PRONTUARIO DIETETICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRONTUARIO DIETETICO"

Transcript

1 Pag. 1/107 File Prontuario Dietetico Rev. 01 Redazione Dott. Patrizia Turcato - Servizio Dietetica Data applicazione 3 gennaio 2011 Verifica Dr. Mauro Bertassello - Direttore Presidi Ospedalieri Copia CONTROLLATA Approvazione Avv. Daniela Carraro - Direttore Generale

2 Pag. 2/107 La ristorazione ospedaliera deve essere considerata parte della terapia dei pazienti e come tale l efficacia della sua fornitura deve essere sottoposta alla stessa analisi critica riservata ad altre forme di trattamento. Presentazione uso degli schemi dietetici Il Prontuario Dietetico Ospedaliero è la raccolta organizzata degli schemi alimentari utilizzati per i degenti dei Presidi Ospedalieri e per gli utenti dei centri esterni che usufruiscono della ristorazione nell Azienda ULSS 21 Gli schemi alimentari proposti soddisfano le esigenze nutrizionali dei pazienti ed ospiti in base alla loro età, sesso, durata della degenza e patologia. Per ogni schema dietetico è indicato l'apporto calorico, bromatologica e le indicazioni per l'impiego più appropriato. la composizione Ogni schema dietetico, oltre che dalla descrizione della dieta, è identificato da un numero di codice che ne facilita il riconoscimento. Gli schemi alimentari sono suddivisi in: Diete comuni: indicate per pazienti ed ospiti che possono alimentarsi in maniera fisiologica rispettando le esigenze di una alimentazione corretta sotto il profilo nutrizionale, avvalendosi di caratteristiche bromatologiche precodificate. Diete pediatriche: indicate per i pazienti esigenze nutrizionali nelle varie fasce di età. in età pediatrica nel rispetto delle Diete terapeutiche: indicate per i pazienti ed ospiti in cui l'intervento dietoterapico svolge un ruolo fondamentale nella cura. Queste diete sono soggette a prescrizione medica per soggetti con problematiche nutrizionali complesse.

3 Pag. 3/107 DIETE COMUNI Sono rappresentate da un insieme di menù fruibili in tutte le situazioni patologiche. INDICAZIONI: per pazienti che non hanno problemi dietetici ma necessitano di una alimentazione varia ed equilibrata. Sono calcolate in base alle indicazioni fornite dai LARN (Livelli di Energia e Nutrienti Raccomandata per la Popolazione Italiana rev e dalle Linee guida per la Sana alimentazione Italiana rev. 2003). OBIETTIVI: fornire un apporto calorico adeguato alle necessità dei pazienti in base all'età, al peso e alle condizioni di nutrizione; fornire l'apporto adeguato di principi nutritivi (macro e micro principi).

4 Pag. 4/ DIGIUNO

5 Pag. 5/ DIETA IDRICA Proteine = tracce Lipidi = tracce Glucidi = 20 g brodo o brodo vegetale 20 g

6 Pag. 6/ DIETA 1^ SEMILIQUIDA 1000 CALORIE Proteine = 40 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 30 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 147 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 68 mg. Calcio = 151 mg. Sodio = 353 mg. Potassio = 2385 mg. Fosforo = 538 mg. brodo vegetale patate grissini fette biscottate 10 g 50 g + 20 g 50 g + 50 g 100 g 120 g 150 g g 12 g + 12 g 15 g 20 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione povera in calorie con profilo nutrizionale bilanciato, facilmente digeribile. INDICATA per pazienti: - cardiopatici, - infartuati, - nella rialimentazione post-operatoria.

7 Pag. 7/ DIETA 2^ LEGGERA 1600 CALORIE Proteine = 70 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 130 mg. Calcio 513 mg Sodio = 777 mg. Potassio = 3519 mg. Fosforo = 988 mg. latte passato di patate pane 200 cc 20 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g 150 g g 40 g +40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, facilmente digeribile. INDICATA PER PAZIENTI: - in rialimentazione post dieta 1^ comune semiliquida, - con disturbi dell'apparato digerente, - cardiopatici, - epatopatici.

8 Pag. 8/ DIETA 2^ COMUNE 1600 CALORIE Proteine = 70 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 130 mg. Calcio 513 mg Sodio = 777 mg. Potassio = 3519 mg. Fosforo = 988 mg. latte passato di patate pane 200 cc 20 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g 150 g g 40 g +40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - anziani - adulti con riduzione dell'attività motoria

9 Pag. 9/ DIETA 2^ COMUNE TRITATA 1600 CALORIE Proteine = 70 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 130 mg. Calcio 513 mg Sodio = 777 mg. Potassio = 3519 mg. Fosforo = 988 mg. latte passato di patate pane 200 cc 20 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g 150 g g 40 g +40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, modificata nella consistenza. INDICATA PER PAZIENTI: - anziani con difficoltà di masticazione - adulti con riduzione dell'attività motoria e difficoltà di masticazione

10 Pag. 10/ DIETA 2^ COMUNE FRULLATA 1600 CALORIE Proteine = 67 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 232 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 149 mg Calcio = 610 mg Sodio = 665 mg Potassio = 2934 mg Fosforo = 1042 mg latte passato di patate frullato di pane 200 g 20 g 300 g 50 g + 20 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 230 g g 80 g + 20 g + 20 g 25 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, varia nei sapori. La consistenza può essere modificata dall'aggiunta di brodo di o di brodo vegetale. Il contenuto calorico e in nutrienti può essere integrato con integratori commerciali. INDICATA per pazienti: - incapaci di masticare - con difficoltà alla deglutizione - portatori di SNG e di PEG

11 Pag. 11/ DIETA 3^ COMUNE 2200 CALORIE Proteine = 82 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 74 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 323 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 137 mg Calcio 647 mg Sodio = 1120 mg. Potassio = 3968 mg. Fosforo = 1042 mg. latte 200 g 20 g passato di 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g pure di patate g g pane 80 g + 40 g + 80 g 45 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato. INDICATA per pazienti: - adulti - giovani con ridotta attività motoria

12 Pag. 12/ DIETA 3^ COMUNE TRITATA 2200 CALORIE Proteine = 82 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 74 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 323 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 137 mg Calcio 647 mg Sodio = 1120 mg. Potassio = 3968 mg. Fosforo = 1042 mg. latte 200 g 20 g passato di 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g pure di patate g g pane 80 g + 40 g + 80 g 45 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, modificata nella consistenza. INDICATA per pazienti: - adulti con difficoltà di masticazione - anziani con difficoltà di masticazione che necessitano di un apporto calorico elevato.

13 Pag. 13/ DIETA 3^ COMUNE PER NUTRICI 2450 CALORIE Proteine = 87 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 83 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 364 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 163 mg Calcio 808 mg Sodio = 1214 mg. Potassio = 4479 mg. Fosforo = 1375 mg. latte marmellata passato di patate pane burro 200 cc cc 25 g 20 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g 120 g g 150 g g 80 g + 40 g + 80 g 10 g 40 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione con profilo nutrizionale bilanciato, con apporto calorico, di calcio e di proteine come previsto dalle tabelle LARN rev INDICATA per pazienti: - puerpere

14 Pag. 14/ DIETA 3^ COMUNE RICCA DI SCORIE 2200 CALORIE Proteine = 80 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 80 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 341 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 41 g. Colesterolo = 129 mg Calcio 753 mg Sodio = 1036 mg. Potassio = 3648 mg. Fosforo = 1266 mg. latte passato di prugne secche pane 200 g 20 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g g 100 g 40 g + 40 g + 80 g 45 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, con apporto aumentato in fibre. INDICATA per pazienti: - con stipsi.

15 Pag. 15/ DIETA PRIVA DI LATTICCINI CALORIE 2200 Proteine = 76 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 76 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 332 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 27 g. Colesterolo = 108 mg Calcio 328 mg Sodio = 991 mg Potassio = 4125 mg Fosforo = 990 mg passato di patate pane 200 cc cc 30 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 120 g g 150 g g 80 g + 40 g + 80 g 50 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, leggermente carente di calcio. INDICATA per pazienti: - allergici o intolleranti al latte e ai suoi derivati.

16 Pag. 16/ DIETA NUOVO ENTRATO 2000 CALORIE Proteine = 74 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 281 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 164 mg Calcio 1102 mg Sodio = 1247 mg Potassio = 4235 mg Fosforo = 1349 mg latte brodo di formaggio stracchino purè di patate pane 200 cc 20 g 300 g 30 g + 30 g 80 g 70 g 100 g g 200 g g 150 g g 80 g + 40 g + 40 g 20 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato. INDICATA per pazienti: - nuovi entrati ai quali non è ancora stata assegnata una dieta.

17 Pag. 17/ DIETA 2^ FRULLATA PER DIABETE 1600 CALORIE Proteine = 72 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 49 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 233 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 147 mg. Calcio = 656 mg Sodio = 817 mg. Potassio = 3044 mg. Fosforo = 1137 mg. latte passato di patate frullato di senza pane 200 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 230 g g 80 g + 20 g + 20 g 20 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione leggermente ipocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, varia nei sapori. La consistenza può essere modificata dall'aggiunta di brodo di o di brodo vegetale. Il contenuto calorico e in nutrienti può essere integrato con integratori commerciali. INDICATA per pazienti diabetici: - incapaci di masticare - con difficoltà alla deglutizione - portatori di SNG e di PEG

18 Pag. 18/ DIETA GERIATRICA 1800 CALORIE Proteine = 77 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 61 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 263 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 148 mg. Calcio = 827 mg Sodio = 881 mg. Potassio = 4036 mg. Fosforo = 1309 mg. latte passato di patate yogurt alla pane 300 g 10 g + 10 g 300 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g+ 100 g 120 g 150 g g 125 g 40 g+ 40 g + 40 g 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica con profilo nutrizionale bilanciato, modificata in consistenza e frazionata in più pasti nell'arco della giornata. INDICATA per pazienti: - anziani.

19 Pag. 19/107 DIETE PEDIATRICHE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: diete a diverso apporto calorico con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - pediatrici da 1 a 16 anni.

20 Pag. 20/ DIETA 1^ PEDIATRICA CALORIE 1300 Proteine = 54 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 46 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 182 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 100 mg. Calcio = 641 mg Sodio = 585 mg. Potassio = 2624 mg. Fosforo = 941 mg. latte brodo o passato di patate fresca pane fette biscottate formaggio grana 200 g g 5 g + 5 g 50 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g 120 g 100 g g 20 g + 20 g 15 g 5 g + 5 g 20 g

21 Pag. 21/ DIETA 2^ PEDIATRICA CALORIE 1600 Proteine = 72 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 56 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 219 g. Pari al 51% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 146 mg Calcio = 667 mg Sodio = 760 mg. Potassio = 2883 mg. Fosforo = 1114 mg. latte 200 g g 5 g + 5 g brodo o passato di formaggio grana 5 g + 5 g 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g patate 120 g 100 g g pane 20 g + 20 g fette biscottate 30 g +15 g 25 g

22 Pag. 22/ DIETA 3^ PEDIATRICA CALORIE 2200 Proteine = 86 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 314 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 24 g. Colesterolo = 150 mg Calcio = 786 mg Sodio = 1085 mg Potassio = 3811 mg Fosforo = 1287 mg latte 200 g g 10 g + 10 g brodo o passato di formaggio grana 5 g + 5 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g patate 120 g g 150 g g pane 40 g + 40 g fette biscottate 45 g +15 g 20 g + 20 g

23 Pag. 23/107 DIETE SPECIALI

24 Pag. 24/ DIETA ANALLERGICA MEDICINA CALORIE 2200 Proteine = 71 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 329 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 26 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 207 mg. Sodio = 807 mg. Potassio = 2655 mg. Fosforo = 871 mg. patate mela pane di mais 10 g + 10 g 80 g + 80 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 150 g g g 40 g + 40 g + 80 g 30 g + 30 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - con allergie alimentari.

25 Pag. 25/ DIETA ASTRINGENTE CALORIE 2200 Proteine = 70 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 70 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 323 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 142 mg. Sodio = 701 mg. Potassio = 2720 mg. Fosforo = 878 mg. di rosa canina riso patate mela grissini fette biscottate 20 g + 20 g 80 g + 80 g 80 g + 80 g 100 g g 150 g g 25 g + 25 g 30 g + 30 g 50 g CARATTERISTICHE DELLA DIETA: alimentazione normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato INDICATA per pazienti: - con diarrea.

26 Pag. 26/107 DIETE PER DIABETE CARATTERISTICHE DELLA DIETA Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a ridotto apporto di grassi saturi, a basso contenuto di zuccheri semplici, con adeguato apporto in fibre e frazionate con merende. INDICATA PER PAZIENTI: - con intolleranza glucidica - con diabete mellito - con diabete gestazionale.

27 Pag. 27/ DIETA PER DIABETE CALORIE 900 Proteine = 53 g. Pari al 24% delle calorie totali Lipidi = 28 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 115 g. Pari al 49% delle calorie totali Fibra totale = 14 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 256 mg. Sodio = 551 mg. Potassio = 2402 mg. Fosforo = 647 mg. brodo o passato di 300 cc 20 g 80 g + 80 g 100 g g g 100 g g pane 40 g + 30 g + 20 g fette biscottate 15 g 15 g

28 Pag. 28/ DIETA PER DIABETE CALORIE 1200 Proteine = 61 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 170 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 293 mg Sodio = 575 mg. Potassio = 2846 mg. Fosforo = 766 mg. brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g g 150 g g pane 40 g + 20 g + 20 g fette biscottate 15 g 25 g

29 Pag. 29/ DIETA PER DIABETE CALORIE 1600 Proteine = 72 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 53 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 220 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 558 mg. Sodio = 888 mg. Potassio = 3150 mg. Fosforo = 1000 mg. Latte parz.. scremato 200 g brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 60 g + 40 g + 40 g fette biscottate 15 g 35 g

30 Pag. 30/ DIETA PER DIABETE CALORIE 1800 Proteine = 77 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 58 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 258 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 596 mg Sodio = 903 mg. Potassio = 3591 mg. Fosforo = 1077 mg. latte parz.scremato 200 cc brodo o passato di 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g g pane 60 g + 40 g + 60 g fette biscottate 15 g 40 g

31 Pag. 31/ DIETA PER DIABETE CALORIE 2000 Proteine = 82 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 297 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 27 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 620 mg. Sodio = 1124 mg. Potassio = 3663 mg. Fosforo = 1130 mg. latte parz.scremato brodo o passato di pane fette biscottate 200 cc 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g +150 g 40 g + 40 g + 60 g 15 g 40 g

32 Pag. 32/ DIETA PER DIABETE CALORIE 2200 Proteine = 87 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 315 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 28 g. Colesterolo = 129 mg. Calcio = 748 mg. Sodio = 1201 mg. Potassio = 3854 mg. Fosforo = 1243 mg. latte parz.scremato brodo o passato di pane fette biscottate 200 cc cc 300 cc 80 g + 20 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g +150 g 80 g + 40 g + 60 g 15 g + 15 g 50 g

33 Pag. 33/107 DIETE IPOCALORICHE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a ridotto apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato. INDICATA per pazienti: - in sovrappeso - con obesità - con sindrome metabolica

34 Pag. 34/ DIETA IPOCALORICA CALORIE 900 Proteine = 53 g. Pari al 24% delle calorie totali Lipidi = 28 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 115 g. Pari al 49% delle calorie totali Fibra totale = 14 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 256 mg. Sodio = 551 mg. Potassio = 2402 mg. Fosforo = 647 mg. brodo o passato di 300 cc 20 g 80 g + 80 g 100 g g g 100 g g + pane 40 g + 20 g + 20 g fette biscottate 15 g 15 g

35 Pag. 35/ DIETA IPOCALORICA CALORIE 1200 Proteine = 61 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 170 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 293 mg Sodio = 575 mg. Potassio = 2846 mg. Fosforo = 766 mg. brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g g 150 g g pane 40 g + 20 g + 20 g fette biscottate 15 g 25 g

36 Pag. 36/ DIETA IPOCALORICA CALORIE 1600 Proteine = 72 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 53 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 220 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 558 mg. Sodio = 888 mg. Potassio = 3150 mg. Fosforo = 1000 mg. Latte parz. scremato 200 g brodo o passato di 300 cc 50 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 60 g + 40 g + 40 g fette biscottate 15 g 35 g

37 Pag. 37/107 DIETA PER IPERURICEMIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Dieta a ridotto apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a ridotto apporto di proteine animali e grassi saturi, con adeguato apporto in fibre. INDICATA per pazienti: - con iperuricemia e sovrappeso - con gotta e sovrappeso.

38 Pag. 38/ DIETA PER IPEURICEMIA 1600 CALORIE Proteine = 54 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 249 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 26 g. Colesterolo = 54 mg. Calcio = 348 mg. Sodio = 792 mg. Potassio = 3030 mg. Fosforo = 735 mg. Purine = 141 mg brodo o passato di pane 300 cc 80 g + 30 g 80 g 200 g g 150 g g g 60 g + 40 g + 60 g 40 g

39 Pag. 39/107 DIETE PER DISLIPIDEMIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a ridotto apporto di grassi saturi, con adeguato apporto in fibre. INDICATA per pazienti: - con ipercolesterolemia - con ipertrigliceridemia

40 Pag. 40/ DIETA PER DISLIPIDEMIA CALORIE 1200 Proteine = 60 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 163 g. Pari al 51% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 291 mg. Sodio = 571 mg. Potassio = 2822 mg. Fosforo = 750 mg. Ac. grassi saturi = 7,14 g Ac. grassi polinsaturi = 4,25 g Ac. grassi monoinsaturi = 22,45 g brodo o passato di pane fette biscottate 300 cc 40 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g 40 g + 20 g + 40 g 15 g 25 g

41 Pag. 41/ DIETA PER DISLIPIDEMIA CALORIE 1600 Proteine = 74 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 53 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 227 g. Pari al 50% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 561 mg. Sodio = 891 mg. Potassio = 3228 mg. Fosforo = 1020 mg. Ac. grassi saturi = 10,76 g Ac. grassi polinsaturi = 5,63 g Ac. grassi monoinsaturi = 31,50. g latte parzialmente scremato 200 cc brodo o passato di 300 cc 60 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 60 g + 40 g + 40 g fette biscottate 15 g 35 g

42 Pag. 42/ DIETA PER DISLIPIDEMIA CALORIE 2000 Proteine = 81 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 282 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 25 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 591 mg. Sodio = 1119 mg. Potassio = 3348 mg. Fosforo = 1105 mg. Ac. grassi saturi = 13,42 g Ac. grassi polinsaturi = 7,29 g Ac. grassi monoinsaturi = 43,34. g latte parzialmente scremato 200 cc brodo o passato di 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 150 g g pane 80 g + 60 g + 60 g fette biscottate 15 g 50 g

43 Pag. 43/107 DIETE IPOPROTEICHE PER INSUFFICIENZA RENALE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta a diverso apporto calorico, a ridotto apporto proteico, ipofosforiche e con utilizzo di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica. INDICATA per pazienti: - Con insufficienza renale cronica

44 Pag. 44/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 30 G Proteine = 30 g. Pari al 7% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 278 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 10 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 162 mg. Sodio = 243 mg. Potassio = 1942 mg. Fosforo = 437 mg. brodo o passato di aproteica pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 150 g g 60 g + 60 g + 30 g + 60 g 10 g 50 g + 25 g 40 g

45 Pag. 45/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 30 G Proteine = 30 g. Pari al 7% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 278 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 10 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 162 mg. Sodio = 243 mg. Potassio = 1942 mg. Fosforo = 437 mg. brodo o passato di aproteica pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 150 g g 60 g + 60 g + 30 g + 60 g 10 g 50 g + 25 g 40 g

46 Pag. 46/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 40 G Proteine = 42 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 270 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 16 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 212 mg. Sodio = 522 mg. Potassio = 2122 mg. Fosforo = 556 mg. brodo o passato di pane pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40g + 40 g 150 g g 60 g + 30 g 10 g 50 g + 25 g 45 g

47 Pag. 47/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 40 G Proteine = 42 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 34% delle calorie totali Glucidi = 270 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 16 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 212 mg. Sodio = 228 mg. Potassio = 2122 mg. Fosforo = 556 mg. brodo o passato di Pane senza sale pan carrè aproteico burro marmellata 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40 g + 40 g 150 g g 60 g + 30 g 10 g 50 g + 25 g 45 g

48 Pag. 48/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 45 G Proteine = 46 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 89 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 289 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 216 mg. Sodio = 541 mg. Potassio = 2174 mg. Fosforo = 616 mg. brodo o passato di pane pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40 g + 40 g 150 g g 60 g 50 g 10 g 50 g 60 g

49 Pag. 49/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 45 G Proteine = 46 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 89 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 289 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 216 mg. Sodio = 246 mg. Potassio = 2174 mg. Fosforo = 616 mg. brodo o passato di pane senza sale pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 60 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 40 g + 40 g 150 g g 60 g 50 g 10 g 50 g 60 g

50 Pag. 50/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 50 G Proteine = 51 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 99 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 340 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 93 mg. Calcio = 240 mg. Sodio = 742 mg. Potassio = 2281 mg. Fosforo = 693 mg. brodo o passato di pane pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 60 g + 60 g 150 g g 80 g 50 g 20 g 50 g 60 g

51 Pag. 51/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 50 G Proteine = 51 g. Pari al 9% delle calorie totali Lipidi = 99 g. Pari al 38% delle calorie totali Glucidi = 340 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 93 mg. Calcio = 240 mg. Sodio = 300 mg. Potassio = 2281 mg. Fosforo = 693 mg. brodo o passato di pane senza sale pan carrè aproteico biscotti aproteici burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g g 60 g + 60 g 150 g g 80 g 50 g 20 g 50 g 60 g

52 Pag. 52/107 DIETE IPOPROTEICHE PER INSUFFICIENZA RENALE (senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici) CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta a diverso apporto calorico, a ridotto apporto proteico, ipofosforiche senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica. INDICATA per pazienti: - Con insufficienza renale cronica

53 Pag. 53/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 45 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 278 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 265 mg. Sodio = 638 mg. Potassio = 2485 mg. Fosforo = 605 mg. brodo o passato di pane burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 20 g + 40 g 150 g g g 10 g 50 g 60 g

54 Pag. 54/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 45 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 277 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 265 mg. Sodio = 289 mg. Potassio = 2465 mg. Fosforo = 606 mg. brodo o passato di pane senza sale burro marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 20 g + 40 g 150 g g g 10 g 50 g 60 g

55 Pag. 55/ DIETA IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 50 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 51 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 66 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 329 g. Pari al 60% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 846 mg. Potassio = 2231 mg. Fosforo = 650 mg. brodo o passato di pane burro fette biscottate marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 150 g g 10 g 30 g 50 g + 25 g 60 g

56 Pag. 56/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 50 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 51 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 66 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 329 g. Pari al 60% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 60 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 257 mg. Potassio = 2231 mg. Fosforo = 650 mg. brodo o passato di pane senza sale burro fette biscottate marmellata 15 g + 15 g 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 150 g g 10 g 30 g 50 g + 25 g 60 g

57 Pag. 57/107 DIETE IPOPROTEICHE PER INSUFFICIENZA RENALE E DIABETE senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, a ridotto apporto proteico, ipofosforiche e a basso contenuto in zuccheri semplici, senza l'utilizzo di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica. INDICATA per pazienti: - con insufficienza renale cronica e diabete mellito.

58 Pag. 58/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 46 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 36% delle calorie totali Glucidi = 256 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 23 g. Colesterolo = 34 mg. Calcio = 276 mg. Sodio = 712 mg. Potassio = 2430 mg. Fosforo = 615 mg. brodo o passato di pane fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 50 g 100 g g 60 g + 20 g + 60 g 150 g g g 30 g 60 g

59 Pag. 59/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 45 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 46 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 72 g. Pari al 36% delle calorie totali Glucidi = 256 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 23 g. Colesterolo = 34 mg. Calcio = 276 mg. Sodio = 196 mg. Potassio = 2430 mg. Fosforo = 615 mg. brodo o passato di pane senza sale fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 50 g 100 g g 60 g + 20 g + 60 g 150 g g g 30 g 60 g

60 Pag. 60/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA CALORIE PROTEINE 55 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 54 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 93 g. Pari al 40% delle calorie totali Glucidi = 280 g. Pari al 50% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 48 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 944 mg. Potassio = 2202 mg. Fosforo = 680 mg. brodo o passato di pane fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 80 g + 40 g + 80 g 100 g g g 30 g 80 g

61 Pag. 61/ DIETA PER DIABETE IPOPROTEICA SENZA SALE CALORIE PROTEINE 55 G senza utilizzo di prodotti dietetici aproteici Proteine = 54 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 93 g. Pari al 40% delle calorie totali Glucidi = 280 g. Pari al 50% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 48 mg. Calcio = 272 mg. Sodio = 207 mg. Potassio = 2202 mg. Fosforo = 680 mg. brodo o passato di pane senza sale fette biscottate 300 cc 80 g + 30 g 70 g 100 g g 80 g + 40 g + 80 g 100 g g g 30 g 80 g

62 Pag. 62/107 DIETE VEGETARIANE PER INSUFFICIENZA RENALE (con supplementazioni di aa. essenziali e chetoanaloghi) CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete normocaloriche, fortemente ipoproteiche con utilizzo di alimenti di origine vegetale e di prodotti dietetici aproteici. E' prevista la versione iposodica INDICATA per pazienti: - con insufficienza renale di grado molto marcato

63 Pag. 63/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE 1800 CALORIE + PROTEINE 19 GR. + CHETOANALOGHI Proteine = 19 g. Pari al 4% delle calorie totali Lipidi = 65 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 306 g. Pari al 64% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 00 mg. Calcio = 202 mg. Sodio = 575 mg. Potassio = 1633 mg. Fosforo = 278 mg. aproteica pane marmellata 70 g + 70 g 100 g g 40 g + 30 g + 40 g +30 g 150 g g 25 g + 25 g 15 g + 15 g 60 g

64 Pag. 64/ DIETA IPOPROTEICA SENZA SALE 1800 CALORIE + PROTEINE 19 GR. + CHETOANALOGHI Proteine = 19 g. Pari al 4% delle calorie totali Lipidi = 65 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 306 g. Pari al 64% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 00 mg. Calcio = 202 mg. Sodio = 60 mg. Potassio = 1633 mg. Fosforo = 278 mg. aproteica pane senza sale marmellata 70 g + 70 g 100 g g 40 g + 30 g + 40 g +30 g 150 g g 25 g + 25 g 15 g + 15 g 60 g

65 Pag. 65/107 DIETE PER DIALISI CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con apporto proteico adeguato al fabbisogno, ipopotassiche e ipofosforiche. INDICATA per pazienti: - in emodialisi - in dialisi peritoneale

66 Pag. 66/ DIETA PER DIALISI CALORIE 1600 Proteine = 62 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 56 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 227 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 226 mg. Sodio = 685 mg. Potassio = 2224 mg. Fosforo = 737 mg. pane marmellata fette biscottate 60 g + 40 g 80 g + 80 g 100 g g 40 g + 40 g + 40 g 100 g g 25 g 10 g + 10 g 15 g 45 g

67 Pag. 67/ DIETA PER DIALISI CALORIE 2000 Proteine = 72 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 33% delle calorie totali Glucidi = 284 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 254 mg. Sodio = 858 mg. Potassio = 2415 mg. Fosforo = 846 mg. pane marmellata fette biscottate 80 g + 40 g 80 g + 80 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 100 g g 25 g + 25 g 10 g + 10 g 15 g 60 g

68 Pag. 68/ DIETA PER DIALISI CALORIE 2400 Proteine = 84 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 375 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 24 g. Colesterolo = 136 mg. Calcio = 289 mg. Sodio = 995 mg. Potassio = 2650 mg. Fosforo = 987 mg. pane marmellata fette biscottate 80 g + 80 g 80 g + 80 g 100 g g 60 g + 60 g + 60 g 100 g g 50 g + 25 g 20 g + 20 g 30 g 60 g

69 Pag. 69/107 DIETE PER DIABETE - DIALISI CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con apporto proteico adeguato al fabbisogno, ipopotassiche, ipofosforiche e a basso contenuto in zuccheri semplici. INDICATA per pazienti: - in emodialisi con diabete mellito -

70 Pag. 70/ DIETA PER DIABETE - DIALISI CALORIE 1600 Proteine = 66 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 234 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 265 mg. Sodio = 835 mg. Potassio = 2502 mg. Fosforo = 835 mg. pane fette biscottate 60 g + 40 g 80 g + 80 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 100 g g g 15 g 40 g

71 Pag. 71/ DIETA PER DIABETE - DIALISI CALORIE 1800 Proteine = 74 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 59 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 261 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 22 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 281 mg. Sodio = 888 mg. Potassio = 2640 mg. Fosforo = 885 mg. pane fette biscottate 80 g + 40 g 100 g + 80 g 100 g g 60 g + 40 g + 60 g 100 g g g 30 g 45 g

72 Pag. 72/ DIETA PER DIABETE - DIALISI CALORIE 2000 Proteine = 72 g. Pari al 14% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 33% delle calorie totali Glucidi = 284 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 122 mg. Calcio = 254 mg. Sodio = 858 mg. Potassio = 2415 mg. Fosforo = 846 mg. pane fette biscottate 80 g + 40 g 100 g + 80 g 100 g g 80 g + 40 g + 80 g 100 g g g 30 g 50 g

73 Pag. 73/107 DIETE IPOSODICHE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, con apporto di sodio inferiore a 2000 mg/die. INDICATA per pazienti: - con ipertensione essenziale - con scompenso cardiaco.

74 Pag. 74/ DIETA IPOSODICA CALORIE 1200 Proteine = 61 g. Pari al 20% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 162 g. Pari al 51% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 298 mg. Sodio = 533 mg. Potassio = 3188 mg. Fosforo = 809 mg. brodo o passato di grissini senza sale fette biscottate 300 g 40 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 12 g + 12 g 150 g g 30 g + 15 g 25 g

75 Pag. 75/ DIETA IPOSODICA CALORIE 1600 Proteine = 75 g. Pari al 19% delle calorie totali Lipidi = 47 g. Pari al 27% delle calorie totali Glucidi = 230 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 123 mg. Calcio = 555 mg. Sodio = 692 mg. Potassio = 3543 mg. Fosforo = 1083 mg. latte parz. scremato brodo o passato di grissini senza sale fette biscottate 200 g 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 24 g + 24 g 150 g g 5 g + 5 g 45 g + 15 g 30 g

76 Pag. 76/ DIETA IPOSODICA CALORIE 2000 Proteine = 77 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 285 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 24 g. Colesterolo = 123 mg. Calcio = 570 mg. Sodio = 705 mg. Potassio = 3641 mg. Fosforo = 1119 mg. latte parz. scremato brodo o passato di grissini senza sale fette biscottate marmellata 200 g 300 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 200 g g 24 g + 24 g 150 g g 10 g + 10 g 45 g + 15 g 50 g 45 g

77 Pag. 77/107 RIALIMENTAZIONE PANCREATITE CARATTERISTICHE DELLA DIETA Programma di rialimentazione dal digiuno alla dieta completa, sviluppato in cinque giorni. INDICATA per pazienti: - con pancreatite acuta.

78 Pag. 78/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 1^ giorno CALORIE 500 Proteine = 2 g. Pari al 1% delle calorie totali Lipidi = -- g. Pari al --% delle calorie totali Glucidi = 136 g. Pari al 99% delle calorie totali Fibra totale = 3 g. Colesterolo = -- mg. Calcio = 37 mg. Sodio = 6 mg. Potassio = 710 mg. Fosforo = 63 mg. succo di arancia frullato senza latte e maltodestrine 180 g 150 g 100 g

79 Pag. 79/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 2^ giorno CALORIE 900 Proteine = 12 g. Pari al 5% delle calorie totali Lipidi = 3 g. Pari al 3% delle calorie totali Glucidi = 224 g. Pari al 92% delle calorie totali Fibra totale = 6 g. Colesterolo = -- mg. Calcio = 74 mg. Sodio = 113 mg. Potassio = 923 mg. Fosforo = 186 mg. brodo vegetale fette biscottate succo d'arancia frullato senza latte e maltodestrine 10 g + 10 g 300 g g 20 g + 20 g 15 g + 15 g + 15 g 180 g 150 g 100 g

80 Pag. 80/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 3^ giorno CALORIE 1200 Proteine = 30 g. Pari al 10% delle calorie totali Lipidi = 7 g. Pari al 7% delle calorie totali Glucidi = 252 g. Pari al 83% delle calorie totali Fibra totale = 7 g. Colesterolo = 54 mg. Calcio = 94 mg. Sodio = 208 mg. Potassio = 1246 mg. Fosforo = 364 mg. fette biscottate brodo vegetale frullato senza latte e succo d'arancia maltodestrine 10 g + 10 g 30 g + 15 g + 15 g 300 g 20 g + 20 g 40 g + 40 g 150 g 180 g 100 g

81 Pag. 81/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 4^ GIORNO CALORIE 1500 Proteine = 57 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 14 g. Pari al 9% delle calorie totali Glucidi = 292 g. Pari al 76% delle calorie totali Fibra totale = 15 g. Colesterolo = 54 mg. Calcio = 710 mg. Sodio = 380 mg. Potassio = 2216 mg. Fosforo = 866 mg. fette biscottate marmellata brodo vegetale frullato senza latte e fresca integratore proteico maltodestrine 10 g + 10 g 30 g + 30 g + 30 g 25 g 300 g 30 g + 30 g 40 g + 40 g 180 g 150 g g 200 g 50 g

82 Pag. 82/ RIALIMENTAZIONE PANCREATITE 5^ giorno CALORIE 2000 Proteine = 83 g. Pari al 17% delle calorie totali Lipidi = 52 g. Pari al 24% delle calorie totali Glucidi = 313 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 839 mg. Sodio = 837 mg. Potassio = 3492 mg. Fosforo = 1204 mg. 10 g + 10 g fette biscottate 30 g marmellata 25 g brodo vegetale o passato di 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g fresca 150 g g pane 40 g + 40 g succo d'arancia 180 g integratore proteico 200 g maltodestrine 50 g

83 Pag. 83/107 DIETE PER PANCREATITE CARATTERISTICHE DELLA DIETA Dieta a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, moderatamente iperproteiche, ipolipidiche, a basso contenuto di grassi saturi, con utilizzo di oli con acidi grassi a media catena ( M.C.T.), con adeguato apporto in fibre. INDICATA per pazienti: - con pancreatite cronica.

84 Pag. 84/ DIETA PER PANCREATITE CALORIE 1600 Proteine = 65 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 46 g. Pari al 26% delle calorie totali Glucidi = 243 g. Pari al 58% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 235 mg. Sodio = 775 mg. Potassio = 3070 mg. Fosforo = 820 mg. fette biscottate 45 g +15 g 5 g + 5 g brodo vegetale o passato di 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g g fresca 150 g g pane 40 g + 40 g MCT 15 g + 15 g

85 Pag. 85/ DIETA PER PANCREATITE CALORIE 2000 Proteine = 91 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 51 g. Pari al 23% delle calorie totali Glucidi = 317 g. Pari al 59% delle calorie totali Fibra totale = 23 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 855 mg. Sodio = 1049 mg. Potassio = 3828 mg. Fosforo = 1300 mg. fette biscottate 45 g +15 g marmellata 25 g 10 g + 10 g brodo vegetale o passato di 300 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g patate 100 g 100 g g fresca 150 g g pane 60 g + 60 g MCT 15 g + 15 g integratore proteico 200 g

86 Pag. 86/107 DIETE PRIVE DI SCORIE PRE INTERVENTO CARATTERISTICHE DELLA DIETA Dieta a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a contenuto in fibra molto basso. INDICATA per pazienti: - periodo pre-operatorio della chirurgia intestinale.

87 Pag. 87/ DIETA PRIVA DI SCORIE PRE INTERVENTO CALORIE 1600 Proteine = 69 g. Pari al 18% delle calorie totali Lipidi = 45 g. Pari al 26% delle calorie totali Glucidi = 232 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 135 mg. Calcio = 388 mg. Sodio = 765 mg. Potassio = 2200 mg. Fosforo = 935 mg. latte parz. scremato brodo zucchine patate pane fette biscottate burro 200 cc 10 g + 10 g 300 cc 60 g + 30 g 80 g + 80 G 100 g 100 g 40 g + 40 g 45 g + 30 g 20 g 10 g

88 Pag. 88/ DIETA PRIVA DI SCORIE PRE INTERVENTO CALORIE 2000 Proteine = 77 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 287 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 16 g. Colesterolo = 135 mg. Calcio = 418 mg. Sodio = 992 mg. Potassio = 2320 mg. Fosforo = 1021 mg. latte parz. scremato brodo zucchine patate pane fette biscottate burro 200 cc 10 g + 10 g 300 cc 80 g + 30 g 80 g 100 g 100 g 60 g + 80 g 45 g + 30 g 40 g 10 g

89 Pag. 89/107 DIETE PRIVE DI SCORIE PER ILEOSTOMIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA Diete a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a basso contenuto in fibra. INDICATA per pazienti: - portatori di ileostomia

90 Pag. 90/ DIETA PRIVA DI SCORIE PER ILEOSTOMIA CALORIE 1200 Proteine = 44 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 172 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 68 mg. Calcio = 150 mg. Sodio = 477 mg. Potassio = 2320 mg. Fosforo = 643 mg. thè fette biscottate brodo vegetale zucchine patate grissini 10 g + 10 g 30 g + 15 g 300 g 40 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g 100 g 100 g g 15 g + 15 g 25 g

91 Pag. 91/ DIETA PRIVA DI SCORIE PER ILEOSTOMIA CALORIE 1600 Proteine = 65 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 55 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 231 g. Pari al 53% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 108 mg. Calcio = 193 mg. Sodio = 791 mg. Potassio = 2888 mg. Fosforo = 880 mg. thè fette biscottate brodo vegetale zucchine patate grissini 10 g + 10 g 45 g + 15 g 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 150 g g 30 g + 30 g 35 g

92 Pag. 92/107 DIETE A BASSO RESIDUO POST INTERVENTO CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta a diverso apporto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, a basso residuo. INDICATA per pazienti: - con gastroenterite, - con malattie infiammatorie intestinali (M. di Crohn, colite ulcerosa), - con diverticolite, - nel periodo post-operatorio della chirurgia intestinale.

93 Pag. 93/ DIETA A BASSO RESIDUO CALORIE 1200 Proteine = 44 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 38 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 180 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 13 g. Colesterolo = 74 mg. Calcio = 113 mg. Sodio = 505 mg. Potassio = 1836 mg. Fosforo = 583 mg. brodo vegetale zucchine patate mela grissini fette biscottate burro 5 g + 5 g 300 cc 40 g + 30 g 50 g + 50 g 100 g 100 g 100 g g 15 g + 15 g 45 g + 15 g 20 g 5 g

94 Pag. 94/ DIETA A BASSO RESIDUO CALORIE 1600 Proteine = 62 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 54 g. Pari al 29% delle calorie totali Glucidi = 246 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 118 mg. Calcio = 297 mg. Sodio = 768 mg. Potassio = 2519 mg. Fosforo = 932 mg. marmellata brodo vegetale zucchine patate mela grissini fette biscottate yogurt alla 10 g + 10 g 25 g 300 cc 60 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g 150 g g 30 g + 30 g 30 g 30 g 125 g

95 Pag. 95/ DIETA A BASSO RESIDUO CALORIE 2000 Proteine = 67 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 67 g. Pari al 30% delle calorie totali Glucidi = 311 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 21 g. Colesterolo = 132 mg. Calcio = 590 mg. Sodio = 1271 mg. Potassio = 2493 mg. Fosforo = 1114 mg. marmellata brodo vegetale prosciutto cotto patate mela pane grissini fette biscottate yogurt 10 g + 10 g 25 g 300 cc 80 g + 30 g 80 g + 80 g 20 g 100 g 100 g 150 g g 60 g + 60 g 15 g 30 g 30 g 125 g

96 Pag. 96/107 DIETE PER RESEZIONE GASTRICA CARATTERISTICHE della dieta: a diverso contenuto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, frazionate in tre pasti e due spuntini nell'arco della giornata, absso contenuto di zuccheri semplici ed ad apporto controllato di liquidi. INDICATA per pazienti: - con gastrectomia subtotale o totale

97 Pag. 97/ DIETA PER RESEZIONE GASTRICA CALORIE 1200 Proteine = 44 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 43 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 180 g. Pari al 57% delle calorie totali Fibra totale = 14 g. Colesterolo = 94 mg. Calcio = 463 mg. Sodio = 905 mg. Potassio = 2106 mg. Fosforo = 710 mg. brodo o passato di formaggio patate grissini biscotti secchi fette biscottate burro 300 cc 40 g + 30 g 50 g 50 g 100 g 100 g 100 g g 15 g + 15 g + 30 g 30 g 15 g 15 g 5 g

98 Pag. 98/ DIETA PER RESEZIONE GASTRICA CALORIE 1600 Proteine = 62 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 54 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 227 g. Pari al 54% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 96 mg. Calcio = 605 mg. Sodio = 1357 mg. Potassio = 2319 mg. Fosforo = 905 mg. brodo o passato di formaggio stagionato prosciutto patate fette biscottate grissini burro 300 cc 60 g + 30 g 60 g 50 g 20 g 100 g 100 g 100 g g 30 g + 30 g 15 g + 30 g + 30 g 15 g 5 g

99 Pag. 99/107 DIETE FRAZIONATE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: diete a diverso contenuto calorico, con profilo nutrizionale bilanciato, frazionate in tre pasti e due spuntini nell'arco della giornata, costituite da alimenti di facile digeribilità. INDICATA per pazienti: - con dispepsia - con ulcera peptica e duodenale.

100 Pag. 100/ DIETA PER ULCERA CALORIE 1400 Proteine = 75 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 31% delle calorie totali Glucidi = 211 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 17 g. Colesterolo = 80 mg. Calcio = 308 mg. Sodio = 1098 mg. Potassio = 2219 mg. Fosforo = 728 mg. 5 g + 5 g brodo vegetale o passato di 300 cc 40 g + 20 g 50 g formaggio 50 g 100 g patate 100 g mela 150 g g grissini 15 g + 15 g fette biscottate 30 g + 15 g 10 g + 5 g burro 5 g

101 Pag. 101/ DIETA FRAZIONATA CALORIE 2000 Proteine = 75 g. Pari al 15% delle calorie totali Lipidi = 73 g. Pari al 33% delle calorie totali Glucidi = 280 g. Pari al 52% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 118 mg. Calcio = 733 mg. Sodio = 1668 mg. Potassio = 2597 mg. Fosforo = 1170 mg. 10 g + 10 g brodo vegetale o passato di 300 cc 60 g + 30 g 80 g formaggio stagionato 50 g prosciutto 30 g 100 g patate 100 g 150 g g grissini 30 g + 30 g + 30 g fette biscottate 30 g + 30 g 30 g

102 Pag. 102/107 DIETA PRIVA DI GLUTINE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, priva di alimenti contenenti glutine (glutine inferiore a 20 ppm). INDICATA per pazienti: - con morbo celiaco.

103 Pag. 103/ DIETA PRIVA DI GLUTINE 2000 CALORIE Proteine = 62 g. Pari al 13% delle calorie totali Lipidi = 69 g. Pari al 32% delle calorie totali Glucidi = 290 g. Pari al 55% delle calorie totali Fibra totale = 20 g. Colesterolo = 131 mg. Calcio = 464 mg. Sodio = 906 mg. Potassio = 4169 mg. Fosforo = 839 mg. marmellata brodo o passato di pane senza glutine senza glutine patate 10 g + 10 g 25 g 300 cc 50 g + 50g +50 g 80 g + 30 g 80 g + 80 g 100 g 100 g g 150 g g g 20 g + 20 g

104 Pag. 104/ DIETA ENTERALE CARATTERISTICHE DELLA DIETA: prodotti commerciali di diversa formulazione. INDICATA per pazienti: - portatori di SNG o di PEG

105 Pag. 105/ DIETA PERSONALIZZATA INDICATA per pazienti: con problematiche nutrizionali complesse che necessitano di schemi individualizzati

106 Pag. 106/107 DIETA PER DISFAGIA CARATTERISTICHE DELLA DIETA: dieta normocalorica, con profilo nutrizionale bilanciato, modificata in consistenza INDICATA per pazienti: - con disfagia di 1 e 2 livello

107 Pag. 107/ DIETA PER DISFAGIA 2000 CALORIE Proteine = 79 g. Pari al 16% delle calorie totali Lipidi = 64 g. Pari al 28% delle calorie totali Glucidi = 301 g. Pari al 56% delle calorie totali Fibra totale = 19 g. Colesterolo = 347 mg. Calcio = 891 mg. Sodio = 844 mg. Potassio = 4078 mg. Fosforo = 1420 mg. Latte 200 brodo o passato di 300 cc 10 g 60 g + 40 g 80 g + 80 g purè 150 g g purè di patate 150 g frullato di 230 g g Yogurt alla 125 g budino 125 g 10 g

DIETETICO OSPEDALIERO

DIETETICO OSPEDALIERO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA DIETETICO OSPEDALIERO In copertina foto di Carl Warner: l arcobaleno è perfetto dietro la foresta di prezzemolo e patate AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA DIETETICO

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE 1 Dicembre 2006 Dietista Silvia Scremin Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione U.L.SS. n.6 Vicenza MENÙ DOCUMENTO

Dettagli

A.O.San Giovanni Addolorata

A.O.San Giovanni Addolorata AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA ELENCO DIETE AGGIORNATE 2013 A SCANSIONE SETTIMANALE DIETE STANDARD DI USO COMUNE MENU' DI TIPO ALBERGHIERO Menu' di tipo "alberghiero" dedicato a tutti i degenti

Dettagli

Firma per presa visione ed accettazione Pagina 1 di 14

Firma per presa visione ed accettazione Pagina 1 di 14 ALLEGATO A AL CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE AI DEGENTI E DI MENSA AL PERSONALE DIPENDENTE E/O ALTRI SOGGETTI AUTORIZZATI. Il DIETETICO OSPEDALIERO sarà costituito dalle

Dettagli

ELENCO DIETE AG. 2008 VERSIONE PROVVISORIA

ELENCO DIETE AG. 2008 VERSIONE PROVVISORIA ELENCO DIETE AG. 2008 VERSIONE PROVVISORIA DIETE STANDARD DI USO COMUNE UTILIZZATE PRESSO STABILIMENTI S.GIOVANNI, ADDOLORATA, BRITANNICO, MEDICAL CORNER. Hanno scansione settimanale MENU' DI TIPO ALBERGHIERO

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO

PRONTUARIO DIETETICO REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE VIA VINICIO CORTESE, 25 8810 CATANZARO PRONTUARIO DIETETICO DIETISTA ADRIANA GRANDINETTI DIREZIONE SANITARIA PRESIDIO OSPEDALIERO LAMEZIA TERME 0 ELENCO CODIFICATO

Dettagli

Definizione trattamenti dietici. Prof. Bruno Cianciaruso

Definizione trattamenti dietici. Prof. Bruno Cianciaruso 1 Definizione trattamenti dietici Prof. Bruno Cianciaruso Insufficienza renale cronica TERAPIA CONSERVATIVA Farmacologica Nutrizionale Terapia nutrizionale, perché? Prevenire e trattare segni, sintomi,

Dettagli

Il Paziente diabetico in ospedale: fra nutrizione e farmacoterapia

Il Paziente diabetico in ospedale: fra nutrizione e farmacoterapia Roma 24 febbraio 2015 Grand Hotel del Gianicolo Il Paziente diabetico in ospedale: fra nutrizione e farmacoterapia I Franca Filippi Patrizia Bigarelli U.O. DI Dietologia e Nutrizione Clinica A.O. San Camillo

Dettagli

PRONTUARIO DIETOLOGICO dei Presidi Ospedalieri dell Azienda ULSS n. 12 Veneziana

PRONTUARIO DIETOLOGICO dei Presidi Ospedalieri dell Azienda ULSS n. 12 Veneziana PRONTUARIO DIETOLOGICO dei Presidi Ospedalieri dell Azienda ULSS n. 12 Veneziana Rivisto ed integrato dal Servizio Dietologico dell Ospedale Civile di Venezia in data 16.12.8 Cos è un Prontuario Dietologico?

Dettagli

/LQHH JXLGD SHU XQD FRUUHWWR DOLPHQWD]LRQH QHO SD]LHQWH FRQ LQVXIILFLHQ]D UHQDOH FURQLFD

/LQHH JXLGD SHU XQD FRUUHWWR DOLPHQWD]LRQH QHO SD]LHQWH FRQ LQVXIILFLHQ]D UHQDOH FURQLFD ,168)),&,(1=$5(1$/(&521,&$,5& 1. Obesità L I.R.C. può essere definita come la diminuzione della funzionalità renale che si instaura a seguito di una malattia renale cronica od alla cronicizzazione di una

Dettagli

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS LOTTO A ALLEGATO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS Lotto 1/A CIG 628875901A Dieta Polimerica Standard Dieta enterale pronta all'uso, per sonda, polimerica standard, liquida,

Dettagli

DIETE SPECIALI AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE PER I DEGENTI DEL P.O. DI SOLOFRA. ALLEGATO C) al C. S.A. Azienda Sanitaria Locale Avellino

DIETE SPECIALI AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE PER I DEGENTI DEL P.O. DI SOLOFRA. ALLEGATO C) al C. S.A. Azienda Sanitaria Locale Avellino Regione Campania Azienda Sanitaria Locale Avellino Via degli Imbimbo 10/12 83100 AVELLINO C.F. P.I.: 02600160648 www.aslavellino.it AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE PER I DEGENTI DEL P.O. DI SOLOFRA

Dettagli

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 DOCENTE: Madaschi Rossana Dietista e Docente di Scienza dell Alimentazione MATERIE: Dietologia - Scienza dell Alimentazione CLASSE:

Dettagli

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS LOTTO A ALLEGATO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS Lotto 1/A Dieta Polimerica Standard Dieta enterale pronta all'uso, per sonda, polimerica standard, liquida, completa,

Dettagli

TABELLE DIETETICHE E RICETTE (scuola Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado) CRITERI PER LA FORMULAZIONE DELLE TABELLE DIETETICHE E DEI MENU

TABELLE DIETETICHE E RICETTE (scuola Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado) CRITERI PER LA FORMULAZIONE DELLE TABELLE DIETETICHE E DEI MENU TABELLE DIETETICHE E RICETTE (scuola Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado) CRITERI PER LA FORMULAZIONE DELLE TABELLE DIETETICHE E DEI MENU Per la formulazione delle tabelle dietetiche sono state

Dettagli

ELENCO SUPPLEMENTI NUTRIZIONALI ORALI (ONS) * 2.1 Supplementi nutrizionali orali a composizione standard

ELENCO SUPPLEMENTI NUTRIZIONALI ORALI (ONS) * 2.1 Supplementi nutrizionali orali a composizione standard ELENCO SUPPLEMENTI NUTRIZIONALI ORALI (ONS) * 2.1 Supplementi nutrizionali orali a composizione standard 2.2 Supplemento orale a composizione specifica 2.3 Supplemento orale modulare (fornisce solo un

Dettagli

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti Dietista - Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 La abitudini alimentari della famiglia acquisite nei primi anni di vita

Dettagli

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18)

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18) D I E T E DIETA COSIDETTA COMUNE DIETA A Latte parzialmente scremato gr. 250 n. 4 fette biscottate zucchero gr. 10 marmellata o miele gr. 25 in alternativa al latte: un vasetto di yogurt da gr. 125 alla

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI : MERCOLEDI :

Dettagli

Indice 1 Parte Diete Normali - 2 Parte. Diete Speciali -

Indice 1 Parte Diete Normali - 2 Parte. Diete Speciali - Indice 1 Parte Diete Normali - 1) Dieta - menù invernale pag. 4 2) Dieta - menù estivo pag. 15 3) Dieta di Carnevale pag. 27 4) Dieta delle Festività Pasquali pag. 29 5) Dieta delle Festività Natalizie

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

A CURA DI: Dott. ssa Franca De Cristofaro Dott.ssa Marica Baccelliere - dietista Dott.ssaMariaGraziaLorusso-dietista

A CURA DI: Dott. ssa Franca De Cristofaro Dott.ssa Marica Baccelliere - dietista Dott.ssaMariaGraziaLorusso-dietista A CURA DI: Dott. ssa Franca De Cristofaro Dott.ssa Marica Baccelliere - dietista Dott.ssaMariaGraziaLorusso-dietista Presentazione I recenti notevoli progressi nel campo della scienza dietologica e dell'industria

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO

PRONTUARIO DIETETICO Azienda Servizi alla Persona A.S.P. Carlo Pezzani Voghera PRONTUARIO DIETETICO In collaborazione con il Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica I.R.C.C.S. Fondazione Policlinico San Matteo di Pavia

Dettagli

CHIARIMENTO N. 4 1 5761832E2B

CHIARIMENTO N. 4 1 5761832E2B _... _i LOTTI 1 ANNI DI LATTE, ALIMENTI PRIM A INFANZIA, PER NUTRIZIONE ENTERALE ED 1 misura ' CHIARIMENTO N. 4 A ) LATTI E ALIM ENTI PER LATTANTI 1 5761832E2B 2 5761853F7F 3 5761869CB4 Latte liquido,

Dettagli

Dieta ipoproteica, dieta vegetariana, dieta vegana: per quali pazienti? Incontro tenuto da Dott.ssa Ilaria De Simone Ospedale Bassini

Dieta ipoproteica, dieta vegetariana, dieta vegana: per quali pazienti? Incontro tenuto da Dott.ssa Ilaria De Simone Ospedale Bassini Dieta ipoproteica, dieta vegetariana, dieta vegana: per quali pazienti? Incontro tenuto da Dott.ssa Ilaria De Simone Ospedale Bassini Dal greco diaita Dieta: ieri - modo di vivere volto alla salute - stile

Dettagli

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute Titolo: Diabete e alimentazione Relatore: Giovanna Foschini Data 19 marzo 2014 Sede Sala Piccolotto UN PO DI STORIA Un po' di storia... Papiro di Ebers (1550 a.c.)

Dettagli

L ATTIVITA DEL SERVIZIO

L ATTIVITA DEL SERVIZIO Dipartimento di Sanità Pubblica Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Area Nutrizione L ATTIVITA DEL SERVIZIO A partire da settembre 2002, l unità operativa Nutrizione del SIAN di Modena ha

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

NUTRIZIONE ENTERALE DIETE POLIMERICHE RIF. DESCRIZIONE PRODOTTO CONFEZ.TO POZZUOLI ISCHIA GIUGLIANO FRATTA.RE TERRITORIO TOTALE

NUTRIZIONE ENTERALE DIETE POLIMERICHE RIF. DESCRIZIONE PRODOTTO CONFEZ.TO POZZUOLI ISCHIA GIUGLIANO FRATTA.RE TERRITORIO TOTALE NUTRIZIONE ENTERALE DIETE POLIMERICHE DIETA LIQUIDA COMPLETA, AD ELEVATA PALATABILITA, NORMOCALORICA, PRIVA DI FIBRE, GUSTI VARI 250 ML CA 1 381 200 100 681 DIETA LIQUIDA COMPLETA, AD ELEVATA PALATABILITA,

Dettagli

REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 PADOVA

REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 16 PADOVA Servizi di Igiene Alimenti e Nutrizione Delle Aziende U.L.SS. della Regione Veneto Prontuario dietetico Stefania Tessari L attenzione per la sicurezza alimentare continua. Riconfermato per il triennio

Dettagli

ALLEGATO 2 TABELLE DIETETICHE

ALLEGATO 2 TABELLE DIETETICHE Gara europea a procedura aperta per l affidamento, per anni quattro, del servizio di ristorazione destinato ai degenti, ai dipendenti e/o aventi diritto CIG 3520352E5B ALLEGATO 2 TABELLE DIETETICHE Introduzione

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per DISFAGIA Menu per una giornata tipo dedicato a persone che soffrono di disfagia Complimenti per aver scaricato questo menu, ciò significa

Dettagli

ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE. dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista

ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE. dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista DALLA PREISTORIA AD OGGI: STILI DI VITA DIVERSI 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% DALLA PREISTORIA

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina.

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina. Perché è necessaria la dieta nella IRC? La principale funzione dei reni è quella di eliminare con le urine le scorie, l acqua e sali minerali nella quantità necessaria. Nella Insufficienza renale cronica

Dettagli

PRANZO o CENA (30-40%apporto calorico giornaliero) COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero)

PRANZO o CENA (30-40%apporto calorico giornaliero) COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero) Consigli COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero) E un momento alimentare troppo spesso trascurato. E importante consumare un adeguata colazione. E dimostrato, peraltro, che l assenza di questo pasto

Dettagli

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine!

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! ..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivobis.pdf Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! Alimentazione sana ed equilibrata Migliora

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni DIABETE E CIBO Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni I nutrienti della dieta I nutrienti essenziali: PROTEINE

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il servizio di refezione scolastica del Comune di Poggibonsi è affidato all azienda di Ristorazione Cir- Food, Divisione Eudania. Per la preparazione

Dettagli

Schema della dieta ipoproteica 1

Schema della dieta ipoproteica 1 Schema della dieta ipoproteica 1 Consigli generali: 1. Consumare settimanalmente come secondi piatti: Carne Pesce (fresco e surgelato) Formaggio fresco Prosciutto cotto al naturale Uova Legumi (freschi

Dettagli

NUTRIZIONE ARTIFICIALE

NUTRIZIONE ARTIFICIALE Prontuario Ospedaliero NUTRIZIONE ARTIFICIALE AslCN2 Maggio 2014 Indice Prodotti nutrizionali per sonda.pag. 3 Standard: NUTRISON 500 ml flacone Proteica: ISOSOURCE PROTEIN 500 ml smartflex Energetica:

Dettagli

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ NUTRIENTI (O PRINCIPI NUTRITIVI): PROTEINE LIPIDI CARBOIDRATI VITAMINE ACQUA MINERALI CON FUNZIONE: PLASTICA ENERGETICA BIOREGOLATRICE PROTEINE LUNGHE CATENE DI

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

1. Obesità. Per valutare la distribuzione del grasso corporeo, si può utilizzare il rapporto vita.

1. Obesità. Per valutare la distribuzione del grasso corporeo, si può utilizzare il rapporto vita. 2%(6,7 1. Obesità L incidenza del sovrappeso e/o dell obesità è andata aumentando dal dopoguerra in tutti i paesi industrializzati per l abbondanza e la disponibilità di cibi raffinati da un lato e la

Dettagli

Allegato -> C) SCHEDE TECNICHE

Allegato -> C) SCHEDE TECNICHE Allegato -> C) SCHEDE TECNICHE lotto A1 A2 A3 A4 Gruppo A Soluzione per nutrizione enterale da somministrare per sonda quantità prezzo descrizione prodotti annua unitario (l/kg) prezzi totali presunta

Dettagli

Clinical Cornelia Day

Clinical Cornelia Day Clinical Cornelia Day Serena Tursi Dietista DH pediatria Malattie Metaboliche, Dipartimento di Pediatria A.O. San Gerardo di Monza Problematiche fisiologiche : Come, quanto e in che modo? RISCHIO MALNUTRI

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Maria Teresa Gussoni Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 1 L eccesso di peso rappresenta un fattore di rischio rilevante per le principali

Dettagli

CASO CLINICO: IL RUOLO DEL DIETISTA

CASO CLINICO: IL RUOLO DEL DIETISTA DISFAGIA E DISTURBI DELLA DEGLUTIZIONE Milano, 4 e 7 aprile 2014 CASO CLINICO: IL RUOLO DEL DIETISTA Dietista Valentina Valentini Servizio di Dietologia e Nutrizione Clinica - Istituto Geriatrico Riabilitativo

Dettagli

1. Iperlipidemie. 2.2. Fabbisogno di lipidi

1. Iperlipidemie. 2.2. Fabbisogno di lipidi ,3(5/,3,'(0,( 1. Iperlipidemie Le iperlipidemie, ed in particolar modo l ipercolesterolemia, rappresentano sicuramente il più riconosciuto ed importante fattore di rischio per l insorgenza dell aterosclerosi

Dettagli

Il formaggio sardo nella Sana Alimentazione Bambino, adulto, anziano, sportivo

Il formaggio sardo nella Sana Alimentazione Bambino, adulto, anziano, sportivo Cagliari, mercoledì 30 novembre 2011 METTI IL FORMAGGIO SARDO NELLA TUA DIETA Il formaggio sardo nella Sana Alimentazione Bambino, adulto, anziano, sportivo Giovanna Maria Ghiani Specialista in Scienza

Dettagli

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE 1-2 e 8-9 maggio 2010 GUIDA PER UNO stile di vita SALUTARE ATTIVITÁ FISICA QUOTIDIANA Ogni giorno almeno 6 volte a settimana: 30 minuti di PASSEGGIATA Per migliorare lo stile di vita: parcheggiare più

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

ASL MilanoDue Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Milano 2

ASL MilanoDue Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Milano 2 ASL MilanoDue Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Milano 2 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Area di Melzo - Via Mantova, 10 tel. 02.92654805/06 fax 02.92654804

Dettagli

COMUNE DI RAPALLO. Allegato n. 2. CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO

COMUNE DI RAPALLO. Allegato n. 2. CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO COMUNE DI RAPALLO Allegato n. 2 CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO 1 MENU CARATTERISTICHE DEL MENU 1. Alimenti sempre BIOLOGICI o a LOTTA INTEGRATA

Dettagli

DIETA SEMILIQUIDA A. Requisiti degli alimenti:

DIETA SEMILIQUIDA A. Requisiti degli alimenti: DIETA SEMILIQUIDA A Questo tipo di dieta è proposto per pazienti incapaci di masticare, deglutire o far giungere allo stomaco cibi solidi e liquidi. E una dieta fluida, omogenea, frullata e setacciata

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per DIVERTICOLOSI Menu per una giornata tipo dedicato a persone che soffrono di diverticolosi Complimenti per aver scaricato questo menu, ciò

Dettagli

SCEGLI IL GUSTO. 7 febbraio 2013 Body Worlds. Anna Caroli

SCEGLI IL GUSTO. 7 febbraio 2013 Body Worlds. Anna Caroli SCEGLI IL GUSTO 7 febbraio 2013 Body Worlds Anna Caroli Terminato l iter diagnostico esami del sangue biopsia enterica Oggi so di essere celiaco Cosa faccio e cosa mangio Il Medico fornisce le prime e

Dettagli

Il controllo del peso e l educazione alimentare nel paziente diabetico tipo II

Il controllo del peso e l educazione alimentare nel paziente diabetico tipo II Il controllo del peso e l educazione alimentare nel paziente diabetico tipo II Alimentazione equilibrata èil primo trattamento della malattia diabetica èparte integrante della terapia per ottenere un compenso

Dettagli

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DI PARTE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA DEL COMUNE DI VERONA GESTITO DA AGEC PERIODO 1.7.2013 / 30.06.2016 ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI

Dettagli

ALLEGATO D. CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Area della Ricerca di Pisa DIETETICO PER VITTO PAZIENTI

ALLEGATO D. CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Area della Ricerca di Pisa DIETETICO PER VITTO PAZIENTI ALLEGATO D CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Area della Ricerca di Pisa DIETETICO PER VITTO PAZIENTI 1 INDICE Presentazione del dietetico pag. 3 Vitto comune (esempio di giornata base) pag. 4 Calcolo

Dettagli

IL MODELLO ALIMENTARE DELLA DIETA MEDITERRANEA Il termine Dieta deriva dal greco diaita ovvero stile di vita inteso come l insieme delle pratiche,

IL MODELLO ALIMENTARE DELLA DIETA MEDITERRANEA Il termine Dieta deriva dal greco diaita ovvero stile di vita inteso come l insieme delle pratiche, IL MODELLO ALIMENTARE DELLA DIETA MEDITERRANEA Il termine Dieta deriva dal greco diaita ovvero stile di vita inteso come l insieme delle pratiche, delle conoscenze, delle abilità, dei saperi e delle tradizioni

Dettagli

Per una dieta con poche proteine, ma ricca di sapore. Prodotto dietetico

Per una dieta con poche proteine, ma ricca di sapore. Prodotto dietetico Per una dieta con poche proteine, ma ricca di sapore. Prodotto dietetico Meno proteine e più gusto. Aprotide è una gamma di prodotti di alta qualità, gustosi e nutrizionalmente bilanciati, preparati con

Dettagli

FAC-SIMILE DI OFFERTA ECONOMICA

FAC-SIMILE DI OFFERTA ECONOMICA ALLEGATO 7 FAC-SIMILE DI OFFERTA ECONOMICA SPETT.LE AZIENDA SANITARIA LOCALE DI POTENZA VIA TORRACA, 2 85100 POTENZA OGGETTO: GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PRODOTTI DIETETICI

Dettagli

La nutrizione, tra gusto e salute, nei menu scolastici

La nutrizione, tra gusto e salute, nei menu scolastici Milano, 29 marzo 2012 La nutrizione, tra gusto e salute, nei menu scolastici Andrea Ghiselli INRAN La corretta alimentazione del bambino Alimento 3-10 anni Porzioni Linee Guida Frutta+succhi 216 1.4 3

Dettagli

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti?

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti? UNA DIETA EQUILIBRATA MIGLIORA LA VITA CONSIGLI PER UN ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE ALOMAR (Associazione Lombarda Malati Reumatici) Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti SS Igiene Nutrizione Milano,

Dettagli

ALIMENTAZIONE IN ETA PRESCOLARE E SCOLARE. Silvia Scaglioni Clinica Pediatrica Ospedale S.Paolo Università di Milano

ALIMENTAZIONE IN ETA PRESCOLARE E SCOLARE. Silvia Scaglioni Clinica Pediatrica Ospedale S.Paolo Università di Milano ALIMENTAZIONE IN ETA PRESCOLARE E SCOLARE Silvia Scaglioni Clinica Pediatrica Ospedale S.Paolo Università di Milano ABITUDINI NUTRIZIONALI IN ITALIA ETÀ PRESCOLARE E SCOLARE ABITUDINI NUTRIZIONALI 3-53

Dettagli

NUTRIZIONE CORRELATA ALLA FASE DELLA PATOLOGIA E AL TRATTAMENTO CHIRURGICO Valutazione dello stato nutrizionale MNA-SGA Misure antropometriche Anamnesi alimentare 1. abitudini 2. preferenze 3. cambiamenti

Dettagli

Indice. Nota degli autori Presentazione, Stefano Milani PARTE PRIMA. ELEMENTI DI NUTRIZIONE UMANA 1

Indice. Nota degli autori Presentazione, Stefano Milani PARTE PRIMA. ELEMENTI DI NUTRIZIONE UMANA 1 Indice Nota degli autori Presentazione, Stefano Milani XIX XXI PARTE PRIMA. ELEMENTI DI NUTRIZIONE UMANA 1 1. Utilizzazione degli alimenti: elementi di fisiologia dell apparato digerente, metabolismo dei

Dettagli

ATTIVITA FISICA E ALIMENTAZIONE UN BINOMIO INSCINDIBILE. ASL di Lecco Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (S.I.A.N.)

ATTIVITA FISICA E ALIMENTAZIONE UN BINOMIO INSCINDIBILE. ASL di Lecco Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (S.I.A.N.) ATTIVITA FISICA E ALIMENTAZIONE UN BINOMIO INSCINDIBILE ASL di Lecco Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (S.I.A.N.) L attività fisica e l alimentazione sono entrambi comportamenti specifici e reciprocamente

Dettagli

TERAPIA DIETETICA IN RIABILITAZIONE ONCOLOGICA. Dietista Diplomata Giada Ponti

TERAPIA DIETETICA IN RIABILITAZIONE ONCOLOGICA. Dietista Diplomata Giada Ponti TERAPIA DIETETICA IN RIABILITAZIONE ONCOLOGICA Dietista Diplomata Giada Ponti MALNUTRIZIONE NEL PAZIENTE ONCOLOGICO INTAKE FABBISOGNI 2 1. Inadeguato intake di energia e nutrienti Effetti locali provocati

Dettagli

L'Alimentazione (principi alimentari e consigli) Una Sana Alimentazione Ogni essere vivente introduce cibo nell'organismo: questo processo prende il nome di ALIMENTAZIONE. Introdurre cibo nel nostro corpo

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO

OPUSCOLO INFORMATIVO OPUSCOLO INFORMATIVO Mangiare sano...a scuola e a casa Anno scolastico 2012-2013 Comune di Rovello Porro C are Mamme, Papà e giovani rovellesi, questo opuscolo vuole essere un aiuto alle famiglie, non

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 2 Argomento ALIMENTAZIONE BAMBINI 0-3 ANNI Eccoci al secondo appuntamento, dedicato ai più piccoli. Una dieta sana ed equilibrata

Dettagli

Come mangiare quando si è in dialisi

Come mangiare quando si è in dialisi Come mangiare quando si è in dialisi Dialycare: semplicemente una buona nutrizione Pubbli house HDYMPC1233 Abbott spa Campoverde - Lt Alimentazione e Dialisi Alimentarsi in maniera appropriata è importante

Dettagli

CORSO COMMISSIONE MENSA

CORSO COMMISSIONE MENSA CORSO COMMISSIONE MENSA Presentazione Linee di Indirizzo per la Ristorazione Scolastica 2015 Maria Chiara Bassi - biologa Pietro Bottura - sociologo Clotilde Chiozza - medico Ornella Orsini - assistente

Dettagli

LA DIETA SEMILIQUIDA NEL DIETETICO DI STRUTTURE PER ANZIANI. Obiettivi e aspetti pratico-applicativi

LA DIETA SEMILIQUIDA NEL DIETETICO DI STRUTTURE PER ANZIANI. Obiettivi e aspetti pratico-applicativi LA DIETA SEMILIQUIDA NEL DIETETICO DI STRUTTURE PER ANZIANI Obiettivi e aspetti pratico-applicativi SERVIZIO DI DIETETICA ASL TO 4 Dietiste Liliana Vianello Daniela Rolfo Sonia Zarlottin Amalia Narracci

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L uomo è ciò che mangia Ippocrate 400 a.c. Una sana e adeguata alimentazione

Dettagli

LE BASI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE

LE BASI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE LE BASI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE Lo scopo di questa guida alimentare è prevalentemente quello di informare con chiarezza e orientare il proprio stile di vita alimentare, modulando le scelte alimentari

Dettagli

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio

Dettagli

Normali fabbisogni proteicocalorici. secondo indicazione della Dietista e/o del Medico

Normali fabbisogni proteicocalorici. secondo indicazione della Dietista e/o del Medico ELENCO PRODOTTI PER NUTRIZIONE ENTERALE (NE) * 3.1 Nutrizione enterale a composizione standard 3.2 Nutrizione enterale nel paziente pediatrico 3.3 Nutrizione enterale a composizione particolare 3.1 Nutrizione

Dettagli

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA per bambini da 3 a 12/14 mesi A cura della Dietista DIRIGENTE M. Teresa Caprasecca Dr.ssa Cristina Ercolani IL DIVEZZAMENTO

Dettagli

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Corso di Formazione Mangia Giusto Muoviti con Gusto A.S. 2008-2009 I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Dietista Dott.ssa Barbara Corradini Dipartimento di Sanità

Dettagli

Analisi dei tipi Alimento somministrabile via sonda Nutrison

Analisi dei tipi Alimento somministrabile via sonda Nutrison Analisi dei tipi Alimento somministrabile via sonda Nutrison NCH0117_Typanalysenheft_SN_I_print.indd 1 28.12.2010 12:46:56 Uhr 2 Analisi dei tipi Alimento somministrabile via sonda Nutrison Linea telefonica

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per DIABETE DELL ADULTO DI TIPO 2 Menu per una giornata tipo dedicato a persone adulte che soffrono di diabete di tipo 2 Complimenti per aver

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

PROCEDURA DI ACCESSO AL SERVIZIO DIETETICO PERSONALIZZATO. Dieta per motivi religiosi/culturali.

PROCEDURA DI ACCESSO AL SERVIZIO DIETETICO PERSONALIZZATO. Dieta per motivi religiosi/culturali. PROCEDURA DI ACCESSO AL SERVIZIO DIETETICO PERSONALIZZATO Dieta per motivi religiosi/culturali. Il familiare può avanzarne formale richiesta in carta semplice all Ufficio Ristorazione scolastica ubicato

Dettagli

www.alberodeigelati.it

www.alberodeigelati.it www.alberodeigelati.it presenta La Dieta del Gelato a cura di Dott. Claudio Tomella, Medico - Chirurgo specialista in scienza dell alimentazione, nutrizione, medicina anti-aging Presidente Olosmedica COLAZIONE

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì I menù proposti da EURORISTORAZIONE per la ristorazione scolastica sono strutturati in 4 settimane, che si ripetono ciclicamente e stagionalmente (menù estivo/menù autunnale/menù invernale) per le scuole

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

MODALITA CORRETTE DI IGIENE NUTRIZIONALE. Dietista Boldrin Marina

MODALITA CORRETTE DI IGIENE NUTRIZIONALE. Dietista Boldrin Marina MODALITA CORRETTE DI IGIENE NUTRIZIONALE Dietista Boldrin Marina CAUSE DI MALNUTRIZIONE DELL ANZIANO ISTITUZIONALIZZATO Stato Stato clinico clinico e e funzionale funzionale del del paziente paziente Ridotto

Dettagli