PRONTUARIO DIETETICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRONTUARIO DIETETICO"

Transcript

1 Pag. 1/107 File Prontuario Dietetico Rev. 01 Redazione Dott. Patrizia Turcato - Servizio Dietetica Data applicazione 3 gennaio 2011 Verifica Dr. Mauro Bertassello - Direttore Presidi Ospedalieri Copia CONTROLLATA Approvazione Avv. Daniela Carraro - Direttore Generale

2 Pag. 2/107 La ristorazione ospedaliera deve essere considerata parte della terapia dei pazienti e come tale l efficacia della sua fornitura deve essere sottoposta alla stessa analisi critica riservata ad altre forme di trattamento. Presentazione uso degli schemi dietetici Il Prontuario Dietetico Ospedaliero è la raccolta organizzata degli schemi alimentari utilizzati per i degenti dei Presidi Ospedalieri e per gli utenti dei centri esterni che usufruiscono della ristorazione nell Azienda ULSS 21 Gli schemi alimentari proposti soddisfano le esigenze nutrizionali dei pazienti ed ospiti in base alla loro età, sesso, durata della degenza e patologia. Per ogni schema dietetico è indicato l'apporto calorico, bromatologica e le indicazioni per l'impiego più appropriato. la composizione Ogni schema dietetico, oltre che dalla descrizione della dieta, è identificato da un numero di codice che ne facilita il riconoscimento. Gli schemi alimentari sono suddivisi in: Diete comuni: indicate per pazienti ed ospiti che possono alimentarsi in maniera fisiologica rispettando le esigenze di una alimentazione corretta sotto il profilo nutrizionale, avvalendosi di caratteristiche bromatologiche precodificate. Diete pediatriche: indicate per i pazienti esigenze nutrizionali nelle varie fasce di età. in età pediatrica nel rispetto delle Diete terapeutiche: indicate per i pazienti ed ospiti in cui l'intervento dietoterapico svolge un ruolo fondamentale nella cura. Queste diete sono soggette a prescrizione medica per soggetti con problematiche nutrizionali complesse.

3 Pag. 3/107 DIETE COMUNI Sono rappresentate da un insieme di menù fruibili in tutte le situazioni patologiche. INDICAZIONI: per pazienti che non hanno problemi dietetici ma necessitano di una alimentazione varia ed equilibrata. Sono calcolate in base alle indicazioni fornite dai LARN (Livelli di Energia e Nutrienti Raccomandata per la Popolazione Italiana rev e dalle Linee guida per la Sana alimentazione Italiana rev. 2003). OBIETTIVI: fornire un apporto calorico adeguato alle necessità dei pazienti in base all'età, al peso e alle condizioni di nutrizione; fornire l'apporto adeguato di principi nutritivi (macro e micro principi).

4 Pag. 4/ DIGIUNO

5 Pag. 5/ DIETA IDRICA Proteine = tracce Lipidi = tracce Glucidi = 20 g brodo o brodo vegetale 20 g

6 Pag. 6/ DIETA 1^ SEMILIQUIDA 1000 CALORIE Proteine = 40 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 30 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 147 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 68 mg. Calcio = 151 mg. Sodio = 353 mg. Potassio = 2385 mg. Fosforo = 538 mg. brodo vegetale patate grissini fette biscottate 10 g 50 g + 20 g 50 g + 50 g 100 g 120 g 150 g g 12 g + 12 g 15 g 20 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione povera in calorie con profilo nutrizionale bilanciato, facilmente digeribile. INDICATA per pazienti: - cardiopatici, - infartuati, - nella rialimentazione post-operatoria.

7 Pag. 7/ DIETA 2^ LEGGERA 1600 CALORIE Proteine = 70 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 130 mg. Calcio 513 mg Sodio = 777 mg. Potassio = 3519 mg. Fosforo = 988 mg. latte passato di patate pane 200 cc 20 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g 150 g g 40 g +40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, facilmente digeribile. INDICATA PER PAZIENTI: - in rialimentazione post dieta 1^ comune semiliquida, - con disturbi dell'apparato digerente, - cardiopatici, - epatopatici.

8 Pag. 8/ DIETA 2^ COMUNE 1600 CALORIE Proteine = 70 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 130 mg. Calcio 513 mg Sodio = 777 mg. Potassio = 3519 mg. Fosforo = 988 mg. latte passato di patate pane 200 cc 20 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g 150 g g 40 g +40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - anziani - adulti con riduzione dell'attività motoria

9 Pag. 9/ DIETA 2^ COMUNE TRITATA 1600 CALORIE Proteine = 70 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 130 mg. Calcio 513 mg Sodio = 777 mg. Potassio = 3519 mg. Fosforo = 988 mg. latte passato di patate pane 200 cc 20 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g 150 g g 40 g +40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, modificata nella consistenza. INDICATA PER PAZIENTI: - anziani con difficoltà di masticazione - adulti con riduzione dell'attività motoria e difficoltà di masticazione

10 Pag. 10/ DIETA 2^ COMUNE FRULLATA 1600 CALORIE Proteine = 67 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 232 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 149 mg Calcio = 610 mg Sodio = 665 mg Potassio = 2934 mg Fosforo = 1042 mg latte passato di patate frullato di pane 200 g 20 g 300 g 50 g + 20 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 230 g g 80 g + 20 g + 20 g 25 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, varia nei sapori. La consistenza può essere modificata dall'aggiunta di brodo di o di brodo vegetale. Il contenuto calorico e in nutrienti può essere integrato con integratori commerciali. INDICATA per pazienti: - incapaci di masticare - con difficoltà alla deglutizione - portatori di SNG e di PEG

11 Pag. 11/ DIETA 3^ COMUNE 2200 CALORIE Proteine = 82 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 74 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 323 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 137 mg Calcio 647 mg Sodio = 1120 mg. Potassio = 3968 mg. Fosforo = 1042 mg. latte 200 g 20 g passato di 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g pure di patate g g pane 80 g + 40 g + 80 g 45 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato. INDICATA per pazienti: - adulti - giovani con ridotta attività motoria

12 Pag. 12/ DIETA 3^ COMUNE TRITATA 2200 CALORIE Proteine = 82 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 74 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 323 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 137 mg Calcio 647 mg Sodio = 1120 mg. Potassio = 3968 mg. Fosforo = 1042 mg. latte 200 g 20 g passato di 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g pure di patate g g pane 80 g + 40 g + 80 g 45 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, modificata nella consistenza. INDICATA per pazienti: - adulti con difficoltà di masticazione - anziani con difficoltà di masticazione che necessitano di un apporto calorico elevato.

13 Pag. 13/ DIETA 3^ COMUNE PER NUTRICI 2450 CALORIE Proteine = 87 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 83 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 364 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 163 mg Calcio 808 mg Sodio = 1214 mg. Potassio = 4479 mg. Fosforo = 1375 mg. latte marmellata passato di patate pane burro 200 cc cc 25 g 20 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g g 150 g g 80 g + 40 g + 80 g 10 g 40 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione con profilo nutrizionale bilanciato, con apporto calorico, di calcio e di proteine come previsto dalle tabelle LARN rev INDICATA per pazienti: - puerpere

14 Pag. 14/ DIETA 3^ COMUNE RICCA DI SCORIE 2200 CALORIE Proteine = 80 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 80 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 341 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 41 g. Colesterolo = 129 mg Calcio 753 mg Sodio = 1036 mg. Potassio = 3648 mg. Fosforo = 1266 mg. latte passato di prugne secche pane 200 g 20 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g g 100 g 40 g + 40 g + 80 g 45 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, con apporto aumentato in fibre. INDICATA per pazienti: - con stipsi.

15 Pag. 15/ DIETA PRIVA DI LATTICCINI CALORIE 2200 Proteine = 76 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 76 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 332 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 27 g. Colesterolo = 108 mg Calcio 328 mg Sodio = 991 mg Potassio = 4125 mg Fosforo = 990 mg passato di patate pane 200 cc cc 30 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 120 g g 150 g g 80 g + 40 g + 80 g 50 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, leggermente carente di calcio. INDICATA per pazienti: - allergici o intolleranti al latte e ai suoi derivati.

16 Pag. 16/ DIETA NUOVO ENTRATO 2000 CALORIE Proteine = 74 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 281 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 164 mg Calcio 1102 mg Sodio = 1247 mg Potassio = 4235 mg Fosforo = 1349 mg latte brodo di formaggio stracchino purè di patate pane 200 cc 20 g 300 g 30 g + 30 g 80 g 70 g 100 g g 200 g g 150 g g 80 g + 40 g + 40 g 20 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato. INDICATA per pazienti: - nuovi entrati ai quali non è ancora stata assegnata una dieta.

17 Pag. 17/ DIETA 2^ FRULLATA PER DIABETE 1600 CALORIE Proteine = 72 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 49 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 233 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 147 mg. Calcio = 656 mg Sodio = 817 mg. Potassio = 3044 mg. Fosforo = 1137 mg. latte passato di patate frullato di senza pane 200 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 230 g g 80 g + 20 g + 20 g 20 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, varia nei sapori. La consistenza può essere modificata dall'aggiunta di brodo di o di brodo vegetale. Il contenuto calorico e in nutrienti può essere integrato con integratori commerciali. INDICATA per pazienti diabetici: - incapaci di masticare - con difficoltà alla deglutizione - portatori di SNG e di PEG

18 Pag. 18/ DIETA GERIATRICA 1800 CALORIE Proteine = 77 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 61 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 263 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 148 mg. Calcio = 827 mg Sodio = 881 mg. Potassio = 4036 mg. Fosforo = 1309 mg. latte passato di patate yogurt alla pane 300 g 10 g + 10 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g+ 100 g 120 g 150 g g 125 g 40 g+ 40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica con profilo nutrizionale bilanciato, modificata in consistenza e frazionata in più pasti nell'arco della giornata. INDICATA per pazienti: - anziani.

19 Pag. 19/107 DIETE PEDIATRICHE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: diete a diverso apporto calorico con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - pediatrici da 1 a 16 anni.

20 Pag. 20/ DIETA 1^ PEDIATRICA CALORIE 1300 Proteine = 54 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 46 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 182 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 100 mg. Calcio = 641 mg Sodio = 585 mg. Potassio = 2624 mg. Fosforo = 941 mg. latte brodo o passato di patate fresca pane fette biscottate formaggio grana 200 g g 5 g + 5 g 50 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g 120 g 100 g g 20 g + 20 g 15 g 5 g + 5 g 20 g

21 Pag. 21/ DIETA 2^ PEDIATRICA CALORIE 1600 Proteine = 72 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 56 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 219 g. Pari al 51% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 146 mg Calcio = 667 mg Sodio = 760 mg. Potassio = 2883 mg. Fosforo = 1114 mg. latte 200 g g 5 g + 5 g brodo o passato di formaggio grana 5 g + 5 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g patate 120 g 100 g g pane 20 g + 20 g fette biscottate 30 g +15 g 25 g

22 Pag. 22/ DIETA 3^ PEDIATRICA CALORIE 2200 Proteine = 86 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 314 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 24 g. Colesterolo = 150 mg Calcio = 786 mg Sodio = 1085 mg Potassio = 3811 mg Fosforo = 1287 mg latte 200 g g 10 g + 10 g brodo o passato di formaggio grana 5 g + 5 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g patate 120 g g 150 g g pane 40 g + 40 g fette biscottate 45 g +15 g 20 g + 20 g

23 Pag. 23/107 DIETE SPECIALI

24 Pag. 24/ DIETA ANALLERGICA MEDICINA CALORIE 2200 Proteine = 71 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 329 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 26 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 207 mg. Sodio = 807 mg. Potassio = 2655 mg. Fosforo = 871 mg. patate mela pane di mais 10 g + 10 g 80 g + 80 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 150 g g g 40 g + 40 g + 80 g 30 g + 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - con allergie alimentari.

25 Pag. 25/ DIETA ASTRINGENTE CALORIE 2200 Proteine = 70 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 70 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 323 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 142 mg. Sodio = 701 mg. Potassio = 2720 mg. Fosforo = 878 mg. di rosa canina riso patate mela grissini fette biscottate 20 g + 20 g 80 g + 80 g 80 g + 80 g 100 g g 150 g g 25 g + 25 g 30 g + 30 g 50 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - con diarrea.

26 Pag. 26/107 DIETE PER DIABETE CARATTERISTICHE DELLA DIETA Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a ridotto apporto di grassi saturi, a basso contenuto di zuccheri semplici, con adeguato apporto in fibre e frazionate con merende. INDICATA PER PAZIENTI: - con intolleranza glucidica - con diabete mellito - con diabete gestazionale.

27 Pag. 27/ DIETA PER DIABETE CALORIE 900 Proteine = 53 g. Pari al 24% delle calorie totali Lipidi = 28 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 115 g. Pari al 49% delle calorie totali Fibra totale = 14 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 256 mg. Sodio = 551 mg. Potassio = 2402 mg. Fosforo = 647 mg. brodo o passato di 300 cc 20 g 80 g + 80 g 100 g g g 100 g g pane 40 g + 30 g + 20 g fette biscottate 15 g 15 g

28 Pag. 28/ DIETA PER DIABETE CALORIE 1200 Proteine = 61 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 170 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 293 mg Sodio = 575 mg. Potassio = 2846 mg. Fosforo = 766 mg. brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g g 150 g g pane 40 g + 20 g + 20 g fette biscottate 15 g 25 g

29 Pag. 29/ DIETA PER DIABETE CALORIE 1600 Proteine = 72 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 53 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 220 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 558 mg. Sodio = 888 mg. Potassio = 3150 mg. Fosforo = 1000 mg. Latte parz.. scremato 200 g brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 60 g + 40 g + 40 g fette biscottate 15 g 35 g

30 Pag. 30/ DIETA PER DIABETE CALORIE 1800 Proteine = 77 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 58 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 258 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 596 mg Sodio = 903 mg. Potassio = 3591 mg. Fosforo = 1077 mg. latte parz.scremato 200 cc brodo o passato di 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g g pane 60 g + 40 g + 60 g fette biscottate 15 g 40 g

31 Pag. 31/ DIETA PER DIABETE CALORIE 2000 Proteine = 82 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 297 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 27 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 620 mg. Sodio = 1124 mg. Potassio = 3663 mg. Fosforo = 1130 mg. latte parz.scremato brodo o passato di pane fette biscottate 200 cc 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g +150 g 40 g + 40 g + 60 g 15 g 40 g

32 Pag. 32/ DIETA PER DIABETE CALORIE 2200 Proteine = 87 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 315 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 28 g. Colesterolo = 129 mg. Calcio = 748 mg. Sodio = 1201 mg. Potassio = 3854 mg. Fosforo = 1243 mg. latte parz.scremato brodo o passato di pane fette biscottate 200 cc cc 300 cc 80 g + 20 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g +150 g 80 g + 40 g + 60 g 15 g + 15 g 50 g

33 Pag. 33/107 DIETE IPOCALORICHE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a ridotto apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato. INDICATA per pazienti: - in sovrappeso - con obesità - con sindrome metabolica

34 Pag. 34/ DIETA IPOCALORICA CALORIE 900 Proteine = 53 g. Pari al 24% delle calorie totali Lipidi = 28 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 115 g. Pari al 49% delle calorie totali Fibra totale = 14 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 256 mg. Sodio = 551 mg. Potassio = 2402 mg. Fosforo = 647 mg. brodo o passato di 300 cc 20 g 80 g + 80 g 100 g g g 100 g g + pane 40 g + 20 g + 20 g fette biscottate 15 g 15 g

35 Pag. 35/ DIETA IPOCALORICA CALORIE 1200 Proteine = 61 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 170 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 293 mg Sodio = 575 mg. Potassio = 2846 mg. Fosforo = 766 mg. brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g g 150 g g pane 40 g + 20 g + 20 g fette biscottate 15 g 25 g

36 Pag. 36/ DIETA IPOCALORICA CALORIE 1600 Proteine = 72 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 53 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 220 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 558 mg. Sodio = 888 mg. Potassio = 3150 mg. Fosforo = 1000 mg. Latte parz. scremato 200 g brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 60 g + 40 g + 40 g fette biscottate 15 g 35 g

37 Pag. 37/107 DIETA PER IPERURICEMIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Dieta a ridotto apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a ridotto apporto di proteine animali e grassi saturi, con adeguato apporto in fibre. INDICATA per pazienti: - con iperuricemia e sovrappeso - con gotta e sovrappeso.

38 Pag. 38/ DIETA PER IPEURICEMIA 1600 CALORIE Proteine = 54 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 249 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 26 g. Colesterolo = 54 mg. Calcio = 348 mg. Sodio = 792 mg. Potassio = 3030 mg. Fosforo = 735 mg. Purine = 141 mg brodo o passato di pane 300 cc 80 g + 30 g 80 g 200 g g 150 g g g 60 g + 40 g + 60 g 40 g

39 Pag. 39/107 DIETE PER DISLIPIDEMIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a ridotto apporto di grassi saturi, con adeguato apporto in fibre. INDICATA per pazienti: - con ipercolesterolemia - con ipertrigliceridemia

40 Pag. 40/ DIETA PER DISLIPIDEMIA CALORIE 1200 Proteine = 60 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 163 g. Pari al 51% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 291 mg. Sodio = 571 mg. Potassio = 2822 mg. Fosforo = 750 mg. Ac. grassi saturi = 7,14 g Ac. grassi polinsaturi = 4,25 g Ac. grassi monoinsaturi = 22,45 g brodo o passato di pane fette biscottate 300 cc 40 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g 40 g + 20 g + 40 g 15 g 25 g

41 Pag. 41/ DIETA PER DISLIPIDEMIA CALORIE 1600 Proteine = 74 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 53 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 227 g. Pari al 50% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 561 mg. Sodio = 891 mg. Potassio = 3228 mg. Fosforo = 1020 mg. Ac. grassi saturi = 10,76 g Ac. grassi polinsaturi = 5,63 g Ac. grassi monoinsaturi = 31,50. g latte parzialmente scremato 200 cc brodo o passato di 300 cc 60 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 60 g + 40 g + 40 g fette biscottate 15 g 35 g

42 Pag. 42/ DIETA PER DISLIPIDEMIA CALORIE 2000 Proteine = 81 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 282 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 591 mg. Sodio = 1119 mg. Potassio = 3348 mg. Fosforo = 1105 mg. Ac. grassi saturi = 13,42 g Ac. grassi polinsaturi = 7,29 g Ac. grassi monoinsaturi = 43,34. g latte parzialmente scremato 200 cc brodo o passato di 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 80 g + 60 g + 60 g fette biscottate 15 g 50 g

43 Pag. 43/107 DIETE IPOPROTEICHE PER INSUFFICIENZA RENALE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta a diverso apporto calorico, a ridotto apporto proteico, ipofosforiche e con utilizzo di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica. INDICATA per pazienti: - Con insufficienza renale cronica

44 Pag. 44/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 30 G Proteine = 30 g. Pari al 7% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 278 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 10 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 162 mg. Sodio = 243 mg. Potassio = 1942 mg. Fosforo = 437 mg. brodo o passato di aproteica pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 150 g g 60 g + 60 g + 30 g + 60 g 10 g 50 g + 25 g 40 g

45 Pag. 45/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 30 G Proteine = 30 g. Pari al 7% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 278 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 10 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 162 mg. Sodio = 243 mg. Potassio = 1942 mg. Fosforo = 437 mg. brodo o passato di aproteica pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 150 g g 60 g + 60 g + 30 g + 60 g 10 g 50 g + 25 g 40 g

46 Pag. 46/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 40 G Proteine = 42 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 270 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 16 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 212 mg. Sodio = 522 mg. Potassio = 2122 mg. Fosforo = 556 mg. brodo o passato di pane pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40g + 40 g 150 g g 60 g + 30 g 10 g 50 g + 25 g 45 g

47 Pag. 47/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 40 G Proteine = 42 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 270 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 16 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 212 mg. Sodio = 228 mg. Potassio = 2122 mg. Fosforo = 556 mg. brodo o passato di Pane senza sale pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40 g + 40 g 150 g g 60 g + 30 g 10 g 50 g + 25 g 45 g

48 Pag. 48/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 45 G Proteine = 46 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 89 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 289 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 216 mg. Sodio = 541 mg. Potassio = 2174 mg. Fosforo = 616 mg. brodo o passato di pane pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40 g + 40 g 150 g g 60 g 50 g 10 g 50 g 60 g

49 Pag. 49/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 45 G Proteine = 46 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 89 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 289 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 216 mg. Sodio = 246 mg. Potassio = 2174 mg. Fosforo = 616 mg. brodo o passato di pane senza sale pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40 g + 40 g 150 g g 60 g 50 g 10 g 50 g 60 g

50 Pag. 50/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 50 G Proteine = 51 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 99 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 340 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 93 mg. Calcio = 240 mg. Sodio = 742 mg. Potassio = 2281 mg. Fosforo = 693 mg. brodo o passato di pane pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 60 g + 60 g 150 g g 80 g 50 g 20 g 50 g 60 g

51 Pag. 51/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 50 G Proteine = 51 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 99 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 340 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 93 mg. Calcio = 240 mg. Sodio = 300 mg. Potassio = 2281 mg. Fosforo = 693 mg. brodo o passato di pane senza sale pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 60 g + 60 g 150 g g 80 g 50 g 20 g 50 g 60 g

52 Pag. 52/107 DIETE IPOPROTEICHE PER INSUFFICIENZA RENALE (senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici) CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta a diverso apporto calorico, a ridotto apporto proteico, ipofosforiche senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica. INDICATA per pazienti: - Con insufficienza renale cronica

53 Pag. 53/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 45 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 278 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 265 mg. Sodio = 638 mg. Potassio = 2485 mg. Fosforo = 605 mg. brodo o passato di pane burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 20 g + 40 g 150 g g g 10 g 50 g 60 g

54 Pag. 54/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 45 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 277 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 265 mg. Sodio = 289 mg. Potassio = 2465 mg. Fosforo = 606 mg. brodo o passato di pane senza sale burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 20 g + 40 g 150 g g g 10 g 50 g 60 g

55 Pag. 55/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 50 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 51 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 66 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 329 g. Pari al 60% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 846 mg. Potassio = 2231 mg. Fosforo = 650 mg. brodo o passato di pane burro fette biscottate marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 150 g g 10 g 30 g 50 g + 25 g 60 g

56 Pag. 56/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 50 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 51 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 66 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 329 g. Pari al 60% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 257 mg. Potassio = 2231 mg. Fosforo = 650 mg. brodo o passato di pane senza sale burro fette biscottate marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 150 g g 10 g 30 g 50 g + 25 g 60 g

57 Pag. 57/107 DIETE IPOPROTEICHE PER INSUFFICIENZA RENALE E DIABETE senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, a ridotto apporto proteico, ipofosforiche e a basso contenuto in zuccheri semplici, senza l'utilizzo di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica. INDICATA per pazienti: - con insufficienza renale cronica e diabete mellito.

58 Pag. 58/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 46 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 36% delle calorie totali Glucidi = 256 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 23 g. Colesterolo = 34 mg. Calcio = 276 mg. Sodio = 712 mg. Potassio = 2430 mg. Fosforo = 615 mg. brodo o passato di pane fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 50 g 100 g g 60 g + 20 g + 60 g 150 g g g 30 g 60 g

59 Pag. 59/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 46 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 36% delle calorie totali Glucidi = 256 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 23 g. Colesterolo = 34 mg. Calcio = 276 mg. Sodio = 196 mg. Potassio = 2430 mg. Fosforo = 615 mg. brodo o passato di pane senza sale fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 50 g 100 g g 60 g + 20 g + 60 g 150 g g g 30 g 60 g

60 Pag. 60/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 55 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 54 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 93 g. Pari al 40% delle calorie totali Glucidi = 280 g. Pari al 50% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 48 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 944 mg. Potassio = 2202 mg. Fosforo = 680 mg. brodo o passato di pane fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 80 g + 40 g + 80 g 100 g g g 30 g 80 g

61 Pag. 61/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 55 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 54 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 93 g. Pari al 40% delle calorie totali Glucidi = 280 g. Pari al 50% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 48 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 207 mg. Potassio = 2202 mg. Fosforo = 680 mg. brodo o passato di pane senza sale fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 80 g + 40 g + 80 g 100 g g g 30 g 80 g

62 Pag. 62/107 DIETE VEGETARIANE PER INSUFFICIENZA RENALE (con supplementazioni di aa. essenziali e chetoanaloghi) CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete normocaloriche, fortemente ipoproteiche con utilizzo di alimenti di origine vegetale e di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica INDICATA per pazienti: - con insufficienza renale di grado molto marcato

63 Pag. 63/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE 1800 CALORIE + PROTEINE 19 GR. + CHETOANALOGHI Proteine = 19 g. Pari al 4% delle calorie totali Lipidi = 65 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 306 g. Pari al 64% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 00 mg. Calcio = 202 mg. Sodio = 575 mg. Potassio = 1633 mg. Fosforo = 278 mg. aproteica pane marmellata 70 g + 70 g 100 g g 40 g + 30 g + 40 g +30 g 150 g g 25 g + 25 g 15 g + 15 g 60 g

64 Pag. 64/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE 1800 CALORIE + PROTEINE 19 GR. + CHETOANALOGHI Proteine = 19 g. Pari al 4% delle calorie totali Lipidi = 65 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 306 g. Pari al 64% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 00 mg. Calcio = 202 mg. Sodio = 60 mg. Potassio = 1633 mg. Fosforo = 278 mg. aproteica pane senza sale marmellata 70 g + 70 g 100 g g 40 g + 30 g + 40 g +30 g 150 g g 25 g + 25 g 15 g + 15 g 60 g

65 Pag. 65/107 DIETE PER DIALISI CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con apporto proteico adeguato al fabbisogno, ipopotassiche e ipofosforiche. INDICATA per pazienti: - in emodialisi - in dialisi peritoneale

66 Pag. 66/ DIETA PER DIALISI CALORIE 1600 Proteine = 62 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 56 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 227 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 226 mg. Sodio = 685 mg. Potassio = 2224 mg. Fosforo = 737 mg. pane marmellata fette biscottate 60 g + 40 g 80 g + 80 g 100 g g 40 g + 40 g + 40 g 100 g g 25 g 10 g + 10 g 15 g 45 g

67 Pag. 67/ DIETA PER DIALISI CALORIE 2000 Proteine = 72 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 33% delle calorie totali Glucidi = 284 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 254 mg. Sodio = 858 mg. Potassio = 2415 mg. Fosforo = 846 mg. pane marmellata fette biscottate 80 g + 40 g 80 g + 80 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 100 g g 25 g + 25 g 10 g + 10 g 15 g 60 g

68 Pag. 68/ DIETA PER DIALISI CALORIE 2400 Proteine = 84 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 375 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 24 g. Colesterolo = 136 mg. Calcio = 289 mg. Sodio = 995 mg. Potassio = 2650 mg. Fosforo = 987 mg. pane marmellata fette biscottate 80 g + 80 g 80 g + 80 g 100 g g 60 g + 60 g + 60 g 100 g g 50 g + 25 g 20 g + 20 g 30 g 60 g

69 Pag. 69/107 DIETE PER DIABETE - DIALISI CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con apporto proteico adeguato al fabbisogno, ipopotassiche, ipofosforiche e a basso contenuto in zuccheri semplici. INDICATA per pazienti: - in emodialisi con diabete mellito -

70 Pag. 70/ DIETA PER DIABETE - DIALISI CALORIE 1600 Proteine = 66 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 265 mg. Sodio = 835 mg. Potassio = 2502 mg. Fosforo = 835 mg. pane fette biscottate 60 g + 40 g 80 g + 80 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 100 g g g 15 g 40 g

71 Pag. 71/ DIETA PER DIABETE - DIALISI CALORIE 1800 Proteine = 74 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 59 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 261 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 281 mg. Sodio = 888 mg. Potassio = 2640 mg. Fosforo = 885 mg. pane fette biscottate 80 g + 40 g 100 g + 80 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 100 g g g 30 g 45 g

72 Pag. 72/ DIETA PER DIABETE - DIALISI CALORIE 2000 Proteine = 72 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 33% delle calorie totali Glucidi = 284 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 254 mg. Sodio = 858 mg. Potassio = 2415 mg. Fosforo = 846 mg. pane fette biscottate 80 g + 40 g 100 g + 80 g 100 g g 80 g + 40 g + 80 g 100 g g g 30 g 50 g

73 Pag. 73/107 DIETE IPOSODICHE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, con apporto di sodio inferiore a 2000 mg/die. INDICATA per pazienti: - con ipertensione essenziale - con scompenso cardiaco.

74 Pag. 74/ DIETA IPOSODICA CALORIE 1200 Proteine = 61 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 162 g. Pari al 51% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 298 mg. Sodio = 533 mg. Potassio = 3188 mg. Fosforo = 809 mg. brodo o passato di grissini senza sale fette biscottate 300 g 40 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 12 g + 12 g 150 g g 30 g + 15 g 25 g

75 Pag. 75/ DIETA IPOSODICA CALORIE 1600 Proteine = 75 g. Pari al 19% delle calorie totali Lipidi = 47 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 230 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 123 mg. Calcio = 555 mg. Sodio = 692 mg. Potassio = 3543 mg. Fosforo = 1083 mg. latte parz. scremato brodo o passato di grissini senza sale fette biscottate 200 g 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 24 g + 24 g 150 g g 5 g + 5 g 45 g + 15 g 30 g

76 Pag. 76/ DIETA IPOSODICA CALORIE 2000 Proteine = 77 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 285 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 24 g. Colesterolo = 123 mg. Calcio = 570 mg. Sodio = 705 mg. Potassio = 3641 mg. Fosforo = 1119 mg. latte parz. scremato brodo o passato di grissini senza sale fette biscottate marmellata 200 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 24 g + 24 g 150 g g 10 g + 10 g 45 g + 15 g 50 g 45 g

77 Pag. 77/107 RIALIMENTAZIONE PANCREATITE CARATTERISTICHE DELLA DIETA Programma di rialimentazione dal digiuno alla dieta completa, sviluppato in cinque giorni. INDICATA per pazienti: - con pancreatite acuta.

78 Pag. 78/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 1^ giorno CALORIE 500 Proteine = 2 g. Pari al 1% delle calorie totali Lipidi = -- g. Pari al --% delle calorie totali Glucidi = 136 g. Pari al 99% delle calorie totali Fibra totale = 3 g. Colesterolo = -- mg. Calcio = 37 mg. Sodio = 6 mg. Potassio = 710 mg. Fosforo = 63 mg. succo di arancia frullato senza latte e maltodestrine 180 g 150 g 100 g

79 Pag. 79/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 2^ giorno CALORIE 900 Proteine = 12 g. Pari al 5% delle calorie totali Lipidi = 3 g. Pari al 3% delle calorie totali Glucidi = 224 g. Pari al 92% delle calorie totali Fibra totale = 6 g. Colesterolo = -- mg. Calcio = 74 mg. Sodio = 113 mg. Potassio = 923 mg. Fosforo = 186 mg. brodo vegetale fette biscottate succo d'arancia frullato senza latte e maltodestrine 10 g + 10 g 300 g g 20 g + 20 g 15 g + 15 g + 15 g 180 g 150 g 100 g

80 Pag. 80/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 3^ giorno CALORIE 1200 Proteine = 30 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 7 g. Pari al 7% delle calorie totali Glucidi = 252 g. Pari al 83% delle calorie totali Fibra totale = 7 g. Colesterolo = 54 mg. Calcio = 94 mg. Sodio = 208 mg. Potassio = 1246 mg. Fosforo = 364 mg. fette biscottate brodo vegetale frullato senza latte e succo d'arancia maltodestrine 10 g + 10 g 30 g + 15 g + 15 g 300 g 20 g + 20 g 40 g + 40 g 150 g 180 g 100 g

81 Pag. 81/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 4^ GIORNO CALORIE 1500 Proteine = 57 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 14 g. Pari al 9% delle calorie totali Glucidi = 292 g. Pari al 76% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 54 mg. Calcio = 710 mg. Sodio = 380 mg. Potassio = 2216 mg. Fosforo = 866 mg. fette biscottate marmellata brodo vegetale frullato senza latte e fresca integratore proteico maltodestrine 10 g + 10 g 30 g + 30 g + 30 g 25 g 300 g 30 g + 30 g 40 g + 40 g 180 g 150 g g 200 g 50 g

82 Pag. 82/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 5^ giorno CALORIE 2000 Proteine = 83 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 24% delle calorie totali Glucidi = 313 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 839 mg. Sodio = 837 mg. Potassio = 3492 mg. Fosforo = 1204 mg. 10 g + 10 g fette biscottate 30 g marmellata 25 g brodo vegetale o passato di 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g fresca 150 g g pane 40 g + 40 g succo d'arancia 180 g integratore proteico 200 g maltodestrine 50 g

83 Pag. 83/107 DIETE PER PANCREATITE CARATTERISTICHE DELLA DIETA Dieta a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, moderatamente iperproteiche, ipolipidiche, a basso contenuto di grassi saturi, con utilizzo di oli con acidi grassi a media catena ( M.C.T.), con adeguato apporto in fibre. INDICATA per pazienti: - con pancreatite cronica.

84 Pag. 84/ DIETA PER PANCREATITE CALORIE 1600 Proteine = 65 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 46 g. Pari al 26% delle calorie totali Glucidi = 243 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 235 mg. Sodio = 775 mg. Potassio = 3070 mg. Fosforo = 820 mg. fette biscottate 45 g +15 g 5 g + 5 g brodo vegetale o passato di 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g fresca 150 g g pane 40 g + 40 g MCT 15 g + 15 g

85 Pag. 85/ DIETA PER PANCREATITE CALORIE 2000 Proteine = 91 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 51 g. Pari al 23% delle calorie totali Glucidi = 317 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 23 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 855 mg. Sodio = 1049 mg. Potassio = 3828 mg. Fosforo = 1300 mg. fette biscottate 45 g +15 g marmellata 25 g 10 g + 10 g brodo vegetale o passato di 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g patate 100 g 100 g g fresca 150 g g pane 60 g + 60 g MCT 15 g + 15 g integratore proteico 200 g

86 Pag. 86/107 DIETE PRIVE DI SCORIE PRE INTERVENTO CARATTERISTICHE DELLA DIETA Dieta a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a contenuto in fibra molto basso. INDICATA per pazienti: - periodo pre-operatorio della chirurgia intestinale.

87 Pag. 87/ DIETA PRIVA DI SCORIE PRE INTERVENTO CALORIE 1600 Proteine = 69 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 45 g. Pari al 26% delle calorie totali Glucidi = 232 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 135 mg. Calcio = 388 mg. Sodio = 765 mg. Potassio = 2200 mg. Fosforo = 935 mg. latte parz. scremato brodo zucchine patate pane fette biscottate burro 200 cc 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 80 g + 80 G 100 g 100 g 40 g + 40 g 45 g + 30 g 20 g 10 g

88 Pag. 88/ DIETA PRIVA DI SCORIE PRE INTERVENTO CALORIE 2000 Proteine = 77 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 287 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 16 g. Colesterolo = 135 mg. Calcio = 418 mg. Sodio = 992 mg. Potassio = 2320 mg. Fosforo = 1021 mg. latte parz. scremato brodo zucchine patate pane fette biscottate burro 200 cc 10 g + 10 g 300 cc 80 g + 30 g 80 g 100 g 100 g 60 g + 80 g 45 g + 30 g 40 g 10 g

89 Pag. 89/107 DIETE PRIVE DI SCORIE PER ILEOSTOMIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a basso contenuto in fibra. INDICATA per pazienti: - portatori di ileostomia

90 Pag. 90/ DIETA PRIVA DI SCORIE PER ILEOSTOMIA CALORIE 1200 Proteine = 44 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 172 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 68 mg. Calcio = 150 mg. Sodio = 477 mg. Potassio = 2320 mg. Fosforo = 643 mg. thè fette biscottate brodo vegetale zucchine patate grissini 10 g + 10 g 30 g + 15 g 300 g 40 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g 100 g 100 g g 15 g + 15 g 25 g

91 Pag. 91/ DIETA PRIVA DI SCORIE PER ILEOSTOMIA CALORIE 1600 Proteine = 65 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 55 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 231 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 193 mg. Sodio = 791 mg. Potassio = 2888 mg. Fosforo = 880 mg. thè fette biscottate brodo vegetale zucchine patate grissini 10 g + 10 g 45 g + 15 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 150 g g 30 g + 30 g 35 g

92 Pag. 92/107 DIETE A BASSO RESIDUO POST INTERVENTO CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a basso residuo. INDICATA per pazienti: - con gastroenterite, - con malattie infiammatorie intestinali (M. di Crohn, colite ulcerosa), - con diverticolite, - nel periodo post-operatorio della chirurgia intestinale.

93 Pag. 93/ DIETA A BASSO RESIDUO CALORIE 1200 Proteine = 44 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 180 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 74 mg. Calcio = 113 mg. Sodio = 505 mg. Potassio = 1836 mg. Fosforo = 583 mg. brodo vegetale zucchine patate mela grissini fette biscottate burro 5 g + 5 g 300 cc 40 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g 100 g 100 g g 15 g + 15 g 45 g + 15 g 20 g 5 g

94 Pag. 94/ DIETA A BASSO RESIDUO CALORIE 1600 Proteine = 62 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 54 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 246 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 118 mg. Calcio = 297 mg. Sodio = 768 mg. Potassio = 2519 mg. Fosforo = 932 mg. marmellata brodo vegetale zucchine patate mela grissini fette biscottate yogurt alla 10 g + 10 g 25 g 300 cc 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 150 g g 30 g + 30 g 30 g 30 g 125 g

95 Pag. 95/ DIETA A BASSO RESIDUO CALORIE 2000 Proteine = 67 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 311 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 132 mg. Calcio = 590 mg. Sodio = 1271 mg. Potassio = 2493 mg. Fosforo = 1114 mg. marmellata brodo vegetale prosciutto cotto patate mela pane grissini fette biscottate yogurt 10 g + 10 g 25 g 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 20 g 100 g 100 g 150 g g 60 g + 60 g 15 g 30 g 30 g 125 g

96 Pag. 96/107 DIETE PER RESEZIONE GASTRICA CARATTERISTICHE della dieta: a diverso contenuto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, frazionate in tre pasti e due spuntini nell'arco della giornata, absso contenuto di zuccheri semplici ed ad apporto controllato di liquidi. INDICATA per pazienti: - con gastrectomia subtotale o totale

97 Pag. 97/ DIETA PER RESEZIONE GASTRICA CALORIE 1200 Proteine = 44 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 43 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 180 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 14 g. Colesterolo = 94 mg. Calcio = 463 mg. Sodio = 905 mg. Potassio = 2106 mg. Fosforo = 710 mg. brodo o passato di formaggio patate grissini biscotti secchi fette biscottate burro 300 cc 40 g + 30 g 50 g 50 g 100 g 100 g 100 g g 15 g + 15 g + 30 g 30 g 15 g 15 g 5 g

98 Pag. 98/ DIETA PER RESEZIONE GASTRICA CALORIE 1600 Proteine = 62 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 54 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 227 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 96 mg. Calcio = 605 mg. Sodio = 1357 mg. Potassio = 2319 mg. Fosforo = 905 mg. brodo o passato di formaggio stagionato prosciutto patate fette biscottate grissini burro 300 cc 60 g + 30 g 60 g 50 g 20 g 100 g 100 g 100 g g 30 g + 30 g 15 g + 30 g + 30 g 15 g 5 g

99 Pag. 99/107 DIETE FRAZIONATE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: diete a diverso contenuto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, frazionate in tre pasti e due spuntini nell'arco della giornata, costituite da alimenti di facile digeribilità. INDICATA per pazienti: - con dispepsia - con ulcera peptica e duodenale.

100 Pag. 100/ DIETA PER ULCERA CALORIE 1400 Proteine = 75 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 211 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 308 mg. Sodio = 1098 mg. Potassio = 2219 mg. Fosforo = 728 mg. 5 g + 5 g brodo vegetale o passato di 300 cc 40 g + 20 g 50 g formaggio 50 g 100 g patate 100 g mela 150 g g grissini 15 g + 15 g fette biscottate 30 g + 15 g 10 g + 5 g burro 5 g

101 Pag. 101/ DIETA FRAZIONATA CALORIE 2000 Proteine = 75 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 33% delle calorie totali Glucidi = 280 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 118 mg. Calcio = 733 mg. Sodio = 1668 mg. Potassio = 2597 mg. Fosforo = 1170 mg. 10 g + 10 g brodo vegetale o passato di 300 cc 60 g + 30 g 80 g formaggio stagionato 50 g prosciutto 30 g 100 g patate 100 g 150 g g grissini 30 g + 30 g + 30 g fette biscottate 30 g + 30 g 30 g

102 Pag. 102/107 DIETA PRIVA DI GLUTINE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, priva di alimenti contenenti glutine (glutine inferiore a 20 ppm). INDICATA per pazienti: - con morbo celiaco.

103 Pag. 103/ DIETA PRIVA DI GLUTINE 2000 CALORIE Proteine = 62 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 290 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 131 mg. Calcio = 464 mg. Sodio = 906 mg. Potassio = 4169 mg. Fosforo = 839 mg. marmellata brodo o passato di pane senza glutine senza glutine patate 10 g + 10 g 25 g 300 cc 50 g + 50g +50 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g g 150 g g g 20 g + 20 g

104 Pag. 104/ DIETA ENTERALE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: prodotti commerciali di diversa formulazione. INDICATA per pazienti: - portatori di SNG o di PEG

105 Pag. 105/ DIETA PERSONALIZZATA INDICATA per pazienti: con problematiche nutrizionali complesse che necessitano di schemi individualizzati

106 Pag. 106/107 DIETA PER DISFAGIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, modificata in consistenza INDICATA per pazienti: - con disfagia di 1 e 2 livello

107 Pag. 107/ DIETA PER DISFAGIA 2000 CALORIE Proteine = 79 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 301 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 347 mg. Calcio = 891 mg. Sodio = 844 mg. Potassio = 4078 mg. Fosforo = 1420 mg. Latte 200 brodo o passato di 300 cc 10 g 60 g + 40 g 80 g + 80 g purè 150 g g purè di patate 150 g frullato di 230 g g Yogurt alla 125 g budino 125 g 10 g

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma 19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma ISBN 978-88-96646-46-5 2015 - Clio S.p.A., Lecce www.clioedu.it Proprietà

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Perchè una dieta nell insufficienza renale cronica?

Perchè una dieta nell insufficienza renale cronica? Giuliano Barsotti, Università di Pisa Perchè una dieta nell insufficienza renale cronica? Una corretta terapia nutrizionale costituisce, nelle patologie metaboliche come diabete e obesità, il trattamento

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE LINEE DI INDIRIZZO

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

UNITÀ OPERATIVA DI GASTRO ENTEROLOGIA ALIMENTARSI INFORMATI

UNITÀ OPERATIVA DI GASTRO ENTEROLOGIA ALIMENTARSI INFORMATI UNITÀ OPERATIVA DI GASTRO ENTEROLOGIA ALIMENTARSI INFORMATI È con vero piacere che presento oggi Alimentarsi informati, un pratico manuale elaborato dall Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia

Dettagli

La salute vien mangiando!

La salute vien mangiando! La salute vien mangiando! Sede Legale: Monza 20052 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it - C.F. / P. IVA Sede Legale: Monza 20052 02734330968 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it

Dettagli

Tratto dal libro "Guarire con la nuova medicina integrata".

Tratto dal libro Guarire con la nuova medicina integrata. 1. Mantenersi snelli. Il peso corporeo dev essere un valore da tenere nei ranghi. E a suggerirci i ranghi previsti è un parametro chiamato indice di massa corporea (BMI, da Body Mass Index). Si calcola

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE La stima del Filtrato Glomerulare (FG) èil miglior indicatore complessivo della funzione renale. La sola creatininemia non deve essere usata come indice di

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

NUTRACEUTICA Corpo come Arte

NUTRACEUTICA Corpo come Arte NUTRACEUTICA Corpo come Arte efficacia sinergia RESVERA-VITIS 60 cps Antiossidante Riossigenante Tessutale Integratore a base di Resveratrolo e OPC ad alto dosaggio (in 1 cps 585 mg di Vitis Vinifera 17.000

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Beata vecchiaia. Nel nostro paese è in corso una grande sfida: trasformare la vecchiaia in un periodo della vita

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA On. Ministro Gianni Alemanno Presidente, Prof. Ferdinando Romano Gruppo di esperti costituito presso l Istituto

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSI, TRATTAMENTO DIETOTERAPICO E NUTRACEUTICO

STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSI, TRATTAMENTO DIETOTERAPICO E NUTRACEUTICO Università degli Studi della Repubblica dii San Marino Università degli Studi di Parma Master in Sicurezza e Qualità dell Alimentazione in Età Evolutiva STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA,

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE 1 L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE Le femmine devono essere in peso forma al momento dell accoppiamento Se la femmina è fortemente sottopeso aumentano le possibilità di:

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

La nutrizione nel malato oncologico

La nutrizione nel malato oncologico La Collana del Girasole n. 13 La nutrizione nel malato oncologico Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici La Collana del Girasole La nutrizione nel malato oncologico 13 Legenda Per praticità

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE LINEE DI INDIRIZZO

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA LA COLONSCOPIA: CHE COS È E PERCHÉ VIENE ESEGUITA La colonscopia è un esame che permette di visualizzare l intestino ed individuare o escludere la

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere.

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere. free.salute Alimentazione Benessere Una guida per più gusto e benessere. Latte & Co. Quando il malessere nasce a tavola. Cucinare senza lattosio. Menu leggero di 3 portate. Abitudini alimentari e tendenze.

Dettagli

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D IL CALCIO La definizione classica per questo elemento e quella di essere un Metallo Alcalino Terroso. Non si trova libero in Natura,

Dettagli

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI I PRINCIPI NUTRITIVI PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI SICUREZZA ALIMENTARE DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI ALTRI RISCHI LEGATI AL CONSUMO DI ALIMENTI I PRINCIPI NUTRITIVI I principi

Dettagli

-Composti organici essenziali per la vita

-Composti organici essenziali per la vita -Composti organici essenziali per la vita -La maggior parte dei vertebrati (tra cui l uomo) non sono in grado di sintetizzarle (come gli amminoacidi essenziali) -Sono assunte con la dieta -Alcune malattie

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

ASPETTI NUTRIZIONALI DELLA DIETA SENZA GLUTINE

ASPETTI NUTRIZIONALI DELLA DIETA SENZA GLUTINE COELIAC FORUM EDIZIONE NR 02_2010 IN PRIMO PIANO AGGIORNAMENTO RICERCA ASPETTI NUTRIZIONALI DELLA DIETA SENZA GLUTINE La terapia nutrizionale è l unico trattamento universalmente accettato per la celiachia,

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare Ancora dal convegno di Copenaghen. Questo parametro, nell allevamento delle bovine da latte, può crescere. E non solo perfezionando il razionamento. Ma anche intervenendo su diversi altri fattori, come

Dettagli

Conta con il leone. Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti. con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno

Conta con il leone. Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti. con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno Conta con il leone Guida all uso del conteggio dei carboidrati, e non solo! Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno Conta

Dettagli

Educazione alimentare e del gusto nella scuola primaria

Educazione alimentare e del gusto nella scuola primaria PIÙ ORTAGGI, LEGUMI E FRUTTA Educazione alimentare e del gusto nella scuola primaria Manuale per la formazione dell insegnante Progetto MiPAAF Qualità Alimentare (approvato con D.M. 591/7303/02 del 23/12/2002)

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG Vitamina D: passato, presente e futuro Dott. Giuliano Bucciardini MMG Un po' di storia Nel 1650 l'inglese Francis Glisson descrive accuratamente il rachitismo (peraltro noto sin dall'antichità) in De rachitade.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Come affrontare il tumore. insieme. contro il cancro

Come affrontare il tumore. insieme. contro il cancro Come affrontare il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il tumore del pancreas colpisce ogni anno in Italia circa 12.200 persone. Purtroppo si tratta di una malattia complessa, aggressiva, diagnosticata

Dettagli

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale?

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Questo vecchio slogan pubblicitario riconduce ad una parziale verità scientifica, oggi più che attuale. E risaputo che parlare di zucchero

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Menopausa, alimentazione ed osteoporosi Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Cambiamenti ormonali in menopausa Con la menopausa si assiste al declino della produzione ovarica di

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle Progetto La salute vien mangiando 4 B Crolle Obiettivi, finalità Conoscere i cibi e le sostanze nutrienti che rispondono ai bisogni del nostro organismo. Valorizzare l'importanza di una corretta e sana

Dettagli