PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 7 SETTEMBRE Rassegna per testata/edizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 7 SETTEMBRE 2010. Rassegna per testata/edizione"

Transcript

1 PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA MARTEDÌ 7 SETTEMBRE 2010 Rassegna per testata/edizione

2 N Titolo Testata-Edizione Data 1 Universita', i radicali chiedono la testa del direttore del Consorzio Lazzeri Il Piccolo Gorizia Polo Universitario di Gorizia - 2 Crescono gli iscritti a Psicologia e Servizio sociale Il Piccolo Gorizia Polo Universitario di Gorizia - 3 Chiuse 15 aziende agricole in un anno Il Piccolo Gorizia Provincia di Gorizia - 4 Musica, cinema e poesia nel mix di RockMans Il Piccolo Gorizia Provincia di Gorizia - 5 Commozione a Medea con gli eroi di Nassiriya Il Piccolo Gorizia Provincia di Gorizia - Roberta Demartin - 6 Documentario sull'isonzo Il Piccolo Gorizia Provincia di Gorizia - 7 Rimozione dell'amianto Il Piccolo Gorizia Provincia di Gorizia - 8 Simba e' una star Il Piccolo Gorizia Enrico Gherghetta - Provincia di Gorizia - 9 Giuliani nel mondo Il Piccolo Trieste Provincia di Gorizia - 10 Puppet festival, nuovi scenari per i vent'anni Messaggero Veneto Gorizia Provincia di Gorizia - 11 Donatori in festa ma il sangue non basta Messaggero Veneto Gorizia Provincia di Gorizia - Roberta Demartin - 12 Festival cinematografico: trionfa Agent Orange Messaggero Veneto Gorizia Provincia di Gorizia - 13 Medea, esaltato il valore della pace Messaggero Veneto Gorizia Provincia di Gorizia - Roberta Demartin - 14 Amianto, concessi i contributi per lo smaltimento Messaggero Veneto Gorizia Provincia di Gorizia - 15 Stasera l'incontro dibattito sulle acque dell'isonzo Messaggero Veneto Gorizia Polo Universitario di Gorizia - Provincia di Gorizia - 16 Immigrati, sportelli in prefettura Messaggero Veneto Nazionale Provincia di Gorizia - 17 Trasporti e logistica: alcune provocazioni Messaggero Veneto Udine Polo Universitario di Gorizia -

3 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Cronaca pagina 14 APPELLO AL NEOPRESIDENTE ZIBERNA Università, i radicali chiedono la testa del direttore del Consorzio Lazzeri «Cosa intende fare il neopresidente Ziberna con il direttore Lazzeri? Sarà questa la prima questione che porremo al nuovo numero uno del Consorzio universitario». Ad intervenire è il radicale Pietro Pipi. «Dopo mesi di contrapposizione e di totale assenza di dialogo tra i Radicali e l avvocato Agostinis, terminata peraltro con la cacciata di quest'ultimo, non può che essere benvenuta l'apertura di Ziberna ai Radicali che per primi hanno sollevato la questione di cattiva gestione del Consorzio. Alle aperture sulla stampa - riferisce l'esponente radicale - sono anche seguiti contatti diretti che a breve prenderanno la forma di un incontro». Pietro Pipi Aggiunge Pipi: «Il dialogo non può essere un rito inconcludente ed è doveroso per noi radicali chiarire al presidente perché il nostro nuovo " fronte" si rivolgerà ad ottenere la fine dell'incarico del dottor Lazzeri. Abbiamo tre domande da porgli: 1) perché tenere un direttore responsabile dei risultati gestionali negativi del precedente CdA? Via Agostinis, via Lazzari! 2) Se l'avvocato Lazzeri fa il direttore "a mezzo servizio" dato che svolge la professione forense ciò vuol dire che anche Ziberna non ri tiene che il consorzio abbia bisogno di un direttore a tempo pieno? 3) se invece Lazzeri è a tempo pieno allora nasce un doppio problema: il primo di legalità dovuto al doppio ruolo di avvocato e direttore ed il secondo di competenza perché Lazzeri non avrebbe alcuna scusante per i pessimi risultati gestionali». Su questi tre punti i radicali vogliono aprire il confronto con il nuovo presidente, «poiché la posizione del Lazzeri ci sembra paradigmatica dello stato di crisi che ha fin qui caratterizzato il Consorzio». Taglio basso

4 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Cronaca pagina 15 CresconogliiscrittiaPsicologiaeServiziosociale AggiornatoancheildatodellaScuolainterpreti:43richiesteinpiùperComunicazionelinguistica Scaduta la fase della scelta e delle iscrizioni, per le matricole universitarie ora è tempo di esami d ammissione. In questi giorni gli studenti che aspirano ad entrare in facoltà a numero chiuso, sono infatti alle prese con i test d ingresso. Oggi tocca agli aspiranti architetti, chiamati a raccolta nella sede goriziana di via d Alviano, e a chi punta a superare la selezione a Biologia. Domani sarà la volta degli iscritti al corso di laurea in Infermieristica, mentre giovedì a sostenere la prova saranno le aspiranti matricole di Psicologia. Facoltà che, rivelano i dati riferiti alle domande d ammissione, continua a riscuotere un crescente successo. Quest anno, infatti, le iscrizioni al test previsto per la laurea triennale in Scienze e tecniche psicologiche sono state 352 a fronte di 150 posti disponibili (10 riservati a studenti stranieri). Un bel balzo Oggi il test d ingresso di Biologia e Architettura a Gorizia. Domani scatta l esame per Infermieristica in avanti, quindi, se si considera che nel 2009 le richieste si erano fermate a quota 252. In crescita sono anche le domande per il corso di laurea in Servizio sociale attivato alla facoltà di Scienze della Formazione. A contendersi gli 80 posti liberi (5 riservati a giovani non italiani) saranno quest anno 132 aspiranti matricole, a fronte delle 103 del 2009 (anno in cui, peraltro, i posti disponibili erano 15 in meno). Sembrano invece in calo, al momento, le domande presentate per accedere alle lezioni di Scienze della formazione primaria: 200 richieste per 125 posti, rispetto alle 246 del Numeri tuttavia da prendere con le pinze. «Questo dato è ancora incerto - precisano infatti dall ateneo - e deve essere verificato dai servizi che, oltre agli opportuni controlli di correttezza, dovranno detrarre dal numero anche le iscrizioni di coloro che presentano domanda di ammissione per anni successivi al primo». Per poter scattare la fotografia definitiva, insomma, resta da fare quindi un ulteriore verifica. La stessa che ha permesso di aggiornare le iscrizioni ai corsi di laurea in Comunicazione linguistica attivati dalla Scuola superiore di lingue per traduttori e interpreti. Iscrizioni, fa sapere la preside Nadine Celotti, salite complessivamente a quota 723. Un dato in netta crescita rispetto a quello dell anno scorso, quando le domande erano arrivate a quota 680, e che testimonia l interesse e il gradimento degli studenti per l offerta formativa garantita dalla Scuola. (m.r.) Il test d ingresso di Architettura dell anno scorso Taglio medio

5 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 19 LACRISI DI UN COMPARTOSTORICO Chiuse15aziendeagricoleinunanno Eititolarisonosemprepiùvecchi L 84% delle attività del settore sono ditte individuali di FRANCESCO FAIN CORMONS Ne apre una, ne chiudono più di due. Ormai il trend delle aziende agricole è questo in tutto l Isontino e a Cormòns in particolare, località in cui l agricoltura aveva (e continua avere seppur indebolita) un ruolo importante. Le statistiche della Camera di commercio hanno registrato, nel 2009, qualcosa come 34 iscrizioni e 81 (!) cancellazioni su tutto il suolo provinciale. La cittadina collinare è perfettamente in linea con l andamento provinciale se è vero che, sempre nel 2009, hanno chiuso i battenti 15 attività di agricoltura, silvicoltura e pesca a fronte di sole 8 aperture. Le aziende registrate sono complessivamente 1.411, di cui attive IL TREND. Quel che è peggio è che il trend si ripropone ormai da parecchi anni se è vero che anche nel 2008 le cancellazioni furono 91 a fronte di 48 iscrizioni mentre nel 2007 si totalizzarono 85 cancellazioni con solo 39 aperture e nel contro 47. Numeri preoccupanti, dunque. Che dire? La Provincia nel report statistico della relazione previsionale e programmatica fa tutta una serie di considerazioni. Molto interessanti. «In termini occupazionali - si legge nel rapporto redatto dagli uffici statistica provinciali - il settore assorbe una quota sempre più bassa di forza-lavoro rispetto agli altri settori di attività. La maggioranza delle aziende risulta essere a conduzione diretta del coltivatore, che si avvale di salariati e/o compartecipanti solo nel caso in cui la superficie media a disposizione si attesti intorno ai 50 ettari. Altre forme, come la conduzione a colonia parziaria, scomparsa nel corso degli anni, sono pressoché inutilizzate». Un agricoltore all opera sul proprio trattore nelle campagne cormonesi IL SETTORE. Numericamente, il settore si presente molto frammentato: il 73% delle aziende ha una superficie utilizzata inferiore ai cinque ettari e la dimensione media, in termini di superficie agricola utilizzata, è di 7,6 ettari per azienda a fronte dei 13,3 dei Paesi dell Unione europea. «La struttura delle aziende agricole italiane - si legge ancora nell approfondimento statistico della relazione previsionale e programmatica della Provincia - si distingue dalla media europea sia nella distribuzione delle aziende per superficie utilizzata, con una percentuale molto più bassa delle grandi aziende, sia perché queste ultime sono mediamente più piccole (125 ettari per azienda rispetto ai 156 dell Unione europea). Inoltre, negli ultimi anni, l erosione delle aziende e, conseguentemente, dei capi d azienda ha riguardato in larga misura i giovani: la numerosità dei capi d azienda con meno di 35 anni si è ridotta del 36% negli ultimi quattro anni». La forma giuridica prevalente è la ditta individuale (84 per cento del totale) ma, rispetto agli anni precedenti vi è un aumento delle società di persone (11,26%) e di altre forme giuridiche (2,3%) per la gestione dell attività imprenditoriale (+30%). Per quanto riguarda la superficie dedicata alle principali produzioni agricole, si nota come la maggiore parte sia rivolta alle coltivazioni di cereali (42%), in particolare di mais e frumento (mentre altri cereali quali avena, orzo e segale coprono una quota molto minore) e alle uve da vino (28%). Le superfici dedicate alle altre produzioni sono le seguenti: coltivazioni industriali (17%, di cui la soia copre la maggior parte), foraggiere temporanee (5%, in cui è prevalente la coltura di erba medica), foraggiere permanenti (7%, e dunque prati e pascoli). Molto minore è la superficie dedicata alle produzioni di olivi, frutta fresca e ortaggi (sia di serra che in piena aria). ALTRI DATI. Un indagine storica dell andamento del comparto agricolo è contenuta anche nelle documentazioni della Cciaa redatte in occasione della Giornata dell economia. Dal 2005 al 2008 il settore agricolo ha perso 134 imprese. RIPRODUZIONE RISERVATA Apertura

6 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 19 LA MANIFESTAZIONE SI SVILUPPERÀ DAL 9 AL 24 SETTEMBRE Musica,cinemaepoesianelmixdiRockMans L ideatore di RockMans Renato Valentinuz ROMANS Se da un lato si è guardato su quanto è stato fatto nelle sette precedenti edizioni di RockMans, dall'altro si è cercato di pensare anche al futuro della manifestazione, ipotizzando una sinergia organizzativa per passare il testimone a delle formazioni giovanili che possano mantenere viva e dare ulteriore slancio e qualità a questa importante manifestazione ricreativa e culturale, che non va assolutamente persa in quanto annualmente propone le varie espressioni e correnti artistiche che compongono la storia del cinema e della musica italiana ed estera. È stato questo, in definitiva, il messaggio che Renato Valentinuz, vicepresidente e segretario del Circolo Acli "Mario Fain", di Romans, nonché ideatore di questa manifestazione, ha lanciato nel corso della presentazione dell'ottava edizione di Rock- Mans che dal 9 al 24 settembre si terrà alla Posta con il tradizionale happening di cinema e musica dal vivo, e proporrà film, concerti dal vivo, incontri con l'autore, mostre e degustazioni di prodotti tipici locali. Il tutto viene proposto dal Circolo Acli "Mario Fain" e dal gruppo di ricerca "I Scussons", assieme alla Consulta giovani e al liberatorio d'arte "Fulvio Zonch", con la collaborazione di "Kinemax Gorizia e"dramsko Filmska Gijnnasia - Nova Gorica", mentre il contributo è giunto dal Comune di Romans, dalla Provincia di Gorizia, dalla Fondazione Carigo e dalla Bcc di Staranzano e Villesse, per la consulenza artistica di Marco Cumin, Stefano Paoluzzi, Enzo Zorzin, Paolo Cimbaro, Joze Dolmark e Sandro Scandolara. Alla presentazione erano pure presenti l'assessore comunale alla cultura Michele Calligaris, Luca Cecchin per il Liberatorio d'arte "Fulvio Zonch", Enzo Zorzin per la Consulta giovani Romans, Marco Cumin, Paolo Cimbaro e Stefano Paoluzzi. Si inizia giovedì alle 19 "Alla Posta" con la vernice della mostra d'arte di "Aleksander Peka"; alle proiezione del film "Dogstown and boys" di Stacy Peralta (Usa 2001). Sabato 11 alle 20.30, sul piazzale palestra, concerto live rock acoustic coi gruppi "Walles" e "Alia torcida". Giovedì 16 alle "Alla Posta", proiezione del film "Message of love The isle of Wight Festival 1970", di Mark Lerner (Usa 1997). Venerdì 17 settembre alle "Alla Posta", concerto rock, jazz e musica etnica con la "Grande orchestra" del "Club Zyp". Giovedì 23 alle "Alla Posta", proiezione del film "The rock horror picture show" di Jim Sharman (Gran Bretagna 1975). Venerdì 24 alle "Alla Posta" concerto live rock "Hot Rats", quartetto composto dalc hitarrista Tommy Beltrame, il cantante Alan Cipollone, il bassista Paolo Passador ed il battersita Carlo Bonazza. (e. c.) Taglio basso

7 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 20 SUL COLLE IL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO DEDICATO ALLA PACE TRA I POPOLI CommozioneaMedeaconglieroidiNassiriya I carabinieri Ramazzotti e Sellan feriti nell attentato hanno depositato la terra di Iraq e Afghanistan di EDO CALLIGARIS La deposizione delle terre di Iraq e Afghanistan all Ara Pacis MEDEA In occasione del "Concerto per la Pace nel Mondo", che si è tenuto sul piazzale antistante il monumento Ara Pacis Mundi sul colle di Medea, si è svolta una cerimonia in onore dei caduti italiani nelle missioni di pace in Afghanistan ed in Iraq. Cerimonia culminata con la deposizione, nell'ipogeo dell'ara Pacis, delle zolle di terra raccolte a Nassiriya ed a Herat. Vi hanno partecipato anche il prefetto di Gorizia, Maria Augusta Marrosu, il comandante regionale dei carabinieri, generale Nedo Lavaggi, il comandante provinciale dei carabinieri Roberto Zuliani, la vicepresidente della Provincia di Gorizia, Roberta Demartin, assieme diversi sindaci della nostra zona. Presenti pure i componenti dei Gruppi Ana di Medea e Mariano, guidati dal presidente provinciale Renato Cisilin, che nel breve tragitto dal piazzale fino all'ipogeo hanno accompagnato il carabiniere Roberto Ramazzotti, residente a Medea e ferito nell'attentato di Nassiriya del 12 novembre 2004, che teneva tra le mani la cassetta con le terre iraniane ed afgane. Quest'ultime sono state portate a Medea da Marco Sellan, pure lui carabiniere residente a Medea e attualmente impegnato nella missione di pace in Afghanistan. Prima della deposizione dell'urna ha preso la parola il sindaco di Medea, Alberto Bergamin, che ha rilevato come «oltre 50 anni sono trascorsi da quando la Grande Urna è arrivata a Medea, partendo dall'altare della Patria di Roma. Mille e più sono state le cerimonie svoltesi nei cimiteri di guerra italiani e stranieri, nei capoluoghi di regione e di provincia, a Roma sull'altare della Patria e, infine, sul Colle di Medea, per realizzare l'iniziativa dell'ara Pacis Mundi. Un altare eretto per la pace che, simbolicamente, con le zolle di terra in esso custodite, raccoglie la memoria dei caduti e dei dispersi di tutte le guerre, di nazioni, di razze e di fedi diverse per riscattare la sconfitta delle guerre attraverso la grande speranza degli uomini di tutto il mondo, che credono nella risoluzione pacifica dei conflitti. Si realizzerà, così quel collegamento ideale con le terre dei cimiteri di guerra italiani e stranieri già presenti sull'ara Pacis Mundi rilanciando l'idea di una pace veramente durevole, fondata sul riconoscimento di una fraternità non formale e sulla giustizia. È il segno di pietà - ha concluso Bergamin - che Medea e l'ara Pacis Mundi intendono porgere ai Martiri delle nostre terre e della nostra storia recente». Bergamin ha pronunciato poi i nomi dei soldati italiani caduti nelle missioni di pace in Iraq e Afghanistan, lasciando quindi a don Sergio Ambrosi, il compito di recitare una preghiera e impartire la benedizione prima che la cassetta venisse depositata nell'ipogeo. RIPRODUZIONE RISERVATA Apertura

8 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 20 STASERA A TURRIACO Documentario sull Isonzo TURRIACO Nell'ambito della rassegna "Soca Sooca/A fronte dell'isonzo" stasera alle 20 nel cortile retrostante il municipio di Turriaco, dopo un dibattito sulla vulnerabilità delle acque, verrà proiettato il film documentario "Trenutek reke/il tempo del fiume". Il protagonista del film è l Isonzo raccontato dalle persone che lo vivono dalla sorgente alla foce, un pretesto per parlare di natura e ambiente. La rassegna è promossa dalla Provincia e i comuni bagnati dal fiume. Taglio basso

9 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 20 L AMMINISTRAZIONE DI SAN CANZIAN HA PORTATO IL BUDGET A 6MILA EURO Rimozionedell amianto,9domande BULLIAN «Il problema riguarda i privati, legrandisuperfici sono già state bonificate» SAN CANZIAN Sono nove gli interventi di rimozione di coperture contenenti amianto che saranno effettuati a breve a San Canzian d'isonzo. A realizzarli saranno, attraverso ditte specializzate, altrettanti privati. Lo faranno grazie ai fondi appositamente stanziati dall amministrazione comunale. Il budget iniziale di 3mila euro sarebbe stato sufficiente a soddisfare solo quattro richieste, visto che 600 euro se n erano andati alla vigilia della pubblicazione del bando per smaltire dell'eternit abbandonato a bordo strada da ignoti. Con la terza variazione al bilancio 2010 la giunta è però riuscita a destinare altri 3mila euro all operazione. «Tutte le domande saranno soddisfatte e i cittadini potranno iniziare già in questi giorni i lavori - spiega il consigliere comunale delegato all amianto, Enrico Bullian -. Le lettere con cui si comunica la concessione del contributo sono già partite. Ringrazio la giunta per la sensibilità dimostrata raddoppiando, di fatto, il fondo previsto». Nel caso fosse stato presentato un numero maggiore di domande c'era già l'impegno a cercare di integrare i fondi disponibili per quest anno. Ai cittadini veniva garantito un aiuto massimo di 600 euro, assegnato a fondo perduto. Il contributo dovrebbe essere sufficiente a consentire lo smaltimento di coperture in eternit di non grandi dimensioni. «In effetti questo è il problema, perché le grandi superfici sono state bonificate o sono in via di rimozione - spiega Bullian -. Il Comune interverrà il prossimo anno per eliminare il tetto in eternit della palestra di Pieris». La volontà è di riproporre il bando anche il prossimo anno, fondi permettendo, sempre in attesa che riprenda l intervento della Provincia, che lo scorso anno aveva indetto l appalto per l assegnazione del servizio di rimozione e smaltimento delle coperture di cemento amianto con un budget di 116mila euro. L erogazione del contributo ai privati avverrà in ogni caso solo in seguito alla presentazione di regolare fattura di una ditta qualificata e certificata. In base al bando, la priorità sarebbe inoltre andata alle domande relative alle maggiori quantità di amianto da smaltire, a prescindere dalla data di presentazione delle richieste. Il Servizio Urbanistica ed Edilizia del Comune di San Canzian d'isonzo ha quindi stilato una graduatoria delle richieste ricevute. Con questa azione il Comune di San Canzian spera di eliminare o di ridurre gli abbandoni di coperture in amianto-cemento che ancora si verificano. Laura Blasich Taglio medio

10 7 SET 2010 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 20 SAN CANZIAN Simbaèunastar,laRai lo vuole ai Fatti vostri Ma l invito è stato rifiutato dal Centro di Terranova: «Trasferimento traumatico» Il leoncino Simba SAN CANZIAN Giornata cruciale per il cucciolo di leone ospitato al Centro di recupero fauna selvatica di Terranova. Ieri è stato anche invitato a Roma dalla produzione del programma I fatti vostri. La risposta di Damiano Baradel e del presidente della Provincia Enrico Gherghetta è stata però negativa. Simba non si sposta per andare al circo: sia esso reale, sia esso mediatico. Per lui la trasferta sarebbe traumatica almeno quanto quella decisa dal decreto di trasferimento firmato la scorsa settimana dal sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Udine, Claudia Finocchiaro, che lo ha destinato al Centro di recupero fauna esotica di Bologna. Per trattenerlo a Terranova, questo pomeriggio è in programma una riunione che potrebbe rivelarsi, se non risolutiva, almeno molto importante per evitare che il leoncino venga sradicato dal contesto in cui sta crescendo. A organizzare l incontro con i rappresentanti della Regione, del Corpo forestale del Friuli Venezia Giulia e della Lav è la Provincia di Gorizia. L obiettivo è accelerare il più possibile sul progetto di realizzazione di un centro idoneo a ospitare anche la fauna esotica accanto alla struttura già esistente per la fauna selvatica gestito da Baradel. Il presidente della Provincia Enrico Gherghetta è fiducioso. Parla di «corsa contro il tempo» e descrive lo stesso Damiano Bardel come un «novello San Francesco» per il rapporto speciale che ha con gli animali affidatigli. Per questo si augura di riuscire a trattenere Simba ed evitare che con il trasferimento possa subire traumi. Stefano Bizzi Spalla destra

11 7 SET 2010 Il Piccolo Trieste Cronaca pagina 14 Giuliani nel mondo Radunoperi40anni L associazione ricorda i flussi migratori pensando alle nuove generazioni Assicurare la continuità nel futuro delle comunità giuliane all estero, per farne «un elemento di prospettiva e di sviluppo, culturale ed economico, garante del ricordo e delle radici». È questo l obiettivo delle celebrazioni per i 40 anni dell Associazione Giuliani nel mondo, nata nel maggio del 70, per iniziativa dell allora sindaco, Marcello Spaccini, con la partecipazione, quali soci fondatori, delle Province e dei Comuni di Trieste e di Gorizia, unitamente a un folto gruppo di personalità locali. «Si è inteso di proposito escludere ogni intento autoreferenziale ha ribadito il presidente dell Associazione, Dario Locchi, in sede di presentazione delle manifestazioni, in programma il prossimo fine settimana - promuovendo piuttosto la riflessione sulla situazione e sulle prospettive. Oramai siamo alla terza generazione, perciò bisogna guardare al domani, pensando che si possono trovare altre formule di collegamento fra i nipoti di coloro che partirono e le terre d origine». Locchi e il presidente onorario dell associazione, Dario Rinaldi, hanno poi ricordato «tutti coloro che hanno contribuito alla costituzione, alla vita e alla attività dell Associazione, con carattere di volontariato, che sono, oltre a Spaccini, i presidenti Nereo Stopper, Guido Salvi, Lanfranco Zucalli, nonché i segretari generali Bruno Orlando e Alfredo Princich». Alle manifestazioni saranno presenti molti presidenti dei Circoli sparsi nel mondo o loro delegati. Locchi e Rinaldi hanno indicato in almeno 150mila i giuliani sparsi nel mondo. «Il 40 costituisce un importante occasione per confermare e rinsaldare i vincoli di vicinanza e di solidarietà con i giuliani residenti all estero e per rafforzare le iniziative volte alla salvaguardia e alla valorizzazione della specifica identità culturale italiana e giuliana nell ambito delle Comunità dei nostri corregionali presenti nei vari Paesi ha sottolineato Locchi perché le comunità locali della Venezia Giulia e le loro istituzioni rappresentative, avendo quasi tutte le famiglie giuliane almeno un parente emigrato, hanno il dovere di mantenere sempre vivi e vitali i rapporti di solidarietà con le migliaia di emigrati». «Quella dei giuliano dalmati ha evidenziato Rinaldi - è stata un emigrazione diversa in quanto non è stata determinata dalla necessità di sfuggire a condizioni di miseria e sottosviluppo, ma dalle travagliate vicende storico politiche che hanno interessato Venezia Giulia, Istria, Fiume, le isole del Quarnaro e della Dalmazia, durante la prima guerra mondiale, nella fase finale della seconda guerra mondiale e nel dopoguerra». Nell ambito delle iniziative è pubblicato il volume Giuliani nel Mondo: con le nostre radici verso il futuro, ha ricordato il direttore Fabio Ziberna, che si propone di offrire un compendio delle vicende e dei flussi migratori. Il volume, curato da Rinaldi sarà presentato martedì prossimo, alle 17, al Circolo della stampa in corso Italia 13. Ugo Salvini Spalla destra

12 7 SET 2010 Messaggero Veneto Gorizia Cronaca pagina 4 In vista dell edizione del 2011 la città ospiterà la scuola promossa dal Cta. E in autunno cartellone ricchissimo per i Pomeriggi d inverno Puppet festival, nuovi scenari per i vent anni Gorizia sarà sede della festa del teatro L emozionante, memorabile prova d attore dell artista argentino César Brie, storico fondatore del Teatro de Los Andes, lungamente applaudito sabato sera, al Kulturni center Bratuž, con la prima regionale dello spettacoloalberosenzaombra unaproduzionepontedera Teatro ha suggellato la 19ª edizione di Alpe Adria puppet festival, promossa dal Cta Gorizia, quest anno di scena dal 23 agosto al 4 settembre nelle sedi di Grado, Romans d Isonzo, Aquileia e Gorizia, dove il percorso monografico delle Giornate del festival ha approfondito la personalità teatrale di César Brie attraverso incontri, laboratori e spettacolo. A conclusione della manifestazione, che ha registrato complessivamente migliaia di spettatori nelle diverse sezioni, i direttori artistici, Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, ringrazianoglientichehannosostenuto il festival, a cominciare dalla Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia, che ha garantito un sostegno importante per l effettivo svolgimento dell edizione Così comeèstato determinante l apporto della Regione, affiancata dalla Provincia, dai Comuni di Grado, Gorizia, Romansd IsonzoedellaFondazione Aquileia, preziosa parte attiva nel nuovo percorso dedicato al sito archeologico. «Ilbuonesitodiquest edizione 2010 sottolineano i due curatori rappresenta un viatico per le novitàin vista il prossimo anno. Alpe Adria puppet festival cambierà veste per risponderemeglioeconmaggiorprontezza alle sfide che si annunciano nei prossimi anni per il teatro e per la cultura in genere. Gorizia puppet festival, infatti, con l edizione 2010 ha siglato unafasedellasuastoriaventennale: unastoria importantee significativachehasegnatoe formato nel suo piccolo il teatro difiguranelfriuli.seoggiilteatro difigura èriconosciuto eapprezzato alla stregua degli altri settoridelteatrolosidevecertamentealgrandelavorocheilfestivalhasvoltointuttiquestianni. Chiude ma non scompare: si trasformain vistadel ventennale». Gorizia diventerà, nel 2011, la sede di una festa del teatro di figura e della scuola, prevista a finemaggioconlapartecipazione delle scuole di Gorizia e della sua provincia. Una festa rimarcano ancora in cui sarannopresentatiilavoridellescuole realizzati durante l anno in occasione della rassegna Pomeriggi d inverno curata dal Ctae, parallelamente, spettacolidi teatro difigura, momentidi formazione e di studio, eventi che coinvolgeranno la città. La prima edizione della festa sarà arricchita da un percorso espositivo sui vent anni di Alpe Adria puppet festival (foto, video, materiali scenografici, momentid incontrocongli artistie le compagnie, presentazioni di spettacoli),conitinerarioarticolato in diversi luoghi cittadini». Intanto, mentre sonoallostudionuoviscenarieulterioripossibili sedi per i percorsi 2011 di AlpeAdriapuppetfestival,ègià conto alla rovescia per l attesa nuova edizione dei Pomeriggi d inverno, la stagione teatrale invernale del Cta, di scena dal 13novembre 2010al26 febbraio 2011, anche quest anno generosa di proposte e spettacoli. Nelle prossime settimane scatterà la campagna abbonamenti e agli eventi teatrali di scena al Kulturni Center Bratuž si alterneranno le nuove proposte delle Storie d inverno perattoreefigure. Informazioni al Cta Gorizia, telefono , sito Internet www. ctagorizia.it. Alpe Adria puppet festival cambierà veste per rispondere meglio alle sfide che si annunciano per il teatro e per la cultura in genere Apertura

13 7 SET 2010 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 5 Donatori in festa, ma il sangue non basta più VILLESSE.«Ènecessario unnumero sempre maggiore di donatori perché il fabbisogno di sangue nei prossimi anni è destinato ad aumentare. Occorre sensibilizzare le famiglie e i giovani perché si avvicinino all Advs»: è questol appello lanciatoieri avillesse nelcorsodella38ªgiornatadeldonatore, promossa dalla sezione donatori di Villesse. La festa si è svolta in un clima di grande partecipazione e s è iniziata con la messa celebrata dal parroco monsignor Luigi Olivo, accompagnata dal coro Oltre le frontiere di Villesse. Dopoilritoreligiosoipartecipantihanno raggiunto il parco festeggiamenti, dove ha avuto luogo la cerimonia ufficiale. Il presidente Advs locale, Livio Tolloi, ha illustrato il bilancio dell attività svolta dall associazione. Gli iscritti alla sezione nel 2010 sono 275, isociattivi123; ledonazionifinoal 31 agosto sono state 127. Da qui alla fine dell anno l obiettivo è di raggiungere il numero delle donazioni degli ultimianni(190). Peril futuroci sonomotivi di preoccupazione. «Da un indagine recente del Censis haevidenziatotolloi èemersocheil fabbisogno di sangue oggi viene coperto. L autosufficienza è però messa a rischio dal continuo bisogno di sangue. L Italiainvecchiae cisonosempremeno giovani: in futuro per questo fattore le donazioni potrebbero calare a frontediunaumentodelbisognodisangue. Siipotizzaunmilionedidonatoriinmeno. È quindi fondamentale sostenere laculturadeldonodelsangueesensibilizzare i giovani, le famiglie e le scuole». IlsindacoSimonettaVecchihasottolineato l importanza dell associazione dei donatori per i valori che richiama. Ildonodelsangueèun emergenzacontinua e costante alla luce del fabbisogno e occorre mantenere alto l impegno come società civile verso questa forma di dono e di aiuto verso gli altri. IlpresidenteprovincialeEgidioBragagnolo ha sottolineato che molti giovani dopo la prima donazione non tornano più a donare: «C è la necessità di crearenellafamiglia,nellasocietàeneigiovani uno spirito comune di solidarietà. Non abbiamo più tempo da perdere e ancheleistituzionidevonocontribuire dando i mezzi necessari e sostenendo l Advsnell opera disensibilizzazione». Dopo il saluto della vicepresidente della Provincia di Gorizia Roberta Demartinedelpresidentedell associazione di volontariato La comunità Onlus Franco Livot, la manifestazione è proseguita con le premiazioni dei soci benemeriti.sonostatipremiatienosgregorut 100 donazioni, Claudio Deffendi (35), Marco Nicola (35), Valentina Fonzari (25), Maurizio Di Pierro (20), Emanuele Viotto (20), Angela Brandalise (15), Loris Secolin (10), Carlo Modonut (10), Stefano Fort (10), Dino Altran (10), Marco Brumat (10), Mauro Zucchi (10), Alessandro Movia (10), Stefano Manià (10)eLorellaFranzot(10).Inuoviiscrittialla sezionesono undici: ThomasCabass, Michele Carrara, Tomas Franceschin, Giulia Montanar, Riccardo Palazzo, Lorenzo Rigonat, Michela Rigonat, Stefania Rigonat, Alessio Tolloi, Fabrizio Tomasin e Alessia Zilli. La festa si è conclusa con il pranzo per tutti gliinvitati;eranopresentiancheibambini della Bielorussia, ospiti di alcune famigliedivillessesuiniziativadell associazione Aiutiamoli a vivere. (m.s.) Taglio basso

14 7 SET 2010 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 5 Festival cinematografico: trionfa Agent Orange MEDEA. IlConcerto per lapacenel mondodimedeaèstatoprecedutodalle premiazioni della quinta edizione del festival cinematografico Un film per la pace, organizzato dal Comune di Medea, dalla Provincia di Gorizia, dalla Windcloak film production e che si avvale della sponsorizzazione della Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia, della Cafc Spa e di Iris Acqua. È stata un edizione da record quella del 2010 di questa sempre più importante e interessante rassegna, che ha visto in gara oltre cento film provenienti da paesi di tutti i continenti. Lagiuriatecnica cheha assegnato i premi era composta da Roberto Collini, direttore Raitre del Fvg, Silvano Buttignon,presidenteCrelpsedelegato per la provincia di Gorizia, Alberto Bergamin (sindaco di Medea), Enrico Cammarata (direttore artistico del festival), Andrea Crozzoli (direttore Cinema zero), Daniela Lenardi (insegnante), Giancarlo Piccinin (fotografo eproduttoreaudiovisivo)erenatovalentinuz (presidente delle Acli di Romans d Isonzo). Dopounalungaselezionesonostati scelti i film migliori. Il vincitore assoluto è stato Agent Orange, film del regista americano John Trinh. Un documentario che fa rivivere l orrore della guerra del Vietnam e la devastazione che ha provocato la diossina adoperata dagli americani contro la popolazione. John Trinh è venuto personalmente a Medea a ritirare il premio che ha ricevutodallemanidelprefettodigorizia Maria Augusta Marrosu. Il regista si è detto molto emozionato per questoriconoscimento.«hopresentato questo film in molti paesi ha evidenziato Trinh e considero questo premio il più importante che ricevo, perché è un premio per la pace. Agent Orange è un film che parla della pace ed è per la pace. Sono contrarioa ogniforma di violenzae a ogni guerra. Sono molto onorato che avete creduto nel mio lavoro. Gli altri premi assegnati sono stati i seguenti: Cold blood (Iran 2008) del regista Amir Mehran e Berlino : 20 anni di libertà (Belgio 2009) di Dan Botbol (sezione cortometraggi); Strange birds in Paradise, a west-papuan story (Australia 2009) di Charlie Hill Smith (sezione lungometraggi). (m.s.) Spalla destra

15 7 SET 2010 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 5 L evento Medea, esaltato il valore della pace Bergamin ha letto il messaggio di Napolitano. Emozioni per il concerto MEDEA. Il Comune di Medea e l Ara pacis mundi, portatori di pace, solidarietà,giustiziaedellaconvivenzatraipopoli, ancora una volta si sono riproposti come riferimento di questi valori universali, promuovendo l altra sera la giornata In memoria dei caduti nelle missioni internazionali di pace. Il Concerto per la pace, la cerimonia di deposizione delle zolle di terra provenienti dall Iraq e dall Afghanistan, la premiazionedeivincitoridelfestivalcinematografico internazionale Un film per la pace sono stati gli eventi che hanno caratterizzato la manifestazione. È stata una bellissima serata dove l amicizia, la solidarietàelamusica,linguaggiouniversale tra i popoli, hanno dato concretezza alla parola pace. Numerosa la partecipazione da parte del pubblico e tante anche le autorità intervenute:traqueste,ilcomandantegenerale dei carabinieri della Regione Nedo Lavaggi,ilcomandanteprovincialedeicarabinieri Roberto Zuliani, il questore di Gorizia Pier Riccardo Piovesana, il prefettodi Gorizia MariaAugusta Marrosu, il comandante della Brigata di cavalleria Pozzuolo del Friuli Guglielmo Luigi Maglietta, la vicepresidente della Provincia di Gorizia Roberta Demartin, il sindaco dimedea Alberto Bergamin. Una manifestazione che ha avuto il riconoscimento da parte delle maggiori istituzioni del nostro paese. Il sindaco Bergamin ha letto il messaggio inviato dal presidente della repubblica, Giorgio Napolitano. Le parole del capo dello Stato sono state di apprezzamentoperl iniziativacherendeomaggioatutti coloro che hanno sacrificato la vita per la pace e per i soldati che operano oggi in missioni all estero. Primadelconcertosièsvoltalacerimoniadideposizionenell ipogeodell Arapacis delle zolle di terra portate da Nassiriya dal carabiniere di Medea Roberto Ramazzotti, rimasto ferito nel tragico attentato, e di quelle portate da Herat da un altro carabiniere di Medea, Marco Sellan,diritornodaunamissioneinAfghanistan. «Si realizza ha evidenziato Bergamin quel collegamento ideale con le terre dei cimiteri di guerra italiani e stranieri già presenti sull Ara pacis mundi, rilanciandol ideadiunapacedurevole,fondata sul riconoscimento della fraternità e della giustizia». Il concerto della pace ha visto protagonisti i solisti Gisella Sanvitale, Silvia Bonesso, Francesco Cortese, Eugenio Leggiadri-Gallani,ilcoroImadrigalistidiTrieste,l orchestraicameristitriestini,diretti dal maestro Fabio Nossal. Hanno eseguito la Messa di Requiem di Mozart inre minore. Un esibizione di alto impatto emotivochehasubitocoinvoltoglispettatoriperlaqualitàdell esecuzioneeilraffinato livello interpretativo. Un applauso lunghissimo ha salutato alla fine tutti i protagonisti del concerto. Marco Silvestri Taglio medio

16 7 SET 2010 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 7 San Canzian. A 9 cittadini Amianto: concessi i contributi per lo smaltimento SAN CANZIAN. Sono nove i cittadini privati che a San Canzian d Isonzo smaltiranno le coperture di eternit grazie al contributo a fondo perduto stanziato dal Comune per incentivare la bonifica dell amianto nel proprio territorio. Il budget a disposizione dell ente locale non è enorme, circa 6 mila euro (in realtà 5 mila 400, perché 600 euro sono dovuti essere usati per smaltire rifiuti di amianto abbandonati da qualche scriteriato sul territorio), ma a tutti i cittadini che lo hanno richiesto è stato garantito un aiuto massimo di 600 euro, a fondo perduto. Il contributo dovrebbe essere sufficiente per consentire lo smaltimento di coperture di eternit di non grandi dimensioni ancora sparse nel territorio comunale. «In effetti, questo è il problema, perché le grandi superfici sono state bonificate o sono in via di rimozione, tenuto conto anche del fatto che il Comune interverrà il prossimo anno per eliminare il tetto di eternit della palestra di Pieris. Restano appunto da risolvere i casi più piccoli», spiega il consigliere comunale con delega all amianto Enrico Bullian, che ringrazia la giunta «per la sensibilità dimostrata nel reperire prontamente nuove risorse, di fatto raddoppiando il fondo previsto». L intenzione, quindi, è quella di riproporre il bando anche il prossimo anno, sempre in attesa che riprenda l intervento della Provincia, che lo scorso anno aveva indetto l appalto per l assegnazione del servizio di rimozione e smaltimento delle coperture di cemento amianto, coperto da un budget di 116 mila euro. L erogazione del contributo ai privati avverrà in seguito alla presentazione di regolare fattura di una ditta qualificata e certificata allo smaltimento di materiali contenenti amianto, pratica che sarà seguita dal responsabile del servizio Urbanistica ed Edilizia privata del Comune, in seguito a verifica dell esatto adempimento delle opere. Con quest azione il Comune di San Canzian spera di eliminare o di ridurre gli abbandoni di coperture di amianto-cemento, fatti incresciosi e condannabili che però ancora si verificano e che costringono i Comuni a investire risorse per riparare i danni provocati da persone incivili. Spalla destra

17 7 SET 2010 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 7 TURRIACO Stasera l incontro-dibattito sulle acque dell Isonzo TURRIACO. A fronte dell Isonzo. Vulnerabilitàdelleacque èiltemadell incontro-dibattito che si svolgerà stasera, alle 20, nella tensostruttura allestita sul retro del Comune di Turriaco,organizzatodalComunediTurriacostesso con il patrocinio della Provincia di Gorizia e il sostegno della Regione e dell Aato orientale goriziano. ParteciperannoBrunoDellaVedova, docenteedirettoredelmasterdiiilivello Caratterizzazione e uso sostenibile della risorse dell Universitàdi Trieste, e Mladen Franko, direttore del master post laurea Scienze dell ambiente dell Università di Nova Gorica. L incontro rientra nel progetto interculturale e ambientalistico dedicato appunto al fiume Isonzo:daaprilefinoatuttoottobresisusseguiranno incontri e proiezioni con esperti e ospiti speciali, mettendo a confronto italiani e sloveni,artistiescienziati,perriflettereinsiemesulle contraddizioni del rapporto con l ambiente. Seguirà la proiezione del film Il tempo del fiume per la regia di Anja Medved e Nadja Veluscek, film cofinanziato dalla Regione. Taglio medio

18 7 SET 2010 Messaggero Veneto Nazionale Regione pagina 8 Immigrati, sportelli in Prefettura Sì alla proroga, i centri resteranno aperti fino al 30 giugno TRIESTE. È stata prorogata fino al 30 giugno 2011 l operatività degli sportelli per l immigrazione, istituiti presso le quattro Prefetture del Friuli Venezia Giulia. Loprevedeilprotocollod intesa tra Regione Friuli Venezia Giulia, Commissariato del Governo e le quattro Province, che rinnova l accordo firmato il 17 aprile Glisportellisioccupanodelle procedure di autorizzazione all assunzione e dei ricongiungimenti familiari dei lavoratori extracomunitari, in attesa che entrino in vigore le norme con cui saranno definite le forme di raccordo tra lo sportello unicoperl immigrazione- previsto dal Testo unico nazionale in materia di immigrazione - e gliufficiregionalieprovinciali del lavoro, grazie alla specialità dello Statuto di autonomia del Friuli Venezia Giulia. La loro attività potrà proseguire, utilizzandoleprocedure informaticheuniformialivello nazionale e le risorse messe a disposizionedalle Prefetture e dalle Province. Gli sportelli dalla fine del 2009 sono anche impegnati nella verifica delle dichiarazionidiemersione dei lavoratoriextracomunitari impiegatinell assistenzaallepersone non autosufficienti. Per questa attività la collaborazione si è estesa alle Questure e alle sedi provinciali dell Inps. Taglio basso

19 7 SET 2010 Messaggero Veneto Udine Lettere pagina 17 Dibattito Trasporti e logistica: alcune provocazioni Alcune considerazioni sullo sviluppo dei traffici ferroviari in Friuli nel contesto del Nord-Est, rispetto ai nuovi scenari dei traffici marittimi nel Mediterraneo in seguito all allargamento del Canale di Suez. Si viene infatti a realizzare la possibilità di transito delle superpetroliere e delle enormi navi container che trasportano merci cinesi, giapponesi, indiane, coreane, e nell altro senso si auspica europee, tra i più grandi mercati del mondo. Molte delle circa 20 mila navi che transitano ogni anno per il canale se ne vanno in direzione dei porti nordeuropei, Rotterdam, Anversa e Amburgo in primis. Ma se potessero fermarsi in Italia taglierebbero circa sei giorni di navigazione. In più, i porti dell Adriatico sarebbero gli scali più vicini per servire il Centro e l Est d Europa. Una prima conseguenza è che nuovi progetti sono avanzati dai porti dell Alto Adriatico per togliere quote di mercato ai porti del Nordeuropa. È stato perfino elaborato un accordo di programma per decuplicare il traffico di container. Questo ha l ulteriore conseguenza di esigere un rafforzamento del sistema ferroviario Nord-Est verso il Nord, che non potrebbe più essere incentrato soltanto sul Brennero, ma anche Tarvisio dovrebbe essere coinvolta e fare la sua parte. Qui dovrebbe entrare in gioco la capacità programmatoria della Regione. Anzitutto va superato l approccio esclusivo fuorviante e illusorio al sistema delle grandi opere infrastrutturali (Tav in primis), intese come soluzione di tutti i problemi logistici internazionali della regione, che nel disegno ancora politicamente in auge, incentrato sulla triestinizzazione del Corridoio 5, emargina il Friuli. Qui si rende importante assumere come dato di riferimento per la chiara indicazione di soluzioni alternative la proposta Debernardi (Wwf), che si caratterizza per costi d investimento e ambientali sostenibili e perché sfrutta intelligentemente la ricalibrazione dell esistente (compresa la vecchia rete secondaria, rimettendo in gioco il Friuli). Permette inoltre di graduare a stadi l esecuzione delle opere, in rapporto alle previsioni di crescita reale del traffico. La capacità per il traffico merci verso i valichi regionali applicando queste soluzioni aumenterebbe fino a 35 milioni di tonnellate/anno a Tarvisio (6 volte i livelli attuali) e potrebbe aumentare a 24 milioni a Sesana (con qualche aggiustamento in Slovenia più Gorizia), valori superiori a quelli fatti registrare oggi dal traffico ferroviario attraverso l intero arco alpino. Non soltanto, ma il lavoro di Debernardi è interessante anche rispetto alle esigenze del progetto attualmente in discussione al Consorzio porto di Venezia. Questo si propone di rafforzare la sua competitività rispetto ai porti del Nordeuropa, sfruttando i fondali di 25 metri al largo di Venezia con un isola artificiale attrezzata per permettere l attracco anche delle navi di classe Panamax e Overpanamax (cioè di 300 mila tonnellate di stazza e più) di prossima abilitazione al Canale di Suez (Trieste con fondale soltanto di 18 metri). Anche la stampa veneta dà spazio alla nuova attenzione della Repubblica tedesca in buona ripresa economica, verso la portualità veneziana, mentre segnali positivi vengono anche dalle multinazionali cinesi del trasporto oceanico. Inoltre, si apre la possibilità con un adeguato viadotto ferroviario di collegare quest isola alla rete ferroviaria di terraferma e raggiungere prioritariamente i passi alpini del Brennero e di Tarvisio ed eventualmente Sesana o Gorizia (con risparmio rispetto ai trasbordi su chiatte). Tutto questo dà maggiori vantaggi alla proposta Costa (presidente del porto di Venezia) rispetto a quella Unicredit per Trieste e Monfalcone, che comunque conserverebbero un ruolo per il tonnellaggio minore. Insistere troppo con il famoso Corridoio 5 progettato verso Lubiana (quello dei vecchi stalinisti ferroviari dell ex Pds), invece che per Tarvisio, è solo più vantaggioso per Capodistria. Nel mentre si sa che, con l attivazione della galleria del Semmering, Tarvisio può diventare non soltanto la via Adriatico-Baltico verso Nord, ma anche percorso privilegiato del Corridoio 5 verso Est. Naturalmente il sistema ferroviario regionale dovrà essere riadeguato prioritariamente in funzione dell area friulana come con le specifiche Debernardi e reso capace di assorbire a costi compatibili il traffico dei container verso nord. Nell area udinese, in particolare, il cui manifatturiero ha reso disponibile purtroppo tanta forza lavoro, si potrebbero attivare servizi e lavorazioni connesse con il traffico verso nord, come si è realizzato attorno al Quadrante Europa di Verona. Quest interporto numero uno in Italia ha messo questa città all avanguardia della profittabilità logistica e creato più di 13 mila posti di lavoro. Se la ferrovia attraverso Tarvisio riacquisterà la sua ovvia funzione, l area udinese (collegata dalla Bassa e dall Alto Trevigiano con Venezia, e da Cormòns e Cervignano con il porto di Trieste) potrebbe ripetere almeno in parte l exploit di sviluppo di Verona creando un suo originale Quadrante Europa. Ma chi ci rappresenterà nella discussione di un futuro piano nazionale e/o del Nord-Est delle grandi infrastrutturazioni? Ma cari presidente e vicepresidente della Regione, come liberare il Friuli dall insostenibile fardello dell ideologia di subalternità, sottesa dalla continuità non ancora accantonata del progetto del Corridoio 5. Subalternità alla quale i Menia e i Belci ci vogliono condannare col ridimensionamento di ogni struttura che dia ombra a Trieste e che qualifichi la volontà di sfidare il futuro di un popolo, a partire da autonomie, innovazione, università, ricerca e identità in questo caso friulana che è un bene sociale prezioso da salvaguardare. Questa nuova potenzialità, che viene dalla nostra posizione geopolitica, deve diventare un occasione di profonda discussione tra forze sociali e politica per liberare finalmente il Friuli dai troppi lacci e laccioli rispetto alle strategicità di un territorio già troppo frenato nel suo sviluppo. Giancarlo Castellarin Udine Spalla destra

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo La Regione autonoma Valle d Aosta promuove e sostiene nel rispetto della normativa europea il settore cinematografico, audiovisivo e multimediale,

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi INDICE RASSEGNA STAMPA Si parla di noi Repubblica Firenze 27/03/2014 p. XIV KOREA FILM FESTIVAL 1 Nazione Massa Carrara Si gira in Toscana 27/03/2014 p. 26 Si cercano attori e comparse per un film che

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

5. Il contratto part-time

5. Il contratto part-time 5. Il contratto part-time di Elisa Lorenzi 1. L andamento dei contratti part-time Il part-time è una modalità contrattuale che in Italia, nonostante la positiva dinamica registrata negli ultimi anni, riveste

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli