1.~ art.49c<:)$t~, :i~te$.e.:. tì.terjt;s,r~oltàjl'to: 9.1nJ~lrbJJ()n:Ì(.) nel,.sl$tiifi.catò: tradizionale ditale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1.~ art.49c<:)$t~, :i~te$.e.:. tì.terjt;s,r~oltàjl'to: 9.1nJ~lrbJJ()n:Ì(.) nel,.sl$tiifi.catò: tradizionale ditale"

Transcript

1 wi. nel Paese: è in corso'u11 intensodibaìtiteg.ìuridìcoe (l\lltlltale;$pj.l~~sten$:iop.e~lttfavòte delle cq'ppi~ ~òrjtl~té :da~p~t$qn.~(iellostés$o::ses$o~ dej diriftìche I'ordìnanrentericonosce neieoafrontidi coloro èhe :çq:ptt:3igg<>llp matrìm(jjl.ìp, secpndo. l:~.n()tfuedel.cqtj,ìée vigente; civile ~ leragiot\i. addotte a sostegno ditale eqlllpsfaziqnep'fetl<i.pl101e'l11()s:$~dali'apl:h'ipaziqlle. dei pthtc.ì;pidi èuiail'art, 2 e:3della.còstìtuzione.e dalrilievocheicenceitidi :~"farnigha') e "matri:u1onip"'.t)olt.poss(j:1jç) t~$farecrl.stalli~ati a.tla.:$~:risibi.litàgìtlrid.ic();;.cttltutalecoeva all'adoziene dellacarta.'c()stituz.iona:ie;, pestechei'assentblea G{)~~.itt1e;f1.t~. nel r~qigere 1.~ art.49c<:)$t~, :i~te$.e.:. tì.terjt;s,r~oltàjl'to: 9.1nJ~lrbJJ()n:Ì(.) nel,.sl$tiifi.catò: tradizionale ditale istituto, ascritto-a persone di' sesso diverso, CO$ìcoroedisci pl.ll1.at() d.a:lç:q(ì:ice:civìje~ -anehe la Corte Costittlzìona1:e,nellase'nt~nzall~laS :d~r2ql().~ lìellqscrl.jtiljare~con rife:(ìmelltoa.11'art 2' Cost; :la questinnedi legittimità.costituzionale degli articoli del codice civile:.dedìcati~l:t1l~trinlopio.~ put rjtet1~nilqla Jnamm.i$SIbìle:,.tìuvìandòat Iegjslat(lre!l;'.adòziÒne:d~nàrelativa 'legislazione'. ~. ha.affermat(l) cb("p~:ll<.\.nozi().lv.di formazione SQçi.gl~:ldQ!l~a/{t c9ns~n~ireh.hb~l çf'svìluj?i>.o deu.a personanella vitadi relazione'.:è:da includerstaache I'unione emosessuale, :Ì'n~e~a ()Q!Pie statjile foffna.. qì.. cqftvivènza. tradue-'petsorie:ueuò' stessosesso, 'cui' speaa ii. diritto di vivereiiberamente una.condizione di c.()ppia, Qttenend~nellej 'tçm.:pi,n~i'l~jl()dì-.e.11.ei.1hnltisutbilitt dajla legge il rìc0l'los.cimèn.t(j: g-j:ut~:j.dlc:o~ coni connessi.dliit1i: e.doveri. La ço:n.~li.l tf;4..pur rinviando ~l. L~gislator~ :l~:adqzipl1e detj:a r<;l~ti'ya.. r~gqj.tì)11~:ft!a:ziq (le,'ha.al1çbe'.ptèqisato che' il.dlritto fondamentale: di vivere. Iiberameate unaco!)diz:loll~ d.ìcorpia: çt~.riv(l dah'.cltt.j:~.cpntma 1 Cost., l:<:id:dpve.:t.l.uesto. ass'icu ta lapari di~llitàsocjale di..tutti i.cittadini; -in n1.01til?a~ si;:~t1.çbe.d.éll~lj'.jipnee\lrp;pea~s()i1qstate etllanat.è discipline normative-che vanno nella.. direzion.edi una-$.os~~l}~.ì~jeequlparf:lzi.qrietl~a.wiìqtli omqsessuali e l11atrimotlio, -rra eteroséssualì;

2 ... in màterìa.sono state, al:tresì,.emesse lerisoluzi'ol1'ì del :P~rlam:çIlto.l3u.r~peQ de.18.2~94, sulla parità < clei.dltitti...(ielle persone prru:)sessuàli, del :16.marzo. 2000,del14 logliç2qol,e del 4 settembre 2003, queste ultime s.u.l1eultiqltit.t-ftotnqse:sstj,aliesultis.petto dei diritti' umani Jlell!>Uni'Ol)e :E~l~qpea~ Esse, ànc<>f.che:>n:on vincclanfiper gli:stat.i: membri, hanno espresso un indirizzo: chiaro.tl~i s~ns9d~li'ati'llon:.izzaziì>lledelle tispéttive legìslaziolli,. nel qubo.:ròdi.llna,.oqmp.less.ivà. parità tra:eoppi:e:.eterosessuali.:~do:lnqsessllali; - la Coned.i Cassazionè; sez. 1,.ccn sentenza n, 4184cl~t ~ chiamata.a pronunciarsisulla temritìt;t) (fella u,rasètìvibihtà deimatrimonicelebrati all'estero,.laddove i relativi ordinamentiprevedano che-gli stessi.: possanocontrarsi anche trapersonedello stessosessp,:pur respingendo il ricorsopromosso. avversoi.,pro"vedimenti giut.isdiziolj.ali dimeritoche ave\'~.nç$atlc:it()la" legitt:inti~à: d~l riflllto' dçn:~'tjff1ciale distato eiviledi trascrlvereil matr:imo n:i.o eelébrato afl'estero.da.due cittad.ìni :Q,m(J,s~,$sllall, ba.enunciato i. segue11.ti,s:.ig:nifjçativi,.p.tì:ncipi: la trnsgrizicjfi.edei tnatriln6n.i omosessuali contrattiall'esìer()!1qil è:cctntraria all ~ Qrdìtle...ptlb~l jçp.irrtyffio ~ j. ~~~si.de{h.' llrt.l 8:. del.:.d...;p ~R a'OOQ; l'esame.délla giurisprudenzadella.qo rte.etiropea d~ì:dltitti.del1'll()m:():e~ in parti~qlaredè.i ì.e.adlngl)t;i/;(1ch CQf alla sentenzadellaprima.sezìone, :24gjtlglJQ 2010 {c-asoschal1(e I<();pfQ()ntr<?Au~~ti(tl,lflC~I1.tratasulla letturacòngiunta deli'~rt. 1.2.ctèU:a.C6n.veniìonedei diritti dell'uomo Cqiritto al matrimon:to) e dell' art9d~.naç{ltt~ dt NiZZa(aYè.tlt~.a<loggettb eguale diritfo).~cartacbe rivesté Je stesso' valore.,giuri clicq dei Tl-attati.q,eIP1Jgi9!1e,ltutopea~.ajsells:i <leli'art. ~ par.i, cemma l<1,el 'filb".:e làcttì$:tretta :correlazìoneauaolll01oga nerma.convenzienaleè l~:era.ltfosancita.n~il ~ ~~a -;" S 2par~.3 d:eila.:. Cart'am.edésitn.a'" QQll.sente diàffer.ma.te on:t~ ~~ {n.) ildirittoafmatrilnonio:rit:(}nosciut()clt:dl.~c!rta l~.hl!l acq'ui8it<.)}.: sec.<jrtdt!.i';1'jterfiri?tlizi()ì7ed~11(tc(irte europea~lit-quale costituisce radical(&' evijluzionerispetto.ad unaeo,nso}ldtltefe ff!llletlijrtcl :n(j.z'iane ili mçttti1'ft().,,.io~llhn~ltlvij é:l)i'ù.alt/pio: contenuto,.inclusivaanche del matrimonio contratto.tratlueper$qlle.. ilello.ste:5:~(). ~~e$sij (.~.l,~;j;. I'analisiOellà.medèSÌrila.sel1tenzadellaCE;Dtl indueea riten~re oh~}"nell~:~11)1?-itò dell~ il1terpretaiiop,e cq'flvel1zì;gfl~l:111~l1.t~.cqnfqni1~~.ildir.ittoalla vita familiare clella.-ct) ppià olno$~$suale stabilmentecon\fìv~rtte"(.+~jç(f~titt!~$çe. ebere]'!:!e c()ti~egt:lt1.rz.zclçlez.ti(jqtj()~~çijnent().tti ~vìrrg(}tl. camponeniidt.tale.. coppia; dclpr;u~te della: :'Qorte europea, del diritt().:q1ttt(l!ritntj1.#ioe lle-ldititl,ti iji'foruli:l1'-:e:una..fétj'l'ligll(i :eiliittilstll ti11c{')1;,aul1 l volla la necessiiàdi distift8u(!t~etrt1 riconoscimento,lel:dititto al ftiatrliriifl1io :onto,sesstiiijé, altrejòrlne di l~ictffjd$cimi:iltf:> della stabile convivenza dt:1zacx:jppiq ()J1tOSéSSU(lle e

3 la-riserva assoluta di l~gisl~iol)èj1.a'zii.ql1ale~ relati v:amente alla introduzione.jj~ll'(jtdinamél)tot1ati<>n:ale del matrimonio 'tta persoll~ dellostessosessc. 4'. (~..~) non signfjiclhperò,c#rtlelh.t;ttziq1'1flte!1.i!)ril1e CQ]J/J!(fl1ziol1ale e comunitaria :tetrt. J1CED:U f;l:9 Carta di Nizza)noJ'l sptegnln,oaief1.lj1 é!f.fètto:f1ell t Ot ititfclrnenlo giurililcç ìtcilil1no,:/itttgf{ttj cjieilptll~i(l111(fflt() ~libero. discegliere ~$.i.cinell ttlll,s~ci 17.él 9uomoda.w 11()ngcirantis~ca t(j;le4~ritt:b(>..llr.eyedjjl.t:11tr~jofltje dtriconoscirnento gi-tirtdiço delle tlni.afli (tjnqsessualì~.dette: norme-insece, i:it(.lflt:versg gli ordin.i di esecuzionecontenuti nelle su,(j.i~t(jte le.ggiche lìqfffl.oautorizzaio la ratifica e 1 'eseau.zj.()'1:~direlt"ailella Convenzione dèi-,dù~itti...detl l t;lt' e de/trattala sull 'U1fi()ne,Ettr(Jl)~lìt~ sofjogt44a tempo entrate,q farl,arte 'irltegrq1ìte dejl'-ordi1:'jli1.né17togiuridlco it(ìlia.n,o e (1ev()ni)eti~';(i.re iii"terpretate..in senso c.o~)itp11zoi()~cill.12 :~ltecqi1f()rme(;. )~~; la Corte EUf:Q'pea 4çi.<lirjttì. dell.'uqjllo, con lasopraricordata.pronancia htì. ~~ (~.#}: rint.ossq l'ostaèolo 'J lf:l diversttà disesso tra 11tilJ({f/.~ii~ aj/punto-.èl1,eirl1pedivail ric.qn()$t;iltl~h.t(jdéldiritl(). al..l11atfimonìo olnosessuaje".. riservanda tuttewia la garanzia. di.tale.diriin: a)lè:..ttbere..tj]1?ianli!{èipa.rltti11(?nti.naziol1(lji( ~.~..)'~; <sullabase.dì tali princjpi~qnqtllfie:rl.tali., lacitata senteuzadella sez.. lo,ellacortedi Cassazlone coj).elu<1e.jlelsenso ehe.~.~ (~...) Ijitltra.~Ql~IVfb:i.~i(lì"cl~l-te,1ini.b,1ii(jl1Jtise$su(J.li. non dipende.più ticf.114 loro itr(j~5~iste11za;eni!ppure dalla {oroinvr;jlì(iil4t -madaila Ì{)ro inicjonéiià a.j.ìr(}{,lurre~. quali.ani di mairinft):nio~ t~pp~rtlto~.liiii1tsiclsi ejfettog.luridica neli'ordilj6.im({flto/t(:iliòllo '~..(...~).; ~ tutti.tv.~at tal.et:liatìif;.1. Òella.Cort~dìCassazione.laà.dove.,puJnOll (fi~on.{)scend,9 la validitàdelle unieelomesessuali; ~f(ettl:ta laìnidonei.tà. detle:stesse, se aventi formadi negoziq tnat.r.ìrn.on.ia.le:celèbrato al1' :estero.,aprqdu.rre effettì.glìttiijieiné.ll'o.rdinamento itahanq~aev~ijltèf.pt:e.tarsi avetido <ilrniralafunzione de] l~:t.t~$criziqf1:e,:nsubiectt{ materia; :comedisc.!p.lhlata.<!alc'ita.tq rcgolamentò dj cui :a.l.p~.p,~r.. 3"96/1000, nonché la regolamelltazìqne dell' éffì"èaeì.a.ìn. Italia dei pr.ovyydime:o.tìst~ani~tì -rel~tivjàll'~sistetlza dei rap.p9rlif~rn.ilielrf ecl~nla c~pa.cita 111a(rh,1\)uiale? a norma della legge 31 maggio 199"5 11.2l8 ( rifqfll1a. de:1 sistema Italiano-di diritto.. illt.~ti1~z~ (}n.~j~ l?rivàto)~ Rilevato, pertanto, che: Part. 28: della.legge 2.1gZ!)$ :p~eveq.ecl;t~-< il l1ùjl.tr,itnortil>. èlialiriq~9:1jatit()al/.aforlna~ se èfj:ritj~~iiler.ì;ljq:tclle.ddll(;j, teggé;dellu()g()dì.: eéleb"clzi()11e~<j: ifcil1ale.ggenazi(/f1.àle.:(ji

4 almenouno.dei.coniugi ai momento delia celebrc1.ziqì1e a (Ìallalegge (fellt>8tiito di CQ111ttne-: rr:.$oidibnztt inj(ile lnòrifert~(»; l'art. 65 della medesima legge ' gi$pqne ebe :<hailjjo~tfetto in Italia i pt()vvèdi1'f.j,ififti~t}félflieri;--rejativi.allq:capaaitèi dellepersone norrcl1é (;tlz'e$istenzjj. dei rapporti' dt.jctfn1g1iq..:'q d.l{lititt-ii;àella.p~sqtlt1~ifà q ~ltlrj.dq st)nostatt :.ricnialnati :dalla alltorl1.èt :dello..sl'ato.in cui la -legge è.: richialnaltl- d1111.1$...florttlé :d~lttiprf.?s~ri.t~lègg~.:0 proijtl.c~tf1tl:eflettì::l;tlì>ar4ìfiljl11(lnti) t/i Cj.ttellél$tatò) Clnehe.se.pronuneiaìi-daautortià di altrostatoçpurchénon.siano contrari gll.to.t.:-cji1t.e p1l,bbl-iéo: e s-icrh/) stettl'riiyjiettat:if diritt'ie8~yef:ttialidftlla llif~,~tlt l' art; (;3 delljlp~r,~ J9.6t~t)O () pfevé ({ç,<a.r;èoidij1~l2: lett.~).:-l~jtascl~izion.e nell'archivio iilfq:thlat'ivq di cui. al1~art lo:l~'è'it :-degliatti':t':l.ei matrimoni ç:el<;}l?ratial1~estel~o~ Preso atto:)tb.e: secondorquanto precisa.toueuasuil1~iç~ta:..sentet!zft deu'a i$~c,~~.i.cassazi()lle la trascrizionè.dei rnatr.lrnbl1itrapers(jne dello' stesso sesso, celebrati. all'estero,'ilon incontra: }.t.i:~l1ped-itn~l~t() d~ll'ord.ine.pidjf.i1ic~ hlt~rnq,. aìsensi. delpart~ 1:8 del d.~.p:~r.396/:200(;):; talirnatrimoni $on():éffj.qacj~ validameatecelebratisecendolalexloci; ne~~;u\ e $ljss.lst(lnqm;otìvi.6stativi q'tialitoa.l.là< f<>.ttna, ai sensi: dell'art, 28 della L218/95. tt :se, àllà traseriziene dei matrimerri CQntta1:tialPeste:rQ. trapersone.:dello st~s$()$ess. (1;a.lla.ltlce.. Q.ell~.: lororico:tloseiutavaj.ìditàin quanto forina diirelazìoue tra.xnnesessuali :stabihnent~ CC3l1vlve±ltLCiò in rag1onedi ul'liiitterpl~ettlzlo1'l~c().jifqrrned el àìrlticrn.azlonale.allac.bdlj ed aftrattato dell'unioaeeuropea, cgrne;(l.$seritanellaisqpra..llle!lz!:<:u1:a;ta ptoll11tlci.a,cleu~,. I sez, civhedejla<odrte;-d.l C.assaiiohe~. n~ del. ls.~3.12 ; la' tr:~scrizìoll~~,~gli.. ~~l1ivi ~n:tqtmaiìp:i q~11o;state civile liti. effettonon costitutivo, bensì meraménte dìchiarativoe eertifieativo,'attq a.j:~:rlçterepu"t>.lìc9 unattogiàdiper sévaliclo$.écoildb:hl..lèggédèllo Stato in CllÌ'è-statoposto in: esserecalrlguardo; FUfficiale deuq: Stat{lcìvU~,"si limita a dare :~ttuatfo.t1~ al disposto delt~art 65 della.l 218/9$; n()nslls$i:stç>~q,.'.lq:itld.i,validi.rn()tb.ri pe~ rì.rf't.lfàre.ltt trascrizione di tali atti.,. ai sensi dell'art, 7} del.:d~ PJ{..396f;zO.oO~. O$se:nrat.(),:al.tr~si.,çbe~ in relazione alla (itrljtat~.idotl.fii~à 4ej t.ra.s~tivetl(tr attt dl matrinlòj;ljoaprodutrè.effetti.giuridici nell'erdinamènto italiane, inmancanza di una legìslazi.pl1e papiqjlale'ch~ rieonoscaapersene-dello.stesso sesso la.ppss.il)ì:lltà dicqlltrarre matrimonio in Italia, può applicarsi invia analogica la disljosizl-ofte di cu]a.;11t:art. J9- comma ldeid:::pk~~ (}j'Ì:fi maferi!t di tt~sç~iii6n.ea.egl.ia.tti::aellostatoeìvile concernenti cittadini

5 stranieri.resìdentifn Italia, eoll lapr~v:isi:qj'ltl4çl nell'atto trascritto, incasodi iìchie:sta. deglìjl1teressatt mer(j lilà$ciodi.cop~ aìntegrale Vistigli:arncQli 2.~ 3: e:29del1.a Costituzione Italiana; V.istpil.dlgs l 8:~gQs.t()ZOOO~ n. 267; Vtsto ll<l~'fj~j~3 ~1:1. ~Z()().()Jl~3'96;.: Vista 1~ 1~ g$~jl'tllaggi:()1~9s,..n:«218 -,il Sytvi.~l.o llt1tjgra.f~,stato ci.vjl~ed:el.ett(lraje del eqmunedinapolie~per ess(),i delegati atte: funzioni di:ljffjçial~cllstato ç-(-vile pr(»)ryederantio: a trascrivere nell'arch.l.vio d.ieuian:~att: lo.detdj)]~~~ 396/2()OQ;~llrlchìe$ta:d~gli interessati, previo~prutlniq d~llad().cutìlentazi(jne pr:otlotta al. sehsid.egli.artt, 21 e~2 del medesimo J)~P}R\,.g'liattiatte~taJlti: lacel~b.t~zipn~'di.jn~trbn()tli contrattiall'estero trapets()u~ d~uo stesso sessc.residenti nel C0t11Une din :ip.ol;i, ul1ayqltaagcettate re condizionicli.c~1:'i :28.ét~JlaL~2..l819$.., ([ùal1l~dalla 'l ofo'valic1iiàsecondo Ialegge q~l l"uqgodicèlebràzione; -qi :udi:.,a-ttì, ttllçlvqlta' traserìtti;,potrà essere. rilaseiataeepìa 'integrale,. ~ tjçl:ìì~$ta degli inter~$$.ati; non: siprocederà::: ad.. 41l'll)()~~piQ~l~.<l:~.iIIlatrirn.oni'oQ&1.t.rasçrittineg}-iatti::-di.1.1ascita degli tntetes$atì,...aisensi dell'att.49 ootnma l' Jett. f} d.el :l).;~.r..~?:9()/2<;()o~ $~..t!.::.'.!~~...~...i>.: ~.Q\{,. ~ v

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Maria Monteleone Anche i figli maggiorenni hanno diritto a essere mantenuti dai propri genitori fino a quando non siano completante

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Giugno 2015 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro dell Area Programmazione, Controlli e Statistica coordinato dal

Dettagli

ISTRUZIONI PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI

ISTRUZIONI PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI ISTRUZIONI PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI LA LEGGE nr. 53/1994 La legge 53/1994 ha inserito nel nostro ordinamento la facoltà, per gli avvocati, di notificare gli atti giudiziari. Consentendo

Dettagli

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Ambito dell'accesso REGOLAMENTO PER L'ACCESSO AGLI ATTI ED AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI DELL'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA (G.U.R.S. n. 28 del 20/06/2008)

Dettagli

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme.

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. LEGGE 4 gennaio 1968, n. 15 (1). Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. ART. 1. (Produzione e formazione, rilascio, conservazione di atti e documenti).

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di *

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Regione Campania Modello 1A copia per il Comune COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Ai sensi della legge regionale della Campania 1/2014,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

COMUNE DI P E:SCARA. Numero 646 Del 08/08/2013. Generale Avv. Langiu Antonello

COMUNE DI P E:SCARA. Numero 646 Del 08/08/2013. Generale Avv. Langiu Antonello ~.~ COMUNE DI P E:SCARA C.ITTA' DI Mli!d "gli.d'oro P'ESCARA.ill Merfl:o C iiiile COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 646 Del 08/08/2013 Oggetto: REVOCA DELIBERAZIONE G~C. N.638

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

SENTENZA. sul ricorso proposto da: BERTONE CESARE - CHICCO VITTORIA - BERTONE MARIA. GRAZIA Elettivamente domiciliati in Roma, Via Rodolfo Lan-

SENTENZA. sul ricorso proposto da: BERTONE CESARE - CHICCO VITTORIA - BERTONE MARIA. GRAZIA Elettivamente domiciliati in Roma, Via Rodolfo Lan- Civile Sent. Sez. 1 Num. 26065 Anno 2014 Presidente: SALVATORESALVAGO Relatore: Data pubblicazione: SENTENZA sul ricorso proposto da: BERTONE CESARE - CHICCO VITTORIA - BERTONE MARIA GRAZIA Elettivamente

Dettagli

Giovanni de Filippo Giuseppe Marotta. Le notificazioni civili: istruzioni per l uso

Giovanni de Filippo Giuseppe Marotta. Le notificazioni civili: istruzioni per l uso Giovanni de Filippo Giuseppe Marotta Le notificazioni civili: istruzioni per l uso 175 risposte sulle notificazioni in Italia degli atti giudiziari nel processo civile e 10 cose da sapere prima di chiedere

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Documento. 10 Novembre 2011

Documento. 10 Novembre 2011 Documento 10 Novembre 2011 Rimborso della Tassa di concessione governativa sull utilizzo dei telefoni cellulari: un quadro d insieme delle interpretazioni in essere e sulle possibili soluzioni operative

Dettagli

I permessi retribuiti (art. 19 del CCNL del 6 luglio 1995)

I permessi retribuiti (art. 19 del CCNL del 6 luglio 1995) I permessi retribuiti (art. 19 del CCNL del 6 luglio 1995) Comparto Regioni e Autonomie locali Luglio 2013 INDICE Introduzione... 2 Permesso per lutto... 4 Permesso per matrimonio... 11 Permesso per concorsi

Dettagli

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica,

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica, L 04/01/1968 Num. 15 Legge 4 gennaio 1968, n. 15 (in Gazz. Uff., 27 gennaio 1968, n. 23). -- Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme 12 3 Preambolo (Omissis).

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Rep. Part n.. ~H?ii".del!~:.~!i.:.

Dettagli

Principali tipi di assenza docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato

Principali tipi di assenza docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato Tipo di assenza e fonti A) Ferie Art. 13 CCNL 2007. B) Festività soppr. artt.14 ccnl 2007 e art.1, lett.b, L.937/77 Principali tipi di assenza docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato Durata

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO CRESPELLANO Via IV Novembre, 23 Valsamoggia (BO) 40056 Località - Crespellano Tel. 051/6722325 051/960592 Fax. 051/964154 - C.F. 91235100376 E-mail: boic862002@istruzione.it - iccrespellano@virgilio.it

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE INSEGNAMENTO DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE I LEZIONE II LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE PROF. ROMANO CICCONE Indice 1 Rilevabilità dell'incompetenza giurisdizionale ------------------------------------------------------

Dettagli

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale CARLO FUSARO I limiti della legislazione elettorale vigente LEGISLAZIONE ELETTORALE: complesso delle norme concernenti

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C.

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. Il giorno 17/09/2012, innanzi al Giudice dott. Angelo Piraino, viene chiamata la causa R.G. n. 234 dell

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

Il c.d. divorzio breve. d.l. 12.09.2014 n. 132

Il c.d. divorzio breve. d.l. 12.09.2014 n. 132 Il c.d. divorzio breve d.l. 12.09.2014 n. 132 Introduzione Con il decreto-legge n. 132 del 12 settembre 2014 recante "Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

In questa sezione sono riportate le sentenze civilistiche di maggior rilievo attinenti al Trust in Italia.

In questa sezione sono riportate le sentenze civilistiche di maggior rilievo attinenti al Trust in Italia. In questa sezione sono riportate le sentenze civilistiche di maggior rilievo attinenti al Trust in Italia. Giurisprudenza Trib. Torino 10.3.2014 In accoglimento del reclamo proposto ex art. 2647 bis c.c.,

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche 1)Pubblicata nel B.U. 7 novembre 1995, n. 51. Art. 1 (Ambito di applicazione) (1) Tutte le istituzioni scolastiche

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA 27/06/13 MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA Gruppo Interprofessionale Provincia di Cremona Seminario di aggiornamento ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 27 giugno 2013

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

12) Riconoscimento di figlio naturale da parte di donna straniera coniugata.

12) Riconoscimento di figlio naturale da parte di donna straniera coniugata. FILIAZIONE NATURALE 1) Atto di nascita di minore naturale nato all'estero. Trascrizione. Riconoscimento. L atto di nascita di un minore, nato all'estero fuori del matrimonio, deve essere trascritto, riportando

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE La iscrizione all'aire e' obbligatoria se la durata prevista per il soggiorno all' estero e' superiore ai dodici mesi.

Dettagli

VADEMECUM PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI

VADEMECUM PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI Aggiornato alla data del 09/03/2011 VADEMECUM PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI (Legge n. 53/1994) Con la legge 53/1994 si è attribuita agli Avvocati la facoltà di notificazione degli atti giudiziari,

Dettagli

TARSU e TIA, tra tariffa e tributo: analogie e differenze tra i due modelli nella gestione della finanza comunale.

TARSU e TIA, tra tariffa e tributo: analogie e differenze tra i due modelli nella gestione della finanza comunale. TARSU e TIA, tra tariffa e tributo: analogie e differenze tra i due modelli nella gestione della finanza comunale. di Ernesto Aceto Il settore della finanza locale è nell ambito del diritto tributario,

Dettagli

Stato, Chiese e pluralismo confessionale

Stato, Chiese e pluralismo confessionale Maria Fausta Maternini (ordinario di Diritto ecclesiastico nella Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Trieste) Matrimonio civile e matrimonio religioso SOMMARIO: 1. Il matrimonio rapporto

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N.

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. 1/2008) Nome Cognome in qualità di legale rappresentante pro tempore

Dettagli

Frontiere della democrazia: bioetica,

Frontiere della democrazia: bioetica, Frontiere della democrazia: bioetica, diritti e decisione pubblica Giuditta Brunelli Università di Ferrara 1. Legge parlamentare e rappresentanza politica come concetti problematici 2. Una necessaria distinzione:

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

APPUNTI SULLE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA

APPUNTI SULLE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA APPUNTI SULLE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA Anno 2011 (a cura del notaio Raffaele Trabace) 1 INDICE SEZIONE I ACQUISTI A TITOLO ONEROSO I - LEX - ALIQUOTE CARATTERISTICHE... 4 II - OGGETTO... 14 III - SOGGETTI...

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA PENALE. Presidente. Consigliere. Consigliere rel.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA PENALE. Presidente. Consigliere. Consigliere rel. P Nvbsbhlow4"1 0 30910 / 14 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE 7 A SEZIONE TERZA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. FIALE Aldo Dott. FRANCO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Sent. Cron. Rep. Oggetto: prelazione agraria Sentenza ex art. 281 sexies REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Il Tribunale di Matera, in persona del Giudice Unico Raffaele VIGLIONE, ha emesso la

Dettagli

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici ACCREDIA L ente italiano di accreditamento Armonizzazione della documentazione dei Dipartimenti ACCREDIA Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici Adelina Leka - Funzionario

Dettagli

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B)

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) Avvocato Maurizio Iorio, presidente di ANDEC Seminario organizzato da ANDEC Martedì 17 giugno 2014 Milano, Confcommercio - Corso Venezia 47 Sala Turismo LA GARANZIA

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

FORMULE PER GLI ATTI DELLO STATO CIVILE Allegato "A" al decreto ministeriale 5 aprile 2002

FORMULE PER GLI ATTI DELLO STATO CIVILE Allegato A al decreto ministeriale 5 aprile 2002 Decreto Ministeriale 5 aprile 2002 Approvazione delle formule per la redazione degli atti dello stato civile nel periodo antecedente l'informatizzazione degli archivi dello stato civile Articolo 1 Sono

Dettagli

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO Ufficio VI -Area amministrazione e gestione delle risorse finanziarie Corso Ferrucci n. 3 10138 Torino SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 25 DEL 5 GIUGNO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 25 DEL 5 GIUGNO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 25 DEL 5 GIUGNO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 12 maggio 2006 - Deliberazione N. 593 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza

Dettagli

Documentazione per la formazione del Messo Comunale LEGISLAZIONE

Documentazione per la formazione del Messo Comunale LEGISLAZIONE Documentazione per la formazione del Messo Comunale LEGISLAZIONE ANNO 2010 MATERIALE PER LA FORMAZIONE DEI MESSI COMUNALI 1 (aggiornato al 18/01/2010) Raccolta normativa e giurisprudenziale in materia

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE di M. VILLA. e L. MURACCHINI (a Bologna) 1. - Nelle nostre ricerche sull'applicabilita proiettiva delle trasformazioni puntuali fra piani, abbiamo

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

Risultati sommari ~el Censimento ~ella ~o~olazione

Risultati sommari ~el Censimento ~ella ~o~olazione MINISTERO DELL'ECONOMIA NAZIONALE DIREZiONE GENERALE DELLA STATISTICA UFFICIO DEL CENSrMENTO Risultati sommari ~el Censimento ~ella ~o~olazione eseguito il 1 Dicembre 1921 III. VENEZIA GIULIA ROMA SOCIETÀ

Dettagli

C T. I ORIGINALE] 9249/15. AG x elettlvllliicnte. REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto. BR X in proprio c nel1ft. procura speci al e in calce al ricorso;

C T. I ORIGINALE] 9249/15. AG x elettlvllliicnte. REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto. BR X in proprio c nel1ft. procura speci al e in calce al ricorso; r 9249/15 I ORIGINALE] REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto C T. IN NaG: DEL POPOLO ITALIANO LA CO RTE SUPREMA DI CASSAZIONE COr.lpOSU daql1 I 11. lid Siqq.ri M.aq lst.n t.1.: Cott. G!OVANNI BATT I STA PETTr

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 1 Num. 22580 Anno 2014 Presidente: SALVAGO SALVATORE Relatore: GENOVESE FRANCESCO ANTONIO Data pubblicazione: 23/10/2014 Cron.225;20 SENTENZA Rep. 39(4 sul ricorso 24811-2007 proposto

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

VADEMECUM PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI. a cura

VADEMECUM PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI. a cura VADEMECUM PER LE NOTIFICHE IN PROPRIO DEGLI AVVOCATI a cura INDICE introduzione.. pag. 3 legge 53/1994 (testo vigente) pag. 4 DM 48/2013.. pag. 8 la notifica in proprio a mezzo posta.. pag. 11 la notifica

Dettagli

Quando è valida la procura alle liti?

Quando è valida la procura alle liti? PROCESSO / PROCURA ALLE LITI Quando è valida la procura alle liti? L esiguo dettato normativo ha portato ad incertezze e contrasti sulle ipostesi di validità della procura e sulle conseguenze della sua

Dettagli

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI NAPOLI composto dai signori: (NA) QUADRI (NA) CARRIERO (NA) MAIMERI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (NA) PICARDI Membro designato da Associazione

Dettagli

LA PRIMA UDIENZA DI COMPARIZIONE E TRATTAZIONE. Prof. Mariacarla Giorgetti. Il rinnovato processo di cognizione si snoda attraverso due direttrici

LA PRIMA UDIENZA DI COMPARIZIONE E TRATTAZIONE. Prof. Mariacarla Giorgetti. Il rinnovato processo di cognizione si snoda attraverso due direttrici LA PRIMA UDIENZA DI COMPARIZIONE E TRATTAZIONE Prof. Mariacarla Giorgetti Il rinnovato processo di cognizione si snoda attraverso due direttrici fondamentali, strettamente collegate: il principio della

Dettagli

INNOMEDELPOPOLOITALIAN

INNOMEDELPOPOLOITALIAN INPGI - Ufficio Legale (^II IIIIII II I III II III ^IIi I If I lilff llllllll^i 2008-18959-TL INNOMEDELPOPOLOITALIAN REPUBBLICA ITALIANA a TRIBUNALE DI ROMA sezione lavoro I Il Giudice designato, dott.

Dettagli

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella La sentenza n. 12581 del 2010 1 della Corte di cassazione è parte di un gruppo di recenti sentenze 2, le prime a intervenire

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli

CIRCOLARE N. 24/E. R RrRrrr. Roma, 17 giugno 2015

CIRCOLARE N. 24/E. R RrRrrr. Roma, 17 giugno 2015 CIRCOLARE N. 24/E R RrRrrr Direzione Centrale Pubblicità Immobiliare e Affari Legali Roma, 17 giugno 2015 OGGETTO: Tabelle degli atti soggetti a trascrizione o a iscrizione e delle domande di annotazione

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto MOD.COM 1, copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto Cognome Nome C.F.

Dettagli

Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti.

Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti. L. 14 gennaio 1994, n. 20 (1). (commento di giurisprudenza) Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti. (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 14 gennaio 1994, n. 10. 1. Azione

Dettagli

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro L irregolarità della notifica dell atto di precetto e l opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 c.p.c. di Antonella Nigro L opposizione agli atti esecutivi è disciplinata dall'art. 617 del Codice di

Dettagli

Regolamento sul diritto di accesso agli atti e documenti amministrativi

Regolamento sul diritto di accesso agli atti e documenti amministrativi Comune di Lendinara Regolamento sul diritto di accesso agli atti e documenti amministrativi ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 96 DEL 29.11.2007 ESECUTIVA A TERMINI DI LEGGE. Dopo l esecutività

Dettagli

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera 10. di Mauro Soldera La Legge n. 92/2012 (Riforma Fornero) interviene in maniera significativa sulla disciplina dei licenziamenti individuali regolamentati dall art. 18 della Legge n. 300/1970 (Statuto

Dettagli