19 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "19 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA"

Transcript

1 19 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA Febbraio

2 19 Rapporto sulle Retribuzioni in Italia Il 19 Rapporto sulle retribuzioni in Italia fornisce nel dettaglio le informazioni sul mercato delle professioni ed offre una rappresentazione che può contribuire all individuazione di linee di tendenza utili per tutti gli operatori che nella loro attività si confrontano con i complessi meccanismi della domanda e dell offerta di lavoro nei mercati interni ed esterni alle aziende. Le rilevazioni effettuate da OD&M nelle aziende italiane tengono monitorato nel corso del tempo il valore di mercato di una professione e quanto il mercato per quella stessa professione è disposto a spendere. Non è oggetto di analisi, invece, la crescita retributiva di una specifica persona. Le professioni osservate riguardano tutti i dipendenti del settore imprese (grandi, medie e piccole) e fanno riferimento ad un universo lavorativo di oltre 15 milioni di persone. Non sono oggetto dell analisi i dipendenti dell amministrazione pubblica. 2

3 buste paga Il Rapporto elabora profili retributivi di dipendenti privati (Dirigenti, Quadri, Impiegati ed Operai) raccolti nel quinquennio Per profilo retributivo s intende un sistema di informazioni collegate alla retribuzione: settore e comparto di appartenenza, dimensione e fatturato dell azienda, area territoriale, professione lavorativa, categoria d inquadramento, età, anzianità professionale e genere. 3

4 RTA Lorda e variazione su base annua Categoria d'inquadramento TREND TREND DIRIGENTI ,4% 11,4% QUADRI ,3% 3,7% IMPIEGATI ,8% 10,5% OPERAI ,8% 15,5% Categoria d'inquadramento 2011 vs vs vs vs vs 2010 DIRIGENTI 1,6% 3,9% 1,0% 4,4% 11,4% QUADRI -0,2% 1,4% 0,3% 2,3% 3,7% IMPIEGATI -0,6% 3,5% 2,5% 4,8% 10,5% OPERAI 2,2% 2,7% 4,0% 5,8% 15,5% A confronto con l anno solare 2013, si conferma nel 2014 una tendenza al rialzo delle retribuzioni per tutte le categorie professionali. Si conferma la minore crescita in termini percentuali delle retribuzioni dei Quadri già riscontrata nel 2012 e nel La crescita retributiva rilevata nel 2013 si conferma quindi nel 2014, con una ulteriore crescita delle retribuzioni, la migliore misurata nel quinquennio per tutti gli inquadramenti. Il bonus IRPEF di 80 euro ha avuto un incidenza parziale per alcune categorie e stimabile nella copertura di circa il 50% dell incremento medio registrato per gli stipendi di una fascia di impiegati e operai. 4

5 L effetto dell inflazione L inflazione rilevata dall ISTAT permette di confrontare l aumento dei prezzi al consumo con l aumento delle retribuzioni; l inflazione, sia quella generale, sia quella dei beni ad alta frequenza, è rimasta sostanzialmente stabile nel 2014, le retribuzioni sono quindi cresciute maggiormente rispetto all inflazione per tutte le categorie professionali La tendenza rilevata è quindi un potenziale aumento del potere d acquisto per tutte le famiglie professionali del mercato. 5

6 Trend nazionale Confrontando il trend delle retribuzioni con quello dell inflazione misurato nel quinquennio , le retribuzioni di Dirigenti, Impiegati e Operai sono cresciute maggiormente rispetto all inflazione generale (107,5) e, per la prima volta, anche a quella dei beni ad alta frequenza di acquisto (109,9). Le crescita delle retribuzioni dei Quadri resta invece ancora al di sotto di entrambi gli indici dell inflazione. 6

7 Retribuzione fissa e retribuzione variabile percepita CATEGORIA DIRIGENTI Fissa Var ( ) Var (%) TOT ,7% ,6% ,1% Variazioni % 2014 vs ,0% 15,2% 11,4% 2014 vs ,9% 0,8% 4,4% CATEGORIA QUADRI Fissa Var ( ) Var (%) TOT ,0% ,8% ,7% Variazioni % 2014 vs ,0% 0,0% 3,7% 2014 vs ,3% 1,6% 2,3% La crescita delle retribuzioni è determinata, sia nell ultimo anno sia nell intero periodo considerato, principalmente dalla crescita della componente fissa sia per i Dirigenti sia per i Quadri. Nel 2014 si registra un incremento sia della componente fissa che di quella variabile della retribuzione per Dirigenti e Quadri. In termini assoluti la crescita della componente fissa è stata di per i Dirigenti e di per i Quadri, mentre la crescita della parte variabile è stata irrilevante, in termini monetari: circa 100 per i Dirigenti e poco più di 50 per i Quadri. 7

8 Retribuzione fissa e retribuzione variabile percepita CATEGORIA IMPIEGATI Fissa Var ( ) Var (%) TOT ,7% ,7% ,0% Variazioni % 2014 vs ,2% 21,9% 10,5% 2014 vs ,6% 13,6% 4,8% CATEGORIA OPERAI Fissa Var ( ) Var (%) TOT ,7% ,8% ,7% Variazioni % 2014 vs ,6% -26,6% 15,5% 2014 vs ,9% 2,1% 5,8% La crescita delle retribuzioni è determinata, sia nell ultimo anno sia nell intero periodo considerato, principalmente dalla crescita della componente fissa sia per gli Impiegati sia per gli Operai. Nel 2014 gli Impiegati hanno visto crescere la parte fissa della propria retribuzione di 1.265, mentre la crescita della parte variabile è decisamente più contenuta ( 103). Nel caso degli Operai la crescita della retribuzione fissa è di 1.358, mentre la retribuzione variabile è rimasta praticamente identica al

9 Profilo di OD&M OD&M Consulting Piazza IV Novembre, Milano, Italia Tel Fax

18 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA

18 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA 18 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA Settembre 2014 www.odmconsulting.com 18 Rapporto sulle Retribuzioni in Italia Il 18 Rapporto sulle retribuzioni in Italia fornisce nel dettaglio le informazioni

Dettagli

20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA. Settembre 2015

20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA. Settembre 2015 20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA Settembre 2015 20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA Introduzione Il 20 Rapporto sulle retribuzioni in Italia fornisce nel dettaglio le informazioni sul mercato

Dettagli

POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO. Simonetta Cavasin Miriam Quarti

POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO. Simonetta Cavasin Miriam Quarti POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO Simonetta Cavasin Miriam Quarti TOTAL REWARD COMPENSATION WELFARE TALENT & PERFORMANCE AMBIENTE DI LAVORO 2 INDAGINI RETRIBUTIVE Struttura

Dettagli

Le retribuzioni nelle aziende del Veneto:

Le retribuzioni nelle aziende del Veneto: Le retribuzioni nelle aziende del Veneto: Presentazione dei risultati dell Indagine OD&M Simonetta Cavasin OD&M Consulting 3 Novembre 2011 Profilo di OD&M OD&M Organization Design & Management offre servizi

Dettagli

Politiche di compensation e livelli retributivi: il quadro italiano. Simonetta Cavasin Miriam Quarti

Politiche di compensation e livelli retributivi: il quadro italiano. Simonetta Cavasin Miriam Quarti Politiche di compensation e livelli retributivi: il quadro italiano Simonetta Cavasin Miriam Quarti 1 TOTAL REWARD COMPENSATIO COMPENSATION N WELFARE TALENT & PERFORMANCE AMBIENTE DI DI LAVORO 2 Indagini

Dettagli

SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA ED IN EMILIA- ROMAGNA DAL 2000 AL 2012

SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA ED IN EMILIA- ROMAGNA DAL 2000 AL 2012 SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA ED IN EMILIA- ROMAGNA DAL 0 AL 2012 L Istat ha recentemente pubblicato i dati relativi alla rilevazione delle separazioni e dei divorzi condotta nel 2012 presso le cancellerie

Dettagli

Capitolo IV - Andamento delle retribuzioni

Capitolo IV - Andamento delle retribuzioni Capitolo IV - Andamento delle retribuzioni Rapporto Annuale sull industria italiana dei quotidiani - 2004 Andamento retribuzioni ordinarie medie Nel 2003 le retribuzioni ordinarie dei lavoratori poligrafici

Dettagli

Il mercato e le retribuzioni in provincia di Venezia: le tendenze

Il mercato e le retribuzioni in provincia di Venezia: le tendenze Il mercato e le retribuzioni in provincia di Venezia: le tendenze Simonetta Cavasin General Manager OD&M Consulting Mestre, 22 Giugno 2012 Il mercato del lavoro a Venezia Ripresa faticosa - il numero delle

Dettagli

13. Consumi di energia elettrica

13. Consumi di energia elettrica 13. Consumi di energia elettrica Il processo di sviluppo dei cosiddetti Paesi industrializzati tende a promuovere in misura sempre maggiore comportamenti di consumo energivori; in un tale contesto, l Italia

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI STABILI Aumento costante della domanda di mutui Aumento

Dettagli

LE RETRIBUZIONI dei INCREMENTI IN VISTA. Retribuzioni

LE RETRIBUZIONI dei INCREMENTI IN VISTA. Retribuzioni INCREMENTI IN VISTA Le retribuzioni di dirigenti e quadri in Italia, seppur ferme da qualche anno, lasciano finalmente vedere qualche segnale positivo all orizzonte Matteo Gallina data manager Osservatorio

Dettagli

RIFIUTI URBANI TOTALI PROCAPITE

RIFIUTI URBANI TOTALI PROCAPITE RIFIUTI URBANI TOTALI PROCAPITE ATO Toscana Costa e Toscana La distribuzione della popolazione nei tre ATO individuati in Toscana è rappresentata nella Tabella ed è rimasta invariata rispetto al 27: l

Dettagli

RIEPILOGO INDICATORI MARCHE : CONTI ECONOMICI TERRITORIALI

RIEPILOGO INDICATORI MARCHE : CONTI ECONOMICI TERRITORIALI RIEPILOGO INDICATORI MARCHE : CONTI ECONOMICI TERRITORIALI Ottobre 2008 Conti economici territoriali Anno 2008 I dati resi noti dall ISTAT relativamente ai principali aggregati dei conti economici regionali

Dettagli

Le novità del 2010 IL SISTEMA CONTRIBUTIVO

Le novità del 2010 IL SISTEMA CONTRIBUTIVO Le novità del 2010 La legge n. 247 del 23 luglio 2007 ha modificato in parte la disciplina pensionistica introdotta dalla legge n. 243 de 23 agosto 2004 (Legge Maroni); di seguito riportiamo una sintesi

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Le previsioni al 2016: impiego di lavoro

EMILIA ROMAGNA. Le previsioni al 2016: impiego di lavoro EMILIA ROMAGNA Le previsioni al 2016: impiego di lavoro Lo scenario di previsione relativo alle dinamiche occupazionali dell Emilia Romagna tra il 2010 e il 2016 1 indica una modesta crescita dell occupazione,

Dettagli

Informazioni sulle aziende

Informazioni sulle aziende Informazioni sulle aziende Presenza e diffusione: dei fringe benefits collettivi di politiche retributive individuali di interventi organizzativi di componenti retributive derivanti dalla contrattazione

Dettagli

2013_DTSTORFGP Pag. 1

2013_DTSTORFGP Pag. 1 AGGIORNAMENTO DEI DATI STORICI DEL FONDO INTERNO FGP Nelle seguenti tabelle è rappresentato il rendimento storico realizzato dal Fondo interno al quale possono essere collegate le prestazioni assicurative

Dettagli

POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO RELATORE: Miriam Quarti 13 settembre 2017

POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO RELATORE: Miriam Quarti 13 settembre 2017 POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO RELATORE: Miriam Quarti 13 settembre 2017 1 TOTAL REWARD COMPENSATION WELFARE TALENT & PERFORMANCE AMBIENTE DI LAVORO AMBIENTE DI LAVORO

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione ESTRAZIONE DI MINERALI ENERGETICI Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore; come misura dell attività si utilizza

Dettagli

INDICE DEI PREZZI :13 Pagina 139. Economia Provinciale - Rapporto Indici dei prezzi

INDICE DEI PREZZI :13 Pagina 139. Economia Provinciale - Rapporto Indici dei prezzi INDICE DEI PREZZI 26-06-2006 10:13 Pagina 139 Economia Provinciale - Rapporto 2005 139 Indici dei prezzi INDICE DEI PREZZI 26-06-2006 10:13 Pagina 140 INDICE DEI PREZZI 26-06-2006 10:13 Pagina 141 Indici

Dettagli

POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO. 21 settembre 2016 Assolombarda

POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO. 21 settembre 2016 Assolombarda POLITICHE DI COMPENSATION E LIVELLI RETRIBUTIVI: IL QUADRO ITALIANO 21 settembre 2016 Assolombarda L APPROCCIO AL TEMA: IL TOTAL REWARD Attraverso l approccio del Total Reward l azienda può puntare a migliorare

Dettagli

NOTA Le assunzioni a tempo indeterminato. Le tendenze nazionali 2014-2015

NOTA Le assunzioni a tempo indeterminato. Le tendenze nazionali 2014-2015 Fvg prima regione per crescita di assunzioni a (+110%). Voucher boom: ne sono stati venduti 5 milioni nel 2015 Elaborazione Ires Fvg Nel 2015 il Friuli Venezia Giulia è la regione in cui si è registrata

Dettagli

Domanda di lavoro e retribuzioni nelle imprese italiane

Domanda di lavoro e retribuzioni nelle imprese italiane PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO 2010 Domanda di lavoro e retribuzioni nelle imprese italiane Mario Vavassori Milano, 7 Ottobre 2010 Agenda 1. Il contesto: l economia italiana nel 2009 e i suoi effetti sul mercato

Dettagli

Aziende agricole iscritte al Registro delle Imprese: nel 2015, diminuiscono ancora le giovanili, in lieve ripresa le femminili

Aziende agricole iscritte al Registro delle Imprese: nel 2015, diminuiscono ancora le giovanili, in lieve ripresa le femminili Aziende agricole iscritte al Registro delle Imprese: nel 2015, diminuiscono ancora le giovanili, in lieve ripresa le femminili Al 31 dicembre 2015, per la prima volta dall inizio della crisi economico-finanziaria

Dettagli

Politiche di compensation e livelli retributivi: il quadro italiano. Simonetta Cavasin Miriam Quarti

Politiche di compensation e livelli retributivi: il quadro italiano. Simonetta Cavasin Miriam Quarti Politiche di compensation e livelli retributivi: il quadro italiano Simonetta Cavasin Miriam Quarti 1 TOTAL REWARD COMPENSATIO COMPENSATION N WELFARE TALENT & PERFORMANCE AMBIENTE DI DI LAVORO 2 Indagini

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione ALBERGHI E RISTORANTI Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore del commercio; come misura dell attività si utilizza

Dettagli

Economia Provinciale - Rapporto Valore Aggiunto

Economia Provinciale - Rapporto Valore Aggiunto Economia Provinciale - Rapporto 2005 37 Valore Aggiunto Valore Aggiunto 39 Quadro generale L Istituto nazionale di Statistica ha diffuso nel marzo scorso le stime del Prodotto interno lordo: il PIL nazionale

Dettagli

- gli aumenti tariffari. - la crescita del reddito

- gli aumenti tariffari. - la crescita del reddito La presente indagine esamina l evoluzione dei consumi delle famiglie o dei nuclei conviventi nei diversi settori e per le diverse collocazioni sociali. Per avere un quadro completo della condizione vissuta

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE

INDAGINE CONGIUNTURALE Le pillole di Notizie, commenti, istruzioni ed altro Direttore responsabile: Edi Sommariva Numero 09-2010 INDAGINE CONGIUNTURALE SULLA RISTORAZIONE COMMERCIALE I trimestre 2010 Ufficio studi A cura di

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione PESCA Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore della pesca; come misura dell attività si utilizza il valore aggiunto

Dettagli

2 dicembre 2014. TFR E RISPARMIO, PENSIONE E PREVIDENZA Paola De Vincentiis

2 dicembre 2014. TFR E RISPARMIO, PENSIONE E PREVIDENZA Paola De Vincentiis 2 dicembre 2014 TFR E RISPARMIO, PENSIONE E PREVIDENZA Paola De Vincentiis IL RISPARMIO PREVIDENZIALE ESIGENZA FINANZIARIA PROCURARE REDDITO SUFFICIENTE PER IL PERIODO SUCCESSIVO AL TERMINE DELL ETA LAVORATIVA

Dettagli

8. Occupazione e forze di lavoro

8. Occupazione e forze di lavoro 8. Occupazione e forze di lavoro I dati Istat-Rcfl relativi alle medie provinciali 2006 indicano un incremento dell occupazione nella provincia di Roma, rispetto all anno precedente, pari all 1,5%, inferiore

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione ALBERGHI E RISTORANTI Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il settore degli alberghi e dei pubblici esercizi rappresenta una quota non trascurabile dell economia italiana:

Dettagli

Trend retributivi di mercato. Le indagini retributive Hay Group

Trend retributivi di mercato. Le indagini retributive Hay Group Trend retributivi di mercato Le indagini retributive Hay Group Michele Stasi Le indagini retributive Hay Group Il campione 2007 417 Aziende nel campione 45% italiane, 55% multinazionali estere 20% con

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE Maggio 2017

IL MERCATO DEL LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE Maggio 2017 IL MERCATO DEL LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE 1. L andamento della somministrazione a 2. Il contributo della somministrazione al mercato del lavoro italiano 1. L andamento della Somministrazione a Prosegue

Dettagli

In Italia la percentuale di persone con un lavoro regolare è in media del 60%, con un evidente gradiente nord-sud [figura 1].

In Italia la percentuale di persone con un lavoro regolare è in media del 60%, con un evidente gradiente nord-sud [figura 1]. Il lavoro Il lavoro e il tempo libero dovrebbero essere una fonte di salute per le persone. Il modo in cui la società organizza il lavoro dovrebbe contribuire a creare una società sana. La promozione della

Dettagli

Il sistema pensionistico italiano

Il sistema pensionistico italiano Il sistema pensionistico italiano Tra i momenti costitutivi del sistema pensionistico italiano si possono ricordare: 1919: introduzione previdenza obbligatoria per i dipendenti privati (principalmente

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione SERVIZI ALLE IMPRESE Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore dei servizi alle imprese; come misura dell attività

Dettagli

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2012

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2012 FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2012 Alla fine del mese di gennaio arrivano come sempre i dati Istat sull inflazione registrata nell anno precedente e si può

Dettagli

Le conseguenze della crisi sul lavoro degli immigrati in Italia

Le conseguenze della crisi sul lavoro degli immigrati in Italia Le conseguenze della crisi sul lavoro degli immigrati in Italia Abstract Considerando gli ultimi 5 anni (2011-2015), gli occupati stranieri sono aumentati complessivamente di 329 mila unità e la loro incidenza

Dettagli

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009 piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009 Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 2 1

Dettagli

I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA

I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA IV TRIMESTRE 2009 A cura dell Ufficio Protesti e Prezzi e dell Ufficio Studi e Ricerche Economiche Camera di Commercio di Perugia Indice L andamento dei protesti nella

Dettagli

La previdenza complementare nel pubblico impiego

La previdenza complementare nel pubblico impiego La previdenza complementare nel pubblico impiego A cura di Angelo Marinelli Versione 1 Le basi istitutive negoziali dei Fondi pensione nel pubblico impiego Accordo ARAN OO.SS. 29/07/1999 Accordo ARAN OO.SS.

Dettagli

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel I trimestre Documento di sintesi

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel I trimestre Documento di sintesi Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel I trimestre 218 Documento di sintesi 12 giugno 218 Quadro di insieme del mercato del lavoro regionale nel I trimestre 218 In Emilia-Romagna il tasso di

Dettagli

Servizio studi. Situazione e prospettive dell economia italiana. III quadrimestre febbraio 2019

Servizio studi. Situazione e prospettive dell economia italiana. III quadrimestre febbraio 2019 Servizio studi Situazione e prospettive dell economia italiana III quadrimestre 2018 14 febbraio 2019 Premessa Il Rapporto ha due obiettivi: i) fornire ai Consorzi materiali utili per costruire un pacchetto

Dettagli

Le retribuzioni contrattuali nella pubblica amministrazione e nel settore privato

Le retribuzioni contrattuali nella pubblica amministrazione e nel settore privato Le elaborazioni sulle retribuzioni contrattuali nel settore privato e nella pubblica amministrazione sono il frutto di una lunga e fattiva collaborazione fra Istat e Aran, e si fondano sulle informazioni

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione PRODOTTI DI MINERALI NON METALLIFERI Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore; come misura dell attività si utilizza

Dettagli

Rassegna Economica Report trimestrale

Rassegna Economica Report trimestrale LUGLIO - SETTEMBRE 214 Rassegna Economica Report trimestrale sul quadro economico della Provincia di Siena l andamento dell economia locale D. SETTORE TURISMO 8 Il settore del turismo viene descritto analizzando

Dettagli

LE RETRIBUZIONI DEI DIPENDENTI PUBBLICI. ANDAMENTI DAL 1992 AL 2007 E CONFRONTI CON IL PRIVATO

LE RETRIBUZIONI DEI DIPENDENTI PUBBLICI. ANDAMENTI DAL 1992 AL 2007 E CONFRONTI CON IL PRIVATO Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione LE RETRIBUZIONI DEI DIPENDENTI PUBBLICI. ANDAMENTI DAL 1992 AL 2007 E CONFRONTI CON IL PRIVATO 11 LUGLIO 2008 DAL 1992 AL 2007 170 160 150 140 Retribuzioni

Dettagli

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Analisi Statistiche

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Analisi Statistiche Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Analisi Statistiche Statistiche relative alla gestione dei rami: 1. Infortuni; 2. Malattia; 8. Incendio ed elementi naturali; 13. Responsabilità civile

Dettagli

PREZZO DEL BIGLIETTO E PRESENZE: LA SITUAZIONE EUROPEA

PREZZO DEL BIGLIETTO E PRESENZE: LA SITUAZIONE EUROPEA PREZZO DEL BIGLIETTO E PRESENZE: LA SITUAZIONE EUROPEA Il forte calo di presenze registrato nel 2005 in tutti i principali mercati dell Europa Occidentale che ha raggiunto, secondo le prime stime di MEDIA

Dettagli

Analisi meteorologica del mese di agosto 2011

Analisi meteorologica del mese di agosto 2011 Analisi meteorologica del mese di agosto 2011 (dati della stazione meteo di Trento Laste dal 1921) Il mese di agosto appena trascorso è stato caratterizzato da due regimi meteorologici distinti: fino al

Dettagli

+31,0% LA DOMANDA DI MUTUI NEL I TRIMESTRE 2016. LE RICHIESTE SI CARATTERIZZANO SEMPRE PIÙ PER IMPORTO CONTENUTO E PIANI DI RIMBORSO LUNGHI.

+31,0% LA DOMANDA DI MUTUI NEL I TRIMESTRE 2016. LE RICHIESTE SI CARATTERIZZANO SEMPRE PIÙ PER IMPORTO CONTENUTO E PIANI DI RIMBORSO LUNGHI. ! Barometro CRIF della domanda di mutui da parte delle famiglie +31,0% LA DOMANDA DI MUTUI NEL I TRIMESTRE 2016. LE RICHIESTE SI CARATTERIZZANO SEMPRE PIÙ PER IMPORTO CONTENUTO E PIANI DI RIMBORSO LUNGHI.

Dettagli

Osservatorio & Ricerca

Osservatorio & Ricerca Osservatorio & Ricerca IL MERCATO DEL LAVORO VENETO NEL QUARTO TRIMESTRE 2015 Sintesi Grafica Febbraio 2016 IL MERCATO DEL LAVORO VENETO NEL QUARTO TRIMESTRE 2015 LE PREVISIONI Nel quarto trimestre del

Dettagli

Proposte di legge C. 1, C. 457, C. 470, C. 526 e C. 587 Disciplina degli orari di apertura degli esercizi commerciali

Proposte di legge C. 1, C. 457, C. 470, C. 526 e C. 587 Disciplina degli orari di apertura degli esercizi commerciali Proposte di legge C. 1, C. 457, C. 470, C. 526 e C. 587 Disciplina degli orari di apertura degli esercizi commerciali Note di approfondimento all Audizione dell Istituto Nazionale di Statistica del 25

Dettagli

GILDA DEGLI INSEGNANTI MODENA LE NUOVE REGOLE PER LE PENSIONI

GILDA DEGLI INSEGNANTI MODENA LE NUOVE REGOLE PER LE PENSIONI LE NUOVE REGOLE PER LE PENSIONI Personale della scuola norme in vigore dal 1 gennaio 2012 L articolo 24 del decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni dalla legge n. 214 del

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione ATTIVITÀ FINANZIARIE Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore finanziario; come misura dell attività si utilizza

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione TRASPORTI E COMUNICAZIONI Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il comparto dei servizi di trasporto e comunicazioni, producendo circa l 8.4 per cento del Pil italiano, rappresenta

Dettagli

Osservatorio & Ricerca

Osservatorio & Ricerca Osservatorio & Ricerca IL MERCATO DEL LAVORO VENETO NEL TERZO TRIMESTRE 2014 Sintesi Grafica Novembre 2014 IL MERCATO DEL LAVORO VENETO NEL TERZO TRIMESTRE 2014 LE PREVISIONI Le ultime stime disponibili

Dettagli

I lavoratori stranieri nel settore delle costruzioni V rapporto IRES-FILLEA

I lavoratori stranieri nel settore delle costruzioni V rapporto IRES-FILLEA I lavoratori stranieri nel settore delle costruzioni V rapporto IRES-FILLEA Roma, 13 dicembre 2010 A cura di: Emanuele Galossi Maria Mora La presenza immigrata nel settore delle costruzioni Secondo i dati

Dettagli

Commissione Lavoro, Previdenza Sociale. Senato della Repubblica

Commissione Lavoro, Previdenza Sociale. Senato della Repubblica Commissione Lavoro, Previdenza Sociale Senato della Repubblica 13 aprile 2016 Atto comunitario n. COM (2016) 128 definitivo Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio recante modifica

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 30 Gennaio 2009 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Novembre 2008 L Istituto nazionale di statistica comunica i risultati della rilevazione sull occupazione, gli orari di lavoro e le retribuzioni

Dettagli

La congiuntura. italiana. La stima del Pil

La congiuntura. italiana. La stima del Pil La congiuntura italiana N. 10 NOVEMBRE 2014 Nel terzo trimestre dell anno l economia italiana registra un altra flessione del prodotto. Anche se il saldo degli indicatori congiunturali disponibili al mese

Dettagli

30264 Scienza delle Finanze Clef- Classe 10. Il sistema pensionistico (2)

30264 Scienza delle Finanze Clef- Classe 10. Il sistema pensionistico (2) 30264 Scienza delle Finanze Clef- Classe 10 Il sistema pensionistico (2) Il sistema pensionistico italiano Tappe principali: Sistema pre-amato 1992: riforma Amato 1995: riforma Dini 2004: Riforma Maroni

Dettagli

QUANTO EMERGE dal 17 Rapporto sulle retribuzioni

QUANTO EMERGE dal 17 Rapporto sulle retribuzioni UN TIMIDO SEGNO PIÙ È quanto emerge dal rapporto di Od&M Consulting sulle retribuzioni riferite all anno passato in Italia: segnali positivi soprattutto per impiegati e operai, più timidi per dirigenti

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione AGRICOLTURA Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore dell agricoltura; come misura dell attività si utilizza il

Dettagli

Il Censimento 2011 a Bologna

Il Censimento 2011 a Bologna Il Censimento 2011 a Bologna Primi risultati provvisori del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni Maggio 2012 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore

Dettagli

LA SINTESI DEL XVIII RAPPORTO ALMALAUREA SULLA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI LAUREATI

LA SINTESI DEL XVIII RAPPORTO ALMALAUREA SULLA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI LAUREATI LA SINTESI DEL XVIII RAPPORTO ALMALAUREA SULLA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI LAUREATI Il XVIII Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati delle 71 Università delle 73 aderenti fotografa

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILARE RESIDENZIALE: LE COMPRAVENDITE

IL MERCATO IMMOBILARE RESIDENZIALE: LE COMPRAVENDITE IL MERCATO IMMOBILARE RESIDENZIALE: LE COMPRAVENDITE I dati pubblicati nel Rapporto Immobiliare Residenziale 2018 dall Agenzia delle Entrate OMI confermano l andamento positivo del 2017. Il trend in crescita

Dettagli

Il turismo nelle città d arte dell Emilia Romagna Anno 2015 SINTESI DEL RAPPORTO. Centro Studi Turistici di Firenze 1

Il turismo nelle città d arte dell Emilia Romagna Anno 2015 SINTESI DEL RAPPORTO. Centro Studi Turistici di Firenze 1 Il turismo nelle città d arte dell Emilia Romagna Anno 2015 SINTESI DEL RAPPORTO Centro Studi Turistici di Firenze 1 1. La stagione turistica 2015 in Italia e in Emilia Romagna Il 2015 è stato un anno

Dettagli

Contratti aziendali per 2 lavoratori su 3 nell industria, oltre 1 su 2 nei servizi. Assenteismo al 6,5%.

Contratti aziendali per 2 lavoratori su 3 nell industria, oltre 1 su 2 nei servizi. Assenteismo al 6,5%. 15-12-2014 NOTA DAL CSC Indagine Confindustria sul lavoro nel 2013 Contratti aziendali per 2 lavoratori su 3 nell industria, oltre 1 su 2 nei servizi. Assenteismo al 6,5%. Giovanna Labartino e Francesca

Dettagli

Gli avviamenti lavorativi nel settore turismo. Un analisi delle Comunicazioni Obbligatorie (COB)

Gli avviamenti lavorativi nel settore turismo. Un analisi delle Comunicazioni Obbligatorie (COB) Gli avviamenti lavorativi nel settore turismo Un analisi delle Comunicazioni Obbligatorie (COB) A cura di Cavedo Lorenzo Marzo 2017 Fonte dati Attraverso la banca dati di origine amministrativa delle Comunicazioni

Dettagli

Analisi dei redditi da lavoro dipendente delle Amministrazioni pubbliche Serie

Analisi dei redditi da lavoro dipendente delle Amministrazioni pubbliche Serie Analisi dei redditi da lavoro dipendente delle Amministrazioni pubbliche Serie 2000-2017 Tipologia aggregato Tipologia amministrazione 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013

Dettagli

Analisi dei redditi da lavoro dipendente delle Amministrazioni pubbliche Serie

Analisi dei redditi da lavoro dipendente delle Amministrazioni pubbliche Serie Analisi dei redditi da lavoro dipendente delle Amministrazioni pubbliche Serie 2000-2016 Tipologia aggregato Tipologia amministrazione 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013

Dettagli

U.O.C. PREVENZIONE IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DIRETTORE: dott. AUGUSTO QUERCIA

U.O.C. PREVENZIONE IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DIRETTORE: dott. AUGUSTO QUERCIA U.O.C. PREVENZIONE IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DIRETTORE: dott. AUGUSTO QUERCIA Osservatorio Epidemiologico Provinciale degli Infortuni e delle Malattie Professionali DONNE E LAVORO Occupazione

Dettagli

IL TURISMO A ROMA. Offerta, domanda e occupazione nelle strutture ricettive di Roma

IL TURISMO A ROMA. Offerta, domanda e occupazione nelle strutture ricettive di Roma IL TURISMO A ROMA Offerta, domanda e occupazione nelle strutture ricettive di Roma Indice L offerta ricettiva... 3 Esercizi ricettivi... 3 Esercizi ricettivi alberghieri... 4 Esercizi ricettivi complementari...

Dettagli

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI 24 marzo Febbraio CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI Alla fine di febbraio i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 43,1% degli occupati dipendenti

Dettagli

SEGUENDO la dinamica

SEGUENDO la dinamica Retribuzioni NUOVI SCENARI? Il mercato del lavoro negli ultimi anni ha conosciuto evoluzioni importanti, fra molti bassi e qualche segnale di ripresa. In tale contesto i manager si trovano in una situazione

Dettagli

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI 24 ottobre Settembre CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI Alla fine di settembre i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 49,2% degli occupati

Dettagli

13 Rapporto sulle Retribuzioni in Italia

13 Rapporto sulle Retribuzioni in Italia Febbraio 2012 13 Rapporto sulle Retribuzioni in Italia Il 13 Rapporto sulle retribuzioni in Italia 2012 fornisce nel dettaglio le informazioni sul mercato delle professioni ed offre una rappresentazione

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione SERVIZI ALLE IMPRESE Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il settore delle attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca e servizi alle imprese è un settore piuttosto

Dettagli

I documenti di: quotidianosanità.it. Quotidiano online di informazione sanitaria

I documenti di: quotidianosanità.it. Quotidiano online di informazione sanitaria I documenti di: quotidianosanità.it Quotidiano online di informazione sanitaria Dossier Documentazione legislativa Studi e ricerche Interventi e relazioni 23 aprile Marzo CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI

Dettagli

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI 24 luglio Giugno CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI Alla fine di giugno i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 59,7% degli occupati dipendenti

Dettagli

Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali Ottobre 2010

Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali Ottobre 2010 TP PT Per 9 Novembre 0 Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali Ottobre 0 Alla fine di ottobre 0 i contratti collettivi nazionali di lavoro, in vigore per la sola parte economica, interessano il

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 4 trimestre 2016 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 4 trimestre 2016 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 4 trimestre 201 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Febbraio 2017 1. Gli indicatori congiunturali Nel quarto trimestre riprende

Dettagli

OSSERVATORIO ECONOMICO INDICOD-ECR XIII EDIZIONE - SETTEMBRE 2011

OSSERVATORIO ECONOMICO INDICOD-ECR XIII EDIZIONE - SETTEMBRE 2011 1.1 I principali risultati OSSERVATORIO ECONOMICO INDICOD-ECR XIII EDIZIONE - SETTEMBRE 2011 Congiuntura e clima di fiducia. Il clima di fiducia crolla decisamente nella rilevazione di settembre 2011.

Dettagli

AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G 16121 Genova 01025371-0102537230 E-Mail:

AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G 16121 Genova 01025371-0102537230 E-Mail: Nel 2011 si è registrato un generale rallentamento dell economia mondiale. Si è accentuato il divario tra i ritmi di sviluppo delle principali economie avanzate, che si è dimezzato, mentre quello dei paesi

Dettagli

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI

CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI 25 settembre Agosto CONTRATTI COLLETTIVI E RETRIBUZIONI CONTRATTUALI Alla fine di agosto i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 6% degli occupati dipendenti

Dettagli

SOSPENSIONE VOLONTARIA dell ATTIVITA LAVORATIVA

SOSPENSIONE VOLONTARIA dell ATTIVITA LAVORATIVA Guida alle Giornate di SOSPENSIONE VOLONTARIA dell ATTIVITA LAVORATIVA A cura del Centro Studi Polispecialistico Dipartimento scientometrico Алексей Григорьевич Стаханов Libero SINFUB ed. febbraio 2016

Dettagli

Richiesta di energia elettrica

Richiesta di energia elettrica GWh Luglio, 2015 Lo scenario energetico 2014 ed il primo semestre 2015 1 Il quadro dell energia elettrica in Italia si è chiuso nel 2014 con due elementi caratteristici: l ulteriore riduzione della domanda

Dettagli

OSSERVATORIO SUI BILANCI 2017

OSSERVATORIO SUI BILANCI 2017 OSSERVATORIO SUI BILANCI 2017 OSSERVATORIO LUGLIO 2018 REDDITIVITÀ NETTA TORNATA AI LIVELLI PRE-CRISI SINTESI DEI RISULTATI - Nel 2017 è proseguito il miglioramento dei bilanci delle imprese italiane,

Dettagli

I prezzi delle Camere di Commercio - CEREALI -

I prezzi delle Camere di Commercio - CEREALI - I prezzi delle Camere di Commercio - CEREALI - Gennaio 2019 @BMTI_IT in collaborazione con REF Ricerche GRANO DURO CHIUSURA DI 2018 SEGNATA DA RIALZI DEI PREZZI Il 2018 si è chiuso all insegna dei rialzi

Dettagli

Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali Settembre 2010

Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali Settembre 2010 TP PT Per 28 Ottobre Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali Settembre Alla fine di settembre i contratti collettivi nazionali di lavoro, in vigore per la sola parte economica, interessano il

Dettagli

Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna

Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna Anno 2018 Rapporto annuale - Sintesi Quadro di insieme In Emilia-Romagna nel 2018, per il quinto anno consecutivo, si conferma la tendenza all incremento dell occupazione

Dettagli

Le lancette dell economia bolognese. Il lavoro

Le lancette dell economia bolognese. Il lavoro Le lancette dell economia bolognese Il lavoro Marzo 2014 2 L occupazione in Emilia-Romagna e in provincia di Bologna dal 2008 al 2013 600 Occupati in provincia di Bologna 2.500 Occupati in Emilia-Romagna

Dettagli

L'inflazione a Udine (misurata dal NIC, l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività) nel 2009 è scesa a +0,5% dal +3,4% del 2008, il

L'inflazione a Udine (misurata dal NIC, l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività) nel 2009 è scesa a +0,5% dal +3,4% del 2008, il L'inflazione a Udine (misurata dal NIC, l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività) nel 2009 è scesa a +0,5% dal +3,4% del 2008, il valore più basso dal 1999, in linea con l'inflazione calcolata

Dettagli

NOTIZIE STATISTICHE. La condizione lavorativa in Lombardia nel 2005 (Rilevazione sulle Forze di lavoro media 2005)

NOTIZIE STATISTICHE. La condizione lavorativa in Lombardia nel 2005 (Rilevazione sulle Forze di lavoro media 2005) NOTIZIE STATISTICHE S t a t i s t i c a e O s s e r v a t o r i N u m e r o 21 m a g g io 2006 La condizione lavorativa in nel 2005 (Rilevazione sulle Forze di lavoro media 2005) La partecipazione al mercato

Dettagli

La stagione dei saldi invernali 2011 02/01-08/01. Marketing CartaSi

La stagione dei saldi invernali 2011 02/01-08/01. Marketing CartaSi La stagione dei saldi invernali 2011 02/01-08/01 Marketing CartaSi 1 CartaSi SpA Azienda del Gruppo ICBPI Osservatorio Acquisti CartaSi 2011 Inizio di saldi debole. Sul territorio sono in controtendenza

Dettagli

Il Mercato del Lavoro in Lombardia

Il Mercato del Lavoro in Lombardia Il Mercato del Lavoro in Lombardia Rapporto 2012 Milano 1 luglio 2013 Agenda Il contesto Il campione Struttura e flussi dell occupazione Orari ed assenze Retribuzioni 2 Agenda Il contesto Il campione Struttura

Dettagli