Acquisizione e Fruizione su Internet di Opere d arte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Acquisizione e Fruizione su Internet di Opere d arte"

Transcript

1 Acquisizione e Fruizione su Internet di Opere d arte D. Conte (1), L.P. Cordella (), P. Foggia (), A. Limongiello (), C. Sansone (), M. Vento (1) ( 1 ) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione e di Ingegneria Elettrica Università di Salerno - Via P.te Don Melillo,1 I-84084, Fisciano (SA), Italy. {dconte, ( ) Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Napoli Federico II - Via Claudio, 1 I-8015 Napoli, Italy. ABSTRACT Sono descritti i risultati della prima fase delle attività svolte nell ambito di un progetto di ricerca interdipartimentale del Centro di Eccellenza per la Restituzione Computerizzata di Manoscritti e di Monumenti della Pittura Antica. Obiettivo del progetto è lo sviluppo di metodologie e strumenti finalizzati all acquisizione ad alta risoluzione delle opere d arte, all elaborazione digitale delle stesse, e alla loro pubblicazione in rete per una fruizione ad elevata resa qualitativa, con prestazioni accettabili su infrastrutture di rete a banda limitata. Per una verifica sperimentale le soluzioni proposte sono state applicate a due affreschi conservati presso il Museo Nazionale di Napoli ed ai dipinti di una tomba di epoca pompeiana (Ipogeo di Caivano). 1. INTRODUZIONE Il presente lavoro si inquadra nel contesto delle attività finalizzate alla costituzione di musei virtuali. Per museo virtuale si intende, generalmente, una collezione di risorse digitali di ambito artistico-culturale, accessibile mediante strumenti telematici. Dal punto di vista dei contenuti, un museo virtuale può essere costituito dalle immagini digitali di quadri, disegni, diagrammi, fotografie, video, siti archeologici, ambienti architettonici. In questa definizione rientrano sia i sistemi informativi accessibili in modo locale, ad esempio all'interno delle sale di un museo tradizionale, sia risorse realizzate per essere accessibili pubblicamente mediante la rete Internet. In quest'ultimo caso si parla anche di Web Museum [1]. Un museo virtuale affianca le tradizionali istituzioni museali nello svolgimento dei loro compiti didattici ed espositivi: attraverso i sistemi multimediali, coinvolge nella lettura dell'opera e stimola ad approfondirne la conoscenza, a esplorarla, sia visivamente sia concettualmente. Esso consente di organizzare le collezioni museali raggruppando oggetti decontestualizzati, attraverso la navigazione per contenuti, e contribuisce a contestualizzare nuovamente elementi in una rete di relazioni logiche e cronologiche []. Inoltre un museo virtuale permette la deterritorialità, in modo che l informazione museale non appartenga ad alcun territorio, se non alla rete e al contesto di riferimento; infine garantisce la salvaguardia del patrimonio artistico-culturale e rappresenta una promozione del museo stesso [3]. La realizzazione di un museo virtuale prevede le fasi di acquisizione, elaborazione delle immagini e pubblicazione in rete. Dal punto di vista tecnico, è necessario gestire immagini di grosse dimensioni e ad alta risoluzione, che rendono critiche le fasi di acquisizione, elaborazione e fruizione [4]. Bisogna inoltre prevedere l adeguamento dell immagine alle risorse dell elaboratore (client) che si connette via Internet al sito (server) dove sono disponibili le immagini, in modo da avere comportamenti differenti se la fruizione è destinata a palmari, cellulari o, in generale, a monitor con differenti caratteristiche grafiche (risoluzione, profondità di colore, resa cromatica). Infine deve essere prevista la fornitura di servizi da remoto ai client per l elaborazione delle immagini e la possibilità per il gestore del database di immagini di proteggerle con marchi di copyright (watermarking) oppure di aumentare la risoluzione su richiesta. Attualmente, sui siti web tradizionali, le immagini ad alta risoluzione devono essere scaricate sul client integralmente per poi essere visionate; non c è la possibilità di una richiesta dell immagine in relazione alle specifiche del client: per un utilizzo a bassa risoluzione delle immagini si prevede solo la possibilità di scaricare versioni compresse delle immagini. Inoltre non viene gestita la fedeltà cromatica dell immagine, l applicazione di filtri è possibile solo sul client a valle del salvataggio del file di immagine e non sono messi a disposizione servizi per il gestore del database di immagini. Per soddisfare queste esigenze di qualità, efficienza e potenzialità è necessario aggiungere intelligenza dal lato server. Una risposta tecnologica a queste esigenze è data dai cosiddetti image server che consentono agli utenti Internet di visualizzare immagini ad alta risoluzione rapidamente ed in maniera interattiva, con alta fedeltà cromatica e tutela del copyright. Le principali funzionalità di un image server sono: alta velocità di visualizzazione, anche con connessioni ad Internet via modem grazie ad

2 una organizzazione piramidale delle immagini; fruibilità in assenza di specifici programmi sul client; e infine, gestione della resa cromatica dell immagine. In questo lavoro viene descritta l implementazione e l utilizzo di un image server per la realizzazione di un museo virtuale che contiene immagini di opere d arte acquisite ad elevata risoluzione, e vengono illustrate le elaborazioni effettuate su tali immagini, attraverso algoritmi di mosaicizza zione, per poterne migliorare ulteriormente la risoluzione e permetterne una fruizione a differenti livelli di dettaglio. Le opere d arte considerate sono due affreschi conservati presso il Museo Nazionale di Napoli ed alcuni dipinti di una tomba di epoca pompeiana.. STUDIO DI UN CASO La realizzazione di un museo virtuale prevede, come detto, le fasi di acquisizione, elaborazione e pubblicazione su rete, così come descritto dalla Fig. 1, seguite dalla fase di fruizione su rete da parte degli utenti. Nel seguito verranno descritte tali fasi, così come realizzate nell ambito del Centro di Eccellenza per la Restituzione Computerizzata di Manoscritti e di Monumenti della Pittura Antica. In particolare, l acquisizione ha riguardato 3 opere d arte: due affreschi (il dipinto del Cavaliere e quello della Medusa) conservati presso il Museo Nazionale di Napoli, ed alcuni dipinti di una tomba di epoca pompeiana, l Ipogeo di Caivano (si veda Fig. ). I due affreschi sono in esposizione al secondo piano del Museo Nazionale, ma attualmente la sala che li ospita non è accessibile al pubblico. Dell Ipogeo di Caivano, esempio di tomba romana appartenente alla necropoli di Caivano, rinvenuta nel 193 e negli anni successivi trasferita integralmente al Museo Nazionale di Napoli, sono stati per ora presi in considerazione i dipinti della volta a botte, anche per i particolari problemi che la sua geometria poneva. I dipinti che decorano i lati ed il fondo dell ipogeo saranno oggetto di una successiva campagna di acquisizione. L Ipogeo è sito nel piazzale retrostante il Museo Nazionale di Napoli e non è accessibile al pubblico. Tale opera, come gli altri dipinti, ha bisogno di restauro e di interventi architettonici che salvaguardino la conservazione nel tempo. OPERA D ARTE ACQUISIZIONE ELABORAZIONE OGGETTO VIRTUALE DELL OPERA D ARTE PUBBLICAZIONE IN RETE Fig. 1: Schema per la realizzazione di un museo virtuale fruibile attraverso Internet. a) b) c) Fig. : Le opere d arte considerate: a) Il dipinto del Cavaliere, b) Il dipinto della Medusa, c) L ipogeo di Caivano..1 Acquisizione L acquisizione digitale delle immagini in esame, allo scopo di ottenere una risoluzione più elevata di quella raggiungibile con una singola operazione, è stata effettuata suddividendo l opera in parti (tiles), che sono state acquisite separatamente. Il sistema di acquisizione utilizzato comprende una macchina fotografica Hasselblad

3 503CW 6x6 con obiettivi da 80 e 10 mm, dotata di dorso digitale ad alta risoluzione (.03 x pixel) Phase One H5, collegata ad un computer portatile attraverso un interfaccia IEEE 1394; un esposimetro fotografico digitale Minolta che misura la luce della scena inquadrata attraverso i suoi sensori e dà informazioni di riferimento per la regolazione di tempo e diaframma del sistema fotografico; un parco luci costituito da speciali illuminatori a scarica (HMI) a temperatura di colore solare, filtrati in maniera da abbattere la componente ultravioletta dello spettro che potrebbe essere nociva per oggetti estremamente delicati, con cavalletti regolabili in altezza; una carta dei colori Gretag Macbeth, necessaria per la rappresentazione delle scale colorimetriche, permettendo una successiva correzione digitale del colore. Le tiles sono state poi composte in un'unica immagine attraverso la tecnica della mosaicizzazione, come descritto nel prossimo paragrafo. Fig. 3 : Il sistema di acquisizione utilizzato. La fase di acquisizione delle tiles ha presentato problemi legati alla necessità di ottenere condizioni per quanto possibili uniformi in termini di illuminazione, orientamento della fotocamera e distanza dall immagine. Questi problemi sono risultati accentuati nel caso dell Ipogeo di Caivano dalla presenza di immagini su superfici non piane e dalla ristrettezza degli spazi di lavoro. La soluzione adottata è basata sull utilizzo di guide laser per il posizionamento della fotocamera nei diversi scatti, come illustrato in Fig. 3. Un ulteriore problema nell acquisizione ad alta risoluzione è la messa a fuoco ottimale, in quanto l elevato livello di dettaglio delle immagini le rende particolarmente sensibili anche a piccole variazioni del fuoco. Per ottenere una messa a fuoco adeguata è stata usata una tecnica di bracketing, acquisendo per ciascuna tile più immagini con piccole variazioni di fuoco e selezionando la migliore con l aiuto del software di acquisizione. L acquisizione di più tiles ha consentito un aumento della risoluzione così come illustrato in Fig. 4, con riferimento al dipinto del Cavaliere. Dipinto del cavaliere SCATTO ICONA DISTANZA DAL DIPINTO DPI (per stampa su A4) DPI (DIMENSIONI REALI) unico 4 m foto, foto 1, a) b)

4 Fig. 4: a) Schemi utilizzati per l acquisizione del dipinto del cavaliere. b) Aumento della risoluzione ottenibile con la tecnica utilizzata.. Elaborazione Il termine mosaicizzazione (mosaicing) viene genericamente utilizzato per indicare il procedimento necessario per ricavare un unica immagine da una serie di immagini parzialmente sovrapposte. In particolare, si parla di mosaicizzazione in senso stretto quando la sovrapposizione tra le immagini vicine è elevata e di stitching quando la sovrapposizione è bassa ed è localizzata solo sui bordi [5,6]. La ricomposizione delle tiles attraverso un algoritmo di mosaicizzazione si è dimostrata un operazione non banale, sia per le elevate dimensioni dell immagine finale (fino a 400MB nel caso della volta dell Ipogeo), che rendono praticamente inutilizzabili numerosi software di image processing, che per l esigenza di correggere le distorsioni dovute alle piccole variazioni di orientamento e distanza della fotocamera e del sistema di illuminazione, che non è stato possibile eliminare mediante il sistema di guide laser. In alcuni casi gli stessi algoritmi utilizzati per la mosaicizzazione di dipinti che si estendono su superfici piane si possono utilizzare anche per le superfici curve. Ciò è lecito quando la superficie curva fotografata si può approssimare, entro certi limiti, alla sua proiezione sulla superficie piana tangente. Nel caso della volta dell Ipogeo di Caivano, tale ipotesi era sostanzialmente verificata, ed è stato quindi possibile utilizzare lo stesso algoritmo di mosaicizzazione usato per gli altri due dipinti considerati. La trasformazione delle immagini che porta alla composizione del mosaico è una trasformazione lineare dello spazio proiettivo P, chiamato collineazione o omografia. Il termine omografia è usato sia nel caso di un insieme di immagini ottenute da una traslazione planare, sia quando abbiamo un insieme di immagini di una scena 3D ottenuto ruotando intorno ad un unico centro ottico (quello della fotocamera). Le immagini ottenute dalla trasformazione omografica sono dette mosaici D in quanto, nel processo di costruzione del mosaico, viene scelta un immagine di riferimento e tutte le altre sono soggette ad una azione di deformazione nel sistema di coordinate D di tale immagine. Nella fase di composizione del mosaico esiste anche la possibilità data dall uso di una proiezione cilindrica delle immagini. Quest ultima tecnica non è stata però utilizzata nell ambito di questo lavoro. Mostriamo ora come è possibile definire, in maniera analitica, l omografia tra due immagini. Per rappresentare un punto di un immagine da mosaicizzare usiamo coordinate omogenee: tale punto è rappresentato dal vettore (x, y, z) t e le sue coordinate cartesiane sono (x/z, y/z) t. L omografia H relaziona due immagini di un piano visto da due punti diversi. Consideriamo due punti corrispondenti appartenenti alla zona di sovrapposizione delle due immagini: m 1 appartenente alla prima immagine, m alla seconda. Il punto m 1 (x 1, y 1, z 1 ) t è legato al punto m (x, y, z ) t dalla relazione : h00 h01 h0 x1 m = H * m1 = h10 h11 h1 * y1 (1) h0 h1 h z1 Le omografie e i punti sono definiti su valori scalari diversi da zero: abbiamo quindi 8 gradi di libertà per H in quanto h, in genere, è posto a zero (se lo si pone uguale a 1 i punti avranno coordinate omogenee (x/z, y/z, 1) t ). Da ogni corrispondenza (m 1,m ) ricaviamo due equazioni: x y z z h00x1 + h01y1 + h0 = h0x1 + h1y1 + 1, () h10x1 + h11y1 + h1 = h x + h y quindi, per calcolare H, abbiamo bisogno di 4 corrispondenze di punti. Nel nostro lavoro per la mosaicizzazione è stato realizzato un apposito modulo software scritto in C/Matlab, utilizzato sia per la stima dell omografia che per la costruzione di un immagine mosaico. L algoritmo può essere riassunto nei seguenti 4 passi: 1. Caricamento dell immagine e inizializzazione dei parametri di ingresso.. Selezione dei 4 punti di omografia nelle due immagini: inizialmente si è utilizzata la libreria Matlab KLC, che consente di selezionare i punti in un immagine a livelli di grigi (in base a informazioni sulle variazioni di luminosità). Vista la criticità di questo passo e il costo computazionale eccessivo dato dall utilizzo di questa libreria, successivamente, si è passati alla selezione manuale dei punti.

5 3. Calcolo della funzione di omografia tra i quattro punti delle due immagine: viene calcolata in base alle eq.. 4. Costruzione del mosaico: viene calcolata la dimensione del mosaico e in una matrice di tali dimensioni viene copiata la prima immagine (di riferimento) e la seconda in base all omografia calcolata. In Fig. 5 è riportato il risultato dell algoritmo di mosaicizzazione applicato alle 99 tiles in cui era stata suddivisa la volta dell Ipogeo di Caivano durante la fase di acquisizione. Fig. 5: La mosaicizzazione della volta dell ipogeo di Caivano: a) uso della matrice di omografia per ottenere un immagine mosaicizzata, b) dai 99 scatti singoli all immagine mosaicizzata dell intera volta..3 Pubblicazione e Fruizione in Rete Al termine dell operazione di mosaicizzazione, è stata ottenuta, per ciascuna opera, un immagine completa ad elevata risoluzione e ad alta fedeltà cromatica. Per consentire una fruizione di queste immagini (le cui dimensioni, come già accennato, sono dell ordine delle centinaia di megabyte) mediante le attuali tecnologie di connessione ad Internet, caratterizzate da una banda assolutamente inadeguata al trasferimento dell intera immagine, sì è realizzato un image server, basato sul pacchetto Xlimage della Centrica [7], che utilizza una rappresentazione piramidale dell immagine (l immagine è archiviata in diversi piani a risoluzione via via decrescente). Il pacchetto Xlimage è composto da due prodotti: XLimage Server e Xlcatalogue. Il primo è l'internet image server, che consente agli utenti Internet di vedere immagini ad altissima risoluzione velocemente e in modo interattivo. Tale applicativo ha ottime prestazioni anche con collegamenti a bassa velocità (modem, GPRS) e permette la visualizzazione attraverso i browser più comuni senza bisogno di ulteriori programmi applicativi. Inoltre, esso integra la tecnologia di marchiatura elettronica (watermarking) per la protezione del contenuto, sia per le immagini che risiedono sul server che per le immagini visualizzate dagli utenti. Le immagini relative alle opere d arte hanno formato IMGF (formato proprietario di immagini definito da Centrica). La trasformazione delle immagini da formati del client (come TIFF, BMP, JPEG) al formato IMGF può essere realizzata attraverso Xlcatalogue. Il formato immagini IMGF è un formato piramidale in uno spazio colore indipendente dal dispositivo ed è stato sviluppato per raggiungere gli obiettivi di ottimizzazione dei tempi di accesso, gestione dei profili colore e sicurezza delle immagini pubblicate in Internet. L image server è in grado di offrire ad un utente che utilizzi un normale web browser una navigazione all interno dell immagine ad una risoluzione consona ai limiti di banda e di capacità di visualizzazione del client, mantenendo la possibilità di esaminare ad un livello di dettaglio maggiore i particolari a cui l utente è interessato, attraverso un apposito navigatore (si veda Fig. 6).

6 Fig. 6: Il formato piramidale utilizzato dall image server e l interfaccia Web realizzata Infine, per una più realistica fruizione di pitture incluse in strutture architettoniche peculiari (come l Ipogeo di Caivano) è stata realizzata una rappresentazione tridimensionale, basata sullo standard VRML.0, che consente all utente una navigazione virtuale all interno dell opera. 3. CONCLUSIONI Sono state descritte alcune delle attività sviluppate nell ambito del Centro di Eccellenza per la Restituzione Computerizzata di Manoscritti e di Monumenti della Pittura Antica, che hanno portato alla messa a punto di tecniche e strumenti per la realizzazione di database di immagini di opere d arte, fruibili attraverso Internet. La possibilità di accedere ad un database di immagini di opere d arte potrà permettere, come passo successivo, di effettuare anche attività di ricerca ed analisi. Le immagini ottenute potranno essere utilizzate per la sperimentazione di metodi di restauro interattivo ed automatico, per l analisi dello stato di conservazione delle opere artistiche e per l eventuale ricostruzione di ambienti tridimensionali. RIFERIMENTI 1. D. Bearman, Museum Strategies for Success on the Internet. Ed. Giskin Day: Museum Collections and the Information Highway. Proceedings of the Conference on Museums and the Internet London: Science Museum, F. Garzotto, L. Mainetti, P. Paolini, Navigation Patterns in Museum Hypermedia, International Conference on Hypermedia for Museums, S. Diego (CA), R. Jackson, M. Bazley, D. Patten, M. King, Using the Web to Change the Relation Between a Museum and its Users. Proceedings of the Second International Conference Museum and the Web, Toronto, Canada, April -5, G. Voyatzis, G. Angelopoulos, A. Bors and I. Pitas, A System for Capturing High Resolution Image. Conference on Technology and Automatics, Thessaloniki, Greece, pp. 38-4, -3 October, R. Szeliski and H.-Y. Shum, Creating full view panoramic image mosaics and texture-mapped models. Computer Graphics (SIGGRAPH'97), pp , R. Szeliski, Video mosaics for virtual environments. IEEE Computer Graphics and Applications, 16():-30, Centrica S.r.l. (Sito web:

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale D. Prattichizzo G.L. Mariottini F. Moneti M. Orlandesi M. Fei M. de Pascale A. Formaglio F. Morbidi S. Mulatto SIRSLab Laboratorio

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Progetto Didattico di Informatica Multimediale

Progetto Didattico di Informatica Multimediale Progetto Didattico di Informatica Multimediale VRAI - Vision, Robotics and Artificial Intelligence 20 aprile 2015 Rev. 18+ Introduzione Le videocamere di riconoscimento sono strumenti sempre più utilizzati

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO Dipartimento di Ingegneria Civile Laura Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali A.A. 2014-2015 RELAZIONE DI FINE TIROCINIO INTRODUZIONE ALL'USO DEL SOFTWARE GIS UDIG Tirocinante:

Dettagli

" Regolamento LE VOSTRE FOTO A RACCOLTA!

 Regolamento LE VOSTRE FOTO A RACCOLTA! ALL OUR YESTERDAYS Scene di vita in Europa attraverso gli occhi dei primi fotografi (1839-1939) 11 aprile - 2 giugno 2014 Pisa, Museo della Grafica, Palazzo Lanfranchi LE VOSTRE FOTO A RACCOLTA! Ognuno

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Giovanni Dimauro 1, Marzia Marzo 2 1 Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari, dimauro@di.uniba.it

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

vrebbe apparire uguale o molto simile

vrebbe apparire uguale o molto simile Colore I fondamenti della gestione digitale Di Mauro Boscarol Fotocamere, monitor e stampanti non interpretano in modo univoco le informazioni cromatiche di un immagine. Per ottenere una corrispondenza

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER

SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER Cenni Storici (Wikipedia) Jean Baptiste Joseph Fourier ( nato a Auxerre il 21 marzo 1768 e morto a Parigi il 16 maggio 1830 ) è stato un matematico e fisico, ma è conosciuto

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica scanstation 2 ha portato la scansione laser a un livello più alto, grazie a un incremento di 10 volte della velocità

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 Regolamento 1) PREMESSA Oltre le Mura di Roma è un concorso di fotografia dedicato alle periferie di Roma organizzato dai Global Shapers (www.globalshapersrome.org),

Dettagli

su web che riportano documentazione e software dedicati agli argomenti trattati nel libro, riportandone, alla fine dei rispettivi capitoli, gli

su web che riportano documentazione e software dedicati agli argomenti trattati nel libro, riportandone, alla fine dei rispettivi capitoli, gli Prefazione Non è facile definire che cosa è un problema inverso anche se, ogni giorno, facciamo delle operazioni mentali che sono dei metodi inversi: riconoscere i luoghi che attraversiamo quando andiamo

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione 1 Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione Per automatizzare Ia raccolta dati di produzione e monitorare in tempo reale il funzionamento delle macchine, Meta

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Perché un software gestionale?

Perché un software gestionale? Gestionale per stabilimenti balneari Perché un software gestionale? Organizzazione efficiente, aumento della produttività, risparmio di tempo. Basato sulle più avanzate tecnologie del web, può essere installato

Dettagli

Evoluzione competitiva dei controlli in produzione nelle filiere dei mezzi di trasporto. Torino, Centro Congressi Lingotto 14 15 aprile 2010

Evoluzione competitiva dei controlli in produzione nelle filiere dei mezzi di trasporto. Torino, Centro Congressi Lingotto 14 15 aprile 2010 Evoluzione competitiva dei controlli in produzione nelle filiere dei mezzi di trasporto INDICI E PIANI DI PROCESS CAPABILITY Prof. Biagio Palumbo (Università di Napoli Federico II - Dipartimento Ingegneria

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Decreto dirigenziale interministeriale del 6 febbraio 2004 (G.U. n. 52 del 3 marzo 2004), concernente la Verifica dell interesse culturale dei beni immobili di utilità pubblica, così come modificato ed

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

beyond Gestionale per centri Fitness

beyond Gestionale per centri Fitness beyond Gestionale per centri Fitness Fig. 1 Menu dell applicazione La finestra del menù consente di avere accesso a tutte le funzioni del sistema. Inoltre, nella finestra del menù, sono visualizzate alcune

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

γ (t), e lim γ (t) cioè esistono la tangente destra e sinistra negli estremi t j e t j+1.

γ (t), e lim γ (t) cioè esistono la tangente destra e sinistra negli estremi t j e t j+1. Capitolo 6 Integrali curvilinei In questo capitolo definiamo i concetti di integrali di campi scalari o vettoriali lungo curve. Abbiamo bisogno di precisare le curve e gli insiemi che verranno presi in

Dettagli

SCEGLIERE UNO SCANNER

SCEGLIERE UNO SCANNER Tecnologie informatiche SCEGLIERE UNO SCANNER Con l utilizzo di uno scanner si può digitalizzare un documento in formato cartaceo, rendendolo così disponibile in formato elettronico. In questo approfondimento

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici Alice Piva 1, Giacomo Gamberoni 1, Denis Ferraretti 1, Evelina Lamma 2 1 intelliware snc, via J.F.Kennedy 15, 44122 Ferrara,

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli