The ten top countries in the world have one thing in common

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "The ten top countries in the world have one thing in common"

Transcript

1 TRIALS CLINICI SUL TRATTAMENTO CHIRURGICO DEL DIABETE Dott. Nicola Di Lorenzo UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA

2 The ten top countries in the world have one thing in common Basso, Mag 01

3

4

5 Innovation in Surgery A solution for European health and societal challenges OBESITY T2 DIABETES DIABESITY

6 Innovation in Surgery A solution for European health and societal challenges DIABESITY 300 MILLION PEOPLE WORLDWIDE 60 MILLIONS IN EUROPE

7

8 IARC, 2003

9

10 Il minor tasso di mortalità, da qualsiasi causa, tra la popolazione generale, si riscontra per valori di BMI tra 22 e 23.4 nelle donne e 23.5 e 24.9 negli uomini; in giovani non fumatori il Relative Risk per qualsiasi causa di mortalità aumenta per valori di BMI>30 American Cancer Society, New Engl J Med, 1999

11 Mortalità per obesità Rischio di mortalità Cause di mortalità Malattie digestive Malattie polmonari Malattie cardiovascolari Malattie della colecisti Diabete mellito Molto basso Basso Moderato Elevato Uomini Donne BM George A. Bray - Amercan Journal of Clinical Nurition, 1992 I

12 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1985 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

13 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1986 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

14 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1987 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

15 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1988 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

16 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1989 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

17 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1990 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

18 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1991 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

19 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1992 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

20 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1993 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

21 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1994 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

22 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1995 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

23 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1996 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

24 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1997 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

25 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1998 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

26 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 1999 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

27 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 2000 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

28 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 2001 Source: Mokdad A H, et al. J Am Med Assoc 1999;282:16, 2001;286:10.

29 Obesity Trends* Among U.S. Adults BRFSS, 2005 (*BMI 30, or ~ 30 lbs overweight for 5 4 person) No Data <10% 10% 14% 15% 19% 20% 24% 25% 29% 30%

30 EPIDEMIOLOGIA DELL OBESITA (PREVALENZA) SOVRAPPESO OBESITA U.S. S.A. A. 55% 23% Adolescenti obesi 15-25% ITALIA IA 33,1% 9,7% Obesità infantile (Nord Italia) 13,6% Dati ISTAT 2001: World Watch Institute (M 41%, F 25.7%) (M 9.5%, F 9.9%)

31 Prevalence and Trend in Obesity among US Adults. NHANES III NHANES Obesity (BMI 30 kg/m 2 ) - All 22.9 % 30.5 % - Males 20.2 % 27.5 % - Females 25.4 % 33.4 % Extreme Obesity (BMI 40 kg/m 2 ) - All 2.9 % 4.7 % - Males 1.7 % 3.1 % - Females 4.0 % 6.3 % Flegal et al. JAMA 2002;288:1723.

32 Opzioni terapeutiche per l obesità Non chirurgiche Chirurgiche

33 "Ho trovato una dieta eccezionale. puoi mangiare di tutto, ma devi farlo davanti a persone obese e nude". Ed Bluestone

34 Trattamenti non chirurgici dell obesità il 95% torna al peso iniziale precedente il trattamento

35

36 Opzioni terapeutiche per l obesità Non chirurgiche Chirurgiche

37 COMPLICANZE

38 Chirurgia dell obesità 1991 Storia Idea dell intestino corto; bypass digiuno-ileale 1979 Bypass gastrico sec.mason 1986 Gastroplastica sec.mason Diversione biliopancreatica 1993 Bendaggio gastrico ( Kuzmak) NIH consensus panel Laparoscopia

39 Surgery for Morbid Obesity Jejuno-ileal and jejuno-colic bypass

40

41 Prevalence growth by severity of obesity in the Behavioral Risk Factor Surveillance Survey. BMI>30 BMI>35 BMI>40 BMI>45 BMI> % increase Year Sturm R. Arch Intern Med 2003;163:2146.

42 Chirurgia Bariatrica in Italia Dati GILB / RICO Laparoscopia anni

43

44 Estimated Number of Bariatric Operations performed in the United States, (data from ASBS). N Year Steinbrook R. N Engl J Med 2004;350:1075.

45 Trend bariatric surgery Lap Malassorbitivi Open Lap ANNI

46 Trattamento temporaneo dell obesità: il palloncino intragastrico (BIB)

47 Gastroplastica verticale (Mason, MacLean) VGB

48 Bendaggio gastrico regolabile (ASGB)

49 POSIZIONAMENTO

50

51 IL BY-PASS GASTRICO AD Y SEC. ROUX Ideato da un chirurgo americano (Mason) alla fine degli anni 60, ha subito nel tempo numerose modifiche tecniche fino a raggiungere la configurazione attuale negli anni 80 (ad Y)

52

53 Roux-en en-y Gastric By-Pass RY-GBP

54

55 IL BY-PASS GASTRICO LAPAROSCOPICO - Il primo by-pass gastrico per via laparoscopica è stato eseguito nel Attualmente nella maggior parte dei Centri il by-pass gastrico viene eseguito per via laparoscopica

56 ROUX-EN-Y GASTRIC BY-PASS RYGB

57 Altre procedure By-pass gastrico Funzionale - FGB dott. F. Furbetta Obes. Surg. 2002, 12: 6 pag

58 SLEEVE GASTRECTOMY - OTTIMI RISULTATI NEL BREVE TERMINE - FOLLOW-UP ANCORA INSUFFICIENTE Obes Surg 2007; 17,

59 BPD con Duodenal Switch (DS) BPD+DS

60 Lap Band + Scopinaro Band-Inaro Altre procedure Le journal de Coelio-chirurgie N 38 Juin 2001 pgg.33-35

61 INDICAZIONI La chirurgia bariatrica è indicata in soggetti con obesità stabilizzata e BMI >40 (od a 35 con patologie associate), nei quali i tentativi di terapia medica siano falliti. Monteforte et al. Obes Surg 2000

62 Obesity Surgery Università degli studi di Roma Tor Vergata

63

64 ANCHE SE.. L uso del cloroformio ha consentito a qualsiasi deficiente di fare il chirurgo G.B.Shaw

65 Prospettive del trattamento endoluminale e transluminale dell obesità Chirurgia dei ciccioni

66 Prospettive del trattamento endoluminale e transluminale dell obesità Trattamento della sindrome metabolica

67 PUBBLICAZIONI SUI BENEFICI DELLA TERAPIA CHIRURGICA DELL OBESITA NEL RIDURRE MORTALITA E MORBILITA NV Christou, JS Sampalis, M Liberman, D Look, S Auger, APH McLean and LD MacLean. Surgery decreases long-term mortality, morbidity, and health care use in morbidly obese patients. Annals of Surgery 2004;240: L Sjostrom, A-K Lindroos, M Peltonen et al. for the Swedish Obese Subjects Study Scientific Group. Lifestyle, diabetes, and cardiovascular risk factors 10 years after bariatric surgery. New England Journal of Medicine 2004;351: H Buchwald, Y Avidor, E Braunwald, MD Jensen, W Pories, K Fahrbach, K Schoelles. Bariatric Surgery. A systematic review and meta-analysis. Journal of American Medical Association 2004;292:

68 Surgery decreases long-term mortality and morbidity in morbidly obese patients. Surgery Controls RR - Cancer 2.03 % 8.49 % Cardiovascular 4.73 % % Endocrinological 9.47 % % Musculoskeletal 4.83 % % Psychiatric 4.35 % 8.20 % Respiratory 2.71 % % Mortality 0.68 % 6.17 % 0.11 Christou et al. Ann Surg 2004;240:416

69 Swedish Obese Subjects (SOS) Study 5 0 Weight Change (%) controls Banding VBG GBP Years of Follow-up Sjostrom et al. NEJM 2004; 351:2683

70 Recovery from Diabetes, Hypertension and Hyperuricemia among subjects in the SOS Study over 2- and 10-year periods. 100 Recovery (% of subjects) controls surgery 0 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr Diabetes Hypertension Hyperuricemia Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia Sjostrom et al. NEJM 2004; 351:2683

71 Incidence of Diabetes, Hypertension and Hyperuricemia among subjects in the SOS Study over 2- and 10-year periods. 60 Incidence (% of subjects) Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr Diabetes Hypertension Hyperuricemia Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia controls surgery Sjostrom et al. NEJM 2004;351:2683

72 Percent of patients with diabetes, dyslipidaemia or hypertension at baseline with normalisation after LAP-BAND, according to quartiles of percent weight loss * * * *** I ( %) II (11,0-16,8%) III (16,8-24,5%) IV (24,5-56,8%) 0 DM CHOL HDL TG HPT Busetto et al. Obes Res 2004;12:1256

73 Bariatric Surgery Meta-analysis Short-term effects on Diabetes. Diabetes Course Resolved Improved - Total 76.8 % 86.0 % - Gastric Banding 47.9 % 80.8 % - Gastroplasty 71.6 % 90.8 % - Gastric Bypass 83.7 % 93.2 % - BPD or DS 98.9 % 76.7 % Buchwald et al. JAMA 2004;292:1724

74 Bariatric Surgery Meta-analysis Short-term effects on Hypertension. Hypertension Resolved Improved - Total 61.7 % 78.5 % - Gastric Banding 43.2 % 70.8 % - Gastroplasty 69.0 % 85.4 % - Gastric Bypass 67.5 % 87.2 % - BPD or DS 83.4 % 75.1 % Buchwald et al. JAMA 2004;292:1724

75 Recovery from Diabetes, Hypertension and Hyperuricemia among subjects in the SOS Study over 2- and 10-year periods. 100 Recovery (% of subjects) controls surgery 0 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr Diabetes Hypertension Hyperuricemia Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia Sjostrom et al. NEJM 2004; 351:2683

76 Incidence of Diabetes, Hypertension and Hyperuricemia among subjects in the SOS Study over 2- and 10-year periods. 60 Incidence (% of subjects) Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr Diabetes Hypertension Hyperuricemia Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia controls surgery Sjostrom et al. NEJM 2004; 351:2683

77 Correlation coefficients between % changes of blood pressure levels and % weight loss months after gastric banding. Weight losers Weight Stable Weight gainers (n = 296) (n = 136) (n = 183) SYSTOLIC BP * * DIASTOLIC BP * * Busetto et al. Obes Res 2004;12:1256

78 Recovery from Lipid Disturbances among subjects in the SOS Study over 2- and 10-year periods. 100 Recovery (% of subjects) controls surgery 0 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia Sjostrom et al. NEJM 2004; 351:2683

79 Incidence of Lipid Disturbances among subjects in the SOS Study over 2- and 10-year periods. 50 Incidence (% of subjects) controls surgery 0 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr 2 Yr 10 Yr Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia Hypertriglyceridemia Low HDL-Cholesterol Hypercholesterolemia Sjostrom et al. NEJM 2004; 351:2683

80 Per ogni paziete obeso la perdita di 7 Kg di peso consentirebbe un risparmio di 390 euro/anno solamente in farmaci Prof. Michele Carruba Direttore del Laboratorio di Ricerche sull Obesità ISTITUTO AUXOLOGICO ITALIANO

81 Bariatric Surgery Meta-analysis Short-term effects on Dyslipidemia. Lipid levels (mmol/l) HDL TG - Total Gastric Banding Gastroplasty Gastric Bypass BPD or DS Buchwald et al. JAMA 2004;292:1724

82 TRATTAMENTI CHIRURGICI Risoluzione diabete tipo II Procedure restrittive 40%-70% By pass gastrico ad Y sec Roux 80%-98% Diversione bilio-pancreatica 92%-100%

83 RYGB E BPD IN PZ OBESI E NON OBESI,DIMOSTRANO CHE: L ESCLUSIONE DEL DUODENO E DEL DIGIUNO DAL TRANSITO DEL CIBO ASSOCIATO AD UNA RIDUZIONE DEL VOLUME GASTRICO,PUO AVERE UN IMPATTO DIRETTO SULL OMEOSTASI DEL GLUCOSIO PLASMATICO. RIDUZIONE DEL BMI V.Cohen,F.Rubino et Al.-SURGERY FOR OBESITY AND RELATED DISEASES(2007)

84 L EFFETTO ANTIDIABETICO DELLA CHIRURGIA PUO ESSERE CAUSATO DALLA PERDITA DI PESO? SI UNA RIDUZIONE DELL INTAKE CALORICO RIDUCE LA TOSSICITA DEGLI ACIDI GRASSI SULLE CELL. B PANCREATICHE; MIGLIORA LA SENSIBILITA PERIFERICA ALL AZIONE DELL INSULINA; Nel LAP-BAND lo stato euglicemico e raggiunto nel corso dei mesi,in relazione alla perdita di peso HARRISON ET AL.

85 2004(RUBINO AND MARESCAUX): BY-PASS DUODENO-DIGIUNALE(DJB) : L ESCLUSIONE DI DUODENO E DIGIUNO,SENZA RIDUZIONE DEL VOLUME GASTRICO RISOLVEVA IL DIABETE TIPO II SENZA RIDUZIONE DEL BMI SENZA RIDUZIONE DELL INTAKE CALORICO,, IN CAVIE NON OBESE. F.Rubino et al.-effect of duodenal-jejunal exclusion in a non-obese obese animal model of type 2 diabetes:a new perspective for an old disease-ann SURG 2004

86 LO STATO EUGLICEMICO, NEI PZ OPERATI CON RYGBP, SI OTTIENE GIA DALLA PRIMA SETTIMANA PRIMA CHE SI RIESCA AD OTTENERE UN SIGNIFICATIVO CALO PONDERALE; Schauer et al.-effect of laparoscopic Roux-en Y gastric bypass on type 2 Diabetes Mellitus.-ANN SURG 2003 Pories WJ-Diabetes:The evolution of a new paradigm.-ann SURG 2004

87 OBESITA DIABETE II RECENTEMENTE(COHEN et AL.) 37 pz CON DIABETE TIPO II,BMI 32-35: 35: EUGLICEMICI DOPO RYGB; F.RUBINO et Al.(2007) 2 pz CON DIABETE TIPO II,BMI <35kg/m2,SOTTOPOSTI A BY-PASS DUODENO-DIGIUNALE; DIGIUNALE; follow-up 9 mesi: EUGLICEMICI RIDUZIONE Hb1Ac% AUMENTATA SECREZIONE INSULINICA STESSO PESO Duodenal-jejunal bypass for the treatment of type2 Diabetes in patients with BMI of 22-34kg/m²:a report of 2 cases- Surgery for Obesity and related diseases(2007)

88 BY-PASS DUODENO-DIGIUNALE

89 RISOLUZIONE CHIRURGICA DEL DIABETE TIPO II POSSIBILI MECCANISMI: ESCLUSIONE DUODENO-DIGIUNALEDIGIUNALE

90 IL TRATTAMENTO DI PZ OBESI HA CONSENTITO LA GUARIGIONE DAL DIABETE TIPO II: >84% pz RYGB >95% pz BPD 48% pz LAP-BAND(lo stato euglicemico e stato raggiunto nel corso dei mesi,in relazione alla perdita di peso) Buchwald et al. Bariatric Surgery:a systematic review and meta- analysis.jama 2004

91 POSSIBILI MECCANISMI: BY-PASS DUODENO-DIGIUNALEDIGIUNALE FOREGUT HYPOTESIS : L ARRIVO DEL CIBO NEL DIGIUNO DISTALE DETERMINA UNA AUMENTATA SECREZIONE, DA PARTE DI CELLULE L ILEALI E COLICHE,DI ORMONI PEPTIDICI CHE POSSONO AVERE UN EFFETTO ANTIDIABETICO ED ANORESSIZZANTE GLP-1: glucacon-like like peptide 1 PEPTIDE YY OXINTOMODULINA Questi ormoni sembrano essere coinvolti nell aumentare la secrezione insulinica,migliorare la sua sensibilita periferica ed nel diminuire l appetito.

92 SECONO LA FOREGUT HYPOTHESIS: IL CONTATTO PRECOCE DEL CIBO CON LA MUCOSA ILEALE, INNESCHEREBBE MECCANISMI DI AUMENTATA SECREZIONE ORMONALE CAPACI DI OTTENERE UNA NORMALIZZAZIONE DELLA GLICEMIA. IPOTESI CONFERMATA DALL ESECUZIONE DI TRATT.CHIRURGICI DI INTERPOSIZIONE DI ANSA ILEALE, SUCCESSIVAMENTE AI QUALI SI ASSISTE AD UNA AUMENTA PRODUZIONE DI ORMONI PEPTIDICI(GLP-1,PEPTIDE YY,OXINTOMODULINA) Sclafani A., Koopmans HS-Control of body weight by lower gut signals INT J OBES 1981

93

94

95 Prospettive del trattamento endoluminale e transluminale dell obesità PROCEDURE ENDOLUMINALI Università degli studi di Roma Tor Vergata

96 Gastric restriction patents

97 Endoluminal technology for obesity Bariatric sleeve GI Dynamics

98 First human experience with an endoscopic duodenal-jejunal bypass sleeve Rodriguez, Alamo et al. Santiago (Chile), Sao Paulo (Brasil), Boston (USA) Video presentation at ASBS (San Diego, June 2007)

99

100

101

102 Prospettive del trattamento endoluminale e transluminale dell obesità VALENTx BREVETTI Università degli studi di Roma Tor Vergata

103 ValenTx Endo-Bypass System Roux-en-Y Gastric Bypass ValenTx Endo Bypass

104 Endo Bypass Sleeve

105 Elevate Water Jet Swing both sides

106

107 Implantable gastric bypass (I-GBY): Treatment concept and specific features The goal of the research and development is an endoscopic gastric bypass operation, which is significantly less invasive, safer, adjustable to the needs of the patient, and entirely reversible. x Therapeutic efficiency of gastric bypass through scalable implant solution Endoscopy of stomach possible after procedure No dissection or division of stomach, no Roux-Y Fewer side-effects through residual food passage Implant removable / exchangeable via gastroscopy Improved durability of therapeutic effect Minimal alteration to anatomy, (no Roux-Y anastomosis) Entirely reversible *Braun-anastomosis * Quick and easy operative procedure Therapeutic effect adjustable by gastroscopy Fewer wounds / less surgical trauma For patients who fear lifelong bypass and who want to control their therapy Scheme drawing of the operative result (Micro-lap I-GBY)

108 Implantable gastric bypass (I-GBY): Status of research and development (4) Due to adaptation of the implants to the tissue and anatomical condition further animal trials were performed. Potential refinements of implant shape, material properties and implantation procedure were detected. Exploratory study focusing interaction between anatomical condition and implant Without implant With implant

109 POTREBBE ESSERE L ESCLUSIONE DELLA PRIMA PORZIONE INTESTINALE IL POSSIBILE MECCANISMO? Il transito di cibo nel duodeno e digiuno Secrezione ormoni glucosio-dipendenti responsabili della regolazione insulinica Inibizione Secrezione

110 ESLUSIONE DUODENO-DIGIUNALEDIGIUNALE Nel pz diabetico prevale la secrezione degli inibitori insulinici L esclusione del transito riduce la secrezione di entrambi gli ormoni (inibitori e stimolatori) migliorando nei diabetici la secrezione insulinica. Rubino F.-Effect of duodenal-jejunal exclusion in a non-obese obese animal model of type 2 diabetes:a new perspective for an old disease.ann Surg Rubino F. et Al-The mechanism of diabetes control after gastrointestinal bypass surgery reveals a role of the proximal small intestine in the pathophysiology of type 2 diabetes-ann Surg 2006

111

112

113 STUDIO PROPOSTO DA NICOLA SCOPINARO.Si tratterà dunque di uno studio randomizzato di 100 casi di BPD e 100 casi di GBP, con 100 o 200 casi di controllo che saranno appaiati ( o ) ma non randomizzati, tutti seguiti per cinque anni. I dosaggi di insulina e c-peptide dovranno essere centralizzati nel laboratorio di Pisa, e questo comporterà un grosso sforzo per il nostro sponsor, che sarà però ridotto dalla proposta seguente. Poiché alcuni di voi mi hanno chiesto che lo studio sia il più possibile semplice, abbiamo deciso con Ferrannini di offrirvi degli studi modulari, che andranno dal più semplice, che potrebbe anche consistere nel solo monitoraggio della glicemia a digiuno e dell'emoglobina glicata, al più complesso, che prevederà una curva da carico di glucoso endovenoso, una da carico di glucoso orale e una da pasto misto

114 BPD MODIFICATA

115 POTREMO RISOLVERE UNA PATOLOGIA CHE NEL 2025 AFFLIGGERA 330 MILIONI DI INDIVIDUI?

116

117 SOLO GLI IMBECILLI NON SONO GOLOSI (Guy de Maupassant)

Obesity (BMI 30 kg/m 2 ) - All 22.9 % 30.5 % - Males 20.2 % 27.5 % - Females 25.4 % 33.4 %

Obesity (BMI 30 kg/m 2 ) - All 22.9 % 30.5 % - Males 20.2 % 27.5 % - Females 25.4 % 33.4 % Il Paziente obeso: Il punto di vista del Chirurgo Prof. Francesco Domenico Capizzi Bologna CENTRO DI CHIRURGIA LAPAROSCOPICA GASTROENTEROLOGICA E DELL OBESITA, Bologna Direttore: Prof. F.D. Capizzi Prevalenza

Dettagli

OBESITA LA TERAPIA CHIRURGICA

OBESITA LA TERAPIA CHIRURGICA OBESITA LA TERAPIA CHIRURGICA Prof. M. Morino Chirurgia II Centro Universitario di Chirurgia Mini Invasiva Università degli Studi di Torino AOU Molinette By-pass gastrico laparoscopico Italia Necessità

Dettagli

OBESITA. Chirurgia II. Università degli Studi di Torino AOU Molinette

OBESITA. Chirurgia II. Università degli Studi di Torino AOU Molinette OBESITA LA TERAPIA CHIRURGICA Prof. M. Morino Chirurgia II Centro Universitario di Chirurgia Mini Invasiva Università degli Studi di Torino AOU Molinette By-pass gastrico laparoscopico Italia Necessità

Dettagli

Reversibilità delle complicanze nel diabete tipo 2

Reversibilità delle complicanze nel diabete tipo 2 3 WORKSHOP CONGIUNTO SICOb SID SIO L integrazione tra terapia medica e chirurgica nel trattamento del paziente obeso diabetico 7 marzo 2014 Reversibilità delle complicanze nel diabete tipo 2 Roberto Fabris

Dettagli

Indicazioni e risultati della chirurgia bariatrica. Università di Roma Tor Vergata

Indicazioni e risultati della chirurgia bariatrica. Università di Roma Tor Vergata Indicazioni e risultati della chirurgia bariatrica Università di Roma Tor Vergata Prevalenza obesità (1) Prevalenza obesità in Italia Il minor tasso di mortalità, da qualsiasi causa, tra la popolazione

Dettagli

Prevalenza obesità (1)

Prevalenza obesità (1) Quale intervento in chirurgia bariatrica? Nicola Di Lorenzo Università di Roma Tor Vergata Prevalenza obesità (1) Prevalenza obesità in Italia Mortalità per obesità Rischio di mortalità 2.5 2.0 1.5 1 Cause

Dettagli

editoriale La chirurgia metabolica Introduzione

editoriale La chirurgia metabolica Introduzione G Chir Vol. 30 - n. 4 - pp. 133-140 Aprile 2009 editoriale La chirurgia metabolica A.L. GASPARI, N. DI LORENZO, P. GENTILESCHI, I. CAMPERCHIOLI Introduzione Secondo gli ultimi dati della Organizzazione

Dettagli

OBESITA E DIABETE: VALUTAZIONE E PROGETTO DI INTERVENTO

OBESITA E DIABETE: VALUTAZIONE E PROGETTO DI INTERVENTO OBESITA E DIABETE: VALUTAZIONE E PROGETTO DI INTERVENTO Dr.ssa Enrica Manicardi D.M. RESPONSABILE DI S.S. DI DIABETOLOGIA E DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Azienda Ospedaliera Arcispedale Santa Maria

Dettagli

Indicazioni alla chirurgia bariatrica nel diabete di tipo 2

Indicazioni alla chirurgia bariatrica nel diabete di tipo 2 Maccagno, 20-21 Aprile 2012 Giornate Diabetologiche Luinesi II Edizione Facciamo quadrato intorno al Diabete Indicazioni alla chirurgia bariatrica nel diabete di tipo 2 E. Piantanida Università degli Studi

Dettagli

Frida Leonetti frida.leonetti@uniroma1.it

Frida Leonetti frida.leonetti@uniroma1.it Frida Leonetti frida.leonetti@uniroma1.it 1.5 miliardi con BMI>25 500 milioni con BMI>30 BMI > 40 kg/m² BMI > 35 Kg/m² e comorbilità testo Neoplasie Malattie CV altre 2009 Industrial Chemicals Bisphenol

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz

www.fisiokinesiterapia.biz LA CHIRURGIA NEL TRATTAMENTO DELL OBESITA OBESITA PATOLOGICA www.fisiokinesiterapia.biz OBESITA PATOLOGICA OBESITA PATOLOGICA OBESITA PATOLOGICA OBESITA PATOLOGICA Definizione L obesità è una condizione

Dettagli

Corso aggiornamento OMCT 19.1.2012 A.Kuhrmeier

Corso aggiornamento OMCT 19.1.2012 A.Kuhrmeier Corso aggiornamento OMCT 19.1.2012 A.Kuhrmeier It is predicted that over the course of the next 20 years obesity will be the #1 health problem throughout the world 4 Terapia a breve termine dell obesità

Dettagli

La chirurgia bariatrica nel paziente con diabete mellito tipo 2

La chirurgia bariatrica nel paziente con diabete mellito tipo 2 MeDia 2015;15:84-90 84 pratica professionale La chirurgia bariatrica nel paziente con diabete mellito tipo 2 Riassunto La chirurgia bariatrica è al momento la più efficace strategia terapeutica per l ottenimento

Dettagli

Dipartimento di Endocrinologia e Metabolismo, Sezione Diabetologia e Malattie del Metabolismo, Università di Pisa

Dipartimento di Endocrinologia e Metabolismo, Sezione Diabetologia e Malattie del Metabolismo, Università di Pisa Opinioni a confronto A cura di Stefano Del Prato Dipartimento di Endocrinologia e Metabolismo, Sezione Diabetologia e Malattie del Metabolismo, Università di Pisa Chirurgia bariatrica per il diabetico

Dettagli

Gestione della terapia ipoglicemizzante nel post-operatorio

Gestione della terapia ipoglicemizzante nel post-operatorio Gestione della terapia ipoglicemizzante nel post-operatorio Chiara Dal Prà Clinica Medica III Unità bariatrica Azienda Ospedaliera Padova Padova, 8 marzo 2014 Tecniche chirurgiche bariatriche

Dettagli

L esercizio fisico, un nuovo farmaco: La prevenzione nel diabete di tipo 2

L esercizio fisico, un nuovo farmaco: La prevenzione nel diabete di tipo 2 L esercizio fisico, un nuovo farmaco: La prevenzione nel diabete di tipo 2 Bologna 22 febbraio 2014 Ida Blasi Diabetologia & Metabolismo U.O. C. di Medicina Interna Direttore: Stefano Bombarda Ospedale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PIERLUIGI PIZZOCRI VIA F.LLI CERVI 4 PANTIGLIATE 20090 MILANO E-mail Nazionalità Data di nascita

Dettagli

STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DIGESTIVA ED UNITÀ DEL FEGATO STRUTTURA COMPLESSA DI DIABETOLOGIA, DIETOLOGIA E NUTRIZIONE CLINICA

STRUTTURA COMPLESSA DI CHIRURGIA DIGESTIVA ED UNITÀ DEL FEGATO STRUTTURA COMPLESSA DI DIABETOLOGIA, DIETOLOGIA E NUTRIZIONE CLINICA SLEEVE GASTRECTOMY LAPAROSCOPICA VERSUS TERAPIA MEDICA CONVENZIONALE IN PAZIENTI CON RECENTE DIAGNOSI DI DIABETE MELLITO TIPO2 E BMI 30-42KG/M 2 : STUDIO RANDOMIZZATO CONTROLLATO CENTRI PARTECIPANTI: AZIENDA

Dettagli

LA TERAPIA CHIRURGICA DELL OBESITA PATOLOGICA. www.fisiokinesiterapia.biz

LA TERAPIA CHIRURGICA DELL OBESITA PATOLOGICA. www.fisiokinesiterapia.biz LA TERAPIA CHIRURGICA DELL OBESITA PATOLOGICA www.fisiokinesiterapia.biz PREMESSE In Italia un adulto su tre è sovrappeso (BMI>25) ed il 10% circa della popolazione è affetto da obesità patologica (BMI>40).

Dettagli

Counselling nutrizionale postoperatorio

Counselling nutrizionale postoperatorio CAPITOLO 26 Counselling nutrizionale postoperatorio Luca Busetto Introduzione Il panel di esperti che già nel 1991 aveva formulato, sotto l egida dei National Institutes of Health (NIH), le prime linee

Dettagli

Crescita sana e nutrizione nei bambini Gabriele Riccardi Cattedra di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Università Federico II, Napoli

Crescita sana e nutrizione nei bambini Gabriele Riccardi Cattedra di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Università Federico II, Napoli Roma, Barilla 4 maggio Center 2010 for Food & Nutrition Presentazione del position paper Crescita sana e nutrizione nei bambini Gabriele Riccardi Cattedra di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo,

Dettagli

Obesity, morbidity and mortality

Obesity, morbidity and mortality Obesity, morbidity and mortality Alessandro Casini, MD Regional Agency for Nutrition, University of Florence Globesity Determinants of health Risk factors for deaths Preventing Chronic Diseases A vital

Dettagli

Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type

Studio Re.mo.te A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type 2 diabetes" Protocollo di Studio:durata e campione La

Dettagli

Il Diabete Mellito e la remissione a cura del Comitato Scientifico di Diabete Italia

Il Diabete Mellito e la remissione a cura del Comitato Scientifico di Diabete Italia Sempre più frequentemente siamo raggiunti da messaggi che parlano di GUARIGIONE DEL DIABETE. Cosa c è di vero? Diabete Italia è stata interpellata e coglie l occasione per fare il punto della situazione

Dettagli

LA DIETA NELLE PATOLOGIE CRONICHE. Do#. Antonio Verginelli

LA DIETA NELLE PATOLOGIE CRONICHE. Do#. Antonio Verginelli LA DIETA NELLE PATOLOGIE CRONICHE Do#. Antonio Verginelli In Italia, come in tu5 i Paesi a elevato livello socio- economico, le patologie non trasmissibili sono, a#ualmente quelle che incidono maggiormente

Dettagli

Risk factors for deaths

Risk factors for deaths App per il consumatore: la nuova frontiera dell etichettatura Prof. Alessandro Casini Nutrizione Clinica, AOUCareggi Università di Firenze Risk factors for deaths Prevalence of overweight (BMI>25 kg/m

Dettagli

della secrezione di insulina, la soppressione della secrezione di glucagone, il rallentamento dello svuotamento gastrico, la riduzione dell

della secrezione di insulina, la soppressione della secrezione di glucagone, il rallentamento dello svuotamento gastrico, la riduzione dell Introduzione Il diabete mellito di tipo 2 rappresenta un problema medico estremamente rilevante per l ampia diffusione della patologia e per la morbilità a essa associata. Mentre si è affermata la necessità

Dettagli

N. Porta², F. De Angelis¹, J. Cacciotti², C. Chiappetta², O Iorio¹, G. Cavallaro¹, V. Petrozza², G. Silecchia¹, C. Della Rocca², C.

N. Porta², F. De Angelis¹, J. Cacciotti², C. Chiappetta², O Iorio¹, G. Cavallaro¹, V. Petrozza², G. Silecchia¹, C. Della Rocca², C. PRELIMINARY EVALUATION OF GHRELIN (GH) GENE AND PROTEIN EXPRESSION IN THE SURGICAL SPECIMEN, AND GHRELIN SERUM CONCENTRATION AFTER PRIMARY OR REVISIONAL LAPAROSCOPIC SLEEVE GASTRECTOMY (LSG) N. Porta²,

Dettagli

OBESITA. condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30

OBESITA. condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30 OBESITA condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30 Obesità lieve (BMI tra 30 e 34,9) Obesità moderata (BMI tra 35 e 39,9) Obesità grave (BMI 40 e oltre) l obesità centrale, in cui il grasso si accumula

Dettagli

Soluzioni: Terapia farmacologica

Soluzioni: Terapia farmacologica Maria Grazia Zenti UOC Endocrinologia e Malattie Metaboliche, AOUI Verona Simposio 2. Recidive del diabete dopo terapia chirurgica Soluzioni: Terapia farmacologica Background La chirurgia bariatrica consente

Dettagli

TRATTAMENTO CHIRURGICO DELL OBESITA

TRATTAMENTO CHIRURGICO DELL OBESITA TRATTAMENTO CHIRURGICO DELL OBESITA Giuliano Sarro Responsabile U.O. Chirurgia Generale Ospedale Cantù Abbiategrasso Centro di Chirurgia Bariatrica - A.O. Legnan LINEE GUIDA SICOB 2015 E la chirurgia laparoscopica

Dettagli

Molte informazioni Insufficienza renale e diabete Maurizio Gallieni

Molte informazioni Insufficienza renale e diabete Maurizio Gallieni Insufficienza renale e diabete Molte informazioni Maurizio Gallieni U.O. Nefrologia e Dialisi A.O. Ospedale San Carlo Borromeo, Milano Medscape 21/9/2012 ASN September 2012 examine the relationship of

Dettagli

L audit come strumento di implementazione. diabetico in Medicina Generale. Criticità nella gestione del paziente diabetico in Medicina Generale

L audit come strumento di implementazione. diabetico in Medicina Generale. Criticità nella gestione del paziente diabetico in Medicina Generale L audit come strumento di implementazione delle linee guida sulla gestione del paziente diabetico in Medicina Generale Criticità nella gestione del paziente diabetico in Medicina Generale Storia naturale

Dettagli

INCONTRO CON L ASSOCIAZIONE DEI DIABETICI SANVITESI

INCONTRO CON L ASSOCIAZIONE DEI DIABETICI SANVITESI INCONTRO CON L ASSOCIAZIONE L DEI DIABETICI SANVITESI Dott. Nazzareno Trojan diabetologo ed endocrinologo Ospedale Santa Maria dei Battuti San Vito al Tagliamento DIABETE MELLITO TRANSIZIONE EPIDEMIOLOGICA

Dettagli

limitata efficacia clinica nel migliorare il controllo glicemico in pazienti con DMT2 in terapia con ipoglicemizzanti orali

limitata efficacia clinica nel migliorare il controllo glicemico in pazienti con DMT2 in terapia con ipoglicemizzanti orali Six randomised controlled trials were included in the review. Because of the differences in patient characteristics, interventions and outcomes between the studies, it was not possible to perform a meta-analysis.

Dettagli

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza 21 marzo IV Sessione: Rischio Cardiovascolare e infezione da HIV Michele Bombelli Clinica Medica Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza Le nuove linee guida ACC/AHA sul trattamento

Dettagli

La gastroplastica verticale laparoscopica

La gastroplastica verticale laparoscopica CAPITOLO 14 La gastroplastica verticale laparoscopica Mario Morino, Mauro Toppino, Dario Parini Introduzione Negli anni 90 si è assistito a una crescente diffusione dell approccio laparoscopico in chirurgia

Dettagli

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità 1 Giornata Nazionale del Gruppo Donna IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità Olbia, 16 e 17 marzo 2012 Mercure Olbia Hermaea Il Gruppo Donna di AMD:

Dettagli

Effetti di diverse tecniche di Chirurgia Bariatrica sull Omeostasi Metabolica in pazienti Obesi

Effetti di diverse tecniche di Chirurgia Bariatrica sull Omeostasi Metabolica in pazienti Obesi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA DIPARTIMENTO DI MEDICINA Scuola di Dottorato in Scienze della Vita e della Salute Dottorato in Scienze Mediche Cliniche e Sperimentali CICLO XXVI TITOLO DELLA TESI DI DOTTORATO

Dettagli

Complicanze macroangiopatiche nel diabete

Complicanze macroangiopatiche nel diabete Complicanze macroangiopatiche nel diabete Diabete mellito e mortalità cardiovascolare Framingham Study: 20 anni di follow-up 18 Mortalità cardiaca ogni 1000 persone 16 14 12 10 8 6 4 2 17 8 17 4 DM No-DM

Dettagli

Il futuro del diabete mellito tipo 2. Matteo Bernasconi Cittiglio, 17 maggio 2014

Il futuro del diabete mellito tipo 2. Matteo Bernasconi Cittiglio, 17 maggio 2014 Il futuro del diabete mellito tipo 2 UN PAZIENTE, UNA TERAPIA Matteo Bernasconi Cittiglio, 17 maggio 2014 Metformina: 1 a scelta Metformina: farmaco preferito dalle linee-guida efficacia sul compenso

Dettagli

Condizioni e fattori di rischio di DMT2

Condizioni e fattori di rischio di DMT2 Condizioni e fattori di rischio di DMT2 IFG o IGT o pregresso diabete gestazionale Età >45 anni, specie se con BMI >25 od obesità centrale Età 25) e una o più fra le seguenti

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

LO STILE DI VITA PER IL DIABETE MELLITO TIPO 2. Andrea Pizzini

LO STILE DI VITA PER IL DIABETE MELLITO TIPO 2. Andrea Pizzini LO STILE DI VITA PER IL DIABETE MELLITO TIPO 2 Andrea Pizzini STORIA DEL DIABETE TIPO 2 Funzione della β-cellula (%) 100 80 60 40 20 0 IFG - IGT -12-10 -8-6 -4 Anni dalla diagnosi Diagnosi di Diabete -2

Dettagli

Casa di Cura Leonardo Viale P. Grocco, 136 Sovigliana Vinci (FI) 11 12 novembre 2011

Casa di Cura Leonardo Viale P. Grocco, 136 Sovigliana Vinci (FI) 11 12 novembre 2011 NUOVETECNICHEETECNOLOGIEACONFRONTONEL TRATTAMENTODELL OBESITÀ:RAZIONALEDIUNASCELTA Progettodiincontrotraoperatoridellachirurgiabariatrica CasadiCuraLeonardo VialeP.Grocco,136Sovigliana Vinci(FI) 11 12novembre2011

Dettagli

CONSENSO INFORMATO PER BENDAGGIO GASTRICO REGOLABILE

CONSENSO INFORMATO PER BENDAGGIO GASTRICO REGOLABILE CONSENSO INFORMATO PER BENDAGGIO GASTRICO REGOLABILE M C 12/21 C Rev. 1 Il bendaggio gastrico regolabile ha lo scopo di far diminuire il peso corporeo mediante il meccanismo della sazietà precoce. E sufficiente

Dettagli

COMUNE DI SAN DONATO MILANESE

COMUNE DI SAN DONATO MILANESE COMUNE DI SAN DONATO MILANESE Prevalenza passata e futura del sovrappeso nel mondo (adulti e bambini) Reproduced from the Organization for Economic Co-operation and Development. Lancet 2011;378:815-25

Dettagli

Esercizio fisico nel diabetico 29 gennaio 2011

Esercizio fisico nel diabetico 29 gennaio 2011 Esercizio fisico nel diabetico 29 gennaio 2011 Dr.ssa C. Baggiore 20 dicembre 2006 DPP: prevenzione del diabete in soggetti ad alto rischio per la malattia N = 3234 IFG e IGT, senza diabete 40 Placebo

Dettagli

Com. Scien. Ass. Giuseppe Dossetti: i Valori Sviluppo e Tutela dei Diritti Cardiologa A.C.O. S. Filippo Neri, Roma

Com. Scien. Ass. Giuseppe Dossetti: i Valori Sviluppo e Tutela dei Diritti Cardiologa A.C.O. S. Filippo Neri, Roma DOTT.SSA CINZIA CIANFROCCA Com. Scien. Ass. Giuseppe Dossetti: i Valori Sviluppo e Tutela dei Diritti Cardiologa A.C.O. S. Filippo Neri, Roma PREVENIRE E MEGLIO CHE CURARE: LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE

Dettagli

Can virtual reality help losing weight?

Can virtual reality help losing weight? Can virtual reality help losing weight? Can an avatar in a virtual environment contribute to weight loss in the real world? Virtual reality is a powerful computer simulation of real situations in which

Dettagli

Effetti metabolici della chirurgia bariatrica

Effetti metabolici della chirurgia bariatrica University of Pisa 1 th A.I.S.F. PRE-MEETING COURSE Liver Disease, Life Style and Behaviour School of Medicine Effetti metabolici della chirurgia bariatrica Stefania Camastra Dipartimento di Medicina Interna

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA Controversie sullo screening mammografico: pro e contro Edda Simoncini Breast Unit A.O.Spedali Civili Brescia Spedali Civili di Brescia Azienda Ospedaliera

Dettagli

Il Diabete Mellito. Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso. Campobasso 19 marzo 2014

Il Diabete Mellito. Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso. Campobasso 19 marzo 2014 Il Diabete Mellito Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso Campobasso 19 marzo 2014 DIABETE MELLITO Definizione Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata

Dettagli

Criteri di riconoscimento della sindrome metabolica

Criteri di riconoscimento della sindrome metabolica Criteri di riconoscimento della sindrome metabolica Measuring waist circumference: a practical guide from the NIDDK/NIH Place a tape measure around the bare abdomen, just above the hip bone Be sure

Dettagli

Confronto a 2 anni di follow-up tra diversione bilio-pancreatica con o senza gastroresezione nel trattamento chirurgico dell obesità patologica

Confronto a 2 anni di follow-up tra diversione bilio-pancreatica con o senza gastroresezione nel trattamento chirurgico dell obesità patologica ARTICOLI ORIGINALI Confronto a 2 anni di follow-up tra diversione bilio-pancreatica con o senza gastroresezione nel trattamento chirurgico dell obesità patologica Ann. Ital. Chir., 2008; 79: 241-246 Francesco

Dettagli

IL FITNESS METABOLICO

IL FITNESS METABOLICO Esercizio fisico e fattori di rischio cardiovascolari : dalla teoria alla pratica IL FITNESS METABOLICO Dott.ssa C. Baggiore L'esercizio fisico è parte integrante del piano di trattamento del Diabete Mellito.

Dettagli

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano!

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano! GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO! WORLD NO -TOBACCO DAY 2015! ISS - Roma, 29 maggio 2015! Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto

Dettagli

Dalla Letteratura - GIS Gruppo Giovani Internisti SIMI

Dalla Letteratura - GIS Gruppo Giovani Internisti SIMI Dalla Letteratura - GIS Gruppo Giovani Internisti SIMI 11 febbraio 2013 A cura di Paola Ilaria Bianchi, Andrea Denegri, Alessandro Grembiale Insulina da sola o mantenendo la metformina? Hemmingsen B,Christensen

Dettagli

Che cos è l indice glicemico?

Che cos è l indice glicemico? Per valutare le caratteristiche degli alimenti contenenti carboidrati per ciò che riguarda la risposta glicemica, negli anni 90 è stato introdotto il concetto di INDICE GLICEMICO Che cos è l indice glicemico?

Dettagli

Epidemiologia del diabete tipo 2. Graziella Bruno Dipartimento di Medicina Interna Università di Torino

Epidemiologia del diabete tipo 2. Graziella Bruno Dipartimento di Medicina Interna Università di Torino Epidemiologia del diabete tipo 2 Graziella Bruno Dipartimento di Medicina Interna Università di Torino The Worldwide Epidemic: Diabetes Trends Millions with Diabetes 400 350 300 250 200 150 100 50 0 30

Dettagli

SPECIALE. Italian Health Policy Brief. Sintesi con commento

SPECIALE. Italian Health Policy Brief. Sintesi con commento Italian Health Policy Brief SPECIALE marzo 2012 Italian Health Policy Brief Due nuove classi di farmaci per il trattamento del diabete tipo 2: differenze farmacologiche e cliniche Sintesi con commento

Dettagli

La diversione bilio-pancreatica 30 anni dopo

La diversione bilio-pancreatica 30 anni dopo CAPITOLO 22 La diversione bilio-pancreatica 30 anni dopo Nicola Scopinaro State contenti, umana gente, al quia; ché se potuto aveste veder tutto, mestier non era parturir Maria; Dante Alighieri, Divina

Dettagli

CdL in INFERMIERISTICA L OBESITA E IL DIABETE

CdL in INFERMIERISTICA L OBESITA E IL DIABETE CdL in INFERMIERISTICA Medicina Generale e Specialistica Dr Claudio Pagano Dip di Scienze Mediche e Chirurgiche Università di Padova L OBESITA E IL DIABETE OBESITA Definizione: Sindrome clinica caratterizzata

Dettagli

Diabete Mellito di tipo 2 e Sindrome Metabolica

Diabete Mellito di tipo 2 e Sindrome Metabolica Cuneo 8-9 ottobre 2004 La Sindrome Metabolica: una sfida per l area endocrino-metabolica Diabete Mellito di tipo 2 e Sindrome Metabolica Luca Monge SOC MM e Diabetologia AO CTO-CRF-ICORMA Torino 1. Contratto

Dettagli

Fascicolo informativo per Pazienti da sottoporre a trattamento chirurgico dell obesità patologica

Fascicolo informativo per Pazienti da sottoporre a trattamento chirurgico dell obesità patologica Fascicolo informativo per Pazienti da sottoporre a trattamento chirurgico dell obesità patologica Informazioni generali La chirurgia dell obesità non è chirurgia estetica; è destinata a Pazienti che abbiano

Dettagli

Quali Progestinici e Quale Estrogeno nella Donna con Diabete

Quali Progestinici e Quale Estrogeno nella Donna con Diabete Quali Progestinici e Quale Estrogeno nella Donna con Diabete Prof. Angelo Cagnacci Ginecologia e Ostetricia Aziend Policlinico di Modena Reggio Emilia 10 e 11 aprile 2015 Centro Internazionale Loris Malaguzzi

Dettagli

LA NEFROPATIA DIABETICA

LA NEFROPATIA DIABETICA Università degli Studi di Catania LA NEFROPATIA DIABETICA Docente di Nefrologia corso di laurea e Sc. Spec nefrologia Definizione: Per Diabete mellito si intende un gruppo di patologie metaboliche caratterizzate

Dettagli

Lo Studio QUADRI. Target metabolici non ben controllati. Prevalenza delle complicanze

Lo Studio QUADRI. Target metabolici non ben controllati. Prevalenza delle complicanze Lo Studio QUADRI Target metabolici non ben controllati Insufficiente controllo dei target metabolici, della PA e dell assetto lipidico Mancato raggiungimento del target BMI Prevalenza delle complicanze

Dettagli

Complicanze della gastroplastica verticale: prevenzione e trattamento

Complicanze della gastroplastica verticale: prevenzione e trattamento CAPITOLO 15 Complicanze della gastroplastica verticale: prevenzione e trattamento Mauro Toppino, Mario Morino, Gisella Bonnet Introduzione Nella gastroplastica verticale (VBG) laparoscopica, come in qualsiasi

Dettagli

Medicina di Genere in Diabetologia

Medicina di Genere in Diabetologia Medicina di Genere in Diabetologia Valeria Manicardi Direttore Unità Internistica Multidisciplinare Osp. Montecchio. Coordinatore Diabetologia Interaziendale AUSL di Reggio Emilia La Medicina di Genere

Dettagli

STILI DI VITA SANI PER COMBATTERE I FATTORI DI RISCHIO E PREVENIRE LE PATOLOGIE CRONICHE

STILI DI VITA SANI PER COMBATTERE I FATTORI DI RISCHIO E PREVENIRE LE PATOLOGIE CRONICHE INFORMATI E COMPETENTI: PERCORSI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE Roma, 6 maggio 2010 STILI DI VITA SANI PER COMBATTERE I FATTORI DI RISCHIO E PREVENIRE LE PATOLOGIE CRONICHE Pasquale Strazzullo Dipartimento

Dettagli

La frutta secca, un alternativa alimentare ideale. Alessandra Bordoni Dipartimento di Scienze degli Alimenti Università di Bologna

La frutta secca, un alternativa alimentare ideale. Alessandra Bordoni Dipartimento di Scienze degli Alimenti Università di Bologna La frutta secca, un alternativa alimentare ideale Alessandra Bordoni Dipartimento di Scienze degli Alimenti Università di Bologna Cos è la frutta secca Frutti oleosi (noci, nocciole, mandorle, ecc) (in

Dettagli

LA PREVENZIONE. Campobasso 2 aprile 2014

LA PREVENZIONE. Campobasso 2 aprile 2014 LA PREVENZIONE Campobasso 2 aprile 2014 Antimo Aiello U.O.C. Diabetologia-Endocrinologia ASL CAMPOBASSO Da ARNO - Diabete 2011 Previsioni OMS sulla futura prevalenza del diabete mellito nelle varie regioni

Dettagli

ADRs da increatino-mimetici e inibitori DPP-4 nella cura del diabete mellito di tipo 2

ADRs da increatino-mimetici e inibitori DPP-4 nella cura del diabete mellito di tipo 2 ADRs da increatino-mimetici e inibitori DPP-4 nella cura del diabete mellito di tipo 2 SITAGLIPTIN (Januvia, Tesavel ) Sitagliptin è un farmaco anti-iperglicemico di nuova classe, inibitori della dipeptidil

Dettagli

MONITORAGGIO FARMACEUTICO. La farmacoepidemiologia delle incretine nella Asl BAT

MONITORAGGIO FARMACEUTICO. La farmacoepidemiologia delle incretine nella Asl BAT MONITORAGGIO FARMACEUTICO La farmacoepidemiologia delle incretine nella Asl BAT Rosa Maria Paola Antifora* Arianna Mazzone* I farmaci analoghi del GLP-1 e inibitori delle DPP-4 sono stati sviluppati al

Dettagli

LIVELLI CIRCOLANTI DI PROGENITORI DELLE CELLULE ENDOTELIALI IN PAZIENTI CON DIABETE TIPO 1 E DISFUNZIONE ERETTILE

LIVELLI CIRCOLANTI DI PROGENITORI DELLE CELLULE ENDOTELIALI IN PAZIENTI CON DIABETE TIPO 1 E DISFUNZIONE ERETTILE LIVELLI CIRCOLANTI DI PROGENITORI DELLE CELLULE ENDOTELIALI IN PAZIENTI CON DIABETE TIPO 1 E DISFUNZIONE ERETTILE Michela Petrizzo, Giuseppe Bellastella, Maurizio Gicchino, Rosanna Orlando, Carmela Mosca,

Dettagli

I DCA come elemento prognostico nel paziente chirurgico.

I DCA come elemento prognostico nel paziente chirurgico. I DCA come elemento prognostico nel paziente chirurgico. Luca Busetto Servizio Terapia Medica e Chirurgica dell Obesità Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Università di Padova 4 Congresso Sezione

Dettagli

Glucerna Select 1.0 1.2. Gold Standard nella Nutrizione Enterale del paziente con diabete o iperglicemia da stress

Glucerna Select 1.0 1.2. Gold Standard nella Nutrizione Enterale del paziente con diabete o iperglicemia da stress Glucerna Select 1. & 1.2 Gold Standard nella Nutrizione Enterale del paziente con diabete o iperglicemia da stress La Variabilita Glicemica un importante fattore di Come agisce la Variabilità Glicemica

Dettagli

IL TRATTAMENTO ENDOSCOPICO DI UNA PATOLOGIA MULTIDISCIPLINARE. Angelo Ambrosio

IL TRATTAMENTO ENDOSCOPICO DI UNA PATOLOGIA MULTIDISCIPLINARE. Angelo Ambrosio IL TRATTAMENTO ENDOSCOPICO DELL OBESITA NELL AMBITO DI UNA PATOLOGIA MULTIDISCIPLINARE La nostra esperienza con il bendaggio gastrico Angelo Ambrosio UOC Chirurgia Addominale Dipartimento di Scienze Chirurgiche

Dettagli

Varietà dei trattamenti chirurgici e meccanismi d azione

Varietà dei trattamenti chirurgici e meccanismi d azione Varietà dei trattamenti chirurgici e meccanismi d azione Ann. Ital. Chir., 2005; 76: 433-438 Marco Badiali Università degli Studi La Sapienza di Roma, II Facoltà di Medicina e Chirurgia, Azienda Ospedaliera

Dettagli

Dimensioni del problema

Dimensioni del problema SIMPOSIO La stipsi severa: attualità terapeutiche Dimensioni del problema Stefano Tardivo Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità Università degli Studi di Verona FC (FUNCTIONAL CONSTIPATION)

Dettagli

PROFADIA ASL di MILANO

PROFADIA ASL di MILANO PROFADIA ASL di MILANO Background La patologia diabetica mostra una chiara tendenza, in tutti i paesi industrializzati, ad un aumento sia dell incidenza sia della prevalenza. L accresciuta prevalenza nel

Dettagli

CONSENSO INFORMATO PER INTERVENTO DI CHIRURGIA DELL OBESITA. Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche

CONSENSO INFORMATO PER INTERVENTO DI CHIRURGIA DELL OBESITA. Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche CONSENSO INFORMATO PER INTERVENTO DI CHIRURGIA DELL OBESITA Da allegare alla cartella clinica n. Compilare in STAMPATELLO Questo fascicolo è un documento ufficiale della Società Italiana di Chirurgia dell

Dettagli

Diabete. Malattia metabolica cronica dipendente da una insufficiente produzione di insulina. Ridotta disponibilità alterazione della normale azione

Diabete. Malattia metabolica cronica dipendente da una insufficiente produzione di insulina. Ridotta disponibilità alterazione della normale azione Diabete Malattia metabolica cronica dipendente da una insufficiente produzione di insulina Ridotta disponibilità alterazione della normale azione Epidemiologia Popolazione mondiale affetta intorno al 5%

Dettagli

Diabete in gravidanza

Diabete in gravidanza Diabete in gravidanza Diabete preesistente tipo 1 tipo 2 Diabete gestazionale DIABETE GES TAZIONALE (GDM) DEFINIZIONE Intolleranza ai carboidrati di grado variabile, il cui inizio o primo riconoscimento

Dettagli

La Gestione del Paziente Diabetico in Area Critica. Cinzia Barletta, MD,PhD MCAU S Eugenio, Roma Segretario Nazionale SIMEU

La Gestione del Paziente Diabetico in Area Critica. Cinzia Barletta, MD,PhD MCAU S Eugenio, Roma Segretario Nazionale SIMEU La Gestione del Paziente Diabetico in Area Critica Cinzia Barletta, MD,PhD MCAU S Eugenio, Roma Segretario Nazionale SIMEU Stretto controllo glicemia nei pazienti Critici Intensive insulin therapy in critically

Dettagli

CHE COS E L OBESITA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L OBESITA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L OBESITA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della

Dettagli

CONSENSO INFORMATO PER INTERVENTO DI CHIRURGIA DELL OBESITA. Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche

CONSENSO INFORMATO PER INTERVENTO DI CHIRURGIA DELL OBESITA. Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche CONSENSO INFORMATO PER INTERVENTO DI CHIRURGIA DELL OBESITA Da allegare alla cartella clinica n. Compilare in STAMPATELLO Questo fascicolo è un documento ufficiale della Società Italiana di Chirurgia dell

Dettagli

Quali farmaci antidolorifici utilizzare nell anziano con malattie cardiovascolari?

Quali farmaci antidolorifici utilizzare nell anziano con malattie cardiovascolari? Quali farmaci antidolorifici utilizzare nell anziano con malattie cardiovascolari? Stefano Maria Zuccaro 12 GIUGNO 2015 18 marzo 2014 Cascata dell acido arachidonico CASCATA DELL ACIDO ARACHDONICO Il mismatch

Dettagli

L ESERCIZIO FISICO NEL PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DEL DIABETICO Antonio Carlo Bossi, Treviglio - Caravaggio (BG)

L ESERCIZIO FISICO NEL PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DEL DIABETICO Antonio Carlo Bossi, Treviglio - Caravaggio (BG) CORSO ACTIVE DOCTORS ACTIVE PEOPLE: ATTIVITÀ/ESERCIZIO FISICO COME PRESCRIZIONE MEDICA? Milano, 3 dicembre 2011 L ESERCIZIO FISICO NEL PROTOCOLLO DI TRATTAMENTO DEL DIABETICO Antonio Carlo Bossi, Treviglio

Dettagli

Terapia medico nutrizionale per team diabetologici

Terapia medico nutrizionale per team diabetologici Gruppo di studio regionale intersocietario ADI- AMD- SID Terapia medico nutrizionale per team diabetologici 25 marzo 2014 Villa Eur Parco dei Pini Roma Daniela Bracaglia UOC di Diabetologia PTV-ASL RMB

Dettagli

Controllo della Dislipidemia

Controllo della Dislipidemia Padova, 7 Marzo 2014 - Ex Ospedale Militare Terapia Farmacologica del Paziente Diabetico Dopo Chirurgia Controllo della Dislipidemia ALBERTO ZAMBON DIPARTIMENTO DI MEDICINA UNIVERSITA DI PADOVA Terapia

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

Il Sistema LAP-BAND TM Trattamento chirurgico dell obesità patologica

Il Sistema LAP-BAND TM Trattamento chirurgico dell obesità patologica Il Sistema LAP-BAND TM Trattamento chirurgico dell obesità patologica Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità oltre 1 miliardo di persone in tutto il mondo sono in sovrappeso, di queste almeno 300

Dettagli

Il Grande Salone della Pasta. The Great Pasta Exhibition. Shanghai, China, 11-14 September 2010 PASTATREND W WW. PAS TATREND.COM

Il Grande Salone della Pasta. The Great Pasta Exhibition. Shanghai, China, 11-14 September 2010 PASTATREND W WW. PAS TATREND.COM The Great Pasta Exhibition. Shanghai, China, 11-14 September 2010 PASTATREND Il Grande Salone della Pasta. W WW. PAS TATREND.COM Workshop Internazionale L ALIMENTAZIONE E LO STILE DI VITA ITALIANI INCONTRANO

Dettagli

Vicuna Mackenna (Repubblica Argentina) PGN LSN 57B22 Z600D

Vicuna Mackenna (Repubblica Argentina) PGN LSN 57B22 Z600D F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PAGANINI ALESSANDRO M. Indirizzo 72, Via di Quarto Annunziata, 00189, Roma, Italia Telefono +39.335.5650366

Dettagli

AUTOCONTROLLO ED AUTOGESTIONE DEL DIABETE MELLITO

AUTOCONTROLLO ED AUTOGESTIONE DEL DIABETE MELLITO AUTOCONTROLLO ED AUTOGESTIONE DEL DIABETE MELLITO Prof. Paolo Brunetti Parte I Montepulciano, 23 Febbraio 2008 Complicanze microangiopatiche del diabete Nefropatia -Prevalenza:20-30% -Contributo alla dialisi/tx:

Dettagli

DIABETE SINDROME DI DOWN ED ENDOCRINOPATIE

DIABETE SINDROME DI DOWN ED ENDOCRINOPATIE SINDROME DI DOWN ED ENDOCRINOPATIE Dott.ssa Elisabetta Lovati Servizio Endocrinologia e CAD - Cl. Medica I Fond. IRCCS Policlinico San Matteo - PAVIA Il diabete ha una più alta prevalenza nei pazienti

Dettagli