Prestazioni di accuratezza e precisione del sistema Accu-Chek Aviva. Introduzione. I. ACCURATEZZA Metodo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prestazioni di accuratezza e precisione del sistema Accu-Chek Aviva. Introduzione. I. ACCURATEZZA Metodo"

Transcript

1 Prestazioni di accuratezza e precisione del sistema Accu-Chek Aviva Introduzione L accuratezza del sistema è stata valutata in base allo standard ISO 15197:2003. Il sangue capillare di soggetti a cui è stato diagnosticato il diabete è stato ottenuto da un centro diabetico esterno. Questi risultati sono stati confrontati con valori di riferimento ottenuti utilizzando il metodo esochinasi modificato in maniera da fornire valori simili a quelli delle analisi di laboratorio sul plasma. I. ACCURATEZZA Metodo Per l esecuzione del test sono state utilizzate le strisce reattive per la determinazione della glicemia nel sangue Accu-Chek Aviva. All esecuzione del test sono stati destinati due strumenti di misurazione della glicemia Accu-Chek Aviva con un solo lotto di strisce reattive. In conformità allo standard ISO, i risultati ottenuti dallo strumento di misurazione della glicemia devono rientrare nei seguenti intervalli per ciascuno strumento utilizzato per il test, come illustrato nella seguente tabella. % di campioni Concentrazione di glucosio (mg/dl) Concentrazione di glucosio (mmol/l) 5 <50 <2, ,8 4, ,4 6, ,7 11, ,2 16, ,7 22,2 5 >400 >22,2 Dai due strumenti Accu-Chek Aviva utilizzati sono stati raccolti rispettivamente 101 risultati e 99 risultati. La concentrazione di glucosio è stata alterata artificialmente per i campioni inferiori a 50 mg/dl (2,8 mmol/l) e maggiori di 400 mg/dl (22,2 mmol/l).

2 Risultati Il lotto del test della glicemia Accu-Chek Aviva è stato analizzato con regressione lineare e i risultati sono riassunti nella seguente tabella per il codice lotto Scala N Coeff. angolare Intercetta Coefficiente di correlazione (r) Errore stand. IC coeff. angolare IC intercetta mg/dl 200 0,965 5,8 0,995 10,1 (0,952,0,978) (3,1, 8,5) mmol/l 200 0,965 0,3 0,995 0,6 (0,952,0,978) (0,2, 0,5) Il lotto dimostra un eccellente correlazione con tutti i valori prossimi al valore ottimale di 1,000. La seguente figura illustra il grafico della regressione lineare. Glicemia capillare vs riferimento Strisce reattive Accu-Chek Aviva, lotto (N = 200) Risultato della misurazione del glucosio con Accu-Chek Aviva (mg/dl) y = 0,965x + 5,8 r r = = 0,995 Errore stand. stand = 10,1 IC coeff. angolare IC intercetta Risultato della misurazione del glucosio di riferimento simile a quello delle analisi di laboratorio sul plasma (mg/dl) I dati capillari per il codice lotto di strisce reattive Accu-Chek Aviva sono stati analizzati con regressione lineare e il risultato è riassunto come segue: per il sistema di monitoraggio della glicemia Accu-Chek Aviva, la regressione mostra un coefficiente angolare di 0,965 con intervallo di confidenza al 95 % da (0,952, 0,978). L intercetta è di 5,8 mg/dl (0,3 mmol/l). I dati presentati dimostrano una correlazione eccellente con un valore di 0,995 dove 1,000 è il valore ottimale. Non sono stati trovati valori statistici anomali.

3 Le seguenti tabelle illustrano la distorsione ottenuta con la striscia reattiva Accu-Chek Aviva utilizzando il codice lotto n di strisce reattive. Risultati inferiori a 75 mg/dl (4,2 mmol/l) Entro ± 5 mg/dl (Entro ± 0,28 mmol/l) Entro ± 10 mg/dl (Entro ± 0,56 mmol/l) Entro ± 15 mg/dl (Entro ± 0,83 mmol/l) 22 / 34 (65 %) 34 / 34 (100 %) 34 / 34 (100 %) Risultati maggiori di o pari a 75 mg/dl (4,2 mmol/l) Entro ±5 % Entro ±10 % Entro ±15 % Entro ±20 % 103/166 (62 %) 155/166 (93 %) 166/166 (100 %) 166/166 (100 %) L accuratezza minima accettabile per i risultati prodotti da un sistema di monitoraggio della glicemia viene definita come segue: il novantacinque percento (95 %) dei singoli risultati delle misurazioni del glucosio devono rientrare entro ± 15 mg/dl (± 0,83 mmol/l) dai risultati ottenuti con le procedure di misurazione del produttore per concentrazioni di glucosio inferiori a 75 mg/dl (4,2 mmol/l) ed entro ± 20 % per concentrazioni di glucosio superiori a 75 mg/dl (4,2 mmol/l). Il sistema di monitoraggio della glicemia Accu-Chek Aviva è conforme ai requisiti di accuratezza ISO La totalità dei 200 campioni (100 %) rientra nei criteri di prestazioni minimi accettabili. L intervallo di valori di esochinasi ottenuti con il metodo di laboratorio modificato in maniera da fornire valori simili a quelli delle analisi sul plasma è compreso tra 25,7 e 460,9 mg/dl (tra 1,4 e 25,6 mmol/l). II. PRECISIONE INTERMEDIA Introduzione Lo scopo dello studio era di determinare la precisione intermedia del sistema di misurazione della glicemia Accu-Chek Aviva utilizzando tre lotti di strisce reattive Accu-Chek Aviva e tre livelli della soluzione di controllo Accu-Chek Aviva. La precisione intermedia è definita come la precisione tra i risultati di misurazioni ottenuti utilizzando la stessa metodologia su misurandi identici e nello stesso luogo ma dove altre variabili quali operatore, strumenti, calibrazione, condizioni ambientali e/o intervalli di tempo sono differenti. 1

4 Metodo A questo studio sono stati destinati dieci strumenti di misurazione della glicemia Accu-Chek Aviva. Sono stati utilizzati tre lotti di strisce reattive Accu-Chek Aviva destinando allo studio dieci flaconi di ciascun lotto. Da ogni flacone è stata prelevata una striscia reattiva che è quindi stata inserita nello strumento designato. La soluzione di controllo è stata applicata alla striscia reattiva. Il processo è stato ripetuto per ciascuno strumento nell'arco di dieci giorni, per ciascun livello della soluzione di controllo e per ciascun lotto di strisce. Risultati Per ciascuna soluzione di controllo sono state eseguite dieci misurazioni diverse su dieci strumenti di misurazione della glicemia Accu-Chek Aviva. In totale, sui tre lotti di strisce sono state eseguite trenta misurazioni diverse. Da queste trenta misurazioni è stata selezionata la DS mediana o il CV mediano ed è stato utilizzato un metodo non parametrico per stabilire un intervallo di confidenza intorno alla DS mediana. La seguente tabella elenca i risultati di precisione intermedi ottenuti utilizzando soluzioni di controllo Accu-Chek Aviva e strisce reattive Accu-Chek Aviva: Risultati inferiori a 75 mg/dl (4,2 mmol/l) Scala Livello soluzione di controllo Media DS mediana Intervallo di confidenza al 95 % (DS) (mg/dl) ,3 (1,2, 1,6) (mmol/l) 1 2,2 0,074 (0,070, 0,082) Risultati maggiori di 75 mg/dl (4,2 mmol/l) Scala Livello soluzione di controllo Media DS mediana CV mediano (%) Intervallo di confidenza al 95 % (DS) (mg/dl) ,3 2,0 (2,2, 2,8) ,5 1,5 (4,1, 5,5) (mmol/l) 2 6,5 0,14 2,0 (0,14, 0,15) 3 16,9 0,25 1,5 (0,23, 0,31)

5 III. RIPETIBILITÀ Introduzione Lo scopo dello studio era di determinare la ripetibilità del sistema di misurazione della glicemia Accu-Chek Aviva utilizzando tre lotti di strisce reattive Accu-Chek Aviva. La ripetibilità è definita come precisione tra i risultati di misurazioni indipendenti eseguite entro un breve intervallo di tempo utilizzando la stessa metodologia su misurandi identici, nello stesso luogo e con lo stesso operatore, utilizzando lo stesso strumento. 1 Metodo A questo studio sono stati destinati dieci strumenti di misurazione della glicemia Accu-Chek Aviva. È stata consentita la degradazione del glucosio in un campione di sangue venoso, a cui è stata aggiunta poi una soluzione di glucosio concentrato per ottenere diverse concentrazioni di glicemia. Una volta raggiunta la stabilità del campione di sangue manipolato, la misurazione è stata eseguita su ciascuno dei dieci strumenti di misurazione del glucosio e i risultati sono stati annotati. Le misurazioni del sangue sono state completate in un giorno. Da ogni flacone è stata prelevata una striscia reattiva che è quindi stata inserita nello strumento designato. Il sangue è stato applicato alla striscia reattiva. Il processo è stato ripetuto dieci volte per ciascuno strumento per ciascun livello di sangue venoso alterato. Il processo è stato quindi ripetuto per gli altri due lotti di strisce, per un totale di trenta misurazioni diverse. Risultati Da queste trenta diverse misurazioni è stata calcolata la DS mediana o il CV mediano ed è stato utilizzato un metodo non parametrico per calcolare un intervallo di confidenza per la DS mediana. La seguente tabella elenca i risultati di ripetibilità ottenuti utilizzando sangue venoso manipolato: Risultati inferiori a 75 mg/dl (4,2 mmol/l) Scala Media DS mediana Intervallo di confidenza al 95 % (DS) mg/dl 38 1,6 (1,5, 1,8) mmol/l 2,1 0,10 (0,08, 0,10)

6 Risultati maggiori di 75 mg/dl (4,2 mmol/l) Scala Media DS mediana CV % mediano Intervallo di confidenza al 95 % (DS) mg/dl 107 3,0 2,8 (2,6, 3,3) 143 3,7 2,6 (3,0, 4,9) 245 4,9 2,0 (4,4, 5,5) 341 7,5 2,2 (6,6, 8,9) mmol/l 6,0 0,16 2,8 (0,14, 0,20) 7,9 0,21 2,6 (0,16, 0,29) 13,6 0,26 2,0 (0,25, 0,29) 18,9 0,41 2,2 (0,36, 0,50) CONCLUSIONI Il sistema Accu-Chek Aviva è conforme ai requisiti di accuratezza dello standard ISO Lo standard ISO non prevede requisiti per precisione intermedia e ripetibilità. 1 ISO 15197:2003(E) ACCU-CHEK and ACCU-CHEK AVIVA are trademarks of Roche Roche Diagnostics. All rights reserved

Introduzione. Il sistema Accu-Chek Aviva Connect. Perché è importante misurare la glicemia regolarmente? w AVVERTENZA

Introduzione. Il sistema Accu-Chek Aviva Connect. Perché è importante misurare la glicemia regolarmente? w AVVERTENZA Indice Introduzione...3 Capitolo 1: Il nuovo sistema...5 Capitolo 2: Controllo di funzionalità...13 Capitolo 3: Test della glicemia...19 Capitolo 4: Impostazioni del misuratore...29 Capitolo 5: Revisione

Dettagli

Grazie per aver scelto il Sistema Iris SMART. Si prega di leggere attentamente questa Guida prima dell uso per essere certi dell utilizzo corretto.

Grazie per aver scelto il Sistema Iris SMART. Si prega di leggere attentamente questa Guida prima dell uso per essere certi dell utilizzo corretto. Grazie per aver scelto il Sistema Iris SMART. Si prega di leggere attentamente questa Guida prima dell uso per essere certi dell utilizzo corretto. Grazie per aver scelto il Sistema Iris SMART. Si prega

Dettagli

ACCU-CHEK. Aviva Nano. Gebrauchsanweisung Manuel d utilisation Manuale per l uso Gebruiksaanwijzing

ACCU-CHEK. Aviva Nano. Gebrauchsanweisung Manuel d utilisation Manuale per l uso Gebruiksaanwijzing ACCU-CHEK Aviva Nano BLUTZUCKERMESSGERÄT / LECTEUR DE GLYCÉMIE / STRUMENTO PER LA MISURAZIONE DELLA GLICEMIA / BLOEDGLUCOSEMETER Gebrauchsanweisung Manuel d utilisation Manuale per l uso Gebruiksaanwijzing

Dettagli

CONVEGNO REGIONALE AMD-SID La Persona con Diabete al centro Ferrara 11-12 Ottobre 2013

CONVEGNO REGIONALE AMD-SID La Persona con Diabete al centro Ferrara 11-12 Ottobre 2013 CONVEGNO REGIONALE AMD-SID La Persona con Diabete al centro Ferrara 11-12 Ottobre 2013 Dispositivi medico-diagnostici in vitro nel diabete: stato dell arte Ruolo del Farmacista Angela Ricci Frabattista

Dettagli

REATTIVI E DIAGNOSTICI PER DIABETICI

REATTIVI E DIAGNOSTICI PER DIABETICI Pagina 7 di 24 REATTIVI E DIAGNOSTICI PER DIABETICI Aventi diritto Portatori di diabete mellito e soggetti a rischio di cui alla L. 115/87. Affetti da iperinsulinismo. modalità di prescrizione In relazione

Dettagli

Glucometro ibgstar TM

Glucometro ibgstar TM DAL SITO WWW.BGSTAR.IT Glucometro ibgstar TM L innovativo ibgstar TM è un glucometro che si collega direttamente all iphone e all ipod touch, per gestire il diabete con tranquillità in qualsiasi momento

Dettagli

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Il monitoraggio Il principale strumento per monitorare l

Dettagli

Sonicaid. Lactate Pro TM

Sonicaid. Lactate Pro TM Sonicaid Lactate Pro TM 1.IL PRODOTTO IN BREVE 1.I Descrizione Il Lactate Pro è un dispositivo che rileva la concentrazione di lattato nel sangue, per la sua precisione, praticità ed economia di esercizio

Dettagli

EDUCAZIONE DEI PAZIENTI IN TERAPIA CON MICROINFUSORE CON L USO DI SOFTWARE DEDICATI

EDUCAZIONE DEI PAZIENTI IN TERAPIA CON MICROINFUSORE CON L USO DI SOFTWARE DEDICATI EDUCAZIONE DEI PAZIENTI IN TERAPIA CON MICROINFUSORE CON L USO DI SOFTWARE DEDICATI Paola Ponzani U.O. Diabetologia - ASL 3 Genovese Bocca di Magra 4 giugno 2010 Abilità tecniche nella gestione del microinfusore

Dettagli

INCERTEZZA DI MISURA

INCERTEZZA DI MISURA L ERRORE DI MISURA Errore di misura = risultato valore vero Definizione inesatta o incompleta Errori casuali Errori sistematici L ERRORE DI MISURA Errori casuali on ne si conosce l origine poiche, appunto,

Dettagli

PROBABILITÀ E DECISIONI IN MEDICINA: I TEST DIAGNOSTICI

PROBABILITÀ E DECISIONI IN MEDICINA: I TEST DIAGNOSTICI Università degli Studi di Padova CICLO DI LEZIONI SCIENZE DI BASE PER I DOTTORATI DI RICERCA DELL AREA MEDICA Anno accademico 2005-06 Temi di Statistica ed Epidemiologia PROBABILITÀ E DECISIONI IN MEDICINA:

Dettagli

Sistema ma pe la det r la deter ina minazione della glice licemi mia MANUALE PER L USO

Sistema ma pe la det r la deter ina minazione della glice licemi mia MANUALE PER L USO Sistema per la determinazione della glicemia MANUALE PER L USO Funzioni principali di BGStar Non richiede l uso di un codice: BGStar non richiede l inserimento di un codice. Inserire una striscia reattiva

Dettagli

Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE. Sostituisce il manuale dell utente

Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE. Sostituisce il manuale dell utente Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE Sostituisce il manuale dell utente AW 06641602B Data rev.: 04/2013 Indice: Conoscere il tuo sistema 1 Test del glucosio nel sangue 5 Abbinamento

Dettagli

IL SEGRETARIO (dott.ssa Alessandra Forgiarini)

IL SEGRETARIO (dott.ssa Alessandra Forgiarini) FEDERFARMA FRIULI VENEZIA GIULIA UNIONE REGIONALE TITOLARI DI FARMACIA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Circolare n. 094/11 Trieste, 29 giugno 2011 Alle Farmacie delle province di Gorizia Pordenone Trieste Udine

Dettagli

Innovazione tecnologica: Valutazione e riconoscimento tariffario

Innovazione tecnologica: Valutazione e riconoscimento tariffario Innovazione tecnologica: Valutazione e riconoscimento tariffario Salvatore Caputo Istituto di Medicina Interna e Geriatria Servizio di Diabetologia Università Cattolica del Sacro Cuore Policlinico A. Gemelli

Dettagli

Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE

Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE AW 06635802A Data rev.: 12/2010 Indice Conoscere il tuo sistema 1 Impostazione di data e ora e calibrazione dello strumento 4 Test del glucosio

Dettagli

APPROPRIATEZZA DELLA DIAGNOSTICA DI LABORATORIO: PROFILI PER LA DIAGNOSI E IL FOLLOW UP DEL DIABETE MELLITO ESAMI QUANDO E PERCHE

APPROPRIATEZZA DELLA DIAGNOSTICA DI LABORATORIO: PROFILI PER LA DIAGNOSI E IL FOLLOW UP DEL DIABETE MELLITO ESAMI QUANDO E PERCHE APPROPRIATEZZA DELLA DIAGNOSTICA DI LABORATORIO: PROFILI PER LA DIAGNOSI E IL FOLLOW UP DEL DIABETE MELLITO ESAMI QUANDO E PERCHE Dr. Gaiti Dario Reggio Emilia 08.05.2013 Sintomi+ PG >200 mg/dl oppure

Dettagli

PER UN SISTEMA COMPLETO PER L'ESECUZIONE E LA GESTIONE DELLE MISURAZIONE DELLA GLICEMIA IN AMBITO OSPEDALIERO

PER UN SISTEMA COMPLETO PER L'ESECUZIONE E LA GESTIONE DELLE MISURAZIONE DELLA GLICEMIA IN AMBITO OSPEDALIERO Allegato A LOTTO 4 PER UN SISTEMA COMPLETO PER L'ESECUZIONE E LA GESTIONE DELLE MISURAZIONE DELLA GLICEMIA IN AMBITO OSPEDALIERO La fornitura per questo lotto comprende un Service per un sistema completo

Dettagli

Guida Accu-Chek Squilibri metabolici nelle persone con diabete: una situazione a rischio.

Guida Accu-Chek Squilibri metabolici nelle persone con diabete: una situazione a rischio. Guida Accu-Chek Squilibri metabolici nelle persone con diabete: una situazione a rischio. Cara lettrice, caro lettore, Indice nelle persone affette da diabete si possono sempre verificare pericolosi squilibri

Dettagli

DIABETE E AUTOCONTROLLO

DIABETE E AUTOCONTROLLO DIABETE E AUTOCONTROLLO Sì, gestire il diabete è possibile. Il monitoraggio della glicemia fa parte della terapia generale del diabete. Grazie all autocontrollo, potete misurare il livello di glicemia

Dettagli

Descrizione del sottosistema clinico

Descrizione del sottosistema clinico Progetto Casa intelligente per una longevità attiva ed indipendente dell'anziano DGR 1464, 7/11/2011 Ambient-Aware LIfeStyle tutor, Aiming at a BETter Health (Tutoraggio dello stile di vita basato sulla

Dettagli

Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE. Sostituisce il Manuale d istruzioni

Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE. Sostituisce il Manuale d istruzioni Sistema di monitoraggio della glicemia GUIDA PER L UTENTE Sostituisce il Manuale d istruzioni AW 06636202A Data rev.: 12/2010 Contenuto: Conoscere il tuo sistema 1 Impostazione dello strumento 4 Test della

Dettagli

Soluzioni degli Esercizi del Parziale del 30/06/201 (Ippoliti-Fontanella-Valentini)

Soluzioni degli Esercizi del Parziale del 30/06/201 (Ippoliti-Fontanella-Valentini) Soluzioni degli Esercizi del Parziale del 30/06/201 (Ippoliti-Fontanella-Valentini) Esercizio 1 In uno studio sugli affitti mensili, condotto su un campione casuale di 14 monolocali nella città nella città

Dettagli

Smart Pix SOFTWARE. Manuale per l uso

Smart Pix SOFTWARE. Manuale per l uso Smart Pix SOFTWARE Manuale per l uso Manuale per l uso del software Accu-Chek Smart Pix Edizione: dicembre 2011 Roche Diagnostics GmbH 2011 Tutti i diritti riservati ACCU-CHEK, ACCU-CHEK AVIVA, ACCU-CHEK

Dettagli

IL DIABETE MELLITO NON INSULINODIPENDENTE (NIDDM) GESTIONE DA PARTE DEL MMG

IL DIABETE MELLITO NON INSULINODIPENDENTE (NIDDM) GESTIONE DA PARTE DEL MMG IL DIABETE MELLITO NON INSULINODIPENDENTE (NIDDM) GESTIONE DA PARTE DEL MMG A cura di Marco Pietro Mazzi e Maria Chiara Cressoni (SIMG-FIMMG ASL 22) PREMESSA Nella gestione del paziente diabetico l obiettivo

Dettagli

Glucometro Wireless. MyGlucoHealth. Manuale d uso. Modello MGH-BT1 Rev 7-6.14/IT/it. mg/dl mostrato di seguito mmol/l anche disponibile

Glucometro Wireless. MyGlucoHealth. Manuale d uso. Modello MGH-BT1 Rev 7-6.14/IT/it. mg/dl mostrato di seguito mmol/l anche disponibile Glucometro Wireless MyGlucoHealth Manuale d uso mg/dl mostrato di seguito mmol/l anche disponibile 0459 Modello MGH-BT1 Rev 7-6.14/IT/it INFORMAZIONE IMPORTANTE MyGlucoHealth offre alle persone diabetiche

Dettagli

OraSure Technologies, Inc. 1745 Eaton Avenue, Bethlehem, PA 18018-1799 Phone: (610) 882-1820 (800) 869-3538 (USA) Fax: (610) 882-1830 www.orasure.

OraSure Technologies, Inc. 1745 Eaton Avenue, Bethlehem, PA 18018-1799 Phone: (610) 882-1820 (800) 869-3538 (USA) Fax: (610) 882-1830 www.orasure. OraSure Technologies, Inc. 1745 Eaton Avenue, Bethlehem, PA 1818-1799 Phone: (61) 882-182 (8) 869-3538 (USA) Fax: (61) 882-183 www.orasure.com SALIVA ALCOHOL TEST Istruzioni sul prodotto per A15 Codice

Dettagli

VOICE. Sistema Di Controllo Della Glicemia. Manuale del proprietario

VOICE. Sistema Di Controllo Della Glicemia. Manuale del proprietario VOICE Sistema Di Controllo Della Glicemia Manuale del proprietario Italiano Gentile utente del sistema FORA Diamond VOICE: Grazie per avere acquistato il sistema di controllo della glicemia FORA Diamond

Dettagli

istruzioni per l uso GL44 Codefree mmol/l MISURATORE DI GLICEMIA Passo dopo passo Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer.com 89077 Ulm, Germany

istruzioni per l uso GL44 Codefree mmol/l MISURATORE DI GLICEMIA Passo dopo passo Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer.com 89077 Ulm, Germany mmol/l istruzioni per l uso GL44 I Codefree SEMPLI Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer.com 89077 Ulm, Germany DA ARE US CE germanl engineering MISURATORE DI GLICEMIA Passo dopo passo Indice 1

Dettagli

Lecteur de glycémie intelligent et sans fil ihealth TM (BG5) MANUEL DE L UTILISATEUR

Lecteur de glycémie intelligent et sans fil ihealth TM (BG5) MANUEL DE L UTILISATEUR IT Lecteur de glycémie intelligent et sans fil ihealth TM (BG5) MANUEL DE L UTILISATEUR Table des matières INTRODUZIONE CONTENUTI DELLA CONFEZIONE REQUISITI PER LA CONFIGURAZIONE DESTINAZIONE D USO Come

Dettagli

Quale rapporto fra incertezza di misura e limite legislativo

Quale rapporto fra incertezza di misura e limite legislativo Quale rapporto fra incertezza di misura e limite legislativo Stefania Balzamo Servizio di Metrologia Ambientale ISPRA XV Congresso nazionale Chimica dell Ambiente e dei Beni Culturali Società Chimica Italiana

Dettagli

(accuratezza) ovvero (esattezza)

(accuratezza) ovvero (esattezza) Capitolo n 2 2.1 - Misure ed errori In un analisi chimica si misurano dei valori chimico-fisici di svariate grandezze; tuttavia ogni misura comporta sempre una incertezza, dovuta alla presenza non eliminabile

Dettagli

10 CONTROLLO STATISTICO DELLA QUALITÀ

10 CONTROLLO STATISTICO DELLA QUALITÀ 10 CONTROLLO STATISTICO DELLA QUALITÀ 10.2.2 Il controllo di un processo Considerazioni sulle carte di controllo A fianco del numero di elementi non conformi delle carte di controllo p e pn e del numero

Dettagli

Modalità d analisi, limiti e potenzialità del file dati AMD 2004 Fabio Pellegrini, Maria Chiara Rossi

Modalità d analisi, limiti e potenzialità del file dati AMD 2004 Fabio Pellegrini, Maria Chiara Rossi Modalità d analisi, limiti e potenzialità del file dati AMD 2004 Fabio Pellegrini, Maria Chiara Rossi Centro Studi e Ricerche AMD Laboratorio di Epidemiologia Clinica del Diabete e dei Tumori Consorzio

Dettagli

istruzioni per l uso GL50 Codefree mg/dl 3 IN 1 MISURATORE DI GLICEMIA passo dopo passo Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer.

istruzioni per l uso GL50 Codefree mg/dl 3 IN 1 MISURATORE DI GLICEMIA passo dopo passo Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer. mg/dl istruzioni per l uso GL50 I Codefree SEMPLI Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer.com 89077 Ulm, Germany DA ARE US CE germanl engineering 3 IN 1 MISURATORE DI GLICEMIA passo dopo passo Indice

Dettagli

Dott.ssa Ilaria Barchetta

Dott.ssa Ilaria Barchetta Dott.ssa Ilaria Barchetta Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche Sapienza Università di Roma Diverse evidenze sperimentali hanno dimostrato una influenza diretta della vitamina D non solo

Dettagli

IL DIABETE GESTAZIONALE

IL DIABETE GESTAZIONALE IL DIABETE GESTAZIONALE dott.ssa Annamaria Nuzzi Ambulatorio Diabete e Gravidanza S.S.D. Diabetologia e Malattie del Metabolismo A.S.L. CN2 sede di Alba e Canale Resp.. Dott.ssa A. Rosatello COS E IL DIABETE

Dettagli

Lineamenti di econometria 2

Lineamenti di econometria 2 Lineamenti di econometria 2 Camilla Mastromarco Università di Lecce Master II Livello "Analisi dei Mercati e Sviluppo Locale" (PIT 9.4) Aspetti Statistici della Regressione Aspetti Statistici della Regressione

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

GUIDA PER LE PROVE FUNZIONALI E PER LA CLASSIFICAZIONE DEL DIABETE E ALTRE FORME DI INTOLLERANZA AL GLUCOSIO

GUIDA PER LE PROVE FUNZIONALI E PER LA CLASSIFICAZIONE DEL DIABETE E ALTRE FORME DI INTOLLERANZA AL GLUCOSIO DIPARTIMENTO DI MEDICINA DI LABORATORIO GUIDA PER LE PROVE FUNZIONALI E PER LA CLASSIFICAZIONE DEL DIABETE E CODICE: IOP.CPOsan.09 REV 6 del 06/07/10 Pag. 1 di 5 1. SCOPO E APPLICABILITA Scopo di questa

Dettagli

istruzioni per l uso GL50 Codefree mmol/l 3 IN 1 MISURATORE DI GLICEMIA passo dopo passo Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer.

istruzioni per l uso GL50 Codefree mmol/l 3 IN 1 MISURATORE DI GLICEMIA passo dopo passo Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer. mmol/l istruzioni per l uso GL50 I Codefree SEMPLI Beurer GmbH Söflinger Straße 218 www.beurer.com 89077 Ulm, Germany DA ARE US CE germanl engineering 3 IN 1 MISURATORE DI GLICEMIA passo dopo passo Indice

Dettagli

Sistema di monitoraggio della glicemia. Manuale per l'utente. Istruzioni per l'uso

Sistema di monitoraggio della glicemia. Manuale per l'utente. Istruzioni per l'uso Sistema di monitoraggio della glicemia Manuale per l'utente Istruzioni per l'uso Sistema di monitoraggio della glicemia Manuale per l'utente 1 Grazie per aver scelto OneTouch! Il sistema di monitoraggio

Dettagli

Convalida Analitica Corso intensivo Teorico-pratico

Convalida Analitica Corso intensivo Teorico-pratico FOCUSED COURSE Convalida Analitica Corso intensivo Teorico-pratico 10 Novembre 2010 MILANO - Crowen Plaza Milan City A tutti i partecipanti sarà consegnato: File elettronico "NewReglin 5.2" A tutti i partecipanti

Dettagli

Esercizio 1 Istogrammi

Esercizio 1 Istogrammi ESERCIZI DI CONTROLLO QUALITÀ Esercizio 1 Istogrammi Viene controllata una dimensione di un particolare meccanico, campionando 5 esemplari. Le misure danno i seguenti risultati (in mm): 1, 11, 1, 1, 11,9

Dettagli

Capitolo 12 La regressione lineare semplice

Capitolo 12 La regressione lineare semplice Levine, Krehbiel, Berenson Statistica II ed. 2006 Apogeo Capitolo 12 La regressione lineare semplice Insegnamento: Statistica Corso di Laurea Triennale in Economia Facoltà di Economia, Università di Ferrara

Dettagli

Statistica Medica. Verranno presi in esame:

Statistica Medica. Verranno presi in esame: Statistica Medica Premessa: il seguente testo cerca di riassumere e rendere in forma comprensibile ai non esperti in matematica e statistica le nozioni e le procedure necessarie a svolgere gli esercizi

Dettagli

ESITI DIALOGO TECNICO

ESITI DIALOGO TECNICO PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA IN REGIME DI SERVICE DI HARDWARE E SOFTWARE GESTIONALE PER DIAGNOSTICA DI LABORATORIO DECENTRATO PRESSO LE SEDI PERIFERICHE DELL A.S.L. AL E DELL A.S.L. AT E REATTIVI,

Dettagli

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Pagina 1 di 40 RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Nel periodo di luglio-ottobre 2001 sono state eseguite 2500 prove per verificare il funzionamento dello strumento FoodLab,

Dettagli

IL DATA MANAGEMENT NELLA PRATICA CLINICA. Dott.ssa Silvia Acquati U.O. di Endocrinologia e Malattie Metaboliche Direttore Dott. M.

IL DATA MANAGEMENT NELLA PRATICA CLINICA. Dott.ssa Silvia Acquati U.O. di Endocrinologia e Malattie Metaboliche Direttore Dott. M. IL DATA MANAGEMENT NELLA PRATICA CLINICA Dott.ssa Silvia Acquati U.O. di Endocrinologia e Malattie Metaboliche Direttore Dott. M. Nizzoli RUOLO DEL COMPENSO GLICEMICO The Diabetes control and complications

Dettagli

Un primo passo verso PAT. Un applicazione di controllo preventivo

Un primo passo verso PAT. Un applicazione di controllo preventivo Un primo passo verso PAT Un applicazione di controllo preventivo Sommario Situazione iniziale: linea di produzione con controllo peso off-line Cambiamento vs. una linea con controllo peso automatico on-line

Dettagli

infopia Co. Ltd. 891, Hogye-dong, Dongan-Gu, Anyang, Kyunggi, 431-080, Korea

infopia Co. Ltd. 891, Hogye-dong, Dongan-Gu, Anyang, Kyunggi, 431-080, Korea infopia Co. Ltd. 891, Hogye-dong, Dongan-Gu, Anyang, Kyunggi, 431-080, Korea Obelis S.A. Bd. General Wahis 53 1030 Brussels, Belgium Tel:+(32) 2.732.59.54 Fax:+(32) 2.732.60.03 E-mail:mail@obelis.net Lancette

Dettagli

VIAGGI SICURI * CON VALORI SICURI. Diabete e guida

VIAGGI SICURI * CON VALORI SICURI. Diabete e guida VIAGGI SICURI * CON VALORI SICURI Diabete e guida Diabete e guida: qual è il problema? Se è vero che le persone con diabete non causano più incidenti del normale automobilista medio, il diabete è per loro

Dettagli

Classificazione e Definizione del Diabete Mellito

Classificazione e Definizione del Diabete Mellito Università degli Studi di Roma Tor Vergata Classificazione e Definizione del Diabete Mellito Davide Lauro Centro di Riferimento Diabete di Tipo 2 d.lauro@uniroma2.it La parola Diabete deriva dal verbo

Dettagli

Smart Pix SISTEMA DI GESTIONE DEL DIABETE. Manuale per l uso

Smart Pix SISTEMA DI GESTIONE DEL DIABETE. Manuale per l uso Smart Pix SISTEMA DI GESTIONE DEL DIABETE Manuale per l uso Manuale per l uso del sistema di gestione del diabete Accu-Chek Smart Pix Edizione: aprile 2014 2014 Roche Diagnostics Tutti i diritti riservati

Dettagli

Lineamenti di econometria 2

Lineamenti di econometria 2 Lineamenti di econometria 2 Camilla Mastromarco Università di Lecce Master II Livello "Analisi dei Mercati e Sviluppo Locale" (PIT 9.4) Regressione con Variabili Dummy Regressione con Variabili Dummy La

Dettagli

GRAVIDANZA test. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante.

GRAVIDANZA test. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. GRAVIDANZA test MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Il paziente deve

Dettagli

MY SMART HEALTH: una soluzione per migliorare la salute ed il benessere dei cittadini

MY SMART HEALTH: una soluzione per migliorare la salute ed il benessere dei cittadini MY SMART HEALTH: una soluzione per migliorare la salute ed il benessere dei cittadini Giovanni Bruno Responsabile Innovazione e Ricerca SER&Practices, spin-off Università di Bari 1 10 maggiori cause di

Dettagli

Che cos è l indice glicemico?

Che cos è l indice glicemico? Per valutare le caratteristiche degli alimenti contenenti carboidrati per ciò che riguarda la risposta glicemica, negli anni 90 è stato introdotto il concetto di INDICE GLICEMICO Che cos è l indice glicemico?

Dettagli

Statistica descrittiva: prime informazioni dai dati sperimentali

Statistica descrittiva: prime informazioni dai dati sperimentali SECONDO APPUNTAMENTO CON LA SPERIMENTAZIONE IN AGRICOLTURA Statistica descrittiva: prime informazioni dai dati sperimentali La statistica descrittiva rappresenta la base di partenza per le applicazioni

Dettagli

Metrologia e gestione dei laboratori di misura e prova

Metrologia e gestione dei laboratori di misura e prova M di conferma metrologica Obiettivi generali Accrescere la competenza e le abilità del personale operante all interno dei laboratori e del controllo qualità Fornire un quadro completo ed esaustivo di tutte

Dettagli

Avviso per la Sicurezza

Avviso per la Sicurezza Avviso per la Sicurezza PRODOTTO: Nova StatStrip Sistema di Monitoraggio del Glucosio per uso ospedaliero Avviso per la Sicurezza: 01-11SS DATA: 2011-05-02 AVVISO URGENTE PER LA SICUREZZA Nova StatStrip

Dettagli

Se il mio alunno avesse il diabete

Se il mio alunno avesse il diabete Se il mio alunno avesse il diabete Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma Ufficio XIII Ambito territoriale per la provincia di Parma 1 Questo opuscolo nasce

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI PER LA LA GESTIONE DELLA CRISI EPILETTICA PROLUNGATA A SCUOLA

INDICAZIONI GENERALI PER LA LA GESTIONE DELLA CRISI EPILETTICA PROLUNGATA A SCUOLA INDICAZIONI GENERALI PER LA LA GESTIONE DELLA CRISI EPILETTICA PROLUNGATA A SCUOLA 1. MANIFESTAZIONI DELLA CRISI EPILETTICA La maggior parte delle crisi in persone con epilessia nota non rappresenta una

Dettagli

Congresso Nazionale Congiunto SIMMESN e SIMGePeD. Malattie genetico-metaboliche tra tecnologia e assistenza 27-29 Ottobre 2011, Bologna

Congresso Nazionale Congiunto SIMMESN e SIMGePeD. Malattie genetico-metaboliche tra tecnologia e assistenza 27-29 Ottobre 2011, Bologna Congresso Nazionale Congiunto SIMMESN e SIMGePeD Malattie genetico-metaboliche tra tecnologia e assistenza 27-29 Ottobre 2011, Bologna Controllo Qualità L'analisi è un procedimento metrologico che ha lo

Dettagli

DIABETE MELLITO DIABETE MELLITO: EPIDEMIOLOGIA

DIABETE MELLITO DIABETE MELLITO: EPIDEMIOLOGIA HOME DIABETE MELLITO Dr. Alessandro Bernardini DIABETE MELLITO: EPIDEMIOLOGIA DIABETE MELLITO Il diabete di tipo 1 si può manifestare a qualsiasi età, ma c'è un netto aumento nel periodo della pubertà

Dettagli

Il confronto fra proporzioni

Il confronto fra proporzioni L. Boni Il rapporto Un rapporto (ratio), attribuendo un ampio significato al termine, è il risultato della divisione di una certa quantità a per un altra quantità b Il rapporto Spesso, in maniera più specifica,

Dettagli

Manuale d uso. Software di gestione del diabete Versione 3.01. Visualizzazione risultati dello strumento. Consultazione delle statistiche dei trend

Manuale d uso. Software di gestione del diabete Versione 3.01. Visualizzazione risultati dello strumento. Consultazione delle statistiche dei trend Manuale d uso Visualizzazione risultati dello strumento Consultazione delle statistiche dei trend Personalizzazione delle impostazioni dello strumento Memorizzazione di più utenti Software di gestione

Dettagli

Analisi cliniche extra laboratorio

Analisi cliniche extra laboratorio Indice 1. Chimica Omnia srl 2. Analisi cliniche extra laboratorio 3. Dove siamo? 4. Perché la scelta di Fatti il test 5. Cosa è Fatti il test 6. Caratteristiche 7. Affidabilità 8. Innovazione del progetto

Dettagli

Condizioni e fattori di rischio di DMT2

Condizioni e fattori di rischio di DMT2 Condizioni e fattori di rischio di DMT2 IFG o IGT o pregresso diabete gestazionale Età >45 anni, specie se con BMI >25 od obesità centrale Età 25) e una o più fra le seguenti

Dettagli

Relazioni statistiche: regressione e correlazione

Relazioni statistiche: regressione e correlazione Relazioni statistiche: regressione e correlazione È detto studio della connessione lo studio si occupa della ricerca di relazioni fra due variabili statistiche o fra una mutabile e una variabile statistica

Dettagli

Valutazione dell IG di Frollini tradizionali e preparati con farina con l aggiunta del % di Freno SIGI.

Valutazione dell IG di Frollini tradizionali e preparati con farina con l aggiunta del % di Freno SIGI. Valutazione dell IG di Frollini tradizionali e preparati con farina con l aggiunta del % di Freno SIGI. Premessa L'indice glicemico (IG) di un alimento, definito come l'area sotto la curva (AUC) della

Dettagli

L importanza della biologia individuale nell impiego clinico dei marcatori di neoplasia ovarica Federica Braga

L importanza della biologia individuale nell impiego clinico dei marcatori di neoplasia ovarica Federica Braga L importanza della biologia individuale nell impiego clinico dei marcatori di neoplasia ovarica Federica Braga Scuola di Specializzazione in Biochimica Clinica e Cattedra di Biochimica Clinica e Biologia

Dettagli

GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE

GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE Procedura Operativa 11/02/11 Pag. 1 di 8 GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE PER MISURAZIONI E MONITORAGGI 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli /

Dettagli

Il diabete gestazionale

Il diabete gestazionale Il diabete gestazionale informazioni per la gestante Cosa è il diabete gestazionale? Con il termine di diabete gestazionale (DG) si definisce un disordine della regolazione del glucosio di entità variabile,

Dettagli

Istantanea Set 28, 2013 - Ott 25, 2013 (28 giorni)

Istantanea Set 28, 2013 - Ott 25, 2013 (28 giorni) PAGINA 1 DI 28 Istantanea Set 28, 2013 - Ott 25, 2013 (28 giorni) Glicemia PERIODO DI REFERTAZIONE SELEZIONATO Test 44% Sopra valore stabilito 41% Nel target 15% Sotto valore stabilito Deviazione standard

Dettagli

MD-09-01-DL/DSp rev.0 Pag. 1 di 12. Sigla.. Sede. Pag... di... 7. REQUISITI TECNICI

MD-09-01-DL/DSp rev.0 Pag. 1 di 12. Sigla.. Sede. Pag... di... 7. REQUISITI TECNICI Pag. 1 di 12 7. REQUISITI TECNICI L ispettore tecnico deve compilare l intestazione della propria check list con i dati pertinenti dell organizzazione. A fine visita, deve consegnare all ispettore di sistema

Dettagli

Momento educativo durante la degenza. Valutazione delle sue conoscenze rispetto alla malattia e del comportamento a rispetto della dieta

Momento educativo durante la degenza. Valutazione delle sue conoscenze rispetto alla malattia e del comportamento a rispetto della dieta I compiti e le competenze dell infermiere nei confronti del diabetico ospedalizzato vanno al di là del l aspetto puramente assistenziale ma rappresentano un caposaldo del momento formativo ed educativo

Dettagli

mg/dl mostrato di seguito mmol/l anche disponibile Modello MGH-BT1 Rev 7-6.14/IT/it

mg/dl mostrato di seguito mmol/l anche disponibile Modello MGH-BT1 Rev 7-6.14/IT/it mg/dl mostrato di seguito mmol/l anche disponibile Modello MGH-BT1 Rev 7-6.14/IT/it INFORMAZIONE IMPORTANTE MyGlucoHealth o re alle persone diabetiche un modo facile e veloce di misurare e auto-monitorare

Dettagli

Limiti di legge. 152/1999 ): 5 ug/l A. Superficiali nel 2008 (Decreto 367/2003): 0,2 ug/l

Limiti di legge. 152/1999 ): 5 ug/l A. Superficiali nel 2008 (Decreto 367/2003): 0,2 ug/l Limiti di legge Acque Potabili (D.Lgs 3/00): 5 ug/l A. Superficiali e Sotterranee(D.Lgs 5/999 ): 5 ug/l A. Superficiali nel 008 (Decreto 367/003): 0, ug/l La stima della ripetibilità intermedia (S I )

Dettagli

Schema di accreditamento e Norma ISO/IEC 17025:2005

Schema di accreditamento e Norma ISO/IEC 17025:2005 1 Schema di accreditamento e Norma ISO/IEC 17025:2005 Flavio Banfi ITALCERT Viale Sarca 336 20126 Milano banfi@italcert.it Cos è la certificazione? 2 La certificazione di conformità è l azione attestante

Dettagli

MODULO PER LA GESTIONE DEI RESI

MODULO PER LA GESTIONE DEI RESI MODULO PER LA GESTIONE DEI RESI Clienti, prodotti, categorie merceologiche e stabilimenti di produzione. Difetti, tipologia difetti, test ed esiti finali di verifica. Raggruppamento dei test loro in schede

Dettagli

ISO/IEC 17025 :2005 Requisiti Tecnici

ISO/IEC 17025 :2005 Requisiti Tecnici Sistemi di gestione di Qualità: certificazione (UNI EN ISO 9001:2008) ed accreditamento (UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005) ISO/IEC 17025 :2005 Requisiti Tecnici Ferrara, 11 Maggio 2011 Rita Settimo Arpa Ferrara

Dettagli

Corso Master: (Febbraio Giugno 2009) (52 ore d aula) In collaborazione con: Presenta il: FORMAZIONE SPECIALISTI DELLE MISURE

Corso Master: (Febbraio Giugno 2009) (52 ore d aula) In collaborazione con: Presenta il: FORMAZIONE SPECIALISTI DELLE MISURE FORMAZIONE SPECIALISTI DELLE MISURE Studio dei principi e dell'applicazione delle metodologie tecniche ed organizzative per la qualità dei prodotti, dei servizi e discipline connesse. In collaborazione

Dettagli

Argomenti di Patologia Clinica Esami della funzione renale Rene e laboratorio Perché esaminare la funzionalità renale? Per identificare le disfunzioni renali Per diagnosticare le patologie renali Per monitorare

Dettagli

LABORATORI ANALISI ASP. Verifica e miglioramento continuo della qualità per l esecuzione di ogni esame

LABORATORI ANALISI ASP. Verifica e miglioramento continuo della qualità per l esecuzione di ogni esame Pag.1 di 9 OGGETTO VERIFICA E MIGLIORAMENTO CONTINUO DELLA QUALITÀ PER L ESECUZIONE DI OGNI ESAME Redazione Verifica Approvazione Funzione Data Firma Funzione Data Firma Funzione Data Firma DIRIGENTI BIOLOGI/MEDICI

Dettagli

Stat Profile CCX Critical Care Xpress

Stat Profile CCX Critical Care Xpress Stat Profile CCX Critical Care Xpress Semplicemente la miglior soluzione strumentale e gestionale dell emogasanalisi e dei parametri biochimici d urgenza Stat Profile CCX Critical Care Xpress PIU TEST...

Dettagli

Inferenza statistica

Inferenza statistica Inferenza statistica L inferenza statistica è un insieme di metodi con cui si cerca di trarre una conclusione sulla popolazione in base ad informazioni ricavate da un campione. Inferenza statistica: indurre

Dettagli

Manuale d'uso BGStar. Un unica soluzione per la terapia del diabete. Consulenza a 360 gradi.

Manuale d'uso BGStar. Un unica soluzione per la terapia del diabete. Consulenza a 360 gradi. Manuale d'uso BGStar Un unica soluzione per la terapia del diabete. Consulenza a 60 gradi. Domande sul diabete? bbiamo risposte per ogni situazione della vostra vita: insulina, penne da insulina e ora

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO SQ UNI EN ISO 9001:2000 - Certificato CSQ 9122 ASLB. LABORATORIO DI SANITÀ PUBBLICA Pagina 1 di 25

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO SQ UNI EN ISO 9001:2000 - Certificato CSQ 9122 ASLB. LABORATORIO DI SANITÀ PUBBLICA Pagina 1 di 25 LABORATORIO DI SANITÀ PUBBLICA Pagina di 5 INDICE. SCOPO pag.. CAMPO DI APPLICAZIONE pag. 3. DEFINIZIONI pag. 4. RESPONSABILITÀ pag. 5 5. MODALITÀ OPERATIVE pag. 6 5. Validazione primaria pag. 7 5. Validazione

Dettagli

Trattare come prodotto potenzialmente infettivo.

Trattare come prodotto potenzialmente infettivo. ISTRUZIONI PER L USO VITROS Immunodiagnostic Products Confezione dei reagenti Anti-HIV 1+2 ahiv 124 1850 Impiego Per la valutazione qualitativa in vitro degli anticorpi diretti contro il virus dell immunodeficienza

Dettagli

L analisi statistica

L analisi statistica Statistica medica per IMS / 1 L analisi statistica Statistica medica per IMS / 2 Esempio (de Gans et al. NEJM 2002, 347: 1549-56) Esito Desametazone Trattamento Placebo Totale Sfavorevole Favorevole Totale

Dettagli

Carta del rischio cardiovascolare

Carta del rischio cardiovascolare donne diabetiche Identificato il colore, leggere nella legenda a fianco il livello di rischio. donne non diabetiche Identificato il colore, leggere nella legenda a fianco il livello di rischio. uomini

Dettagli

Avv. Ernesto de Sanctis Avv. Andrea Esposito Via Assarotti 13/1-16122 GENOVA Tel.: 010/2543619 - Fax.: 010/2543140

Avv. Ernesto de Sanctis Avv. Andrea Esposito Via Assarotti 13/1-16122 GENOVA Tel.: 010/2543619 - Fax.: 010/2543140 TRIBUNALE AMMINISTRATIVO DELLA REGIONE LIGURIA Ricorso in materia di appalti pubblici di forniture sanitarie con istanza di sospensiva per la ADG Associazione per l aiuto al Diabete Giovanile ONLUS, C.F.

Dettagli

La direttiva 98/79/CE: applicazione e classificazione dei dispositivi per diagnostica in vitro

La direttiva 98/79/CE: applicazione e classificazione dei dispositivi per diagnostica in vitro La direttiva 98/79/CE: applicazione e classificazione dei dispositivi per diagnostica in vitro European Diagnostic Manufacturers Association Natale Bova QA Manager Instrumentation Laboratory EDMA Regulatory

Dettagli

STUDIO EPIDEMIOLOGICO MERCATO ITTICO DI Milano

STUDIO EPIDEMIOLOGICO MERCATO ITTICO DI Milano STUDIO EPIDEMIOLOGICO MERCATO ITTICO DI Milano Dr Ranghieri Dr Malandra Elaborazione a cura della Sorveglianza Epidemiologica Lombarda (IZSLER) Gennaio 2014 Studio epidemiologico Mercato Ittico Al Mercato

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO Prodotti per immunodiagnostica VITROS Confezione di reagente 25-OH Vitamina D totale Prodotti per immunodiagnostica VITROS Calibratori 25-OH Vitamina D totale 684 2894 684 2893 Impiego previsto Solo per

Dettagli

Caso clinico 2. Pz. di 50 anni, obeso (IMC: 32Kg/mq) Familiarità per diabete mellito. Asintomatico. Glicemia plasmatica di 130 mg/dl.

Caso clinico 2. Pz. di 50 anni, obeso (IMC: 32Kg/mq) Familiarità per diabete mellito. Asintomatico. Glicemia plasmatica di 130 mg/dl. Caso clinico 1 Pz di 15 anni, di sesso femminile, lievemente sottopeso (IMC: 18Kg/mq). Manifesta nausea, vomito, dolori addominali, poliuria, polidipsia e dispnea. Nel giro di poche ore, manifesta obnubilamento

Dettagli

3. Piano di lavoro: - applicazione di alcune semplici procedure, con il confronto tra le diverse soluzioni possibili nell ambito del programma SPSS

3. Piano di lavoro: - applicazione di alcune semplici procedure, con il confronto tra le diverse soluzioni possibili nell ambito del programma SPSS Per utilizzare SPSS sui PC dell aula informatica occorre accedere come: ID: SPSS Password: winidams Testo rapido di consultazione: Fideli R. Come analizzare i dati al computer. ed. Carocci, Urbino, 2002.

Dettagli

Analizza/Confronta medie. ELEMENTI DI PSICOMETRIA Esercitazione n. 7-8-9-107. Test t. Test t. t-test test e confronto tra medie chi quadrato

Analizza/Confronta medie. ELEMENTI DI PSICOMETRIA Esercitazione n. 7-8-9-107. Test t. Test t. t-test test e confronto tra medie chi quadrato Analizza/Confronta medie ELEMENTI DI PSICOMETRIA Esercitazione n. 7-8-9-107 t-test test e confronto tra medie chi quadrato C.d.L. Comunicazione e Psicologia a.a. 2008/09 Medie Calcola medie e altre statistiche

Dettagli

RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE

RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE Quando si considerano due o più caratteri (variabili) si possono esaminare anche il tipo e l'intensità delle relazioni che sussistono tra loro. Nel caso in cui

Dettagli