le attrezzature Ponte Buggianese 03/03/2012 dott. Luigi Fontanella Tecnico della Prevenzione U.F.C. P.I.S.L.L.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "le attrezzature Ponte Buggianese 03/03/2012 dott. Luigi Fontanella Tecnico della Prevenzione U.F.C. P.I.S.L.L."

Transcript

1 le attrezzature Ponte Buggianese 03/03/2012

2 PRINCIPALI ATTREZZATURE AFFETTATRICE TRICARNE IMPASTATRICE INSACCATRICE SEGAOSSA STERILIZZATRICE DI COLTELLI SCUOIATRICE

3 AFFETTATRICE

4 PRINCIPALI REQUISITI E USO IN SICUREZZA DEVE ESSERE DOTATA DI PARALAMA, CAPPOTTINA, BRACCIO, PRESSAMERCE CON MANOPOLA, GHIERA E DISTALE, PARAMANO SUL PIATTO NON AVVICINARE LE MANI ALLA LAMA ED A PARTI IN MOVIMENTO, UTILIZZARE SEMPRE IL BRACCIO PRESSAMERCE POSIZIONARE LA CARNE SOLO A MOTORE FERMO O CON MANOPOLA GRADUATA IN POSIZIONE ZERO. SCOLLEGARE IL CAVO ELETTRICO PRIMA DI EFFETTUARE LE OPERAZIONI DI PULIZIA O MANUTENZIONE INDOSSARE GUANTI METALLICI PER EFFETTUARE LA PULIZIA DELLA MACCHINA

5 TRICARNE

6 PRINCIPALI REQUISITI E USO IN SICUREZZA La bocca di uscita del prodotto deve essere costituita da piastra con fori di diametro inferiore a 8 mm; in caso contrario la bocca deve essere dotata di idonea protezione La bocca di entrata del prodotto deve essere dotata di protezione salvamano rigidamente saldata Posizionare la macchina su una superficie stabile e orizzontale Utilizzare l apposito attrezzo per inserire la carne nella bocca di entrata SCOLLEGARE IL CAVO ELETTRICO PRIMA DI EFFETTUARE LE OPERAZIONI DI PULIZIA O MANUTENZIONE

7 IMPASTATRICE

8 PRINCIPALI REQUISITI E USO IN SICUREZZA - Deve essere dotata di griglia per la protezione dell utensile e microinterruttore che ne arresti il funzionamento in caso di rimozione - Posizionare la macchina su una superficie stabile e orizzontale - Non indossare alcun oggetto che possa impigliarsi nelle parti in movimento - SCOLLEGARE IL CAVO ELETTRICO PRIMA DI EFFETTUARE LE OPERAZIONI DI PULIZIA O MANUTENZIONE

9 INSACCATRICE

10 PRINCIPALI REQUISITI E USO IN SICUREZZA Le componenti elettriche ed idrauliche devono essere protette da carter Il pedale comandi deve avere il copripiede Deve esserci una valvola di max pressione Prima di smontare raccordi o tubazioni assicurarsi che non vi siano fluidi in Pressione ed utilizzare guanti SCOLLEGARE IL CAVO ELETTRICO PRIMA DI EFFETTUARE LE OPERAZIONI DI PULIZIA O MANUTENZIONE

11 SEGAOSSA

12 PRINCIPALI REQUISITI E USO IN SICUREZZA Protezione area di lavoro della lama Pulsante d emergenza a fungo in posizione frontale Microinterruttore (che impedisca l avvio della macchine in caso di apertura del carter ) Targhe di avviso rischi Non indossare alcun oggetto che possa impigliarsi nelle parti in movimento Utilizzare sempre lo spingiosso e tagliare solo dimensioni indicate dal costruttore Obbligo uso DPI SCOLLEGARE IL CAVO ELETTRICO PRIMA DI EFFETTUARE LE OPERAZIONI DI PULIZIA O MANUTENZIONE

13 STERILIZZATORE COLTELLI

14 PRINCIPALI REQUISITI E USO IN SICUREZZA Attenzione pericolo scottature in caso di contatto con le resistenze Fisssare la macchina al muro o ad un supporto non mobile Scollegare il cavo di alimentazione elettrica prima di effettuare il collegamento idraulico o prima di effettuare LE OPERAZIONI DI PULIZIA O MANUTENZIONE.

15 SCUOIATRICE (prima della prescrizione)

16 Scuoiatrice (prima della prescrizione)

17 Scuoiatrice (prima della prescrizione

18 Scuoiatrice (dopo la prescrizione)

19 Scuoiatrice (dopo la prescrizione )

20 Scuoiatrice (dopo la prescrizione )

21 Macchine per l industria alimentare: Macchine scuoiatrici, scotennatrici e asportatrici di membrane Requisiti di sicurezza e di igiene UNI EN 12355D DICEMBRE 2004

22 GRAZIE PER L ATTENZIONE

PIEGATURA E LAVORAZIONI ALLA PRESSA. Figura 1 Vista d insieme di una pressa piegatrice

PIEGATURA E LAVORAZIONI ALLA PRESSA. Figura 1 Vista d insieme di una pressa piegatrice Scheda 2 Lavorazione: Macchina: PIEGATURA E LAVORAZIONI ALLA PRESSA PRESSA Descrizione della macchina Le presse sono macchine che lavorano senza asportazione di truciolo ma per deformazione plastica: il

Dettagli

6.1 SEGA A NASTRO. Scheda. Descrizione della macchina

6.1 SEGA A NASTRO. Scheda. Descrizione della macchina Scheda 6 Lavorazione: Macchina: TAGLIO SEGA PER METALLI Le seghe per metalli sono macchine che vengono utilizzate per il taglio a freddo di metalli che si trovano sotto forma di billette, barre, profilati,

Dettagli

Attrezzature da taglio. La motosega

Attrezzature da taglio. La motosega Attrezzature da taglio La motosega Generalità La motosega è uno strumento che serve al taglio in genere di materiali legnosi. Il taglio viene materialmente fatto da una sega a catena Esistono dei particolari

Dettagli

AFFETTATRICE UNI EN 1974 : 1999. Identificazione del produttore: Anno di costruzione: Denominazione. Marcatura CE no. 5.1.2.2 Anello paralama sì no

AFFETTATRICE UNI EN 1974 : 1999. Identificazione del produttore: Anno di costruzione: Denominazione. Marcatura CE no. 5.1.2.2 Anello paralama sì no AFFETTATRICE UNI EN 1974 : 1999 Identificazione produttore:. An costruzione: Deminazione tipo: 5.1.2 PROTEZIONE DELLA LAMA 5.1.2.2 Anello paralama Piastra protezione Piatto porta merce Dispositivo affilatura

Dettagli

Valvola motorizata 3 vie 3/4-1 (con molla di richiamo)

Valvola motorizata 3 vie 3/4-1 (con molla di richiamo) Valvola motorizata 3 vie 3/4-1 (con molla di richiamo) cod.3902014 cod.3902015 Descrizione Le valvole di zona permettono l intercettazione automatica dei circuiti idraulici negli impianti di climatizzazione.

Dettagli

A cura della Direzione Regionale INAIL Sardegna CONsulenza Tecnica Accertamento Rischi Professionali (CON.T.A.R.P.)

A cura della Direzione Regionale INAIL Sardegna CONsulenza Tecnica Accertamento Rischi Professionali (CON.T.A.R.P.) OPUSCOLO MACELLERIE A NORMA DEL D.LGS 81 DEL 2008 Il termine macellaio è utilizzato per definire due distinte categorie di lavoratori. La prima è quella degli addetti alla macellazione degli animali, che

Dettagli

Disciplinare di Sicurezza 70c.01 MACCHINE PER LA MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI. Caricatori frontali montati su trattrici agricole a ruote

Disciplinare di Sicurezza 70c.01 MACCHINE PER LA MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI. Caricatori frontali montati su trattrici agricole a ruote Disciplinare di Sicurezza 70c.01 MACCHINE PER LA MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI Caricatori frontali montati su trattrici agricole a ruote Revisione: del: 1.0 04/04/2006 Data: 04/04/06 Documento: Disciplinare

Dettagli

Scheda. Descrizione della macchina. materiali di diverso tipo (figura 1). Figura 1 Vista di insieme della troncatrice

Scheda. Descrizione della macchina. materiali di diverso tipo (figura 1). Figura 1 Vista di insieme della troncatrice Scheda 11 Lavorazione: Macchina: TAGLIO TRONCATRICE Descrizione della macchina La troncatrice è impiegata per tagliare, mediante l abbassamento manuale di un disco dentato, materiali di diverso tipo (figura

Dettagli

MARCA MODELLO MATRICOLA n

MARCA MODELLO MATRICOLA n Attrezzatura specifica Contenuti Titolo scheda N.ro scheda BETONIERA GUIDA MANUTENZIONE ISTRUZIONI PER LA MANUTENZIONE BT GM m. 1.1 MARCA MODELLO MATRICOLA n Voce principale Descrizione Riferimento normativo

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE DELL OFFICINA MECCANICA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE DELL OFFICINA MECCANICA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE DELL OFFICINA MECCANICA Il Presente documento ha lo scopo di riassumere alcune linee guida relative all utilizzo delle apparecchiature presenti nell Officina

Dettagli

C3 II - B1HGFTP0 - Smontaggio - montaggio : Serbatoio del gas naturale (GNV) DOPPIA CARBURAZIONE GNV E INIEZIONE TU3JP E BERLINA 5 PORTE

C3 II - B1HGFTP0 - Smontaggio - montaggio : Serbatoio del gas naturale (GNV) DOPPIA CARBURAZIONE GNV E INIEZIONE TU3JP E BERLINA 5 PORTE Pagina 1 di 14 SMONTAGGIO - MONTAGGIO : SERBATOIO DEL GAS NATURALE (GNV) DOPPIA CARBURAZIONE GNV E INIEZIONE TU3JP E BERLINA 5 PORTE NOTA : Il serbatoio GNV è composto da 2 elementi di materiale composito.

Dettagli

Valvole di zona a sfera 4 vie VZ4

Valvole di zona a sfera 4 vie VZ4 Sistema Antibloccaggio Pintossi A P S Antilock Pintossi System Nelle valvole a sfera installate in impianti idrotermosanitari, il calcare si deposita sulla sfera causandone il bloccaggio. Il dispositivo

Dettagli

2.4.9 Cesoia a Ghigliottina D. Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN 13985:2005

2.4.9 Cesoia a Ghigliottina D. Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN 13985:2005 2.4.9 Cesoia a Ghigliottina D. Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN 13985:2005 PERICOLO PROTEZIONE Macchina composta da una lama fissa ed una mobile per il taglio a freddo di lamiere metalliche

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO RISCHIO MECCANICO

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO RISCHIO MECCANICO SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO RISCHIO MECCANICO 1 MACCHINE E ATTREZZATURE GESTIONE ADEGUATEZZA AL AL LAVORO DA DA SVOLGERE IDONEITA AI AI FINI FINI DELLA SICUREZZA E SALUTE CORRETTO UTILIZZO

Dettagli

PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA

PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Dopo aver tolto l imballaggio assicurarsi dell integrità dell apparecchio. In caso di dubbio non utilizzare l apparecchio e rivolgersi al centro

Dettagli

2. Sicurezza 2. Sicurezza generale delle macchine

2. Sicurezza 2. Sicurezza generale delle macchine 2. Sicurezza 2. Sicurezza generale delle macchine 2.2.5.2 DISPOSITIVI DI COMANDO A DUE MANI UNI EN 574/98 Descrizione Il comando a due mani è un dispositivo di sicurezza che garantisce, se correttamente

Dettagli

Produzione propria LAME

Produzione propria LAME Esclusiva commerciale Marchi commercializzati Produzione propria LAME La Pandinese, da oltre 30 anni, è il partner di riferimento ideale nella commercializzazione di impianti, attrezzature e articoli per

Dettagli

AUTOCLAVE DA LABORATORIO MODELLO 760 CODICE CODICE CIVAB AUTASA76

AUTOCLAVE DA LABORATORIO MODELLO 760 CODICE CODICE CIVAB AUTASA76 ASAL S.R.L. - APPARECCHI SCIENTIFICI ATTREZZATURE LABORATORI Azienda con sistema di gestione qualità conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001:2008. Certificato TÜV Italia n 50 100 3290 Rev. 04

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO SPILLATORI A SECCO A N T A

ISTRUZIONI PER L USO SPILLATORI A SECCO A N T A ISTRUZIONI PER L USO SPILLATORI A SECCO A N T A 1 ANTA DATI TECNICI Alimentazione: 230V/50Hz Modello Numero vie di spillatura Potenza installata [W] Capacità di spillatura [lt/ora] Peso [kg] Dimensioni

Dettagli

2.4.2 Trapano a colonna manuale D. Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN 12717:2003

2.4.2 Trapano a colonna manuale D. Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN 12717:2003 2.4.2 Trapano a colonna manuale D. Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN 12717:2003 PERICOLO PROTEZIONE Macchina utensile per forare il metallo a freddo utilizzando un utensile da taglio rotante.

Dettagli

Amplificatore Elettronico per magneti proporzionali

Amplificatore Elettronico per magneti proporzionali Amplificatore Elettronico per magneti proporzionali Amplificatore proporzionale retroazionato in corrente per il controllo di valvole proporzionali. Specifiche Rampe salita e discesa lineari e indipendenti

Dettagli

Riscaldatore Pluviometro

Riscaldatore Pluviometro Riscaldatore Pluviometro MANUALE DI INSTALLAZIONE BIT LINE www.bitline.it Il riscaldatore per pluviometro puo essere utilizzato per preservare il meccanismo basculante del pluviometro dal gelo o per sciogliere

Dettagli

MARCA MODELLO MATRICOLA n. Riferimento normativo. art.78, D.P.R 547/55. art.41, D.P.R 547/55. Circ. Min. Lav. n.103/80. Circ. Min. Lav. n.

MARCA MODELLO MATRICOLA n. Riferimento normativo. art.78, D.P.R 547/55. art.41, D.P.R 547/55. Circ. Min. Lav. n.103/80. Circ. Min. Lav. n. Attrezzatura specifica Contenuti Titolo scheda N.ro scheda BETONIERA GUIDA ADEMPIMENTI NORMATIVI VERIFICA AL RISPETTO NORMATIVO DI MACCHINA NON MARCATA "CE" BT VRn i.1.1 MARCA MODELLO MATRICOLA n Voce

Dettagli

Valvola 3/2, Serie ST Qn= 280 l/min raccordo a compressione attacco aria compressa uscita: G 1/8 Con ritorno a molla

Valvola 3/2, Serie ST Qn= 280 l/min raccordo a compressione attacco aria compressa uscita: G 1/8 Con ritorno a molla Valvole di controllo direzione 1 00108044 Tipo valvola a cassetto non lucchettabile principio di tenuta con chiusura a tenuta metallica Pressione di esercizio min/max -0,95 bar / 10 bar Temperatura ambiente

Dettagli

TIMER A MICROPROCESSORE 72X72 PER IMPASTATRICI

TIMER A MICROPROCESSORE 72X72 PER IMPASTATRICI SITEC Srl Elettronica Industriale Via Antonio Tomba, 5 Loc. Tomasoni 6078 Valdagno (VI) - ITALY Tel. +9 05 576 Fax. +9 05 9588 Internet: www.sitecsrl.it E-mail info@sitecsrl.it TIMER A MICROPROCESSORE

Dettagli

SCALE DOPPIE E SGABELLI: PICCOLO MANUALE DESCRITTIVO

SCALE DOPPIE E SGABELLI: PICCOLO MANUALE DESCRITTIVO Cosa c è da sapere sulle scale doppie Le scale doppie non devono superare i 5 metri di altezza 1. scala doppia a gradini o a pioli a un tronco di salita: è una scala che quando è pronta per l uso si sostiene

Dettagli

LISTA DELLE ATTREZZATURE DA ACQUISTARE PER IL SERVIZIO MENSA: DATI TECNICI INDICATIVI MENSA DIREZIONE

LISTA DELLE ATTREZZATURE DA ACQUISTARE PER IL SERVIZIO MENSA: DATI TECNICI INDICATIVI MENSA DIREZIONE INDICATIVI cucina abbattitore 1 ABBATTITORE di TEMPERATURA/ SURGELATORE 10 x GN 2/1 peso lordo 278 kg peso netto 248kg capacità: massima per ciclo (kg) 40; volume interno (l) 480; Guide GN2/1;EN2/1 600X800;

Dettagli

IL LAVORO ALLE MACCHINE

IL LAVORO ALLE MACCHINE IL LAVORO ALLE MACCHINE mola rotativa fissa troncatrice trapano portatile avvitatore pneumatico ponte sollevamento saldatrice elettrica apparecchiatura per smontaggio pneumatici equilibratrice Compressore

Dettagli

FILTRO DEFANGATORE Serie 9064

FILTRO DEFANGATORE Serie 9064 FILTRO DEFANGATORE Serie 9064 Filtro defangatore completamente in ottone; PN 10; Cartuccia filtrante defangatrice in acciaio inox 3/8"; Attacco per valvola sfiato aria automatica; Massima temperatura di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO MECCANICO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO MECCANICO Progettazione Disciplinare PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO MECCANICO LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI ANNO SCOLASTICO 2016/2017 CLASSI: 3MM Rev. 0 del 08-02-2016 pag. 1 di 10 Progettazione

Dettagli

Attuatore per controllo modulante AME 85QM

Attuatore per controllo modulante AME 85QM Attuatore per controllo modulante AME 85QM Descrizione L attuatore AME 85QM è utilizzato con valvole di controllo e di bilanciamento indipendenti dalla pressione di grosso diametro, le AB-QM DN 200 e DN

Dettagli

Data Sopralluogo. Operatori...

Data Sopralluogo. Operatori... Pagina 1di 7 Data Sopralluogo. Operatori........ Ragione sociale, P.IVA, indirizzo (timbro della ditta) Attività svolta........ dal.. Totale addetti. di cui: N... Operai in produzione N... Impiegati N....Lavoratori

Dettagli

Smontagomme per servizio mobile su ruote camion con cerchi da 13" a 27"

Smontagomme per servizio mobile su ruote camion con cerchi da 13 a 27 S 561 Smontagomme per servizio mobile su ruote camion con cerchi da 13" a 27" Smontagomme per servizio mobile su ruote camion, autobus e veicoli di trasporto su strada con cerchi da 13" a 27" (diametro

Dettagli

Istruzioni per l'uso

Istruzioni per l'uso Istruzioni per l'uso ÖWS/ATM-M: sistema di lavaggio cambio automatico per Mercedes- Benz Colore : 7015 Copyright H:Heinzer GmbH 1 Poiché la sostituzione dell'olio non comporta la pulizia del sistema, bensì

Dettagli

Elettrovalvole. CONDIZIONAMENTO INDUSTRIA RISCALDAMENTO

Elettrovalvole.  CONDIZIONAMENTO INDUSTRIA RISCALDAMENTO Le elettrovalvole sono valvole di intercettazione a controllo elettromeccanico impiegate nell automazione del controllo di fluidi e liquidi. Sono disponibili nel tipo ad azionamento indiretto (o servocomandate)

Dettagli

Scheda. Descrizione della macchina. La stozzatrice è una macchina usata per realizzare superfici. caratterizzata da una

Scheda. Descrizione della macchina. La stozzatrice è una macchina usata per realizzare superfici. caratterizzata da una Scheda 7 Lavorazione: Macchina: STOZZATURA STOZZATRICE Descrizione della macchina La stozzatrice è una macchina usata per realizzare superfici interne a spigoli vivi, partendo da fori pre-eseguiti. È una

Dettagli

FRESE. A Ponte A Bandiera. Tipologia:

FRESE. A Ponte A Bandiera. Tipologia: FRESE Tipologia: A Ponte A Bandiera Norme di riferimento UNI EN 953/00 ripari di protezione UNI EN 294/93 e 349/94 distanze di sicurezza UNI EN 1088/97 interblocchi di sicurezza CEI EN 60204-1 equipaggiamento

Dettagli

Indicazioni normative per macchine marcate CE. SPACCALEGNA a cuneo. SI NO Note:

Indicazioni normative per macchine marcate CE. SPACCALEGNA a cuneo. SI NO Note: Direzione Sanità Pubblica Settore Prevenzione sanitaria negli ambienti di vita e di lavoro CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE istituto per la meccanizzazione agricola Indicazioni normative per macchine

Dettagli

STORACELL ST 120-1E..

STORACELL ST 120-1E.. Istruzioni di installazione Accessorio N 616/3 6 720 6 277 I (00.02) OSW per gli accumuli a riscaldamento indiretto della serie STORACELL ST 120-1E.. e ST 160-1E.. 1 5 2 8 18 17 16 15 20 19 24 14 13 6

Dettagli

Barriere lame d aria. Harmony Vertical. Vantaggi

Barriere lame d aria. Harmony Vertical. Vantaggi Harmony Vertical barriera calda verticale per settore terziario Vantaggi Silenziosità Gittata fino a 7,5 m Nuovo design Installazione verticale Griglia di mandata orientabile Gamma Altezza: 2457 mm 3 versioni:

Dettagli

Scheda. Descrizione della macchina. chiamato: fresa (figura 1).

Scheda. Descrizione della macchina. chiamato: fresa (figura 1). Scheda 5 Lavorazione: Macchina: FRESATURA FRESATRICE Descrizione della macchina Le frese sono macchine utensili destinate alla lavorazione di superfici piane, di scanalature a profilo semplice o complesso,

Dettagli

Valvole di controllo direzione Azionamento elettrico Serie 740. Prospetto del catalogo

Valvole di controllo direzione Azionamento elettrico Serie 740. Prospetto del catalogo Valvole di controllo direzione Azionamento elettrico Serie 740 Prospetto del catalogo 2 Valvole di controllo direzione Azionamento elettrico Serie 740 Valvola 5/2, Serie 740 Qn = 700-950 l/min raccordo

Dettagli

Pedaliera. CaratteristiChe. opzioni. CertiFiCazioni

Pedaliera. CaratteristiChe. opzioni. CertiFiCazioni 6200 Pedaliera 6200 Pedaliera per comando ausiliario di macchine industriali. Interviene sul motore della macchina agendo su un interfaccia di potenza, come un contattore. CaratteristiChe Pulsante a fungo

Dettagli

Filtrazione. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO

Filtrazione.  CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO I filtri sono elementi indispensabili per proteggere pompe, valvole, disconnettori, riduttori di pressione da impurità (ruggine, residui di saldatura) o da corpi estranei presenti negli impianti. Possono

Dettagli

SCHEDA ADATTAMENTO RADIOCOMANDO

SCHEDA ADATTAMENTO RADIOCOMANDO SCHEDA ADATTAMENTO RADIOCOMANDO MATERIALE OCCORRENTE 1 Utensili ed attrezzatura o Cacciavite a stella piccolo o Taglierino (coltellino o taglia balze) o Saldatore elettrico per elettronica o Pistola per

Dettagli

S.R.L. Istruzioni IT05/06 MATRICOLA N

S.R.L. Istruzioni IT05/06 MATRICOLA N S.R.L. TAVOLA ROTANTE PIANTAGGIO E COLLAUDO VALVOLA Istruzioni IT05/06 MATRICOLA N.392548 Sommario Sommario... 2 1 - Introduzione... 3 1.1 Generalità... 3 1.2 Descrizione della macchina... 4 1.3 Principio

Dettagli

Piastra di cottura elettrica

Piastra di cottura elettrica Piastra di cottura elettrica 997-998 A C B Fig. 1 Fig. 2 Fig. 3 IT AVVERTENZE IMPORTANTI LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI PRIMA DELL USO. USANDO GLI APPARECCHI ELETTRICI È NECESSARIO PRENDERE LE OPPORTUNE

Dettagli

Pulsanti d emergenza. Diagramma di selezione. 19 Dispositivi di comando e segnalazione linea TIPO DI SEGNALAZIONE

Pulsanti d emergenza. Diagramma di selezione. 19 Dispositivi di comando e segnalazione linea TIPO DI SEGNALAZIONE Pulsanti d emergenza Diagramma di selezione TIPO DI SEGNALAZIONE Z nessuna F finestrato TIPO DI SBLOCCO P R B push-pull rotazione a serratura COLORE FUNGO 3 1 (funzione di EMERGENZA) nero (funzione STOP)

Dettagli

Norme tecniche per macchinari 1

Norme tecniche per macchinari 1 Legge federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro) Norme tecniche per macchinari 1 Visto l articolo 6 della legge federale del 12 giugno 2009 sulla sicurezza dei prodotti (LSPro; RS 930.11), le norme

Dettagli

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 automatic

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 automatic TAU STERIL 2000 Rev. 0 Pag. 1 di 5 Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Emissione: Approvazione: Ufficio Tecnico Direttore Generale TAU STERIL 2000 Rev. 0 Pag. 2 di 5 INDICE Numero Titolo Pagina 1 Avvertenze

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE :

CARATTERISTICHE TECNICHE : TRITACARNE DA BANCO INOX Carrozzeria, tramoggia e bocca in acciaio Inox AISI 304. Comandi con dispositivo N.V.R. ( No Volt Release ) che impedisce il riavvio automatico della macchina dopo una mancanza

Dettagli

Valvole di zona PN16. Il contatto di fine corsa sarà chiuso o aperto secondo la posizione della valvola. Contatto di fine corsa:

Valvole di zona PN16. Il contatto di fine corsa sarà chiuso o aperto secondo la posizione della valvola. Contatto di fine corsa: s 4 831.2 Valvole di zona PN16 a 2 e 3 vie I/SBC28.. I/SBC48.. I/VBZ.. I/XBZ.. Valvole a sfera per utilizzo in impianti di riscaldamento e refrigerazione. Corpo valvola in ottone, sfera in ottone cromato,

Dettagli

Libretto d istruzioni. Refrigeratore/ Riscaldatore/ Gasatore

Libretto d istruzioni. Refrigeratore/ Riscaldatore/ Gasatore Libretto d istruzioni Refrigeratore/ Riscaldatore/ Gasatore 1 PRECAUZIONI non aprire la macchina senza l intervento di un tecnico specializzato; inserire la spina fino infondo nella presa accertarsi che

Dettagli

stazione di pulizia e soffiaggio

stazione di pulizia e soffiaggio stazione di pulizia e soffiaggio stazione di pulizia e soffiaggio Aria nuova nella tua azienda Small Size Small Size versione base versione base Sportello con calamita ferma documenti Ripartitore aria

Dettagli

Miscelatori Termostatici OIOLI

Miscelatori Termostatici OIOLI Since 1960 Made in Italy Manuale di Installazione Miscelatori Termostatici OIOLI Art. 20522-TERM incasso doccia/vasca con deviatore a 3 vie MICRO Via Barro, 11 928045 Invorio (No) Italy NORME DI INSTALLAZIONE

Dettagli

Funzionamento apertura automatico in caso di fumo e segnale antincendio o mediante tasto di chiusura.

Funzionamento apertura automatico in caso di fumo e segnale antincendio o mediante tasto di chiusura. COMPONENTI PER L APERTURA DI EVACUATORI DI FUMO VERTICALI PIU CERNIERA IN BASSO AMMORTIZZATORI CON MOLLA DI SPINTA PIU ELETTROMAGNETE DI BLOCCO RILEVATORI FUMO E ALIMENTATORI CON BATTERIA IN TAMPONE CONTRO

Dettagli

Gru a rotazione elettrica CBE-MBE Integrazione del manuale uso e manutenzione GBA-GBP Pagina 1

Gru a rotazione elettrica CBE-MBE Integrazione del manuale uso e manutenzione GBA-GBP Pagina 1 Pagina 1 GRU A BANDIERA SERIE CBE - MBE ROTAZIONE ELETTRICA COLONNE U-V-Z INTEGRAZIONE DELLE ISTRUZIONI PER L USO DEL MANUALE DELLE GRU A BANDIERA SERIE GBA/GBP- CODICE MAN05MI03/4 PREMESSA Questa documentazione

Dettagli

MACCHINE PER LA RACCOLTA

MACCHINE PER LA RACCOLTA Disciplinare di Sicurezza 12a.01 MACCHINE PER LA RACCOLTA Raccoglitrici semoventi per pomodoro Revisione: del: 2.1 01/04/2008 Rev.: 2.1 Pagina 2 di 5 Controllo del documento Stato delle revisioni Rev.

Dettagli

Attuatori per piccole valvole

Attuatori per piccole valvole Attuatori per piccole valvole con corsa nominale di 5.5 mm 4 891 80130 80117 SSB... senza SSB...1 con Attuatori elettromeccanici per valvole VMP45..., VVP45... e VXP45... Corsa nominale da 5.5 mm Comando

Dettagli

ESPxx Elettrovalvole N.C. con riarmo manuale

ESPxx Elettrovalvole N.C. con riarmo manuale PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it ESPxx Elettrovalvole N.C. con riarmo manuale

Dettagli

MACCHINE PER LA PROTEZIONE DELLE COLTURE

MACCHINE PER LA PROTEZIONE DELLE COLTURE Disciplinare di Sicurezza 05f.01 MACCHINE PER LA PROTEZIONE DELLE COLTURE Impolveratrici portate e trainate Revisione: del: 3.0 29/09/2016 Data:29/09/2016 Documento: 05f.01 Disciplinare Impolveratrici

Dettagli

Gruppi di sicurezza antinquinamento per scaldacqua ad accumulo art. GS xx

Gruppi di sicurezza antinquinamento per scaldacqua ad accumulo art. GS xx Gruppi di sicurezza antinquinamento per scaldacqua ad accumulo art. GS xx Le norme in materia di installazione degli scaldacqua ad accumulo per uso domestico fissano l obbligo di adottare un gruppo di

Dettagli

Valvole termostatiche

Valvole termostatiche Valvole termostatiche EN215 N 65 Funzione Tra i dispositivi per la regolazione automatica della temperatura ambiente nei singoli vani, la testa termostatica con sensore a liquido è un sistema affidabile,

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE Aspiratore per trucioli TURBODUST

MANUALE USO E MANUTENZIONE Aspiratore per trucioli TURBODUST MANUALE USO E MANUTENZIONE Aspiratore per trucioli TURBODUST TURBODUST SOMMARIO CAPITOLO 1 - INFORMAZIONI GENERALI 1.1 - NOME DELLA MACCHINA 1.2 - INTRODUZIONE 1.3 - RICHIESTA RICAMBI 1.3.1 RICAMBI PRINCIPALI

Dettagli

MANUALE D USO, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Modulo ECOKAM

MANUALE D USO, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Modulo ECOKAM Gentile Cliente, La ringraziamo per avere scelto il modulo ECOKAM COMPARATO frutto di studi, ricerche ed esperienza a lungo maturata nel campo dell impiantistica termoidrosanitaria. Questo manuale costituisce

Dettagli

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/ Torino Tel Fax

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/ Torino Tel Fax INDICE ANALITICO PRESSOSTATI PRESSOSTATI PER AUTOCLAVE PRESSOSTATI CON CONTATTO IN COMMUTAZIONE PRESSOSTATI CONDOR PRESSOSTATI DIFFERENZIALI E DI SEGNALAZIONE TRASDUTTORI DI PRESSIONE E PRESSOSATI PER

Dettagli

PINZE IDRAULICHE PER CAPICORDA NON ISOLATI E CONNETTORI A C ARTICOLO SICUTOOL 206GK 9

PINZE IDRAULICHE PER CAPICORDA NON ISOLATI E CONNETTORI A C ARTICOLO SICUTOOL 206GK 9 ISTRUZIONI D USO 1/5 PINZE IDRAULICHE PER CAPICORDA NON ISOLATI E CONNETTORI A C ARTICOLO SICUTOOL 206GK 9 CARATTERISTICHE Pressione pompa max: 50 kn Valvola di massima pressione: sì Testa orientabile:

Dettagli

FT3 E2* La serie FT3-E2 si caratterizza. per le seguenti particolarità, a differenza della serie FT3-ES: portata pressoché uguale. alla serie CETOP 2;

FT3 E2* La serie FT3-E2 si caratterizza. per le seguenti particolarità, a differenza della serie FT3-ES: portata pressoché uguale. alla serie CETOP 2; La serie FT3-E2 si caratterizza FT3 E2* per le seguenti particolarità, a differenza della serie FT3-ES: portata pressoché uguale alla serie CETOP 2; pressione massima d esercizio 250 Bar; corpo pressoché

Dettagli

ABBEVERATOIO TERMOSORGENTE

ABBEVERATOIO TERMOSORGENTE ABBEVERATOIO TERMOSORGENTE -25 C 1300640 1300630 40 cm Tappo per la pulizia ed uscita dell acquaa altezza approssimativa 0,8-2 mt Base in cemento: h.20 cm. Tubo diam.20-30 cm Ascensione energia geotermica

Dettagli

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI Brava ONE OF ErP è la caldaia a bassa temperatura di ultima generazione per il riscaldamento e la produzione sanitaria dalle dimensioni estremamente compatte. Il controllo retroattivo della combustione

Dettagli

Valvole di zona 2 vie, 3 vie Serie VU02 - VU3 - VU4

Valvole di zona 2 vie, 3 vie Serie VU02 - VU3 - VU4 Valvole di zona vie, vie Serie VU0 - VU - VU4 Caratteristiche principali - Disponibili nelle versioni a vie, vie - Con possibilità di raccordo by-pass VU4 - Attacchi femmina DN /4 - - Pesi e ingombri ridotti

Dettagli

Manuale e Istruzioni d uso

Manuale e Istruzioni d uso Manuale e Istruzioni d uso Indice Manuale e Istruzioni d uso... 1 Indice... 1 Generalità... 1 Caratteristiche generali... 1 Descrizione... 2 Installazione e uso... 2 Esempio di installazione.... 3 Dimensioni...

Dettagli

R S P F rasato sporgente protetto fungo bianco rosso verde giallo blu arancio nero. 1 3 ghiera in plastica ghiera in metallo

R S P F rasato sporgente protetto fungo bianco rosso verde giallo blu arancio nero. 1 3 ghiera in plastica ghiera in metallo Pulsanti Diagramma di selezione TIPO PULSANTE PU pulsante PL pulsante luminoso R S P F rasato sporgente protetto fungo FORMA PULSANTE COLORE PULSANTE 2 3 4 5 giallo GHIERA DI FISSAGGIO 6 8 1 blu arancio

Dettagli

MC4000 Istruzioni per l'uso e la taratura

MC4000 Istruzioni per l'uso e la taratura MC4000 Istruzioni per l'uso e la taratura Indice Certificato di conformità. 3 Informazioni generali.. 4 Specifiche tecniche... 5 Principio di funzionamento..... 6 Schema idraulico...... 7 Schema elettrico.......

Dettagli

CANALE DA FUMO PER IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE

CANALE DA FUMO PER IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE 20027816-20025920 rev. 05-2010 CANALE DA FUMO PER IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE Verifiche tecniche 9101102931 XCAM01K ITALIANO Preparazione e pianificazione Prima di procedere

Dettagli

Collettore complanare Collettore complanare con coibentazione preformata

Collettore complanare Collettore complanare con coibentazione preformata CALEFFI www.caleffi.com Collettore complanare Collettore complanare con coibentazione preformata 38537 Serie 356 Funzione I collettori complanari sono tipicamente utilizzati per la distribuzione del fluido

Dettagli

RIELLO SC SUN SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE. gruppo di scambio termico solare

RIELLO SC SUN SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE. gruppo di scambio termico solare SOLARE TERMICO 9.14 11.2006 RIELLO SC SUN gruppo di scambio termico solare Riello offre soluzioni complete, di veloce installazione, a servizio dell accumulo solare, sul lato circuito primario solare,

Dettagli

Scheda di sintesi Sicurezza della fresatrice trinciatrice erpice rotante

Scheda di sintesi Sicurezza della fresatrice trinciatrice erpice rotante S.P.S.A.L. Dir. Dott. Vito Liberati Scheda di sintesi Sicurezza della fresatrice trinciatrice erpice rotante Cosa non fare Quali sono i principali rischi Cosa fare Gli infortuni nell'impiego della fresatrice,

Dettagli

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO Le check-list riportate di seguito riassumono, per ciascuna delle figure coinvolte nei controlli

Dettagli

SEGATRICI. A nastro (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Alternative (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Troncatrici

SEGATRICI. A nastro (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Alternative (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Troncatrici SEGATRICI Tipologia: A nastro (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Alternative (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Troncatrici Norme di riferimento UNI EN 953/00 ripari di protezione

Dettagli

POMPE DI CALORE da 3 a 540 kw

POMPE DI CALORE da 3 a 540 kw HYDROBOX, POMPA DI CALORE ARIA/ACQUA SPLIT-INVERTER (3.5 a 16 kw) ART. N. PV (CHF) IVA esclusa NIBE SPLIT è un sistema a pompa di calore moderno e completo che permette di risparmiare energia in modo efficace

Dettagli

Trasmettitori di pressione passivi

Trasmettitori di pressione passivi Trasmettitori di pressione passivi TM VANTAGGI PER I CLIENTI Segnale in uscita non amplificato Costruzione modulare dell hardware (diversi attacchi al processo ed elettrici combinabili) Regolazione manuale

Dettagli

POSA IN OPERA MODELLO TV22VMB - TV20VMB FOTOVOLTAICO ESTERNO

POSA IN OPERA MODELLO TV22VMB - TV20VMB FOTOVOLTAICO ESTERNO Video istruzioni POSA IN OPERA MODELLO TV22VMB - TV20VMB FOTOVOLTAICO ESTERNO Infilare spinetta A nera, collegata a connettore con 4 magneti circolari, in sede angolare tenda B (alimentazione tenda); collegare

Dettagli

Pressa idraulica D. Lgs. 81/08 All.V, D.P.R. 459/96 All.1, UNI EN 693/04

Pressa idraulica D. Lgs. 81/08 All.V, D.P.R. 459/96 All.1, UNI EN 693/04 2.4.12 Pressa idraulica D. Lgs. 81/08 All.V, D.P.R. 459/96 All.1, UNI EN 693/04 Macchina per la lavorazione a freddo della lamiera tramite l accostamento di un elemento mobile (punzone) a movimento alternativo

Dettagli

POMPA AIRMIX E POMPA PNEUMATICA A MOTORE DIFFERENZIALE FUNZIONAMENTO E MESSA IN SERVIZIO

POMPA AIRMIX E POMPA PNEUMATICA A MOTORE DIFFERENZIALE FUNZIONAMENTO E MESSA IN SERVIZIO l POMPA AIRMIX E POMPA PNEUMATICA A MOTORE DIFFERENZIALE FUNZIONAMENTO E MESSA IN SERVIZIO TRADUZIONE DELL'AVVERTENZA ORIGINALE IMPORTANTE: leggere attentamente tutti i documenti prima dello stoccaggio,

Dettagli

HELPY L300 GUIDA RAPIDA ALLA MESSA IN OPERA DEL COMBINATORE

HELPY L300 GUIDA RAPIDA ALLA MESSA IN OPERA DEL COMBINATORE HELPY L300 GUIDA RAPIDA ALLA MESSA IN OPERA DEL COMBINATORE HELPY L300 IMPIANTO COMPOSTO DA: - Combinatore HELPY L300 - Viva voce attivo per la cabina - Viva voce passivo con pulsante per il tetto - Viva

Dettagli

WHY CIFA. Pompe Carrellate

WHY CIFA. Pompe Carrellate WHY CIFA Pompe Carrellate WHY CIFA POMPE CARRELLATE I sistemi di pompaggio calcestruzzo Cifa sono il frutto della lunga esperienza in tutte le applicazioni del calcestruzzo. Sono studiati e prodotti nella

Dettagli

Escavatori, Pale caricatrici frontali, Terne e Autoribaltabili a cingoli

Escavatori, Pale caricatrici frontali, Terne e Autoribaltabili a cingoli Escavatori, Pale caricatrici frontali, Terne e Autoribaltabili a cingoli A) CORSO PER UTILIZZO ESCAVATORE/PALA A CARICAMENTO FRONTALE I contenuti del corso saranno conformi a quanto previsto dall Allegato

Dettagli

%# ## & # ' # ( '" # # ( " " # 3/01/ 2' #4/" #4/ $ 5$67 "# ### : ; $& /01' # ## ( # # 5 " $ %/015 # 5" & (/ 2 <= 1 #0*& "9. $ "#/01/ 2 0?

%# ## & # ' # ( ' # # (   # 3/01/ 2' #4/ #4/ $ 5$67 # ### : ; $& /01' # ## ( # # 5  $ %/015 # 5 & (/ 2 <= 1 #0*& 9. $ #/01/ 2 0? ! " ## %# ## & # ' # ( '" # # ( ###)*"( " " # +, %-&%./01%-&%./ 2 3/01/ 2' #4/" #4/ 567 "# ###89.09. : ; # " & /01' # ## ( # # 5 " 0*& "9.0% # %/015 # 5" #0*& "9.0 & (/ 2 #5#? 1 #0*& "9. "#/01/

Dettagli

Istruzioni per il montaggio

Istruzioni per il montaggio Istruzioni per il montaggio Indicazioni importanti sulle Istruzioni per il montaggio VOSS Per ottenere dai prodotti VOSS un rendimento ottimale e la massima sicurezza di funzionamento, è importante rispettare

Dettagli

MDS /116 ID ELETTROVALVOLA DI COMMUTAZIONE SERIE 10 VERSIONE MODULARE ISO p max 350 bar Q max 50 l/min ESEMPIO APPLICATIVO PRESTAZIONI

MDS /116 ID ELETTROVALVOLA DI COMMUTAZIONE SERIE 10 VERSIONE MODULARE ISO p max 350 bar Q max 50 l/min ESEMPIO APPLICATIVO PRESTAZIONI 41 251/116 ID MDS3 ELETTROVALVOLA DI COMMUTAZIONE VERSIONE MODULARE ISO 4401-03 p max 350 bar Q max 50 l/min PIANO DI POSA PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO ISO 4401-03-02-0-05 (CETOP 4.2-4-03-350) 40.5 33 30.2

Dettagli

* Aprifinestra per evacuatori di fumo di gradi dimensioni con angolo apertura 90 /100

* Aprifinestra per evacuatori di fumo di gradi dimensioni con angolo apertura 90 /100 KIT COMPONENTI PER APERTURA AUTOMATICA EVACUATORI DI FUMO VERTICALI CON CERNIERA IN BASSO AMMORTIZZATORI CON MOLLA MECCANICA E SISTEMA DI BLOCCO TRAMITE ELETTROMAGNETE E RILEVATORE DI FUMO TEMPERATURA

Dettagli

Gli addolcitori Manta sono costruiti nel rispetto del Decreto 25/2012 del Ministero della Salute

Gli addolcitori Manta sono costruiti nel rispetto del Decreto 25/2012 del Ministero della Salute ADDOLCITORI - Idrodinamici I VANTAGGI FUNZIONAMENTO IDRAULICO, COMPLETAMENTE AUTOMATICO INSTALLAZIONE SEMPLIFICATA AL MASSIMO E IN SITUAZIONI DI SPAZIO ECCEZIONALMENTE ESIGUO, ADDIRITTURA SOTTO LAVELLO

Dettagli

Istruzioni per il montaggio

Istruzioni per il montaggio Istruzioni per il montaggio Indicazioni importanti sulle Istruzioni per il montaggio VOSS Per ottenere dai prodotti VOSS un rendimento ottimale e la massima sicurezza di funzionamento, è importante rispettare

Dettagli

ART. COD. 140 MIXER MATERIALI / MATERIALS OTTONE / BRASS CROMATURA / CHROME PLATING UNI EN 248

ART. COD. 140 MIXER MATERIALI / MATERIALS OTTONE / BRASS CROMATURA / CHROME PLATING UNI EN 248 SCHEDA TECNICA TECHNICAL FEATURES ART. COD. E100 180 210 140 MIXER 145 Ø 50 MATERIALI / MATERIALS OTTONE / BRASS CROMATURA / CHROME PLATING UNI EN 248 Via L. Galvani 8 25064 Gussago (BS) Italy Tel. +39-030

Dettagli

EOLO Extra 24/30 kw HP EXTRA Intra 24/30 kw HP

EOLO Extra 24/30 kw HP EXTRA Intra 24/30 kw HP 32 EOLO Extra 24/3 kw HP EXTRA Intra 24/3 kw HP Caldaie murali istantanee, a condensazione, a camera stagna e tiraggio forzato in versione da esterno (Extra) e da incasso (Intra) ANTAGGI La condensazione

Dettagli

Stazione di lavaggio. Manuale d uso

Stazione di lavaggio. Manuale d uso Stazione di lavaggio Manuale d uso Sommario Norme di Sicurezza... 3 Introduzione... 4 Caratteristiche tecniche... 4 1. Parti del FLUSH ONE PLUS... 5 1.1 Stazione di lavaggio... 5 1.2 Kit F1-HVAC cod. 05108086...

Dettagli

MACCHINE PER LA MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI

MACCHINE PER LA MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI Disciplinare di Sicurezza 08.01 MACCHINE PER LA MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI Trattorini da giardinaggio ad asse Revisione: del: 3.2 01/04/2008 Rev.: 3.2 Pagina 2 di 5 Controllo del documento Stato delle

Dettagli

Controlli e Diagnostica V651 & V652

Controlli e Diagnostica V651 & V652 FAEP 2000 srl file: 0032.wpd, Rev. 04 del 23 luglio 2005 pag. 1 Controlli e Diagnostica V651 & V652 1 Condizioni di alimentazione dell aria a monte della macchina: Verificare che il compressore a monte

Dettagli

FLOWX3 F111 Sensore di flusso per installazione in carico F111 Il sensore di flusso in acciaio inossidabile tipo F111 è caratterizzato da elevata robu

FLOWX3 F111 Sensore di flusso per installazione in carico F111 Il sensore di flusso in acciaio inossidabile tipo F111 è caratterizzato da elevata robu FLOWX3 F111 Sensore di flusso per installazione in carico F111 Il sensore di flusso in acciaio inossidabile tipo F111 è caratterizzato da elevata robustezza e resistenza meccanica applicate alla tipologia

Dettagli