Sommario. DOCUMENTO RISERVATO AD USO INTERNO Pagina 2 di 10

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario. DOCUMENTO RISERVATO AD USO INTERNO Pagina 2 di 10"

Transcript

1 Piano di valutazione Horsa Anno 2013

2 Sommario Perché Horsa introduce un Piano di Valutazione... 3 I destinatari del Piano di Valutazione... 4 I criteri di acquisizione dei Punti... 4 Costi standard di riferimento... 5 Esempi... 6 Correttivi... 7 Assegnazione di clienti in CRM... 8 FAQ... 9 Pagina 2 di 10

3 Perché Horsa introduce un Piano di Valutazione Horsa vuole premiare il merito. Il merito è legato al raggiungimento dei propri obiettivi e all impegno che ognuno profonde nel lavoro in collaborazione con gli altri. A fine anno il management di ogni BU valuterà i propri collaboratori in relazione a questi due aspetti, basandosi su: informazioni qualitative sull impegno profuso emerse durante l anno da parte dei colleghi e dei propri responsabili, informazioni quantitative derivate dal Piano di Valutazione descritto nel presente documento. A seconda della valutazione complessiva verrà erogato un Premio personale. Il valore complessivo messo a disposizione da Horsa per l erogazione dei Premi Personali è legato alla redditività di Horsa (somma della redditività di tutte le BU) e verrà indicato dopo la chiusura del primo semestre. Gli obiettivi del Piano di Valutazione sono principalmente tre: Premiare i comportamenti virtuosi. Chiarire quali sono gli obiettivi che Horsa si aspetta da ognuno. Fare in modo che lo sforzo del singolo vada nella direzione dell obiettivo di Gruppo che per il 2013 è l aumento della redditività Il Piano di Valutazione introduce degli indicatori obiettivo per ogni ruolo che portano a guadagnare dei Punti durante il corretto svolgimento del proprio lavoro. Il modello su cui è costruito il Piano di Valutazione è al suo primo anno ed è quindi in test per poter essere migliorato ed affinato per gli anni successivi. E possibile che non colga appieno tutte le sfumature delle diverse professionalità che Horsa esprime e che non garantisca sempre equità. Però è un modello oggettivo, legato a risultati quantitativi e dichiarati. L intento per il 2013 è quindi che questo modello riesca a gestire in modo equo ed oggettivo la maggioranza dei casi, pur prevedendo correttivi basati su informazioni qualitative. Pagina 3 di 10

4 I destinatari del Piano di Valutazione Destinatari del Piano di Valutazione sono in prima istanza tutti i professionisti di Horsa inseriti nelle Funzioni Sales e Delivery di tutte le Business Unit, siano essi dipendenti o collaboratori esterni stabili. Solo in seconda battuta verrà preso in considerazione e messo a punto un analogo meccanismo incentivante destinato alle persone appartenenti alle Funzioni di Staff: HR, Amministrazione & Finance, Marketing. I criteri di acquisizione dei Punti I Punti vengono distribuiti a tutti i professionisti, a seconda che stiano svolgendo Attività Sales - intendendo tutto ciò che concorre a vendere o Attività di Delivery - intendendo tutto ciò che è finalizzato a gestire/svolgere il progetto. Per i professionisti che stanno svolgendo Attività Sales l attribuzione dei Punti deriva dal Margine Netto Presunto per le nuove vendite; per i professionisti che stanno svolgendo Attività di Delivery, l attribuzione dei Punti deriva dal Margine Netto Consuntivato dalle proprie attività. Attività Sales Margine Netto Presunto = Venduto complessivo - costi SW - costi HW costo standard * gg a business case. Le gg a business case sono i giorni reali di progetto previsti a business case, che potrebbero essere diversi da quelli dichiarati a contratto per motivi commerciali. E un dato che viene rilevato dalle Opportunità del CRM, nelle quali è presente il campo Margine Netto Presunto. Per ogni Opportunità vinta, le figure professionali che hanno diritto ai Punti sono le seguenti (sono tutti campi presenti nella Opportunità in CRM): Commerciale: chi conduce la trattativa e firma il contratto, di cui ha la responsabilità primaria Segnalatore: chi segnala/procura l opportunità commerciale, a prescindere dal suo ruolo (può essere chiunque in Horsa) Presale: chi concorre alla analisi, demo, prototipo, stesura dell offerta oggetto del contratto Altro Sale: chi eventualmente supporta il Commerciale che ha la primaria responsabilità del contratto I punti sono assegnati: ogni 2000,00 di Margine Netto Presunto o Commerciale: 2 punti o Segnalatore: 1 punto o Presale: 1 punto o Altro Sale: 1 punto in quantità doppia per i New Names Pagina 4 di 10

5 Attività di Delivery Margine Netto Consuntivo = Di Progetto = Fatturato Servizi - costo standard * gg erogate Complessivo = Fatturato Complessivo Costi SW Costi HW - costo standard * gg erogate Il Margine Netto Consuntivo è un dato che viene calcolato dal gestionale sulla base dell andamento del progetto (T&M o Chiuso con i SAL). Per non danneggiare il Delivery qualora il progetto sia venduto sottostimato, il Delivery avrà come bonus le giornate che non sono state riconosciute in fase di vendita. Nel calcolo del Fatturato Servizi sarà quindi aggiunto un Fatturato Servizi virtuale per le giornate previste ma non riconosciute in fase di vendita (moltiplicato per la tariffa media di vendita su quel progetto). Le figure professionali che hanno diritto ai punti sono le seguenti: CM: il Client Manager che ha la responsabilità del Cliente a 360 gradi PM: il Project Manager che ha la responsabilità primaria nella conduzione e gestione di progetto Consultant: tutti i consulenti che lavorano al progetto (si intendono compresi in questa categoria Programmatori, Tecnici, Sistemisti etc.). I punti vengono assegnati, per i CM e PM: ogni 2000,00 di Margine Netto Consuntivo o o Per i Consulenti: PM: 5 punti, sul Margine Netto Consuntivo Di Progetto CM: 2 punti, sul Margine Netto Consuntivo Complessivo in considerazione delle giornate fatturate, laddove nei progetti chiusi, il valore delle gg fatturate si evince dal valore totale fatturato diviso la tariffa media (che è la tariffa utilizzata nel contratto o nel business case). o o Per il Team AMS, Senior Consultant: 1 punto per ogni loro giornata fatturata al cliente. Consultant: 0,5 punti per ogni loro giornata fatturata al cliente. Stessi punti indicati sopra, come se l intera attività annua (e il relativo fatturato annuo) del Team AMS fosse attribuibile ad un unico progetto chiuso la cui realizzazione ha impegnato tutti i giorni lavorati nell anno in attività AMS da tutti i consulenti. Costi standard di riferimento Per il calcolo del Margine Netto per i Servizi si utilizzano come parametro di riferimento i costi standard Horsa. Questi valori si applicano sia per personale interno che per personale esterno (sia personale a P.IVA che appartenente ad altre società esterne al Gruppo Horsa). Questo perché non è responsabilità del Commerciale/CM/PM se il team di lavoro necessita dell apporto di personale esterno. Pagina 5 di 10

6 Esempi Segue un esempio di una vendita di un nuovo progetto e della relativa implementazione con assegnazione dei Punti a tutte le figure professionali coinvolte. Attività di vendita Un Project Manager SAP durante una riunione da cliente rileva interesse per una soluzione di Business Analytics su Qlikview. Chiama il BU Manager Business Analytics, il quale gira l informazione al Commerciale specializzato in Qlikview. Il PM ed il Commerciale vanno a fare una presentazione dal cliente e rilevano una reale opportunità. Il Commerciale crea l opportunità sul CRM, inserendo i seguenti campi: Segnalatore: il PM Commerciale: lui stesso Presale: un collega della BA che dovrà preparare un prototipo Altro Sales: nessuno Dopo la fase di macro analisi l Opportunità sul CRM viene completata con i seguenti dati: Giorni da Business Case: _150 Margine Netto Previsto Servizi: Margine Netto Previsto Totale: Dopo il ciclo di vendita, viene firmato il contratto, che a Business Case riporta esattamente le cifre previste nella Opportunità. Da Business Case si determina un Margine Netto Previsto pari a così suddiviso: Software e canone: Hardware: Servizi: Questa Opportunità Vinta prevede quindi l assegnazione dei seguenti Punti: Segnalatore: / * 1 = 20 Commerciale: / * 2 = 40 Presale: / * 1 = 20 Pagina 6 di 10

7 Attività di progetto Il progetto viene affidato ad un Project Manager BA, il team è composto da un Consulente Senior ed un Consulente. Al termine del progetto si rilevano i seguenti numeri: PM: 10 gg fatturati Cons Senior: 60 gg fatturati Cons: 80 gg fatturati Fatturato: Costi standard *: Margine Netto Consuntivo: * il dato deriva dai giorni erogati per i relativi costi standard. Ai fini dell esempio sapere il dettaglio dei gg erogati non serve. Questo Progetto prevede quindi l assegnazione dei seguenti Punti: PM: / * 5 = 50 Cons Senior: 60 gg * 1 = 60 Cons: 80 gg * 0,5 = 40 NOTA: il PM accumula 50 punti in 10 giorni, quindi in proporzione più che i consulenti. Correttivi Il modello su cui è costruito il Piano di Valutazione è al suo primo anno, ed è quindi in test. E possibile che non colga appieno tutte le sfumature delle diverse professionalità che Horsa esprime e porti a casi di scarsa equità. Per questo motivo sono previsti possibili correttivi nella assegnazione dei Punti, ad esempio: 1. il BU Manager, in accordo con la Direzione, ha la facoltà di elargire Punti sulla base di elementi non quantificabili nel modello (es. progetto che va male per cause esterne e Horsa decide di proseguire, progetto venduto a margine zero per decisione di Horsa di investire su quel cliente, etc.). 2. Nel caso qualche BU abbia difficoltà per i primi mesi del 2013 a calcolare i dati per assegnare i Punti (i sistemi informativi si stanno adeguando allo scopo), si utilizzeranno logiche più qualitative in carico al BU Manager. Pagina 7 di 10

8 Assegnazione di clienti in CRM Il concetto di assegnazione di clienti è centrale nella erogazione dei Punti ai Client Manager o ai Commerciali. Per gestire in modo chiaro e condiviso queste assegnazioni viene utilizzato il CRM, che per ogni Account (=Cliente) prevede tre campi nei quali viene indicata la persona alla quale quel cliente è assegnato e il tipo di assegnazione. Il primo campo si chiama Referente di Gruppo. Il Referente di Gruppo prende i Punti su tutto il Margine Netto Consuntivo Complessivo del cliente. E l unico campo che prevede una assegnazione forte (= il cliente lo gestisco io). Essere Referente di Gruppo di un Account significa essere il principale responsabile del margine prodotto sul cliente e della crescita del volume d affari sullo stesso. Significa anche avere un budget da produrre. Quindi nella logica di assegnazione, il Referente Horsa può essere: un Client Manager, per i clienti più importanti (ad alto volume o alto potenziale) un Commerciale, per i clienti importanti e dove ha una relazione molto forte (è aiutato dai Project manager per le attività operative) Nessuno, se il cliente è piccolo o con modesti margini di sviluppo. Il Referente di Gruppo va informato in merito a qualsiasi azione in corso su quell Account: anche il Marketing, prima di effettuare qualsiasi azione, deve chiedere il suo consenso. Il secondo campo è il Commerciale di Relazione : Il Commerciale di Relazione prende punti solamente sulle Opportunità alle quali lavora, ma non ha alcun diritto su quanto prodotto da altri (PM o Commerciali) sul Cliente salvo che non vi sia un suo contributo esplicitato in CRM (come Segnalatore, Altro Sales). Corrisponde al Commerciale che ha una relazione con l Account, sia che si tratti di un Cliente o meno. Il campo Commerciale di Relazione viene usato per comunicare a tutti in Horsa che quel Commerciale conosce bene l azienda. Di conseguenza è possibile (e preferibile) che un collega che voglia proporre qualcosa a quel cliente chieda una mano al Commerciale di Relazione (magari dandogli un ruolo di Altro Sales nella Opportunità). Il Commerciale di Relazione non ha degli obiettivi di budget sull Account. Gli Account muniti di Commerciale di Relazione possono essere contattati da altri Commerciali o dal Marketing, a meno che non vi siano già in corso azioni da parte di colleghi (identificabili dalla presenza di una Opportunità in CRM). Il terzo campo è il Project Manager. Corrisponde al capo progetto che sta lavorando / ha lavorato sul cliente e serve ad informare tutti in Horsa che su quel Cliente il PM ha una buona conoscenza. E particolarmente utile nei casi in cui non vi sia né il Referente di Gruppo, né il Commerciale di Relazione. NOTA: Il compito di sviluppare il fatturato sul Cliente dove non ci sia un un Referente di Gruppo è in carico al Commerciale di Relazione e/o al Project Manager. Il Commerciale ne ha un ritorno personale per effetto delle vendite che fa, il PM per effetto delle vendite che supporta e per la propria crescita in qualità di CM. Pagina 8 di 10

9 FAQ Quando viene definito il mio premio 2013? Entro fine aprile 2014 viene indicato il premio che ognuno ha meritato sulla base dei Punti e dell impegno profuso. Quando viene erogato il mio premio 2013? Entro fine giugno Come posso sapere quanti punti ho accumulato in corso d anno? Ogni sei mesi verranno calcolati i punti di ognuno e comunicati personalmente. Se decido di dare le dimissioni, che fine fa il mio premio? Il premio vuole premiare anche la fedeltà, verrà quindi erogato solo per chi è in azienda alla data della erogazione. Se in corso d anno vengo spostato di ruolo cosa succede? I punti saranno calcolati secondo il vecchio ruolo fino alla data del cambio di ruolo, e con il nuovo ruolo a partire dalla data. Se io, in qualità di PM vengo spostato su un altro progetto cosa succede? I punti saranno calcolati sul vecchio progetto fino alla data del cambio di progetto, e sul nuovo progetto a partire dalla data del cambio. BU Tecnologia: devono essere definite già in sede di offerta le giornate di attività tecnico sistemistica eventualmente necessarie? Il Commerciale che vende un progetto di Tecnologia deve prevedere le giornate necessarie con l aiuto del Delivery. Se vendo un progetto Time&Material di pochi giorni, che poi diventa molto consistente, in che modo vengono calcolati i Punti? Si tenga presente che: Se la vendita la fa un CM, lui prende i punti sempre e comunque su tutto il Margine prodotto sul cliente (quindi il problema in oggetto non sussiste). Se la vendita la fa un Commerciale, è probabile che per l ampliamento del progetto il Commerciale sia di nuovo richiesto per la nuova offerta (quindi il problema in oggetto non sussiste). Nel caso in cui il Commerciale venda un piccolo progetto ed esso poi si trasformi in un grande progetto senza l aiuto del Commerciale, il BU Manager può avvallare l accesso ai Punti per il Commerciale per un tempo successivo alla firma, da definire caso per caso (es. 6 mesi, 12 mesi). Se ho dei progetti a cavallo dell anno come calcolo i punti? Con i SAL vengono definiti il margine teorico e le gg fatturate al 31/12. Se nel Delivery ci sono persone che svolgono ruolo misto, come assegno i punti? Se il PM lavora come consulente su un progetto di altro PM, prende i punti come consulente. Se il PM è da solo sul progetto, gli vengono assegnati i punti come da Consulente Senior. Se il PM fa delle attività operative da consulente, ma gestisce ANCHE almeno un altra persona, si calcola come PM. Pagina 9 di 10

10 Il PM che fa enlargement sul progetto, funge da segnalatore? No, il segnalatore è per le NUOVE opportunità, quelle gestite a CRM. L ampliamento di un progetto ad opera del PM NON è una nuova vendita, e non va in CRM. Il PM che fa enlargement viene automaticamente premiato per il fatto che lui prende i Punti sui suoi progetti, che se si allargano producono maggiore margine. Il PM che individua l esigenza per un nuovo progetto in un cliente, funge da segnalatore? Si, il segnalatore è per le NUOVE opportunità, sia SW, HW, o nuovi progetti (Servizi). Quando si parla di Consulenti, si intende generalizzato a Programmatori, Tecnici, etc? SI, esatto. Chi fa sviluppo di software interno (non legabile ad alcun fatturato) vedrà erogati i punti in base alle giornate lavorate rispetto alle stime concordate con il suo responsabile (come fosse un progetto chiuso). Chi fa attività di Tecnico HW prende i punti in base a quanto le sue attività concorrono al fatturato (come fosse un consulente). In casi nei quali sia molto difficile individuare la bontà del lavoro del singolo rispetto al fatturato del team, in accordo con il BU manager si adotteranno delle specifiche logiche di team/reparto. Secondo me da questo modello i Commerciali non sono motivati a saturare il Delivery. Quando il commerciale vende servizi, la vendita genera Margine e quindi Punti. Inoltre se il Delivery non è saturo Horsa avrà meno risorse a fine anno da destinare ai Premi. Il fatto che tutta la struttura sia sempre a pieno regime è il fondamento di base per produrre redditività (e quindi disponibilità di Premi). Per il 2012 cosa dobbiamo aspettarci? Questo sistema di Valutazione è in funzione a partire dal 1 gen Per il 2012 sarà fatto un ragionamento per ogni singola società, in base agli accordi presi e all andamento della società. Se ho dubbi a chi chiedo? Al tuo BU Manager o al responsabile di sede. Pagina 10 di 10

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE Non c è mai una seconda occasione per dare una prima impressione 1. Lo scenario Oggi mantenere le proprie posizioni o aumentare le quote di mercato

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

CAPITOLO 4 LA CREAZIONE DI TABELLE D ATTIVITÀ E SCHEDE DI SPESA

CAPITOLO 4 LA CREAZIONE DI TABELLE D ATTIVITÀ E SCHEDE DI SPESA CAPITOO 4 A CREAZIONE DI TABEE D ATTIVITÀ E SCHEDE DI SPESA 55 A CREAZIONE DI TABEE D ATTIVITÀ E SCHEDE DI SPESA 57 Questo capitolo descrive l uso del Q per sviluppare budget e piani di lavoro basati sul

Dettagli

RAGIONE SOCIALE: SOCIETA DI CAPITALI, PERSONE, PER AZIONI, SETTORE MERCEOLOGICO: ANNO DI COSTITUZIONE DELLA SOCIETA : N SOCI E QUOTE: ALTRE SEDI:

RAGIONE SOCIALE: SOCIETA DI CAPITALI, PERSONE, PER AZIONI, SETTORE MERCEOLOGICO: ANNO DI COSTITUZIONE DELLA SOCIETA : N SOCI E QUOTE: ALTRE SEDI: AZIENDA RAGIONE SOCIALE: SOCIETA DI CAPITALI, PERSONE, PER AZIONI, SETTORE MERCEOLOGICO: TIPO AZIENDA: di produzione Commerciale Di servizio Altro: ANNO DI COSTITUZIONE DELLA SOCIETA : N SOCI E QUOTE:

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEL PERSONALE NEGLI ENTI LOCALI

LA VALUTAZIONE DEL PERSONALE NEGLI ENTI LOCALI LA VALUTAZIONE DEL PERSONALE NEGLI ENTI LOCALI Premesse e riferimenti normativi La valutazione del personale, che costituisce un processo centrale nell ambito del management pubblico, ha registrato negli

Dettagli

Per CONOSCERE uno STRUMENTO UTILE a migliorare l Efficienza ed ottenere Espansione vedi nel mio sito la sezione intitolata: Migliorare i Risultati.

Per CONOSCERE uno STRUMENTO UTILE a migliorare l Efficienza ed ottenere Espansione vedi nel mio sito la sezione intitolata: Migliorare i Risultati. Per CONOSCERE uno STRUMENTO UTILE a migliorare l Efficienza ed ottenere Espansione vedi nel mio sito la sezione intitolata: Migliorare i Risultati. Esiste un metodo semplice per ottenere i Costi sotto

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale 1. IL VALORE ATTUALE La logica di investimento aziendale è assolutamente identica a quella adottata per gli strumenti finanziari. Per poter

Dettagli

COME PREPARARE UN BUSINESS PLAN DI SUCCESSO

COME PREPARARE UN BUSINESS PLAN DI SUCCESSO COME PREPARARE UN BUSINESS PLAN DI SUCCESSO Chiarimenti per applicare questa monografia? Telefonate al nr. 3387400641, la consulenza telefonica è gratuita. Best Control Milano www.best-control.it Pag.

Dettagli

Strategie di Personal Branding e Ricollocazione: un caso aziendale. Roma, ABI HR FORUM, 19 maggio 2013

Strategie di Personal Branding e Ricollocazione: un caso aziendale. Roma, ABI HR FORUM, 19 maggio 2013 Strategie di Personal Branding e Ricollocazione: un caso aziendale Roma, ABI HR FORUM, 19 maggio 2013 1 Principali fenomeni in corso nel sistema bancario Snellimento funzioni centrali Riduzione n. di filiali

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

Come gestire, controllare e aumentare le vendite

Come gestire, controllare e aumentare le vendite SEDE di FORLÌ - CESENA Via Dandolo 16/a - 47121 Forlì tel. 0543/370671 - fax 0543/24282 sede.forli@irecoop.it - www.irecoop.it Percorso di Crescita per Imprenditori e Manager Come gestire, controllare

Dettagli

SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE

SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE SIG-FIN (Sistema Informativo Gestionale Finanziario) è la soluzione di CRM (Customer Relationship Management) sviluppato da Cesaweb per tutte le società Finanziarie

Dettagli

PROCESSO DI BUDGET PARTE AMMINISTRATIVA,TECNICA E PROFESSIONALE METODOLOGIA DI ASSEGNAZIONE E VARIAZIONE DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET

PROCESSO DI BUDGET PARTE AMMINISTRATIVA,TECNICA E PROFESSIONALE METODOLOGIA DI ASSEGNAZIONE E VARIAZIONE DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET PROCESSO DI BUDGET PARTE AMMINISTRATIVA,TECNICA E PROFESSIONALE METODOLOGIA DI ASSEGNAZIONE E VARIAZIONE DEGLI OBIETTIVI DI BUDGET Il budget è un importante strumento operativo per la gestione aziendale,

Dettagli

Bet Analytics The Social Betting Strategy

Bet Analytics The Social Betting Strategy Bet Analytics The Social Betting Strategy Antonino Marco Giardina Aprile 2012 My Business Idea Founder Nome: Antonino Marco Giardina Studi: Laurea Magistrale in Statistica, Economia e impresa - Università

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

Piano Marketing PM-International

Piano Marketing PM-International Piano arketing P-International Il piano marketing P-I permette di partire in 3 modi: 1 Lento indicato a chi non ha soldi nemmeno per mangiare 2 edio indicato a chi non ha esigenze immediate, guadagno nel

Dettagli

FORZA VENDITE UNA. In oltre 10 anni di esperienza: oltre 800 aziende soddisfatte della nostra attività

FORZA VENDITE UNA. In oltre 10 anni di esperienza: oltre 800 aziende soddisfatte della nostra attività FORZA VENDITE UNA In oltre 10 anni di esperienza: oltre 800 aziende soddisfatte della nostra attività oltre 3000 agenti e quadri commerciali inseriti presso le nostre aziende clienti oltre 20 UNA Consultant

Dettagli

OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA

OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA PROGETTARE IN EUROPA Risultati attesi La partecipazione ad un bando europeo presuppone, prima di tutto, lo sviluppo di un idea progettuale contenutisticamente

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

OFFERTA DI FORNITURA SERVIZI. Oggetto: Servizi di software Assurance ed Application Management

OFFERTA DI FORNITURA SERVIZI. Oggetto: Servizi di software Assurance ed Application Management Oggetto: Servizi di software Assurance ed Application Management Mittente: Davide Natalini District Manager central Italy SIAV SpA Destinatario: Dott.ssa Romana Dalle Olle sistemi informativi Unione terre

Dettagli

CASO APPLICATIVO: PROGRAMMA DI SVILUPPO RISORSE UMANE

CASO APPLICATIVO: PROGRAMMA DI SVILUPPO RISORSE UMANE CASO APPLICATIVO: PROGRAMMA DI SVILUPPO RISORSE UMANE IL PROJECT MANAGEMENT NEL SERVIZIO SANITARIO L esperienza dell APSS di Trento Bolzano, 8 maggio 2008 Auditorio del Palazzo Provinciale 12 Autore: Ettore

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria (Il Network Marketing)

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business

Dettagli

I personaggi del commerciale. Scopriamone altri. Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6

I personaggi del commerciale. Scopriamone altri. Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6 Oggi incontriamo Francesco Acampora, area Manager Canale Tradizionale _ zona 6 Esistono dei rituali consolidati nello svolgimento delle mie attività. La sveglia suona presto al mattino un po per abitudine

Dettagli

SysAround S.r.l. L'efficacia delle vendite è l elemento centrale per favorire la crescita complessiva dell azienda.

SysAround S.r.l. L'efficacia delle vendite è l elemento centrale per favorire la crescita complessiva dell azienda. Scheda Il CRM per la Gestione delle Vendite Le organizzazioni di vendita sono costantemente alla ricerca delle modalità migliori per aumentare i ricavi aziendali e ridurre i costi operativi. Oggi il personale

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo

La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo La metodologia di misurazione e valutazione della performance del personale e delle posizioni organizzative Comune di Pinerolo Deliberazione della Giunta Comunale n. 150 del 22/05/2013 1 1.1.1.- Le modalità

Dettagli

Executive Master in. Acquisisci o trasforma il tuo stile di vendita per diventare un professionista vincente, ai vertici dell eccellenza

Executive Master in. Acquisisci o trasforma il tuo stile di vendita per diventare un professionista vincente, ai vertici dell eccellenza Executive Master in Vendite Acquisisci o trasforma il tuo stile di vendita per diventare un professionista vincente, ai vertici dell eccellenza Obiettivi del Master Il Master ha il preciso scopo di formare

Dettagli

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 APERTURA DOMANDE SMART ET START ON LINE Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 sono stati definiti gli aspetti rilevanti per l accesso alle agevolazioni ed

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

Assegni di Ricerca LINEE GUIDA PER LA

Assegni di Ricerca LINEE GUIDA PER LA P.O.R. VENETO F.S.E. 2007-2013 D.G.R. n. 1148 del 5 luglio 2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Asse Capitale Umano - Sviluppo del Potenziale Umano nella ricerca e nell innovazione. Assegni

Dettagli

PIANIFICAZIONE DELLA FORMAZIONE: processi, attori e strumenti

PIANIFICAZIONE DELLA FORMAZIONE: processi, attori e strumenti PIANIFICAZIONE DELLA FORMAZIONE: processi, attori e strumenti Dott.ssa Patrizia Castelli Premessa: Il processo di pianificazione della formazione nasce dall esigenza di sviluppare le competenze e le conoscenze

Dettagli

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA Factoring tour: Brescia - Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa (10 ottobre 2006 ) Giuseppe Masserdotti - Stefana S.p.A. Il factoring come soluzione ad alcune problematiche

Dettagli

Condizioni per accedere alla professione di Promotore Commerciale on line e off line di Formula Start Up

Condizioni per accedere alla professione di Promotore Commerciale on line e off line di Formula Start Up Condizioni per accedere alla professione di Promotore Commerciale on line e off line di Formula Start Up Formula Start Up (di seguito chiamato FSU, sito internet www.formulastartup.it ) sta selezionando

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

REGOLE DEL GRUPPO RELATIVE ALLE RISORSE UMANE

REGOLE DEL GRUPPO RELATIVE ALLE RISORSE UMANE REGOLE DEL GRUPPO RELATIVE ALLE RISORSE UMANE Sono fermamente convinto che nel nostro nuovo Gruppo Monier la performance del nostro staff sarà più importante che mai. I nostri ambiziosi obiettivi aziendali

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP)

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP) SERVIZI PMI Project management outsourcing La vita (dell IT) è quella cosa che succede mentre siamo impegnati a fare tutt altro e quindi spesso capita di dover implementare una nuova piattaforma applicativa,

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Engineering Agenda Scenario nel quale matura la necessità di esternalizzare Modalità conrattuali, ambito, livelli di servizio Modalità di governo del contratto e di erogazione dei servizi Metodologia

Dettagli

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione Introduzione Perché il controllo di gestione? L azienda, come tutte le altre organizzazioni, è un sistema che è rivolto alla trasformazione di input (risorse tecniche, finanziarie e umane) in output (risultati

Dettagli

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B Fornire ai partecipanti elementi di Marketing, applicati alla realtà Business to Business. MARKETING B2B Il corso si rivolge a tutti coloro che si occupano di vendite

Dettagli

Guida per i venditori

Guida per i venditori Guida per i venditori Vendere un azienda può essere complicato e impegnativo ed è generalmente un evento che si presenta una volta nella vita. Vi preghiamo di leggere con attenzione i seguenti paragrafi.

Dettagli

Programma Operativo Regionale della Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. RELAZIONE TECNICO-ECONOMICA IMPRESA

Dettagli

La gestione del cliente in un ottica di marketing

La gestione del cliente in un ottica di marketing La gestione del cliente in un ottica di marketing La soddisfazione del cliente Intuitivamente semplice, ma implica un esatta definizione dei parametri misurabili, in base ai quali un cliente si può definire

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

La nuova voce del verbo CRM. La soluzione ideale per il marketing e le vendite. A WoltersKluwer Company

La nuova voce del verbo CRM. La soluzione ideale per il marketing e le vendite. A WoltersKluwer Company La nuova voce del verbo CRM La soluzione ideale per il marketing e le vendite A WoltersKluwer Company Player il cliente al centro della nostra attenzione. Player: la Soluzione per il successo nelle vendite,

Dettagli

Perfare MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI

Perfare MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI Perfare Perfare Percorsi aziendali di formazione e assistenza operativa MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI Costruire un piano di azioni concrete per ottenere il massimo valore dall attuale

Dettagli

Comune di Robecco sul Naviglio SISTEMA PREMIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE

Comune di Robecco sul Naviglio SISTEMA PREMIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE Comune di Robecco sul Naviglio SISTEMA PREMIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE Aprile 2012 SOMMARIO 1.- FINALITÀ E CARATTERISTICHE GENERALI DEL SISTEMA PREMIALE --------------3 2.- IL SISTEMA PREMIALE DEI DIPENDENTI

Dettagli

RISORSE UMANE PROFILI TECNICI STIMA DEL FABBISOGNO PER IL PTA

RISORSE UMANE PROFILI TECNICI STIMA DEL FABBISOGNO PER IL PTA Pagina: 1 di 9 Registro delle modifiche Data Sezione del documento / Motivo della revisione Revisione 11/03/2010 Emissione formale A ALLEGATI: ---- DISTRIBUZIONE DEL DOCUMENTO: Direttore Generale Dott.

Dettagli

CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE

CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE Studio 3E CApmi - Cruscotto Aziendale per le PMI 1 Il punto di partenza L azienda che oggi vuol rimanere competitiva deve 1) Reagire

Dettagli

1. Chi è il produttore secondo GSE? Vi sono delle conseguenze per me?

1. Chi è il produttore secondo GSE? Vi sono delle conseguenze per me? 1. Chi è il produttore secondo GSE? Vi sono delle conseguenze per me? Produttore nel campo di applicazione del GSE è la società che immette per la prima volta a titolo professionale, un pannello fotovoltaico

Dettagli

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci SIMULWARE Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci Introduzione Il mercato di riferimento per la Business Intelligence è estremamente eterogeneo: dalla piccola azienda

Dettagli

VERBALE DI INCONTRO. L Azienda premette che:

VERBALE DI INCONTRO. L Azienda premette che: VERBALE DI INCONTRO L Azienda premette che: il collocamento di prodotti e servizi offerti alla clientela richiede processi di formazione e aggiornamento continuo per le figure di rete commerciale, a tale

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita Tel@com srl GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Colloquio di vendita Il nostro processo comunicativo 1 Presentazione personale 2 Feeling 3Motivo dell'incontro 4 Presentazione Aziendale 5 Conferma

Dettagli

La Gestione delle Risorse Umane nello Studio Professionale. Dott. Simone Cavestro Sinthema Professionisti Associati

La Gestione delle Risorse Umane nello Studio Professionale. Dott. Simone Cavestro Sinthema Professionisti Associati La Gestione delle Risorse Umane nello Studio Professionale Dott. Simone Cavestro La Sfida attuale In uno scenario in continua evoluzione, dove si sviluppano con velocità crescente Organizzazione Tecnologie

Dettagli

Scende in campo l esperienza

Scende in campo l esperienza Scende in campo l esperienza I percorsi Coach a 4 mani Sales nascono dall esperienza dei consulenti Opes nel supportare lo sviluppo delle competenze trasversali con la collaborazione di professionisti

Dettagli

La gestione dello Studio Odontoiatrico

La gestione dello Studio Odontoiatrico A cura di Daniele Rimini Pd For Consulenza Direzionale in collaborazione con il laboratorio Tridentestense è lieta di presentarvi la ricetta manageriale La gestione dello Studio Odontoiatrico Presidente

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

OUTSOURCING E-WEB. Il tuo shop online senza sforzi e investimenti EWEB. www.ilcommercioelettronico.com

OUTSOURCING E-WEB. Il tuo shop online senza sforzi e investimenti EWEB. www.ilcommercioelettronico.com OUTSOURCING E-WEB Il tuo shop online senza sforzi e investimenti EWEB www.ilcommercioelettronico.com OUTSOURCING EWEB Il Servizio Outsourcing E-Web è un servizio modulare di commercio elettronico attraverso

Dettagli

Il noleggio crea ricchezza ed aiuta le vendite. Il noleggio dei beni strumentali.

Il noleggio crea ricchezza ed aiuta le vendite. Il noleggio dei beni strumentali. Il noleggio crea ricchezza ed aiuta le vendite. Il noleggio dei beni strumentali. Franco De Michelis - Direttore Generale Assodimi Assonolo Il noleggio dei beni strumentali. Una nuova opportunità di business,

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Gentile cliente, le seguenti condizioni generali di vendita indicano, nel rispetto delle normative vigenti in materia a tutela del consumatore, condizioni e modalità

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Hai una o più autorimesse? Sei ambizioso e vuoi innovare la tua azienda? Hai una superficie da mettere a reddito? Hai mai pensato a un parcheggio?

Hai una o più autorimesse? Sei ambizioso e vuoi innovare la tua azienda? Hai una superficie da mettere a reddito? Hai mai pensato a un parcheggio? Hai una o più autorimesse? Sei ambizioso e vuoi innovare la tua azienda? Hai una superficie da mettere a reddito? Hai mai pensato a un parcheggio? Hai voglia di investire e di diventare imprenditore nel

Dettagli

MBS Business School. Incrementa clienti e fatturato con la prima scuola di formazione per imprenditori, manager e liberi professionisti in Abruzzo!

MBS Business School. Incrementa clienti e fatturato con la prima scuola di formazione per imprenditori, manager e liberi professionisti in Abruzzo! MBS Business School Incrementa clienti e fatturato con la prima scuola di formazione per imprenditori, manager e liberi professionisti in Abruzzo! DOPO LA BUSINESS SCHOOL SARAI IN GRADO DI Incrementare

Dettagli

PROGETTO DIGITAL PMI ITALIA

PROGETTO DIGITAL PMI ITALIA & Digitali per Crescere PRESENTANO PROGETTO DIGITAL PMI ITALIA Data Science per decidere Il Gruppo di BI e Data Management in ambiente Microsoft più premiato al mondo Oltre 100 professionisti fra cui più

Dettagli

UN CASO AZIENDALE CASI AZIENDALI: N 00103/2008. Value Management System Un caso aziendale. Pagina n 1 Pagine totali 7

UN CASO AZIENDALE CASI AZIENDALI: N 00103/2008. Value Management System Un caso aziendale. Pagina n 1 Pagine totali 7 Pagina n 1 CASI AZIENDALI: N 00103/2008 UN CASO AZIENDALE SETTORE: COMMERCIO FORMA GIURIDICA: SNC PROBLEMA: SITUAZIONE DI INDEBITAMENTO FINANZIARIO OBIETTIVO: RIORGANIZZAZIONE SISTEMA DI GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

Il Tuo CRM per il Marketing

Il Tuo CRM per il Marketing Il Tuo CRM per il Marketing C.R.M. è l acronimo di Customer Relationship Management: : gestione delle relazioni con i clienti. In altre parole il C.R.M. è rappresentato dalla gamma di attività che contribuiscono

Dettagli

Piano compensi. E la motivazione e la determinazione verso i tuoi obiettivi che stimolano la scelta della tua soluzione!!!

Piano compensi. E la motivazione e la determinazione verso i tuoi obiettivi che stimolano la scelta della tua soluzione!!! Piano compensi Certamente ti sarà capitato di affezionarti talmente ad un prodotto acquistato da raccomandarlo ai tuoi amici, che ti saranno senz altro riconoscenti per il consiglio. L azienda produttrice

Dettagli

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG Avete un progetto d installazione, acquisto,

Dettagli

La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali

La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali Gianfranco Barbieri Senior Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Presidente dell Associazione Culturale Economia e Finanza gianfranco.barbieri@barbierieassociati.it

Dettagli

Il Sistema di Valutazione nel Gruppo UniCredit

Il Sistema di Valutazione nel Gruppo UniCredit Performance Management Il Sistema di Valutazione nel Gruppo UniCredit Da 16 sistemi diversi (in sedici paesi) ad un approccio globale Executive Development and Compensation Milano, 12 Novembre 2010 cfr

Dettagli

SOLUZIONE ICT: DATABASE CLIENTI INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE

SOLUZIONE ICT: DATABASE CLIENTI INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE SOLUZIONE ICT: DATABASE CLIENTI INTRODUZIONE Nell attuale mercato, è sempre più difficile soddisfare i clienti ed instaurare con loro una relazione di lungo periodo. L utilizzo delle tecniche di promozione

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Sistema di incentivazione della produttività per progetti e di misurazione e valutazione della performance

Sistema di incentivazione della produttività per progetti e di misurazione e valutazione della performance Sistema di incentivazione della produttività per progetti e di misurazione e valutazione della performance Approvato con Delibera di Giunta Comunale 87 del 21/04/15 Sommario Articolo 1 - Sistemi Articolo

Dettagli

In collaborazione con We Sport S.s.d.r.l. e Ferretti Consulenze S.r.l. WE SPORT CONSULTING

In collaborazione con We Sport S.s.d.r.l. e Ferretti Consulenze S.r.l. WE SPORT CONSULTING In collaborazione con We Sport S.s.d.r.l. e Ferretti Consulenze S.r.l. WE SPORT CONSULTING IL NETWORK DI CONSULENZE PER SOCIETA SPORTIVE E CENTRI FITNESS IMPRESA MODERNA OPPURE PALESTRA TRADIZIONALE? CHI

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

I flussi finanziari strutturati secondo lo schema del flusso di cassa disponibile: Obiettivo principale

I flussi finanziari strutturati secondo lo schema del flusso di cassa disponibile: Obiettivo principale L impostazione dell analisi: 5 possibili approcci [3] L approccio dei flussi di cassa l approccio dello schema di raccordo degli indici l approccio dello sviluppo sostenibile l approccio dei flussi di

Dettagli

ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE

ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE SKILL4YOU ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE 2015 PERCORSO ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE 2015 A CHI E RIVOLTO IL CORSO Questo piano formativo si rivolge a tutte le persone che desiderano acquisire

Dettagli

solinfo servizi per prodotti e sistemi informatici

solinfo servizi per prodotti e sistemi informatici solinfo servizi per prodotti e sistemi informatici La nostra azienda, oltre a produrre, distribuire e installare i propri software presso la clientela, eroga a favore di quest ultima una serie di servizi

Dettagli

#B2B.COM LA COMUNICAZIONE AZIENDALE EFFICACE PER VENDERE + GESTIRE + CRESCERE

#B2B.COM LA COMUNICAZIONE AZIENDALE EFFICACE PER VENDERE + GESTIRE + CRESCERE LA COMUNICAZIONE AZIENDALE EFFICACE PER VENDERE + GESTIRE + CRESCERE Sei un professionista e vuoi aumentare la visibilità della tua attività? Sei titolare di un azienda e vuoi strumenti precisi e concreti

Dettagli

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6 LEZIONE MONITORARE UN PROGETTO FORMATIVO. UNA TABELLA PROF. NICOLA PAPARELLA Indice 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3 2 di 6 1 Il

Dettagli

SuisseGest CLOUD ERP PER LE AZIENDE SVIZZERE

SuisseGest CLOUD ERP PER LE AZIENDE SVIZZERE SuisseGest CLOUD ERP PER LE AZIENDE SVIZZERE Gestionale avanzato Pay-per-Use SUISSEGEST supportato e commercializzato da Forcontact Europe SA, introduce in Svizzera un nuovo modello ERP gestionale per

Dettagli

Project manager di interventi educativi innovativi per le famiglie

Project manager di interventi educativi innovativi per le famiglie Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Project manager di interventi educativi innovativi per le famiglie Corsi di specializzazione.200,00 CORSO A CATALOGO

Dettagli

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti.

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. executive master COURSE www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. EXECUTIVE MASTER COURSE General Management PREMESSA Le figure al timone di un azienda hanno

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

Strategie di web-marketing

Strategie di web-marketing Strategie di web-marketing Prima di iniziare il web-marketing Prima di iniziare una strategia di web-marketing, è necessario comprendere se questo possa essere veramente utile alla propria azienda: Cosa

Dettagli

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI Premessa Il sistema di valutazione della prestazione individuale del personale della Comunità montana del Torre Natisone e Collio si pone la finalità

Dettagli

1. STRUTTURA INFORMATICA GENERALE

1. STRUTTURA INFORMATICA GENERALE Come operare il controllo di gestione Per essere competitivi è necessario controllare sia i costi dell azienda, sia la gestione finanziaria, di un reparto come di una divisione. Un efficiente sistema di

Dettagli

Costruiamo reti vendita, di successo!

Costruiamo reti vendita, di successo! Costruiamo reti vendita, di successo! Sales Line è la sintesi delle esperienze professionali mie e degli specialisti che in questi anni hanno collaborato con me nella realizzazione di reti di vendita di

Dettagli

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere.

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. GLI IMPRENDITORI DEVONO VENDERE Qualunque sia la nostra attività, imprenditoriale o manageriale,

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLE RISORSE UMANE NEI SISTEMI DI SVILUPPO E GESTIONE AZIENDALE

LA VALUTAZIONE DELLE RISORSE UMANE NEI SISTEMI DI SVILUPPO E GESTIONE AZIENDALE ing. Michele Boscaro LA VALUTAZIONE DELLE RISORSE UMANE NEI SISTEMI DI SVILUPPO E GESTIONE AZIENDALE Schema legami fra strumenti di gestione r.u. e strategie/obiettivi aziendali ECOSISTEMA AMBIENTALE AZIENDALE

Dettagli

Oscillazione dei mercati valutari e percezione del cambio in fase di budgeting

Oscillazione dei mercati valutari e percezione del cambio in fase di budgeting Oscillazione dei mercati valutari e percezione del cambio in fase di budgeting di Giuseppe Zillo (*) e Elisabetta Cecchetto (**) La definizione del cambio obiettivo nell azienda industriale non è solo

Dettagli

SOMMARIO. Art. 1 - Finalità della valutazione -------------------------------------------------------------------------- 3

SOMMARIO. Art. 1 - Finalità della valutazione -------------------------------------------------------------------------- 3 REGOLAMENTO SISTEMA PREMIANTE - AREA DEL COMPARTO - Adottato con Deliberazione n. 280 del 22/04/2015 1 SOMMARIO Art. 1 - Finalità della valutazione --------------------------------------------------------------------------

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO SULLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO SULLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO Premessa In base all art. 45 del CCNL del 9/08/2000 la formazione professionale costituisce

Dettagli