FUSIONE PER INCORPORAZIONE DEI FONDI DI INVESTIMENTO MOBILIARI APERTI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA ISTITUITI E GESTITI DA SYMPHONIA SGR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FUSIONE PER INCORPORAZIONE DEI FONDI DI INVESTIMENTO MOBILIARI APERTI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA ISTITUITI E GESTITI DA SYMPHONIA SGR"

Transcript

1 SYMPHONIA SGR - Società di Gestione del Risparmio SpA C.so G. Matteotti Milano - Tel Telefax C.F. e P.I Iscr. Trib MI n /8548/29 Aut.ne Banca d Italia del 06/07/99 - Iscr. n. 83 dell Albo SGR Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Veneto Banca S.c.p.a. FUSIONE PER INCORPORAZIONE DEI FONDI DI INVESTIMENTO MOBILIARI APERTI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA ISTITUITI E GESTITI DA SYMPHONIA SGR Informativa ai partecipanti Milano, 15 giugno 2012 Gentile Partecipante, SGR prosegue il processo di riorganizzazione della gamma dei propri OICR iniziata lo scorso anno con la fusione per incorporazione di Sicav e Multisicav in SGR. La seconda fase del processo interessa ora i fondi appartenenti al Sistema e si esplica attraverso le operazioni descritte nella presente informativa, approvate dal Consiglio di Amministrazione in data ovvero: 1. la fusione per incorporazione di alcuni fondi appartenenti al Sistema ; 2. la modifica di alcune clausole regolamentari per i fondi non interessati dalla fusione; 3. l istituzione di un nuovo fondo aperto mobiliare all interno del Sistema. Le operazioni di razionalizzazione permetteranno di semplificare e modernizzare l offerta complessiva degli OICR al fine di renderla maggiormente allineata alle mutate esigenze della clientela di SGR nonché meglio strutturata per cogliere le opportunità di mercato in un contesto sempre più mutevole. Per guidarla in modo agevole attraverso le novità derivanti delle operazioni, nelle pagine seguenti è riportata secondo quanto prescritto dall applicabile normativa un informativa concernente i seguenti aspetti: Paragrafo 1: Impatti della fusione sui rapporti intercorrenti tra i partecipanti degli attuali OICR e SGR, sulle spese e sulle politiche di investimento; Paragrafo 2: Eventuale sostituzione della SGR o della banca depositaria; Paragrafo 3: Criteri seguiti per il calcolo del valore di concambio o di fusione e per l attribuzione ai partecipanti delle quote dei Fondi; Paragrafo 4: Fasi dell operazione che interessano i partecipanti e momento in cui la fusione avrà effetto. Nell ambito dell operazione di fusione, il Consiglio di Amministrazione di SGR ha approvato altresì il nuovo Regolamento dei fondi comuni di investimento gestiti da SGR, esistenti e di nuova istituzione (si cfr. il successivo Paragrafo 5).

2 1. Impatti della fusione sui rapporti intercorrenti tra i partecipanti degli attuali OICR e SGR, sulle spese e sulle politiche di investimento L obiettivo perseguito dalla fusione tra i fondi comuni di investimento gestiti da SGR (di seguito anche i Fondi ) è quello di: (a) semplificare e modernizzare l offerta complessiva degli OICR gestiti; (b) ridurre, razionalizzando, il numero di OICR gestiti; (c) incrementare le masse di ogni singolo OICR gestito, con l ulteriore intento di dare continuità e sviluppo all investimento delle masse gestite. Dal punto di vista operativo l operazione presenta degli indubbi vantaggi in termini di semplicità organizzativa ed efficienza dei processi, eliminando le difficoltà derivanti dalla complessità causata da una molteplicità di strutture. In alcuni casi i fondi incorporanti non subiranno variazioni alla propria politica di investimento, mentre in altri casi essi subiranno modifiche alla politica di investimento contestualmente all operazione di fusione. La fusione per incorporazione dei Fondi verrà realizzata secondo quanto di seguito riepilogato: Fondo comune incorporato Fondo comune incorporante Selezione Italia * Azionario Small Cap Italia (ex Azionario Italia) Europa Azionario Euro Azionario Europa America Azionario USA Azionario Globale Fortissimo Vivace Oriente Asia Flessibile Europa Flessibile Patrimonio Attivo * Largo (ex Bilanciato) Patrimonio Reddito * Adagio (ex Patrimonio Globale Reddito) * Variazione della denominazione del Fondo 1.1 Impatti dell operazione sul regime delle spese L operazione di fusione non comporterà oneri o spese per i partecipanti né interruzioni nell attività di gestione. Per quanto attiene i costi relativi ai sottoscrittori si riporta di seguito una tabella comparativa delle variazioni relative alle commissioni di gestione e di incentivo: Fondo attuale di gestione Azionario Italia 1,50% Azionario Small Cap Italia Azionario Europa Europa 1,70% 1,50% 1,90% Azionario Euro 1,50% Benchmark 90% FTSE Italian all Share Capped 45% FTSE Italia Mid Cap 45% FTSE Italia Star 90% Stoxx50 90% MSCI Europe in Eur 90% EuroStoxx50 Azionario USA 1,50% 90% S&P 100 in Usd America 1,90% 90% MSCI North America in Eur di incentivo 20% vs Fortissimo 1,50% - 20% vs BoT + 200bp 90% S&P Global 100 in Azionario 1,50% Loc Globale Vivace 1,90% 50% MSCI World in Eur 40% MSCI World EM in Eur 10% Citigroup WGBI Currency Hedged Fondo nuovo Selezione Italia Azionario Euro di gestione 1,60% 1,60% Benchmark 60% FTSEMIB 30% FTSE Italia Star 10% ML EMU Govt Bill 90% EuroStoxx50 10% ML EMU Govt Bill 90% S&P 100 in Azionario USA 1,60% Usd 10% ML EMU Govt Bill Fortissimo 1,60% - di incentivo 20% vs 20% vs 20% vs 20% vs ML EMU Govt Bill + 200bp

3 Fondo attuale di gestione di incentivo Fondo nuovo di gestione Benchmark di incentivo Asia Flessibile 1,80% - 20% vs BoT + 200bp Oriente 1,90% Bilanciato 1,20% Europa Flessibile Largo Patrimonio Globale Reddito Adagio 90% MSCI AC Far East Free in Eur 50% S&P Global 100 in Loc 40% ML EMU Govt 1-10y 1,50% - 20% vs BoT + 200bp 1,65% 1,00% 1,40% 50% MSCI World AC in Eur 40% Citigroup WGBI Currency Hedged 10% S&P Global 100 in Eur 60% ML EMU Govt 1-3y in Eur 20% ML EMU Corporate 1-3y 25% MSCI World AC in Eur 60% Citigroup WGBI Currency Hedged 15% BOT 10% perf con HWM ass mensile Asia Flessibile 1,90% Patrimonio Attivo Patrimonio Reddito 1,30% - 1,15% % vs ML EMU Govt Bill + 200bp 20% vs ML EMU Govt Bill + 150bp 10% perf con HWM assoluto mensile Selezione Italia Per i sottoscrittori del fondo incorporato Azionario Small Cap Italia si verifica una riduzione della commissione di gestione (da 1,7% a 1,6%), mentre per i sottoscrittori del fondo incorporante un lieve aggravio (da 1,5% a 1,6%). Verrà diminuita l aliquota di prelievo delle commissioni di incentivo (dal 25% al 20%) e modificato il di riferimento. Azionario Euro Gli attuali sottoscrittori del fondo Europa beneficeranno di un sensibile risparmio sulle commissioni di gestione, non solo di quelle dirette (da 1,9% a 1,6%), ma anche e soprattutto di quelle indirette (media dei fondi sottostanti compresa tra lo 0,8% e l 1,0% su base annua), anche se subiranno l introduzione delle commissioni di incentivo, precedentemente non previste. Per i sottoscrittori attuali del fondo Azionario Europa e del fondo Azionario Euro ci sarà un lieve aggravio delle commissioni di gestione (da 1,5% a 1,6%). Per quanto concerne le commissioni di performance verrà modificato il di riferimento e i sottoscrittori attuali del fondo Azionario Europa beneficeranno di una riduzione dell aliquota di prelievo dal 25% al 20%. Azionario USA Gli attuali sottoscrittori del fondo America beneficeranno di un sensibile risparmio sulle commissioni di gestione, non solo di quelle dirette (da 1,9% a 1,6%), ma anche e soprattutto di quelle indirette (media dei fondi sottostanti compresa tra lo 0,6% e lo 0,8% su base annua), anche se subiranno l introduzione delle commissioni di incentivo, precedentemente non previste. Gli attuali sottoscrittori del fondo Azionario USA subiranno un lieve aggravio in termini di commissione di gestione (da 1,5% a 1,6%) e beneficeranno di un ridimensionamento dell aliquota di prelievo delle commissioni di incentivo (dal 25% al 20%). Per quanto concerne tali oneri verrà modificato il di riferimento. Fortissimo Gli attuali sottoscrittori del fondo Vivace beneficeranno di un sensibile risparmio sulle commissioni di gestione, non solo di quelle dirette (da 1,9% a 1,6%), ma anche e soprattutto di quelle indirette (media dei fondi sottostanti compresa tra lo 0,8% e l 1,0% su base annua), anche se subiranno l introduzione delle commissioni di incentivo, precedentemente non previste. Per i sottoscrittori attuali del fondo Azionario Globale ci sarà un lieve aggravio in termini di commissioni di gestione (da 1,5% a 1,6%) e cambierà l aliquota e l algoritmo di calcolo delle commissioni di incentivo (da 25% parametrato al a 20% parametrato all indice Merrill Lynch EMU Govt Bill punti base).

4 Asia Flessibile Sebbene l aliquota della commissione di gestione risulti invariata e venga introdotta la commissione di performance, gli attuali sottoscrittori del fondo Oriente beneficeranno di un risparmio rilevante sulle commissioni di gestione indirette (media dei fondi sottostanti compresa tra lo 0,8% e l 1,0% su base annua). Per i sottoscrittori attuali del fondo Asia Flessibile ci sarà un lieve aggravio in termini di commissioni di gestione (da 1,80% a 1,90%) e cambierà l indice di riferimento in Merrill Lynch EMU Govt Bill punti base. Patrimonio Attivo Gli attuali sottoscrittori del fondo Largo beneficeranno di un sensibile risparmio sulle commissioni di gestione, non solo di quelle dirette (da 1,65% a 1,3%), ma anche e soprattutto di quelle indirette (media dei fondi sottostanti compresa tra lo 0,6% e lo 0,8% su base annua), anche se subiranno l introduzione delle commissioni di incentivo, precedentemente non previste. Anche per i sottoscrittori attuali del fondo Europa Flessibile ci sarà un risparmio in termini di commissioni di gestione (da 1,5% a 1,3%) e cambierà solo leggermente il parametro di riferimento per il calcolo delle commissioni di incentivo (da MTS Bot punti base a Merrill Lynch EMU Govt Bill punti base). Per gli attuali sottoscrittori del fondo Bilanciato ci sarà un lieve incremento delle commissioni di gestione (da 1,2% a 1,3%) e cambierà l algoritmo di calcolo delle commissioni di incentivo (precedentemente commisurato all excess return rispetto al ). Viene infine incrementato il limite percentuale dal 3% al 5% (fee cap) delle provvigioni complessive, di gestione e di incentivo, rispetto al valore complessivo netto del fondo. Patrimonio Reddito Gli attuali sottoscrittori del fondo Adagio beneficeranno di un risparmio sensibile sulle commissioni di gestione, non solo su quelle dirette (da 1,4% a 1,15%), ma anche e soprattutto su quelle indirette (media dei fondi sottostanti compresa tra lo 0,4% e lo 0,6% su base annua), anche se subiranno l introduzione delle commissioni di incentivo, precedentemente non previste. Gli attuali sottoscrittori del fondo Patrimonio Globale Reddito subiranno un lieve aggravio in termini di commissioni di gestione (da 1,0% a 1,15%). Con riferimento alle commissioni di performance, posto che le variazioni attengono agli algoritmi di calcolo, agli indici di riferimento utilizzati nonché alle aliquote di prelievo e di calcolo del patrimonio netto medio, si provvederà all addebito delle commissioni di performance sia dei fondi incorporanti che incorporati, eventualmente accantonati fino all ultimo NAV, prima dell entrata in vigore delle modifiche. Ancorché infatti buona parte degli attuali meccanismi di calcolo degli oneri di incentivo preveda una cadenza annuale, l addebito su un periodo inferiore si rende necessario per evitare distorsioni conseguenti alla diluizione dei patrimoni tra fondi incorporanti e incorporati successivamente alla data di efficacia delle operazioni di fusione. I fondi non prevedono l applicazione di commissioni d ingresso, switch e rimborso. 1.2 Impatti dell operazione sulle politiche di investimento Le politiche di investimento dei fondi fusi e dei fondi risultanti dalla fusione risultano complessivamente omogenee, ancorché in alcuni casi non esattamente sovrapponibili. a) Fusione in fondi che mantengono inalterata la propria politica di investimento per effetto della fusione: Fondo Azionario Europa e Fondo Europa incorporati nel Fondo Azionario Euro: i tre fondi hanno lo stesso profilo di rischio (alto), lo stesso orizzonte temporale (10 anni) e lo stesso obiettivo di accrescimento del capitale investito, anche se differiscono tra loro da un punto di vista geografico e valutario: i due fondi incorporati sono focalizzati sull Europa, mentre il fondo incorporante è specializzato sull Area Euro. La scelta di mantenere quest ultimo prodotto risponde all esigenza di offrire un fondo maggiormente focalizzato su un area geografica dove ha maturato nel tempo maggiori expertise, confermato anche dal track record più longevo e che evidenzia gli scostamenti più contenuti rispetto a. La matrice di correlazione storica dei tre fondi, conferma una forte correlazione diretta tra il fondo Azionario Europa e il fondo Azionario Euro. La correlazione del fondo Europa con gli altri due è leggermente più bassa per il fatto che è investito in altri OICR, quindi i rendimenti settimanali, e in maggior misura quelli giornalieri, possono evidenziare scostamenti non dovuti a scelte gestorie differenti, ma all aggiornamento ritardato di almeno un giorno della valorizzazione degli OICR sottostanti rispetto a quella dei titoli che compongono la quasi totalità dei fondi Azionario Europa e Azionario Euro. In termini di risultati, i tre fondi evidenziano un andamento molto simile fino alla scorsa estate, quanto l atteggiamento più diversificato del fondo Europa, realizzato in OICR, ha consentito di attenuare le perdite rispetto ai fondi Azionario Europa e Azionario Euro, realizzati in titoli. dei fondi Azionario Europa e Azionario Euro risultano molto simili, anche se la maggior diversificazione geografica e la minor rappresentatività del settore bancario nel primo hanno contribuito a contenerne leggermente i valori negli ultimi 18 mesi. Il fondo Europa, invece, evidenzia una volatilità nettamente più bassa rispetto agli altri due, in parte per motivazioni finanziarie

5 riconducibili alla maggior diversificazione dell investimento in OICR rispetto a quello in titoli e in parte per motivazioni tecniche dovute alla presenza in portafoglio di ETF e fondi con valorizzazione diversa rispetto alla chiusura della giornata borsistica (ETF t0, fondi t1 o in alcuni casi t2). Per ulteriori approfondimenti si rinvia al grafico contenente evidenza dell andamento dei parametri sopra indicati negli ultimi 5 anni per ciascuno degli OICR in questione, disponibile nella Relazione Illustrativa dell operazione di fusione per incorporazione consultabile su: (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ). Modifica alla politica di investimento del fondo Azionario Euro non connessa all operazione di fusione: Introduzione del limite del 30% relativo all investimento diretto in derivati con finalità di investimento nonché della possibilità per il fondo, nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa di investire in OICR che a loro volta prevedono un potenziale utilizzo della leva finanziaria superiore al 30%. Fondo America incorporato nel Fondo Azionario USA: i due fondi hanno lo stesso profilo di rischio (alto), lo stesso orizzonte temporale (10 anni), lo stesso obiettivo di accrescimento del capitale investito e pressoché la stessa specializzazione geografica e valutaria, dato che nel del fondo America la porzione del mercato ex-usa è assolutamente residuale (8,5%). L unica differenza risiede nel limite di investimento in Paesi emergenti che è pari al 10% per il fondo incorporato e al 30% per il fondo incorporante. Secondo i dati elaborati da Bloomberg, la correlazione dei rendimenti settimanali tra i due fondi è elevata e pari a 0,89, nonostante il fatto che il fondo America, essendo investito in altri OICR, possa avere variazioni settimanali suscettibili di scostamenti non dovuti a scelte gestorie, ma all aggiornamento ritardato di almeno un giorno della valorizzazione degli OICR sottostanti rispetto a quella dei titoli che compongono la quasi totalità del fondo Azionario USA. In termini di risultati, inoltre, i due fondi evidenziano un andamento molto simile negli ultimi cinque anni. del fondo America evidenzia valori nettamente inferiori al fondo Azionario USA, in parte per motivazioni finanziarie riconducibili alla maggior diversificazione dell investimento in OICR rispetto a quello in titoli e in parte per motivazioni tecniche dovute alla presenza in portafoglio di ETF e fondi con valorizzazione diversa rispetto alla chiusura della giornata borsistica (ETF t0, fondi t1 o in alcuni casi t2). su: (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ). Modifica alla politica di investimento del fondo Azionario USA non connessa all operazione di fusione: Introduzione del limite del 30% relativo all investimento diretto in derivati con finalità di investimento nonché della possibilità per il fondo, nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa di investire in OICR che a loro volta prevedono un potenziale utilizzo della leva finanziaria superiore al 30%. Fondo Azionario Globale e Fondo Vivace incorporati nel Fondo Fortissimo: i tre fondi hanno lo stesso profilo di rischio (alto), lo stesso orizzonte temporale (10 anni) e lo stesso obiettivo di accrescimento del capitale investito, anche se differiscono tra loro per la tipologia direzionale dei due fondi incorporati rispetto a quella flessibile del fondo incorporante. Da un punto di vista geografico, tutti e tre i fondi hanno un focus internazionale con l unica differenza rappresentata dal limite di investimento in Paesi emergenti che è pari al 30% per il fondo Azionario Globale, mentre non sono previsti limiti per i fondi Vivace e Fortissimo. In termini di risultati, i tre fondi evidenziano un andamento molto simile, confermato anche da una correlazione elevata, fino alla scorsa estate, quando l atteggiamento più diversificato del fondo Vivace, realizzato in OICR, ha consentito di attenuare le perdite rispetto ai fondi Azionario Globale e Fortissimo, realizzati in titoli. dei fondi Azionario Globale e Fortissimo risultano piuttosto simili, anche se la maggior concentrazione geografica e valutaria del secondo negli ultimi mesi ha contribuito ad incrementarne leggermente i valori. Il fondo Vivace, invece, evidenzia una volatilità nettamente più bassa rispetto agli altri due, in parte per motivazioni finanziarie riconducibili alla maggior diversificazione dell investimento in OICR rispetto a quello in titoli, in parte per una maggior diversificazione geografica e valutaria del portafoglio e in parte per motivazioni tecniche dovute alla presenza in portafoglio di ETF e fondi con valorizzazione diversa rispetto alla chiusura della giornata borsistica (ETF t0, fondi t1 o in alcuni casi t2). su: (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ). Modifiche alla politica di investimento non connesse all operazione di fusione: - innalzamento dal 30 al 100% del limite massimo complessivo di investimento in OICR; - introduzione del limite del 30% relativo all investimento diretto in derivati con finalità di investimento nonché della possibilità

6 per il fondo, nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa di investire in OICR che a loro volta prevedono un potenziale utilizzo della leva finanziaria superiore al 30%. Fondo Oriente incorporato nel Fondo Asia Flessibile: i due fondi hanno lo stesso profilo di rischio (alto), lo stesso orizzonte temporale (10 anni), lo stesso obiettivo di accrescimento del capitale investito e la stessa specializzazione geografica e valutaria, anche se differiscono tra loro per la tipologia direzionale del fondo incorporato rispetto a quella flessibile del fondo incorporante. L unica differenza in termini di limiti operativi risiede nelle possibilità di investimento in Paesi emergenti che per il fondo incorporato è pari al 70%, mentre non è previsto alcun limite per il fondo incorporante. In termini di risultati, i due fondi evidenziano un andamento comparabile negli ultimi cinque anni, confermato anche da una correlazione elevata, anche se l approccio flessibile del fondo incorporando ha consentito di ottenere una performance complessivamente migliore. evidenzia notevoli similitudini tra i due fondi, in parte grazie all approccio non puramente direzionale del fondo Asia Flessibile, in parte ai minori disallineamenti tra la valorizzazione degli OICR sottostanti al fondo Oriente e la chiusura della giornata borsistica grazie al fuso orario. su: (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ). Modifiche alla politica di investimento del fondo Asia Flessibile non connesse all operazione di fusione: - innalzamento dal 30 al 100% del limite massimo complessivo di investimento in OICR; - introduzione del limite del 30% relativo all investimento diretto in derivati con finalità di investimento nonché della possibilità per il fondo, nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa di investire in OICR che a loro volta prevedono un potenziale utilizzo della leva finanziaria superiore al 30%. b) Fondi che variano la propria politica di investimento contestualmente all operazione di fusione Fondo Azionario Small Cap Italia incorporato nel Fondo Selezione Italia (ex Azionario Italia): i due fondi hanno lo stesso profilo di rischio (alto), lo stesso orizzonte temporale (10 anni), lo stesso obiettivo di accrescimento del capitale investito e la stessa specializzazione geografica sull Italia. L unica differenza risiede nella focalizzazione su segmenti diversi di capitalizzazione di mercato delle società considerate. Nell ambito di un mercato sempre più globalizzato, tale focalizzazione sulle società a piccola e media capitalizzazione (fondo Small Cap) e su quelle ad elevata capitalizzazione (fondo Azionario Italia) in un mercato come quello italiano, che rappresenta ca. il 3% del GDP mondiale e meno dell 1,5% della capitalizzazione di borsa mondiale (fonte: World Federation of Exchanges), risulta poco efficace in termini strategici. Si ritiene, invece, decisamente più efficace e strategico mantenere un expertise riconosciuta sul mercato azionario italiano nel suo complesso con un prodotto fortemente vocato allo stock picking, ma che rifletta anche nel proprio i due segmenti di capitalizzazione delle società italiane (60% FTSEMIB, 30% FTSE Italia Star, 10% ML EMU Govt Bill). In termini di risultati degli ultimi 5 anni, non emergono sostanziali differenze tra i due prodotti. dei due fondi evidenzia differenze contenute, anche se in sensibile aumento in occasione dei picchi di volatilità del mercato dovuti all andamento del settore bancario, decisamente più rappresentativo all interno del fondo Azionario Italia, nonché del relativo. su: (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ). Modifiche alla politica di investimento del fondo incorporante Selezione Italia: - riduzione dal 30% al 20% del limite di investimento in strumenti finanziari emessi da società aventi sede in altri paesi (diversi dall Italia); - eliminazione del limite del 50% in emittenti ad elevata capitalizzazione ed inserimento della possibilità di investire senza restrizioni in termini di capitalizzazione; - inserimento della possibilità di investire in Paesi Emergenti fino ad un massimo del 10% degli attivi; - riduzione dal 30% al 10% del limite massimo complessivo di investimento in OICR; - introduzione del limite del 10% relativo all investimento diretto in derivati con finalità di investimento nonché della possibilità per il fondo, nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa di investire in OICR che a loro volta prevedono un potenziale utilizzo della leva finanziaria superiore al 10%. Fondo Europa Flessibile e Fondo Largo incorporati nel Fondo Patrimonio Attivo (ex Bilanciato): i tre fondi hanno lo stesso profilo di rischio (medio-alto) e lo stesso orizzonte temporale (7 anni), anche se finalità diverse, ancorché legate alla differente tipologia (direzionale e flessibili): accrescimento del capitale investito per il fondo Largo e rendimenti assoluti per gli altri due.

7 La componente azionaria del fondo Europa Flessibile può rappresentare fino al 100% delle proprie attività, mentre quella del fondo Largo può rappresentare tra il 30 e il 70% delle proprie attività e quella del fondo incorporante non può rappresentare più del 70% delle proprie attività. In termini di diversificazione geografica e valutaria ci sono delle differenze, in quanto il fondo Europa Flessibile prevede una focalizzazione sui mercati europei e almeno il 50% su strumenti denominati in Euro, mentre gli altri due contemplano un esposizione internazionale senza limiti all esposizione valutaria. I due fondi incorporati prevedono, inoltre, limiti all investimento nei Paesi emergenti (10% per il fondo Europa Flessibile e 30% per il fondo Largo), mentre per il fondo incorporante il limite di investimento in paesi Emergenti passa dal 30% al 50% delle attività. La motivazione di trasformare quest ultimo da bilanciato a flessibile risiede nella difficoltà oggettiva di generare valore aggiunto in mercati strutturalmente più volatili rispetto al passato che, seppur nell ambito di una gestione attiva, risentono della logica cd buy and hold tipica dell investimento direzionale, riflessa nel relativo, che comporta uno scarso interesse commerciale. Mantenendo inalterato il profilo di rischio dell ex fondo Bilanciato (medio-alto), un prodotto flessibile gestito con logiche più allineate al ritorno assoluto e con minori vincoli operativi dovrebbe consentire di rispondere meglio alle esigenze della clientela. In termini di risultati, i fondi Largo e Bilanciato evidenziano negli ultimi cinque anni un andamento molto simile, mentre il fondo Europa Flessibile, a partire dalla fine del 2008, evidenzia una dinamica meno brillante, in parte penalizzata dalla precedente focalizzazione sul mercato italiano (fino alla fine del 2010 oggetto principale di investimento) e su quello europeo. dei fondi Europa Flessibile e Bilanciato risultano piuttosto simili, anche se in alcuni periodi il primo ha evidenziato valori leggermente inferiori al secondo. Il fondo Largo, invece, evidenzia una volatilità nettamente più bassa rispetto agli altri due, in parte per motivazioni finanziarie riconducibili alla maggior diversificazione dell investimento in OICR rispetto a quello in titoli e in parte per motivazioni tecniche dovute alla presenza in portafoglio di ETF e fondi con valorizzazione diversa rispetto alla chiusura della giornata borsistica (ETF t0, fondi t1 o in alcuni casi t2). su: (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ). Modifiche alla politica di investimento del fondo incorporante - vengono innanzitutto modificati la categoria del fondo che da bilanciato passa a flessibile nonché l obiettivo di investimento che da accrescimento del valore del capitale investito passa al raggiungimento di rendimento assoluto ; - vengono eliminati vincoli predeterminati relativamente all area geografica, alla categoria degli emittenti, al settore di attività, alla valuta di denominazione ed alla duration; - viene aumentato dal 30% al 50% il limite di investimento in Paesi Emergenti; - il peso della componente azionaria passa da un oscillazione tra il 30-70% ad un oscillazione tra lo 0-70% senza alcuna restrizione in termini di capitalizzazione; - il peso della componente obbligazionaria può rappresentare fino al 100% dell attività del fondo (prima oscillazione tra il massimo del 70% ed un minimo del 30%); - aumento dal 30% al 50% del limite massimo complessivo dell investimento in OICR; - innalzamento dal 10% al 50% della facoltà di investire in titoli aventi merito creditizio inferiore o privi di rating; - per quanto riguarda l investimento diretto in titoli obbligazionari/monetari è stato eliminato il riferimento alla duration media di portafoglio inferiore a 6 anni; - è stato innalzato il limite di investimento in depositi bancari dal 10% al 20% anche per il tramite di OICR che a loro volta prevedano un potenziale investimento in depositi bancari superiore al 20%; - introduzione del limite del 10% relativo all investimento diretto in derivati con finalità di investimento nonché della possibilità per il fondo, nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa di investire in OICR che a loro volta prevedono un potenziale utilizzo della leva finanziaria superiore al 10%. Fondo Adagio incorporato nel Fondo Patrimonio Reddito (ex Patrimonio Globale Reddito): i due fondi hanno lo stesso profilo di rischio (medio) e lo stesso orizzonte temporale (5 anni) anche se finalità diverse, ancorché legate alla differente tipologia (direzionale e flessibile): graduale accrescimento del capitale investito per il fondo Adagio e rendimenti assoluti per il fondo Patrimonio Reddito. In termini di diversificazione geografica e valutaria, entrambi i fondi prevedono un esposizione internazionale e un limite pari al 30% all investimento nei Paesi emergenti. La componente azionaria del fondo incorporato può rappresentare tra il 10 e il 50% delle proprie attività, mentre quella del fondo incorporante non può rappresentare più del 30% delle proprie attività. La motivazione di trasformare quest ultimo da obbligazionario misto a flessibile risiede nella difficoltà oggettiva di generare valore aggiunto in mercati strutturalmente più volatili rispetto al passato che, seppur nell ambito di una gestione attiva, risentono della logica cd buy and hold tipica dell investimento direzionale, riflessa nel relativo, che si riflette anche in un limitato interesse commerciale. Aumentando leggermente l esposizione azionaria massima consentita

8 (dal 20% al 30%), ma mantenendo sostanzialmente inalterato il profilo di rischio dell ex fondo Patrimonio Globale Reddito (medio), un prodotto flessibile gestito con logiche più allineate al ritorno assoluto e con minori vincoli operativi dovrebbe consentire di rispondere meglio alle esigenze della clientela. In termini di risultati, i due fondi evidenziano un andamento comparabile negli ultimi cinque anni, anche se il fondo incorporando, grazie ad un approccio maggiormente mirato al ritorno assoluto, ha ottenuto una performance complessivamente migliore e meno volatile. In termini di volatilità, infatti, espressa come deviazione standard annualizzata dei rendimenti giornalieri, l evoluzione degli ultimi 5 anni conferma un profilo decisamente più conservativo per il fondo incorporante, nonostante l elevata diversificazione dell investimento in OICR da parte del fondo incorporato, oltre alle motivazioni tecniche dovute alla presenza in portafoglio di ETF e fondi con valorizzazione diversa rispetto alla chiusura della giornata borsistica (ETF t0, fondi t1 o in alcuni casi t2), abbiano comunque contribuito a contenerne la rischiosità. su: (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ). Modifiche alla politica di investimento del fondo incorporante - vengono innanzi tutto modificati la categoria del fondo che da obbligazionario passa a flessibile nonché l obiettivo di investimento che da graduale accrescimento del valore del capitale investito passa al raggiungimento di rendimento assoluto ; - vengono eliminati vincoli predeterminati relativamente all area geografica, alla categoria degli emittenti, al settore di attività, alla valuta di denominazione ed alla duration; - viene aumentato dal 10% al 30% il limite di investimento in Paesi Emergenti; - il limite massimo dell esposizione azionaria passa dal 20% al 30%; - aumento dal 30% al 50% del limite massimo complessivo dell investimento in OICR; - innalzamento dal 10% al 50% della facoltà di investire in titoli aventi merito creditizio inferiore o privi di rating; - per quanto riguarda l investimento diretto in titoli obbligazionari/monetari è stato eliminato il riferimento alla duration media di portafoglio inferiore a 4 anni; - è stato innalzato il limite di investimento in depositi bancari dal 10% al 20% anche per il tramite di OICR che a loro volta prevedano un potenziale investimento in depositi bancari superiore al 20%; - introduzione del limite del 10% relativo all investimento diretto in derivati con finalità di investimento nonché della possibilità per il fondo, nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa di investire in OICR che a loro volta prevedono un potenziale utilizzo della leva finanziaria superiore al 10%. Si ricorda che i partecipanti ai Fondi la cui politica di investimento risulti parzialmente modificata a seguito della fusione, possono richiedere sino al il trasferimento gratuito del proprio investimento in un altro Fondo di SGR con caratteristiche analoghe a quello di provenienza ovvero, in assenza di questo, in qualunque altro fondo gestito dalla SGR. L eventuale recesso da parte degli azionisti potrà avvenire entro la data del Eventuale sostituzione della SGR o della banca depositaria L operazione di fusione non comporterà alcuna variazione alla Banca Depositaria che rimane State Street Bank S.p.A., con sede legale in Milano, Via Ferrante Aporti Criteri seguiti per il calcolo del valore di concambio o di fusione e per l attribuzione ai partecipanti delle quote dei Fondi Per l attribuzione delle azioni dei fondi incorporanti la SGR procederà come segue: : calcolo NAV al dei fondi incorporante ed incorporato; : trasferimento patrimonio fondo incorporando in fondo incorporante e determinazione del valore delle azioni del fondo incorporante; : efficacia della fusione e applicazione regola di concambio che determinerà, tramite proporzione, il numero delle azioni di nuova attribuzione, lasciando inalterato il controvalore degli investimenti degli azionisti dei fondi oggetto di fusione. L ultimo giorno utile per la sottoscrizione dei fondi oggetto di fusione sarà il con valuta di regolamento il

9 I Partecipanti che abbiano attivato un piano di accumulo (PAC) sui Fondi incorporati proseguiranno senza soluzione di continuità sul Fondo incorporante, senza alcun onere e spesa, salva la facoltà per il Sottoscrittore di interrompere il piano. Successivamente ed entro 10 giorni dall efficacia dell operazione di fusione verrà comunicato ai partecipanti il numero di azioni del fondo risultante dalla fusione loro attribuite in base al valore di concambio. 4. Fasi dell operazione di fusione che interessano i partecipanti e momento in cui la fusione avrà effetto Le fasi dell operazione successive alla data della presente informativa sono sintetizzabili come segue: i) sospensione delle sottoscrizioni ii) sospensione dei rimborsi iii) efficacia della fusione Entro il comunicazione ai partecipanti del nuovo numero di quote attribuite in base al valore di concambio. 5. Modifiche al vigente Regolamento unico dei Fondi esistenti ( Sistema ) ed approvazione del nuovo Regolamento Unico Il Consiglio di Amministrazione di SGR in data ha adottato il nuovo regolamento dei fondi comuni di investimento da essa gestiti (Regolamento Unico dei fondi comuni di investimento aperti armonizzati appartenenti al Sistema e gestiti da SGR di seguito anche il Nuovo Regolamento Unico ) che recepisce non solo le modifiche connesse con l operazione di fusione sopra descritta ma anche le modifiche apportate ai fondi non oggetto di fusione e l istituzione del nuovo fondo mobiliare aperto. La informiamo quindi delle modifiche occorse al testo del Regolamento Unico: A) Modifiche regolamentari ai Fondi non interessati dall operazione di fusione Nell ambito della riorganizzazione dell offerta i fondi di seguito elencati subiranno alcune variazioni nella politica di investimento e nel regime commissionale. Per l illustrazione delle modifiche apportate si rimanda al documento Regolamento testo a fronte (Allegato 1). - Flessibile (nuovo Tematico) - Emergenti Flessibile - Obbligazionario Rendita - Obbligazionario Breve Termine - Obbligazionario Euro - Obbligazionario Corporate - Obbligazionario Dinamico (nuovo Obbligazionario Dinamico Valute) Per il fondo Tematico (ex Flessibile), che subisce un cambio dell algoritmo di calcolo delle commissioni di performance, analogamente a quanto previsto per i fondi oggetto di fusione ed al fine di evitare effetti distorsivi dovuti alla diluizione del patrimonio, si addebiteranno gli oneri di incentivo, eventualmente accantonati fino all ultimo NAV, prima dell entrata in vigore delle variazioni. Diversamente, per i fondi Emergenti Flessibile, Obbligazionario Valute, Obbligazionario Euro e Obbligazionario Corporate verrà mantenuto l addebito degli eventuali oneri di incentivo a fine anno. Per quanto concerne la parte relativa a tutti i fondi (anche quelli oggetto di fusione), si evidenzia inoltre la modifica concernente gli oneri a carico dei singoli partecipanti e precisamente: - aumento da Euro 1,5 ad Euro 5 del diritto fisso per ogni operazione di sottoscrizione in un unica soluzione e/o di rimborso; - aumento da Euro 1,5 ad Euro 5 del diritto fisso per ogni operazione di passaggio ad altri fondi del Sistema ; - introduzione di un diritto fisso per ogni pratica di successione pari ad Euro 75. Tutte le predette modifiche avranno efficacia dal B) Istituzione di un nuovo fondo denominato Obbligazionario Alto Potenziale La gamma di offerta del Sistema si amplia con l istituzione di un nuovo fondo. Si tratta di un fondo obbligazionario flessibile specializzato sulle emissioni corporate. La flessibilità della gestione consisterà nel privilegiare il segmento investment grade o quello high yield in relazione all'evoluzione del mercato. Tali segmenti potranno, infatti, a seconda dei casi rappresentare anche la totalità degli investimenti del fondo. L'investimento sarà realizzato in forma mista, ossia prevalentemente in titoli per il segmento investment grade e in OICR per il segmento high yield. La finalità del fondo è pertanto quella di poter disporre di uno strumento specializzato sul mercato dei corporate con un elevato grado

10 di flessibilità nell'ambito del rischio di credito, rispondendo all'esigenza di poter offrire alla clientela un prodotto con un rendimento atteso interessante, con una volatilità inferiore a quella tipica di un prodotto specializzato sulle emissioni high yield. Per una più approfondita comparazione delle suddette modifiche si rinvia alla versione integrale del Nuovo regolamento Unico disponibile sul sito (comunicazione alla clientela/documenti fusione Sistema ) comprensivo di testo raffrontato con la versione previgente. Per qualsiasi ulteriore informazione e/o chiarimento, La invitiamo a rivolgersi al Suo ente collocatore/ private banker di fiducia. Cogliamo l occasione per porgerle i nostri migliori saluti. SGR (l Amministratore delegato Paolo D ALFONSO) Allegato alla presente informativa: Allegato 1: Testo a fronte del Regolamento Unico dei fondi appartenenti al Sistema

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE Società appartenente al Gruppo Allianz SE Offerta al pubblico di Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked La Scheda Sintetica del Prospetto d offerta deve essere consegnata all Investitore-Contraente,

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli