CENTRO SCIENZE MOTORIE BERNSTEIN LUNGADIGE ATTIRAGLIO, VERONA 045/

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CENTRO SCIENZE MOTORIE BERNSTEIN LUNGADIGE ATTIRAGLIO, 34 37124 VERONA 045/8300454"

Transcript

1 CENTRO SCIENZE MOTORIE BERNSTEIN LUNGADIGE ATTIRAGLIO, VERONA 045/

2 DUE POTENTI FARMACI: Esercizio fisico e alimentazione 2 ALIMENTAZIONE E INTEGRAZIONE ALIMENTARE 20 LA VALUTAZIONE POSTURALE 25 PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE DA SOVRACCARICO NELL ALLENAMENTO 31 LA VALUTAZIONE BIOMECCANICA DEL CALCIATORE 39 PREVENIRE L OSTEOPOROSI 41 LA VALUTAZIONE BIOMECCANICA DEL CICLISTA E LA REGOLAZIONE DELLA BICICLETTA 54 LA RIEDUCAZIONE DELLA SPALLA 58 LA PREPARAZIONE ATLETICA DEL CALCIATORE: Il preparatore atletico, ruolo e competenze 64

3 "#$%# &' )#*+, -. / )#### ##### "### 0)### ' 1. ++#2 & - / " # 5 & &9 :-

4 9: 5 $%#&' %' 9 &1;<- 9& ##%-. 8 & - = = &-&>'- = < = &=<=- ' & - 5 8? & - 8 & - / & - 8 9:8 8 A 5 9: ' " B#$+# =8 $" = $%#&' %# ' &)*+, - "

5 5 1;<? 1;< 8 1;<%* &%%*- 1;<8 & - $ $*.#&& $ &5<<- C 8 8 5<<8 B* )##DE 2 #$* '%#"&'*"##' &%B#$",,1-'9 : E. $ 2 8., &-. #, 5 & -%#*? F 2. & - < G %

6 . & - <. & -2 = $ 2 = ) < $ $ & = 1?- &- < H 9: ' $2 $ ' I8 8 8 ' 9J: / 2 8 &?$ K - 0)# & - " 9 :. 82 & %#$"#$"#LE$)- )

7 /$% % 11M1 ++#H NO 1 <1 A A H HPQ H. " DQD<;3= H ++ H I%"B&-;H <'5 1 ; ++% % 1 <1 A A 'H H H ) ++#IB%'B)%$B)+ B /AH H 1' ;D ++%, AH H /AH H 1';D ++% 0 35D;R 5S;KH H ; ++I"'++$B + 35D;R AH $ H' H HKM==+0+IB'"+)$%# # =1 N A' US++ 3M=1 == $HH H H =M?++#I"'B$B0 AK D?/A<11M AH H H +0,I0')"$0, " =1 MAH H#)H M?++I#'B+#$B+) % AH HH $ H' ;; A=MA; +00I,0'B0"$B0) ) = / H$ H H K H5?M++"I"0')"0$)%) B 35D;R 3K1? 1H $ H' H H HM==++)I,"'#+"$#+0, GN$ ' H +0#II#,$# 0 M;/ = NK?N++I%')0$B) + <A1Q/3?N K?N++I%'BB$,) # Q<R ; NH ' Q M1<+0%I",'B)$B" == H M==+0%I)'%+$%+) ;Q R =11M 1 H H H?N++I%'#$# " AH HH =M?+0"I,'%)$), % 35H55 AH H H KM==+0%I)'%0,$%+# )?Q;Q R = AH H H 5 H K$ H5?M +00I"+'",+$"0% B

8 B ;H A K M1S AH H H $H ' M==+0+IB'0#$0#, 0 5S 13?N H ' ++#I#'"+#$%#% + 3 M=R 1=SN K H ' M==++IBB'#+0$#% "# < " M<Q R $ KN T=++I"'""$"0 " 1AH H H /AH H 1';D ++% "" 111M?A Q? N,#$,+$ H$K?N++I"')#)$) "%;M M R;? N B#$B+H$K H =M1+0+IB%'"%0$")" ") =1 A 'H HH H?N++"I)'$N "B 5 ;3A? AR H H = ++"I)"'0B$#0 ", H H MF H++IB'00$0+# < K K S?M 15 ++I%)'%+$%"# "+ R H H $HK. MF H++"I,',+$0B %# 35?NK = ++"I+',#$,#B % 31/H=5= $ N K H Q? H MF H++#I%'),$," % Q?NK '; HMF?N K3 'R UR Q++"I'"B"$"+B %" <MAA 1 N K=MAH++IB'?)+$?B, %% D=1SH$;K << < NK ' $ = +0+I%+',%$,%B %) = H5<< HH H < 1 ++I%',"$+ %B M51H <?N 'H Q 3; M ++#IB"'")$""% %, AH H $ H H 5?M+0BI"%'B#)$B" %0/H=<MA 5 KHN K?N++I"'"B$"" %+ M?5 < = HN. HM==++IB0'B"$B, )# AH H$ K ++I""0',,%$,,0 AH H$ 5?M++I")'%,$),

9 ) D;R 5S 1 H H HQ < 1++I)'0%$+ )" R $;Q;?N '; HMF?N K++I#'""+$"B0 1 KQN K 5<<< 1+00I'B"$B0 )) D<<QHA? QN O =MAH+00I)%'?)",$?)% )B? 1 < HN K1/ +0+I%%'"$" ), <QHA QD R $N K= +00I#0'0%$00 )0 3=R 5 5$K NH H H )+ 1? KN H K3M+0,I+)'%%$%%% B# ;11M AH H H H M==+0+IB'")+#$")+0 B MA13R =3 HK' B AH K= 3 F NK?N ++I%'"#$"#, B% K$; 13NK3/? N HK'N B) M3D5< A H H Q =M?++"I"0'#,$0 BB A$; H = +0'+)'0$" B, 1M;D1 ' H H M3M +,#I)'",$",0 B0 = H K / HF B+ H<3KR R K K HKT/ HF ++I)' 0",$0%,# K$; ++I+'")$"00, <QK 3AH H / AH H 1';D ++%, <A MAH H N /AH H 1';D ++%," R AAH H / AH H 1';D ++%,% S /A</ =N'K+0)$++# ++I"'B#$,#,) /KHD3 <A H H M = / N K $ ' 0

10 ,, =?K / N H N S?Q3J AH HH H' 5;=5? K$ H=M?+00I0'"%#$"),+ D=1/H13 NH ' H$ ; AH+0+I0'"#)$"% 0# / N HK $ 0 3 M=?H1S $ NH KM ++I%B'")$"B ' ++#I+'""$ "+ A?N$ '?N +0+I'"+$"", 0% =H?$H N M3 ++"IB'#"$" 0) 11 < H$ NM AH S ++I"'%B$%, 0B N$ A Q ++I,%',+$0+ 0, F$D<M<H?M? K $ H KM1 1AH+0+I),')0$B 00?H1S3 M=A N ++#I"#')B$) 0+ H/ $ N H M ++"I%0'A$A, +# %$+0 + K HK'NH HA Q ++I,)'""$"%" + KDR 1$ N ++I"')$"B +" < =<1 MF QH N H H3M ++IB'$) +% D = QMR QHK K H =M?+,+I#',%$,"" +) H H' ;= ; HM==++)I,"',+$0% +B =1 / H HN H H?N++#I')B$,% +, D=1;Q R /H13 $$N H K' H$ M==++IBB')")$)% +0 <MM5S 13R KQ 'KT M==++IBB'"+)$" AK D?3/ AH H'KQG1 ++"I00'%#$ %#) ## S 3M<3SM?N H H K H H=M1++%I,"',#$,% # / N HO =M1++#IB)'##$#" # A /AH H 1';D ++% +

11 #" A Q1 MS O KQEO H?N++I"'+%$## #% 1=MQD;R =H HH +0+IB#')$"" #) D Q1 F ++#I%B'%$%B #B 5?33OQ= /Q K ')$H ++"I#'%B$%B0 #, K=133/ ' H ++"I"'B$) #0 H / AH H 1';D ++% #+ R 5K AHN H 5?M ++"I"+'B0%$B+# # = / H HHH N $ HN 5?M++"I"+'B,,$B0" /A<SQ?M M==+0I%,')")$)"0 Q<R 5 /H N5?M+0%I"'0,%$0,, " D;R AK D? AH % /AH H 1' ;D ++% ) 1 M3K<R R?1 N T 1 3M+0)I+#'#%%$#%B B K3HR / HNA++"I'#$, 1DM3M MS = H H HA++B&- 0 HQ H =MA+0+I)'%+$)B + A 35 AH H ' 1 <1 A =1 M== ++)I,"'%#$%#, # =; = N' H H =1 ++I0B'"%#$"%" ==HSHAH= N D1 H )#- =1 F H R N/3,"R <1'=1 F H ++ " 1/QS A;?N 1 F K'11 ++%')B#$)B+ % ==HA =H H A ++%'+"'B0B$B0+ ) 3 S ' = G='5 1? 1; ++% B == &=A-' 1'== ++%, 1 <1 A P. +0#$ #

12 /$%*" < ; ;/ R <1' A F+00&A <;;&A;-00$)##- 5 1 ; =H '. ++" H I%";H <'A; ++% " =; = ; Q '++) < /6' =; = ++) % R A=//31 ++)1=1M1++)I%)'0$"# ) 3 GR AH. ' /5 ; 5?N H+00$++;H ++)I)'"#)$"" B K. M==++%I,'#)$, ;R; '. 0 =M?H H %# + MS1 13M?H 'H 1F +0IBB',)$0 # M1 +0+I'))$)"B 5 1 ; A. +,+$ 0G I#))R <1' A F+0B &A <;;&A;-0B$)0"- A; F. ' H.'+0B$+0,5 3 '5 ; +0+&5;A 0+$%,- " 5 H.H '+0)$0B3 '5 +0,&A <;;&5;-0,$0B0- % A3M = DR 5 Q H' 5 =MA; ++"I0"'+,$+,0 ) KMHH H O ' =M15 +0+I)#'#$#+ B S5 I R <1'5 =HA+0+, $ M1? +0)IB'+,$+) 0 $D /= H$K$ H$ O < +0BI")'))$B% + 1 M3? F HH '?; MW3X+0,I0'),$,# # $K 'H ' S = = GA N H5KVQ'$G+0"'"#B$"# H1 H 'KM==+0BI)B'0%+$0)0 A31M3=M < H H ' S H= ++I)'0$0, " =DH=D < /K H$$H HH $S 5 HA ++#I+',#$,0

13 % <H A; = 1 +B+I%#&-'$B" ) ;O;G3HD? Q F H H /'Q H M==+0I%0'%B)$%,,, R ; F?1? H ' B$H +0BI' 0B+$0, H H 3 5V=+B0I%%'+"B$ +%+ + /FDMAQQ < H H ' S ; H M?+,+I0'++$0 "# /FDM? $K H H ' K$H K +,I'0")$0"0 " M= H H 3; M+,I""'%)$B% " S <M<K?==A / KH Q' 1HH= +0+I+'+$") 1 A = H 3; M+,0I%#'#B+$0 1 A R ;F H K ' H K$ +0#I'",+$"0) 1 A R ;F H K K ' H K$ +0%I'B##$B#% @ H M==+0%I)'")$"B% / H KM==+0%I)'"B)$",% "0 SQ;?F;D ;Q; H'H K $K H H Q H 5?M+0,I",'",$%) "+ 3KR R M/M=R = T= HM==++IB)'"0)$"+ %# /HR A/< 1 N H' Q = +0,I#B'B#)$B% % ==KM / H H ' N H HM==++IB,'0B$ 0 % R A< QR A/ / K $ K K NK K5?M++I")'%B$ %BB %" < H < $ ; H MG %% 3? H H ' $H, = /++I'+$++ %) 3? H H$ HK$ H HO 5?M++#I""'%"+$%%) %B < H H' HK=M15 ++%I)+'0B$0B0

14 H K H H H=M1++"I,'+B$+# %0 R R 1 MM? Q HQH K ++"I"%')0$)0) %+ ==;Q1;3M? /$ H QQH 1 ++%I0+'+%$# )# <Q/=? K HH H /A?N3++I##',,$ 0 ) D <3?3$11/ K #$H HH 5?M+0)I"'#)$#+ ) S HH 5?M+0)I""'0# )" R 1=< A QM==++)I,"'"$, H? H H 1+0BI)0'"B"$", )) DQS;< 15 +0)I%'+$"# )B D5;QM;5= ;K ';HV< /QH'M HA+0B'+$%# ), S 1$ Q M I0',0$0B )0 D ;?MMG<H QA++I #'B$"B )+ O5A Q Q5 1++#I"'0+$++ B# R <R = H Q Q. ' $ HK I'0)$+% B ; </ ;/H H A++#I+'%$)" B R =R $R =; < H H 15 =1M5 1 ++#I0'+)$+B B" /;/ < H Q 'H $ M5 1 ++#I0')B$)B+ B% ;H/?H K A +,0I,',"$+) B) < HQ =M? +0%I#'%%$)# BB R R 1 M1 = < H Q 5?M +0,I"B'$0 B, M<V Q=3 < H 5 ; 5?N H? K$ HM5 1 +0,I,+'%B)$ %, = = H H Q M5 1 ++"I0)'),$),+ B+ ;=R MD < ' 3 = H M AD3R H H = 1+0+IB%')+0$B#%, ; <MR R 1< "

15 ," R R 1; <M M < H Q ' 0$H K$M==++IB0'#",$#%%,% R R 1 M1 Q Q HK5?M++#I""'BB%$B,,) D QH3< H K $ =M? ++I")')#+$)#,B K ' H 1 ++I0B'#%B$#B#,, K $ 1++%I,%&+-',"%$,"0,0 R 1=DR M < H QN H K=M15 ++#I)'%B$%"#,+ H K Q KM= < =++#I+#')"%$)%# 0# 3?C1?Q /G H' H Q H%"B)H= F +)%I'"$"B% 0 ;K;3K= GF NN 0 31 K )$0$H$ KK 0" H< F?++I#'"%"$ "%B 0% S 3Q<?K? K < ' H 0) H H3< M ++I,#'",$%" 0B R R 1< 'K K T++%IB%')"$)", 0, S =?N 3HAH S<= 3 'S =?N 3H+0, 00 3 $ 1R K R 1 < H$ H ;<$ K' ; ; H M?++I#'+)$#% ' KM= < =++%I+%'%)$%"B +# MQ<M=R H Q K 5?M++"I"+'$B + A 5< '/K ;3Q <; D< H $ 5KVQ'=A+0)'%)$B# + <<3S 3M1+,"I0'%B$%B" +" DK$?H?3 $?< H ' 5 1+0%IB'B#$,# +% 33 GS K$ Q M 5 1 +,)I))')$0 +) M1Q<S =$ H M1 +0#IB',),$,B0 +B A M<=M< '$ HM5 1 +0BI,B')),$)B+ %

16 < Q ' M5 1 ++"I0)'00%$0+ +0 /Q3?KA< H ' K $ H M5 1 ++#I0'B)#$BB < H QQ ' H"$ M5 1 ++I0%'00,$0+B ## ;H/=$ H K ' 1;5V'1; H+0'%#+$ %+ # D <3?311< H#$H H H ' J H +0I')0$) # H K $<H = M5 1 +0)I,%'"#,$", #" JH M < H 5KVQ 1 =M?++I"B'",$"", #% M< H =5V=++"IB,B'$)B #) <?;=< KT3M+0BI+"',$+ #B AOMMMGG H =; M+,"I0)'$"% #, =Q53 S <$ H +0I'")$")) #0 ;3N<F= < H HK H M==+0)I)"'B),$BB% #+ /=R = ;H H +,0I',$ "# $$ H +0I'%))$%)0 R ;1M MJ < H O H M==+00I)+')B$)B) MJ< H=R ; 3 H ;H +0"I)',+#$,+) " S MMM ' H M;;H +0+I"',+$0% %? A'K DR ++IB+'"$# ) 1 MS <? A =K ;H ++I,&-',$"" B 1<R 5M3HK KT=H =H 3M ++I"#'0$0%, //;H A K ' /;H AM==++IB,'"$# O ' H;H ++I,&-'$B + N 1 +,%I%+'"$%B # D3 R AR 3 D< 1 +B#I'0+$+) 3 ;3 K K G. =; M+%I"'%#$%" )

17 ' H H %H N 3M+00I+,'"+$"0 " 5 ; 1< AF 1 QF QM==++%I,'+%$+%0 % /M 5=H? S H 5JM++I#)'+)$+B ) HDKD/H; Q H$ HK3M++%I"#0'+"+$+% B M 11M MJ1R 1 H5?M++I",'0$0,, 5 1 H M==++I,#'0%$0%% 0 ;= M1 A K3M+,,I',0+$,+ + K= +,,I0,'B%+$B)) "# =MSGK=VMD 1 K K H = ++%I#'+,$#" "? 3 ;D11?A H K K$ K = +0,I#B'%#$%) 1< T=$ H5?M+0,I"B',"$,, "" 51 3M +0%I0+'#"$#B "% M1R AKQ < H Q 3M+00I+,')$, ") Q' K 1/ ++#I%,'+%$# ")1H1=?<A<? H HK3M++%I"#0'#0$#0 $ K' =M++)I+0'""$ "") "B 11R R = H H QH QH 5?M++"I"0'0""$0"0 ", 1=?<A $ H 5?M++I",'0"$0") "0 1 QR 3/;D $? =M?++I")')$ "+ M?3M? 3 AH ; H' $.H=MA ++I,')#$)% %# ;3HDS? A N H $H K$ 3 H=M?++I""',BB$,,) % 5? < $ NKHQ K % M;Q1;M? G? QH K5?M++"I"0'%%%$%%+ %" ;;5QR M3 H N QH H M==++)I,"'0%+$0)% B

18 %% =; = < H'/QS < V11 +0"IB,'%=$ %%= %) 1=M <3M?SA3 +0#' KMA ++I0'B)+$BB) %B ' H3M++#I"##'0",$0%# %, 3 Q $ ++I""+'++$%0 %0 S 3M++I"#%'0#$0#) %+ M Q;M? K MA 5 ++I"'"+$% )# 3M?R =R $ K H 5?M++I")'B0,$B+% ) HR = /Q ' 3 H=M?++I""'00%$0++ ) 3R HR = H Q B "#H H& 3 H-=M1++I,#'0)$0)0 )" C?< <MH1< G H K$ K$ K K$ H A ++I0+'+)$++ )% 1QHS= A ++#I"B)'"$+ )) H' K $ MA ++%I)'B+$,, )B 5Q/=R DQ 5 HK Q' 3 HA ++I0+'$0 ), /R HK H Q K K$ H ' < H H1&<1-M==++)I,"'%+$%") )0 = =51 +%MA +%,I"#')#$+) )+ = S ' < K +%%E%)5KVQ'FN. HA+,% B# M?R K H K K H' H HF H+B0I"'%, B K K =MF H +0BI)%')#" B 5 R <AH 5 HR <1'5 =HA++# B" R 35 HH'R 3 H ) '1GH++"'"%$B" M5 /5 R 1 ' SAR R 1 =M15 +00I%0'"+%$% B) H K# 1 < H= KR <1'5 =HA+0+ BB A K K R <1'5 =HA +0) B,.A H'K M==++"I,#'0%0$0)% B0 =S?? HM=< =++I+'#$#0,

19 B+ / HQ ' S = ++"I)"'#B)$#,",# 53?1;=1 / E K'K H5?M M==+0+IB'#)$#+," SO /SQH ; HH K H H 3++#I'0)$+,% <KHM/= ' R <1'5 ++,) D5 Q 'KA +0)I%',$,),B D HP HQ H B$H K$A ++I#'+,$,, Q MMS K$ H Q M=< =++I+'B#"$B#),0 1 D<G 3 GM H' H =MA; ++%I0%',0"$,0,,+ 35<=Q =5=S K Q= S++)I%')"$)0 0# D =GQ1 1=5 H' =M15 +0+I)#'+,#$+,+ A H H=M15 ++I)"'0)+$0B% 0 R /H 'H H$ 5?M+0"I"#0'+,$## <? A K 51 H 5 1++I)'%$)0 0% <KKQ=< H ' M=1 5 ++#I+'%"$%") 0) < = < ; ;< H ="3 "R <1'< = ++# 0B < ; ;; HA###' O R <1'< ; ;&<;; A +$)#- 0, SAH'= <HS1;3 "R <1'< = = H1'= = +0" 0+ =1 AH5 ' R <1'=1 AH+0) +# =; = < H H= ' H H 5 1 =; = 1 +00I,,',=$,%= + < 5 1< R <1'5 =HA+0 + 5N<R 5 '=1 H 1= 1M1++#I%#',$,) +" 5 1 < ' KR <1' A F+0B&A <;;&5;-0,$0,0-0

20 +% 5 ; 3 ; ' Q 3 '5 ; 3 +0"&A <;;&5;-0)$)0- +) 5 ;3A? AR H H 3 '5 ; ++"&A +"$BB+- +B 5 1? AA 'N H= ++I)'#,$#0% +, 5 1? A&51?A-?N A<? / ;31 = &= / A-M==++"IB+'"#)$"#" +0 ==HA 1 5 A ++I+#'%B+$%," ++ ==HA A Q"?QG ' ==HA ++" ## 5 1? A31 1= 3 '5 ; ++&A +$,"- # =1 F H 5 H/3,+R <1'=1 F H ++" # 1 <1 #" 1/QS A;?N 1 F K'11 ++%')0B$)++ #% +

21 $/ 8 A& 5+)% +"B- 9 :C > & - Y >= 2 **##* A 1 5 A? = & < ' J< 8 < & -? 8 8? 5 ' C 9: I C 9 : "$ ' ## Z 1 #

22 . 8? A4 $ $ 8 C 8 A 8 "&- '"% " A 5 = &- ' "$% Y J& E #B-I < ## # " ' %? ")$## = &- ' I J < ## # < S / = & -./=5= & - I :

23 E" I 2 G & - &- &31==$$$- ' $ $ $ 1 I "#* 31==? 31== HH 5DF3F3= 1 &0##1-9 : C ; '"TS "B' [ 8 G " '?A=<;= ==C ' &?A=- &<;=- $ &==- & - ' 9 Y : " 9:'4T. 8 " C T8 T\ 8?A= 8 8 " & #$%#*

24 & - &&&* ;< < $& =- * & - 9: Y 8 &- & - & -. ' $ %#* $"#* $ "#* < '. ' $)* $ #* $"#* $#* /. 2 & - "

25 /'.0. 8 & - 1;?1F?F3?/=T )"#. )*8 )* A 8 & -G)*#* & -Y 2^^ & - =4 1 %

26 0 $#& $ /#, '' 1 C 51A 'A I= '/00 8 = $ $C 8 &* * &*&* & / =/=/1= C T -' -' 8 -/ '8 _ 8 8 & - F ' 8 8 '*#* 5 * % I EE < 8 I 8 ' $ $*#%&& - )

27 ?<S.5JF5 A' & E-C 8 C ' $7 $ E E E- E- $ $ C8 3=1DF./_&- C?' $ $ 8 A E *& $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ 8 23#&45 /?= ' B

28 E ' & - 2' / ' = A? <? G A A - & = - %7 _%7 `%7 -' 4 _8 _8 "-? <FAA=1FAF5?5/?_ \ & -8,

29 3 AA1_ ) 7 / G 1 & - / / " < </&- G A A "# $ C "#7 " $ %$&$' F #7"#7 C ' %)7,E0% = & - = & - I I? %EB 0

30 5 8 C, $ 8 = & - $ #" \ I2 C 8 &? -= // P= G1 9R QK H : ++% P= 19 : = A? =A? ### 91:?### P3 :>? +++ P3 9 /:> P3 9 1</: $ : <GQ$ +0, P1 9A :. G++" P< BB9+ ++%: P?A9? : >++) P?A>F?>1<>=9:> 1>1+0, PHA$3R 9A P?K1>F<M<19,71 =1.11';N '1 :+++<1.=>A=15V.= P $<9G :? >3## PH =1; M?9S:??+++ P/9. G</:1?.5++) P3 >5GQ> 9= P?9 E A P5R :> 3++) P< F?AS> =1 PF?>1<>=9G</?=./?:>/K++" +

31 HHH :> 9F ; :H>= PA =9A1SH:>A?>++) 9 $ ### < 19 A : A 1A1 >3==+++E### G A : A 1A1 > 3==###E## H R Q:==F;5M")&,- P< &1F- H H H; : H1A>1 PA?9 P.M?>G9/$>/ :> P.M?><FS==F9/$> :? A "#

32 "%#"&"% # #" < 8 ' NH 8 I 8 2 a / &Ya 8-b b a &8a 8 - & a- & -? 8 8 & -?a ::I bb a & - 2 a 2b E ba 8 Y & - a 2 & E E- E? & - a C 8 b= Tb 58 ' & -I a A "E% '8 12 ' 8 b b < 2 ' a &- < 8?a & -? ' & 8 - E"& " -5 a & - a ' E E 8 E E "

33 a bb I bb < = & a 2- a & - a a 8 A 8 a I 8 & a - < I &a - a 8 a ' < I 8 E E a 2 ' C a ' 8 &-a & - 8? ' b b a a a & -= A 2 a 2 8a a 1 a & - & a - 8 &.EB- &.E%- a4 b b & - Y 8 < &-8 8 & -8 & -8 NN N 1 1M ' 2 ' 2 8 a a & c -G ' & -I ' ' 2 I ' 2 "

34 C ' N 1 ' E / 8 ' 8 1 M& < T<2 8 & - a 2 E a a "#$%#* & $ -1a8 8 ' 2 EE 2 < a b b bb a a & -< a 8 4 a = $ a ' 3 & - #$ #*?de"d & c - b b8 8 a ' / /?a 5 a a 88 E a 5 E 8 C / a 8 2 & -E E < 22 ae a b b 5 2b b 8 8 a ' ""

35 a I a I " I % C 2a a a8 a ' a 3 b b 8 C 8 b b I 2 'a < a F ' a a 3 a 2 a = a " 2 I Y < ' $ $ $ & - "$ &- ' 8 baa8 b8,e0 3 a = 2 $ 8 I a b b& -< 8 8 & - 5 & -Y 2 b b F a 8 I8 8 / & 8 -I 2&' a8& - 5 &. 8 "%

36 1 a 8 a ' '? 8 2 ' & 2 - E & - 3 & - ' ^^ I ^^ I ^^ I ^^ &8 -I ^^ & -I ^^ & - 2& a - 8 a '?a ' ' = = ' 5 a ' $ bb I& -?a G a $ 8 a8 'a < a a a 8 ab b < EE a &' 8 - < a F 2a a8 '8 a a?a & - a I a 8 a ")

37 G ' ' & 2?a ' "E%E) " a a8e a Ya & %E)- & )% -8 8 & - < 8 E & a - & - # & 8 a8-2 < & -C a a & a -? &3- a/ C 28 &- F & -?a&8 - ;Y ' /& - ## 3 ' 2 F ; 8 ' & a - 8 B)E,# E,#DE/8 ' &- %# E/ 8 < e8 &- 2 & a - a 2 #E) E a < $ 28 a $ ' "B

38 . &" 8 28 a I C a a a?a 1 a?a a 8 & - & -A A 8 a N 4 N a a 8 A 8 NN 8 N & - 8 4F Q $ Y. 8a $a 8 a $ = 8 a A a a A a a & -a & - & - a 8 ' A2?a ",

39 a 8 8 a %#"*#* C G A 8 ' a a a = 2 2?8 a A /$%&%* = 1 S 9 := =++,? S.H? D >D >R K = 3>1>S>F "0

40 0 / /$ ) " 8?' <?)#$ B#*? & S- C 8 9 :' [ I 8 &B# - 2? ' I &/G1/[- $ &ASA- 1 ++)++,= )## C 8 9: '4 8 TA 2 '. 589:&#%# ;<<5 O ) = ++) ' &)* - &#)*- 8 / * #=)&>. 7? " 0 8 $* &# #&*#' &&# $&# ' & - & - $* "+

41 A &? > =H-# =3&1 G; G-< %9:)C C #&** ". 9:A4 ' 9A I :R K I94 : a a Y F B 1 a < < R K'9 :? R K %#

42 0' # <?S '''1 8 ' 9 : 9: : & - & - 9 :. ' A 8 *9 F ) "#* $ 1 2 1? B# 8 & 8 -I & $- S a / 9 : )#* F %

43 &F-++#,##### I B"##### #)# C A 8 < ' - I -1 ' $ I $ 5 8 9:& -I 3<& * +- ' $ I $& -I $I $I $ I $ I $ & -I $ & -I $ I $ 1 2 $' / 5 "# ' ' 2, 8 $' C = & 9 :- 8' $ I $ & -I $ $I $ & I$ &%*' 8 8 %

44 '?. * &I 0#* *# & %)- &B)- ' & Q- 1F51.F5 $ 9 9 $ $ & - / & - ' $ & - $ G Q **#"" 3<& H- & ) )- ) 8 8 & - ) 8 F ' $ / >>)I $ /$)I $ $"" / > ) F 1 & F1-2 = 8<?6=&2-6A F. <?6=5 &F1- / 2 = %"

45 = / = ' 8 "#$%#* -,*+ )C 8 8 8% )* 0' 8 ' " ' $= <& -I $$? I $ ' < a 1a a ' 2 & - = a 5 &=M+0'""++)-8 $8 $I )## ##$< 8 < &= 5V = ++0 #I0)%'""B$)- & ++)=I &"-'0+$+)- 9 : C 8 <&M? +++ <I &-' 0)$B- 2. 2? 8 +) $ < 8 %%

46 ? 8 8 $ & $ - E 8 $ '. & - I2 ' 8 **&# * 18 '0/0 A C. 8 5-/0/0 8 '$ $ %)

47 $ $ *" " $ = $ 8 & $ - C 1 E 8 Y ;-*"*# C 5;5-) 5 8 Y '$ $ $ $ $ $ = ' -". ) = 8 8 = 8 %B

48 ? / -* /- 1 < 2 -* /- /) ) *) 1 8 / A 4 -* /- )*/. ) *) ? A -* - = 8 $ 8 4? ' Y -*. ; 1 2 $? %,

49 4 5;;-"**# = ' A & -I ' $S ' &)$"#- $S' $ $&#$- $S' $ &"$0- A 8 A A 8 I = ' - *) ) = A A2' $ & - $ & - A -) )). 8 Y - ) *) = A Y %#$ %0

50 )#* 58-*# 1 = 1 ' 8. $ I 8 I 8 3 < ' $ &- ' $ & - $ & - $ & - $ & - $ & - $ 585- $ 8 / & - ' $ $ 8 8 $ $ $ $ 8 %+

51 $ 8 58;-&#" A ' Y I $ = 5B-*% 8 S 8 $ 5B5- &. = & -? 88 5 ' $ &+#$ # - 2 )$B B;- &*$ 9: 8 $ 2 ' < ' )#

52 G 2 &8-2 & - 2 A ' $ $ $ & - $ $ $ $ $ ' 5B8- &&"&&"" ' 8 - ' ' 8 Y G - ' ' 1 - ' - '? ;-0/0=/, > 93Q : 8 P ;5-* 011' )2 $2 $, 2 $ ) - /)/ )2 $ /. *)3 )' $ */2 )

53 $ -4,)2 $5,*)5,/ ' /)2 ' ) /2 A ' ).*)2 )' ) /' 4 4 $ - ),2 Q Q NI Q I HK"#7 Q [ ;;-& 601' ), ).. ' K 600' ) *.* // )))2 Q Q & & ** C ' & *#' & & # &#& *&# &*&'* & %)& A 8 8 &"# B#* - 8-0/ = & - 2 C C 8 R 3G 5 3 H 8?8 ' $ $ $ R 3G R 3G 8 )

54 2 C & - C 8 A5S B+* B-0/0 = 2 & -A 9 : C 2 &8 - &Y - :- #& + #&D-? & 9$95<.5B*;<<; / = & - H H A ", &$0 - ' 0B ) / < < &3<- & ]Pf-8 #,LE$+* 8 "LE$ %* 3< 8 )"

55 0 / / * <?S 8 8 ' 8 8 ' $ $ $ 8 I =AFJF5?F//=? F $ C ' F ' A A 8 9 C:& -C 8 $$. 8 4 ' C 8 $ C $ &)- &- 8 2 C 2? $ C 8 $ )%

56 / "B#7 I &N - & - 2 & C- I 2 =/?JJ=<?=?= 8 8 I & 8 - & -=. ' I <.??/F< 3 5 &-5 8 9: 8 "#7 < $ < = = ' ))

57 ' 2 $ C 8. $. 8 /?=F. a a a $ a a a & - #B) A 0B )B&0BN#B)c))+-8 a a a )B 8 2&- C )B8 )B )BN),8 )B),A 8 E8 E =5=15?=/1=<?=A?<==/=1F59/?=?/?: a 8. a F 2 a a? a B < 8 Q A # Q ' )7 = 1, # = K8 Q ' A=5F=//=?'&$- & >- & - & - '$ NN$ NN NN& $- NN& $ -< 8 ' )B

58 A "#7$%#7 #)7$)7 C 8 G I A=5F $ N N$ N N $K $K C N E 1F51.F5 = $ Y ),

59 &# 2 a 2 a ') -, ) 7 < >a5/=3/=a?a #&* & " &#&)& 8a & $1- $ = 2')/ )*/ *4 )5 )/ ) *-*5 )/, A a I A.)# a A 8 )), 9 : C a & 2 a a $ $ a 2 5 &# a**$""" a )0

60 "8 a 5+"% * 2 $ 8/ ).9? 2 5+%)- 8)/ -9 a & -" a $, #.* 8 A2 2 a. $ %#B#. 8 8 a = 5 +%+ '9 a a:c $ a 8 a )/ * ) *-* G 2 * **"&& = */ < 8 = * a 1 /$ / a a a 2,) *).?a $ +, 9 : ' >&5 a) >&; 8 I )%# >&8 3 )/ ) :)* * a &-/ )+

61 $?a ae a 8 B#7#7 #7 Y &#" /, *) ); -. - *) ) ) & - a ' B#7A 8 )/ a a, * 8' a 2' a a 2 *%") an & - $ AF/?5= a = $ a5/=3/= 2 a a 2 a $ 8 a a $ < 8 2 a 8a %###5?a a $;;, < a 8 #= $ ))a 8 %# )#$B# 2 %#* B#

62 )#* 3#&& & 8 I 1 8 * 2' 9 : * 5 8 &".&& ',, a 2?a E $ *% 8 a &"#- &- a a < * /- &1A-a * 8 A 8 %)/*' a C 8 8 $ &%' a0#* a = a - *) & Q - & -<a a & N - +#7= a N "% /* *) - //) a 6/6 a $ 8 B

63 A?K &"###)## 1- %B#1a1 a $8a a a a a a8 %"&"*.8 a 8 $ :* *) /* a a a &9 a $ 6 * 8 $ a &.9 &&* #* )) a 8 N G $ <a A4 a $ 8 $ 8 a < ' A " a A a * /-* #7$+#7 8 #7 ) *) < 8)/. : ) *-* = a ) /* a & - a )<= 2 a 8 >? 2 ' >.* ' & - & - >.*&& - " > "&6*& - M & - $ a B

64 = * *%"" = 8 C a a), )) / a a a // =< Q'=A==<?a=/?/== <? '=A==$G? >A $=1 >S1>AA'=A==A G? B"

65 2 $ " #) /* A A= 8A =? A=8 ' ] =8 I 8 9:. 8 A A== 5 A= ' $ I $ I $ I $ 2 $ I $ A N E? & - 8 < A & -8?4 < 8' ] <? 4 & - T I &8-8 9: 9:4 4 '9 8N :? 8 B%

66 8 ]?8 ' &- [ 12 I ' $A= $A= A=8 A= 'A= A= I 2 2 & - I I A= < 8 1 A 1 8?' 84 2 A2 &- I C 8 [ 3 8 B)

67 BB

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. P E. R Svz szz pz - CNR L f sh s s mp pph ; p è pps pm pssbà p sss è ss vs, s s mp mq sz, ; s (, svh.) pss ss s z. I sh ss s spsv è sfvm fz m pph s p:

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@?"?$3J I?@?@?@'@J I")&?@%@?J I?"!@?"!"J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@??$3J I?@?@?@'@J I)&?@%@?J I?!@?!J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO CAMPIONE DELL URSS Alla fine di novembre del 1956 cominciò a Tbilisi la semifinale del 24 campionato dell Urss. Tal vi prese parte. Aspiravano al diritto di giocare il torneo di campionato, tra gli altri,

Dettagli

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO 1 (Ridis. con modifiche da M. De Stefano, 2009) 2 3 Concetto di duttilità 4 5 6 7 E necessario avere i valori di q dallo strutturista ( ma anche qo). Per

Dettagli

DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015

DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015 DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015 ESERCIZIO 1 (DE,DTE) Un transistore bipolare n + pn con N Abase = N Dcollettore = 10 16 cm 3, µ n = 0.09 m 2 /Vs, µ p = 0.035 m 2 /Vs, τ n = τ p = 10 6 s, S=1

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

NUMERI DI OSSIDAZIONE

NUMERI DI OSSIDAZIONE NUMERI DI OSSIDAZIONE Numeri in caratteri romani dotati di segno Tengono conto di uno squilibrio di cariche nelle specie poliatomiche Si ottengono, formalmente, attribuendo tutti gli elettroni di valenza

Dettagli

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI Indice Triangle Shapes Photo by: maxtodorov Taken from: http://www.flickr.com/photos/maxtodorov/3066505212/ License: Creative commons Attribution

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

GRADUATORIA D'ISTITUTO PER NOMINE A TEMPO DETERMINATO - DEFINITIVA DENOMINAZIONE : SALERNO "MONTERISI" LORIA COMUNE : SALERNO

GRADUATORIA D'ISTITUTO PER NOMINE A TEMPO DETERMINATO - DEFINITIVA DENOMINAZIONE : SALERNO MONTERISI LORIA COMUNE : SALERNO AB77 - CHITARRA PAG. 1008 000001 BARONE MARIO SA/135710 0,00 0,00 6,00 126,00 66,00 15,00 Q X 213,00 2014 02/12/1985 (NA) BRNMRA85T02L245D VIA CARMINIELLO 7, E 14 80058 TORRE ANNUNZIATA (NA) SAMM17400V

Dettagli

Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510)

Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510) Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510) 2 Il numero di ossidazione 1 Assegna il n.o. a tutti gli elementi dei seguenti composti. a) Hg 3 (PO 3 ) 2 Hg: +2; P: +3; O: 2 b) Cu(NO 2 ) 2 Cu: +2; N: +3; O:

Dettagli

RACCORDI FILETTATI IN OTTONE BRASS THREADED FITTINGS

RACCORDI FILETTATI IN OTTONE BRASS THREADED FITTINGS TISK RACCORDI FILETTATI IN OTTONE.10 RACCORDO A T MASCHIO MALE TEE.12.N RACCORDO A T M/F/M NICHELATO NICKEL PLATED M/F/M TEE 10H040404A 1/2" x 1/2" x 1/2" 90 10H050505A 3/4" x 3/4" x 3/4" 50 10H101010A

Dettagli

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione -

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Questo documento è un tentativo di raccolta e riorganizzazione dei vari post & thread esistenti sull'argomento SEKA 2, senza la pretesa di essere un trattato esaustivo.

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Prova scritta di Fisica Generale I Corso di studio in Astronomia 22 giugno 2012

Prova scritta di Fisica Generale I Corso di studio in Astronomia 22 giugno 2012 Prova scritta di Fisica Generale I Corso di studio in Astronomia 22 giugno 2012 Problema 1 Due carrelli A e B, di massa m A = 104 kg e m B = 128 kg, collegati da una molla di costante elastica k = 3100

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

BACCARI SIMONETTA 01/05/1971 VE 38,00 0,00

BACCARI SIMONETTA 01/05/1971 VE 38,00 0,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A022 DISCIPLINE PLASTICHE BACCARI SIMONETTA 01/05/1971 VE 38,00 0,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 2 CLASSE

Dettagli

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 adempimenti di inizio anno 15 lunedì C.di C. 3AG 13.30 14.15 programmazione - visite studio - varie solo docenti 15 lunedì C.di

Dettagli

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI.

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. PH. ELLIA Indice Introduzione 1 1. Divisori di un numero. 2 2. Numeri primi: definizioni. 4 2.1. Fare la lista dei numeri primi.

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA CONCORSO RISERVATO PERSONALE DOCENTE DI RELIGIONE - SCUOLA PRIMO E SECONDO GRADO PAG. 1 DIOCESI : NICOSIA 000001 NOVELLO MARIA YF/005712 38,60 12,00 13,00 4,00 09,60 M GQR 02 30/05/1965 LEONFORTE (EN)

Dettagli

Proof. Dimostrazione per assurdo. Consideriamo l insieme complementare di P nell insieme

Proof. Dimostrazione per assurdo. Consideriamo l insieme complementare di P nell insieme G Pareschi Principio di induzione Il Principio di Induzione (che dovreste anche avere incontrato nel Corso di Analisi I) consente di dimostrare Proposizioni il cui enunciato è in funzione di un numero

Dettagli

STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE

STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE La presentazione dei dati per molte ricerche mediche fa comunemente riferimento a frequenze, assolute o percentuali. Osservazioni cliniche conducono sovente

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

c o l l e z i o n e continuat i va

c o l l e z i o n e continuat i va c o l l e z i o n e continuat i va www.aleimport.it A.L.e. Import è un azienda solida e in grande espansione. Il suo servizio e professionalità è in grado di fornire consegne in tutt Italia, in tempi estremamente

Dettagli

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice Pseudo codice Pseudo codice Paolo Bison Fondamenti di Informatica A.A. 2006/07 Università di Padova linguaggio testuale mix di linguaggio naturale ed elementi linguistici con sintassi ben definita e semantica

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA 1. RICHIAMI SULLE PROPRIETÀ DEI NUMERI NATURALI Ho mostrato in un altra dispensa come ricavare a partire dagli assiomi di

Dettagli

5 Radici primitive dell unità e congruenze del tipo

5 Radici primitive dell unità e congruenze del tipo 5 Radici primitive dell unità e congruenze del tipo X m a (mod n ) Oggetto di questo paragrafo è lo studio della risolubilità di congruenze del tipo: X m a (mod n) con m, n, a Z ed m, n > 0. Per l effettiva

Dettagli

IMPIANTI ELETTTRICI parte II

IMPIANTI ELETTTRICI parte II IMPIANTI ELETTTRICI parte II di Delucca Ing. Diego PROTEZIONE DI UN IMPIANTO DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTO CIRCUITI Una corrente I che passa in un cavo di sezione S, di portata IZ è chiamata di sovracorrente

Dettagli

1 PROVA COPPA ITALIA SKIROLL 2012-26 MAGGIO 2012 1 TROFEO ADRIAKER - KO SPRINT DEL CARSO. GIURIA: GIUDICE ARBITRO VAN DER HAM Flavia

1 PROVA COPPA ITALIA SKIROLL 2012-26 MAGGIO 2012 1 TROFEO ADRIAKER - KO SPRINT DEL CARSO. GIURIA: GIUDICE ARBITRO VAN DER HAM Flavia CLASSIFICA GRUPPO GIOVANI FEMMINILE 1 261 ARLIAN ALICE GF MONTE CERVINO 1 306 2 266 TENZE SARA GF ASD MLADINA 2 255 3 265 TENCE TAYRIN GF ASD MLADINA 3 204 4 264 PRASELJ PETRA GF ASD MLADINA 4 153 5 262

Dettagli

4. Operazioni elementari per righe e colonne

4. Operazioni elementari per righe e colonne 4. Operazioni elementari per righe e colonne Sia K un campo, e sia A una matrice m n a elementi in K. Una operazione elementare per righe sulla matrice A è una operazione di uno dei seguenti tre tipi:

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE, L INOLTRO E LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI INCONVENIENTI RELATIVE ALLE VARIANTI DEL PROGRAMMA NH-90

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE, L INOLTRO E LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI INCONVENIENTI RELATIVE ALLE VARIANTI DEL PROGRAMMA NH-90 MINISTERO DELLA DIFESA Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l Aeronavigabilità ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE, L INOLTRO

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

Equazioni alle differenze finite (cenni).

Equazioni alle differenze finite (cenni). AL 011. Equazioni alle differenze finite (cenni). Sia a n } n IN una successione di numeri reali. (Qui usiamo la convenzione IN = 0, 1,,...}). Diremo che è una successione ricorsiva o definita per ricorrenza

Dettagli

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2 Indice generale Modulo 1 Algebra 2 Capitolo 1 Scomposizione in fattori. Equazioni di grado superiore al primo 1.1 La scomposizione in fattori 2 1.2 Raccoglimento a fattor comune 3 1.3 Raccoglimenti successivi

Dettagli

I Numeri Complessi. Si verifica facilmente che, per l operazione di somma in definita dalla (1), valgono le seguenti

I Numeri Complessi. Si verifica facilmente che, per l operazione di somma in definita dalla (1), valgono le seguenti Y T T I Numeri Complessi Operazioni di somma e prodotto su Consideriamo, insieme delle coppie ordinate di numeri reali, per cui si ha!"# $&% '( e )("+* Introduciamo in tale insieme una operazione di somma,/0"#123045"#

Dettagli

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Schneider Electric - 25/02/2009

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

Accesso e capacità d uso elementare del Computer. Accesso a Internet. Conoscenza di base della Lingua Inglese

Accesso e capacità d uso elementare del Computer. Accesso a Internet. Conoscenza di base della Lingua Inglese Accesso e capacità d uso elementare del Computer Accesso a Internet Conoscenza di base della Lingua Inglese Casa/ famiglia Scuola Comunità Fattori genetici Psicosociali Altri fattori personali Norme e

Dettagli

Riferimenti Iconografici

Riferimenti Iconografici Corso di Aggiornamento per Geometri su Problematiche Strutturali Calcolo agli Stati Limite Aspetti Generali 18 novembre 005 Dr. Daniele Zonta Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Strutturale Università

Dettagli

ANALISI DI SEGNALI BIOLOGICI

ANALISI DI SEGNALI BIOLOGICI ANALISI DI SEGNALI BIOLOGICI A.Accardo accardo@units.it LM Neuroscienze A.A. 2010-11 Parte II 1 Analisi in frequenza di un segnale l analisi in frequenza di un segnale o analisi di Fourier descrive il

Dettagli

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k Pordenone Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità UNIVERSITAS STUDIORUM UTINENSIS Giorgio T. Bagni Facoltà di Scienze della Formazione Dipartimento di Matematica e Informatica

Dettagli

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 n ordine codice descrizione un. mis. quantità pr. unit. importo 1 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore

Dettagli

Joomla! Import/Export Virtuemart

Joomla! Import/Export Virtuemart Joomla! Import/Export Virtuemart Queste funzionalità permettono di importare anagrafiche e prodotti all interno del componente Virtuemart 2.0.x, installato su un sito Joomla! 2.5 e di esportare da esso

Dettagli

x 1 + x 2 3x 4 = 0 x1 + x 2 + x 3 = 0 x 1 + x 2 3x 4 = 0.

x 1 + x 2 3x 4 = 0 x1 + x 2 + x 3 = 0 x 1 + x 2 3x 4 = 0. Problema. Sia W il sottospazio dello spazio vettoriale R 4 dato da tutte le soluzioni dell equazione x + x 2 + x = 0. (a. Sia U R 4 il sottospazio dato da tutte le soluzioni dell equazione Si determini

Dettagli

PLANIMETRIA E PROFILO INSIEME

PLANIMETRIA E PROFILO INSIEME PLANIMETRIA E PROFILO INSIEME planimetria profili 11 RELAZIONE TRA PLANIMETRIA E PROFILO La correlazione tra andamento planimetrico e altimetrico è molto stretta; variazioni del primo incidono subito sul

Dettagli

f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) f(x, y, z) = (x + 2y z, x + y z, x + 2y) F (f(x)) = (f(0), f(1), f(2))

f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) f(x, y, z) = (x + 2y z, x + y z, x + 2y) F (f(x)) = (f(0), f(1), f(2)) Algebra Lineare e Geometria Analitica Politecnico di Milano Ingegneria Applicazioni Lineari 1. Sia f : R 3 R 3 l applicazione lineare definita da f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) per ogni (x,

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

METODI ITERATIVI PER SISTEMI LINEARI

METODI ITERATIVI PER SISTEMI LINEARI METODI ITERATIVI PER SISTEMI LINEARI LUCIA GASTALDI 1. Metodi iterativi classici Sia A R n n una matrice non singolare e sia b R n. Consideriamo il sistema (1) Ax = b. Un metodo iterativo per la soluzione

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Parte 2. Determinante e matrice inversa

Parte 2. Determinante e matrice inversa Parte. Determinante e matrice inversa A. Savo Appunti del Corso di Geometria 013-14 Indice delle sezioni 1 Determinante di una matrice, 1 Teorema di Cramer (caso particolare), 3 3 Determinante di una matrice

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Esercizio 1 Il 24 10 Ne (T 1/2 =3.38 min) decade β - in 24 11 Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Mg. Dire quali livelli sono raggiungibili dal decadimento beta e indicare lo schema di

Dettagli

Le tabelle in LAT E X

Le tabelle in LAT E X PGL Piccole Guide Linux Le tabelle in LAT E X Luigi Carusillo Prima edizione, 5 febbraio 2004 Seconda revisione, 6 febbraio 2006 P G L PGI Piccole Guide d'informatica e PGL Piccole Guide Linux sono marchi

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE NON AVRESTE VOLUTO SAPERE DEL CORSO DI

TUTTO QUELLO CHE NON AVRESTE VOLUTO SAPERE DEL CORSO DI TUTTO QUELLO CHE NON AVRESTE VOLUTO SAPERE DEL CORSO DI INTRODUZIONE ALLA TEORIA DEI GRUPPI, DEGLI ANELLI E DEI CAMPI MA CHE QUALCUNO VI HA VOLUTO INSEGNARE LO STESSO CONTIENE 1. tutte le risposte alle

Dettagli

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm BAT 20 W ESEMPIO D ORDE Per eseguire correttamente l ordine di questo modello seguire l esempio sotto riportato: PRODOTTO BA20#080050 0B1 ST 9010 BA20#080050 articolo riportato nella tabella prezzi a fianco

Dettagli

Norme Tecniche per il Progetto Sismico di Opere di Fondazione e di Sostegno dei Terreni

Norme Tecniche per il Progetto Sismico di Opere di Fondazione e di Sostegno dei Terreni 1/58 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Corso di aggiornamento professionale Dott. Ing. Giulio Pandini IX Corso Università degli Studi di Bergamo - Facoltà di Ingegneria Dalmine 21 novembre

Dettagli

j 13 Considera la tabella seguente, relativa al moto di >f» Qual è la lunghezza della pista? s(km) 24

j 13 Considera la tabella seguente, relativa al moto di >f» Qual è la lunghezza della pista? s(km) 24 La variazione di una grandezza fisica Un aereo parte alle 15:30.e arriva a destinazione alle 17:35 dello stesso giorno.!»«indicando con tl l'orario di partenza e con t-, quello di arrivo, calcola Af in

Dettagli

L. Pandolfi. Lezioni di Analisi Matematica 2

L. Pandolfi. Lezioni di Analisi Matematica 2 L. Pandolfi Lezioni di Analisi Matematica 2 i Il testo presenta tre blocchi principali di argomenti: A Successioni e serie numeriche e di funzioni: Cap., e 2. B Questa parte consta di due, da studiarsi

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Per vedere quando è che una forza compie lavoro e come si calcola questo lavoro facciamo i seguenti casi.

Per vedere quando è che una forza compie lavoro e come si calcola questo lavoro facciamo i seguenti casi. LAVORO ED ENERGIA TORNA ALL'INDICE Quando una forza, applicata ad un corpo, è la causa di un suo spostamento, detta forza compie un lavoro sul corpo. In genere quando un corpo riceve lavoro, ce n è un

Dettagli

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA 1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Un conduttore ideale all equilibrio elettrostatico ha un campo elettrico nullo al suo interno. Cosa succede se viene generato un campo elettrico diverso da zero al suo

Dettagli

Maturità Scientifica PNI, sessione ordinaria 2000-2001

Maturità Scientifica PNI, sessione ordinaria 2000-2001 Matematica per la nuova maturità scientifica A. Bernardo M. Pedone Maturità Scientifica PNI, sessione ordinaria 000-00 Problema Sia AB un segmento di lunghezza a e il suo punto medio. Fissato un conveniente

Dettagli

L impresa che non fa il prezzo

L impresa che non fa il prezzo L offerta nei mercati dei prodotti L impresa che non fa il prezzo L impresa che non fa il prezzo (KR 10 + NS 6) Dipartimento di Economia Politica Università di Milano Bicocca Outline L offerta nei mercati

Dettagli

Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals

Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals II Parte Verifica delle ipotesi (a) Agostino Accardo (accardo@units.it) Master in Ingegneria Clinica LM in Neuroscienze 2013-2014 e segg.

Dettagli

Algoritmi combinatori per l interpolazione polinomiale in dimensione 2.

Algoritmi combinatori per l interpolazione polinomiale in dimensione 2. Algoritmi combinatori per l interpolazione polinomiale in dimensione 2. L.Cerlienco e M.Mureddu Università di Cagliari, Italy 1 Introduzione. Sia K un campo, X := {x 1, x 2,..., x n } un insieme di indeterminate

Dettagli

Forze Conservative. Il lavoro eseguito da una forza conservativa lungo un qualunque percorso chiuso e nullo.

Forze Conservative. Il lavoro eseguito da una forza conservativa lungo un qualunque percorso chiuso e nullo. Lavoro ed energia 1. Forze conservative 2. Energia potenziale 3. Conservazione dell energia meccanica 4. Conservazione dell energia nel moto del pendolo 5. Esempio: energia potenziale gravitazionale 6.

Dettagli

I costi nel breve periodo

I costi nel breve periodo I costi di produzione e la funzione di offerta Breve e lungo periodo Il breve periodo è quell orizzonte temporale nel quale l impresa può variare solo parzialmente l impiego degli input esempio: l impresa

Dettagli

Appunti di Algebra Lineare

Appunti di Algebra Lineare Appunti di Algebra Lineare Indice 1 I vettori geometrici. 1 1.1 Introduzione................................... 1 1. Somma e prodotto per uno scalare....................... 1 1.3 Combinazioni lineari e

Dettagli

STUDIO DEL MODELLO DI ISING SU GRAFI FRATTALI

STUDIO DEL MODELLO DI ISING SU GRAFI FRATTALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN FISICA STUDIO DEL MODELLO DI ISING SU GRAFI FRATTALI Relatore: Correlatore: Dott. DAVIDE CASSI Dott.ssa

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012 Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee Edizione 1.3 Novembre 212 2 l bilancio totale è decisivo Sistemi completi di Nicotra Gebhardt n base alla Direttiva Er, a seconda del tipo di ventilatore,

Dettagli

Seconda Legge DINAMICA: F = ma

Seconda Legge DINAMICA: F = ma Seconda Legge DINAMICA: F = ma (Le grandezze vettoriali sono indicate in grassetto e anche in arancione) Fisica con Elementi di Matematica 1 Unità di misura: Massa m si misura in kg, Accelerazione a si

Dettagli

C00109618 C00045613 C00096375 C00110041

C00109618 C00045613 C00096375 C00110041 1.05 condensatori CONDENSATORE 1,5MF IAR C00770380 CONDENSATORE ALUMINIo 5uF C00109618 Capacità: 1,5 uf Dimensioni: 25x55 mm Marca: IAR SILTAL Durata oraria: 400V - 30000h, 450V - 10000h, 500V - 3000h

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

I numeri complessi. Mario Spagnuolo Corso di Laurea in Fisica - Facoltà di Scienze - Università Federico II di Napoli

I numeri complessi. Mario Spagnuolo Corso di Laurea in Fisica - Facoltà di Scienze - Università Federico II di Napoli I numeri complessi Mario Spagnuolo Corso di Laurea in Fisica - Facoltà di Scienze - Università Federico II di Napoli 1 Introduzione Studiare i numeri complessi può sembrare inutile ed avulso dalla realtà;

Dettagli

Funzioni tra insiemi niti Numeri di Stirling e Bell. Davide Penazzi

Funzioni tra insiemi niti Numeri di Stirling e Bell. Davide Penazzi Funzioni tra insiemi niti Numeri di Stirling e Bell Davide Penazzi 2 Funzioni tra insiemi niti: i numeri di Stirling e Bell 1 Contare il numero delle funzioni tra insiemi 1.1 Denizioni e concetti preliminari

Dettagli

Lezioni del corso AL430 - Anelli Commutativi e Ideali

Lezioni del corso AL430 - Anelli Commutativi e Ideali Lezioni del corso AL430 - Anelli Commutativi e Ideali a.a. 2011-2012 Introduzione alla Teoria delle Valutazioni Stefania Gabelli Testi di Riferimento M. F. Atiyah and I. G. Macdonald, Introduction to Commutative

Dettagli

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo 68 Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo 0) ircocentro 0) Incentro 03) Baricentro 04) Ortocentro Pagina 68 di 73 Unità Didattica N 8 Punti

Dettagli

Listino Prezzi riservato al Pubblico. Agosto 2014. Macchine Accessori Prodotti di Consumo. Office. Legenda simboli: ATTENZIONE

Listino Prezzi riservato al Pubblico. Agosto 2014. Macchine Accessori Prodotti di Consumo. Office. Legenda simboli: ATTENZIONE Listino Prezzi riservato al Pubblico Agosto 2014 Macchine Accessori Prodotti di Consumo Office Legenda simboli: p p = prezzo modificato n n = nuovo prodotto c c = codice prodotto modificato i i = Informazioni

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Valvole riduttrici di pressione pilotate, tipo ZDRK 10 V GN 10 serie 1X pressione d esercizio max. 210 bar portata max. 80 L/min H/A 4085/94

Valvole riduttrici di pressione pilotate, tipo ZDRK 10 V GN 10 serie 1X pressione d esercizio max. 210 bar portata max. 80 L/min H/A 4085/94 RI 26 864/05.02 Sostituisce: 2.95 Valvole riduttrici di pressione pilotate, tipo ZDRK 0 V GN 0 serie X pressione d esercizio max. 20 bar portata max. 80 L/min H/A 4085/94 tipo ZDRK 0 VP5-X/ Sommario Caratteristiche

Dettagli

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 Ing. Gennaro Augurio Direttore Operativo ITAGAS AMBIENTE Via R. Paolucci, 3 Pescara gennaro.augurio@itagasambiente.it GSM 347-99.10.915

Dettagli

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara Esercizi di Algebra Lineare Claretta Carrara Indice Capitolo 1. Operazioni tra matrici e n-uple 1 1. Soluzioni 3 Capitolo. Rette e piani 15 1. Suggerimenti 19. Soluzioni 1 Capitolo 3. Gruppi, spazi e

Dettagli

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto Percentuale in peso = g soluto / g soluzione x 100 H 2 O 2 al 3% Percentuale

Dettagli

esame di stato 2013 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2013 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Archimede esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento ARTICOLO Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMA La funzione f

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Equazioni non lineari

Equazioni non lineari CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Equazioni non lineari Metodi iterativi per l approssimazione di radici Corso di calcolo numerico 2 01/11/2010 Manuela Carta INDICE Introduzione Metodo

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

LA CARTOGRAFIA E LA SCALA

LA CARTOGRAFIA E LA SCALA Corso di laurea in Urbanistica e Sistemi Informativi Territoriali Laboratorio di ingresso Prof. Salvemini Arch. Valeria Mercadante A.A. 2009/2010 LA CARTOGRAFIA E LA SCALA La scala numerica La scala numerica

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

SONDE PASSACAVI DI ULTIMA GENERAZIONE

SONDE PASSACAVI DI ULTIMA GENERAZIONE SONDE PASSACAVI DI ULTIMA GENERAZIONE Linea anguila MATERIALI Comportamento delle sonde all interno di un tubo NYLON e BI-NYLON 4 Le sonde in Nylon sono molto flessibili nelle curve anguste ed hanno una

Dettagli

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento Controllo Elettronico MACROLogic per Dat Air Manuale 201713A01 Emissione 10.99 Sostituisce --.-- Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento 1370 Controllo

Dettagli