Trasporto merci. A requisito dell'onorabilità ai fini dell'iscrizione all'albo degli autotrasportatori della stessa società?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trasporto merci. A requisito dell'onorabilità ai fini dell'iscrizione all'albo degli autotrasportatori della stessa società?"

Transcript

1 Pianificazione Territoriale e Trasporti Servizio mministrativo Via S. Felice n ologna ttestati L. 264 art. 5 1 I soci di una società di capitali devono possedere il si, sempre requisito dell'onorabilità ai fini dell'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori della stessa società? no, mai si, se sono soci amministratori 2 La licenza comunitaria è intestata all'impresa di autotrasporto a più autotrasportatori se trattasi di cooperativa al singolo veicolo con cui si effettua l'autotrasporto 3 Un'impresa che impiega un conducente cittadino di un la carta del conducente paese terzo nei trasporti intracomunitari deve richiedere l'attestato del conducente la patente E 4 Il trasporto di merci in conto proprio deve intendersi come un'attivita' effettuata con veicoli non propri per merci proprie un'attivita' complementare effettuata con veicoli propri o in disponibilità, per merci proprie o prodotte e vendute o trasformate, elaborate, tenute in deposito, ecc. un'attivita' imprenditoriale finalizzata alla prestazione del trasporto di merci 5 La licenza di trasporto merci in conto proprio è soggetta a si, ogni 5 anni dalla data di rilascio verifiche? no solo se si commettono infrazioni 6 Il gestore dei trasporti ai sensi dell'art. 4 del RE 1071/2009 e dellart. 4 del Decreto Dirigenziale 291 del 25/11/2011 è: la persona fisica che viene nominata a dirigere l'attività di autotrasporto solo nelle imprese di autotrasporto di grandi dimensioni, indipendentemente dal parco veicolare con cui l'impresa intende esercitare l'attività la persona fisica che rappresenta l'impresa nei confronti del committente e delle utorità preposte al controllo e alla vigilanza sul permanere dei requisiti per l'esercizio dell'attività di autotrasporto la persona fisica in possesso dei requisiti prescritti di idoneità professionale e onorabilità, che diriga effettivamente e continuativamente l'attività di trasporto dell'impresa 7 Le imprese di autotrasporto di cose su strada per dimostrare il requisito di capacità finanziaria disciplinato dall'art. 7 del RE 1071/2009 e dall'art. 7 del Decreto Dirigenziale 291/2011 ai fini dell'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori si possono avvalere: dell'attestazione di un revisore contabile che si dichiari fideiussore in solido con l'impresa a favore della Provincia, per le obbligazioni contratte nell'esercizio dell'attività di autotrasporto di cose per conto di terzi per un importo almeno pari a quello richiesto dall'art. 7 del RE 1071/2009 della certificazione rilasciata da una banca con cui la medesima attesta che l'impresa dispone annualmente di un capitale e riserve per un importo almeno pari a quello richiesto dall'art. 7 del RE 1071/2009 della attestazione rilasciata da un intermediario finanziario autorizzato ed iscritto al rispettivo lbo sotto forma di garanzia fideiussoria per un importo almeno pari a quello richiesto dall'art. 7 del RE 1071/2009 Pagina 1 di 13

2 ttestati L. 264 art. 5 8 Quale durata hanno le licenze al trasporto di cose in conto indefinita, salvo il venir meno delle condizioni alla base del rilascio proprio, una volta divenute definitive? novennale triennale 9 Sospensione dall'lbo richiesta dall'impresa per 1 anno interruzione di attività. Qual è la sua durata massima? 2 anni 3 anni 10 La quota di iscrizione all'lbo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi va versata, salve eventuali proroghe disposte dal competente Ministero entro il 31 gennaio di ogni anno entro il 28 febbraio di ogni anno entro il 31 dicembre di ogni anno 11 Il veicolo trattore di un'impresa iscritta all'lbo degli solo di imprese iscritte all'lbo degli autotrasportatori autotrasportatori ed autorizzato al trasporto di cose in conto terzi, puo' trainare veicoli di altre imprese? sì, sempre no, solo veicoli in disponibilita' della stessa impresa 12 La licenza di trasporto di cose in conto proprio di portata sì, ma con validità temporale limitata utile superiore a 30 quintali puo' essere rilasciata a ditte di nuova costituzione? no, mai sì, purchè esercitanti attività da almeno 6 mesi 13 Quali cose possono essere trasportate con un veicolo tutte munito della licenza in conto proprio? tutte quelle di proprietà del titolare della licenza solo quelle attinenti l'attività del titolare e per la quale è stata rilasciata la licenza 14 In quale dei casi citati l'impresa puo' essere sospesa dall'lbo degli autotrasportatori? per non aver rispettato i limiti di massa dei veicoli per mancato versamento del contributo all'lbo nonostante regolare diffida per aver superato i limiti di velocità 15 Le imprese iscritte all'lbo degli autotrasportatori di cose una tassa di oncessione Governativa per mantenere l'iscrizione per conto terzi ogni anno sono tenute a versare: un contributo, il cui importo è stabilito annualmente un diritto, in base al capitale dell'impresa, per far fronte ai costi di gestione dell'lbo 16 osa sono le autorizzazioni bilaterali che ancora vengono autorizzazioni al trasporto internazionale di cose che consentono di rilasciate? effettuare trasporti sul territorio di due Stati extra omunità Europea autorizzazioni che consentono di effettuare trasporti internazionali di cose sul territorio di almeno tre Stati autorizzazioni che consentono di effettuare trasporti sul solo territorio di uno Stato firmatario dell'accordo 17 Quale delle seguenti condizioni è ostativa al rilascio di che le merci siano prodotte dall'impresa che richiede la licenza una licenza al trasporto di cose proprie? che l'attività di trasporto sia economicamente prevalente nell'impresa che il trasporto avvenga con mezzi in proprietà dell'impresa Pagina 2 di 13

3 ttestati L. 264 art Qualora l'impresa, oltre alla sede principale, abbia sedi alla Provincia in cui l'impresa ha la sede principale, e successivamente secondarie situate in differenti province, per l'iscrizione alla Provincia in cui l'impresa ha le sedi secondarie all'lbo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi occorre fare domanda solo presso la Provincia della sede principale presso le varie amere di ommercio provinciali competenti per le sedi 19 L'attività di autotrasporto di cose può essere definita per quando è esercitata con veicoli superiori a 3,5 tonnellate di massa conto di terzi: complessiva quando il corrispettivo dovuto per l'attività imprenditoriale di trasporto è soggetto al regime tariffario quando l'attività di trasporto è svolta imprenditorialmente dietro corrispettivo 20 i fini della dimostrazione del requisito di capacità finanziaria - nei casi in cui è richiesto per l'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi - in base al RE 1071/2009, l'impresa può presentare: una attestazione del proprio legale rappresentante in cui dichiara di disporre di capitali e riserve pari ad almeno all'importo richiesto dalla normativa citata una dichiarazione di una banca con cui la medesima attesta che l'impresa dispone di capitali e riserve pari ad almeno all'importo richiesto dalla normativa citata una attestazione rilasciata da un revisore contabile iscritto al registro dei revisori contabili che certifichi che, sulla base di quanto risulta dai conti annuali dell'impresa, la stessa dispone di capitale e riserve pari ad almeno all'importo richiesto dalla normativa citata 21 Quale dei seguenti tipi di disponibilità di veicoli non è acquisto con patto di riservato dominio idoneo al rilascio di una licenza in conto proprio? contratto di affitto contratto di locazione con facoltà di compera 22 hi dispone l'esecuzione di trasporto di cose diverse da e' soggetto alla sospensione della licenza quelle trasportabili ed elencate, attraverso codifica, sulle licenze e' soggetto alla revoca della licenza e' soggetto al fermo amministrativo e in caso di reiterazione, alla confisca amministrativa del veicolo 23 Il vettore deve conservare le copie del documento di 1 anno spedizione per almeno 2 anni 3 anni 24 Il titolare di licenza di trasporto merci in conto proprio: può sempre, senza particolari limiti, trasportare cose non comprese tra quelle elencate nella licenza, giustificandolo verbalmente agli organi di controllo non può mai trasportare cose non comprese tra quelle elencate nella licenza può occasionalmente trasportare cose varie non comprese tra quelle elencate nella licenza purchè siano di proprietà del titolare della stessa o da questo prese in comodato o locazione e il loro trasporto si renda necessario per esigenze di carattere eccezionale e non continuativo, strettamente attinenti all'attività per la quale la licenza è stata rilasciata 25 Il trasporto di cose proprie diverse da quelle indicate sulla l'immediata revoca della licenza licenza ottenuta cosa comporta? il riesame di tutti i requisiti di legge da parte della commissione l'applicazione delle sanzioni previste per i trasporti abusivi Pagina 3 di 13

4 ttestati L. 264 art Il trasporto di cose proprie con i veicoli usati per l'autotrasporto di merci per conto di terzi: non è mai possibile è possibile occasionalmente se si tratta di cose dell'autotrasportatore per suo uso esclusivo, in alcun modo connesso ad altra attività imprenditoriale e previa redazione di apposito documento di trasporto occasionale di cose proprie è possibile sempre, senza la necessità di particolari formalità 27 L'lbo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è l'elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto terzi l'albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato l'esame per l'accesso all'attività di autotrasportatore di cose per conto di terzi l'lbo presso cui devono esere iscritte le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi 28 L'impresa di autotrasporto che intenda esercitare l'attività in ambito internazionale con veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate, ai fini dell'iscrizione all'lbo competente, dimostra il requisito di capacità professionale mediante: un attestato di idoneità professionale rilasciato a seguito del superamento del prescritto esame per l'esercizio dell'attività di autotrasporto in ambito nazionale ed internazionale, conforme al RE 1071/2009 un attestato di idoneità professionale rilasciato a seguito del superamento del prescritto esame per l'esercizio dell'attività di autotrasporto in solo ambito nazionale, purchè dimostri l'esperienza nell'ambito internazionale mediante idonea documentazione un attestato in esenzione dall'esame per il solo ambito nazionale rilasciato dalla competente Provincia per comprovata direzione decennale in maniera continuativa dell'attività di autotrasporto di cose in una o più imprese di trasporto 29 La sospensione dall'lbo nazionale degli autotrasportatori di tre anni di cose per conto di terzi di una impresa per mancato pagamento della quota annua di iscrizione ha durata di sei mesi fino a quando non viene effettuato il pagamento del contributo e comunque non superiore a due anni 30 i sensi del RE 1071/2009 se il requisito della capacità l'utorità competente concede un termine non superiore a 60 giorni per finanziaria cessa di sussistere reintegrarlo l'utorità competente concede un termine non superiore a 6 mesi per reintegrarlo l'utorità competente procede immediatamente alla cancellazione dall'lbo degli autotrasportatori, comunicandolo all'impresa 31 Una nuova impresa di autotrasporto cosa deve fare per esercitare l'attività di trasporto di cose conto terzi con ottenere esclusivamente l'iscrizione all' lbo utotrasportatori, dimostrando la sola onorabilità veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t.? iscriversi all'lbo utotrasportatori e acquisire per cessione d'azienda un'impresa di autotrasporto che esercitava con veicoli senza limiti di peso, nel rispetto delle disposizioni sul c.d. "'accesso al mercato" iscriversi all'lbo utotrasportatori, dimostrando la sola capacità finanziaria per i veicoli superiori a 3,5 t di m.c.p.c., senza dover rispettare le disposizioni sul c.d. "accesso al mercato" 32 La licenza provvisoria per il trasporto di cose in conto 18 mesi proprio rilasciata alle imprese di nuova costituzione ha una validita' di 24 mesi 6 mesi i 33 he cos'è l'lbo degli utotrasportatori? e' l'lbo presso cui sono tenuti ad iscriversi gli imprenditori che intendono esercitare l'attività di autotrasporto merci per conto terzi e' l'elenco delle persone fisiche che hanno superato l'esame per l'accesso alla professione di autotrasportatore e' l'elenco dei veicoli autorizzati al trasporto di merci per conto terzi Pagina 4 di 13

5 ttestati L. 264 art Le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi per sempre, anche qualora intendano esercitare solo con veicoli di massa l'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori sono tenute a complessiva a pieno carico fino a 1,5 tonnellate dimostrare il requisito di capacità finanziaria ai sensi del RE 1071/2009: esclusivamente per i rimorchi in disponibilità delle imprese solo qualora intendano esercitare l'attività di autotrasporto con almeno un veicolo di massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate 35 L'impresa puo' richiedere la sospensione dall'lbo degli sì, per un periodo non superiore a 2 mesi autotrasportatori? sì, per un periodo non superiore a 2 anni sì, per un periodo non superiore a 1 anno 36 L'impresa di trasporto di cose su strada iscritta all'lbo degli autotrasportatori per l'esercizio dell'attività con veicoli superiori a 1,5 tonnellate, qualora perda il requisito a comunicarlo entro 15 giorni al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti a comunicarlo entro 45 giorni alla locale Motorizzazione ivile che ha di capacità finanziaria disciplinato dall'art. 7 del RE rilasciato l'autorizzazione all'esercizio della professione 1071/2009 e dall'art. 7 del Decreto Dirigenziale 291/2011 a comunicarlo tempestivamente in forma scritta e comunque entro 15 è tenuta: giorni dalla perdita all'utorità competente (Provincia) presso cui è tenuto l'lbo degli autotrasportatori 37 Il servizio di piazza per il trasporto di cose puo' essere dalle Regioni istituito: dalle Province dai omuni 38 i fini dell'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori cosa la sospensione dell'impresa comporta la cessazione dell'attività dell'impresa? la cancellazione dell'impresa l'obbligo di riprendere l'attività previa diffida del omitato Provinciale 39 Sulla licenza per l'esercizio dell'autotrasporto in conto le cose o le classi di cose per le quali e' rilasciata proprio devono essere elencate le tariffe le dimensioni del veicolo 40 I veicoli adibiti al trasporto merci in conto terzi devono da una diagonale di colore rosso essere contrassegnati come segue: da una diagonale di colore bianco da una banda diagonale di colore azzurro 41 Il requisito di capacità professionale previsto dall'art.8 del RE 1071/2009, in base a quanto disposto dall'art. 11 del sempre ed esclusivamente mediante il superamento del prescritto esame e il conseguimento del relativo attestato DL 5/2012 convertito in L. 25/2012 e dal Decreto Dirigenziale del 20/4/2012 n. 40, ai fini dell'iscrizione il conseguimento dell'attestato in esenzione dall'esame rilasciato dalla all'lbo degli autotrasportatori, è dimostrato mediante: Motorizzazione civile per comprovata esperienza ventennale nella direzione dell'attività in una o più imprese di autotrasporto di cose e di persone il conseguimento dell'attestato in esenzione dall'esame rilasciato dalla Provincia per comprovata direzione in maniera continuativa dell'attività di autotrasporto di cose in una o più imprese di trasporto, da almeno dieci anni precedenti il Qualora un'impresa intenda immatricolare un il possesso della patente di guida necessaria alla guida dell'autoarticolato semirimorchio per un trasporto di cose in conto terzi deve dimostrare: di possedere un trattore debitamente immatricolato di avere la disponibilità di un trattore per ogni semirimorchio che si intende immatricolare Pagina 5 di 13

6 ttestati L. 264 art Il trasporto di merci per conto di terzi oltre i confini nazionali e' da considerarsi trasporto internazionale, sempre trasporto internazionale, solo se la merce deve essere trasportata al di fuori degli Stati membri dell'unione Europea trasporto internazionale, solo se per il trasporto delle merci in uno degli Stati membri dell'unione Europea è necessario attraversare uno Stato non appartenente all'unione Europea 44 La copia certificata conforme della licenza comunitaria è solo per i veicoli in proprietà rilasciata anche per i veicoli in leasing solo per i veicoli in usufrutto 45 La licenza comunitaria è rilasciata in unico originale per l'impresa in tanti esemplari quanti sono gli autocarri in due originali, uno per l'impresa e uno per il conducente 46 Qual è la durata delle licenze comunitarie? 5 anni 1 anno 9 anni 47 L'impresa di autotrasporto che intenda esercitare l'attività con veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore la nomina di un gestore dei trasporti abilitato che può essere condiviso con altra impresa di autotrasporto purchè iscritta presso l'lbo a 1,5 tonnellate, ai fini dell'iscrizione all'lbo competente in base alla sede principale dell'impresa, può dimostrare il la nomina di un gestore cd "interno" dei trasporti in possesso di attestato requisito di capacità professionale mediante: rilasciato in esenzione dall'esame per esperienza decennale ai sensi del Decreto Dirigenziale del 20/4/2012 n. 40 la nomina di un gestore cd "esterno" non in possesso di attestato di idoneità professionale, purchè autocertifichi all'impresa di aver maturato una esperienza decennale nella direzione dell'attività di autotrasporto 48 Le imprese che intendano esercitare la professione di dimostrare alla Motorizzazione civile competente una sede effettiva e autotrasporatore di cose su strada in Italia con veicoli di stabile, senza l'obbligo di iscrizione all'lbo degli autotrasportatori mcpc superiore a 3,5 tonnellate sono tenute, secondo quanto disposto dall'art. 3 del RE 1071/2009 e alle sono esclusivamente tenute a dimostrare alla Motorizzazione civile disposizioni tecniche contenute nel Decreto dirigenziale competente di essere onorabili, di possedere adeguate idoneità 291 del , a: finanziaria e professionale sono tenute a dimostrare alla Provincia competente di essere onorabili, di possedere adeguate idoneità finanziaria e professionale, oltre una sede effettiva e stabile in uno Stato Membro alla competente Motorizzazione civile 49 I veicoli adibiti al trasporto merci in conto proprio devono da una diagonale di colore bianco essere contrassegnati come segue: da una diagonale di colore azzurro da una diagonale di colore rosso 50 Non sono soggetti alle norme sulla disciplina autoarticolati dell'autotrasporto di cose i trasporti su strada effettuati con autopompa autotreni 51 osa comporta il mancato pagamento del contributo di l'immediata cancellazione dall'lbo iscrizione all'lbo degli autotrasportatori? la sospensione dall'lbo previa diffida l'immediata sospensione dall'lbo Pagina 6 di 13

7 ttestati L. 264 art Il provvedimento di cancellazione dall'lbo degli dalla Provincia nel cui territorio l'impresa ha la sede principale autotrasportatori da chi viene adottato? dagli Uffici Provinciali del Dipartimento Trasporti Terrestri dalle amere di ommercio 53 ontro il provvedimento di diniego all'iscrizione all'lbo 30 giorni dalla data di notificazione del provvedimento utotrasporto c/terzi è ammesso ricorso giurisdizionale al TR entro 60 giorni dalla data di notificazione del provvedimento 120 giorni dalla data di notificazione del provvedimento 54 Il titolare di una ditta individuale di trasporto in c/terzi e' a comunicare all'lbo tutte le infrazioni alle norme di comportamento tenuto: previste dal odice della Strada a comunicare alla I l'acquisto, entro 60 giorni, di nuovo veicolo di massa complessiva fino a 1,5 tonnellate a effettuare annualmente il pagamento della quota di iscrizione all'lbo 55 Una impresa munita di licenza in conto proprio puo' sì, la legge lo prevede espressamente trasportare le merci prodotte dalla stessa e vendute a un terzo? solo se la vendita avviene dopo la consegna no, puo' trasportare solo cose non proprie 56 Il trasporto di merci per conto terzi deve intendersi come un'attivita' imprenditoriale finalizzata alla prestazione del trasporto di merci dietro un determinato corrispettivo un'attivita' complementare effettuata con veicoli non propri per merci proprie un'attivita' imprenditoriale finalizzata al trasporto di merci proprie 57 hi, nelle imprese individuali che devono dimostrare la tutti i soci capacità professionale per l'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori, deve possedere tale requisito? solo il Direttore il titolare dell'impresa o colui che è stato designato a dirigere in maniera permanente ed effettiva l'attività di trasporto dell'impresa 58 L'impresa e' cancellata dall'lbo dell'autotrasporto di cose quando la sua attività sia di fatto cessata per conto terzi quando ha interrotto temporaneamente l'attività sono state accertate a suo carico violazioni delle clausole di contratti di lavoro 59 Il documento di trasporto occasionale di cose proprie su veicolo destinato al trasporto merci conto terzi: è un documento illegale è un documento obbligatorio per trasportare occasionalmente cose proprie dell'autotrasportatore per suo uso esclusivo, in alcun modo connesso ad altra attività imprenditoriale è un documento facoltativo di cui può avvalersi, a sua discrezione, l'autotrasportatore per trasportare occasionalmente cose proprie per suo uso esclusivo, anche connesse ad altra attività imprenditoriale Pagina 7 di 13

8 ttestati L. 264 art Qual e' la differenza tra trasporto di cose in conto proprio Il trasporto in conto proprio consiste nella possibilita' di trasportare e trasporto merci in conto terzi? qualsiasi tipo di merce, mentre il trasporto in conto terzi consente esclusivamente il trasporto delle merci indicate sull'autorizzazione Il trasporto in conto terzi e' un servizio reso dietro richiesta del committente il quale ordina il trasporto di determinate cose ad un destinatario, mentre il conto proprio e' il trasporto eseguito per beni di proprietà o in disponibilità all'azienda Il trasporto in conto proprio si ha quando la merce e' presa in comodato e il servizio di trasporto risulta l'attivita' principale dell'impresa, il trasporto in conto terzi si ha quando le merci vengono prima comprate e poi vendute dal vettore 61 Le imprese sociali risultanti dalla trasformazione e fusione di società che siano gia' iscritte nell'lbo dell'autotrasporto di cose per conto terzi possono chiedere di continuare ad essere iscritte? no sì, purche' sussistano i requisiti e le condizioni per l'iscrizione all'lbo stesso sì, sempre 62 Quando l'attività dell'impresa di autotrasporto merci in conto terzi sia stata interrotta, la sospensione dall'lbo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, su richiesta dell'interessato non può superare la durata di: un anno sei mesi due anni 63 Dopo la scadenza quinquennale della licenza comunitaria, due anni la stessa per quanti anni può essere rinnovata (previa domanda)? tre anni cinque anni 64 osa sono le autorizzazioni EMT? autorizzazioni che consentono di effettuare trasporti nell'ambito dei Paesi della onferenza europea dei Ministri dei Trasporti autorizzazioni rilasciate dalla omunità Europea autorizzazioni che consentono di effettuare trasporti in tutta la omunità Europea 65 Una persona può essere preposta a dirigere l'attività di in una sola impresa autotrasporto di cose per conto terzi quale gestore: in più imprese a condizione che siano ubicate nella stessa provincia per due imprese, a condizione che una delle due sia una società di capitali 66 Per l'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto terzi all'lbo nazionale dell'autotrasporto di cose per conto proprio l'imprenditore deve essere iscritto all'lbo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto terzi all'lbo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano il trasporto di cose ad uso proprio 67 Le persone fisiche e giuridiche che intendono iscriversi al omitato regionale nella cui circoscrizione l'impresa ha sede all'lbo dell'autotrasporto di cose per conto terzi devono farne domanda alla Provincia nel cui territorio l'impresa ha la sede principale al omitato provinciale nella cui circoscrizione l'impresa ha la sede secondaria 68 La quota annuale del versamento del contributo di fissa iscrizione all'lbo autotrasportatori e' variabile in relazione al reddito d'impresa fissa più una quota variabile in relazione alla dimensione numerica del parco veicolare dell'ìimpresa Pagina 8 di 13

9 ttestati L. 264 art hi rilascia la licenza comunitaria? gli Uffici della Motorizzazione competenti per territorio l'ufficio provinciale della Motorizzazione di frontiera il Ministero dei Trasporti 70 L'attestato di conducente per i cittadini extracomunitari adibiti ai trasporti internazionali di merci è valido finchè sussistono le condizioni in base alle quali è stato rilasciato finchè sussistono le condizioni in base alle quali è stato rilasciato e comunque per un periodo non superiore a cinque anni dalla data del rilascio illimitatamente 71 Quale documento occorre per effettuare trasporti la licenza comunitaria all'interno dell'unione Europea? una autorizzazione una autorizzazione bilaterale 72 Una persona può svolgere la funzione di gestore preposto solo per due imprese al massimo, di cui una che costituisce la sua ditta all'attività di autotrasporto di cose conto terzi di più individuale imprese? no, in nessun caso solo per due imprese e purchè queste siano delle società di capitali 73 Indicare il significato dell'iscrizione al registro TIR l'iscrizione consente di ottenere i carnet TIR per il passaggio senza controlli tassativi ai punti doganali intermedi degli stati di attraversamento l'iscrizione consente di effettuare trasporti in tutti i paesi, sia EE che extra EE, senza le necessarie autorizzazioni l'iscrizione consente all'impresa di essere associata all'ssociazione dei trasportatori internazionali usufruendo di assistenza in ogni paese EE 74 Il carnet TIR può essere richiesto in Italia amera di ommercio nel cui territorio ha sede l'impresa qualsiasi dogana Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 75 Quale documento deve accompagnare il veicolo nei la licenza comunitaria trasporti comunitari? copia conforme della licenza comunitaria copia della licenza comunitaria 76 i fini dell'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori, quali la sanzione disciplinare della radiazione sanzioni comportano reiterate gravi violazioni? la cancellazione la sospensione 77 La copia certificata conforme della licenza comunitaria è in unico originale per l'impresa rilasciata in tanti esemplari quanti sono i veicoli a motore in tanti esemplari quanti sono gli autisti 78 Si ha continuazione di attività ai sensi dell'art. 15 della nuove società derivanti da fusione o incorporazione legge n. 298/74 nei seguenti casi: conferimento di imprese individuali in società di capitali trasformazione di impresa individuale in impresa familiare Pagina 9 di 13

10 ttestati L. 264 art l'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori di cose per per tutte le imprese che intendono acquistare veicoli da adibire al conto di terzi è una condizione indispensabile: trasporto merci solo per le imprese che intendono esercitare l'autotrasporto di cose per conto di terzi per tutte le imprese che intendono esercitare l'autotrasporto di cose per conto di terzi con veicoli aventi una massa totale superiore a 7,5 tonnellate 80 osa comporta la cessazione dell'attività dell'impresa di una sanzione disciplinare autotrasporto di cose conto terzi? la cancellazione dell'impresa dall'lbo degli utotrasportatori l'obbligo di riprendere l'attivita', previa diffida del omitato Provinciale 81 I trasporti attraverso l'ustria sono regolamentati da: i regolamenti UE: il regime speciale è infatti terminato il principalmente da accordi EMT normativa di settore austriaca 82 Il carnet TIR prima di essere presentato in dogana va impresa di trasporto a cui è stato rilasciato il carnet TIR sottoscritto da esportatore della merce mittente 83 L'elencazione delle cose o delle classi di cose sulla facoltativa licenza di trasporto di cose per conto proprio è tassativa saltuaria 84 Un veicolo con la licenza per trasporto merci in conto proprio di peso complessivo a pieno carico di 115 quintali puo' essere adibito al trasporto di merci per conto terzi? no si, ma solo se le cose trasportate rientrano fra quelle elencate nella licenza sì, ma a condizione che si chieda una specifica autorizzazione all'ufficio Provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri 85 La licenza comunitaria può essere rinnovata con semplice domanda agli UM (ufficio motorizzazione civile) con semplice domanda alla Direzione generale del trasporto stradale del Dipartimento per i trasporti terrestri e il trasporto intermodale dimostrando il mantenimento degli stessi requisiti necessari per il primo rilascio ogni tre anni automaticamente 86 Il requisito della capacità professionale viene acquisito con la dimostrazione del possesso della conoscenza delle materie elencate all'allegato 1, parte 1, del RE 1071/2009, accertata attraverso il superamento di apposito esame con la dimostrazione della conoscenza delle regole fondamentali in materia di circolazione di veicoli con la dimostrazione della capacità di dirigere un'impresa di autotrasporto 87 La persona che, rivestendo una delle qualifiche previste l'attestato di idoneità professionale in esenzione dall'esame, solo previa dal Decreto Dirigenziale del 20/4/2012 n. 40, ha diretto in maniera continuativa l'attività di autotrasporto di cose in dimostrazione di aver maturato la predetta esperienza in imprese titolari di licenze comunitarie valide per ciascun anno del periodo decennale una o più imprese di trasporto stabilite in uno o più Stati membri, da almeno dieci anni precedenti il ed l'attestato di idoneità professionale in esenzione dall'esame, previa in esercizio alla data del , maturando una dimostrazione di aver maturato la predetta esperienza in imprese titolari esperienza in ambito internazionale, ha titolo per di licenze comunitarie valide per almeno il 20% del periodo decennale conseguire: l'attestato di idoneità professionale in esenzione dall'esame valido per il solo ambito nazionale, dovendo sostenere comunque l'esame per Pagina 10 di 13

11 ttestati L. 264 art Il FP (certificato di formazione professionale) per non ha scadenza conducenti di veicoli che trasportano merci pericolose vale tre anni dalla data del rilascio vale cinque anni dalla data del rilascio 89 La licenza di trasporto di cose in conto proprio rilasciata a validità limitata al massimo a sei mesi non proprogabili ditte di nuova costituzione che validità temporale ha? validità illimitata validità limitata a diciotto mesi non prorogabile, né rinnovibile 90 L'impresa che intenda esercitare la professione di autotrasportatore di cose su strada in Italia con veicoli di mcpc superiore a 3,5 tonnellate è tenuta, secondo quanto a iscriversi esclusivamente all'lbo degli autotrasportatori presso la Provincia in cui ha sede principale, dimostrando il solo requisito della onorabilità disposto dall'art. 3 del RE 1071/2009 e del Decreto Dirigenziale 291 del 25/11/2011: a iscriversi esclusivamente all'lbo degli autotrasportatori presso la Provincia in cui ha sede principale, dimostrando i requisiti di onorabilità, capacità professionale e capacità finanziaria, senza dover conseguire l'autorizzazione all'esercizio della professione di competenza della locale Motorizzazione civile a iscriversi all'lbo degli autotrasportatori presso la Provincia in cui ha sede principale, dimostrando i requisiti di onorabilità, capacità professionale e capacità finanziaria, e successivamente conseguire l'autorizzazione all'esercizio della professione di competenza della locale Motorizzazione civile, previa dimostrazione del requisito della sede stabile ed effettiva 91 Per presentare istanza di iscrizione all'lbo degli risiede il titolare autotrasportatori, l'impresa deve rivolgersi alla Provincia dove: è domiciliato il titolare dell'impresa ha la sede unica o principale 92 Quale sanzione è prevista per l'impresa che, nonostante la sospensione dall'lbo diffida, non provvede al versamento del contributo di iscrizione all'lbo? la cancellazione dall'lbo la radiazione dall'lbo 93 Il documento occasionale di trasporto di cose in conto proprio: è un documento obbligatorio che deve essere conforme al modello previsto dal D.P.R. n. 783/77 e che riguarda le ulteriori cose trasportate, non rientranti tra quelle elencate in licenza, che devono essere di proprietà dell'autotrasportatore o da questo prese in comodato o locazione e il cui trasporto è necessario per esigenze di carattere eccezionale e non continuativo, strettamente attinenti all'attività per la quale la licenza è stata rilasciata è un documento facoltativo redatto dall'autotrasportatore che riguarda le ulteriori cose trasportate, non rientranti tra quelle elencate in licenza, il cui trasporto è necessario per esigenze di carattere eccezionale e non continuativo, anche non strettamente attinenti all'attività per la quale la licenza è stata rilasciata è un documento facoltativo indicante sinteticamente le ulteriori cose che l'autotrasportatore in conto proprio reputa di dovere trasportare e che non risultano tra quelle elencate nella licenza 94 Quali sono i requisiti necessari per l'iscrizione all'lbo la capacità professionale, l'onorabilità e la capacità finanziaria degli autotrasportatori con veicoli senza limiti di peso? l'essere stato autista di veicoli pesanti per almeno 5 anni essere proprietario di almeno un veicolo per il trasporto di merci Pagina 11 di 13

12 ttestati L. 264 art L'iscrizione all'lbo dell'autotrasporto di cose per conto l'impresa non abbia osservato le tariffe di trasporto terzi e' sospesa fino a 2 anni quando l'impresa sia priva di persona preposta alla direzione dell'attività l'attività dell'impresa sia stata interrotta per qualsiasi causa 96 Il requisito di capacità finanziaria previsto dal RE la disponibilità sul conto corrente intestato all'amministratore unico di un 1071/2009 in capo ad una SRL unipersonale per importo pari ad almeno euro l'esercizio dell'attività di autotrasporto di cose con un veicolo di mcpc superiore a 1,5 t è soddisfatto, ai fini una attestazione bancaria sotto forma di garanzia fideiussoria per un dell'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori, mediante: importo pari ad almeno euro una dichiarazione del legale rappresentante dell'impresa con cui il medesimo si impegna a garantire tutti i crediti che venissero contratti dall'impresa nell'esercizio dell'attività di autotrasporto di cose 97 Quali fatti, le imprese iscritte, sono tenute a comunicare ogni fatto che possa avere effetto sull'iscrizione all'lbo degli autotrasportatori? ogni cambiamento di residenza del legale rappresentante nessuno 98 la carta di qualificazione del conducente: sostituisce il K, il KD ed il K sostituisce l'attestato di capacità professionale per il trasporto di merci su strada per c/terzi di cui al Dlgs n. 395/2000 sostituisce il KD ed il K ma non il K 99 he cos'è la lettera di vettura? un documento che serve ai fini dei controlli fiscali il documento emesso dal vettore in quattro esemplari, di cui uno per il mittente, uno per il destinatario e due per lo stesso vettore un promemoria dell'autotrasportatore che serve per l'emissione della fattura 100 In ambito EMT, fatto salvo l'effetto delle riserve, sono liberalizzati i trasporti di prodotti alimentari deperibili i trasporti di veicoli danneggiati o da riparare e il movimento dei veicoli destinati alla riparazione il trasporto di prodotti della pesca freschi 101 Qualora si verifichi il decesso o incapacità fisica o per un periodo massimo di 6 mesi, non prorogabile giuridica di colui che dirige l'attività di trasporto dell'impresa è consentito l'esercizio "provvisorio" per un periodo di 24 mesi per un periodo di 6 mesi, prorogabili per altri 3 mesi al massimo, dalla data della prescritta comunicazione 102 ontro il provvedimento di cancellazione dall'lbo al omitato provinciale utotrasporto utotrasporto c/terzi assunto dalla Provincia è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale mministrativo Regionale al Presidente della Giunta Regionale 103 In generale il FP (certificato di formazione professionale) viene rilasciato dagli UM (ufficio motorizzazione civile) ed ha validità di DR per il conducente cinque anni viene rilasciato dalle Regioni ed ha validità 3 anni dalla data del rilascio viene rinnovato automaticamente in base alla attività svolta negli ultimi 5 anni Pagina 12 di 13

13 ttestati L. 264 art Le imprese di trasporto estere possono essere iscritte qualsiasi impresa estera può essere iscritta all'lbo purchè esista all'lbo? accordo di reciprocità nello Stato di appartenenza qualsiasi impresa estera può essere iscritta all'lbo, purchè esista in Italia una sua sede amministrativa o di fatto non è ammessa l'iscrizione di imprese estere all'lbo nazionale degli autotrasportatori di cose in conto terzi 105 E' considerato abusivo il trasporto di merci effettuato senza aver sottoposto il veicolo alla revisione annuale senza patente senza aver ottenuto la prescritta licenza o autorizzazione, quando prevista Pagina 13 di 13

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI 1 - LE IMPRESE DI TRASPORTO ESTERE POSSONO ESSERE ISCRITTE ALL ALBO? A - qualsiasi impresa estera puo

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati.

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. I TRASPORTI INTERNAZIONALI Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. Per effettuare trasporti internazionali di merci su strada

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI Sommario: 5064.0 QUADRO GENERALE 5064.1 ORARIO DI LAVORO 5064.1.1 Durata dell'orario di lavoro settimanale 5064.1.2 Riposi intermedi 5064.1.3

Dettagli

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE Altre forme giuridiche (A.F.) Tipologia che raccoglie tutte le imprese aventi forma giuridica diversa da quelle che rientrano nei seguenti raggruppamenti:

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) Disposizioni in materia di corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica per

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE MODULARIO TRASPORTI 29OTT010046 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE DOMANDA PER IL RILASCIO DELLA PATENTE DI GUIDA

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di *

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Regione Campania Modello 1A copia per il Comune COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Ai sensi della legge regionale della Campania 1/2014,

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA ART.1 - DEFINIZIONE DEL SERVIZIO Sono definiti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DELL IMPRESA FARMACIA OGGI. Docenti: Dott. Carlo Sardara

CORSO LA GESTIONE DELL IMPRESA FARMACIA OGGI. Docenti: Dott. Carlo Sardara CORSO LA GESTIONE DELL IMPRESA FARMACIA OGGI Docenti: Dott. Carlo Sardara LA GESTIONE DELL IMPRESA FARMACIA OGGI Quadro normativo La natura giuridica dell impresa farmacia Decreto Liberalizzazioni 24 Gennaio

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 il sottoscritto

VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 il sottoscritto mod. Com 8 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE A STAMPATELLO

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000.

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. Domanda per l esercizio del servizio passeggeri effettuato mediante NCC-bus nella provincia di Bologna. Alla

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE Art. 1 Disciplina 1. Il presente regolamento concerne le incompatibilità derivanti dall'assunzione e dal

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011

Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 mod. Com 9 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE A STAMPATELLO Al Comune di Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA'

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' MOD. COM 1 REGIONE PUGLIA Esercizi di Commercio al dettaglio di vicinato SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE IN STAMPATELLO Al Comune di Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011 9234 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011 mod. Com 6 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio - SPACCI INTERNI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

NUOVE REGOLE IN MATERIA DI STATO DI DISOCCUPAZIONE DAL 1 GENNAIO 2014

NUOVE REGOLE IN MATERIA DI STATO DI DISOCCUPAZIONE DAL 1 GENNAIO 2014 NUOVE REGOLE IN MATERIA DI STATO DI DISOCCUPAZIONE DAL 1 GENNAIO 2014 COME ACQUISIRE LO STATO DI DISOCCUPAZIONE Lo stato di disoccupazione si compone di un elemento oggettivo (lo stato di privo di lavoro),

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE La iscrizione all'aire e' obbligatoria se la durata prevista per il soggiorno all' estero e' superiore ai dodici mesi.

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie.

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie. ENTRA IN VIGORE LA PATENTE UNICA EUROPEA (parte generale) 19 gennaio 2013: entra in vigore la patente dell Unione Europea, unica ed uguale per tutti i cittadini europei, in formato card, con la foto digitale

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) 25.6.2015 L 159/27 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/983 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2015 sulla procedura di rilascio della tessera professionale europea e sull'applicazione del meccanismo di allerta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE PROINCIA DI TARANTO Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE A0001 A0002 A0003 A0004 A0005 A0006 Sono classificati veicoli secondo il CDS 1 le macchine uso bambini 2 i ciclomotori 3 le macchine uso disabili

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Premessa I Confidi - Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi - sono i soggetti che, ai sensi della legge 326/2003, svolgono esclusivamente

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Pagina 1 di 12 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 agosto 2012, n. 137 Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011,

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Indice. Roma, 24 marzo 2015. Prot. 2009/ OGGETTO: Descrizione. OGGETTO: Depositi IVA CIRCOLARE N. 12/E

Indice. Roma, 24 marzo 2015. Prot. 2009/ OGGETTO: Descrizione. OGGETTO: Depositi IVA CIRCOLARE N. 12/E CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa Prot. 2009/ Roma, 24 marzo 2015 OGGETTO: Descrizione OGGETTO: Depositi IVA Indice 1. Premessa... 3 2. Depositi IVA - definizione... 4 Agenzia delle Entrate

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE VERSIONE SPERIMENTALE

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE VERSIONE SPERIMENTALE 1 1. Cos è la Carta della qualità dei servizi La realtà sempre più completa ed articolata delle pubbliche amministrazioni, se da un lato consente di offrire servizi diversificati alla cittadinanza, dall

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli