PROGETTO DIABETE SOMMERSO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO DIABETE SOMMERSO"

Transcript

1 PROGETTO DIABETE SOMMERSO

2 PARTECIPANTI AL PROGETTO Prmzine e realizzazine: Assciazine Diabete Smmers Diabete Italia DAN Eurpe PREMESSA LA PERSONA CON DIABETE E L IMMERSIONE SUBACQUEA CON AUTORESPIRATORE Le immersini cn autrespiratri ad aria (ARA), in cndizini nrmali,sn classificabili cme attività aerbica alattacida a bassa intensità, in quant prevedn un pinneggiament lent e mvimenti delle braccia. Dal punt di vista del dispendi energetic esse sarebber quindi equiparabili al nut in superficie; bisgna tuttavia cnsiderare anche la fase di preparazine (vestizine, trasprt e mntaggi attrezzatura, raggiungiment del punt di immersine), le cndizini ambientali (cald in superficie, fredd in immersine), e i pssibili imprevisti (crrenti, nde, prblemi di rientament). Tutte queste cmpnenti fann della attività subacquea un esercizi discretamente impegnativ, che richiede da parte dei partecipanti una buna cndizine fisica generale. Quest naturalmente vale per il sggett diabetic cme per qualunque altra persna; si tratta ra di esaminare se la cndizine diabetica cmprti, di per sé, prblematiche erischi particlari, e cme essi vadan affrntati. RISCHI SPECIFICI DELLA PERSONA CON DIABETE I rischi cmunemente cnnessi alla pratica subacquea (tab. 1), rari e principalmente dvuti all aument della pressine negli spazi aerei, alla aumentata pressine di azt in prfndità, a disturbi gastrintestinali e, sprattutt, alla malattia da decmpressine, risultan sl minimamente aumentati dalla presenza di una malattia diabetica nn cmplicata e in bun cmpens, e sn prevenibili cn una crretta preparazine del paziente e cn l adzine di misure precauzinali adeguate

3 Tab. 1 RISCHI GENERALI DELLE IMMERSIONI CON ARA Bartrauma Plmnare Dell recchi medi Dell recchi intern Dei seni paranasali Altri nn cmuni (vlt, pelle,denti, stmac) Narcsi da azt Malattia da decmpressine Tip I Tip II Un prim element di criticità è ancra ptenzialmente legat alla pressine ambientale; è infattida cnsiderare un pssibile aument dell assrbiment di insulina dai depsiti stt cutanei, cn cnseguente reazine ipglicemica in immersine, difficile da rilevare e da trattare Vann pi messi in cnt altri pssibili prblemi derivanti da: Stress (vestizine, paura, panic, ecc), cn cnseguenti cmplicazini iperglicemiche Aumentat dispendi calric (fredd, svraccaric di lavr nn previst), cn cnseguenti cmplicazini ipglicemiche Ipglicemia inavvertita per neurpatia autnmica, hypglycemiaunawareness Cnfusine fra sintmi ipglicemici e narcsi da azt Chetacidsi diabetica Disturbi gastrenterici in cas di gastrparesi (nei sggetti cn neurpatia autnmica) Cardipatia ischemica silente (più frequente nelle persne cn diabete che nella pplazine generale) Per questi rischi aggiuntivi, tipici della malattia, il diabete è cnsiderat da anni una pratica sprtiva da scnsigliare addirittura vietare alle persne n diabete tip1. Questa psizine, tuttra ampiamente diffusa, nasce alcuni decenni rsn, quand la terapia del diabete tip 1 si avvaleva di insuline che per le lr caratteristiche farmaclgiche favrivan l insrgenza di frequenti episdi ipglicemici, e l autcntrll delle glicemie nn aveva strumenti affidabili e precisi cme si hann ra. In seguit ai prgressi intervenuti nella cmplessiva gestine terapeutica della malattia, i limiti finra impsti sn da cnsiderare nn più giustificati: la persna cn diabete, adeguatamente frmata e preparata può ggi avvicinarsi in sicurezza alla pratica di questa attività sprtiva.

4 SCOPO DEL PROGETTO Scp di quest prgett è creare un percrs che permetta alle persne cn diabete tip 1 di immergersi in sicurezza, abbattend csì una preclusine rmai immtivata. Per raggiungere quest risultat il prgett prevede: La definizine di un prtcll scientific-tecnic che cnsiderand la dinamica delle glicemie capillari, l apprt di Carbidrati e di altri nutrienti, la necessità di adeguament della pslgia insulinica, permetta l immersine senza rischi aggiuntivi La creazine di un team multiprfessinale (diabetlg, istruttre subacque,, medic subacqueiperbaric) deputat ad esprimere un giudizi cmplessiv di idneità alle immersini, inserend nella valutazine elementi specifici legati alla cndizine diabetica La frmazine di diabetlgi esperti, in grad di attestare sulla base di cmpetenze specifiche la assenza di cntrindicazini a quest tip di attività sprtiva La frmazine di un numer adeguat di istruttri subacquei che abbian acquisit una cnscenza apprfndita del prtcll scientific-tecnic, csì da pterl applicare cn sicurezza nella pratica qutidiana prima, durante e dp l immersine. La definizine di un percrs educativ cmplet per la persna cn diabete che si vule dedicare alla subacquea La realizzazine di crsi sperimentali dedicati alle persne cn diabete, finalizzati al cnseguiment di brevetti subacquei di livell iniziale, cncepiti cn l inseriment di mduli teric-pratici aggiuntivi rispett ai prgrammi della didattica tradizinale. L fferta al diabetlg della pssibilità di cnseguire il brevett subacque di prim livell (OWD), ed eventualmente certificazini più avanzate (Advanced OWD, Rescue), in md da cnsentire una sua partecipazine attiva alle diverse fasi dell addestrament dei pazienti arrulati. All intern di quest prgett devn, in particlare, trvare una definizine precisa I requisiti medici e tecnici preliminari richiesti ai partecipanti (parametri di cntrll metablic, criteri di valutazine delle cmplicanze e lr stadiazine, stat fisic generale e livell di acquaticità) L attività educazinale relativa alla gestine crretta della terapia insulinica intensiva in crs di attività fisica di particlare cmplessità ed impegn Le cmpetenze rispettive nella certificazine dell specialista diabetlg e dell specialista in medicina subacquea-iperbarica. A quest scp vann stabilite: Le caratteristiche dell attestat rilasciat dal diabetlg Le caratteristiche del certificat di idneità, cn nullasta specific all immersine, rilasciat dal medic subacque-iperbaric Le caratteristiche di un attestat cngiunt di fine crs, a firma del diabetlg di riferiment e dell istruttre subacque

5 IL PERCORSO Premess che le immersini cn ARA nn rientran fra le attività sprtive agnistiche, e che pertant per l idneità alla pratica di quest sprt sarebbe tericamente sufficiente un certificat medic nn specialistic, nel cas particlare delle persne cn diabete che intendn avvicinarsi alla attività subacquea si può prevedere un percrs articlat, che preveda l intervent di figure prfessinali diverse. E richiest innanzitutt un parere del diabetlg di riferiment, attestante la assenza di cntrindicazini specifiche legate alla cndizine diabetica (grave scmpens metablic, cmplicanze in fase evlutiva, hypglycemia unawareness ). Sulla base di quest attestat, il certificat di idneità viene rilasciat da un specialista in medicina subacquea ed iperbarica Al termine del percrs di addestrament, è infine richiesta una valutazine cllegiale (medica e tecnica), dcumentante la acquisizine da parte del subacque cn diabete delle tecniche di prevenzine e gestine dell'ip- e iperglicemia in immersine La dcumentazine csì cnseguita andrà presentata dal subacque cn diabete al Diving Center di appggi, in ccasine di gni cicl di immersini. La certificazine ha validità annuale. ATTIVITA Divulgazine del prgett fra i diabetlgi italiani, cn la richiesta della dispnibilità a prendervi parte, rilasciand, quand ritenut pprtun, un attestat specific di assenza di cntrindicazini alla attività subacquea Identificazine di almen un diabetlg di riferiment per regine, dispnibile a partecipare ai crsi di addestrament per persne cn diabete Organizzazine di crsi OWD, Advanced OWD e Rescue dedicati ai diabetlgi di riferiment (se nn già certificati) Frmazine dei team diabetlgici alla valutazine della persna cn diabete relativamente alla gestine della terapia insulinica, e alla realizzazine di percrsi educativi dedicati alla terapia insulinica intensiva. Frmazine del diabetlg al prtcll scientific-tecnic per una immersine sicura Identificazine degli specialisti in medicina subacquea e iperbarica referenti per il prgett nelle diverse aree territriali (rientativamente un per regine) Frmazine degli istruttri subacquei accreditati alla cnduzine dei crsi di addestrament per le persne cn diabete, sulla base del prtcll scientific-tecnic Organizzazine della racclta dei dati clinici relativi alle immersini delle persne cn diabete (glicemie, ipglicemie, iperglicemie..), necessari alla valutazine del prgett PIANIFICAZIONE Il prgett verrà pianificat nel md seguente Invi lettere di richiesta di adesine ai diabetlgi entr gennai 2012 Identificazine di un specialista diabetlg di riferiment per regine entr febbrai 2012 Frmazine al prtcll e alla terapia insulinica intensiva per diabetlgi entr maggi 2012 Frmazine subacquea dei diabetlgi di riferiment (se nn già certificati), cn cnferiment della certificazine OWD superire, entr giugn 2012 Frmazine degli istruttri dei diving entr maggi 2012 Crs sperimentale OWD (cstiera Amalfitana) entr maggi 2012 Racclta ed elabrazine dei dati clinici entr ttbre 2012 Cnvegn rganizzat da DS cn ANIAD, DAN, medici subacquei ed iperbarici per discutere la certificazine all attività subacquea (autunn 2012)

6 ALLEGATO 1 SELEZIONE DEI PARTECIPANTI E CONTROINDICAZIONI Tutti i rischi specifici vann cnsciuti, e nn sttvalutati, ma si può dire che buna parte di essi è facilmente prevenibile cn una accurata valutazine preliminare, che escluda le persne cn chiare cntrindicazini, e cn una serie di misure precauzinali facilmente attuabili. Una crretta valutazine cmplessiva di idneità deve prendere in esame: La sicurezza persnale in acqua La sicurezza dei cmpagni di immersine La pssibile esacerbazine di malattie cn cmprmissine della sicurezza La pssibilità di sequele a lung termine Sarà quindi indispensabile, per il medic certificatre, cnscere e valutare le leggi fisiche specifiche dell ambiente subacque e le variabili fisilgiche dipendenti dalle variazini di pressine e dal fatt stess di essere immersi in acqua. In generale ci si limita ad escludere alcune malattie, ma quest è inadeguat ed insufficiente. Devn, infatti, essere adeguatamente cnsiderati anche fattri fisici, psiclgici ed ambientali, secnd i seguenti principi generali: Cndizini che rendn prblematic il variare della pressine ambiente: le cavità aeree naturali (seni paranasali, recchi medi, plmni, intestin, etc.) sn nrmali ed in aperta cmunicazine cn l estern? Cndizini che rendn prblematica la spravvivenza nell ambiente strardinari: esistn cndizini ( cardiache, neurlgiche, metabliche, etc.) che pssan causare imprvvisa perdita di cscienza cntrll Cndizini che cmprmettn frza ed agilità in ambiente acquatic e nautic: cnsiderare età, dimensini fisiche, frza musclare, abilità nel nut, crdinament mtri in cndizini difficili e su piattafrme instabili Cndizini che cmprmettn la capacità di perfrmance aerbica: c è cmpatibilità cn necessità di picchi di perfrmance musclare e cardi-respiratria massimale? Se queste cnsiderazini valgn per la certificazine di idneità cnclusiva, di cmpetenza di un specialista in Medicina Subacquea, dal punt di vista del Diabetlg, in particlare, saràinvecenecessari valutare preliminarmente pssibili cntrindicazini specifiche, cnseguenti a particlari caratteristiche della malattia diabetica. A quest scp, la American Diabetes Assciatin, insieme alla Undersea Hyperbaric Medical Sciety ha definit una lista di criteri di esclusine, riprtata nella tab. 2, che prende in cnsiderazine i rischi principali, cllegandli alle più frequenti situazini predispnenti.

7 Tab. 2: criteri di selezine ADA ESIGENZA DI SELEZIONE (ADA + Undersea Hyperbaric M.S.) RISCHI Ipglicemia DKA Cmplicanze ESCLUSIONE SE neurpatia autnmica hypglycemia unawareness stria di ip gravi nei 12 mesi precedenti diabete nn cntrllat inadeguata cmprensine del rapprt diabete/esercizi fisic serie cmplicanze micr/macr (PRD, neurpatia, crnarpatia, ) Per i minri è richiest un cnsens infrmat da parte dei genitri; l età anagrafica deve cmunque essere superire ai 12 anni

8 ALLEGATO 2 INDAGINI PRELIMINARI DI COMPETENZA DIABETOLOGICA Dal punt di vista strettamente diabetlgic, gli accertamenti da eseguire servn per definire il: Cmpens metablic gravemente alterat e/ instabile (HbA1c >9.0%) Hypglicemia Unawareness (incapacità a ricnscere l ipglicemia) Cmplicanze in fase evlutiva; e in gni cas: Nefrpatia diabetica cnclamata (riduzine del Filtrat Gmerulare e/ prteinuria) Retinpatia diabetica di grad medi-elevat (frme essudative, ischemiche, prliferanti) Plineurpatia sensitiv-mtria clinicamente rilevante Neurpatia autnmica Cardipatia ischemica cnclamata silente L indicazine dettagliata delle indagini diagnstiche vlte ad accertare l idneità diabetlgica é vviamente lasciata alla discrezine del diabetlg di riferiment, respnsabile della certificazine specialistica. A pur titl di esempi, nella Tab. 3 è riprtat il pannell di esami eseguit press il Centr dell Ospedale Niguarda per il ricnsciment dell idneità al crs OWD. Tab. 3: Prtcll SSD Diabetlgia Ca Granda Esami di labratri (Funzinalità renale, Quadr lipidic, HbA1c, Emcrm cmplet CGM (mnitraggi glicemic cntinu) Micralbuminuria Valutazine culistica, cn fundus culi (eventuale FAG) EMG, ECG (eventuale ECG da sfrz)

9 PREVENZIONE E CONTROLLO DI EVENTUALI PROBLEMI LEGATI ALL IMMERSIONE Una vlta escluse le cndizini che cntrindican cmunque l avvi ad un prgramma di immersini, rimane la necessità di prevenire, ed eventualmente cntrllare, i pssibili prblemi al quale una persna cn diabete può andare incntr nel crs di un immersine, nella sua fase preparatria, nelle re successive. Il prblema principale è sprattutt l ipglicemia, che in alcuni casi ptrebbe rappresentare un reale pericl, interferend cn la sensibilità, cn il livell di vigilanza, cn i riflessi e il crdinament dei mvimenti. La sua crrezine è cmprensibilmente più prblematica che in superficie: l assunzine dei preparati a base di carbidrati cmunemente utilizzati nn è pssibile in immersine ( cmunque in acqua) e anche l aiut da parte di un altra persna nn può far cnt sui metdi usuali (iniezini e.v. di glucsi, s.c di Glucagne). Benché, su 51 persne che hann effettuat il crs, nn si sian mai verificati episdi di ipglicemia, i crsi prevedn un esercitazine sull assunzine di gel ad alt cntenut di carbidrati anche stt acqua. Esiste anche un prblema di ricnsciment della sindrme: in immersine, infatti, i sintmi dell ipglicemia pssn essere cnfusi cn quelli della narcsi da azt, mentre nelle re successive essi pssn cnfndersi cn una malattia da decmpressine. Se l ipglicemia va dunque cnsiderata cn attenzine, nn diversamente che per altre attività ptenzialmente a rischi (cme la guida l stess nut in superficie), si può invece escludere che l attività subacquea cmprti di per sé un prblema medic aggiuntiv, influend sul cntrll metablic del paziente. Studi sia sperimentali sia cndtti sul camp hann infatti dimstrat che nn si determinan variazini glicemiche rilevanti (in particlare in sens ip) durante le immersini, anche se va cmunque tenut cnt della pssibile riduzine del fabbisgn insulinic attribuibile al ben nt effett sulla sensibilità insulinica prpri di gni frma di attività fisica. Anche per quant riguarda gli altri pssibili prblemi ricrdati (da quelli legati alle variazini di pressine, a quelli gastrenterici), nn esistn evidenze di una lr maggire frequenza e/ gravità in presenza di malattia diabetica.

10 RACCOMANDAZIONI PRATICHE Nell addestrament teric-pratic della persna cn diabete per il cnseguiment del brevett di prim livell OPEN WATER DIVER, ad integrazine della cmune didattica si punterà principalmente sulle prblematiche relative alla prevenzine e all eventuale trattament della ipglicemia. A quest scp sarann frnite una serie di schematiche indicazini di cmprtament, basate essenzialmente su un strett autmnitraggi glicemic, secnd un prtcll derivat, cn qualche mdificazine, da quell da anni adttat a CAMP DAVI (Virgin Islands, USA) da Steve Prsterman, e segnalat dalla American Diabetes Assciatin. Oltre al prblema dell ipglicemia (cmunque relativ, a quest punt dell addestrament, dat che il brevett OWD autrizza ad immersini entr il limite dei 18 metri, quindi in curva di sicurezza, senza esigenza di pause di decmpressine in risalita, che ptrebber staclare una prnta assunzine di carbidrati in cas di necessità), verrann affrntati anche altre tematiche, cme la prevenzine della chetacidsi, e l impatt sulle cmplicanze crniche. Prevenzine dell ipglicemia Le prcedure da mettere in att per prevenire episdi ipglicemici sn simili a quelle raccmandate per gni tip di attività fisica, delle quali si è discuss nella sezine iniziale. Tuttavia, in cnsiderazine del particlare ambiente in cui si svlge l attività subacquea, che ptrebbe amplificare i rischi cnnessi all ipglicemia, rispett ad episdi di entità analga ccrrenti in superficie, viene raccmandat un apprcci cmplessivamente più prudente. Sia per quant riguarda la alimentazine, sia per quant riguarda l autcntrll e la terapia insulinica, si tende pertant ad attestarsi su livelli glicemici più elevati. Le raccmandazini relative all alimentazine, riprtate nella tab. 4, riguardan sia il girn precedente che quell dell immersine, puntand su un idratazine abbndante e su supplementi calrici, prevalentemente cstituiti da carbidrati cmplessi. Tab. 4: Alimentazine crretta Girn precedente l immersine Ø Assunzine di liquidi abbndante Ø Pasti assunti reglarmente intrit calric nn diminuit Girn dell immersine Ø Clazine aumentata di circa 200 kcal (CHO cmplessi e prteine) Ø Ingestine di almen 2-4 bicchieri di liquidi nn calrici prima dell immersine Immediatamente prima dell immersine Ø Assunzine di piccl spuntin di circa 100 kcal (CHO cmplessi) Dp l immersine Ø Se GM <80 mg/dl, assunzine immediata di snack di CHO; cntrll GM ripetut dp 30 Ø Se GM 80 mg/dl, cnsigliat spuntin di CHO cmplessi

11 Per quant riguarda la terapia insulinica, l atteggiament generale è di grande prudenza. Anche se il cmprtament deve essere persnalizzat, tenend cnt di tutte le variabili ricrdate precedentemente, l indicazine è a ridurre nn sl l insulinizzazine basale (insulina ritardata, basale della CSII) sia nel girn dell immersine che nelle 12 re seguenti, ma anche l insulina pre-prandiale (insulina reglare/analg, bli della CSII) precedente e immediatamente seguente l immersine Tab. 5 : Terapia insulinica Ø Ø Ø Girn precedente Iniezini sl in zna addminale Dse di insulina ritardata serale ridtta del 10-20% Se CSII: invariata la prgrammazine basale Girn dell immersine In cas di insulina ritardata prgrammata prima dell immersine, dse ridtta del 10-20% Pranz precedente l immersine Dse di Reglare Analg Rapid ridtta del 25-50% Dse di eventuale insulina intermedia ridtta del 20% Se CSII: ridtti cnseguentemente sia infusine basale che bli. Discnnessine micrinfusre alla vestizine (30 prima dell entrata in acqua) e ricnnessine dp 30 Immediatamente prima dell entrata in acqua, la decisine sulla pprtunità men di effettuare l immersine va presa cnsiderand diverse variabili: I valri glicemici assluti La lr dinamica La presenza men di chetnemia La valutazine del trend glicemic va cndtta utilizzand l schema sttstante. La glicemia si cnsidera stabile quand le variazini fra una rilevazine e la successiva nn sn superiri al 20% ( al15% in due rilevazini successive). Pertant: Cntrll GM 60, 30, e 10 prima dell immersine Se valri stabili, immersine se GM 150 Se valri in aument, immersine se GM 120 mg/dl Se valri in discesa, immersine sspesa Cmunque, mai immersine se GM <120

12 CONTROLLI GLICEMIA CAPILLARE gluc mg/dl Rinvi immersine se: GM >300 in aument GM >250, cn chetnemia GM , n chetnemia: O.K GM stabile : O.K. GM in aument 120: O.K. Rinvi immersine se: GM in discesa GM <120-60' - 30' - 10' min Prevenzine della chetacidsi Cntrll GM prima dell immersine (vedi schema) Se > 250, >200 in salita: cntrll chetnemia Se Beta-Idrssi-Butirratelevat immersine sspesa Trattament dell ipglicemia Tenere sempre a dispsizine nel GAV 2 tubi di glucsi (gel simili). L stess vale per il cmpagn di cppia, che deve essere infrmat del prblema, ed istruit su cme affrntare eventuali necessità In casi di cmparsa di sintmatlgia ip in acqua, segnalarl immediatamente al cmpagn di immersine. Se si è già in immersine, usare segnale manuale cncrdat ( L : vedi disegn) Ritrnare immediatamente in superficie cn sistema di risalita in cppia In superficie gnfiare il GAV, e assumere glucsi per s

13 Segnale manuale aggiuntiv Ø LOW! Ø IPOGLICEMIA Ø SONO IN IPO! Pianificazine immersine: Mai a prfndità maggire di mt Mai immersini furi dalla curva di sicurezza, evitand csì la necessità di pause da decmpressine bbligate (durante le quali sarebbe mlt prblematic gestire una crisi ipglicemica) Applicazine cnservativa delle tabelle di immersine (diabetic a maggir rischi di deidratazine). Ø Pianificare sempre l immersine cme in situazini di Fredd e Fatica, quindi calcland una prfndità 4 metri maggire di quella reale Ø Aggiungere sste di sicurezza: Prima ssta di 2 30 a 9-10 metri Secnda ssta di 5 a 5 metri Ø Mantenere una velcità di risalita fra le sste di 9-10 metri al minut Vestizine adeguata (rischi fredd)

14 ALLEGATO 3 FORMAZIONE Favrire un miglirament della gestine della malattia diabetica e della qualità di vita (QL) attravers la pratica di una crretta attività fisica/sprtiva. METODOLOGIA DI LAVORO I lavri si svlgerann mediante: sessini pratiche (esercitazini) lavri di grupp (discussine visualizzata) lezini teriche OBIETTIVI INTERMEDI Per persne affette da diabete 1. Miglirare la gestine della cura della malattia attravers l svlgiment di una crretta attività fisica (garantire un bun cntrll glicemic unitamente ad una buna perfrmance fisica) necessaria per l attività subacquea 2. Favrire l avvicinament alla pratica sprtiva/ immersine nell ttica del miglirament della QL 3. Favrire il cnfrnt tra i pazienti e tra pazienti e peratri sanitari 4. Favrire il percrs di accettazine della malattia e di mtivazine alla cura Per peratri sanitari 1. Favrire il cnfrnt tra peratri sanitari e pazienti 2. Miglirare la cmpetenza sull attività fisica nella gestine della TII (prescrizine e realizzazine di interventi educativi) 3. Miglirare la cmpetenza sulla pianificazine,rganizzazine e gestine di interventi educativi residenziali 4. Favrire l avvicinament alla pratica sprtiva/ immersine nell ttica del miglirament della QL

15 OBIETTIVI SPECIFICI Per persne affette da diabete a) alla fine del crs avrann miglirat le prprie cnscenze relative a: 1. principi di fisilgia relative all esercizi fisic 2. diverse tiplgie di esercizi fisic 3. attività aerbica/anaerbica 4. relazine tra CHO/I/glicemia/Esercizi musclare 5. esercizi fisic e diabete: fisipatlgia, indicazini, cntrindicazini, rischi, benefici 6. principali algritmi di crrezine TI/CHO in relazine all AF b) alla fine del crs sarann in grad di: 1. valutare la prpria cndizine di allenament di partenza (cardivasclare, musclare, articlare) 2. ricnscere se l attività che stann svlgend è aerbica/anaerbica 3. valutare il dispendi energetic di una determinata attività fisica 4. quantificare la necessità di CHO in relazine al dispendi energetic (intensità e durata dell AF) 5. ricnscere i sintmi di ipglicemia e distinguerli dall affaticament fisic 6. quantificare e qualificare i CHO (CHO semplici/cmplessi) per crreggere ipglicemia, stt che frma assumere CHO in base all attività svlta (bevande, cibi, gel, caramelle) 7. quantificare la variazine della terapia insulinica in funzine dell AF prevista/svlta, della glicemia di partenza, durante e dp l attività fisica 8. utilizzare le cnscenze e le abilità acquisite per intraprendere un pian di allenament per mantenere/miglirare la prpria frma fisica c) alla fine del crs: 1. avrann una maggir cnsapevlezza dell imprtanza di una crretta gestine dell attività fisica 2. sarann più mtivati ad affrntare un percrs educativ relativ all attività fisica/sprtiva Per peratri sanitari a) alla fine del crs avrann miglirat le prprie cnscenze relative a: 1. principi di fisilgia relative all esercizi fisic 2. definizine di allenament, riscaldament, defaticament 3. diverse tiplgie di esercizi fisic 4. attività aerbica/anaerbica 5. relazine tra CHO/I/glicemia/Esercizi musclare 6. crrelazine tra dispendi energetic (livell di caric) e cnsum CHO 7. l esercizi fisic nel diabete: fisipatlgia,indicazini,cntrindicazini,rischi,benefici 8. principali algritmi di crrezine TI/CHO in relazine all AF 9. principi di prgettazine, ergazine e verifica di interventi educativi residenziali rivlti ai pazienti cn diabete di tip 1

16 b) alla fine del crs sarann in grad di: 1. valutare la prpria cndizine di allenament di partenza (cardivasclare, musclare, articlare) 2. ricnscere se l attività che stann svlgend è aerbica/anaerbica 3. valutare il dispendi energetic di una determinata attività fisica 4. quantificare la necessità di CHO in relazine al dispendi energetic (intensità e durata dell AF) 5. quantificare e qualificare i CHO (CHO semplici/cmplessi) per crreggere ipglicemia, stt che frma assumere CHO in base all attività svlta (bevande, cibi, gel, caramelle) 6. quantificare la variazine della terapia insulinica in funzine dell AF prevista/svlta, della glicemia di partenza, durante e dp l attività fisica, del timing di svlgiment e del livell di allenament 7. utilizzare le cnscenze e le abilità acquisite per intraprendere un pian di allenament per mantenere/miglirare la prpria frma fisica 8. educare i pazienti affetti da diabete tip 1 alla gestine ttimale della terapia in relazine all svlgiment di attività fisica/sprtiva 9. prgettare, ergare e verificare interventi educativi rivlti ai pazienti diabetici di tip 1. c) alla fine del crs : 1. sarann più mtivati ad affrntare un percrs educativ relativ all attività fisica 2. avrann una maggir cnsapevlezza delle difficltà dei pazienti

17 ALLEGATO 4 ELENCO ALIMENTI DA ACQUISTARE PER IL CORSO rivlt alle persne cn diabete BUSTINE ZUCCHERO sacchetti CARAMELLE ZUCCHERATE FONDENTI (PERUGINA) GATORADE INTEGRATORI GLUCIDICI COLA O ALTRA BEVANDA ZUCCHERATA (4 bttiglie grandi + 50 bttigliette) SUCCHI DI FRUTTA ZUCCHERATI ACQUA (60 naturale,40 gasata) MARMELLATA MONODOSE NUTELLA MONODOSE Tavlette CIOCCOLATA : 25 grandi (tip Ritter) + 50 piccle (tip kinder) pacchetti CRACKERS pacchetti BISCOTTI (tip ring) pacchetti GRISSINI FRUTTA FRESCA ( BANANE, MELE) pacchetti FRUTTA DISIDRATATA BARRETTE CEREALI BRIOCHES E BISCOTTI IN CONFEZIONI SINGOLE CONFEZIONI DOLCIFICANTE BOTTIGLIE BIBITE LIGHT

18 ALLEGATO 5 MATERIALE PER CORSO DIABETOLOGI Kit per emergenza ipglicemia : 1 lacci emstatic 1 certt carta 1 barattlin disinfettante betadine 2 butterfly 21G 1 butterfly 19G 4 siringhe 5cc 1 fl di glucsata 33% 1 fl di glucagen 2 garzine di ctne 4 bustine di zuccher 4 tavlette cicclata 2 brick succhi di frutta 1 lattina cca 1 gatrade 3 tubetti di gel ad alt cntenut di destrsi Kit per insulina : 1 astucci termic 1 penna per analg rapid dell insulina 1 penna per analg lent dell insulina 5 aghi per penna 1 cnfezine strisce per chetni Kit per reflettmetr Kit per reflettmetr per crpi chetnici sfigmmanmetr + fnendscpi glucagne

PROGETTO DIABETE SOMMERSO : SELEZIONE DEI PARTECIPANTI E PROTOCOLLO DI SICUREZZA

PROGETTO DIABETE SOMMERSO : SELEZIONE DEI PARTECIPANTI E PROTOCOLLO DI SICUREZZA PROGETTO DIABETE SOMMERSO : SELEZIONE DEI PARTECIPANTI E PROTOCOLLO DI SICUREZZA PREMESSA: LA PERSONA CON DIABETE E L IMMERSIONE SUBACQUEA CON AUTORESPIRATORE Per la parte che si svlge in acqua, le immersini

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

"La figura professionale dell'assistente familiare"

La figura professionale dell'assistente familiare "La figura prfessinale dell'assistente familiare" Art. 1 - Figura prfessinale e prfil. 1. È individuata la figura prfessinale dell assistente familiare. 2. L assistente familiare è l peratre che, a seguit

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN rganizzan il terz Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) Il crs è rivlt ad appassinati e prfessinisti che perin nel settre sanitari, sci-assistenziale

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE COMUNE DI CISLIANO Prvincia di Milan LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE PREMESSA La crisi che sta investend il mnd del lavr determina l aument della fascia

Dettagli

Ruolo dei Medici di Medicina Generale nella prevenzione

Ruolo dei Medici di Medicina Generale nella prevenzione Criteri di apprpriatezza strutturale, tecnlgica e clinica nella prevenzine, diagnsi e cura delle patlgie andrlgiche Rma, 19 marz 2012, Auditrium Biagi d Alba Rul dei Medici di Medicina Generale nella prevenzine

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it CORSO ANNUALE PER PSICOLOGO SCOLASTICO AD ORIENTAMENTO SISTEMICO - RELAZIONALE La psiclgia sclastica è un camp in espansine ed il settre sclastic rappresenta un degli ambit disciplinari che nei prssimi

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN rganizzan il Secnd Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) 1.Denminazine prgett OPERATORI IN PET THERAPY 2.Respnsabile prgett ASSOCIAZIONE

Dettagli

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27 M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T À E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O L I C E O S T A T A L E C L A

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

AIECCS e CSEN Organizzano il terzo Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN Organizzano il terzo Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN Organizzan il terz Crs di frmazine per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) OBIETTIVI E ATTESTAZIONI È rivlt ad appassinati, educatri e istruttri cinfili,

Dettagli

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze Unine Amici del cane e del gatt ONLUS - Firenze Via Reginald Giuliani 130/r 50110 - Firenze - Tel. 3478345299 www.unineamicidelcaneedelgatt.it Reglament intern 2009 Reglament per la disciplina dell attività

Dettagli

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN rganizzan il Secnd Crs di frmazine per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) 1.Denminazine prgett OPERATORI IN PET THERAPY 2.Respnsabile prgett

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CONCETTO MARCHESI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CONCETTO MARCHESI Mascalucia, 17/11/2014 Prt. n.4174/d1 A tutti gli interessati di madrelingua inglese e tedesc All Alb/al Sit Web Oggett: Avvis di reclutament di persnale madrelingua inglese e tedesca per l svlgiment di

Dettagli

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE GLI STRUMENTI DELL'OPERATORE SANITARIO PER LA TUTELA DELLA SALUTE, DI TUTTI Nel 2008 l OMS ha presentat i lavri cnclusivi della Cmmissine sui Determinanti Sciali di

Dettagli

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL PATENTINO Corso di formazione del buon proprietario

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL PATENTINO Corso di formazione del buon proprietario BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL PATENTINO Crs di frmazine del bun prprietari L assciazine nlus L amic fedele in cllabrazine cn i Cmuni di San Benedett del Trnt, Grttammare, Acquaviva Picena, Mnteprandne

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DEFINIZIONE NORMATIVA OBIETTIVO STRUMENTI VALUTAZIONE ITER ORGANIZZATIVO DEFINIZIONE disturbi relativi alle abilità dell apprendiment

Dettagli

PICCOLI CONSUMATORI CRESCONO

PICCOLI CONSUMATORI CRESCONO MAPPATURA DEI PROGETTI SULLA PUBBLICITÀ gestiti dai partecipanti al crs di frmazine Cibinnda usiam bene la pubblicità realizzat nell'a.s. 2009/2010 dalla Prvincia di Trevis in cllabrazine cn l'azienda

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Relazini cn il Pubblic Servizi: Assistenza Dmiciliare INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein Lice Classic - Lice Artistic - Lice Scientific - I.P.S.I.A. E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la giia della creatività e della cnscenza Albert Einstein Ann Sclastic: 2013/2014 1 Lice Classic

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO (Ente di diritt pubblic ai sensi del D.Lgs. n. 207/2001 e Legge Regine Lmbardia n. 1/2003) Prt. n. /2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL PROCEDURA

Dettagli

ETS. ipoglicemia EDUCAZIONE TERAPEUTICA STRUTTURATA. Consigli pratici per il paziente diabetico. Gruppo ETS dell AMD. Coordinatore MARIANO AGRUSTA

ETS. ipoglicemia EDUCAZIONE TERAPEUTICA STRUTTURATA. Consigli pratici per il paziente diabetico. Gruppo ETS dell AMD. Coordinatore MARIANO AGRUSTA ETS 2 EDUCAZIONE TERAPEUTICA STRUTTURATA ipglicemia Cnsigli pratici per il paziente diabetic Grupp ETS dell AMD Crdinatre MARIANO AGRUSTA Cmpnenti PAOLO DI BERARDINO SERGIO DI PIETRO FRANCESCO GALEONE

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

A.S.D. TECHNICAL DIVING ACADEMY

A.S.D. TECHNICAL DIVING ACADEMY REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TECHNICAL DIVING ACADEMY I) Per partecipare alle attività rganizzate dall A.S.D. Technical Diving Academy è bbligatri essere iscritti cme sci. II) Mdalità

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Anagrafe. Servizio: Rilascio certificati

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Anagrafe. Servizio: Rilascio certificati CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Anagrafe Servizi: Rilasci certificati INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION...

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTO Prt. n. 4058/C14 Blgna, 10/10/2013 All alb della Scula Al sit web della scula: www.ic12b.it BANDO DI SELEZIONE ESPERTO n. 1 espert per l attività pzinale di Teatr in lingua inglese n. 2 esperti per l attività

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

Studio Frasson. Consulenza di Direzione e Supporto Certificazione Sistemi di Gestione per la Qualità TITOLO. Di Alessio Frasson.

Studio Frasson. Consulenza di Direzione e Supporto Certificazione Sistemi di Gestione per la Qualità TITOLO. Di Alessio Frasson. TITOLO Di Alessi Frassn Cpyright 2008 Pag 1/13 1. MOTIVAZIONE ALL ORIGINE DEL PROGETTO...3 2. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO DIDATTICO:...5 3. RISULTATI ATTESI...12 4. TEMPI...12 5. RISORSE...13 6. POTENZIALI

Dettagli

GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA

GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA Facciam un p d rdine! I 6 LIVELLI DELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN AZIENDA 1. Rilevament delle presenze (timbratura cartellini): L azienda raccglie

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

La gestione informatizzata del farmaco

La gestione informatizzata del farmaco Azienda Ospedaliera di Verna Dipartiment di Medicina Clinica e Sperimentale Medicina Interna B - Reumatlgia La gestine infrmatizzata del farmac Crdinatre Stefania Discnzi Reggi Emilia 11-12 XII 2008 CRITICITA

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente reglament disciplina l ergazine di vucher per finanziare interventi

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: inf@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Attività

Dettagli

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

Disciplinare Esenzione a Fini Terapeutici attuativo dell International Standard for Therapeutic Use Exemptions (TUE) WADA

Disciplinare Esenzione a Fini Terapeutici attuativo dell International Standard for Therapeutic Use Exemptions (TUE) WADA Disciplinare Esenzine a Fini Terapeutici attuativ dell Internatinal Standard fr Therapeutic Use Exemptins (TUE) WADA DISCIPLINARE ESENZIONE A FINI TERAPEUTICI Articl 1 Criteri per la cncessine di una TUE

Dettagli

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Lgistica, Trasprti, Cmmerci Internazinale La frmazine rganizzata dal nstr netwrk mira a sddisfare la necessità d apprfndiment dei temi relativi ai temi di Acquisti,Lgistica

Dettagli

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi La valutazine dei rischi per la sicurezza e per la salute degli peratri di un servizi veterinari: l esperienza della ASL RM B * e della ASL RM C #. Relatri: * Dr. Rme Di Giuseppe - # Dr. Palmerin Mascitta

Dettagli

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, Sanctined Interpretatins Le Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, sn state pubblicate nel 2004. Le seguenti Sanctined Interpretatins sn state

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Prvincia Uffici: Centri per l impieg Servizi: Supprt alla ricerca del lavr INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Servizi sociali

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Servizi sociali CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Servizi sciali Servizi: Centr sciale terza età INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION...

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO MUSICA MAESTRO Scuola secondaria di I grado ANNO SCOLASTICO 2015/2016

SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO MUSICA MAESTRO Scuola secondaria di I grado ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ALLEGATO 1 (scheda prgett aggiuntiv) Ann sclastic 2015/2016 Scula secndaria di I grad G. Mazzini ISTITUTO COMPRENSIVO CAMPAGNA CAPOLUOGO Scula Infanzia - Primaria e Secndaria di 1 grad Via Prvinciale per

Dettagli

L utilizzo dei dati del sistema di sorveglianza PASSI nel motivare stili di vita salutari

L utilizzo dei dati del sistema di sorveglianza PASSI nel motivare stili di vita salutari L utilizz dei dati del sistema di srveglianza PASSI nel mtivare stili di vita salutari Le sfide della prmzine della salute dalla srveglianza agli interventi sul territri Venezia, 21-22 giugn 2012 Silvia

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

Natalizumab (TYSABRI): aggiornamento sulle misure di minimizzazione del rischio di PML

Natalizumab (TYSABRI): aggiornamento sulle misure di minimizzazione del rischio di PML NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE CONCORDATA CON LE AUTORITA REGOLATORIE EUROPEE E L AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA) 11 Marz 2016 Natalizumab (TYSABRI): aggirnament sulle misure di minimizzazine del rischi

Dettagli

Corso di Project Management

Corso di Project Management Crs di Prject Management I edizine L prpne un percrs frmativ sul prject management. La cmplessità rmai raggiunta dai vari prgrammi di ricerca e di cperazine internazinale e l estrema cmpetitività in ambit

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTO. n. 1 COUNSELOR per Sportello d ascolto

BANDO DI SELEZIONE ESPERTO. n. 1 COUNSELOR per Sportello d ascolto Prt. n. 3874/C14 Blgna, 27/09/2013 All alb della Scula Al sit web della scula: www.ic12b.it BANDO DI SELEZIONE ESPERTO n. 1 COUNSELOR per Sprtell d asclt IL DIRIGENTE SCOLASTICO Vista la delibera n. 10

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

Prot. n 526 B/17 Acquaviva, 02.02.2015

Prot. n 526 B/17 Acquaviva, 02.02.2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ED ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER CONCORRENTI SINGOLI, SOCIETA MANDATARIE (IN CASO DI R.T.I.) O SOCIETA RESPONSABILI DEL CONSORZIO resa ai sensi degli articli 38, 46 e 47 D.P.R.

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA Se all intern dell azienda distinguiam dei prcessi integrativi (cmunicazine circlare, leadership partecipativa, clima aziendale cllabrativ, ecc.) e

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Guidonia. REGOLAMENTO INTERNO (approvato dal Consiglio d Istituto nella seduta del 6 maggio 2013)

Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Guidonia. REGOLAMENTO INTERNO (approvato dal Consiglio d Istituto nella seduta del 6 maggio 2013) Istitut Cmprensiv Lenard da Vinci di Guidnia Art. 1. ENTRATA E USCITA REGOLAMENTO INTERNO (apprvat dal Cnsigli d Istitut nella seduta del 6 maggi 2013) Gli alunni verrann a scula puntuali, realizzand csì

Dettagli

Indicare le voci che risultano pertinenti alle attività dell ente e alle concrete modalità di tirocinio proposte

Indicare le voci che risultano pertinenti alle attività dell ente e alle concrete modalità di tirocinio proposte X Scietà sprtiva (campinat categria di appartenenza ) Centr fitness Centr sprtiv natatri/acquatic Centr riabilitativ/rieducativ Centr assistenziale per anziani, malati e disabili Ente sclastic Ente pubblic

Dettagli

Dettaglio attività formativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibliografica semplice e complessa.

Dettaglio attività formativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibliografica semplice e complessa. Dettagli attività frmativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibligrafica semplice e cmplessa. Crediti assegnati: in accreditament Durata: 7:00 re Tip attività frmativa: Frmazine Residenziale Tiplgia: Crs

Dettagli

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per Laurea triennale in: Ingegneria Gestinale Ingegneria Infrmatica e dell'infrmazine Vademecum per Tircini Prva Finale Piani di studi e crediti Erasmus Trasferimenti Tircini Quand. E' cnsigliabile che la

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE)

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) ANAGRAFICA (cme da art. 5, c. 1, lett. a), del D.P.R.

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1. Oggetto : DETERMINAZIONI IN MERITO AI PERCORSI PER ACCONCIATORI ED ESTESTISTI

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1. Oggetto : DETERMINAZIONI IN MERITO AI PERCORSI PER ACCONCIATORI ED ESTESTISTI Giunta Reginale DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO ATTUAZIONE DELLE RIFORME E CONTROLLI Piazza Città di Lmbardia n.1 20124 Milan www.regine.lmbardia.it frmazine@pec.regine.lmbardia.it Tel

Dettagli

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi 4 Classificazine e definizine dei rischi lavrativi I rischi presenti negli ambienti di lavr, pssn essere divisi in tre grandi categrie riprtate in Tabella RISCHI PER LA SICUREZZA (Rischi di natura infrtunistica

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Asl. Ufficio: Assistenza 118. Servizio: Servizio 118

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Asl. Ufficio: Assistenza 118. Servizio: Servizio 118 CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Asl Uffici: Assistenza 118 Servizi: Servizi 118 INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION... 4 1.2

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Direzine Generale UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO 1- SINTESI DELL INCONTRO DEL 19

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO PIAZZA COSTA Piazza Andrea Csta 23-20092 Cinisell Balsam (MI) MIIC8AP009 C.F. 85007630156 e-mail: miic8ap009@istruzine.it PEC:

Dettagli

GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA

GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA Indice Linee guida per accedere alla piattafrma Csa fare al 1 access Csa fare al 2 access e successivi Passwrd Username dimenticata? Ecc csa fare Linee

Dettagli

CSEN Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN IAA (INTERVENTI ASSISTITI DALL ANIMALE - PET THERAPY):

CSEN Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN IAA (INTERVENTI ASSISTITI DALL ANIMALE - PET THERAPY): CSEN Crs di frmazine per CONDUTTORI DEL CANE IN IAA (INTERVENTI ASSISTITI DALL ANIMALE - PET THERAPY): Obiettivi e attestazini È rivlt ad appassinati, educatri e istruttri cinfili, veterinari, psiclgi

Dettagli

QUESTIONARIO INSEGNANTE

QUESTIONARIO INSEGNANTE QUESTIONARIO INSEGNANTE Gentile insegnante, Le chiediam di esprimere la sua pinine su alcuni aspetti della vita sclastica e sul funzinament della scula nella quale attualmente lavra. Le rispste che darà

Dettagli

Promoform Ente di Formazione Professionale

Promoform Ente di Formazione Professionale E DELLE POLITICHE Prmfrm Ente di Frmazine Prfessinale CORSO DI QUALIFICA PER TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI CONGRESSUALI, FIERE, CONVEGNI Denminazine crs N. re N. allievi

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI 1 SCOPO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI IDENTIFICARE I PERICOLI VALUTARE I RISCHI STABILIRE LE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE CONTROLLARE

Dettagli

Corso di riabilitazione cardiologica e respiratoria: dalla valutazione funzionale al trattamento riabilitativo

Corso di riabilitazione cardiologica e respiratoria: dalla valutazione funzionale al trattamento riabilitativo Crs di riabilitazine cardilgica e respiratria: dalla valutazine funzinale al trattament riabilitativ Sala Riunini Villa Betania Via N. Picclmini 37 Rma 15,16,17 febbrai 14,15,16 marz 11,12 aprile Direzine

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Istitut d Istruzine Superire MARCO POLO Lcalità Bscne - Via La Madneta, 3-23823 COLICO Tel. 0341/940413 - FAX 0341/940448 - Cdice Fiscale: 92038240138

Dettagli

Prot.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO. Bando pubblico per il reclutamento di esperti esterni. anno scolastico 2014/2015

Prot.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO. Bando pubblico per il reclutamento di esperti esterni. anno scolastico 2014/2015 Prt.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO Band pubblic per il reclutament di esperti esterni ann sclastic 2014/201 Oggett: Reclutament esperti esterni Prgett Cambridge - insegnament

Dettagli

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Giunta Reginale Direzine Generale Diritt alla Salute e Plitiche di Slidarietà La gestine del rischi clinic PIANO DI FORMAZIONE 50127 Firenze, Via di Nvli 26 Tel. 055/4382111 http:\\www.regine.tscana.it

Dettagli

SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA

SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA Azienda U.S.L. 3 Zna di Pistia Unità Funzinale Salute Mentale Infanzia e Adlescenza Via Curtatne e Mntanara n 54 SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA PROGETTO SCOleDIpistia Scprire

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 Smmari Premessa... 1 Organizzazine e tempi... 1 Calendari e descrizine

Dettagli

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO DIREZIONE GENERALE - L AQUILA Uffici di Vigilanza e Crdinament delle Scule nn Statali, Paritarie e nn

Dettagli

STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA

STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA PROGETTO LA BIBLIOTECA CHE VORREI Labratri di lettura (40 re) Prpnente: Studi di Cnsulenza Archelgica Via Piave n 24-73059 UGENTO (Lecce) e-mail: inf@archestudi.cm Premessa

Dettagli

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO CONVENZIONE PER ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER LE FIGURE PROFESSIONALI NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO D.LGS. N. 81/08 E SMI TESTO UNICO E ALTRI SERVIZI

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA

CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA BOZZA SCHEDA Rilevazine BES GLI Direzine didattica Pal Vetri Ragusa 2013 CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA Ann sclastic 2013-2014 RILEVAZIONE DI EVENTUALI ALUNNI CON BES La presente scheda cnsente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. SECONDO BIENNIO DISCIPLINA Lettere TERZA E QUARTA DOCENTI Pimazzni, Cnchett, Dall

Dettagli

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA ann sclastic 2007-2008 PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA Scula Media classi Prime, Secnde e Terze (applicazine del Metd FEUERSTEIN) 1 MOTIVAZIONE E BISOGNI Il Cllegi dei Dcenti,

Dettagli

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe LOGO DELL'ISTITUTO QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggi di infrmazini da Scula a Scula Scula di Prvenienza Classe Scula Accgliente Classe ALUNNO/A _ A.s. / (Da cmpilare a cura delle insegnanti di classe

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

Programma corsi ubloom 2014

Programma corsi ubloom 2014 Prgramma crsi ublm 2014 LE PILLOLE DI UBLOOM ublm il cwrking a Fssan Via dell Stagn 2 Press Cascina Sacerdte Fssan (Cn) Italy www.ublm.it inf@ublm.it +39 0173 199 61 18 Facebk ublmcwrkingfssan Indicazini

Dettagli