La formazione a Meduno e Claut/Cimolais

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La formazione a Meduno e Claut/Cimolais"

Transcript

1 La formazione a Meduno e Claut/Cimolais

2 Introduzione progetto, Rita Bressa Comunità Montana del Friuli Occidentale. La valorizzazione dei prodotti tipici locali, Giuseppe Pucciarelli giornalista ed esperto gastronomico. Piano turistico territorio Dolomiti Friulane, Giuseppe Damiani Montagna Leader. Elementi di comunicazione per la destinazione turistica, Giuseppe Pittino Client Manager Hub Group. Ricettività dell albergo diffuso Valcellina e Val Vajont, Paolo Bressa. Progetti turistici nel territorio del parco delle dolomiti friulane, Graziano Danelin.

3 Quattro incontri di conversazione in lingua inglese, Matthias Gingillino Quattro incontri di informatica di base, Stefano Scolaro Alea Web.

4 Turismo culturale e rete Ecomuseale, Chiara Aviani Ecomuseo Lis Aganis Dolomiti Friulane. Pacchetti turistici, Silvia Scanu Consorzio Turistico Dolomiti Friulane. Fiscalità delle Imprese turistiche, Marco Bidoli commercialista. Accesso al credito, Dario Valoppi responsabile commerciale Segreteria e Soci Friulovest Banca.

5 Quattro incontri di conversazione in lingua tedesca, Isabel Costantin. Quattro incontri di informatica avanzata, Stefano Scolaro Alea Web.

6 Marketing turistico, Stefano Dall'Aglio consulente marketing turistico. Comunicazione, Luca Penna direttore Camera di Commercio. Fiscalità, Marco Bidoli commercialista. Produttori e albergatori locali. Franco Polo guida naturalistica, Agriturismo Pian dei Tass Barcis, Amrit Live and Play Pradis, Tenuta Fernanda Cappello Sequals.

7 La realizzazione di un video dalle riprese al montaggio.sei incontri con Francesco Guazzoni copywriter e videomaker.

8 Quattro incontri di Fotografia di paesaggio & turismo, Alberto Moretti fotografo. Cinque incontri di Social Media Marketing per il turismo, Angela Biancat Social Media Manager.

9 Degustazione prodotti tipici presso Albergo Belvedere con Giuseppe Pucciarelli. Novembre 2013 visita studio Comune di Canal San Bovo. La realtà Ecomuseale del Vanoi e il sistema extraalberghiero. Dicembre 2013 incontro con i proprietari di case di Valcellina e Val Tramontina. Da febbraio 2014 avvio del tavolo di lavoro.

10 Coinvolgimento di 12 esperti nel settore turistico e fiscale che operano nel territorio della Provincia di Pordenone. Testimonianza di 4 produttori locali del settore turistico. Due laboratori linguistici. Corso base e avanzato di informatica. Corsi specializzati in videoripresa, Social Media Marketing e fotografia orientati al turismo. 64 iscritti al percorso formativo dal I al V modulo. 45 nuovi iscritti ai corsi di videoripresa, Social Media Marketing e fotografia. Avvio di un tavolo di lavoro per progettualità futura. Realizzazione del sito Promozione tramite pagina facebook Affitta?si!

11 Il tavolo di lavoro

12 Gruppo tavolo di lavoro Gestione sito Commercialista

13 IDEA ASSOCIAZIONE Che promuova il territorio attraverso il sito web Che funga da intermediario tra il proprietario della abitazioni, la realtà locale, il turista

14 Regolare registrazione BED AND BREAKFAST o AFFITTACAMERE

15 Residenza Occasionalità Non più di quattro camere fino ad un massimo di otto posti letto Normale organizzazione familiare

16 Non è necessaria l apertura di p.iva Non è necessaria l iscrizione all INPS È necessaria la comunicazione al Comune mediante apposita dichiarazione Emissione di ricevute non fiscali Dichiarazione redditi redditi diversi (quadro RL)

17 Non più di sei camere per un massimo di quindici posti letto in un massimo di due appartamenti nello stesso immobile Servizi di alloggio e complementari (no colazione) Normale organizzazione familiare

18 aver superato l esame di idoneità all esercizio di attività d impresa ricettiva, ovvero essere in possesso dell idoneità all esercizio d impresa ricettiva al momento dell entrata in vigore della presente legge; essere stato iscritto nell ultimo quinquennio nella sezione speciale del registro degli esercenti il commercio, ovvero alla sezione agenti immobiliari e agenti muniti di mandato a titolo oneroso, limitatamente all attività di gestione di case e appartamenti per vacanze; essere in possesso del diploma di laurea in un corso della facoltà di scienze economiche, ovvero di diploma di ragioniere, perito commerciale o perito turistico Affittacamere (art. 77)

19 È necessaria l apertura di p.iva INPS: è necessaria l iscrizione alla gestione commercianti quando l attività di affittacamere è prevalente *Vantaggio: non si paga un contributo fisso ma in percentuale sul reddito È necessaria la comunicazione al Comune mediante apposita dichiarazione Dichiarazione redditi redditi d impresa (quadro RF)

20 Capire quanti proprietari sono interessati a mettere a disposizione il loro B&B o AFFITTACAMERE Capire quanti proprietari sarebbero interessati a entrare a far parte dell'associazione o a collaborare con essa Capire il grado di disponibilità che ognuno può dare per una buona gestione del progetto

21 Tel

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ DI AFFITTACAMERE 1 L.R. 16 gennaio 2002 n.2

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ DI AFFITTACAMERE 1 L.R. 16 gennaio 2002 n.2 AL COMUNE di POZZUOLO DEL FRIULI UFFICIO COMMERCIO ED ATTIVITA PRODUTTIVE DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ DI AFFITTACAMERE 1 L.R. 16 gennaio 2002 n.2 Il/la sottoscritto/a di cittadinanza nato/a il a Provincia

Dettagli

Alla scoperta della. montagna pordenonese. www.ecomuseolisaganis.it. pantone DE 66-1C C30M90Y100K30

Alla scoperta della. montagna pordenonese. www.ecomuseolisaganis.it. pantone DE 66-1C C30M90Y100K30 Alla scoperta della montagna pordenonese pantone DE 66-1C C30M90Y100K30 www.ecomuseolisaganis.it Ci presentiamo Lis Aganis - Ecomuseo delle Dolomiti Friulane nasce nel 2004 nell ambito dell Iniziativa

Dettagli

MANIAGO 9 APRILE 2014 IDEA PROGETTU ALE E RISULTATI Affitta?sì

MANIAGO 9 APRILE 2014 IDEA PROGETTU ALE E RISULTATI Affitta?sì hp://www.affiasi-dolomii.i/ MANIAGO 9 APRILE 2014 IDEA PROGETTU ALE E RISULTATI Affia?sì Comunià Monana del FRIULI OCCIDENTALE 1 hp://www.affiasi-dolomii.i/ o «Affi a?sì! ENTI FINANZIATORI Regione Friuli

Dettagli

La legge regionale pugliese sul bed & breakfast (affittacamere): una disciplina leggera che lascia aperti molti problemi

La legge regionale pugliese sul bed & breakfast (affittacamere): una disciplina leggera che lascia aperti molti problemi La legge regionale pugliese sul bed & breakfast (affittacamere): una disciplina leggera che lascia aperti molti problemi di Gianfranco Visconti Consulente di direzione aziendale maggio 2004 Con la Legge

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE

DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE 1) Cosa è un attività Turistica Ricettiva? DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE Si definisce attività Ricettiva Turistica quella diretta alla produzione ed all offerta al pubblico di

Dettagli

CURRICULUM VITAE. ERICA RIZZETTO Giornalista pubblicista, n. tessera 152229 Content writer e copywriter freelance nata il 02/02/1978

CURRICULUM VITAE. ERICA RIZZETTO Giornalista pubblicista, n. tessera 152229 Content writer e copywriter freelance nata il 02/02/1978 CURRICULUM VITAE ERICA RIZZETTO Giornalista pubblicista, n. tessera 152229 Content writer e copywriter freelance nata il 02/02/1978 Via Falcomer Antonio, 7 33090, Sequals (PN) +39 320 7939079 erica.rizzetto@makeamove.it

Dettagli

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Presentazione... 2 Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Registrazione del programma... 8 Inserimento Immobile... 9 Inserimento proprietario...

Dettagli

a cura Direzione Turismo Sport Parchi Piemonte emozioni Manuale d uso per l esercizio saltuario di ospitalità denominato Bed & Breakfast

a cura Direzione Turismo Sport Parchi Piemonte emozioni Manuale d uso per l esercizio saltuario di ospitalità denominato Bed & Breakfast a cura Direzione Turismo Sport Parchi Piemonte emozioni Manuale d uso per l esercizio saltuario di ospitalità denominato Bed & Breakfast Cos è il Bed end Breakfast? Con la denominazione Bed & Breakfast

Dettagli

Circolare N. 101 del 8 Luglio 2015

Circolare N. 101 del 8 Luglio 2015 Circolare N. 101 del 8 Luglio 2015 Credito d imposta turismo digitale: esclusi gli agriturismi Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il Ministero dei beni e delle attività culturali

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DI ACCOGLIENZA RICETTIVA A CONDUZIONE FAMILIARE DENOMINATA BED & BREAKFAST L.R. 26.02.

REGOLAMENTO SULLA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DI ACCOGLIENZA RICETTIVA A CONDUZIONE FAMILIARE DENOMINATA BED & BREAKFAST L.R. 26.02. COMUNE DI TAURIANOVA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA REGOLAMENTO SULLA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DI ACCOGLIENZA RICETTIVA A CONDUZIONE FAMILIARE DENOMINATA BED & BREAKFAST L.R. 26.02.2003 N 2 Approvato con

Dettagli

Bed & Breakfast in Lombardia

Bed & Breakfast in Lombardia Bed & Breakfast in Lombardia Angelo Zito Struttura Sistemi Turistici ed Imprese Direzione Generale Commercio, Turismo e Servizi Regione Lombardia e-mail: Angelo_Zito@regione.lombardia.it Bed and Breakfast,

Dettagli

INDAGINE STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE INDAGINE SUI SITI WEB

INDAGINE STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE INDAGINE SUI SITI WEB Comune di Venezia Assessorato alle Politiche della Residenza INDAGINE STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE INDAGINE SUI SITI WEB LUGLIO, 2008 SINTESI I successivi approfondimenti effettuati sulla presenza

Dettagli

CITTA' di TERMINI IMERESE

CITTA' di TERMINI IMERESE CITTA' di TERMINI IMERESE Secondo Settore: Territorio, Ambiente e Attività Produttive S.U.A.P. CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI Sportello unificato per la ricettivita turistica: ESERCIZI DI AFFITTACAMERE

Dettagli

Dominici & Associati Studio Legale e Tributario

Dominici & Associati Studio Legale e Tributario AI GENTILI CLIENTI INFORMATIVA Oggetto: Credito d imposta per la Digitalizzazione di Alberghi e Agenzie Viaggio Riferimenti: Art. 9 DL n. 83/2014 / DM 12.2.2015 Il DL n. 83/2014, Decreto Cult-Turismo,

Dettagli

L AVVIO E LA GESTIONE DI BED&BREAKFAST modulo 4. 17/01/2008 La gestione economica di un bed&breakfast Finanziamenti agevolati Arcangelo Adriani

L AVVIO E LA GESTIONE DI BED&BREAKFAST modulo 4. 17/01/2008 La gestione economica di un bed&breakfast Finanziamenti agevolati Arcangelo Adriani L AVVIO E LA GESTIONE DI BED&BREAKFAST modulo 4 17/01/2008 La gestione economica di un bed&breakfast Finanziamenti agevolati Arcangelo Adriani B&B Normativa regionale Legge Regionale n. 17 del 24/7/2001

Dettagli

APRIRE UN BED & BREAKFAST SEMINARIO PER GLI OPERATORI

APRIRE UN BED & BREAKFAST SEMINARIO PER GLI OPERATORI APRIRE UN BED & BREAKFAST SEMINARIO PER GLI OPERATORI Luca Mambretti Unità Organizzativa Turismo Programmazione e sviluppo iniziative a supporto dell'attrattività turistica del territorio e-mail: Luca_Mamabretti@regione.lombardia.it

Dettagli

Circolare N. 148 del 27 Ottobre 2015

Circolare N. 148 del 27 Ottobre 2015 Circolare N. 148 del 27 Ottobre 2015 Tax credit digitalizzazione strutture ricettive: F24 solo on line pena lo scarto dell agevolazione Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l'agenzia

Dettagli

I NUMERI DELLA VALLE D AOSTA

I NUMERI DELLA VALLE D AOSTA I NUMERI DELLA VALLE D AOSTA Assessorato regionale al Turismo, Sport, Commercio e Trasporti Servizio Marketing, studi e progetti speciali 1 BENCHMARK VALLE D'AOSTA PROVINCIA TRENTO Rapporto PROVINCIA BOLZANO

Dettagli

COMUNE DI PALMI Provincia di Reggio Calabria

COMUNE DI PALMI Provincia di Reggio Calabria COMUNE DI PALMI Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ACCOGLIENZA RICETTIVA A CONDUZIONE FAMILIARE DENOMINATA "BED AND BREAKFAST" Approvato con Deliberazione

Dettagli

La L.R. disciplina le strutture ricettive extralberghiere:

La L.R. disciplina le strutture ricettive extralberghiere: Operazione cofinanziata dall'unione Europea, Feaog-Orientamento, nell'ambito dell'attuazione del P.C.I. Leader+, P.S.L. Maiella Verde - Asse 1, Misura 1.3, Azione 1.3.1" - Progetto cod. GAL n. 138 Intervento

Dettagli

OGGETTO: Comunicazione on-line alle Questure, dei nominativi degli ospiti nelle strutture alberghiere

OGGETTO: Comunicazione on-line alle Questure, dei nominativi degli ospiti nelle strutture alberghiere OGGETTO: Comunicazione on-line alle Questure, dei nominativi degli ospiti nelle strutture alberghiere Il servizio Allogiatiweb Il Ministero dell Interno, ha attivato un servizio web gratuito, che consente

Dettagli

L importanza della messa in rete delle esperienze: ALLEANZA NELLE ALPI. Toni Zambon

L importanza della messa in rete delle esperienze: ALLEANZA NELLE ALPI. Toni Zambon L importanza della messa in rete delle esperienze: ALLEANZA NELLE ALPI Toni Zambon Alleanza nelle Alpi vuole applicare la Convenzione delle Alpi lì, dove la politica è più vicina alle persone lì, dove

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013 Il turismo a Bologna nel 213 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

Comune di Camerota. Piazza S.Vincenzo,5 Camerota (SA) - 84040 Tel. 0974 92 02 300 - Fax 0974 92 02 322

Comune di Camerota. Piazza S.Vincenzo,5 Camerota (SA) - 84040 Tel. 0974 92 02 300 - Fax 0974 92 02 322 Comune di Camerota Piazza S.Vincenzo,5 Camerota (SA) - 84040 Tel. 0974 92 02 300 - Fax 0974 92 02 322 Email PEC: protocollo.camerota@asmepec.it - WEB: www.comune.camerota.sa.it Al Sindaco - dr. Antonio

Dettagli

COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias

COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 87 del 30/07/2012 OGGETTO: ISTITUZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO NEL COMUNE DI CARLOFORTE DETERMINAZIONE IMPORTI PER L ANNO 2012. L anno 2012, il giorno 30 del mese

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA IN STRUTTURE TURISTICO - ALBERGHIERE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA IN STRUTTURE TURISTICO - ALBERGHIERE Al Comune di Spilimbergo Ufficio Comune del Commercio dell Associazione Intercomunale Dal Meduna al Tagliamento Piazzetta Tiepolo n. 1 33097 SPILIMBERGO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA IN STRUTTURE

Dettagli

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE TURISMO E IMPRESE TURISTICHE 1 Alcune definizioni secondo le statistiche internazionali Escursionisti (same day visitors) Turisti (da minimo una notte a massimo un anno lontano dal luogo usuale dove vivono)

Dettagli

(barrare in caso di nuova attività o procedimento d ufficio- commi 1 e 6 art.10 r.r.16/2008)

(barrare in caso di nuova attività o procedimento d ufficio- commi 1 e 6 art.10 r.r.16/2008) Modello Richiesta di attestazione di classificazione extralberghiera. pag 1 di 11 DUPLICE COPIA Regione Lazio Dipartimento Istituzionale e Territorio Agenzia Regionale del Turismo Ufficio Territoriale

Dettagli

Arrivano gli incentivi per la digitalizzazione delle offerte turistiche

Arrivano gli incentivi per la digitalizzazione delle offerte turistiche CIRCOLARE A.F. N. 30 del 26 Febbraio 2015 Arrivano gli incentivi per la digitalizzazione delle offerte turistiche Ai gentili clienti Loro sedi Premessa Con il decreto 12.02.2015 sono state attuate le disposizioni

Dettagli

La normativa dei Bed & Breakfast inlombardia

La normativa dei Bed & Breakfast inlombardia La normativa dei Bed & Breakfast inlombardia Luca Mambretti U.O. Sviluppo di iniziative per la Promozione dell Offerta Turistica Direzione Generale Commercio, Turismo e Servizi Regione Lombardia e-mail:

Dettagli

Progetto Info Point 2006*

Progetto Info Point 2006* Progetto Info Point 2006* Attività di rilevazione Attività di informazione e accoglienza OBIETTIVO Costruire un campione statistico in grado di evidenziare le informazioni riferite al complesso della domanda

Dettagli

La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia.

La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia. La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia. Indice delle normative Per le strutture ricettive: Regione siciliana - Legge regionale 6 aprile 1996, n. 27; Regione

Dettagli

Attività ricettive non alberghiere

Attività ricettive non alberghiere Attività ricettive non alberghiere Le attività: ESERCIZI DI AFFITTACAMERE; CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE; BED & BREAKFAST sono classificate come "attività ricettive non alberghiere", ai sensi della vigente

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE EXTRA-ALBERGHIERE AFFITTACAMERE - B&B - C.A.V - RESIDENZE D EPOCA L.R. 42/2000 modificata L.R. 14/2005

STRUTTURE RICETTIVE EXTRA-ALBERGHIERE AFFITTACAMERE - B&B - C.A.V - RESIDENZE D EPOCA L.R. 42/2000 modificata L.R. 14/2005 COORDINAMENTO PROVINCIALE STRUTTURE RICETTIVE EXTRA-ALBERGHIERE AFFITTACAMERE - B&B - C.A.V - RESIDENZE D EPOCA L.R. 42/2000 modificata L.R. 14/2005 Elaborazione dati A.B. AVVIO VARIAZIONI - SUBINGRESSO

Dettagli

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Il Palazzo Ducale di Modena e il castello di Spezzano o quello di Formigine; il Duomo e il sito Unesco di piazza Grande e il lambrusco; il Museo

Dettagli

Benvenuto! COME AVVIARE E GESTIRE GLI AFFITTI BREVI SHORT LETS IN ITALIA

Benvenuto! COME AVVIARE E GESTIRE GLI AFFITTI BREVI SHORT LETS IN ITALIA Benvenuto! Introduzione a: COME AVVIARE E GESTIRE GLI AFFITTI BREVI SHORT LETS IN ITALIA Autrici: Rita Apollonio e Giulia Carosella Gli Affitti Brevi, ieri e oggi La nostra pubblicazione I moduli Le autrici

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna TURISMO Turismo L Indagine sulla capacità degli esercizi ricettivi è una rilevazione censuaria condotta annualmente con l obiettivo di fotografare, al 31 dicembre di

Dettagli

Statistiche. del Turismo. Provincia di Bologna - anno 2013

Statistiche. del Turismo. Provincia di Bologna - anno 2013 Statistiche del Turismo Provincia di Bologna - anno 2013 tipografia metropolitana bologna Statistiche del turismo Anno 2013 Indice Analisi capacità ricettiva e movimento turistico p. 3 TABELLE Capacità

Dettagli

Circolare N. 30 del 26 Febbraio 2015

Circolare N. 30 del 26 Febbraio 2015 Circolare N. 30 del 26 Febbraio 2015 Arrivano gli incentivi per la digitalizzazione delle offerte turistiche Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il decreto del Ministero dei

Dettagli

MISURA 312 MISURA 312 MISURA 312 - C

MISURA 312 MISURA 312 MISURA 312 - C MISURA 312 I BANDI Sostegno allo sviluppo di attività economiche Le opportunità disponibili da Lunedì 11 Ottobre 1 Beneficiari: : Microimprese (Partita iva e Registro Imprese Camera Commercio) Obiettivi:

Dettagli

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia 20 21 22 23 febbraio 2012 Istituto Moreschi via San Michele del Carso, 25 - Milano 1 2 3 INDICE 1. Riferimenti normativi 2. Funzioni

Dettagli

COMUNE DI RUDA Provincia di Udine

COMUNE DI RUDA Provincia di Udine COMUNE DI RUDA Provincia di Udine REGOLAMENTO COMUNALE ALBO OPERATORI NELL ATTIVITA DI BED AND BREAKFAST Allegato alla delibera C.C. N. 13 del 25.02.2000 INDICE Articolo 1 Esercizio dell attività di Bed

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2012

Il turismo a Bologna nel 2012 Il turismo a Bologna nel 212 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

Turismo in provincia di Varese: una risorsa. I flussi turistici

Turismo in provincia di Varese: una risorsa. I flussi turistici Turismo in provincia di Varese: una risorsa Turisti Gli arrivi sono più che raddoppiati nell ultimo decennio: 539.206 del 2004 1.117.891 nel 2014 I dati gennaio-settembre 2015 confermano il trend positivo,

Dettagli

Delibera n. 29 del Consiglio Comunale del 28.06.2004 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ALLOGGIO E PRIMA COLAZIONE

Delibera n. 29 del Consiglio Comunale del 28.06.2004 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ALLOGGIO E PRIMA COLAZIONE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ALLOGGIO E PRIMA COLAZIONE Delibera n. 29 del Consiglio Comunale del 28.06.2004 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ALLOGGIO E PRIMA COLAZIONE INDICE TITOLO I Pag. 1 Art. 1 Pag.

Dettagli

FOCUS SUL TURISMO A BERGAMO (E HINTERLAND) TURISMO A BERGAMO: BACK TO THE FUTURE

FOCUS SUL TURISMO A BERGAMO (E HINTERLAND) TURISMO A BERGAMO: BACK TO THE FUTURE FOCUS SUL TURISMO A BERGAMO (E HINTERLAND) TURISMO A BERGAMO: BACK TO THE FUTURE PRIMA DI INIZIARE Arrivi: Il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati negli esercizi ricettivi (alberghieri o complementari)

Dettagli

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Allegato B alla deliberazione consiliare n. 43 del 28 luglio 2010 Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Premessa: La montagna friulana

Dettagli

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 2010 al 2014 Elaborazione a cura dell Ufficio del Turismo della Provincia di Novara turismo.statistica@provincia.novara.it 1 CAPACITA RICETTIVA Qualifica Stelle

Dettagli

Regione Lazio Regolamento regionale 7 agosto 2015, n. 8 (BUR 10 Settembre 2015, n. 73) Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere

Regione Lazio Regolamento regionale 7 agosto 2015, n. 8 (BUR 10 Settembre 2015, n. 73) Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere Regione Lazio Regolamento regionale 7 agosto 2015, n. 8 (BUR 10 Settembre 2015, n. 73) Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere Capo I Disposizioni generali Art. 1 Oggetto e ambito di

Dettagli

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre Amministrazione Provinciale di Firenze Dipartimento Sviluppo Economico e Turismo INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi

Dettagli

L offerta di ricettività nell area urbana senese. Ricerca a cura del Centro Studi Turistici di Firenze

L offerta di ricettività nell area urbana senese. Ricerca a cura del Centro Studi Turistici di Firenze L offerta di ricettività nell area urbana senese Ricerca a cura del Centro Studi Turistici di Firenze Metodologia dell indagine Osservazione di 4 portali di promo-commercializzazione di servizi ricettivi

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 24 ottobre 2008, n. 16. Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere.

REGOLAMENTO REGIONALE 24 ottobre 2008, n. 16. Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere. REGOLAMENTO REGIONALE 24 ottobre 2008, n. 16. Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere. Il presente regolamento stabilisce gli indirizzi per assicurare livelli minimi di uniformità sul territorio

Dettagli

CORSO DI AVVIO E GESTIONE DI UN BED & BREAKFAST CASE PER VACANZE (APERTE AL PUBBLICO E PRIVATE) CASE PER FERIE - AFFITTACAMERE - ALBERGO DIFFUSO

CORSO DI AVVIO E GESTIONE DI UN BED & BREAKFAST CASE PER VACANZE (APERTE AL PUBBLICO E PRIVATE) CASE PER FERIE - AFFITTACAMERE - ALBERGO DIFFUSO CORSO DI AVVIO E GESTIONE DI UN BED & BREAKFAST CASE PER VACANZE (APERTE AL PUBBLICO E PRIVATE) CASE PER FERIE - AFFITTACAMERE - ALBERGO DIFFUSO Direttore del corso e responsabile della didattica: Dott.

Dettagli

S.C.I.A. per attività TURISTICO RICETTIVA EXTRA ALBERGHIERA NON SERVE MARCA DA BOLLO Allo Sportello Unico Imprese del Comune di SCANZOROSCIATE (BG)

S.C.I.A. per attività TURISTICO RICETTIVA EXTRA ALBERGHIERA NON SERVE MARCA DA BOLLO Allo Sportello Unico Imprese del Comune di SCANZOROSCIATE (BG) S.C.I.A. per attività TURISTICO RICETTIVA EXTRA ALBERGHIERA NON SERVE MARCA DA BOLLO Allo Sportello Unico Imprese del di SCANZOROSCIATE (BG) 1.Dati impresa SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA TURISTICO

Dettagli

VADEMECUM. PER L AVVIO E L ESERCIZIO DI UN ATTIVITA RICETTIVA ai sensi della L.R.42/2000

VADEMECUM. PER L AVVIO E L ESERCIZIO DI UN ATTIVITA RICETTIVA ai sensi della L.R.42/2000 VADEMECUM PER L AVVIO E L ESERCIZIO DI UN ATTIVITA RICETTIVA ai sensi della L.R.42/2000 Dopo il vademecum sulle attività commerciali e di somministrazione il Comune di Arezzo intende mettere a disposizione

Dettagli

Autunno 2013 nel Parco Nazionale D Abruzzo, Lazio e Molise

Autunno 2013 nel Parco Nazionale D Abruzzo, Lazio e Molise CATALOGO STRUTTURE RICETTIVE, RISTORANTI ED OPERATORI TURISTICI ADERENTI ALL OFFERTA Iscrivendosi alla newsletter del Parco presso il Camper itinerante dell Ente, che questa estate è stato presente nelle

Dettagli

Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. Disciplina organica del turismo. da Art. 1 ad Art.

Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. Disciplina organica del turismo. da Art. 1 ad Art. Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002 Disciplina organica del turismo. da Art. 1 ad Art. 181 *** TITOLO I PRINCIPI GENERALI Principi generali da Art.

Dettagli

Provincia di Trapani Settore Sport Turismo Spettacolo

Provincia di Trapani Settore Sport Turismo Spettacolo Provincia di Trapani Settore Sport Turismo Spettacolo Regolamento per lo sviluppo della Città Albergo Art. 1 L Amministrazione Comunale di Alcamo, allo scopo di incentivare lo sviluppo turistico della

Dettagli

Affittacamere, B&B, casa vacanza: dal web le nuove prospettive. di business che il condominio non riesce a frenare

Affittacamere, B&B, casa vacanza: dal web le nuove prospettive. di business che il condominio non riesce a frenare Affittacamere, B&B, casa vacanza: dal web le nuove prospettive di business che il condominio non riesce a frenare di Paola Vitaletti avvocato Il mercato delle locazioni immobiliari da anni semi paralizzato,

Dettagli

SCIA AFFITTACAMERE ((L.R. n.11/99; art.64 D.lgs. 26/03/2010 n.59; art. 19 L. n. 241/90 e s.m.i.)

SCIA AFFITTACAMERE ((L.R. n.11/99; art.64 D.lgs. 26/03/2010 n.59; art. 19 L. n. 241/90 e s.m.i.) SCIA AFFITTACAMERE ((L.R. n.11/99; art.64 D.lgs. 26/03/2010 n.59; art. 19 L. n. 241/90 e s.m.i.) AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI MESAGNE Avvertenza: la presente segnalazione certificate d inizio attività

Dettagli

BANDO PARTECIPAZIONE FESTIVAL DEI GIOVANI DELLE DOLOMITI SCONFINI 2015

BANDO PARTECIPAZIONE FESTIVAL DEI GIOVANI DELLE DOLOMITI SCONFINI 2015 BANDO PARTECIPAZIONE FESTIVAL DEI GIOVANI DELLE DOLOMITI SCONFINI 2015 ART. 1 FINALITA 1. Il presente bando disciplina i criteri e le modalità per l individuazione dei soggetti che parteciperanno al 3

Dettagli

NELLAVOROSIFA SPAZIOLA SEMPLIFICAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI IL DECRETO "SEMPLIFICA ITALIA" vitantonio lippolis[1] CONSULENTE

NELLAVOROSIFA SPAZIOLA SEMPLIFICAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI IL DECRETO SEMPLIFICA ITALIA vitantonio lippolis[1] CONSULENTE IL CONSULENTE Pubblicazione Ufficiale del Consiglio provinciale dell'ordine dei Consulenti del Lavoro di Roma 8 NELLAVOROSIFA SPAZIOLA SEMPLIFICAZIONE DEGLI vitantonio lippolis[1] ADEMPIMENTI IL DECRETO

Dettagli

Bed & Breakfast: legislazione e statistiche

Bed & Breakfast: legislazione e statistiche 08/01/2008 Bed & Breakfast: legislazione e statistiche Dott. Gaetano Buquicchio CHE COSA E IL BED & BREAKFAST Il bed & breakfast (B&B), ossia letto e prima colazione,è un attività turistica non convenzionale

Dettagli

Giornata di Formazione in Aula. Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast.

Giornata di Formazione in Aula. Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast. Giornata di Formazione in Aula L Arte del Breakfast Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast PREMESSA Il mondo del breakfast è in continua mutazione e oggi

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA - ALLOGGI PRIVATI LOCATI PER FINI TURISTICI

NOTA ESPLICATIVA - ALLOGGI PRIVATI LOCATI PER FINI TURISTICI NOTA ESPLICATIVA - ALLOGGI PRIVATI LOCATI PER FINI TURISTICI Le strutture ricettive extralberghiere sono disciplinate dal Regolamento Regione Lazio n.8/2015 il quale stabilisce i vari livelli di classificazione

Dettagli

L attività di affittacamere è disciplinata dalla Legge n.1111 del 16 giugno 1939. Per il suo esercizio non è previsto alcun

L attività di affittacamere è disciplinata dalla Legge n.1111 del 16 giugno 1939. Per il suo esercizio non è previsto alcun EXPO 2015 UN OPPORTUNITA DI BUSINESS: L ATTIVITA DI AFFITTACAMERE APPROFONDIMENTO TEMATICO DEL 16 MARZO 2015 a cura del Dott. Giuseppe Mancini L ATTIVITA DI AFFITTACAMERE Gli adempimenti civilistici e

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 419 del 31 marzo 2015 pag. 1/7

ALLEGATOA alla Dgr n. 419 del 31 marzo 2015 pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 419 del 31 marzo 2015 pag. 1/7 DISPOSIZIONI ATTUATIVE GENERALI E COMUNI A ALLOGGI TURISTICI, CASE PER VACANZE, UNITÀ ABITATIVE AMMOBILIATE AD USO TURISTICO,

Dettagli

Progetto di Promozione Turistica diretto ai gruppi organizzati in collaborazione con le Associazioni di guide Turistiche 2010 ELENCO LOCALI ADERENTI

Progetto di Promozione Turistica diretto ai gruppi organizzati in collaborazione con le Associazioni di guide Turistiche 2010 ELENCO LOCALI ADERENTI Città di U.O. Cultura Turismo Politiche Comunitarie Progetto di Promozione Turistica diretto ai gruppi organizzati in collaborazione con le Associazioni di guide Turistiche 10 ELENCO LOCALI ADERENTI PERNOTTAMENTO

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 OGGETTO

ART. 1 FINALITA ART. 2 OGGETTO VIII DIREZIONE CENTRALE SVILUPPO COMMERCIALE ARTIGIANALE E TURISTICO Servizio Polizia Amministrativa REGOLAMENTO COMUNALE PER L ATTIVITA DI "BED & BREAKFAST" ART. 1 FINALITA In armonia con gli indirizzi

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg. (Registrato alla Corte dei conti il 29.10.2003, registro 1, foglio 14) Regolamento di esecuzione della legge provinciale 15 maggio

Dettagli

Il turismo in Friuli Venezia Giulia Anno 2014

Il turismo in Friuli Venezia Giulia Anno 2014 Il turismo in Friuli Venezia Giulia Anno 2014 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione generale Area programmazione, controllo, sistemi informativi e sicurezza Servizio programmazione, pianificazione

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

per una delle seguenti attività:

per una delle seguenti attività: STRUTTURA RICETTIVA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA - SCIA n. 4 copie in carta semplice AFFITTACAMERE PROFESSIONALE AFFITTACAMERE NON PROFESSIONALE CASA E APPARTAMENTI VACANZE RESIDENZE D EPOCA

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 26 giugno 2003, n. 8) CAPO I. Art. 1 Finalità

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 26 giugno 2003, n. 8) CAPO I. Art. 1 Finalità LEGGE REGIONALE 26 febbraio 2003, n. 2 Disciplina dell attività di accoglienza ricettiva a conduzione familiare denominata Bed and Breakfast. (BUR n. 4 dell 1 marzo 2003, supplemento straordinario n. 1)

Dettagli

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica COS È L iniziativa destinata agli operatori della filiera turistica Unevento dedicato ad una sempre più elevata Un evento dedicato ad una sempre più elevata qualificazione dell offerta turistica IL NOME

Dettagli

COMUNE DI PORDENONE REGOLAMENTO PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE E DELLE CASE ED APPARTAMENTI PER VACANZE

COMUNE DI PORDENONE REGOLAMENTO PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE E DELLE CASE ED APPARTAMENTI PER VACANZE COMUNE DI PORDENONE REGOLAMENTO PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE E DELLE CASE ED APPARTAMENTI PER VACANZE Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 104 del 22.10.2007

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell imposta di soggiorno

REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell imposta di soggiorno REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell imposta di soggiorno Approvato dal Consiglio Comunale in data 02 Novembre 2011, n. 27. Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente Regolamento, adottato ai

Dettagli

Direttore tecnico di agenzia di viaggio

Direttore tecnico di agenzia di viaggio identificativo scheda: 16-031 stato scheda: Validata Descrizione sintetica E la figura professionale che sovrintende le attività dell agenzia di viaggio dalle fasi di progettazione e strategia a quelle

Dettagli

Regolamento Paese Albergo

Regolamento Paese Albergo Regolamento Paese Albergo PREMESSA L'Associazione Turistica Pro loco Mistretta( d'ora in avanti denominata Pro loco ) è promotrice del progetto Paese Albergo da realizzarsi nella città di Mistretta. A

Dettagli

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia 6 7 8 12 novembre 2012 Istituto Moreschi via San Michele del Carso, 25 Milano 0 1 INDICE 1. Riferimenti normativi 2. Funzioni

Dettagli

EplorAzioni inedite dei territori Metodi ed esperienze di conoscenza partecipata del territorio

EplorAzioni inedite dei territori Metodi ed esperienze di conoscenza partecipata del territorio EplorAzioni inedite dei territori Metodi ed esperienze di conoscenza partecipata del territorio Spunti di riflessione sulla social network analysis a partire da un esperienza montana di coinvolgimento

Dettagli

particolari che verranno trattate in Regolamenti ad hoc.

particolari che verranno trattate in Regolamenti ad hoc. Relazione a Regolamento Regionale: degli standard qualitativi e delle dotazioni minime obbligatorie degli ostelli per la gioventù, delle case e appartamenti per vacanze, delle foresterie lombarde, delle

Dettagli

PROMEMORIA PER GLI UTENTI aggiornato al 25/9/2015

PROMEMORIA PER GLI UTENTI aggiornato al 25/9/2015 1 PROMEMORIA PER GLI UTENTI aggiornato al 25/9/2015 Il Regolamento Regionale n.8/2015 Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere, che abroga il precedente regolamento n.16/2008 è, entrato

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

Il Presidente di Commissione (dott. Roberto Bandinelli)

Il Presidente di Commissione (dott. Roberto Bandinelli) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Tecnico per il Turismo M. POLO Firenze Gara Nazionale Istituti Tecnici per il Turismo Indirizzo Iter 01 Dicembre 2010 Prima prova : Discipline

Dettagli

Circolare N. 134 del 1 Ottobre 2015

Circolare N. 134 del 1 Ottobre 2015 Circolare N. 134 del 1 Ottobre 2015 Turismo digitale: on line la graduatoria delle domande presentate entro lo scorso 24 luglio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che è stata

Dettagli

,00 3 Altre attività soggette a studi. Numero giornate retribuite Personale

,00 3 Altre attività soggette a studi. Numero giornate retribuite Personale 03 55.0.00 - Alberghi 55.0.5 - Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence 55.90.0 - Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo

Dettagli

Sommario. Esclusiva posizione nella centralissima Kensington, zona 1 di Londra

Sommario. Esclusiva posizione nella centralissima Kensington, zona 1 di Londra Sommario Esclusiva posizione nella centralissima Kensington, zona 1 di Londra Una grande scuola che conta 500 studenti durante l anno e fino a 1250 studenti durante il periodo estivo Ampia scelta di corsi

Dettagli

IVA ED ALTRE IMPOSTE INDIRETTE

IVA ED ALTRE IMPOSTE INDIRETTE Studio La detraibilità del tributo IVA sugli acquisti relativi ad immobili ad uso abitazione concessi in locazione in forma imprenditoriale per finalità turistiche. 18 APRILE 2011 A cura della Commissione

Dettagli

COMUNE DI JESOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO

COMUNE DI JESOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO COMUNE DI JESOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO ANNO 2013 Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente regolamento, adottato nell

Dettagli

Ricerca: Feb 2013. Ricerca: Mar 2013

Ricerca: Feb 2013. Ricerca: Mar 2013 alberghi a barcellona 320 390 390 590 480 480 320 260 210 alberghi barcellona centro 210 320 170 170 390 320 260 90 390 alberghi barcellona 880 1300 1300 1900 1600 1600 1600 1600 1300 albergo barcellona

Dettagli

L estate 2010 (luglio settembre) rilancia le presenze turistiche

L estate 2010 (luglio settembre) rilancia le presenze turistiche Milano, 12 ottobre 2010 COMUNICATO STAMPA ANDAMENTO TURISTICO ESTATE 2010 E PREVISIONI PER L AUTUNNO L estate 2010 (luglio settembre) rilancia le presenze turistiche Nel trimestre estivo il 63,6% delle

Dettagli

Concorso Racconta il tuo Business Factor startup pitch:

Concorso Racconta il tuo Business Factor startup pitch: Concorso Racconta il tuo Business Factor startup pitch:.com 2011 by Goingo s.n.c. di Simone Lelli e Riccardo Santarelli Tourboox.com è un progetto ideato e sviluppato da Simone Lelli e Riccardo Santarelli

Dettagli

IL VIANDANTE BED AND BREAKFAST NEL CUORE DEL SALENTO IL VIANDANTE

IL VIANDANTE BED AND BREAKFAST NEL CUORE DEL SALENTO IL VIANDANTE camere, beb puglia, bed-and-breakfast, festa-del-25-aprile, puglia, ponte-del-primo-maggio, bed and 1 mag, breakfast 25 aprile, in italia ponte - b&b, del guest primo, house, maggio, case mare, vacanza,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA. Deliberazione n.

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA. Deliberazione n. Protocollo RC n. 4158/16 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA L anno duemilasedici, il giorno di venerdì diciotto del mese

Dettagli

FONDO DI ROTAZIONE PER IL SETTORE TURISTICO Legge Regionale n. 33/2002

FONDO DI ROTAZIONE PER IL SETTORE TURISTICO Legge Regionale n. 33/2002 FONDO DI ROTAZIONE PER IL SETTORE TURISTICO Legge Regionale n. 33/2002 Disciplina di riferimento DGR n. 898 del 21 giugno 2011 (BUR n. 49 dell 8 luglio 2011) DGR n. 117 del 31 gennaio 2012 (BUR n. 13 del

Dettagli

B&B: novità e adempimenti entro il 24/02/2016. a cura di Studio Impresa 4 Young

B&B: novità e adempimenti entro il 24/02/2016. a cura di Studio Impresa 4 Young B&B: novità e adempimenti entro il 24/02/2016 a cura di Studio Impresa 4 Young Novità legislative e classificazione a cura della dott.ssa Monserrat Laura STRUTTURE RICETTIVE COMPLEMENTARI L art. 27 della

Dettagli

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Settore: Esercizio di vicinato Operazione: Attività artigianali e di servizio...3 Operazione: Commercio di vicinato...3 Operazione: Vendite straordinarie...3

Dettagli