Vescovo di Città di Castello Fondatore delle Piccole Ancelle del Sacro Cuore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vescovo di Città di Castello Fondatore delle Piccole Ancelle del Sacro Cuore"

Transcript

1 PREGHIERA A DIO PADRE PER INTERCESSIONE DEL BEATO CARLO LIVIERO Padre, che nel cuore del tuo Figlio, formato per opera dello Spirito Santo nel seno della Vergine Maria, riveli il tuo amore misericordioso verso tutti, ti ringraziamo per aver donato all'umanità il beato Carlo Liviero. Radicato e fondato nella carità di Cristo, ha dedicato totalmente a te e ai fratelli la sua vita di cristiano, sacerdote e vescovo. O Padre, dona anche a noi il tuo Spirito perché possiamo vivere in piena comunione con Gesù, amando i poveri e i bisognosi del nostro tempo e, per intercessione del Beato Carlo Liviero, concedi la grazia che con fiducia chiediamo. A me n. Con approvazione ecclesiastica Domenico Cancian f.a.m., Vescovo Vescovo di Città di Castello Fondatore delle Piccole Ancelle del Sacro Cuore A cura delle Piccole Ancelle del Sacro Cuore

2 Pagina 2 Pagina 19 Quinto mistero: MARIA, MADRE DI GESÙ Dal vangelo secondo Luca (2, 42 ss) Il Triduo in preparazione alla festa del Beato Carlo Liviero è uno strumento di preghiera pensato per la Diocesi di Città di Castello, per le Piccole Ancelle del Sacro Cuore e per quanti si sentono parte della fa miglia di Carlo Liviero. In concomitanza con l'anno della Fede, indetto dal Papa emerito Benedetto XVI, il Triduo vuole aiutare tutti noi a ringraziare e pregare il Signore, perché si riaccenda nei cuori la fede in Dio e si accresca la capacità di amore, di accoglienza e di ospitalità. Per intercessione del Beato pastore Carlo Liviero, tutti i cristiani sentano maggiormente fame della Parola e dell'eucaristia, pratichino i Sacramenti e celebrino il Giorno del Signore. Contempliamo Maria che custodisce fedelmente nel suo cuore le parole del Figlio anche quando non le comprende come Lei anche noi vogliamo vivere di fede. Dai Pensieri del Beato: "Sulla via del sacrificio, nei momenti di tristezza e di prova troverai la mamma del paradiso che ti raccoglierà fra le braccia, purchè a lei ti rivolga con sincerità di affetto ed umiltà di cuore". Padre nostro e 10 Ave Maria Preghiamo. Signore, Padre santo, nel mirabile disegno del tuo amore, hai voluto che il tuo Figlio nascesse da donna e fosse a lei sottomesso; donaci una conoscenza viva e penetrante del mistero dell'incarnazione del Verbo, per imitarlo nella sua vita nascosta fino al giorno in cui, guidati dalla Vergine Madre, entreremo esultanti nella tua casa. Il Beato Carlo Liviero interceda per noi, per il suo Istituto e per la Chiesa. In appendice si riporta lo schema del Rosario della Gioia. Per i misteri degli altri due giorni, si invita a personalizzare i commenti.

3 Pagina 18 Pagina 3 Quarto mistero: MARIA, NELLA PRESENTAZIONE DI GESÙ AL TEMPIO 1 giorno - lunedì 27 maggio RIACCENDI LA FIAMMA DELLA TUA FEDE Dal Vangelo secondo Luca (2,22ss) Contempliamo Maria che offre Gesù al tempio e accoglie la profezia del dolore; come lei anche noi vogliamo vivere con fede il tempo della prova. Dai pensieri del Beato: "Nelle ore di solitudine e nei momenti di tristezza ricordati sempre che tu cammini sulla stessa via che Gesù ha percorso, portando al croce: e ti sentirai incoraggiata a patire anche più se così a Lui piace". Padre nostro e 10 Ave Maria Preghiamo. Dio fedele, che nella Beata Vergine Maria hai dato compimento alle promesse fatte ai Padri, donaci di seguire l'esempio di Colei che a Te piacque per l'umiltà e con l'obbedienza cooperò alla redenzione del mondo. Il Beato Carlo Liviero interceda per noi, per il suo Istituto e per la Chiesa. S. Rosario Intenzione: Preghiamo in questo primo giorno soprattutto perché i cristiani si sentano amati dal Signore e riaccendano la fiamma della loro fede e dell'amore verso Dio. Misteri della Gioia (vedi allegato) INTRODUZIONE alla Messa lunedì VIII T.O. La liturgia di questo giorno ci ricorda che la vera sapienza sta nel seguire il Signore. L'incontro del giovane ricco con Gesù esprime il desiderio di quest'uomo di cambiare vita. Per intercessione del Beato Carlo Liviero preghiamo per tutti i giovani e le persone che cercano di realizzare la loro vita nella felicità. Vogliamo anche affidare al Signore tutti coloro che vivono nella tristezza, lontano da Gesù e dalla Sua Parola. Testi utili per la preghiera (da leggere o offrire durante l'azione liturgica) La fede, infatti, cresce quando è vissuta come esperienza di un amore ricevuto e quando viene comunicata come esperienza di grazia e di gioia. Essa rende fecondi, perché allarga il cuore nella speranza e consente di offrire una testimonianza capace di generare: apre, infatti, il cuore e la mente di quanti ascoltano ad accogliere l'invito del Signore di aderire alla sua Parola per diventare suoi discepoli. [Benedetto XVI, La porta della fede, 7]

4 Pagina 4 Pagina 17 Dagli scritti del Beato Carlo Liviero "Bisogna aprire gli occhi a tanti ciechi, bisogna far rivivere la fiaccola della fede in tanti cuori dove si è spenta, appunto perché di fede e di cattolicismo non se ne sa nulla". [Beato Carlo Liviero, Lettera pastorale, febbraio 1912] Mai come adesso, ne sono certo, si sente il bisogno che nei nostri popoli si risvegli la pietà e la fede. L'indifferenza religiosa, piaga fatale dei nostri tempi, va prendendo sempre più piede tra i fedeli; e mentre il progredire delle scienze umane e delle arti rende più comoda ed agiata la vita materiale, in molti è trascurata, per non dire del tutto rituale e morale. Nella campagna come nelle Città; nei grandi stabilimenti come nelle officine dei piccoli centri; nella bottega dell'operaio come nello studio dell'artista; nel ritrovo del professionista come nel salotto del possidente; a tutto si pensa, di tutto ci si preoccupa, fuorché di Dio, dell'anima e della eternità. In molti luoghi, almeno fra di noi, è sopito quello spirito battagliero antireligioso, che nei tempi addietro combatteva la religione con la violenza, con la bestemmia e con il sarcasmo; e ha dato luogo a quella noncuranza ed apatia, che sotto l'aspetto di una tolleranza quasi affettata, fa più danno alla Fede, che non un'aperta persecuzione. E' simile a quelle calme afose degli oceani, che, peggiori delle tempeste, tolgono il fiato al navigante e gli rendono impossibile di mandare innanzi la nave. Non si insulta il prete, ma non lo si avvicina; non si vuole abbattuta la chiesa, ma non vi si mette dentro il piede; non si deridono i Sacramenti, ma non vi si accosta mai. Guardate le nostre parrocchie; per la massima parte sono popolate di Cristiani Cattolici: ogni casa ha qualche segno di religiosità; si battezzano i bimbi, si vuole la benedizione pasquale, si desidera il prete al trasporto funebre. Ma quanti sono coloro che praticamente osservano i divini comandamenti, i precetti della Chiesa? Quanti ascoltano la Terzo mistero: MARIA, NEL MISTERO DELLA NASCITA DI GESÙ Dal vangelo secondo Luca (2,1ss) Contempliamo Maria che dà alla luce Gesù e lo presenta ai pastori accorsi ad adorarlo; come Lei vogliamo accogliere e prenderci cura dei "piccoli", custodire e meditare nel cuore ogni avvenimento della vita di Gesù. Il Beato Carlo Liviero scriveva: "Voi ben conoscete o fratelli Venerabili e figli carissimi in quali tristissime condizioni di dolore e di abbandono si siano trovati tanti bambini nella occasione della guerra: voi stessi talvolta vi siete sentiti stringere il cuore pensando a queste tenere creature rimaste senza appoggio e senza guida a. E noi abbiamo coll'aiuto generoso dei buoni, e coll'infaticabile carità di tanti fra voi Sacerdoti provveduto per una istituzione che procuri oltre che un pane anche una educazione cristiana". Padre nostro e 10 Ave Maria Preghiamo. Signore nostro Dio, fonte di gioia per chi cammina nella tua lode, per intercessione della Beata Vergine Maria donaci un cuore semplice e docile, a immagine del tuo Figlio, per divenire discepoli della sapienza e compiere solo e tutto ciò che ti piace. Il Beato Carlo Liviero interceda per noi, per il suo Istituto e per la Chiesa.

5 Pagina 16 Pagina 5 Preghiamo. Signore nostro Dio, che hai fatto della Vergine Maria il modello di chi accoglie con fede la tua Parola e la mette in pratica, apri il nostro cuore alla beatitudine dell'ascolto e, con la forza del tuo Spirito, fa' che noi pure diventiamo luogo santo in cui la tua Parola di salvezza oggi si compie. Il Beato Carlo Liviero interceda per noi, per il suo Istituto e per la Chiesa. Secondo mistero: MARIA, NELLA VISITA ALLA CUGINA ELISABETTA Dal vangelo secondo Luca (1,39ss) Contempliamo in Maria che porta a Elisabetta Gesù, la salvezza e la gioia; come Lei anche noi, docili all'azione dello Spirito Santo vogliamo annunciare Cristo ai fratelli e lodare Dio con tutta la nostra vita. Il Beato Carlo Liviero disse: "Io sarò in mezzo a voi mi troverete nelle vostre chiese, nelle vostre adunanze, vedrete il vostro Vescovo al capezzale dei vostri ammalati sarò per voi un padre ". Padre nostro e 10 Ave Maria Preghiamo. Signore, Dio nostro, che nella Vergine Maria ci hai dato un modello di somma umiltà e di carità sublime, fa' che la tua Chiesa si consacri con pari dedizione alla tua gloria e al servizio dell'uomo e diventi per tutti i popoli segno e strumento del tuo amore. Il Beato Carlo Liviero interceda per noi, per il suo Istituto e per la Chiesa. Messa nelle Domeniche, e rispettano i dì festivi? Quanti si prendono cura della istruzione religiosa dei loro piccoli, o sentono per conto proprio il bisogno della Divina Parola? Come sono frequentati i Sacramenti, specialmente dagli uomini e dalla gioventù? Come è rispettato il senso morale, come venerata la santità del matrimonio? Una sola è la preoccupazione della massima parte dei Cristiani d'oggi: godere la vita. Ciò che piace, si vuole; senza do-mandarsi se sia lecito o meno; ciò che non piace si sfugge, senza preoccuparsi se sia, o no, obbligatorio. Il dovere non si conosce più, la coscienza non è più regola di operare. Si vive senza pensiero dell'anima; e molti muoiono come sono vissuti. E quello che maggiormente spaventa si è che a questa indifferenza ci siamo abituati tutti; nessuno più anche tra i più buoni ne fa gran caso. Noi stessi Sacerdoti ci sentiamo a poco a poco affievolire lo zelo, e dopo di avere per qualche tempo faticato con poco frutto a smuovere questa massa inerte, ci adattiamo alle circostanze, e finiamo col persuaderci che il mondo va così, e che bisogna lasciarlo andare! [Beato Carlo Liviero, Lettera pastorale, 10 Marzo 1927] Figli carissimi, ascoltate la voce del vostro vescovo che vi ripete una sola parola: Torniamo a Dio Tutti tutti, o figli miei, affrettatevi a Gesù Cristo! Rivestitevi di grazia [Beato Carlo Liviero, Lettera pastorale, 14 Febbraio 1917] Dalla testimonianza di Mons. Vincenzo Pieggi La fede del Vescovo (Mons. Carlo Liviero) fu l'anima di tutta la sua vita; traspariva da tutti i suoi discorsi e da tutte le sue azioni. In momenti difficili (e ne ebbe tanti) credette "in spe, contra spe", e la sua fede fu la sua vittoria. Anche il Vescovo di Pesaro, Mons. Porta, che fu per alcuni anni il suo Vicario Generale poté attestare che raramente aveva trovato un uomo di maggior fede e di fiducia alla Provvidenza di Mons. Liviero.

6 Pagina 6 Pagina 1 Naturalmente egli alimentava la fede colle pratiche di pietà e con lo studio. Al mattino per tempo (alle ore 5 d'inverno e alle 4,30 d'estate) si sentiva il caratteristico rumore della chiave della sua camera e il suono di un passo grave e cadenzato: Era il Vescovo che si recava nel suo studio per la meditazione e la preparazione davanti a Dio del programma della giornata. Scendeva poi, il primo, in Cattedrale per cominciare la sua giornata laboriosa, sempre però avvolto nella luce soprannaturale della sua grande fede. Aveva devozioni particolari? Certamente. Le preferite erano la devozione al S. Cuore cui dedicò tutte le sue Opere, la devozione alla Vergine SS.ma ed alla Vergine della Fiducia che scelse come Patrona delle sue imprese. Santo Rosario nel triduo al Beato Carlo Liviero Il Beato Carlo Liviero fu vescovo della Chiesa di Città di Castello dal 1910 al Noi oggi vogliamo ricordare le sue parole e l'esempio della sua vita, ciò che ha da insegnarci con la sua fede "granitica". Egli fu "un gigante della fede", nutrì verso Dio una fiducia salda, formata e informata alla luce di quella Parola che contemplava nel Sacro Cuore. Nella preghiera del Rosario ci ac- compagnerà con la sua paterna intercessione. Misteri della Gioia Primo mistero: MARIA, NEL MISTERO DELL'ANNUNCIAZIONE Dal vangelo secondo Luca (1,26ss) In Maria contempliamo la vera credente che accoglie la Parola; con Lei, anche noi vogliamo ascoltare Dio che ci parla e ci rivela il suo progetto sulla nostra vita. Il Beato Carlo Liviero amò Dio con tutto il cuore, con tutta l'anima e con tutta la mente (cf Mt 22,37) obbedì alla sua volontà, lavorò e soffrì per il suo regno. Padre nostro e 10 Ave Maria

7 Pagina 14 Pagina 7 sincera e più fida, le apra il suo cuore, le manifesti i suoi progetti, le sue speranze, i suoi affanni; ne ascolti i consigli, ne apprezzi i pareri; e non faccia il misterioso, od il preoccupato. [Beato Carlo Liviero, Lettera pastorale, aprile 1919] 2 giorno - martedì 28 maggio ASCOLTA LA PAROLA DI DIO E NUTRITI DEL PANE EUCARISTICO Testimonianza Don Vittorio Boscain Ricoverato all'ospedale di Città di Castello per fortissima indisposizione e perdita di sangue, temendo assai della mia vita, la notte del 14 dicembre 1922 Sua Ecc. Mons. Carlo Liviero volle passare tutta la notte al mio capezzale. Volle così sostituire mia madre che lontana più di 400 chilometri, e molto povera, non avrebbe certo avuto la possibilità di assistermi. Nessuno avrebbe potuto aver cura di me perché in quei giorni una ventata di una specie di spagnola aveva più o meno colpiti persino i superiori del Pensionato Sacro Cuore ove io mi trovavo da più di due anni come prefetto generale di disciplina e maestro elementare interno. Ero quindi solo, smarrito fra gente estranea, incerto sulla mia sorte! Ma il vescovo Liviero che vedeva o voleva in me un futuro sacerdote, con intuito affettuoso e premuroso quanto il cuore di una genitrice, volle essere in quel caso madre per essere più tardi padre e mecenate quando fui trasferito ad Assisi. S. Rosario (preferibilmente eucaristico) Intenzione: In questo secondo giorno del triduo, preghiamo il Signore che rinnovi completamente il cuore dei battezzati e doni a tutti i cristiani "il gusto di nutrirsi della Parola di Dio e dell'eucaristia". Ci conceda, per intercessione del Beato Carlo Liviero la gioia di credere in Gesù Cristo e di vivere e operare in comunione con Lui. Misteri eucaristici INTRODUZIONE alla Messa martedì VIII T.O. In questo secondo giorno del triduo in preparazione alla festa del beato Carlo Liviero, vescovo di Città di Castello e fondatore della Congregazione delle Piccole Ancelle del S. Cuore, la Parola di Dio nel libro del Siracide ci ricorda di "non presentarci a mani vuote davanti al Signore, di glorificarlo con un volto lieto, di fare la nostra offerta secondo il dono da Lui ricevuto". Nel Vangelo Gesù ci dirà che grande sarà la sua ricompensa per chi avrà lasciato tutto e lo avrà seguito. Con l'intercessione del Beato Carlo Liviero chiediamo al Signore di renderci obbedienti alla Sua Parola e affamati del Pane di Vita che sostiene nella sequela ogni discepolo di Gesù.

8 Pagina 8 Pagina 13 Testi utili per la preghiera (da leggere o offrire durante l'azione liturgica) Dobbiamo ritrovare il gusto di nutrirci della Parola di Dio, trasmessa dalla Chiesa in modo fedele, e del Pane della vita, offerti a sostegno di quanti sono suoi discepoli (cfr Gv 6,51). L'insegnamento di Gesù, infatti, risuona ancora ai nostri giorni con la stessa forza: "Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la via eterna" (Gv 6,27). L'interrogativo posto da quanti lo ascoltavano è lo stesso anche per noi oggi: "Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?" (Gv 6,28). Conosciamo la risposta di Gesù: "Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato" (Gv 6,29). Credere in Gesù Cristo, dunque, è la via per poter giungere in modo definitivo alla salvezza. [Benedetto XVI, La porta della fede, 3] Dagli scritti del Beato Carlo Liviero "Non è di solo pane che vive l'uomo; non basta saziare il ventre, accontentare il corpo. L'anima vuole la sua parte: anch'essa ha bisogno di cibo; ed il suo pane è la verità eterna, è la parola della fede; è la legge di Colui che ha detto: "Io sono la via, la verità, la vita". Voi avete necessità di imparare a conoscere intimamente Gesù Cristo Ma non basta il risveglio della fede; occorre il ritorno alla pratica della vita Cristiana. E deve essere un ritorno sincero e pieno, non fatto a metà. Il far consistere la propria religione in alcune pratiche esterne, combinate colla trascuranza di una gran parte dei più importanti doveri, è un inganno e un tradimento insieme. Chi è Cristiano lo deve essere per intero, tutto di un pezzo, in chiesa, in casa, nei ritrovi, nelle associazioni, di fronte al pubblico". [Beato Carlo Liviero, Lettera pastorale, Mercoledì delle Ceneri] 1922] né tollerate che si diano ad intempestivi amori, o tengono occulte relazioni; e solo quando son giunti ad una età conveniente, fate loro capire che siete contenti che si scelgano la compagnia con cui bramano di passare la vita. Non ostacolate la scelta che essi hanno fatta, a meno che non vi siano gravissime ragioni; anzi favoritela, e fate in modo che il matrimonio si conchiuda presto, e con quel profumo di vita onesta che lo rende sì bello. Nella vita coniugale regni sovrano il buon accordo, e la scambievole fiducia: i mariti amino le proprie mogli di sincero affetto, si guardino dal disgustarle giammai con modi arroganti, o con titoli di disprezzo, ma facciano conoscere che la loro gioia più cara è veder contenta la propria consorte. La moglie a sua volta non viva che per l'affetto del marito, e si guardi dal contristarlo in qualsiasi cosa: obbedisca con gioia ai suoi comandi, anzi ai suoi desideri, mostri ogni premura per la sua persona, per le sue cose, e sia quella che in tutto diffonde la gioia e la serenità; e cerchi in ogni incontro di renderlo felice. La donna deve essere come il Sacerdote di casa; colla parola e coll'esempio ecciti tutti alla preghiera, ed alla fedele osservanza dei doveri religiosi: nelle ore liete e nelle tristi sollevi i cuori e le menti a Dio, vivendo e facendo vivere di fede tutti i domestici. Si mostri dignitosa nelle conversazioni, non tollerando da chicchessia frasi ambigue, o scherzi confidenziali, che potessero ingenera- re sospetti sulla sua fedeltà né permetta che alla sua presenza si mormori, e si riportino cose riguardanti gli interessi altrui. Non sia curiosa, né vana; e nel portamento, nel vestire, nello sguardo, faccia comprendere che essa vive solo per il marito e per la propria famiglia. Non si lamenti mai della fatica che le tocca fare per la custodia e l'allevamento dei figli, e se son molti, se né mostri contenta tenendoli come una benedizione di Dio. Il marito rammenti che la donna che il Signore le ha dato, non è una serva, ma una compagna; e quindi la tenga come la sua amica più

9 Pagina 12 Pagina 9 Sappiamo che egli dispone con fortezza e soavità d'ogni cosa: che dietro gli avvenimenti sia tristi, sia lieti si cela la sua mano potente la quale a tempo e luogo acqueta la bufera, dirada le nubi e fa splendere il sereno quando nessuno lo sa neppure sospettare. Sappiamo che egli per richiamare gli uomini sul retto sentiero permette talvolta che siano tribolati ed oppressi dai loro nemici, ma che non appena essi a Dio sinceramente ritornano usa loro misericordia e concede loro il trionfo. [Beato Carlo Liviero, Lettera pastorale, 15 febbraio 1916] Dalla Testimonianza di Mons. Vincenzo Pieggi A S. Benedetto del Tronto, sull'adriatico, città composta in gran parte da pescatori, erano preoccupati per la scarsa pescagione di quei giorni, Mons. Liviero che vi teneva la missione consigliò di fare una processione eucaristica verso il mare. Sulla spiaggia, all'imbrunire, parlò con accento ispirato di Gesù lungo le strade del Lago di Tiberiade e particolarmente della pesca miracolosa, con facili applicazioni. Poi col Santissimo benedisse il mare. Nella notte seguente la pesca fu abbondante, tanto che fu chiamata la pesca miracolosa. Troppo si trascura l'educazione cristiana dei figli, e si è più preoccupati di dar loro una mano un mezzo per crearsi una posizione, di quello che di informarli ai sani principi di Religione. Il mezzo più importante per riformare la famiglia è la formazione onesta e religiosa delle crescenti generazioni, il preservarle dalle influenze pestilenziali della corruzione, e dei mali esempi del libertinaggio. La prima scuola è quella della famiglia, dove i figli apprendono le prime norme su cui regolare la vita: e se i genitori danno l'esempio di una condotta religiosamente fervorosa, e moralmente irreprensibile, lasciano nei piccoli incancellabili ricordi, che saranno rammentati con santo orgoglio, ed imitati con venerazione. Insinuate nelle vostre creature un sano pudore, che li faccia amanti della riserbatezza sia nel portamento che nella parola: avvezzateli alla fuga dell'ozio, e dei troppo prolungati trastulli: rendeteli docili all'obbedienza e pronti alla soggezione, e preparerete i migliori membri delle future famiglie. Non lasciate ai vostri figli, giunti che siano a tredici o quattordici anni, né troppa libertà né troppo denaro; non permettete che girino liberamente dove li porta il capriccio; sorvegliate le amicizie a cui essi si danno, e vietate loro severamente qualsiasi divertimento che possa recare scandalo al loro pudore. E' vitale per loro che si conservino casti: e perciò impedite più che potete che si trovino in contatti lunghi ed inutili con persone di altro sesso,

10 Pagina 10 Pagina 11 S. Rosario 3 giorno - mercoledì 29 maggio ANNUNCIA GESU' E VIVI NELLA CARITA' Intenzione: In questo terzo giorno del triduo in preparazione alle festa del beato Carlo Liviero preghiamo per la Chiesa e per la santità e le necessità delle famiglie. Misteri della Gloria INTRODUZIONE alla Messa mercoledì VIII T.O. La Parola di Dio del libro del Siracide ci aiuta a supplicare il Signore per tutte le nazioni affinché lo riconoscano unico Dio e a chiedere inoltre per il popolo amato che possa vedere i prodigi della sua misericordia. Nel Vangelo i fratelli Giacomo e Giovanni rivolgono a Gesù una preghierarichiesta priva di fede e di partecipazione alle sofferenze del loro Maestro. Con l'intercessione del Beato Carlo Liviero tutti noi vogliamo implorare il Signore affinché ci doni il suo Spiri- to che ci renda capaci di "servire e dare la vita". Materiale utile per la preghiera (da leggere o offrire durante l'azione liturgica) La fede è decidere di stare con il Signore per vivere con Lui. E questo "stare con Lui" introduce alla comprensione delle ragioni per cui si crede. La fede, proprio perché è atto della libertà, esige anche la responsabilità sociale di ciò che si crede. La Chiesa nel giorno di Pentecoste mostra con tutta evidenza questa dimensione pubblica del credere e dell'annunciare senza timore la propria fede ad ogni persona. È il dono dello Spirito Santo che abilita alla missione e fortifica la nostra testimonianza, rendendola franca e coraggiosa. La fede senza la carità non porta frutto e la carità senza la fede sarebbe un sentimento in balia costante del dubbio. Fede e carità si esigono a vicenda, così che l'una permette all'altra di attuare il suo cammino. La "fede che si rende operosa per mezzo della carità" (Gal 5,6) diventa un nuovo criterio di intelligenza e di azione che cambia tutta la vita dell'uomo. [Benedetto XVI, La porta della fede, 10, 14, 6] Dagli scritti del Beato Carlo Liviero "Se non siete ripieni di Dio; se non vivete la vita della fede; se non sentite dentro di voi l'ardore di quella fiamma soprannaturale che si chiama carità: voi sarete come un bronzo risonante o un cembalo fragoroso". [Beato Carlo Liviero, Lettera pastorale, febbraio 1912] E prima di tutto bisogna, o carissimi, alzare al Cielo lo sguardo e il pensiero, e, al lume della fede, convincersi che quanto avviene nelle cose umane è predisposto da quella paterna Provvidenza del Signore, che si serve di tutto, anche del dolore e della prova più amara, per condurre il mondo al fine da lui stabilito, che è fine di bontà e misericordia. Se Iddio permette tanti mali quaggiù, se lascia che le nazioni si agitino in uno sconvolgimento di cui la storia non ricorda l'uguale, se sembra talvolta che l'ingiustizia, l'orgoglio, la cupidigia degli uomini, abbiano il sopravvento e trionfino, noi dobbiamo convincerci che non per questo egli abbandona le sue creature.

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

MADONNA DELLA SALUTE

MADONNA DELLA SALUTE 1 MADONNA DELLA SALUTE SI FESTEGGIA IL 21 NOVEMBRE 1- Vergine santissima, che sei venerata con il dolce titolo di Madonna della salute, perché in ogni tempo hai lenito le umane infermità: ti prego di ottenere

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

EUCARESTIA E SANTA MESSA

EUCARESTIA E SANTA MESSA EUCARESTIA E SANTA MESSA Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell Eucarestia. Gesù è presente nell Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI Giornata di preghiera per il Bicentenario della Diocesi 1816-2016 Giubileo della Misericordia Domenica 25 ottobre 2015 PREMESSA In vista dell apertura del Bicentenario della

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE RITI DI INTRODUZIONE S - Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. A - Amen. S - La Grazia e

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA C O M U N I T A E C C L E S I A L E D I S A N C A T A L D O ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA PREGHIERA PER IL SINODO SULLA FAMIGLIA IN COMUNIONE CON IL SANTO PADRE FRANCESCO E LA CHIESA SPARSA NEL MONDO San

Dettagli

Che cos'è la preghiera? Quando pregava Gesù? Qual è la via della nostra preghiera? Quali momenti sono più indicati per la preghiera?

Che cos'è la preghiera? Quando pregava Gesù? Qual è la via della nostra preghiera? Quali momenti sono più indicati per la preghiera? Catechismo della Chiesa Cattolica Pregare oggi e perché Che cos'è la preghiera? Quando pregava Gesù? Qual è la via della nostra preghiera? Quali momenti sono più indicati per la preghiera? Quali sono le

Dettagli

Orazioni in suffragio

Orazioni in suffragio Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio SHALOM Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio «Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia: nel tuo grande amore cancella il mio peccato».

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Preghiere di Benedizione e di Liberazione per. la famiglia

Preghiere di Benedizione e di Liberazione per. la famiglia Preghiere di Benedizione e di Liberazione per la famiglia Collana: La Santa Famiglia Testi: Padre Felice Traversa Editrice Shalom - 9.3.2000 Santa Francesca Romana Disegni: Padre Gianfranco Verri ISBN

Dettagli

In cammino verso ADORAZIONE EUCARISTICA CHIAMATI ALLA MISSIONE ANNO 2015 MESE DI SETTEMBRE

In cammino verso ADORAZIONE EUCARISTICA CHIAMATI ALLA MISSIONE ANNO 2015 MESE DI SETTEMBRE In cammino verso Cristo ADORAZIONE EUCARISTICA CHIAMATI ALLA MISSIONE ANNO 2015 MESE DI SETTEMBRE 1 Introduzione: Cel.: Ogni vocazione umana è una chiamata. Interrogarsi sulla propria vocazione vuol dire

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

«Il Padre vi darà un altro Paraclito»

«Il Padre vi darà un altro Paraclito» LECTIO DIVINA PER LA VI DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Il Padre vi darà un altro Paraclito» Gv 14,15-21 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,15-21) In quel tempo, Gesù disse

Dettagli

SAN CAMILLO DE LELLIS SACERDOTE. Secondi Vespri

SAN CAMILLO DE LELLIS SACERDOTE. Secondi Vespri LITURGIA DELLE ORE 14 luglio SAN CAMILLO DE LELLIS SACERDOTE V. O Dio, vieni a salvarmi. Secondi Vespri R. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE RITI DI INTRODUZIONE DELLA CHIESA STAZIONALE 1. Quando il popolo si è riunito nella Chiesa stazionale il Vescovo saluta la comunità: Nel nome del Padre e del

Dettagli

Dal film Alla luce del sole

Dal film Alla luce del sole Dal film Alla luce del sole Don Pino ha capito quali sono le vere necessità della gente di Brancaccio. Non i compromessi con la mafia, non la prepotenza, non la smania di ricchezza per qualcuno, ma vivere

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te!

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te! Liturgia per matrimonio Versione abbreviata della liturgia di matrimonio della Chiesa luterana danese, autorizzata con risoluzione regale del 12 giugno 1992 ENTRATA (PRELUDIO) DI ENTRATA SALUTO Pastore:

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

VEGLIA DI PREGHIERA A MARIA

VEGLIA DI PREGHIERA A MARIA VEGLIA DI PREGHIERA A MARIA CON MARIA IN ATTESA DELLA PENTECOSTE Canto; NOME DOLCISSIMO GUIDA: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Ti salutiamo o Maria, piena di grazia, il Signore

Dettagli

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo.

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. Preghiere a Maria - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. - Santa Maria intercedi per noi, tu sai grazie! Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime. - Cara Mamma aiutami

Dettagli

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 1. RITO ORDINARIO RITI INIZIALI 60. Il ministro, entrando dal malato, rivolge a lui e a tutti i presenti un fraterno saluto.

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 25 gennaio 2015 S. Famiglia ore 18.00 18.00 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare della Festa

Dettagli

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO PREGHIERA PER LA CANONIZZAZIONE Signore Gesù, che per riscattarci hai voluto incarnarti a Nàzaret, nascere a Betlemme e morire a Gerusalemme, degnati di ricordarti che la

Dettagli

Settembre 2014: Nello Spirito Santo pienezza di vita ADORAZIONE EUCARISTICA

Settembre 2014: Nello Spirito Santo pienezza di vita ADORAZIONE EUCARISTICA PREGHIERA IN PREPARAZIONE AL CONVEGNO DI SACROFANO 2015 Per la Grazia del Sacramento del Matrimonio. Quale unità e relazione degli sposi: con il Vescovo pastore e sposo della Chiesa, tra le coppie di sposi,

Dettagli

Missione Popolare. Parrocchia San Modesto P.zza San Modesto,1. 13-28 Marzo 2010 www.san-modesto.it. 82100-Benevento. Arcidiocesi di Benevento

Missione Popolare. Parrocchia San Modesto P.zza San Modesto,1. 13-28 Marzo 2010 www.san-modesto.it. 82100-Benevento. Arcidiocesi di Benevento Missione Popolare Arcidiocesi di Benevento Parrocchia San Modesto P.zza San Modesto,1 82100-Benevento 13-28 Marzo 2010 www.san-modesto.it 20 Parrocchia San Modesto - P.zza San Modesto,1-82100 Benevento

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

Li inviò a due a due

Li inviò a due a due FEBBRAIO 2015 Adorazione eucaristica dell Istituto Santa Famiglia Li inviò a due a due Proseguiamo la riflessione e preghiera sulla Chiesa in uscita missionaria a partire questa volta dalle indicazioni

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim Oggi...... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim entra a far parte della famiglia di Dio Mamma.. Papà.. La Madrina... Il Padrino... Insieme al parroco l... accompagnano verso la conoscenza

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

Il Leader: discepolo di Gesù

Il Leader: discepolo di Gesù Il Leader: discepolo di Gesù Introduzione La dimensione del discepolato è essenziale nella vita cristiana, del battezzato e nel ministero di leader. Chi vuole annunciare il vangelo non può farlo se prima

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

EUCARESTIA PANE DELLA VITA

EUCARESTIA PANE DELLA VITA EUCARESTIA PANE DELLA VITA Adorazione Eucaristica - Giovedì Santo 2015 Figlie del Divino Zelo GESÙ, PANE DELLA VITA Guida: In quest anno dedicato alla Vita Consacrata e, per la nostra Congregazione, a

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO I C1 INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO Per il celebrante e l'équipe battesimale Monizioni Accoglienza Siamo radunati sulla soglia della chiesa è un luogo altamente simbolico, poiché evoca l

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto.

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto. GIUBILEO DELLA MISERICORDIA RITO DI APERTURA NELLE PARROCCHIE _ PREMESSE 1. L Ufficio Liturgico Diocesano in occasione del Giubileo della Misericordia ha predisposto una celebrazione di apertura per le

Dettagli

INDICE GENERALE PARTE PRIMA I FONDAMENTI NATURALI E SOPRANNATURALI DELLA SPIRITUALITÀ CRISTIANA

INDICE GENERALE PARTE PRIMA I FONDAMENTI NATURALI E SOPRANNATURALI DELLA SPIRITUALITÀ CRISTIANA INDICE GENERALE JAMES FLYNN, Prefazione pag. 5 Abbreviazioni e sigle» 9 Introduzione» 17 PARTE PRIMA I FONDAMENTI NATURALI E SOPRANNATURALI DELLA SPIRITUALITÀ CRISTIANA Capitolo I - LA CREAZIONE DELL'UOMO

Dettagli

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. MARIA DISCEPOLA DELLA PAROLA E MAESTRA DI PREGHIERA + Dal Vangelo secondo Luca 1,26-56 In quel tempo, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, sposa

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO 18 settembre INTRODUZIONE VESPRI V. O Dio, vieni a salvarmi. R. Signore, vieni presto in mio aiuto.. Alleluia INNO San Giuseppe onoriamo: la sua virtù sublime l'ordine

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

NOVENA DI NATALE Scheda per i Migranti

NOVENA DI NATALE Scheda per i Migranti NOVENA DI NATALE Scheda per i Migranti SCHEMA GENERALE Segno di croce Invito alla preghiera (per tutti i giorni) Dio è luce e in Lui non ci sono tenebre. Illumina, Signore, il nostro cuore perché possiamo

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco

Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco Cammino di perfezione/4 Le ricchezze della povertà Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco di povertà. Invece la povertà bisogna amarla come una madre. Di quanti beni è feconda la povertà e di quanti

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

NELL EUCARISTIA LA FAMIGLIA TROVA L ANIMA DELLA COMUNIONE E DELLA MISSIONE

NELL EUCARISTIA LA FAMIGLIA TROVA L ANIMA DELLA COMUNIONE E DELLA MISSIONE fa rinascere in noi la stima del silenzio, rendi le nostre famiglie cenacoli di preghiera e trasformale in piccole Chiese domestiche, rinnova il desiderio della santità, sostieni la nobile fatica del lavoro,

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

Cominciamo a comprendere che ciò che intende la Parola di Dio per elemosina ha poco a che vedere con ciò che spesso intendiamo noi.

Cominciamo a comprendere che ciò che intende la Parola di Dio per elemosina ha poco a che vedere con ciò che spesso intendiamo noi. L'elemosina o la misericordia verso gli uomini Secondo la Bibbia l'elemosina è gesto di bontà dell'uomo per il suo fratello, essa è imitazione degli atti di Dio che, per primo ha mostrato bontà verso l'uomo.

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Parrocchia S.Maria della Clemenza e S. Bernardo COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Si consiglia una lettura graduale, riflettendo su una o due domande

Dettagli

Maggio ogni giorno con Maria

Maggio ogni giorno con Maria Maggio ogni giorno con Maria Maria, Maestra di contemplazione: i misteri della luce Il Rosario con San Giovanni Paolo II [BRUNA FREGNI] Proposta ispirata alla lettera apostolica sul Rosario di papa Giovanni

Dettagli

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Depressione e speranza cristiana Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Premessa Il mio punto di vista non sarà certo quello del medico, dello psicanalista, o del sociologo. (gli interventi)

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli