Giufrans Uriel. World Winner organo ufficiale dell Associazione Nazionale Felina Italiana. anno XIX N 3. dicembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giufrans Uriel. World Winner 2013. organo ufficiale dell Associazione Nazionale Felina Italiana. anno XIX N 3. dicembre 2013"

Transcript

1 anno XIX N 3 anfimagazine Poste Italiane S.p.A. Spedizione in Abbonamento Postale 70% MP/PESARO n 3 Anno XIX organo ufficiale dell Associazione Nazionale Felina Italiana dicembre 2013 Giufrans Uriel World Winner 2013

2 chi ben comincia... è Junior Winner! IT* Torbjørn del Sacro & Profano, JW Kurilean Bobtail Long Hair KBL n 22 GR.1 nato: 02 settembre 2012 All.: Di Natale/Norbedo Propr.: Catia Rossi Andrea Gilardi Bologna S. Lazzaro 19 gennaio 2013: EX1 + NOM + BIS 3/6 Carrara 17 marzo 2013: EX1 + BIV + NOM + BIS 6/10 + BOB 4 Gyor (H) 06 aprile 2013: EX1 + NOM + BIS Gyor (H) 07 aprile 2013: EX1 + NOM + BIS Ariccia 04 maggio 2013: EX1 + NOM + BIS 6/10 + BOB 2 Titano Zaffiri Blu, JW Sacro di Birmania blue point nato: 08 agosto 2012 All.: Rossella Mercadante Propr.: Rossella Mercadante Madrid 09 dicembre 2012: EX1 + BIV + NOM + BIS Carrara 17 marzo 2013: EX1 + BIV + NOM + BIS Ljubljana 24 marzo 2013: EX1 + NOM + BIS Karlovy Vary 20aprile 2013: EXI + NOM + BIS + BOB 3º Karlovy Vary 20 aprile 2013: EX1 + NOM + BIS + BOB 2º Andrea Gilardi Tyrone Ardoiset Ambre Certosino nata: 02 maggio 2012 All.: Sergio Fumagalli Propr.: Claudio Trovato Andrea Gilardi Roma 3 novembre 2012: BIV + NOM + BIS Trento 17 novembre 2012: BIV + NOM + BIS + BOB 3º Bologna San Lazzaro 20 gennaio 2013: BIV + NOM + BIS Hic Sunt Leones Titus Andronicus Maine Coon brown tabby (MCO n 22) nato 19 settembre 2012 All.: Giovanni di Maio Propr.: Giovanni di Maio Siena 2 febbraio 2013: BIV + NOM + BIS Siena 3 febbraio 2013: BIV + NOM + BIS + BOB 2º Locarno 12 gennaio 2013: EX1 + NOM + BIS 3/6 Carrara 16 marzo 2013: EX1 + NOM + BIS 3/6 Carrara 17 marzo 2013: EX1 + NOM + BIS 3/6 Ebreichsdorf 25 maggio 2013: EX1 + BIV + NOM + BIS 6/10 Ebreichsdorf 26 maggio 2013: EX1 + BIV + NOM + BIS 6/10 Andrea Gilardi Si invitano i Soci, i cui soggetti hanno conseguito il titolo di Junior Winner, a inviare, qualora lo desiderassero, le foto e i risultati espositivi dei soggetti stessi a Diana Di Natale

3 anfimagazine E se vi dicessi che... Cari Soci, il 2013 è stato un anno particolarmente difficile sotto parecchi punti di vista. Innanzitutto la crisi che il nostro Paese sente con particolare virulenza e che anche nell ambito felino ha avuto pesanti ripercussioni. I nostri Allevatori hanno difficoltà a cedere i loro cuccioli se non, alle volte, abbassando drasticamente i prezzi. La partecipazione alle Esposizioni diventa sempre più pesante per i costi da sostenere e per tale motivo molti rinunciano. Per contro, abbiamo notato un peggioramento dei comportamenti degli Associati verso l Associazione, nelle Esposizioni e relativamente al rapporto con il Libro Genealogico. Si sono verificati casi in cui i comportamenti tenuti non erano conformi alla corretta gestione del rapporto con l Associazione e i Suoi Organi. Molto spesso di questi atteggiamenti viene dato ampio risalto sui social forum dove le persone si sbizzarriscono a dare ragione, senza cognizione di causa, anche a chi si è comportato male, tutto sommato, pure nei loro confronti. Certamente va detto che l Associazione ha ampi spazi di miglioramento e nessuno pretende di essere perfetto. Quello che dispiace è che vengano criticati o addirittura dileggiati coloro i quali, tutto sommato, fanno il loro dovere e lavorano, gratuitamente, per l Associazione. Il 2014 sarà un anno di cambiamento in quanto verrà eletto un nuovo CDN al quale auguriamo di poter svolgere il proprio compito in serenità e collaborazione. Sono molte le cose che si dovranno fare per rendere l Associazione più presente nei confronti degli Associati. Ad esempio più tecnologia e soprattutto meno burocrazia, ove possibile. Anche Voi Soci ci dovrete dare una mano in questo, mantenendovi aggiornati e seguendo le indicazioni che di volta in volta verranno suggerite. A questo punto non mi resta che augurare a tutti Voi Buone Feste da parte mia, da parte della Commissione Stampa e della Redazione tutta. Ringrazio sentitamente tutti coloro che facendone parte hanno sacrificato del tempo per creare questo Giornalino. Vi porto anche gli Auguri sia dell Ufficio Centrale che del Segretario del Libro oltre che di tutti gli Organi Associativi sia Nazionali che Regionali ai quali, in particolare, rivolgo un pensiero di Amicizia, quale loro referente, per il contributo dato al raggiungimento di quello che ritengo sia il punto più importante del nostro Statuto: la tutela e il benessere del nostro sempre amato Amico Gatto Buone Feste a tutti e un Felice 2014 Dario Domancich Referente Commissione Stampa Numero 3, dicembre 2013 Sommario novità dalla fife L'anno che sta arrivando...4 dalla commissione allevatori e club di razza Imparare dal passato per creare il futuro...07 il master allevatore Allevare gatti di razza? Ci vuole un Master...09 la razza La Perm: ogni ricciolo un capriccio...11 le kermesse feline Aalborg 2013 è finita finalmente!...16 non solo world show I nostri non mancano quando la sfida è oltre frontiera...20 il mondo dei gatti Theophile A. Steinlen: Parigi, i gatti e la Belle Epoque...24 medicina veterinaria Problemi cutanei legati a disturbi comportamentali...27 la medicina alternativa L'argento colloidale: un antibiotico naturale...30 anfilife Notizie dalle sezioni...33 Notizie dai club...37 feliweb La passione catofila non conosce limiti...40 Le mostre FIFe...42 Tariffe Libro Genealogico...43 anfimagazine è un bollettino di informazione riservato ai soli soci dell Associazione Nazionale Felina Italiana, che ne detiene la proprietà e che ne cura la pubblicazione Direttore Responsabile Dott. Antonio Manfredi Referente Commissione stampa Dario Domancich Caporedattrice Cristiana Marangoni Redazione Diana Di Natale Annamaria Dogliotti Luana Forloni Franca Maria Gabriele Katia Lembo Cristiana Marangoni Alessandra Mele Di Batte Alberta Molare Emilio Rigamonti Carla Rotini Anne Valérie Tragarz Fotografi Andrea Gilardi Francesco Spadafora Progetto grafico e impaginazione Bob Schwartz Sede legale via Gropello, Torino tel Stampa Grapho 5 Service Srl Via VIII Strada, 43 C Fano PU tel Realizzazione FotoGrafics via Franza, Lessolo TO tel Pubblicazione quadrimestrale Registrata presso il Tribunale di Torino n 5538 del 07/08/2001 Copyright 2014 ANFI Tutti i diritti sono riservati. La pubblicazione anche parziale di testi, fotografie e disegni è severamente vietata. Le opinioni espresse negli articoli firmati e le dichiarazioni riferite da anfimagazine impegnano esclusivamente gli autori.

4 novità dalla fife a cura di Dario Domancich L'anno che sta arrivando Nell anno 2014 vi saranno novità importanti per tutti Voi con particolare riguardo a chi deve iscrivere i soggetti al Libro Genealogico e partecipare alle Expo. Tali decisioni incideranno anche sull operatività stessa del Libro Genealogico. Ora, che il Libro Genealogico sia in ritardo sull emissione delle pratiche, è una cosa risaputa, ma quello che i Soci non comprendono è che vi sono due situazioni alla base di questi ritardi. La prima è il fatto che molti soggetti vengono iscritti al Libro in vicinanza di una Expo costringendo il Comitato e il Libro Genealogico a fare gli straordinari. La seconda è che una pratica di iscrizione ai Libri non viene mai inviata completa del pagamento o viene fatto il pagamento ma non inviata la pratica se non dopo alcuni mesi (quando va bene) oppure non compilata completamente, addirittura alle volte non firmata. Queste anomalie sono state segnalate più volte, ma non vi è stato nessun riscontro positivo. Questo ha costretto il Libro di concerto con la Tesoreria ad applicare le tariffe aumentate dalle sanzioni previste salvo poi perdere altro tempo a spiegare al Socio il perché di una richiesta di pagamento ulteriore. Saremmo i primi a preferire che non vi fosse la necessità di applicare sanzioni, ma ciò sembra impossibile. Una volta intrapresa questa strada è impossibile tornare indietro anche nei confronti di chi lo fa per la prima volta, infatti non possiamo usare modalità diverse tra Socio e Socio. Comunque vediamo quali sono le novità introdotte: Proposta del Board FIFe per la modifica dell art. 2.5 dello Statuto Fife per allinearlo alla legislazione europea in materia di libertà di movimento: Un Membro della FIFe può, seguendo le procedure di ammissione, accettare come soci persone provenienti da altri paesi, indipendentemente dalla presenza di un membro FIFe in quel paese. Nel caso in cui la domanda non sia approvata dal membro FIFe del paese interessato, la richiesta potrà essere sottoposta al parere del Board FIFe Proposta del Board FIFe per la modifica dell art. 2.7 dello Statuto Fife per allinearlo alla legislazione europea in materia di libertà di movimento: Se i membri della FIFe vogliono accettare persone che vivono all estero devono seguire le procedure indicate al punto 2.5 del Regolamento Generale Proposta della BRC: Registrazione dei gatti Principi generali art ; Una volta registrati i codici EMS di un gatto possono essere richieste dall allevatore solo fino al raggiungimento dell età di 10 mesi. Altrimenti simili modifiche possono essere apportate solo se la variazione è dimostrata da: la genetica dei genitori; la progenie del soggetto in questione; un test genetico o dopo che è stato valutato in classe 13c (Determinazione classe). Proposta n. 5 della BRC, aggiunta all art , obbligo di emettere pedigree Principi generali Tutti i cuccioli allevati da un socio di un Membro FIFe devono essere registrati per la prima volta in FIFe. La registrazione di un gatto nel libro genealogico deve essere effettuata secondo il sistema EMS e i principi genetici. I pedigree FIFe devono essere emessi per tutti i cuccioli e adulti, sia alll atto della registrazione di una cucciolata o come una importazione da altre Associazioni no FIFe. [Il resto dell articolo rimane invariato]. Proposta CPF (PT) Aggiunta all art Show Rules. Riformulata Ogni certificato per un titolo deve essere acquisito nella stessa varietà (codice EMS) / gruppo. Se una variazione di codice EMS si 4

5 anfimagazine Proposta n. 1 FFH (CH) e del Board FIFe per una ridistribuzione delle razze all interno delle esistenti categorie, da applicare a partire dal 1/1/2016 Categoria I Categoria II Categoria III Categoria IV EXO ACL BEN ABY PER ACS BML BAL RAG MCO BRI CRX SBI NEM BUR DRX TUV NFO CHA DSP SIB CYM GRX TUA EUR JBT KBL OLH KBS OSH KOR PEB MAN RUS MAU SIA OCI SOM SIN SPH SNO SYL SOK SYS La proposta è stata accompagnata dal rapporto fatto dal gruppo di studio che in questi ultimi anni ha monitorato la presenza delle varie razze nelle esposizioni; l obiettivo della proposta è quello di creare quattro categorie abbastanza omogenee per quanto riguarda il numero di gatti presenti nelle esposizioni, in modo da avere categorie con lo stesso livello di competizione; le categorie I e II hanno meno razze della III e IV ma nelle esposizioni come numero di soggetti in concorso sono molto più rappresentate. Quindi a partire dal 1 gennaio 2016 si applicherà questa ridistribuzione delle razze nelle quattro categorie. traduce in un cambiamento di varietà / di gruppo: - I titoli già approvati devono essere sempre mantenuti - Tutti i certificati per il titolo successivo devono essere acquisiti nella nuova varietà / di gruppo Quindi a partire dal 1 gennaio 2014, se un gatto ad esempio ha ottenuto il titolo di campione nazionale e il titolo è stato registrato dalla sua federazione e nel corso del campionato internazionale viene cambiato di colore/gruppo, conserva il titolo conseguito. Proposta congiunta del MUNDI- KAT (NL) & OVEK (AT): Modifica art. 8.2 Show Rules - Open Doors La norma sarà prorogata dal al Proposta della Health & Welfare Commission: proposta cambio art Età minima. L età minima di un gatto deve essere almeno di quattro mesi durante l Expo. Questa regola vale per Expo internazionali e nazionali, Seminari, Speciali di razza e manifestazioni di propaganda Proposta della Health & Welfare Commission: proposta cambio art. 5.4 Classe 11: Giovani (7-10 mesi) Questa classe è aperta ai gatti, che sono di età compresa tra 7 e i 10 mesi (non ancora compiuti) durante l Expo secondo quanto previsto dagli articoli 1.17.e, e 3.1. Classe 12: Cuccioli (4-7 mesi) Questa classe è aperta ai gatti di età compresa tra i 4 e i 7 mesi, ma che non hanno ancora compiuto i 7 mesi di età, secondo quanto previsto dagli articoli 1.17.e e 3.1. L approvazione di queste due proposte comporta una novità, ovvero che a partire dal 1 gennaio 2014 saranno accettati in esposizione cuccioli solo a partire dai 4 mesi, come già previsto dalla nostra legislazione nazionale, di conseguenza nella classe 12 potranno gareggiare i cuccioli dai 4 ai 7 mesi e nella classe 11 i giovani dai 7 ai 10 mesi. Proposta n.1 della Show Commission: modifica art Show Rules, pagamento spese di iscrizione; Il pagamento delle quote di iscrizione alle expo deve essere effettuato in conformità con le istruzioni del Comitato Organizzatore dell Esposizione. La garanzia per il pagamento delle tasse di iscrizione si applica solo alle mostre nelle quali le iscrizioni siano state confermate dal membro FIFe o al Club al quale il proprietario del gatto appartiene. Proposta n. 2 della Show Commission: modifica art. 3.4 ammissione alle esposizioni gatti tatuati; si vuole evitare di presentare in esposizio- 5

6 novità dalla fife ne gatti nudi tatuati (sembra sia diventato fenomeno di moda) Non sono ammessi all Expo i gatti tatuati, tranne quando il tatuaggio è usato come identificazione o come registrazione (ai Libri) (rif. alle FIFe Breeding & Registration Rules articolo 3.4). Proposta n. 3 della Show Commission: modifica art. 3.4, ammissione alle esposizioni difetti da squalifica Non sono ammessi alle Expo: Femmine in allattamento Femmine gravide Gatti nani Gatti a cui sono state asportate le unghie Gatti con troppe o troppo poche dita Gatti ciechi Gatti sordi Gatti con orecchie tagliate I gatti con la coda troncata Gatti di casa integro con più di 10 mesi Proposta n. 4 della Show Commission: modifica art. 4.17: condizioni per il titolo di National Winner, riformulata nel corso delle riunioni delle Commissioni prima della GA I Membri FIFe possono assegnare il titolo nazionale (NW) annualmente secondo i propri criteri che devono essere pubblicati prima dell anno in questione. Si devono soddisfare le seguenti condizioni: 1. I Membri FIFe possono assegnare un massimo di 15 gatti del titolo NW per ogni singolo anno, i gatti possono avere un solo titolo NW in ogni singolo anno solare. 2. I soggetti devono aver partecipato durante l anno a Expo nelle Classi 1-12 o 14; i Membri FIFe possono decidere un numero minimo di Expo. Parte la campagna rinnovi I Membri FIFe possono basare il concorso per titoli NW anche solo sui risultati di esposizioni organizzate da essi stessi (patrocinati e autorizzati nel nostro caso). 4. I Membri FIFe possono assegnare il titolo NW ai gatti delle razze pienamente riconosciute e registrati nel proprio Libro genealogico (così come per gatti di casa), e che appartengono ai loro singoli membri 5. i gatti vincitori avranno il titolo NW registrato come altri titoli ufficiali della FIFe (vedi articolo 4.1.1) 6. devono essere pubblicati i nomi dei gatti che hanno conseguito il titolo di NW. Proposta n. 5 della Show Commission: modifica art. 6.5: cambio di varietà/gruppo/colore di soggetti in esposizione Un giudice non può trasferire un gatto da una classe, varietà, gruppo o razza a un altra classe, varietà, gruppo o razza a meno che non vi sia stato un errore della Segreteria. Il giudice dovrebbe presentare una raccomandazione di trasferimento per la Expo successiva. Un gatto presentato in una varietà, gruppo o razza errato, riceve (comunque) un rapporto completo per la razza, varietà o gruppo in cui è stato presentato, ma senza qualificazione e classificazione. Nel caso di un cambiamento di gruppo, il giudice è tenuto a presentare una raccomandazione di trasferimento per la Expo successiva. Le raccomandazioni di trasferimento richiedono che la relazione del giudice debba essere controfirmato da un secondo giudice qualificato a giudicare la categoria interessata. Proposta n. 6 della Show Commission: modifica art. 6.12: compilazione rapportino di giudizio in caso di difetti da squalifica: in caso di squalifica: il rapportino del giudice non deve essere completato il rapportino del giudice non deve dare una qualifica e / o di una classificazione il rapportino del giudice deve indicare il motivo della squalifica il giudice può richiedere il parere del veterinario officiante. I l bollettino che avete ricevuto per posta vi servirà per effettuare il pagamento sul conto corrente postale (IBAN IT 21 T ) della quota associativa pari a 26,00 per i soci effettivi o di 13,00 per i soci aderenti (quota riservata esclusivamente ai minorenni o Soci esteri). Tale bollettino è pagabile anche tramite Internet accedendo al sito Onde agevolare il lavoro dell Ufficio Vi preghiamo di compilare il bollettino in ogni sua parte, riportando il nome e cognome del socio che rinnova. In alternativa, potrete effettuare il pagamento tramite bonifico bancario sul c/c di Unicredit Banca intestato a: Associazione Nazionale Felina Italiana IBAN: IT 38 W (vi preghiamo di voler scrivere il nome dell Associazione per esteso e di non utilizzare l acronimo ANFI). Vi ricordiamo che è necessario versare la quota entro e non oltre il 31 gennaio al fine di non perdere l anzianità acquisita e le cariche detenute Il nome dei cuccioli che nasceranno nel 2014 dovrà iniziare con una delle seguenti lettere W X Y Z 6

7 di Carla Rotini dalla commissione allevatori e club di razza Imparare dal passato per creare il futuro Lo scorso 6 ottobre a Bologna si è riunita l Assemblea degli Allevatori con Affisso su prezioso stimolo della Commissione Allevatori. Un po di memoria storica va fatta perché chi come me è in ANFI da pochi anni, non ha mai sentito parlare di questo Elemento istituzionale dell ANFI. Senza andare troppo lontano diciamo che fino al 2004 l Assemblea ha svolto alcuni delicati compiti come quello di elaborare un codice deontologico per gli allevatori con affisso, di studiare proposte che anticipavano i tempi, come quella di chiedere il microchip per il riconoscimento dei gatti e su altri argomenti di precisa attinenza con il nostro mondo. Poi se ne perdono un po le tracce e se ne ha di nuovo notizia con l istituzione della Commissione Allevatori. Rimediare a questa con-fusione è stato il primo compito della rinata Assemblea: ad oggi infatti la Commissione Allevatori è istituita dal CDN e ad essa sono assegnati incarichi diversi. Tutto nasce con l Art 1 del Regolamento Attuativo: I Soci Allevatori in possesso di Affisso si riuniscono in una apposita Commissione che li comprende tutti e che ha lo scopo di tutelare e coordinare le loro attività, di promuovere studi e ricerche, organizzare convegni ed avanzare proposte all Assemblea dei Delegati per il loro inoltro alla FIFe. Le viene demandata dal CDN e dall Assemblea dei Delegati tutta la materia inerente l Allevamento Felino. Il funzionamento della Commissione viene sancito da un apposito Regolamento approvato dalla Commissione a maggioranza dei presenti. Tale Regolamento per essere valido dovrà essere ratificato dal CDN. Il CDN potrà non ratificarlo motivando la decisione. Da questo passo si comprende la successiva differenziazione in Commissione e Assemblea: promuovere e proporre sono in sintesi i compiti dell Assemblea, la materia inerente l Allevamento Felino è demandata alla Commissione. Noi il 6 Ottobre abbiamo semplicemente deciso di lavorare insieme, Commissione ed Assemblea, per arrivare a una più naturale divisione dei compiti, a un reale scambio e reciproca contaminazione, con l augurio di recuperare un po del tempo perduto e agguantare quanto prima uno degli obiettivi in agenda. Intanto abbiamo proceduto ad eleggere un Coordinatore e un Segretario, io Carla Rotini come Coordinatrice e Valentina Salomoni in qualità di Segretaria, entrambe ringraziamo per la fiducia. Poi si sono incaricati un gruppo di presenti volontari per proporre modifiche al Regolamento, alcune prettamente formali (passando da Commissione ad Assemblea più che un Coordinamento era da pensare a una Presidenza ) intestare correttamente tale regolamento all Assemblea cancellando ogni traccia di sovrapposizione Mauro Ferrari referente Commissione Allevatori e Club con la Commissione, e definendo altre questioni tipo il diritto di partecipazione e di voto. Si sono aggiunte cose che sono cambiate semplicemente per via dei progressi tecnologici, ovvero introdurre la possibilità di contatti telematici vista la attuale diffusione dell uso di Internet. Insomma un lavoro che potrete apprezzare nel dettaglio personalmente (l iter è quello della ratifica da parte del CDN e la successiva pubblicazione sul sito Ufficiale). Non eravamo in tanti, quanto basta in ogni caso per realizzare le potenzialità di questa novità di fine 2013: molti sono stati gli argomenti trattati e l entusiasmo dimostrato per le proposte fatte. Degno di nota secondo me è il rinnovato slancio verso il lavoro di gruppo come modalità operativa. L idea che le proposte possano essere accolte in base alla reale presenza di volontari per lavorarci su, è stata pragmaticamente accettata senza riserve e i volontari si sono trovati e si stanno trovando. 7

8 dalla commissione allevatori e club di razza Ora sono allo studio una serie di proposte che devono vedere un riscontro anche presso il CDN, per le quali ad oggi non è possibile dare anticipazione. Risulta chiaro a tutti però che si devono creare momenti di incontro per non estinguere l energia creata intorno al primo gruppo di volontari e continuare a raccogliere adesioni, per infoltire e creare nuovi gruppi di lavoro. L obiettivo principale e quello di elaborare proposte mirate, da sottoporre sia al CDN sia all Assemblea dei Delegati, che debbano sempre più realizzare quei cambiamenti che gli allevatori richiedono e aspettano, sia direttamente sia attraverso il nostro Referente in Commissione Allevatori, Mauro Ferrari. Per fare questo le occasioni non devono andare sprecate: ogni proposta dovrà essere corredata dalle argomentazioni che possano essere recepite ed accolte, quindi con anche uno studio di fattibilità rispettoso dell attualità con cui ci si relaziona, come a dire, facciamo un passo per volta ma facciamolo ponderato perché a quello ne possano seguire degli altri, altrettanto saldi e solidi. Con l esposizione felina di Roma Supercat Show, si è realizzato un Da sinistra: Valentina Salomoni e Carla Rotini neoelette rispettivamente Segretaria e Coordinatrice dell'assemblea degli Allevatori piccolo test per il nuovo corso. Insieme alle brochure scritte dalla Commissione Stampa e distribuite dalla Commissione Allevatori, nate per sensibilizzare sul valore del gatto con Pedigree, sui valori associativi e tematiche inerenti, iniziativa per la quale ringrazio a nome dei tanti che l hanno molto apprezzata, è stata offerta anche una piccola provocazione. Un Coupon per avere Certificati Genealogici (per il grande pubblico Pedigree ) a 13 o 20. Altre parti scritte corredavano il coupon e volevano indurre il potenziale acquirente di un gatto di razza a domandarsi la reale origine dei vari luoghi comuni, per i quali si riescono a vendere gatti senza documenti attestanti la loro reale appartenenza a una razza. È stato sicuramente motivo di dialogo col pubblico e molti di quanti lo hanno ricevuto hanno sgranato gli occhi davanti a un paio di affermazioni tipo vendere un gatto di razza senza pedigree è reato e un gatto senza pedigree non è un gatto di razza, perché lo devi pagare?. Nessuno di noi pretendeva di risolvere un annoso problema con una semplice provocazione, credo però che abbiamo dato un segnale: qualcosa si può fare. Restare inermi davanti a tutto e aspettare che qualcun altro risolva al posto nostro, questa è l unica cosa che non si può più fare. Vi aspettiamo nelle pause delle esposizioni feline per riunirci e aumentare la forza dell Assemblea e per ricordarci che più siamo più facciamo. 8

9 di Sabina Pizzamiglio il master allevatore Allevare gatti di razza? Ci vuole un Master Dalla riproduzione di qualità al possesso responsabile. Presentata l Anagrafe Nazionale Felina Dal 5 al 6 novembre, i soci allevatori dell ANFI (Associazione Nazionale Felina Italiana) hanno acquisito elementi di qualificazione dell attività allevatoriale, in favore del miglioramento riproduttivo e genetico del gatto di razza. Il Master per l allevatore felino, presso il Centro Studi EV di Palazzo Trecchi, era destinato in particolar modo ai soci allevatori dell ANFI o Società correlate, ai soci di CLUB riconosciuti dall ANFI, ai soci delle Associazioni Specializzate di razza riconosciute, ai titolari di Affisso riconosciuto dalla Federation Internationale Feline - F.I.Fe. Allevatore diplomato L avvenuta partecipazione viene certificata da un diploma siglato dai presidenti di ANFI e ANM- Il Presidente ANMVI Marco Melosi all apertura dei lavori del Master VI-FSA, i promotori e organizzatori del Master. L allevatore in possesso del diploma avrà diritto, da quel momento, alla menzione del conseguimento del Master sul libro genealogico on-line. L obiettivo principale del Master, infatti, è quello della maggiore qualificazione dell allevatore e del suo accrescimento tecnico-professionale. L'ANFI si occupa delle specie e varietà feline, sviluppandone la cultura, incoraggiandone e disciplinandone l allevamento, promuovendone lo sviluppo, il miglioramento, la tutela e la conservazione di tutte le razze e varietà. Si adopera per il benessere felino favorendo l impiego e la valorizzazione del gatto a fini zootecnici oltre che culturali, amatoriali. Il coronamento di questa attività è stato il riconoscimento ministeriale con DM del 6 Agosto 1997 (registrato presso il Ministero delle politiche agricole, in data Tre moduli formativi I l Master si è articolato in tre moduli formativi. Il primo ha trattatogli aspetti della filogenesi, riproduzione e comportamento; il secondo i risvolti delle malattie infettive e della genetica, sottolineando la loro importanza e quella del Libro genealogico; il terzo, infine, ha riguardato la gestione nell allevamento, gli aspetti alimentari e dell accrescimento con particolare evidenza per l ortopedia e le patologie ossee, ma anche dermatologia, neurologia ed oncologia. 8 Settembre 1997 al n. 2O7) che ha portato all affidamento da parte del Ministero competente alla tenuta del Libro Genealogico Per la tutela del mondo felino All inaugurazione del Master, il Presidente ANMVI Marco Melosi, ha presentato l Anagrafe Nazionale Felina gestita da Frontline Combo Education Program in collaborazione con l ANMVI. L anagrafe, privata e volontaria, conta oggi circa gatti di proprietà registrati dai veterinari aderenti. Dal 2010 ad oggi, l Anagrafe Nazionale Felina vede attivamente partecipi circa medici veterinari, impegnati a promuovere l identificazione volontaria del gatto di proprietà tramite microchip e la contestuale registrazione nel data base nazionale, a disposizione di medici veterinari, proprietari, autorità e forze dell ordine, in favore di un pronto rintraccio del gat- 9

10 il master allevatore to in caso di smarrimento o furto o abbandono. Il Ministero della Salute ha riconosciuto l utilità dell Anagrafe Nazionale Felina stabilendo un link di collegamento dalle pagine ufficiali dell Anagrafe Nazionale degli Animali d affezione. Valore aggiunto per il proprietario del gatto di razza è anche la sezione divulgativa (Mondo Felino) curata da Daniele Merlano (SISCA) e corredata da un atlante on line (Le razze feline) a cura della dottoressa Maria Cristina Crosta e Lia Stein, a consultazione libera e gratuita. Dall anno scorso, l incessante attività dei Medici Veterinari per la registrazione anagrafica del gatto è premiata con la campagna Meriti un Premio, a significare l apprezzamento per il lavoro di implementazione e sensibilizzazione verso il pubblico dei proprietari e degli allevatori. I grafici riportano i dati dell Anagrafe Nazionale Felina (ANF) aggiornati al 5 novembre S i evidenzia una notevole operatività da parte dei veterinari aderenti e una ripartizione geografica che, pur con punte di attività localizzate, consolida la diffusione nazionale delle attività di identificazione e registrazione anagrafica volontaria del gatto. Si tratta di un processo culturale, prima che di un mero adempimento amministrativo, che ha preso piede fra i proprietari, in particolare fra i proprietari dei gatti di razza dai quali provengono anche le più alte segnalazioni di furto. I Medici veterinari che intendono aderire all Anagrafe Nazionale Felina possono farlo in qualsiasi momento e gratuitamente. La prestazione al proprietario viene liberamente pattuita (esecuzione e onorario) con il cliente; altrettanto liberamente, il medico veterinario che microchippa e registra il gatto nell ANF dispone del proprio storico-pazienti e dei documenti attestanti il rilascio di avvenuta identificazione e registrazione anagrafica. Diverso è il caso del rilascio del pet passport, che rientra fra gli obblighi del proprietario in caso di espatrio con il gatto: in questo caso il proprietario dovrà necessariamente far registrare l animale anche nell anagrafe canina regionale e rivolgersi alla ASL per il documento. Attenzione però: l eventuale microchip già volontariamente impiantato in precedenza da un veterinario dell ANF andrà considerato regolare ; al riguardo il Ministero della Salute ha ribadito la validità della microchippatura volontaria dei gatti che, in un secondo momento, per seguire oltreconfine il proprietario, dovranno essere accompagnati dal pet passport e registrati nell anagrafe regionale ufficiale. 10

11 di Sandra Ferrini la razza La Perm: ogni ricciolo un capriccio Arriva anche in FIFe il gatto-tutto-riccioli e dallo sguardo "inquisitore", nato trent'anni fa in Oregon Ultimissima novità in campo felino, una nuova razza, approvata preliminarmente dalla FIFe durante la General Assembly del maggio scorso: La Perm Razza dal pelo ricciuto ed ondulato, che va ad aggiungersi alle razze riccie dei già noti Rex, è stato approvato nelle varietà a pelo lungo (LPL) e a pelo corto (LPS) Caratteristica fondamentale oltre al mantello, il treno posteriore leggermente più alto rispetto all anteriore, e lo sguardo, che gli allevatori dicono sia particolarmente attento e penetrante. 11

12 la razza Sempre a detta degli allevatori è un gatto intelligente e attento, molto amichevole e naturalmente dolce, estremamente facile da trascinare in giochi ed acrobazie, ma altrettanto facile da intrattenere in coccole e che beatamente può passare ore ed ore disteso a poltrire al vostro fianco. Visto uno, difficili da dimenticarne il nome un aspetto veramente caratteristico ed insolito, a dispetto dello standard, in cui è descritto come un gatto di media taglia, di media corporatura, mediamente muscolato, mediamente tipico. Mutazione genetica Frutto di una mutazione genetica spontanea, la storia del La Perm inizia nell Oregon all inizio del Nasce in un granaio, in una cucciolata di sei piccoli normalissimi micetti, una micia completamente glabra, con grandi orecchie e solo qualche ispido pelo. La sua pelle mostra il classico disegno tabby. All età di otto settimane, la brutta anatroccola inizia a metter su pelo e questo è soffice e ricciuto. All età di quattro mesi, la piccola ( a questo punto battezzata manco a dirlo!-curly, che significa appunto ricciolo ) è interamente ricoperta di pelo, e la sua proprietaria, Linda Koehl, totalmente digiuna di genetica, imputando il bizzarro aspetto alla nascita della sua piccola ad una strana malattia, è solo grata alla sorte che sia Cucciolo di "La Perm" in cui appaiono i primi accenni di "riccio". Curly e nelle sue cucciolate ci doveva essere qualcosa di particolare. Decise quindi di isolare questa discendenza da altri soggetti e inizio un controllo genetico su questa colonia. E scoprì che l arricciatura del pelo era una caratteristica unica, dominante, e che Sguardo attento che ti penetra,quasi a carpirti ogni pensiero: ecco il "La Perm" sopravvissuta e sia in buona salute. Curly e la sua discendenza produssero negli anni parecchie cucciolate, tutte con il caratteristico pelo riccio. A questo punto Linda si rese conto che in veniva ereditata in egual misura da maschi e femmine. Linda chiamò la sua razza La Perm e questa ricevette grande interesse ed entusiasmo quando fu presentata nel circuito espositivo e tra gli allevatori. La popolarità crebbe rapidamente 12

13 anfimagazine Caratteristica principe della razza e' la pelliccia folta, soffice e riccia. e non passò molto tempo prima che i primi soggetti fossero esportati. Il riconoscimento La razza fu riconosciuta inizialmente in TICA, presto seguita dal CFA e da altre organizzazioni. Diverse razze furono coinvolte durante i primi anni di allevamento, molti furono gli accoppiamenti con soggetti domestici (i nostri gatti di casa ), che diede alla razza una diversificazione genetica dalla partenza. La maggioranza delle associazioni adottarono la politica dell ibridazione solo con soggetti di razza domestica, escludendo ogni Pronti per la partenza alla conquista dell' Europa! 13

14 la razza Riccioluto dalla punta dei baffi alla punta della coda e pronto per future vittorie... altro soggetto di razza riconosciuta, per rimanere il più possibile accosto all origine ed avere il massimo pool genetico differente. Assolutamente unici! Il gene responsabile della mutazione è un autosomico dominante. Del resto sin dall inizio era chiaro che fosse un gene dominante, considerato il numero di cuccioli ricci prodotti da Curly, diversamente da quello del gruppo dei Rex e dei Selkik, dove omozigoti ed eterozigoti hanno un aspetto completamente differente. I La Perm sono una razza fondamentalmente sana, con una previsione di lunghezza di vita che non si discosta da altre razza. Hanno mediamente cucciolate numerose (4/5 cuccioli, ma anche 6 non è un eccezione) con un peso medio alla nascita intorno ai 90 grammi a cucciolo. Le fattrici sono normalmente delle ottime madri, ed allevano la loro prole a lungo e bene. Durante questi anni di allevamento sono stati riscontrati solamente 3 casi di HCM di soggetti imparentati tra loro. Comunque è stato scelto di raccomandare agli allevatori i consueti screening di controllo per HCM, in modo da eradicare la patologia già dagli inizi. La stessa raccomandazione per il PK-Def, scoperta tramite una nuova ricerca della U.C. Davies. Che altro dire un altra razza da ammirare, un altra razza da allevare.ma sicuramente.quando ne incontrate uno non sono facili da dimenticare! 14

15 anfimagazine Standard FIFe (riconoscimento provvisorio) Aspetto generale: Il La Perm è una mutazione naturale che produce un pelo arricciato, sia nella versione a pelo lungo (LPL) che in quella a pelo corto LPS. Taglia media, con tipologia media. Tutte le varietà di colore di mantello e di occhi sono accettate.tutte le parti del corpo sono in proporzione con la taglia del soggetto. L espressione è attenta e sembra che cammini in punta di piedi. Testa: triangolare, leggermente arrotondata, con contorni morbidi. Leggermente più lunga che larga Fronte: la fronte deve essere pressoché piatta, fino alla sommità della testa. Naso/Profilo: naso diritto, di media lunghezza, con una curva morbida, dagli occhi fino alla fronte piatta, ed una linea curva, altrettanto morbida che scende dal dal cranio alla nuca. Zigomi: alti, che seguono morbidamente la forma triangolare della testa.zigomi più pronunciati sono accettabili nei maschi adulti. Mascelle: muso un po più largo rispetto al triangolo formato dalla testa, dai contorni arrotondati. Mento: forte, in linea con la punta del naso. Vibrisse: lunghe e flessibili.possono essere riccie, ondulate o diritte. I cuscinetti portavibrisse devono essere pieni e arrotondati. Orecchie: larghe alla base, con punta arrotondata. Abbondantemente forniti di ciuffi nella varietà a pelo lungo, ma non obbligatori per la varietà a pelo corto. Taglia: media. Piazzamento: il lato esterno è il proseguimento ideale del triangolo della testa. Occhi: a mandorla. Taglia: mediamente grandi ed espressivi. Piazzamento: moderatamente separati e leggermente obliqui verso la base delle orecchie. Corpo: Forma: moderatamente elegante. Le anche sono leggermente più alte delle spalle. Complessivamente bilanciato e in proporzione. Taglia: media. Struttura: ossatura media e buona muscolatura Collo: lunghezza media, in proporzione con il corpo, portato alto. Torso: media grandezza. La lunghezza è circa una volta e mezza l altezza alle spalle. Zampe/Piedi: lunghezza media, al massimo quanto la lunghezza del corpo. Le zampe anteriori leggermente più corte di quelle posteriori. Ossatura media. Piedi arrotondati. Coda: in proporzione al corpo, al massimo lunga quanto il corpo, dalle spalle all attaccatura della stessa. Forma: rastremata dalla base verso la punta. Pelliccia: LPL-coperta da una pelliccia ricciuta-apparenza cilindrica. LPS- adorna di un pennacchio di pelo riccio. Mantello: interamente ondulato o arricciato. Il pelo deve essere elastico e sciolto-la pelliccia deve permettere di arrivare alla pelle con la punta delle dita. Sufficientemente elastico, leggero e soffice da essere aperto da un soffio. Sul posteriore e alla base delle orecchie l arricciatura deve essere più marcata. Sono presenti tutti gli strati di pelo.un misto di sofficità con una punta di irsuto. LPS- La tessitura può essere più dura rispetto alla varietà a pelo lungo. LPL-può avere un apparenza quasi arruffata, scarmigliata. Disegno/Pezzatura: sono permessi tutti i disegni e le pezzature. Colore: sono permesse tutte le varietà di colore Note: la morbidezza della pelliccia può variare a seconda degli individui e del sesso. Caratteristica della razza è che la muta non è stagionale e che può essere completa o parziale, lasciando il gatto con una pelliccia temporaneamente sguarnita o con della zone depilate. Concessioni dovrebbero essere fatte a seconda dell età e del sesso, ad esempio per vibrisse corte o rotte o per mancanza di pelo nei cuccioli. C è inoltre differenza tra maschi e femmine nella conformazione della testa: nei maschi, ad esempio, spesso la testa è più larga il che fa si che, cambiando le proporzioni, la testa appaia più corta. Tutti i colori e i disegni sono giudicati nella stessa classe. Difetti che precludono il rilascio del Certificato: nei soggetti adulti: zone calve e/o pelo rado. Difetti da squalifica: pelo diritto. Tipologia corta e compatta. Tipologia siamese/orientale. Scala dei punti Testa: 30 grandezza, forma, mascelle, mento, profilo 20 Orecchie 5 Occhi 5 Corpo: 25 Torso/Collo: forma, grandezza, struttura 10 Zampe/Piedi: forma, grandezza, struttura 10 Coda: forma, lunghezza 5 Mantello: 40 tessitura e lunghezza 20 arricciatura/ondulatura 20 Condizioni: 5 15

16 le kermesse feline di Diana Di Natale foto: Francesco Spadafora Aalborg 2013 è finita finalmente! Diario di una mondiale all insegna della delusione e del pericolo Eh sì è proprio il caso di dirlo! e di tirare un bel sospiro di sollievo. Il 2013 non è stata decisamente la mondiale all'insegna del nostro Tricolore. E dire che le cose erano cominciate abbastanza bene salvo l ambiente che a detta di tutti non sembrava una Mondiale, ma solo una grande mostra qualunque con tanti, tanti gatti esposti. Ecco perché nella prima giornata, quando parecchi dei nostri rappresentanti avevano portato a casa numerose Nomination, ci siamo un po illusi. La coppia vincente Pina e Francesco Spadafora con WW 13 Giufrans Uriel. 16

17 anfimagazine L inizio della fine Il giorno dopo le cose sono cominciate ad andare male a partire dalla Prima Categoria, nostra solita terra di conquista. Dobbiamo, quindi, ringraziare WW 13 Giufrans Uriel, di proprietà di Francesco e Pina Spadafora, che con le sue candide zampette ha agguantato, si può dire metaforicamente, il titolo, difendendo così l orgoglio italiano. Poi grandi speranze nella Seconda Categoria, dove avevamo numerosi rappresentanti. Purtroppo man mano che le cose procedevano lo sconforto ci assaliva. Perdere una Mondiale per spareggio fa rabbia, e poiché ciò è successo, potete immaginare la delusione! Infine le ultime speranze sono state riposte nella Terza Categoria, che in passato ci ha regalato, anch essa, belle soddisfazioni, ma niente! Neanche in questo caso. Come al solito la nutrita compagine italiana ha vinto almeno il premio per il tifo più sentito. In questo siamo imbattibili! Per una volta tanto dobbiamo parlare anche del dopo Expo. Alcuni dei nostri rappresentanti nel tornare a casa sono incappati in condizioni meteorologiche a dir poco devastanti!! Per fortuna, salvo qualche danno ai mezzi, sono tornati tutti La Tifoseria italiana ignara dello spettacolo che si sta per consumare sotto i loro occhi sani e salvi a casa. Vanno, quindi, fatti i complimenti a tutti i partecipanti dall ex3 alla Nomination che hanno reso orgogliosa l ANFI, facendo tanti km e presentando al meglio, come sempre, i gatti. E finita finalmente Possiamo concludere dicendo che, indipendentemente dai risultati, è stata una mondiale sottotono, a partire dall illuminazione della location per finire con il triste e monotono best. Per non ripetersi poi ricordando che non poteva concludersi peggio con la tempesta che si abbattuta sulla Danimarca che ha tenuto per alcuni giorni gatti ed espositori in ostaggio. Quindi, per quest anno, ci dobbiamo accontentare di un solo titolo e di aver riportato a casa la pelle, ma stiamo già lavorando per la Mondiale 2014 che si svolgerà nella Città d'oro, la splendida Praga sopra: Claudio Barletta e Luca de Rosa dell allevamento Clabacoon. a sinistra: La giudice Sviksa e Roberta Colombo dell allevamento Falco d Oro. 17

18 le kermesse feline La Passerella dei giudici prima del Best in Show, il giudice Comorio non delude mai e viene incoronato Top Chic della passerella, nonostante la concorrenza dei colleghi. Le facce della tifoseria la dicono lunga, sui volti si legge nervosismo e tensione che con il passare dei vari Best si trasforma in delusione. 18

19 anfimagazine Il giudice Veikko Saarela durante il giudizio dei gatti della Prima Categoria. Errata Corrige World Show 2012 Ecco i corretti risultati e proprietari dei seguenti gatti: Trudy De Bortolas EXO f22 propr: Bortolas Sergio - NOM Made in Italy Tango PER n propr: Emanuela Nardin NOM GIC Gynevra De L'arche Bleue CHA propr: Eliana Gazzarri NOM I risultati italiani al FIFe Word Show 2013 I CATEGORIA VIA COL VENTO DEL FALCO D ORO EXO N 22 COLOMBO R. e FALASCA D. NOM GIUFRANS URIEL PER W 62 SPADAFORA FRANCESCO NOM, WW 13 GIUFRANS VARED PER G SPADAFORA FRANCESCO NOM SW13 IC LTCH LENA PER N 22 COLOMBO R. e FALASCA D. BIV, NOM ORITHIL TITO PER N 22 ROMAGNOLI F. e CARDONE V. NOM MADE IN ITALY VASCO ROSSI PER N 24 NARDIN EMANUELA NOM II CATEGORIA SW 13 IT* NW 12 CH FELIX COON TITANIC, JW MCO GR. 3 POLIN CORINNA BIV, NOM IT* FELIX COON VIOLA MCO GR.3 POLIN CORINNA BIV, NOM IT* CLABACOON S VOODOO THE WHITE DOL MCO GR. 9 BARLETTA CLAUDIO BIV, NOM CH* UNDER PRESSURE BLUE TANIS NFO GR. 4 MESSA FRANCESCA BIV, NOM VEVELSTAD UNTIL IT SLEEPS NFO GR. 7 DE CARLO BARBARA NOM SC DVM RASSEL SBI A FORMAGGIONI BRUNA MARIA NOM VAN GOGH TALLULAH BELLE SBI E FORMAGGIONI BRUNA MARIA BIV III CATEGORIA SOLARIAN VIOLA ABY N PARODI CHIARA BIV, NOM IC. BRICOCCOLE TRUDY UDY BRI c BANCOVICH DONATELLA BIV, NOM ONLYBLACKSILVER VIVIEN TINTORA BRI ns BOGNI PATRIZIA BIV, NOM CH TREKUORII PARSIFAL RUS PEDRATTI SUSANNA BIV, NOM KIND OF BLUE TIMOTHY RUS MOLARE ALBERTA BIV 19

20 non solo world show di Carla Rotini I nostri non mancano quando la sfida è oltre frontiera A Mosca per il Royal Grand Prix o al Nord per lo Scandinavian Winner Show, l eccellenza italiana in allevamento felino, va in cerca dei meritati riconoscimenti. E questi arrivano. Gareggiare con i propri gatti è una forma di agonismo strana, difficile da spiegare a chi non ha mai desiderato un gatto in standard ma con tanti wow! Eppure quanti di noi rinunciano a settimane bianche, week end al mare e feste "con i tuoi" per portare il vanto del proprio allevamento in esposizione? Una piccola malattia contagiosa dalla quale è difficile curarsi. Abbiamo intervistato alcuni allevatori italiani che, evidentemente, hanno contratto questo virus in una forma tale da andare a cercare "sollievo" oltre le frontiere delle normali esposizioni addirittura oltre il world show.. 20

21 anfimagazine Scandinavian Winner una volta la quarantena la rabbia le isole C era protette che volevano restare al sicuro. Pare strano ai giorni nostri ma in realtà le frontiere della Rabbia hanno resistito più della Cortina di Ferro. E hanno condizionato non poco il mondo felino tutto. Per queste leggi gli Scandinavi non riuscivano mai ad essere presenti alle Esposizioni Mondiali Fife, altrettanto impossibile risultava organizzarne là, e allora si è creato per loro un evento che fosse estremamente significativo. Nasce così lo Scandinavian Winner Cat Show, al quale Fife concede il medesimo privilegio di scrivere SW sui Certificati Genealogici dei vincitori, proprio come viene scritto WW. Era veramente un mondo da guardare da lontano: ai giudici che andavano a giudicare là si chiedevano notizie di quei gatti, perché in realtà come mercato e come luogo ove acquistare riproduttori era ben noto, ma questo isolamento aveva prodotto delle differenze nelle modalità di esposizione, di gestione della manifestazione. Ltch Lena of Falco D'Oro Andrea Gilardi Andrea Gilardi Felix Coon Titanic Quando io ho saputo del lavoro che fanno gli steward, cioè che sono questi che portano il gatto a giudizio e non i proprietari, ne ho subito voluto sapere di più. Gli espositori seguono a debita distanza e ascoltano i giudizi, se riescono, quando si assegnano i BIV o le Nomination. Ho subito pensato: riusciremmo a farlo anche in Italia? Mmmm Ho fatto 4 amabili chiacchiere con Roberta Colombo dell Allevamento Falco D Oro, punta di diamante tra gli allevamenti italiani che, non contenta di avere in casa 7 campioni mondiali ha voluto anche 4 SW. Nel 2011 quando c era ancora la regola che voleva in ingresso nei paesi Scandinavi solo gatti con certificato medico attestante la presenza di anticorpi contro la Rabbia (cosiddetta titolazione ) decide di infrangere il muro, si organizza e parte. Lei e il marito Domenico arrivano là e trovano che altri due allevatori italiani, senza consultarsi tra di loro e senza in alcun modo essersi reciprocamente influenzati, hanno tutti deciso che il 2011 è l anno della fine dell isolamento, e si ritrovano vicini di gabbia in un angolo là in fondo. Dice che gli scandinavi hanno visto questa intrusione con un po di perplessità: ma non era tutta roba per noi questa? Roberta mi parla di quella gatta, Mariposa, che nel 2006 era diventata WW kitten, la loro prima WW, e che aveva avuto un destino un po travagliato. Come tutti i gatti del Falco D Oro una meraviglia che non poteva non lasciare il segno così fu che tornò a casa con il suo bel titolo. Quella spedizione fu fortunata anche per un altro allevamento italiano (Clabacoon), e per il loro bellissimo Sueno Azul. Niente male per una prima volta. Roberta e Domenico del Falco D Oro sono gli unici allevatori che hanno partecipato tre volte. Appena arrivati ci è piaciuta molto l atmosfera e l organizzazione. Tutto perfetto, ogni momento arrivava puntuale e ordinato. Poi gli scandinavi sono famosi per organizzare questi eventi con un grande impatto scenografico e coreografico. Musica e spettacoli nelle pause, l ingresso dei giudici trattato anche in stile Hollywoodiano, tappeti rossi, limousine e come dice anche Corinna Polin (vincitrice quest anno col suo Titanic) i premi: tanti premi che neanche alla mondiale! Una kermesse! Uno spettacolo dove non si fa mistero che la competizione sia ardua e agonisticamente prevalente, per cui anche gli steward sono molto professionali e assolvono il loro compito mantenendo le dovute distanze, non perché i giudici non siano comunque in grado di riconoscere i gatti lontano dai loro proprietari, ma perché la forma è bella così, è tranquilla così. 21

22 non solo world show Per sostanziare l aspetto della competizione sportiva e leale, l abbinamento dei gruppi colore con i giudici è stato fatto con sorteggio, alla mattina come prima cosa. Pacchetti già fatti e numerati, assegnati davanti a tutti nel più trasparente dei modi. Un bel sistema per allentare la tensione di una competizione di alto livello emotivo. Roberta, dicevamo, ha esordito con una neutra di 5 anni che le ha portato fortuna ed evidentemente è la loro buona stella: con lei il primo WW ed anche il primo SW. Mariposa. L anno successivo tornano con Spettacolo (di nome e di fatto, un maschio adulto esotico red tabby blotched) e Tsunami (Persiana cucciolo 3 6 mesi, brown tortie tabby blotched) ed è di nuovo trionfo! Loro sono abituati alle grandi soddisfazioni e non si sono mai montati la testa, neanche quando il mese dopo andavano a fare altrettanto alla mondiale. Così il risultato si moltiplica: nel 2011 primo SW e sesto WW. Nel due SW e settimo WW. Ed arriviamo al CH Ltch Lena, Persiana Brown Tabby Blotched, nata il 17/06/11. Ho parlato con gli allevatori vincitori di questo titolo e trovo fenomenale una cosa su tutte: lo SW Show si svolge a settembre, e i gatti italiani passano l estate in bikini. Poi vanno a trovare i competitor scandinavi che in bikini ci stanno d inverno, perché da loro i riscaldamenti sono a palla 10 mesi l anno e vanno in pelo d estate quando nelle loro case si aprono le finestre e si lascia entrare l aria frizzantina della bella stagione. Invece i nostri allevatori sono andati a vincere con gatti a pelo lungo e semilungo Persiani e Maine Coon. Da non credere! E raccontano anche che questo è uno dei motivi per cui non si erano decisi prima Io però a Roberta e Domenico ho dovuto fare anche un altra domanda perché sullo SW Show gira una leggenda: si dice infatti che chi fa lo SW non vince la mondiale. Ho visto della scaramanzia nel sito del Falco D Oro Roberta con una maglia di lana rosa a righe Domenico con il cappello multipunta a campanelli tricolore. Allora glielo devo chiedere, telefono: Roberta ciao sono Carla. Mi sono dimenticata di farti una domanda. Ma non ti preoccupa la leggenda che dice che chi fa lo SW poi non vince alla mondiale? Lei ride. Dice: preferisco la mondiale certo! Ma noi abbiamo sempre vinto anche dopo tranne quest anno che il gatto ha perso allo spareggio di un soffio. Faccio notare che non hanno mai vinto con lo stesso gatto e che lo stesso destino è toccato anche a Titanic spareggio perso per un soffio Secondo me per l anno prossimo ci pensano! Royal Grand Prix Tecnicamente dev essere un deliro solo pensare di mettere insieme una manifestazione in cui in contemporanea e nello stesso luogo cinque federazioni si incontrano: FIFe, WCF, ICU, CFA e MFA, ovvero le più rappresentative per l est del mondo. A Mosca lo fanno una volta l anno e danno vita al Royal Grand Prix. Certo a lassù gli spazi non mancano e a quanto pare neanche i mezzi. Per noi italiani è tutto molto lontano e difficile da concepire ma grazie al fatto che lo scorso anno un gatto italiano ha vinto il Best Kitten (poi spiegheremo cos è, il cucciolo è Clabacoon Toro Seduto) ci è sembrata ineludibile nell approssimarsi della ricorrenza, una panoramica sull evento. Ci racconta Luca De Rosa (Clabacoon) che in uno spazio dedicato ad eventi di dimensioni impensabili qui, circa 2000 gatti (somma dei numeri a catalogo) potevano essere iscritti a tutte e cinque le competizioni. In teoria, perché in pratica pare che anche partecipare a solo due di quelle è una corsa contro il tempo. Da una parte le federazioni che adottano il tipo di giudizio cosiddetto tradizionale, dove il giudice stila un rapporto scritto e consegna certificati e titoli fino alla Nomination, dall altra parte quelli che adottano il giudizio all Americana, in Clabacoon Sueno Azul cui non si scrive niente ma si consegnano i Best 10 ad ogni Ring e alla fine le somme dei best ricevuti fanno la classifica dei migliori piazzamenti (chiedo scusa per l estrema sintesi). Ne consegue che mentre un nostro MCO gr 6 (per esempio) da 22

Commissione Tecnica Centrale Libro Genealogico del Gatto di Razza NORME TECNICHE DEL LIBRO GENEALOGICO DEL GATTO DI RAZZA

Commissione Tecnica Centrale Libro Genealogico del Gatto di Razza NORME TECNICHE DEL LIBRO GENEALOGICO DEL GATTO DI RAZZA Libro Genealogico del Gatto di Razza NORME TECNICHE DEL LIBRO GENEALOGICO DEL GATTO DI RAZZA Indice NORME TECNICHE... 1 Definizione...1 Titolo I Obiettivi di selezione... 1 1.1 Principi generali...1 Titolo

Dettagli

Informazioni generali per adesione a Club Italia Rev.10-13022014 INFORMAZIONI GENERALI PER ISCRIZIONE A ZO SENEC CLUB ITALIA E NORME PRINCIPALI

Informazioni generali per adesione a Club Italia Rev.10-13022014 INFORMAZIONI GENERALI PER ISCRIZIONE A ZO SENEC CLUB ITALIA E NORME PRINCIPALI INFORMAZIONI GENERALI PER ISCRIZIONE A ZO SENEC CLUB ITALIA E NORME PRINCIPALI Indice generale Premessa...2 Iscrizione Procedura completa...2 Richieste presentate da parte di soci FIFe o ex-soci FIFe...3

Dettagli

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza llegato Standard di razza Volume V Standard IV categoria In accordo con la edizione 01.01.2014 de FIFe-Standard : ategory IV ll.

Dettagli

Commissione Tecnica Centrale Libro Genealogico del Gatto di Razza NORME TECNICHE DELLE MOSTRE ED ESPOSIZIONI

Commissione Tecnica Centrale Libro Genealogico del Gatto di Razza NORME TECNICHE DELLE MOSTRE ED ESPOSIZIONI Libro Genealogico del Gatto di Razza NORME TECNICHE DELLE MOSTRE ED ESPOSIZIONI Indice Titolo I Esposizioni... 1 1.1 Parte generale...1 1.2 Enti organizzatori...1 1.3 UC e Gruppo di lavoro Esposizioni...1

Dettagli

Disciplinare del Libro Origini del Gatto I.C.B.

Disciplinare del Libro Origini del Gatto I.C.B. Disciplinare del Libro Origini del Gatto I.C.B. Disciplinare ICB (International Cat Book) by Movimento Felino Italiano is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO SPECIALE DELLE ESPOSIZIONI CANINE

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO SPECIALE DELLE ESPOSIZIONI CANINE ESTRATTO DEL REGOLAMENTO SPECIALE DELLE ESPOSIZIONI CANINE Approvato dal Consiglio Direttivo del 7 luglio 2008 su parere conforme della Commissione Tecnica Centrale del 11 aprile 2008 in vigore dal 1 gennaio

Dettagli

Campionato Regionale REGOLAMENTO

Campionato Regionale REGOLAMENTO Campionato Regionale REGOLAMENTO Il Campionato Regionale è aperto a tutti i Soci pugliesi in regola con quanto previsto all art. 4 dello Statuto. Sono ammessi, nella categoria riservata, anche i Soci Aderenti

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Adozione nel 25 dicembre 2010 (mia mail a tutti gli utenti) Cari Amici, questi auguri contengono una bella notizia:

Adozione nel 25 dicembre 2010 (mia mail a tutti gli utenti) Cari Amici, questi auguri contengono una bella notizia: Associazione Canili Milano Onlus www.canilimilano.it Tel 338/83.60.753 e-mail info@canilimilano.it C/C BANCARIO Canili Milano BANCA SELLA IBAN IT 39 L 03268 01604 052847586490 CODICE FISCALE 974 6561 0158

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Regolamento di Allevamento e Registrazione In accordo con la edizione 01.01.2013 de FIFe Breeding & Registration Rules Indice Indice...

Dettagli

FCI Standard N 8 / 05.09.2013 AUSTRALIAN TERRIER. La fotografia non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza.

FCI Standard N 8 / 05.09.2013 AUSTRALIAN TERRIER. La fotografia non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. FCI Standard N 8 / 05.09.2013 AUSTRALIAN TERRIER La fotografia non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. 2 LINGUA ORIGINALE FCI DI TRADUZIONE: tedesco ORIGINE: Australia DATA DI PUBBLICAZIONE

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

REGOLAMENTO SPECIALE DELLE ESPOSIZIONI CANINE INDETTE DALLA SOCIETÀ SPECIALIZZATA C.I.A.B.S.

REGOLAMENTO SPECIALE DELLE ESPOSIZIONI CANINE INDETTE DALLA SOCIETÀ SPECIALIZZATA C.I.A.B.S. REGOLAMENTO SPECIALE DELLE ESPOSIZIONI CANINE INDETTE DALLA SOCIETÀ SPECIALIZZATA C.I.A.B.S. NORME GENERALI ART 1 Il presente regolamento stabilisce le norme che disciplinano le esposizioni canine italiane

Dettagli

Norme Tecniche Corpo degli Esperti del Libro Genealogico del Gatto di Razza

Norme Tecniche Corpo degli Esperti del Libro Genealogico del Gatto di Razza Norme Tecniche Corpo degli Esperti del Libro Genealogico del Gatto di Razza Allegato A Regolamento Giudici e Allievi Giudici In accordo con la edizione 01.01.2014 de FIFe Rules for Judges and Student Judges

Dettagli

L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza.

L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. FCI Standard N 296 / 19.09.2013 CANE DA PASTORE SCOZZESE A PELO CORTO (Collie Smooth) L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. 2 LINGUA ORIGINALE FCI DI TRADUZIONE: tedesco

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

CON IL PATROCINIO DELLA. Scopri come farne parte in modo gratuito e immediato

CON IL PATROCINIO DELLA. Scopri come farne parte in modo gratuito e immediato CON IL PATROCINIO DELLA Scopri come farne parte in modo gratuito e immediato Anagrafe Nazionale Felina COS È Anagrafe Nazionale Felina è la prima anagrafe felina attiva su tutto il territorio italiano,

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA E DELLE MANIFESTAZIONI RADUNI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA E DELLE MANIFESTAZIONI RADUNI Omissis. REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA E DELLE MANIFESTAZIONI RADUNI Art. 12 - I Raduni hanno carattere essenzialmente zootecnico e sono diretti ad individuare le principali caratteristiche dell allevamento

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

COME IL SOLE DOPO UN GIORNO DI PIOGGIA

COME IL SOLE DOPO UN GIORNO DI PIOGGIA COME IL SOLE DOPO UN GIORNO DI PIOGGIA Dott. Luciano Latini Dott.ssa Valentina Carletti Dott.ssa Alessandra Cervigni Dott.ssa Cinzia Ciarmatori Dott.ssa Giselle Ferretti Dott.ssa Monia Isidori Dott. Michele

Dettagli

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere)

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Redatto da: Urban Hamann Storia della razzahte Nascita relativamente sconosciuta Conigli selvatici giallo rossi furono incrociati con diverse razze

Dettagli

SOLEGGIATE ADOZIONI FORTUNATE!

SOLEGGIATE ADOZIONI FORTUNATE! Associazione Canili Milano Onlus www.canilimilano.it Tel 338/83.60.753 e-mail info@canilimilano.it C/C BANCARIO Canili Milano BANCA SELLA, Viale Monte Nero Filiale F5- Milano IBAN IT 39 L 03268 01604 052847586490

Dettagli

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE Guiducci Martina, insegnante Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, Castellarano (RE) Il Progetto Tutoring, attivo nella

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

2014: ancora un nuovo anno insieme

2014: ancora un nuovo anno insieme Mese Marzo 2014 Periodico n 156 2014: ancora un nuovo anno insieme Il primo numero del 2014 di ASVA FLash esce un po in ritado rispetto al solito ma ancora una volta in tempo per ospitare, in allegato,

Dettagli

Commissione Tecnica Centrale Libro Genealogico del Gatto di Razza

Commissione Tecnica Centrale Libro Genealogico del Gatto di Razza Commissione Tecnica Centrale Libro Genealogico del Gatto di Razza Allegato A al Regolamento del Corpo degli Esperti in armonia con il REGOLAMENTO FIFe DEI GIUDICI, ALLIEVI GIUDICI E STEWARDS 1 Regolamento

Dettagli

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze.

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Roberto Babini (Allenatore di base con Diploma B UEFA) svolge da 13 anni l attività di allenatore.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO

FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO Si ricorda che per quanto attiene alle iscrizioni dei cani al Libro genealogico italiano, vigono le disposizioni del Disciplinare

Dettagli

I pet owner in Italia Approccio alla salute e al benessere animale

I pet owner in Italia Approccio alla salute e al benessere animale I pet owner in Italia Approccio alla salute e al benessere animale ! " " #$%&''& (% % )*+ %&,-...''/ Nota Metodologica %0"1'.0"1 2 &34,3 $!"# " $!% &' ( )* + ),-+ +.. +! ++ +./0112" "*0".. -*3*4/ 4141"051012"-*3*4/6.0(

Dettagli

Susanna Beretta, And the champion. Fino a pochi anni fa, sui diversi podi delle. » Uno stiletto d argento. Eventi / Nailympics Londra

Susanna Beretta, And the champion. Fino a pochi anni fa, sui diversi podi delle. » Uno stiletto d argento. Eventi / Nailympics Londra Eventi / Nailympics Londra a cura della redazione foto: Trebosi Susanna And the champion Beretta is...» Uno stiletto d argento Susanna Beretta, 23 anni a gennaio, Nail Technician Trebosi, ha vinto la medaglia

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18.

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18. LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18. PREMESSA Il randagismo rappresenta una fonte di rischio per la popolazione umana ed animale. La diffusione di malattie infettive,

Dettagli

REGOLAMENTO ESPOSITIVO CSAA

REGOLAMENTO ESPOSITIVO CSAA REGOLAMENTO ESPOSITIVO CSAA PREFAZIONE A) E istituito il Campione assoluto di Bellezza CSAA, con relativo Albo Nazionale. Il titolo di merito verrà assegnato a quel soggetto che in esposizioni quali prove

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO

REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO PREAMBOLO 1. I Paesi membri e partner con contratto della federazione Cinologica Internazionale (FCI) sono tenuti a rispettare

Dettagli

ALPENLÄNDISCHE DACHSBRACKE FCI Standard N 254 / 13.09.2000 ORIGINE: Austria

ALPENLÄNDISCHE DACHSBRACKE FCI Standard N 254 / 13.09.2000 ORIGINE: Austria ALPENLÄNDISCHE DACHSBRACKE FCI Standard N 254 / 13.09.2000 ORIGINE: Austria Commento di Luisa Salinas UTILIZZAZIONE: questo cane robusto e resistente alle intemperie viene utilizzato dal cacciatore in

Dettagli

Ente Nazionale della Cinofilia Italiana

Ente Nazionale della Cinofilia Italiana Ente Nazionale della Cinofilia Italiana NORME TECNICHE LIBRO GENEALOGICO DEL CANE DI RAZZA Decreto Ministeriale 21203 8 marzo 2005 REGISTRI DEGLI ALLEVATORI E DEI PROPRIETARI Art. 1 1. Al registro degli

Dettagli

26 Gennaio 2016 Palazzo Trecchi, Cremona

26 Gennaio 2016 Palazzo Trecchi, Cremona IL COMPORTAMENTO DEL CUCCIOLO. LE TAPPE DELLO SVILUPPO: DAL CONCEPIMENTO ALL ADOZIONE In collaborazione con ANMVI ASSOCIAZIONE NAZIONALE MEDICI VETERINARI ITALIANI 26 Gennaio 2016 Palazzo Trecchi, Cremona

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N.

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18. Direzione Sanità Pubblica Settore Sanità Animale ed Igiene degli Allevamenti LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE

Dettagli

Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006

Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006 Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006 PAROLE E IMMAGINI PER RACCONTARE GLI SPAZI PER BAMBINI E ADULTI. Gruppo di coordinamento

Dettagli

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Allegato B1 Razze non riconosciute FIFe. Edizione 01.01.2010 Indice 1 RAZZE NON RICONOSCIUTE FIFE. DEFINIZIONE... 1 1.1 LISTA DELLE

Dettagli

giornodi ordinaria nail art

giornodi ordinaria nail art U&B Story / lettrici doc di Marco Pirani foto Max Salani un giornodi ordinaria nail art» Paolo Caprioni, affermato hair stylist e make up artist, vanta nel suo curriculum la cura del look di numerose star

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

L Associazione Culturale IL SESTANTE organizza

L Associazione Culturale IL SESTANTE organizza L Associazione Culturale IL SESTANTE organizza Premio Internazionale d Arte Contemporanea LYNX 2015 (ATTENZIONE: in rosso le ultime modifiche) Art. 1 FINALITA L Associazione Culturale IL SESTANTE (di seguito

Dettagli

REGOLAMENTO FISC BIMBI & CANI

REGOLAMENTO FISC BIMBI & CANI 1. PRESENTAZIONE REGOLAMENTO FISC BIMBI & CANI La Federazione Italiana Sport Cinofili, al fine di promuovere la conoscenza e il rispetto per il cane tra i giovani, ha elaborato un progetto interamente

Dettagli

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE La 5 cose che devi fare per avere successo in questa attività! Sai cosa fa la differenza tra una formula di successo e

Dettagli

LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF

LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF Comitato Unicef Emilia Romagna Comitato Unicef Bologna LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF presso la Casa Circondariale di Bologna Le testimonianze delle detenute e delle volontarie Le detenute: B. O. (Romania)

Dettagli

Convegno Cristina Rossi 2012. Dono del sangue e seconde generazioni Quali prospettive

Convegno Cristina Rossi 2012. Dono del sangue e seconde generazioni Quali prospettive Convegno Cristina Rossi 2012 Dono del sangue e seconde generazioni Quali prospettive Paolo Guiddi Anna Granata http://www.youtube.com/watch?v=sqflj Wp2EMk&feature=relmfu Donare il sangue Forma di inclusione?

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

FCI Standard N 341/ 06.09.2013 TERRIER BRASILEIRO. L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza.

FCI Standard N 341/ 06.09.2013 TERRIER BRASILEIRO. L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. FCI Standard N 341/ 06.09.2013 TERRIER BRASILEIRO L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. 2 LINGUA ORIGINALE FCI DI TRADUZIONE: inglese. ORIGINE: Brasile DATA DI PUBBLICAZIONE

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

Come aumentare la visibilità su Facebook della tua attività locale

Come aumentare la visibilità su Facebook della tua attività locale Come aumentare la visibilità su Facebook della tua attività locale Molte volte, parlando soprattutto di piccole attività, è meglio cercare i propri clienti in zona. Sono più facili da raggiungere e possono

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Regolamento di Allevamento e Registrazione In accordo con la edizione 01.01.2010 de FIFe Breeding & Registration Rules Indice 1

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITA AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITA

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI DEL CAVALLO RAZZA HAFLINGER ITALIA

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI DEL CAVALLO RAZZA HAFLINGER ITALIA ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI DEL CAVALLO RAZZA HAFLINGER ITALIA Ufficio Centrale del Libro Genealogico FIRENZE DISCIPLINARE DELLE MOSTRE UFFICIALI DI LG E DEL RADUNO/MERCATO CONCORSO SATLLONI VALIDO

Dettagli

Royal Canin World Missione Nutrizione

Royal Canin World Missione Nutrizione Dal 3 al 31 ottobre in Corso Garibaldi 65 a Milano Royal Canin World Missione Nutrizione Il primo temporary Royal Canin per scoprire come nutrire correttamente cani e gatti e imparare tutti i segreti per

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Numerose sono state le competizioni, per le varie discipline e per numerose classi. Mi limito qui ad uno scorcio che ho ritenuto di osservare con maggior interesse

Dettagli

Storie di gatti Episodio 1 Sceneggiatura di Cristina Berta

Storie di gatti Episodio 1 Sceneggiatura di Cristina Berta Storie di gatti Episodio 1 Sceneggiatura di Cristina Berta Scena 1 Titolo del film. Animazione di Tino, il gatto protagonista. Scena 2 [Esterno giorno Gabbione] Primo Piano di un gatto che si riposa e

Dettagli

SIPS Società Italiana Pro Segugio L. Zacchetti

SIPS Società Italiana Pro Segugio L. Zacchetti NORME TECNICHE LIBRO GENEALOGICO DEL CANE DI RAZZA REGISTRI DEGLI ALLEVATORI E DEI PROPRIETARI Art. 1 1. Al Registro degli allevatori previsto all'art. 7 lett. a), del disciplinare del Libro genealogico

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA Le funzioni di questo servizio sono le seguenti: Anagrafe per animali d affezione della Regione Lazio informatizzata (iscrizione, cancellazione,

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

In questi mesi molti non avendo più ricevuto questo notiziario periodico ma solamente alcuni avvisi e

In questi mesi molti non avendo più ricevuto questo notiziario periodico ma solamente alcuni avvisi e CARI SOCI, In questi mesi molti non avendo più ricevuto questo notiziario periodico ma solamente alcuni avvisi e segnalazioni, si saranno chiesti, oppure lo hanno fatto di persona ad alcuni componenti

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

TESSERAMENTO NAZIONALE FIAB LINEE GUIDA

TESSERAMENTO NAZIONALE FIAB LINEE GUIDA TESSERAMENTO NAZIONALE FIAB LINEE GUIDA La FIAB ha un sistema unico di tesseramento e per la raccolta dei dati sui soci delle associazioni. Lo stesso sistema permette di gestire anche i soci che si abbonano

Dettagli

Napoli 1 Concorso Fotografico AIRP onlus dal titolo: Le passioni in uno scatto

Napoli 1 Concorso Fotografico AIRP onlus dal titolo: Le passioni in uno scatto Napoli 1 Concorso Fotografico AIRP onlus dal titolo: AIRP - Associazione Italiana Rene Policistico onlus - in collaborazione con il Comune di Napoli, la Regione Campania e la Galleria d Arte Fiorillo arte,

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti Questa che andrete a leggere è una simulazione di un bellissimo progetto realizzato a Canegrate, 12000 abitanti, nel milanese. Abbiamo sostituito date, nomi, cifre e progetti per renderlo aderente alla

Dettagli