Laboratori per la ricerca su ingranaggi e trasmissioni Edoardo Conrado Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Laboratori per la ricerca su ingranaggi e trasmissioni Edoardo Conrado Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica"

Transcript

1 Laboratori per la ricerca su ingranaggi e trasmissioni Edoardo Conrado Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica

2 Banchi di prova e attività di ricerca Banchi di prova Banco CENIT2 Banco Prove Flessione STF Banco VIBRU Banco Organi Rotanti Attrezzature universali: SEM, Diffrattometro, Macchina Multiassiale Attività principali Caratterizzazione a flessione dei materiali Caratterizzazione a pitting, micropitting, scuffing Caratterizzazione funzionale, efficienza Prove di endurance Errore di trasmissione, vibrazioni, emissione acustica Contact pattern Rigidezza torsionale e gioco angolare di riduttori Failure Analysis

3 Banco di prova CeNit-2 Caratteristische Banco a ricircolo tipo FZG, cioè a circolazione meccanica (back-to-back) Coppia fino a +/-1000 Nm (carichi variabili, spettri) Velocità di rotazione +/-3000rpm Temperatura olio fino a 120 C Tipologie di prove Prove di pitting Prove di micropitting Prove di scuffing Programma CeNit2

4 Banco Flessione STF Caratteristische Pulsatore orizzontale a risonanza meccanica Schenck Forza massima 60 kn Frequenza di prova: dipendente da oggetto in prova, circa Hz Prove Single Tooth Fatigue (senza rotolamento) Il provino è solo posizionato mediante perno

5 Banco di prova VIBRU Caratteristische Banco motore/freno fino a 100 kw, riconfigurabile su piastre Motore asincrono trifase controllato da Inverter Coppia max 500 Nm fino a 2000 rpm Velocità fino a 3800 rpm 2 freni a correnti parassite montabili singolarmente, in serie e in parallelo Coppia frenante max 2 x 750 Nm Personalizzabile per adeguare coppie e velocità con riduttori/moltiplicatori Tipologie di prove Misura Errore di Trasmissione Misura vibrazioni Prove di emissione acustica Attrezzature Torsiometro T12 fino a 500 Nm Disponibile supporto speciale per ingranaggio singolo Disponibili encoder ad alta risoluzione Sistema di acquisizione ad elevata frequenza

6 Banco di prova Organi Rotanti Caratteristische Banco a ricircolo elettrico della potenza Motore e freno DC da 30 kw a rpm, Banco riconfigurabile su piastre sistema acquisizione possibilità di applicare cicli di carico (coppia/velocità) variabili nel tempo, spettri di carico, etc Tipologie di prove Prove di efficienza Prove di durata Prove di emissione acustica Ingranaggi o trasmissioni

7 Resistenza a flessione Attività Caratterizzazione della resistenza a flessione dei materiali Limite di fatica Curve S-N, anche fino a cicli elevati, Linee di danno Importanza di prove specifiche su ruote Caratterizzazione comprendente tutti gli effetti influenti: Materiale, TT, Lavorazione, Geometria piede, Rugosità, Sforzi residui Sufficienti e preferibili STF salvo casi particolari Attività complementari di failure analysis, analisi metallurgiche, superfici di frattura, SEM, etc. Collaborazioni X L

8 Fatica da contatto Attività Prove di pitting, micropitting su banco tipo FZG, tenendo conto di tutti i fattori influenti (cfr. flessione) Limite di Fatica a Pitting Curva S-N a pitting Caratterizzazione della resistenza di materiali e lubrificanti Collaborazioni

9 Fatica da contatto Attività Monitoraggio evoluzione del danneggiamento Sviluppo di sistemi di diagnostica del danneggiamento Sviluppo modelli di previsione del danneggiamento

10 Efficienza: prove Attività Prove sperimentali su banco Organi rotanti o VIBRU a seconda delle esigenze Caratterizzazione del rendimento di riduttori Caratterizzazione del limite termico Misura sperimentale delle diverse tipologie di perdite di potenza Collaborazioni

11 Efficienza: simulazione CFD Load Dependent Load Independent Churning Windage Oil Squeezing

12 Splashing torque TVZ0,Pl [Nm] Efficienza: simulazione e validazione Splashing losses: collaborazione con FZF-TUM experimental; T= C Mauz: T= C CFD; T= C FVA 2; d a =102,5mm; θ_s=107 C b=40mm; p=6bar; β=0 30 θ_s=93 C Planetary gearbox: collaborazione con Bonfiglioli BMR θ_s=88 C θ_s=85 C θ_s=84 C Circumferential velocity vt [m/s] 40 Churning power losses P VZ0,C [W] ω=500rpm (exp) ω=1000rpm (exp) ω=1500rpm (exp) ω=500rpm (CFD) ω=1000rpm (CFD) ω=1500rpm (CFD) 0 10,0 20,0 30,0 40,0 50,0 60,0 70,0 80,0 90,0 Temperature [ C]

13 Efficienza: modellazione sistema Wind speed distribution Gears losses Bearings losses Electric losses f v [m/s] Pitch control: β Power losses in pipes Power losses in hydraulic machines

14 Errore di Trasmissione Attività Simulazione EdT con metodi analitici e numerici Misurazione EdT su banco VIBRU Utilizzo del supporto speciale per ingranaggio singolo per inserire disallineamenti controllati EdT in funzione di velocità, carico, disallineamenti T G Collaborazioni

15 Emissione Acustica Attività 2 misura dell emissione acustica di ingranaggi e trasmissioni complete su banco VIBRU andamento dell emissione acustica in funzione della velocità di rotazione e della coppia trasmessa correlazione fra EdT e spettro dell emissione acustica Collaborazioni

16 Prove di contact patern Attività Prove sperimentali su banco VIBRU opportunamente configurato Rilievo impronte a diversi valori di carico Simulazione del contatto mediante modelli virtuali Collaborazioni

17 Rigidezza torsionale e gioco Prove su MTS 809 per sistemi coassiali Prove su supporto speciale su ingranaggi singoli Configurazioni ad hoc per riduttori in genere Gioco angolare Diagrammi coppia-angolo, rigidezza, isteresi Collaborazioni

18

LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Progettazione (Metodi, Strumenti, Applicazioni)

LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Progettazione (Metodi, Strumenti, Applicazioni) LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Progettazione (Metodi, Strumenti, Applicazioni) PROGETTAZIONE AVANZATA DI INGRANAGGI Parte 2 Valutazione della capacità di carico Carlo GORLA CEDIMENTO PER FLESSIONE

Dettagli

Universita degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Universita degli Studi di Modena e Reggio Emilia Universita degli Studi di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Civile Laboratorio SIMECH Calcolo agli elementi finiti per la simulazione delle superfici in contatto di ingranaggi

Dettagli

TEST MECCANICI SU SISTEMA DI FISSAZIONE SPINALE DI LEADER MEDICA SRL SECONDO ISO 12189. Politecnico di Milano

TEST MECCANICI SU SISTEMA DI FISSAZIONE SPINALE DI LEADER MEDICA SRL SECONDO ISO 12189. Politecnico di Milano LaBS Laboratorio di Meccanica delle Strutture Biologiche Laboratorio di Meccanica delle Strutture Biologiche TEST MECCANICI SU SISTEMA DI FISSAZIONE SPINALE DI LEADER MEDICA SRL SECONDO ISO 12189 Data:

Dettagli

martinetti per aste a ricircolo di sfere

martinetti per aste a ricircolo di sfere Dall esperienza UNIMEC nella costruzione dei martinetti ad asta trapezia nascono i martinetti per aste a ricircolo di sfere, proposti nella serie K. Essi possono essere impiegati per sollevare, tirare,

Dettagli

APPLICATION SHEET Luglio

APPLICATION SHEET Luglio Indice 1. Descrizione dell applicazione 2. Applicazione - Dati 3. Selezione del prodotto e dimensionamento 4. Soluzione Motovario 1. Descrizione dell applicazione Gli schermi per campi da cricket fanno

Dettagli

INNOVAZIONE NELLO SVILUPPO E NELLA PROTOTIPAZIONE DI VEICOLI LEGGERI

INNOVAZIONE NELLO SVILUPPO E NELLA PROTOTIPAZIONE DI VEICOLI LEGGERI Relazione attività I anno dottorato 2008-09 Facoltà di Ingegneria Meccanica Relazione sull attività del I anno di dottorato in Meccanica Applicata svolta durante l anno accademico 2008-09 INNOVAZIONE NELLO

Dettagli

1 2 3 4 5 6 7 112 8 9 10 11 12 13 [Nm] 400 375 350 325 300 275 250 225 200 175 150 125 114 kw 92 kw 74 kw [155 PS] [125 PS] [100 PS] kw [PS] 140 [190] 130 [176] 120 [163] 110 [149] 100 [136] 90 [122] 80

Dettagli

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 [Nm] 400 380 360 340 320 300 280 260 240 220 200 180 160 140 120 156 PS 143 PS [kw] [PS] 120 163 110 150 100 136 90 122 80 109 70 95 60 82 50 68 40 54

Dettagli

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione Descrizione del prodotto Tipi di materiale Applicazioni Caratteristiche Grazie alla sua potenza, all affidabilità e all assenza di manutenzione, questo mototamburo è ideale per trasportatori di piccoli

Dettagli

Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase

Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase La prova di laboratorio considerata consente di determinare le prestazioni dei motori ad induzione con il metodo

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Progetto gruppo trazione carrello per gru a cavalletto

Progetto gruppo trazione carrello per gru a cavalletto Premessa Progetto gruppo trazione carrello per gru a cavalletto 1 La gru a cavalletto si caratterizza per la presenza di un proprio sostegno che le permette di essere installata in ambienti esterni senza

Dettagli

Guida tecnica N. 7. Il dimensionamento di un azionamento

Guida tecnica N. 7. Il dimensionamento di un azionamento Guida tecnica N. 7 Il dimensionamento di un azionamento 2 Guida tecnica N. 7 - Il dimensionamento di un azionamento Indice 1. Introduzione... 5 2. L azionamento... 6 3. Descrizione generale di una procedura

Dettagli

Energia Eolica Parte ottava

Energia Eolica Parte ottava Energia Eolica Parte ottava Generatori elettrici per l energia eolica Corso di ENERGETICA A.A. 2012/2013 Docente: Prof. Renato Ricci Introduzione al generatore La quasi totalità della potenza elettrica

Dettagli

Martinetti meccanici con vite a sfere

Martinetti meccanici con vite a sfere . Descrizione martinetti meccanici con vite a ricircolo di sfere I martinetti meccanici permettono di trasformare un movimento rotativo fornito da un motore elettrico, idraulico o pneumatico in un movimento

Dettagli

CARATTERISTICHE FEATURES

CARATTERISTICHE FEATURES Rev. 04 ARGANO - GEAR-BO MR26 CARATTERISTICHE Gli argani Sicor sono costruiti in osservanza della direttiva: 95/16/CE EN ISO 12100/1/2 EN 81-1 : 2008 EN 81-80 : 2004 Le lavorazioni sono eseguite con macchine

Dettagli

La verifica di resistenza a fatica dei materiali metallici 1: il provino. Andrea Manes

La verifica di resistenza a fatica dei materiali metallici 1: il provino. Andrea Manes La verifica di resistenza a fatica dei materiali metallici 1: il provino La fatica nei materiali metallici 2 Nel corso della storia dell industria moderna sono avvenute rotture improvvise e inaspettate

Dettagli

CARATTERISTICHE FEATURES

CARATTERISTICHE FEATURES Rev. 01 CARATTERISTICHE Gli argani Sicor sono costruiti in osservanza della direttiva: 95/16/CE EN ISO 12100/1/2 EN 81-1 : 2008 EN 81-80 : 2004 Le lavorazioni sono eseguite con macchine di precisione CNC;

Dettagli

martinetti ad asta trapezia

martinetti ad asta trapezia Semplicità di impiego ed alta affidabilità rendono i martinetti ad asta trapezia UNIMEC idonei ai più svariati impieghi. Possono essere utilizzati per sollevare, tirare, spostare, allineare qualsiasi tipo

Dettagli

Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina

Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina - Trasmissioni Industriali S.a.s. - Via Lago di Annone,15 36015 Z.I. Schio ( VI ) Tel. 0445/500142-500011 Fax. 0445/500018 NUOVO SITO GIFLEX GF CON MANICOTTO

Dettagli

Macchine e Sistemi Energetici

Macchine e Sistemi Energetici Macchine e Sistemi Energetici Coordinatore: Prof. Roberto Bettocchi Determinazione delle prestazioni per macchine motrici / operatrici Progettazione fluidodinamica di ventilatori, compressori e pompe SIMULAZIONE

Dettagli

Politecnico di Bari I Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica ENERGIA EOLICA

Politecnico di Bari I Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica ENERGIA EOLICA Politecnico di Bari I Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica ENERGIA EOLICA turbine eoliche ad asse verticale VAWT A.A. 2008/09 Energie Alternative Prof.B.Fortunato

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Alcune nozioni sui motori sincroni

Alcune nozioni sui motori sincroni Alcune nozioni sui motori sincroni Perché scegliere un motore sincrono? Per ottenere un certo numero di movimenti in un lasso di tempo ben definito. In questo caso ci si serve del prodotto come base di

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria COSTRUZIONE DI MACCHINE Prof. Sergio Baragetti Allievi del corso di Laurea in Ingegneria Gestionale (VO) Testi delle esercitazioni per l Anno Accademico

Dettagli

MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI

MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI Cat Kenta ITAOK 9-03-00 :39 Pagina MOTORIDUTTORE K 911 CARATTERISTICHE GENERALI Nell ampia gamma dei motoriduttori K 911 sono presenti versioni con motori in corrente alternata (AC) a poli spezzati e in

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria COSTRUZIONE DI MACCHINE prof. Sergio Baragetti Allievi dei corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica e Ingegneria Gestionale Testi delle esercitazioni

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

v. p. green Energy G3 30KW

v. p. green Energy G3 30KW v. p. green Energy G3 30KW costruzione molto robusta che si adatta a tutti venti manutenzione ridotta triplo freno a disco non necessita di inverter il migliore compromesso qualità/prezzo diametro del

Dettagli

MODESTA INTENSITÀ IN SISTEMI DI

MODESTA INTENSITÀ IN SISTEMI DI ESTRATTO DELLA TESI UTILIZZAZIONE DI VENTI DI MODESTA INTENSITÀ IN SISTEMI DI ELETTRO-POMPAGGIO EOLICO Lanfranco Grande INDICE 1. Introduzione...1 2. Apparato sperimentale...3 2.1 Simulazione turbina eolica...3

Dettagli

PROGETTAZIONE MECCANICA e COSTRUZIONE di PROTOTIPI, CALCOLI STRUTTURALI, ANALISI FLUIDODINAMICA E TERMICA, PROGETTAZIONE e COSTRUZIONE di BANCHI

PROGETTAZIONE MECCANICA e COSTRUZIONE di PROTOTIPI, CALCOLI STRUTTURALI, ANALISI FLUIDODINAMICA E TERMICA, PROGETTAZIONE e COSTRUZIONE di BANCHI PROGETTAZIONE MECCANICA e COSTRUZIONE di PROTOTIPI, CALCOLI STRUTTURALI, ANALISI FLUIDODINAMICA E TERMICA, PROGETTAZIONE e COSTRUZIONE di BANCHI PROVA, SVILUPPO di SOFTWARE INGEGNERISTICO ITERA è una società

Dettagli

Specifiche tecniche. Turbina GS 21 S. Potenza 60 kwp

Specifiche tecniche. Turbina GS 21 S. Potenza 60 kwp Specifiche tecniche Turbina GS 21 S Potenza 60 kwp GS 21 S - 60 kwp I migliori aerogeneratori, senza compromessi. Al fine di sfruttare l energia cinetica contenuta nel vento, convertendola in energia elettrica,

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

CARATTERISTICHE FEATURES

CARATTERISTICHE FEATURES Rev. 04 CARATTERISTICHE Gli argani Sicor sono costruiti in osservanza della direttiva: 95/16/CE EN ISO 12100/1/2 EN 81-1 : 2008 EN 81-80 : 2004 Le lavorazioni sono eseguite con macchine di precisione CNC;

Dettagli

Progetto di un banco prova per l analisi del comportamento dinamico di servomotori elettrici

Progetto di un banco prova per l analisi del comportamento dinamico di servomotori elettrici Progetto di un banco prova per l analisi del comportamento dinamico di servomotori elettrici Paolo Righettini, Roberto Strada, Vittorio Lorenzi Dipartimento di Progettazione e Tecnologie, Università degli

Dettagli

D.P.R. 459/1996 ( Direttiva Macchine)

D.P.R. 459/1996 ( Direttiva Macchine) Allegato E alla direttiva del 7 gennaio 2015 RISCHI MECCANICI 1 - PREMESSA Il D.P.R. 459/1996 ( Direttiva Macchine) ha introdotto nel panorama normativo sulla tutela della salute nei luoghi di lavoro importanti

Dettagli

La misura di forza avviene mediante celle di carico (dette anche Bilance o Dinamometri).

La misura di forza avviene mediante celle di carico (dette anche Bilance o Dinamometri). Misure di forza 1 Misure di forza La misura di forza avviene mediante celle di carico (dette anche Bilance o Dinamometri). Le celle di carico possono essere suddivise in due categorie che, in funzione

Dettagli

Il motore elettrico: un integratore perfetto?

Il motore elettrico: un integratore perfetto? Il motore elettrico: un integratore perfetto? G. Romeo e G. Di Stefano Premessa Uno dei modi per orientare un pallone stratosferico in volo diurno in zone polari è quello di utilizzare la posizione del

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI MechForce

ATTUATORI ELETTRICI MechForce Attuatori con viti a ricircolo Quattro taglie: 50-63 - 80-100 50 63 80 100 size Attuatori lineari potenti e precisi ATTUATORI ELETTRICI MechForce Caratteristiche generali CARATTERISTICHE GENERALI Gli attuatori

Dettagli

Giunti a magneti permanenti GMDO

Giunti a magneti permanenti GMDO Giunti a magneti permanenti made in Metau the talent s wave Documento -00970 rev.1 04/14 Le nostre sedi Piombino Dese ( Padova ) Head office & Factory Tel.: +39 049 9367021 Fax.: +39 049 9367020 Castiglione

Dettagli

IMP2200/ ITP2200 INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W

IMP2200/ ITP2200 INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W SPECIFICHE Tensione alimentazione inverter monofase Tensione alimentazione inverter trifase Corrente max all uscita delle 3 fasi Potenza massima in uscita IP da 100

Dettagli

MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI

MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI Corso di Laurea in Ingegneria Industriale Anno Accademico 2012-2013 INTRODUZIONE Docente Francesco Benzi Università di Pavia e-mail: fbenzi@unipv.it Dispense in collaborazione

Dettagli

Elettromobilità WITTENSTEIN La pole position degli azionamenti elettrici. efficiente compatto sicuro

Elettromobilità WITTENSTEIN La pole position degli azionamenti elettrici. efficiente compatto sicuro WITTENSTEIN La pole position degli azionamenti elettrici efficiente compatto sicuro 101 Azionamenti perfettamente integrati da un unico partner L elettromobilità va ben oltre il semplice funzionamento

Dettagli

CANDIDATO: William Berardi. RELATORE: Prof. Ing. Luca Piancastelli

CANDIDATO: William Berardi. RELATORE: Prof. Ing. Luca Piancastelli Alma Mater Studiorum Università di Bologna Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Meccanica A.A. 2010/2011 - Sessione III CANDIDATO: William Berardi RELATORE: Prof. Ing. Luca Piancastelli

Dettagli

DTI SUPSI. Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI. Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI

DTI SUPSI. Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI. Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 1 Progetto Generatore Eolico DTI SUPSI Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI

Dettagli

Modelling of Electromechanical Devices

Modelling of Electromechanical Devices CST-EM Studio Worshop Milano, 22 September 2010 Modelling of Electromechanical Devices Aldo Canova Dipartimento Ingegneria Elettrica - Politecnico di Torino CSPP LIM Politecnico di Torino Corso Duca degli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI TECNICA E GESTIONE DEI SISTEMI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA MECCANICA Tesi: ANALISI TEORICA E SPERIMENTALE DEL RENDIMENTO DI RIDUTTORI

Dettagli

Invertitore: generazione della tensione trifase

Invertitore: generazione della tensione trifase U Invertitore: generazione della tensione trifase Il sistema così creato mostra un andamento della tensione a blocchi. U V W 0 60 120 180 240 300 360 t t t Mediante l'inserzione temporalmente sfalsata

Dettagli

Oli Klübersynth GH 6 Oli sintetici per ingranaggi e per alte temperature

Oli Klübersynth GH 6 Oli sintetici per ingranaggi e per alte temperature Descrizione: Gli oli Klübersynth GH 6 sono oli per ingranaggi e per alte temperature a base di poliglicoli. Presentano una elevata resistenza al grippaggio e offrono buona protezione antiusura; nel test

Dettagli

TELESCOPICO ROTANTE TR40250 EVO

TELESCOPICO ROTANTE TR40250 EVO TELESCOPICO ROTANTE TR40250 EVO TR40250 EVO CARATTERISTISCHE TECNISHE TR40250 EVO Prestazioni Altezza di sollevamento - su stabilizzatori 24100.0 mm Altezza di sollevamento - su pneumatici 20800.0 mm Portata

Dettagli

PALA GOMMATA JCB 457ZX PRELIMINARE

PALA GOMMATA JCB 457ZX PRELIMINARE PALA GOMMATA JCB 457ZX PRELIMINARE MOTORE CUMMINS QSL 8.9 POTENZA LORDA (SAE J1995) 186 kw POTENZA NETTA (SAE J1349) 185 kw PESO OPERATIVO da 18,8 t a 19,5 t CAPACITA' BENNA da 3 a 7 m³ DIMENSIONI STATICHE

Dettagli

Kiwa Cermet Italia. Laboratorio di ricerca industriale della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna. Via Cadriano 23 Cadriano di Granarolo Emilia (BO)

Kiwa Cermet Italia. Laboratorio di ricerca industriale della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna. Via Cadriano 23 Cadriano di Granarolo Emilia (BO) Kiwa Cermet Italia Laboratorio di ricerca industriale della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna Via Cadriano 23 Cadriano di Granarolo Emilia (BO) 1 Chi siamo Kiwa Cermet Italia opera come Organismo indipendente

Dettagli

Mezzi di prova Laboratorio Automotive

Mezzi di prova Laboratorio Automotive Mezzi di prova Laboratorio Automotive I laboratori Automotive Landi Renzo sono dotati di due sale prova motori e tre sale a rulli per la prova degli autoveicoli; di queste ultime, due sono dotate anche

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE Tema di: ELETTROTECNICA (Testo

Dettagli

CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE

CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE 11.1 ATL 10 BSA 10 CARATTERISTICHE MOTORI CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE Motori asincroni trifase in esecuzione non ventilata, con rotore equilibrato dinamicamente. Per l attuatore ATL

Dettagli

Fondamenti di Trasporti. Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo

Fondamenti di Trasporti. Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo Università di Catania Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Civile AA 1011 1 Fondamenti di Trasporti Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo Giuseppe Inturri Dipartimento

Dettagli

GREEN LINE: ridurre i costi di esercizio delle macchine di pressofusione, implementandone l efficienza. Alessandra Valeri

GREEN LINE: ridurre i costi di esercizio delle macchine di pressofusione, implementandone l efficienza. Alessandra Valeri GREEN LINE: ridurre i costi di esercizio delle macchine di pressofusione, implementandone l efficienza. Alessandra Valeri Breve presentazione aziendale Ricerca e Sviluppo I nostri trend Applicazione di

Dettagli

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Vieni a vederla dal 14 al 17 aprile al Pressa HC con motore a Risparmio Energetico Questa gamma di macchine di pressofusione è stata studiata per ottenere

Dettagli

Dimensionamento di massima di un sistema di propulsione ibrida per una microvettura

Dimensionamento di massima di un sistema di propulsione ibrida per una microvettura U n i v e r s i t à d e g l i S t u d i d i B o l o g n a FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Laboratorio CAD Dimensionamento di massima di un sistema di propulsione ibrida per

Dettagli

Gamma di ruote Demag. Moduli di serie affidabili per strutture di testata con carichi sulla ruota fino a 60 t

Gamma di ruote Demag. Moduli di serie affidabili per strutture di testata con carichi sulla ruota fino a 60 t Gamma di ruote Demag Moduli di serie affidabili per strutture di testata con carichi sulla ruota fino a 60 t Sistemi di ruote Demag: la soluzione affidabile per ogni applicazione 37377-12 38204-4 38817-1

Dettagli

M296 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO

M296 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO M29 ESME DI STTO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRILE CORSO DI ORDINMENTO Indirizzo: MECCNIC Tema di: DISEGNO, PROGETTZIONE ED ORGNIZZZIONE INDUSTRILE Nel disegno allegato è rappresentato un albero che trasmette

Dettagli

Nastri trasportatori DGF-P 2001

Nastri trasportatori DGF-P 2001 Nastri trasportatori DGF-P 2001 Sezione trasversale della struttura del trasportatore Striscia di scorrimento mk 1005 Profilo per struttura del trasportatore mk 2001 Sistema trasportatore DGF-P 2001 è

Dettagli

Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza

Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza Protezione degli alberi cardanici di trasmissione dalla presa di potenza Leonardo Vita Leonardo.vita@ispesl.it Marco Pirozzi marco.pirozzi@ispesl.it L albero cardanico L albero cardanico é un organo meccanico

Dettagli

Efficienza Energetica:

Efficienza Energetica: Efficienza Energetica: l utilizzo dei motori ad alta efficienza e degli inverter in ambito industriale Vicenza 27 marzo 2008 Raffaele Dal Monte TDE MACNO Spa Avviamento dei motori asincroni Id = corrente

Dettagli

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05 electronic Inverter ACM S3 ACM S3 / I / 09.05 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 L inverter per tutte le applicazioni A distanza di quasi 30 anni dalla presentazione del suo primo inverter per controllo

Dettagli

Imetodi usati per la produzione

Imetodi usati per la produzione Un software per ottimizzare la rigidezza d ingranamento In questo articolo si presenta il calcolo delle geometria dei denti usando utensili diversi; sulla base di questa geometria, si calcolano la rigidezza

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Alcune nozioni sui motori in corrente continua

Alcune nozioni sui motori in corrente continua Alcune nozioni sui motori in corrente continua Perché scegliere un motore in corrente continua Molte applicazioni necessitano di una coppia di spunto elevata. Il motore in corrente continua, per natura,

Dettagli

Dal 1980 SERVOTECNICA offre i propri prodotti e servizi nel settore del motion control.

Dal 1980 SERVOTECNICA offre i propri prodotti e servizi nel settore del motion control. Dal 1980 SERVOTECNICA offre i propri prodotti e servizi nel settore del motion control. La fattiva e costante collaborazione con primarie aziende di dimensioni internazionali permette la presentazione

Dettagli

Materiali magnetici. B = vettore induzione magnetica H = vettore intensità del campo magnetico. nel vuoto: B = μo H

Materiali magnetici. B = vettore induzione magnetica H = vettore intensità del campo magnetico. nel vuoto: B = μo H Materiali magnetici B = vettore induzione magnetica H = vettore intensità del campo magnetico nel vuoto: B = μo H La costante μo è la permeabilità magnetica del vuoto: μo = 1,26 10-6 H/m In presenza di

Dettagli

Manuale utente. Ingranometro DO-0 PC

Manuale utente. Ingranometro DO-0 PC Manuale utente Ingranometro DO-0 PC Indice 1. Elenco degli articoli... 3 2. Introduzione... 4 3. Descrizione... 5 3.1 Caratteristiche generali... 5 3.2. Parametri controllati... 6 3.3 Caratteristiche generali...

Dettagli

RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI

RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI Ing. Andrea Spaggiari Dipartimento di Scienze e Metodi dell Ingegneria Università di Modena e Reggio Emilia Associazione Meccanica

Dettagli

Cabina visibilità totale Modello depositato MAGNI

Cabina visibilità totale Modello depositato MAGNI Altezza massima di sollevamento: 25,66 m Sbraccio massimo: 21,90 m Motore: Mercedes 115 Kw - 156 cv Trasmissione idrostatica a controllo elettronico Correttore di livello automatico Stabilizzatori telescopici

Dettagli

Dispositivo di conversione di energia elettrica per aerogeneratori composto da componenti commerciali.

Dispositivo di conversione di energia elettrica per aerogeneratori composto da componenti commerciali. Sede legale: Viale Vittorio Veneto 60, 59100 Prato P.IVA /CF 02110810971 Sede operativa: Via del Mandorlo 30, 59100 Prato tel. (+39) 0574 550493 fax (+39) 0574 577854 Web: www.aria-srl.it Email: info@aria-srl.it

Dettagli

- ALIMENTARE - METALMECCANICA - EDILIZIA - ENERGETICO - ELETTROMECCANICO - ANTINCENDI

- ALIMENTARE - METALMECCANICA - EDILIZIA - ENERGETICO - ELETTROMECCANICO - ANTINCENDI CATALOGO L azienda MANNARINI FRANCESCO AUTOMAZIONI fondata dallo stesso, con sede a Monsano (AN), nasce nel 2004 e si occupa prevalentemente di progettazione, costruzione e realizzazione di quadri elettrici,

Dettagli

Sistemi di sterzo 7.0 aggiornato 24-6-2013

Sistemi di sterzo 7.0 aggiornato 24-6-2013 Sistemi di sterzo 7.0 aggiornato 24-6-2013 Questa dispensa integra la 6.X_Geometria di sterzo. È una panoramica sulle applicazioni più recenti dei sistemi di sterzo servoassistiti. Sono presenti anche

Dettagli

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI DL 1010B DL 1010D DL 1012Z KIT PER TRASFORMATORI E MOTORI KIT PER IL MONTAGGIO

Dettagli

MODELLAZIONE FEM DEL PROCESSO DI USURA DEL FIANCO DEI DENTI DI RUOTE CILINDRICHE PER SCOPI DIAGNOSTICI

MODELLAZIONE FEM DEL PROCESSO DI USURA DEL FIANCO DEI DENTI DI RUOTE CILINDRICHE PER SCOPI DIAGNOSTICI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Aerospaziale Tesi di laurea MODELLAZIONE FEM DEL PROCESSO DI USURA DEL FIANCO DEI DENTI DI RUOTE CILINDRICHE PER SCOPI

Dettagli

SIMULAZIONI LTCA MEDIANTE METODI F.E.M. PER L ANALISI DI INGRANAGGI CILINDRICI A DENTI DRITTI

SIMULAZIONI LTCA MEDIANTE METODI F.E.M. PER L ANALISI DI INGRANAGGI CILINDRICI A DENTI DRITTI Autori: SIMULAZIONI LTCA MEDIANTE METODI F.E.M. PER L ANALISI DI INGRANAGGI CILINDRICI A DENTI DRITTI Marco Beghini Fabio Presicce Ciro Santus Marco Facchini Collaborazione fra DIMNP, Università di Pisa

Dettagli

La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in

La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in MOTORI CORRENTE ALTERNATA: CARATTERISTICA MECCANICA La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in funzione della velocità di rotazione del rotore n r Alla partenza la C

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI AVT Caratteristiche generali

ATTUATORI ELETTRICI AVT Caratteristiche generali ATTUATORI ELETTRICI AVT Caratteristiche generali GENERALITA SUGLI ATTUATORI A VITE TRAPEZIA Famiglia di attuatori lineari con vite trapezia e riduttore a vite senza fine mossi da motori asincroni mono/trifase

Dettagli

TECHNICALINFO. Il gruppo motore LEITNER

TECHNICALINFO. Il gruppo motore LEITNER TECHNICALINFO Il gruppo motore LEITNER Il gruppo motore LEITNER Compatto, flessibile, affidabile Il presupposto per un utilizzo in sicurezza di un impianto a fune è sicuramente un gruppo argano affidabile

Dettagli

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MANUALE ISTRUZIONI PARTI FRENANTI MM-2CA-rev 00-IT AVVERTENZE GENERALI SULLA SICUREZZA...3 I MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI...4

Dettagli

L intervento è finalizzato all installazione di aerogeneratori ( nel seguito denominati WTG) in

L intervento è finalizzato all installazione di aerogeneratori ( nel seguito denominati WTG) in 1. Introduzione L intervento è finalizzato all installazione di aerogeneratori ( nel seguito denominati WTG) in località Posta Puttana e Cocco nel Comune di Casalnuovo Monterotaro (Fg), su incarico della

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA PROGRAMMA DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI Anno Accademico 2014-2015 Docente: Ezio Santini

Dettagli

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento;

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento; Caratteristiche tecniche relative a N 2 gruppi Turbina Elica Generatore Asincrono Trifase non regolante, Quadro Elettrico di automazione/parallelo gruppi. Dati di Impianto: Q max = 0,64 mc/s Hlordo=9,35

Dettagli

Studio di un rotore ad eliche controrotanti per un convertiplano

Studio di un rotore ad eliche controrotanti per un convertiplano Studio di un rotore ad eliche controrotanti per un convertiplano Tesi di laurea di: Paris Monesi Relatore: Prof. Ing. Luca Piancastelli Università degli Studi di Bologna - Facoltà di Ingegneria - A.A.

Dettagli

GENERATORI EOLICI (AEROGENERATORI) PARTI PRINCIPALI E CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

GENERATORI EOLICI (AEROGENERATORI) PARTI PRINCIPALI E CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE GENERATORI EOLICI (AEROGENERATORI) PARTI PRINCIPALI E CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE La trasformazione dell energia cinetica posseduta dal vento in energia elettrica richiede macchine complesse e molto sofisticate.

Dettagli

EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI TRAZIONE NEL CAMPO DEGLI ELEVATORI Ing. Vittorio Mazzoni

EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI TRAZIONE NEL CAMPO DEGLI ELEVATORI Ing. Vittorio Mazzoni EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI TRAZIONE NEL CAMPO DEGLI ELEVATORI Ing. Vittorio Mazzoni È ormai noto che in campo ascensoristico si usano e si sono usati i più diversi sistemi di trazione. 1)- Fino alla metà

Dettagli

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO ELEVAZIONE A B D C E MOTORIDUTTORE A CON INGRANAGGI IN BAGNO D OLIO Il gruppo motoriduttore è realizzato con ingranaggi d acciaio a dentatura elicoidale in bagno d olio. La dentatura elicoidale permette

Dettagli

Monitoraggio strategico delle condizioni operative dei macchinari [Analizzatore A30 con Condmaster Pro]

Monitoraggio strategico delle condizioni operative dei macchinari [Analizzatore A30 con Condmaster Pro] Monitoraggio strategico delle condizioni operative dei macchinari [Analizzatore A30 con Condmaster Pro] Monitoraggio strategico - controllate i costi Evitate fermate non programmate Monitorate le macchine

Dettagli

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi.

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi. TURBINE EOLICHE 2012/2 Controllo della qualità Tutti i sistemi eolici, ad eccezione della torre, sono prodotti all interno della fabbrica che dispone all interno di tutti i settori meccanico, elettrico

Dettagli

Motoriduttori ad ingranaggi cilindrici monostadio Single stage helical gearmotors

Motoriduttori ad ingranaggi cilindrici monostadio Single stage helical gearmotors Motoriduttori ad ingranaggi cilindrici monostadio Single stage helical gearmotors MOTORIDUTTORI AD INGRANAGGI CILINDRICI MONOSTADIO Pag. Page Indice Index Caratteristiche tecniche Technical features G2

Dettagli

Automazioni industriali e sistemi di collaudo. Riduttori e motoriduttori ASSEMBLAGGIO E COLLAUDO TST

Automazioni industriali e sistemi di collaudo. Riduttori e motoriduttori ASSEMBLAGGIO E COLLAUDO TST Automazioni industriali e sistemi di collaudo Riduttori e motoriduttori ASSEMBLAGGIO E COLLAUDO TST Sistemi integrati di produzione, collaudo e tracciabilità. Le esperienze di System Electric permettono

Dettagli

Al fine di ottimizzare le condizioni di lavoro e prolungare la durata del riduttore si consiglia una velocità di entrata < 1400 rpm.

Al fine di ottimizzare le condizioni di lavoro e prolungare la durata del riduttore si consiglia una velocità di entrata < 1400 rpm. G SIMBOLI P = Potenza (Kw) i = Rapporto T = Coppia (Nm) n = Numero giri (giri/min) Fr = Carico Radiale (N) Fa = Carico Assiale (N) f.s. = Fattore di Servizio D = Diametro (mm) 1 Kw = 1,36 HP 9,81 N= 1

Dettagli

STAZIONE ROBOTIZZATA CON SISTEMA DI VISIONE ARTIFICIALE

STAZIONE ROBOTIZZATA CON SISTEMA DI VISIONE ARTIFICIALE STAZIONE ROBOTIZZATA CON SISTEMA DI VISIONE ARTIFICIALE STAZIONE ROBOTIZZATA CON SISTEMA DI VISIONE ARTIFICIALE INTRODUZIONE La robotica industriale rappresenta uno degli ambiti di maggior successo nell

Dettagli

Indice. Premessa 9. parte seconda Meccanica, sollecitazioni B Tavola B1 Asta con tirante 29 Tavola B2 Pantografo 30

Indice. Premessa 9. parte seconda Meccanica, sollecitazioni B Tavola B1 Asta con tirante 29 Tavola B2 Pantografo 30 Indice Premessa 9 parte prima Base A Tavola A1 Carosello motociclette 13 Tavola A2 Manovellismi motori due cilindri 14 Tavola A3 Velocità media 15 Tavola A4 Supporto a filo di un carico 16 Tavola A5 Supporto

Dettagli

ACCESSORI LL-25 INTERFACCE & ACCESSORI

ACCESSORI LL-25 INTERFACCE & ACCESSORI HANDLING - PLASTICS - SENSORS ACCESSORI LL-25 INTERFACCE & ACCESSORI SERIE 0-200 Dimensioni standard Ogni carrello completo pesa 0.82 kg. La guida (profilo in alluminio più barre in acciaio) pesa 4.22

Dettagli

Dimensionamento e scelta di motori brushless e c.c.

Dimensionamento e scelta di motori brushless e c.c. Dimensionamento e scelta di motori brushless e c.c. Ing. Giulio Ripaccioli Obiettivo Scelta di motori, riduttori e encoder necessari per la costruzione della parte meccanica di un robot anolonomo casalingo.

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli