La formazione a Meduno e Claut/Cimolais

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La formazione a Meduno e Claut/Cimolais"

Transcript

1 La formazione a Meduno e Claut/Cimolais

2 Introduzione progetto, Rita Bressa Comunità Montana del Friuli Occidentale. La valorizzazione dei prodotti tipici locali, Giuseppe Pucciarelli giornalista ed esperto gastronomico. Piano turistico territorio Dolomiti Friulane, Giuseppe Damiani Montagna Leader. Elementi di comunicazione per la destinazione turistica, Giuseppe Pittino Client Manager Hub Group. Ricettività dell albergo diffuso Valcellina e Val Vajont, Paolo Bressa. Progetti turistici nel territorio del parco delle dolomiti friulane, Graziano Danelin.

3 Quattro incontri di conversazione in lingua inglese, Matthias Gingillino Quattro incontri di informatica di base, Stefano Scolaro Alea Web.

4 Turismo culturale e rete Ecomuseale, Chiara Aviani Ecomuseo Lis Aganis Dolomiti Friulane. Pacchetti turistici, Silvia Scanu Consorzio Turistico Dolomiti Friulane. Fiscalità delle Imprese turistiche, Marco Bidoli commercialista. Accesso al credito, Dario Valoppi responsabile commerciale Segreteria e Soci Friulovest Banca.

5 Quattro incontri di conversazione in lingua tedesca, Isabel Costantin. Quattro incontri di informatica avanzata, Stefano Scolaro Alea Web.

6 Marketing turistico, Stefano Dall'Aglio consulente marketing turistico. Comunicazione, Luca Penna direttore Camera di Commercio. Fiscalità, Marco Bidoli commercialista. Produttori e albergatori locali. Franco Polo guida naturalistica, Agriturismo Pian dei Tass Barcis, Amrit Live and Play Pradis, Tenuta Fernanda Cappello Sequals.

7 La realizzazione di un video dalle riprese al montaggio.sei incontri con Francesco Guazzoni copywriter e videomaker.

8 Quattro incontri di Fotografia di paesaggio & turismo, Alberto Moretti fotografo. Cinque incontri di Social Media Marketing per il turismo, Angela Biancat Social Media Manager.

9 Degustazione prodotti tipici presso Albergo Belvedere con Giuseppe Pucciarelli. Novembre 2013 visita studio Comune di Canal San Bovo. La realtà Ecomuseale del Vanoi e il sistema extraalberghiero. Dicembre 2013 incontro con i proprietari di case di Valcellina e Val Tramontina. Da febbraio 2014 avvio del tavolo di lavoro.

10 Coinvolgimento di 12 esperti nel settore turistico e fiscale che operano nel territorio della Provincia di Pordenone. Testimonianza di 4 produttori locali del settore turistico. Due laboratori linguistici. Corso base e avanzato di informatica. Corsi specializzati in videoripresa, Social Media Marketing e fotografia orientati al turismo. 64 iscritti al percorso formativo dal I al V modulo. 45 nuovi iscritti ai corsi di videoripresa, Social Media Marketing e fotografia. Avvio di un tavolo di lavoro per progettualità futura. Realizzazione del sito Promozione tramite pagina facebook Affitta?si!

11 Il tavolo di lavoro

12 Gruppo tavolo di lavoro Gestione sito Commercialista

13 IDEA ASSOCIAZIONE Che promuova il territorio attraverso il sito web Che funga da intermediario tra il proprietario della abitazioni, la realtà locale, il turista

14 Regolare registrazione BED AND BREAKFAST o AFFITTACAMERE

15 Residenza Occasionalità Non più di quattro camere fino ad un massimo di otto posti letto Normale organizzazione familiare

16 Non è necessaria l apertura di p.iva Non è necessaria l iscrizione all INPS È necessaria la comunicazione al Comune mediante apposita dichiarazione Emissione di ricevute non fiscali Dichiarazione redditi redditi diversi (quadro RL)

17 Non più di sei camere per un massimo di quindici posti letto in un massimo di due appartamenti nello stesso immobile Servizi di alloggio e complementari (no colazione) Normale organizzazione familiare

18 aver superato l esame di idoneità all esercizio di attività d impresa ricettiva, ovvero essere in possesso dell idoneità all esercizio d impresa ricettiva al momento dell entrata in vigore della presente legge; essere stato iscritto nell ultimo quinquennio nella sezione speciale del registro degli esercenti il commercio, ovvero alla sezione agenti immobiliari e agenti muniti di mandato a titolo oneroso, limitatamente all attività di gestione di case e appartamenti per vacanze; essere in possesso del diploma di laurea in un corso della facoltà di scienze economiche, ovvero di diploma di ragioniere, perito commerciale o perito turistico Affittacamere (art. 77)

19 È necessaria l apertura di p.iva INPS: è necessaria l iscrizione alla gestione commercianti quando l attività di affittacamere è prevalente *Vantaggio: non si paga un contributo fisso ma in percentuale sul reddito È necessaria la comunicazione al Comune mediante apposita dichiarazione Dichiarazione redditi redditi d impresa (quadro RF)

20 Capire quanti proprietari sono interessati a mettere a disposizione il loro B&B o AFFITTACAMERE Capire quanti proprietari sarebbero interessati a entrare a far parte dell'associazione o a collaborare con essa Capire il grado di disponibilità che ognuno può dare per una buona gestione del progetto

21 Tel

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Presentazione... 2 Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Registrazione del programma... 8 Inserimento Immobile... 9 Inserimento proprietario...

Dettagli

Bed & Breakfast in Lombardia

Bed & Breakfast in Lombardia Bed & Breakfast in Lombardia Angelo Zito Struttura Sistemi Turistici ed Imprese Direzione Generale Commercio, Turismo e Servizi Regione Lombardia e-mail: Angelo_Zito@regione.lombardia.it Bed and Breakfast,

Dettagli

CURRICULUM VITAE. ERICA RIZZETTO Giornalista pubblicista, n. tessera 152229 Content writer e copywriter freelance nata il 02/02/1978

CURRICULUM VITAE. ERICA RIZZETTO Giornalista pubblicista, n. tessera 152229 Content writer e copywriter freelance nata il 02/02/1978 CURRICULUM VITAE ERICA RIZZETTO Giornalista pubblicista, n. tessera 152229 Content writer e copywriter freelance nata il 02/02/1978 Via Falcomer Antonio, 7 33090, Sequals (PN) +39 320 7939079 erica.rizzetto@makeamove.it

Dettagli

CITTA' di TERMINI IMERESE

CITTA' di TERMINI IMERESE CITTA' di TERMINI IMERESE Secondo Settore: Territorio, Ambiente e Attività Produttive S.U.A.P. CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI Sportello unificato per la ricettivita turistica: ESERCIZI DI AFFITTACAMERE

Dettagli

L importanza della messa in rete delle esperienze: ALLEANZA NELLE ALPI. Toni Zambon

L importanza della messa in rete delle esperienze: ALLEANZA NELLE ALPI. Toni Zambon L importanza della messa in rete delle esperienze: ALLEANZA NELLE ALPI Toni Zambon Alleanza nelle Alpi vuole applicare la Convenzione delle Alpi lì, dove la politica è più vicina alle persone lì, dove

Dettagli

La L.R. disciplina le strutture ricettive extralberghiere:

La L.R. disciplina le strutture ricettive extralberghiere: Operazione cofinanziata dall'unione Europea, Feaog-Orientamento, nell'ambito dell'attuazione del P.C.I. Leader+, P.S.L. Maiella Verde - Asse 1, Misura 1.3, Azione 1.3.1" - Progetto cod. GAL n. 138 Intervento

Dettagli

L AVVIO E LA GESTIONE DI BED&BREAKFAST modulo 4. 17/01/2008 La gestione economica di un bed&breakfast Finanziamenti agevolati Arcangelo Adriani

L AVVIO E LA GESTIONE DI BED&BREAKFAST modulo 4. 17/01/2008 La gestione economica di un bed&breakfast Finanziamenti agevolati Arcangelo Adriani L AVVIO E LA GESTIONE DI BED&BREAKFAST modulo 4 17/01/2008 La gestione economica di un bed&breakfast Finanziamenti agevolati Arcangelo Adriani B&B Normativa regionale Legge Regionale n. 17 del 24/7/2001

Dettagli

La normativa dei Bed & Breakfast inlombardia

La normativa dei Bed & Breakfast inlombardia La normativa dei Bed & Breakfast inlombardia Luca Mambretti U.O. Sviluppo di iniziative per la Promozione dell Offerta Turistica Direzione Generale Commercio, Turismo e Servizi Regione Lombardia e-mail:

Dettagli

Dominici & Associati Studio Legale e Tributario

Dominici & Associati Studio Legale e Tributario AI GENTILI CLIENTI INFORMATIVA Oggetto: Credito d imposta per la Digitalizzazione di Alberghi e Agenzie Viaggio Riferimenti: Art. 9 DL n. 83/2014 / DM 12.2.2015 Il DL n. 83/2014, Decreto Cult-Turismo,

Dettagli

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE TURISMO E IMPRESE TURISTICHE 1 Alcune definizioni secondo le statistiche internazionali Escursionisti (same day visitors) Turisti (da minimo una notte a massimo un anno lontano dal luogo usuale dove vivono)

Dettagli

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Il Palazzo Ducale di Modena e il castello di Spezzano o quello di Formigine; il Duomo e il sito Unesco di piazza Grande e il lambrusco; il Museo

Dettagli

La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia.

La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia. La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia. Indice delle normative Per le strutture ricettive: Regione siciliana - Legge regionale 6 aprile 1996, n. 27; Regione

Dettagli

Circolare N. 30 del 26 Febbraio 2015

Circolare N. 30 del 26 Febbraio 2015 Circolare N. 30 del 26 Febbraio 2015 Arrivano gli incentivi per la digitalizzazione delle offerte turistiche Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il decreto del Ministero dei

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna TURISMO Turismo L Indagine sulla capacità degli esercizi ricettivi è una rilevazione censuaria condotta annualmente con l obiettivo di fotografare, al 31 dicembre di

Dettagli

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre Amministrazione Provinciale di Firenze Dipartimento Sviluppo Economico e Turismo INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi

Dettagli

COMUNE DI RUDA Provincia di Udine

COMUNE DI RUDA Provincia di Udine COMUNE DI RUDA Provincia di Udine REGOLAMENTO COMUNALE ALBO OPERATORI NELL ATTIVITA DI BED AND BREAKFAST Allegato alla delibera C.C. N. 13 del 25.02.2000 INDICE Articolo 1 Esercizio dell attività di Bed

Dettagli

S.C.I.A. per attività TURISTICO RICETTIVA EXTRA ALBERGHIERA NON SERVE MARCA DA BOLLO Allo Sportello Unico Imprese del Comune di SCANZOROSCIATE (BG)

S.C.I.A. per attività TURISTICO RICETTIVA EXTRA ALBERGHIERA NON SERVE MARCA DA BOLLO Allo Sportello Unico Imprese del Comune di SCANZOROSCIATE (BG) S.C.I.A. per attività TURISTICO RICETTIVA EXTRA ALBERGHIERA NON SERVE MARCA DA BOLLO Allo Sportello Unico Imprese del di SCANZOROSCIATE (BG) 1.Dati impresa SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA TURISTICO

Dettagli

Benvenuto! COME AVVIARE E GESTIRE GLI AFFITTI BREVI SHORT LETS IN ITALIA

Benvenuto! COME AVVIARE E GESTIRE GLI AFFITTI BREVI SHORT LETS IN ITALIA Benvenuto! Introduzione a: COME AVVIARE E GESTIRE GLI AFFITTI BREVI SHORT LETS IN ITALIA Autrici: Rita Apollonio e Giulia Carosella Gli Affitti Brevi, ieri e oggi La nostra pubblicazione I moduli Le autrici

Dettagli

L attività di affittacamere è disciplinata dalla Legge n.1111 del 16 giugno 1939. Per il suo esercizio non è previsto alcun

L attività di affittacamere è disciplinata dalla Legge n.1111 del 16 giugno 1939. Per il suo esercizio non è previsto alcun EXPO 2015 UN OPPORTUNITA DI BUSINESS: L ATTIVITA DI AFFITTACAMERE APPROFONDIMENTO TEMATICO DEL 16 MARZO 2015 a cura del Dott. Giuseppe Mancini L ATTIVITA DI AFFITTACAMERE Gli adempimenti civilistici e

Dettagli

Autunno 2013 nel Parco Nazionale D Abruzzo, Lazio e Molise

Autunno 2013 nel Parco Nazionale D Abruzzo, Lazio e Molise CATALOGO STRUTTURE RICETTIVE, RISTORANTI ED OPERATORI TURISTICI ADERENTI ALL OFFERTA Iscrivendosi alla newsletter del Parco presso il Camper itinerante dell Ente, che questa estate è stato presente nelle

Dettagli

Giornata di Formazione in Aula. Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast.

Giornata di Formazione in Aula. Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast. Giornata di Formazione in Aula L Arte del Breakfast Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast PREMESSA Il mondo del breakfast è in continua mutazione e oggi

Dettagli

Prot. GR482652 Roma 10/09/2015. Oggetto: Regolamento regionale n. 8 del 7/8/2015 Nuova Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere.

Prot. GR482652 Roma 10/09/2015. Oggetto: Regolamento regionale n. 8 del 7/8/2015 Nuova Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere. AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO IL DIRETTORE Prot. GR482652 Roma 10/09/2015 A Roma Capitale A tutti i Responsabili degli Uffici SUAP o SUAR dei Comuni del Lazio Alla Città Metropolitana di Roma Capitale

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg. (Registrato alla Corte dei conti il 29.10.2003, registro 1, foglio 14) Regolamento di esecuzione della legge provinciale 15 maggio

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. Disciplina organica del turismo. da Art. 1 ad Art.

Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. Disciplina organica del turismo. da Art. 1 ad Art. Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002 Disciplina organica del turismo. da Art. 1 ad Art. 181 *** TITOLO I PRINCIPI GENERALI Principi generali da Art.

Dettagli

BANDO PARTECIPAZIONE FESTIVAL DEI GIOVANI DELLE DOLOMITI SCONFINI 2015

BANDO PARTECIPAZIONE FESTIVAL DEI GIOVANI DELLE DOLOMITI SCONFINI 2015 BANDO PARTECIPAZIONE FESTIVAL DEI GIOVANI DELLE DOLOMITI SCONFINI 2015 ART. 1 FINALITA 1. Il presente bando disciplina i criteri e le modalità per l individuazione dei soggetti che parteciperanno al 3

Dettagli

Il turismo in Friuli Venezia Giulia Anno 2014

Il turismo in Friuli Venezia Giulia Anno 2014 Il turismo in Friuli Venezia Giulia Anno 2014 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione generale Area programmazione, controllo, sistemi informativi e sicurezza Servizio programmazione, pianificazione

Dettagli

EplorAzioni inedite dei territori Metodi ed esperienze di conoscenza partecipata del territorio

EplorAzioni inedite dei territori Metodi ed esperienze di conoscenza partecipata del territorio EplorAzioni inedite dei territori Metodi ed esperienze di conoscenza partecipata del territorio Spunti di riflessione sulla social network analysis a partire da un esperienza montana di coinvolgimento

Dettagli

Progetto di Promozione Turistica diretto ai gruppi organizzati in collaborazione con le Associazioni di guide Turistiche 2010 ELENCO LOCALI ADERENTI

Progetto di Promozione Turistica diretto ai gruppi organizzati in collaborazione con le Associazioni di guide Turistiche 2010 ELENCO LOCALI ADERENTI Città di U.O. Cultura Turismo Politiche Comunitarie Progetto di Promozione Turistica diretto ai gruppi organizzati in collaborazione con le Associazioni di guide Turistiche 10 ELENCO LOCALI ADERENTI PERNOTTAMENTO

Dettagli

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia 6 7 8 12 novembre 2012 Istituto Moreschi via San Michele del Carso, 25 Milano 0 1 INDICE 1. Riferimenti normativi 2. Funzioni

Dettagli

Circolare N. 134 del 1 Ottobre 2015

Circolare N. 134 del 1 Ottobre 2015 Circolare N. 134 del 1 Ottobre 2015 Turismo digitale: on line la graduatoria delle domande presentate entro lo scorso 24 luglio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che è stata

Dettagli

Affittacamere, B&B, casa vacanza: dal web le nuove prospettive. di business che il condominio non riesce a frenare

Affittacamere, B&B, casa vacanza: dal web le nuove prospettive. di business che il condominio non riesce a frenare Affittacamere, B&B, casa vacanza: dal web le nuove prospettive di business che il condominio non riesce a frenare di Paola Vitaletti avvocato Il mercato delle locazioni immobiliari da anni semi paralizzato,

Dettagli

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Allegato B alla deliberazione consiliare n. 43 del 28 luglio 2010 Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Premessa: La montagna friulana

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 26 giugno 2003, n. 8) CAPO I. Art. 1 Finalità

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 26 giugno 2003, n. 8) CAPO I. Art. 1 Finalità LEGGE REGIONALE 26 febbraio 2003, n. 2 Disciplina dell attività di accoglienza ricettiva a conduzione familiare denominata Bed and Breakfast. (BUR n. 4 dell 1 marzo 2003, supplemento straordinario n. 1)

Dettagli

PROGETTO TUSCIA WELCOME

PROGETTO TUSCIA WELCOME PROGETTO TUSCIA WELCOME Valorizzazione e promozione del turismo integrato e sostenibile nella Tuscia Viterbese (Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. 96 del 24/03/2014) Art. 1 Progetto

Dettagli

Chi può chiedere il credito d imposta

Chi può chiedere il credito d imposta Tax credit per la digitalizzazione delle strutture ricettive, agenzie di viaggio e tour operator in relazione al modello UNICO 2015 Periodo d imposta 2014 Chi può chiedere il credito d imposta I legali

Dettagli

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica COS È L iniziativa destinata agli operatori della filiera turistica Unevento dedicato ad una sempre più elevata Un evento dedicato ad una sempre più elevata qualificazione dell offerta turistica IL NOME

Dettagli

Concorso Racconta il tuo Business Factor startup pitch:

Concorso Racconta il tuo Business Factor startup pitch: Concorso Racconta il tuo Business Factor startup pitch:.com 2011 by Goingo s.n.c. di Simone Lelli e Riccardo Santarelli Tourboox.com è un progetto ideato e sviluppato da Simone Lelli e Riccardo Santarelli

Dettagli

Le strutture extralberghiere definito dall art.2 del Regolamento Regionale n.16/2008 sono le seguenti:

Le strutture extralberghiere definito dall art.2 del Regolamento Regionale n.16/2008 sono le seguenti: PROMEMORIA PER L UTENTE Il Regolamento Regione Lazio n.16/2008 e ss.mm.ii con gli allegati A1 e A2, è il regolamento che disciplina le strutture ricettive extralberghiere in materia di classificazione.

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 OGGETTO

ART. 1 FINALITA ART. 2 OGGETTO VIII DIREZIONE CENTRALE SVILUPPO COMMERCIALE ARTIGIANALE E TURISTICO Servizio Polizia Amministrativa REGOLAMENTO COMUNALE PER L ATTIVITA DI "BED & BREAKFAST" ART. 1 FINALITA In armonia con gli indirizzi

Dettagli

IVA detraibile sugli immobili destinati ad attivita` turistico-alberghiere

IVA detraibile sugli immobili destinati ad attivita` turistico-alberghiere detraibile sugli immobili destinati ad attivita` turistico-alberghiere di Antonella Benedetto LA NOVITA` L Agenzia delle Entrate ha precisato che gli immobili abitativi utilizzati nell ambito di un attivita`

Dettagli

*la voce Altri Complementari comprende: Villaggi Turistici, Ostelli, Case per Ferie, Case per Vacanza, Affittacamere

*la voce Altri Complementari comprende: Villaggi Turistici, Ostelli, Case per Ferie, Case per Vacanza, Affittacamere 1. IL SISTEMA DELL OSPITALITÀ NELLA PROVINCIA DI RIMINI Complessivamente è costituito da un offerta di 2.565 strutture 1 con caratteristiche di impresa e di oltre 13.000 abitazioni private ad uso turistico

Dettagli

Amministrazione Provinciale di Catanzaro

Amministrazione Provinciale di Catanzaro Amministrazione Provinciale di Catanzaro Esami di Abilitazione di Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggi Bando 2009 Di seguito si propone ai candidati una serie di quesiti attinenti il programma di esame

Dettagli

FONDO DI ROTAZIONE SETTORE TURISMO

FONDO DI ROTAZIONE SETTORE TURISMO giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 400 del 16/03/2012 pag. 1/8 FONDO DI ROTAZIONE SETTORE TURISMO DISPOSIZIONI OPERATIVE PER I FINANZIAMENTI AGEVOLATI Legge regionale 4 novembre 2002, n.

Dettagli

Turismo di Comunità in Val di Rabbi

Turismo di Comunità in Val di Rabbi Turismo di Comunità in Val di Rabbi Sintesi del progetto Il Turismo di Comunità : definizione Il turismo responsabile di comunità è una nuova forma di accoglienza turistica, recentemente sviluppatasi in

Dettagli

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Settore: Esercizio di vicinato Operazione: Attività artigianali e di servizio...3 Operazione: Commercio di vicinato...3 Operazione: Vendite straordinarie...3

Dettagli

1. Dati generali dell intervento 1.1 - Ubicazione intervento (Riportare contenuto del quadro 3 del MURAD)

1. Dati generali dell intervento 1.1 - Ubicazione intervento (Riportare contenuto del quadro 3 del MURAD) SUAP COMUNE DI CIVITAVECCHIA ALLEGATO B-33 Attività Ricettive EXTRALBERGHIERE Ultimo Aggiornamento: 29/09/2015 D.Lgs n.59/2010 ART.83 - L.R. Lazio n.13/2007 Regolamento Regionale n. 8/2015 1. Dati generali

Dettagli

COMUNE VILLAFRANCA DI VERONA

COMUNE VILLAFRANCA DI VERONA COMUNE VILLAFRANCA DI VERONA GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 21 ALLEGATO D.P.R. 194/1996 Conto della gestione dell agente contabile L agente contabile è sottoposto al controllo giurisdizionale della

Dettagli

RUOLO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO TITOLI DI STUDIO ABILITANTI

RUOLO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO TITOLI DI STUDIO ABILITANTI RUOLO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO TITOLI DI STUDIO ABILITANTI Laura in materie commerciali o giuridiche Corsi di laurea del vecchio ordinamento Economia e commercio Discipline economiche e sociali

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO COMUNALE ALBO OPERATORI NELL ATTIVITA DEI BED AND BREAKFAST

Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO COMUNALE ALBO OPERATORI NELL ATTIVITA DEI BED AND BREAKFAST Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO COMUNALE ALBO OPERATORI NELL ATTIVITA DEI BED AND BREAKFAST Adottato con deliberazione consiliare n.44 dd.27 settembre 1999 ART.1 Esercizio dell attività

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA Poste Italiane - Spedizione in a.p. Tab. D Aut. DCO/DC - CZ/038/2003 valida dal 4 febbraio 2003 Supplemento straordinario n. 1 al n. 4 dell 1 marzo 2003 PartiIeII-Anno XXXIV REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell imposta di soggiorno

REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell imposta di soggiorno REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell imposta di soggiorno Approvato dal Consiglio Comunale in data 02 Novembre 2011, n. 27. Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente Regolamento, adottato ai

Dettagli

BED AND BREAKFAST. Città di Alghero ASSESSORATO ALLO SVILUPPO ECONOMICO Servizio Polizia Amministrativa Ufficio Aziende Ricettive.

BED AND BREAKFAST. Città di Alghero ASSESSORATO ALLO SVILUPPO ECONOMICO Servizio Polizia Amministrativa Ufficio Aziende Ricettive. Città di Alghero ASSESSORATO ALLO SVILUPPO ECONOMICO Servizio Polizia Amministrativa Ufficio Aziende Ricettive BED AND BREAKFAST Descrizione Il bed and breakfast è l'attività di ospitalità e somministrazione

Dettagli

Newsletter Novembre 2012 ATTUAZIONE PIANO DI SVILUPPO LOCALE PICENO ASSE IV LEADER 2007-2013 :

Newsletter Novembre 2012 ATTUAZIONE PIANO DI SVILUPPO LOCALE PICENO ASSE IV LEADER 2007-2013 : Un saluto a tutti gli iscritti. Newsletter Novembre 2012 ATTUAZIONE PIANO DI SVILUPPO LOCALE PICENO ASSE IV LEADER 2007-2013 : AVVISO PROROGA BANDO MISURA 4.1.3 SUB 2 b Con riferimento al Bando pubblico

Dettagli

1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI

1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1. IL SISTEMA DELL OSPITALITA NELLA PROVINCIA DI RIMINI E costituito da un offerta di 2.699 strutture 1 con caratteristiche di impresa e di oltre 13.000 abitazioni private ad uso turistico 2, ormai un

Dettagli

Sommario. Esclusiva posizione nella centralissima Kensington, zona 1 di Londra

Sommario. Esclusiva posizione nella centralissima Kensington, zona 1 di Londra Sommario Esclusiva posizione nella centralissima Kensington, zona 1 di Londra Una grande scuola che conta 500 studenti durante l anno e fino a 1250 studenti durante il periodo estivo Ampia scelta di corsi

Dettagli

L'offerta e la domanda turistica in FVG Anno 2012

L'offerta e la domanda turistica in FVG Anno 2012 L'offerta e la domanda turistica in FVG Anno 2012 a regionale REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio

Dettagli

Definizione. Requisiti

Definizione. Requisiti Definizione Si definisce "bed and breakfast" il servizio offerto da parte di coloro che nell'abitazione hanno residenza e domicilio e mettono a disposizione degli alloggiati delle camere con relativi posti

Dettagli

Consiglio Regionale della Puglia

Consiglio Regionale della Puglia LEGGE REGIONALE 7 AGOSTO 2013, N. 27 Disciplina dell attività ricettiva di Bed and Breakfast (B&B) LEGGE REGIONALE Disciplina dell attività ricettiva di Bed and Breakfast (B&B) Il Consiglio regionale ha

Dettagli

Art. 1 Disposizioni generali

Art. 1 Disposizioni generali BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER OTTENERE IL CONTRIBUTO PUBBLICO DI CUI ALL ART. 88 DELLA LEGGE REGIONALE 23 DICEMBRE 2000, N. 32 3 Bando Art. 1 Disposizioni generali

Dettagli

CARNIA GREETERS PRESENTAZIONE TOLMEZZO SABATO 23 MAGGIO

CARNIA GREETERS PRESENTAZIONE TOLMEZZO SABATO 23 MAGGIO CARNIA GREETERS PRESENTAZIONE TOLMEZZO SABATO 23 MAGGIO 2015 RASSEGNA STAMPA studio Immedia VS Tolmezzo 23 maggio 2015, Carnia Greeters Pubblicato 21 maggio 2015 Da ilfriulano Un network mondiale per la

Dettagli

Guida all Imposta di Soggiorno

Guida all Imposta di Soggiorno Comune di Rimini Direzione Risorse Finanziarie U.O. Tributi sugli Immobili e Federalismo Municipale Ufficio Imposta di Soggiorno Via Ducale, 7 47921 RIMINI tel. 0541.704631 - fax: 0541.704710 web: www.comune.rimini.it

Dettagli

VG44U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG44U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VG44U 55.10.00 Alberghi; 55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni,

Dettagli

PROGETTI IN PROVINCIA DI UDINE E PORDENONE CARITAS DIOCESANA DI CONCORDIA-PORDENONE SCHEDA INFORMATIVA SUL PROGETTO

PROGETTI IN PROVINCIA DI UDINE E PORDENONE CARITAS DIOCESANA DI CONCORDIA-PORDENONE SCHEDA INFORMATIVA SUL PROGETTO SERVIZIO CIVILE SOLIDALE BANDO 2010 PROGETTI IN PROVINCIA DI UDINE E PORDENONE CARITAS DIOCESANA DI CONCORDIA-PORDENONE SCHEDA INFORMATIVA SUL DEL REFER Caritas Diocesana di Concordia-Pordenone Zero Poverty

Dettagli

PSR PUGLIA 2007-2013 PSL GAL SUD-EST BARESE CARTA DEI SERVIZI TURISTICI DI QUALITA DELLA RETE TURISTICO CULTURALE DEL SUD EST BARESE

PSR PUGLIA 2007-2013 PSL GAL SUD-EST BARESE CARTA DEI SERVIZI TURISTICI DI QUALITA DELLA RETE TURISTICO CULTURALE DEL SUD EST BARESE PSR PUGLIA 2007-2013 PSL GAL SUD-EST BARESE CARTA DEI SERVIZI TURISTICI DI QUALITA DELLA RETE TURISTICO CULTURALE DEL SUD EST BARESE 15/12/2014 Indice 1. Cos è la carta dei servizi turistici di qualità

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO AGEVOLATO

DOMANDA DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO AGEVOLATO FONDO DI ROTAZIONE PER IL SETTORE TURISTICO Legge Regionale n. 33/2002 RICHIEDENTE (nominativo / denominazione / ragione sociale del richiedente): Fondo di Rotazione per la concessione di finanziamenti

Dettagli

Marilleva 1400 Inquadramento turistico

Marilleva 1400 Inquadramento turistico Servizio Turismo Via Romagnosi, 9-38121 Trento Tel. 0461496535- Fax 0461496570 e-mail: serv.turismo@provincia.tn.it Marilleva 1400 Inquadramento turistico La stazione turistica di Marilleva 1400: una sintetica

Dettagli

La foodblogger spiega: "Così facciamo conoscere il territorio" - Torino...

La foodblogger spiega: Così facciamo conoscere il territorio - Torino... 1 di 5 21/06/2013 11.22 Cerca: Archivio Venerdì 21 Giugno 2013 Aggiornato Alle 11.16 Cerca: Cerca nel Web con Google Home Cronaca Sport Foto Video Annunci Ristoranti Aste-Appalti Lavoro Sei in: Repubblica

Dettagli

Per quanto non espressamente previsto dalle presenti disposizioni si fa riferimento alla normativa vigente.

Per quanto non espressamente previsto dalle presenti disposizioni si fa riferimento alla normativa vigente. Per quanto non espressamente previsto dalle presenti disposizioni si fa riferimento alla normativa vigente. Allegato D Elenco dei requisiti da rispettare nelle strutture ricettive: a) Registrazione pulizia

Dettagli

rend COME CONQUISTARE I TUOI OSPITI... PER SEMPRE! Rita Apollonio, Giulia Carosella FrancoAngeli

rend COME CONQUISTARE I TUOI OSPITI... PER SEMPRE! Rita Apollonio, Giulia Carosella FrancoAngeli FrancoAngeli Rita Apollonio, Giulia Carosella COME CONQUISTARE I TUOI OSPITI... PER SEMPRE! Semplici tecniche di promozione e comunicazione per B&B, appartamenti e case per affitti brevi, agriturismi,

Dettagli

DDL Disciplina dell attività ricettiva di Bed and Breakfast (B&B) CAPO I GENERALITÀ, DEFINIZIONI, REQUISITI

DDL Disciplina dell attività ricettiva di Bed and Breakfast (B&B) CAPO I GENERALITÀ, DEFINIZIONI, REQUISITI DDL Disciplina dell attività ricettiva di Bed and Breakfast (B&B) CAPO I GENERALITÀ, DEFINIZIONI, REQUISITI ARTICOLO 1 Generalità 1. La Regione Puglia favorisce lo sviluppo e la presenza su tutto il territorio

Dettagli

La ricettività extralberghiera nell area di Firenze le colline. Il mercato, i bisogni di servizi e di formazione

La ricettività extralberghiera nell area di Firenze le colline. Il mercato, i bisogni di servizi e di formazione La ricettività extralberghiera nell area di Firenze le colline Il mercato, i bisogni di servizi e di formazione le ragioni dell indagine La ricettività extra alberghiera in provincia di Firenze Agriturismo:

Dettagli

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori Gentile Visitatore, attraverso l adesione alla Carta Europea per il Turismo sostenibile

Dettagli

BOOKING ENGINE VENDITA, OTTIMIZZAZIONE E DISINTERMEDIAZIONE

BOOKING ENGINE VENDITA, OTTIMIZZAZIONE E DISINTERMEDIAZIONE BOOKING ENGINE VENDITA, OTTIMIZZAZIONE E DISINTERMEDIAZIONE STEFANO MONTAGNA Responsabile Commerciale VERTICAL BOOKING Booking Engine Channel Manager IDS GDS Connectivity Marketing Tools AZIENDA LEADER

Dettagli

UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME

UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME La Valle dei Segni 3 marzo 2012 Capo di Ponte UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME Arch. Michela Vielmi Presidente Consorzio Turistico Terme di Boario I TEMI 1. CONTESTO: Valle

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. DELLA RAGIONE MARIO Data di nascita 17/09/1955

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. DELLA RAGIONE MARIO Data di nascita 17/09/1955 INFORMAZIONI PERSONALI Nome DELLA RAGIONE MARIO Data di nascita 17/09/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE SCOLASTICO I.T.I.S. "MAX PLANCK" Responsabile

Dettagli

Report partecipazione alla

Report partecipazione alla Report partecipazione alla Provincia dell Aquila Presidenza Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Economia - corso di laurea in Economia e Gestione dei Sevizi Turistici, sede di Sulmona Direzione

Dettagli

Riminifiera Sala Diotallevi 1 11 ottobre 2014

Riminifiera Sala Diotallevi 1 11 ottobre 2014 Riminifiera Sala Diotallevi 1 11 ottobre 2014 Il tema digital marketing l insieme di tecniche manageriali pensate ad hoc per comprendere ed affrontare con successo il mondo digitale. Alle 4 P tradizionali

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

1 Premio Nazionale TURISMI ACCESSIBILI. Giornalisti, comunicatori e pubblicitari superano le barriere BANDO 2015-2016

1 Premio Nazionale TURISMI ACCESSIBILI. Giornalisti, comunicatori e pubblicitari superano le barriere BANDO 2015-2016 1 Premio Nazionale TURISMI ACCESSIBILI Giornalisti, comunicatori e pubblicitari superano le barriere BANDO 2015-2016 Sommario Introduzione... 2 Mercato di riferimento... 3 Obiettivi... 3 Destinatari...

Dettagli

Art. 1. (Finalità) Art. 2. (Integrazione dell'offerta turistica)

Art. 1. (Finalità) Art. 2. (Integrazione dell'offerta turistica) 1 di 5 05/01/2009 22.14 Legge regionale 8 luglio 1999, n. 18. (Testo coordinato) Interventi regionali a sostegno dell'offerta turistica. (B.U. 14 luglio 1999, n. 28) Modificata da l.r. 20/2000, l.r. 22/2002,

Dettagli

[REPORT 2012] Attività di Marketing APT Val di Non. Attività di Marketing APT Val di Non

[REPORT 2012] Attività di Marketing APT Val di Non. Attività di Marketing APT Val di Non AZIENDA AZIENDA PER PER IL IL TURISMO TURISMO VAL VAL DI DI NON NON [REPORT 2012] Attività di Marketing APT Val di Non Attività di Marketing APT Val di Non INDICE AREA COMUNICAZIONE REPORT 2012 MERCATO

Dettagli

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1 Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori www.isnart.it 1 Le aree protette in Italia 23 parchi nazionali (oltre 500 comuni) 152 parchi regionali (quasi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI DELL ENTE PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI DELL ENTE PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI DELL ENTE PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE CAPO I OGGETTO E DIRETTIVE CONTABILI E FISCALI Art. 1 Oggetto Il presente regolamento concerne l oggetto, le modalità di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO

REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO COMUNE DI SAINT-VINCENT REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REPUBBLICA ITALIANA COMMUNE DE SAINT-VINCENT REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE REPUBLIQUE ITALIENNE REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il lato migliore di una vacanza: südtirol privat. I più eleganti bed & breakfast e appartamenti dell Alto Adige

COMUNICATO STAMPA. Il lato migliore di una vacanza: südtirol privat. I più eleganti bed & breakfast e appartamenti dell Alto Adige Il lato migliore di una vacanza: südtirol privat I più eleganti bed & breakfast e appartamenti dell Alto Adige Intimità e cordialità! pagina 1 di 5 È qualcosa di particolare, una vacanza rilassante, armonizzata

Dettagli

Scrittura privata CONTRATTO DI ADESIONE AL CIRCUITO BB-ROMA tra

Scrittura privata CONTRATTO DI ADESIONE AL CIRCUITO BB-ROMA tra Doppiaerre s.n.c. di M.Rizzardi e F.Ripesi Codice fiscale e P.Iva : 09995021004 Sede legale: Via dell Acquedotto Paolo 23 00168 - Roma Tel. 066148388 - Fax: 0662209407 e-mail : marketing@bb-roma.it siti

Dettagli

Portale d Informazione Turistica geo-localizzata (web e mobile) per le Imprese del Turismo in Italia

Portale d Informazione Turistica geo-localizzata (web e mobile) per le Imprese del Turismo in Italia Portale d Informazione Turistica geo-localizzata (web e mobile) per le Imprese del Turismo in Italia Che cos è? ITALIAN TOURISM EXPO é un portale che offre un prezioso servizio d informazione turistica

Dettagli

Sintesi statistiche sul turismo

Sintesi statistiche sul turismo Sintesi statistiche sul turismo Estratto di Sardegna in cifre 2014 Sommario Le fonti dei dati e degli indicatori... 3 Capacità degli esercizi ricettivi... 3 Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi...

Dettagli

DISCIPLINA DELL ATTIVITÀ DI BED & BREAKFAST. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE promulga

DISCIPLINA DELL ATTIVITÀ DI BED & BREAKFAST. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE promulga Parte I N. 24 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 16-6-2008 4401 Legge Regionale 4 giugno 2008, n. 8. DISCIPLINA DELL ATTIVITÀ DI BED & BREAKFAST IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato IL PRESIDENTE

Dettagli

Marchio di Qualità Turistica Val di Zoldo

Marchio di Qualità Turistica Val di Zoldo Marchio di Qualità Turistica Val di Zoldo Dolomiti Patrimonio dell Umanità Disciplinare Progetto realizzato per il da Punto 3 - Progetti per lo sviluppo sostenibile www.punto3.info in collaborazione con

Dettagli

Costruzione e marketing di prodotti di "turismo a piedi

Costruzione e marketing di prodotti di turismo a piedi SEMINARIO NAZIONALE Costruzione e marketing di prodotti di "turismo a piedi Guardiagrele (CH), 16-17 aprile 2015 Palazzo dell Artigianato Via Roma, 28 Da attività per pochi appassionati a vera e propria

Dettagli

Il turismo in provincia di Varese: analisi strutturale e congiunturale

Il turismo in provincia di Varese: analisi strutturale e congiunturale Il turismo in provincia di Varese: analisi strutturale e congiunturale 27 novembre 2007 Pietro Aimetti TEMI DELLA PRESENTAZIONE RICETTIVITA E ATTRATTIVITA Consistenza e tipologia delle strutture ricettive:

Dettagli

ECOLABEL EUROPEO, IL MARCHIO ECOLOGICO DELL'UNIONE EUROPEA PER LE STRUTTURE TURISTICHE AMICHE DELL'AMBIENTE

ECOLABEL EUROPEO, IL MARCHIO ECOLOGICO DELL'UNIONE EUROPEA PER LE STRUTTURE TURISTICHE AMICHE DELL'AMBIENTE Organizzato da: nell ambito del mese dell Ecolabel europeo ECOLABEL EUROPEO, IL MARCHIO ECOLOGICO DELL'UNIONE EUROPEA PER LE STRUTTURE TURISTICHE AMICHE DELL'AMBIENTE Seminario di sensibilizzazione e di

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NASTRI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NASTRI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4342 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato NASTRI Norme per la promozione delle attività turistiche legate al vino piemontese e istituzione

Dettagli

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio Indice 1. Il Bando Regionale sui PdV 2. Il territorio 3. Il partenariato 4. Le risorse dei PdV

Dettagli

TRAVELPLAN.IT PRODOTTI E SERVIZI IL PORTALE DEDICATO AL TURISMO IN ITALIA INFORMAZIONI DI QUALITÀ, VENDITA E GRANDE VISIBILITÀ INTERNAZIONALE

TRAVELPLAN.IT PRODOTTI E SERVIZI IL PORTALE DEDICATO AL TURISMO IN ITALIA INFORMAZIONI DI QUALITÀ, VENDITA E GRANDE VISIBILITÀ INTERNAZIONALE www.travelplan.it IL PORTALE DEDICATO AL TURISMO IN ITALIA TRAVELPLAN.IT Travelplan.it : strumento indispensabile per tutti gli utenti Internet che sono alla ricerca di informazioni turistiche sull Italia.

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO Pagina 1 di 7 MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO DECRETO 12 febbraio 2015 Disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di

Dettagli

REQUISITI PROFESSIONALI DIRETTORE TECNICO AGENZIA DI VIAGGIO ALLEGATO alla Delibera Giunta Regionale Toscana n. 401 del 13/04/2001

REQUISITI PROFESSIONALI DIRETTORE TECNICO AGENZIA DI VIAGGIO ALLEGATO alla Delibera Giunta Regionale Toscana n. 401 del 13/04/2001 REQUISITI PROFESSIONALI DIRETTORE TECNICO AGENZIA DI VIAGGIO ALLEGATO alla Delibera Giunta Regionale Toscana n. 401 del 13/04/2001 DECRETO Legislativo 392/91, art.4 LEGGE REGIONALE 42/2000, TESTO UNICO

Dettagli