Brevi note su sito web, visibilità e altro preparate su mandato della Giunta GNB d.d

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Brevi note su sito web, visibilità e altro preparate su mandato della Giunta GNB d.d. 6.7.06"

Transcript

1 Brevi note su sito web, visibilità e altro preparate su mandato della Giunta GNB d.d Commissione Visibilità GNB Paolo Inchingolo & Paolo Ravazzani Bressanone Settembre 2006

2 Considerazioni generali Il sito web è strettamente dipendente dal flusso di informazioni che vengono fornite dalle Sedi GNB. Scopo di questo breve documento è quello di fornire guidelines per un miglioramento di tale flusso e, più in generale, per lo sviluppo del sito stesso

3 Members Affiliazione L affiliazione deve essere regolata nel rispetto degli articoli dello Statuto A: membri di diritto B-C-D-E-F: membri a domanda

4 Members Affiliazione categorie a domanda b) i Dottorandi iscritti a uno dei Dottorati di Ricerca indicati nell All. A. c) i Professori Ordinari, i Professori Associati e i Ricercatori universitari afferenti ad altri Settori Scientifico-disciplinari (SSD), che svolgono la loro attività di ricerca prevalentemente nel settore della Bioingegneria ed in servizio; d) i laureati o i dottori di ricerca che usufruiscono all Università di un assegno o di una borsa di studio o di ricerca nel settore della Bioingegneria; e) i Ricercatori di ruolo, afferenti a quegli Enti pubblici di ricerca che prevedono esplicitamente nel loro Statuto attività di ricerca di Bioingegneria e che esplichino la loro attività di ricerca prevalentemente nel settore della Bioingegneria ed in servizio; f) qualsiasi persona la cui domanda sia approvata dalla Giunta sulla base delle sue esperienze scientifiche e/o professionali nel settore della Bioingegneria.

5 Affiliazione membri di diritto - A Per quanto riguarda le categorie che fanno parte di diritto del GNB: Per le figure dei Professori e Ricercatori di ruolo, gli elenchi sono estratti direttamente dal database del MUR e quindi non necessita alcun intervento delle Sedi L indirizzo di e la foto DEVONO essere inviati dall interessato ad oggi mancano circa 50% delle foto I nuovi ricercatori di ruolo NON comunicano nemmeno la loro e quindi non ricevono i comunicati del GNB

6 Affiliazione membri di diritto - A Per quanto riguarda le categorie che fanno parte di diritto del GNB: Per i contrattisti a termine operanti nell Università (con riferimento alla definizione di categoria A riportata nello Statuto) personale docente a tempo determinato contrattisti co.co.co la loro identificazione deve essere a cura delle Sedi, inclusa la specifica del periodo di servizio. Modulistica ad hoc sarà resa disponibile a breve sul sito.

7 Affiliazione - Membri a domanda B: dottorandi Per i Dottorandi è necessaria una puntuale gestione delle informazioni da parte dei Referenti di Bioingegneria dei Dottorati (pubblicati sul sito). Al termine di ogni ciclo, i nominativi dei relativi dottorandi verranno eliminati d ufficio, fatti salvi i dottorandi in proroga al quarto anno, per i quali è comunque necessaria comunicazione specifica da parte del Referente. Comunicazioni provenienti direttamente dall interessato non saranno in alcun modo accettate.

8 Affiliazione - Membri a domanda B: dottorandi il dottore di ricerca che prosegue la sua attività sia nella struttura (con altra qualifica) che al di fuori, dovrà richiedere l affiliazione secondo le regole stabilite dallo Statuto per tutte le categorie obbligate a fare specifica richiesta (a meno che non rientri nella categoria A degli aventi diritto).

9 Affiliazione - Membri a domanda (C-D-E-F) Per tutti coloro che si riconoscono in tutte le altre categorie dalla C alla F sarà disponibile a breve un modulo di richiesta sul sito, che dovrà essere inoltrato dal diretto interessato al Presidente della Giunta con allegato tutto il materiale necessario.

10 Affiliazione - Membri a domanda (pensionati) Per tutti i membri GNB non più in servizio, a norma di Statuto, decade l affiliazione alla categoria di appartenenza. Dovranno perciò segnalare il desiderio di permanere nel GNB secondo le modalità previste al punto precedente (categoria F).

11 Education in Italy Per quanto concerne la voce Education in Italy I corsi di studio con etichetta biomedica o clinica sono già reperiti automaticamente dai data base del MUR e di ALMA MATER è necessario che le Sedi forniscano puntuali informazioni circa altri corsi di studio: Master con altro titolo Lauree triennali e specialistiche di curriculum biomedico, attivate nell ambito di altri Corsi di Laurea

12 Conferences and Schools La voce Conferences and Schools andrebbe arricchita con informazione circa tutte le principali scuole organizzate dalle Sedi GNB. A breve verrà anche aperta una nuova sezione del sito in cui saranno segnalate Scuole di interesse GNB organizzate da terzi. Anche in questo caso saranno necessarie informazioni puntuali ed aggiornate da parte delle singole Sedi.

13 GNB Sites Si richiamano le Sedi a verificare periodicamente l accuratezza delle informazioni relative al puntamento ai propri siti Si sottolinea che, alla data odierna, non sono ancora identificati tutti i Referenti di Sede ed è pertanto necessario che tutte le Sedi provvedano al più presto. Appena la lista verrà completata si prevede la sua pubblicazione sul sito, come già fatto per i Coordinatori e Referenti dei Dottorati. Nello stesso modo, si ritiene opportuno predisporre la lista completa (da pubblicare sul sito) dei Presidenti dei CCS dei corsi di Biomedica delle varie Sedi

14 Research Per quanto riguarda la voce Research, si ritiene di cominciare ad elencare i progetti internazionali attualmente in corso. Si invitano pertanto tutte le sedi a segnalare urgentemente quelli di loro pertinenza.

15 Visibilità verso l esterno (Italia ed Estero) Una proposta per una migliore visibilità all esterno del GNB viene presentata da Biondi: Il sito GNB dovrebbe essere utilizzato per ottenere visibilità interna ed esterna. Dovrebbe contenere l elenco delle pubblicazioni e una definizione chiara e coerente delle pubblicazioni.

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato - Linee guida per l accreditamento delle sedi e dei corsi di dottorato A. Requisiti necessari per l accreditamento dei corsi di dottorato delle Università. 1. Qualificazione scientifica della

Dettagli

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA Allegato 6 - MOTIVI PRINCIPALI PER CUI GLI UTENTI SI RECANO NELLE BIBLIOTECHE, DOCUMENTI MAGGIORMENTE UTILIZZATI, FATTORI RITENUTI DETERMINANTI PER LA QUALITA DELLE BIBLIOTECHE RISPOSTE PER GRUPPI DI UTENTI

Dettagli

L indagine 2009 sui diplomandi e sugli istituti secondari di secondo grado

L indagine 2009 sui diplomandi e sugli istituti secondari di secondo grado Venerdì 27 Febbraio 2009 / Aula Caldora / Qualità dell Istruzione Superiore e anagrafe degli studenti L indagine 2009 sui diplomandi e sugli istituti secondari di secondo grado Sara Laurita Quadro di riferimento

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA GESTIONE RISORSE UMANE PER LA DIDATTICA

ISTRUZIONE OPERATIVA GESTIONE RISORSE UMANE PER LA DIDATTICA Pagina 1 di 12 0. INDICE 0. INDICE...1 1. PREMESSA...2 2. RIFERIMENTI NORMATIVI...2 3. RICHIESTA NUOVI POSTI PER PROFESSORE E RICERCATORE...2 3.1 Trasferimenti...3 3.2 Mobilità interna...3 4. ATTRIBUZIONE

Dettagli

Articolo 1. Articolo 2. (Definizione e finalità)

Articolo 1. Articolo 2. (Definizione e finalità) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT REGOLAMENTO DEL TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (approvato nel Consiglio di Dipartimento del 19 febbraio 2014) Articolo 1 (Definizione

Dettagli

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Anno 2010 Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Il questionario, anonimo, serve a conoscere in modo sistematico le opinioni

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

Ripensare l assetto della docenza universitaria"

Ripensare l assetto della docenza universitaria 1 Ripensare l assetto della docenza universitaria III. I Contratti pre-ruolo gennaio 2015 Adunanza del 29 gennaio 2015 2 2 IL PRESIDENTE (Prof. Andrea Lenzi) Premessa Il Consiglio Universitario Nazionale,

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO MIEX INTERNATIONAL

Dettagli

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti REGOLAMENTO Scuola Superiore di Economia e Management Scuola di dottorato di ricerca interateneo

Dettagli

PRIN 2009. OGGETTO: PRIN 2009 Inserimento/estromissione personale unità di ricerca Nota procedurale

PRIN 2009. OGGETTO: PRIN 2009 Inserimento/estromissione personale unità di ricerca Nota procedurale OGGETTO: PRIN 2009 Inserimento/estromissione personale unità di ricerca Nota procedurale Alla luce delle modifiche introdotte dall art. 18, comma 5 della Legge n. 240/2010 e ss.mm.ii. in materia di composizione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER, DI PERFEZIONAMENTO E DI FORMAZIONE. Premessa

REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER, DI PERFEZIONAMENTO E DI FORMAZIONE. Premessa REGOLAMENTO DEI CORSI MASTER, DI PERFEZIONAMENTO E DI FORMAZIONE Premessa Il Regolamento per l istituzione ed il funzionamento dei corsi master universitari, emanato con D.R. n. 868 del 27.6.2005, è modificato

Dettagli

DECRETO RETTORALE N. 6164

DECRETO RETTORALE N. 6164 DECRETO RETTORALE N. 6164 Regolamento dei corsi di dottorato di ricerca e delle scuole di dottorato di ricerca dell Università Cattolica del Sacro Cuore IL RETTORE Visto visto visto vista vista vista lo

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Interclasse in e delle Telecomunicazioni Classi di Laurea LM-27 e LM-29 a.a.201-2014 TITOLO I Dati generali ARTICOLO

Dettagli

L evoluzione formativa: le prospettive occupazionali. Dr Maurilio BESSONE Torino, 9 Maggio 2009

L evoluzione formativa: le prospettive occupazionali. Dr Maurilio BESSONE Torino, 9 Maggio 2009 L evoluzione formativa: le prospettive occupazionali Dr Maurilio BESSONE Torino, 9 Maggio 2009 Nei momenti di crisi, la formazione è il fulcro della ripresa. Formare significa potenziare le risorse umane

Dettagli

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE approvato dal Senato Accademico nella seduta del 10.05.2013 n. 300/5609

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo 57/31, VIA VOLTA, 20049, CONCOREZZO (MI) Telefono 02/64488149 Fax 039/2332576 E-mail stefania.dimauro@unimib.it

Dettagli

Come funziona l'università?

Come funziona l'università? Come funziona l'università? COMMISSIONE ORIENTAMENTO Facoltà di Studi Politici e per l'alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet SECONDA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI Presentazione a cura

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Lettere e Filosofia Avviso di selezione pubblica, per titoli, per il conferimento di incarichi di insegnamento nei corsi di perfezionamento, di formazione e

Dettagli

Schema di punteggio. Categoria B Criterio di valutazione

Schema di punteggio. Categoria B Criterio di valutazione (Allegato 1) Indicatore Formazione certificata e pertinente con l attività svolta Arricchimento professionale Qualità delle prestazioni individuali Punteggio massimo Schema di punteggio Categoria B Criterio

Dettagli

STATUTO DELL'ISTITUTO UNIVERSITARIO DI STUDI SUPERIORI IUSS-FERRARA 1391. D.R. Rep. n. 588/2008 Prot. n. 8465 del 4 aprile 2008

STATUTO DELL'ISTITUTO UNIVERSITARIO DI STUDI SUPERIORI IUSS-FERRARA 1391. D.R. Rep. n. 588/2008 Prot. n. 8465 del 4 aprile 2008 STATUTO DELL'ISTITUTO UNIVERSITARIO DI STUDI SUPERIORI IUSS-FERRARA 1391 SENATO ACCADEMICO 18 marzo 2008 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 28 marzo 2008 DECRETO RETTORALE Entrata in vigore Statuto: 1 maggio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DEI CORSI DI FORMAZIONE

REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DEI CORSI DI FORMAZIONE REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DEI CORSI DI FORMAZIONE SENATO ACCADEMICO 19/02/2008; 23/09/2008; 19/12/2008; 27/03/2009; CONSIGLIO

Dettagli

110/110 e lode 14 101-109 10 fino a 100 6. 110/110 e lode 16 101-109 12 fino a 100 8. 110/110 e lode 28 101-109 24 fino a 100 20

110/110 e lode 14 101-109 10 fino a 100 6. 110/110 e lode 16 101-109 12 fino a 100 8. 110/110 e lode 28 101-109 24 fino a 100 20 ANAI - Associzione Nazionale Archivistica Italiana Regolamento di iscrizione e delle attestazioni professionali Allegato A GRIGLIA DI VALUTAZIONE REQUISITI FORMATIVI FORMAZIONE CURRICOLARE 0 Scuola superiore

Dettagli

Il Programma Fulbright

Il Programma Fulbright Il Programma Fulbright Linking Minds Across Cultures Università degli Studi di Ferrara Venerdì 21 ottobre 2010 Commissione per gli Scambi Culturali fra l Italia e gli Stati Uniti The US Italy Fulbright

Dettagli

Avviso di selezione per 3 posizioni organizzative di quadro presso la Fondazione BBS

Avviso di selezione per 3 posizioni organizzative di quadro presso la Fondazione BBS Avviso 2015D-01 del 14/03/2015 Avviso di selezione per 3 posizioni organizzative di quadro presso la Fondazione BBS La Fondazione Bologna University Business School (di seguito BBS o Scuola ) rappresenta

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014 TITOLO I Dati generali ARTICOLO 1- Funzioni e struttura del corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Alma Mater Studiorum-Università di Bologna NormAteneo - sito di documentazione sulla normativa di Ateneo vigente presso l Università di Bologna - REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Direttore del corso: prof.ssa Laura Badalucco Servizio Quality Assurance e gestione banche dati ministeriali

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LM-11

Dettagli

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Art. 1 Istituzione del Corso di Dottorato di Ricerca Il corso di Dottorato di Ricerca in

Dettagli

Al dr. Daniele Livon Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio

Al dr. Daniele Livon Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio Parere n. 14 del 18/10/2011 Al dr. Daniele Livon Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio e, p.c. Al Dirigente dell Ufficio V Direzione Generale per l Università, lo Studente

Dettagli

Discipline a scelta attive in più Corsi di Laurea. 2 25 Dal 12/10/2015 al 30/09/2016

Discipline a scelta attive in più Corsi di Laurea. 2 25 Dal 12/10/2015 al 30/09/2016 Dipartimento di Architettura BANDO N 3 PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO PER L A.A. 2015/2016 Visto l art. 23 della Legge n.240 del 30/12/2010; Vista la Legge 23 dicembre 1996, n. 662; Visto

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara Rep. 65/2014 Prot. n. 995 del 5/12/2014 Titolo VII classe 16 fasc. 6 Dipartimento di Scienze Biomediche e Chirurgico Specialistiche Avviso di selezione pubblica, per titoli,

Dettagli

Il Programma Fulbright

Il Programma Fulbright Il Programma Fulbright Linking Minds Across Cultures Università degli Studi di Roma Tre 18 Ottobre 2010 ore 15.00 Commissione per gli Scambi Culturali fra l Italia e gli Stati Uniti The US Italy Fulbright

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA Art. 1 (Finalità) 1 Emanato con D.D. n. 630 del 27/09/2011; modificato con D.R. n. 214 del 07/05/2014. 1. Il

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO N.2 Rinnovo contratti ricercatori a tempo determinato - determinazioni

ORDINE DEL GIORNO N.2 Rinnovo contratti ricercatori a tempo determinato - determinazioni ORDINE DEL GIORNO N. 1 Comunicazioni del Presidente. Non vi sono comunicazioni di sorta ORDINE DEL GIORNO N.2 Rinnovo contratti ricercatori a tempo determinato - determinazioni Il Presidente ricorda preliminarmente

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA appresso seguito risultati I denominati parametri dell attuazione e Indicatori), i criteri, dei programmi definiti per il monitoraggio delle mediante Università, indicatori e la valutazione sono quali-quantitativi

Dettagli

Art. 3 Finanziamento. Art. 4 Attivazione della procedura

Art. 3 Finanziamento. Art. 4 Attivazione della procedura UNICUSANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI SELEZIONE E DELLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DEI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO EX ART. 24 LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240. Approvato

Dettagli

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi Documento contenente le linee guida per l attivazione dei Corsi di studio delle professioni sanitarie (DM 8 gennaio 2009 e DI 19 febbraio 2009) a partire dall offerta formativa dell a.a. 2011-2012 In attesa

Dettagli

Valutare e citare i documenti

Valutare e citare i documenti Valutare e citare i documenti di Stefania Fraschetta Corso di laurea Triennale in Comunicazione e Psicologia Prova finale - III modulo, 27 gennaio 2014 Sommario Cercare e valutare documenti in rete: La

Dettagli

Comitato Direttivo del Collegio dei Biologi delle Universita Italiane Verbale della riunione del 9 Giugno 2011

Comitato Direttivo del Collegio dei Biologi delle Universita Italiane Verbale della riunione del 9 Giugno 2011 Comitato Direttivo del Collegio dei Biologi delle Universita Italiane Verbale della riunione del 9 Giugno 2011 Il Comitato direttivo del CBUI si è riunito giovedì 9 Giugno, alle ore 10.30 presso il Dipartimento

Dettagli

VERBALE N. 2. VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM, DELL ATTIVITA DIDATTICA E CLINICA (se prevista)

VERBALE N. 2. VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM, DELL ATTIVITA DIDATTICA E CLINICA (se prevista) PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N.240/2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE M11/E4 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE

Dettagli

BANDO N. 1 PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO PER L A. A. 2014/2015

BANDO N. 1 PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO PER L A. A. 2014/2015 Dipartimento di Scienze Repertorio n. 72/2014 prot n. 1484 del 15/12/2014 (2014-URM3DSC-0001484) BANDO N. 1 PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO PER L A. A. 2014/2015 Visto l art. 23 della

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PROFESSORI STRAORDINARI E DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 1, COMMA 12 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2005, N. 230 E DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30

Dettagli

Il Programma Fulbright

Il Programma Fulbright Il Programma Fulbright Linking Minds Across Cultures Università degli Studi di Ferrara 23 novembre 2011 Commissione per gli Scambi Culturali fra l Italia e gli Stati Uniti The US Italy Fulbright Commission

Dettagli

MICHELE MONOPOLI Art. 1 Presentazione delle domande di partecipazione dichiarazione di disponibilità,

MICHELE MONOPOLI    Art. 1 Presentazione delle domande di partecipazione dichiarazione di disponibilità, Via Beroldo, 9-20127 MILANO Tel. 022847232 - Fax 022610154 segreteria@liceoclassicocarducci.gov.it LICEO CLASSICO STATALE POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC): mipc03000n@pec.istruzione.it G. CARDUCCI Cod.Mecc.MIPC03000N

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

CHECK LIST / GUIDA PER BORSISTI IN USCITA PER PROGETTI INTERNAZIONALI

CHECK LIST / GUIDA PER BORSISTI IN USCITA PER PROGETTI INTERNAZIONALI CHECK LIST / GUIDA PER BORSISTI IN USCITA PER PROGETTI INTERNAZIONALI La presente guida sottolinea gli steps che gli studenti/dottorandi assegnatari di borsa di studio all estero nell ambito di progetti

Dettagli

Università Europea di Roma REGOLAMENTO DELLE SCUOLE DOTTORALI E DEI CORSI DI DOTTORATO

Università Europea di Roma REGOLAMENTO DELLE SCUOLE DOTTORALI E DEI CORSI DI DOTTORATO Università Europea di Roma REGOLAMENTO DELLE SCUOLE DOTTORALI E DEI CORSI DI DOTTORATO VISTI gli articoli 33 e 117, sesto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 1, comma 8, del decreto-legge 18 maggio

Dettagli

Commenti alle osservazioni pervenute sul documento provvisorio. di accreditamento dei corsi di dottorato

Commenti alle osservazioni pervenute sul documento provvisorio. di accreditamento dei corsi di dottorato Commenti alle osservazioni pervenute sul documento provvisorio di accreditamento dei corsi di dottorato 21 febbraio 2014 1. Introduzione La pubblicazione del documento provvisorio contenente i criteri/indicatori

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

CORSO DI Ph.D. (Dottorato di Ricerca) SPECIALISTA IN RICERCA FARMACOLOGICA TECNICO IN RICERCA BIOCHIMICA

CORSO DI Ph.D. (Dottorato di Ricerca) SPECIALISTA IN RICERCA FARMACOLOGICA TECNICO IN RICERCA BIOCHIMICA La CORSO DI Ph.D. (Dottorato di Ricerca) SPECIALISTA IN RICERCA FARMACOLOGICA TECNICO IN RICERCA BIOCHIMICA La Formazione al Mario Negri L Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri è un organizzazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE DICHIARA. - che le informazioni contenute nel presente curriculum corrispondono al vero;

CURRICULUM VITAE DICHIARA. - che le informazioni contenute nel presente curriculum corrispondono al vero; 1 Curriculum vitae allegato alla domanda di partecipazione al Bando Nazionale di Servizio Civile CURRICULUM VITAE Il/La sottoscritto/a (nome e cognome): Nato/a a: In data: Ai sensi dell art. 46 del D.P.R.

Dettagli

Regolamento per la Formazione e l Aggiornamento professionale permanente

Regolamento per la Formazione e l Aggiornamento professionale permanente Regolamento per la Formazione e l Aggiornamento professionale permanente Associazione Italiana per la Pianificazione ed il Controllo di Gestione nelle Banche, nelle Società Finanziarie e nelle Assicurazioni

Dettagli

Regolamento in materia di CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO E CORSI DI PERFEZIONAMENTO. dell Università degli Studi di Perugia

Regolamento in materia di CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO E CORSI DI PERFEZIONAMENTO. dell Università degli Studi di Perugia Regolamento in materia di CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO E CORSI DI PERFEZIONAMENTO dell Università degli Studi di Perugia (Emanato con decreto rettorale n. 66 del 26 gennaio 2015) 1 Indice TITOLO I DEFINIZIONI

Dettagli

PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1. Data management per la ricerca clinica Data management for clinical research

PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1. Data management per la ricerca clinica Data management for clinical research Al Magnifico Rettore PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1 Master Universitario di I livello Master Universitario di II livello Altra tipologia 2 Corso di Perfezionamento Corso di Aggiornamento Titolo Title (inglese)

Dettagli

The U.S. Italy Fulbright Commission

The U.S. Italy Fulbright Commission SESSIONE INFORMATIVA FULBRIGHT Università degli Studi di Pisa, 21 ottobre 2013 Sandro Zinani, Educational Advisor The U.S. Italy Fulbright Commission Argomenti 1. Il Programma Fulbright 2. Postgraduate

Dettagli

Art. 4 Bando Il Dipartimento procede all emanazione del bando e allo svolgimento della procedura concorsuale.

Art. 4 Bando Il Dipartimento procede all emanazione del bando e allo svolgimento della procedura concorsuale. REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO DI TIPOLOGIA A - EX ART. 24, COMMA 3, LETT. A) LEGGE N. 240/2010. Emanato con D.R. n. 1933/2015 del 30/06/2015. Art. 1 Finalità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA SCUOLA DI DOTTORATO DI RICERCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA SCUOLA DI DOTTORATO DI RICERCA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INNOVAZIONE Articolo 1. Ambito di applicazione e finalità Il presente regolamento disciplina la struttura organizzativa,

Dettagli

BANDO Master dei Talenti della Società Civile 2013

BANDO Master dei Talenti della Società Civile 2013 BANDO Master dei Talenti della Società Civile 2013 Scadenza 31 maggio 2013 MASTER DEI TALENTI DELLA SOCIETA CIVILE La partner scientifico della Fondazione CRT nella realizzazione del progetto Master dei

Dettagli

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT INDICE Titolo I - Premessa... 2 Art. 1 Finalità... 2 Art. 2 Ambito di applicazione... 2 Art. 3 Definizioni... 2 Titolo II Organi del dipartimento e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE. Art. 1. (Ambito di applicazione)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE. Art. 1. (Ambito di applicazione) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE Art. 1 (Ambito di applicazione) Il presente Regolamento disciplina le finalità, l organizzazione

Dettagli

I DIVISIONE DELIBERA. Art. 2 Tipologie contrattuali Le tipologie contrattuali sono fissate dall art. 24, comma 3, della legge n. 240/2010.

I DIVISIONE DELIBERA. Art. 2 Tipologie contrattuali Le tipologie contrattuali sono fissate dall art. 24, comma 3, della legge n. 240/2010. I DIVISIONE 4.1) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA DI SELEZIONE E DELLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DEI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO EX ART. 24 LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO DEFINIZIONI E FINALITA TITOLO I 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: ARTICOLO 1 DEFINIZIONI a) per Ministro, o Ministero, il Ministro o il Ministero competente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI AGRARIA E MEDICINA VETERINARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE PER L ALIMENTAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI AGRARIA E MEDICINA VETERINARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE PER L ALIMENTAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI AGRARIA E MEDICINA VETERINARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE PER L ALIMENTAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche AUSL Viterbo Sede di Viterbo

Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche AUSL Viterbo Sede di Viterbo FACOLTA DI MEDICINA E PSICOLOGIA Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche AUSL Viterbo Sede di Viterbo AVVISO DI VACANZA DEI CORSI DI INSEGNAMENTO da coprirsi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SENATO ACCADEMICO (articolo 24 dello Statuto) (Regolamento approvato dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione, rispettivamente,

Dettagli

IL RETTORE. UPD Dec.n. 263

IL RETTORE. UPD Dec.n. 263 IL RETTORE UPD Dec.n. 263 Vista la convenzione Regione Campania- Università degli Studi della Campania stipulata il 27/3/2001, attraverso la quale si è inteso attivare, nell ambito del POR Campania 2000-2006,

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

La valutazione dei corsi di dottorato

La valutazione dei corsi di dottorato La valutazione dei corsi di dottorato Approvato dal Consiglio Direttivo nella seduta del 24 luglio 2014 1 Premessa Questo documento illustra i criteri e gli indicatori che l ANVUR intende proporre alla

Dettagli

INDAGINE TEAM BERD (Biostatistics, Epidemiology and Research Design)

INDAGINE TEAM BERD (Biostatistics, Epidemiology and Research Design) INDAGINE TEAM BERD (Biostatistics, Epidemiology and Research Design) Dati Compilatore Nome e Cognome Email Telefono SEZIONE 1: Istituzione, Attività e Setting 1.1 Tipologia istituzione 1.2 Istituzione

Dettagli

Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement. 6 giugno 2007

Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement. 6 giugno 2007 Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement 6 giugno 2007 Il Servizio Orientamento mira al consolidamento dell'insieme integrato di attività di: informazione orientamento inserimento nel mondo del

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Allegato al D.R. n. 172 del 23.12.2011 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO (approvato dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione nelle rispettive sedute del

Dettagli

Parte 1) Codice unico di progetto - CUP: il Codice unico di progetto - CUP è inserito a cura del Servizio Gestione Rapporti con il Territorio.

Parte 1) Codice unico di progetto - CUP: il Codice unico di progetto - CUP è inserito a cura del Servizio Gestione Rapporti con il Territorio. SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE PER ATTIVITA' CONVENZIONALE ISTITUZIONALE (Art. 1 c. 2 lettera a) del Regolamento di Ateneo per lo svolgimento di attività convenzionale) Parte 1) Codice unico di progetto - CUP:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011)

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) TITOLO I MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E DI SECONDO LIVELLO

Dettagli

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE LA CONFERENZA DEI PRESIDI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI AGLI ESPERTI ESTERNI (ART. 40 DECRETO REGIONE SICILIA N. 895/2001)

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI AGLI ESPERTI ESTERNI (ART. 40 DECRETO REGIONE SICILIA N. 895/2001) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI AGLI ESPERTI ESTERNI (ART. 40 DECRETO REGIONE SICILIA N. 895/2001) PREMESSA Nella scuola autonoma si rende talvolta necessario ricorrere ad esperti esterni

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA MARINA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA MARINA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI AGRARIA FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA MARINA REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SEZIONE I - NORME GENERALI E COMUNI CAPO I - DENOMINAZIONE E ORGANI Art. 1 - Denominazione dei corsi di laurea e classi di riferimento Art.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO (Emanato con D.R. prot. n. 15141 I/3 - rep. D.R. n. 714-2015 del 19.06.2015) I termini relativi a persone che, nel presente Regolamento,

Dettagli

REGIONE PUGLIA Area politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione Servizio Formazione Professionale

REGIONE PUGLIA Area politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione Servizio Formazione Professionale GRIGLIA VALUTAZIONE TITOLI ESPERTI Tabella 1 Titoli di Studio e qualificazione professionale ( punti 15) A. Diploma di Laurea congruente (3+ 2 ovvero vecchio ordinamento) B. Laurea triennale congruente

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE IL DIRETTORE

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE IL DIRETTORE IL DIRETTORE CONSIDERATA la necessità di definire un Regolamento per le richieste di contributi per pubblicazioni scientifiche e riviste; CONSIDERATO che i richiedenti possono indicare nella domanda una

Dettagli

CI SIAMO! LA LAUREA SI AVVICINA DA DOVE COMINCIO?

CI SIAMO! LA LAUREA SI AVVICINA DA DOVE COMINCIO? CI SIAMO! LA LAUREA SI AVVICINA DA DOVE COMINCIO? A cura del Servizio Tesi di Facoltà Consultando IL SERVIZIO TESI Edificio U6-3 piano stanza 313 Per chiarire dubbi e ottenere informazioni su - procedure

Dettagli

Career service dell Università IUAV di Venezia CARTA DEI SERVIZI

Career service dell Università IUAV di Venezia CARTA DEI SERVIZI Career service dell Università IUAV di Venezia CARTA DEI SERVIZI 1 indice 1. La Carta dei Servizi 3 2. Il career service di IUAV 4-6 2.1. servizi offerti a laureandi e laureati 2.2. servizi offerti alle

Dettagli

CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO DI I e II livello REGOLAMENTO ai sensi dell articolo 7, comma 4, del Regolamento didattico generale della Libera

CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO DI I e II livello REGOLAMENTO ai sensi dell articolo 7, comma 4, del Regolamento didattico generale della Libera CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO DI I e II livello REGOLAMENTO ai sensi dell articolo 7, comma 4, del Regolamento didattico generale della Libera Università di Bolzano Approvato con delibera n. 56/2010 del

Dettagli

CRITERI ADOTTATI DALLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DEL CONCORSO PER LA VALUTAZIONE DEI TITOLI

CRITERI ADOTTATI DALLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DEL CONCORSO PER LA VALUTAZIONE DEI TITOLI ALLEGATO 2 CRITERI ADOTTATI DALLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DEL CONCORSO PER LA VALUTAZIONE DEI TITOLI (STRALCIO DEL VERBALE DELLA PRIMA RIUNIONE DELLA COMMISSIONE) Criteri generali di valutazione 1. L

Dettagli

Scuola di Dottorato della Università degli Studi di Roma Foro Italico

Scuola di Dottorato della Università degli Studi di Roma Foro Italico Scuola di Dottorato della Università degli Studi di Roma Foro Italico STATUTO Art. 1 - Obiettivi e finalità della Scuola di Dottorato 1. La Scuola di Dottorato è una struttura dell Università degli Studi

Dettagli

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT Dai il via al tuo futuro ACCENDI NUOVE OPPORTUNITÀ Il tuo futuro parte adesso. Perché il mondo delle telecomunicazioni è il futuro. E Telecom Italia

Dettagli

Insegnamento della Fisiologia nelle Facoltà Mediche

Insegnamento della Fisiologia nelle Facoltà Mediche Insegnamento della Fisiologia nelle Facoltà Mediche Evoluzione e crescita delle Facoltà di Medicina e Chirurgia 28 università pubbliche con 1 o più facoltà mediche 3 (o più) università private con facoltà

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UFFICIO AFFARI GENERALI LEGALI ISTITUZIONALI Decreto prot.n. 22638/XV/001 AA/ Oggetto: Decreto rettorale di modifica del Regolamento interno del Corso di dottorato di

Dettagli

REGOLAMENTO SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

REGOLAMENTO SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA ALLEGATO A REGOLAMENTO SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Principi generali e definizioni 1. L Università degli Studi di Genova, di seguito indicata come

Dettagli

Regolamento Didattico dei Corsi di Doctor Philosophiae

Regolamento Didattico dei Corsi di Doctor Philosophiae SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI Regolamento Didattico dei Corsi di Doctor Philosophiae Art. 1 (Finalità) 1. I corsi di Doctor Philosophiae (di seguito denominati corsi di Ph.D. o semplicemente

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI DOTTORATO DI RICERCA (Testo aggiornato al D.R. n. 1182 del 21/10/210)

REGOLAMENTO IN MATERIA DI DOTTORATO DI RICERCA (Testo aggiornato al D.R. n. 1182 del 21/10/210) REGOLAMENTO IN MATERIA DI DOTTORATO DI RICERCA (Testo aggiornato al D.R. n. 1182 del 21/10/210) Art. 1 Istituzione e requisiti 1. La formazione del Dottore di ricerca, comprensiva di eventuali periodi

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE per l affidamento di n. 4 incarichi di insegnamento a.a. 2015/2016 IL RETTORE

BANDO DI SELEZIONE per l affidamento di n. 4 incarichi di insegnamento a.a. 2015/2016 IL RETTORE Prot. n 07480-01 Scadenza 3 ottobre 015 BANDO DI SELEZIONE per l affidamento di n. 4 incarichi di insegnamento a.a. 015/016 IL RETTORE VISTO il D.P.R. 11.7.1980, n. 38; VISTA la legge 19.11.1990, n. 341;

Dettagli

Il Sistema di Ateneo per la qualità della Didattica e l Accreditamento SADA

Il Sistema di Ateneo per la qualità della Didattica e l Accreditamento SADA Senato Accademico del 14.01.2013 Documento allegato alla delibera Organismi per il sistema di accreditamento dei Corsi di Studio Il Sistema di Ateneo per la qualità della Didattica e l Accreditamento SADA

Dettagli

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Premessa - Ambito di Applicazione Il presente documento regolamenta

Dettagli