P A S S I O N E G R A N A T A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P A S S I O N E G R A N A T A"

Transcript

1 906 m a g a z i n e

2

3 E D I T O R I A L E Cose che cambiano, cose che restano invariate Di Veronica Boggian Diciamo la verità: la cosa meno interessante di questa settimana di campionato sono i risultati. L attenzione inevitabilmente ricade sui fatti della settimana che riguardano soprattutto Milano. È davvero necessario ricordarsi che il Milan ha vinto senza difficoltà (3-1) in casa del Catania, o è meglio concentrarsi sulla mancata rottura tra Galliani e la società rossonera, anzi con Barbara Berlusconi? E in casa Inter il pari con la Sampdoria sarà ricordato più per gli ennesimi punti persi o per l esordio di Thohir a San Siro? Questo è il bello ed il brutto del calcio. Un po come vedere oltre 12mila bambini che occupano la curva dello Juventus Stadium, tra le ire degli ultras squalificati, e poi sentirli inveire contro il portiere avversario. Alti e bassi di un mondo che regala gioie e dolori non solo nei 90 di una partita. E succede anche che a una sola settimana di distanza dai fatti di Verona e Bologna a Bergamo tornassero gli scontri tra tifosi e Forze dell Ordine. Succede poi che si debba aspettare tre giorni per sapere come cambierà la classifica perché tra coppe e diritti tv ormai non si tratta più di un campionato spezzatino ma di un campionato ribollita. Allora è inevitabile chiedersi cosa sia davvero interessante se quello che accade in campo o quello che accade fuori. I verdetti puramente calcistici dicono che la Juventus è sola in vetta, come una brava formica ha messo da parte un punto alla volta per ritrovarsi lassù a guardare tutti dall alto. La Roma non sembra più capace di vincere, come se quel giocattolo perfetto si fosse rotto per sempre. Il Napoli scaccia i brutti pensieri per una sera, lasciandoli tutti in casa Lazio. L Inter continua a perdere occasioni per tornare tra le grandi e viene raggiunta dalla Fiorentina. Il Milan prova a tirare su la testa costringendo il Catania all ultimo posto ed il Sassuolo continua la sua marcia. Il resto dice che molte cose sono cambiate, molte cambieranno, tante, forse troppe resteranno inevitabilmente uguali. [sportmain] 5

4 S O M M A R I O smacgrafica.it 5 editoriale 8 Il punto del Campionato 6 Dicembre 2013 eriodico gratuito di informazione sportiva Editore Antonio Feliziani Direttore responsabile Angelo erfetti Direttore editoriale Marco Castoro rogetto e direzione esecutiva Antonio Feliziani In attesa di registrazione Stampa Fotolito Moggio ubblicità asqualetti Marco Antonella Savoia Relazioni esterne Federica Balbo Crediti fotografici Claudio Benedetto Grafica e impaginazione Valentina Biondi Hanno collaborato Maurizio Vigliani Daniele Lerario Onorato Arisi 12 Le interviste 14 Toro News 14 Ritratto 22 Rugby 20 Settore Giovanile 24 Museo dello Spot 26 Club Story 28 Amarcord - Gigi Meroni 30 Cultural Toro Tutto il materiale cartaceo e fotografico inviato non viene restituito Tutte le collaborazioni ed articoli o servizi sono a titolo gratuito La riproduzione di testi ed immagini anche parziale deve essere autorizzata dall editore Az. Agr. ezzuto F.lli. -Via San Carlo, 19 Borgonuovo di Vezza d Alba (CN) - iemonte Tel fax

5 Il unto del Campionato...di Maurizio Vigliani due mesi di Alti Cosa dire di questo Toro dopo 14 giornate di Campionato? Come commentare il primo terzo di stagione ricco di pareggi che potevano invece, in diversi casi, essere vittorie importanti per classifica e morale? robabilmente non sarebbe più Toro se non avessimo modo di essere insoddisfatti di qualcosa, e non parlo di questo non mi piace, bisogna spendere, sempre la stessa classe arbitrale di... ; no, io parlo di punti gettati al vento per errori che arrivano più dalla testa che dalle gambe, perchè avremmo forse potuto giustificare problemi di tenuta molto più che di... paura! E si, perchè il Toro ha più volte dimostrato la paura di vincere, quella cioè che ti fa buttare via punti preziosi, ti impedisce di trovarti in una posizione di classifica più consona a quanto fatto vedere in campo. Certo, giocare contro l Inter per quasi tutta la partita in superiorità numerica e strappare il pari al novantesimo può essere una cosa che ci sta, almeno sulla carta, però se hai visto l incontro ti resta il rammarico di aver gettato alle ortiche due punti. Cosa dire poi del doppio vantaggio di Livorno sperperato in malo modo, rischiando addirittura il tracollo contro i labronici che proprio fulmini di guerra non sono? Negli ultimi due decenni abbiamo visto spettacoli da brividi, qualunque 8 fosse lo stadio, casalingo o esterno, e la formazione mandata in campo; mentre oggi c è un gioco, la capacità di fare male all avversario, un gruppo dove ci si aiuta invece di andare in campo ognuno per se, eppure manca quel qualcosa che non piove dall alto, che non ti iniettano nelle vene, che le parole non sempre riescono ad inculcare: la convinzione di essere! Non certo dei fenomeni, ma una buona squadra che se migliora sotto l aspetto della consapevolezza può prendersi e darci più d una soddisfazione! La dimostrazione, anzi, le dimostrazioni? L incontro con la Roma reduce da 10vittorie10 consecutive; l incontro con il Catania, derelitto fin che si vuole ma... messo sotto in 89 dei 90 minuti giocati e con una reazione determinata, di carattere dopo il 2-1; la partita esterna contro un Genoa lanciatissimo e in un momento di grande vena, eppure intimidito ed in grossissima difficoltà di fronte ad una prestazione maiuscola della bandaventura. Il Toro deve crederci, e pazienza se non sempre si può vincere; ma quando il portiere della squadra avversaria, che gioca in casa, risulta di gran lunga il migliore in campo una spiegazione c è e magari è che non sei poi così male, così scarso da scatenare sempre e solo critiche ed insulti. Indubbiamente ci sono, e ci stanno, anche gli errori, di tutti nessuno escluso, perchè anche a Genova è riduttivo additare chi non ha fermato l azione

6 Il unto del Campionato del pareggio rossoblu e dimenticarsi che un minuto dopo si poteva tornare in vantaggio e dare un colpo forse decisivo al morale del grifone; ma si sa, ed è un peccato, che al Toro ci sono figli e figliastri e il trattamento non è uguale per tutti. Da qui a fine girone ci sono partite in cui è indispensabile fare punti, contro avversarie che magari si pensava disputassero un campionato diverso ed invece sono al livello dei granata e quindi il risultato vale doppio; le forze ci sono, il gioco non manca e quindi perchè non pensare di poter fare bene invece di portarsi dietro i soliti incudine e martello?

7 Le interviste...a cura di Daniele Lerario Arrivai al Toro quasi fortuitamente; la stagione precedente ero al alermo, ma giocavo poco e sono stato inserito dal mio procuratore il uno scambio. Così ho avuto la fortuna e la gioia di entrare a far parte della rosa della mia squadra del cuore e della mia città. Hai qualche aneddoto particolare relativo a qualche Torino Inter? Ricordo benissimo un Toro Inter, che finì 0-1, con i nerazzurri ancora allenati da Mancini; durante la partita ebbi un contrasto al limite dell area con un giovanissimo Balotelli. Già da quell episodio potevano intravedersi nel bene e nel male tutte le sue doti, sia tecniche che caratteriali. Dopo un po fu sostituito, prima della fine del primo tempo, perché penso stesse disattendendo qualche ordine tattico del suo allenatore. E invece ricordi di sfide contro la Roma? Contro la Roma fatico ad avere ricordi piacevoli; abbiamo preso sempre un sacco di gol all Olimpico, e ricordo che giocai in una circostanza in cui il Toro perse 4-1. Inoltre, sempre una partita contro la assione Granata ha intervistato per i suoi lettori l ex portiere Alberto Maria Fontana, estremo difensore granata dal 2002 al 2009, che ha collezionato per il Toro 22 presenze tra Campionato e Coppa Italia. Quando nasce la tua passione per lo sport del calcio? Come per tutti i bambini è un amore che nasce nei primi anni di vita; ricordo soprattutto quando dopo la scuola i miei genitori mi portavano al parco vicino casa. oi sono stato fortunato ad esser nato e vissuto proprio con lo stadio Filadelfia che si vedeva dalla finestra di casa, per cui ho sempre avuto la fortuna di ammirare gli allenamenti e le gesta dei miei idoli. Alberto Maria Fontana Hai sempre ricoperto il ruolo di portiere? In verità no; in effetti quando ero alle prime armi venivo impegnato come terzino sinistro, soprattutto per l altezza. oi però ho deciso di andare in porta, essendo il ruolo che preferivo e nel quale mi sarei affermato. Che ricordi hai dei tuoi anni al Toro? Roma del Maggio 09 coincise sia con la mia ultima partita in maglia granata sia con l ultima del Toro in A prima della promozione del Incredibile! Vuoi fare un pronostico per queste prossime sfide? Un pronostico?! Difficile indicare un risultato esatto; posso dire però che da queste prime partite si è vista una squadra quadrata ed equilibrata. Se dovessimo riuscire a mantenere tale la solidità difensiva si potrebbero ottenere anche dai 2 ai 4 punti. Cambiando argomento, quali sono i tuoi attuali impegni professionali? Ora sono agente FIFA, ho sostenuto l esame finale lo scorso Aprile, dopodichè ho iniziato a svolgere la professione. Mi piace molto questo impegno, soprattutto per il rapporto umano, oltre che professionale, che si viene a stringere con calciatori e dirigenti. Ovviamente è anche un lavoro impegnativo, dal momento che ti costringere a viaggiare e a spostarti sempre da una parte all altra del mondo. er concludere, vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori e a tutti i tifosi granata? Il messaggio per i tifosi granata è sempre lo stesso: indipendentemente dalle problematiche, dalle sofferenze e dai soprusi arbitrali, dobbiamo continuare a credere di poter tornare ad ambire a qualcosa di più della semplice salvezza per riportare il Toro nelle posizioni che contano del calcio italiano. Ringraziamo Alberto Maria Fontana per la disponibilità, facendogli un grande in bocca al lupo per il proseguo della sua carriera e per la realizzazione dei suoi progetti umani e professionali. 12 Le interviste 13

8 Ritratto...a cura della Redazione Ciro Immobile (Torre Annunziata, 20 febbraio 1990) è un calciatore italiano, attaccante del Torino, in comproprietà con la Juventus. Caratteristiche tecniche rima punta in grado di giocare su tutto il fronte d attacco, i suoi punti di forza sono senso del gol, fisico possente, una buona tecnica di base, dribbling nello stretto e tiro immediato con entrambi i piedi. È in grado di calciare da ogni posizione. Carriera Club Cresce calcisticamente nelle giovanili del Sorrento, dove con la formazione Allievi nella stagione realizza 30 reti, tra cui una doppietta ai pari età del Torino che impressiona gli osservatori della Juventus. Nel 2008, a 18 anni, viene acquistato, sotto consulenza di Ciro Ferrara, dalla Juventus per giocare con la formazione rimavera, contribuendo il 23 CIRO febbraio 2009 alla vittoria del Torneo Viareggio, mettendo a IMMOBILE segno una doppietta nella finale vinta contro la Sampdoria. Esordisce in Serie A il 14 marzo 2009 in Juventus-Bologna (4-1), subentrando nei minuti di recupero al posto di Alessandro Del iero. Il 25 novembre 2009 esordisce nella coppe europee, subentrando al 23 della ripresa al posto di Del iero in Bordeaux-Juventus (2-0) valevole per la fase a gironi della Champions League. Il 15 febbraio 2010 conquista nuovamente il Torneo di 14 Ritratto Viareggio, segnando una tripletta nella finale vinta contro l Empoli (4-2).[10] È stato nominato miglior giocatore del torneo ricevendo il Golden Boy ; ha anche ottenuto il titolo di capocannoniere della manifestazione con 10 reti. Nella partecipazione alle 2 edizioni ha eguagliato il record di 14 reti realizzato da Renzo Cappellaro Inoltre, realizzando 10 gol, ha battuto il record di maggiori reti realizzate in una singola edizione del torneo. I prestiti a Siena e Grosseto Il 1º luglio 2010 passa in prestito al Siena insieme a Luca Marrone. Debutta con i toscani il 13 agosto 2010 in Siena-Ternana (2-0), valevole per il secondo turno di Coppa Italia, subentrando al 31 della ripresa al posto di Emanuele Calaiò.[13] Esordisce in campionato alla quarta giornata contro il Cittadella (3-1 per i toscani), subentrando al 55 al posto di Calaiò, in cui prima si fa parare un calcio di rigore da Andrea ierobon, e poi si fa espellere a dieci minuti dal termine per proteste. Segna la sua prima rete tra i professionisti il 27 ottobre 2010 contro il Lecce (sconfitta per 3-2), nell incontro valido per il terzo turno di Coppa Italia, superando l estremo difensore avversario con un piatto destro.[16] La prima rete in campionato arriva il 20 novembre contro il ortogruaro. Tra i toscani non riesce a trovare spazio, così il 25 gennaio 2011 passa in prestito al Grosseto. Esordisce con i biancorossi quattro giorni dopo nella trasferta vinta contro il Vicenza 15

9 I O S T E R CIRO IMMOBILE

10 Ritratto (0-1 il finale), sostituendo Ferdinando Sforzini al 64. Segna la sua prima e unica rete con i maremmani il 18 febbraio nel derby contro l Empoli escara Il 17 agosto 2011 viene ceduto in prestito al escara, in Serie B. Segna la sua prima rete con gli abruzzesi alla prima giornata di campionato contro il Verona (vittoria per 1-2), sbloccando l incontro con un colpo di testa su assist di Zanon. La settimana seguente, in escara-empoli (3-2), mette a segno la sua prima doppietta in campionato. Il 30 gennaio 2012 la Juventus cede metà del cartellino al Genoa per 4 milioni di euro, rimanendo in prestito al escara fino al termine della stagione. Il 6 marzo 2012, con la rete segnata alla Juve Stabia (2-0 il finale), supera e batte il record di reti di Stefano Rebonato, diventando il giocatore nella storia del escara ad aver segnato più goal in una sola stagione. Chiude la stagione con 37 presenze e 28 reti, laureandosi capocannoniere del campionato, e contribuendo al ritorno in Serie A dei biancoazzurri dopo 20 anni di assenza. Il 18 giugno 2012 la compartecipazione tra Genoa e Juventus viene rinnovata con diritti sportivi in favore dei rossoblù. Genoa Debutta con la squadra ligure il 18 agosto 2012 nella partita valida per il terzo turno di Coppa Italia persa ai rigori contro il Verona, subentrando al 31 della ripresa al posto di Davide Biondini. Esordisce in Serie A il 26 agosto 2012 contro il Cagliari (vittoria per 2-0), siglando, a 5 dal termine, la sua prima rete in massima serie. Conclude la stagione con 34 presenze e 5 gol segnati in totale e il 19 giugno 2013 viene rinnovata ancora la comproprietà tra i due club. Torino Il 12 luglio 2013 la Juventus risolve al proprio favore la comproprietà con il Genoa, nello stesso giorno cede la metà del cartellino del calciatore al Torino. Il 17 agosto all esordio ufficiale in Coppa Italia contro il escara, sua ex squadra, segna il suo primo gol stagionale ma nonostante ciò la squadra viene sconfitta 2-1. Nazionale Il 25 marzo 2009 esordisce con la Nazionale Under-21 diretta dal tecnico ierluigi Casiraghi, nella partita amichevole Austria-Italia (2-2) giocata a Vienna Nello stesso anno entra anche nella Nazionale Under-20 di Francesco Rocca, con la quale partecipa ai Giochi del Mediterraneo 2009 di escara. Torna in Under-21 a 3 anni dall esordio, il 25 aprile 2012, realizzando il suo primo gol con la maglia degli azzurrini nella partita amichevole vinta 4-1 contro la Scozia. Realizza la sua seconda rete nella gara di qualificazione all Europeo Under-21 disputata il 4 giugno 2012 contro l Irlanda, terminata con il punteggio di 2-2. Con l Under-21 guidata da Devis Mangia partecipa all Europeo Under in Israele, dove realizza un gol nella finale persa 4-2 contro la Spagna.

11 Settore Giovanile...a cura di Maurizio Vigliani Dal 1978 Servizi per l Energia Installazione e manutenzione impianti di riscaldamento e climatizzazione Responsabile Tecnico Massimo Bava RINNOVA IL TUO IMIANTO!!! Massimo Bava professionalità e passione E approdato in granata nella primavera 2012, quasi in punta di piedi, poco conosciuto dalla stragrande maggioranza dei tifosi torinisti che gli avrebbero probabilmente preferito qualche figlio-del-fila, eppure già con un esperienza non indifferente alle spalle e due parole d ordine importanti e precise: organizzazione e disciplina! Stiamo naturalmente parlando di Massimo BAVA, il Responsabile Tecnico del Settore Giovanile del Torino, ex DG del Cuneo e di quel Canavese dei miracoli, portato in Lega ro con alle spalle un paese di abitanti; ma non solo questo, perchè Bava di gavetta ne ha fatta tanta, così come tanta è stata, ed è, la strada percorsa per i campi piemontesi e non solo, visto che questo è l unico modo per crescere professionalmente e nelle conoscenze specifiche. A Torino la prima questione da affrontare è subito una patata bollente, date che Antonino Asta, allenatore della rimavera ed idolo indiscusso della tifoseria, è in scadenza di contratto e le voci che circolano non sono proprio di quelle che soddisfano il popolo torinista, anzi. Tutti sappiamo come sono andate le cose, e tutti sappiamo che l iniziale disaccordo è diventato consenso sempre maggiore con il passare del tempo e di una stagione che ha rivisto la formazione granata approdare alla fase finale ed il tecnico Moreno Longo entrare ancor di più nel cuore di una tifoseria passionale ma esigente. Organizzazione e disciplina sono il suo credo e, statene certi, che a bazzicare un po i campi d allenamento e di gara ci si accorge immediatamente di come non siano solo parole ma fatti; regole rispettate da tutti perchè proprio Bava per primo non solo le detta ma le rispetta. Il salto di qualità è sotto gli occhi di tutti, costante nel suo procedere, deciso com è deciso il carattere di questo signore, apprezzato dai suoi collaboratori e sempre più anche da chi ama il Toro e quei ragazzi che per tanto tempo ne sono stati vanto ed anima. Nel calcio milionario d oggi, anche giovanile, è facile vincere per chi ha il portafogli pieno, meno per chi deve affidarsi alle proprie capacità, al proprio lavoro; ma sotto questo aspetto il Toro non è secondo a nessuno visto che le qualità sopra accennate non fanno difetto a nessuno dei componenti il Settore Giovanile Granata, a partire proprio da Massimo BAVA, con quelle due regole semplici ma basilari: Organizzazione e Disciplina! 20 Settore Giovanile er tutto il 2013 approfitta della detrazione fiscale del 65% Sopralluoghi e preventivi gratuiti ratiche detrazioni fiscali omaggio Conduzione impianti e servizi per rivati, Aziende e Condomini tel Gamma Tre Srl Cerchi casa? Abbiamo la soluzione che fa per te! A Brandizzo (TO), fuori dalla città, a due passi dalla città Realizziamo appartamenti e ville indipendenti in classe energetica A e con i migliori standard qualitativi Finiture di pregio e possibilità di personalizzazione in fase di costruzione A prezzi vantaggiosi e con possibilità accollo mutuo impresa! tel

12 Rugby...a cura di Daniele Lerario L OLIMICO SI VESTE DI AZZURRO ER LA SFIDA AI WALLABIES Dopo le tre sconfitte consecutive rigo sabaudo che ha preparato mi secondi. Un precedente che Olimpico di Torino. Capoluodo un miracoloso pari negli ultimediate a Giugno un accoglienza in grande stile per la nazionale italiana che to per cercare l impresa sfiorata deve servire da incoraggiamen- nella tournée in Sud Africa, contro inaugurerà la serie autunnale lo scorso anno e scrivere un altra Samoa, Scozia e ospitando l Australia, attualmente pagina di storia dell ovale. la nazionale degli Springboks padroni di casa, il rugby torna nell emisfero Nord per i consueti Test Match di Novembre. Alla Rugby World Cup 2015 mancano poco meno di due anni, così i tre Test Match di questo mese saranno una delle ultime occasioni per valutare lo stato del XV azzurro e per capire se i volti nuovi convocati dal CT. Brunel abbiano i requisiti necessari per confrontarsi con l alto livello del rugby internazionale. Il primo appuntamento vede di scena gli azzurri proprio all al quarto posto dell IRB World Ranking. La sfida contro i Wallabies ha uno storico che non va proprio a favore dell Italia: su 17 partite disputate sono arrivate altrettante sconfitte, l ultima delle quali nel Test Match dello scorso anno andato in scena allo stadio Artemio Franchi di Firenze; un che ha lasciato l amaro in bocca per il grandissimo secondo tempo degli uomini di Brunel, che dopo aver chiuso sotto di 19 punti la prima frazione, non hanno concesso più nulla agli avversari sfioran- Dal canto suo l Australia, dopo il terzo posto nel Rugby Championship australe alle spalle di Nuova Zelanda e Sudafrica e davanti all Argentina, si ritroverà a Sydney per preparare la lunga campagna europea: prima di sbarcare in Italia, i due volte Campioni del Mondo saranno a Twickenham contro l Inghilterra per poi proseguire, dopo la gara di Torino, con Irlanda, Scozia e Galles. 22 Rugby 23

13 Museo dello Sport...a cura di Onorato Arisi VIAGGIO al Museo dello Sport C Sport di Torino allo Stadio Olimpico di Torino? Cosa si può dire del RIMO Museo Italiano dedicato a 40 sport diversi? L aggettivo per raccontare che sono rappresentati 250 Campioni diversi? Almeno un centinaio di medaglie Olimpiche di tutti i colori, 200 o più titoli Mondiali, altrettanti Europei, un numero indefinibile di titoli italiani e di vittorie nelle più importanti manifestazioni a livello internazionale, tutti sulle spalle dei nostri 250 giovani e forti? he parole dovrei usare per Che cosa provi se ti dicessi che non esiste in Europa un Facchetti, Meazza, Van Basten, George Best. oi Gigi Riva, descrivere il Museo simile e se ci fosse, latini, Zico, Baggio...il resto Museo dello ammesso e non concesso, dovremmo li vedrai tu!! ensa c è un discuterne parecchio intero spazio dedicato al Torino il livello che qui è da laurea F.C., d altra parte questo è con 110 e lode!! lo stadio Olimpico, la sua casa. Io quasi quasi la pianto qui! Tra i tanti cimeli potrai trovare cosa vuoi che ti dica di più? la maglia granata di Ezio Loik Vuoi dei nomi?..beh,visto che e la maglia azzurra col numero cominci ad essere curioso, te 10 di Valentino Mazzola, la ne faccio qualcuno, però non sua ultima utilizzata in Italia, a posso stare qui a raccontarti Genova, nel 1949, nella par- tutte le mie emozioni, sono tita contro il ortogallo quan- molto personali e diverse per do il capitano portoghese ed ognuno di noi. anche del Benfica, gli chiese Nel calcio è rappresentato il se era disposto ad andare a Lisbona meglio a livello mondiale e di per la sua partita di ad- tutti i tempi. Sono tutti insieme dio al calcio...poi sappiamo campionissimi come elè, tutti come sia finita, purtroppo, Maradona (almeno qui non la storia. litigano) Garrincha, Rivera, Negli altri sport campeggiano 24 Museo dello Sport personaggi a livello di Berruti, Cova, Simeoni, Mennea Fiona May...nell Atletica leggera; nell Automobilismo la fa da padrona la Ferrari ed il particolare Michele Alboreto, ma sono rappresentati anche Villeneuve, Schumacher.. oi, ti dico, come in un grande carosello: iero Gros, Stefania Belmondo, Federica ellegrini, Tania Cagnotto. Giovanni Soldini, Mangiarotti e la Bianchedi, Carnera, Cammarelle, i fratelli Molinari, ino Maddaloni, Ambrogio Fogar... e tantissimi altri che mai penseresti di trovare, con i loro ricordi e oggetti personali. Sono qui a raccontarti, in poche parole, i contenuti di un Museo che i suoi ideatori hanno dato anni per pensarlo, trovare i cimeli, cercare un posto adatto, proporlo, costruirlo ed ora gestirlo con amore quasi fosse un figlio, in un tempo tanto difficile e orfano di valori. Nato come una bella storia da raccontare e tramandare, in un aese dove si fanno troppe chiacchiere qui, invece, ci sono i fatti, le gioie, i dolori, le vittorie e le sconfitte in una giostra di sentimenti e ricordi che percorrono la nostra vita. Ed è forse anche per questo che il Museo propone un Golden Wall, un Muro dell Oro, dove ognuno di noi, acquistando una mattonella, potrà affiancare il suo nome a quello del campione preferito, come un gemellaggio tra chi tha dato grandi emozioni e chi le ha ricevute. Carino è? E adesso alza le chiappe e vai a farti un bagno di storia e di storie, per intenderci quelle che piacciono a noi Scusa...scusa, dimenticavo, nel Museo dello Sport ci sono anche Senna e Muhammad Alì...accidenti è già andato!! Il Museo dello Sport è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 Ingresso Corso Agnelli angolo Corso Sebastopoli Telefono:

14 Club Story...di Maurizio Vigliani arlando di Semplicemente... aolino ulici il pensiero torna immediato al 11 maggio 2010, la sera della prima, la sera in cui 700 persone hanno festeggiato upi in un atmosfera da pelle d oca, come ha bene ricordato Hervè Bricca nell intervista che potete vedere sulla pagina Facebook del nostro magazine. Una serata organizzata a Bruino, dal toro Club Orgoglio e assione Granata ; una palestra trasformata in teatro granata con un lavoro incredibile, una festa andata al di là di ogni aspettativa ed un ulici che si aspettava la solita cena, magari un poco più affollata del solito e si è trovato di fronte ad un tripudio che solo la Maratona aveva saputo regalargli. Ma non pensiate che questa sia l unica performance di questo gruppo di pazzi scatenati bruinesi, perchè chi li conosce sa bene che dalla nascita del Club, nel 2008, è stato un susseguirsi di iniziative da lasciare stupefatti. Avendo voglia di fare una capatina a Bruino si può, per esempio, andare a vedere la Sede del club, qualcosa di assolutamente al di fuori di ogni possibile pensiero ed immaginazione; perchè ciò che vi troverete davanti agli occhi, Foto di Maurizio Vigliani Toro Club Orgoglio e assione Granata Bruino quello che calpesterete, oltre all unicità, è il frutto del lavoro di un anno della decina di persone componenti il Direttivo, lavoro ovviamente serale, dei fine settimana, dato che ognuno ha la propria occupazione, e se resterete colpiti com è certo che accada, il tutto avrà ancor più dell incredibile una volta viste le fotografie od i filmati di come si presentava in origine il locale! Quindi tanto lavoro, tanta voglia di fare e naturalmente tanto tifo, allo stadio Comunale come in trasferta; e quando non si può andare in giro, tutti davanti al grande televisore in sede, tra discussioni infinite, mocco- li per una sconfitta e gioia dopo una vittoria, magari facendo festa con un buon salame ed un bicchiere di rosso che non mancano mai. Tanto Toro dunque, con Orgoglio e assione, senza mai trascurare il prossimo, specie chi soffre o è in difficoltà; prerogativa questa che non manca mai in qualsiasi club granata in giro per il mondo; perchè il Toro è una fede, ma non è la sola cosa che occupa il cuore dei tifosi granata e Bruino non è eccezione. Grazie quindi al Toro Club Orgoglio e assione Granata, a queste persone che ti regalano un amicizia davvero incredibile e sanno entrarti nel cuore come pochi altri, sotto il segno del Toro, del colore GRANATA. 26 Club Story 27

15 Amarcord...di Redazione Sono ormai arrivato ad un punto della vita in cui ciò che stava sopra la testa (leggasi capelli) non diventa bianco per il puro e semplice fatto che non esiste quasi più e quello che c è dentro (dicasi memoria) comincia ogni tanto a fare cilecca. Sono giunto al punto di avere impressi nella retina migliaia di frammenti relativi a decenni e decenni di partite di calcio, non importa se assaporate allo stadio o gustate in tv; in questo lasso di tempo i miei occhi sono passati dalla magia del calcio che vivevo da bambino al disincanto di quello che percepiscono oggi. Io non so se il football sia cambiato, se sia diventato migliore o peggiore, mi rendo solamente conto che, se prima ci capivo poco, ora comprendo meno ancora! Una volta era tutto più romantico, più casereccio,più alla buona ; il presidente che scuciva centinaia di milioni per un calciatore suscitava più simpatia (e magari era soggetto a sfottò di colleghi e giornalisti e definito con l appellativo di ricco scemo in voga all epoca) che scandalo e sdegno. Oggi invece si viene eliminati Ciao GiGi... La Farfalla Granata dalla Champions League (dove sei, mia cara, vecchia, Coppa dei Campioni?) perchè chi va avanti fattura quattro volte di più (sic) salvo però dimenticarsi che quelli che fatturano quattro volte di più hanno in squadra almeno sette elementi provenienti dal vivaio e. soprattutto, non vende i gioielli della sua cantera ad una cifra e li riacquista la stagione successiva al triplo, se non al quadruplo, di quanto ha incassato con la sua cessione. Certo che a livello di simpatia e spontaneità non c è confronto. Alle conferenze stampa banali e scontate di oggi si contrap- 28 Amarcord pongono personaggi ruspanti; dirigenti che gettano il sale in campo per allontanare la cattiva sorte ed accaparrarsi i benefici della dea bendata; allenatori che liberano un galletto lasciandolo scorrazzare libero per il campo ed alla fine ottengono la vittoria e incamerano i due punti; presidenti che affermano se c è da comprare qualche buon giocatore sine qua non...siamo qua noi..cos altro aggiungere se non che ci hanno levato la poesia e ci hanno riempito di matematica. Una volta i calciatori si mettevano in bella posa per la foto della squadra che compariva nelle figurine dell album panini; la formazione standard prevedeva sei giocatori in piedi e cinque accovacciati (a volte succedeva il contrario); adesso i top player non fanno nemmeno più la fatica di mettere un ginocchio a terra...,,,,così ci ammazzano i sogni...non avremo mai più quel presidente che, guardando la foto ufficiale della sua compagine afferma sicuro: questa non è la mia squadra; io questo ACCOSCIATI non l ho mai acquistato!.s. Naturalmente la mia è un opinione e come tale criticabilissima; ognuno è libero di schierarsi dalla parte che vuole... leggendo queste poche righe avrete già capito che, tra il ghiaccio del calcio moderno ed il dolce tepore di quello antico io ho scelto la seconda opzione. Cosa volete, arrivati ad una certa età; il freddo si comincia a patirlo! 29

16 CulturalToro...di Maurizio Vigliani Semplicemente... aolino ulici Semplicemente... aolino ulici, ovvero la storia del più grande goleador granata di tutti i tempi che Hervè Bricca e la FISCHIO D INI- ZIO roduzione ci propongono, nel racconto dello stesso protagonista, aolo ulici, di amici, parenti, compagni ed avversari; lo spaccato di un calcio che non c è più ma indimenticabile per chi lo ha vissuto. 172 reti in 436 presenze, questi sono i numeri granata di aolo ulici, ma i numeri in se pur avendo un significato importante non parlano, non raccontano, e nel caso di upi c è così tanto da raccontare che il resto passa in secondo piano. erchè se ti ci siedi di fronte o passeggi insieme a lui sul verde prato del Comunale, lo vedi insieme ai suoi bambini sul campo di Trezzo o ascolti i racconti di compagni ed avversari, una cosa emerge su tutto: l uomo! Certo, il bomber è stato magnifico, uno con un istinto incredibile per il gol, per buttare dentro il pallone in qualunque modo: destro, sinistro, testa; da fermo, in corsa o in acrobazia, se gli gli concedevi spazio eri finito. otente, agile, veloce, esplosivo, ma anche egoista come solo i bomber veri sanno essere e forse meno bravo nel raccogliere i frutti delle sue qualità rispetto a quanto avrebbe potuto. erchè ulici potrebbe essere icona ben più importante se avesse seguito meno l istinto, se avesse accettato qualche compromesso, se solo non avesse Hervè Bricca considerato il Toro come il mondo entro il quale fissare i propri confini; perchè tutti coloro che ne hanno ricordato le gesta lo hanno definito un grande. Grande, si, ma più che come calciatore e bomber, GRANDE UOMO! perchè questo è quanto emerge dal racconto; questo è quanto emerge dalle parole di quel bravissimo giornalista che è Hervè Bricca, nell intervista esclusiva concessaci e che potrete vedere integralmente sulla nostra pagina Facebook: aolo è una persona più unica che rara, una persona di una semplicità spaventosa, che dice le cose come stanno, senza peli sulla lingua; uno che è sempre stato schietto e così è ancora oggi, in un mondo come quello del calcio dove tutto è plastificato, finto, aolo ulici mentre ulici è la semplicità fatta persona, e incontrando compagni, avversari, tifosi ed amici una cosa sopratutto è venuta fuori: la grandezza dell uomo. Concludendo, Semplicemente... aolino ulici, presentato da Hervè Bricca e la FISCHIO D INI- ZIO roduzione, regia di Raffaele OSA. Il dvd è in vendita presso il Toro Store di iazza Castello a Torino, oppure lo si può richiedere all indirizzo mail: com Tu chiamale se vuoi... EMOZIONI Seguir con gli occhi un airone sopra il fiume e poi... ritrovarsi a volare.... Troppa musica? può essere, ma sarà una colpa usare le parole scritte in milioni di canzoni per iniziare un articolo? oi, se volete continuare a leggere, trasformate il fiume nella sala imbandita di un ristorante e fate che l airone sia un piccolo fragile fiorellino biondo di 8 anni, cui la vita ha riservato un percorso tremendamente difficile, pieno di ostacoli e dolore; ma un fiorellino tenace, che ha tanta voglia di vivere, sorridere, abbracciare insieme a mamma e papà tutti coloro che le vogliono bene. Ecco! Forse adesso iniziate a capire perchè la musica, perchè farsi aiutare da chi con le parole, anche semplici, ha saputo e sa trasmettere... EMOZIONI! Le stesse che abbiamo provato tutti noi che eravamo insieme ad Isabel in una calda serata di fine ottobre, mentre ci salutava uno per uno, ci regalava un sorriso, intonava Toro... Toro..., ci scaldava il cuore anche fossimo stati al polo Nord ed allo stesso tempo ci dava un brivido nonostante il caldo! Forse ha ragione chi dice che noi del Toro siamo retorici, ma mi si permetta di dire che qui il Toro c entra solo perchè ci ha permesso di conoscerci; tutto il resto è farina del sacco di gente che il cuore ce l ha a prescindere, al di là di maglie e tifo, di Toro o di qualunque altra cosa! Chi contava, chi conta, chi è davvero importante è ISABEL, con il suo sguardo tenero, i suoi occhioni dolci, la sua grande voglia di vivere; se poi il Toro ci ha fatto da contorno tanto meglio. er una serata abbiamo lasciato da parte tante cose inutili, riso con la lotteria e con chi ha fatto man bassa di premi, al massimo con l invidia per la maglietta o lo splendido orologio che ci sarebbe piaciuto vincere, ma ben distanti da insulti, critiche, dal giudicare, dal condannare. Già, vincere! Cosa sul prato assai rara visto che lì vince uno solo ed il premio dipende ormai solo dal potere, mentre a Chieri hanno vinto, abbiamo vinto tutti, chi c era materialmente ed anche tutti coloro che, magari dalla Sicilia, erano presenti con il cuore. Quel che conta è che a vincere sia ISABEL, la sua mamma ed il suo papà, e perchè questo succeda, dovesse servire, ebbene siamo disposti a trasformarci tutti in... arbitri!!!!!!!!!!!!!!! E anche tu, se vuoi, chiamale... EMOZIONI. Già fatto?!?!?!... GRAZIE. ER DONAZIONI: IT57Y BANCA CARIGE AG. DI CHIERI

17 SALA BINGO SALA SLOT AERTO TUTTI I GIORNI DALLE ORE del mattino alle ORE di notte GIOCA, VINCI E DIVERTITI In via Monterosa 133/bis TORINO Riceverai iacevoli Sorprese La presentazione del depliant dà diritto ad una consumazione OMAGGIO La fortuna ti Coccola! Gioca senza esagerare, il gioco può creare dipendenza.

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Una libera pensatrice.

Una libera pensatrice. Passato prossimo/imperfetto 1 Leggi il testo e scegli il verbo corretto. Una libera pensatrice. In primavera, quando l aria si riscaldava/si è riscaldata e è diventata/diventava piacevole, noi bambini

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

1 von 6 04.02.2012 18:49

1 von 6 04.02.2012 18:49 1 von 6 04.02.2012 18:49 Serie A Calendario Classifica Statistiche Squadre Alleghe Asiago Bolzano Cortina Fassa Pontebba Ritten Sport Valpellice Val Pusteria Vipiteno Serie A2 Classifica A2 Serie C Serie

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli