sfruttare con vari strumenti , forum, chat, newsletter, form, questionari ==> CRM a partire dalla home page non sovraccarica, ma piena di promesse per il lettore 37 Dalla parte dell occhio le pagine web nascono povere, ma sono spesso coloratissime, piene di immagini e anche difficili da leggere offrono molte possibilità di comunicare in modo visivo (varietà di caratteri, colori, sfondi, animazioni) si tende oggi a un ritorno alla sobrietà 38

20 Parole come immagini... nel libro i caratteri tipografici, il corpo, l interlinea e la giustezza devono creare il minimo fastidio visivo al lettore. Parole trasparenti, pagina omogenea. nel Web le parole diventano immagini (colori diversi, animazioni, sottolineature). Si rompe l omogeneità. le parole possono indicare un azione (link) o un emozione volteggiano, ruotano sul monitor... nuova sintassi della parola-immagine: con Internet diventiamo scrittori visivi 39 In sintesi Cosa vedono gli utenti 40

21 In sintesi Come gli utenti usano il Web 41 In sintesi Bisogna essere estremamente succinti e diretti 25% più lento leggere 50% più succinto Vietate le lunghe spiegazioni Limitare l uso della barra di scorrimento Titoli significativi Usati dai motori di ricerca Vanno nei favoriti devono essere ancora significativi se decontestualizzati 42

22 In sintesi Un paragrafo un idea Principio della piramide capovolta il contenuto più importante all inizio della pagina i link importanti nella prima schermata Ipertesti, non testi lineari suddivisi su più pagine Pagine brevi, uso limitato della barra di scorrimento Flusso principale Approfondimenti cose che interessano solo alcuni utenti 43 Bibliografia e Webgrafia (essenziali) Tullio De Mauro, Guida all'uso delle parole (Parlare e scrivere semplice e preciso per capire e farsi capire), Editori Riuniti, 1989 (1a ed.) George P. Landow, L'ipertesto, Bruno Mondadori, 1998 Francesco Cremascoli e Domenico Fiormonte, Manuale di Scrittura, Bollati Boringhieri, 1998 Alessandro Lucchini, Business Writing, Sperling & Kupfer, 2000 Scrivere per comunicare, a cura di Gabriele Pallotti, Bompiani, 2001 La magia della scrittura, a cura di Alessandro Lucchini, Sperling & Kupfer, 2005 (http://www.magiadellascrittura.it) 44

23 Bibliografia e Webgrafia (essenziali) M. Boscarol, Scrivere per il web: F. Carlini, Lo stile del web, Einaudi, 1999 F. Carlini, Parole di carta e di web, Einaudi, 2004 L. Carrada, Scrivere per Internet, Lupetti, 2000 L. Carrada, Mestiere di scrivere: P. Lynch, S. Horton, Web: guida di Stile, Apogeo, Bibliografia e Webgrafia (essenziali) K. Henning, The seven qualities of highly successful web writing: J. Nielsen, Web Usability, Apogeo, 2000 J. Nielsen, Writing for the web: G. McGovern, R. Norton, C. O Down, The Web Content Style Guide (excerpt): htm C. Morris, Writing for the web: 46

Scrivere per il web in modo corretto ed efficace

Scrivere per il web in modo corretto ed efficace Scrivere per il web in modo corretto ed efficace Presentazione linee guida editoriali per il web Giovedì 29 gennaio 2015 Servizio Comunicazione Scrivere per il web Linee guida editoriali per il web Cosa

Dettagli

L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web

L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web L essenziale da sapere per rendere usabile un sito web I principi base dell usabilità 5 8 linee guida per scrivere per il web 7 10 linee guida per l e-commerce 10 Pagina 2 I PRINCIPI BASE DELL USABILITÀ

Dettagli

PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB

PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB UN BUON SITO DEVE AVERE DUE CARATTERISTICHE: USABILITA ACCESSIBILITA Navigazione fluida con contenuti facilmente reperibili. Organizzazione dei contenuti e predisposizione

Dettagli

Scrivere per il web. Università degli Studi di Genova Corso di formazione all uso di Drupal

Scrivere per il web. Università degli Studi di Genova Corso di formazione all uso di Drupal Scrivere per il web 3 Sul web così si legge, così si scrive (1) Nella comunicazione ogni strumento deve avere il suo linguaggio. Scrivere un discorso è diverso da scrivere una brochure. Scrivere il bilancio

Dettagli

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB 1 Content Management System (CMS) Software (web based) dedicati alla gestione di un sito web: portali, siti aziendali, intranet, blog, Wiki L obiettivo è consentire

Dettagli

PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB

PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB Area di specializzazione Esperto in DTP e Web graphic design Anno scolastico 2006/2007 Prof. ALDO GORLA PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB Progettare in base

Dettagli

Ipertesti e Internet. Ipertesto. Ipertesto. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012

Ipertesti e Internet. Ipertesto. Ipertesto. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Ipertesti e Internet Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Ipertesto Qualsiasi forma di testualità parole, immagini,

Dettagli

Usabilità WEB. Nielsen

Usabilità WEB. Nielsen Usabilità WEB Nielsen Perchè l usabilità Nell acquisto di oggetti prima si paga poi si affronta l usabilità Nel WEB il contrario Se un cliente non riesce a farsi un idea del sito in circa 1 minuto, se

Dettagli

Le tre dimensioni dell usabilità

Le tre dimensioni dell usabilità Definire l usabilità ISO 9241 Ergonomic requirements for office work with visual display terminals, 1992 Il grado in cui un prodotto può essere usato da particolari utenti per raggiungere certi obiettivi

Dettagli

Template. Siti Web Parola visuale, analisi del lettore, usability dei testi ed accessibilità

Template. Siti Web Parola visuale, analisi del lettore, usability dei testi ed accessibilità UniTE lezione #2 WINTER Template Siti Web Parola visuale, analisi del lettore, usability dei testi ed accessibilità dott. Paolo Gatti pgatti@unite.it www.paologatti.it - www.webedintorni.eu Agenda WINTER

Dettagli

Costruire l identità di marca La comunicazione sul web

Costruire l identità di marca La comunicazione sul web Costruire l identità di marca La comunicazione sul web MariaClaudia Brucculeri mcbrucculeri@unipa.it Struttura fondamentale della Chi? Dice cosa? A chi? comunicazione Attraverso quale canale? emittente

Dettagli

COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica

COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica COME REALIZZARE UN GIORNALE WEB2.0 teoria e pratica 1 Differenza tra i media (www.gandalf.it) 2 WEB 2.0 termine abusato (nato nel 2004 con la nascita di Myspace) che è associato ai social network : è il

Dettagli

La Top Ten dei suggerimenti per la progettazione Web

La Top Ten dei suggerimenti per la progettazione Web In questo capitolo Impostare l obiettivo Mantenere le pagine libere e pulite Non travolgere i visitatori con i colori Usare meno di quattro tipi di carattere Essere coerenti Semplificare Essere rapidi

Dettagli

La comunicazione scritta e il web writing

La comunicazione scritta e il web writing La comunicazione scritta e il web writing emiliano.ricci@regione.toscana.it 1 Dal testo all ipertesto la scrittura di un sito Web 2 Leggibilità! Problemi posti dal medium: " Lo schermo è piccolo e ci permette

Dettagli

Guida al sito del CSV

Guida al sito del CSV www.csv.vda.it Guida al sito del CSV Come è strutturato, come si aggiorna Il CSV, da sempre attento alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie, ha ritenuto necessario dotarsi di un nuovo sito internet.

Dettagli

Creazione di un ipertesto con Word

Creazione di un ipertesto con Word Creazione di un ipertesto con Word Realizzare un ipertesto per illustrare la storia dell esplorazione dello spazio. Descriviamo le fasi principali per la creazione di un ipertesto: a. all inizio occorre

Dettagli

Usabilità dei Siti Web

Usabilità dei Siti Web Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Usabilità dei Siti Web Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Usabilità La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui

Dettagli

Sistema di autopubblicazione di siti Web

Sistema di autopubblicazione di siti Web Sistema di autopubblicazione di siti Web Manuale d'uso Versione: SW 2.0 Manuale 2.0 Gennaio 2007 CEDCAMERA tutti i diritti sono riservati CEDCAMERA - Manuale d'uso 1 1 Introduzione Benvenuti nel sistema

Dettagli

Guida pratica al Copywriting sul web

Guida pratica al Copywriting sul web Guida pratica al Copywriting sul web Introduzione Iniziamo subito dicendo che scrivere per il web e scrivere per la carta stampata sono due cose diverse. Il motivo è molto semplice: cambia il target a

Dettagli

Portale Unife Corso per referenti web del sito Unife. Scrivere per il web

Portale Unife Corso per referenti web del sito Unife. Scrivere per il web Scrivere per il web Sul web, come sulla carta, la comunicazione deve essere efficace Una comunicazione è efficace quando stimola nel lettore la reazione voluta (capire una procedura, eseguirla, acquistare,

Dettagli

PowerPoint 2007 Le funzioni

PowerPoint 2007 Le funzioni PowerPoint 2007 Le funzioni Introduzione Cos è un ipertesto L' ipertesto è un testo organizzato in link, o collegamenti ad altre parti del testo e/o altri testi, in modo da consentire all utente di scegliere

Dettagli

IN TV: la visibilità dei contenuti determina la loro bontà. IN RETE: la bontà dei contenuti determina la loro visibilità.

IN TV: la visibilità dei contenuti determina la loro bontà. IN RETE: la bontà dei contenuti determina la loro visibilità. BLOG BLOG BLOG BLOG BLOG BLOG BLOG I contenuti di un BLOG www.qualitascuola.com/bdc www.qualitascuola.com/bdc www.qualitascuola.com/bdc www.qualitascuola.com/bdc I I I I I I I contenuti contenuti contenuti

Dettagli

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web CONTENUTI OBIETTIVI DELLA LEZIONE 1. Chiarire cosa si intende per efficacia e usabilità dei siti Web 2. Descrivere alcune tecniche per misurare tali caratteristiche

Dettagli

Indice dei contenuti

Indice dei contenuti Gesttiione Knowlledge Base Serrviiziio dii Conttactt Centterr 055055 Manualle dii consullttaziione Indice dei contenuti 1. Introduzione... 4 2. Modalità di accesso alle informazioni... 5 2.1. Accesso diretto

Dettagli

A chi inviare un messaggio

A chi inviare un messaggio A chi inviare un messaggio Danilo Ruocco Bologna, 24 maggio 2007 Quando si può parlare di comunicazione? Quando un mittente comunica un messaggio a un destinatario. Praticamente non è possibile non comunicare,

Dettagli

LEGGI QUI! Come scrivere per il web in modo corretto ed efficace PREMESSA 2 1. LA SCRITTURA WEB CHE FUNZIONA..3

LEGGI QUI! Come scrivere per il web in modo corretto ed efficace PREMESSA 2 1. LA SCRITTURA WEB CHE FUNZIONA..3 LEGGI QUI! Come scrivere per il web in modo corretto ed efficace Niente è più facile dello scrivere difficile. Karl Popper INDICE PREMESSA 2 1. LA SCRITTURA WEB CHE FUNZIONA..3 2. IL TESTO: COME SCRIVERE

Dettagli

Sistemi Web per il turismo - lezione 4 -

Sistemi Web per il turismo - lezione 4 - Sistemi Web per il turismo - lezione 4 - I siti Web per il turismo I siti Web per il turismo sono insiemi di pagine Web a cui si accede tramite un particolare indirizzo URL (Uniform Resource Locator, localizzatore

Dettagli

AREA COMUNICAZIONE CSI ABRUZZO

AREA COMUNICAZIONE CSI ABRUZZO 1 AREA COMUNICAZIONE CSI ABRUZZO 2 PRIMA PARTE QUALI CONTENUTI? 3 IL SITO, LA VOCE UFFICIALE L organizzazione che vuole dotarsi di un sito Internet deve entrare progressivamente nell ottica di utilizzare

Dettagli

Ideare e gestire una newsletter

Ideare e gestire una newsletter Ideare e gestire una newsletter Se correttamente gestita, una newsletter può diventare uno strumento davvero utile per tenere informati i visitatori di un sito e conquistare la fiducia e la fedeltà, dei

Dettagli

COME SI SCRIVE UN ARTICOLO DI GIORNALE

COME SI SCRIVE UN ARTICOLO DI GIORNALE 273 COME SI SCRIVE UN ARTICOLO DI GIORNALE L articolo di giornale è principalmente un testo che informa su una notizia, che racconta un fatto, cercando di esporre il maggior numero di elementi necessari

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

STRUMENTI DI COMUNICAZIONE. Promuovere e diffondere i messaggi di salute: elementi per l analisi dei materiali di comunicazione

STRUMENTI DI COMUNICAZIONE. Promuovere e diffondere i messaggi di salute: elementi per l analisi dei materiali di comunicazione STRUMENTI DI COMUNICAZIONE Promuovere e diffondere i messaggi di salute: elementi per l analisi dei materiali di comunicazione Scelta dello strumento Per decidere quale strumento di comunicazione scegliere

Dettagli

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Author Kristian Reale Rev. 2011

Dettagli

Valutare la qualità dei siti Web

Valutare la qualità dei siti Web Valutare la qualità dei siti Web CONTENUTI OBIETTIVI DELLA LEZIONE 1. Chiarire cosa si intende per qualità dei siti Web 2. Descrivere alcune tecniche per misurare tali caratteristiche 3. Introdurre l approccio

Dettagli

Gli aspetti redazionali di un sito. la costruzione di pdf accessibili

Gli aspetti redazionali di un sito. la costruzione di pdf accessibili La forza del web sta nella sua universalità. L accesso da parte di chiunque, indipendentemente dalle disabilità, ne è un aspetto essenziale Tim Berners Lee Gli aspetti redazionali di un sito e la costruzione

Dettagli

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web 5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web EIPASS Junior SCUOLA PRIMARIA Pagina 43 di 47 In questo modulo sono trattati gli argomenti principali dell universo di Internet, con particolare

Dettagli

UN MODELLO DI QUALITà PER I SITI WEB - Sintesi delle linee guida e best practice 1

UN MODELLO DI QUALITà PER I SITI WEB - Sintesi delle linee guida e best practice 1 UN MODELLO DI QUALITà PER I SITI WEB - Sintesi delle linee guida e best practice 1 Per ogni caratteristica di qualità del modello, vengono qui elencate le principali linee guida e best practice menzionate

Dettagli

Guida OpenOffice.org Impress

Guida OpenOffice.org Impress Guida OpenOffice.org Impress Introduzione ad Impress IMPRESS è un programma nato per creare presentazioni e lezioni di aspetto professionale. È un programma inserito nella versione standard del pacchetto

Dettagli

8 Word seconda lezione 1

8 Word seconda lezione 1 8 Word seconda lezione 1 Word incominciamo a digitare! È il momento di iniziare a scrivere, posizionandosi con il cursore all inizio o in mezzo al documento. Talvolta però può capitare di fare degli sbagli.

Dettagli

Manuale di istruzioni

Manuale di istruzioni Manuale di istruzioni GESTIRE IL MERCATO ONLINE Pagina La Pagina Centrale...1 L Area di Lavoro...1 Inserimento dei vostri prodotti...2 Trovare offerte e richieste...3 Fare e ricevere proposte...4 Accettare

Dettagli

Il testo digitale. Corso di Informatica umanistica. Corso di Informatica umanistica (2004/2005) dott. Isabella Chiari

Il testo digitale. Corso di Informatica umanistica. Corso di Informatica umanistica (2004/2005) dott. Isabella Chiari Il testo digitale dal testo cartaceo alla scrittura digitale Il testo ieri e oggi Testo: qualunque occorrenza comunicativa, scritta o parlata (Dressler e Beaugrande) Presentazione tradizionale di tipo

Dettagli

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB fonte prof Polillo - 1 - Cos'è un modello di qualità l Una selezione delle caratteristiche che fanno di un sito web un buon sito l Scopo: valutare un sito orientarci

Dettagli

Che cos è la scrittura controllata La scrittura come tecnologia Il diritto all informazione I destinatari Il prodotto facile da leggere Alcune regole

Che cos è la scrittura controllata La scrittura come tecnologia Il diritto all informazione I destinatari Il prodotto facile da leggere Alcune regole Che cos è la scrittura controllata La scrittura come tecnologia Il diritto all informazione I destinatari Il prodotto facile da leggere Alcune regole per un testo di facile lettura Le immagini e la grafica

Dettagli

GUIDA AL PORTALE PARTE 1

GUIDA AL PORTALE PARTE 1 GUIDA AL PORTALE PARTE 1 1 L HOME PAGE Al primo ingresso nel portale www.farmaciefvg.it è visualizzata l Home page (letteralmente pagina di casa ma meglio conosciuta come pagina iniziale ) la cui parte

Dettagli

Comune di Padova. Manuale pagine NoProfit. Guida alla redazione di pagine web per la sezione NoProfit di Padovanet

Comune di Padova. Manuale pagine NoProfit. Guida alla redazione di pagine web per la sezione NoProfit di Padovanet Comune di Padova Manuale pagine NoProfit Guida alla redazione di pagine web per la sezione NoProfit di Padovanet 1 2 1. INTRODUZIONE 1.1 Il Cms del NoProfit - Plone Che cos'è Plone? 1.2 Ruolo utenti Qual

Dettagli

APPENDICE 2. 1) Scrivere frasi brevi: non più di 25 o 30 parole e non più di 2 frasi per ogni periodo.

APPENDICE 2. 1) Scrivere frasi brevi: non più di 25 o 30 parole e non più di 2 frasi per ogni periodo. APPENDICE 2 - Web-writing (ovvero scrivi come navighi) APPENDICE 2 WEB-WRITING (OVVERO SCRIVI COME NAVIGHI) Queste pagine sono tratte e adattate dalla pubblicazione "Linee guida per la redazione e composizione

Dettagli

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Microsoft PowerPoint 2003 Tutorial Author Kristian Reale Rev. 2011 by Kristian Reale Liberamente distribuibile

Dettagli

Programmazione di italiano per competenze

Programmazione di italiano per competenze Programmazione di italiano per 0050_GU042400775T@0013_0018.indd 13 10/03/15 09.34 Primo anno Lingua Primo anno Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

INFORMATICA LE470. Ipertesto. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre

INFORMATICA LE470. Ipertesto. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre INFORMATICA LE470 Ipertesto Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Il World Wide Web un immenso ipertesto Le pagine Web non sono basate su una struttura lineare. E possibile

Dettagli

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO 1 INTRODUZIONE I social media sono diventati uno strumento essenziale di comunicazione e marketing e vengono utilizzati da utenti di ogni fascia di età: dai teenager agli

Dettagli

Qualità, Usabilità e Accessibilità

Qualità, Usabilità e Accessibilità Qualità e usabilità (II) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2004-2005 Mele Francesco Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Cibernetica Università di Napoli

Dettagli

La comunicazione scritta efficace

La comunicazione scritta efficace La comunicazione scritta efficace Il programma La comunicazione scritta: regole e condizioni di di efficacia Lettere relazioni - verbali posta elettronica e pagine web 1 1. 1. I I principi di di una comunicazione

Dettagli

Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali

Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali 18-19 lezione - 3 novembre 2011 La Guida ai Servizi realizzata da molte Pubbliche Amministrazioni rappresenta uno degli strumenti cartacei più tradizionali

Dettagli

la forma: caratteri web writing slides fernando cova FORMA SCR p. 1

la forma: caratteri web writing slides fernando cova FORMA SCR p. 1 la forma: caratteri web writing slides fernando cova FORMA SCR p. 1 i caratteri tutta la documentazione aziendale scritta deve utilizzare gli stessi caratteri!!!! fernando cova FORMA SCR p. 2 fernando

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Organizzare il discorso. Giancarlo Sturloni, Master in Comunicazione della Scienza, SISSA Trieste, 11 marzo 2011

Organizzare il discorso. Giancarlo Sturloni, Master in Comunicazione della Scienza, SISSA Trieste, 11 marzo 2011 Organizzare il discorso Giancarlo Sturloni, Master in Comunicazione della Scienza, SISSA Trieste, 11 marzo 2011 Scegliere le parole giuste Le parole hanno un peso: occorre scegliere con attenzione quelle

Dettagli

Navigare in Internet

Navigare in Internet Navigare in Internet ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Word Wide Web = WWW = Ragnatela estesa a tutto il mondo In questo argomento del nostro

Dettagli

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 -

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 - Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 - I siti Web per il turismo! I siti Web per il turismo sono insiemi di pagine Web a cui si accede tramite un particolare indirizzo URL (Uniform Resource Locator,

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento L EVOLUZIONE DI UN SITO INTERNET NEL TEMPO: SCRIVERE PER IL WEB

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento L EVOLUZIONE DI UN SITO INTERNET NEL TEMPO: SCRIVERE PER IL WEB APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento L EVOLUZIONE DI UN SITO INTERNET NEL TEMPO: SCRIVERE PER IL WEB ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE

Dettagli

CREAZIONE E MODIFICA DELLA PAGINA WEB DELLA BIBLIOTECA Andare nel modulo Biblioteche in alto a sinistra. Digitare nel campo Nome Biblioteca la

CREAZIONE E MODIFICA DELLA PAGINA WEB DELLA BIBLIOTECA Andare nel modulo Biblioteche in alto a sinistra. Digitare nel campo Nome Biblioteca la CREAZIONE E MODIFICA DELLA PAGINA WEB DELLA BIBLIOTECA Andare nel modulo Biblioteche in alto a sinistra. Digitare nel campo Nome Biblioteca la denominazione del Comune della Biblioteca (basta anche solo

Dettagli

Introduzione alla scrittura sul web

Introduzione alla scrittura sul web Una miniguida di Anna Colagè - Web content editor e content strategist Introduzione alla scrittura sul web Impara i fondamentali per scrivere in modo scorrevole per lo schermo partendo col piede giusto

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

IL GIORNALE DI CHE COSA PARLANO I GIORNALI

IL GIORNALE DI CHE COSA PARLANO I GIORNALI IL GIORNALE Il termine giornale deriva da giorno. Tra i giornali distinguiamo i periodici (settimanali, quindicinali, mensili, trimestrali ecc.) e i quotidiani (dal latino cotidie che significa ogni giorno

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB - Sintesi del modello completo 1 -

UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB - Sintesi del modello completo 1 - UN MODELLO DI QUALITÀ PER I SITI WEB - Sintesi del modello completo 1 - Le tabelle seguenti riportano una sintesi del modello, e possono essere utilizzate come promemoria durante la effettuazione del check-up

Dettagli

LA VISIBILITÀ DEI PROGETTI GIOVENTÙ IN AZIONE

LA VISIBILITÀ DEI PROGETTI GIOVENTÙ IN AZIONE LA VISIBILITÀ DEI PROGETTI GIOVENTÙ IN AZIONE I progetti finanziati dal programma Gioventù in Azione devono sviluppare misure per assicurare la loro visibilità e quella del Programma COSA QUANDO COME La

Dettagli

Qualità e usabilità (II) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2004-2005

Qualità e usabilità (II) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2004-2005 Qualità e usabilità (II) Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I Laurea in Informatica AA 2004-2005 Mele Francesco Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Cibernetica Università di Napoli

Dettagli

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro S.I. ma

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 15. Aspetti di Usabilità dei Siti Web Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso

Dettagli

Nozioni di base sulla progettazione

Nozioni di base sulla progettazione Nozioni di base sulla progettazione gordongroup Informazioni su gordongroup gordongroup è un'agenzia di servizi, marketing one-stop-shop e comunicazione che offre una combinazione esclusiva di servizi

Dettagli

A cura de del Dr. Pietro Literio (Mail: literio.pietro@laretexlavorare.com) IL CURRICULUM VITAE

A cura de del Dr. Pietro Literio (Mail: literio.pietro@laretexlavorare.com) IL CURRICULUM VITAE IL CURRICULUM VITAE (vedi anche on line sui Siti: http://europass.cedefop.europa.eu/it/documents/curriculum-vitae http://www.jobangels.it/) DEFINIZIONE E GENERALITA Il Curriculum Vitae (C.V.): E la Sintesi

Dettagli

La prima pagina uno schema fisso La testata manchette

La prima pagina uno schema fisso La testata manchette IL QUOTIDIANO La prima pagina è la facciata del quotidiano, presenta gli avvenimenti trattati più rilevanti e solitamente sono commentati; gli articoli sono disposti secondo uno schema fisso che ha lo

Dettagli

Il vostro sito internet.

Il vostro sito internet. Il vostro sito internet. Chi desidera creare un proprio sito in internet necessita di tre cose indispensabili, affinché la propria presenza possa comparire ed essere rintracciata nell immensa rete mondiale.

Dettagli

Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura. www.claudiazarabara.it Dicembre 2015

Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura. www.claudiazarabara.it Dicembre 2015 Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura www.claudiazarabara.it Dicembre 2015 Utenti Internet nel mondo Utenti Internet in Europa Utenti Internet in Italia Utenti

Dettagli

Client - Server. Client Web: il BROWSER

Client - Server. Client Web: il BROWSER Client - Server Client Web: il BROWSER Il client Web è un applicazione software che svolge il ruolo di interfaccia fra l utente ed il WWW, mascherando la complessità di Internet. Funzioni principali Inviare

Dettagli

I FASE (IDEAZIONE) Brief

I FASE (IDEAZIONE) Brief Per creare un sito web, esistono diverse fasi che vanno dalla ideazione alla creazione vera e propria. Durante i diversi steap vengono fatte delle riunioni in cui partecipano: Il programmatore, il copy

Dettagli

PRESENTAZIONI MULTIMEDIALI

PRESENTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTAZIONI MULTIMEDIALI Che cos è una presentazione Una presentazione è la narrazione di un tema complesso svolta con l aiuto del computer attraverso unità di contenuto più semplice, le slide o diapositive.

Dettagli

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Ideazione e progettazione

INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Ideazione e progettazione INFORMATICA LE470 Editoria multimediale - Ideazione e progettazione Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Editoria multimediale - Introduzione Editoria multimediale

Dettagli

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1 Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea 1-1 Introduzione Microsoft Word 2000 è un programma di trattamento testi, in inglese Word Processor, che può essere installato nel proprio computer o come singolo

Dettagli

Il vero e proprio numero uno di Registri in rete è già pronto e vi verrà inviato nel giro di pochi giorni.

Il vero e proprio numero uno di Registri in rete è già pronto e vi verrà inviato nel giro di pochi giorni. Registri in rete numero zero, 23 novembre 2007 Questo è un numero di prova, inviato ai soci con una doppia finalità: testare l indirizzario della newsletter e offrire chiarimenti sull uso di alcuni strumenti

Dettagli

Manuale per i redattori del sito web OttoInforma

Manuale per i redattori del sito web OttoInforma Manuale per i redattori del sito web OttoInforma Contenuti 1. Login 2. Creare un nuovo articolo 3. Pubblicare l articolo 4. Salvare l articolo in bozza 5. Le categorie 6. Modificare un articolo 7. Modificare

Dettagli

LA PIATTAFORMA DEL PROGETTO ORIENTAMENTO. Guida per Studente

LA PIATTAFORMA DEL PROGETTO ORIENTAMENTO. Guida per Studente Progetto Orientamento Edizione 2007 LA PIATTAFORMA DEL PROGETTO ORIENTAMENTO Guida per Studente http://www.elearning.unibo.it/orientamento assistenzaorientamento.cela@unibo.it Sommario 1 L accesso alla

Dettagli

Linee guida per la redazione di testi di comunicazione pubblica

Linee guida per la redazione di testi di comunicazione pubblica Linee guida per la redazione di testi di comunicazione pubblica a cura di Chiara Di Benedetto, Elena Lombardo, Marianna Schiavon, Matteo Viale, con il coordinamento di Michele A. Cortelazzo Sii chiaro

Dettagli

I link o collegamenti ipertestuali

I link o collegamenti ipertestuali I link o collegamenti ipertestuali Lo sviluppo mondiale di Internet è cominciato all inizio degli anni 90 quando un ricercatore del CERN ha inventato un sistema di mostrare le pagine basato su due semplici

Dettagli

Sommari, indici e riferimenti incrociati in Word 2010 Strutturare i documenti in modo ordinato

Sommari, indici e riferimenti incrociati in Word 2010 Strutturare i documenti in modo ordinato Sommari, indici e riferimenti incrociati in Word 2010 Strutturare i documenti in modo ordinato Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2010 Quando lavorate con documenti piuttosto

Dettagli

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA PASSO 1 Per prima cosa pensiamo al formato generale della pagina: i margini richiesti da una tesi sono quasi sempre più ampi di quelli di un testo normale. Apriamo ora

Dettagli

Office 2007 Lezione 08

Office 2007 Lezione 08 Word: gli stili veloci e i temi Da questa lezione, iniziamo ad occuparci delle innovazioni che riguardano specificamente Word. Cominceremo parlando di stili e temi. Nella filosofia di questo nuovo Word,

Dettagli

Come fare un notiziario parrocchiale o una rivista di informazione

Come fare un notiziario parrocchiale o una rivista di informazione INSERTO DA STACCARE E CONSERVARE Patriarcato di Venezia, UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI Dall esperienza di quest anno della Scuola di Comunicazione ecco una guida pratica per parrocchie, movimenti, gruppi,

Dettagli

Guida pratica. Leggere attentamente la parte teorica. Scegliere, approfondire e conoscere il tema

Guida pratica. Leggere attentamente la parte teorica. Scegliere, approfondire e conoscere il tema ITALIA E SVIZZERA VERSO L EXPO 2015 IMPARARE SVILUPPARE DIFFONDERE Guida pratica per lo sviluppo di un concept di un APP: i passi fondamentali 1 Leggere attentamente la parte teorica Sapete cos è un APP,

Dettagli

Materiale obbligatorio da fornire al proprio App Angel (per le app Android)

Materiale obbligatorio da fornire al proprio App Angel (per le app Android) Materiale obbligatorio da fornire al proprio App Angel (per le app Android) 1. Per l App Store (Google Play) 1. TITOLO DELL APP Deve essere tradotto in tutte le lingue in cui è disponibile l app. Su Google

Dettagli

Guida rapida alla consultazione

Guida rapida alla consultazione Guida rapida alla consultazione Sommario Pag. 3 Pag. 4 Pag. 6 Pag. 7 Pag. 8 Pag. 9 Leggi d Italia In Pratica inpratica.leggiditalia.it La ricerca in home page La lista dei risultati L accesso ai singoli

Dettagli

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 2222222222222222222222222222222222222222 2222222222222222222222222222222222222222 NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 Un benvenuto ai nuovi lettori e ben ritrovato a chi ci segue da tempo. Buona lettura a tutti

Dettagli

SUCCESSO DI UN APPLICAZIONE WEB

SUCCESSO DI UN APPLICAZIONE WEB SUCCESSO DI UN APPLICAZIONE WEB Prevedere il Successo Per prevedere il successo di un prodotto di comunicazione nel web abbiamo varie strade: valutare la sua qualità come strumento tecnologico valutare

Dettagli

Manuale Employee Branding

Manuale Employee Branding Manuale Employee Branding Come coinvolgere i colleghi, per una azione di successo sui social media Luglio 2014 1 Indice 1. A COSA SERVE QUESTO MANUALE... 3 2. INSIEME SUI SOCIAL MEDIA... 3 3. INIZIAMO

Dettagli

Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso

Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso Sito internet del Progetto ALPTER Guida all uso... 1 Introduzione: siti statici e dinamici... 2 Inserimento dei file e dei contenuti nel sito... 4 Rubriche...

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Spazio Commerciale. Le tue vendite, il nostro successo. Manuale Operativo. Guida inserimento articoli tramite Area di amministrazione.

Spazio Commerciale. Le tue vendite, il nostro successo. Manuale Operativo. Guida inserimento articoli tramite Area di amministrazione. Manuale Operativo Guida inserimento articoli tramite Area di amministrazione Pagina 1 di 8 Indice Generale 1. Sommario 2. Introduzione 3. Glossario 4. Accesso all'interfaccia 5. Icone e funzionalità 5.1.

Dettagli

Che cos'è la tesina? un testo scritto di tipo saggistico (argomento, documenti, lunghezza a discrezione dello studente)

Che cos'è la tesina? un testo scritto di tipo saggistico (argomento, documenti, lunghezza a discrezione dello studente) OBIETTIVI Migliorare le capacitàdi svolgimento di un progetto autonomo di scrittura documentata. Consolidare le abilità di ricerca delle fonti. Rafforzare le abilitàdi organizzazione dei contenuti. Che

Dettagli