Demolizione al Petrolchimico di Ferrara

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Demolizione al Petrolchimico di Ferrara"

Transcript

1 demolizione cantiere Demolizione al Petrolchimico di Ferrara L area a nord del Petrolchimico, ceduta dalla Syndial Spa alla Estelux, ospiterà lo stabilimento di polisilicio più grande del mondo per la produzione di pannelli fotovoltaici Edoardo Gasparini o Nel Petrolchimico di Ferrara sorgerà presto uno stabilimento Estelux, per la produzione, una volta giunto a regime, di circa 4 mila t/anno di polisilicio, impiegato nella fabbricazione di pannelli fotovoltaici. La produzione mondiale di polisilicio, stimata in 50 mila t/anno nel 2008 è nelle mani di poche aziende, tra cui Hemlock americana, Tokuyama giapponese e Wacker tedesca. Attualmente l unica realtà in Italia è la Memc Corp, azienda statunitense con sede produttiva a Merano. Estelux, realizzerà a Ferrara lo stabilimento per la produzione di polisilicio più grande del mondo, con una capacità pari alla metà della produzione mondiale. La società ha acquistato dalla Syndial Spa le area XIXb ex parco serbatoi GPL area XVIIa area XXII insediata nell area a nord del Petrolchimico. La società Demiced Srl, con sede a Marghera Ve, ha eseguito nell area la demolizione e la bonifica dei fabbricati e dei serbatoi. Opere preliminari La prima attività svolta è stata la realizzazione di uno scavo perimetrale delle aree per intercettare tutti i sotto servizi presenti (attivi e non attivi) a cui ha seguito la posa della recinzione perimetrale dell area di cantiere con reti modulari metalliche adagiate su dei blocchetti in cls agganciati a terra (circa m) e la realizzazione di 4 cancelli di accesso all area di cantiere. A causa del lungo periodo di inattività del sito, sia all interno dei fabbricati, che in tutta l area, erano presenti diverse tipologie di rifiuti (batterie al piombo, olio esausto, rsu, imballaggi in legno, ecc.) che sono stati opportunamente raccolti, separati per tipologia e inviate a smaltimento in discarica previa la compilazione degli appositi formulari e la successiva trascrizione dei registri di carico e scarico. Bonifica e demolizione dei fabbricati Ultimato il lavoro di pulizia la ditta Demiced Srl ha proceduto con l inizio dell attività di demolizione di tutti i fabbricati fuori terra ad esclusione del locale denominato DCS di altra proprietà. Le demolizione è stata eseguita con l uso di escavatori idraulici cingolati da 26 a 46 tonn. attrezzati con frantumatori, pinze e martelloni idraulici; 61

2 trattandosi di fabbricati di dimensioni medio piccole si è proceduto, mediante l uso di una benna liscia, alla rimozione della guaina catramata presente sulla coperture separandola dal cls, così da poter caricare e conferire separatamente i due materiali ciascuno privo di impurità. Una volta terminata la rimozione ed il trattamento delle coperture, si è continuato con la demolizione dei fabbricati, la deferrizzazione del cls e del laterizio e la conseguente riduzione volumetrica; infatti, dopo l esecuzione dei consueti test di cessione sul materiale accumulato dalla demolizione, per mezzo di un frantoio mobile a ganasce, il materiale viene frantumato e portato a pezzatura variabile 0/100 per il successivo riutilizzo in cantiere. Particolare attenzione è stata posta per la demolizione del fabbricato confinante con la costruzione denominata DCS in quanto, trattandosi di una costruzione all interno della quale sussistevano attività che non sono state interrotte, non si dovevano provocare vibrazioni e disagi di alcun genere. Gli stessi escavatori idraulici cingolati sono stati utilizzati per la demolizione delle carpenterie metalliche; con l utilizzo di apposite cesoie idrauliche il materiale demolito è stato movimentato, tagliato e preparato nelle apposite dimensioni pronto forno, per essere caricato e trasportato in acciaieria. Anche in alcune costruzioni realizzate con struttura metallica, sono state individuate coperture in eternit le quali sono state rimosse da una squadra specializzata che ha provveduto all incapsulamento delle lastre, allo sbullonamento e alla messa a terra per il posizionamento in appositi pallets che una volta confezionati sono stati avviati in discarica. Bonifica e demolizione dei serbatoi L ex parco serbatoi dismesso ormai da vari anni era già in possesso di una certificazione di avvenuto gas-free, quindi era pronto alla demolizione. Per l esecuzione di questa tipologia di attività sono state messe in campo più squadre simultaneamente. Una squadra, con l uso di escavatori idraulici cingolati attrezzati con martelloni oleodinamici, ha provveduto all abbattimento dei basamenti dei serbatoi; contemporaneamente altri escavatori, con l uso di cesoie oleodinamiche, hanno eseguito il taglio di tutte le tubazioni presenti che collegavano tra loro i serbatoi. Un altra squadra, attrezzata con cannelli a fiamma ossiacetilenica, provvedeva al taglio di tutte le valvole ed i raccordi flangiati che sono DEMICED, tra storia e futuro Demiced, nasce all inizio degli anni 60, dall iniziativa di Antonio Bonaventura che cominciò a svolgere l attività di demolizioni edili, scavi e movimento terra. La sua denominazione definitiva in Demiced, Demolizioni Industriali Civili ed Edili, risale al 1989, a conferma del desiderio di trasferire tutta l esperienza accumulata negli anni in un progetto di sviluppo che potesse essere al passo con i tempi. è così che Demiced, nata a misura d uomo, pur sviluppandosi, ha saputo nel tempo fare tesoro dell esperienza, inserendo tra gli elementi che costituiscono la sua professionalità anche la capacità di fornire un servizio su misura per il cliente. L esperienza decennale inoltre le consente di garantire tutti gli standards di sicurezza ai propri cantieri nel pieno rispetto dell ambiente. Tutto questo permette oggi all'azienda di stati successivamente raccolti e, con l uso di una mini pala gommata, sono stati trasportati in un area confinata per l apertura e la rimozione delle guarnizioni in amianto. Sempre per mezzo di cannelli a fiamma ossiacetilenica, una terza squadra provvedeva al sezionamento delle lamiere dei serbatoi in lastre che sono state arrotolate per renderle adatte al pronto forno e accatastate per il successivo trasporto. 62

3 operare sull intero territorio nazionale prestando i propri servizi ai maggiori gruppi industriali ed imprenditoriali. Forte della sua posizione nel mercato della demolizione e della condivisione dei principi ispiratori, Demiced Srl è tra i soci fondatori di NAD, Associazione Nazionale Demolitori Italiani; l associazione, nata nel 2003, ha tra i propri scopi quello di tutelare, qualificare e tramandare la cultura della demolizione. Demiced Srl è quindi un azienda che guarda al proprio futuro e segue il mercato; proprio in quest ottica la società proprietaria controllante di Demiced Srl, la Enn & B Costruzioni Srl, controllata dai fratelli Enrico e Rodolfo Bonaventura, ha ceduto parte delle quote di sua proprietà alla Ma.Fra. Srl. Con il nuovo assetto societario l azienda garantisce continuità, ha inserito nuove figure giovani ed è pronta alle nuove sfide che oggi il mercato richiede di affrontare. Il continuo sviluppo, la crescita ed il mantenimento della leadership sul proprio territorio, sono tra gli obiettivi primari che l azienda si prefigge. Ad immediata conferma della scelta fatta, i primi risultati delle importanti commesse che l azienda si è aggiudicata di recente: con l Autorità Portuale di Savona, con il Comune di Verona, oltre alla realizzazione dell opera di demolizione e bonifica presso il Polo Petrolchimico di Ferrara (qui a illustrato) che, per l importanza e la dimensione, porta a guardare con meritata soddisfazione l anno Contemporaneamente un altro gruppo provvedeva prima alla scoibentazione dei tubi rivestiti con lana di roccia raccogliendo il materiale in appositi big-bags e successivamente, per i tubi rivestiti in cemento amianto, ha eseguito l incapsulamento, il confezionamento ed il trasporto del materiale in area confinata. Particolarmente interessante è stata l esecuzione del taglio del serbatoio a sfera per il quale si è operato con l ausilio di una piattaforma aerea eseguendo il sezionamento della lamiera in opera. Preventivamente è stata realizzata la pulizia delle tubazioni e della scala di servizio che portava alla sommità della sfera stessa; successivamente é iniziato il sezionamento per parti concentriche lasciando integre le colonne di supporto. Questa metodologia ha consentito alle lamiere di adagiarsi sul fondo della sfera senza creare alcun pericolo all esterno del sedime. L intervento ha necessitato dell ausilio di un escavatore munito di cesoia idraulica che ha provveduto allo spostamento delle lamiere precedentemente accatastate sul fondo della sfera per depositarle nel piazzale adiacente dove, preparate nella misura pronto forno sono state successivamente inviate in acciaieria. 63

4 I NUMERI DELLA COMMESSA ESTELUX FERRARA: 6.247,48 TONN. DI TERRENO SCAVATO TRASPORTATO E SMALTITO IN IMPIANTI AUTORIZZATI 1.659,58 TONN. DI ACCIAIO AL CARBONIO DEMOLITO E SMONTATO MC MATERIALE DEMOLITO E TRATTATO CON L IMPIANTO DI FRANTUMAZIONE ,58 TONN. SPACCATO 0/100 UTILIZZATO PER IL RIEMPIMENTO ,73 TONN. SABBIA UTILIZZATA PER RIEMPIMENTO MQ GEOTESSUTO STESO (MQ GEOTESSUTO 400 G/MQ; GEOTESSUTO 200 G/MQ; MQ GEOGRIGLIA) ATTREZZATURE / MACCHINE OPERATRICI UTILIZZATE Attrezzatura complementare e idraulica Pinza NPK S-22XAR - matr peso q 25,00 Multisystem MS30R - matr peso q 29,20 Magnete mobile per calamitare rottami ferrosi peso q 25 Martello demolitore FURUKAWA F22LN - matr peso q 16,60 Martello demolitore NPK E-216A - matr versione peso q 25,00 Martello demolitore NPK H-2XA - matr versione peso q 3,20 Frantumatore idraulico rotante NPK G 30JR - matr peso q 36,60 Frantumatore idraulico rotante MANTOVANIBENNE RP 25 - matr peso q 30,00 Frantumatore idraulico NPK G21R - matr peso q 24,60 Demolitore selezionatore MANTOVANIBENNE GRAPPLE GR4.5 - matr peso q 31,40 Multiprocessore NPK MK 28 matr peso q 35,00 Motocompressore ATLAS COPCP XAS 46- matr. M/AIP peso q 6,80 Idropulitrice ALCE Misuratore Disco Laser TOP COM RL-H3 - matricola Scavi e reinterri con materiale riciclato Una volta completate le rimozioni dei materiali e la demolizione di tutte le strutture presenti al di sopra del piano campagna, dopo che tutte le linee fognarie presenti sono state Escavatori e pale gommate Pala gommata Bobcat 863H - kw 61 peso t 3,30 Pala gommata Cat 938G2 - kw 129 peso t 15,00 Mini esc. Komatsu PC35 MR-2 - kw 21,7, peso t 5,00 Esc. idr. cing. Cat 345 BLUHD - kw 216 peso t 49,00 Esc. idr. cing. Cat 330 CLN - kw 181 peso t 35,00 Esc. idr. cing. Cat 330 CLN - kw 181 peso t 35,00 Esc. Idr cing. Cat 325DDEM - kw 140 peso t 35,70 Esc. idr. cing. Daewoo mod. S340LCV - kw 184 peso t 34,00 Esc. idr. cing. Cat 320 CSVA - kw 103 peso t 25,00 Autoveicoli Trattore per semirimorchio Daimlerchrysler AG MB 3348 S/EU3 Semirimorchio cassone ribaltabile Zorzi 47S 075 R1 Semirimorchio per trasporto specifico De Angelis Autocarro cassone intercambiabile Daimlerchrysler ag MB 4143 K/EU3 equipaggiato con gru peso kg kw 290 ed impianto scarrabile Impianti Impianto mobile di frantumazione Hartl 503 BBV-S Kw (speciale da riciclaggio) 64

5 ripulite mediante una sonda a getto d acqua e che le strade asfaltate sono state opportunamente fresate, sì è provveduto, nelle aree XVIIa, XIXb, XXII, mediante l uso di un escavatore idraulico cingolato con benna, allo scavo di sbancamento; contemporaneamente un altro escavatore idraulico cingolato, munito di martellone oleodinamico o di frantumatore oleodinamico, ha proceduto con la demolizione e la rimozione di tutti i plinti ed i basamenti interrati e ad un ulteriore deferrizzazione. Il cls frantumato recuperato dagli scavi è stato accatastato in cumulo e sempre dopo gli appositi test di cessione, trattato per la riduzione volumetrica mediante l impianto mobile di trattamento di rifiuti e terre da scavo di proprietà della Demiced Srl (autorizzazione della Regione Veneto ai sensi D. Lgs , n 152, art. 208, comma 15 ex D.Lgs. 22/97, art. 28 c. 7 L. R. Veneto 20/2007 art. 16, - Delibera Giunta Regione del Veneto n del 11/12/2007, Delibera Giunta Regione del Veneto n. 376 del 26/02/2008 e scadenza autorizzazione 11/12/2012 richiesta stoccaggio provvisorio relativo all attività di demolizione). Una volta liberate le aree fino alla profondità di -2,00 m, si è proceduto con la compattazione del fondo dello scavo ad una quota media di -1,00 m e alla fornitura e stesa del geotessuto; a causa della diversa consistenza del terreno sono stati utilizzati due tipi diversi di geotessuto: per le aree XVIIa e XXII un 200 gr/m 2 mentre per l area XXII un 400 gr/m 2. Sopra sono stati stesi 10 cm di sabbia, 40/50 cm di materiale inerte frantumato ed altri 40/50 cm di roccia 0/100, il tutto compattato a strati ogni 20/30 cm mediante rullo compattatore. L intero cantiere è stato realizzato nel pieno rispetto delle normative sulla sicurezza e delle normative in campo ambientale. 65

S.G.M. geologia e ambiente. progettazione e realizzazione opere edili

S.G.M. geologia e ambiente. progettazione e realizzazione opere edili S.G.M. geologia e ambiente progettazione e realizzazione opere edili SCAVI E MOVIMENTI TERRA, DEMOLIZIONI, OPERE DI URBANIZZAZIONE, ACQUEDOTTI E FOGNATURE, TRATTAMENTO ACQUE REFLUE, IMPIANTI ELETTRICI,

Dettagli

BRILLADA VITTORIO & C. S.n.c.

BRILLADA VITTORIO & C. S.n.c. 1 Demolizione di pavimento in cls, dello spessore fino a cm. 20 e smaltimento in discarica MC. 28,50 2 Demolizione di aree asfaltate dello spessore fino a cm. 15 e smaltimento in discarica MC. 18,92 3

Dettagli

SCAVI E MOVIMENTO TERRA

SCAVI E MOVIMENTO TERRA STORIA DELL IMPRESA L azienda ha le sue origini nell anno 1960, quando il padre dell attuale titolare si trasferì in territorio Lainatese dal Piacentino e per primo inizia ad eseguire scavi mediante l

Dettagli

AMBIENTE. CHI SIAMO IL NOSTRO MIGLIOR CLIENTE È

AMBIENTE. CHI SIAMO IL NOSTRO MIGLIOR CLIENTE È CHI SIAMO In tutti i tempi, fin da quelli più antichi, le sfide hanno costituito, oltre che l'occasione per l'uomo di mettere alla prova le proprie capacità fisiche ed intellettuali, uno stimolo a migliorare

Dettagli

AZIENDA Erano gli anni 20 quando Angelo Guardafigo iniziò ad operare nel settore del recupero dei rottami metallici e del riciclaggio di materiali ferrosi. I due figli, Roberto e Valentino, continuarono

Dettagli

INDICE. Nota introduttiva. Anagrafica azienda. Referenze Bancarie e Assicurative. Servizio sistema qualità e ambiente azienda

INDICE. Nota introduttiva. Anagrafica azienda. Referenze Bancarie e Assicurative. Servizio sistema qualità e ambiente azienda INDICE Nota introduttiva Anagrafica azienda Referenze Bancarie e Assicurative Servizio sistema qualità e ambiente azienda Dettaglio dei servizi e delle prestazioni offerte Le certificazioni Referenze tecniche

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Analisi dei prezzi Volume 9

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Analisi dei prezzi Volume 9 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Analisi dei prezzi Volume 9 Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0012 - RESTAURO..............................................

Dettagli

TOTALE COMPLESSIVO AL

TOTALE COMPLESSIVO AL ANALISI NP01 Confinamento statico ambientale tramite politenatura delle superfici interne, eseguito applicando un doppio telo di polietilene autoestineguente, spessore minimo 5 µm, di colore bianco latte,

Dettagli

BILANCIO DI PRODUZIONE DEI MATERIALI INERTI DA SCAVO E DEI MATERIALI INERTI DA DEMOLIZIONE E COSTRUZIONE

BILANCIO DI PRODUZIONE DEI MATERIALI INERTI DA SCAVO E DEI MATERIALI INERTI DA DEMOLIZIONE E COSTRUZIONE BILANCIO DI PRODUZIONE DEI MATERIALI INERTI DA SCAVO E DEI MATERIALI INERTI DA DEMOLIZIONE E COSTRUZIONE L.R. 3 DICEMBRE 2007 N. 31 (NUOVE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GESTIONE DEI RIFIUTI) Comune Foglio

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER I COMUNI

LINEE DI INDIRIZZO PER I COMUNI LINEE DI INDIRIZZO PER I COMUNI A) GLI IMPEGNI PER I COMUNI PREVISTI NELL ACCORDO DI PROGRAMMA Allo scopo di fornire un supporto ai Comuni e per rendere operativi gli impegni dell Accordo di Programma,

Dettagli

Provincia Regionale di Trapani

Provincia Regionale di Trapani Provincia Regionale di Trapani SETTORE 8 Territorio, Ambiente, Parchi, Riserve, Protezione Civile e Portualità Servizio di rimozione e trasporto, ai fini del loro conferimento presso idoneo impianto autorizzato

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 32 Analisi R.02.10.10.a Demolizione totale di fabbricati, sia per la parte interrata che fuori terra, questa per qualsiasi altezza compreso tiro, puntelli, ponti di servizio, schermature ed inoltre ogni

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 5 Analisi E.01.10.10.a Scavo di pulizia generale eseguito con mezzi meccanici in terreno di qualsiasi natura e consistenza fino alla profondità di m 0.4, compresa l'estirpazione d'erbe, arbusti e radici,

Dettagli

Provincia di Rieti Comune di Collalto Sabino IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE 910,80 KWp

Provincia di Rieti Comune di Collalto Sabino IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE 910,80 KWp Provincia di Rieti Comune di Collalto Sabino IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE 910,80 KWp PIANO DI DISMISSIONE DELL IMPIANTO Progetto di ripristino 1. Piano di dismissione impianto fotovoltaico

Dettagli

COMUNE DI CAVEDINE. Provincia di Trento REGOLAMENTO D USO DELLA DISCARICA DI MATERIALI INERTI IN LOC. FABIAN - C.C. LAGUNA MUSTE.

COMUNE DI CAVEDINE. Provincia di Trento REGOLAMENTO D USO DELLA DISCARICA DI MATERIALI INERTI IN LOC. FABIAN - C.C. LAGUNA MUSTE. COMUNE DI CAVEDINE Provincia di Trento REGOLAMENTO D USO DELLA DISCARICA DI MATERIALI INERTI IN LOC. FABIAN - C.C. LAGUNA MUSTE. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.33 di data 27 maggio

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DI TERRE E ROCCE DA SCAVO. Normativa di riferimento: La gestione delle terre e rocce da scavo può avvenire:

ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DI TERRE E ROCCE DA SCAVO. Normativa di riferimento: La gestione delle terre e rocce da scavo può avvenire: ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DI TERRE E ROCCE DA SCAVO Normativa di riferimento: art. 186 del D.Lgs. 152/06 D.G.R.V. N. 2424 del 08/08/2008 art. 20, comma 10-sexies del D.L. 29/11/2008 n. 185 La gestione

Dettagli

LA SICUREZZA TECNOLOGIE

LA SICUREZZA TECNOLOGIE LA SICUREZZA SI COSTRUISCE SULLA FLOTTA DI MACCHINE, SUGLI UOMINI, SUL SERVIZIO A 360, SUL COORDINAMENTO DEL CANTIERE E SULL ESPERIENZA DEI PROTAGONISTI DI FEDERICA DELUCCHI 110 Demolizione &RICICLAGGIO

Dettagli

Si demolisce nel cuore di Milano, fra il traffico, le attività economiche, la residenza,

Si demolisce nel cuore di Milano, fra il traffico, le attività economiche, la residenza, Demolizioni e bonifiche Armofer demolisce a Milano, CityLife La gestione coordinata di un cantiere complesso in ambito urbano. Armofer demolisce gli ultimi lotti della ex Fiera Campionaria della città,

Dettagli

SARTORELLO ESCAVAZIONI S.R.L.

SARTORELLO ESCAVAZIONI S.R.L. Centro Analliisii Chiimiiche S.r.ll. Analisi chimiche, microbiologiche e ambientali Via Avogadro, 23 35030 RUBANO (PADOVA) ITALY - Tel. 049 631746 Fax 049 8975477 E-mail: info@centroanalisichimiche.it

Dettagli

Profilo Storico. Profilo Storico

Profilo Storico. Profilo Storico Profilo Storico L impresa Albanesi s.r.l. nasce nel 2007 ed in pochi anni riesce ad affermarsi sul mercato ottenendo grandi risultati, forte dell esperienza ad oggi trentennale che il suo amministratore

Dettagli

Agruzzo. Zuegg. Keplero. www.lamafer.com. Tre impianti per un servizio completo. I grandi interventi Lamafer. Nuovi prodotti.

Agruzzo. Zuegg. Keplero. www.lamafer.com. Tre impianti per un servizio completo. I grandi interventi Lamafer. Nuovi prodotti. Dicembre 2014 - edizione straordinaria - Tre impianti per un servizio completo Agruzzo Zuegg pag.2-3-4 Keplero I grandi interventi Lamafer pag.5 Nuovi prodotti pag.6 Squadra vincente pag.7 www.lamafer.com

Dettagli

COMUNE di ROCCAVIONE

COMUNE di ROCCAVIONE REGIONE PIEMONTE COMUNE di ROCCAVIONE PROVINCIA di CUNEO AUA Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 13 marzo 2013 n.59 TITOLO: Procedimento di Verifica Impatto Ambientale

Dettagli

Macchine Movimento Terra

Macchine Movimento Terra 1 CorsI di PRODUZIONE EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE Macchine Movimento Terra Prof. Ing. Pietro Capone a.a. 2010-2011 1. LE MACCHINE TERRA Funzioni e struttura Le macchine movimento

Dettagli

Demolire in città è sempre una questione complessa, per la sensibilità del contesto

Demolire in città è sempre una questione complessa, per la sensibilità del contesto demolizioni e bonifiche Una calda estate di demolizioni Armofer ha completato la demolizione dell edificio multipiano lungo viale Boezio a Milano, demolendo con mezzi di grande potenza anche a filo strada,

Dettagli

Vendita, noleggio, assistenza e formazione. Primi al vostro fianco per trovare la soluzione ideale nel vostro cantiere

Vendita, noleggio, assistenza e formazione. Primi al vostro fianco per trovare la soluzione ideale nel vostro cantiere Vendita, noleggio, assistenza e formazione Primi al vostro fianco per trovare la soluzione ideale nel vostro cantiere Coraini Macchine Edili Industriali Srl Via della Tecnica, 59 40068 San Lazzaro di Savena

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D AOSTA COMUNE DI OYACE RELAZIONE BILANCIO INERTI

REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D AOSTA COMUNE DI OYACE RELAZIONE BILANCIO INERTI REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D AOSTA COMUNE DI OYACE PROGETTO: LAVORI DI REALIZZAZIONE NUOVA AUTORIMESSA INTERRATA VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI, AMPLIAMENTO CENTRALE TERMICA CON CISTERNA DEPOSITO PELLET

Dettagli

LAVORAZIONI. Codici da utilizzarsi per la compilazione: Della Sezione B riquadro Lavorazioni

LAVORAZIONI. Codici da utilizzarsi per la compilazione: Della Sezione B riquadro Lavorazioni Cassa Edile LAVORAZIONI Codici da utilizzarsi per la compilazione: Della Sezione B riquadro Lavorazioni NATURA Altro Altro Altro 00 000 000 Costruzioni edili in nuove costruzioni Installazione cantiere

Dettagli

IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO INDICAZIONI SUI RIFIUTI PRODOTTI

IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO INDICAZIONI SUI RIFIUTI PRODOTTI Comune di COLLESALVETTI Provincia di LIVORNO IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI ex SS 67 bis dell Arnaccio km17,300 fraz. Ponte Biscottino FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO

Dettagli

Allegato 2.i) MODULO OFFERTA ECONOMICA LISTA DELLE CATEGORIE DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE PREVISTE PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO

Allegato 2.i) MODULO OFFERTA ECONOMICA LISTA DELLE CATEGORIE DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE PREVISTE PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO Allegato 2.i) PROCEDURA DI GARA APERTA PE R L AFFIDAMENTO DELL INTERVENTO DI DEMOLIZIONE, RIMOZIONE RIFIUTI E INDAGINI SUI S UOLI NELL AMBITO DELLA BONIFICA DELLE AREE INTERESS ATE DA ABBANDONO DEI RIFIUTI

Dettagli

COMUNE DI TARANTO DIREZIONE AMBIENTE, SALUTE E QUALITA DELLA VITA COMUNE DI TARANTO. Direzione Ambiente, Salute e Qualità della Vita

COMUNE DI TARANTO DIREZIONE AMBIENTE, SALUTE E QUALITA DELLA VITA COMUNE DI TARANTO. Direzione Ambiente, Salute e Qualità della Vita COMUNE DI TARANTO Direzione Ambiente, Salute e Qualità della Vita RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI ABBANDONATI IN AREE DI PROPRIETA COMUNALE SPECIFICHE TECNICHE Pag. 1 Titolo 1 Norme generali

Dettagli

PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.)

PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.) REGIONE MARCHE Giunta Regionale PIANO REGIONALE ATTIVITA ESTRATTIVE (P.R.A.E.) DIRETTIVA PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI RIUTILIZZO DEGLI INERTI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A QUELLI DERIVANTI DALL

Dettagli

ESPERIENZA E PROFESSIONALITÀ IN CAMPO AMBIENTALE

ESPERIENZA E PROFESSIONALITÀ IN CAMPO AMBIENTALE ESPERIENZA E PROFESSIONALITÀ IN CAMPO AMBIENTALE ESPERIENZA E PROFESSIONALITÀ Leonardo Ambiente nasce dall unione di professionisti di comprovata e pluriennale esperienza che hanno messo in comune le proprie

Dettagli

Al servizio dell ambiente, al vostro servizio.

Al servizio dell ambiente, al vostro servizio. Al servizio dell ambiente, al vostro servizio. Tutte le risposte che cercate, in un unico Partner Da 50 anni operiamo al fianco di Aziende, Enti e Comuni, fornendo servizi di recupero e trattamento di

Dettagli

FUTURIS ETRUSCA S.R.L.

FUTURIS ETRUSCA S.R.L. FUTURIS ETRUSCA S.R.L. PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA CENTRALE ELETTRICA A BIOMASSE VERGINI NEL Relazione progetto dismissione impianto Via Squartini, 14 Centro Work Service Ospedaletto (PI) Tel

Dettagli

. Pagina 20. P R E Z Z O Euro D E S C R I Z I O N E D E L L ' A N A L I S I

. Pagina 20. P R E Z Z O Euro D E S C R I Z I O N E D E L L ' A N A L I S I . Pagina 20 B.03.004 Pali trivellati di grande diametro eseguiti con fusto in calcestruzzo armato Rck 30, compresa la formazione del foro, l'onere della posa della gabbia metallica e gli eventuali sovraspessori

Dettagli

Allegato B - Lavorazioni e sorgenti di rischio Plesso scolastico "U. Foscolo"

Allegato B - Lavorazioni e sorgenti di rischio Plesso scolastico U. Foscolo ALLESTIMENTO E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE Realizzazione della recinzione di cantiere e relativi accessi; utilizzo di reti e/o pannelli in metallo e/o tavole in legno Uso della mazza Uso di rete, pannelli

Dettagli

Dove si trova Attualmente l amianto è comune trovarlo nei seguenti manufatti:

Dove si trova Attualmente l amianto è comune trovarlo nei seguenti manufatti: SERVIZI PER L'EDILIZIA E L'AMBIENTE EDILIZIA La Edilambiente Srl, avvalendosi di proprio personale specializzato effettua svariate lavorazioni nel campo edilizio, quali ristrutturazioni di interni ed esterni,

Dettagli

ANALISI PREZZI. Comune di Prato Provincia di Prato

ANALISI PREZZI. Comune di Prato Provincia di Prato Comune di Prato Provincia di Prato pag. 1 ANALISI PREZZI OGGETTO: Asse delle industrie Nord-Sud, svincolo san Paolo-Galciana. Fase 3B, collegamento stradale con Galciana. COMMITTENTE: Comune di Prato Data,

Dettagli

CAPITOLATO OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PIANO LOTTIZZAZIONE CORSO SEMPIONE/SILVIO PELLICO " OLGIATE OLONA

CAPITOLATO OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PIANO LOTTIZZAZIONE CORSO SEMPIONE/SILVIO PELLICO  OLGIATE OLONA CAPITOLATO OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PIANO LOTTIZZAZIONE CORSO SEMPIONE/SILVIO PELLICO " OLGIATE OLONA Art. Descrizione u.m. Qt. / Unità / Totale 1,00 OPERE DI ALLESTIMENTO CANTIERE 1,01 Oneri relativi

Dettagli

Viale Belforte, 273 info@scavideluis.it Tel. 0332 333078 21100 VARESE (VA) www.scavideluis.it Fax 0332 333616

Viale Belforte, 273 info@scavideluis.it Tel. 0332 333078 21100 VARESE (VA) www.scavideluis.it Fax 0332 333616 1951 2016 Viale Belforte, 273 info@scavideluis.it Tel. 0332 333078 21100 VARESE (VA) www.scavideluis.it Fax 0332 333616 1951 2016 L impresa Scavi De Luis Srl, realtà consolidata da sessantacinque anni,

Dettagli

indice pag. 6-7 pag. 8-9 pag. 10-11 pag. 14-15 pag. 16-17 pag. 18-19 pag. 20-21 pag. 22-25 pag. 26

indice pag. 6-7 pag. 8-9 pag. 10-11 pag. 14-15 pag. 16-17 pag. 18-19 pag. 20-21 pag. 22-25 pag. 26 indice PROFILO: Struttura Aziendale Plus Certificazioni SERVIZI: Demolizioni Settore Ambientale Fornitura Inerti Interventi e assistenza REFERENZE CONTATTI pag. 6-7 pag. 8-9 pag. 10-11 pag. 14-15 pag.

Dettagli

IL CANTIERE STRADALE

IL CANTIERE STRADALE IL CANTIERE STRADALE Un cantiere è un impianto per la realizzazione di opere (edilizie, idrauliche, stradali ecc.) allestito nel luogo stesso in cui l'opera dovrà realizzarsi. Per minimizzare gli errori

Dettagli

SQUADRA SPECIALE BONIFICHE AMBIENTALI. 4 Qui vengono fatti i prelievi per valutare la salubrità dell aria in cantiere. dell intero edificio.

SQUADRA SPECIALE BONIFICHE AMBIENTALI. 4 Qui vengono fatti i prelievi per valutare la salubrità dell aria in cantiere. dell intero edificio. SQUADRA SPECIALE Confinamento 2 1 statico dell intero edificio. Prese d aria passive sigillate con pre filtri per il corretto flusso d aria interno. Estrattore d aria da 50.000 m 3 per il confinamento

Dettagli

Rev. Data Sez. Pag. Redatto Verificato Validato Descrizione 1 17/12/12 MB BV DMP Emissione

Rev. Data Sez. Pag. Redatto Verificato Validato Descrizione 1 17/12/12 MB BV DMP Emissione C 129 - VALORIZZAZIONE AREA CAMPI - IKEA DEMOLIZIONE DEL MAGAZZINO E PORZIONE DI MENSA DISMESSI UBICATI IN CORSO FERDINANDO MARIA PERRONE N. 15 NELL AREA EX ILVA LAMINATI PIANI OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO

Dettagli

LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012

LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012 LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012 Laura Fornasiero Limena 14 dicembre 2012 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE OBIETTIVI: indicazioni

Dettagli

BILANCIO DI PRODUZIONE DI MATERIALE DA SCAVO E/O DI RIFIUTI...

BILANCIO DI PRODUZIONE DI MATERIALE DA SCAVO E/O DI RIFIUTI... INDICE 1 PREMESSA... 2 2 BILANCIO DI PRODUZIONE DI MATERIALE DA SCAVO E/O DI RIFIUTI... 2 3 CRITERI PER LA LOCALIZZAZIONE E GESTIONE DELLE AREE DI CANTIERE DA ADIBIRE A DEPOSITO TEMPORANEO... 3 File: 13-033_gen01es_r0

Dettagli

ALLEGATO 2.3 RELAZIONE TECNICA

ALLEGATO 2.3 RELAZIONE TECNICA ALLEGATO 2.3 RELAZIONE TECNICA PROCEDURA DI VERIFICA (SCREENING) PER MODIFICHE INFRASTRUTTURALI A IMPIANTO ESISTENTE PER LA MESSA IN RISERVA E IL TRATTAMENTO DI RIFIUTI NON PERICOLOSI SITO IN RIMINI VIA

Dettagli

Assessorato territorio e ambiente Dipartimento territorio e ambiente

Assessorato territorio e ambiente Dipartimento territorio e ambiente Assessorato territorio e ambiente Dipartimento territorio e ambiente LINEE-GUIDA PER LA GESTIONE DEI MATERIALI/RIFIUTI INERTI DERIVANTI DALLE ATTIVITÀ DI DEMOLIZIONE, COSTRUZIONE E SCAVO, COMPRESE LE COSTRUZIONI

Dettagli

CATALOGO GENERALE. Di esperienza al vostro servizio

CATALOGO GENERALE. Di esperienza al vostro servizio Di esperienza al vostro servizio CATALOGO GENERALE Strumenti e macchine nelle costruzioni MINIESCAVATORI COMPATTI 15 q.li 90 q.li SKID STEER LOADERS 27 q.li 38 q.li PALE COMPATTE TERNE E RULLI STRADALI

Dettagli

SOMMARIO... Errore. Il segnalibro non è definito.

SOMMARIO... Errore. Il segnalibro non è definito. SOMMARIO... Errore. Il segnalibro non è definito. 1. PREMESSA... 2 2. TIPOLOGIA DI MATERIALI... 3 3. MODALITA DI RIMOZIONE... 6 4. SMALTIMENTO DEL MATERIALE... 7 5. RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI...

Dettagli

OPERE A MISURA. Articolo unità di misura ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI

OPERE A MISURA. Articolo unità di misura ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI 11,0,611 spostamento e o sostituzione di sottoservizi esistenti e/o allacciamenti utenze, ivi compresa ogni opera provvisionale accessoria

Dettagli

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CON MODULI FOTOVOLTAICI INSTALLATI SU UN TERRENO RENO AGRICOLO SITO IN VIA SAN DONNINO/VIA RONCHI

Dettagli

E C O L O G I A 40 anni 1975-2015

E C O L O G I A 40 anni 1975-2015 ECOLOGIA 4 0 anni 1975-2015 Forti di un esperienza di quarant anni nel settore dell ecologia, attualmente siamo in grado di fornire un servizio completo nella gestione di scarti e rifiuti industriali,

Dettagli

AMIANTO: Rimozione amianto - Presentazione piano di lavoro ex art. 59 DUODECIES D.Lgs. 626/94

AMIANTO: Rimozione amianto - Presentazione piano di lavoro ex art. 59 DUODECIES D.Lgs. 626/94 A cosa serve A quale ufficio va inviato Chi deve redigere il piano Quando si deve presentare In quali casi Documentazione da presentare Modalità Cosa fa lo SPISAL Tempi medi di attesa AMIANTO: Rimozione

Dettagli

INTRODUZIONE. 4 RIMOZIONE MASSICCIATA STRADALE. 5 DEMOLIZIONE MANUFATTI EDILI E STRADALI. 5 SCAVO TRADIZIONALE ALL APERTO.

INTRODUZIONE. 4 RIMOZIONE MASSICCIATA STRADALE. 5 DEMOLIZIONE MANUFATTI EDILI E STRADALI. 5 SCAVO TRADIZIONALE ALL APERTO. SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 RIMOZIONE MASSICCIATA STRADALE... 5 3 DEMOLIZIONE MANUFATTI EDILI E STRADALI... 5 4 SCAVO TRADIZIONALE ALL APERTO... 6 5 TRIVELLAZIONI... 6 6 CARATTERIZZAZIONE CHIMICA...

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 65 Analisi E.02.10.10.a Esecuzione di parete continua costituita da elementi in calcestruzzo in classe Rck 300 mediante scavo in terreni autosostenenti di granulometria fine o media (limi, limi sabbiosi,

Dettagli

ridiamo colore all ambiente

ridiamo colore all ambiente ridiamo colore all ambiente La Società Teknova Ambiente S.r.l. è una società italiana operativa su tutto il territorio nazionale e all estero, specializzata nel settore delle bonifiche di siti contaminati,

Dettagli

CAMS s.r.l. VIA Giulio Golini, 301 40024- Castel San Pietro Terme (BO)- Tel. 0516946611 Cod. Fisc. e Part. IVA 02146431206- R.E.A. n 416377- Cap.

CAMS s.r.l. VIA Giulio Golini, 301 40024- Castel San Pietro Terme (BO)- Tel. 0516946611 Cod. Fisc. e Part. IVA 02146431206- R.E.A. n 416377- Cap. Informazioni Generali Larghezza (in trasporto): Lunghezza (in trasporto): Altezza (in trasporto): Tipo Trituratore: Dimensione bocca: Tipo di Vaglio Vibrante: Gruppo Elettrogeno m 2,55 (in sagoma) m 11,2

Dettagli

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI 1 NP 01 Oneri per lo spostamento e l'accatastamento all'interno della chiesa di arredi in legno e suppellettili varie presenti sulla pavimentazione, compreso lo smontaggio degli elementi lignei del coro

Dettagli

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI Tipo di attività: SCAVO, COSTRUZIONE, DEMOLIZIONE (attività edile vera e propria) Codice CER Declaratoria Note 17.01.01 cemento 17.01.02 mattoni 17.01.03 mattonelle

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 1 Analisi R.01.10.10.a Scavo a sezione aperta o di sbancamento in terre di qualsiasi natura e compattezza, all'esterno di edifici con esclusione di quelle rocciose tufacee e argillose 2/2.2 ora 0,909091

Dettagli

S-R2 Relazione sulla dismissione degli impianti impianti e ripristino dell area, con Computo Metrico Estimativo STUDIO TECNICO ROVRENA ING.

S-R2 Relazione sulla dismissione degli impianti impianti e ripristino dell area, con Computo Metrico Estimativo STUDIO TECNICO ROVRENA ING. Committente : ECA TECHNOLOGY SPA In qualità di capogruppo e mandataria dell Assocciazione Temporanea di Imprese (ATI) convenzionata per la concessione e gestione dell area occupata dalla discarica comunale

Dettagli

PROGETTO DI RIPRISTINO

PROGETTO DI RIPRISTINO REGIONE TOSCANA PROVINCIA LIVORNO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA 7,17 MWp Strada Loc. Forni Comune di Suvereto VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A V.I.A. "PROGETTO DEFINITIVO" RETE RINNOVABILE S.R.L. Via

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA DISCARICA SITA IN LOC. PLANET DI 2a CATEGORIA DI TIPO A PER LO SMALTIMENTO DI RIFIUTI SPECIALI INERTI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA DISCARICA SITA IN LOC. PLANET DI 2a CATEGORIA DI TIPO A PER LO SMALTIMENTO DI RIFIUTI SPECIALI INERTI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA DISCARICA SITA IN LOC. PLANET DI 2a CATEGORIA DI TIPO A PER LO SMALTIMENTO DI RIFIUTI SPECIALI INERTI Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 24 del 14.04.2011

Dettagli

Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.)

Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.) Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.) P. IVA 01684690744 Tel. 0831.340000 Fax 0831.305977 WEB: www.ecoimpresa.it E MAIL: info@ecoimpresa.it PEC:

Dettagli

Genova, 28 febbraio 2013 Regione Liguria. Dott. Antonio Biamonte Regione Toscana

Genova, 28 febbraio 2013 Regione Liguria. Dott. Antonio Biamonte Regione Toscana Acquisti verdi e riduzione dei rifiuti: gli aggiornamenti nazionali, regionali e le buone pratiche sul territorio Seminario promosso dal progetto Marittimo RESMAR Azione D Modello di governo delle problematiche

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA E DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "ALESSANDRO MANZONI" - PLESSO A. MANZONI ANALISI

Dettagli

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l.

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l. 1A OPERE URBAN. PRIMARIA AREE IN CESSIONE 1 1.5.1.1.s Demolizione parziale di strutture di fabbricati fuori terra, escluso: l'eventuale ponteggio, le operazioni necessarie per líabbassamento dei materiali

Dettagli

IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI SITO IN BARLETTA BAT- VIA REGINA MARGHERITA, (PV NI010613) RIMOZIONE IMPIANTO RELAZIONE TECNICA

IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI SITO IN BARLETTA BAT- VIA REGINA MARGHERITA, (PV NI010613) RIMOZIONE IMPIANTO RELAZIONE TECNICA IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI SITO IN BARLETTA BAT- VIA REGINA MARGHERITA, (PV NI010613) RIMOZIONE IMPIANTO RELAZIONE TECNICA INDICE 1. OGGETTO... 3 2. MOTIVAZIONE... 3 3. DESCRIZIONE DELL'ATTIVITÀ...

Dettagli

NOTIFICA D INIZIO LAVORI COMPORTANTI RISCHIO DI ESPOSIZIONE AD AMIANTO

NOTIFICA D INIZIO LAVORI COMPORTANTI RISCHIO DI ESPOSIZIONE AD AMIANTO Timbro/Carta intestata della Ditta Timbro/Carta intestata della Ditta Spett.le ASL 4 Chiavarese S.C. PSAL Via G.B. Ghio, 9 16043 Chiavari NOTIFICA D INIZIO LAVORI COMPORTANTI RISCHIO DI ESPOSIZIONE AD

Dettagli

IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI TORINO

IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI TORINO IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI TORINO Documento di sensibilizzazione e di informazione del personale di cantiere sulle problematiche ambientali in fase di costruzione A

Dettagli

Indice. OPERE DI RIPRISTINO E RECUPERO AMBIENTALE Verifica di assoggettabilità VIA 2. IMPIANTO IDROELETTRICO BETTOLELLE Senigallia Fiume Misa

Indice. OPERE DI RIPRISTINO E RECUPERO AMBIENTALE Verifica di assoggettabilità VIA 2. IMPIANTO IDROELETTRICO BETTOLELLE Senigallia Fiume Misa Indice 1. Premessa... 3 1.1 Smantellamento del volume tecnico della centrale di produzione... 4 1.2 Smantellamento cabina quadri elettrici e di controll... 4 1.3 Smantellamento del canale di scarico interrato...

Dettagli

Il presente documento è finalizzato a soddisfare le integrazioni alle prescrizioni

Il presente documento è finalizzato a soddisfare le integrazioni alle prescrizioni 1 Premessa Il presente documento è finalizzato a soddisfare le integrazioni alle prescrizioni richieste in Fase di Valutazione della procedura di VIA relativa al progetto definitivo del Nuovo argine in

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Processo Sequenza di processo Area di Attività Qualificazione regionale SETTORE EDILIZIA Costruzione

Dettagli

FOCUS ATTREZZATURA. di Alberto Finotto. La benna frantumatrice Simex CBE 40

FOCUS ATTREZZATURA. di Alberto Finotto. La benna frantumatrice Simex CBE 40 FOCUS ATTREZZATURA di Alberto Finotto La benna frantumatrice Simex CBE 40 La benna frantumatrice Simex CBE 40 La diffusione di attrezzature per la riduzione degli inerti e il riciclaggio in cantiere, applicate

Dettagli

RELAZIONE TECNICA OGGETTO:

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: RELAZIONE TECNICA OGGETTO: SERVIZIO DI RIMOZIONE RIFIUTI ABBANDONATI SU AREE PRIVATE OGGETTO DI ORDINANZE SINDACALI DI CUI ALL ART. 192 DEL D. LG.VO 152/2006 E S.M.I.- COMUNE DI MESSINA ANNO 2012.- Il

Dettagli

PROVINCIA DI LECCO Settore Viabilità e Grandi Infrastrutture PIANO DI MANUTENZIONE

PROVINCIA DI LECCO Settore Viabilità e Grandi Infrastrutture PIANO DI MANUTENZIONE Generalità Il presente documento viene redatto con lo specifico scopo di programmare gli interventi di manutenzione, di carattere ordinario, da attuare successivamente alla realizzazione delle opere previste

Dettagli

AMBIENTE - ETICHETTATURA, IMBALLAGGIO E TRASPORTO DEI RIFIUTI DI CEMENTO-AMIANTO

AMBIENTE - ETICHETTATURA, IMBALLAGGIO E TRASPORTO DEI RIFIUTI DI CEMENTO-AMIANTO AMBIENTE ETICHETTATURA, IMBALLAGGIO E TRASPORTO DEI RIFIUTI DI CEMENTOAMIANTO Per informazioni rivolgersi a: dott. Giuliano Iorio ( giulianoiorio@atseco.it ) Reggio Emilia, 29 novembre 2005 L attività

Dettagli

ALLEGATO II AL CONTRATTO SPECIFICHE TECNICHE VENDITA DI RIFIUTI METALLICI DEL JRC SITO DI ISPRA

ALLEGATO II AL CONTRATTO SPECIFICHE TECNICHE VENDITA DI RIFIUTI METALLICI DEL JRC SITO DI ISPRA Page 1 of 6 ALLEGATO II AL CONTRATTO SPECIFICHE TECNICHE VENDITA DI RIFIUTI METALLICI DEL JRC SITO DI ISPRA Introduzione Le prestazioni, oggetto del contratto riguardano l organizzazione e l esecuzione

Dettagli

LE NOSTRE CERTIFICAZIONI

LE NOSTRE CERTIFICAZIONI 1 Emme S.p.A. è una società italiana operativa dal 1995 su tutto il territorio nazionale e all estero, specializzata nel settore delle bonifiche di siti contaminati, nelle decontaminazioni da amianto e

Dettagli

STORIA, ATTIVITA PRINCIPALI E INVESTIMENTI DELL AZIENDA

STORIA, ATTIVITA PRINCIPALI E INVESTIMENTI DELL AZIENDA STORIA, ATTIVITA PRINCIPALI E INVESTIMENTI DELL AZIENDA La GE.CO.TRAS. S.r.l. è attiva dall agosto 2002, a seguito dell atto di conferimento di un ramo d azienda della ditta individuale PARODI GIANNI,

Dettagli

SERVIZIO NOLEGGIO FLOTTE ALL ESTERO

SERVIZIO NOLEGGIO FLOTTE ALL ESTERO SERVIZIO NOLEGGIO FLOTTE ALL ESTERO Midec S.p.A. per dare maggiore valore aggiunto ai suoi servizi, ha introdotto una nuova tipologia di noleggio rivolta alle Imprese Italiane che operano nei paesi esteri

Dettagli

ALLEGATO TECNICO CONDIZIONI DA RISPETTARE NELLA CONDUZIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO E STOCCAGGIO RIFIUTI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI

ALLEGATO TECNICO CONDIZIONI DA RISPETTARE NELLA CONDUZIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO E STOCCAGGIO RIFIUTI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI ALLEGATO TECNICO CONDIZIONI DA RISPETTARE NELLA CONDUZIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO E STOCCAGGIO RIFIUTI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI Gestore: Fratelli Lupoli srl P.IVA e C.F.: 01231150598 Sede Legale

Dettagli

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLE MATERIE (ai sensi dell art. 26 comma 1 lett.i del D.P.R. n. 207/2010)

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLE MATERIE (ai sensi dell art. 26 comma 1 lett.i del D.P.R. n. 207/2010) RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLE MATERIE (ai sensi dell art. 26 comma 1 lett.i del D.P.R. n. 207/2010) La presente relazione si riferisce alle opere inerenti il progetto delle urbanizzazioni primarie e secondarie

Dettagli

Rimozione e smaltimento amianto Coperture tecnologiche

Rimozione e smaltimento amianto Coperture tecnologiche 11:37 Pagina 1 Rimozione e smaltimento amianto Coperture tecnologiche 11:37 Pagina 2 LA NOSTRA ESPERIENZA AL VOSTRO SERVIZIO CUGINI AMBIENTE nasce dall idea imprenditoriale del ns. responsabile tecnico

Dettagli

Helios srl Processing and Recycling waste

Helios srl Processing and Recycling waste Helios srl Processing and Recycling waste Attività dell impianto Le attività di recupero e trattamento dei rifiuti previste presso l impianto possono essere essenzialmente ricondotte alle seguenti tipologie:

Dettagli

PREZZO DI APPLICAZIONE mc 3,00

PREZZO DI APPLICAZIONE mc 3,00 01 Oneri di discarica per materiali da demolizione, esclusi i tossico-nocivi. - Prezzo di mercato per scarico a discarica di materiali da demolizione edile: si considera che 1 mc equivale a circa 1,6 t

Dettagli

Ecoretras srl. Via Andito Bedesco, 14/16 24039 Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) Tel. 035.4380112 Fax. 035.791171

Ecoretras srl. Via Andito Bedesco, 14/16 24039 Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) Tel. 035.4380112 Fax. 035.791171 EUROGRAF Calusco (Bg) Ecoretras srl Via Andito Bedesco, 14/16 24039 Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) Tel. 035.4380112 Fax. 035.791171 ecoretras@ecoretras.com www.ecoretras.com Servizi e metodologie che

Dettagli

Derrick - macchine e apparecchi di sollevamento e movimentazione (28.22.02)

Derrick - macchine e apparecchi di sollevamento e movimentazione (28.22.02) Allegato 1 MACCHINARI SPECIFICI DI CANTIERE Elenco alfabetico dei macchinari compresi nella divisione 28 ATECO 2007 Apripista: - macchine movimento terra (28.92.09) Rientrano in tale voce: Dozer gommato,

Dettagli

SOSTITUZIONE DELLA COPERTURA IN LASTRE ONDULATE DI ETERNIT ED ALTRE OPERE ACCESSORIE DEL CAPANNONE COMUNALE IN LOC. GALLERONE DI POMARANCE

SOSTITUZIONE DELLA COPERTURA IN LASTRE ONDULATE DI ETERNIT ED ALTRE OPERE ACCESSORIE DEL CAPANNONE COMUNALE IN LOC. GALLERONE DI POMARANCE COMUNE DI POMARANCE Provincia di Pisa SOSTITUZIONE DELLA COPERTURA IN LASTRE ONDULATE DI ETERNIT ED ALTRE OPERE ACCESSORIE DEL CAPANNONE COMUNALE IN LOC. GALLERONE DI POMARANCE ELENCO PREZZI 1) Rimozione

Dettagli

Cava Casolo Piano Gestione Rifiuti

Cava Casolo Piano Gestione Rifiuti 1 PREMESSA... 2 2 METODO DI COLTIVAZIONE... 3 2.1 Scopertura del giacimento... 3 2.2 Estrazione e carico del calcare... 3 2.3 Trasporto all impianto... 3 2.4 Frantumazione... 3 2.5 Recupero ambientale...

Dettagli

s.r.l. Impianti fissi per il trattamento superficiale dei metalli Industria Edilizia ETG s.r.l. si occupa dell esecuzione di opere progettate.

s.r.l. Impianti fissi per il trattamento superficiale dei metalli Industria Edilizia ETG s.r.l. si occupa dell esecuzione di opere progettate. si occupa dell esecuzione di opere progettate La realizzazione delle opere progettate, lo sviluppo di commesse nell ambito d impianti meccanici e di processo, l esecuzione di opere manutentive e la linea

Dettagli

Una forza al servizio dell Uomo e dell ambiente

Una forza al servizio dell Uomo e dell ambiente CRS s.r.l. Via Piave, 21 10040 LEINI (TO) Tel. 011 9910270 - Fax : 011 9910992 P.IVA. - C.F. 07357640015 www.derichebourg.com Documento non vincolante - 10/2008 - www.epicea.com - Photo GettyImages - Corbis

Dettagli

Impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi Via Astico, 1 36066 Sandrigo (VI)

Impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi Via Astico, 1 36066 Sandrigo (VI) PIANO DI GESTIONE OPERATIVA (PGO) n. 13010308 PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI SANDRIGO Impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi Via Astico, 1 36066 Sandrigo (VI) Partnership Ambientale PIANO

Dettagli

Consac Gestioni Idriche s.p.a.

Consac Gestioni Idriche s.p.a. 3. PREZZARIO LAVORI PER INTERVENTI DI RIPARAZIONE DELLE RETI IDRICHE Agg.to gennaio 2014 Sommario GESTITE DA Consac Gestioni Idriche s.p.a. AVVERTENZE GENERALI... 1 1 - Noli -scavi trasporti rinterri ripristini

Dettagli

ALLEGATO 2.4 RELAZIONE TECNICA

ALLEGATO 2.4 RELAZIONE TECNICA ALLEGATO 2.4 RELAZIONE TECNICA PROCEDURA DI VERIFICA (SCREENING) PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO PER LA MESSA IN RISERVA E IL TRATTAMENTO DI RIFIUTI NON PERICOLOSI SITO IN RIMINI VIA TURCHETTA COMMITTENTE:

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA PRESENTAZIONE DELL AZIENDA La Canella Servizi Srl nasce il 29 agosto 2006 ma la famiglia Canella inizia la sua attività già nel lontano 1980. L evoluzione dell azienda parte dal trasporto delle merci,

Dettagli

La gestione dei rifiuti in edilizia

La gestione dei rifiuti in edilizia La gestione dei rifiuti in edilizia L Aquila, 26 febbraio 2008 ANCE ASSOCIAZIONE NAZIONALE COSTRUTTORI EDILI Direzione Legislazione Mercato Privato 1 EDILIZIA E CODICE AMBIENTE NUOVA EDIFICAZIONE INTERVENTI

Dettagli

Comune di Marzabotto (BO) e Cosea Ambiente Spa. Gruppo di Acquisto Fotovoltaico Gruppo di Acquisto Smaltimento Amianto

Comune di Marzabotto (BO) e Cosea Ambiente Spa. Gruppo di Acquisto Fotovoltaico Gruppo di Acquisto Smaltimento Amianto di Marzabotto (BO) e Cosea Ambiente Spa Gruppo di Acquisto Fotovoltaico Gruppo di Acquisto Smaltimento Amianto Relatore: Danilo Moretti COSEA CONSORZIO Obiettivi Fotovoltaico_ 1. Promuovere la diffusione

Dettagli

Messa in sicurezza Quadrante Est: avvio delle attività del progetto percolato

Messa in sicurezza Quadrante Est: avvio delle attività del progetto percolato Messa in sicurezza Quadrante Est: avvio delle attività del progetto percolato Dopo circa un mese di prove, dalla fine di gennaio è in esercizio l impianto di prelievo del percolato presente nei corpi delle

Dettagli