MIGLIAIA DI PERSONE IERI A ROMA HANNO SALUTATO IL PRESIDENTE DE LA DESTRA. Servizi alle pagine 2 e 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MIGLIAIA DI PERSONE IERI A ROMA HANNO SALUTATO IL PRESIDENTE DE LA DESTRA. Servizi alle pagine 2 e 3"

Transcript

1 Anno II - Numero 99 - Sabato 27 aprile 2013 Direttore: Francesco Storace Roma, via Filippo Corridoni n. 23 MIGLIAIA DI PERSONE IERI A ROMA HANNO SALUTATO IL PRESIDENTE DE LA DESTRA CIAOTEODORO NUOVO GOVERNO Letta al lavoro per i ministri, tensioni nel Pd LA DESTRA CHE VERRA' di Francesco Storace Lo choc. La scomparsa di Teodoro Buontempo ha scosso tutta l'area di destra del nostro Paese, la destra sparpagliata, dispersa, smarrita, che ieri si e' ritrovata con migliaia di persone nella chiesa di San Marco a Roma, troppo piccola per quella folla enorme. Dall'alba di mercoledì, quando Teodoro e' spirato, sono stati tre giorni di vera e propria passione. In clinica, in Campidoglio, in chiesa, ho incontrato tantissimi dirigenti di quella che fu Alleanza nazionale; di più, di quello che fu il MSI; e tutti, ma proprio tutti, chiedono che ora ci si muova. Riunire la destra che costruimmo nel nostro Paese ben prima del Pdl. La nostra destra probabilmente dovra' essere diversa da quella che fondammo. E i giovani ai quali abbiamo chiesto di lavorare per darci una proposta per la convention di Orvieto, sentano una responsabilità in più per il futuro. Teodoro la voleva la destra, la destra sociale, la grande destra sociale. Ma la responsabilità la avvertano tutti, e mi rivolgo innanzitutto a chi milita nel Pdl e in Fratelli d'italia; e per la verità anche a chi ha militato nella formazione politica fondata da Fini, Futuro e Libertà. C'è una destra diffusa che dobbiamo ricondurre a uno, per restituire speranza a troppi che sembrano averla persa. Ne ho parlato tantissime volte proprio con Teodoro Buontempo. Se avevamo un rammarico comune, era proprio quello di vedere cancellata una presenza politica di destra organizzata nella società, oltre che in Parlamento. O meglio: una presenza che si indirizzava verso chi di destra non e'. Berlusconi e' sicuramente il leader del centrodestra, ma la nostra cultura, il nostro dna, sono diversi. L'elettore di destra vota Pdl per Berlusconi e non per i pochi parlamentari di destra che nel Pdl militano. E' drammatico, credo di poter dire. Nelle prossime settimane prenderemo l'iniziativa di riaprire il dialogo con chi sta altrove rispetto a noi. Dal funerale di Buontempo apriamo un testamento morale che ci impone di farlo. Servizi alle pagine 2 e 3 Enrico Letta potrebbe sciogliere oggi la riserva formare il Governo e consegnare nella stessa giornata odierna, o al più tardi domani, la lista dei ministri al presidente Napolitano. Già ieri mattina lo stesso Letta è comunque salito al Quirinale per riferire al capo dello Stato circa l esito delle consultazioni. Il colloquio è durato circa due ore e mezza. Dal Pdl anche ieri, come già nelle fasi immediatamente successive al conferimento dell incarico al vicesegretario del Pd, è arrivata una sostanziale apertura, confermata dal leader Silvio Berlusconi in una dichiarazione al Tgcom 24: "Da parte del Presidente incaricato c'é un atteggiamento molto positivo. Ho sentito i miei molto confortati. Per quanto riguarda il toto-ministri, grosse difficoltà per la lista dei Pd, viste le tante anime del partito, mentre scendono le quotazioni di Giuliano Amato e Mario Monti. Servizio a pag APRILE I partigiani contro la stella di David La festa della Liberazione si è trasformata nel festival dell anti-democrazia. Al corteo dell Associazione Nazionale Partigiani d Italia che dal Colosseo parte alla volta di Prima Porta c è anche la Brigata Ebraica, cui però viene chiesto di far sparire lo striscione con la stella di David. Per evitare tensioni e scontri viene anche impedito al Presidente dell Associazione Amici d Israele di salire sul palco e parlare. Nel frattempo, però fra la folla, fanno bella mostra bandiere palestinesi. Micol Paglia a pag. 5 ORA I MARÒ RISCHIANO DAVVERO LA PENA DI MORTE di Igor Traboni Politica Grillini in crisi tra mail e ricatti Federico Colosimo a pag. 4 Dopo un infinito tira e molla e continui rinvii processuali, gli indiani ieri hanno deciso: sarà la loro polizia antiterrorismo a condurre l'indagine sui marò italiani Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, ancora costretti a restare in India per l'uccisione di due pescatori indiani avvenuta nel febbraio La conferma e' venuta dalla Corte suprema di New Delhi che ha lasciato al governo indiano la decisione su chi debba indagare, di fatto avallando la scelta già presa dallo stesso governo di affidare il caso all'antiterrorismo. La difesa e il governo italiano quest ultimo molto tardivamente - avevano chiesto che a indagare fosse invece la polizia criminale. Quest ultima, infatti, a differenza dell antiterrorismo, non potrebbe richiedere la pena di morte, eventualità che a questo punto resta tremendamente in piedi per i nostri due soldati, altro regalo della totale incapacità diplomatica dell ex ministro Terzi e del premier Mario Monti. Ora, se il governo indiano dovesse nuovamente invocare una legge del 2002 sulla sicurezza marittima che prevede la pena di morte per atti di terrorismo o di pirateria coinvolgenti navi battenti la bandiera indiana, la difesa dei maro' presenterà comunque un nuovo ricorso, come aveva gia' fatto il 16 aprile scorso. La Corte ha anche ordinato che le indagini vengano "completate speditamente" e ha ribadito che la competenza esclusiva a giudicare Latorre e Girone resta al tribunale creato 'ad hoc', che La tragedia della crisi Raffica di suicidi senza precedenti Fruch e Parisi pag. 6 dovra' occuparsene "in modo esclusivo e con un ritmo quotidiano". Sempre ieri, è arrivata anche la conferma che i due fucilieri restano in liberta' ma solo su cauzione e continueranno a risiedere nell'ambasciata italiana. Esteri Venezuela nel caos Maduro in difficoltà Federico Campoli a pag. 6 Sanità Non si placa la bufera sull Idi San Carlo Valter Brogino pag. 6 La possibilità almeno teorica che ai maro' sia inflitta la pena capitale, qualora riconosciuti colpevoli dell'uccisione di due pescatori il 15 febbraio 2012 al largo della costa dello Stato sud-occidentale del Kerala, contrasta con il solenne impegno assunto personalmente circa due settimane fa dal premier Manmoan Singh con il collega italiano Mario Monti, coresponsabile insieme al suo ex ministro Terzi della vicenda Marò. Intervista La Melina di Banfi non ci sta e replica Ugo Cataluddi a pag. 8

2 2 Primo piano Migliaia di militanti e amici si sono stretti attorno alla moglie Marina e ai figli Maria, Gianni e Michele Il popolo piange Buontempo Sulle note de Il domani appartiene a noi, l ultimo saluto a Teo di Giuseppe Sarra Roma, basilica di San Marco. Migliaia di persone ieri hanno reso omaggio alla salma del leader missino Teodoro Buontempo. Il feretro è stato accolto da un lungo applauso. Molti i momenti di commozione. Il popolo del deputato amico ha voluto stringersi attorno alla moglie Marina e ai figli Maria, Gianni e Michele. Tanti rappresentanti del mondo politico (da Francesco Storace a Roberto Buonasorte, da Pier Ferdinando Casini a Maurizio Gasparri, da Gianni Alemanno a Renata Polverini, da Giorgia Meloni a Fabio Rampelli, da Adolfo Urso ad Andrea Ronchi, da Giuseppe Ciarrapico a Umberto Coppi, da Isabella Rauti a Mario Vattani, da Luca Romagnoli a Flavia Perina, da Stefano Cetica a Luca Malcotti, e tanti altri). Presenti anche gli intellettuali di destra, Marcello Veneziani e Pietrangelo Buttafuoco. Facce cupi e tristi, molte lacrime e qualche sorriso per l ultimo saluto a Teo. Un duro colpo per la sua comunità ma anche per la politica italiana. Molte le personalità di sinistra al funerale. In molti lo ricorderanno nelle borgate delle capitale per combattere e rendersi portavoce delle criticità dei più deboli, degli indifesi, dei portatori di handicap. Ha sempre avuto una parola gentile per chiunque, disponibile al confronto ma anche battagliero. Dalla sua Carunchio al Parlamento, passando per il Campidoglio. Nel 1981 venne eletto a Palazzo Senatorio dopo una lunga militanza tra le vie di Roma, dove si era già trasferito nel Per Buontempo Alleanza Nazionale fu soltanto una parentesi, il Movimento Sociale Italiano è stata tutta la sua vita. Infine, La Destra con Francesco Storace. All esterno della basilica uno striscione con la scritta: Un altra aquila è volata in cielo. Ciao Teodoro, firmato Gioventù Italiana. Un grande camerata, un uomo e politico perbene e coerente. Così lo ricorda la sua gente. Ed ora? Bisogna portare avanti quella idea sociale a cui Teo teneva molto, dice un altro militante. Ecco, il sociale, il popolo, la Patria, l umiltà, la coerenza. Valori che per Buontempo non erano e non sono barattabili. Quindi l ultimo saluto unanime dei suoi amici, sulle note de Il domani appartiene a noi : Camerata Teodoro Buontempo, Presente!. TEODORO, IL GATTO ED IO di Dalmazio Frau Èstato nel luglio del 2008, ad Orvieto, l ultima volta che ho incontrato Teodoro. Erano le sette e trenta del mattino, minuto più o minuto meno, quando girovagavo per deformazione professionale, per il borgo antico di Orvieto. C è una luce particolare a quell ora, anche in estate, limpida e nessun turista, nemmeno i camerati che a quell ora dormono tutti. Tutti tranne Teodoro; anche lui passeggiava da solo. Mi fermo per salutarlo e parliamo del più e del meno, da dove vengo, cosa facciamo in quelle strane terre che sono dei liguri e via così. Ha già preso il caffè, mi ricordo, e quindi facciamo un po di cammino assieme, ogni tanto mi fermo a fotografare particolari dell architettura e del paesaggio. Deformazione professionale, l ho già detto. Finché ci accorgiamo di non essere più soltanto in due a camminare per Orvieto, ma con noi è giunto un terzo. Un miagolio gentile. Un piccolo gatto bianco e grigio che con un concerto di fusa si struscia contro le mie gambe e quelle di Buontempo. Mi chino ad accarezzarlo, adoro i gatti, e poi dico soltanto: Vedi Presidente? Non siamo poi soltanto quattro gatti, come dicono. Teodoro sorride sotto i baffi, sembra un po gatto pure lui. E poi continuo anche lui come tutti i gatti è di destra, sono creature libere e nobili, non potrebbero essere diversamente. Il tempo di una foto al piccolo felino bianco e grigio e poi arriviamo all hotel dove alloggiava Teodoro. Ci salutiamo, cortesemente, dicendo che ci saremmo rivisto di lì a poco al Congresso con tutti gli altri. Il piccolo gatto ha continuato poi a farmi strada lungo le vie medievali, lui, come tutti i suoi simili, conosce passaggi che all uomo non è dato sapere. Ora è così anche per Teodoro Buontempo, libero come un gatto ed altrettanto sincero. Il che non è da poco.

3 3 Primo piano Un lungo applauso ha accompagnato l ingresso e l uscita del feretro di Buontempo I figli: Ciao Papi, sei il migliore Francesco Storace in lacrime: Onore a te mio presidente, onore a te nostro camerata. Ci ha insegnato cos'è la destra sociale, ha detto Gianni Alemanno di Giuseppe Sarra Attimi di commozione nell ultimo saluto a Teodoro Buontempo nella basilica di San Marco. Salendo sul pulpito, in lacrime, il leader de La Destra, Francesco Storace, ha detto: Dispiace di non poter dare più la parola al presidente del partito, specificando lui è un po' come un padre per tutti noi. Conservo un rimorso: Nell ultima campagna elettorale quando lui insistette per la mia candidatura in Regione, gli dissi: Guarda Teodoro, che non potrò girare l Italia. Buontempo mi rispose: Non ti preoccupare. ci penso io. E si è ammazzato di fatica. Il leader de La Destra ribadisce: Noi restiamo fieri di lui. Siamo costernati di fronte a quello che è accaduto, però pensiamo che adesso, come ci ha detto Don Walter, lui ci guarda e pensate che bello: abbraccia tutti i nostri martiri, li cerca uno per uno. Adesso sarà chiamato il 'presente' per lui perché questo significa continuare una storia. Oggi ci siamo tutti, finisce una storia ma ne comincia un'altra: quella della gente che non smette di essere di destra. Per Storace la commozione sale: Le sue battaglie servono a ricordare un grande uomo politico, delle istituzioni e del popolo. Infine: Onore a te mio presidente, onore a te nostro camerata. Un lungo e forte applauso ha accompagnato le parole del leader de La Destra. Alla fine delle esequie, hanno preso la parola anche i figli del leone missino, Maria, Gianni e Michele, che hanno letto la poesia di Kipling Se. Ciao Papi, sei il migliore, hanno aggiunto prima di lasciare il pulpito. Prima del leader de La Destra e dei figli, sono intervenuti Don Walter Trovato, il sacerdote che ha presieduto il rito funebre, e il sindaco Gianni Alemanno. Teodoro sei nella vita eterna. Così Don Walter, durante l omelia. Hai raggiunto l amore eterno ha aggiunto il sacerdote - la giustizia eterna. Il parroco, inoltre, ha voluto sottolineare quanto era importante per Buontempo la sua 500 quando si trasferì a Roma da Carunchio, ricordando: Quando glie l - hanno distrutta, ha perso tutto ciò che aveva perché era la sua casa. E precisa: Era così orgoglioso di essere diventato assessore alle politiche abitative. Non importa quante cose hai ha detto Don Walter ma quanto le senti tue. Anche il sindaco Gianni Alemanno ha voluto ricordare quanto sia stato importante il deputato amico per la destra italiana: Un uomo che ci ha insegnato cos'è la destra sociale. Inoltre, il Sindaco di Roma ha sottolineato il percorso di Buontempo all interno dell Aula Giulio Cesare: Prima di entrare in consiglio comunale aveva parlato di periferie, casa, lavoro, e varcando le soglie di palazzo senatorio quelle idee sono diventate realtà. In particolare, ha spiegato Alemanno, nelle periferie sentivano con lui una familiarità e un legame istintivo, e là si batteva per gli ultimi e i più disperati: se questa città ha qualche cicatrice in meno nel tessuto urbano e qualche ingiustizia in meno, questo si deve a Teodoro Buontempo. E aggiunge: Vi giuro che mai l'ho sentito parlare di altro che del bene comune della nostra città. Se ne vanno sempre i migliori. Ciao Teodoro.

4 4 Attualità Letta prova a stringere i tempi per il governo Il presidente del consiglio incaricato oggi potrebbe tornare da Napolitano con la lista dei ministri Difficoltà per i nominativi in casa Pd - Sostanziale apertura da parte di Silvio Berlusconi di Igor Traboni Enrico Letta potrebbe sciogliere oggi la riserva formare il Governo e consegnare nella stessa giornata odierna, o al più tardi domani, la lista dei ministri al presidente Napolitano. Già ieri mattina lo stesso Letta è comunque salito al Quirinale per riferire al capo dello Stato circa l esito delle consultazioni. Il colloquio è durato circa due ore e mezza e tra i due alla fine, secondo quanto riferiscono fonti vicine al Quirinale, l ottimismo era il sentimento più visibile. Dal Pdl anche ieri, come già nelle fasi immediatamente successive al conferimento dell incarico al vicesegretario del Pd, è arrivata una sostanziale apertura, confermata dal leader Silvio Berlusconi in una dichiarazione al Tgcom 24: "Da parte del Presidente incaricato c'é un atteggiamento molto positivo. Ho sentito i miei molto confortati e Brunetta assolutamente convinto del buon esito dell'incontro. Nodi da sciogliere? Non mi è parso che ci fossero problemi veri". "Certamente non possiamo pretendere un accordo al 100% però i miei li ho sentiti molto confortati", ha aggiunto Berlusconi. "Ho sentito che da parte del Presidente della Repubblica c'é l'indicazione di membri del governo di nuova generazione con una notevole presenza di donne. Questo esclude il sottoscritto, che però non ha mai avuto la voglia di entrare lì. Se mi avessero chiamato a un impegno, dato che ho preparato io il programma della campagna elettorale, se ci fosse stato bisogno di me sarei stato a disposizione. Ma preferisco così". Insomma, Berlusconi esclude di poter far parte del nuovo governo, ma il toto-ministri è comunque lo sport più in voga in queste ore. Il Pdl vorrebbe comunque insistere nel riproporre alcuni ex ministri, dallo stesso Brunetta alla Gelmini, mentre il volto davvero nuovo potrebbe essere quello di Lura Comi (30 anni, alle Pari opportunità). Nel Pd gli scontri tra le diverse anime sono sempre più forti, ma dovrebbero riuscire a farsi largo per una poltrona governativa i vari Chiamparino, Franceschini, Realacci e il sindaco di Reggio Emilia, Delrio. Pochi problemi, sia da Pdl che da Pd, attorno alla riconferma della Cancellieri all Interno, mentre Letta non vorrebbe proprio tirar dentro Giuliano Nella rossa Bologna sfratti, mancanza di lavoro e disagio sociale. La crisi ha raggiunto, ormai, un livello di emergenza non più sostenibile. E non sono più sufficienti ''le normali modalità di gestione dei servizi sociali''. A lanciare il nuovo allarme, questa volta molto più preoccupante degli altri, è stata l'assessore al welfare Amelia Frascaroli. ''Da tutti i quartieri di Bologna arrivano sempre più segnalazioni e lamentele. La situazione non è affrontabile con i normali canali che sono attualmente in essere'', ha sottolineato la Frascaroli. Intanto, si sta pensando a un piano che preveda ''il coinvolgimento dell'associazionismo e del volontariato soprattutto per l'ascolto e il monitoraggio delle situazioni''. Nel 2012, nel capoluogo emiliano, sono state 675 le imprese che hanno chiuso i battenti. È inquietante anche il dato sulla disoccupazione. Amato e Mario Monti, e non solo per la fortissima ostilità della Lega. Nel caso di no a Monti, Scelta Civica andrebbe incontro ad una lotta fratricida senza esclusione di colpi, con Andrea Riccardi che muore dalla voglia di continuare a fare il ministro e Andrea Oliverio che vorrebbe anche lui un ministero, e pure di rilievo. Fuori gioco, per tornare al Pd, sembra anche Matteo Renzi, che ieri ha detto: - "E' sbagliato dire a prescindere io non lo voto: invito tutti ad ascoltare Letta in Parlamento. E' un tantino prematuro dire 'io non lo voto', 'allora io ti espello'. Credo che la stragrande maggioranza del pd voterà la fiducia. Se qualcuno non voterà la fiducia ci saranno le sedi per discutere del dissenso". Con tanti problemi da affrontare all interno del suo Movimento (vedi altro articolo in pagina) Beppe Grillo ha comunque trovato il tempo per l ennesima sparata anti-politica: "Il governo che sta nascendo ha detto tra l altro il comico genovese - è un'ammucchiata degna del miglior bunga bunga. Tutti passivi tranne uno che di bunga bunga se ne intende. Una mescolanza Scandalo Mps: Nomura al contrattacco. Non c è stato nessun sequestro e non ce ne saranno in futuro. La banca giapponese, coinvolta nell inchiesta della magistratura di Siena, sbotta. E lo fa tramite il suo direttore finanziario, Shigesuke Kashiwagi, che punta al dialogo con gli inquirenti. Cercheremo di avere discussioni significative con i procuratori italiani per risolvere la situazione. Lo scorso 16 aprile, infatti, il gip della Procura di Siena ha disposto un sequestro per 1,8 miliardi di euro di asset del gruppo giapponese in Germania e in Italia in relazione alla ristrutturazione del contratto Alexandria nel 2009 con il Monte dei Paschi di Siena. Nomura, precisa la nota, ritiene che il collaterale richiesto in questo caso sia commisurato alla dimensione e alla durata della transazione. Kashiwagi ha anche contestato il congelamento degli asset della Nomura Bank International in Italia, comunicato lo scorso 23 aprile, perché la Nbi (National business Institute ndr) non è stata coinvolta direttamente nelle transazioni rilevanti con Mps. In ogni caso i fondi congelati - ha aggiunto - che sconfina nell'incesto, lettiana, che ha in sé il profumo di famiglia, da Mulino Bianco dell'inciucio". Poi, sempre sul suo blo, la solita sparata di Grillo contro i giornali e i giornalisti. Ancora uno scoop, del settimanale l Espresso, che svela particolari piccanti sugli esponenti di M5s Grillini choc: foto e video hard su internet Attacco informatico ai pc di trenta onorevoli I pirati elettronici pubblicano immagini a luci rosse e ricattano Grillo e Casaleggio: O ci mostrate quanto guadagnate o ne vedrete delle belle Il comico genovese mette la coda in mezzo alle gambe e non commenta Massima trasparenza, tutto in Rete, il motto di Beppe Grillo. Bene, ora, su internet, c è proprio tutto. Anche troppo, forse. Deputati e senatori di M5s, sotto ricatto, serviti e riveriti. Gli hacker hanno colpito. Ancora una volta. Attacco informatico, mirato, ai pc degli appartenenti al gruppo pantastellato. La rivelazione, arriva direttamente dal settimanale L Espresso. Fotografie a luci rosse e video hard. Immagini (tre) che il quotidiano Libero ha visionato. Donne senza veli e in atteggiamenti inequivocabili. Espressioni di erotismo puro. Il giornale diretto da Maurizio Belpietro, però, per evitare guai, non svela il nome della deputata immortalata. La stessa sorte, sarebbe capitata ad un altra esponente del movimento di Grillo. A rubare i dati, pirati informatici che si definiscono hacker del Pd. Un pornoricatto così è stato chiamato con mire ben precise. Poche le possibilità, per Grillo e Casaleggio. O illustrano e certificano quanto guadagnano con la politica, oppure ogni giorno saranno messi in rete altri particolari scottanti. Su questi fatti gravi la Procura di Roma ha aperto un inchiesta. Violazione delle caselle di posta elettronica. I file inseriti su internet, al momento, contengono ben mail, che vanno dal novembre 2007 al 18 aprile Nel materiale, ci sarebbero messaggi tra esponenti del movimento alcuni spediti direttamente dal comico genovese e dal guru Casaleggio e altri dati sensibili IN CRISI PURE IL MODELLO EMILIANO Soffre anche Bologna la rossa Si pensa ad un piano che preveda il coinvolgimento dell'associazionismo e del volontariato. L assessore Amelia Frascaroli: Le normali modalità di gestione dei servizi sociali non bastano più per tante famiglie in difficoltà Nel 2012, secondo l Istat, il numero dei disoccupati è arrivato a quota 175 mila, 33 mila in più rispetto al E, sempre nella rossa Bologna, la crisi e la mancanza di soluzioni hanno fatto assistere a diversi casi di suicidi. Secondo l assessore è il risultato di questo momento tragico che sta vivendo l Italia, e che sta portando alla rovina molte famiglie. Chi, infatti, aveva un'autonomia economica precaria, o comunque alla soglia della marginalità, oggi si ritrova a diventare un caso sociale. Purtroppo, mancano le risorse anche per piccoli bisogni. Quando la gente chiama, chiede di poter aver un aiuto per pagare l'affitto, le bollette, ma noi come amministrazione non riusciamo a dare risposta a tutti. Un allarme che non sembra conoscere una tregua. Una cosa è certa: nella rossa Bologna c è bisogno di un cambiamento. E al più presto. Paolo Signorelli come contatti o numeri di telefono, messaggi che evidenziano, ancora una volta, la grande tensione tra alcuni degli eletti e la base. Devono uscire allo scoperto, minacciano i pirati informatici. Incredibilmente, però, Grillo mette la coda in mezzo alle gambe e non commenta. Cuor di leone, il comico genovese. Ma come, nel momento di difficoltà il comandante abbandona la nave? A volte succede, capitan Schettino insegna. Intanto, dopo aver preso la bastonata alle recenti elezioni regionali del Friuli, il M5s sta facendo registrare, in tutta Italia, un autentico crollo di consensi. Nel nord est del Belpaese, a Mira (Venezia), c è chi Grillo non lo può più vedere. Solo un anno fa, infatti, la piccola cittadina del Veneto ha eletto un sindaco a Cinque Stelle. Un ragazzo oggi ventisettenne, Alvise Maniero, che si presentò al prefetto in bermuda e infradito. L hanno votato tutti, al tempo, in particolar modo gli operai. Non lo rifaremmo più, gridano oggi, a soli 12 mesi di distanza. Ci avevano promesso che non avrebbero aumentato l Iva e invece l - hanno alzata dal 4 al 4,4 per mille. Appesantita anche l Irpef. I lavori per la riapertura di una casa di riposo tanto sbandierati sono ancora fermi. Il primo sfalcio del verde sulle rive del fiume, inoltre, ancora non è stato effettuato. Insomma, Grillo sta deludendo tutto e tutti. Ma non è una novità, lo si immaginava e si sapeva. Adesso, però, sta toccando il fondo. E ora che si ritiri e, perché no, si rifugi. In Costa Rica, infatti, è pronto il bunker antiatomico. C è posto per tutti. Federico Colosimo NUOVI SVILUPPI NELL INDAGINE SULLA BANCA SENESE Caso Mps: Nomura piange dai pm sono di limitato ammontare e il loro blocco non avrà assolutamente impatto né su di noi né su Nbi. Sempre ieri, inoltre, l istituto di credito giapponese ha rilasciato conti con profitti in netto aumento nel periodo gennaio-marzo, pari a 82,4 miliardi di yen (circa 640 milioni di euro), la migliore performance trimestrale in sette anni. Il dato si confronta con l utile netto di 20,1 miliardi nel trimestre ottobre-dicembre e i 22,1 miliardi del primo trimestre Gli utili hanno battuto e pressoché doppiato le stime degli analisti, pari a 46,3-50 miliardi. Sul fronte Mps, invece, l amministratore delegato Fabrizio Viola ha spiegato che l aumento di capitale da 1 miliardo di euro della banca, eventualmente, sarebbe previsto solo nel 2014, dopo l'eliminazione del tetto del 4% ai diritti di voto. In relazione ai 360 milioni dovuto allo Stato, il dirigente ha ipotizzato anche l emissione di azioni, che non significa però nazionalizzare l Istituto, poiché l azionista pubblico parteciperebbe con una quota di minoranza. F.Co.

5 5 Attualità Alle celebrazioni per il 25 aprile i partigiani non vogliono lo striscione con la stella di David Siete peggio delle SS! Andatevene! : l Anpi contro la Brigata Ebraica Gli organizzatori impediscono al Presidente dell Associazione Amici d Israele di salire sul palco. Ma fra la folla spuntano le bandiere della Palestina e tutti tacciono di Micol Paglia Il 25 aprile dovrebbe essere una giornata di commemorazione trasversale. Nulla di più lontano dalla realtà. L unica certezza è che ogni evento organizzato per ricordare la festa della Liberazione deve essere appannaggio esclusivo dell A.N.P.I. Così, capita che a Roma, venga organizzato un corteo che dal Colosseo deve arrivare a Prima Porta. Oltre all Associazione Nazionale Partigiani, protagonista a tutti i costi dell evento, c è anche la Brigata Ebraica, composta da un gruppo di giovani e meno giovani riunitisi per ricordare gli oltre novantamila ebrei che parteciparono alla resistenza. All arrivo della delegazione ebraica, presente al corteo con uno striscione sul quale faceva bella mostra la bandiera dello Stato d Israele assieme al tricolore. A questo punto cominciano i primi commenti infastiditi. Un rappresentate dell Anpi ha iniziato a dirci che le bandiere con la stella di David andavano abbassate raccontano alcuni presenti. La voce delle contestazioni arriva anche a Giacomo Moscati, vice presidente delle comunità ebraiche di Roma, che va su tutte le furie e minaccia di andarsene. Ancora non è successo niente. Il peggio accade quando il corteo raggiunge Porta San Paolo. È li che un gruppo di ragazzotti con velleità tutt altro che democratiche iniziano a sbraitare contro la delegazione della Brigata Ebraica con slogan fra il vergognoso ed il surreale: Siete peggio delle SS! Andatevene!. Li per li nessuno fa niente. Poi gli animi cominciano a surriscaldarsi ed interviene il servizio d ordine. Al termine del corteo, a Prima Porta, c è un palco. Quando uno dei rappresentati della comunità ebraica prova ad avvicinarsi per prendere la parola, gli viene fatto chiaramente capire che non è aria. Un moderatore mi ha detto che non LA REPLICA: NON HO RICEVUTO ALCUN ATTO FORMALE E HO LA COSCIENZA PULITA Caso Ilva: indagato il sindaco di Taranto Il sindaco di Taranto, Ezio Stefano, a capo di una giunta del Pd, è adesso iscritto nel registro degli indagati per l'inchiesta, denominata "Ambiente svenduto", sull'impatto ambientale da parte dell'ilva (società per azioni che si occupa della produzione e trasformazione di acciaio). L accusa è di abuso d'ufficio e omissione di atti. Per il primo cittadino, è stata disposta dalla procura di Taranto una proroga delle indagini preliminari di altri sei mesi. Proroga che accerterà le eventuali responsabilità sue e di quanti avrebbero consentito all'ilva di evitare, o pilotare i controlli ambientali negli ultimi quattro anni. L inchiesta è iniziata il 26 luglio scorso, e ha portato al sequestro degli impianti dell'area a caldo dell'ilva, proprio perché ritenuti fonte di grave pericolo per la salute pubblica, e l'arresto di otto persone, tra dirigenti dello stabilimento siderurgico di Taranto e i vertici proprietari dell'ilva. In quell occasione venne emesso anche un provvedimento restrittivo per Fabio Riva, vicepresidente di Riva Group, costituitosi a Londra nel gennaio scorso ed ora in attesa di estradizione. TEMPO DI VERIFICHE D AMMISSIONE PER I NUMEROSI ASPIRANTI UNIVERSITARI ITALIANI Atenei dai test d oro Il mercato dei test di ammissione si è messo in moto. E un dato certo ormai che la preparazione per le facoltà a numero chiuso sia diventato un business non da poco conto che spinge le famiglie più agiate a spendere cifre da record a garanzia dell entrata in facoltà. Fino anche a tremila euro a ragazzo, secondo quanto si registra dalla prima ondata di preselezioni. Solo per l ammissione al test per la Cattolica ogni candidato ha dovuto pagare 120 euro, cento euro per chi ha scelto la Luiss. Cifre più ragionevoli per chi sceglie atenei statali: venticinque euro il costo per Roma Tre, uno dei più bassi in tutta Italia. Due euro in più a Padova. Bologna 60. Per molte altre facoltà la cifra media è di 50 euro. Costi che variano in base al numero di test che si tentano e all essere fuori sede o no: concorrono infatti nel budget anche pernottamenti in albergo per uno o più giorni. Anche prepararsi vuol dire tirare fuori molti euro dal portafogli, anche se il ministero dell Istruzione, dell università e della ricerca, metterà a disposizione un simulatore per i quiz on line entro fine mese. Poi i cari e vecchi test cartacei: si va da un minimo di 15 euro a un massimo di cento. Si può arrivare a superare i duemila euro per due settimane intensive di lezione e simulazioni. A dissimulare questo trend università come la Sapienza di Roma che offre lezioni di preparazione ai test dell area medica, la più ambita da sempre. Così si aprano le danze: già il 15 aprile scorso si è svolto il test in lingua inglese per la facoltà di Medicina, il 18 aprile le aspiranti matricole della Luiss per Economia, il 22 alla Fiera di Roma è stato il caos per gli studenti che hanno tentato l ammissione alla facoltà di Medicina della Cattolica. In totale circa settemila giovani che si sono contesi i.295 posti. Roma è stato il bacino di riferimento dell evento: nella Capitale si sono riversati studenti da ogni parte d Italia. Per maggio sono previsti i test alla Bocconi e così fino ad arrivare all ultima settimana di luglio con l ammissione ai corsi di laurea statali, anticipati di due mesi. Francesca Ceccarelli Ho appreso solo questa mattina dagli organi di stampa della mia iscrizione al registro degli indagati in questa inchiesta - ha replicato in sindaco-. Preciso che ad oggi non ho ricevuto alcuna comunicazione in tal senso, ed se ciò dovesse accadere, prontamente lo renderò noto alla città". Al momento, restano sequestrati i prodotti finiti e i semilavorati pari a un milione e 700mila tonnellate, valore commerciale tra 800 milioni e un miliardo di euro. Il gip li ha fatti bloccare in quanto realizzati, nei mesi precedenti, con acciaio che l Ilva non poteva produrre poiché, a luglio, gli impianti dell area a caldo, altiforni e acciaierie, erano stati sequestrati senza facoltà d uso. Contro il dissequestro l'ilva ha presentato numerosi ricorsi ai giudici, facendo leva anche sulla legge 231 del 2012 che autorizza sia l'azienda a produrre, che a commercializzare quanto prodotto nei mesi antecedenti. Finora, però, la situazione rimane bloccata. Da vedere adesso se, l iscrizione nel registro degli indagati del sindaco di Taranto provocherà o meno riflessi politici. Paolo Signorelli del futuro sarà pragmatico e votato alla scienza. A dare una panoramica della L Italia nuova cittadinanza le proiezioni del Ministero dell Istruzione riguardo i dati sulle iscrizioni alle prime classi degli istituti superiori, svolte per la prima volta attraverso la procedura on line. Il liceo scientifico batte tutti, in particolare l'opzione scienze applicate, assieme al liceo linguistico. Guadagnano posizioni anche gli istituti tecnici a discapito di quelli professionali. Facendo dei paragoni con l'anno precedente (2012/2013) si osserva un aumento delle iscrizioni nei Licei (+1,7%), con una crescita seppur leggera degli Istituti tecnici (+0,4%) e un calo negli istituti professionali (-2%). Inoltre emerge che il 94,2% degli studenti ha scelto di proseguire il proprio percorso nel sistema di istruzione secondaria superiore, mentre il restante 5,8% prosegue frequentando esclusivamente i percorsi professionalizzanti, il 23,2% presso gli istituti Professionali in modalità complementare e il 76,8% presso strutture Formative accreditate dalle Regioni. Boom degli iscritti ai percorsi liceali (+1,4%), un lieve incremento degli iscritti agli Istituti Tecnici (+0,2%) e un calo delle iscrizioni negli potevo salire sul palco perché altrimenti si sarebbero potuti verificare disordini. Queste le parole di Alberto Tancredi, Presidente dell Associazione Amici d Israele. E menomale che si sta parlando della festa di Liberazione da una dittatura. Cosa c è di più antidemocratico che impedire a qualcuno di esprimersi? Nel frattempo, fra la folla, iniziano a spuntare bandiere palestinesi. Addirittura una raffigurante il volto di Arafat. Quelle possono restare. Nessuno chiede che vengano abbassate per impedire tensioni ed eventuali scontri. Sempre all insegna della democrazia. Insomma, quella che doveva essere una manifestazione bipartisan, si è rivelata un monopolio esclusivo dell Associazione Nazionale Partigiani. Ecco, non è questa la prima volta che l Anpi si ricopre di gloria. È appena il caso di ricordare che, sempre i partigiani italiani di Torino si erano apertamente schierati contro le celebrazioni della giornata nazionale del Ricordo per le vittime delle Foibe. Quelli morti in Istria e Dalmazia erano tutti fascisti, se la sono cercata, riportava un comunicato pubblicato alla vigilia del 10 febbraio. Un vero modello da seguire, quello dell Anpi. IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE RENDE NOTI I DATI RELATIVI ALLE PRIME ISCRIZIONI ONLINE Classici in crisi, meno studenti: il confronto lo vince il liceo scientifico Istituti Professionali (-1,6%). La crisi sembra veicolare la scelta degli studenti verso scuole che diano più opportunità immediate nel mondo del lavoro: successo per l'opzione "scienze applicate" del Liceo scientifico (+6,3%), che fa registrare l'aumento più significativo passando dal 4,1% al 6,3% (ovvero un incremento pari a 2,2%), mentre l'indirizzo tradizionale dello scientifico segna un calo nelle scelte degli studenti. Aumenta l interesse per le lingue: il Liceo linguistico, dal 7,2% dello scorso anno ha raggiunto quota 8,3%. Arresto di battuta invece per il Liceo classico, fermo al 6%, in discesa rispetto al 6,6% del Un totale aumento degli studenti iscritti ai diversi indirizzi liceali quest anno con il 48,8%: negli Istituti tecnici le iscrizioni, rispetto all'anno precedente, aumentano dello 0,2%, passando dal 31% al 31,2%. Di questi, il 12,7% ha preferito il settore economico e il 18,5% il settore tecnologico. Gli istituti professionali, infine, hanno complessivamente raccolto il 20% delle preferenze degli studenti, così suddivisi: il 4,1% ha optato per il settore "Industria e Artigianato", mentre il 14,4% il settore "Servizi". F.Ce.

6 6 Esteri Il neopresidente Nicolas Maduro si trova già in difficoltà per la gestione del Paese Venezuela, caos politico e guerra del petrolio L ex numero due di Hugo Chavez sta vivendo all ombra del suo predecessore. Ma se la campagna elettorale, condotta su quest onda, non ha dato i risultati sperati, sul piano politico altre incertezze di Federico Campoli Il Venezuela è nel caos. Dopo gli scontri tra chavisti e opposizione, che ha portato alla morte di 8 persone, la tensione non accenna a diminuire. Henrique Capriles, leader del partito di centrodestra, ha presentato ricorso alla Corte Suprema per quanto riguarda il risultato elettorale delle ultime elezioni, che hanno portato ad una risicata vittoria di Nicolas Maduro, ex delfino del defunto Hugo Chavez. Capriles grida ai brogli. Una vittoria di Pirro per il numero due dell ex presidente, che ha viso fuggire dalle sue file ben 600mila preferenze. Una cifra esorbitante, visti i risultati. Maduro ha vinto con il 50,6% mentre Capriles è riuscito a raccogliere il 49%. Un segnale d inversione di rotta per il Paese, che nelle passate consultazioni elettorali di un anno fa aveva scelto Chavez in maniera netta, con circa dieci punti di scarto. Ora la già complicata situazione, continua ad ingarbugliarsi per il baffuto Nicolas Maduro. Il neo presidente del Venezuela, innanzitutto, non possiede lo stesso carisma del suo predecessore. Un dato tutt altro che irrilevante, visti i risultati. Subito dopo viene la questione sicurezza, cavallo di battaglia per la destra e alla quale nessuno sembra poter fare fronte. Infine, irrompe prepotentemente nella vita del Paese il problema del petrolio. I giacimenti sono gestiti dalla Petroleos de Venezuela (Pdvsa), una società pubblica. La svolta statalista sulle risorse naturali è stata compiuta grazie a Chavez e ad oggi rimane uno dei più importanti risultati conseguiti nei suoi 14 anni di presidenza. Il petrolio appartiene al popolo è la frase con cui il leader della rivoluzione bolivariana ha trascinato le masse. Ed è stato proprio sull oro nero che si è basata la politica sociale chavista. Ogni servizio pubblico viene ancora oggi reso accessibile ad ogni fascia cittadina, proprio perché pagato con i ricavi dell estrazione del petrolio. Ma esistono anche dei lati oscuri. Caracas continua, infatti, a mantenere salde alleanze commerciali con Pechino e l Avana. I primi possiedono un contratto per 460mila barili di petrolio al giorno. Spese di trasporto a carico dei venezuelani. I secondi, invece, comprano il prodotto in più, per rivenderlo sul mercato internazionale. E questa politica non viene condivisa da tutti e anzi rischia di trasformarsi in un problema. La soluzione, a detta di molti rappresentanti del governo e per certi versi di Capriles stesso, sarebbe il taglio delle misiones. Una spesa in meno che permetterebbe di agire ancora più incisivamente sulle spese sociali. Ma anche su questa opzione i politici sono divisi tra chi dice di stringere i legami con Cina e Iran e chi dice, come Capriles, di tagliare i rapporti con Cuba. In pratica si tratterebbe di una ulteriore spinta verso la nazionalizzazione. Una visione condivisa sia dalla destra più radicale, sia dai circoli comunisti del Paese. Al momento, come dice Franco d Orazio, studioso dei flussi commerciali del petrolio, il mercato naturale del petrolio venezuelano è gestito da attori ibridi che vendono e comprano secondo il miglior stile delle imprese capitalistiche. Poi aggiunge che le imprese che gestiscono questi affari, sono dirette da individui indottrinati in circoli comunisti stranieri come quelli di Cina e Cuba, il Cubapet e il Cnpc, che ovviamente procedono secondo i propri interessi. Tagliare le missioni non diventa dunque un impresa semplice, anche per un tecnico esperto. E Maduro non dà certo l idea di essere un leader capace di gestire una situazione simile. Fino ad oggi, la sua campagna elettorale e la sua politica attuale si sono basate sull eredità del defunto Presidente Comandante. Come mossa elettorale si è rivelata mediocre. Come mossa politica non si può pretendere che riesca con successo a lungo andare. L ex delfino del lìder bolivariano deve ora fare i conti con le nomine per il nuovo governo. E l esercito già si combatte il posto per la Difesa, dando vita ad una accesa rivalità. Una situazione non facile da gestire e Maduro dovrà cercare di agire da collante tra le due fazioni militari in lotta. Se ciò non dovesse riuscire, il neoeletto presidente dovrà fare i conti, oltre che con il lato economico, anche con quello militare. E il popolo sembra già stanco di tutta questa incertezza.. RUSSIA Incendio in un manicomio: 38 morti GERMANIA Pensionato uccide un politico del Spd Tragedia in Russia, dove 38 persone sono morte a causa di un incendio scoppiato in un ospedale psichiatrico. L edificio, interamente costruito in mattoni e legno, si trovava vicino Mosca, più precisamente nel villaggio Ramensky, a 120 chilometri dalla capitale. A quanto risulta dai primi accertamenti, le fiamme sono divampate attorno alle 2 del mattino. Già nella prima mattinata, dello stabile non era rimasto altro che mura annerite. Il resto è andato completamente distrutto. Solo in tre sono sopravvissuti al tragico incidente. Uno epilogo che suscita più di un dubbio sulle condizioni del manicomio e sui suoi metodi. Il fatto che 38 persone su 42 siano rimaste intrappolate nell edificio di un solo piano, lascia pensare che i pazienti fossero legati oppure pesantemente sedati. Irina Gumennaya, consigliere capo del dipartimento investigativo della Regione Mosca, ha smentito le voci sull eventuale trattamento disumano sui pazienti, ma ha comunque ribadito che verranno condotti degli accertamenti rigorosi. Saranno infatti delle analisi del sangue per comprovare i livelli dei sedativi. Al momento, le ipotesi più probabili, continua Gumennaya, rimangono l errore umano oppure la fatalità del corto circuito. In particolare, si vanno analizzando eventuali mozziconi di sigaretta, che potrebbero aver fatto divampare le fiamme. Anche la Germania sembra colpita dal disagio sociale. Un uomo di 74 anni ha fatto irruzione in un municipio e ha sparato all amministratore distrettuale, ferendolo mortalmente. Un testimone ha raccontato di aver sentito esplodere tre colpi di arma da fuoco. La vittima era Ruediger Butte, 63 anni, un passato come direttore della polizia criminale nella Bassa Sassonia, eletto nel 2005 tra le file del Spd (il Partito Socialdemocratico). Dopo aver compiuto il delitto, il killer ha rivolto l arma contro se stesso, uccidendosi. L omicidio-suicidio è avvenuto ad Hamelin, città di neanche 60mila abitanti della Bassa Sassonia, la regione de Il Pifferaio magico dei fratelli Grimm. Tutta la regione è scossa. La polizia e i cittadini ora attendono risposte. La gente si chiede, infatti, come mai qualcuno sia riuscito ad entrare armato in un municipio e agire praticamente indisturbato. Ancora si ignorano i motivi del gesto e la polizia locale ancora non riesce a darsi una risposta. Sembra, inoltre, che l omicida avesse una smisurata passione per le armi da fuoco. Le ipotesi più probabili vertono su una motivazione personale al delitto, oppure sull esasperazione dell assassinosuicida. Il politico intanto lascia due figli e cinque nipoti.

7 7 Italia DA ROMA E DAL LAZIO Beatrice Fazi, attrice di Un Medico in Famiglia, vuota il sacco dopo le critiche Melina: Essere credenti e di destra non conviene di Ugo Cataluddi Nel calderone di polemiche spesso pretestuose da campagna elettorale ci è finita suo malgrado l attrice Beatrice Fazi, volto noto ai più per il ruolo di Melina nella fortunata serie un medico in famiglia. La Fazi che fino a pochi giorni fa era parte integrante della lista civica Cittadini x Roma per Alemanno, e guidata dall attuale assessore capitolino alla Famiglia Gianluigi de Paolo, si è trovata costretta a ritirare la propria candidatura per via di un presunto conflitto di interessi che si genererebbe nella messa in onda di alcune puntate della serie durante il periodo pre elettorale. A tal proposito la talentuosa attrice ha acconsentito a rispondere a freddo a qualche nostra domanda. Beatrice Fazi, è passato qualche giorno dal suo doloroso atto di responsabilità. In lasso di tempo ha magari avuto modo di metabolizzare la questione e fare le sue valutazioni. Ci può dire quanto di pretestuoso c è secondo lei, in questo polverone sollevato nei suoi confronti da alcuni esponenti della sinistra romana? Premesso che non è mia intenzione sollevare ulteriori polemiche e con la lettera in cui annunciavo il mio ritiro dalla lista civica Cittadini x Roma ero stata chiara in merito, voglio però chiarire ancora meglio alcuni punti. Come ho già affermato io non ero minimamente a conoscenza del calendario della messa in onda della serie un medico in famiglia, le cui riprese sono terminate il 20 novembre Nel contratto che ho sottoscritto con la Rai non sono presenti clausole secondo cui mi è precluso la possibilità di partecipare a qualsiasi competizione elettorale. Questo solo per spiegare la mia totale buona fede e la mia convinta adesione al movimento ol3 fondato da Gianluigi De Palo prima e alla lista Cittadini x Roma poi, per contribuire al bene comune e che continuerà con lo stesso impegno nonostante il ritiro della mia candidatura. Cosa le ha dato fastidio in particolare delle polemiche di questi giorni? C è una cosa su tutte che proprio non riesco a condividere: l assunto secondo il quale chi gode di una certa visibilità in quanto personaggio pubblico non debba manifestare la propria appartenenza politica. Perché mai, mi chiedo. Dichiarare pubblicamente il proprio pensiero, e mostrare quale sia la propria identità, è un modo per giocare a carte scoperte e di essere quindi più liberi di capirsi, di capire gli altri e infine di migliorarsi. In questi giorni è stato addirittura criticato Lino Banfi per l endorsement nei miei confronti, addirittura qualcuno ha detto di non voler più vedere la serie che ci vede protagonisti, per la sua fede politica. Come se essere di destra fosse un peccato, come se questo facesse venir meno il suo essere un bravo attore e una persona meravigliosa. E questo purtroppo non riguarda solo le idee politiche. Oggi sembra che sia un delitto anche essere credenti e affermarlo orgogliosamente. Ebbene io lo sono, credo in Dio e ritengo che questo sia uno dei più grandi regali che la vita potesse farmi. Da cosa è nata questa volontà di partecipazione attiva nella politica? Io credo che, nonostante ormai sia vista dall opinione pubblica come una cosa negativa e come un covo di ruberie e personaggi corrotti, la politica sia una cosa bella. In quanto credente, vedo la politica, quella sana, quella fatta con e per la gente, come la forma più alta di carità. Ho avuto la fortuna di conoscere una persona come l assessore De Palo, un uomo concreto e di alti valori cattolici, l uomo grazie al quale è stato possibile portare a termine a Roma il quoziente familiare che ha permesso a famiglie romane di avere sgravi fiscali importanti. Lui mi ha fatto capire quanto sia importante applicare i valori cattolici al bene comune, mettendo al centro la famiglia, i cittadini, i loro doveri e i loro diritti. Ecco, fare politica è un modo per dominare se stessi per servire gli altri. Aggiungo una cosa importante che è bene sottolineare. Non sto cercando di farmi pubblicità, ma solo di dare il mio umile contributo. Contributo che continuerà nonostante la sua non partecipazione alle amministrative? Assolutamente sì, continuerò a portare avanti le nostre idee dando tutto il mio supporto anche in maniera meno esposta rispetto alle previsioni iniziali, grazie soprattutto alla fede e al sostegno che la gente quotidianamente non mi fa mancare. I messaggi di solidarietà che mi sono arrivati in questi giorni ne sono un ulteriore dimostrazione. MACCARESE Scheggia in testa Grave studente Era in gita di scuola., ora si trova ricoverato in gravi condizioni. Un tragico scherzo del destino per un ragazzino di 13 anni. E lui nla vittima di un incidente stradale dalla dinamica incredibile, avvenuto ierimatrtina all altezza di Maccarese, frazione del comune di Fiumicino. Il giovane A.B. si trovava tra la scuola e la stazione della cittadina ed era diretto ai pullman per far rientro a Cerveteri. L incidente è avvenuto nel piazzale che affaccia su via della Muratella Nuova: un pneumatico di un pullman appena partito dalla stazione è scoppiato e una parte della gomma, e forse del paraurti, avrebbe colpito in testa lo studente. Eurosky Tower. Entrare in casa e uscire dal solito. Fiumicino Pronto a partire: trovato impiccato Macabra scoperta ieri a Fiumicino, dove è stato rinvenuto tra l aeroporto Leonardo da Vinci e via Francesco Pinetoun cadavere. Si tratta di un cinerse trovato impiccato ad un albero con due cinte e apparentemente sembrerebbe trattarsi di un suicidio, ma per il momento nessuna ipotesi è esclusa. Nel frattempo, gli agenti del commissariato di Fiumicino, diretti da Filiberto Mastrapasqua, hanno avviato le procedure di rimozione del corpo e stanno effettuando tutti accertamenti del caso. Particolare abbastanza inquietante, la sera prima l'uomo aveva regolarmente effettuato il check-in per andare a Shangai. PRATI FISCALI Ladro arrestato In diretta col 113 Ha forzato il portone di uno stabile in via Monte Cervialto e si è arrampicato fino al balcone dell'appartamento del quinto piano. Stava per compiere un furto perfetto ma ci ha pensato la polizia a fermarlo, cogliendolo sul fatto. Decisiva la chiamata di un cittadino, che ha osservato la scena da una finestra guidando passo per passo le forze dell'ordine, per telefono, verso l'arresto. I poliziotti, arrivati in balcone hanno scoperto il ladro, nascostosi in un angolo. Il ladro, un romeno di 28 anni, è stato interrogato e arrestato per tentato furto aggravato.. Il relax ha una nuova casa. Eurosky Tower è il grattacielo residenziale di 28 piani che sta sorgendo a Roma, nel prestigioso quartiere dell EUR. Un progetto modernissimo e rivoluzionario che coniuga esclusività e tecnologia, ecosostenibilità ed eleganza. Eurosky Tower è destinato a diventare un simbolo di Roma e soprattutto un grande investimento che si rivaluterà nel tempo. Le residenze sono state progettate per offrire spazi comodi, ma al tempo stesso funzionali, perfettamente rifiniti in ogni dettaglio e con tagli che vanno dai 50 mq fino agli oltre 300 mq. La combinazione dell'esclusività del progetto, del prestigio della vista e della qualità progettuale offre un'opportunità unica per chi ricerca una residenza abitativa di primissimo livello nella Capitale. Al 19 piano, ad oltre 70 metri di altezza, sono state realizzate le prime tre residenze campione, altamente rifinite in ogni singolo dettaglio. Per prenotare la tua visita contatta i nostri consulenti al numero RE AWARDS Premio Speciale Smart Green Building UFFICIO VENDITE Roma EUR Viale Oceano Pacifico (ang. viale Avignone) Numero Verde Subiaco Mura il cadavere del padre Aveva murato il cadavere del padre in casa per continuare a prendere la pensione. I resti di un anziano di 85 anni sono stati rinvenuti dietro una parete della abitazione in contrada la Maina a Subiaco, in provincia intervenuti nell'abitazione a seguito di una segnalazione hanno fermato il figlio dell'uomo, un tossicodipendente di 44 anni, indiziato per l'occultamento del cadavere. Dai primi accertamenti dei militari sembra che il quarantaquattrenne abbia continuato negli ultimi mesi a riscuotere la pensione del genitore.

8 Friuli-Venezia Giulia: il top... Elezioni Provinciali di Udine Sono uno del popolo parla il consigliere Gonano Con la vittoria alle elezioni provinciali del Presidente Fontanini un seggio è scattato anche per la lista Fratelli d Italia-La Destra di Barbara Fruch 8 Italia DAL NORD... e il flop Elezioni regionali Parla il candidato Franco Baritussio La nostra sconfitta colpa dell astensione Commenta anche il risultato positivo dell amico Luigi In questa primavera alle pendici delle Alpi è nato un progetto vincente. Quello di Fratelli d Italia e de La Destra che per la prima volta si sono federate sotto un unico simbolo e lo hanno fatto in occasione delle elezioni Provinciali di Udine. Un alleanza che ha permesso al partito capitanato da Francesco Storace di ottenere un seggio grazie anche alla vittoria del Presidente uscente, candidato nuovamente con il centrodestra, Pietro Fontanini. A sedere al suo fianco e tenere alta la bandiera de La Destra sarà Luigi Gonano, originario di Arta Terme (dove ha già ricoperto incarichi amministrativi) ed eletto nel collegio di Paularo dove ha ottenuto una cifra elettorale del 12,19% (un risultato ben al di sopra di ogni aspettativa). Un giovane estremamente attaccato alle sue radici e alla sua terra, la Carnia, una regione storica a nordest del Friuli che in questi anni ha sofferto a causa di una forte emigrazione. Spopolamento causato da una serie di fattori: la mancanza di servizi in primis. E proprio Gonano vuole ridare vita a questa magnifica terra, circondata dalle Alpi. La Destra è da sempre legata al sociale afferma Gonano e l importanza di aver ottenuto un seggio si muove proprio in questa direzione. Il rappresentante poi non può fare a meno di ricordare l importanza del servire il popolo. Vengo da una zona disagiata continua in cui i disservizi sono all ordine del giorno. Mi sono confrontato sempre con la cittadinanza e continuerò a farlo. Il politico deve necessariamente mantenere il rapporto con il popolo. Ed è stato proprio questo il punto di forza che lo ha portato ad un gran successo. Sono uno di loro afferma sorridendo Gonano sono un cittadino, uno che conosce le difficoltà e che ha sempre vissuto nel sociale, dando, dove poteva, una mano. La sua vittoria però va di pari passo con quella del Presidente uscente Fontanini, riconfermato alla Provincia. Il presidente ha lavorato con serietà in questi anni ed è stato premiato ricorda il nel consigliere provinciale carnico si è battuto fortemente in difesa dell identità culturale locale e si è sempre speso per la famiglia e il sociale. Ora, ottenuto il consenso, si pensa già ai primi passi da fare. Tutto quello che potremo chiedere lo chiederemo afferma Gonano abbiamo una forte disoccupazione per non parlare dei disagi che stanno vivendo i cittadini, a partire dal fisco. Proprio su questo dobbiamo intervenire. Aricordare l esperimento vincente de La Destra e Fratelli d Italia è anche Franco Baritussio candidato alle regionali con il partito di Storace. Abbiamo tentato questa sperimentazione del simbolo congiunto provando a raggruppare le varie forze della destra italiana spiega Baritussio - Molti occhi a livello nazionale erano puntati sul nostro territorio e credo che il risultato raggiunto sia positivo. Ci sono tanti cittadini che si sentono orfani di un partito unico espressione della destra e dei suoi valori sociali. Non sono mancate parole di apprezzamento verso Luigi Gonano. Luigi rappresenta il territorio, è riuscito ad ottenere un ottimo risultato in una zona in cui la sezione de La Destra è nata da poco. Entusiasmo dunque per il risultato ottenuto in Provincia contrapposto da un po di rammarico per aver perso le regionali. L astensionismo di certo ci ha penalizzato ha proseguito Baritussio che comunque ha puntato il dito anche contro la stampa monocolore che domina in Friuli. B.F. Como - Notte di paura nella struttura turistica sul lago a Piona Fiamme e terrore nel camping Sono andati distrutti una trentina tra roulotte e bungalow nel violento incendio divampato nella notte nel campeggio 'Green Village' di Piona di Colico, sulla sponda lecchese del Lago di Como. Stando ai primi accertamenti a scatenare le fiamme sarebbe stato un guasto allo scaldabagno presente in un bungalow occupato da una giovane coppia con figlioletta di pochi mesi. I due, svegliati dalle fiamme nel cuore della notte, sono riusciti a mettersi in salvo insieme alla bambina e, con l'aiuto di altri turisti, ad avvisare tutti gli altri ospiti della struttura. Ingenti i danni alle strutture del campeggio, comunque non inferiori al mezzo milione di euro. "Ci siamo subito attivati con le nostre squadre di volontari per aiutare le persone sgomberate dal campeggio", ha affermato l'assessore provinciale alla Protezione civile, Franco De Poi. "Prima le abbiamo radunate tutte in una zona al sicuro per poi accompagnarne due alla volta nelle loro roulotte quando le fiamme erano sotto controllo. Fortunatamente non si sono avute scene di panico e questo ha aiutato molto le operazioni di soccorso. I turisti hanno dimostrato coraggio anche se comprensibilmente spaventati". Il campeggio è di proprietà di Daria Manzini, moglie dell ex presidente della Provincia di Como ed ex sindaco di Colico, Luciano Bettiga. "Un rogo da far paura, impressionante", ha raccontato Manzini, "Il nostro impianto antincendio, revisionato un mese fa, ha funzionato bene. Purtroppo il materiale delle casette e dei caravan hanno complicato tutto". La titolare fa sapere che il campeggio e' coperto di assicurazione e i danni subiti dagli ospiti dovrebbero essere risarciti senza problemi. Il denso fumo e' andato ad invadere anche il vicino campeggio Baia, evacuato per precauzione. Solo attorno alle quattro, dopo oltre tre ore di lavoro, l'incendio e' stato dichiarato sotto controllo anche se poi le operazioni di messa in sicurezza sono proseguite per tutta la mattinata. B.F. Alto Adige - La Destra per l italianità, le istituzioni contro La Costituzione? Censurata... Guerra sotterranea? Diremmo manifesta. E l ennesima notizia del genere che arriva dall Alto Adige, dove il rifiuto da parte dei comuni di Bressanone e Chiusa di affiggere i manifesti de la Destra è l ultimo caso del genere. Nessuno sciovinismo su carta, ma solo un articolo della Costituzione più bella del mondo, a sentire tanti piccoli compagni amici del Stvp ben pagati dalla Rai, che ricordano l articolo che recita che l Alto Adige è Italia. Secondo i militanti de La Destra siamo davanti a un atto di intolleranza politica ed etnica, antidemocratico e vergognoso giustificato con pretesti risibili e del tutto gratuiti. Lo afferma il Segretario provinciale de la Destra Alto Adige Mauro Minniti secondo il quale c è il tentativo di soffocare un sentimento nazionale e di cancellare una coscienza che è comune non solo al gruppo italiano in provincia di Bolzano ma anche a quello tedesco. Un atto gravissimo riprende Minniti anche perché diversamente da quanto si afferma gli spazi per le affissioni c erano come abbiamo dimostrato con fotografie ed indicazioni essendo scadute le affissioni precedenti. Si è voluto non coprire i manifesti offensivi della Klotz secondo la quale Suedtirol ist nicht Italien, scaduti il 22 aprile, e non accettare quelli de la Destra regolarmente e puntualmente pagati che proprio dal 22 dovevano essere affissi! E chiaro conclude l esponente politico altoatesino che il nostro partito ha subito un danno economico e di immagine e quindi faremo causa per tutelarci nei confronti dei due Comuni in questione; il risarcimento sarà devoluto in beneficenza. Milano Incendio a Baggio Due intossicati Incendio, pochi minuti prima delle 17 di ieri, in uno stabile in via Eugenio Quarti in zona Baggio a Milano. L'intero palazzo è stato evacuato, dai vigili del fuoco e dalle forze dell'ordine, dopo che le fiamme si sono sviluppate da un appartamento al secondo piano. Due le persone intossicate dal fumo, ma nessuno sembra aver riportato conseguenze gravi. I vigili del fuoco hanno proceduto a spegnere le fiamme. Torino Camionista investito da ladri Tragedia a Torino: un camionista di 56 anni è ricoverato in gravi condizioni all ospedale di Torino, in prognosi riservata. L autista è stato investito da alcuni ladri che hanno tentato, la scorsa notte, di rubare dal tir barre di metallo. E stato amputargli la gamba destra, all altezza del ginocchio. Roma, via Filippo Corridoni n.23 Tel Fax Direttore responsabile Francesco Storace Direttore editoriale Guido Paglia Società editrice Amici del Giornale d Italia Amministratore Roberto Buonasorte Direttore Generale Niccolò Accame Marketing e Pubblicità Daniele Belli Progetto grafico e impaginazione Raffaele Di Cintio Nicola Stefani Sito web Per la pubblicità su Il Giornale d Italia rivolgiti a Eco Comunicazione e Marketing via di San Bartolomeo 9 Grottaferrata (Rm)

9 9 Italia DAL CENTRO E DAL SUD Perugia Tragedie della crisi In carrozzella: messa fuori casa Disabile sfrattata Da più di due anni attende invano il riconoscimento della invalidità Ancora un a storia di crisi e di disperazione. Ancora una storia di un Italia che si dimostra senza cuore, di istituzioni che si dimostrano sorde al grido di dolore che arriva dalle sue fasce più deboli. Una storia che arriva da Perugia. L'affitto della sua casa le costava 350 euro al mese. Ma la sua pensione da 546 non euro non bastava. Da qualche mese non riusciva a pagare. Così una ex funzionaria del comune di Perugia è stata sfrattata. Rosella, 53 anni, è affetta da una mielopatia degenerativa che le ha provocato tre infarti e l'ha messa in lista per un trapianto di reni. Le spetterebbe una pensione di invalidità. Ma da due anni aspetta invano. La burocrazia è un ostacolo invalicabile. Dopo qualche mese in cui non aveva neppure più gas e acqua calda è stata cacciata di casa. La storia di Rosella è raccontata dal Corriere dell'umbria, che spiega come ora la donna, madre di due figli ormai adulti, sia andata a vivere da una sua amica, conosciuta in ospedale. L'unica persona sulla quale può ormai contare. La stessa che da qualche giorno la ospita a casa sua. A darle conforto anche due cani, due meticci salvati da un cassonetto. Aspetta da due anni una pensione di invalidità che le permetta di vivere più dignitosamente. Ma evidentemente una carrozzella non basta per essere invalidi: i soldi non sono ancora arrivati, persi tra una serie di ricorsi e inghippi burocratici. I proprietari di casa si dicono rammaricati: Non saremmo mai voluti arrivare a tanto hanno detto mercoledì di fronte all ufficiale giudiziario e agli scatoloni -. Questa è una brutta storia per tutti. L Aquila Insolito incidente Sull A24 al casello di Tornimparte Orso in autostrada Investito dall auto Illeso il conducente: i veterinari al lavoro per l esame sul plantigrado di Miriana Markovic Un orso bruno marsicano è stato travolto ed ucciso mercoledì mattina da un automobile sulla A24, all altezza dello svincolo di Torniparte (L Aquila). Il conducente che viaggiava in direzione di Roma, non ha potuto evitare l impatto con l animale che dopo aver scavalcato le recinzioni e si è immesso all improvviso nell autostrada. Per il guidatore non ci sono state conseguenze mentre l animale non è sopravvissuto allo scontro con la vettura. Sul posto è intervenuta la Polizia stradale per i rilievi, mentre degli accertamenti e delle misure morfometriche sulla carcassa dell animale si sono occupati il corpo forestale, la polizia provinciale dell Aquila e i veterinari dell ASL. La carcassa dell orso, dell appartente età di circa 3-4 anni, è sarà condotta all Istituto zoo profilattico di Teramo per l esame necroscopico. Nella foto in alto un immagine dell orso, uno splendido esemplare, travolto sull A24 Trieste Rumori in giardino: uccide un giovane Un pensionato ha ucciso un uomo con un colpo di pistola sparato dopo aver sentito strani rumori fuori dalla sua abitazione di Mascali (Catania), in contrada Puntalazzo. La vittima è Roberto Grasso, 27 anni, morto nell'ospedale Cannizzaro dov'era stato trasportato dopo aver chiesto aiuto col telefono cellulare ai carabinieri. L'omicida, l'agricoltore in pensione Giuseppe Caurso, è stato fermato. Nel primo interrogatorio avrebbe sostenuto di aver subito di recente alcuni furti, e che per questo stava sull'avviso. Ha sparato con una pistola che detenteva con un regolare permesso. Palermo Trovato morto col cranio fracassato Omicidio a Palermo. Il cadavere di un uomo con il cranio fracassato e diverse ferite da arma da taglio sul corpo è stato rinvenuto nella zona di Acqua dei Corsari, in periferia. I Carabinieri sono stati avvisati da una telefonata. Si potrebbe trattare di uno psicoabile sparito pochi giorni fa. L'omicidio sarebbe avvenuto nelle ultime 24 ore. Indagano i Carabinieri. Lecce Accoltella il rivale Poi ha un malore Prima accoltella il rivale poi, resosi conto del gesto, finisce in ospedale assieme al ferito perché colto da infarto. E accaduto a Palmariggi, Comune salentino. Protagonisti il titolare di un bar e un suo cliente in cura per problemi psichici. I due si sono incrociati in strada e hanno cominciato a litigare. All improvviso, De Pascalis ha afferrato un coltello e ha ferito con due fendenti il rivale. A dare l allarme alcuni residenti che hanno visto i due uomini, uno riverso per terra sanguinante, l altro dolorante sul marciapiedi. Quando sul posto sono arrivati i sanitari del 118, hanno diagnosticato all aggressore un infarto in atto e lo hanno ricoverato. Niscemi Muos, tensione fuori al cantiere Ieri è riesplosa la tensione tra attivisti No Muos e forze dell'ordine, a Niscemi. Nonostante la sospensione i lavori sono ripresi. I manifestanti hanno impedito il transito degli automezzi sdraiandosi a terra e occupando la carreggiata. La polizia li ha sollevati di peso e c'è stato qualche tafferuglio, ma non si registrano feriti.

10 10 Società Nonostante il forte calo dei consumi, in Italia gli acquisti in rete raddoppiano di anno in anno fino ai 13 milioni del 2012 Boom di shopping online Aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sempre a portata di click: un giro d affari che vale 12,8 miliardi. Risparmio di tempo, non dover portare pesi, niente stress da parcheggio e nessun vincolo di orario, piacciono per questo di Carola Parisi Hai bisogno di un divano? Su internet c è qualcuno che un divano vuole vederlo. Basta mettersi in contatto ed il gioco è fatto. Questo fanno molti siti di commercio- scambio online. La crisi del resto cambia anche il modo di arredare casa. "La disponibilità economica cala e sul web crescono le occasioni per mettere in contatto chi vende e chi compra" dice Daniele Contini, amministratore delegato di subito.it, uno dei principali siti di annunci di compravendita parte del gruppo norvegese Schibsted Media Group che, in Italia, conta 5,1 milioni di utenti unici al mese. "L'usato è diventato un'occasione da non perdere con risparmi che arrivano fino al 60% - prosegue Contini - e chi compra è sempre più disposto a spostarsi per poter spendere meno". La recessione ha ridotto ai minimi le capacità di spesa degli italiani, che per l'arredamento sborsano meno di mille euro l'anno. Di più: uno su due cerca occasioni sui siti di annunci di compravendita, con una propensione all'acquisto - rileva una ricerca di subito.it condotta in occasione del Salone del Mobile - in aumento del 44% nel 2013 rispetto al Il design e gli oggetti lussuosi di arredo, Cerchi una maglietta? Un paio di scarpe? Un divano? Un armadio? Una bicicletta? Un libro raro? Basta accedere alla rete per soddisfare ogni desiderio. Pur essendo ancora lontana dal colmare lo storico gap digitale che la allontana da altri paesi ben più avanzati, l Italia cavalca l onda della crescita sul fronte del commercio elettronico (e-commerce) incalzata da una tendenza che sembra essere mondiale. Infatti, sempre più persone acquistano online: sono già 13 milioni gli italiani che scelgono di rivolgersi alla rete per fare shopping. E non più solo per acquistare oggetti costosi, introvabili o il mercato dell usato. A convincere gli internauti ad acquistare via web, infatti, ci sono anche i beni di largo consumo, addirittura la spesa del supermercato, per un giro d affari che interessa 14 milioni di persone. Boom di vendite. Nonostante un calo generalizzato dei consumi tradizionali, le vendite realizzate attraverso il canale digitale continuano ad aumentare, di anno in anno, a doppia cifra (+32,1% nel 2011 e +25,5% nel 2012), raggiungendo un volume di affari pari a 12,8 miliardi di euro. A evidenziarlo è stato l istituto di ricerca Eurispes, attraverso il suo Rapporto Italia, giunto nel 2013 alla 25a edizione. Nelle sezioni dedicate a e-commerce e contenuti digitali, le stime riferite al Belpaese vengono innanzitutto inquadrate nel contesto globale, che vede gli Stati Uniti protagonisti incontrastati, come singolo paese, con 297 miliardi di dollari. I paesi europei, a livello aggregato, arrivano a quota 307 miliardi di dollari, con ricavi che sono aumentati del 22% nel 2012, grazie al contributo significativo dell Est (Polonia e Repubblica Ceca in testa), e con il 70% del mercato occupato da Regno Unito, la Francia e la Germania. Alla fine del 2012 ci dice ancora il rapporto Eurispes sono più di 2 miliardi le persone collegate alla Rete in tutto il mondo (il 78% della popolazione statunitense e il 64,5% di quella europea) e si prevede che entro il 2013 il giro di affari complessivo del settore e-commerce business to consumer supererà il trilione di euro. Malgrado la crisi abbia frenato, soprattutto nei paesi più sviluppati, tanto la produzione quanto l offerta in quasi tutti i settori economici, ovunque si segnalano indicatori di crescita, con riferimento al commercio elettronico. L americana Amazon risulta la piattaforma leader nelle vendite online, con un giro d affari pari a 60 miliardi di dollari, seguita dalla cinese Alibaba (40 miliardi di dollari di fatturato). Non a caso la Cina rappresenta uno dei mercati più dinamici in ambito digitale, con 550 milioni di utenti collegati (40% della popolazione) e 220 milioni di acquirenti online. L Italia resta indietro. Il report Eurispes non dimentica, a questo punto, di sottolineare, accanto ai successi, anche il ritardo tricolore nello sviluppo del settore e-commerce: nel 2011 solo il 38,5% degli utenti italiani aveva effettuato acquisti online, contro l 82,5% del Regno Unito e il 74,6% della Germania (anche se la spesa media italiana è più elevata, giungendo a quota dollari); soltanto il 29% delle aziende ha dichiarato poi di possedere e utilizzare un canale elettronico (il 58% sfrutta il Web, il 13% un negozio virtuale, il 12% i social network e il 9% il GLI ITALIANI SBORSANO MENO DI MILLE EURO L ANNO PER IL MOBILIO, COLPA DELLA CRISI Anche la casa si arreda con l aiuto di internet non sono più a portata di tasca. Oggi, infatti, il 69% degli intervistati dichiara di spendere meno di mille euro l'anno per l'arredamento (era il 25% nel 2012) con un impatto in costante calo sul budget famigliare. Per il 19,5% è inferiore al 15% del bilancio complessivo, mentre per un altro 67% non supera il 30%. Ecco quindi il boom delle ricerche di sconti in rete: dalle occasioni per il nuovo presenti su siti. Di certo la crisi ha rimesso in discussione i sogni degli italiani, molto più realisti. A cominciare dalle donne, che hanno messo da parte il desiderio della cabina armadio preferendo un comodo divano. In comune con gli uomini c'è il desiderio di un grande tavolo per il soggiorno a dimostrazione che - dovendo gestire budget ridotti - le spese maggiori sono destinate alle stanze conviviali: bagno, camera da letto e stanza dei bambini raccolgono insieme solo il 16% del budget. C.P. ALCUNI UTILI CONSIGLI Informarsi sul venditore, prima di acquistare online. Leggere con attenzione le condizioni di vendita e le caratteristiche di prodotto. Leggere bene le caratteristiche del prodotto e in caso di dubbio, chiedere maggiori informazioni. Acquistare su siti protetti: controllare che ci sia il lucchetto Prestare attenzione ai dati richiesti: mai condividere Pin e Password Assicurate i vostri acquisti, scegliendo sempre una spedizione tracciabile cellulare). Stime in negativo confermate di recente anche da GlobalWebIndex con l edizione 2013 la prima del suo State of global e-commerce, che ha inteso esplorare quale sia l impatto della Rete sullo scenario dei consumi online e offline. I promotori del report collocano l Italia all ultimo posto in Europa e tra gli ultimi al mondo, per quanto riguarda l e-commerce, puntando il dito contro la scarsa maturità del nostro mercato online, dovuta alla bassa qualità delle connessioni, a una tendenziale mancanza di fiducia nelle transazioni online e ad un inadeguato sistema di spedizioni. Cosa piace. Quello che piace agli italiani degli acquisti online è il risparmio di tempo, il non dover portare pesi, il non dover fare fatica con il parcheggio e il non dover sottostare ai vincoli d orario dei negozi (40%). Anche il risparmio è una componente fondamentale (37%), così come la possibilità di avere una maggiore scelta e assortimento di prodotti (32%). A frenarli, invece, è il disagio della smaterializzazione : l 82%, soprattutto quando si parla di acquistare alimenti, vuole ancora toccare con mano i prodotti per essere certo della loro qualità. Inoltre, per fare la spesa online bisogna sapere in anticipo cosa serve comprare (70%), mentre percorrere le corsie del supermercato è più facile perchè si può prendere quello che si ha sott occhio, o farsi ispirare da cibi che non erano nella lista. Non ultimo, il dover pagare un sovrapprezzo per farsi consegnare la spesa a casa (67%). Riguardo al futuro, chi già acquista su Internet ha le idee ben chiare: per il 60% degli intervistati conclude l indagine ci sarà un boom di acquisti online nei prossimi 10 anni: una persona su due crede che si acquisteranno sul web sempre più categorie di prodotti, mentre il 10% è convinto che si arriverà a fare tutta la spesa direttamente online. Tipologie di acquisti. Quali sono le tipologie di piattaforme utilizzate dagli italiani per lo shopping online? Il 58% del campione ContactLab ha acquistato almeno una volta da una biglietteria online, il 52% da siti dedicati a vendite private, il 40% da siti per la vendita tra privati (annunci e aste) e il 30% da siti di gruppi d acquisto (attraverso coupon). I biglietti rappresentano il bene maggiormente acquistato online (37% relativo a trasporti e 19% a eventi), seguiti da libri, cd, quotidiani e riviste (44%), abbigliamento (33%), prodotti tecnologici ed elettrodomestici (24%), viaggi e vacanze (23%). Sistemi di pagamento. Per quanto riguarda i sistemi di pagamento utilizzati in occasione dell ultimo acquisto fatto in rete, al primo posto troviamo PayPal (36,6%), seguito dalla carta prepagata (24,4%), quindi dalla carta di credito (19,2%) e dal bonifico (3,7%). La maggioranza (poco meno del 90%) delle transazioni online è realizzata attraverso un PC tradizionale. Sorprende, tuttavia, l aumento a tripla cifra (stimato in 165 punti percentuali) nel numero di acquisti da smartphone e tablet, che rappresentano oltre il 10% del totale transazioni online (contro il 4% di un anno fa).

11 11 Società Se il paese è ancora sulla via della digitalizzazione, gli italiani ne hanno già recepito gli aspetti negativi Droghe 2.0 Social network e company sono le nuove manie soprattutto dei giovani under 35 di Francesca Ceccarelli ancora arranca nel processo di digitalizzazione rispetto il resto L Italia dell Europa, eppure la realtà dimostra il contrario, soprattutto se si parla di giovani. Tra probabili accessi gratuiti a internet e ipotesi di banda larga su buona parte del territorio, l'istat rivela che meno di due italiani su tre hanno un computer e poco più della metà dispone di un accesso al web, per circa 15 milioni di adolescenti e giovani fino a 35 anni la tecnologia è invece il pane quotidiano. Un dato che indica 7 milioni di persone per le quali internet è diventata un ossessione come dimostra l indagine condotta da ISPO per l'osservatorio Salute AstraZeneca, un giovane fra i 16 e i 35 anni su due soffre di quella che gli psichiatri hanno ribattezzato la «sindrome del follower». La «malattia» sviluppa una dipendenza dalla rete e dalle tecnologie davvero forte: secondo i dati raccolti, il 47 per cento dei giovani non riesce a fare a meno di internet, uno su tre si sentirebbe perso senza smartphone e uno su cinque passa ore e ore su Twitter o Facebook. Addirittura tra i più giovani sono un milione e duecentomila i dipendenti dal web, 850mila i malati di smartphone e 600mila forzati da social network. Shopping compulsivo e dipendenza dai videogiochi o dal sesso sono già il passato: i disagi si vivono nella dimensione virtuale alla ricerca dei consensi che la realtà spesso nega. Stando a Claudio Mencacci, presidente della Società Italiana di Psichiatria: «I ragazzi sono fanatici, ormai, della comunicazione a tutti i costi: soprattutto le giovani donne amano parlare e lo fanno con tutti i mezzi possibili, compresi quelli elettronici, tanto da battere i coetanei maschi nella diffusione delle dipendenze da web, smartphone e social network. Il problema è che confondono la vita reale con quella raccontata in rete, il proprio vero sé con il profilo su Facebook».Il bisogno di apparire e raccontarsi agli altri sul web può rendere incapaci di connettersi a se stessi, di guardarsi dentro prosegue Mencacci. Per questo è importante che i ragazzi capiscano di non essere solo un profilo su un social network: non bisogna limitarsi a interagire con gli altri solo attraverso la tecnologia ma riscoprire il piacere degli incontri in carne e ossa, non si deve misurare il proprio successo con il numero di follower e amici su Twitter o Facebook». Dipendenze che vengono acutizzate da un generale senso di insoddisfazione, ansia e frustrazione tipico di questa generazione. L incubo del posto di lavoro, i continui stimoli della LA SOCIETÀ CAMBIA: MODERNE FORME DI ASSUEFAZIONE SI SVILUPPANO ALL ORIZZONTE Una popolazione dipendente, aiutiamoci Non più solo sostanze stupefacenti o alcool: da oggi il male risiede anche nei tablet e pc Non più solo cocaina, eroina o superalcolici tra i nomi da annoverare quando si parla di dipendenze. Quando ci si riferisce alla società attuale ci sono nuove mali da denunciare: gioco d azzardo e social network. Vere e proprie patologie dovute al policonsumo non solo di sostanze stupefacenti ma anche dei nuovi stimoli esterni come il mare magnum di internet e i miraggi del gioco d azzardo, vera piaga sociale. In questo contesto evidenzia Augusto Consoli, direttore del Dipartimento di Patologia delle Dipendenze C. Olivenstein di Torino - pur nella diversità delle informazioni e dei profili statistici forniti dai maggiori istituti di ricerca e di raccolta dei dati, spiccano i consumi problematici di oppiacei, di alcolici e di psicostimolanti, in particolare il tabacco e la cocaina, oltre al forte incremento del Gioco d Azzardo Patologico. Rispetto al consumo di oppiacei è da segnalare la riduzione dell assunzione di eroina per via iniettiva a favore di un assunzione per via inalatoria ha aggiunto - Di particolare importanza è, inoltre, il fenomeno spesso sottovalutato, se non ignorato, del consumo di psicofarmaci prescritti e non prescritti. A dare una risposta a tale problematiche in Italia ci sono i SerT (o SerD), i Servizi pubblici per le dipendenze, nei quali operano oltre professionisti con varie specializzazioni. La continuità assistenziale è garantita per mezzo di una rete realizzata con altre strutture sia del SSN, sia con gli Enti Locali, le Comunità Terapeutiche, la Scuola, la Prefettura e il Volontariato. I 550 SerD presenti sul territorio ha affermato Alfio Lucchini, presidente nazionale FeDerSerD (Federazione Italiana degli Operatori dei Dipartimenti e dei Servizi delle Dipendenze)- Lavorano in modo multidisciplinare con compiti di prevenzione, accoglienza, diagnosi e cura, coordinati a livello di rete territoriale dai Dipartimenti delle Dipendenze. I flussi reali di pazienti annui nei Servizi sono quasi di unità, con un incremento di nuove patologie, come quelle comportamentali. Attività efficaci evidenziate anche dai recenti dati dell associazione di categoria che mostrano come l 89% dei pazienti afferma di essere entrato in contatto facilmente con i servizi del proprio territorio e l 80% si dice soddisfatto del percorso di cura che sta seguendo al loro interno. Un approccio vincente che è il risultato di anni di professionalità, prospettive e competenze differenti. Secondo i dati FeDerSerD, nel 2010 le cure erogate hanno prodotto almeno 34 milioni di giorni liberi da droga e un miliardo e 700 milioni di euro sottratti alla criminalità organizzata. Un tema cruciale è, in effetti, quello dei costi del sistema di cura ha aggiunto Lucchini -. Possiamo dire di avere un incidenza pari allo 0,7% del Fondo Sanitario Nazionale e allo 0,06% del PIL, contro costi sociali legati alle droghe pari al 2% del PIL. E in queste cifre non è compreso il Gioco d Azzardo Patologico. A fronte di un investimento di poco più di un miliardo di euro, il sistema di intervento si valuta porti ad un risparmio superiore ai 6 miliardi, in termini di mancato acquisto di droghe e reddito di lavoro acquisito. Le buone cure portano quindi a 6 euro di beneficio per ogni euro investito. La società, prima ancora delle Istituzioni, deve cogliere da tutto questo la rilevanza dei Servizi, la necessità di potenziarli e specializzarli sempre più, di considerarli una grande risorsa non solo per la cura delle persone, ma anche per la difesa della legalità nel nostro Paese. Morgan società esterna, sempre proiettata al futuro all ennesima potenza, rendono lo schermo del pc un alcova allettante per gli italiani in balìa della crisi non solo economica ma anche etica e sociale. Un allarme che riguarda comunque tutto il mondo: ad esempio nel Regno Unito i bambini vengono portati dallo psicologo per forme di dipendenza dai tablet e dagli smartphone. A lanciare l allarme la stampa britannica che descrive il caso emblematico di una bambina di 4 anni finita in terapia per aver sviluppato un comportamento compulsivo rispetto al suo ipad. La piccola, del sud-est dell'inghilterra, trascorreva diverse ore al giorno giocando con un tablet e quando i genitori cercavano di toglierlo dalle sue mani lei diventava ''triste e intrattabile''. I genitori si sono quindi rivolti a uno specialista. ''La madre mi ha telefonato e mi ha descritto i sintomi - ha spiegato Richard Graham, uno dei maggiori esperti britannici di dipendenza dalle tecnologie - I bambini gia' a quella eta' sono in grado di sviluppare forme di dipendenza che ricordano quelle degli alcolisti e degli eroinomani. E i casi continuano ad aumentare''. Per curare questo tipo di patologie Graham ha creato in una clinica di Londra uno speciale programma di 'disintossicazione' per bambini e ragazzi 'malati' di tecnologia. Tutti avvisati. I nuovi spauracchi da combattere non sono più fantasie o fatti di carne ed ossa, ma byte sull orlo di una crisi di nervi.

12 12

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Solo le montagne non s incontrano mai

Solo le montagne non s incontrano mai Laura Boldrini Solo le montagne non s incontrano mai Storia di Murayo e dei suoi due padri Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06364-7 Prima edizione: marzo

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD SCHEDA Roma, 27 febbraio 2008 N 3 E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD Analisi critica, sintetica e graffiante dei dodici punti del programma del Partito Democratico Punto 3 CITTADINI E IMPRESE PIÙ

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE Livorno, 3 dicembre 2011 Signor Ministro della Difesa, Ammiraglio Giampaolo

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

LA NORMATIVA ITALIANA PER L EDILIZIA SOCIALE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi

LA NORMATIVA ITALIANA PER L EDILIZIA SOCIALE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi LA NORMATIVA ITALIANA PER L EDILIZIA SOCIALE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi Protocollo di intervista semi- strutturata Dati intervista Intervista n. 2 Data intervista: 16 maggio

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE

AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE FEBBRAIO 2014 ANNO III N. 7 SCUOLA PRIMARIA STATALE DI GRANTORTO AUTORI: ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE Questo numero parla di un argomento un po scottante : IL BULLISMO! I PROTAGONISTI LA VITTIMA Nel mese

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO

QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO Domenica 9 dicembre 2012 QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO 1 GIOVANNI 5:4 Tutto quello che è nato da Dio vince il mondo, e questa è la vittoria che ha vinto il mondo, la nostra fede. Giovanni sta

Dettagli

La Costituzione Italiana per i ragazzi

La Costituzione Italiana per i ragazzi The International Association of Lions Clubs Distretto 108 Ib2 La Costituzione Italiana per i ragazzi www.accademiasantagiulia.it Cari ragazzi, vi domanderete chi sono i Lions e perché distribuiscono opuscoli

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

Copyright 2010 Tiziana Cazziero

Copyright 2010 Tiziana Cazziero Voltare Pagina Copyright 2010 Tiziana Cazziero Tiziana Cazziero VOLTARE PAGINA Romanzo Al mio compagno, la persona che mi sopporta nei miei momenti bui. PRIMA PARTE Buongiorno mamma. Buongiorno a te

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle di Vincenzo Emanuele Che la Sicilia non fosse più l Eden del consenso berlusconiano lo si era capito già alcuni

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

UN SORRISO PER GUARIRE

UN SORRISO PER GUARIRE UN SORRISO PER GUARIRE Mi chiamo Giulia, ho 24 anni e questa è la mia storia. Fino ai 14 anni la mia vita è stata serena, sono sempre stata una bambina vivace, piena di vita, tutti mi definivano un vulcano

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli

CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli Già si erano visti alcuni segnali preoccupanti prima di Pasqua, con la Borsa di Milano tornata

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci MILENA IN STUDIO Per far ripartire la cantieristica da Agosto è stato tolta la tassa di possesso sulle barche fino a 14 metri e dimezzata quella fino a 20, proposta

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Di: Francesco Zanardi

Di: Francesco Zanardi Il poligono e la strada. Di: Francesco Zanardi Scena 1: un giorno del 2002. Incontro un collega nel piazzale della Questura (uno di quelli che non porta mai il colpo camerato) e mi dice: Sai quell esercizio

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2014 sulla

Dettagli

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00 Il Mattinale Roma, mercoledì 27 novembre 2013 27/11 ore 18.00 a cura del Gruppo Forza Italia-Pdl alla Camera Speciale Manifestazione Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Mentre

Dettagli

Sicurezza e cittadinanza

Sicurezza e cittadinanza Sicurezza e cittadinanza (pp. 529 568 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale La criminalità oltre l emotività Negli ultimi tre anni la criminalità in

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE Di Alberto Nerazzini MILENA GABANELLI IN STUDIO Di solito quando si è in difficoltà è sempre propositivo andare a vedere come sono organizzati gli altri, non necessariamente

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State 1 Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State La New York Health Care Proxy Law vi permette di nominare una persona di fiducia, ad

Dettagli

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni 1) Emergenza rifugiati dalla Libia. Ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni di Matteo Colombo http://www.campusmultimedia.net/2013/03/27/emergenza-rifugiati-dalla-libia-ecco-cosa-non-hafunzionato-in-questi-due-anni/

Dettagli

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI Il mio programma elettorale è frutto della voce delle persone che ho incontrato lungo il mio cammino e che sto incontrando nel corso della mia campagna elettorale SANITA Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli