PROGETTO DIABETE SOMMERSO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO DIABETE SOMMERSO"

Transcript

1 PROGETTO DIABETE SOMMERSO

2 PARTECIPANTI AL PROGETTO Prmzine e realizzazine: Assciazine Diabete Smmers Diabete Italia DAN Eurpe PREMESSA LA PERSONA CON DIABETE E L IMMERSIONE SUBACQUEA CON AUTORESPIRATORE Le immersini cn autrespiratri ad aria (ARA), in cndizini nrmali,sn classificabili cme attività aerbica alattacida a bassa intensità, in quant prevedn un pinneggiament lent e mvimenti delle braccia. Dal punt di vista del dispendi energetic esse sarebber quindi equiparabili al nut in superficie; bisgna tuttavia cnsiderare anche la fase di preparazine (vestizine, trasprt e mntaggi attrezzatura, raggiungiment del punt di immersine), le cndizini ambientali (cald in superficie, fredd in immersine), e i pssibili imprevisti (crrenti, nde, prblemi di rientament). Tutte queste cmpnenti fann della attività subacquea un esercizi discretamente impegnativ, che richiede da parte dei partecipanti una buna cndizine fisica generale. Quest naturalmente vale per il sggett diabetic cme per qualunque altra persna; si tratta ra di esaminare se la cndizine diabetica cmprti, di per sé, prblematiche erischi particlari, e cme essi vadan affrntati. RISCHI SPECIFICI DELLA PERSONA CON DIABETE I rischi cmunemente cnnessi alla pratica subacquea (tab. 1), rari e principalmente dvuti all aument della pressine negli spazi aerei, alla aumentata pressine di azt in prfndità, a disturbi gastrintestinali e, sprattutt, alla malattia da decmpressine, risultan sl minimamente aumentati dalla presenza di una malattia diabetica nn cmplicata e in bun cmpens, e sn prevenibili cn una crretta preparazine del paziente e cn l adzine di misure precauzinali adeguate

3 Tab. 1 RISCHI GENERALI DELLE IMMERSIONI CON ARA Bartrauma Plmnare Dell recchi medi Dell recchi intern Dei seni paranasali Altri nn cmuni (vlt, pelle,denti, stmac) Narcsi da azt Malattia da decmpressine Tip I Tip II Un prim element di criticità è ancra ptenzialmente legat alla pressine ambientale; è infattida cnsiderare un pssibile aument dell assrbiment di insulina dai depsiti stt cutanei, cn cnseguente reazine ipglicemica in immersine, difficile da rilevare e da trattare Vann pi messi in cnt altri pssibili prblemi derivanti da: Stress (vestizine, paura, panic, ecc), cn cnseguenti cmplicazini iperglicemiche Aumentat dispendi calric (fredd, svraccaric di lavr nn previst), cn cnseguenti cmplicazini ipglicemiche Ipglicemia inavvertita per neurpatia autnmica, hypglycemiaunawareness Cnfusine fra sintmi ipglicemici e narcsi da azt Chetacidsi diabetica Disturbi gastrenterici in cas di gastrparesi (nei sggetti cn neurpatia autnmica) Cardipatia ischemica silente (più frequente nelle persne cn diabete che nella pplazine generale) Per questi rischi aggiuntivi, tipici della malattia, il diabete è cnsiderat da anni una pratica sprtiva da scnsigliare addirittura vietare alle persne n diabete tip1. Questa psizine, tuttra ampiamente diffusa, nasce alcuni decenni rsn, quand la terapia del diabete tip 1 si avvaleva di insuline che per le lr caratteristiche farmaclgiche favrivan l insrgenza di frequenti episdi ipglicemici, e l autcntrll delle glicemie nn aveva strumenti affidabili e precisi cme si hann ra. In seguit ai prgressi intervenuti nella cmplessiva gestine terapeutica della malattia, i limiti finra impsti sn da cnsiderare nn più giustificati: la persna cn diabete, adeguatamente frmata e preparata può ggi avvicinarsi in sicurezza alla pratica di questa attività sprtiva.

4 SCOPO DEL PROGETTO Scp di quest prgett è creare un percrs che permetta alle persne cn diabete tip 1 di immergersi in sicurezza, abbattend csì una preclusine rmai immtivata. Per raggiungere quest risultat il prgett prevede: La definizine di un prtcll scientific-tecnic che cnsiderand la dinamica delle glicemie capillari, l apprt di Carbidrati e di altri nutrienti, la necessità di adeguament della pslgia insulinica, permetta l immersine senza rischi aggiuntivi La creazine di un team multiprfessinale (diabetlg, istruttre subacque,, medic subacqueiperbaric) deputat ad esprimere un giudizi cmplessiv di idneità alle immersini, inserend nella valutazine elementi specifici legati alla cndizine diabetica La frmazine di diabetlgi esperti, in grad di attestare sulla base di cmpetenze specifiche la assenza di cntrindicazini a quest tip di attività sprtiva La frmazine di un numer adeguat di istruttri subacquei che abbian acquisit una cnscenza apprfndita del prtcll scientific-tecnic, csì da pterl applicare cn sicurezza nella pratica qutidiana prima, durante e dp l immersine. La definizine di un percrs educativ cmplet per la persna cn diabete che si vule dedicare alla subacquea La realizzazine di crsi sperimentali dedicati alle persne cn diabete, finalizzati al cnseguiment di brevetti subacquei di livell iniziale, cncepiti cn l inseriment di mduli teric-pratici aggiuntivi rispett ai prgrammi della didattica tradizinale. L fferta al diabetlg della pssibilità di cnseguire il brevett subacque di prim livell (OWD), ed eventualmente certificazini più avanzate (Advanced OWD, Rescue), in md da cnsentire una sua partecipazine attiva alle diverse fasi dell addestrament dei pazienti arrulati. All intern di quest prgett devn, in particlare, trvare una definizine precisa I requisiti medici e tecnici preliminari richiesti ai partecipanti (parametri di cntrll metablic, criteri di valutazine delle cmplicanze e lr stadiazine, stat fisic generale e livell di acquaticità) L attività educazinale relativa alla gestine crretta della terapia insulinica intensiva in crs di attività fisica di particlare cmplessità ed impegn Le cmpetenze rispettive nella certificazine dell specialista diabetlg e dell specialista in medicina subacquea-iperbarica. A quest scp vann stabilite: Le caratteristiche dell attestat rilasciat dal diabetlg Le caratteristiche del certificat di idneità, cn nullasta specific all immersine, rilasciat dal medic subacque-iperbaric Le caratteristiche di un attestat cngiunt di fine crs, a firma del diabetlg di riferiment e dell istruttre subacque

5 IL PERCORSO Premess che le immersini cn ARA nn rientran fra le attività sprtive agnistiche, e che pertant per l idneità alla pratica di quest sprt sarebbe tericamente sufficiente un certificat medic nn specialistic, nel cas particlare delle persne cn diabete che intendn avvicinarsi alla attività subacquea si può prevedere un percrs articlat, che preveda l intervent di figure prfessinali diverse. E richiest innanzitutt un parere del diabetlg di riferiment, attestante la assenza di cntrindicazini specifiche legate alla cndizine diabetica (grave scmpens metablic, cmplicanze in fase evlutiva, hypglycemia unawareness ). Sulla base di quest attestat, il certificat di idneità viene rilasciat da un specialista in medicina subacquea ed iperbarica Al termine del percrs di addestrament, è infine richiesta una valutazine cllegiale (medica e tecnica), dcumentante la acquisizine da parte del subacque cn diabete delle tecniche di prevenzine e gestine dell'ip- e iperglicemia in immersine La dcumentazine csì cnseguita andrà presentata dal subacque cn diabete al Diving Center di appggi, in ccasine di gni cicl di immersini. La certificazine ha validità annuale. ATTIVITA Divulgazine del prgett fra i diabetlgi italiani, cn la richiesta della dispnibilità a prendervi parte, rilasciand, quand ritenut pprtun, un attestat specific di assenza di cntrindicazini alla attività subacquea Identificazine di almen un diabetlg di riferiment per regine, dispnibile a partecipare ai crsi di addestrament per persne cn diabete Organizzazine di crsi OWD, Advanced OWD e Rescue dedicati ai diabetlgi di riferiment (se nn già certificati) Frmazine dei team diabetlgici alla valutazine della persna cn diabete relativamente alla gestine della terapia insulinica, e alla realizzazine di percrsi educativi dedicati alla terapia insulinica intensiva. Frmazine del diabetlg al prtcll scientific-tecnic per una immersine sicura Identificazine degli specialisti in medicina subacquea e iperbarica referenti per il prgett nelle diverse aree territriali (rientativamente un per regine) Frmazine degli istruttri subacquei accreditati alla cnduzine dei crsi di addestrament per le persne cn diabete, sulla base del prtcll scientific-tecnic Organizzazine della racclta dei dati clinici relativi alle immersini delle persne cn diabete (glicemie, ipglicemie, iperglicemie..), necessari alla valutazine del prgett PIANIFICAZIONE Il prgett verrà pianificat nel md seguente Invi lettere di richiesta di adesine ai diabetlgi entr gennai 2012 Identificazine di un specialista diabetlg di riferiment per regine entr febbrai 2012 Frmazine al prtcll e alla terapia insulinica intensiva per diabetlgi entr maggi 2012 Frmazine subacquea dei diabetlgi di riferiment (se nn già certificati), cn cnferiment della certificazine OWD superire, entr giugn 2012 Frmazine degli istruttri dei diving entr maggi 2012 Crs sperimentale OWD (cstiera Amalfitana) entr maggi 2012 Racclta ed elabrazine dei dati clinici entr ttbre 2012 Cnvegn rganizzat da DS cn ANIAD, DAN, medici subacquei ed iperbarici per discutere la certificazine all attività subacquea (autunn 2012)

6 ALLEGATO 1 SELEZIONE DEI PARTECIPANTI E CONTROINDICAZIONI Tutti i rischi specifici vann cnsciuti, e nn sttvalutati, ma si può dire che buna parte di essi è facilmente prevenibile cn una accurata valutazine preliminare, che escluda le persne cn chiare cntrindicazini, e cn una serie di misure precauzinali facilmente attuabili. Una crretta valutazine cmplessiva di idneità deve prendere in esame: La sicurezza persnale in acqua La sicurezza dei cmpagni di immersine La pssibile esacerbazine di malattie cn cmprmissine della sicurezza La pssibilità di sequele a lung termine Sarà quindi indispensabile, per il medic certificatre, cnscere e valutare le leggi fisiche specifiche dell ambiente subacque e le variabili fisilgiche dipendenti dalle variazini di pressine e dal fatt stess di essere immersi in acqua. In generale ci si limita ad escludere alcune malattie, ma quest è inadeguat ed insufficiente. Devn, infatti, essere adeguatamente cnsiderati anche fattri fisici, psiclgici ed ambientali, secnd i seguenti principi generali: Cndizini che rendn prblematic il variare della pressine ambiente: le cavità aeree naturali (seni paranasali, recchi medi, plmni, intestin, etc.) sn nrmali ed in aperta cmunicazine cn l estern? Cndizini che rendn prblematica la spravvivenza nell ambiente strardinari: esistn cndizini ( cardiache, neurlgiche, metabliche, etc.) che pssan causare imprvvisa perdita di cscienza cntrll Cndizini che cmprmettn frza ed agilità in ambiente acquatic e nautic: cnsiderare età, dimensini fisiche, frza musclare, abilità nel nut, crdinament mtri in cndizini difficili e su piattafrme instabili Cndizini che cmprmettn la capacità di perfrmance aerbica: c è cmpatibilità cn necessità di picchi di perfrmance musclare e cardi-respiratria massimale? Se queste cnsiderazini valgn per la certificazine di idneità cnclusiva, di cmpetenza di un specialista in Medicina Subacquea, dal punt di vista del Diabetlg, in particlare, saràinvecenecessari valutare preliminarmente pssibili cntrindicazini specifiche, cnseguenti a particlari caratteristiche della malattia diabetica. A quest scp, la American Diabetes Assciatin, insieme alla Undersea Hyperbaric Medical Sciety ha definit una lista di criteri di esclusine, riprtata nella tab. 2, che prende in cnsiderazine i rischi principali, cllegandli alle più frequenti situazini predispnenti.

7 Tab. 2: criteri di selezine ADA ESIGENZA DI SELEZIONE (ADA + Undersea Hyperbaric M.S.) RISCHI Ipglicemia DKA Cmplicanze ESCLUSIONE SE neurpatia autnmica hypglycemia unawareness stria di ip gravi nei 12 mesi precedenti diabete nn cntrllat inadeguata cmprensine del rapprt diabete/esercizi fisic serie cmplicanze micr/macr (PRD, neurpatia, crnarpatia, ) Per i minri è richiest un cnsens infrmat da parte dei genitri; l età anagrafica deve cmunque essere superire ai 12 anni

8 ALLEGATO 2 INDAGINI PRELIMINARI DI COMPETENZA DIABETOLOGICA Dal punt di vista strettamente diabetlgic, gli accertamenti da eseguire servn per definire il: Cmpens metablic gravemente alterat e/ instabile (HbA1c >9.0%) Hypglicemia Unawareness (incapacità a ricnscere l ipglicemia) Cmplicanze in fase evlutiva; e in gni cas: Nefrpatia diabetica cnclamata (riduzine del Filtrat Gmerulare e/ prteinuria) Retinpatia diabetica di grad medi-elevat (frme essudative, ischemiche, prliferanti) Plineurpatia sensitiv-mtria clinicamente rilevante Neurpatia autnmica Cardipatia ischemica cnclamata silente L indicazine dettagliata delle indagini diagnstiche vlte ad accertare l idneità diabetlgica é vviamente lasciata alla discrezine del diabetlg di riferiment, respnsabile della certificazine specialistica. A pur titl di esempi, nella Tab. 3 è riprtat il pannell di esami eseguit press il Centr dell Ospedale Niguarda per il ricnsciment dell idneità al crs OWD. Tab. 3: Prtcll SSD Diabetlgia Ca Granda Esami di labratri (Funzinalità renale, Quadr lipidic, HbA1c, Emcrm cmplet CGM (mnitraggi glicemic cntinu) Micralbuminuria Valutazine culistica, cn fundus culi (eventuale FAG) EMG, ECG (eventuale ECG da sfrz)

9 PREVENZIONE E CONTROLLO DI EVENTUALI PROBLEMI LEGATI ALL IMMERSIONE Una vlta escluse le cndizini che cntrindican cmunque l avvi ad un prgramma di immersini, rimane la necessità di prevenire, ed eventualmente cntrllare, i pssibili prblemi al quale una persna cn diabete può andare incntr nel crs di un immersine, nella sua fase preparatria, nelle re successive. Il prblema principale è sprattutt l ipglicemia, che in alcuni casi ptrebbe rappresentare un reale pericl, interferend cn la sensibilità, cn il livell di vigilanza, cn i riflessi e il crdinament dei mvimenti. La sua crrezine è cmprensibilmente più prblematica che in superficie: l assunzine dei preparati a base di carbidrati cmunemente utilizzati nn è pssibile in immersine ( cmunque in acqua) e anche l aiut da parte di un altra persna nn può far cnt sui metdi usuali (iniezini e.v. di glucsi, s.c di Glucagne). Benché, su 51 persne che hann effettuat il crs, nn si sian mai verificati episdi di ipglicemia, i crsi prevedn un esercitazine sull assunzine di gel ad alt cntenut di carbidrati anche stt acqua. Esiste anche un prblema di ricnsciment della sindrme: in immersine, infatti, i sintmi dell ipglicemia pssn essere cnfusi cn quelli della narcsi da azt, mentre nelle re successive essi pssn cnfndersi cn una malattia da decmpressine. Se l ipglicemia va dunque cnsiderata cn attenzine, nn diversamente che per altre attività ptenzialmente a rischi (cme la guida l stess nut in superficie), si può invece escludere che l attività subacquea cmprti di per sé un prblema medic aggiuntiv, influend sul cntrll metablic del paziente. Studi sia sperimentali sia cndtti sul camp hann infatti dimstrat che nn si determinan variazini glicemiche rilevanti (in particlare in sens ip) durante le immersini, anche se va cmunque tenut cnt della pssibile riduzine del fabbisgn insulinic attribuibile al ben nt effett sulla sensibilità insulinica prpri di gni frma di attività fisica. Anche per quant riguarda gli altri pssibili prblemi ricrdati (da quelli legati alle variazini di pressine, a quelli gastrenterici), nn esistn evidenze di una lr maggire frequenza e/ gravità in presenza di malattia diabetica.

10 RACCOMANDAZIONI PRATICHE Nell addestrament teric-pratic della persna cn diabete per il cnseguiment del brevett di prim livell OPEN WATER DIVER, ad integrazine della cmune didattica si punterà principalmente sulle prblematiche relative alla prevenzine e all eventuale trattament della ipglicemia. A quest scp sarann frnite una serie di schematiche indicazini di cmprtament, basate essenzialmente su un strett autmnitraggi glicemic, secnd un prtcll derivat, cn qualche mdificazine, da quell da anni adttat a CAMP DAVI (Virgin Islands, USA) da Steve Prsterman, e segnalat dalla American Diabetes Assciatin. Oltre al prblema dell ipglicemia (cmunque relativ, a quest punt dell addestrament, dat che il brevett OWD autrizza ad immersini entr il limite dei 18 metri, quindi in curva di sicurezza, senza esigenza di pause di decmpressine in risalita, che ptrebber staclare una prnta assunzine di carbidrati in cas di necessità), verrann affrntati anche altre tematiche, cme la prevenzine della chetacidsi, e l impatt sulle cmplicanze crniche. Prevenzine dell ipglicemia Le prcedure da mettere in att per prevenire episdi ipglicemici sn simili a quelle raccmandate per gni tip di attività fisica, delle quali si è discuss nella sezine iniziale. Tuttavia, in cnsiderazine del particlare ambiente in cui si svlge l attività subacquea, che ptrebbe amplificare i rischi cnnessi all ipglicemia, rispett ad episdi di entità analga ccrrenti in superficie, viene raccmandat un apprcci cmplessivamente più prudente. Sia per quant riguarda la alimentazine, sia per quant riguarda l autcntrll e la terapia insulinica, si tende pertant ad attestarsi su livelli glicemici più elevati. Le raccmandazini relative all alimentazine, riprtate nella tab. 4, riguardan sia il girn precedente che quell dell immersine, puntand su un idratazine abbndante e su supplementi calrici, prevalentemente cstituiti da carbidrati cmplessi. Tab. 4: Alimentazine crretta Girn precedente l immersine Ø Assunzine di liquidi abbndante Ø Pasti assunti reglarmente intrit calric nn diminuit Girn dell immersine Ø Clazine aumentata di circa 200 kcal (CHO cmplessi e prteine) Ø Ingestine di almen 2-4 bicchieri di liquidi nn calrici prima dell immersine Immediatamente prima dell immersine Ø Assunzine di piccl spuntin di circa 100 kcal (CHO cmplessi) Dp l immersine Ø Se GM <80 mg/dl, assunzine immediata di snack di CHO; cntrll GM ripetut dp 30 Ø Se GM 80 mg/dl, cnsigliat spuntin di CHO cmplessi

11 Per quant riguarda la terapia insulinica, l atteggiament generale è di grande prudenza. Anche se il cmprtament deve essere persnalizzat, tenend cnt di tutte le variabili ricrdate precedentemente, l indicazine è a ridurre nn sl l insulinizzazine basale (insulina ritardata, basale della CSII) sia nel girn dell immersine che nelle 12 re seguenti, ma anche l insulina pre-prandiale (insulina reglare/analg, bli della CSII) precedente e immediatamente seguente l immersine Tab. 5 : Terapia insulinica Ø Ø Ø Girn precedente Iniezini sl in zna addminale Dse di insulina ritardata serale ridtta del 10-20% Se CSII: invariata la prgrammazine basale Girn dell immersine In cas di insulina ritardata prgrammata prima dell immersine, dse ridtta del 10-20% Pranz precedente l immersine Dse di Reglare Analg Rapid ridtta del 25-50% Dse di eventuale insulina intermedia ridtta del 20% Se CSII: ridtti cnseguentemente sia infusine basale che bli. Discnnessine micrinfusre alla vestizine (30 prima dell entrata in acqua) e ricnnessine dp 30 Immediatamente prima dell entrata in acqua, la decisine sulla pprtunità men di effettuare l immersine va presa cnsiderand diverse variabili: I valri glicemici assluti La lr dinamica La presenza men di chetnemia La valutazine del trend glicemic va cndtta utilizzand l schema sttstante. La glicemia si cnsidera stabile quand le variazini fra una rilevazine e la successiva nn sn superiri al 20% ( al15% in due rilevazini successive). Pertant: Cntrll GM 60, 30, e 10 prima dell immersine Se valri stabili, immersine se GM 150 Se valri in aument, immersine se GM 120 mg/dl Se valri in discesa, immersine sspesa Cmunque, mai immersine se GM <120

12 CONTROLLI GLICEMIA CAPILLARE gluc mg/dl Rinvi immersine se: GM >300 in aument GM >250, cn chetnemia GM , n chetnemia: O.K GM stabile : O.K. GM in aument 120: O.K. Rinvi immersine se: GM in discesa GM <120-60' - 30' - 10' min Prevenzine della chetacidsi Cntrll GM prima dell immersine (vedi schema) Se > 250, >200 in salita: cntrll chetnemia Se Beta-Idrssi-Butirratelevat immersine sspesa Trattament dell ipglicemia Tenere sempre a dispsizine nel GAV 2 tubi di glucsi (gel simili). L stess vale per il cmpagn di cppia, che deve essere infrmat del prblema, ed istruit su cme affrntare eventuali necessità In casi di cmparsa di sintmatlgia ip in acqua, segnalarl immediatamente al cmpagn di immersine. Se si è già in immersine, usare segnale manuale cncrdat ( L : vedi disegn) Ritrnare immediatamente in superficie cn sistema di risalita in cppia In superficie gnfiare il GAV, e assumere glucsi per s

13 Segnale manuale aggiuntiv Ø LOW! Ø IPOGLICEMIA Ø SONO IN IPO! Pianificazine immersine: Mai a prfndità maggire di mt Mai immersini furi dalla curva di sicurezza, evitand csì la necessità di pause da decmpressine bbligate (durante le quali sarebbe mlt prblematic gestire una crisi ipglicemica) Applicazine cnservativa delle tabelle di immersine (diabetic a maggir rischi di deidratazine). Ø Pianificare sempre l immersine cme in situazini di Fredd e Fatica, quindi calcland una prfndità 4 metri maggire di quella reale Ø Aggiungere sste di sicurezza: Prima ssta di 2 30 a 9-10 metri Secnda ssta di 5 a 5 metri Ø Mantenere una velcità di risalita fra le sste di 9-10 metri al minut Vestizine adeguata (rischi fredd)

14 ALLEGATO 3 FORMAZIONE Favrire un miglirament della gestine della malattia diabetica e della qualità di vita (QL) attravers la pratica di una crretta attività fisica/sprtiva. METODOLOGIA DI LAVORO I lavri si svlgerann mediante: sessini pratiche (esercitazini) lavri di grupp (discussine visualizzata) lezini teriche OBIETTIVI INTERMEDI Per persne affette da diabete 1. Miglirare la gestine della cura della malattia attravers l svlgiment di una crretta attività fisica (garantire un bun cntrll glicemic unitamente ad una buna perfrmance fisica) necessaria per l attività subacquea 2. Favrire l avvicinament alla pratica sprtiva/ immersine nell ttica del miglirament della QL 3. Favrire il cnfrnt tra i pazienti e tra pazienti e peratri sanitari 4. Favrire il percrs di accettazine della malattia e di mtivazine alla cura Per peratri sanitari 1. Favrire il cnfrnt tra peratri sanitari e pazienti 2. Miglirare la cmpetenza sull attività fisica nella gestine della TII (prescrizine e realizzazine di interventi educativi) 3. Miglirare la cmpetenza sulla pianificazine,rganizzazine e gestine di interventi educativi residenziali 4. Favrire l avvicinament alla pratica sprtiva/ immersine nell ttica del miglirament della QL

15 OBIETTIVI SPECIFICI Per persne affette da diabete a) alla fine del crs avrann miglirat le prprie cnscenze relative a: 1. principi di fisilgia relative all esercizi fisic 2. diverse tiplgie di esercizi fisic 3. attività aerbica/anaerbica 4. relazine tra CHO/I/glicemia/Esercizi musclare 5. esercizi fisic e diabete: fisipatlgia, indicazini, cntrindicazini, rischi, benefici 6. principali algritmi di crrezine TI/CHO in relazine all AF b) alla fine del crs sarann in grad di: 1. valutare la prpria cndizine di allenament di partenza (cardivasclare, musclare, articlare) 2. ricnscere se l attività che stann svlgend è aerbica/anaerbica 3. valutare il dispendi energetic di una determinata attività fisica 4. quantificare la necessità di CHO in relazine al dispendi energetic (intensità e durata dell AF) 5. ricnscere i sintmi di ipglicemia e distinguerli dall affaticament fisic 6. quantificare e qualificare i CHO (CHO semplici/cmplessi) per crreggere ipglicemia, stt che frma assumere CHO in base all attività svlta (bevande, cibi, gel, caramelle) 7. quantificare la variazine della terapia insulinica in funzine dell AF prevista/svlta, della glicemia di partenza, durante e dp l attività fisica 8. utilizzare le cnscenze e le abilità acquisite per intraprendere un pian di allenament per mantenere/miglirare la prpria frma fisica c) alla fine del crs: 1. avrann una maggir cnsapevlezza dell imprtanza di una crretta gestine dell attività fisica 2. sarann più mtivati ad affrntare un percrs educativ relativ all attività fisica/sprtiva Per peratri sanitari a) alla fine del crs avrann miglirat le prprie cnscenze relative a: 1. principi di fisilgia relative all esercizi fisic 2. definizine di allenament, riscaldament, defaticament 3. diverse tiplgie di esercizi fisic 4. attività aerbica/anaerbica 5. relazine tra CHO/I/glicemia/Esercizi musclare 6. crrelazine tra dispendi energetic (livell di caric) e cnsum CHO 7. l esercizi fisic nel diabete: fisipatlgia,indicazini,cntrindicazini,rischi,benefici 8. principali algritmi di crrezine TI/CHO in relazine all AF 9. principi di prgettazine, ergazine e verifica di interventi educativi residenziali rivlti ai pazienti cn diabete di tip 1

16 b) alla fine del crs sarann in grad di: 1. valutare la prpria cndizine di allenament di partenza (cardivasclare, musclare, articlare) 2. ricnscere se l attività che stann svlgend è aerbica/anaerbica 3. valutare il dispendi energetic di una determinata attività fisica 4. quantificare la necessità di CHO in relazine al dispendi energetic (intensità e durata dell AF) 5. quantificare e qualificare i CHO (CHO semplici/cmplessi) per crreggere ipglicemia, stt che frma assumere CHO in base all attività svlta (bevande, cibi, gel, caramelle) 6. quantificare la variazine della terapia insulinica in funzine dell AF prevista/svlta, della glicemia di partenza, durante e dp l attività fisica, del timing di svlgiment e del livell di allenament 7. utilizzare le cnscenze e le abilità acquisite per intraprendere un pian di allenament per mantenere/miglirare la prpria frma fisica 8. educare i pazienti affetti da diabete tip 1 alla gestine ttimale della terapia in relazine all svlgiment di attività fisica/sprtiva 9. prgettare, ergare e verificare interventi educativi rivlti ai pazienti diabetici di tip 1. c) alla fine del crs : 1. sarann più mtivati ad affrntare un percrs educativ relativ all attività fisica 2. avrann una maggir cnsapevlezza delle difficltà dei pazienti

17 ALLEGATO 4 ELENCO ALIMENTI DA ACQUISTARE PER IL CORSO rivlt alle persne cn diabete BUSTINE ZUCCHERO sacchetti CARAMELLE ZUCCHERATE FONDENTI (PERUGINA) GATORADE INTEGRATORI GLUCIDICI COLA O ALTRA BEVANDA ZUCCHERATA (4 bttiglie grandi + 50 bttigliette) SUCCHI DI FRUTTA ZUCCHERATI ACQUA (60 naturale,40 gasata) MARMELLATA MONODOSE NUTELLA MONODOSE Tavlette CIOCCOLATA : 25 grandi (tip Ritter) + 50 piccle (tip kinder) pacchetti CRACKERS pacchetti BISCOTTI (tip ring) pacchetti GRISSINI FRUTTA FRESCA ( BANANE, MELE) pacchetti FRUTTA DISIDRATATA BARRETTE CEREALI BRIOCHES E BISCOTTI IN CONFEZIONI SINGOLE CONFEZIONI DOLCIFICANTE BOTTIGLIE BIBITE LIGHT

18 ALLEGATO 5 MATERIALE PER CORSO DIABETOLOGI Kit per emergenza ipglicemia : 1 lacci emstatic 1 certt carta 1 barattlin disinfettante betadine 2 butterfly 21G 1 butterfly 19G 4 siringhe 5cc 1 fl di glucsata 33% 1 fl di glucagen 2 garzine di ctne 4 bustine di zuccher 4 tavlette cicclata 2 brick succhi di frutta 1 lattina cca 1 gatrade 3 tubetti di gel ad alt cntenut di destrsi Kit per insulina : 1 astucci termic 1 penna per analg rapid dell insulina 1 penna per analg lent dell insulina 5 aghi per penna 1 cnfezine strisce per chetni Kit per reflettmetr Kit per reflettmetr per crpi chetnici sfigmmanmetr + fnendscpi glucagne

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine Il prim dcument internazinale per la definizine della sensibilitá al glutine Cnsensus Cnference n Gluten Sensitivity, Lndn 11/12 Februar 2011 Prfessr Alessi Fasan, M.D., Prfessr f Pediatrics, Medicine

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

DIABETE SOMMERSO - Progetto DEEP MONITORING : Monitoraggio Continuo del Glucosio in Subacquei Diabetici

DIABETE SOMMERSO - Progetto DEEP MONITORING : Monitoraggio Continuo del Glucosio in Subacquei Diabetici DIABETE SOMMERSO - Progetto DEEP MONITORING : Monitoraggio Continuo del Glucosio in Subacquei Diabetici M.Bonomo 1, L.Morelli 2, R.Cairoli 3, G.Verde 4, C.Brambilla 1, G.Grieco 1, M. Camerini 1, P.Aghemo

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Istantanea Set 28, 2013 - Ott 25, 2013 (28 giorni)

Istantanea Set 28, 2013 - Ott 25, 2013 (28 giorni) PAGINA 1 DI 28 Istantanea Set 28, 2013 - Ott 25, 2013 (28 giorni) Glicemia PERIODO DI REFERTAZIONE SELEZIONATO Test 44% Sopra valore stabilito 41% Nel target 15% Sotto valore stabilito Deviazione standard

Dettagli

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com 1 Questo corso è pensato per assimilare i principi di base per immergersi con lo Scooter o DPV (Diver Propulsion Vehicle). Vengono prese in esame le abilità critiche necessarie nel momento i cui si utilizza

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Conta con il leone. Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti. con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno

Conta con il leone. Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti. con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno Conta con il leone Guida all uso del conteggio dei carboidrati, e non solo! Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno Conta

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO Scuola elementare istituto comprensivo Adro Classi seconde a.s. 2003 2004 TRASFRMAZINI: DALL UVA AL VIN BIETTIV: sservare, porre domande, fare ipotesi e verificarle. Riconoscere e descrivere fenomeni del

Dettagli

Consigli per la risoluzione dei problemi

Consigli per la risoluzione dei problemi Cnsigli per la risluzine dei prblei Una parte fndaentale di gni crs di Fisica è la risluzine di prblei. Rislvere prblei spinge a raginare su idee e cncetti e a cprenderli egli attravers la lr applicazine.

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Molti diabetici dichiarano con soddisfazione di non avere nessun

Molti diabetici dichiarano con soddisfazione di non avere nessun SORVEGLIARE L ANDAMENTO DEL DIABETE Molti diabetici dichiarano con soddisfazione di non avere nessun disturbo anche quando la glicemia è alta. Hanno l aria di sentirsi privilegiati: è come se la natura

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ALCUNE NOTE SU R Matte Dell Omdarme agst 2012 Cpyright c 2012 Matte Dell Omdarme versin 1.3.3 mattdell@fastmail.fm Permissin is granted t cpy, distribute and/r mdify

Dettagli

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA LA COLONSCOPIA: CHE COS È E PERCHÉ VIENE ESEGUITA La colonscopia è un esame che permette di visualizzare l intestino ed individuare o escludere la

Dettagli

Carta del rischio cardiovascolare

Carta del rischio cardiovascolare donne diabetiche Identificato il colore, leggere nella legenda a fianco il livello di rischio. donne non diabetiche Identificato il colore, leggere nella legenda a fianco il livello di rischio. uomini

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

tropologia Violenza F;su Achille Mbembe Roberto Beneduce hilippe Bourgoi Romain Bertrand Johan Pottier Cristina Vargas Loic Wacquant

tropologia Violenza F;su Achille Mbembe Roberto Beneduce hilippe Bourgoi Romain Bertrand Johan Pottier Cristina Vargas Loic Wacquant trplgia Ann 8 numer 9-10 ta da Ug abietti...,;tt't' '',:lt: t,, ::i Vilena Rbert Beneduce Rmain Bertrand hilippe Burgi Achille Mbembe Jhan Pttier Cristina Vargas Lic Wacquant E ;su Antrplgia Annuari dirett

Dettagli

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle Progetto La salute vien mangiando 4 B Crolle Obiettivi, finalità Conoscere i cibi e le sostanze nutrienti che rispondono ai bisogni del nostro organismo. Valorizzare l'importanza di una corretta e sana

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli