'\ UNIONE SINDACALE TERRITORIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "'\ UNIONE SINDACALE TERRITORIALE"

Transcript

1 ~ CISI j '\ UNIONE SINDACALE TERRITORIALE " " a cura dell'ufficio Informazione Via Trento, 42 - Foggia TeL 0881, Fax 0881,

2 Corriere della S~ra Lunedì 27 Ottobre 2014 L'intervista' Chi è Annamaria Furlan, 56 anni, genovese. dal!o scorso 8 ottobre è segretario generale della Cis! dopo raddio di Raffaele Bo!"anni Le critiche dellacisl sulle misure «Mano allo sciopero» R~MA Segretario Annamaria Furlan, oggiil governo vi ri,çeve 1Ìulla legge di Stabilità. C'è qualcoifféhe lira.l condivide della manovra? «La conferma degli 80 euro, ma anche/operazione sull'irap, anche se l'avrei legata agli investimenti in ricerca, innovazione, occupazione. Va.nnO bene anche le minori tasse per le imove. asslidzioni a tempo indeterminato». Cosa non le piace? <<Il prelievo fiscale sul TIr. Va solo a beneficio dell'erario e rischia di ammazzare la previdenza integrativa, e noi abbiamo spiegato ai giovani che 'senza sarebbero stati anziani poveri. Solo se la tassazione è zero il lavoratore può scegliere». Le pensioni non vengono toccate. (<Ma non ci sono le risorse per mettere :fin:e al blocco della rlvalutazione che dura da 16 anni. Più del 50% delle pensioni sono sotto imille euro al mese e gli 80 euro per loro non ci sono». Bloccato ancbe il Pubblico bnpiego. «Sono sei anni che tre milioni di lavoratori non vedono rinnovato il loro contratto, vero che tra loro c'è chi prende 80 euro, ma intanto la busta-paga ha perso tra i e i 4 m.i)a euro». 12 miliardi per gli anunortizzatori sociali? ~<Quando ci è stato presentato il Jobs act abbiamo pensato che l'estensione delle tutele fosse una cosa positiva. Ma le risorse stanziate sono lontane dal necessario.. ~ono s~ll.? ~unc~>. I 500 Ìnilioni per le famiglie indigenti sono diventati un bonus bebè. l ' «Nulla di nuovo anche qua. Ok il sostegnè alle mamme ma la politica deila farniglià è un'altra cosa. Ho peraltro un dubbio: che i tagli alle Re: gioni e agli enti locali si traduca in più -tasse e meno servizi. La corruzione ci costa 70 mil.jardi, l'evasione 150. Sarebbe stato innovativo irigaggiare una vera battaglia contro tutto questo».. Intanto si è tagliato ai patronati, «Sì 150 milioni per 70 patronati di cui solo tre sono egil, Cisl e Uil. Ed è stata dimezzata rall~ quota per il Fondo. Significa tagliare nuj5liala di posti di lavoro e un servizio gratuito. E chiaro che quelli più piccoli chiuderanno. Perciò quan~ do Renzi dice che non ci si vuole alleare con l ''poteri forti", sappia che farà felici molti consulenti del lavoro, avvocati e conunercialistd>. Sta criticando anche lei la spending review? «Quella che vedo è sui distacchi sindacali e i patronati. li resto sono annunci. E aggiungo che anche le coperture della manovra non sono chiare. Cruarezza che manca pure sill Jobs acd>. In che senso? «Non abbiamo capito se il contratto a tutele crescenti assorbe le forme di precariato attuali». Renzi non l'ha chiarito nel primo incontro? <<No in quella sede il presidente ci disse che il ministro del Lavoro avrebbe attivato i tavoli di approfondimento. Stiamo aspettando. Se però le risorse in Finanziaria sono quelle...». Cbe dite sull'articolo,8? «il reintegro contro i licenziamenti discriminatori e disciplinari anche per noi non si tocca. Per i neoassunti siamo disponibili a discutere che per 3-4 anni non scatti l'articolo 18 se si assorbono nel contratto a tutele crescenti le folme di precariato. Ma il governo scopra le carte».. Dove? Già nella legge delega o le basta che, decreti attuativi siano più clùari? «La delega è una delega. Bisogna avere chiarezza nei decreti attuativi». Cbe pensa della piazza della Cgli? ~<Una grande manifestazione con tante adesioni. L'altro sabato noi abbiamo scelto una mobilitazione diversa per dire la nostra. Su alcune questioni la pensiamo allo stesso modo...». Non sullo sciopero generale. «Neanche siill'occupazione delle fabbriche della Fiorn. Servono occupati non occupazioni». Antonella iliaccaro l RIPRODUZIONE RISERVATA l,

3 --;--:r.;;'. ::;~?--- ", ~', la GAZZETlADELMUZOGIORNO LE ELEZIONI SONO FINITE BISOGNA PENSARE AL FUTURO di FILIPPO SANTIGLIANO \, a presenza contempo ranea oggi a Foggia del sottosegretario ai Trasporti, Del Basso, e dell'assessore regionale ai trasporti, Giannini, rappresenta una grande occasione per «chiarire» alcune vertenze che riguardano la mobilità e le infrastrutture a sostegno dello scambio di persone e merci in provincia di Foggia, La presentazione di un «pro memoria}) anche per la negoziaziane dei fondi comunitari , a cura del Partto de, mocratico, rappresenta un se gnale di svolta dopo mesidi campagna elettorale. E' il momento di guardare anche al futuro, di programjj1are, insomma di fare politica perché i partiti - compreso le civiche a tutti i livelli in questi ultimi mesi non harmo fatto altro che occuparsi di elezioni (comunali e provinciali) e eli postazioni. E' arrivato il momento di fare altro, I temi in discussione quando si parla di mobilità di «area vasta» non sono nuovi, Per il semplice motivo che non sono stati risolti. A cominciare dalla vergognosa vicenda dell'aeroporto Gino Lisa per proseguire con le minacce di «by pass» della stazione di Fog gia quando sarà completata l'alta capacità (al sud non c'è alta velocità) Puglia-Campania-Ro ma, Poi c'è il resto: trenotram, la Foggia-Potenza, la viabilità provinciale. Se non altro si comincia a discutere. Era ora.

4 la GAZZE1lADELMUZoGIORNO Lunedì 27 ottobre " ~'-~",. [m".- w~n MENTRE LA REGIONE AVEVA CHIESTO UN MESE FA ANCHE CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER I TITOLARI 01 AZIENDE CHE HANNO PERSO IL RACCOLTO: PROTESTA LONIGRO «Hanno dimenticato gli agricoltori» II decreto del governo sui danni dell'alluvione non prevede per loro alcun Peschici Proseguono le prese di posizione di amministratori ed esponenti polìticisulla dichiarazione dello «stato di eccezionale avversità atmosferica per ì comuni del Gargano alluvionati ai primi di settembre», firmata dal ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina. Per il consigliere regionale Pino Lonigro «ql,lesto decreto ha dichiarato solo l'eccezionalità degli eventi ~calami- tosi peri danni causati allestrut ~ ture aziendali e solo nei territori.. -'espressamente indicati. Perché invece non ha previsto la con cessione delle provvidepze perle aziende agricole dell'intera Capitanata, che hanno subito danni. di entità superiore al 30% della produzione, dovuti sempre alle avverse condizioni metereologi~ che?il decreto}) lamenta Lonigro ({si è limitato a dichiarare lo stato dì calamità per i danni alle strutture aziendali nei territori dei comuni di Apricena, Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Lesina, Manfredonia, Mattinata, Monte Sant'Angelo, Peschici, Poggio Imperiale, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in La~ mis, San Nicandro Garganico, San Severo, Vico del Gargano e Vieste. Ma la Regione Puglia, con delibénc del 9 settembre, ha dichiaralo lo stato dì crisi per l'agricqltura nell'intera provincia di F:oggia e ha chiesto al ministero l'emanazione del decreto di calanì~~ per l'evento eccezionale, ric~edendo contributi in conto capl'fzl).e per gli agricoltori interessatf;:'vari all'80% del ~an no accertato;\~ltre _ a prestiti di ammortame~to '::i- qùinquennale, alla proroga\ delle.operazioni di credito agrario e ad agevolazioni previdenziali». Successivamente la Regione - ricorda ancora Lonigro -con una delibera del 29 settembre «ha ri~ chiesto in aggiunta al riconoscimento del carattere di eccezionali tà degli eventi calamitosi per le strutture aziendali, anche la concessione delle provvidenze alle aziende agricole dell'intera Capitanata con danni di entità non inferiore al 30% della produzione, come accertato dall'ufficio provinciale dell'agricoltura. In vece, purtroppo tutto ciò non si è verificato, tanto che molti agricoltori di tutta la Capitanata che per le piogge "di quei giorni hanno visto andare perdute le col~ tivazioni orticole, di uva, pomo-\ dori, olive sono stati dimenticati'\\ insieme agli operatori dell'acquacoltura e della pesca, Con questo decreto, tante aspettative sono andate in fumo purtroppm), PESCHICI l'assessore regionale Nardoni sul luogo del disastro

5 .. ~. la GAZlE1TA.DfLMEZZOGlORNO Le.Q&;; 4&! ii tih ;! (H ' PERRI~INANZIARE LA REGIONE. UNICA IN ITALIA A ESSERSI ATTIVATA SU QUESTO FRONTE l!f fi,; rrm LE PERPLESSITÀ DEL MOVIMENTO CINQUE STElLE Appello al premier: «Occorrono altri «Insufficienti i lo milioni fondi contro il dissesto idrogeologico)} stanziati, e troppi 5~ giorni E SeI se la prende col ministro dell'agricoltura sui dati dei contributi per questo prowedlmento» ~'-~~..,... PESCHICI. Sei deputati di Sei gli ono Annalisa Pannarale, Arcangelo Sannicandro, Nicola Fra toianni, Franco Bordo, Adriano Zaccagnini e Donatella Duranti - chiedono chiarimenti al premier Matteo Re~i sui fondi stanziati per l'alluvione sul Gargano, ritenendo insufficienti i 10 milioni e mezzo in arrivo. Nell'interrogazione viene ricordato come «a settembre tul intenso fenomeno al luvionale ha colpito il Gargano, in un territorìo caratterizzato da un complesso sistema idrografico e idrogeologico, con 35 comuni ari schio frane e alluvioni, compromesso da un modello di urbanizzazione che ha prodotto danni in calcolabili, deviando e impedendo il corso naturale delle acque», I deputati SeI ricordano ché la Cot direttifoggianjl h~.q1jantificato in 60 miliqni J,daW1i-subiti dal solo settore agricolo; e che la Regione Puglia «è l'unica in Italia ad aver speso interamente i fondi a dispo~ sizione per il contrasto al dissesto idrogeologico e la messa in sicu ~ rezza del territorio». A fronte di questa situazione emergenziale, SeI lamenta ui ritardi del Governo nel mettere in atto azioni di manutenzione del territorio, tutela delle popolazioni locali e delle attività produttive»; e polemizza col ministro dell'agricoltura che {(ha dichiarato che 38, " mila aziende del foggiano hanno già ric~to gli antiòipi della do 'manda unica Pac per74 milioni di euro: misura che non r1~arda affatto la sòla provincia {fi Foggia, ma la complessità delìè\aziende agricole italiane}}. I depu~4~sel rimarcano negativamenfè... anche che {(la legge di stabilità non ha incluso il territorio del Gargano nella lista relativa al differimento dei termini del versamento dei tributi statali per comuni alluvionatin. Quanto ai 10 milioni e mezzo stanziati dal Governo sono giudicati {(insufficienti a contribuire in modo incisivo a ùscire dall'emergenza e ad attuare un serio programma di messa in sicu rezza-del territorio», Da qui la richiesta a Renzi di (<predisporre un piano pluriennale dì messa in sicurezza del territorio nazionale, con fondi adeguati per il contrasto al dissesto idrogeologico)}; e di urifmanziare i fondi a disposizione della Regione Puglia per far fronte al dissesto idrogeologico». PESCHICi Subito dopo l'eccezi,\nale ondata \ di malte~po partirono' anche le richieste delle imprese agricole I$: PESCHICI, E il decreto del Governo che ha stanziato 10 milioni e mezzo per i danni causati dall'alluvione dei primi di settembre su alcune zone del Gargano non piace nemmeno al Movimento 5 Stelle, pur riconoscendo che si tratta comunque di un primo passo. il 27 set~ tembre una delegazione del movimento si recò nei paesi più colpiti «con l'obiettivo di preparare un atto parlamentare che impegnasse il Governo a sostenere adeguatamente le popolazioni colpite da una simile disgrazia» si legge in una nota a firma di Luigi Di Maio, Daniela Donna, Giuseppe Brescia, Giuseppe D'Ambrosia e IsabellaAdinolfi. «In quella giornata decidemmo di scrivere questa mozione insieme ai cittadini colpiti, raccogliendo le istanze di imprenditori, agricoltori, sindaci: era fondamentale che il Parlamento ponesse quanto prima all'ordine del giorno la questione Gargano}), Se pure una delle mozioni dei 5 Stelle, quella presentata dalla senatrice Daniela Donno {(è stata approvata in quasi tutti i suoi impegnh), resta però «il rammarico per la bocciatura da parte della maggioranza del nostro impegno perun decreto-legge "alluvioni" che aiu tasse tutte le zone d'italia colpite da disastri come il vostro, in quanto nessuno deve rimanere indietro» (Quando il 27 settembre siamo stati nelle vostra terra}) scrivono dal movimento ai cittadini garganici «alcuni ci hanno chiesto quale fosse l'utilità di un atto di impegno al Governo come quello della mozione. E' legittimo esprimere GARGANO le strade dopo l'alluvione dubbi su questi atti, ma non va assolutamente sottovalutata la forza dei cittadini che li sostengono. Siamo consapevoli che la cifra stanziata di 10 milioni e mezzo è insufficiente, e ben 50 giorni per dichiarare lo stato d'emergenza sono un ulteriore schiaffo: ma questo è solo il primo atto di una azione di pressione che continueremo ad esercitare)} la promessa dei «grillini» che nel ri cordare «d'aver proposto atti concreti» assicurano «(che continueremo a farlo nei prossimi mesi per restituire serenità alle popolazioi?-i delle zone colpite», " I

6 l:~ SABATO 25 OTTOBRE 2014 Il caso,, TI primo cittadino va in escé;uldescenza in consiglio comunale /' e al microfono accusal'arti,colista che gli aveva fatto delle domande. Intinùdazi.oni anéhe da una persona presente all'assemblea /. ella IL CONFLITTO D'INTERESSI DELLASSESSORE CALABRESE E LE DICHIARAZIONI DI LAPOLLO SU PRESSIONI RICEVUTE PER CEDERE AD ASSUNZIONI CLIENTELARI? IL SINDACO PERDE LE STAFFE TI direttore di Terre di Capitanata ha raccontato di averi ricevuto pressioni per le assunzioni r; autore delle intimidazioni al giornalista è. stato identificato'. dai vigili mbani Michelarigelo Rubino, marito dell'assessore Calabrese, presidente diicarv

7 SABATO 25 OTTOBRE 2014 ~ FRANçESCO BELLIZZI ' L'aggiudicazione di tre bandì' pergliasilinido-da396mila -al bino, marito di Gar/a~~,/ahrese, titolare dell'asse$sorato alla Pubblica istruzione autore dell'ciffidamento stesso. ) Le dichiarazioni del direttore del consorzio cooperativo cerignolano 'Ierra di Capitana- ' ta, Miche/eLapollo, relativea pressioni ricevute da consi~ glieridimaggioranzaeoppo~ sizione per assunzioni dien~ L'assessorainfuga Carla Calabrese, responsabile.della Pubblica istruzione, ieri mattina in consiglio sedeva accanto al sindaco. Quando lascia l'aula per una pausa proviamo a chiederle la propria versione sulle gare per la gestione degli orari po meridiani di due nidi. Raggiunta nei 'corridoi del primo piano di Palazzo di Città, chiediamo a Calabrese dt\e minuti <;lei suo tempo per rispondere alla domande. La risposta è stato un silenzio accompagnato dall' accele- telaridafarenell'organicodei razione deli'andatura. ~as~ bidelli per il servizio -da 594 sessore muove l'indice della milaeuro-diassistenzaausi~ mano sinistra facendo il' geliananellescuolematemeco- sto del "no" e si infila nella munali affidatogli a sçttem~ porta del consiglid!\'comuna~ bre. le. "Ma... assessore;,çidlauna Ilconsigliocomunalediieri-,:.. JÌsposta". Nulla da fare, e iniziatocqnlasolidarietàder- mentre il cronista lientrato -- -TaulaaGiuseppeMainieroe con lei in aula, le chiede di l'assessore Sergio Lombardi nuovo tin'interlocuzione, protagonìstidìmacabriavvi- Calabrese continua a non simortuarifinti-sarebbesta- voltarsi, guadagna veloceta l'occasione adatta per rice- mente il proprio posto ac~ vere risposte dall'ammini- cantoalprimocittadinoetorstrazione su questi due punti naatrafficareconilsuosmar~ affrontatidal'attaccosulnu- tphone.. mero di ieri. Ma questo non è Un secondo tentativo lo fac~ ciamo circa mezzora dopo quando l'assessore esce di E..'a:sse:sso_ nuovodalconsigliocomunale e attraversa il corridoio dirigendosi verso le scale del~ C~_semdà "amgad~ti l'uscita del palazzo. ''lulsessore, risponda soltanto ad una " do_~d d UQO~a domanda sugli affidamenti fattiadlcaro",la reazione èla stessa. di prima, la componentedigiuntaprocedeilsuo stato possibile. Ecco perchè. slalom tra i presenti nell' atrio e imbocca la scalinata. Si lascia scappare soltanto un' esclamazione: "informa~ tevi", "Il pr~sidente del consorzio al quale il suo assesso~ rata ha aggiudicato i tre ban~ di è o non è suo mmito? Lei è stata fino al3! di luglio la sua direttrice, oppure no?'~. NesslUlarispostaèarrivataa:que~ sti semplici quesiti.' Lo scontro con ilsindaco Tomiamo sconcertati in aula eriprendiamo posto al tavolo della stampa. Mentre l'assise procede con i suoi lavori per l'approvaziorie del primo ac~ capo SlÙ piano delle alienalioni, Francò Landella si avvicina agli scranni dei suoi consiglieri di maggioranza. È un buoni,llomento per avvicinarsi ~ chiedere, in quali~ tà di sit).daco, quale sia la sua posizione sulla vicenda di Calabreseesulledichiarazio~!li di Michele Lapollo. Lanrlellarisponde secco: "Visto il -m'odo in cui l'attaccami tratta, visti i titoli sulla presunta poca fiducia che questura e prefetturaavrebbero'versodi me, io non parlo con questa testata. Non le rispondo non per motivi personali ma in quanto giornalista di quel giornale". "Ma sindaco, lei deve dare delle risposte. C'è unas'sessoreinevidenteconflitto d'interessi ed un presi~ dentedicooperativechedice pubblicamente di aver ricevuto richieste di assunzioni da parte di consiglieri comu~ na1i", "Le ripeto, io non ri- Dd_"o~to ~LrumdeiR"" ~,,!~!I;\!", <l'o a:mse di~ ii", sponda a l'attacco. Lo scriva seè onesto". Mentresì consumalo scambio, intorno ci sonovari consiglieri dimaggio M ranza. Insistiamo, torniamo a chiedere al primo cittadino rima~, sto seduto di "dare conto déll'operato della l'ropri. amministrazione. "Adesso mi state importunando, vi chi~dò~ lasciarmi in pace ll I toni/si accendono da en~ trambe\le parti e lasciamo Landellà';'çon un'affermazione: "Sat'~no cinque anni dì sindacatui!i molto lunghi". E non potrebbe essere altrimenti, visto che, da una parte c'è un giornhle che.!ì,crive e pone domande e dali' 'lltra, un amministrfltore pubblico che non sèinb'rarispondere, Ma a Landella quest'lùtima affenjlazione non piace. "E' una minaccia? Mi state minacciando'?", esclama quando ormai il giornalista è tor- ~, nato al suo posto. Cerca di farsi strada tra i consiglieri e' ripete: "E' una minaccia?!aliora sporgerò denuncia!", La minaccia al giornalista Proprio mentre il sindaco finiva di pronunciare queste parole, dallo spazio riservato al pubblico, aniva una voce minacçiosa. È di un individuo. (suc'cessivamente iden- deìlll?_:s oo ~~$'~ _ir~~~' ~'(f~~jlx>~ tificato dalla polizia munici-. pale e indicato da alcuni pre~ senti colne persona molto vicina alandella) che assiste al Consiglio comunale accanto' ailapoliziamunicipale.ciav~. vici.niamopercapirecosavogljae l'uomo continua, esptimendosiindialetfofoggiimo. Ecco la tradtfiioìle: "Devi lasciare stare il sindaco, hai ca~ pito?sennò... ". 'ISennòcosa? Scusi,leichi èl Ache titolo di-

8 ~"._~_., ce queste cose?", LariSPQSta_f1";~::f:Ssibile {lssistere a Cd'PlPor U'gestodelloschiaffo,segu,itÙ"" tamenti del genere dà/parte da altre parole di minaccia. della stampa, Un giornru~$.~a Nel frattempo i quattro vigili di un giornale che da teì'np'ò -urbani ci invitano a lasciar diffamarne e lamiafamfglia, perdere e ad allontanarci. presente qui adesso ha avuto proprio quando sembr~va) toni minacciosi verso di me e fosse finito tutto, si sente la ha minacciato il pubblico. voce squillante del primq cit- Per questo motivo lo denun~ tadino alzarsi dal punto del- cerò", Sono queste, pressapl' aula in cui era seduto prima. poco, le parole dette Eia Fran "Il giornalista minaccia il co Landella, davanti ano pubblicar', ripete due volte sconcerto generale. "taula è mentre si dirige al suo posto Olma(1n subbuglio, i consineibanchidellagìunta.ilpre- glieri di opposizione Di Giosidente del consiglio, Luigi ia, Rizzi e Cusmru chiedono MirandainvitaLandellaari- una sospensione che non petere ai microfono quanto viene concessa. ''''E' necessa~ dettopermetterloagliattl rio procedere con l'assem '/In un momento tanto deli-.ble~1 bisogna votare il bilancato della nostra città, non è ~'"tio~ dice Bruno Longo:. TI "chiarimento" li confronto tra l'attacco e il sindaco si sposta dopo circa mezzora nella sua stanza. Al c'olloquio partecipano due giomalisti del quotidiano, dueaddettistampadelprim9 cittadino e alcuni consiglieri comunali che si sono presta~ ti nel ruolo eh mediatori trale partì, Mimmo Verilee inpar~ ticolar modo Lucio Ventura. Nonc'èIIariaMari,altraconsigliera éhe ha cercato di riportare il sindaco a toni menoestremì. iandelia chiàrisce il perché del suo ostruzionismo. Non gli piace illl; ornale pe,eh énel recente passatq ha scritto cose che lui ritiene false e lesive dellasuapersonaedisuamoglie-dipendentecomw1alee attualmente componente della segreteria generale-.~, discussione si sposta sulla1inea editoriale de l'attacco, ritenuta non in buona fede e spinta da u,.pa accanimento chemetterel;jbearepentagiio."\ t_d~~ iim~d_ _Uasua~. lafamigliastes$adelsindaco. I.:episodio ac~.aduto poco prima,ilsuoin~$rventoalmi:" crofona per accusare il giornalista di aver minacciato lui e il pubblico, passano lentamente in setondo piano. "Raccogliete e.diffondete infonnazioni su di me e mia moglie; Anche io potrei aequisire infonnazioni su di te, non ci metterei molto - e ancora -, li direttore Piero Pa~ dello lo conosco da tempo, nei.momenti djfficili io e la mia famiglia lo abbiamo aiutato".{il direttore di questa testata commenta sarcastico: "Ecco un altro benetattore,.. "). rincontro si è concluso sostanzialmente con un muro contro muro: Ida una parte la stampa che scrive e vuole risposte, dall'altra, un sindaco che rivendica il diritto di scegliere a chi parlare e a chi no, fino ad additare pubblicamente ì giornalisti. Lumca cosa certa di tutta questa paradossale e surreale vicenda è che l'amministrazione 'continua a non da~ re risposte. Le parole del presidente del consorzio Terre di Capitanata, Lapollo, e il contutto d'interessi dell' assessore Calabrese restano questioniinevase.

9 ----- rattacco REA.ZIONI i Di Giuseppe difendecalab IL SEGRETARIO CITTADING, DI NCD DEFINISCE LE NOTIZIE SULL.:ASSESSORE ALLISTRUZIONE "ILLAZIONI PRIVE DI FONDAMENTO", MA NELLA MAGGIORANZA IN CONSIGLiO COMUNALE I DISTINGUO NON MANCANO ~~-o.:;----:;:.~.,... "In merito alle notizie riportate dalla Vostra testata con grande evidenza nel numero di oggi, si precisa quanto segue: l'assessore Carla Calabrese è una persona che si è sempre distinta nel suo percorso umano e professionale per capacità, professionalitàe trasparenza, esta ottemperando al suo mandato con grande responsabilità e serietà.' Ha sempre avuto e continuerà ad avere la piena fiducia del nostro partito, e notizie e illazioni prive di fondamento non cambieranno la considerazione nostra, dei colleghi dell'amministrazione comunale e della comunità, nei suoi confronti. Distinti saluti". ~,~ "_ Con questostringatq comu-...,- dìsçuss1diìe. È però un dato nicato stampa l'onorevole pi fatt.9 the il vincitore delle Franco':~Di Giuseppe del garebari'd.iteinpienoagosto ;-NudVo'Centrodestra Foggia. per l'este~sione della fascia sì schiera con l'assessore co - oraria al pomeriggio dei nidi munale alla Pubblica.~stru- 4' comunali1'0mmy Onofri e zione.davverotroppostrin- Arpi,sìastatosuomaritoMigato, dato'cheviene-affron- _chelangelo~jlubino con il tato non uno solo degli consorzio Ièà[9\ - aspetti non chiari deua vi- È anche un datb "di fatto che,cenda che la vede protago- Ca1abrese ha;màhtenuto la nista. carica di direttrice del con La professionalità dì Carla sorzio fino al 3.1 luglio e che i. Calabrese non è di' certo in bandi sono stati pubblicati intorno allametàdiagosto e che quindi, ha mantenuto su di sé il doppio ruolo di professionista privata e di amministratore pubblico durante,il periòdo di redazione dei capitolati dei suddetti bandi. E ancora. È un dato dùatto che l'unico concorrente di Icaro è stata la cooperativà Alice Nel Paese delle Meraviglie di cui è presidente il fratello di Michelangelo Rubino,Carlo. Sono questi i punti su cui è necessaria una risposta da parte dell'assessore, dell'amministrazione comuna1e e del sindaco. L~pinionegeneralesulc<?nfll,to d'interessi di Calabrese,' tra i consiglieri di maggioranza, è-molto prudente. Ilaria Mari, consigliera, del Nuovo centrodestra preferiscé non esprimersi. «Sono uri'insegnante, preferisco non entrare nel dibattito perché una mia posizione pro o contro Calabrese po 'trebbe essere letta in modo strumentale", "Non c'è nulla di illegale'in quello che è accaduto, altro discorso è l'opportunità di certi comportamenti. Ma moralità e opportunità sono questioni soggettive", dice Joseph Splendido, capogruppo di DestinAzione Comune-Landella Sindaco. Carla Calabrese è una persona che si è sempredistintal1el - suo percorso umano e professionale per capacità AncheAlfonso Fiore (N~d) è certo: "E' tutto legale, cosa c'è di male se il marito dell'assessore ottiene dei lavori. dal comune?". Il suo collega di lista, Salvatore De Martino è sbrigativo. "Mi riservo di studiare meglio la questione, quindi non.esprimo un giudizio". Insomma, almeno in consiglio comunale, l'onorevole Di Giuseppe è un po' più solo del previsto.

10 LA NOTIZ~_,. "'ii~1!~~;..-~, Rappresel)1a!ljfdéigoverniregionali dipuglia e Molise si sono incl'mttatiierimilttina: situazione in alto mare Tantepàrolema pochi fatti perla Termoli-Lesina ncora un nulla -di fatto Aper" quanto riguarda il raddoppio della ferrovia che congiunge il centro'di Lesina a Termoli. Se ne parla ormai da troppo tempo per pensare che verrà trovata una soluzionev,eloèe per portare a.termine i lavori di cui si discute.da adni. A! meeting ~enutosi a Campobasso hanno preso parte ij presidente del ConsIglio regionale del Mq!!se~Vincenzo Niro, il collega della Puglia, Onofdo Intron,a, li assessori regionali ai trasporti Pierpaolo Nagni e Giovanni Giannini, il-- sindaco di Termoli, Angelo.Sbrocca, l'assessore del CÒmune di Campomarino, Vincenzo Norante. E' stato "un incontro col fine di àffrontare le difficoltà alla realizzazione del raddoppio ferroviario tra Termoli e Lesina e il conseguente potenziamento della linea dorsale fanno sapere da zi, ~ e~erso ta, entro. un incontro tra i vertici istituzionali del Molise, della Puglia e dell'abruzzo, con Rete Ferroviaria Italiana e il Cipe per superare le proble-, maticheche ancora ostacolano la realizzazione della di ieri parlano presidenti dei consigli regionali, Introrta e Niro, che spiegano: "Puglia a Molise lavorano insieme, Lù;ùna logica da macrore-, gione, per il raggiungimen 'to di obiettivi importad.ti, come questa infrastruttura strategica,che consente di avvicinare il Mezzogiorno al centro dell'europa stiamo facendo squadra per liberar~ il Sud 4all'isolamen,:.. to, assolvendo così alla responsabilità di garantire trasporti moderni, rapidied efficienti alle comunità,del Mezzogiorno. ai cittadini e ai passeggeri. Il ràddoppio dei 31 km di binari tra Termoli e Lesina garantirà un sgj.?,s~bije - inqep:l~j1~o dei ;~:'~g1s~~i.t.g~~~8~f;f~a,;~t~: ',',~ :_~_9'nsi4.ereyole -:-:;ì;:i~;~zion~,..,_::,;;:dei'.t~ìilpi :dl'pe,rcorre-?-za.-, <~~-gn::.tr~ gu~r9"(;. ~;~ri:ip:~~;si~~.9b /, ":lé;:ospettando'eva1.o.rjz'z!,ah' ' do le vocazioni dei territori interessati". Tradotto: ci vorrà del tempo, quanto non lo sappiamo, ma ce ne vorrà tanto. Ma questo i cittadini già lo sapevano, e da parecchio.

11 L...I 4--1I.;;;P.;;;RI=M.;;:,.O.;;:,..;;;'p.;;;IA~, ;;;.N.;..;O~ IA ;;;;:;;;;:;GA~d.;;;;O':;;;;Ob~~'20;.;.;1~_EL_MF...,n_O_GI_ORN---,O L~ggè di stabilità, Renzi affronta Ue e sindacati Oggi la l,ettera. «In Europa per me è una battaglia tutte le volte}) $ La risposta del governo italiano all'unione europea è pronta. Sarà inviata oggi e, così come promesso, sarà resa pubblica. Saranno forniti tutti i chiarimenti chiesti da Bruxelles alla luce della legge di stabilità,,:lf.iené spiegato, e saranno messi nero su bianco i motivi per cui il governo ritiene di poter rallentare il percorso verso il raggiungimento degli obiettivi di bilan cio di medio termìne. "In Europa - pun tualizza intanto il presidente del Consiglio Renzi - permeè una battaglia tutte le volte, ma non perchè mi metto a litigare sullo zero virgola. Nessuno in Europa è cosi stupido da impiccare 'Ull paese ad una virgola". L 1talia si appellerà dunque alla difficile congiuntura economica, che - è il ragio namento congiunto di Palazzo Chigi e del Tesoro - rappresenta una circostanza eco cezionale e che ìnsieme all'impegno sill fronte delle riforme strutturale dà ragione della deviazione temporanea dalla correzione strutturale annuale di 0,5 punti di Pil. Nella lettera messa a punto dal ministro dell'economia Pier Carlo Padoan, che in questi giorni ha avuto continui contatti telefonici con il premier Matteo Ren zi, si evidenzierà come Roma si muova all'interno delle regole previste dall'ue, contando che d'altro canto viene rispettato anche il parametro del 3%. Si sottolineerà poi, con determinazione" anche l'implementazione appunto delle riforme strut PADDAN Ministro dell'economia turali e si indicherà ilpercorso per attuare l'intesa profllatesi durante il negoziato. Non sembra probabile però che nella lettera il governo entri nei dettagli dell'accordo, che prevedono una correzione dello 0,3 % e che sararmo messi a fuoco nei pros simi giorni. Una volta chiusa la partita oltralpe, si tratterà poi di tradurre l'intesa nella Legge di Stabilità, La riserva, come è noto, c'è ed è di di circa 3,4 miliardi, sufficiente a coprire l'ulteriore correzione di 0,2% chiesta da Bruxelles. Per finalizzare però le risorse previste nel ddl a questo obiettivo sarà necessario viene evidenziato - una norma ad hoc via emendamento. Parametri europei a parte, nei prossimi giorni inizierà l'iter parlamentare della Legge di Stabilità targata Renzi. TI primo ostacolo sarà rappresentato dal vaglio della Camera sull'omogeneità delle misure. "Non è un'operazione elettorale dice però il premier - ma di giustizia sociale". Fatto sta, è probabile che vi siano alcuni stralei, che dovrebbero riguardare soprattutto le voci sul fronte della spesa. Dopodichè, mentre andranno in scena le audizioni davanti le commissioni Bilancio di Montecitorio e Palazzo Madama, governo e Parlamento inizieranno a dare forma alle proposte di modifica. Oggi l'esecutivo incontrerà i sindacati e in effetti proprio il capitolo ammortizzatori sociali è uno di quelli sui quali molti deputati, ìn particolare della mìnoranza Pd, puntano i ri flettori chiedendo risorse aggiuntive. Modifiche poi potrebbero arrivare sul fronte dei fondi pensioni mentre nonostante il pressìng è difficile - spiegano fonti par lamentari che Palazzo Chigi dia l'assenso alla revisione della tassazione del Tfr. In fine c'è il nodo Regioni: i 4 miliardi di tagli sono certi e i governatori - sempre se condo quanto viene riferito - sarebbero pronti a farsi carico di una sforbiciata di circa 3 miliardi. La trattativa reale dunque ruoterebbe ìntorno a un miliardo: risorse che potrebbero arrivare facendo leva sui cosiddetti costi standard per beni e servizi.

12 CORRIERE DELLA SERA j, Le mosse per dividere la Cgil e mettere la sinistra all' angolo -1'...--::7 DA UNO DEI NOSTRI INVIATI FIRENZE Che fosse cos~ Matteo Renzi lo ha: sempre saputo: «Ho voluto la bicicletta e adesso devo pedalare». Che avrebbe incontrato asta,coli nei «conservatorismi trasversali di tutti i tipb, anche: «C'è chi ha paura di mollare il potere che ha da più di venfannì e "Senza esclusione di Sono i burocr:ati, crazia dei ceti dominanti», quei «mandarini» che adesso nei ministeri si vedono arrivare gli uomini della nuova squadra del premier a gestire direttamente le pratiche più scottanti, sulla scia di dò che succede negji Usa con lo stalf del presidente, e non hanno più quella libertà "incondizionata di cui godevano prima. E non c'è un uomo solo al comando, anche se, come sostiene Renzi, a un certo punto, «è giusto che la squadra mandi avanti il proprio 1làder a tagliare il traguardo». Ci sono le ministre e i minlstrì giovani (anche quelli assenti alia Leopolda per cause di forza maggiore, come l'alluvione di Genova, cioè Andrea Or- lando) elle sono determinati Perciò; per dirla con le'paro- odo ha tratto fidea che il pre- Aperture.quanto il premier. E i meno ledi unrenziano dai mom spic- mier abbia scientemente spingiovani lo sono forse anche di ci, <<DÌena come un fabbro con- to Susanna Camnsso all'inse-.,dalpalco più: basti pensare che il discor- tro la vecchia guardia e la mi- guimento del leader della Fiom romanodeua so più applaudito di ieri (a pa'r- noranza alla Bindi e Fassina». n per consentire a Landini di Cgil, nel,giorno te, ovviamente, quello di Ren- SliCCO del suo ragionamento portare avanti il suo vero pradi protesta zi) è stato l'interveuto di Giulìa- infatti è questo: <<Non andran- getto, ossia quello di lanciare contro i! no Poletti. no da nessuna parte». Con un'opa sulìa Cgll. Già, perché governo, ha Però ci sono anche degli «av- sommo dispiacere di chi vor- infatti, oimai tra Renzi e Caparlato anche versati» che non sembrano far rebbe yolentieri fare a meno di musso sembra quasi una que- Carla Cantone, paura premiei. Anzi gli fanno loro. Basta sentire che cosa di- stione petsbnale. segretaria della, gioco. Sono i rappresentanti I due $i stanno antipatici. SpiCgi~ Il della minoranza interna che Mentre nelle realtà territoriali sindacato dei sabato hanno sfilato a Roma. I rapporti gli uomini di Renzi éoliaborapensionati: «È Ecco, loro, per Rènzi non rap- Sul i Jiritorio renziani no con la Cgil, o, meglio, con lo sbagliato presentano un problema. Prie si çato collaborano ti). La govemattice del Friulì- Spi (il sindacàto dei pensiona~ arrivare allo ma perché <<11on avere nemici a sciopero sinistra» o, quanto, menq--- J'fì,,(trci n premier e Venezia Giulia Debora Serracgenerale» «concorrenti», rihn.è.mai'stato Camusso non c'è feeling chiaro sta scrivendo la riforma il suo assillo. Setòndo, perché sanitaria della Regione insie- CI AI discorso di il premier non Cr~de che Mau- me alio Spì. E con lo Spi colla- Renzialla rizio Landini formerà con que- ce Beppe Fioroni, che fa capoli- bora in Piemonte Sergio Leopolda, ieri sfarea un nuovo J?"Iffito. E noo no anche lui alla Leopolda: Chìamparino, a Firenze il sinhanno assistito solo perché Renzi, nonostante «Penso che Matteo abbiàvera- daco Dario Nardella, in Lorol portavoce dì sia lontano anni luce' dal leader mente cambiato verso al parti~ bardia Lorenzo Guerini. Cantone e di della Fioro, lo considera «una" tq e quindi a questo punto i vari E non doveva essere' un caso Landini della persona seria». E quindi gli Fassìna & company dovrebbe- se ieri, nel giorq.o dell'interven- Fìom crede quando dice, quasi infa- ro andarsene con la Cgli, scin- to finale di Renzi, alia Leopolstidito, che a lui «interessa la- dersi invece di restare qui con da, in avanscoperta c'erano i vorare nel sindacato» e non no:l». portavoce di Landiill, Giorgia «occuparsi di politiaa». Ma Ma il sogno di Fioroni non si. Fattìnnanzi, e della leader dello perché ritiene che coid.-4nque avvererà. Anzi chi ha studiato Spi, Carla Cantone, Lorenzo non imbarcherebbe' quella, bene le mosse di Renzi nei con- Rossi Doria. compagnia. fronti della Cgli in questo peri- > RIPRQPUZK)NE RISERVATA

13 Lavoro, sul Jobs act il «contropiano» Cgil Non solo articolo 18: divisi anche su mansioni e forme contrattuali D'accordo sul disboscamento delle 46 forme contrattuali, lontani sulla riforma delle tutele previste dallo Statuto dei lavoratori: il Jobs act di Matleo Renzi e il piano straordinario per l'occupazione immaginato dalla Cgli, che punta a tassare la «grandi ricchezze» presentano qualche affmità ma differenze sostanziali su capitoli chiave come quello dell'articolo 18. Ecco i punti principali a confronto. Art.lS SI', Art.lS NO-Stan do al Jobs act del governo, appro:vato dal Senato e ora all'esa me della Camera, per i nuovi assunti si sancisce l'eliminazione del reintegro per i licenziamenti economici, sostituito dal solo indennizzo. Salvo, come ribadito più volte, la reintegra per i licenziamenti discriminatori mentre per quelli disciplinari si demanda ai decreti delegati La Cgil è contraria: "Mandare tutti in serie B non è estendere i diritti", protesta da mesi il sindacato che appunto vuole.ampliare invece le "tutele universali a tuttì".. DAI CO.CO.PRO AI VOUCHER, TROPPE FORME CONTRATTUALI - Questo è un punto sul quale in realtà concordano governo e sin dacati Almeno in teoria. La scelta dell'esecutivo è per un "drastico" riordino delle tipologie con trattuali, con l'abolizione delle forme "più per meabili agli abusi e più precarizzanti". il fine è defmire un Testo organico semplificato dei con tratti e rapporti di lavoro. La egil punta a un contratto a tempo indeterminato e sicuro, cancellando le forme contrattuali precarie che si sono moltiplicate fmo a 46 forme di assunzione. CAMBIARE MANSIONl SI PUO' MA SALA RIO NON SI TOCCA - il Jobs act prevede la possibilità di cambiare le mansioni del lavoratore in caso di riorganizzazione, ristrutturazione o conversione aziendale su "parametri oggettivi", per "la tutela del posto di lavoro, della pro fessionalità e delle condizioni di vita" ma anche "economiche", con limiti alla modifica dell'inquadramento. E quindi al demansionamento. Una possibilità che non piace al sindacato di Susanna Camusso e neanche al le minoranze Pd, che puntano a cambiare questo capitolo durante l'esame a Montecitorio. AMMORTIZZATORI, SI CAMBIA - La egli punta ad ammortizzatori universali, il piano del governo ha un'ambizione simile. La ctifferenza, sostengono uniti anche in questo caso minoranze Pd e sindacato, è la quantità di risorse messe a di sposizione. Per cambiare marcia davvero ser vono - vanno ripetendo da mesi - non bastano i fondi stanziati dall'esecutivo. Stando a quanto annunciato infatti le risorse dovrebbero essere circa 1,5 miliardi ma il timore è che si tratti in gran parte dei fondi della Cig in deroga "riciclati".

14 la GAZZf.TlADfLMFZZQGlORNO cc lunedì 27 ottobre 2014 GINO LISA DOPO LA PROTESTA A BARI "1_r",-,t"'M,,*,nU"TI1ffi'Im',=<m,pmiM"';5m~%:,,--;' FAST CONFSAl «Prendiamo atto dell'impegno della commissione Trasporti del consiglio regionale, ma ora bisogna accelerare» «La Regione convochi subito il tavolo tecnico col ministero» Il declassamento dell'aeroporto al centro della vertenza trasporti ~.--,~ Passare dalla protesta alla soluzione, I problemi dell'aeroporto civile Gino Lisa ma in generale della mobilità e della infrastrutturazione della Capitanata restano al vertice dell'agenda anche in prospettiva della discussione e negoziazione dei finznziamenti assicurati dall'unione Europea per il periodo Di questa esigenza si fa portavoce la Fast ConfsaI di Puglia e Basilicata che, recentemente, ha celebrato il congresso collegandolo ad un convegno sulla strategicità della tratta ferrovi~ria Foggia~Potenza. La Fast -Con-.. fsal riprende la protesta tenuta a Bari q1j.alçhe-,gigrno fa erimarca che <da Fast Confsal di Puglia e Basilicata l'unica or~ ganizzazione sindacale, facente parte anche del Comitato Vola Gino Lisa presente alla manifestazione di mercoledì 22 ottobre a Barh). «La segreteria regionale Fast-Confsal aveva già organizzato lo scorso aprile e lo scorso 26 settembre due importanti convegni sulla questìone mobilità in Capitanata, affrontando anche il nodo spinoso dell'aeroporto foggiano. In entrambi i casi, tra gli intervenuti, anche il sindaco di Foggia Franco Landella che, proprio nel mese di settembre, aveva avanzato la proposta di convocare dei tavolì settoriali sulla faccenda)), ricorda il segretario interregionale Vincenzo Cataneo che aggiunge: «Non tutte le organizzazioni sindacali, quindi, hanno snobbato l'evento. Anzi, la Fast ha preso atto anche dell'impegno del Presidente della Commissione Trasporti della Regione Puglia, Filippo Caracciolo, che si è fatto carico FOGGIA La sede della Provincia di indire un tavolo tecnico con il Ministro dei Trasporti e Infrastrutture.» «Tuttavia non siamo soddisfatti. commenta ancora Vincenzo Cataneo -e non lo saremo finché l'infrastruttura non sarà attiva. Le chiacchiere non servono. Finora la Regione PugUa è stata latìtante ai tavoli e, senza infrastrutture per incrementare davvero la mobilità, il turismo e gli spostamentì di uomini e merci tra Puglia, Ba- silicata e Molise, la Capitanata non potrà mai decollare». «Prossimo impegno della Fast l'organizzazione di un nuovo convegno sulla mobilità della Capitanata e sull'aeroporto, nel mese di novembre, che vedrà la partecipazione anche del Comitato Vola Gino Lisa'e della Camera di Commercio, a cui saranno invitati anche i neoeletti rappresentanti della Provincia di Foggia», sottolineano infine dalla Fast Canfsal. FOGGIA l'aeroporto Gino lisa E oggi confronto col governo Il sottosegretariùai traspojji Del Basso alla Provincia per la questione mobilità \ E della questione trasporti si discute. proprio oggi a Palazzo Dogana ad Jniziativa di Pd. Due obiettivi strategici per la provincia di Foggia - il Treno-Tram e la logistica integrata - da perseguire mettendo a maggiore e miglìore frutto i fondi residui della programmazione e quelli del settennato di spesa che si sta avviando. E~ questa la proposta avanzata da 1\rea Rìformista' agli attori istituzionali ed economici della Capitanata con l'iniziativa 'Moby - I grandi "ì òbiettivi su trasporti e logistica su cui la provincia di Foggia può concentrare fondi VE, nazionali e regionali '. All'evento - in programma oggi a partire dalle 10.00, presso la Sala del Tribunale della Dogana di Palazzo Dogana (piazza XX Settembre) - parteciperanno: il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Umberto Dal Basso De Caro, l'assessore regionale alle Infrçtstrutture e la Mobilità Gianni Gianniìli, l'europarlamentare Massimo Paolucci, il presidente della Commissione Politiche UE della Camera Michele Bordo e la vìcepresidente della Commissione parlamentare d'inchiesta della Camera sulla contraffazione Colomba Mongiello. I loro interventi saranno preceduti dai salutì del presidente della Provincia Francesco Miglio e dall'introduzione dal responsabile del settore Aree Industriali della segreteria regionale PD Gianluca Ruotolo.

15 la GAlà IlA DE(MrZZl)GIORNO lunedì 27 ottobre 2014 INTIMIDAZIONI IL SOnOSEGRETARIO SCALFAROnO ="'l1wiz}eimi"ffff.fl1'ik1wmin~4'",,~=,=~,,_p.~cl'k'~* PARTITO DEMOCRATICO Presa di posizione anche dell'on. Colomba Mongiello e dei Giovani democratici. Silenzio delle segreterie provinciali e cittadina PROVINCIA Il neo consigliere Casarella (FI): «In questa battaglia contro l'illegalità dobbiamo essere uniti oltre l'appartenenza politica» Non pa~sa sotto silenzio fatto intimidatorio alrassesso~ re. al Bilancio del Comune di Foggia, Lombardi, e al consi~ gliere comunale di Fratelli d'italia, Mainiero. il StJttosegretario alle Riforme del Governo Renzi e coordinatore dell'uffi~ cio Politico del Pdpugliese Ivan Scalfarotto, ha commentato l' episodio dei finti manifesti fu nebri affissi sotto le abitazioni dell'assessore Sergio Lombardi e del consigliere comunale Giuseppe Mainiero. «Se, come tutto lascia ritenere, sì tratta di un gesto di matrice criminale volto a intimidire questi due amministratori pubblici nelle loro funzioni, siamo in presenza di un atto grave ed inaccettabile. La pressione criminale sui poteri pubblici nel Mezzogiorno d'ita lia non è purtroppo una novità e ne abbiamo avuto esempi decisamente più gravi in termini di danno per le cose e per le persone, Tuttavia questa forma inedita è ancora più inquietante, per l'assoluto senso di impunità che trasmette~~, afferma. Scalfarotto che aggiunge:" «Lo Stato deve raccpgliere questa Sono sicuro che-le forze dell'ordine, che a Foggia annoverano tante vali dissime professionalità, non risparmieranno sforzo ed impegno per individuare i respònsabili e per garantire!'incolumità delle persone minacciate e delle loro famiglie. Ho già segnalato l'accaduto al Ministero degli Interni. Nel frattempo esprimo piena solidarietà po litica e personale all'assessore Lombardi e al consigliere Mainiero.» Anche i Giovani democratici di Capitanata, «al di là del colore politico, condannano que- sto atto d'inciviltà e invitano le Istituzioni; la qasse politica, le associazioni e la cittadinanza tutta ad unirs\ in una battaglia culturale dalla\ quale possa vedere la luce una primavera foggiapa». «C'è la\ necessità che s'instauri un clifna sociale più sereno per conse~tire uno sviluppò reale della città di Foggia e dell'intera provììihla.\qualunque ragionamento sk1l~sviluppo di questo territò'no"è destinato a cadere nel vuoto se non si interviene sul freno più forte che è proprio quello dell'illegalità)}, aggiungono i Giovani Democratici. «Tutto il mondo politico della Capitanata e non solo esprima solidarietà a Sergio Lombardi e Giuseppe Mainiero per la ma- Minacce al Comune indignazione bipartisan «Inaccettabile la pressione criminale sui poteri pubblici ho segnalato questa vicenda al ministero dell'interno» FOGGIA Uno dei manifesti funebri affissi in città e acquisiti dalla Digos cabra affissione, condannando simili atteggiamenti, in attesa di fare chiarezza sui responsabili}), aggiunge il consigliere provinciale e coordinatore di Forza Italia a Cerignola, Gianvito Casarella. «Se scherzo è statò - commenta il neo-consigliere provinciale Casarella è di pessimo gusto. Se poi queste affissioni celano altro, la politica tutta, senza distinzione, si deve mobilitare in una ferma condanna rispetto a comportamenti intimidatori inaccettabili. Conosco Giuseppe dai tempi della comune militanza giovanile e sono certo che per lui questo episodio non costituirà alcun- freno nell'azione ispettiva votata alla giustizia ed il buongoverno. A lui e Lombardi vada la totale vicinanza di tutto il centrodestra cerignolano, dal momento che in diversi momenti anche qui abbiamo registrato e superato simili situazioni incresciose. Ma chi è nel giusto vada avanti senza paura}), afferma ancora Casarella. Sull'accaduto da registrare anche una dichiartazione dell'ono Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati: «Esprimo all'assessore Sergio Lombardi e al consigliere comunale Giuseppe Mainiero la mia solidarietà personale, politica e istìtuzionale.per quanto subito ad opera di ignoti personaggi, stupidament~ convinti di poter intimidire loro e l'istituzione che,rappresentano. Foggia, non da oggi, è una città in cui può diventare assai pericoloso esercitare una funzione pubblica, ancor più se di natura politica, ed è un tema di cui dobbiamo farci carico tutti per scongiurare ilrischio che l'indifferenza civica determini atti intimida~ tori più: gravi e peggiori conseguenz:e)~ I Illeggittima l'approvazione del bilancio di previsione Il consigliere Luigi Buonarota (indipendente) «La maggioranza ha approvato il bilancio di previsione annuale e pluriennale nonostante importanti rilievi di illegittimità. il documento contabile non riportava, nelle modalità previste dalla norma la copertura del disavanzo di amministrazione dell'esercizio 2013 pari a circa 41 milioni di euro.» Lo afferma il consigliere indipendente Luigi Buonarota che ago giunge: «Pur in pareggio generale il bilancio non rispettava l'obbligatorio equilibrio dì parte corrente per circa 1,5 milioni dì euro che testimonia la incapacità dell'ente di poter assicurare le ordìnarie spese di funzionamento se non con il ricorso continuo all'anticipazione di cassa ed ulteriore esborso di interessi passivi. il documento contabile approvato assolveva anche alla funzione di riequilibrio senza la presenza delle condizioni di legge con uno squilibrio di circa 15 milioni di euro cosi come riportato dai revisori dei conti. I proventi previsti dalle riscossioni dagli commercianti ambulanti per partecipazione a fiere e mercati superano il costo dei servizi di circa euro ed infine nessuna giustificazione all'aumento della mc rispetto alle precedenti imposte (IMU e TARES) di circa 20 milioni di euro a fronte delle riduzioni dei trasferimenti statali per la partecipazione al fondo di solidarietà comunale di soli 9,6 milioni di euro. E' proprio da ritenere che l'orizzonte per Foggia sarà il buio.» :;;.:---.-.~~- ~>;-

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA.

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA. DOV'ERA LA CGIL? Al quesito post ideologico che as silla il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, tentiamo di dare una risposta per i fatti e non per l'ideologia. Era il 2009 e la CGIL scriveva

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

CONDIVIDE E PARTECIPA

CONDIVIDE E PARTECIPA il 13 OTTOBRE 2007 - inform@ su: Delibera della Direzione Nazionale il S.I.A.P. privilegia il confronto interno Dal Governo Consiglio dei Ministri nr. 69 Decreto di razionalizzazione dell assetto organizzativo

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP)

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Che il sistema previdenziale italiano sia un cantiere sempre aperto testimonia la profonda discrasia

Dettagli

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione Min mi - DAI T - " C F Pro! Ingiesso del 27? renerò 0048973 I'!-'.) SSifrCd G 01 IL Ministro dell'interno Visto l'art. 7, comma 31-ter del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni,

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali I. Introduzione : una Carta essenziale per tutti i lavoratori europei II. Contesto storico : come è stata elaborata

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private

Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private Istruzione. La classifica degli atenei in base alla qualità dell'offerta formativa agli studenti Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private La qualità accademica

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la PUGLIA Direzione Generale Ufficio IX Ambito Territoriale Foggia Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Dettagli

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS Pagina 1 di 5 Home 0881.568734 redazione@teleradioerre.it CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA SANITÀ CULTURA Invia query BREAKING NEWS un corso educativo per la vignetta razzista

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

del Senato Le funzioni

del Senato Le funzioni LA FUNZIONE LEGISLATIVA IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI ORDINARIE IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI COSTITUZIONALI LA FUNZIONE DI INDIRIZZO POLITICO LA FUNZIONE DI CONTROLLO POLITICO

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale

Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale Dall italiano al linguaggio della logica proposizionale Enunciati atomici e congiunzione In questa lezione e nelle successive, vedremo come fare

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI FORUM PA 2014 Roma, 27 maggio 2014 CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI PERCHÉ UNA P.A. DI TUTTI HA BISOGNO DI TUTTI 1 - TRASPARENZA 2.0 Per render conto ai cittadini Garantire l'accessibilità totale Siamo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7 Oggetto: Aiuto di Stato N 540/2009 - Francia Proroga dell aiuto NN 155/2003 Realizzazione di un servizio sperimentale di autostrada ferroviaria e Aiuto

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

Come può un contratto aziendale migliorare la riforma del mercato del lavoro?

Come può un contratto aziendale migliorare la riforma del mercato del lavoro? Come può un contratto aziendale migliorare la riforma del mercato del lavoro? Il 22 giugno durante il Festival del lavoro nella splendida cornice del salone Vanvitelliano di Brescia, si è tenuto l'incontro

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

CONTRATTO A TERMINE. Proroga e continuazione di fatto

CONTRATTO A TERMINE. Proroga e continuazione di fatto 2_7.qxd 30/06/2010 14.34 Pagina 2 CONTRATTO A TERMINE Proroga e continuazione di fatto di Geppino Tocci - Funzionario INPS Una delle principali finalità della direttiva europea 28 giugno 1999, n. 1999/70,

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli