L' ASTROLOGIA E' LA SCIENZA DEL TEMPO, DI UN TEMPO COMPLESSO IN ACCORDO CON I RITMI PLANETARI CHE NON DIFFERISCONO, QUESTA E' LA STRAORDINARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L' ASTROLOGIA E' LA SCIENZA DEL TEMPO, DI UN TEMPO COMPLESSO IN ACCORDO CON I RITMI PLANETARI CHE NON DIFFERISCONO, QUESTA E' LA STRAORDINARIA"

Transcript

1

2 L' ASTROLOGIA E' LA SCIENZA DEL TEMPO, DI UN TEMPO COMPLESSO IN ACCORDO CON I RITMI PLANETARI CHE NON DIFFERISCONO, QUESTA E' LA STRAORDINARIA SCOPERTA, DAI RITMI DI TUTTO CIO' CHE STA SULLA TERRA, DENTRO E ATTORNO A NOI. QUESTO TEMPO COMPLESSO E' ANCHE LA PORTA CHE CI DA' LA POSSIBILITA' DI AVERE L'ESPERIENZA DI UN TEMPO ALL'INTERNO DEL QUALE TUTTE LE COSE SONO CONTENUTE.

3 PRINCIPI BASE DELL'ASTROLOGIA

4 PARACELSO scrisse: Un medico dovrebbe essere un Astrologo, conoscere il Cielo (la sfera mentale) in cui l'uomo vive con le sue stelle (idee) e le sue costellazioni. Non basta che un medico sappia giudicare l'oggi, egli dovrà anche sapere quello che avverrà domani. Il mondo è il Macrocosmo e l'uomo il Microcosmo, e gli elementi di tutto ciò che esiste nel primo esistono nel secondo. Tutte le influenze che derivano dal Sole, dai pianeti e dalle stelle, agiscono dunque invisibilmente sull'uomo. L'azione delle influenze astrali stimola gli elementi corrispondenti che sono in azione nell'uomo. Lo stesso elemento che produce Marte, Venere o Giove in cielo, esiste anche nel corpo dell'uomo; perché questo è il figlio del corpo astrale del Macrocosmo nello stesso senso in cui il corpo fisico dell'uomo è figlio della Terra. Il corpo dell'uomo è la casa del suo spirito, l'architetto che costruisce è il mondo astrale, i carpentieri sono una volta Giove, e un'altra Venere, una volta il Toro e un'altra Orione. L'uomo è un Sole e una Luna e un cielo riempito di stelle; il mondo è un uomo, e la luce del sole e le stelle sono il suo corpo. Nel mondo vi sono quattro elementi e l'uomo consiste di tutti e quattro, e quello che esiste visibilmente nell'uomo, esiste invisibilmente nell'etere che pervade il mondo. L'astrologia è un linguaggio simbolico, associativo, fatto di rapporti, relazioni di somiglianza e non quindi logico, ma analogico, un principio di corrispondenza, basato sulla risonanza. Con l'astrologia ragioniamo per corrispondenze, per polarità, un segno zodiacale non può essere pensato distaccato dal suo opposto, così anche una casa astrologica viene associata per riflesso alla sua controparte. Non ci sono segni buoni o cattivi, ci sono segni che hanno caratteristiche e funzioni diverse, ma ci sono per ogni segno delle caratteristiche inferiori e superiori, negative e positive; essendo che la nostra vita umana si regge su equilibri sottili e che danziamo per lo più tra gli estremi, il nostro punto di conquista è l'equilibrio quindi una mediazione tra le forze. All'astrologia associamo un cerchio, che usiamo per rappresentare graficamente la fascia dello zodiaco: la volta celeste, la casa delle costellazioni, in cui il sole nel suo cammino transita via via, segnando stagioni, mesi, epoche; questo cerchio è suddiviso in 12 settori di 30 l'uno, che rappresentano i segni zodiacali associati ai dodici mesi dell'anno. Al momento della nostra nascita, il Sole transita in una delle costellazioni relative al periodo in questione, per cui diciamo sono della Vergine o del Cancro, ecc, in altre parole, sono nata quando il sole transitava in quella costellazione. L'ascendente invece è legato anche all'ora e al luogo di nascita. Indica quale costellazione appare all'orizzonte al momento della propria nascita. Qui il Sole sorge e al suo segno opposto, tramonta. Il nostro segno zodiacale di nascita è dunque dove abbiamo il nostro Sole, ossia la qualità della nostra coscienza, la nostra volontà; questo è il nostro imprinting cosmico. L'astrologia è un linguaggio simbolico e l'associazione mese/essere umano ci ricorda la nostra connessione con l'universo. Le dodici costellazioni zodiacali sono le dodici porte del nostro universo, e queste dodici porte si ritrovano nel nostro corpo fisico. Sì, perché gli occhi, le orecchie, la bocca, le narici e certe aperture ancora più in basso, sono altrettante porte. E così come le porte dello zodiaco sono un punto di passaggio per le influenze cosmiche, allo stesso modo, le porte del nostro corpo permettono il passaggio di forze e di spiriti. Omraam Mikhael Aivanhov. 3

5 Fuoco, terra, aria, acqua, sono i 4 elementi base dell'astrologia. Ogni segno zodiacale è composto da uno di questi elementi, che sono i 4 temperamenti, ovvero il come, il tipo di vibrazione o di musica espressa. I 4 temperamenti si combinano con le 3 motivazioni, ovvero il fine, lo scopo, dando lungo ai 12 segni zodiacali) Cardinale impulso, direttività (legge cosmica del Potere) Fissa conservazione, stabilità (legge cosmica dell' Economia) Mutevole cambiamento, comprensione (legge cosmica dell'amore) Per ogni elemento/temperamento si sono 3 segni zodiacali: Fuoco Ariete è il fuoco esaltato, il fiammifero Leone è il fuoco vitale, il falò Sagittario è il fuoco attenuato, il carbone ardente Terra Toro è la terra grassa Vergine è la terra del raccolto Capricorno è la terra dura dell'inverno Aria Gemelli è l'aria altera Bilancia è l'aria dolce Acquario è l'aria fervente Acqua Cancro è l'acqua tranquilla, la riva dei laghi e dei mari Scorpione è l'acqua stagnante Pesci è l'acqua viva e feconda, l'acqua degli abissi Per ognuna delle motivazioni, sono previsti 4 segni zodiacali Cardinale Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno i segni cardinali sono quelli che stanno all'inizio di ogni stagione Fissa Mutevole Toro, Leone, Scorpione, Acquario i segni fissi sono quelli che stanno all'apice di ogni stagione Gemelli, Vergine, Sagittario, Pesci i segni mobili sono quelli che segnano il passaggio da una stagione all'altra, quindi sono i più disponibili al cambiamento. Ognuno di noi avrebbe almeno due indicazioni su quali regole rispettare: la prima indicata dal segno di nascita, la seconda da quello del suo ascendente, che non sempre è dello stesso elemento o motivazione del sole di nascita. Interessante è comprendere che al di là del gioco divertente per la mente, dietro queste regole si celano delle leggi, evidentemente non sociali, ma cosmiche, che riportano l'essere umano nel contesto più ampio di tutta la creazione, della quale è uno degli elementi. In astrologia non parliamo solo di segni zodiacali ma anche di pianeti: gli organi vitali, i mezzi, i motori per mettere in moto le nostre caratteristiche innate; immaginiamo che nella nostra anima è scritta una musica specifica, che deve essere suonata per manifestarsi e gli strumenti musicali sono appunto i pianeti. 4

6 Così come esiste un dentro, esiste anche un fuori ed in astrologia questo ambiente è espresso dalle case astrologiche numerate dalla 1 alla 12, che rappresentano le richieste del mondo esterno (famiglia, società, epoca storica, ecc); non sono quindi un fattore ereditario, ma ciò che troviamo fuori di noi al momento della nostra nascita. Possiamo riassumere che: i pianeti sono il cosa (le specifiche esperienze) i segni zodiacali sono il come (la qualità dell'esperienza) le case astrologiche sono il dove (i settori specifici dell'esperienza, le aree della vita dove operano segni e pianeti) Ogni segno zodiacale ha il suo opposto: è come se si vedessero allo specchio e ciò che esprime l'uno è nell'ombra segreta dell'altro. I segni tra loro sono complementari, come le case astrologiche che formano un asse sulla quale corre la loro comunicazione, hanno un argomento-base in comune ma che vivono, evidentemente, con sfumature diverse. Gli opposti possono attrarsi, ma sarà solo la qualità della loro coscienza e del loro livello di maturità spirituale che sentenzierà su come e se possono convivere così diversi, seppur complementari. Ariete Bilancia Relazione a due coppia/affari Toro Scorpione Possesso-scambio Gemelli Sagittario Pensiero-comunicazione Cancro Capricorno Individuo-collettivo Leone-Acquario Relazioni-incontri Vergine-Pesci Vita quotidiana-trascendenza L'Ariete dice: IO La Bilancia dice: TU Il Toro IO HO Lo Scorpione IO PRENDO I Gemelli SI PENSA Il Sagittario IO PENSO Il Cancro FACCIO COME FAN TUTTI Il Capricorno FACCIO COME DICO IO Il Leone STO CON TUTTI L'Acquario STO CON CHI MI E' AFFINE La Vergine PAZIENZA NEL QUOTIDIANO I Pesci MI ABBANDONO ALL'ULTRATERRENO Anche gli elementi hanno il loro complementare: Aria e Fuoco temperamento yang (attivo, maschile, estroverso) Terra e Acqua temperamento yin (ricettivo, femminile, introverso) Chi ignora l'astrologia deve essere considerato non un medico ma un idiota Ippocrate padre della medicina 5

7 CARL GUSTAVE JUNG E L'ASTROLOGIA

8 Carl Gustave Jung riconobbe il grande potenziale dell'astrologia, vista come strumento per esplorare le profondità della psiche umana, affermando che poteva apportare grande contributo alla psicologia ed ammettendo di averla utilizzata con una certa frequenza nel proprio lavoro analitico, quando nel caso di difficili diagnosi psicologiche, si avvaleva dell'oroscopo per avere un altro punto di vista da una visuale completamente diversa: Debbo dire che assai spesso ho riscontrato che i dati astrologici chiarivano certi punti che, diversamente, non sarei stato capace di comprendere. Jung considerava i segni e i pianeti astrologici come simboli di processi archetipici, che traevano origine dall'inconscio collettivo. Gli archetipi dell'inconscio collettivo erano i principi universali organizzanti che motivavano e sottostavano all'intera vita psicologica, sia individuale che collettiva, che l'astrologia utilizzava come linguaggio per capire le fondamentali spinte psicologiche degli esseri umani. L'astrologia, alla stessa stregua dell'inconscio collettivo di cui si occupa la psicologia, consiste di configurazioni simboliche: i pianeti sono gli dei, simboli della potenza dell'inconscio. Gli dei della mitologia rappresentavano le forze viventi dell'universo che davano forma a tutte le cose, un archetipo era sia soggettivo che oggettivo; si manifestava tanto nelle idee innate della coscienza umana quanto nei processi fondamentali della natura, e permeava di sé non solo l'esperienza umana ma anche i moti planetari. Questa doppia natura dell'archetipo consentiva alla carta del cielo di collegare l'intimo temperamento con gli eventi esteriori che lo riflettevano. Ci sono molti casi di sorprendenti analogie tra costellazioni astrologiche ed eventi psicologici, o tra l'oroscopo e la disposizione caratteriale scriveva Jung, concludendo che gli archetipi erano psicoidi, cioè modellavano tanto la materia quanto la mente. Una configurazione astrologica descriveva sia le tendenze innate dell'individuo che le particolari modalità di eventi esteriori di cui avrebbe probabilmente fatto esperienza. Ci si può aspettare con ragionevole certezza che una particolare e ben definita situazione psicologica sarà accompagnata da un'analoga configurazione astrologica. Jung ammetteva che la capacità unica ed ineguagliata dell'astrologia di rivelare correlazioni tra moti planetari ed esperienze umane, la rendeva anche uno strumento accurato per datare le crisi della vita: Ho osservato molti casi in cui una ben definita fase psicologica o un evento analogo sono stati accompagnati da un transito, in particolare i cattivi aspetti di Saturno ed Urano. L'osservazione di correlazioni tra fenomeni psicologici e dati astrologici contribuì alla formulazione della sua teoria della sincronicità. Egli definì la sincronicità come la simultaneità di un certo stato psichico con uno o più eventi esterni che paiono paralleli significativi della condizione momentaneamente soggettiva ; non esitando quindi a considerare seriamente i fenomeni sincronistici che si trovano alla base dell'astrologia; ritenne che l'astrologia funzionasse proprio in virtù della sincronicità, e cioè che la struttura psichica del nascituro si trovasse in significativo parallelo con le posizioni planetarie di quel momento. Nonostante Jung non abbia mai sviluppato alcuna teoria sistematica riguardo l'astrologia, sembrerebbe che la sua stessa teoria della psicologia analitica ne sia stata notevolmente influenzata. Tanti sono i parallelismi che si è quasi costretti a concludere che almeno alcuni dei suoi concetti principali siano stati presi a prestito direttamente dall'astrologia. L intuito di Jung fu di individuare il significato delle credenze antiche, su cui si fondono i principi astrologici e li utilizzò per definire un sistema di interpretazione psicologica del comportamento, in cui rappresentò la psiche umana mediante un cerchio, al centro del quale vi era il Sé, cioè l anima dell individuo. 7

9 Nella parte superiore del cerchio pose l Io rappresentato dal Sole e il nostro modo di presentarci al mondo esterno rappresentato dalla Luna. In questo schema, Venere rappresenta la parte femminile degli uomini, mentre Marte quella maschile delle donne. Infine Mercurio rappresenta la forza di comunicazione fra i diversi aspetti della psiche, mentre Giove e Saturno rappresentano il dominio esercitato dall Inconscio Personale. Nella parte inferiore del cerchio pose l Inconscio Collettivo, sviluppatosi nel tempo e comune a tutti gli individui. Alla base dell inconscio collettivo dominato da Urano, Nettuno e Plutone vi sono le radici arcaiche o passato dell umanità, nel centro i valori socio-culturali del tempo in cui l individuo vive e infine nella parte superiore vi sono i valori, le potenzialità, gli obiettivi del futuro dell umanità. Esiste un analogia fra le Funzioni di Jung e i quattro elementi presenti in astrologia: Fuoco, Terra, Aria e Acqua. Al tipo Fuoco fortemente sviluppato a livello cosciente si contrappone nell inconscio il tipo Terra e viceversa, mentre al tipo Aria fortemente sviluppato a livello cosciente si contrappone nell inconscio il tipo Acqua e viceversa. Il tutto sembra prendere spunto anche dai quattro temperamenti dell antica medicina greca: collerico, melanconico, sanguigno, flemmatico. Jung nell ipotizzare i Tipi Psicologici introdusse i concetti di Estroversione e Introversione (le Attitudini), in cui l Estroversione conduce ad un ottimistico atteggiamento di apertura verso il mondo esterno, mentre l Introversione porta l individuo a proteggersi e quindi a rinchiudersi su se stesso. Inoltre intuì, che vi sono individui in cui il loro destino è determinato in prevalenza dagli oggetti di loro interesse, mentre in altri è determinato dalla loro soggettività o interiorità. Partendo da queste idee definì quattro funzioni psichiche: Pensiero, Sentimento, Sensazione e Intuizione, di cui le prime due razionali, le restanti irrazionali. L Introverso si concentra prevalentemente sulla propria interiorità: pensa, sente, agisce in relazione a fattori soggettivi, tende ad interiorizzare la sua energia psichica (pensieri ed emozioni) e a basarsi prevalentemente sui concetti piuttosto che sull esperienza. E contemplativo e solitario, riflette prima di agire, ha una forte consapevolezza di sé e propende a difendersi dagli altri e dal mondo esterno. L Estroverso pensa, sente, agisce in relazione alla realtà oggettiva che lo circonda, orienta la sua attenzione verso il mondo esterno (fatti e persone), agisce prima di riflettere, si lascia facilmente influenzare dalle aspettative degli altri. E socievole, amichevole, ottimista, impulsivo, tende ad essere libero e aperto, ed è prevalentemente orientato all azione. Introversione e Estroversione rappresentano due normali atteggiamenti della personalità, quindi non sono da considerare qualità negative o positive, perché sono due diversi modi di porsi. Infatti ciascuno di noi li utilizza entrambi, anche se uno dei due atteggiamenti tende a prevalere sull altro. 8

10 Le funzioni sono attività psichiche stabili, il cui fine è di fornirci informazioni sulle attitudini dominanti di un individuo. Queste si differenziano solo nell importanza che viene assegnata a ciascuna funzione, e negli atteggiamenti di introversione e estroversione in cui si utilizza ciascuna funzione. L interazione delle diverse funzioni, consente di definire i comportamenti e le percezioni della realtà, il loro fine è di adattare l individuo al mondo esterno. Un tipo psicologico è caratterizzato da una funzione dominante e dalle restanti tre subordinate alla prima, mentre l estroversione e l introversione rappresentano i due poli della medesima preferenza. La funzione dominante viene usata da ciascun tipo nel suo atteggiamento preferito. Se la funzione dominante è di giudizio (Pensiero o Sentimento), la subordinata sarà una funzione percettiva (Sensazione o Intuizione) La combinazione delle attitudini con le funzioni psichiche consente di definire otto diversi tipi psicologici: Intellettuale-Estroverso, Sentimentale-Estroverso, Sensoriale-Estroverso, Intuitivo- Estroverso, Intellettuale-Introverso, Sentimentale-Introverso, Sensoriale-Introverso e Intuitivo- Introverso. Solo la funzione dominante e quella ausiliaria concorrono a formare la parte cosciente dell individuo, che determina l atteggiamento (cioè intenzione, volontà, ecc), mentre le altre due agiscono nell inconscio dell'individuo. Gli otto tipi junghiani non esistono in pratica nella forma pura, in quanto ogni persona possiede tratti individuali che dipendono dal grado di differenziazione della funzione dominante rispetto a quella ausiliaria e dal grado di rimozione delle altre due, specialmente quella di tipo opposto alla dominante. La sensazione e l intuizione sono funzioni percettive irrazionali, quindi scarsamente influenzabili dalla critica razionale. Utilizzano il giudizio senza valutare o attribuire un senso. Intuizione che consiste nel ricercare nuove potenzialità e nello scoprire nuove possibilità nelle situazioni in essere L'intuizione è la forza di questo tipo, la sua percezione si basa su concetti mentali o spirituali. Riceve la sua conoscenza non accumulando e mettendo in ordine i fatti, ma con percezioni spontanee che esplodono nella conoscenza. In astrologia la funzione intuizione è legata ai segni di fuoco Ariete, Leone e Sagittario. Le persone appartenenti ai segni di fuoco tendono ad infiammarsi facilmente, e la loro spontaneità è quasi proverbiale. L'ariete è concentrato sull'azione e lascia tutto il resto da parte, gli individui leone sono genuinamente diretti e spontanei, mentre il sagittario sperimenta il mondo attraverso percezioni visionarie. Se nel loro fervore, ignorano le limitazioni del materiale, la loro energia spirituale si disperde nel vuoto, ritrovandosi costretti nella dura realtà. Il loro impegno e la lungimiranza possono fargli perdere di vista ciò che è ovvio, così le grandi visioni restano insoddisfatte e bloccate nel mondo della mente. Sensazione - che consiste nella consapevolezza del corpo fisico e degli eventi fisici. Il tipo sensazione rappresenta uno dei due approcci irrazionali alla percezione, ciò vuol dire che questa funzione non giudica le cose. Raggiunge la comprensione usando i suoi sensi, affidandosi a quello che può vedere, sentire, toccare, gustare e annusare. Potremmo chiamarlo il tipo realistico perché si trova completamente con i piedi per terra. In astrologia la funzione sensazione è rappresentata dai segni di terra Toro, Vergine e Capricorno. Questi segni hanno a che fare con tutto ciò che è reale e concreto, afferrano le cose nel vero senso della parola. Pratica e sobria, la persona terra coglie gli stimoli dall'ambiente che la circonda e li divide in categorie. Il suo punto di forza sono il materiale ed il fisico, affidandosi ai propri sensi senza neanche chiedersi se ha senso. 9

11 Il pensiero e il sentimento rappresentano due diversi tipi di giudizi. Sono funzioni razionali, in quanto consentono di giudicare o di scegliere in accordo alla ragione. In generale nell uomo la funzione prevalente è il pensiero, mentre nella donna è il sentimento. Pensiero - che consiste nella funzione cognitiva e intellettuale. Il tipo pensiero ha una funzione pensiero predominante, percepisce il mondo che lo circonda attraverso la sua mente razionale, analizza le cose secondo le leggi della logica e le valuta usando criteri oggettivi. In astrologia questa funzione si trova nei segni d'aria Gemelli, Bilancia e Acquario. Tendono a classificare i fenomeni che li circonda, sono portati a fare e ricevere critiche, tirando le conclusioni e portando prove. Sono attratti da discussioni ragionate, non dai sentimenti, pertanto la funzione sentimento spesso resta sottosviluppata; possono trovare difficile decidere a pelle o accettare criteri soggettivi. Una funzione pensiero troppo sviluppata che ignora le altre funzioni, porta a difficoltà nel mostrare le emozioni o nel reagire emotivamente, mancanza di fantasia e sovraccarico mentale. Sentimento - che consiste nella funzione emotiva Il tipo sentimento valuta situazioni e persone usando criteri emozionali. Questo tipo è molto sensibile agli umori e al tempo. In astrologia, la funzione sentimento è rappresentata dai segni d'acqua Cancro, Scorpione o Pesci. Questi segni hanno un approccio emozionale con l'ambiente che li circonda, agiscono spesso seguendo le loro emozioni piuttosto che cercando discussioni razionali. La cosa più importante per loro è il loro benessere personale, come quello degli altri. Intuizione, compassione ed immedesimazione, sono tipici di cancro e pesci. I segni d'acqua hanno il dono di essere aperti alla dimensione dell'inconscio, i sogni e la fantasia sono significativi per questo tipo di persone, particolarmente sensibili all'aspetto istintivo e oscuro della vita. Ognuno di noi è nato in un determinato istante, in un determinato luogo...e possiede la qualità dell'anno e della stagione in cui è nato... C.G.Jung 10

12 I PIANETI

13 S O L E Rappresenta la ruota zodiacale e l'irraggiarsi delle energie creatrici in tutto l'universo. E' il primo dei grandi luminari e il principio maschile che domina l'universo, simboleggia il legame tra il mondo sensibile e la realtà intellegibile. Esalta comportamenti armonici e larghe vedute. Il sole rappresenta la vita universale e quindi la virtù prima che si manifesta. E' simbolizzato da un cerchio il cui centro è manifesto, il centro è anche il fuoco. Il cerchio suggerisce la ripetitività delle cose, infinite possibilità di percorrere il ciclo circolare che resta sempre sé stesso. E' l'intelligenza che governa e a cui sottostà ogni cosa. E' la coscienza e la sorgente integrale della vita. E' il punto di aggregazione delle personalità. Ovunque sia nello zodiaco, illumina, è il riflettore principale dentro qualsiasi oroscopo, la parte superiore della nostra coscienza. Di riflesso, essendo essenzialmente maschile, rappresenta il carattere mascolino della persona, ed anche la persona più importante nella nostra vita (l'uomo per la donna, il padre). Al negativo è egocentrismo, arroganza, ipertrofia dell'io. Naturalmente il sole è l'astro che per eccellenza dona luce, calore e vita a tutto ciò che esiste nel sistema solare, senza fare differenze per nessuno e senza chiedere nulla in cambio. E' la parte più nobile di noi. E' la volontà, intesa nel senso più alto, ed essendo il pianeta che illumina, rappresenta anche gli onori. Rappresenta l'amore, non certo l'amor profano della Venere carnale, ma quell'amor che brucia, intendendo per amor senza morte o immortale. La parola chiave è Energia. Il giorno della settimana consacrato al pianeta è la domenica. Sul piano MORALE è la più alta manifestazione dello spirito creatore. E' il fuoco che trasmuta e fa fermentare, è l'archetipo del padre. Sul piano PSICHICO-MENTALE è la parte superiore della coscienza che dirige ed esercita autorità naturale su ogni cosa. Sul piano PSICHICO-EMOTIVO è la motivazione del sentimento. Sistema ENDOCRINO corrisponde al cuore, che secondo gli ultimi studi di endocrinologia, pur non essendo una ghiandola endocrina, una certa funzione endocrina ce l'ha. Governa il cuore, le arterie e la vista. A livello minerale si materializza in ossigeno, zolfo, oro. SOLE Volontà. Coscienza che domina secondo volontà. Ha azione illuminante e riscaldante. Parte superiore della coscienza. Maschile. Caratteristica peculiare del soggetto tipo Sole è l'ostentazione, l'estroversione e l'invulnerabilità nei confronti del mondo esterno. Chi è sottoposto ad uno squilibrio del Sole ha la volontà debole, e si fa condizionare dalla volontà altrui; profonda malinconia, indifferenza, apatia, rassegnazione. 12

14 Predisposizione alle patologie: tendenza alla pletora, all'ipertensione, all'ingrossamento di organi e tessuti con disposizione alle malattie cardiovascolari in senso ipertonico. L ORO è utile nell'aritmia cardiaca, arteriosclerosi, astenia, depressione, indolenza, mancanza di fiducia in sé stessi. Il Sole governa il segno del Leone (Cuore) Intorno a anni, sempre se tutto si è svolto secondo le regole ideali, l'individuo è giunto alla maturazione di tutte le sue qualità interiori, arrivando quindi all'equilibrio, all'armonia, rappresentandola dal corretto bilanciarsi di tutte le forze archetipe precedentemente descritte, ciascuna delle quali deve agire in giusta proporzione rispetto alle altre. Apollo ha infatti le caratteristiche di tutti gli altri dei nel grado maggiore di purezza: ha la saggezza di Saturno, il coraggio e la giustizia di Giove, la forza di Marte, la temperanza di Luna, la bellezza di Venere e l'intelligenza di Mercurio. Squilibri mentali di Sole: Eccesso orgoglio Difetto pigrizia Antidoto amore 13

15 L U N A La luna è simbolo di mutevolezza e di mistero. E' il secondo dei grandi luminari, è il principio femminile che anima l'universo, simboleggia la madre. La luna rappresenta il Sole nella sua immagine riflessa. E' quindi considerata specchio divino e riflette la sua immagine sulla terra (o sul manifesto). E' simbolizzata da una porzione di cerchio il cui centro è all'esterno della figura. Le funzioni della Luna sono riflessione e sensibilità. La riflessione della nostra mente, che riflette una luce non propria. La sensibilità come ricezione sensoriale, anche l'emozione, che non è sentimento. Le capacità di riflessione e sensibilità saranno maggiori con la luna piena e minori con la luna nera. Rappresenta l'istinto, la memoria, l'immaginazione, l'emozione, la riproduzione, il sonno e i sogni; la donna per l Uomo, la madre. Al negativo: problemi col mentale, vivere male le emozioni. Le parole chiavi sono Ipersensibilità e condizionamento. Il giorno della settimana consacrato al pianeta è il lunedì. Sul piano MORALE è l'archetipo della madre. E' il fuoco che fa fermentare (luna crescente) o che blocca ogni fermento (luna calante). Sul piano PSICHICO-MENTALE è l'immaginazione, la sensibilità, la memoria e l'impressionabilità psichica e la variabilità. Sul piano PSICHICO-EMOTIVO è la permeabilità e la mutabilità o variabilità emotiva. Sistema ENDOCRINO gonadi. Governa il cervello, la psiche, lo stomaco, il duodeno e i liquidi. A livello minerale si materializza in boro, alluminio, argento. LUNA Riflessione. Principio di plasmabilità e fecondità. Ha azione generativa femminile. Rappresenta il passivo. Parte riflessa astrale. Caratteristica peculiare del soggetto lunare è l'ipersensibilità a tutto ciò che viene dall'esterno, la mutevolezza e la fragilità. Chi è sottoposto ad uno squilibrio della Luna ha rigore mentale, mentalità rigida, reprime i propri bisogni. Sequele di shock fisici, emozionali e mentali, di vecchia data o recenti. C'è tendenza all'ansia, alla paura, alla debolezza, alla chiusura, all'angoscia, all'infiammazione; predisposizione alle malattie psicosomatiche. L Argento è utile nella carenza di riflessività, amenorrea, insonnia, cefalee, umore variabile, Instabilità emotiva. Luna governa il segno del Cancro (Stomaco). 14

16 Il periodo pilotato dall'archetipo Luna comincia verso gli undici tredici anni. Nasce in questo periodo la ciclicità biologica che nell'organismo femminile è concretamente rappresentata dal ciclo mestruale che se fisiologico, ha la durata di una lunazione. In questo periodo siamo immersi nella nostra mente, che inizia a ricevere profondamente gli influssi di ciò che ci circonda anche a livello cosciente. E' il periodo in cui dentro di noi sta via via formandosi la capacità di vivere la nostra sessualità, a saper vivere la quale siamo ancora ben lontani. Luna infatti è impressionabilità, mentalizzazione, sessualità, capacità di ricevere le impressioni esterne in modo da esserne coinvolti. Squilibri mentali di Luna Eccesso superficialità, incostanza e volubilità Difetto aridità, povertà di emozioni, stolidità Antidoto perseveranza 15

17 V E N E R E Rappresenta la materia primordiale divinizzata nell'immagine della grande madre. Presiede alla musica, al canto e alle attività artistiche e favorisce fortuna in amore, rappresenta il principio di attrazione e fusione, la gioia di vivere e i sentimenti della dolcezza e della simpatia. Rappresenta la bellezza, l'armonia, il fascino, la sessualità, l'amore che riceve; al negativo la perfidia, la lussuria e la vendetta Le parole chiavi sono Accettazione ed Apertura. Il giorno della settimana consacrato al pianeta è il venerdì. Sul piano MORALE è l'armonia o bellezza che regola l'equilibrio nel processo dinamico della personalità. Sul piano PSICHICO-MENTALE è la capacità di creare rapporti armonici nella propria vita e con gli altri. Sul piano PSICHICO-EMOTIVO è il bisogno di essere amati. E' l'amore passivo, magnetico, che attira. Sistema ENDOCRINO surrenali. Regge reni, orecchie, gola. A livello minerale si materializza in sodio, potassio, rame. VENERE Amore. Principio di attrazione e armonia tra intelligenza e materia. Ha azione di unione. Energia ancestrale, energia vitale. Femminile. Caratteristica peculiare del soggetto tipo Venere è la disponibilità, l'apertura, la capacità di dare anche a scapito di se stessi. Chi è sottoposto ad uno squilibrio di Venere prevede solo insuccessi, per mancanza di fiducia in se stesso. Dal punto di vista organico c'è una scarsa capacità di rispondere allo stress e pertanto una disposizione all'esaurimento delle forze, all'anemia, alle malattie infettive batteriche, alla debilitazione, alle malattie deficitarie delle difese. Il Rame è utile nel ristagno venoso e linfatico, clorosi, reumatismi, disturbi del SNA, frigidità, e nelle paure. Venere governa il segno del Toro (Triplice Riscaldatore), della Bilancia (Rene). 16

18 Fra i tredici e i diciassette anni inizia il periodo in cui dobbiamo abbandonare la nostra personalità infantile per acquisire quella di un individuo sempre più adulto. Inizialmente dobbiamo adattarci a una nuova immagine di noi stessi, ed infatti è questo il primo sintomo che noi avvertiamo nell'epoca pilotata dall'archetipo venere. Comincia con la ricerca del nostro aspetto fisico e prosegue poi con il confronto continuo del nostro agire, della nostra capacità di saperci comportare con gli altri, è la fase intermedia dell'amica o dell'amico del cuore. Attraverso il confronto con l'altro da noi del nostro stesso sesso, tentiamo di cercare in un'altra persona ciò che ci manca, preparandoci all'ultimo stadio di venere: quello dell'attrazione eterosessuale. L'innamoramento è infatti, specie all'inizio, ancora velleitario, in quanto si cerca ancora di piacere solo per sentirsi più sicuri di sé stessi. Chi non ricorda le indecisioni, i ripensamenti, il desiderio che provavamo a spingerci di tentare un approccio e contemporaneamente a temerlo? Solo successivamente diventeremo più conclusivi, quando non cercheremo più la nostra identità attraverso la verifica di piacere a qualcuno. Venere è dunque attrazione, ricerca del bello, della propria immagine, del piacere sessuale. Squilibri mentali di Venere Eccesso Vanità e successivamente lussuria Difetto Ignavia e mancanza di dignità Antidoto Modestia e castità 17

19 M A R T E Rappresenta la freccia che spunta dallo scudo di Marte. Presiede alle operazioni belliche, è il simbolo della violenza cieca e della passione, della smodatezza e dell'aggressività. Rappresenta il coraggio e la determinazione nell'agire e nel realizzare le proprie aspirazioni. E' considerato il protettore della chirurgia. Marte è dinamismo, energia, movimento, istinto, passione, amore che da; al negativo rappresenta la passività e la mancanza di energia. Le parole chiavi sono Contrasto e Violenza. Il giorno della settimana consacrato al pianeta è il martedì. Sul piano MORALE è il principio energetico-dinamico, il principio dell'azione. E' l'archetipo del guerriero. Sul piano PSICHICO-MENTALE è la forza per esprimere. Sul piano PSICHICO-EMOTIVO è la passione che cerca di conquistare. Sistema ENDOCRINO tiroide. Regge pericardio, cervelletto, colecisti, sangue, colon, ano, organi sessuali femminili A livello minerale si materializza in cloro, fluoro, manganese, ferro, cobalto. MARTE Forza (sostegno), competizione. Dio della guerra e dell'iniziativa. Principio di esteriorizzazione di una forza verso uno scopo o meta. Ha azione tonica, parte che agisce. Rappresenta le azioni, il processo di individuazione. Maschile. Caratteristiche peculiari del soggetto tipo Marte sono la durezza, l'astiosità, l'ira, la concorrenzialità, l'egoismo, la tendenza alla violenza, alla prevaricazione. Chi è sottoposto ad uno squilibrio di Marte prova gelosia, sospetto, odio e invidia. Ha stanchezza ed esaurimento mentale. Disposizione all'esaurimento, allo stress, alle malattie virali, allergiche e autoimmuni. Il ferro è utile nell'anemia sideropenica, metrorragia, stasi biliare, processi infiammatori. Conferisce dinamismo, vitalità e rinsalda la volontà. Marte governa l Ariete (Maestro del Cuore), lo Scorpione (Vescica). 18

20 Intorno ai cinque sette anni l'archetipo Marte comincia a farsi sentire, il giovane individuo comincia a cercare il benessere agendo sul mondo esterno per modificarlo, secondo le proprie intenzioni. Questa azione si identifica anche nella competizione, che infatti caratterizza questa età. Marte è quindi azione, impeto, aggressività e il bisogno di identificarsi attraverso la vittoriosa competizione con l'avversario. Squilibri mentali di Marte Eccesso Violenza Difetto Inerzia e ostinazione Antidoto Mitezza, innocuità 19

21 M E R C U R I O Rappresenta il caduceo, l'emblema dell'equilibrio degli opposti, e di pace e amicizia tra i popoli o l'elmetto alato di mercurio. Presiede agli studi e ai commerci, ed è il simbolo della lucidità di pensiero e dell'eloquenza, favorisce l'indipendenza e la capacità di comunicare e trasmettere ogni forma di sapere. E' il simbolo dell'infanzia e della gioventù di spirito. Mercurio rappresenta la facoltà di autocoscienza e quindi la comunicabilità tra le creature, e tra di esse e il loro creatore, si presenta come un mediatore. E' l'intelligenza che governa ogni cosa e sottostà alla volontà, secondo il grado di autocoscienza. Rappresenta la parola, curiosità, il figlio, fratello o sorella, è socievolezza; al negativo superficialità, introversione e mutabilità. Le parole chiavi sono Instabilità e Labilità. Il giorno della settimana a esso consacrato è il mercoledì. Sul piano MORALE è il veicolo per contattare il proprio sé. Sul piano PSICHICO-MENTALE è quella che Gurdjeff definisce l'auto bugiardo e che noi definiamo sincerità (e quindi auto sincerità). E' anche la velocità di appercezione, spinge verso la conoscenza sia del profondo che del superficiale, è il potere di analisi e il senso critico. Sul piano PSICHICO-EMOTIVO è la possibilità di comunicare i propri sentimenti a sé e agli altri. Sistema ENDOCRINO pancreas, isole di langheras. Governa il sistema nervoso, i polmoni, e l'intestino. A livello minerale si materializza in azoto, fosforo, cromo, arsenico, mercurio. MERCURIO Comunicazione. Principio di comunicabilità. Ha azione di interscambio tra mezzi disomogenei. Parte sensibile, porta verso la conoscenza. Androgino. Caratteristica peculiare del soggetto tipo mercurio è la rapidità, la vivacità, la socievolezza. Disposizione alle malattie respiratorie e intestinali. Il Cromo è utile nel diabete, nell'ipercolesterolemia, nell'asma; rende estroversi, vigili e lungimiranti. Mercurio governa il segno dei Gemelli (Polmone) e della Vergine (Intestino Tenue). 20

22 Se intorno ai anni, tutto si è svolto in modo conforme alle leggi della natura, la ricerca della propria identità cessa di essere tentata solo attraverso l'innamoramento, e diventa invece incentrata nelle cose che l'individuo impara a realizzare. Mercurio è intelletto, astuzia, capacità a qualunque livello. E' comunicazione, desiderio di viaggiare e quindi autosufficienza. Rappresenta l'auto identificazione nelle proprie attitudini e nella propria attività. E' la capacità di vivere tanto nella sfera razionale quanto in quella sensuale, congiungendo idealmente gli opposti. Mercurio è il messaggero degli dei, ossia il desiderio, in quanto quest'ultimo è il tramite tra il nostro mondo interiore dove regnano gli dei, e quello materiale e terreno, cioè il corpo fisico. La cerebralizzazione può essere anche bugia, in quanto la rappresentazione mentale si sovrappone alla realtà, e questa logica si riflette anche nel nostro mentire allo scopo di conseguire qualcosa di utile. Squilibri mentali di mercurio Eccesso Menzogna Difetto Rigidità mentale, mancanza di duttilità, dogmatismo fine a se stesso Antidoto Sincerità 21

23 G I O V E Rappresenta la tensione verso l'infinito. Presiede all'amministrazione delle leggi e della giustizia e ai fenomeni atmosferici. Rappresenta l'attitudine ad aprirsi agli altri e a donare sé stessi con slancio e disinteresse, favorisce il successo, la serenità di spirito, le scienze teologiche e matematiche, e può conferire il dono della divinazione. Rappresenta: l'espansione e l'elasticità, l'ottimismo e la gioia; al negativo il pessimismo, mancanza di gioia, autocommiserazione). Le parole chiavi sono: Equilibrio ed Accumulo. Il giorno della settimana a lui consacrato è il giovedì. Sul piano MORALE è il principio di regolamentazione e di equilibrio. E' il coraggio e la sicurezza che derivano dalla rettitudine e dalla giusta valutazione. Sul piano PSICHICO-MENTALE è la capacità di organizzare i pensieri, di pianificare e di prevedere. Sul piano PSICHICO-EMOTIVO è la necessità di espansione e di un proprio territorio. Sistema endocrino IPOFISI. Regge il fegato, gli organi sessuali maschili, le labbra, il tessuto elastico e l'accrescimento. A livello minerale si materializza in magnesio, calcio, zinco e stagno. Giove Giustizia, coraggio, regalità. Principio governante e dispositore dell'ordine. Ha azione equilibrante. Parte che governa l'equilibrio. Rappresenta la larghezza di vedute, la giusta valutazione. Espansione della materia. Caratteristica peculiare del soggetto tipo Giove è la tendenza al dominio e alla quieta padronanza delle cose. C'è la tendenza all'accumulo, all'opulenza. Chi è sottoposto ad uno squilibrio di Giove cerca di nascondere l'inquietudine interiore. E' come un lottatore che nonostante il suo esaurimento e depressione, continua risoluto la sua battaglia e non molla mai. Profonda disperazione. Convinto di aver raggiunto il limite di quanto un essere umano possa sopportare. Predisposizione alle malattie dismetaboliche, al diabete grasso, all'obesità, all'arteriosclerosi, alle proliferazioni benigne. Lo zinco dona il coraggio di assumere il proprio ruolo ed è utile nelle epatopatie, nelle sindromi dispeptiche, nell alopecia e nell impotenza. Giove governa il segno del Sagittario (Fegato), dei Pesci (Intestino crasso). 22

24 Verso i due o tre anni la capacità dell'organismo individuale è quella di accrescersi e di farlo secondo un'analogia con le sue caratteristiche interiori fondamentali. Questa simpatia alimentare si traduce nel cominciare a ricercare la soddisfazione attraverso alcuni cibi piuttosto che altri. Giove infatti è l'organizzatore, il re dell'olimpo microcosmico: colui che determina l'ordine ed è contemporaneamente un gaudente delle materia. A livello mentale corrisponde al modello di soddisfazione risolto attraverso il mangiare. Squilibri mentali di Giove: Eccesso: avidità, peccato di gola Difetto: viltà, codardia che porta alla rinuncia conflittuale Antidoto: temperanza 23

25 S A T U R N O Rappresenta la croce e la falce, simboli di sofferenza e dello scorrere del tempo. Presiede al furore poetico, all'agricoltura e all'economia. Nella sua accezione benigna di astro della costanza, della tenacia e della riflessione, protegge i medici, gli uomini di scienza e gli alchimisti. Rappresenta l'ambizione, la saggezza, la sofferenza, la vecchiaia, la razionalità, la solitudine e la perseveranza. Le parole chiavi sono Ostinazione e Fissazione. Il giorno della settimana a lui consacrato è il sabato. Sul PIANO MORALE è il sacrificio. Sul piano PSICHICO-MENTALE è la determinazione, la concentrazione, la rigidità, la capacità di astrarre. Sul piano PSICHICO-EMOTIVO è la freddezza e il giusto distacco. Sistema ENDOCRINO epifisi. Regge ossa, milza, udito, denti, cristallino. A livello minerale si materializza nel carbonio, silicio, piombo. Saturno Determinismo. Principio di cristallizzazione e materializzazione. Coscienza che si materializza nello spazio-tempo. Ultimo confine della manifestazione. Rappresenta il destino imprescindibile. Il potere della mente (concentrazione e focalizzazione). Principio di coagulazione. Chi è sottoposto ad uno squilibrio di Saturno è: Ipercritico, arrogante, intollerante, scettico, - dubbioso, pessimista e si scoraggia facilmente. C'è tendenza alla sclerosi, all'indurimento ed alla degenerazione tissutale fino al cancro. Disposizione alle malattie croniche e gravi con profondo deficit immunologico, all'arteriosclerosi, alla paresi, alle patologie osteoarticolari. Il Silicio è utile per la sua azione remineralizzante specialmente nella osteoporosi e nelle fratture ossee rendendo forte la struttura portante dell uomo sia in senso fisico che psichico. Saturno governa il segno dell Acquario (Milza-Pancreas), del Capricorno (Vescica Biliare). 24

26 Dalla concezione ai primi anni di vita, il bambino è sotto l'influenza dell'archetipo saturno ed è dato dal costituirsi dell'embrione; ciò avviene grazie all'accentrarsi della materia che via via costituisce un corpo fisico. In questo intervallo la materia si accentra cristallizzando una individualità che si separa dal Tutto. Questo è l'archetipo Saturno: cristallizzazione, accentramento della materia in quanto tale, unicamente per fini logici e meccanici, e non per goderne. Squilibri mentali di Saturno: Eccesso avarizia Difetto prodigalità Antidoto carità 25

27 GHIANDOLE ENDOCRINE

28 (udito, milza, corpo calloso, ossa, epifisi) E P I F I S I - S A T U R N O E' il sole che si fa materia, è un potere di cristallizzazione, di determinazione, di concentrazione della mente, la forza di riflessione, il potere focalizzante. Però, come fuoco che si fa materia, è l'ultimo confine tra astratto e materia, quindi vuol essere anche il determinismo, mentre nel sole vi è grande libertà. E' il determinismo più rigido, e nella posizione dell'oroscopo in cui si trova, indica il destino che deve essere compiuto, e da cui non si può assolutamente sfuggire. Nella testa regge l'orecchio sinistro. Nel nostro corpo rappresenta la parte più materiale, lo scheletro, e in particolare il cranio; tutto ciò che si può cristallizzare e cioè tutti i sali che circolano (calcoli biliari e renali). Regge l'epifisi. EPIFISI E FUNZIONALITA' SATURNINA L'epifisi si trova all'apice estremo della nostra struttura ed è deputata, ad elaborare le informazioni che necessitano al nostro corpo per svolgere tutti i processi che abbiano carattere di ciclicità. La sua attività è strettamente legata alla presenza di luce, veicolata dalle cellule retiniche, trasformata in impulso nervoso e quindi tramite il nervo ottico ed il ganglio cervicale che la informa sull'alternarsi di giorno e notte. La melatonina viene secreta in quantità maggiore durante il semiarco notturno e si esprime modulando l'attività delle ghiandole sessuali, maggiormente presente invece durante il semiarco diurno. E' l'ormone della notte che in sinergia con altre sostanze ha a che fare con il sonno e quindi con la dimensione onirica, momento nel quale secondo gli Antichi abbandoniamo il nostro corpo per risalire al cielo. L'Epifisi non libera le sue secrezioni nel flusso sanguigno ma influenza direttamente il sistema, è perciò considerata un trasduttore neuro-endocrino. A conferma della sua fotosensibilità, ad essa è destinata anche la maggiore o minore disponibilità di melanina nel sotto cute, quindi la nostra capacità di adattamento all'irraggiamento solare. Come l'epifisi è posta al limite della nostra struttura, così in cielo il pianeta più periferico del sistema solare è Saturno, venne indicato non tanto come il tempo ma come l'entità che ha dato inizio e misura ai tempi: in piena sintonia con la sua funzionalità ormonale. Il tempo è da intendersi come successione di cicli, l'unica possibilità che abbia riscontro e senso in natura. L'orbita del genio planetario, il suo portato filosofico, contiene e racchiude tutte le altre e consente così di esprimere-imprimere nella materia caratteri ben precisi. Senza la dimensione temporale non esiterebbe spazio e quindi nessun volume potrebbe delimitare una qualsivoglia individualità. Per questa sua natura costrittiva e coagulante, che impone il limite, Saturno viene spesso indicato come malefico sottovalutando, oltre alla sua necessarietà, la sua natura altamente spirituale: l'epifisi ci desta alla luce, tramite una funzione prettamente solare quale la vista, risvegliando la nostra solarità più profonda, intima, inconscia: il sole infatti è il fuoco del sistema e Saturno lo contiene al centro dello spazio che descrive. 27

29 (fegato, organi maschili, ipofisi) I P O F I S I - G I O V E Guida l'armonia nata dal matrimonio tra intelligenza e materia, è il segno dell'ordine costituito, della giustizia, è quello che fa in modo che tutto proceda con normalità e con ordine. Dovendo governare tutto, è anche detto il pianeta della Fortuna. Regge le forze epatiche e il fegato, che oltre ad essere un grande depuratore è anche l'unica riserva di glicogeno (energia) che noi abbiamo, ne consegue che Giove controlla il più grande centro di depurazione, perché tutto possa essere in ordine, e provvede al fatto che durante il giorno vengano prodotte ed immagazzinate le più importanti riserve energetiche. Regge anche il sistema riproduttivo maschile. Regge l'ipotalamo e l'ipofisi, la stanza dei bottoni del nostro sistema ormonale. IPOFISI-IPOTALAMO E FUNZIONALITA' GIOVINIANA La struttura ghiandolare ipofisi-ipotalamo è funzionalmente posta come struttura di coordinamento e di particolare influenza dell'attività dell'intero sistema endocrino. Agisce sulla capacità di assimilazione, sulla velocità dei processi catabolici e metabolici, sui processi di accrescimento, sul mantenimento dell'equilibrio idrosalino e sull'adeguamento dei valori pressori, sulla fecondità e la sfera sessuale. Da una singola unità operante (epifisi) si passa ora ad una doppia struttura. La manifestazione del processo creativo trova infatti fondamento nel dualismo dinamico che porta al richiamo del simile e alla ricerca del complementare nell'intreccio e nelle reciproche relazioni tra le parti. E' ciò che rende possibile il confronto, il rispecchiamento e quindi la capacità di giudizio e di equidistanza, di equità. La simbologia del due, così rappresentata dalla forma della croce, parla insieme dell'origine della vita e del suo divenire, del processo della nascita e dello sviluppo, dell'accrescimento sia fisico che interiore. Questo avviene solo quando e proporzionalmente a quanto l'individuo ha imparato a governare il proprio fuoco e la propria capacità di indirizzare il cambiamento anziché resistergli. Non a caso il riferimento zodiacale al membro virile è nel domicilio solare di Giove e il concetto antico del termine generare corrisponde a conoscere. L'unione tra uomo e donna quale metafora per significare le modalità attraverso cui è possibile accedere alla comprensione. Così anche in cielo il Giove planetario riveste un ruolo particolare in quanto, anche in forza della sua massa, è l'unico pianeta ad emettere più luce di quanta non ne riceva, questo ci invita a considerarlo un quasi sole e quindi ad attribuirgli una centralità maggiore che agli altri pianeti. 28

30 T I R O I D E - M A R T E (organi femminili, cistifellea, tiroide, paratiroide, pericardio, sangue) Marte rappresenta la coscienza che agisce esplicando la sua volontà. E' sinonimo di forza, energia, movimento, è l'esteriorizzazione verso uno scopo e, in ultima analisi, rappresenta i nostri atti e ciò che impieghiamo per ottenerli e compierli. Quindi crea gli impulsi necessari per poter agire, di riflesso mantiene l'esistenza e l'individuazione. Uno dei processi più particolari di individuazione, nel nostro organismo, è rappresentato dal sangue, sinonimo di vita, e come supporto della volontà creativa e proiettiva rappresenta il nostro pericardio. Nel corpo umano rappresenta anche le forze di demolizione e, se rapportate agli organi, corrispondono alle ultime parti dell'intestino, il colon e l'ano (sia per i maschi che per le femmine) e alle parti sessuali femminili ove c'è bisogno di una demolizione iniziale per poter ricostruire una vita nuova. Marte regge anche la bile, la secrezione che disgrega. Marte è il pianeta dell'istinto animale, della passione che cerca il piacere del possesso. TIROIDE-PARATIROIDI E FUNZIONALITA' MARZIALE Posta con Saturno la dimensione spazio-temporale e stabilita la potenzialità espansiva e le sue modalità di sviluppo con Giove, affinché questo disegno si realizzi occorre che si manifesti la volontà di porlo in essere, che l'energia si indirizzi secondo tale finalità, che si direzioni e si focalizzi in tal senso; questo è Marte. Marte è rappresentato dalla struttura tiroide-paratiroidi, fisiologicamente correlata con la velocità dell'attività dei processi metabolici e catabolici, la reattività del sistema e la sua strutturale stabilità. Il paratormone regola la quantità di calcio e fosforo nel sangue e quindi l'eccitabilità muscolare e la compattezza della struttura ossea. Esso favorisce la trasmissione nervosa ed è partecipe del processo relativo alla coagulabilità del sangue in caso di lesioni, favorisce l'assorbimento del calcio e stimola l'eliminazione del fosforo in eccesso per mezzo della funzionalità dei tubuli renali. In sua carenza si manifestano spesso disturbi della sensibilità, fragilità delle unghie e carie dentarie, la pelle diviene spesso rugosa e si squama. Il suo eccesso invece inciderà sulla struttura ossea rendendola fragile e impoverendola di calcio; quest'ultimo si riverserà in circolo con conseguente possibilità di calcolosi renale e sclerosi delle pareti vasali. Astenia, difficoltà digestive e turbe psichiche sono i sintomi più frequenti. Gli ormoni tiroidei, in numero di quattro e caratterizzati dalla presenza di iodio al loro interno, svolgono attività di stimolo ai processi metabolici cellulari, sono determinanti per lo sviluppo corporeo e mentale, danno capacità di mantenimento e potenziamento del tono generale dell'organismo, incidono sulla disponibilità di glucosio e la catabolizzazione dei grassi, in modo da fornire alle cellule l'energia necessaria allo svolgimento della loro attività, anche quando questa necessità di maggiore intensità. La loro carenza si manifesta attraverso il mixedema, nell'alterato rapporto tra cellule e capillari dovuto alla presenza eccessiva di sostanze mucoidi: la conseguenza è una difficoltosa nutrizione e ossigenazione delle cellule; si ha bradicardia, si riduce l'attività del Simpatico, la pressione arteriosa si abbassa, si manifestano pallore e secchezza della cute, fragilità di capelli e unghie. Il loro eccesso si manifesta con stati ansiosi, sudorazione eccessiva, tachicardie, magrezza, l'esoftalmo in cui gli occhi cercano di varcare la soglia delle orbite e la presenza del classico gozzo. Marte è associato alla figura del guerriero che, laddove non rispetti l'autorità o le resista, diviene fonte di devastazioni rispettivamente per sua inopportunità (sinonimo di prepotenza) o per sua 29

31 indisponibilità (venendo meno alla sua natura intimamente correlata all'agire). L'influenza marziana si manifesta, infatti, quando ci facciamo prendere la mano dalle situazioni che ci circondano, nel senso di essere attori immedesimati in una reazione anziché, mantenendo la nostra centralità, compiere un'azione che ci rispecchi. 30

32 C U O R E - S O L E (Vista, arterie, cuore) Il sole regge la vista e in particolare l'occhio destro. Per quanto riguarda il corpo, regge tutte le qualità solari, come cuore e sistema arterioso, ma regge, non dà forma, poiché essa verrà data, sia al cuore che alle arterie dall'incrocio delle 12 potenzialità zodiacali. Il cuore è il plesso o chakra centrale. Evidentemente, analogicamente rappresenta quella parte che è la più spirituale, che è la principale via, il punto di riferimento di tutte le altre parti che costituiscono il microcosmo. CUORE E FUNZIONALITA' SOLARE Il cuore è posto al centro del nostro sistema endocrino così come il Sole è al centro del sistema solare e così come quest'ultimo dà vita e riscalda il creato, così il cuore svolge tale funzione in noi. Anche il cuore secerne e veicola nel flusso sanguigno un importante ormone che influenza, con il consueto meccanismo di feedback, l'equilibrio del sistema endocrino. L'atriopeptina-28 viene costantemente secreta da cellule localizzate negli atri cardiaci ed agisce sul rene, sul sistema cardiovasale e sulla corteccia surrenale, influenzando così il metabolismo idro-salino; è normalmente presente nelle fibre afferenti vagali e nell'ipotalamo. Ma soprattutto è attraverso la circolazione sanguigna che qualsiasi sostanza, qualsiasi secreto giunge a destinazione e l'attività può trasformarsi da potenziale in effettiva. E' grazie al suo battito che il nostro corpo mantiene calore, fluidità, dinamicità sufficienti agli scambi e ha capacitò di esistenza effettiva, di percezione, di emozione. Di pensiero, di relazione. Secondo natura ogni soluzione, in cui si trovino disciolte sostanze eterogenee, se sottoposta ad una fonte di calore tende a dividersi nelle sue componenti più grevi ed in quelle più leggere, manifestando la tendenza a liberare le componenti più eteree ed a condensare quelle più pesanti. In analogia con questo processo il cuore è il nostro distillatore interiore, e quindi strumento attraverso cui possiamo esprimere, liberandole, le nostre componenti più sottili:perché questo accada dobbiamo vegliare questo fuoco, fare in modo che venga adeguatamente alimentato e non abbia mai a spegnersi. Se saturno rappresenta il fuoco costretto nella materia, il Sole rappresenta il fuoco che si espande e che purifica attraverso l'esplicarsi della forza della volontà (Marte) che si esprime nella saggezza (Giove) che conduce alle soglie della spiritualità (Saturno), al contatto con il sé, alla pacificazione degli opposti, alla percezione di ciò che gli antichi chiamarono l'intelligenza del cuore che conduce ad essere una identità. D'altronde il cuore è la sede delle nostre passioni e queste incidono sull'insieme della nostra persona, modificandoci anche fisicamente. La possibilità di scoprire noi stessi, di comprendere il nostro cammino e l'opportunità stessa dell'intervento terapeutico sta quindi nella qualità solare della luce che si espande che permette di distinguere i contorni della realtà esterna e di illuminare, o almeno rischiarare, il proprio buio interiore e quello altrui. Ma non potrebbe esistere forza così potente da attrarre a sé tutte le altre presenze planetarie e di essere fulcro del loro progredire se non in ragione di un armonioso e dinamico rapporto tra le parti, se non fosse in grado di integrare tra loro nature diverse e potenzialmente antagoniste, se non fondasse la sua stessa esistenza, anche nella materia, sulla magia cosmica che noi chiamiamo amore. 31

33 P A N C R E A S - M E R C U R I O (sistema nervoso, timo, pancreas, polmoni, peritoneo, intestino) Permette l'interscambio tra le parti e quindi, nell'uomo, non rappresenta, come comunemente si crede, l'intelligenza, ma la velocità di appercezione, poiché l'intelligenza è data dalla somma di più pianeti. E' il mezzo che proietta il mondo spirituale in quello materiale, tanto è vero che è preposto alla lingua, che è sempre in movimento, proprio come il Mercurio mitologico. Stimolando la comunicazione porta, evidentemente, verso la conoscenza. E' il senso critico, il potere di analisi Mercurio regge tutte quelle funzioni ove occorre un interscambio tra due mezzi che non sono tra di loro omogenei. La mitologia dice che Mercurio è il messaggero degli dei, ed è quindi un tramite tra un cielo ed una terra, tra i due stati più diversi, così come dentro di noi quelle funzioni che hanno diversi stati sono messe in comunicazione da Mercurio. Questo archetipo regge le forze della nostra respirazione, poiché noi respirando mettiamo in comunicazione un dentro, che è la somma dei nostri organi interni, con un fuori, che è l'ambiente esterno, attraverso l'aria. Mercurio regola anche la corrente del nostro sistema nervoso e, soprattutto, permette il passaggio di questa corrente lungo i nostri nervi. Regge la ghiandola endocrina del pancreas ed in modo particolare le isole di Langerhans, quelle che secernono l'insulina che permette il passaggio di glucosio dal sangue dentro la cellula, attraverso il processo di fosforilasi; il fosforo è un individuo chimico sotto la signoria di Mercurio. Regge il trasporto delle nostre sensazioni, il nostro intestino tenue nella parte dei villi intestinali, dove deve essere assorbita la sostanza per essere poi trasformata in qualcosa di diverso che è la linfa. PANCREAS ENDOCRINO E FUNZIONALITA' MERCURIALE Se fino ad ora si sono descritte queste funzionalità come operanti ed agenti all'interno dell'individuo, con Mercurio la relazione si apre anche alle dinamiche con l'esterno. L'attività del pancreas endocrino e Mercurio sono il relazione per la qualità comune ad entrambi di modulare il passaggio dei principi nutritivi, quindi informazionali, dall'esterno all'interno delle cellule, rendendo fruibili (tramite l'insulina) ma anche stoccabili (glucagone), forme energetiche attinenti all'attività sia fisica che mentale. Mercurio, il messaggero degli dei, è insieme il concetto di dialogo interiore, di comunicazione con gli altri e di possibile contatto con i mondi superiori. Quale forza archetipica tra il Femminile e il maschile, essendo compatibile con le loro rispettive qualità, ha possibilità di assumere coscienza di entrambi. Diviene così il simbolo stesso del processo conoscitivo, che è questione relativa al porre in relazione ancor prima che comprendere. Esiodo: tu dovrai arare il tuo campo nudo.., dove il campo è la nostra interiorità, e la nudità si riferisce alla necessità di accedere all'esperienza conoscitiva senza alcun pregiudizio, senza nessun abito mentale, usando la capacità logica per comprendere in profondità, spingendola fino alla soglia estrema in cui è possibile vedere la dinamica dei processi indagati. Questo impegnativo compito richiede potere di analisi e senso critico liberi da ogni pensiero preordinato ed implica che la qualità dell'intelligenza sia compagna devota della volontà. Affinché mercurio trovi sua piena espressione e ripaghi dell'alto costo energetico investito nell'attività del pensare, deve finalizzarsi ad uno scopo creativo: cosa questa che implica qualcosa di più della capacità progettuale in quanto tale. Un'altra forza dovrà soccorrerlo nella prospettiva dell'atto creativo: questa forza si chiama capacità di riflessione che, buon ultima, si pone alla base dell'intera struttura. 32

34 G O N A D I - L U N A (cervello, sensibilità, gonadi) E' la materia che si lascia plasmare e fecondare, e quindi rappresenta il processo riproduttivo e la fecondabilità. E' la nostra sensibilità, la nostra impressionabilità, l'immaginazione, la memoria. E' l'elemento passivo per eccellenza ed è pertanto il simbolo della donna, del femminile. La Luna è il cervello che riflette la solarità cardiaca; per cervello si intende la materia grigia, quella che è posta al di sopra dell'ipotalamo, tanto è vero che, sia nelle raffigurazioni egizie, che medioevali e bizantine, l'uomo che aveva accettato l'ordine divino veniva rappresentato con la testa appiattita, che significa che la luna in quel momento non serviva più, e vi era una solarità che comandava. GONADI E FUNZIONALITA' LUNARE La Luna è la presenza celeste a noi più prossima e le gonadi sono l'ultima struttura del nostro sistema endocrino. In esse avviene la sintesi di ciò che, integrandosi con il complementare, renderà possibile il concepimento di una nuova vita; rappresenta l'ambito in cui avviene la sintesi di tutte le funzionalità precedenti ed è quindi il crogiuolo, l'utero celeste che nutre e dà forma ad ogni creatura. La sua capacità di polarizzare la luce del sole sulla terra è già in sé esplicativa delle attitudini materne che sovrintendono alla gestazione ed alla nascita ma, nel contempo, ci indica con chiarezza la nostra ascendenza solare. L'energia della Luna si esprime come una energia di forma che accompagna il movimento non determinandone la direzione (qualità solare, frutto della volontà) ma dotandolo di un verso e quindi di un senso. In essa la potenzialità si trasforma in vita della terra, in corpo fisico così come, in ambito mentale, la riflessione dà corpo e concretezza alle idee. 33

35 (reni, controllo idro-salino, surrenali) S U R R E N A L I - V E N E R E Venere rappresenta l'armonia e l'attrazione e indica il matrimonio tra intelligenza e passionalità, unisce l'intelligenza e la materia. E' l'amore che in senso molto generico permette che il principio di attrazione si stabilisca tra più parti, è l'equilibrio, l'armonia, il rapporto piacevole. Essendo il sigillo dell'unione, quando compie il matrimonio tra l'intelligenza e la materia, la forma che ne deriva è la grazia, per cui in senso lato, rappresenta il pianeta dell'arte. Nel corpo, Venere regge gli organi che articolano la parola, la laringe e la gola, può anche procurarci un bene materiale, ed infatti è dispositrice del toro, il segno più materiale dello zodiaco. Come forza ancestrale regge i reni, ed in particolare le ghiandole surrenali. SURRENALI E FUNZIONALITA' VENUSIANA La capacità di sintetizzare il cortisolo conferma l'attitudine venusiana dell'equilibrio e dell'armonia in quanto ormone deputato alla modulazione della risposta immunitaria e al ripristino delle normali funzioni in caso di processi infiammatori. Inoltre l'aldosterone governa il ricambio di sodio e potassio, elementi indispensabili alla funzionalità cardiaca e non solo, mentre un pool di ormoni steroidei influenza l'ambito sessuale, in piena sintonia con gli ormoni ipofisari. Con la comunione tra intelligenza e materia, affiora il concetto di legame adattivo in grado di contenere e sostenere la potenziale molteplicità della manifestazione dando vita a ciò che, subito dopo la determinazione di tempo e spazio, rende possibile il desiderio di simpatetica relazione tra le parti. Il fuoco penetra la terra ed in forza delle qualità venusiane di umidità e magnetismo attrattivo, rende possibile la vita. 34

36 7 CHAKRA

37 CHAKRA è un termine sanscrito, significa ruota, vortice o disco e rappresenta un vortice di energia collocato in corrispondenza di sette punti vitali del corpo umano. Si trovano in corrispondenza dei gangli nervosi del sistema simpatico vasale, interessano la sfera emotiva, influenzano il respiro, il battito cardiaco, il metabolismo ed influiscono sull'attività ghiandolare del corpo umano. Hanno una posizione che può variare leggermente da persona a persona e, in base alla loro collocazione nel corpo, sono state associate a vari stati di consapevolezza e ad elementi archetipici. I chakra più bassi, fisicamente più vicini alla terra, sono in rapporto con gli aspetti più pratici della nostra vita: sopravvivenza, movimento, azione; i chakra superiori rappresentano aree mentali e la loro funzione è simbolica e si manifesta attraverso parole, immagini e concetti. Rappresentano sostanzialmente concetti quali: 1 sopravvivenza, 2 sessualità, 3 potenza e forza, 4 amore, 5 comunicazione, 6 intuizione, 7 cognizione. Metaforicamente, i chakra sono in relazione ai seguenti elementi archetipici: 1 terra, 2 acqua, 3 fuoco, 4 aria, 5 suono, 6 luce, 7 pensiero. Questi elementi possono anche rappresentare i principi universali: 1 gravità, 2 polarità, 3 combustione, 4 equilibrio, 5 vibrazione, 6 luminescenza, 7 coscienza. Ciascun chakra riflette un diritto fondamentale e inalienabile, se questo diritto viene a mancare non c'è il libero fluire dell'energia, e recuperare l'eventuale mancanza di questi diritti è necessario per il processo di guarigione del chakra: 1 diritto di esistere (diritto di avere), 2 diritto di provare emozioni (diritto di volere), 3 diritto di agire (diritto di essere liberi), 4 diritto di amare ed essere amati, 5 diritto di dire e ascoltare la verità, 6 diritto di vedere, 7 diritto di conoscere. Quando i nostri diritti sono intatti, o se siamo stati in grado di reclamarli, abbiamo la possibilità di affermare le nostre sette identità basilari dei chakra: 1 identità fisica (compito: autoconservazione), 2 identità emozionale (compito: autogratificazione), 3 identità dell'ego (compito: autodefinizione), 4 identità sociale (compito: autoaccettazione), 5 identità creativa (compito: autoespressione), 6 identità archetipa (compito: autoriflessione), identità universale (compito: autoconoscenza). Ogni chakra è associato ad un colore: 1 rosso, 2 arancione, 3 giallo, 4 verde, 5 blu, 6 indaco, 7 viola, ad un plesso nervoso e a una ghiandola endocrina: 1 plesso ipogastrico - ghiandole surrenali, plesso pelvico - gonadi, 3 plesso solare pancreas, 4 plesso cardiaco - timo, 5 plesso faringeo - tiroide/paratiroidi, 6 ipofisi, 7 epifisi. I Chakra, come l'arcobaleno, danno origine alla connessione tra mente e corpo, spirito e materia, passato e futuro, Cielo e Terra, permettendo al corpo di muoversi nel divenire degli eventi della vita stessa. Il sistema dei Sette Chakra descrive uno spettro crescente tra materia e coscienza, collegano il Sé individuale a quello Universale. Chakra Muladhara (radice) - Chakra della radice Il primo chakra si trova alla base della colonna vertebrale, nella zona del perineo, sul pavimento pelvico. Il principio fondamentale è la volontà di sopravvivere, l istinto di conservazione, è diretto verso il basso, rappresenta le nostre radici, permette il contatto con la Terra e con la realtà materiale. E' collegato alle ghiandole surrenali, sono due piccole ghiandole, che si trovano sul polo superiore dei reni. Sono considerate le ghiandole dell'omeostasi per eccellenza, infatti, consentono agli animali superiori di sopravvivere, per quanto l'ambiente che li circonda si modifichi continuamente. Ciascuna ghiandola è costituita da due parti: la corteccia surrenale (esterna) che secerne ormoni a struttura steroidea, e la midolla surrenale (interna) che secerne catecolamine. La corteccia surrenale controlla principalmente l'omeostasi salina ed il metabolismo organico, e tra gli ormoni che secerne, vi sono i glicocorticoidi (tra i glicocorticoidi troviamo il cortisone, che interviene su varie funzioni metaboliche ed enzimatiche), e i mineralcorticoidi (tra i mineralcorticoidi troviamo l'aldosterone e gli ormoni androgeni, che integrano l'azione delle ghiandole sessuali dell'apparato genitale. Ha un ruolo assai importante nella risposta dell'organismo allo stress e promuove le reazioni dell'organismo all'emergenza. 36

38 La midolla surrenale invece secerne le catecolamine, le quali favoriscono la reazione di attacco o di fuga. Da questo centro vengono influenzate tutte le parti integranti: il sistema scheletrico (ossa, articolazioni ma anche unghie e denti), elementi dell apparato intestinale (prostata, tratto finale dell intestino, intestino retto,intestino crasso, ano), la pelle, gli arti inferiori. Il suo disequilibrio si manifesta sul piano organico con disordini intestinali, anali e dell'intestino crasso, problemi alle parti solide del corpo (ossa e denti), problemi alle gambe, piedi, ginocchia, alla base della colonna, glutei, sciatica, obesità. A livello psicologico con iperprudenza, indecisione, mancanza di energia fisica e di concretezza, disturbi dell alimentazione (ipofunzionalità); oppure con aggressività, impulsività, incapacità di controllarsi, materialismo privo di ogni aspirazione (iperfunzionalità). Elemento: TERRA Colore:ROSSO Organo dei sensi: APPARATO OLFATTIVO Chakra Svadhishthana (dolcezza) - Chakra della sessualità Il secondo chakra si trova nella parte inferiore dell'addome, nella zona dell'osso del pube, sopra gli organi sessuali, ed infatti è in stretto collegamento con la sessualità, il desiderio, ma anche con la paura e l'ansietà. Il principio fondamentale è la volontà fisica dell essere. Al secondo chakra sono collegate le gonadi dal greco gónos, generazione, riproduzione (ovaie, testicoli, prostata). Sono gli organi ghiandolari maschili e femminili che producono gli ormoni sessuali, necessari alla riproduzione ed alla conservazione della specie umana. Da qui viene controllata l economia dei fluidi del corpo: il sistema di riproduzione, gli organi sessuali, il sistema d assimilazione (la vescica, il sangue, i reni, la linfa, la saliva, lo sperma, il succo gastrico, la depurazione). Il suo squilibrio si manifesta a livello fisico con disturbi renali o della vescica, problemi circolatori, malfunzionamento degli organi riproduttivi, disfunzioni sessuali, dolori lombari. A livello psicologico con introversione, tendenza a restare soli, difficoltà creative o sessuali (ipofunzionalità), oppure, con desiderio incessante di relazioni sessuali e interpersonali basate su egoismo, orgoglio, presunzione (iperfunzionalità). Elemento: ACQUA Colore: ARANCIO Organo dei sensi: ORGANI GUSTATIVI Chakra Manipura (gioiello) - Chakra del plesso solare Il terzo chakra si trova all'altezza del plesso solare, sotto lo sterno e sopra l'ombelico. Il principio fondamentale è la formazione dell essere (emozioni basse) e la funzione che rappresenta è la trasformazione. A livello corporeo si manifesta con il metabolismo, che consente la trasformazione degli alimenti in energia, mentre a livello simbolico si identifica con il verbo io posso, con la volontà del sé interiore. Il terzo chakra è associato al pancreas ghiandola situata nell'addome, fra la colonna vertebrale e lo stomaco, vicino al duodeno, a cui è collegato. Oltre alle funzioni digestive, il pancreas produce due ormoni di grande importanza che si immettono nella circolazione sanguina: l'insulina e il glucagone, fondamentali per metabolizzare e sfruttare le proprietà dei carboidrati e degli zuccheri. L'insulina abbassa il tasso di zucchero nel sangue, il glucagone lo fa alzare, stimolando il fegato a liberare il glucosio. Da qui si controllano l economia termica del corpo, il sistema muscolare, il sistema digerente, il 37

39 fegato, la cistifellea, lo stomaco, il sistema vegetativo dei nervi, la parte inferiore della schiena, la cavità addominale ed il centro del sistema nervoso (tensioni, stress ed emozioni negative gli tolgono l equilibrio). Il suo squilibrio si manifesta a livello fisico con disturbi digestivi, ulcera e diabete, disordini dell'alimentazione, disturbi di stomaco, gastrite, stanchezza cronica. A livello psicologico con sensazione di isolamento, scarsa fiducia nelle proprie possibilità, sentimento di impotenza o di essere dominati (ipofunzionalità); oppure con prepotenza, assolutismo, ipercriticismo, competitività, sete di potere (iperfunzionalità). Elemento: FUOCO Colore: GIALLO O GIALLO DORATO Organo dei sensi: APPARATO VISIVO Chakra Anahata (non colpito) - Chakra del cuore Il quarto chakra ha sede nella zona cardiaca e più precisamente sul cuore, il punto centrale del sistema dei chakra. Ha una funzione importante, in quanto è il punto di integrazione mente/ corpo. E' nel trattamento del quarto chakra che possiamo trovare la pace, l'armonia tra gli opposti, l'amore. Il principio fondamentale è la dedizione dell essere, emozioni alte e sottili. La ghiandola collegata a questo chakra è il timo, dal greco thymós, "anima", è un piccolo organo linfoide situato nel torace dietro lo sterno. Regola l'accrescimento del corpo, svolge un'importante funzione nella produzione degli anticorpi e nella loro distribuzione nelle ghiandole linfatiche. Da questa zona vengono controllati il cuore, la ghiandola endocrina del timo, il sistema circolatorio costituito dal cuore e dai vasi sanguigni, la pelle, il sistema respiratorio, la parte superiore della schiena col torace e la cavità toracica. Lo squilibrio del quarto chakra si manifesta a livello fisico con disturbi a carico del cuore, timo, della circolazione, della pressione sanguigna, dei polmoni, asma, del seno e braccia. A livello psicologico con sensazione di non essere amati, incertezza, dubbi sulle proprie capacità (ipofunzionalità); oppure con gelosia, avarizia, tendenza a incolpare gli altri, meschinità (iperfunzionalità). Elemento: ARIA Colore: VERDE Organo dei sensi: APPARATO TATTILE Chakra Vishuddha (purificazione) - Chakra del collo Il quinto chakra si trova alla base della gola, al centro del collo, ed è il centro del suono, della vibrazione e dell'autoespressione. Suono, ritmo, vibrazione, parole, la comunicazione è il mezzo che ci relaziona con gli altri. Questo centro costituisce il ponte tra i quattro Chakra inferiori che si riferiscono al corpo, e i due Chakra superiori che canalizzano le vibrazioni cosmiche e spirituali. Il principio fondamentale è la risonanza dell essere. La ghiandola associata al quinto chakra è la tiroide, situata alla base del collo. Ha la funzione principale di secernere due ormoni, che hanno un ruolo determinante nella regolazione del ritmo metabolico, e nella velocità con cui il corpo trasforma le sostanze nutritive in energia. Infatti, se il ritmo metabolico aumenta, si possono verificare perdita di peso, nervosismo, senso di calore o disturbi emotivi, mentre se ridotto considerevolmente si manifesterà un rallentamento delle funzioni corporee. Sovrintende al metabolismo, al sistema linfatico, alla gola, alla voce, alla trachea, alla zona superiore dei polmoni, ai bronchi, all esofago, alle spalle, alle braccia, alle mani. Il suo squilibrio si manifesta a livello fisico con affezioni a carico degli organi associati: disturbi 38

40 delle prime vie respiratorie, mal di gola, dolori e rigidità al collo, raffreddori, problemi alla tiroide, problemi di udito. A livello psicologico con lentezza, malinconia, tendenza ad arrendersi, opposizione ai cambiamenti, difficoltà a comunicare o ad esprimere la propria creatività (ipofunzionalità), oppure con iperattività, autoritarismo, dogmatismo, fanatismo (iperattività). Elemento: ETERE Colore: AZZURRO Organo dei sensi: APPARATO UDITIVO Chakra Ajna (centro del comando) - Chakra della fronte Il sesto chakra si trova al centro della fronte tra le sopracciglia, appena sopra gli occhi, corrisponde al terzo occhio. E' il centro della volontà, della vista e l'elemento associato è la luce. Rappresenta il percepire, l'intuizione, il sentire l'ambiente che ci circonda. Il principio fondamentale è la conoscenza dell essere. Associato al sesto chakra troviamo l'ipofisi o ghiandola pituitaria che governa il sistema endocrino. rifornisce di parte dell energia necessaria anche cervello, sistema centrale dei nervi, cervelletto, occhi, orecchie, naso, tempie e viso E' una piccola formazione ovoidale, posta nella sella turcica più o meno al centro della fronte, equidistante dai due occhi. L'ipofisi è divisa in due parti: l'ipofisi anteriore, che è di natura ghiandolare (adenoipofisi) e l'ipofisi posteriore, che è di natura nervosa (neuroipofisi). L'ipofisi è collegata all'ipotalamo tramite numerosi fasci nervosi. L'ipotalamo è un' importante struttura cerebrale, che funge da essenziale collegamento tra cervello ed ipofisi: controlla l'appetito, la temperatura corporea, il sonno ed altre funzioni vitali.. Lo squilibrio del sesto chakra si manifesta a livello fisico con disturbi visivi, emicrania, stanchezza, insonnia, incubi, allergie, sinusite. A livello psicologico con memoria labile, eccessive preoccupazioni e paure, dubbiosità, superstizione (ipofunzionalità);oppure con impazienza, ipersensibilità, incubi, ossessioni,difficoltà di relazionarsi con gli altri (iperfunzionalità). Elemento: SINTESI, SUONO INTERIORE Colore: INDACO Funzionalità dei sensi: TUTTI I SENSI INTERIORI - VISIONE EXTRASENSORIALE Chakra Sahasrara (mille petali) - Chakra della corona Il settimo chakra si trova sulla sommità del capo, all'altezza della fontanella dei bambini. E' il centro della conoscenza spirituale, della coscienza cosmica ed in particolare della consapevolezza dell'ordine cosmico. Rappresenta l'aspetto del pensiero ed è associato alla comprensione. Il principio fondamentale è il puro essere. Gli è associata quindi l'epifisi, una ghiandola a forma di pigna (corpo pineale) situata nella parte dorsale dell'encefalo. Elabora due ormoni: la melatonina che tende a schiarire la pelle, e l'adrenoglomerulo tropina che stimola la produzione di aldosterone da parte del surrene. Questa minuscola struttura è ancor oggi considerata sede delle attività più fini dell'uomo come memoria, pensiero, equilibrio e si ritiene funzioni come una sorta di orologio interno. Attraverso di essa entrano in comunicazione i cicli cosmici e planetari (giorno, notte, stagioni) con i ritmi biologici dell essere umano (l epifisi produce un ormone, la melatonina, in funzione dell alternanza giorno-notte, come sincronizzatore dell organismo con l esterno). Da qui vengono influenzati la ghiandola pineale ed il cervello, inoltre questo Chakra ha influssi su tutto l organismo. 39

41 Il suo squilibrio a livello fisico si manifesta con coma, emicranie, tumori al cervello, amnesie. A livello psicologico con immagine negativa di sé stessi, senso di incomprensione, depressione, alienazione (ipofunzionalità) oppure con necessità di emergere, egocentrismo, necessità di fama, chiusura agli aspetti superiori dell esistenza, confusione (iperfunzionalità). Elemento: PENSIERO O PIANO DIVINO Colore: VIOLA 40

42 OLI ESSENZIALI

43 Secondo il mondo antico, l'universo è retto da 7 funzioni primarie che, nella nostra tradizione, sono rappresentate dagli dei dell'olimpo da cui prendono il nome i 7 Pianeti principali. Questi ultimi prendono dagli dei anche energie specifiche che convibrano col regno minerale, animale e vegetale, e che nell'uomo, sembrano governare organi specifici. Gli antichi avevano con l'universo e con la Natura un rapporto diverso dal nostro: attraverso l'osservazione della pianta, del suo colore, della sua forma, del suo profumo, essi risalivano all'energia che si palesava dietro quella forma e da ciò deducevano l'uso curativo della pianta stessa. Ogni pianta possedeva per loro la forza di uno o più Pianeti e, quindi associavano naturalmente le varie funzioni del corpo alle energie dei 7 Pianeti. Guardando quindi al Pianeta dominante alla nostra nascita, alla sua energia, si può, seguendo la legge dell'analogia, scoprire che ad esso è collegata un'essenza, e quindi un olio essenziale che sarà, durante la nostra vita, una sorta di riferimento per noi, un discreto e misterioso compagno cui potremo ricorrere per mantenerci in salute, o che potremo abbinare ad altri più specifici in caso di disturbo. Ecco perché spesso ci si chiede come mai un olio essenziale utilizzato per una persona non ha gli stessi effetti su un'altra che apparentemente manifesta gli stessi bisogni. Questo in effetti succede e la motivazione può essere compresa se si considera l'individuo nella sua complessità e la pianta da cui viene estratta l'essenza. La pianta è un organismo vivente, con peculiarità caratteriali e una storia che viene racchiusa nel suo DNA, che ha le potenzialità di comunicare al soggetto che la utilizza. Ci sono piante più simili ad un individuo piuttosto che ad un altro e la comunicazione, come succede fra due persone, avviene in maniera personalizzata: la pianta comunica più facilmente, e quindi in modo più efficace, con gli individui che le sono simili per temperamento e caratteristiche; prima di individuare la specifica essenza, occorre fare un' importante e preventiva distinzione fra la tipologia maschile (yang) e femminile (yin) che caratterizza sia le piante che gli individui. La prima grande scrematura va fatta scegliendo una pianta che abbia tipologia opposta alla propria in modo che possa compensare le carenze; chi è Yin sceglierà dunque una pianta Yang, e viceversa, chi è Yang sceglierà una pianta Yin. L'eventuale squilibrio si manifesta in un eccesso di timidezza e poca determinazione per la tipologia yin, mentre collera ed egocentrismo per la tipologia yang. Spesso nei singoli individui vi è una mescolanza delle due tipologie; difficilmente una persona sarà solo Yin o solo Yang, ma è certo che il più delle volte si manifesterà una predominanza dell'uno o dell'altro. 42

44 Tipologia solare SOLE E' centro e motore del sistema planetario ed espressione del principio Maschile, Sua caratteristica è di essere il grande generatore del ritmo vitale, yang, maschile, positivo, forte, caldo, secco, sanguigno, dispensatore di vitalità, resistenza fisica e capacità di recupero. Regge il cuore, la distribuzione del calore e delle forze vitali che si diffondono dal plesso solare a tutto il corpo. Gli appartenenti a questa tipologia hanno un aspetto radioso ed un atteggiamento estroverso e caloroso. A volte iperattivi, possono chiedere troppo al proprio fisico. Le essenze governate dal Sole saranno perciò tonificanti, stimolanti, corroboranti, riscaldanti, rigeneranti; stimoleranno il cuore e la circolazione, rafforzeranno il senso d'identità, svolgeranno un'azione tonificante a livello generale. Tipologia lunare LUNA Espressione del principio Femminile, governa la ciclicità terrestre, le semine, i raccolti e le acque. Sua caratteristica è di rappresentare il principio yin, passività, freddo e umido. Nella donna, legata come è alla ciclicità femminile, ne regge tutte le secrezioni, inoltre controlla tutte le funzioni elettrolitiche del corpo compreso il sistema linfatico. Gli appartenenti a questa tipologia presentano volubilità del carattere, tendenziale passività e grande sensibilità. Gonfiore serale, specie alle gambe. Le essenze governate dalla Luna saranno perciò rinfrescanti, emollienti, sedative, ed influenzeranno i liquidi organici, gli organi della riproduzione, la digestione, il sistema nervoso ed il sonno. Tipologia mercuriale MERCURIO Pianeta veloce ed agile, è intermediario tra mondi diversi, tra il maschile ed il Femminile, definisce i rapporti interpersonali ed è il principio della comunicazione. Caratteristiche tipicamente mercuriali sono eccitabilità, impulsività, nervosismo. Regge la respirazione, lo scambio cellulare, la trasmissione nervosa e il transito intestinale, amministra il linguaggio e l'udito. Gli appartenenti a questa tipologia sono vivaci, rapidi e sempre presenti, sono a volte instabili. Sono predisposti a malesseri acuti ma non gravi, a infiammazioni e a brevi febbri. Le essenze governate da Mercurio saranno perciò depurative, stimolanti, attive sulla digestione, sulla respirazione e sul sistema nervoso, atte a risvegliare intelligenza, concentrazione, prontezza di riflessi e capacità comunicative. Tipologia venusiana VENERE Rappresenta la forza che attrae e genera, l'energia del femminile nel suo aspetto sensuale ed affettivo, testimone della bellezza. Sue caratteristiche sono la femminilità, rilassamento, nutrimento e fertilità. Regge la circolazione venosa, la pelle, il sistema renale. 43

45 Gli appartenenti a questa tipologia sono altruisti, simpatici e disponibili, nascondono a volte una scarsa grinta che può portare a stress fisico, anemia e malattie infettive di origine batterica. Le essenze governate da Venere saranno perciò calmanti, depurative, lenitive, diuretiche e antinfiammatorie agendo sulla sfera emotivo-affettiva, sul fascino personale, sul contatto empatico basato sul calore e tenerezza, stimoleranno la capacità di recepire la bellezza e di aprirsi alle esperienze creative. Tipologia marziana MARTE Principio maschile forte, amante della guerra, audace, impulsivo, dinamico, aggressivo anche violento. Pianeta di fuoco sostiene l'energia finalizzata, lo sforzo e la volontà. Sue caratteristiche sono attività, aggressività, impulsività, sensualità forte. Regge le difese del corpo, è associato all'energia muscolare, alla sessualità maschile, al sangue. Gli appartenenti a questa tipologia sono dotati di un'innata tendenza alla competizione e allo scontro, possono eccedere in momenti di collera e di prevaricazione. Predisposti ad una eccessiva pressione arteriosa, vanno soggetti a dolori muscolari, allergie e patologie virali. Le essenze governate da Marte saranno perciò corroboranti, riscaldanti, stimolanti delle difese dell'organismo e il sistema nervoso, antisettiche, afrodisiache. Tipologia gioviale GIOVE Principio della potenza e del comando, della vitalità espansiva, della crescita e della stabilità. Sue caratteristiche sono espansività, energia, elasticità. Regge il fegato, l'elasticità dei tessuti, la circolazione arteriosa. Gli appartenenti a questa tipologia tendono a dominare pacificamente il contesto in cui si muovono, hanno energia in quantità, e sono spinti ad accumulare tutto quanto è di loro interesse. Da qui una certa tendenza anche all'accumulo dei grassi e ai problemi metabolici. Le essenze governate da Giove saranno perciò balsamiche, tonificanti ma anche rilassanti, antispasmodiche, antiinfiammatorie, regolatrici del metabolismo. Tipologia saturnina SATURNO Principio di concentrazione, di conservazione, isolamento, distacco, solitudine, introversione. Sue caratteristiche sono la freddezza, lentezza, pesantezza, austerità. Regge scheletro e cartilagini, articolazioni, reumatismi, sclerosi e calcoli. Gli appartenenti a questa tipologia saranno rigidi e conservatori, possono cadere vittima di preconcetti che possono produrre atteggiamenti a volte arroganti. 44

46 Tendenza alla sordità, fisica e psicologica, e agli irrigidimenti articolari. Le essenze governate da Saturno saranno perciò astringenti, raffreddanti, calmanti, coagulanti, cicatrizzanti, antiinfiammatorie. Agiranno a livello mentale portando la coscienza a focalizzarsi dall'esterno verso l'interno, verso il silenzio interiore. Per chi è Yin Per chi è Yang SOLE Incenso, Patchouli, Rosmarino Arancio amaro, Arancio dolce, Bergamotto LUNA Mandarino, Petigrain Camomilla blu, Gelsomino, Lavanda vera, Neroli, Salvia Sclarea MERCURIO Citronella, Finocchio dolce, Cajeput, Niaoulj, Limone Menta piperita VENERE Elicriso, Garofano (chiodi) Geranio, Mirto, Rosa damascena, Ylang ylang MARTE Basilico, Cannella, Coriandolo, Zenzero Pino silvestre, Timo rosso GIOVE Legno di cedro, Sandalo, Tea tree Pompelmo, Salvia officinalis, Verbena SATURNO Ginepro (bacche), Mirra, Origano Cipresso, Eucalipto, Elicriso Pino mugo 45

47 Come in natura, e quindi anche nell'uomo, esiste un forte legame tra piani diversi: la corrispondenza tra Alto e Basso, Macrocosmo e Microcosmo, Cielo e Terra, anche in astrologia vige lo stesso principio che si estende tra forma e sostanza, fuori e dentro, corpo e psiche. Le associazioni tra pianeti e i diversi regni (animale, vegetale, minerale) ed anche i colori, i sapori, gli odori, possono essere paragonate a richiami, che come echi producono una trasmissione vibrazionale utilizzando le similitudini come ponti, permettendoci quindi di operare su un piano per ottenere risultati su un altro piano. Gli odori sono gli unici stimoli sensoriali in grado di saltare i filtri della corteccia cerebrale per giungere a stimolare il cosiddetto cervello libico, sede della memoria e delle emozioni; allo stesso modo in cui sul piano fisico gli oli essenziali riescono a superare le barriere della pelle raggiungendo la circolazione periferica e da qui i diversi organi. Un' altra caratteristica è quella di saper operare una selezione, proprio in virtù della legge di analogia a cui partecipano; sono capaci di raggiungere il proprio simile, a qualsiasi livello vogliamo intenderlo (fisico, mentale o emozionale), riconoscendone il richiamo ed intervenendo per armonizzare eventuali squilibri. Utilizzando gli oli essenziali corrispondenti ai propri segni/pianeti, si vanno a stimolare precise assonanze, e la risposta all'aroma fornirà molti suggerimenti sul nostro modo di reagire al significato delle simbologie coinvolte e alla loro espressione sul piano esistenziale. Utilizzando gli oli essenziali in miscela sinergica andremo dunque a sintonizzarci con alcuni aspetti di noi stessi, corrispondenti a particolari valori astrologici. Con il tempo gli oli essenziali si accordano tra loro o con il nostro odore e umore, ed è quindi interessante analizzarne i cambiamenti: ciò corrisponde esattamente al processo che anche noi dobbiamo compiere, integrando il significato dei diversi pianeti in un unico messaggio per noi. Perché anche l'aromaterapia necessita della nostra partecipazione per essere utile, non annulla i nostri problemi e nemmeno li risolve per noi, ma ne cerca la causa, la fa emergere alla coscienza o ci sostiene in tale tentativo; lo fa con delicatezza, senza violenza, ma non senza la nostra approvazione e il nostro contributo in termini di consapevolezza e disponibilità. "Negli elementi si trova la forza e la potenza che dal seme produce l'albero; e dallo stesso elemento nasce la forza grazie a cui l'albero vive e si fortifica. Oltre a questa forza ce n'è un'altra non visibile, quella grazie alla quale colui in cui essa risiede si conserva sano e valido. Questo è lo spirito della Natura, senza il quale ogni cosa perisce. - Paracelso - 46

48 ERBORISTERIA PLANETARIA

49 A primavera la natura sperimenta la via verticale: la pianta si fa stelo e il germoglio getto. Le foglie e i nuovi steli, spinti verso l'alto dall'incontenibile forza dell'ariete, governato dal pianeta Marte, perforano la vecchia corteccia proiettandosi verso il cielo primaverile. Sotto il cielo di maggio, dominato da Venere, la piante si sviluppano anche in senso orizzontale, formando una croce tra cielo e terra, tra stelo e rami. Sotto il cielo di giugno, dominato da Mercurio, governatore dei gemelli, le piante distendono tutto l'apparato fogliare, aprendo i loro stomi per inspirare il mondo ed espirarlo attraverso i fiori ( i loro organi sessuali); così tra profumi e pollini le piante si accoppiano. Sotto il cielo di luglio, governato dalla costellazione del Cancro, dominato dalla Luna, le piante nutrono il seme fecondato fino alla maturazione. Il frutto, cotto dal Solleone, acquisisce la ricchezza nei colori e profumi, offrendosi al mondo perché se ne possa cibare. A settembre, il seme privo di ogni orpello, si deposita nel grembo della Madre Terra, la cui simbologia è legata al segno della Vergine. Con l'equinozio d'autunno comincia a sparire il manto verde nel grembo da cui era emerso a primavera; si conclude così la fase esterna e diurna del ciclo vegetale. Sotto il cielo della Bilancia, le piante espirano la loro clorofilla, ma prima di iniziare il secondo ciclo vegetale, in omaggio a Venere pianeta governatore di questo segno, le piante sfoggiano un insieme di splendidi colori di cui il verde è il mediatore. A novembre, sotto il cielo dello Scorpione dominato da Marte, la linfa si ritira verso la radice e le foglie, che oramai cadute a terra marciscono, fermentano e si dissolvono dando vita ad una sorta di liquido primordiale. Il sole sotterraneo del solstizio d'inverno, sotto la costellazione del Sagittario, governato da Giove, prosciugherà la sorta di marciume riducendola in cenere. Nel gelo di gennaio, sotto la costellazione del Capricorno, Saturno il pianeta governatore, dalle ceneri estrarrà i sali minerali che con i loro elementi cristallini torneranno alla terra. I raggi cosmici, riflessi, scomposti e amplificati dagli elementi cristallini, perforeranno la crosta terrestre risvegliandone le energie potenziali. Qui la costellazione dell'acquario, sotto il cielo di febbraio, riversa il suo respiro pranico sul pianeta rigenerandolo. A marzo qualcosa comincia a muoversi, in maniera sensibile ed impercettibile, la natura comincia a risvegliarsi: le acque dei Pesci governati da Giove, risalendo attraverso le radici della pianta, inturgidiscono le gemme e i semi si gonfiano. Il sole ancora una volta entrerà nella costellazione dell'ariete, dando vita ad un altro ciclo; dunque il ciclo vegetale si rispecchia nel cielo dello Zodiaco. La pianta è figlia di due mondi: terrestre e cosmico 48

50 IL SOLE Il Sole, reggente della domenica passa per lo zodiaco approssimativamente ogni anno. La maggior parte delle erbe solari, bacche e frutti assumono: -Color giallo, oro, arancione, come lo zafferano. -Hanno la forma circolare, orbicolare. -Sono di misura grande. -Sono di struttura radiante, come i girasoli. -Possiedono un aroma particolare ed intenso. -Hanno benefica azione sul cuore, come i cordiali, in latino cor, così come tutti i derivati. -Tutti i prodotti solari, tendono a girarsi verso il sole, alcuni si schiudono all ora solare e si rinchiudono all ora del tramonto. La durata dei prodotti retti dal Sole, hanno il ciclo di un anno. Piante solari: Proprietà terapeutiche: Arnica, calendula, iperico, rosmarino cardiache, sudorifere, stimolanti, toniche LA LUNA La Luna, reggente del Lunedì, passa per lo zodiaco nei 28 giorni. Le sue erbe hanno: -Foglie tenere e succose. -Vivono e si riproducono nelle acque dolci -I fiori e i frutti sono di colore bianco o giallo pallido. -I frutti sono di misura piuttosto grande. -Altri Prodotti lunari sono: meloni, zucca, zucchini. -I prodotti mostrano una marcata periodicità mensile. -Presentano marcate caratteristiche LUNARI Piante Lunari: Proprietà terapeutiche: Camomilla, cavoli e lattughe, escolzia, malva, olmaria, salice attenuanti, emetiche, agiscono sul plesso del gran simpatico, caratteristiche enzimatiche e fermentative. MARTE Il pianeta Marte regge il giorno martedì. Passa per lo zodiaco nel periodo approssimativamente di due anni; le sue piante hanno una riproduzione di circa due anni. Le piante si caratterizzano da: -Spine, punte, punte acute, come i cardi, il prugnolo, il rovo. -Vivono nei luoghi aridi, e nei deserti, come i cactus, i fichi d india. -Hanno proprietà stimolanti, acide, piccanti, come le fragole, i peperoni rossi. -Si presentano di colore rosso, come le rose rosse, con le spine dello stesso colore. -Hanno radici coniche, rossicce, come le carote, la barbabietola Piante marziane: Proprietà terapeutiche: Aglio, biancospino, genziana, ortica, peperoncino, raffano, valeriana afrodisiache, caustiche, stimolanti, toniche, vescicanti. 49

51 MERCURIO Il pianeta Mercurio regge il mercoledì. Passa per lo zodiaco nel periodo approssimativamente di tre mesi. Le piante si caratterizzano per: -Le foglie: il taglio finemente diviso fra loro, per la naturale crescita nel suo ambiente, come è il caso delle gramigne. -Hanno un aroma delicato, sottile come l anice. -Hanno un effetto medicinale: sulla lingua, i polmoni, (cioè per la respirazione) e il sistema nervoso. -Sono importanti per l alimentazione, come lo sono i cereali. Piante mercuriali: Proprietà terapeutiche: Anice, avena, finocchio, lavanda, menta, timo antiperiodiche, cefaliche. GIOVE Il pianeta Giove regge il giovedì, passa per lo Zodiaco approssimativamente nei dodici anni, questo indica che le piante sono perenni, hanno un periodo di crescita, nei dodici anni. E si distinguono: -Mostrano un segno di croce sulle foglie, come le crocifere, perché, il dio Giove (Zeus) reggeva sulle quattro regioni del mondo. -I frutti sono grandi e separati fra loro, come i fichi, le olive, le uve. -I frutti sono commestibili, nutrienti e di alto valore calorico: come le noci, e i pinoli ( si ricavano dalle pigne del pino). -I frutti e le bacche, sono molto aromatici, come i chiodi di garofano, la noce moscata e la maggiorana. Piante gioviane: Proprietà terapeutiche: Angelica, agrimonia, centaurea, quercia, tiglio, tarasacco, vischio antispasmodiche, balsamiche, emollienti. VENERE Il pianeta Venere regge il venerdì, passa per lo zodiaco nel periodo di 9 mesi. Le sue piante hanno: -Fiori belli di colore bianco, o dalle tonalità di rosa, rosa pallido, rosa antico,rosa intenso. -Posseggono un profumo e un'arma delicato e sottile, come il lirio della valle, il mughetto, la rosa o le rose. -Le foglie e i frutti sono molto delicati e verdi; a volte dalle tinte più variate come gli anemoni, o dal rosa al rosso come le melanzane. Piante venusiane: Proprietà terapeutiche: Betulla, crescione, enula, rosa, solidago, verbena antinefritiche, diuretiche. 50

52 SATURNO Il Pianeta Saturno regge il sabato, passa per lo zodiaco nel periodo di trenta anni, le sue piante sono: -Anelli annuali di crescita, Saturno rappresenta il dio del tempo, ( il suo nome antico è Crono o Cronos che vuol dire tempo; da qui il nome Cronometro). -Il colore delle foglie, delle piante, sono grigio scuro, la corteccia è squamosa. -I fiori sono insignificanti e inodori. -Gli arbusti sono legnosi come è il caso della Tartaruga testudinaria ; i funghi sono legnosi e non commestibili..hanno foglie verdacee non brillanti. -Il sapore è disgustoso, come la valeriana. -Spesso le foglie e le piante sono velenose, come: La cicuta, la belladonna, il ranuncolo, e altre piante della famiglia delle patate. Piante saturnine: Proprietà terapeutiche: Consolida, ginepro, ginkgo, ginseng, equiseto, pino, salvia antiflogistiche, antipiretiche, astringenti, febbrifughe, refrigeranti, sedative, coagulanti. All apparenza le piante stanno fuori di noi, in realtà ci appartengono, sono come un organo esterno che svolge un compito che noi uomini non riusciamo a fare. Inspiriamo ossigeno vivificante ed espiriamo anidride carbonica venefica; la pianta trattiene il carbonio e rilascia di nuovo per noi l ossigeno. Diventando coscienti che la pianta ci appartiene, che noi e la pianta siamo un unità, nasce un rapporto nuovo col mondo vegetale. 51

53 Io credo nella Virtù Infinita, nel Sole dei soli che cangia la rena in diamante, la terra in fiore, la crisalide in farfalla, l'oscura notte in aurora lucente. Io credo nella matrice delle forme universe, Luna delle lune che genera le cose, le accresce, le distrugge e le rigenera. Io credo nella forza combattiva che vince pugnando invitta. Io credo nell'intelligenza arcana che dà all'essere la Coscienza del Vero. Io credo nel Bene contro ogni strazio del dolore nei mali umani. Io credo nell'amore che fissa nell'attimo che vola la parola che crea. Io credo nella Morte, principio di Vita nova. Così credo nell'uno che tutto in sé contiene: Moto, Forma, Forza, Intelligenza, Bene, Amore e Morte. Credo nell'ascenso dell'uomo all'uno Infinito, nella Legge Universa di ciò che fu, che è e che in eterno sarà. Paracelso

54 I SEGNI ZODIACALI

55 A R I E T E il guerriero Primo segno dello zodiaco, L'Ariete rappresenta la rinascita primaverile del Sole dalle tenebre invernali, e l'energia rigeneratrice del cosmo. Dal punto di vista astrologico l'ariete esprime l'impulso creatore, il coraggio e l'indipendenza, ma anche un'aggressività indomabile e dirompente. Questo segno corrisponde all'inizio della primavera, alla giovinezza, al fuoco e al temperamento collerico. Marzo è il mese posto sotto la sua protezione. Simbolo: Rappresenta la testa dell'animale, l'organo maschile e i primi germogli del seme. Caratteristiche: Segno cardinale di fuoco, è il domicilio diurno di Marte. Protegge la semina del grano. E' la forza primaria che viene messa a disposizione per la costruzione delle forme. In questo periodo dell'anno, la natura si sveglia e comincia ad esplodere, si sveglia sotto la forza prorompente di Marte e vi è una spinta genetica. Dentro di noi la vita è rappresentata dal sangue e l'ariete è il segno che presiede alla formazione del sangue e rappresenta il pericardio. L'appartenente al segno dell'ariete sarà istintivo, poco riflessivo, incapace di calcoli e sotterfugi, che vivrà nel presente. VOI SIETE IL PRIMO Non siete nati per venire dopo. Primeggiare non è peccato è necessità. Emergere., prendere l'iniziativa. Per liberare lo scatto, l'istinto, la rapida conquista dell'obiettivo. Siete slancio, entusiasmo, carica vitale. Intelligenza rapida che vede e non perde il tempo nella tattica, nella sospensione. Avete bisogno di una grande passione e questa torna a mostrarsi più chiara e luminosa, radiosa, sicura di se stessa 54

56 T O R O Il contadino Come prima costellazione equinoziale, il Toro rappresenta l'energia primordiale sacra alle divinità lunari e agli propiziatori delle piogge e della fertilità. E' assimilato alla materia, all'elemento terra e alla sensualità dei principi ricettivi della natura. Dal punto di vista astrologico il Toro simboleggia lo scatenamento incontrollato degli istinti primordiali, ma anche la perseveranza e la pazienza nel realizzare le proprie aspirazioni; tuttavia tali qualità possono essere ostacolate dall'incapacità di dominare i propri impulsi. Questo segno corrisponde alla piena primavera, alla terra e al temperamento melanconico. Aprile è il mese a esso associato. Simbolo: Rappresenta la matrice e l'utero del cosmo. Caratteristiche: Segno di Terra, è il domicilio notturno di Venere. Il germe che è nato in Ariete, in Toro si costruisce un corpo. In natura le piante cominciano a mettere saldamente la radici in terra, e la spinta genetica aretina si traduce in una forza materializzatrice delle forze creatrici, come primo segno di terra, è il segno in cui le forze si ancorano. L'appartenente al segno del Toro, essendo ancorato a terra, sarà molto placido e molto legato alle cose materiali, ai soldi (è un segno finanziario), amante del contatto con la natura. Nel periodo di aprile e maggio, la natura comincia ad acquistare la sua voce con il canto degli uccelli, per cui il Toro è quello che governa gli organi della voce. VOI, TENACI MARATONETI Cos'è la vita se non consapevolezza del lavoro che va fatto per difendersi da insidie, problemi, misteri, oscurità, imprevisti? Nulla nell'esistenza è gratis et amore dei. E' bene organizzarsi, andare avanti concentrati, con il passo del camminatore, con la regolarità del maratoneta. E se si procede così, con serietà e metodo, sempre più ampi diventeranno spazi e tempi per essere felici, anche godendo di quella straordinaria sensualità che solo voi possedete. 55

57 G E M E L L I Il messaggero Terzo segno dello zodiaco i Gemelli rappresentano l'equilibrio ambivalente del cosmo (giorno e notte, spirito e materia), la complementarietà tra vita contemplativa e vita attiva e le energie creatrici dell'intelletto. Dal punto di vista astrologico, essendo associati alla fine della primavera, all'adolescenza, all'elemento aria e al temperamento sanguigno, sono considerati gli ispiratori di tutte le attività dinamiche e rigeneranti della vita: dalla respirazione a ogni forma di movimento del corpo e del pensiero. Per la loro versatilità e doppiezza i Gemelli sono ritenuti un segno instabile e ambiguo, privo di un forte senso d'identità, e per questo capace di assumere maschere e personalità sempre nuove. Il mese ad essi associato è maggio. Simbolo: Rappresenta l'energia vitale generata dalla fusione degli opposti e la divisione in parti uguali del giorno e della notte. Caratteristiche: Segno d'aria, è il domicilio notturno di Mercurio. Protegge gli studi intellettuali, i naviganti e i commerci. In questo periodo più del 60% delle piante iniziano a rivestirsi di foglie, significa che comincia una respirazione, un contatto con l'aria, un interscambio che modifica la linfa. Questo interscambio tra la parte aerea e la radice equivale, nel nostro corpo, al processo della respirazione e al nostro sistema nervoso, che nella pianta corrisponde al sistema linfatico. L'ambiente esterno esercita pressioni, dando luogo a reazioni che stimolano la comparsa di una coscienza; gli appartenenti al segno sono portati a tutti gli scambi, e riescono a saltare da un argomento ad un altro, questo fa si che non siano profondi, ma trattino tutto in maniera superficiale. SIETE MOVIMENTO RAPIDO Moto perpetuo, corsa, accelerazione. Siete curiosità, ricerca, voglia di sapere. Siete spirito eternamente giovane, nervoso, scattante, che trova sempre un buon motivo per appassionarsi. Cercate nel mondo la conferma dell'identità più brillante e non sempre il mondo vi regala la risposta. L'avete già dentro voi stessi la sintesi di tutto e quando ve ne accorgete il mondo è ai vostri piedi. Siete immagine, apparenza, superficie. Leggerezza capace di volare. Nessuno vi può e vi deve trattenere.. 56

58 C A N C R O l'attendente Posto sotto la protezione e l'influsso della Luna, il cancro è il segno dell'inconscio, della chiaroveggenza e della fertilità. Essendo un crostaceo che cammina all'indietro, rallentando il corso degli eventi (in questo caso il cammino del sole che durante il solstizio staziona più a lungo nel cielo), il cancro rappresenta il regresso della psiche nell'utero materno, la vita germinativa e la fecondità generatrice. Per il suo legame con la Luna e le acque, principi mutevoli in continuo divenire, questo segno rende irrequieti e iper emotivi, ma anche capaci di favorire future rinascite. Dal punto di vista astrologico il Cancro corrisponde alla maternità, all'inizio dell'estate e al temperamento flemmatico. Giugno è il mese a esso associato. Simbolo: Rappresenta il cambiamento di rotta del movimento solare dopo il solstizio estivo. Caratteristiche: Segno cardinale d'acqua, è il domicilio delle Luna. E' l'epoca in cui il grano matura, in cui la linfa delle piante è al suo apogeo. Nel nostro corpo, questo segno è preposto allo stomaco e al primo stadio del sistema digestivo intestinale: il duodeno. In Cancro la natura si riflette perché in questo periodo gli alberi si coprono di fiori, la Luna che è la reggitrice del segno, nel nostro corpo rappresenta le gonadi, gli organi sessuali, ed il fiore è l'organo sessuale della pianta. La Luna è un corpo riflettente e nel nostro corpo pilota anche il cervello e più specificatamente il midollo spinale e la materia grigia, dove avvengono i processi mnemonici e della riflessione, sia quella che viene dai sensi sia quella psicologica. Il cancerino è un tipo vegetativo, un'anima vaga, un mare di sensazioni diffuse; è un carattere disarmato di fronte ai casi della vita, proprio come lo è la natura di fronte ai temporali estivi. ROMANTICI E IMPREVEDIBILI Sarà anche vero che voi, come dicono molti, preferite il rifugio solitario, il bunker silenzioso dove il mondo del chiasso e dei rumori non può entrare. Sarà vero che siete sensibili e delicati d'animo e preferite le sintonie che si svelano nell'intimo, nel guancia a guancia romantico, nel disegno magico del sogno e della fantasia. Certo è che all'improvviso sapete apparire al mondo e annichilirlo! 57

59 L E O N E l'autorità Associato al Sole del solstizio d'estate, il segno del Leone corrisponde al periodo di massima esplosione delle energie vivificanti del cosmo, a livello psichico alla piena affermazione della propria individualità, volontà e coscienza. Dal punto di vista astrologico, questo segno esprime la determinazione a realizzare le proprie aspirazioni, la forza e lo splendore dell'esistenza, la magnanimità e l'elevazione spirituale, ma anche l'ambizione e l'orgoglio. E' associato alla piena estate, al fuoco e al temperamento collerico. Luglio è il mese su cui esercita il proprio influsso. Simbolo: Caratteristiche: Rappresenta la coda di un leone che si abbevera in un fiume. Segno di fuoco, è il domicilio del Sole. Influenza le attività agonistiche e teatrali. In questo periodo tutte le forme si mettono in mostra, ovunque predomina il colore dell'oro, del Sole. Ogni ente ed individuo in questo segno è completamente realizzato ed è perfettamente compiuto nel suo essere, e siccome il segno di ogni individuazione presuppone un centro, corrisponde analogicamente al cuore, dove si coordinano e si formano tutte le funzioni corporali. E' il secondo segno della triade di fuoco, ma mentre il fuoco dell'ariete era impulsivo, il fuoco del Leone è molto più individuale. Psicologicamente il Leone ha una certa ambizione vedendosi come il centro delle cose, ed affronterà la realtà con le forze realizzatrici, imponendo sempre il suo sigillo in tutte le cose. GENEROSI AL COMANDO Siete la forza di una personalità che non si piega ai flussi ineluttabili del mondo. Siete individualità che si differenzia e differenziandosi si trova. Il vostro Io così potente sa essere generoso, disponibile al dono, il grande orgoglio che vi caratterizza non ama chiedere in cambio. Questa sicurezza di sé, unita all'attenzione all'altro, è la vostra qualità, che si abbina a un'immagine solare e luminosa, che toglie il mondo dall'oscurità. 58

60 V E R G I N E l'impiegato Trasposizione astrale delle Grandi Madri, divinità ancestrali protettrici delle semine e dei raccolti. Dal punto di vista astrologico, la Vergine simboleggia le facoltà logiche dell'intelletto, la capacità di unire e collegare il discorso, e l'abilità nel condurre e portare a termine le trattative. Rappresenta l'intelligenza ricettiva che accoglie il seme spirituale per portare alla luce nuove forme di vita e di conoscenza, e la repressione degli istinti. E' associata alla fine dell'estate, alla purezza della terra e al temperamento melanconico. Agosto è il mese da lei protetto. Simbolo: Caratteristiche: Rappresenta le funzioni generatrici e nutritive delle Grandi madri cosmiche. Segno di terra, è il domicilio diurno di Mercurio. Protegge gestazione, nascita, raccolta del grano e vendemmia. Termina il lungo periodo che è iniziato con l'ariete. In natura in questo periodo, si formano i semi, la pianta comincia a richiudersi su se stessa, quindi c'è una certa selezione e differenziazione, il seme comincia a formare una scorza. In questo periodo parte della natura comincia a polverizzarsi, si moltiplica all'infinito in vista di una nuova direzione, proiettandosi verso un futuro, quindi assistiamo ad una logica della natura in funzione della sua sopravvivenza. Prima quest'ordine non c'era, tutto era a getto continuo, adesso invece comincia a razionalizzarsi grazie a questa logica. Vergine è domicilio di Mercurio, ma non è più il Mercurio di gemelli, superficiale e instabile, ma diventa il Mercurio razionale, che crea la sua misura nella logica, poiché nella Vergine nasce la vera e propria ratio. Il carattere di colui che nasce in Vergine è un carattere logico, preciso, che sa fare le cose minute. Sul piano psicologico, manca di spontaneità e di fantasia. SIETE AZIONE E SENSUALITA' La grande intelligenza non è quella astratta, che rimane sospesa nel cielo e non scende mai a terra. La vostra analisi si deve tradurre in fatto, in azione e costruzione, e il bisogno di ragionare, di capire, di pensare, è solo per muoversi meglio nella vita. Con ordine, con sicurezza. Allora è possibile esprimere anche il cuore, la parte sentimentale che dietro l'apparenza razionale celate viva, pulsante, anche sensuale. 59

61 B I L A N C I A il diplomatico Dal punto di vista astrologico, la Bilancia simboleggia l'armonia sociale e personale, l'equilibrio psichico tra coscienza e le pulsioni inconsce, e il ritorno all'unità primordiale del non manifestato. Come costellazione equinoziale esprime la mediazione tra il declino fisico e la crescita spirituale, favorendo le discipline ermetiche e alchemiche che si propongono di raggiungere una sintesi armonica tra gli opposti. Il segno della bilancia corrisponde all'inizio dell'autunno, all'aria e al temperamento sanguigno. Il mese a essa associato è settembre. Simbolo: Rappresenta l'equilibrio energetico (sintesi di materia e spirito), e naturale. Caratteristiche: Segno cardinale d'aria, è il domicilio diurno di Venere Equinozio d'autunno, gli ultimi frutti sono giunti a maturazione, ed in questo periodo si assiste ad un giro di boa, cioè il declino del mondo organico. Mentre nell'ariete il sangue rappresenta la funzione vitale per eccellenza, in questo segno è ancora presente la funzionalità del sangue, ma nel senso della depurazione. Tutto ciò che era vita, in Bilancia si raccoglie nell'interno. Se la Venere del Toro può essere chiamata la Dama bianca, quella di bilancia si può chiamare la Dama nera, la venere molto più intellettualizzata che presiede alle arti fini, che prepara il terreno ad una vita di interiorizzazione. Infatti un Bilancia orienta solitamente la sua vita nel sentimento, questo proprio per creare un equilibrio tra sé e le persone, un equilibrio che valga per tutti ed infatti nella maggior parte dei casi è una persona equilibrata. E' anche il segno dell'unione matrimoniale. VOI SIETE LIBERTA' L'ideale della forma, la purezza, il bon ton dell'anima e della mente non sono solo apparenza, non sono per voi solo regola e norma da seguire, legge che deve valere, abito per presentarsi al mondo. Sono anche spontaneità e naturalezza, immediatezza dell'essere che è eleganza (eligere, scegliere, ma anche liberare), bellezza come libertà. Voi siete quelli che si liberano dalle catene che costringono la vita in una gabbia. 60

62 S C O R P I O N E il magnetizzatore Costellazione associata alla morte apparente del Sole durante i mesi invernali, lo Scorpione simboleggia il ritorno allo stato primordiale attraverso un percorso di sofferenza e lacerazione interiore. Si tratta di un regresso alla dimensione del caos originario in attesa della rinascita primaverile. Lucidi e prudenti, i nati sotto questo segno manifestano un equilibrio emotivo instabile, tendente all'aggressività o all'erotismo estremi. Lo Scorpione corrisponde al pieno autunno, alla virilità e all'elemento acqua, al temperamento flemmatico. Il mese a lui associato è ottobre. Simbolo: Rappresenta l'acqua primordiale, fonte della nascita di ogni cosa, il regno degli inferi e la ferita cosmica della morte. Caratteristiche: Segno d'acqua, è il domicilio notturno di Marte Le forze esteriori in questo mese cominciano a svanire, e comincia il processo di putrefazione della natura, ma non lo si deve considerare un segno distruttivo, poiché è una distruzione in vista di una nuova costruzione. Il segno infatti è strettamente legato agli organi femminili perché nell'ovulo il seme deve decomporsi, ritornare allo stato originario per riformare una nuova vita. E' un segno di forte tensione interna, perché la putrefazione poggia su queste forze e richiede un forte potere calorico. Marte in domicilio sarà un Marte sotterraneo, cioè aggressivo ma non in modo palese. E' un segno molto istintivo, oltre che di morte anche di fecondità, e per quanto riguarda il sesso può portare l'amore a livelli di obnubilazione, di smarrimento anche di fronte alla grandezza del sacrificio. L'appartenente allo Scorpione sarà sempre uno che si oppone a tutte le cose, un ribelle ad ogni disciplina, uno che serba rancore. GENERATORI DI TERREMOTI Avete la carica esplosiva più vitale, siete pronti a generare terremoti, se date via libera alla vostra energia nessuno ne esce indenne. Ma non energia negativa, autodistruttiva, confusa, contraddittoria, come poteva succedere una volta. Ora la mente sa guidarla, riesce a indirizzarla, e i vecchi fantasmi di un tempo lasciano il posto a una nuova forma di lucidità. Nitida, ben definita, ricca di passione inesauribile. 61

63 S A G I T T A R I O il filosofo Segno che precede il solstizio invernale, il Sagittario rappresenta le energie psichiche tese al superamento dei propri limiti, l'aspirazione alla coesione e alla sintesi, l'illuminazione e l'ascesi interiore. Corrisponde alla sete di indipendenza e al silenzio estatico che precede la morte solstiziale, preludio della rigenerazione ciclica dell'universo. Il Sagittario è assimilato alla fine dell'autunno, al fuoco e al temperamento collerico. Il mese posto sotto la sua protezione è novembre. Simbolo: Rappresenta l'aspirazione a superare i propri limiti e la trasformazione spirituale dell'uomo. Caratteristiche: Segno di fuoco, è il domicilio diurno di Giove. Dopo la morte della natura, avvenuta nel segno dello scorpione, tutto comincia a riorganizzarsi, tutto rientra nell'ordine. Si presenta a questo punto un secondo impulso dovuto al fuoco, in quanto le piante preparano i germi per l'anno dopo, le gemme. In questo periodo le forze della pianta si raccolgono nella radice, ove avvengono i depositi energetici, come avviene nel fegato umano che è sotto la giurisdizione del Sagittario. Queste forze che preparano e preludono ad uno sviluppo futuro corrispondono nell'uomo alla raccolta del liquido seminale, per cui il segno è preposto agli organi maschili di generazione. Il fuoco di Sagittario è un fuoco al servizio degli altri. UN DNA DA CONQUISTATORI Siete movimento, azione di conquista. C'è sempre un obiettivo, un traguardo, un ideale da raggiungere. Siete di quelli che non hanno paura, che volentieri sfidano l'ignoto. Spirito d'avventura che si esalta, energia che trascina e invita a seguirvi lungo i percorsi che per primi aprite. Non vi frena nemmeno il transito negativo: la vita per voi non è mai un bicchiere mezzo vuoto. 62

64 C A P R I C O R N O il deputato Il Capricorno coincide con il solstizio invernale, rappresenta la rinascita del Sole dalla morte e dalle tenebre stagionali. Dal punto di vista astrologico questo segno simboleggia il distacco dal corpo e dalla materia, la perseveranza e la prudenza, l'industriosità e il senso del dovere. Il capricorno corrisponde all'inizio dell'inverno, alla vecchiaia, alla terra e al temperamento melanconico. Il mese posto sotto la sua protezione è dicembre. Simbolo: Rappresenta il ritorno su se stesso del pensiero del demiurgo, il Dio plasmatore del cosmo. Caratteristiche: Segno cardinale di terra, domicilio diurno di Saturno. Questo è il periodo in cui la natura è completamente spoglia, in cui il freddo ed il gelo hanno esercitato la loro azione sul suolo. E' il momento in cui le forze cosmiche non devono portare alla fruttificazione, bensì al potenziamento delle forze fecondatrici che si svilupperanno l'anno seguente. In questo periodo vi è un immagazzinamento ed un rafforzamento di zuccheri e sali nella radice, ed è questo il momento più adatto per la raccolta di certe radici a scopo medicale. Da un punto di vista psicologico il capricorno rispecchia la natura:infatti è un freddo, un interiorizzato che porta ad una certa stabilità, ma anche ad una solitudine, che può arrivare anche alla massima punta dell'ambizione, che si assoggetta ad una volontà di potenza pur di elevarsi, ricorrendo a qualsiasi mezzo. DURI E TENERI AL CONTEMPO Anche se tutto il mondo ammira di voi il senso pratico e la concretezza, sta per emergere in maniera sempre più chiara ed evidente quella parte della vostra natura profonda che non si limita alla solida intelligenza e a una logica ferrea. Voi siete anche dolcezza, sensibilità, capacità di donare un amore che ha sempre gli occhi aperti. I vostri piedi sono saldi sulla terra ma il vostro cuore non è di pietra. Batte sempre più forte. 63

65 A C Q U A R I O l'inventore Undicesima costellazione dello zodiaco, l'acquario rappresenta la tensione verso la dimensione spirituale dell'esistenza, la dissoluzione dell'io individuale nell'indistinto fluire delle cose e la morte mistica. Dal punto di vista astrologico l'acquario rappresenta la corrispondenza tra macro e microcosmo, la morte mistica e il dominio delle affinità elettive. Generosi e ospitali, i nati sotto questo segno hanno un carattere sereno e armonico, di rado turbato dalle preoccupazioni della vita materiale; inoltre tendono a dimenticare se stessi per dispensare consigli e aiutare il prossimo. L'Acquario è associato al pieno inverno, all'aria e al temperamento sanguigno. Il mese posto sotto la sua protezione è gennaio. Simbolo: Rappresenta la natura aerea ed eterea dell'elemento acqua Caratteristiche: Segno d'aria, domicilio notturno di Saturno. In questo segno le forze cosmiche, saturnine, sono al massimo della loro potenza, in natura è il periodo dei grandi geli, ed il sottosuolo si espone alla forza cristallizzante che proviene dal cosmo. In questo periodo Saturno esercita oltre al suo potere cristallizzante, anche quello di concentrazione delle forze cosmiche, che sono forze spiritualizzanti. A livello del suolo le forze cristallizzanti si traducono nei fiocchi di neve il cui simbolo è un esagono perfetto; c'è quindi un interscambio tra forze telluriche e cosmiche. A livello psicologico l'acquariano sarà quindi marcato da questo sigillo, cioè di essere un trait d'union tra le forze esterne, quelle terrestri e quelle celesti. Il carattere quindi, sarà aperto ad ogni cosa, proprio come la natura. E' il domicilio di Saturno, ma non quello di capricorno possessivo, ma la forza cristallizzante del nostro corpo, l'epifisi: al di là di essa esiste il mondo subliminale, il regno dell'immateriale, al di qua il regno materiale. SULLE ALI DELL'ESPANSIONE Non potete rinunciare alla vostra libertà di pensiero, di movimento, di parola. Non sopportate ciò che ingabbia, che si ripete, che fa scivolare nella noia. Cercate sempre nuove situazioni, entrate e uscite da mille mondi senza interruzione. Sempre pronti a conoscere, senza attaccarvi a nulla, senza rinunciare mai a una socialità viva. Liberi di amare, anche. Volando leggeri, con piacevole visione dall'alto. 64

66 P E S C I il poeta Dodicesima e ultima costellazione dello zodiaco, i Pesci rappresentano la fine del cammino annuale del Sole, e il punto di congiunzione tra il riassorbimento del molteplice nell'unità originaria e l'inizio di ogni successiva manifestazione. Sono considerati espressione del dissolvimento e della rinascita e associati a ogni forma di rivelazione messianica. Sono assimilati alla fine dell'inverno, alla spiritualità, all'acqua e al temperamento flemmatico. Il mese posto sotto la loro influenza è febbraio. Simbolo: Rappresenta il simbolo di contatto tra la fine di un ciclo cosmico, il riassorbimento nell'unità originaria e l'inizio di un nuovo processo fenomenico e psichico. Caratteristiche: Segno d'acqua, domicilio notturno di Giove. E' uno stato transitorio, di passaggio, poiché cessate le forze formatrici saturnine del cosmo, il centro comincia a spostarsi verso il terreno superiore, cioè dalle radici profonde si sale al colletto della radice, ove regna Giove. L'acqua che proviene dalle piogge e dai primi disgeli nutre questo colletto vitalizzante. Dinnanzi a questa plasticità energetica che si sta verificando a livello vegetale, al nostro livello psichico ne deriva la stessa plasticità, per cui il pescino sarà una persona che si sente legata al tutto, ma in modo molto confuso e caotico. Questo lo si può vedere, anche nella pianta che in questo periodo opera un ritorno al caos, allo stato primigenio. E' talmente forte questo stato evasivo, questa malleabilità, questa ricettività che sorge un mondo di sogni, di sensazioni, di impressioni: esse sono di una tale portata da poter essere difficilmente controllate dallo stesso pescino, e molte volte questo si trasforma in incoerenza. E' il segno più mistico dello zodiaco, poiché rappresenta la comunione con il tutto. E' un segno di sofferenza, proprio perché questo stato di instabilità, questo stato acquoso porta la persona a non avere le idee molto chiare, soprattutto nell'affrontare la vita a causa della sua impreparazione. SIETE MIRACOLI DI MAGIA Da quali luoghi dell'incredibile prendete la forza per apparire all'improvviso nel mondo come uno tsunami? Oceano di sensibilità, abisso di mistero, il vostro spirito genera magie, idee, intuizioni geniali. Quando sembrate assenti e svaniti in un altro universo, in realtà state definendo le cose con una profondità che pochi hanno. Oltre la gentilezza mite e le buone maniere, sapete diventare un'onda grandiosa di forza e di dolcezza. 65

67 I 12 GUARITORI

68 Edward Bach, noto per aver scoperto il misterioso potere terapeutico di fiori campestri della regione del Galles, nel corso della sua approfondita ricerca sulle proprietà dei rimedi floreali, egli intravide la possibilità di utilizzare anche l Astrologia nella comprensione delle diverse tipologie umane e quindi nella individuazione dei fiori più idonei a riequilibrare stati d animo disarmonici. Ciascuno di noi ha una costituzione, un temperamento, una personalità, in parte ereditati e in parte frutto di condizionamenti e comportamenti acquisiti nel corso della vita. Ciascun fiore, in particolare i Dodici Guaritori, incarnano diverse tipologie e qualità umane, e rimandano facilmente ai 12 segni zodiacali anche se, il rigore scientifico di E. Bach e la consapevolezza di non avere il tempo e la conoscenza necessari per proseguire in tale ricerca, lo indussero a lasciare ad altri l approfondimento di questa affascinante intuizione, volta a creare un ponte tra cielo e terra. Peter Damian proseguì gli studi portando a compimento il lavoro lasciato a metà da E. Bach, sostenendo di esserne l'erede. Il modello preso frequentemente come riferimento è quello secondo il quale esistono delle corrispondenze biunivoche tra segni zodiacali e rimedi floreali. Secondo questo approccio per individuare i rimedi floreali più adatti occorre innanzitutto ricavare la carta astrologica natale dell'individuo, partendo dalla data di nascita, dal luogo e dall'ora. Quando si sono individuate le posizioni dei pianeti al momento della propria nascita, vengono inclusi nella somministrazione i fiori relativi a: 1)Sole 2)Ascendente 3)Luna 4)Mercurio 5)Saturno 6)La prima casa se è diversa dall'ascendente 7)Il pianeta reggente dell'ascendente Damian giustifica questo modo di procedere asserendo che nessuno è mai completamente sincero con se stesso, mentre l'oroscopo, dicendo sempre la verità, è da considerarsi più obiettivo delle affermazioni del paziente. Debbono essere usati tutti questi fiori sia che corrispondano o meno ad esigenze emotivepsicologiche del momento. Spesso si tende a semplificare il metodo prendendo in considerazione solo il rimedio floreale connesso alla Luna. In tutte le tradizioni la Luna rappresenta l'inconscio, la parte Yin, l'interiorità, l'emotività dell'individuo e sembrerebbe che il rimedio ad essa corrispondente sia il più importante, molto più del rimedio connesso al Sole, contrariamente a quanto si potrebbe pensare. Anche E. Bach prese in considerazione la Luna come pianeta principale, nel libro "I 12 guaritori" scrisse: "La nostra personalità la riconosciamo dalla posizione della Luna al momento della nascita, mentre i pericoli rappresentati dalle interferenze sono indicati dai pianeti." Compresi i punti essenziali sull'analisi astrologica di Damian, è interessante soffermarsi sull'associazione dei 12 guaritori ai 12 segni zodiacali, che ci fornisce l'individuazione del fiore caratteriale. IMPATIENS Nome: Non mi toccare Colore: rosa/malva Classe di appartenenza: Impatiens glandulifera Solitudine ARIETE 67

69 L'Ariete, segno di fuoco collegato al pianeta Marte, inizia il cerchio zodiacale e coincide con la stagione primavera, rappresenta il principio della vita, il momento della nascita, la necessità di venire al mondo; è istintivo e impulsivo, si esprime attraverso lo slancio e l'azione immediata e diretta, senza considerare le conseguenze e il risultato. Può quindi risultare insensibile, rude o offensivo, ma pur sempre leale, sincero e coraggioso. Al segno dell'ariete è stato associato Impatiens (balsamina), il cui germoglio si apre bruscamente lanciando ad una certa distanza pezzi della capsula che ricopre il fiore; impazienza, impulsività, ritmo accelerato, urgenza, irritabilità dovuta a tensione fisica e mentale, sono le caratteristiche della personalità impatiens e di coloro che nascono sotto il segno dell'ariete o che hanno una dominante arietina nel quadro astrologico. Il rimedio che identifica un certo tipo di personalità o di atteggiamento caratteriale, contiene allo stesso tempo l'informazione energetica positiva per ristabilire l'equilibrio riportando ad un atteggiamento rilassato e di rispetto verso gli altri; è uno dei fiori della solitudine, provocata in questo caso dalla difficoltà di mantenere il passo con gli altri. GENTIAN Nome: Genziana porporina autunnale Colore: porpora Classe di appartenenza: Gentiana amarella TORO Per coloro che soffrono di incertezza All'Ariete maschile, simbolo dell'energia vitale, segue il Toro collegato al pianeta Venere, che si identifica col potere femminile volto alla procreazione e all'appagamento dei sensi attraverso il contatto fisico con il mondo materiale. Il Toro utilizza l'energia dell'ariete frenandone lo slancio, per offrire nutrimento e sostegno alla vita, diventando simbolo di abbondanza, fecondità e ricchezza; ciò può portare a basare la vita solo sulla ricerca e la soddisfazione dei piaceri materiali, a sviluppare il senso del possesso, l'attaccamento a cose o persone con la paura di perderle, a far dipendere la propria realizzazione dalla quantità di beni accumulati. Da qui nasce un senso perenne di mancanza, di continua frustrazione, di pessimismo e sfiducia, laddove non si soddisfino i bisogni. Al Toro è stato associato Gentian (Genziana), che evoca la qualità di fiducia aiutando ad uscire da uno stato depressivo o di insoddisfazione causato da ostacoli o contrattempi. Di temperamento triste, pessimista, che interrompe facilmente ciò che inizia se i risultati non soddisfano appieno le sue aspettative; Bach afferma: Non sarebbe felice anche se lo fosse. Il rimedio serve a recuperare l'innato ottimismo, a scoprire il lato positivo delle difficoltà, considerandole occasione di crescita ed elevazione dello spirito che, deve confrontarsi dolorosamente con gli attaccamenti e necessità del corpo fisico. CERATO Nome: Cerato Colore: blu Classe di appartenenza: Ceratostigma willmottiana GEMELLI Per coloro che soffrono di incertezza L'energia resa stabile e produttiva dal Toro, viene rimessa in movimento dal segno dei Gemelli, che si esprime nella relazione con l'ambiente circostante attraverso lo scambio di informazioni. Segno d'aria governato da Mercurio, legato all'intelletto e alla mobilità del pensiero e del corpo, corrisponde ad una tipologia umana versatile, intelligente, vivace e curiosa, ma anche irrequieta, 68

70 superficiale, insicura e suggestionabile, perché sempre proiettata al di fuori di sé anziché nella propria interiorità. Ai Gemelli è stato collegato Cerato (Piombaggine), detto fiore della spiritualità, che fa recuperare fiducia nelle proprie capacità discriminanti, per non perdere energia e talenti nel prendere decisioni, seguendo i consigli altrui, pur sapendo di sbagliare. Questo fiore fa parte dei fiori per l'incertezza, i sintomi sono la loquacità, avidità di informazioni, eccessiva importanza data all'opinione e comportamento degli altri; il rimedio porta ad un atteggiamento di sicurezza nelle proprie capacità discernitive, ad agire con decisione anche in presenza di pareri discordanti. CLEMATIS Nome: Vitalba o clematide Colore: bianco Classe di appartenenza: Clematis vitalba CANCRO Insufficienza di interesse nel presente Dopo l'apertura e l'estroversione dei Gemelli, passiamo al raccoglimento ed intimità del Cancro, in cui le informazioni, interiorizzate e filtrate dall'ispirazione della Luna governatrice del segno, dopo la gestazione producono i loro frutti. L'elemento acqua a cui il Cancro appartiene, da una parte gli permette di entrare empaticamente nelle relazioni con senso materno e protettivo, dall'altra può causare indolenza, autoindulgenza, eccesso di immaginazione, scarso senso di responsabilità, mancanza di senso pratico, e sul piano fisico, sonnolenza, sovrappeso, ritenzione, congestioni. Il Guaritore è Clematis (Clematide), legato al potenziale spirituale dell'idealismo creativo che la personalità Cancerina può spontaneamente sviluppare, dando il suo contributo al mondo vivendo nel presente, perché la tentazione sarebbe quella di rifugiarsi in una dimensione fantastica ed irreale, perdendo l'interesse per la vita e manifestando mancanza di vitalità, distrazione, indifferenza, difficoltà a riprendersi dopo una malattia. Il rimedio aiuta a recuperare il contatto con la realtà, conciliando il sogno e l'immaginazione con il vivere giornaliero. VERVAIN Nome: Verbena Colore: rosa/malva Classe di appartenenza: Verbena officinalis LEONE Preoccupazione eccessiva per il benessere altrui Alla fase della gestazione materna e lunare del Cancro, segue quella paterna e solare del Leone, in cui si manifesta la nascita dell'individualità. Simbolo di regalità, forza e autorità, qualità che possono trasformarsi in difetti se non vengono messe a disposizione degli altri, ma imposte per ottenere consensi e riconoscimenti. La personalità Leone deve imparare a gestire e controllare l'energia di cui dispone in senso creativo e non coercitivo, irradiando luce proporzionata alla capacità di accoglierla, evitando il rischio di fare terra bruciata intorno a sé, con conseguenti pena e frustrazione. Il fiore più adeguato a riequilibrare questo temperamento è Vervain (Verbena), perché identifica una tipologia iperattiva, tesa, fanatica, entusiasta, che può sconfinare nella rigidità mentale, nell'intolleranza, nell'incapacità di rilassarsi, disperdendo energia. 69

71 Il rimedio aiuta a sviluppare l'autodisciplina, a utilizzare le proprie energie con amore e rilassatezza, a illuminare gli altri attraverso il proprio fuoco interiore senza essere invadente. CENTAURY VERGINE Nome: Centaurea minore o cacciafebbre o bindella Centaurium umbellatun Colore: Rosa Classe di appartenenza: Per ipersensibilità alle influenze e alle idee Per potersi inserire nel contesto sociale è necessario che l'individuo si purifichi dall'egocentrismo, dall'orgoglio e dall'ambizione leonini, mettendosi umilmente al servizio degli altri con il proprio lavoro, assumendosi obblighi e responsabilità. E' questa la lezione che deve apprendere la Vergine, dotata di senso pratico, capacità organizzativa e discriminante; ma che da una parte si trova a fare i conti con la necessità di adattarsi, di fare paziente apprendistato per imparare un mestiere o una professione, e dall'altra, avendo l'attitudine al servizio, con il rischio di diventare servile, succube o vittima di persone autoritarie e dispotiche, annullando se stessa. Le viene associato Centaury (Centaurea), personalità tranquilla, gentile, sempre disponibile ma debilitata energeticamente, con scarsa forza di volontà, facilmente influenzabile, con un esagerato senso del dovere, con difficoltà ad imporsi, e rassegnata. Il rimedio aiuta a riacquistare il senso della propria identità e dignità, recuperando il contatto perso con la volontà, per decidere liberamente, se e quando mettere i propri talenti al servizio dell'umanità, e sul piano fisica aiuta a recuperare l'energia. SCLERANTHUS Nome: Centigrani, fiorsecco Colore: Classe di appartenenza: Scleranthus annuus BILANCIA Per coloro che soffrono di incertezza Nel segno della Bilancia, governato dal pianeta Venere, simbolo di amore e scambio affettivo, l'individuo entra nella relazione a due, nella coppia, che è la prima struttura sociale, l'unione legalizzata tra uomo e donna che comporta regole da rispettare. I due piatti della Bilancia rappresentano l'equilibrio, da cui nascono obiettività di giudizio e capacità di valutazione. Ma la tendenza a considerare sempre i punti di vista e le opinioni altrui su un piano di parità, e la necessità di conciliare gli opposti per inseguire un ideale di armonia, può causare momenti di forte instabilità e indecisione con crisi ricorrenti della personalità, che si sente divisa e incapace di trovare la sua verità in se stessa. Corrisponde alla tipologia Scleranthus (Fior secco), che si manifesta con stati mentali oscillanti e ciclici quali euforia-depressione, vitalità-apatia, o sintomi ricorrenti e alternanti come stipsi-diarrea, febbre ricorrente, cefalea periodica, fame-inappetenza. Ben gli si addice il monologo di Amleto Essere o non essere. L'indecisione è un vero dramma per questa personalità, che può paralizzare l'azione con conseguente perdita di preziose opportunità. Il rimedio aiuta a recuperare la sicurezza perduta e a mantenere il proprio equilibrio interiore in tutte le situazioni. E' il fiore elettivo nelle problematiche di tipo relazionale, perché aiuta a trovare un punto d'incontro con l'altro rispettandosi reciprocamente. 70

72 CHICORY Nome: Cicoria selvatica Colore: blu Classe di appartenenza: Cichorium intybus SCORPIONE Preoccupazione eccessiva per il benessere altrui Se nel segno della Bilancia c'è il bisogno di armonia e di scambio con l'altro attraverso un rapporto stabile di coppia su un piano di parità, nel segno dello Scorpione la relazione è il mezzo per costruire ed essere utile non più come individuo a sé stante, ma come partner o membro di un'associazione di più persone; ciò significa trascendere l'individuale e fondersi in una più ampia unità attraverso un continuo processo di metamorfosi fatto di crisi e drammi esistenziali. L'elemento acqua ci riporta alla sensibilità, a bisogni emotivi di affetto, accettazione, rassicurazione, amore ed empatia nei legami sentimentali di amicizia, famiglia e lavoro; ma quando il potere non viene usato in maniera positiva al servizio di partner e collettività, può diventare distruttivo nei propri confronti e verso gli altri, sviluppando un esagerato senso del possesso attraverso gelosia, rancore, rabbia e desiderio di vendetta. La personalità è rappresentata da Chicory, tipica madre di famiglia, che si preoccupa eccessivamente dei bisogni altrui, e desidera avere accanto sempre chi ama; quando però questo amore si trasforma in possesso, può causare paura di abbandono, bisogno di conferme, ricatti affettivi e desiderio di controllo. Il rimedio, collegato al potenziale spirituale dell'amore altruista, aiuta a sviluppare l'amore disinteressato, quindi a donare senza aspettarsi nulla in cambio. AGRIMONY Nome: Agrimonia Colore: giallo Classe di appartenenza: Agrimonia eupatoria SAGITTARIO Per ipersensibilità alle influenze e alle idee Se lo Scorpione rischia di rimanere invischiato nel suo dramma esistenziale di amore e passione, il Sagittario spicca il volo verso mete lontane, sia in senso geografico che intellettuale e spirituale, e le sue conquiste in campo filosofico, scientifico e religioso sono messe al servizio dell'umanità. L'energia di fuoco è estroversa e partecipativa, volta a realizzare un ideale al servizio della collettività. Il suo Guaritore è Agrimony (Agrimonia), l'ansiolitico per eccellenza, perché tipico delle persone gioviali e gaie, che nascondono preoccupazioni, ansia, tensione emotiva e tormento dietro una maschera di apparente buon umore. La difficoltà è quella di confrontarsi con il lato oscuro della vita, con conseguente paura della solitudine, la ricerca di distrazioni e dipendenza da cibo, alcool e droghe. Il rimedio aiuta a recuperare la serenità interiore ed un autentico atteggiamento vitale, permettendo di vedere l'aspetto positivo della vita e a trasmetterlo agli altri. MIMULUS CAPRICORNO Nome: Mimolo giallo Colore: giallo a macchie rosse Classe di appartenenza: Mimulus guttatus Paura 71

73 All'ottimismo ed estroversione del Sagittario, segue il disciplinato e rigoroso Capricorno, di temperamento nervoso che, a causa della sua ipersensibilità, può sviluppare la tendenza all'introversione e al pessimismo. Governati da Saturno, pianeta collegato alla contrazione, alla prudenza, alle restrizioni, alla solitudine, ma anche alla perseveranza, all'esperienza, alla saggezza, all'insegnamento e alla realizzazione personale e spirituale, sono personalità ambiziose e coraggiose, che possono diventare timorose per paura di perdere le proprie sicurezze, esprimendosi con atteggiamenti di rigidità che non consentono di abbattere facilmente il muro eretto a difesa e protezione di un'intima e nascosta fragilità. E' la tipologia Mimulus (Mimolo), collegata all'emozione paura, che se da una parte serve a proteggere dal pericolo, dall'altra può diventare la gabbia che impedisce all'uomo la libertà e il coraggio di affrontare i propri limiti e i condizionamenti sociali; persone timide, fobiche, ipersensibili alle sollecitazioni esterne. Il rimedio porta alla comprensione e coraggio, ad acquisire sicurezza interiore, aiutando ad accettare la propria sensibilità di fronte alle difficoltà e sofferenze della vita. WATER VIOLET ACQUARIO Nome: Violetta d'acqua o scopa d'acqua Colore: Malva pallido, giallo al centro Classe di appartenenza: Hottonia palustris Solitudine Al Capricorno individualista e conservatore, segue l'acquario collettivo e riformatore, che si esprime al meglio nel sociale, portando evoluzione e progresso all'umanità attraverso idee nuove ed anticonformiste, in cui trova il suo significato esistenziale. E' di temperamento sanguigno, ipervitale ed estroverso. Ha bisogno del sostegno del gruppo perché come individuo si sente insicuro, ma questo senso idealistico di appartenenza a una collettività gli conferisce un atteggiamento distaccato ed impersonale, che gli impedisce di avere rapporti empatici con conseguente sviluppo di un senso di solitudine interiore. Water Violet (Violetta d'acqua) è il fiore di chi dà ma non si dà, cioè di persone indipendenti, capaci, abili consiglieri, punti di riferimento nel gruppo, ma caratterizzati da un atteggiamento di distaccata dignità, e di orgoglio riservato. Il rimedio insegna a condividere i propri valori e la propria diversità con umiltà, attraverso uno scambio energetico, per svolgere quel ruolo di esemplarità che può essere fonte di ispirazione per gli altri. ROCK ROSE Nome:Eliantemo Colore: giallo Classe di appartenenza: PESCI Helianthemum mummularium Paura Al segno dei Pesci, che chiude il cerchio zodiacale, gli spetta il difficile compito di vivere il caos indifferenziato che nasce dal crollo delle sicurezze e dei valori acquisiti per ricominciare un nuovo ciclo nel segno dell'ariete. La dissoluzione del passato e delle sue certezze nell'acqua infinita dell'oceano, porta con sé un sentimento profondo di crisi e di paura dell'ignoto, da cui i Pesci evadono o rifugiandosi in paradisi artificiali di sogno ed illusione attraverso l'uso di droghe, la creazione artistica, la medianità, oppure vivendo un profondo senso di spiritualità che si esprime nel 72

74 sacrificio di sé e nella compassione amorevole per l'umanità. Il contatto con una dimensione cosmica senza confini, di cui il segno si sente parte e in cui avverte il rischio di perdersi e di morire, può causargli emozioni di terrore e panico che vanno riequilibrate con Rock Rose (Eliantemo), il fiore dell'eroismo, guaritore di emergenza per tutti gli stati d'animo acuti ed estremi che si manifestano con crisi d'ansia, incubi, paralisi temporanea ed improvvisa della parola o della muscolatura, causati da forti spaventi o shock, a seguito di incidenti, malattie improvvise, catastrofi naturali. Il rimedio aiuta a recuperare la connessione con l'energia superiore, alimentando il coraggio eroico che consente di affrontare e superare le prove più difficili. L'essenza della mia posizione è presto detta: che gli astri abbiano una qualche influenza sulla gente, lo si vede abbastanza con chiarezza, ma quale sia specificamente questa influenza rimane un mistero...le stelle non impongono alcunché, non annientano il libero arbitrio, non decidono del particolare destino di un individuo; esse però imprimono nell'anima un particolare carattere. La persona, al primo accendersi della vita, riceve un carattere e un modello di tutte le costellazioni del cielo, o della forma dei raggi che inondano la Terra, che conserverà fino alla tomba. Keplero 73

75 L' UOMO ZODIACO

RESOCONTTI. Ermeneutica del disegno Progetto:Valutazione delle analisi su disegni infantili Giovanna Durante

RESOCONTTI. Ermeneutica del disegno Progetto:Valutazione delle analisi su disegni infantili Giovanna Durante Ermeneutica del disegno Progetto:Valutazione delle analisi su disegni infantili Giovanna Durante RESOCONTTI Il presente elaborato è un resoconto dell attività di ricerca del progetto formativo svolto presso

Dettagli

Orologio degli Organi, Orari Migliori per Stimolare l Organismo ed Emozioni Collegate

Orologio degli Organi, Orari Migliori per Stimolare l Organismo ed Emozioni Collegate tuttosalute.net Orologio degli Organi, Orari Migliori per Stimolare l Organismo ed Emozioni Collegate I disturbi che si manifestano in particolari ore della giornata rimandano a determinati organi che

Dettagli

LA CHIAVE D INGRESSO

LA CHIAVE D INGRESSO LA CHIAVE D INGRESSO Una personalità così ricca e così umanamente complessa quale quella che emerge dai manoscritti di Sandra Sabattini non poteva non essere analizzata da un punto di vista psico-grafologico.

Dettagli

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Corso di Formazione per Operatore Socio-Sanitario Complesso Integrato Columbus- Anno 2014 Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Docenti: Claudia Onofri Ivana Palumbieri Concetto di persona

Dettagli

Percezione del Calore.... eco nell Anima

Percezione del Calore.... eco nell Anima Percezione del Calore... eco nell Anima Il calore può essere percepito col tatto, ma, a differenza di ciò che avviene per la vista e l udito, l elaborazione di quanto percepiamo nel calore non si svolge

Dettagli

INTEROCEZIONE e MEDICINA TRADIZIONALE CINESE

INTEROCEZIONE e MEDICINA TRADIZIONALE CINESE INTEROCEZIONE e MEDICINA TRADIZIONALE CINESE Possiamo collegare il concetto di interocezione (percezione dello status interno e dei segnali provenienti dai visceri, concernente il senso di equilibrio omeostatico

Dettagli

Ritratto astrologico. Lettura di un tema natale alla luce dei principi basilari dell astrologia

Ritratto astrologico. Lettura di un tema natale alla luce dei principi basilari dell astrologia Ritratto astrologico. Lettura di un tema natale alla luce dei principi basilari dell astrologia Immagini a cura di Sara Perone. Rita Genova RITRATTO ASTROLOGICO. LETTURA DI UN TEMA NATALE ALLA LUCE DEI

Dettagli

pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna

pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna Movimento in gravidanza e accompagnamento alla genitorialità. SPAZIO MAMME Luogo di auto-aiuto aperto a tutte le

Dettagli

FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING. prof. Giorgio Morgione

FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING. prof. Giorgio Morgione FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING prof. Giorgio Morgione CENNI BIOGRAFICI 1775 nasce il 27 gennaio a Leonberg 1791 inizia il seminario di teologia a Tubinga, dove conosce Hördeling e Hegel 1799 dopo

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO E QUELLO ENDOCRINO SVOLGONO QUESTE FUNZIONI.

IL SISTEMA NERVOSO E QUELLO ENDOCRINO SVOLGONO QUESTE FUNZIONI. IL CORPO UMANO FUNZIONA CORRETTAMENTE SOLO SE TIENE CONTO DELLE CARATTERISTICHE DELL AMBIENTE SIA INTERNO CHE ESTERNO E SE GLI ORGANI DEI SUOI DIVERSI APPARATI SONO COORDINATI TRA LORO. IL SISTEMA NERVOSO

Dettagli

DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007)

DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007) DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007) Capitolo 1 Funzioni mentali FUNZIONI CORPOREE Funzioni mentali globali (b110-b139) b110 Funzioni della coscienza b114 Funzioni dell orientamento

Dettagli

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB)

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB) Università degli Studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali U.M.A.B. (Unione Medici Agopuntori Bresciani) Agopuntura e Tecniche correlate I Fondamenti

Dettagli

IL CERVELLO CREATIVO. Il cervello creativo. I due emisferi cerebrali

IL CERVELLO CREATIVO. Il cervello creativo. I due emisferi cerebrali IL CERVELLO CREATIVO Conoscere come funziona la nostra mente significa farne un uso migliore, sviluppare attività metacognitive Il nostro cervello è: visivo concreto legato alla motricità L intelligenza

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Shiatsu. ! Il ciclo dell ameba secondo Shizuto Masunaga

Shiatsu. ! Il ciclo dell ameba secondo Shizuto Masunaga Shiatsu! Il ciclo dell ameba secondo Shizuto Masunaga! Lo Zen Shiatsu è basato sui meridiani. La struttura teorica di Masunaga deriva dal suo interesse nella locazione dei meridiani e nell importanza degli

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

Voglio un figlio, ma Ipotesi ed interventi sulla sterilità psicogena

Voglio un figlio, ma Ipotesi ed interventi sulla sterilità psicogena Maristella Fantini Voglio un figlio, ma Ipotesi ed interventi sulla sterilità psicogena Ed. Ananke Torino La infertilità è la difficoltà ad avere figli dopo 2 anni di tentativi. La sterilità è considerata

Dettagli

PRIMA DOPO. Quando si rompe

PRIMA DOPO. Quando si rompe AUTOSTIMA PRIMA DOPO Quando si rompe I segni rimangono Cos è l AUTOSTIMA AUTOSTIMA VALUTAZIONE DI SE SENTIMENTI Cos è l AUTOSTIMA Sé PERCEPITO FEEDBACK dalla realtà Abilità Caratteristiche Qualità Presenti

Dettagli

Training autogeno. G. Larghi 2

Training autogeno. G. Larghi 2 TRAINING AUTOGENO Una piacevole tecnica di autorilassamento per recuperare in modo immediato uno stato di completo benessere fisico e mentale. G. Larghi 1 Training autogeno È un metodo di autodistensione

Dettagli

a.a. 2005/2006 Laurea Specialistica in Fisica Corso di Fisica Medica 1 Il cervello 20/4/2006

a.a. 2005/2006 Laurea Specialistica in Fisica Corso di Fisica Medica 1 Il cervello 20/4/2006 a.a. 2005/2006 Laurea Specialistica in Fisica Corso di Fisica Medica 1 Il cervello 20/4/2006 Sistema nervoso Il sistema nervoso è suddiviso in "sistemi", che sono connessi fra loro e lavorano insieme il

Dettagli

I MERIDIANI SECONDO SHIZUTO MASUNAGA

I MERIDIANI SECONDO SHIZUTO MASUNAGA Shiatsu I MERIDIANI SECONDO SHIZUTO MASUNAGA Da: Shiatsu e Médecine Orientale di Shizuto Masunaga di Gabriella Poli Cercando di interpretare correttamente il pensiero cinese, ho cercato, attraverso lo

Dettagli

Sulle difficoltà nel trattare la depressione: un'introduzione. Capitolo 1 - Arte e miti: una perfetta armonia nel mondo della depressione 1

Sulle difficoltà nel trattare la depressione: un'introduzione. Capitolo 1 - Arte e miti: una perfetta armonia nel mondo della depressione 1 Ringraziamenti Premessa Sulle difficoltà nel trattare la depressione: un'introduzione XI XIII XV Capitolo 1 - Arte e miti: una perfetta armonia nel mondo della depressione 1 Il mondo delle immagini poetiche

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI Cos è la meditazione e a cosa serve nel processo educativo La meditazione

Dettagli

Indice. Prima parte: La mente. Seconda parte: L arte. Prefazione. Introduzione. Capitolo 1: La creatività. Capitolo 2: Il cervello

Indice. Prima parte: La mente. Seconda parte: L arte. Prefazione. Introduzione. Capitolo 1: La creatività. Capitolo 2: Il cervello Indice Prefazione Introduzione Prima parte: La mente Capitolo 1: La creatività Capitolo 2: Il cervello Seconda parte: L arte Capitolo 3: L estetica La forma Capitolo 4: La percezione visiva Capitolo 5:

Dettagli

SICUREZZA E PREVENZIONE

SICUREZZA E PREVENZIONE SICUREZZA E PREVENZIONE 1. AMBIENTE. Adeguatezza di strutture, attrezzature e spazi Rimozione delle cause di possibile incidente/ uso di adeguate misure di sicurezza PROTEZIONE 2. COMPORTAMENTO. Capacità

Dettagli

ASTROLOGIA PSICOLOGICA INTEGRALE per un evoluzione consapevole

ASTROLOGIA PSICOLOGICA INTEGRALE per un evoluzione consapevole ASTROLOGIA PSICOLOGICA INTEGRALE per un evoluzione consapevole Questa metodologia di lettura astrologica nasce dal presupposto che esista una connessione intrinseca, tra la dimensione esterna della realtà

Dettagli

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11 OPPOSITORI HEGELISMO Arthur Schopenhauer (1788-1861) 1 Arthur Schopenhauer Danzica, il padre era un banchiere, la madre una scrittrice 1818 pubblica Il mondo come volontà e rappresentazione 1851 pubblica

Dettagli

PSICOLOGIA E APNEA. di Lorenzo Manfredini

PSICOLOGIA E APNEA. di Lorenzo Manfredini PSICOLOGIA E APNEA di Lorenzo Manfredini Psicologia e Apnea 1 La paura dell acqua 3/4 Domande, luoghi comuni e responsabilità 4/5/6 Discipline come l apnea e Scuole come Apnea Academy riconoscono alla

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE in ENNEAGRAMMA INTEGRALE

PROGRAMMA DI FORMAZIONE in ENNEAGRAMMA INTEGRALE PROGRAMMA DI FORMAZIONE in ENNEAGRAMMA INTEGRALE PRESENTAZIONE Enneagramma Integrale si dedica allo sviluppo della consapevolezza e al sostegno dei processi di trasformazione personale, collettiva e spirituale.

Dettagli

CONOSCI TE STESSO : UNA TECNICA SEMPLICE PER TUTTE LE ETA. Conoscere sé stessi, avere un rapporto reale e continuo con sé stessi non

CONOSCI TE STESSO : UNA TECNICA SEMPLICE PER TUTTE LE ETA. Conoscere sé stessi, avere un rapporto reale e continuo con sé stessi non CONOSCI TE STESSO : UNA TECNICA SEMPLICE PER TUTTE LE ETA OVVERO IL TRAINING AUTOGENO. Conoscere sé stessi, avere un rapporto reale e continuo con sé stessi non Sempre è facile come dirlo. Spesso abbiamo

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

I.I.S.S. Francesco Ferrara. Liceo delle scienze umane OP. Economico-sociale

I.I.S.S. Francesco Ferrara. Liceo delle scienze umane OP. Economico-sociale I.I.S.S. Francesco Ferrara Liceo delle scienze umane OP. Economico-sociale Disciplina : Filosofia Docente: Daniela Averna Classe V sez. Q Modulo 1. Kant. Unità 1. La vita e il periodo Precritico. Unità

Dettagli

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Depressione e speranza cristiana Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Premessa Il mio punto di vista non sarà certo quello del medico, dello psicanalista, o del sociologo. (gli interventi)

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

IL SIGNIFICATO DEI COLORI

IL SIGNIFICATO DEI COLORI IL SIGNIFICATO DEI COLORI Per scegliere il colore delle pareti di casa bisogna prima apprendere il significato di ognuno, questa guida ti aiuterà ad avere più consapevolezza sull effetto che si può ottenere.

Dettagli

Programma Scuola triennale di Counselling olistico

Programma Scuola triennale di Counselling olistico Via Ausa, 2469 Bertinoro (FC) 340/3205996 email: art-in-counselling@libero.it Programma Scuola triennale di Counselling olistico Primo Anno: 1 week-end: 3/4 gennaio 2015 Manuele Baciarelli Enneagramma

Dettagli

Lavorare con intelligenza emotiva. Come inventare un nuovo rapporto con il lavoro di Daniel Goleman. Recensione a cura di Anna Lisa Pani

Lavorare con intelligenza emotiva. Come inventare un nuovo rapporto con il lavoro di Daniel Goleman. Recensione a cura di Anna Lisa Pani Lavorare con intelligenza emotiva. Come inventare un nuovo rapporto con il lavoro di Daniel Goleman Recensione a cura di Anna Lisa Pani Daniel Goleman, ha sviluppato il lavoro avviato nel libro Intelligenza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTEFIORINO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTEFIORINO ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTEFIORINO SCUOLA PRIMARIA MATILDE DI CANOSSA A. S. 2004/05 e 2005/06 Insegnanti: Ferraguti Paola Bocchi Silvana 1 UNITA DI APPRENDIMENTO: CAPIRE CON IL CUORE Premessa L educazione

Dettagli

CORSO DI TECNICHE DI RESPIRAZIONE, MOVIMENTO E RILASSAMENTO PER IL BENESSERE QUOTIDIANO

CORSO DI TECNICHE DI RESPIRAZIONE, MOVIMENTO E RILASSAMENTO PER IL BENESSERE QUOTIDIANO CORSO DI TECNICHE DI RESPIRAZIONE, MOVIMENTO E RILASSAMENTO PER IL BENESSERE QUOTIDIANO Il concetto di salute ha subito importanti modificazioni negli ultimi tempi, come indica la definizione dell OMS

Dettagli

Vitamine, Acqua e Sali Minerali. di Dea Bordin, Matzedda Davide & Pitrone Gianluca

Vitamine, Acqua e Sali Minerali. di Dea Bordin, Matzedda Davide & Pitrone Gianluca Vitamine, Acqua e Sali Minerali di Dea Bordin, Matzedda Davide & Pitrone Gianluca Sali Minerali di Gianluca Pitrone Generalità: I Sali Minerali hanno un ruolo fondamentale nel funzionamento di tutti gli

Dettagli

Psicologia dello sviluppo

Psicologia dello sviluppo 3. Lo sviluppo emotivo 1 Lo sviluppo emotivo Psicologia dello sviluppo Oltre allo sviluppo cognitivo, che viene spesso associato alle capacità intellettive, è importante comprendere il grado di competenza

Dettagli

LE SEDUTE DI AIUTO EDUCATIVO IN AMBIENTE SCOLASTICO

LE SEDUTE DI AIUTO EDUCATIVO IN AMBIENTE SCOLASTICO LE SEDUTE DI AIUTO EDUCATIVO IN AMBIENTE SCOLASTICO In un percorso educativo, all'interno di una istituzione scolastica, la Pratica Psicomotoria diventa un'attività privilegiata per il bambino. Egli agisce

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

TESI SULLE MORFOLOGIE (il linguaggio della forma). La conoscenza di se stessi e gli altri attraverso questa scienza. La Morfologia di base si

TESI SULLE MORFOLOGIE (il linguaggio della forma). La conoscenza di se stessi e gli altri attraverso questa scienza. La Morfologia di base si TESI SULLE MORFOLOGIE (il linguaggio della forma). La conoscenza di se stessi e gli altri attraverso questa scienza. La Morfologia di base si definisce all atto del concepimento. E il risultato visibile

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

Il 2 Chakra - Swadhisthana Recuperare il nostro diritto di sentire e provare piacere.

Il 2 Chakra - Swadhisthana Recuperare il nostro diritto di sentire e provare piacere. Laboratori teorico-esperienziale di Counseling (Attività professionale di cui alla Legge 14/01/2013 n. 4.) Il 2 Chakra - Swadhisthana Recuperare il nostro diritto di sentire e provare piacere. F. Crescenzi

Dettagli

Medicina cinese Obesità e agopuntura

Medicina cinese Obesità e agopuntura Medicina cinese Obesità e agopuntura Dottoressa Beatrice Scordamaglia Termoli 7 marzo 2015 Centro Studi Xin Shu-AMSA L importanza delle domande Ancor meno ci si accorge che da oltre mezzo secolo i bambini,

Dettagli

TIĀNGŬI E SESSUALITÀ

TIĀNGŬI E SESSUALITÀ TIĀNGŬI E SESSUALITÀ Dr. VITO MARINO Responsabile Ambulatorio Agopuntura e MTC, Osp. Buccheri La Ferla FBF, Palermo. Presidente Associazione QÌ, Palermo. Introduzione Il termine Tiāngŭi 天 癸 appare per

Dettagli

Dott.ssa M.Versino 1

Dott.ssa M.Versino 1 Dott.ssa M.Versino 1 Stress lo stress è inteso come risposta aspecifica dell organismo a tutto ciò che lo costringe ad uno sforzo di adattamento lo stress è la risposta a una o più stimolazioni fisiche

Dettagli

IL COACHING. MOTIVAZIONE E POTENZIALITA.

IL COACHING. MOTIVAZIONE E POTENZIALITA. IL COACHING. MOTIVAZIONE E POTENZIALITA. INDICE a cura di: Domenico Nigro Direttore Didattico e Trainer della Scuola IN Counseling Consulente aziendale - Life e Business Coach Cap.1: Coaching & Counseling.

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli

Dott. Roberto Baldini

Dott. Roberto Baldini Dott. Roberto Baldini La frenesia della vita moderna si è ormai impossessata pure dei nostri momenti di libertà, e godiamo in maniera nervosa e faticosa esattamente come quando lavoriamo. La parola d ordine

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

Segreteria organizzativa Referente: Nicoletta Suter Telefono: 0434 659830 Fax: 0434 659864 E-mail: nsuter@cro.it

Segreteria organizzativa Referente: Nicoletta Suter Telefono: 0434 659830 Fax: 0434 659864 E-mail: nsuter@cro.it (IRCCRO_00887) La saggezza del corpo: ridere e respirare per promuovere la cura di sé e di altri Crediti assegnati: 30 Durata: 20 ore Tipo attività formativa: Formazione Residenziale Tipologia: Corso di

Dettagli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE È UNA TECNICA DI INTERVENTO MANUALE CHE AGISCE ATTRAVERSO I PIEDI E CONSENTE ALLA PERSONA DI RITROVARE L EQUILIBRIOL PSICO-FISICO

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

SCIENZE. Il Sistema Nervoso. Il sistema nervoso. il testo:

SCIENZE. Il Sistema Nervoso. Il sistema nervoso. il testo: 01 Il sistema nervoso Il sistema nervoso è formato da tante parti (organi) che lavorano per far funzionare perfettamente il nostro corpo (organismo). Il sistema nervoso controlla ogni nostro movimento,

Dettagli

STEP 1 BASE NOME E COGNOME: DATA E ORA DI NASCITA

STEP 1 BASE NOME E COGNOME: DATA E ORA DI NASCITA TEST PER SELF MARKETING LIVELLO BASE individuazione dei punti di debolezza e trasformazione in punti di forza (compilare e spedire SOLO dopo l acquisto del servizio, poiché l analisi non può prescindere

Dettagli

attacchi di panico, agorafobia, fobia sociale, comportamento

attacchi di panico, agorafobia, fobia sociale, comportamento L ansia, è ciò che permette all uomo di sopravvivere: parleremo in questo caso di ansia reale che viene utilizzata per segnalare un pericolo interno (proveniente dal mondo inconscio), o esterno (proveniente

Dettagli

IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO

IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO 1 IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO Nonostante il progresso della conoscenza e delle tecnologie sappiamo ancora molto poco sul funzionamento del nostro cervello e sulle sue possibilità tanto che, fra gli

Dettagli

STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE

STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE Dott. ssa Annalisa Caravaggi Biologo Nutrizionista sabato 15 febbraio 14 STRESS: Forma di adattamento dell organismo a stimoli chiamati STRESSOR.

Dettagli

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti Presentazione Diventare genitori è sicuramente un immenso dono di Dio, da accogliere con partecipazione e buona volontà. Purtroppo nessuno insegna ad una coppia di neo-genitori come educare i propri figli;

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Educare alle emozioni: il Ruolo dei genitori. 21 Novembre 2014 Comune di Villa Guardia Dott.ssa Valerie Moretti

Educare alle emozioni: il Ruolo dei genitori. 21 Novembre 2014 Comune di Villa Guardia Dott.ssa Valerie Moretti Educare alle emozioni: il Ruolo dei genitori 21 Novembre 2014 Comune di Villa Guardia Dott.ssa Valerie Moretti In passato non era necessario che i padri e le madri favorissero lo sviluppo emotivo dei bimbi.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COSA SONO I NUTRIENTI?

COSA SONO I NUTRIENTI? 1. DAGLI ALIMENTI AI NUTRIENTI Gli alimenti che mangiamo vengono digeriti e scomposti in elementi più semplici, i nutrienti, che vengono riversati nel flusso sanguigno per essere distribuiti a tutte le

Dettagli

LO SVILUPPO DEL CERVELLO MUSICALE

LO SVILUPPO DEL CERVELLO MUSICALE MUSICA, CORPO E CERVELLO (PARTE SECONDA) PROF. MAURIZIO PISCITELLI Indice 1 LO SVILUPPO DEL CERVELLO MUSICALE ------------------------------------------------------------------------ 3 2 NEUROLOGIA DELLA

Dettagli

L intervento di De Bartolomeis

L intervento di De Bartolomeis APPUNTI PER UNA RIFLESSIONE SUL PROGETTO DI ATTIVITA ARTISTICA Gli appunti fino ad ora letti e discussi risalgono ad una visione dell attività artistica essenzialmente di stampo arnhemiano. Le letture

Dettagli

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE 11 November 2014 COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Ti sei mai chiesto perché alcune persone falliscono in tutto quello che

Dettagli

Il sistema endocrino

Il sistema endocrino Il sistema endocrino 0 I messaggeri chimici 0 I messaggeri chimici coordinano le diverse funzioni dell organismo Gli animali regolano le proprie attività per mezzo di messaggeri chimici. Un ormone è una

Dettagli

CURRICOLO IN VERTICALE di SCIENZE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE SECONDA

CURRICOLO IN VERTICALE di SCIENZE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE SECONDA CURRICOLO IN VERTICALE di SCIENZE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE SECONDA SAPERI CONTENUTI Fisica: - La Luce - Le onde e i suoni - Meccanica (forze, leve, moti) Chimica: - Principi di chimica generale

Dettagli

Tutti i Trattamenti sopra citati hanno durata media dai 60' ai 90'

Tutti i Trattamenti sopra citati hanno durata media dai 60' ai 90' Tecnica Metamorfica La Tecnica Metamorfica stimola con dolcezza cambiamenti profondi. Consiste in uno sfioramento sui punti riflessi della colonna vertebrale, dei piedi, delle mani e della testa. Questi

Dettagli

DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA. TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL.

DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA. TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL. DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL. 3^ primaria) Esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l'aiuto dell'insegnante

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Donne che non hanno paura del fuoco

Donne che non hanno paura del fuoco STUDIO DI PSICOLOGIA CORSO DELLE TERME 136 MONTEGROTTO T. (PD) DOTT.SSA MARISA MARTINELLI WWW.VEDEREBENE.IT Donne che non hanno paura del fuoco (Revisione appunti conferenze psicologia del femminile) Perché

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO DI CIRCOLO

PROGETTO FORMATIVO DI CIRCOLO PROGETTO FORMATIVO DI CIRCOLO SCUOLA DELL INFANZIA «Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l'adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé.» Pablo Neruda GIOCHI PER CRESCERE

Dettagli

Scuola dell infanzia Istituto Comprensivo di via Fatima a Copertino (LE) Giovedì 10 Dicembre 2009 A cura di: Marianna Puglisi Psicologa Antonella De

Scuola dell infanzia Istituto Comprensivo di via Fatima a Copertino (LE) Giovedì 10 Dicembre 2009 A cura di: Marianna Puglisi Psicologa Antonella De Scuola dell infanzia Istituto Comprensivo di via Fatima a Copertino (LE) Giovedì 10 Dicembre 2009 A cura di: Marianna Puglisi Psicologa Antonella De Blasi Psicologa Per: Associazione Torre di Babele onlus

Dettagli

FORMAZIONE UMANO-AFFETTIVA

FORMAZIONE UMANO-AFFETTIVA ANNESSO 4 FORMAZIONE UMANO-AFFETTIVA 0. Introduzione Diventare capaci di amare con tutto il cuore fa parte dei desideri umani grandi e incancellabili. Là si trova la sorgente della gioia di vivere e del

Dettagli

E LA GESTIONE DEL DOLORE

E LA GESTIONE DEL DOLORE E LA GESTIONE DEL DOLORE LA MTC (medicina tradizionale cinese) Fin dall antichità, in Cina sono state sviluppate delle tecniche di salute per guarire da ogni tipo di malattia, per riequilibrare il corpo,

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

DA MADRE. Èla madre che -

DA MADRE. Èla madre che - DA MADRE a figlio 2 Èla madre che - durante la gravidanza e l allattamento - dona al figlio tutto il calcio necessario a formare lo scheletro. Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, il

Dettagli

Le ossa e i muscoli. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio. Immagini del corpo umano

Le ossa e i muscoli. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio. Immagini del corpo umano Le ossa e i muscoli Le ossa Le ossa sono formate da tessuto osseo compatto e spugnoso. All interno delle ossa c è il midollo irrorato dai vasi sanguigni. I muscoli I muscoli dello scheletro sono collegati

Dettagli

TaroT Corso di Tarocchi di I Livello

TaroT Corso di Tarocchi di I Livello TaroT Corso di Tarocchi di I Livello Nell'ambito delle discipline esoteriche, cioè basate sulla ricerca di una conoscenza segreta, i Tarocchi costituiscono molto di più di un mazzo di carte: essi sono

Dettagli

I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza

I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza I 5 esercizi fisici (riti) tradizionali del Tibet sono molto di più che un programma di ginnastica o di fitness. Grazie alla combinazione di movimento,

Dettagli

Carta d Identità del CNGEI

Carta d Identità del CNGEI Carta d Identità del CNGEI "Il nostro è un movimento libero, accanitamente, irriducibilmente libero da ingerenza politica, confessionale o di interesse e deve rimanere tale contro chiunque fosse di diverso

Dettagli

FINALITA E LINEE EDUCATIVE SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA E LINEE EDUCATIVE SCUOLA DELL INFANZIA FINALITA E LINEE EDUCATIVE SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA Concorre all educazione armonica ed integrale dei bambini e delle bambine Contribuisce alla realizzazione del principio dell uguaglianza

Dettagli

martedì 18 febbraio 2014 Questionario: MTC per lo Stile Macrobiotico

martedì 18 febbraio 2014 Questionario: MTC per lo Stile Macrobiotico martedì 18 febbraio 2014 Questionario: MTC per lo Stile Macrobiotico Candidato: Materia: Macrobiotica Punteggio: Quiz n Domanda 1 Quale fase è associata alla secchezza? 1 Fuoco 2 Terra 3 Metallo 2 Al movimento

Dettagli

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE Le Costellazioni Familiari e Sistemiche sono un metodo d'aiuto che permette di portare alla luce quelle dinamiche inconsce, spesso complesse, che stanno alla base dei

Dettagli

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE S. GIOVANNI BOSCO *LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE Viale dei Mille 12 /a Tel. O577-909037 53034 COLLE DI VAL D ELSA ( SI

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza.

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza. Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza Statistiche alla mano, si può affermare che il 60% della popolazione mondiale

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

La Biodanza. Musica, movimento, comunicazione espressiva per lo sviluppo armonico della persona. Sistema Rolando Toro

La Biodanza. Musica, movimento, comunicazione espressiva per lo sviluppo armonico della persona. Sistema Rolando Toro La Biodanza Sistema Rolando Toro Il metodo esperienziale del prof. Rolando Toro sugli effetti congiunti della musica, del movimento e delle emozioni. Per il benessere e la qualità della vita. Musica, movimento,

Dettagli

I DENTI CI PARLANO Cosa ci dicono i denti

I DENTI CI PARLANO Cosa ci dicono i denti I DENTI CI PARLANO Cosa ci dicono i denti Dott. Luca Bastianello 2 3 Odontoiatria Olistica Olos in greco significa l intero, il tutto e l'olismo è dunque un modo unitario e organico di vedere la realtà,

Dettagli

10 Maggio 2013. Dott.ssa Lucia Candria

10 Maggio 2013. Dott.ssa Lucia Candria 10 Maggio 2013 Dott.ssa Lucia Candria Mamma e papà devono: Offrire sostegno Dare fiducia Essere complice per superare gli ostacoli Alimentare l autostima AUTOSTIMA Rappresenta una valutazione globale su

Dettagli

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo?

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo? Società Italiana di Endocrinologia Le informazioni presenti sul sito non intendono sostituire il programma diagnostico, il parere ed il trattamento consigliato dal vostro medico. Poiché non esistono mai

Dettagli

Tra mente e corpo aspetti psicologici e relazionali

Tra mente e corpo aspetti psicologici e relazionali Tra mente e corpo aspetti psicologici e relazionali Dott.ssa Chiara Magatti Psicologa psicoterapeuta, specialista in psicologia della salute 1 Stare bene! Senso di padronanza e controllo sulla propria

Dettagli