Luglio:Layout :45 Pagina 1. InterniLavoripubbliciAmbienteSocialeCulturaSport INFORMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Luglio:Layout 1 26-08-2008 11:45 Pagina 1. InterniLavoripubbliciAmbienteSocialeCulturaSport INFORMA"

Transcript

1 Luglio:Layout :45 Pagina 1 InterniLavoripubbliciAmbienteSocialeCulturaSport INFORMA Anno X n 3 Settembre 2008

2 Luglio:Layout :45 Pagina 2 Trimestrale a cura dell Amministrazione Comunale di Albignasego Anno X n. 3 Settembre Direttore Responsabile Giuliana Valerio Editore Amministrazione Comunale Registrazione al Tribunale di Padova n del Direzione Redazione Amministrazione Via Milano, 5/ Albignasego (PD) Cod. Fisc.: Part. IVA: Impaginazione Pubblylive Tel. e Fax Monselice (PD) Stampa Stampe Violato snc Tel Fax Bagnoli di Sopra (PD) Tiratura copie Numero chiuso il 09/08/2008 Pubblicità (Tariffa esclusa IVA) Quarta di copertina 750,00 Seconda di copertina 620,00 Terza di copertina 620,00 Una pagina interna 520,00 Mezza pagina interna 320,00 Un quarto di pagina 210,00

3 Luglio:Layout :45 Pagina 3 Anno X n 3 - Settembre 2008 INFORMA Trimestrale a cura dell Amministrazione comunale sommario Editoriale 4 Scuole: gli interventi più significativi al settembre Lavori in corso alla Valgimigli 5 Una nuova mensa per la scuola elementare Bonetto 5 6 luglio 2008: una tromba d aria devasta Albignasego 7 Notizie Flash 9 Gli interventi sulla viabilità nei mesi estivi 10 Per una viabilità più sicura 11 Casa: due nuovi Peep 12 Surroga o negoziazione dei mutui 12 Bilancio partecipativo 13 Comune e privati insieme per una città più sicura 14 La nuova sala consiliare 16 Il nuovo portale obizzi.it 16 Al lavoro le Commissioni consiliari 17 Tre centenarie ad Albignasego 19 Consegnate due Stelle del merito al Lavoro 19 Ordine al Merito della Repubblica Italiana a due militari 19 Comuni Ricicloni 20 Energie rinnovabili 21 Risparmiare l acqua 21 La Rete di Solidarietà 23 Servizio di Telecontrollo-Telesoccorso 24 Soggiorni climatici 24 Centri estivi ricreativi 24 After hour: un estate alla grande! 25 Servizio di trasporto scolastico 2008/ Materne e nidi privati 26 Racconti sotto l albero 26 Miss Albignasego e Vota le Voci 27 Loredana Barison: Miss Albignasego Festa della trebbiatura e 25 maggio: Sportivando 29 Albignasego Calcio in serie D 31 Alessandra Pellegrini 32 L Albignasego Basket in C2 32 Pattinaggio Artistico 33 Alfredo Granaglia: un palmares campione 33 I gruppi Consiliari 34

4 Luglio:Layout :45 Pagina 4 editoriale Massimiliano Barison Sindaco La scuola: il nostro ed il vostro impegno C are famiglie, con l arrivo di settembre si apre un altro anno lavorativo ma anche anche un nuovo anno scolastico per i nostri figli. E un momento importante, sia per chi deve varcare le soglie delle aule, che per i genitori, che caricano la scuola di moltissime aspettative: un luogo dove i bambini ed i ragazzi possano ricevere le conoscenze e le competenze necessarie per affrontare la vita ed il mondo del lavoro, ma anche e soprattutto uno spazio educativo, dove imparare le regole del vivere quotidiano del rispetto reciproco e della civile convivenza. Un compito importante che comporta la necessità di mettere la scuola in grado di assolverlo al meglio. E importante quindi offrire agli insegnanti gli strumenti e gli spazi adeguati per rispondere al meglio alle mille domande dei ragazzi, domande di conoscenza ma anche di sport, di pratica delle nuove tecnologie ma anche di svago. La scuola è sempre stata un interlocutore privilegiato per l Amministrazione comunale di Albignasego. Uno spazio importante le viene offerto nell ambito del bilancio partecipativo, dove vengono ascoltate e per quanto possibile accolte con l inserimento dei relativi finanziamenti nel bilancio di previsione di ogni anno, le richieste degli insegnanti e del Dirigente scolastico. Ma è anche al centro dell attenzione in ogni mese dell anno. Per lavorare bene, infatti, insegnanti ed alunni devono potersi muovere in un ambiente adeguato e sicuro. Ogni anno l Amministrazione comunale mette a disposizione ingenti fondi per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici, con attenzione particolare alla sicurezza: impianti a norma, infissi e vetri antisfondamento, arredi sicuri. Ogni anno, inoltre, vengono monitorate le esigenze della popolazione scolastica, in continuo aumento e le tendenze per gli anni futuri, e si provvede a progettare interventi a lungo respiro. Penso per esempio all ampliamento, in corso, della Scuola media Valgimigli: un milione di Euro per accogliere 250 studenti in più; o all ampliamento della mensa della scuola elementare Bonetto, circa 750 mila Euro per garantire ulteriori 480 metri quadrati per la refezione. Ingenti investimenti sono previsti ogni anno per finanziare il Piano di Offerta Formativa ed iniziative vengono pensate, in collaborazione con la scuola, su temi importanti quali quelli della sicurezza stradale, della sana alimentazione, del rispetto per l ambiente. Crescere i nostri figli è un impegno quotidiano ed una responsabilità che un poco sentiamo anche nostra. Ci auguriamo che il nostro lavoro possa contribuire ad aiutare le famiglie in quel difficile compito che è costruire cittadini maturi e responsabili, che possano in futuro costituire una ricchezza per tutta la nostra comunità. Buon anno scolastico a tutti! Il Sindaco Massimiliano Barison 4 Settembre 2008

5 Luglio:Layout :45 Pagina 5 SCUOLA PRIMARIA SCUOLA Marconi lavori pubblici Scuole: gli interventi di manutenzione più significativi al settembre 2008 QUARTIERE Carpanedo INTERVENTI - Installazione del servoscala - Ritinteggiatura dell atrio - Rifacimento della copertura Fatto Fatto Fatto STATO DEI LAVORI EURO A. Moro S. Giacomo - Sostituzione serramenti della parte vecchia dell edificio - Realizzazione dell ascensore - Incapsulazione della copertura in eternit degli spogliatoi a ridosso della scuola Fatto Redatto il progetto, in attesa di finanziamento Fatto Bonetto S. Lorenzo - Installazione di dissuasori (aghi e reti) antistazionamento dei piccioni - Adeguamento alla normativa antincendio (realizzazione di una vasca d accumulo per aumentare l efficienza degli idranti) - Ampliamento mensa - Installazione di un impianto elevatore Presentato il progetto lavori durante l anno scolastico lavori durante l anno scolastico Fatto Da Vinci Capoluogo - Installazione pannelli fotovoltaici - Adeguamento a norma dei tendaggi - Installazione di una centralina per la rilevazione dell inquinamento atmosferico per i mesi di luglio-agosto e ottobre-novembre In progettazione In progettazione Fatto Finanziato con contributo Rodari Ferri - Piccoli interventi di manutenzione finalizzati all aumento della sicurezza - Installazione di un impianto elevatore Fatto Fatto Raggio di sole Mandriola - Rifacimento di un tratto di recinzione danneggiata dal nubifragio di luglio e riparazioni del tetto - Chiusura dell atrio della palestrina Fatto Fatto Falcone e Borsellino S. Agostino - Installazione di un impianto elevatore - Rifacimento della pista di atletica Fatto Fatto NIDO COMUNALE SCUOLA QUARTIERE INTERVENTI STATO DEI LAVORI EURO Marco Da Cles - Sostituzione infissi - Climatizzazione dell aula adibite al riposo Fatto Albignasego Informa 5

6 Luglio:Layout :45 Pagina 6 Consiglio comunale utile dopo le elezioni comunali di aprile, in sede di distribuzione dell avanzo di amministrazione della gestione 2007 il finanziamento per la realizzazione dell intera opera per un importo di 750 mila Euro spiega il Sindaco Massimiliano Barison Prevediamo di poter iniziare i lavori nel prossimo anno. Una priorità dettata dall insufficienza dell attuale struttura scolastica a garantire gli spazi per il servizio mensa ed in coerenza del programma di questa Amministrazione e di quella che l ha preceduta, che ha posto come prioritario l adeguamento e il miglioramento delle strutture scolastiche del territorio. In questo contesto si inserisce anche l importante interlavori pubblici SCUOLA MEDIA SCUOLA Valgimigli QUARTIERE Sede INTERVENTI - Ampliamento - Manutenzione straordinaria controsoffitto - Sostituzione serramenti (III stralcio) STATO DEI LAVORI In corso EURO Manutenzione straordinaria dell impianto antincendio Fatto Da realizzare nel corso dell anno scolastico Fatto Manutenzione ordinaria: 400 circa interventi di modesta entità ed urgenti, soprattutto relativi ad impianti, in tutti gli edifici di proprietà comunale: Euro - Manutenzione straordinaria: interventi programmati o di emergenza: circa Euro Ulteriori interventi 2008 All apertura di ogni anno scolastico il Comune effettua una ricognizione generale ed esegue tutti gli interventi di manutenzione ordinaria necessari affinché le attività scolastiche riprendano in edifici perfettamente in ordine. Lavori in corso alla media Valgimigli Sono quasi conclusi i lavori di ampliamento della sede centrale della Scuola media Valgimigli, secondo l obiettivo di avere l agibilità dei nuovi spazi per l anno scolastico Otto nuove aule didattiche, un magazzino-deposito e tre nuove aule per l insegnamento di sostegno permettono di portare la capienza della scuola dagli attuali 400 ai 550 studenti fronteggiando così l aumento della popolazione scolastica ma anche di offrire nuovi spazi qualificanti per l attività didattica. Costo preventivato un milione di Euro di cui assicurati da un contributo regionale. Procede anche l iter per la realizzazione di una nuova Aula Magna, capace di ospitare 300 persone. Una nuova mensa per la Scuola elementare Bonetto Lavori per 750 mila Euro La Scuola elementare Bonetto avrà una nuova mensa. Con l affidamento ad un tecnico esterno della progettazione, procede spedito l iter per la realizzazione dell ampliamento della mensa della Scuola elementare, mensa che, una volta ristrutturata, potrà ospitare fino a 200 studenti. Abbiamo approvato nel primo 6 Settembre 2008

7 Luglio:Layout :45 Pagina 7 lavori pubblici 6 luglio 2008: una tromba d aria devasta Albignasego La testimonianza del Sindaco, Massimiliano Barison omenica 6 luglio Albignasego è stato col- da un eccezionale perturbazione at- Dpito mosferica. Si è alzato un vento molto forte e si è formata una tromba d aria che ha colpito in modo più pesante il settore tra Mandriola e S. Agostino nelle vie Vespucci, Volta e Galilei. A Mandriola mi sono trovato di fronte a una situazione desolante. Alberi abbattuti che ostruivano le strade comunali e la tangenziale, un traliccio dell Enel che bloccava l uscita della tangenziale su via Vespucci, lamiere e detriti sparsi dovunque. Ma la cosa più drammatica erano le numerose case scoperchiate dalla tromba d aria che in alcuni casi erano prive del manto di copertura, in altri addirittura anche della struttura portante del tetto. Ho subito chiamato i Vigili del fuoco per verificare lo stato di sicurezza degli edifici, i Vigili urbani per riorganizzare la viabilità, la Protezione Civile per organizzare le squadre di pronto intervento dei volontari, e ho chiesto il rientro in servizio del Direttore Generale, del Responsabile dell Ufficio Tecnico e dell Assessore alla Protezione Civile. stato organizzato un coordinamento per gestire l emergenza e soprattutto per raccogliere le segnalazioni e indirizzarle, a seconda della gravità, alle squadre di soccorso. L ingegner Carella, capo dell Ufficio tecnico, ha fatto rientrare in servizio i tecnici comunali reperibili e ha immediatamente richiesto alla ditta Donà Scavi, che si è subito attivata, di mettere a disposizione gli automezzi per liberare le strade dagli alberi caduti. Immediatamente l Ufficio Tecnico comunale ha attivato il pronto intervento dell Enel per mettere in sicurezza le linee aeree cadute a terra e per riavviare il servizio di corrente elettrica dove era stato interrotto. Anche la ditta SIMET, che segue l illuminazione pubblica del Comune, su richiesta dell Ammini- vento sulla Scuola Media Valgimigli dove è già iniziato l ampliamento strutturale. Il progetto della nuova mensa prevede l ampliamento dell edificio scolastico, 380 metri quadrati in più da realizzare al piano terra sul lato nordest dell edificio esistente creando un nuovo corpo di circa 29 metri per 20 metri. L intervento prevede una nuova organizzazione degli spazi cucina e servizi del personale, da realizzarsi all interno dell edificio esistente, e la costruzione della nuova ampia sala mensa. Intorno al nuovo corpo saranno realizzati percorsi che permetteranno il raggiungimento del locale anche ai disabili. In linea con gli obiettivi che si è prefissato il Comune in termini di risparmio energetico spiega l Assessore alla Pubblica istruzione Federico Alati verranno utilizzati materiali in grado di ottimizzare i comportamenti termici dell edificio nella conservazione dell energia e sarà valutata la fattibilità per l utilizzo di pannelli radianti a pavimento funzionanti a bassa temperatura. Grande attenzione anche agli accorgimenti per diminuire il rumore, fonte di stress oltre che per gli alunni anche per gli insegnanti, ed inevitabile, visto l affollamento del locale durante i pasti. Particolari pannelli fonoassorbenti consentiranno l abbattimento dei decibel ed un maggiore comfort generale. Albignasego Informa 7

8 Luglio:Layout :45 Pagina 8 lavori pubblici strazione si è prontamente resa disponibile per provvedere al ripristino delle linee elettriche danneggiate e per le riparazioni degli impianti di pubblica illuminazione. Per aiutare le famiglie con le case scoperchiate i Vigili del fuoco sono prontamente intervenuti per eliminare i coppi e le tegole ancora pericolanti e hanno chiesto al Comune di fornire materiale per ripristinare in modo provvisorio la copertura delle case, così da evitare che nuove precipitazioni atmosferiche, annunciate dai bollettini Meteo, potessero ulteriormente danneggiare le abitazioni negli interni e negli arredi. Per far fronte a queste richieste abbiamo contattato i rivenditori e le ferramenta del Comune per far riaprire le attività commerciali. Per questa urgenza hanno riaperto la ferramenta Rigoni, Rigon e la falegnameria Garbo. Alle ho ricevuto la telefonata del Prefetto di Padova che mi ha espresso la sua solidarietà per l accaduto e ha manifestato la sua disponibilità per aiutare l Amministrazione nel fronteggiare l emergenza. Contemporaneamente agli interventi, domenica sera sono state contattate le famiglie più colpite per chiedere se avevano bisogno di essere ospitate per la notte in strutture che il Comune avrebbe messo a disposizione, e per chiedere se, oltre a ciò che si stava facendo, era necessario qualche nostro ulteriore aiuto. Non ci sono state richieste di ospitalità, in quanto le famiglie hanno preferito alloggiare presso parenti o conoscenti. I tecnici comunali, già nella sera di domenica, hanno iniziato a stilare il verbale dei danni andando casa per casa, raccogliendo direttamente le segnalazioni, fotografando gli elementi danneggiati. La cosa che più mi ha toccato è stata la grande collaborazione e soprattutto la reazione di tutti i concittadini colpiti dalla calamità che immediatamente si sono rimboccati le maniche per cancellare i segni di questo disastro. Domenica la Protezione Civile, organizzata in tre squadre, ha lavorato fino alle tre di notte per sgomberare le strade, per rimuovere gli alberi caduti sopra le case e per togliere i detriti e le ramaglie dagli spazi pubblici. Anche la Protezione Civile di Maserà è intervenuta per aiutarci. I Vigili del fuoco hanno lavorato continuamente per tutta la notte di domenica, proseguendo nelle operazioni fino a martedì mattina. Il lunedì abbiamo dato disposizione alle persone che lavoravano per sistemare le proprie abitazioni di accatastare tutto il materiale danneggiato e le ramaglie nei marciapiedi e ai bordi della strada per poterlo poi sgomberare con un servizio comunale di raccolta. Sono continuati gli interventi dei Vigili del fuoco sui tetti delle abitazioni scoperchiate, mentre la Protezione Civile ha proseguito negli interventi di eliminazione degli alberi caduti sopra le case o davanti ai cancelli di accesso alle abitazioni. Squadre di ditte private organizzate dal Comune hanno continuato a rimuovere alberi nei giardini delle scuole, per poi continuare nella rimozione delle alberature cadute nei parchi pubblici. In particolare è da segnalare la caduta di un albero alla scuola elementare di Mandriola che ha danneggiato la recinzione ed anche il tetto, prontamente risistemati. Tra gli alberi caduti anche un tiglio nel parco della Rimembranza di Villa Obizzi. Una decina di pali della pubblica illuminazione sono stati danneggiati dal vento e sono stati riscontrati ingenti danni nella cartellonistica e nella segnaletica stradale. L intervento del Comune è andato avanti per tutta la settimana. La stima dei danni subiti dal Comune si aggira intorno ai Euro e gli uffici hanno subito provveduto a darne comunicazione all assicurazione. Sono stati segnalati danni dai privati relativi alle abitazioni, alle attività d impresa ed all agricoltura. Visto l evento di eccezionale gravità, lunedì mattina ho provveduto a trasmettere alla Regione Veneto, alla Prefettura e alla Provincia la richiesta di stato di crisi così da poter avviare l iter di risarcimento dei danni provocati dalla tromba d aria. Abbiamo assistito a una vera e propria calamità naturale che ha lasciato ingenti danni al patrimonio pubblico e privato. Se pensiamo alla quantità di materiale che è stato scaraventato dovunque possiamo dire che nella disgrazia siamo stati fortunati a non avere avuto né feriti gravi né, peggio ancora, vittime. Questo per me è stato un miracolo. L Amministrazione comunale ha fatto tutto quello che doveva e poteva fare. Cosa che è stata riconosciuta da tutti i cittadini con cui ho parlato, oltre che dal Comandante dei Vigili del fuoco di Padova il quale si è complimentato con me per l ottima collaborazione che c è stata tra loro ed il nostro Comune. 8 Settembre 2008

9 Luglio:Layout :45 Pagina 9 lavori pubblici Abbiamo inoltrato alla regione le domande dei privati di risarcimento. Per le famiglie in situazioni economiche particolarmente disagiate che non riescono a far fronte a questo imprevisto, abbiamo deciso di mettere a disposizione un fondo di euro. Denaro che si aggiunge ai 130 mila Euro stanziati per il ripristino del patrimonio comunale danneggiato. Un segnale importante che vuole dimostrare l alto senso di responsabilità con cui intendiamo amministrare Albignasego. Questa è stata un esperienza che non potrò dimenticare. Da una parte mi ha fatto percepire in modo forte quanto siano importanti le istituzioni pubbliche nell aiutare le persone in queste situazioni e dall altro quanto sia importante avere una squadra di persone che collaborano e che ti stanno vicino, dandoti l aiuto e la forza per affrontare anche i momenti difficili. Voglio ringraziare di cuore tutti coloro che hanno lavorato e che si sono messi a disposizione: dai volontari della Protezione Civile, ai Vigili del fuoco, ai Carabinieri, al personale del Comune, ai privati che hanno garantito la fornitura dei materiali richiesti, alle ditte che sono intervenute di domenica con lavoratori e mezzi, senza poi dimenticare le molte persone che si sono rimboccate le maniche Notizie Flash per aiutare chi aveva bisogno. Un ultimo ringraziamento lo voglio fare agli amministratori comunali che domenica sera erano lì con me in mezzo alle famiglie colpite. Devo dire che senza distinzione di ruolo o di appartenenza politica hanno portato la loro solidarietà, la loro parola di conforto a chi, senza conoscere il motivo, si è trovato improvvisamente con la propria casa devastata. Ex Polveriera Avrà inizio nel mese di settembre l intervento di riqualificazione della Ex-polveriera, che verrà realizzato dalla ditta Eurocostruzioni di Cartura. Nell intervento è prevista la realizzazione di un percorso pedonale, accessibile anche ai disabili, che permetterà di osservare le caratteristiche vegetazionali dell area. Verranno realizzati inoltre dei punti di osservazione protetti, tra cui una torretta sopralevata, per avvistare le specie di uccelli che popolano gli specchi d acqua della polveriera, senza arrecare loro disturbo. Pannelli esplicativi aiuteranno i visitatori ad apprezzare le peculiarità naturalistiche dell area. E infine prevista la sistemazione del vialetto di accesso da Via Mameli, con la creazione di un parcheggio per i visitatori. L importo del progetto è di 150 mila Euro. Nuovi spogliatoi nel centro sportivo di Carpanedo Sono in corso i lavori per la realizzazione dei nuovi spogliatoi che verranno realizzati all interno del centro sportivo nel quartiere di Carpanedo. Questi nuovi locali saranno destinati agli atleti che frequenteranno la pista di pattinaggio di recente realizzazione e in parte ai fruitori dell esistente piastra sportiva polifunzionale. Nel progetto è prevista la realizzazione di quattro spogliatoi per gli atleti, di due locali per arbitri e due piccoli spazi da destinare come magazzino. L importo complessivo dei lavori è di 288 mila Euro. Albignasego Informa 9

10 Luglio:Layout :45 Pagina 10 lavori pubblici Bonifica area verde adiacente la scuola di S. Agostino Stanno procedendo i lavori di sistemazione dell area sita tra via Giorgione e via Donatello, adiacente il polo scolastico di S. Agostino. L intervento consiste nelle bonifica di una cava pubblica che negli anni Ottanta era stata utilizzata come deposito di meteriali inerti di vario genere. Verrà effettuato lo scavo del terreno fino al piano stradale e lo smaltimento dei rifiuti. Le ultime analisi eseguite a seguito del campionamento del maggio scorso avevano evidenziato che i materiali presenti sul sito sono costituiti da rifiuti inerti (calcestruzzo, cemento, ecc.) classificati come non pericolosi. Tenuto conto dello stato di degrado che si era consolidato nell area nel tempo è stato deciso di procedere con un piano di bonifica secondo le direttive Arpav. L importo dell intervento è di Euro Operazioni di esumazione ordinaria Sono in fase di realizzazione leoperazioni di esumazione ordinaria delle salme inumate nel campo 4 del cimitero Capoluogo, necessarie alla creazione di nuovi spazi per garantire le prossime inumazioni nel corso dell anno. Per informazioni: Tel o PRIMA DOPO Nuova delimitazione del centro abitato L Amministrazione comunale (delibera di Giunta Comunale n 79/2008) ha approvato definitivamente la nuova delimitazione del centro abitato che recepito nell aggiornamento del piano urbano del traffico che definisce un insieme coordinato di interventi per il miglioramento delle condizioni della circolazione stradale nell area urbana, dei pedoni, dei mezzi pubblici e dei veicoli privati, realizzabili e utilizzabili nel breve periodo. Gli interventi sulla viabilità nei mesi estivi 10 Settembre 2008 Pista ciclabile di via S. Tommaso Sono quasi conclusi i lavori per realizzare una nuova pista ciclabile lungo via San Tommaso, nel tratto che da via Roma arriva alla chiesa. L intervento, che migliorerà l immagine di questa parte centrale del quartiere, prevede il rifacimento dell impianto d illuminazione, del marciapiede lato negozi con pavimentazione di betonelle, la realizzazione di una nuova pista ciclabile sul lato della chiesa e la piantumazione di un filare alberato lungo la pista ciclabile che segnerà con un tono di colore tutto il percorso. Il tratto interessato ha una lunghezza di circa 300 metri, il costo è di circa euro. Completato questo primo stralcio di lavori è già programmato per il prossimo anno il rifacimento della condotta delle acque bianche che attualmente risulta inadeguata per lo smaltimento dell acqua piovana. Lo slittamento al prossimo anno di questa seconda parte di lavori - puntualizza il Sindaco Massimiliano Barison - è stato concordato con i commercianti per evitare di avere il cantiere aperto durante le festività natalizie, periodo proficuo per il commercio. Riasfaltature Sono in corso i lavori di riasfaltatura di alcune strade comunali che si concluderanno entro il mese di ottobre. Nel quartiere San Tommaso sono state asfaltate le vie Filzi, T. Livio, Pascoli e Manara. Nel quartiere di Lion è stato rifatto il manto di asfalto del marciapiede che dal centro del rione si collega con il capolinea dell autobus n 3, inoltre è stata

11 Luglio:Layout :45 Pagina 11 Per una viabilità più sicura Conclusi tre importanti interventi Si sono conclusi in agosto importanti interventi programmati per rendere più sicura e fluida la viabilità locale. A luglio erano stati completati i lavori di realizzazione della bretellina di innesto tra la strada regionale 47 (tangenziale) e strada Battaglia, intervento previsto per ridurre le code che si formavano al semaforo in corrispondenza dell incrocio con la Statale Adriatica, tra il centro commerciale Trony e la sede della Diemme Caffè in costruzione. 400 mila Euro l importo complessivo dei lavori. Entro luglio è stata ultimata anche la rotatoria che rende più fluido il traffico nell intersezione tra la Statale Adriatica e via Vespucci. L importo dei lavori è di 380 mila Euro. Un intervento pensato per rendere più sicura anche l intersezione che prima era regolata da un incrocio a raso, tra via Vespucci e la Statale Adriatica, eliminando gli incolonnamenti che prima si formavano nell intersezione con la Statale. Per quanto riguarda, invece, la principale arteria che attraversa il capoluogo, via Roma, si stanno ultimando i lavori relativi al progetto Promix, un intervento dal costo di 680 mila Euro, finalizzato alla messa in sicurezza, oltre che ai rifacimenti del marciapiede e della pista ciclabile, del tratto di complanare nel quartiere Ferri compreso tra vicolo lavori pubblici Zanella e via Foscolo. L intervento, cofinanziato per il 50% dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, comprendeva anche la messa in sicurezza di tutti i passaggi pedonali e la realizzazione della nuova rotatoria nell intersezione di via Roma con via Petrarca. Ultimata la rotatoria, che rende più fluido il traffico e più sicuro l innesto con via Petrarca, sono conclusi anche i lavori per realizzare i nuovi attraversamenti pedonali su via Roma, evidenziati con apposita cartellonistica in modo da tutelare i pedoni. Questo intervento - spiega il Sindaco Massimiliano Barison - prosegue il piano di investimenti per rendere più sicura e più bella la via centrale del Comune che, con i veicoli al giorno che vi transitano, rappresenta l arteria più attraversata. Era necessario continuare l estensione della pista ciclabile nel centro di Albignasego dove il ciclista deve essere protetto dai veicoli; a questo punto auspichiamo che anche Padova avvii i lavori per completare il percorso ciclabile fino al parcheggio scambiatore del tram. prevista la riasfaltatura di via Paganini e Scarlatti nei tratti più dissestati. Nel quartiere di San Lorenzo dopo aver realizzato i marciapiedi in via Roncon è stata riasfaltata la strada comprendendo anche via Verona fino a via Roma. Complessivamente sono stati previsti lavori di riasfaltatura per circa euro. A Carpanedo è stata prevista anche l asfaltatura di un tratto di via Toscanini. Negli ultimi anni - continua il Sindaco - per mantenere efficiente ed in buono stato il patrimonio stradale comunale sono stati previsti investimenti annuali importanti in modo da programmare e non dover ogni volta rincorrere i problemi di manutenzione della viabilità locale. La maggior parte delle strade comunali risulta oggi in buono stato manutentivo, rimangono conclude il Sindaco da riasfaltare alcune strade ad uso pubblico in proprietà privata. Cercheremo di sensibilizzare i privati a cederle al Comune in modo da poter prevedere un investimento pubblico di sistemazione anche per questa viabilità. Nuovo parcheggio a Carpanedo E stato ultimato il nuovo parcheggio lungo via Roma vicino al sottopasso autostradale, intervento che conta una quindicina di nuovi posti auto, utili quanto necessari per garantire la possibilità di parcheggiare in vicinanza delle attività commerciali della zona. La realizzazione della pista ciclabile lungo via Roma, tra Carpanedo e piazza del Donatore - aggiunge Barison - ha ridotto i parcheggi. Ora con questo intervento vengono ripristinati in modo da sostenere i negozi che si attestano su via Roma. Il costo del nuovo parcheggio, comprensivo dell acquisto del terreno dei privati, è di circa euro. Albignasego Informa 11

12 Luglio:Layout :45 Pagina 12 casa Casa Lavori in corso per due nuovi nuclei PEEP Surroga o negoziazione dei mutui Gratuita per i cittadini di Albignasego 12 Settembre 2008 Enrico Bado Assessore Una risposta concreta alla domanda di casa di 30 famiglie residenti od ex residenti nel Comune di Albignasego, che potranno così rimanere nel territorio dove sono nate e cresciute. Sono infatti in corso di realizzazione con consegna prevista entro la primavera del 2010 due nuovi nuclei PEEP, uno nel quartiere di San Tommaso e l altro nel quartiere di San Lorenzo. Il nucleo di San Tommaso si trova all angolo tra via Damiano Chiesa e via Cesare Battisti, è composto di 16 alloggi a schiera. Il nucleo di S.Lorenzo si trova in via Firenze, laterale di via Torino, vicino al Palazzetto dello Sport e consta di 14 appartamenti. Gli alloggi sono stati assegnati, a seguito della pubblicazione di un bando, in proprietà a residenti o ad ex residenti che non possedevano già un abitazione spiega il Sindaco Massimiliano Barison - Avevano un prezzo variabile proporzionato alla dimensione dell alloggio, ma comunque sensibilmente inferiore a quello del mercato privato. Questo per andare incontro alle necessità di chi ha bisogno di un alloggio ma non ha la possibilità di acquistare casa ai valori di mercato. Assegnati gli alloggi del nucleo ATER di S. Lorenzo Nello scorso mese di luglio sono stati consegnati i quattordici alloggi Ater realizzati in via Firenze. Si conclude così l attesa di cittadini interessati sia alle nuove assegnazioni che alla mobilità. L evento ha consentito di risolvere situazioni delicate e complesse. Grazie agli ottimi rapporti intercorsi tra l Amministrazione comunale e l Ater, tempi e modalità di assegnazione sono stati compressi ai limiti del possibile con ampia soddisfazione di tutti. Per quanto attiene la realizzazione di nuovi alloggi, è stato presentato il progetto per la realizzazione di ulteriori dieci unità a Lion, che saranno disponibili nella primavera del Surrogazione o rinegoziazione senza alcuna spesa, penale o imposta, spese notarili e di perizia a carico dlela Banca surrogante: sono queste la condizioni vantaggiose per chi ha stipulato un mutuo per l acquisto o la ristrutturazione della prima casa contenute nell accordo firmato lo scorso 30 giugno tra il Comune di Albignasego ed istituti di credito del territorio: Banca Antonveneta, Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Banca di Credito Cooperativo S.Elena, Banca di Credito Cooperativo di Cartura, Unicredit, Banca Popolare di Verona, Banca Popolare di Vicenza. In questi mesi la famiglie soffrono forti disagi economici a causa dell aumento del costo della vita e dei tassi di interesse sui mutui delle prime case - ha spiegato il Sindaco Massimiliano Barison Ecco dunque perché abbiamo deciso di aderire all iniziativa proposta dal Comune di Padova cui hanno aderito molte altre Amministrazioni comunali estendendo così a tutti i residenti del nostro Comune la possibilità di rivedere il proprio mutuo in modo più favorevole. Era questo uno dei punti prioritari del programma di governo che nei primi 100 giorni di amministrazione abbiamo voluto affrontare, soprattutto per dare un segnale forte a sostegno delle famiglie e rispondere così ai molti cittadini che negli ultimi mesi hanno chiesto al Comune di intervenire presso gli Istituti bancari per alleggerire questa pressione insopportabile per i bilanci familiari. L accordo prevede condizioni molto favorevoli per chi ha stipulato un mutuo, dal momento che pone a carico della banca le spese notarili e le spese di perizia del valore dell immobile a garanzia del mutuo. A queste si aggiungono ai benefici di legge già previsti dalla finanziaria 2008: - nessuna penale per l estinzione del vecchio mutuo; - nessuna imposta sostitutiva sul nuovo mutuo; - nessuna spesa bancaria per la concessione del nuovo mutuo; - mantenimento delle detrazioni fiscali prima casa; Con questo accordo commenta l Assessore alla Tutela dei Consumatori Filippo Montin non solo si rendono a costo zero per le famiglie le operazioni di surrogazione del vecchio mutuo, ma è anche possibile ottenere condizioni migliori e ridurre l importo della rata anche attraverso l allungamento della durata ed il cambiamento del tipo di tasso applicato.

13 Luglio:Layout :45 Pagina 13 Filippo Giacinti Assessore Più che positiva l esperienza del Bilancio partecipativo. La gran parte delle richieste avanzate dai cittadini agli Amministratori nel corso dei tradizionali incontri organizzati sul territorio a partire dal 2006 ha trovato accoglimento. Promosso per raccogliere suggerimenti, idee, richieste, istanze dei cittadini prima dell elaborazione ed approvazione del Bilancio previsionale spiega il Vice Sindaco Filippo Giacinti - il Bilancio partecipativo si dimostra, dunque, dopo il primo biennio un esperienza vincente sia per noi Amministratori che per i cittadini: i primi in quanto abbiamo l opportunità di conoscere parlando direttamente con i cittadini i loro bisogni; i secondi perché hanno la certezza di essere ascoltati con attenzione e di trovare risposta, nei limiti del possibile, alle loro richieste. Ma vediamo, suddivisi per settori, i principali progetti promossi dall Amministrazione su sollecitazione dei soggetti coinvolti nel Bilancio partecipativo 2007: le scuole, le parrocchie, le associazioni sportive, sociali, culturali, economiche e sindacali. Scuole In tutti gli Istituti del territorio comunale sono state organizzate lezioni di educazione stradale a cura della Polizia municipale e nelle Scuole elementari è stato garantito il servizio di assistenza agli alunni nell attraversare la strada all ingresso e all uscita dalle lezioni. Molti anche i progetti avviati con successo, come il tavolo di lavoro per promuovere l integrazione dei bimbi diversamente abili a scuola e i progetti di educazione ambientale realizzati in collaborazione con il Servizio Ambiente e l Istituzione per la gestione dei servizi sociali. Sono stati, inoltre, acquistati nuovi arredi in diversi plessi scolastici ed eseguiti molti interventi ad hoc: installazione di tendaggi ignifughi nella Scuola Leonardo Da Vinci, abbattimento delle barriere architettoniche nelle Scuole Rodari, Bonetto e Falcone e Borsellino, sistemazione degli infissi e installazione di un nuovo ascensore e di una piattaforma elevatrice nella Scuola A. Moro-S. Giacomo, costruzione di un nuovo atrio nella Scuola Raggio di Sole, realizzazione di un servoscale nella G. Marconi-Carpanedo, sistemazione dei serrramenti e realizzazione di una nuova uscita di sicurezza nella Scuola media Valgimigli. Impianti sportivi Sono stati approvati diversi progetti diretti a potenziare gli impianti sportivi comunali. Tra questi, quello che prevede la costruzione di nuovi spogliatoi a Carpanedo, il progetto relativo alla finanza locale Bilancio partecipativo Accolte le istanze dei cittadini sistemazione del Palatenda e l avvio delle procedure necessarie per acquisire un area destinata alla realizzazione di un campo da calcio nel quartiere S. Lorenzo. Sociale Molti gli interventi promossi a favore delle famiglie e degli anziani, primi fra tutti il contenimento della pressione fiscale, il mantenimento dei sostegni economici ai nuclei familiari e il finanziamento di progetti sociali, quali il progetto Rete di solidarietà per gli anziani soli e le persone diversamente abili. E stata migliorata anche l assistenza sociale integrata, grazie alla creazione dell Istituzione per i Servizi sociali e di uno sportello per l impiego in Comune. E stato, infine, perfezionato anche il sistema di erogazione dei contributi comunali e dei servizi pubblici, estendendo il calcolo ISEE a tutti i servizi comunali. Associazioni Particolare attenzione è stata posta ai gruppi attivi nel territorio comunale nel campo del volontariato sociale, ambientale e culturale. Riconoscendo l importanza dell opera che svolgono soprattutto per i giovani si è cercato di venire incontro il più possibile, compatibilmente con gli impegni di bilancio e le risorse economiche a disposizione, alle loro richieste. In quest ottica è stata istituita la Casa delle Associazioni, inaugurata a marzo dello scorso anno, e sta per essere realizzato un nuovo CEOD tra Carpanedo e Mandriola che ospiterà strutture sociali. Continua, inoltre, il tradizionale impegno dell Amministrazione nel sostenere economicamente le Associazioni locali, sia attraverso l erogazione di contributi sia attraverso il finanziamento di progetti ad hoc. La lista delle azioni, dei progetti, delle iniziative intraprese sarebbe molto più lunga. Questa breve sintesi vuole solo essere un ulteriore invito al dialogo con e per i cittadini. Un modo per dimostrare come le richieste che provengono dalla società civile non finiscono nel dimenticatoio conclude Giacinti - ma vengono attentamente considerate e, nella maggior parte dei casi, realizzate a vantaggio di tutta la comunità. DAL 2008 UN ULTERIORE SALTO DI QUALITÀ Il Bilancio partecipativo vedrà delle nuove modalità di svolgimento, in particolare per quanto riguarda i quartieri con l obiettivo di coinvolgere sempre di più i cittadini nelle scelte amministrative. Albignasego Informa 13

14 Luglio:Layout :45 Pagina 14 sicurezza Comune e privati insieme per una città più sicura Continua l impegno dell Amministrazione comunale per migliorare la sicurezza ad Albignasego. E ormai pienamente operativo il Progetto sicurezza comprendente la vigilanza notturna, la videosorveglianza, il controllo di parchi ed aree verdi da parte di associazioni di volontariato oltre al potenziamento della Polizia locale, un progetto finanziato dall Amministrazione comunale, dalla Regione e dalla Provincia, che ha tra i suoi punti forti la collaborazione con i privati, cittadini ed imprenditori che possono vedere messi in rete e quindi potenziati i loro investimenti per garantire una maggiore sicurezza alle loro case ed attività. Crediamo che il Comune debba giocare un ruolo importante per la messa in sicurezza della nostra vita quotidiana spiega il Vice Sindaco Filippo Giacinti ma siamo altresì convinti che sia necessaria la collaborazione dei cittadini per rendere più efficiente l intero sistema. Un efficienza che ha una naturale ricaduta positiva non solo sulla collettività ma anche su ogni singolo individuo od impresa che intenda investire in impianti di sicurezza. Per incentivare i privati ad entrare nel sistema di sicurezza cittadini sono state pensate agevolazioni economiche che rendano più accessibili l installazione di sistemi di videosorveglianza e l accesso alla rete di vigilanza notturna. LA VIGILANZA NOTTURNA Il servizio di pattugliamento notturno consiste in ispezioni effettuate all esterno ed all interno delle proprietà dei committenti. Per conto del Comune la ditta incaricata effettua quattro passaggi ogni notte, dalle alle 5.00, secondo itinerari forniti dalla Polizia locale, che vengono cambiati periodicamente e che toccano 15 punti sensibili del territorio. Le pattuglie sono in contatto radio con le centrali operative e perlustrano le zone di servizio sorvegliando l integrità dei siti. Il personale armato ed equipaggiato è addestrato ad eseguire il servizio con la massima cura e diligenza. In caso di necessità si mette immediatamente in contatto con la locale stazione dei Carabinieri. L adesione al servizio dei privati permette di aumentare le presenza delle pattuglie in numero di ore e di vetture, creando un circuito virtuoso che renderà il territorio sempre più controllato. Le agevolazioni per i privati Canoni mensili a tariffa agevolata per i seguenti servizi: - ispezioni esterne con vettura e operatore armato e almeno due passaggi; - teleallarme con diverse soluzioni tecniche e collegamenti con la centrale operativa e ai GSM privati. LA VIDEOSORVEGLIANZA I sistemi di Videosorveglianza nascono con il primario intento di monitorare aree considerate a rischio, le scuole, i parchi, le piazze, gli edifici pubblici concentrando le immagini su un unica o più centrali operative. Tra i principali vantaggi, l effetto deterrente: i malintenzionati sono disincentivati dal mettere in atto i loro propositi criminosi e la possibilità di ricercare i responsabili anche a posteriori utilizzando le prove documentali delle registrazioni. Il Comune ha inizialmente provveduto all installazione di dieci telecamere di tipo Dome e due di tipo fisso, in funzione anche durante le ore notturne. Nel bilancio di previsione del 2008 è stato però previsto un ulteriore stanziamento di 100 mila Euro per l acquisto di altre telecamere. I nuovi punti per la loro collocazione saranno individuati a seguito di incontri con la popolazione. Le immagini come pure le registrazioni sono disponibili solo nella Centrale Operativa della Polizia Locale. Per eventuali indagini le registrazioni possono essere messe a disposizione delle Forze dell Ordine. 14 Settembre 2008

15 Luglio:Layout :45 Pagina 15 sicurezza Anche i questa parte del Progetto sicurezza, la grande novità è la concreta messa in rete del pubblico e del privato per accrescere la sicurezza su tutto il territorio. Infatti, l Amministrazione comunale ha puntato non solo a favorire l accesso al servizio da parte di imprese e privati prevedendo nella convenzione che la lega alla ditta canoni agevolati per i cittadini e le attività di Albignasego, ma ha offerto anche la possibilità di collegare gli impianti installati nelle aree private con la centrale operativa del servizio di sorveglianza notturna qualora si desideri attivare entrambi i servizi. Il privato, inoltre, può consorziarsi con i condomini o i vicini frontisti per installare una telecamera a copertura della propria via. In questo caso le immagini vengono controllate dal servizio di videosorveglianza del Comune, potenziando così la rete di sicurezza. Le agevolazioni per i privati E stata stipulata una convenzione tra il Comune e l associazione di imprese Reteco- Wegma che prevede: - prezzi agevolati per imprese e privati per l installazione di sistemi di videsorveglianza; - la possibilità di integrare l attività delle telecamere pubbliche con gli impianti privati che danno sulla pubblica via, con l utilizzo delle sole immagini relative agli spazi pubblici. Le telecamere, opportunamente criptate per le immagini tutelate dalla privacy, potranno essere collegate con la centrale operativa presso la Polizia locale. I tipi più moderni di telecamere consentono di inibire automaticamente le riprese di determinati settori. In sostanza, anche se l operatore va a puntare la telecamera verso finestre o aree private, il monitor e la registrazione vengono automaticamente oscurati, garantendo la privacy. PER INFORMAZIONI Polizia locale, Assessorato alla sicurezza Tel Sindaco e Assessori Sindaco MASSIMILIANO BARISON mail: Riceve: (su app ) Mercoledì e Venerdì: Vice Sindaco FILIPPO GIACINTI mail: Riceve: (su app ) Giovedì: ; Sabato: a S.Giacomo nella stazione mobile della Polizia Municipale; Sabato: a Sant Agostino ex casa Calore Assessore FEDERICO ALATI mail: Riceve: (su app ) Giovedì: ; Assessore ENRICO BADO mail: Riceve: Mercoledì: ; Giovedì: Assessore GREGORI BOTTIN mail: Riceve: Martedì: ; Giovedì: (su app ) Assessore ELISABETTA DONOLA mail: Riceve: Giovedì: (su app ) Assessore FILIPPO MONTIN mail: Riceve: Martedì: (su app ) Albignasego Informa 15

16 Luglio:Layout :45 Pagina 16 interni Scranni in mogano massiccio, intagliati a mano ed assemblati senza l uso di chiodi e viti. E realizzato da una delle più prestigiose botteghe artigiane d Italia, la ditta ARTINTAGLIO Mastru Mimmiu Solinas di Buddusò (OT), l arredo della nuova Sala Consiliare di Albignasego, che ha consegnato e montato i mobili nello scorso mese di luglio, permettendo così ai Consiglieri di utilizzare la nuova sala, situata al primo piano della parte da poco restaurata di Villa Obizzi, già nella sedute autunnali. IL NUOVO PORTALE OBIZZI.IT Agevolare la consultazione ed il reperimento delle informazioni per categorie: giovani, famiglie, anziani, disabili, imprese, stranieri, coffrendo nel contempo una nuova veste grafica. Sono queste le principali novità del nuovo portale obizzi.it che sarà attivato prima della fine dell anno. Dopo l individuazione del CMS nqcontent (Content Management System: un software che serve a organizzare e facilitare la creazione collaborativa di documenti e di altri contenuti) sono stati definiti gli aspetti grafici e la struttura organizzativa dei contenuti. Attualmente sono in corso le migrazioni delle registrazioni per la ricezione della newsletter. A tal fine verrà inviata all indirizzo di posta utilizzato una mail con la nuova password. La nuova sala consiliare La ditta, che al suo attivo ha anche la realizzazione degli intagli per la fabbrica del teatro La Fenice di Venezia, ha realizzato tutti gli arredi in legno su misura, provvedendo anche alla loro progettazione, su indicazioni dell Amministrazione comunale, ed all assemblaggio in loco. Sono stati installati sei blocchi di banconi su pedane a due livelli per ospitare il Presidente del Consiglio ed il Segretario, il Sindaco e gli Assessori, ed i Consiglieri (suddivisi in quattro blocchi) per un totale di 30 postazioni. Trenta poltroncine imbottite con struttura in legno sono state posizionate di fronte alle postazioni, mentre altre 50 sono destinate al pubblico. Ad impreziosire il manufatto, lo stemma del Comune, intagliato e dipinto a mano dai maestri artigiani. 16 Settembre 2008

17 Luglio:Layout :45 Pagina 17 Si sono insediate nello scorso mese di giugno e sono quindi operative a tutti gli effetti le cinque commissioni consiliari permanenti costituite allo scopo di approfondire e studiare preliminarmente gli argomenti che saranno quindi discussi durante il Consiglio Comunale di Albignasego. Negli ultimi giorni di giugno, infatti, il Presidente del Consiglio Fabrizio Malachin ha provveduto alla loro convocazione ed ogni Commissione ha eletto il proprio Presidente e Vicepresidente. Le designazioni di presidenti e vicepresidenti ha spiegato il Presidente Fabrizio Malachin sono il frutto di un proficuo dialogo instauratosi tra maggioranza e minoranza in questi mesi. Il Sindaco Massimiliano Barison ha dichiarato, nella prima seduta del Consiglio comunale, che è suo preciso intendimento coinvolgere concretamente i consiglieri e i gruppi consiliari tutti, anche in modo innovativo, nella gestione dell Ente. In questo senso il primo segnale è stata la nomina a Vicepresidente dello stesso Consiglio comunale di Andrea Canton, eletto nelle fila del Partito Democratico. Perseguendo sempre questo interni Al lavoro le Commissioni consiliari Eletti i presidenti e vicepresidenti obiettivo si è cercata una individuazione di presidenti e vicepresidenti che, nel rispetto dei ruoli di maggioranza e minoranza, potesse comunque garantire idonea rappresentanza a tutti i gruppi consiglieri e un proficuo lavoro nelle commissioni. Alla minoranza sono così state assegnate le vicepresidenze di quattro Commissioni e la Presidenza di una delle Commissioni più importanti, quella che si occupa di Bilancio ed programmazione, che è stata affidata allo stesso Andrea Canton. Intendiamo proseguire ha concluso Malachin con questo spirito di collaborazione convinti che l amministrazione di un Comune abbia bisogno delle forze positive e propositive di tutti. Notiamo con soddisfazione la volontà da parte della maggioranza di coinvolgere le minoranze nella discussione dei vari problemi, sia pure nell ambito spettante ai singoli partiti ha dichiarato Giuseppe Zamarin, Capogruppo del Partito Democratico - Ci auguriamo che questo rapporto possa produrre dei frutti per il bene di Albignasego, che è l unica nostra preoccupazione nell amministrazione della cosa pubblica. COMMISSIONE 1ª COMMISSIONE Presidente: Maurizio Falasco Vicepresidente: Giuseppe Zamarin 2ª COMMISSIONE Presidente: Mauro Pittarello Vicepresidente: Chiara Pittelli INCARICHI Affari Generali Servizi Demografici Servizi Cimiteriali ATER Pari Opportunità Sport Polizia Municipale Sicurezza Sistemi Informatici Comunicazione Partecipazione Innovazione Politiche per la famiglia Servizi Sociali Servizi Scolastici Asilo Nido Cultura Servizi Bibliotecari Manifestazioni Rapporti con l Istituzione COMPONENTI Davide MAURI, Mario NUVOLETTO Maurizio FALASCO Giuseppe ZAMARIN Vincenzo SUMA Simone LITTAMÉ Mauro PITTARELLO Chiara PITTELLI Albignasego Informa 17

18 Luglio:Layout :45 Pagina 18 interni COMMISSIONE 3ª COMMISSIONE Presidente: Andrea Canton Vicepresidente: Olindo Donato INCARICHI Bilancio Tributi e Tariffe Programmazione Risorse umane COMPONENTI Ezio PIOVESAN Alessandro CARLOTTO Olindo DONATO Andrea CANTON 4ª COMMISSIONE Presidente: Federico Vegro Vicepresidente: Luca Michelotto Infrastrutture Lavori Pubblici Manutenzioni Parchi, Verde Pubblico Ambiente Politiche per la Promozione del Risparmio Energetico Protezione Civile Trasporti Federico VEGRO Antonio MILANETTO Moreno CALLEGARO Luca MICHELOTTO 5ª COMMISSIONE Presidente: Lorenzo Calore Vicepresidente: Mirco Cecchinato Urbanistica Edilizia Privata Patrimonio Edilizia Residenziale Pubblica Sistema Catastale Comunale Attività Commerciali Economiche Produttive Lorenzo CALORE Ezio PIOVESAN Carlo GUGLIELMO Mirco CECCHINATO errata corrige Nello scorso numero del notiziario Albignasego Informa n. 1/2 maggio 2008, sono stati riportati alcuni dati errati, di seguito riportiamo i testi corretti. MIRCO CECCHINATO Geometra, libero professionista Consigliere Comunale 2000/2008 Candidato sindaco nel 2003 Priorità: Perseguire il sogno di un territorio per i cittadini; contribuire a lasciare ai nostri figli un mondo migliore. ANTONIO MILANETTO Ragioniere, imprenditore Consigliere comunale Priorità: Portare sedi o succursali di Istituti Superiori in Albignasego; sviluppo area artigianale-industriale; incrementare aree con presenza essenze arboree. Voti: 1365 Perc.: 9,86% Consiglieri: 2 - Donola Elisabetta - Callegaro Moreno 18 Settembre 2008

19 Luglio:Layout :45 Pagina 19 Gelsomina Negrisolo Elsa Romanato interni Tre centenarie ad Albignasego Tra maggio e luglio ad Albignasego sono stati festeggiati tre compleanni davvero importanti: tre nostre concittadine, Gelsomina Negrisolo, Santina Rossetto ed Elsa Romanato hanno raggiunto l ambito traguardo dei cento anni di età! Ricorrenze molto speciali che il Sindaco Massimiliano Barison ha voluto condividere con le festeggiate portando loro un grande mazzo di fiori e gli auguri di tutta la città. Gelsomina Negrisolo in Vegro vive da sempre ad Albignasego e gode della stima e dell amicizia dei vicini. Ha due figlie che si prendono amorevolmente cura di lei. Ha una mente lucida che le permette di ricordare tutto: come le date dei compleanni dei familiari e le ricorrenze legate alla loro vita. Dolce ed affettuosa è un punto di riferimento per la sua famglia. Santina Rossetto Sposa di Quirino Negrisolo, con il quale ha avuto quattro figli, Santina Rossetto si è presa cura della famiglia con esemplare dedizione. Ha saputo opporsi a tutte le avversità della vita con uno straordinario spirito di reazione. In paese è conosciuta come persona gentile e cordiale e per tali caratteristiche è benvoluta dalla gente. Sabato 7 giugno è stata celebrata una messa solenne in suo onore e si è svolta la festa di compleanno con parenti, nipoti e pronipoti. Elsa Romanato, vedova Marchioro è nata a Lion 100 anni fa. Abita in via Bonetto ed è nota ad Albignasego per essere stata per anni la signora delle punture, disponibile a recarsi a domicilio per eseguire iniezioni con mano ferma e professionalità. Casalinga madre di sei figli, è stata festeggiata dalla sua numerosa famiglia al ristorante. Consegnate due Stelle del merito al Lavoro Paolo Tristo Il 1 maggio scorso, giorno della Festa dei Lavoratori, due nostri concittadini, Pasquale Pizzeghello e Paolo Tristo. sono stati decorati con la Stella del Merito al Lavoro, concessa dal Presidente della Repubblica ai lavoratori che si sono distinti per singolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale. Con oltre quarant anni di servizio presso l Azienda Rolle S.p.a., Pasquale Pizzeghello si è distinto, oltre che per l anzianità di servizio, per il prezioso insegnamento teorico e pratico che negli anni ha saputo trasmettere alle nuove generazioni e che ha permesso a molti giovani di crescere professionalmente. Una lunga ed intensa carriera è stata anche quella percorsa dal Paolo Tristo presso la Michelin S.p.a. Quaranta preziosi anni durante i quali ha ricoperto diverse funzioni aziendali, crescendo professionalmente e contribuendo allo sviluppo della Azienda. Supervisore di tre centri gestionali, prima di congedarsi ha contribuito alla creazione di un nuovo magazzino in Grecia e alla sistemazione in Russia di un magazzino già esistente. Pasquale Pizzighello Ordine al Merito della Repubblica Italiana a due militari Lunedì 2 giugno, nel corso della cerimonia per la celebrazione del 62 Anniversario della fondazione della Repubblica, il Sindaco Massimiliano Barison ha consegnato i diplomi dell Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferiti dal Capo dello Stato, al Brigadiere Giuseppe Anedda e al Tenente Giuseppe Tapparello. Carabiniere di grande calibro, Giuseppe Anedda ha fornito, durante il suo servizio nell Arma dei Carabinieri, il proprio sostegno morale ed il suo generoso contributo all opera di soccorso delle popolazioni colpite dalle violente alluvioni che si Albignasego Informa 19

20 Luglio:Layout :45 Pagina 20 interni Giuseppe Anedda sono abbattute nel Polesine nel 1957 e nel Nel 57 ha inoltre contribuito ad alleviare i disagi e le sofferenze della gente di Scardovari, colpita da una mareggiata, ed ha concorso al ritorno alla normalità della cittadina. Dopo quarant anni di onorato servizio nell Arma, nel 1994 il Brigadiere Giuseppe Anedda ha concluso la propria carriera. Giuseppe Tapparello Giuseppe Tapparello inizia la sua carriera l 11 Gennaio Comandante della Compagnia del Genio Pontieri di Piove di Sacco; Capo prima e poi Comandante dell Ufficio Lavori della Quinta Direzione del Genio Militare di Padova ed infine Comandante del Reparto Infrastrutture di Padova, attualmente è Capo dell Ufficio ordigni esplosivi dell Italia centro-settentrionale ed ha contatti con oltre 72 Prefetture italiane. ambiente Comuni Ricicloni Albignasego 99 su 234 Comuni con oltre i abitanti Filippo Montin Assessore Anche per il 2007 il Comune di Albignasego ha conquistato il titolo di Comune Riciclone, riconoscimento emesso da Legambiente in collaborazione con il Ministero dell Ambiente che premia le Amministrazioni comunali che effettuano un servizio virtuoso di raccolta e smaltimento rifiuti. Nel 2007 abbiamo raggiunto il 63,53% di raccolta differenziata. Un risultato eccellente ha affermato l Assessore all Ambiente Filippo Montin che ci ha portati a coprire il 99 posto su 234 Comuni del nord Italia sopra i 10 mila abitanti nella speciale classifica redatta da Legambiente. E un piazzamento importante, soprattutto in questa edizione del concorso che ha presentato criteri di ammissibilità più restrittivi rispetto agli anni scorsi con una soglia minima di raccolta differenziata del 40% per i Comuni con più di 10 mila abitanti e del 55% per quelli più piccoli. Soglia che il Comune di Albignasego ha superato ampiamente, attestandosi già da diversi anni su valori di raccolta differenziata superiori al 60% ed in continua crescita. Dal 2006 al 2007 la quantità di rifiuto destinata al riciclo ha precisato l Assessore Montin è aumentata di quasi un punto percentuale passando dal 62,67% al 63,53%. Una percentuale che è frutto del grande senso civico dei nostri cittadini, ma anche delle capacità degli Uffici comunali e della ditta che si occupa del servizio di mantenere in grande efficienza un sistema complesso e delicato. Basti pensare che pur a fronte di una crescita in valori assoluti della quantità di rifiuto prodotto nel territorio comunale, a seguito del progressivo incremento della popolazione, il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti continua a funzionare in modo ottimale, al punto che attualmente solo il 36,47% dei rifiuti viene mandato in discarica. Un dato di tutto rispetto commenta il Sindaco, Massimiliano Barison - che, oltre a favorire la tutela dell ambiente e la qualità di vita, ha consentito di contenere i costi di smaltimento e di mantenere inalterata per diversi anni la tariffa per i rifiuti. Ringrazio tutti i cittadini per l attenzione e l impegno dimostrato nella pratica della separazione dei rifiuti - ha concluso l Assessore Montin E però necessario non abbassare la guardia. Migliorare ancora è possibile e doveroso se vogliamo salvaguardare il territorio e le generazioni future. 20 Settembre 2008

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

Messa in Sicurezza e Riqualificazione della viabilità e dei percorsi pedonali del centro urbano di Castelnovo ne Monti Via Bagnoli

Messa in Sicurezza e Riqualificazione della viabilità e dei percorsi pedonali del centro urbano di Castelnovo ne Monti Via Bagnoli Bisi & Merkus Studio Associato Messa in Sicurezza e Riqualificazione della viabilità e dei percorsi pedonali del centro urbano di Castelnovo ne Monti Via Bagnoli Comune di castelnovo ne monti \ Progettista

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

RENDICONTO DI FINE MANDATO

RENDICONTO DI FINE MANDATO MAGGIO 2014 RENDICONTO DI FINE MANDATO ASSESSORATO LL.PP. E VIABILITA ANNO 2009 Sistemazione aiuola via Zanchi per messa in sicurezza fermata ATB Manutenzione straordinaria spalcatura barriera verde Impianti

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Approvato con deliberazione consiliare n. 57 di data 11/08/2011 1 ARTICOLO 1 OGGETTO

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 74 del 30.11.2009 ESECUTIVO DAL 28.12.2009

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Marca da bollo Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Protocollo Oggetto: Richiesta concessione temporanea Impianto Sportivo

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime.

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime. 1 2 3 Preso atto, inoltre, che la I Commissione consiliare permanente - Affari Generali e Istituzionali con verbale del 29 settembre 2011, qui allegato, ha espresso parere favorevole, sulla proposta in

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO

CITTA' DI ALZANO LOMBARDO CITTA' DI ALZANO LOMBARDO PROVINCIA DI BERGAMO Partita IVA 00220080162 Codice Fiscale 220080162 REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N 27 DEL

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli