OSPEDALI IN GINOCCHIO Vetture di soccorso ferme per mancanza di posti letto. L allarme dell Ares

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OSPEDALI IN GINOCCHIO Vetture di soccorso ferme per mancanza di posti letto. L allarme dell Ares"

Transcript

1 anno X numero 06 giovedì 10 gennaio 2013 Roma, Via Cristoforo Colombo 134 Tel Pubblicità: Media Place srl - Tel OSPEDALI IN GINOCCHIO Vetture di soccorso ferme per mancanza di posti letto. L allarme dell Ares SENZA AMBULANZE Nicola Zingaretti: «Bisogna riscrivere il nuovo piano sanitario» Dramma nel campo rom: muore neonato p8-9 SLALOM TRA I CANTIERI Passeggiare in viale Giulio Cesare è diventata un impresa. Tra lavori in corso, manichini e insegne i marciapiedi sono impraticabili. Malumori tra i residenti p16 p5 REGIONALI BONGIORNO IN CAMPO. AFFONDA LA LORENZIN I centristi candidano l avvocatessa siciliana. E su Twitter è lite tra Alemanno e Marchini Istituzioni «Il 15% delle famiglie laziali non arriva a fine mese». L allarme lanciato dai sindacati Cgil, Cisl e Uil pagina 2 p3 Tempo libero Paganini si ripete con Zorba il greco. In scena al teatro Italia lo spettacolo del grande ballerino romano pagine Strade sudicie p14-15 Il fallimento del piano decoro Pascoli pericolosi p6 Trovato eternit sui capannoni Sport Con appena 9 reti subite in 14 partite il portiere della Lazio è il leader indiscusso della serie A pagina 20

2 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it ISTITUZIONI CRISI La denuncia dei sindacati Cgil, Cisl e Uil. Per i segretari nel Lazio è emergenza occupazione, sociale, fiscale, etica «Il 15% delle famiglie non arriva a fine mese» Presentato un pacchetto di proposte per ridurre spese e sprechi e per la trasparenza dell azione politica Q uattro emergenze per un Lazio in crisi: occupazionale; fiscale ; emergenza sociale; emergenza etica. I sindacati uniti contro la crisi denunciano senza retorica le difficoltà ormai conclamate delle famiglie del Lazio. Nella nostra regione infatti, secondo Cgil, Cisl e Uil che ieri mattina si sono radunati in una conferenza al centro congressi Cavour, il 15% delle famiglie fa molta fatica ad arrivare a fine mese. L'aumento delle situazioni di difficoltà mette in luce una fragilità che in molti casi rischia di trasformarsi in vera e propria povertà, cui l'attuale situazione economica stenta a fornire risposte risolutive. Secondo i sindacati, «il 6,6% delle famiglie non riesce a fare un pasto adeguato almeno ogni due giorni. Il 9,8% delle famiglie non riesce a riscaldare adeguatamente la casa. Il 38,8% delle famiglie non riesce a sostenere spese impreviste di 750 euro». In più, nel 2012 si contano circa 100 milioni di ore di Cassa integrazione e la disoccupazione ha sfondato il tetto del 10%. In totale, negli ultimi 5 anni di crisi, si sono persi 100mila posti di lavoro. Per segretari generali della Cgil, Cisl e Uil, Claudio Di Berardino, Tommaso Ausili e Luigi Scardaone è necessario passare dalle constatazioni ai fatti, dai numeri all azione. Propongono quindi l aumento dei fondi a disposizione delle politiche sociali da 198 milioni del 2012 ai 300 milioni del 2013, fino ad arrivare a 400 nel Tra le proposte anche l'avvio di un nuovo Piano di rientro del deficit sanitario regionale che veda anche il superamento della gestione commissariale. La riduzione dei costi della politica anche facendo leva sull'istituzione dell'anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati in Regione, la pubblicità dei redditi e dei patrimoni dei consiglieri, l'eliminazione delle Comunità montane, la riduzione delle 141 società partecipate degli enti locali nella Regione Lazio. Tra le altre proposte avanzate dai sindacati, la stabilizzazione dei precari nelle aziende e negli enti locali, l'implementazione della lotta all'evasione, (fenomeno stimato nel Lazio in miliardi di euro l'anno). Senza contare che «nella nostra Regione ci sono 80mila immobili fantasma - ha detto Ausili - e nessun sindaco va a scovare questi furbi che non pagano le tasse ai quali si aggiungono circa 350mila evasori di ticket sanitari e di bollo auto». Sempre sul fronte sanitario, «bisogna ragionare su una riorganizzazione complessiva del comparto - ha detto Scardaone - chiudere reparti di eccellenza come Cornee è un omicidio». Infine, sul fronte rifiuti: «Se la Ue porta avanti un'infrazione nei confronti dell'italia - ha detto Di Berardino - ci sarà un aumento delle tasse e la colpa sarà del sindaco di Roma perchè se in questi anni fosse stata implementata la raccolta differenziata non staremmo in questa situazione». cinque DIFFICOLTÀ Il 6,6% dei nuclei familiari non riesce a scaldare bene la casa, il 38,8% a fronteggiare le spese impreviste INQUINAMENTO Quotidiano gratuito DIRETTORE: GIULIANO LONGO DIRETTORE RESPONSABILE: CHRISTIAN POCCIA EDITORE: EDIZIONI METROPOLITANE SRL Via Cristoforo Colombo, Roma TEL: PUBBLICITÀ: MEDIA PLACE SRL Via Antonio Cantore, Roma TEL: PROGETTO GRAFICO: BEECOM SRL TEL: STAMPA: LITOSUD SRL Via C. Pesenti, Roma Via Aldo Moro, Pessano con Bornago (MI) Registrazione del Tribunale di Roma n. 155 del 23/04/2004 «Riscaldamenti a 18 gradi, non si può avvisare appena due giorni prima» La denuncia degli impiantisti Cna Un altro giorno di targhe alterne per constatare che a Roma non ci sono provvedimenti in atto per contrastare seriamente l inquinamento atmosferico. Nel dibattito si inserisc e anche gli impiantisti della Confederazione nazionale degli artigiani che mostra una volta di più il cattivo rapporto di questa Amministrazione con i suoi cittadini: «L amministrazione comunale ci spieghi come è possibile applicare, con appena due giorni di preavviso, l ordinanza che prescrive, per gli impianti termici, limiti più stringenti in quanto a durata dell accensione e a temperatura degli ambienti riscaldati», ha spiegato Claudio Di Simone, presidente degli impiantisti della Cna. La stessa ordinanza dello scorso 7 gennaio, che impone l obbligo di circolazione delle targhe alterne, ha previsto infatti che il riscaldamento degli ambienti non superi per due giorni i 18 (contro i 20 ordinari) e non resti acceso per più di 8 ore (contro le 11 ordinarie). «Come si può pensare - continua Di Simone - con un preavviso così scarso, di riuscire a intervenire su 26mila impianti autonomi censiti nella Capitale per modificare l accensione delle caldaie, per durata e temperatura? E intervenire nuovamente, dopo appena due giorni, per riportare il meccanismo alle condizioni precedenti? E poi: quanto inquinano i mezzi per spostarsi da una parte all altra della città? Stiamo ricevendo centinaia di telefonate da parte di impiantisti che a loro volta sono inondati di richieste da parte di condomini e uffici. Chiediamo al Sindaco e all amministrazione di fare chiarezza per evitare di trasformare in demagogia meritevoli iniziative di tutela dell ambiente». E ieri sono stati eseguiti circa 5000 controlli antismog sulle auto in circolazione. Multe al 23% dei conducenti sottoposti ad accertamento: dati in linea con quelli registrati nel dicembre 2011.

3 TEL: TEL: REGIONALI/ 1 giovedì 10 gennaio istituzioni Svanisce la candidatura di Beatrice Lorenzin e Storace riprende fiato. Si fa il nome della Matone Pdl senza candidato, altro giro di nomi A sinistra continua il dibattito sul nome da scegliere per il comune. Una decisione condizionata dall esito del voto di febrraio A nche la candidatura dell'on. Beatrice Lorenzin sembra affondare sotto i colpi dei marosi che investono la sconquassata barca del Pdl di Roma e Lazio. Sino a ieri in pole position, non le ha forse giovato la sua modesta performance a Ballarò che sicuramente il Cavaliere avrà visto con occhio competente e critico. Ma soprattutto non le giova la permanente rissosità delle fazioni pidielline cui si aggiungono gli appetiti de La Destra e di Fratelli d Italia. Ringalluzzito, ieri Francesco Storace ha ripreso fiato e colore nel corso di una intervista a Roma Uno dove ha rivelato «che per il Lazio si è ancora alla ricerca di un candidato forte che non si trova». Ovviamente Francesco si è profuso in paternalistici complimenti alla Lorenzin definita «una cara ragazza in gamba e una bella personalità», ma non risparmiandole la stilettata finale quando ha affermato che «cosa diversa è la sfida per la conquista di una Regione». Confidenza de core che non ha mancato di condividere con Silvio Berlusconi nel corso della cenetta fra i due martedì sera. Va anche detto che a Francesco la fantasia non manca se lancia una idea a metà fra le primarie del Pd e le consultazioni in rete dei grillini e suggerisce di scegliere il candidato «in base ai sondaggi». A chi gli chiedeva se lui si consideri vincente nei sondaggi interni al Pdl, Storace rispondeva modestamente di non aver la presunzione di considerarsi vincente, ma che c'è «molto entusiasmo sulla mia ipotesi di candidatura, basta andare su Twitter o su Facebook per rendersene conto». Pur nel tripudio di cliccate dei suoi supporters oggi dovrebbe rivelare la sua verità su tutta la faccenda della sua candidatura sul Giornale d'italia on line. Mentre altre fonti la verità la spifferano già ora: e cioè che Renata Polverini vorrebbe ritornare in sella, tanto più oggi impegnatissima a sfornare delibere e nomine apicali. Ma riciccia anche il nome della Matone, magistrato televisivamente noto, espressione genuina della società civile che vorrebbe comunque garantirsi con un seggio in parlamento. Intanto Nicola Zingaretti macina consensi in assenza di uno straccio di candidato della destra. Eppure fra lo scontro per ora unidirezionale alle regionali, il tripudio per le liste alle politiche del Pd, sotto sotto e sullo sfondo ogni tanto riaffiora il problema del candidato autorevole da contrapporre ad Alemanno. Tanto che ieri Dario Franceschini, che nel Pd non è certo l ultimo venuto, faceva capire all illustre medico e neo candidato al Senato Ignazio Marino che sarebbe stato il caso di sgombrare il campo da ogni illazione sulla sua eventuale candidatura al Campidoglio, per lasciare spazio all eurodeputato Sassoli. Monito che non deve aver intimorito gran che l illustre clinico se in occasione di un incontro al san Filippo Neri, dove era presente anche il candidato alla Regione Zingaretti, ha ribadito la necessità delle primarie, ma non si è certo dispiaciuto delle esortazioni sindaco sindaco a lui rivolte per l occasione da numerosi cittadini. Ma superato l umano compiacimento si è affrettato a dire che il suo impegno principale è in Parlamento e sulla sanità regionale, mentre non crede che in questo momento si sia aperta la corsa per il Campidoglio. Pare la pensi così anche il segretario romano del Pd neo candidato alla Camera Marco Miccoli che ogni volta sente fare nomi di candidati si aggrappa al mantra delle primarie, come se al Nazareno si facesse finta di ignorare che il problema Roma esiste. Solo che tocca aspettare l esito delle politiche, vedere se il Pd e la sinistra andranno al governo ma soprattutto se soli o accompagnati dagli amici di Monti. In tal caso anche il candidato sindaco verrebbe designato sulla scorta dei nuovi equilibri politici anche se le salvifiche primarie saranno pur sempre inevitabili. Giuliano Longo INTERNET E sull Imu è polemica tra Alemanno e Marchini ELEZIONI/ 2 Nieri lascia la Regione per candidarsi in Campidoglio Regione, arriva la Bongiorno L inedito scontro sul social network legittima il candidato-imprenditore tra gli avversari del sindaco uscente Twitter è ormai entrato a tutti gli effetti nel novero degli strumenti della polemica politica. Una sorta di dialogo, talora scontro, che si manifesta attraverso poche parole, una/due righe di testo massimo, che dovrebbero essere la sintesi del pensiero complesso. Potenza dei social network. Ora Twitter deve aver affascinato anche Alemanno che ieri si è messo a polemizzare con l imprenditore Alfio Marchini auto candidatosi al Campidoglio, su un tema di grande attualità: l IMU. Un cittadino aveva chiesto su Twitter a Marchini: «Perché le case del centro di Roma hanno l Imu dimezzata e Prati è stata mazzolata?». «Hai ragione», replicava Marchini al follower «aggiornare le rendite catastali è una delle priorità! Calcolare l Imu su tali rendite è oggi iniquo e ingiusto!». Sino a qui nulla di più che uno scambio di idee al quale pare abbia partecipato anche Fioroni, se non fosse che Alemanno, sì lui proprio il sindaco della Capitale, si è messo a ritwittare in polemica con Marchini. Cosi: «Ricordo che nessun euro dell Imu entra realmente nelle casse comunali: metà va allo Stato l altra compensa in parte tagli governo». «Che pena - ha proseguito- vedere un brillante imprenditore globalizzato fare pessima demagogia come un Grillo qualsiasi». Con il risultato politico di ascrivere l'imprenditore globalizzato fra i suoi temibili concorrenti alle comunali di giugno. Una sorta di investitura anche se polemica che lo stesso Marchini deve aver proprio gradito. Attendiamo sviluppi. Via Twitter, ovviamente. gl Mentre Nicola Zingaretti rinnova da cima a fondo la sua lista per le regionali a partire proprio dal listino dedicato sino ad oggi esclusivamente a soggetti impegnati nel sociale, c è qualcuno che rifiuta la candidatura alla Pisana e sceglie di competere per l'aula Giulio Cesare. E il caso di Luigi Nieri di Sinistra Ecologia e Libertà che è già consigliere regionale, anzi capogruppo, di quel partito, ma soprattutto è stato assessore al bilancio nella giunta Marrazzo in quota Rifondazione Comunista. Nieri ha comunicato nella serata di ieri che «dopo una lunga riflessione» ha deciso di impegnarsi nella sfida per il governo di Roma e quindi alle primarie di coalizione quale candidato sindaco e per questa ragione ha rifiutato l inserimento nella lista dei candidati alle prossime elezioni regionali di SEL. Nieri si aggiunge quindi a tutti coloro che vorranno giocarsi le primarie di coalizione e che rigorosamente in ordine alfabetico sino ad oggi sono: Gentiloni, candidato blindato da Bersani alla Camera, Marroni capogruppo in Consiglio e nono nella lista dei candidati del Pd a palazzo Madama, Patrizia Prestipino assessore allo sport della provincia e l eurodeputato Sassoli. Ai quali si aggiungono gli auto candidati Umberto Croppi ex assessore alla cultura fatto fuori da Alemanno, Sandro Medici presidente del X municipio, l imprenditore/finanziere Alfio Marchini e l ex ministro di Prodi, allora in quota Rifondazione Comunista, Alessandro Bianchi. In totale nove candidati che in un modo o nell'altro intendono partecipare alla corsa per il Campidoglio. Sempre in tema di corse alle poltrone, ma questa volta a quella della Regione, segnaliamo che Casini ieri ha candidato ufficialmente per i centristi il noto avvocato Giulia Buongiorno che dovrà giocarsi la partita con Zingaretti e l ignoto, per ora, candidato della destra tout court, avendo perso il centro per strada. gl

4 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it MONDO CATTOLICO istituzioni Storia di una parrocchia impegnata a tutto campo Quell isola nella città della Sacra famiglia al Portuense Principali obiettivi del parroco don Franco sono il rilancio della pastorale giovanile e il sostegno alle giovani coppie e ai ragazzi del quartiere CAMPIDOGLIO Il Comune mette online le presenze dei consiglieri in Aula Giulio Cesare Sono tre gli stakanovisti dell'aula Giulio Cesare per l'anno Si tratta degli unici consiglieri dell'assemblea capitolina che hanno partecipato a tutte le 120 sedute che si sono tenute l'anno scorso: il presidente dell'aula Marco Pomarici, il N el nostro paese il tasso di natalità ha ormai raggiunto i minimi storici e appunto per questo bisogna sforzarsi ancora di più per promuovere le attività finalizzate a sostenere le giovani coppie e i ragazzi. Questa sfida non spaventata padre Franco Mazzoleni che diventato parroco tre anni fa della parrocchia Sacra Famiglia al Portuense, ha posto come prioritario per la sua chiesa il rilancio pastorale degli adolescenti e delle coppie con bimbini piccoli. La Sacra Famiglia riunisce una comunità di circa quindicimila abitanti e rappresenta, come suole dire padre Franco, una sorta di piccolo paese interno alla capitale per via della sua posizione geografica, che la vede a cavallo tra il fiume Tevere e diversi ospedali come il San Camillo e lo Spallanzani. Qui la maggior parte dei fedeli è rappresentata da persone anziane, ma negli ultimi anni sono arrivate molte giovani coppie, che sono andate a incrementare la popolazione di un quartiere-paese in cui tutti si conoscono e si aiutano a vicenda. La parrocchia accoglie molteplici realtà ecclesiali tra movimenti e associazioni tra i quali troviamo i Vincenziani, il gruppo Gesù Misericordioso, la comunità Maria rinnovamento dello spirito e sei comunità neocatecumenali. In questo coacervo di realtà la parrocchia mette a disposizione i propri centri famigliari di ascolto della parola, il gruppo dei ministranti e degli animatori liturgici, cercando di dare una copertura totale su tutto il territorio. Di particolare importanza è lo storico gruppo delle famiglie, che si incontra due volte al mese ed è portavoce di una di un rapporto solido e consolidato nel tempo. Anche il battesimo diviene un momento fondamentale per creare un rapporto di amicizia e di confidenza con le famiglie ed per questo che il parroco visita direttamente a casa le famiglie, organizza con loro un incontro con i catechisti e alle soglie dell evento spiega loro il rito e la celebrazione eucaristica. Per i giovani, invece, viene proposto una variante al canonico iter del Catechismo, che va dalla comunione fino alla Cresima, grazie all introduzione di quello che viene definito l anno di perseveranza, ossia un anno di gruppo intermedio durante il quale i ragazzi intraprendono uno studio dinamico dei testi religiosi, prestano aiuto durante le cerimonie e si fanno promotori di attività sportive, se non ché di visite guidate in luoghi famosi della capitale. Lo spirito dello stare insieme, però, non si esaurisce dopo aver ricevuto i sacramenti. Per padre Franco, infatti, è di fondamentale importanza il gruppo-oratorio post Cresima, aperto a tutti, che permette ai ragazzi di continuare a crescere insieme ai propri coetanei, affrontando le difficoltà adolescenziali con spirito di amicizia. Secondo il parroco i ragazzi di oggi vanno presi di petto, sicuramente senza dimenticare un certo grado di accoglienza e ascolto, ma dimostrando un certo rigore, per far in modo che, così, si possa fare breccia nelle loro barriere difensive ed entrare nel loro cuore. Giuseppe Pallotta consigliere del Pd Dario Nanni e quello del Pdl Valerio Cianciulli. Per tutti e tre si tratta di una conferma: anche nel 2011 (in quell'occasione assieme al collega Andrea De Priamo) avevano collezionato il 100% di presenze. PROMOSSI Alto il numero di presenze sul totale delle 120 sedute tenute nel 2012 Lo dicono i dati del comune messi online per la legge sulla trasparenza. Le percentuali di presenza in aula nel 2012 risultano in generale essere comunque molto alte per tutti i consiglieri. Sono solo 16 quelli che hanno preso parte a meno di 100 sedute. Tra i capigruppo, il più presente è risultata essere Gemma Azuni del gruppo Misto (115 volte in aula). Andrea Alzetta (Roma in Action) si è fermato a 100 volte, Alessandro Onorato (Udc) a 110, Luca Gramazio (Pdl) a 118, Umberto Marroni (Pd) a 106, Gianluca Quadrana (Civica) a 107, Dario Rossin (La Destra) a 92, Antonino Torre (Civica Alemanno) a 112, Salvatore Vigna (Api) a 111, Paolo Voltaggio (Identità Cristiana) a 113. A sfiorare il record di tutte le presenze è stato anche Andrea De Priamo (Pdl), che si è fermato a quota 119. UNIVERSITÀ Nuovo master per curare il patrimonio culturale Al via alla Sapienza di Roma dal primo febbraio. Iscrizioni aperte fino al prossimo 15 gennaio La cura del patrimonio culturale impone continue riflessioni e aggiornamenti ai modelli di conservazione e promozione. E questo implica un ripensamento totale degli strumenti da utilizzare: le nuove tecnologie, che aumentano l interattività, facilitano la fruizione, sono nuovi linguaggi di narrazione. A questo tema è dedicata la prima edizione del master di I livello della Sapienza in Digital Heritage. Cultural communication through digital technologies che partirà il prossimo primo febbraio. Il corso post-laurea approfondirà i temi della social innovation e della tecnologia applicata alla valorizzazione del patrimonio culturale. È pensato per i giovani laureati e per tutti quei professionisti che sentano la necessità di aggiornarsi e riqualificarsi, ma anche di impossessarsi di nuovi strumenti da applicare alla valorizzazione e comunicazione del patrimonio culturale. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 gennaio Le lezioni si svolgeranno il venerdì pomeriggio e il sabato mattina. Il bando è pubblicato sul sito

5 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio IL CASO istituzioni Vetture ferme per mancanza di posti letto: ieri è scattato l allarme del direttore dell Ares Roma Roma senza le ambulanze del 118 Almeno 23 ambulanze bloccate ed equipaggi appiedati in diversi ospedali Il ministro Balduzzi ha chiesto una relazione alla presidente Polverini M ancano i posti letto negli ospedali romani, si fermano anche le ambulanze. E' un dramma nel dramma quello scoppiato ieri nella capitale con la denuncia fatta dal direttore dell'ares 118 Roma Livio De Angelis che ieri ha chiesto di lasciare libere le ambulanze pubbliche o il servizio di soccorso sarà fortemente a rischio. Ieri si sono fermate almeno 23 ambulanze con gli equipaggi appiedati nei pronto soccorsi degli ospedali romani, concentrate soprattutto nell area est della città e decine di pazienti sono stati costretti a stazionare sulle barelle. Alla notizia del possibile blocco l'attenzione è salita ai massimi livelli: mentre il ministro Balduzzi ha subito richiesto una relazione alla Regione, Renata Polverini ha convocato il direttore generale dell'ares 118, Antonio De Santis, e il direttore della Centrale operativa di Roma, Livio De Angelis. Le ambulanze bloccate dalle barelle ferme nei pronto soccorso e negli ospedali per mancanza di posti letto è un fenomeno noto a Roma, ma che nel tempo anzichè diminuire, non ha fatto che ingigantirsi, specialmente nell ultimo anno a seguito dei forti tagli alla sanità, come denunciato anche dal Tribunale per i diritti del malato (tdm): «La vera emergenza del Lazio - spiega il coordinatore Giuseppe Scaramuzza - è la mancanza di strutture sanitarie territoriali di prossimità, dove i malati cronici che hanno bisogno dell ospedale sono in via eccezionale, possono rivolgersi, oppure, tutte quelle persone che per piccoli problemi come alcuni punti di sutura ad una mano o una colica renale o l'influenza stagionale che sta colpendo molte persone in questi giorni possono recarsi senza aspettare ore o giorni interi nei pronto soccorso dei grandi ospedali. Questi sono gli impegni che chiediamo ai candidati alla presidenza della regione Lazio - conclude - Chiediamo inoltre a tutte le parti politiche di non strumentalizzare questa situazione di difficoltà per i cittadini e per chi lavora nei pronto soccorso. In questi ultimi 10 anni ci sono state tante promesse mai mantenute da nessuno». Secondo il Tdm nel SAN FILIPPO NERI 2012 le segnalazioni su problemi relativi ai pronto soccorso sono aumentate fino al 11,03% del totale, contro un livello del 1,15% del Ieri poi, al termine di una giornata convulsa, è arrivata la nota della Regione, che ha tentato di fornire un immagine normalizzata dell'incancrenita situazione ricordando che «il blocco delle ambulanze è un problema che si trascina da anni, di cui soffrono tutte le regioni, e che, come i vertici dell Ares hanno specificato alla presidente Polverini, è assolutamente precedente al piano di rientro sanitario e non correlato al taglio dei posti letto. E stato inoltre deciso di istituire, già da domani (oggi ndr) presso gli uffici dell Assessorato regionale alla Salute, un tavolo di lavoro permanente, tra Ares 118 e le aziende ospedaliere, al fine di monitorare il fenomeno e lavorare ad una definitiva soluzione del problema». Le responsabilità della Regione non sembrano essere state affrontate, e mentre la città continuava ad essere assediata dalle proteste dei lavoratori delle strutture a rischio tagli, si apprendeva che Renata Polverini, con un piede ormai fuori dalla Zingaretti: «Riscrivere il piano sanitario» «Riscrivere il nuovo piano sanitario regionale: non permetteremo venga scritto dai soliti noti ma insieme con gli operatori e gli utenti della salute». Tre i pilastri fondamentali per Zingaretti ieri in assemblea al San Filippo Neri: no a una politica dei piani di rientro che parli solo di equilibri finanziari, fare piazza pulita delle truffe e degli sprechi, trasformare insieme il modello della salute. «Nessuno chiede di riprendere la spesa facile ma rifondare gli strumenti e gli equilibri finanziari, il diritto alla salute e il rapporto tra commissari e sub commissario». Regione continuava a fare nomine nella sanità, con incarichi della durata anche di cinque anni. Zingaretti ha polemizzato con Polverini, annunciando poi che tutte le nomine dell'ultimo minuto, effettuate anche dopo lo stop che era stato dato dal commissario Bondi prima delle sue dimissioni, saranno portate al vaglio del Tar. F.U. LA POLEMICA «Un mutuo da 330 milioni l anno» «Uno dei problemi che abbiamo ereditato, non è l'unico, è un mutuo da pagare di 330 milioni di euro l'anno che i cittadini del Lazio dovranno pagare per trent anni, dovuto ai disastri OSPEDALE GRASSI Ostia, sterilizzatrice inutilizzata da mesi Da maggio 2012 una macchina del costo di 100mila euro è una risorsa solo sulla carta Da maggio dello scorso anno all interno dell ospedale Grassi di Ostia giace inutilizzata una sterilizzatrice costata oltre euro. Un costoso macchinario pagato con denaro pubblico, come denuncia Lucio Di Camillo, dirigente della Uil Fpl. Per contro, si continua ad utilizzare il vecchio macchinario che impedisce di ottimizzare il lavoro risparmiando tempo e denaro, spiega l esponente della sigla. Nel mese di ottobre Lucio Di Camillo ha presentato una denuncia al precedente direttore generale della Asl RmD per chiedere l attivazione della nuova strumentazione che manderebbe in pensione quella vecchia. Ma nulla è accaduto e si perpetuerebbe così l ennesimo spreco della sanità nella Asl Roma D. I disagi ci sono: lentezza, soprattutto. Paradossalmente, la sterilizzatrice rappresenta una risorsa che rimane tale solo sulla carta. Indignata la Uil Fpl: E ora di finirla con questa politica: le risorse vanno utilizzate solo così si potrà applicare una sana spending review che dia risparmio e quindi respiro al nostro ospedale, carente soprattutto di personale infermieristico. Maria Grazia Stella CGIL CISL UIL I sindacati: «Stop ai tagli o sarà sciopero» L annuncio ieri nel corso di un convegno. Scardaone (Uil) si dimette e si candida col Psi Se continueranno i tagli nel comparto della sanità del Lazio, sarà sciopero generale. A lanciare la minaccia sono stati i sindacati della Cgil, Cisl e Uil di Roma ieri mattina nel corso di una conferenza al centro congressi Cavour alla quale erano presenti i segretari Claudio Di Berardino della Cgil, Luigi Scardaone della Uil e Tommaso Ausili rappresentante della Cisl. «Basta con i tagli, con l aumento delle tasse nella sanità del Lazio, basta con i commissariamenti - ha detto Di Berardino - altrimenti metteremo in atto una serie di mobilitazioni fino ad arrivare allo sciopero generale». Lo sciopero come punto finale della mobilitazione, «se non ci saranno risposte adeguate», é sostenuto dai tre sindacati, anche se la Cisl propugna una linea meno radicale e parla più di mobilitazione che di sciopero generale. «Nel Lazio - ha aggiunto Di Berardino - non servono altri tagli, ma una complessa riqualificazione e riorganizzazione del comparto sanitario». Intanto ieri il segretario Uil Scardaone ha trascorso il suo ultimo giorno da sindacalista, annunciando la sua candidatura alle elezioni regionali con il Partito socialista italiano, a sostegno d Nicola Zingaretti. della gestione di Francesco Storace. O ce lo diciamo chiaramente o può accadere che qualcuno abbia anche la faccia tosta di ricandidarsi» ha spiegato ieri il candidato Zingaretti in polemica con Storace, che ha prontamente risposto: «La realtà è che noi con quei soldi ci abbiamo aperto ospedali: penso al Sant'Andrea o al Campus biomedico, tanto per fare alcuni esempi". E riferendosi al deficit Storace ha proseguito: «Nel 2005 io ho governato per 4 mesi, gli altri 8 mesi c'era Marrazzo e anche negli anni successivi il disavanzo è stato costante. Qualcuno mi deve dire qual era la cifra prima di me che era segnata alla Corte dei conti».

6 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it CRONACA L OPERAZIONE I finanzieri hanno scoperto in un terreno adibito a pascolo capannoni con coperture in eternit Erba all amianto per capre e mucche Sigilli a cinque enormi strutture con il tetto in pessimo stato di conservazione nei pressi della A24. Proprietario denunciato G di Maria Grazia Stella reggi di pecore e mucche pascolavano in prossimità di cinque enormi capannoni con il tetto in eternit in pessimo stato di conservazione. I finanzieri del gruppo pronto intervento di Roma hanno accertato il pericolo amianto e messo i sigilli all'area. Le coperture, infatti, come hanno potuto verificare i militari che durante dei servizi di controllo del territorio avevano scorto dall autostrada quelle strutture fatiscenti, presentavano delle intere parti sfaldate, sbriciolate, con enorme pericolo per la pubblica incolumità. Le particelle dell asbesto sono volatili e vengono assorbite dal terreno e dunque, in questo caso, dall erba brucata dagli animali che poi avrebbero prodotto latte all eternit. E, di seguito, formaggi e ricotte contaminate, altamente cancerogene. I depositi si trovano in un area appartenente ad una azienda agricola situata nelle periferia orientale della Capitale, in una intersezione tra la via Collatina e l autostrada A24, appena fuori il grande raccordo anulare. A poca distanza si trovano altre imprese e alcune abitazioni, soprattutto casolari un po isolati. Durante i controlli, i baschi verdi agli ordini del colonnello Stefano Corsi hanno inoltre accertato che quattro dei cinque capannoni sarebbero stati costruiti senza la necessaria concessione edilizia. Il proprietario del terreno è stato denunciato per i reati previsti dalla normativa vigente in materia ambientale, edilizia e di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché per il mancato rispetto del regolamento edilizio. I finanzieri hanno immediatamente provveduto a sigillare le strutture in attesa che l eternit venga smaltito secondo la procedura, risalente al 1992, stabilita per legge e hanno apposto un divieto di avvicinamento. Lo smaltimento e la messa in sicurezza sarà effettuata da imprese specializzate in quanto i materiali contenenti amianto, o asbesto, minerale appartenente alla famiglia dei silicati fibrosi, per loro natura resistenti al calore, erano molto utilizzati in passato quando non era conosciuta la loro elevata nocività per gli essere umani. Le indagini proseguono: i finanzieri sono certi dell esistenza di analoghe strutture. SAN CESAREO QUELL ORO CHE SCOTTA Due bracciali, un pendolo e un anello in oro rubati prima di Natale in un appartamento di San Cesareo sono stati trovati tra gli oggetti in oro depositati in un compro oro della città. La scoperta è PARIOLI stata fatta dai carabinieri della compagnia di Palestrina impegnati nei controlli degli esercizi commerciali che acquistano preziosi dai privati. Due titolari sono stati denunciati. Scippa due orologi di lusso Ha simulato un incidente su via Panama, ieri. Poi quando l automobilista, un commercialista 47enne è sceso dall auto gli ha sfilato con la forza l orologio di valore dal polso. Nella mattinata aveva scippato un Lang & Sohne da 20mila euro. Il ladro, un romano di 26 anni, è stato arrestato da polizia e carabinieri. INCUBO TRASPORTI Guasto sul treno per Nettuno: viaggiatori a piedi Hanno percorso un chilometro e mezzo a piedi per raggiungere la fermata Cotral più vicina alla stazione ferroviaria. Un treno ieri alle 16 ha interrotto la sua corsa alla fermata Padiglione per un guasto non riparabile e dopo 30 minuti di stop non ha più ripreso il viaggio. Era partito dalla stazione Roma Termini alle 15,07 e avrebbe dovuto raggiungere Nettuno. I passeggeri hanno protestato per la mancanza di un servizio navette sostitutivo e poi, abbandonati al loro destino, sono scesi dai convogli, si sono riversati sulla Nettunense e hanno camminato per raggiungere un autobus che li riportasse a casa. cinque BAGNOLETTO Un auto finisce in un fosso: due bimbi all ospedale A seguito del violento scontro contro un auto, una Yaris Toyota che non avrebbe rispettato lo stop, è finita in un canale in via Carlo Albizzati, a Bagnoletto, nell hinterland lidense, la Ford Fiesta che proveniva da via Bertoli, all altezza del ponticello. L urto, poi il volo dell utilitaria nel fosso. A bordo della vettura due bambini in tenera età, uno dei quali di pochi mesi. Entrambi, dopo essere stati estratti, sono stati trasportati d urgenza al pronto soccorso dell ospedale Grassi di Ostia. Al momento non sono state rese note le loro condizioni di salute. Secondo una prima ricostruzione, sembra che la Yaris, oltre a non aver rispettato lo stop, procedesse anche a velocità sostenuta. Sul posto per i rilievi gli agenti della polizia municipale del XIII gruppo. «Chiediamo che nel quartiere il limite di velocità sia ridotto a 30 km/h e che si adottino tutte le misure necessarie ad impedire il ripetersi costante di gravi incidenti», dichiara Alessandro Ieva, presidente del comitato di quartiere Bagnoletto e presente sul luogo del sinistro. Mgs

7

8 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it cronaca La tragedia L insediamento è uno degli otto villaggi attrezzati della capitale MAGLIANA Il piccolo, non residente a Roma e ospite dai nonni, sarebbe deceduto per problemi cardiaci Dramma nel campo nomadi di via Candoni: muore bimbo di 5 mesi A prestare i primi soccorsi sono stati i poliziotti che stavano effettuando controlli all interno dell area. Il bambino, in gravi condizioni, era in braccio ai genitori circondati da un capannello di persone in lacrime. Inutile la corsa in ospedale T Gianni Paris «Quell insediamento versa in condizioni gravissime, è sovraffollato e da tre mesi manca la fornitura elettrica» ragedia nel campo nomadi di via Candoni dove ieri mattina ha perso la vita un bimbo di appena 5 mesi. L ipotesi più accreditata è che a spegnere l esistenza del piccolo siano stati i problemi cardiaci da cui era affetto fin dalla nascita a causa di un anomalia al cuore. Venuto alla luce prematuramente il 29 luglio scorso, il bimbo, che non era residente a Roma, era ospite dai nonni nel villaggio attrezzato sulla Magliana. A prestare i primi soccorsi sono stati gli agenti che, a bordo di una volante, stavano effettuando controlli all interno dell area. I poliziotti hanno notato il piccolo in gravi condizioni tenuto in braccio dai genitori circondati da un capannello di persone in lacrime. Gli agenti hanno subito allertato il 118 che, considerata l urgenza del caso, ha suggerito di trasportare immediatamente il bimbo al San Camillo. Una corsa disperata contro il tempo che però non è servita a salvargli la vita: poche ore dopo l arrivo in ospedale, il cuore malato del piccolo ha smesso di battere. Sulla vicenda è intervenuto il vice sindaco di Roma, Sveva Belviso: «E terribile dover commentare la notizia di Ester Trevisan della morte di un bimbo di appena cinque mesi dovuta, a quanto si apprende, da cause collegate a una cardiopatia congenita. Si tratta di un fatto drammatico che ci riempie di dolore e conclude Belviso a nome mio e di tutta l amministrazione capitolina rivolgo alla famiglia il nostro profondo cordoglio per la tragedia che stanno vivendo». Duro il commento di Gianni Paris, presidente del Municipio XV, che punta l indice contro il profondo degrado dell insediamento di via Candoni. «Nessuno vuole speculare sulla morte di un bambino di cinque mesi afferma Paris - ma non si può tacere sulle condizioni gravissime in cui versa quello che era un campo modello, adeguato, dignitoso e controllato». La denuncia del presidente del parlamentino, che già Sveva Belviso «A nome mio e di tutta l amministrazione capitolina rivolgo alla famiglia il nostro profondo cordoglio» L ospedale San Camillo DALLE ORIGINI A OGGI in passato ha criticato fortemente la gestione del villaggio attrezzato sulla Magliana, trae spunto da un sopralluogo al quale ha partecipato. «Ho dovuto verificare condizioni di totale abbandono ed esasperato sovraffollamento. Tra l altro sottolinea Paris - mi ha colpito il fatto che da tre mesi l insediamento sia privo di fornitura elettrica. Non si può sapere se la presenza di energia, e quindi di stufe per il riscaldamento, avrebbe aiutato quel bambino. Forse no, ma l assenza di energia elettrica non aiuta nessuno e costituisce una situazione comunque impensabile in un paese civile. I responsabili del posto prosegue - mi hanno riferito che qualsiasi richiesta o sollecito inviati al dipartimento e all assessorato capitolino al Sociale rimangono lettera morta. E questo è grave. La tragedia di oggi ci ricorda il fallimento clamoroso dell Amministrazione capitolina riguardo a un problema che è prima di tutto umano. Il rispetto dei diritti umani segnala il buon livello di civiltà di un Paese e Roma conclude il presidente del Municipio XV - sta dimostrando di non riuscire ad assicurarlo a tutti i suoi abitanti». Nato nel 2000 come insediamento modello Adesso è soffocato da degrado e sovraffollamento Il campo nomadi di via Candoni, uno degli otto villaggi attrezzati presenti sul territorio romano, è finito più volte in passato nelle cronache dei giornali per episodi violenti e situazioni di degrado. Sorto nel 2000, l insediamento era stato ideato inizialmente per ospitare circa 500 persone e indicato come modello virtuoso di accoglienza dei nomadi. Una sorta di isola felice nata dall incontro tra la comunità bosniaca e quella romena che occupava abusiva un area della Muratella. «All inizio - ricorda Gianni Paris, presidente del Municipio XV - ospitava 250 famiglie con le quali firmammo un protocollo d intesa in base al quale loro si impegnavano a garantire la scolarizzazione dei bambini e il rispetto della legge e noi ad assicurare l assistenza sanitaria e a tutelare i loro diritti». A partire dal 2008, però, la situazione cambia e quello che era nato come campo modello diventa una giungla. A rompere gli equilibri è stato il trasferimento a via Candoni di una parte dei rom sgomberati dal Casilino 900. «Un operazione - denuncia Paris - portata avanti dal Comune senza consultare il Municipio e i servizi sociali e che di fatto, come dimostrano le condizioni pessime in cui versa ora il villaggio, ha azzerato il lavoro di anni». Adesso nel campo vivono oltre 1000 persone, «l immondizia la fa da padrone - spiega il presidente del parlamentino - e la situazione igienico-sanitaria, denunciata anche Il campo nomadi di via Candoni dalla Asl Roma D, è ai limiti del collasso. Assenti i canali di smaltimento delle acque reflue, i container a disposizione della popolazione che abita nel campo non sono sufficienti, la sorveglianza latita. Gli stessi abitanti del campo hanno chiesto più volte all Amministrazione di ripulire l insediamento ma nulla è stato fatto». Numerosi, poi, gli episodi violenti che hanno portato più volte alla ribalta l insediamento di via Candoni. L ultimo risale al 30 dicembre scorso quando sono scoppiati aspri scontri tra fazioni opposte che convivono all interno dell area. est

9 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio cronaca LA PROPOSTA L associazione 21 luglio lancia l agenda rom «Chiudiamo tutti gli otto villaggi attrezzati» Redatta dai maggiori esperti internazionali del settore e sottoscritta da 35 intellettuali romani, l iniziativa sarà presentata ai candidati sindaco C di Ester Trevisan hiudere, entro i prossimi cinque anni, tutti gli otto villaggi attrezzati presenti nella capitale. A lanciare la rivoluzione nella gestione dell accoglienza dei nomadi a Roma è l associazione 21 luglio che il 22 gennaio presenterà in conferenza stampa un agenda rom redatta dai maggiori esperti internazionali del settore e sottoscritta da 35 intellettuali romani. L annuncio arriva da Carlo Stasolla, presidente dell associazione: «Sottoporremo quest agenda a tutti i candidati alla guida del Campidoglio e, se verrà accettata, vigileremo affinché sia realmente adottata dalla futura amministrazione». Oltre agli otto villaggi attrezzati di cui 21 luglio propone la chiusura, a Roma esistono 8 campi tollerati, come li definisce il Comune, e 200 insediamenti abusivi per un totale di 7300 persone ospitate. Ma è soprattutto contro quegli otto villaggi attrezzati, tra cui rientra anche quello di via Candoni dove ieri mattina è morto un bimbo di 5 mesi, che l associazione punta l indice «perché lì spiega Stasolla il Comune Carlo Stasolla Le criticità maggiori vissute dai campi sono l isolamento abitativo e il sovraffollamento che provoca problemi di ordine sanitario dovrebbe garantire la tutela dei diritti umani che, invece, vengono calpestati». Le criticità maggiori vissute dai campi sono l isolamento abitativo e il sovraffollamento che provoca inevitabilmente problemi di ordine sanitario. «Secondo i nostri studi afferma Stasolla mediamente la distanza dal centro urbano è di otto chilometri e questo decentramento porta alla ghettizzazione di chi vive nei campi». Drammatico anche l aspetto del sovraffollamento: «Ci sono casi in cui per ogni ospite sono a disposizione soltanto 3 metri quadrati di superficie abitativa, una condizione indegna se si considera che in carcere lo spazio minimo da garantire a ogni recluso è di 7 metri quadrati. Tutto ciò denuncia il presidente dell associazione 21 luglio è frutto di una politica di sgomberi che va avanti dal 31 luglio del 2009 e che ha portato a uno spreco enorme di risorse economiche. E arrivato il momento di cambiare rotta conclude Stasolla ed è quello che ci prefiggiamo con l agenda rom che sottoporremo ai candidati sindaco».

10 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it RAPINA MORTALE L omicidio di Mentana, killer incastrato dal dna sul berretto Ad incastrarlo, tra le altre cose, è stato l'esame del dna sul cappellino trovato sul luogo dell'omicidio. Il killer del barista di Mentana ucciso con un colpo di pistola lo scorso 28 dicembre ha dunque un nome e cognome per i carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Ostia e per quelli della compagnia di Monterotondo che si sono occupati dell indagine: si tratta di un 52enne romano già noto alle forze dell'ordine. I militari gli hanno messo le manette nel pomeriggio di martedì, a Monterotondo, e ora l'uomo dovrà rispondere di omicidio e rapina pluriaggravata. Dalla ricostruzione dei carabinieri, l'assassino avrebbe fatto fuoco contro la sua vittima dopo aver portato via solo una parte dell incasso, pari a poche centinaia di euro, accumulato dal barista nei giorni di festa. Una telecamera ha ripreso lo stesso assassino mentre entrava nel locale e subito dopo mentre fuggiva dopo aver sparato il colpo mortale. tp PIGNETO Commerciante bengalese rapinato da un connazionale in via Fanfulla Aggredisce negoziante e si porta via l incasso E un romano ha assaltato col taglierino un supermercato di via Appia, ma è stato messo in fuga da un dipendente. I poliziotti lo hanno trovato con addosso la refurtiva: una confezione di speck e un dentifricio D ue rapine sono state sventate ieri dalle forze dell'ordine nella capitale, a distanza di poche ore dalla rapina con il ferimento di un cittadino del Bangladesh di piazzale Prenestino, lunedì. Un 30enne operaio indiano è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Roma Torpignattara coadiuvati da quelli della Compagnia Speciale: martedì sera l'uomo ha aggredito un connazionale commerciante in via Fanfulla da Lodi, nel quartiere Pigneto, impossessandosi dell incasso (circa 400 euro in contanti) e dileguandosi a piedi. Il ladro è stato però acciuffato in pochi minuti dai militari che hanno recuperato anche l'intera refurtiva. L'altro episodio è accaduto in un supermercato di via Appia, sempre martedì ma alle 13,30. «Un uomo indossante un cappello di lana nero ed un giubbotto scuro» l'autore del colpo, secondo la descrizione fornita in una telefonata al 113 subito dopo la rapina. Immediatamente al suo inseguimento si sono cronaca messi gli agenti del commissariato Appio, diretti da Massimiliano Maset, che hanno in breve tempo raggiunto e bloccato l uomo, A.P., romano di 44 anni, trovato con indosso ancora il taglierino tenuto aperto. All interno della borsa che l uomo aveva a tracolla sono stati trovati un dentifricio e una confezione di speck che erano appena stati rapinati nel supermercato, unici oggetti di cui era riuscito ad impossessarsi a causa della reazione della dipendente. L'uomo è stato quindi arrestato per rapina aggravata. tp BORGHESIANA Picchiato e derubato per pochi spiccioli Ha avuto la forza di chiamare il 112, un 33enne romeno che è stato derubato da connazionali e abbandonato privo di sensi sul ciglio della strada in via Sellia. L uomo era stato picchiato, derubato del portafogli e della catenina in oro che aveva al collo. Sul posto sono intervenute due pattuglie dei carabinieri che, dopo aver soccorso il giovane, sono riusciti ad individuare l appartamento dove alcuni zingari di etnia romena stavano ancora festeggiando S. Giovanni, festa tipica del popolo romeno. I militari dopo essere entrati in casa hanno immobilizzato gli aggressori e a seguito di perquisizione hanno rinvenuto il bottino. Arrestati tre zingari: una coppia (un uomo 26enne e la moglie 24enne) e un 41enne. La vittima è stata visitata presso l ospedale S. Sebastiano Martire di Frascati e a causa delle lesioni riportate ne avrà per 5 giorni.

11 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio TORPIGNATTARA Furiosa lite finisce nel sangue: due accoltellati Rissa violenta e aggressione nella notte tra martedì e mercoledì nei pressi di un locale di viale Palmiro Togliatti. Cinque albanesi rintracciati attraverso le tracce di sangue Arrestati con l accusa di tentato omicidio C di Dego Cappelli è mancato poco perché si trasformasse in tragedia, la furiosa lite andata in scena nella notte tra martedì e mercoledì, poco prima dell una, nei pressi di un locale di viale Palmiro Togliatti. Una sorta di regolamento di conti tra stranieri, non proprio un fatto isolato in una delle arterie più popolose della capitale, che taglia il sud est della città da via Tuscolana a via Tiburtina e segna uno dei quadranti maggiormente multietnici. Le forze dell ordine sono giunte sul posto subito dopo una segnalazione fatta da alcuni passanti, che hanno informato la polizia di due persone riverse a terra, ferite a coltellate. I primi ad accorrere sono stati gli agenti del commissariato Porta Maggiore, che prima hanno allertato i soccorsi per le due cronaca I nordafricani trovati in strada con ferite all addome vittime, entrambe di nazionalità tunisina, poi ad alcune centinaia di metri dal luogo dell aggressione hanno individuato un gruppo di cinque persone, perfettamente rispondenti alle descrizioni ricevute dai testimoni. Alla vista dei poliziotti la banda si è data alla fuga, dividendosi in due gruppi: tre di loro si sono diretti verso la vicina via dei Ciclamini e hanno cercato di nascondersi tra le auto in sosta ma sono stati subito scovati e bloccati, anche grazie all intervento di altre due pattuglie dei commissariati Torpignattara e S. Ippolito. Uno di loro è stato trovato con una vistosa ferita a una mano, forse provocata da un grosso coltello da cucina rivenuto nei pressi. Quindi è scattata la caccia agli altri due fuggitivi, che sono stati visti intrufolarsi all interno di un cortile di uno stabile di via della Palme. Sarebbe stato facile per loro nascondersi, approfittando dell oscurità, ma sono stati traditi dalle tracce di sangue a terra, che hanno portato i poliziotti direttamente nell appartamento scelto dai malviventi come rifugio. Tutti e cinque i fermati sono cittadini albanesi tra i 20 e i 40 anni, che al termine delle indagini sono stati arrestati per tentato omicidio. Restano oscuri i motivi che hanno dato origine alla rissa. Di certo i due nordafricani hanno avuto la peggio. Non rischiano la vita, ma ne avranno per lungo tempo: uno di loro ha riportato una profonda ferita all addome, per la quale si è reso necessario l intervento chirurgico, mentre l altro è stato colpito al costato e ricoverato. Trastevere Clochard col pollice verde coltivava pianta di marijuana La coltivava con amorevole cura da un annetto. Ed aveva raggiunto la considerevole altezza di 1 metro e mezzo la pianta di marijuana che un clochard aveva piantato in un vaso nella baracchetta dove dormiva. A fare la scoperta i poliziotti di Trastevere chiamati per una segnalazione di un passante infastidito in strada da un uomo. In via Montefiori hanno trovato il rifugio del senzatetto e la pianta illegale. Il clochard, un romano di 48 anni, si è subito assunto la paternità dell alberello ed è stato denunciato. cinque Centro Ambulanti abusivi multati tra le vie dello shopping Controlli straordinari del centro storico martedì per contrastare l abusivismo commerciale. I militari hanno multato per vendita ambulante di prodotti non alimentari senza la relativa autorizzazione due cittadini del Bangladesh, di 47 e 35 anni. La merce, un centinaio di accessori vari per telefoni cellulari, cover e piccoli elicotteri telecomandati, è stata sequestrata. Inoltre sempre nel corso dei controlli diversi ambulanti, stranieri, alla vista dei militari si sono dati alla fuga lasciando sulla strada, in diverse occasioni, merce come, portafogli, borse ombrelli tutti con marchi contraffatti, ed altra ancora, che è stata sequestrata a carico di ignoti.

12 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it POMEZIA Quei nove professionisti sconosciuti al fisco: avvocati e commercialisti evasori Q uasi sconosciuti al fisco, o con redditi che rasentavano livelli di assoluta povertà. Eppure andavano in giro con macchine di grossa cilindrata e possedevano più di una casa, spesso di lusso. Ma lo stile di vita di nove professionisti di Pomezia non è passato inosservato agli agenti della guardia di finanza, che hanno deciso di vederci chiaro. Il risultato è stato lo smantellamento di una maxi evasione fiscale, con 3 milioni di euro di imponibile non dichiarato e un importo di circa 400 mila euro di iva evasa al Fisco. Protagonisti della vicenda quattro avvocati, tre geometri, un commercialista e un veterinario, tutti conosciuti a Pomezia, dove vivono e svolgono la loro attività. I finanzieri della compagnia di Pomezia, guidati dal Capitano Paolo Lauretti, hanno portato a termine l indagine finalizzata al contrasto dell evasione fiscale avvalendosi di accertamenti sui conti correnti bancari e postali, anche di congiunti, specie nei casi di mancanza o inattendibilità della contabilità, che sono risultati determinanti per la ricostruzione dei presunti giri di affari dei professionisti interessati: troppo forti, infatti, le differenze tra il tenore di vita dei professionisti e le loro dichiarazioni dei redditi. In particolare, proprio il commercialista avrebbe omesso per alcuni anni la presentazione della sua dichiarazione annuale ai fini delle imposte sui redditi, dell iva e dell irap, oltre ai relativi versamenti. Uno degli avvocati, affermato penalista di Pomezia, oltre a non avere presentato la dichiarazione per un anno avrebbe continuato ad esercitare l attività professionale sebbene fosse stato sospeso dal consiglio dell ordine forense nel Uno dei geometri, invece, dichiarava redditi piuttosto modesti, nonostante palesasse un elevato tenore di vita, disponendo di alcuni immobili e di autovetture di lusso. Gli esiti degli accertamenti sono stati rimessi alle valutazioni dell Agenzia delle Entrate di Pomezia, mentre due persone un avvocato e il geometra sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Velletri rispettivamente per esercizio abusivo della professione e per avere superato i limiti previsti dalla normativa penale tributaria per le imposte evase. Appena diffusa la notizia, in città è scattato il toto-evasore, per cercare di capire soprattutto chi potesse essere l avvocato che operava pur non avendone le caratteristiche. Un plauso ai finanzieri è arrivato da parte dei cittadini. «Era ora che certa gente venisse smascherata hanno commentato alcuni residenti Adesso sarebbe il caso di dare un occhiata anche a coloro che, pur girando in suv e permettendosi vacanze di lusso, gode delle esenzioni per reddito o, addirittura, ha ottenuto una casa popolare». La finanza ha scoperto mancate dichiarazioni al fisco per 3 milioni. Iva non assolta per 400mila euro Avevano redditi che rasentavano livelli di assoluta povertà. Eppure andavano in giro con macchine di grossa cilindrata e possedevano più di una casa, spesso di lusso. Protagonisti della vicenda quattro avvocati, tre geometri, un commercialista e un veterinario, tutti conosciuti in città. Gli esiti degli accertamenti saranno decisi dall agenzia delle entrate. Due di loro sono stati denunciati di Maria Corrao IN BREVE Terremoto Scossa leggera sui monti Ernici Simbruini Un terremoto di magnitudo 2.4 è avvenuto alle italiane di ieri ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'ingv nel distretto sismico: Monti Ernici-Simbruini. La scossa è avvenuta ad una profondità di 9.6 km. Tra i comuni localizzati entro i 10 Km dall'epicentro anche Vallepietra, in provincia di Roma. Tra i 10 e i 20 km dall'epicentro anche i comuni in provincia di Roma di Arcinazzo Romano, Camerata Nuova, Cervara di Roma, Jenne e Subiaco. Interessati anche diversi comuni in provincia dell Aquila (Tagliacozzo, Cappadocia, Sgurgola Marsicana). Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, si è appreso che l'evento è stato avvertito, ma non risultano al momento danni a persone e cose. cronaca Occupazioni studentesche Sospesi venti ragazzi del liceo Pirelli Quindici giorni di sospensioni sono stati comminati a circa venti studenti al liceo Pirelli, colpevoli di aver occupato la loro scuola nel corso dello scorso autunno contro i provvedimenti del Governo e per la difesa della scuola pubblica. Lo segnala il Fronte della Gioventù Comunista. A partire da ieri mattina il dirigente scolastico dell istituto di Via Rocca di Papa ha firmato i provvedimenti disciplinari, stabiliti come sanzione per l occupazione della scuola e comunicati oggi alle famiglie. «Non possiamo che chiedere l immediato ritiro delle sospensioni - ha dichiarato Lorenzo Lang, responsabile nazionale scuola del FGCe dare tutta la nostra solidarietà agli studenti colpiti da questi provvedimenti, invitandoli a proseguire la lotta contro la scuola di classe e contro la privatizzazione della scuola pubblica». FIUMICINO Duty Free, nulla di fatto all incontro in prefettura Incontro deludente quello che si è svolto ieri mattina in prefettura tra le aziende interessate nella vertenza che vede coinvolti i 44 dipendenti della World duty free group dell aeroporto di Fiumicino. A partire dal 24 gennaio per i dipendenti dei duty free, infatti, si chiuderà la procedura di mobilità. Per loro, salvo un accordo tra la società Lagardere, che subentra, e la vecchia spagnola, che lascia, lo spettro del licenziamento. «Abbiamo riscontrato da parte delle aziende una totale chiusura», ha dichiarato Elio Imparato, delegato Cgil Filcam «adesso attendiamo con fiducia che entro lunedì 14 gennaio l azienda ci faccia sapere il giorno della settimana per un eventuale tavolo di trattative». A fianco dei dipendenti, accampati davanti alla direzione di Aeroporti di Roma ormai da sei giorni, Nando Bonessio, presidente regionale dei Verdi, e Roberto Core, Mir Fiumicino. «Esiste la possibilità di riassorbire tutti i 44 lavoratori in mobilità: questo, a nostro avviso, deve essere l'impegno di AdR», afferma Core. La nuova ditta appaltatrice, la Aèlia, in un primo incontro a metà dicembre, aveva proposto l assunzione di soli 18 lavoratori. Ritenuta la proposta inaccettabile, il 4 gennaio i lavoratori hanno messo le tende davanti alla palazzina di AdR ed hanno iniziato lo sciopero della fame. Maria Grazia Stella MONTE PORZIO CATONE Addetti servizi sede Miur in lotta per il posto Futuro nero per i lavoratori della multiservizi impiegati nella sede del Miur di Monte Porzio Catone. L'allarme è lanciato dal sindacato Cgil che denuncia il mancato rinnovo contrattuale per diversi operatori a causa del cambio di ditta appaltatrice annuncia una mobilitazione indetta dalla Filcams questa mattina in via Maremmana Superiore, davanti il luogo di lavoro. «Siamo in allarme per i lavoratori che rischiano il posto afferma Giuseppe Cappucci, Segretario della Cgil Roma Sud-Pomezia-Castelli - c è stato un cambio della ditta che ha in appalto i servizi, con la nuova azienda che avrebbe dovuto riassumere tutti i lavoratori con il contratto multiservizi a tempo indeterminato. Invece sono stati riassunti solo alcuni lavoratori e per giunta con contratto a termine, mentre per gli altri ci sarà il licenziamento. Un comportamento che viola tutte le norme sui contratti e gli appalti e che si ripercuote sulla pelle di lavoratori che hanno alle spalle anni di servizio. La posizione della ditta appaltatrice è vergognosa e pensiamo che su questo dovrebbero intervenire le istituzioni ed il committente stesso, il Ministero dell Istruzione, che dovrebbe vigilare sulla condotta delle aziende a cui affida degli appalti». cinque

13

14 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it VOCEDEITERRITORI Quanto sei sporca Roma Il fallimento del piano decoro di Alemanno Dal centro alle periferie OSTIA ANTICA Un quartiere in balia dei vandali: residenti avviano raccolta firme Vie e parchi invasi dai rifiuti E sui muri duello tra writer Sporcizia nei parchi O di Maria Grazia Stella stia antica in balìa dei vandali. L intero quartiere presenta i segni inequivocabili della presenza di teppisti che rovesciano i cassonetti, il cui contenuto si sparpaglia inevitabilmente in strada. Né viene risparmiato lo storico Parco dei Ravennati, dove i balordi amano stazionare per poi sporcare e deturpare. Presi di mira anche i muri e le imposte delle abitazioni del centro storico imbrattati dai writer con frasi offensive e inni al consumo delle sostanze stupefacenti. A denunciare, nuovamente, il degrado e l abbandono di un quartiere che presenta bellezze e ricchezze storiche e naturali per la presenza dell enorme parco degli scavi archeologici, il più esteso del bacino del Mediterraneo, nonché il borgo medievale con il Castello di Giulio II e la riserva naturale statale del litorale romano è Giovanni Zannola, segretario del Partito democratico di Ostia antica. «Credo che ormai si sia raggiunto il limite», dichiara l esponente politico: «Il quartiere dell hinterland del municipio XIII risulta completamente preda degli hooligan: siamo davanti ad una generazione arrogante e irrispettosa». Secondo Giovanni Zannola, si tratterebbe di una generazione sola, abbandonata a se stessa in un luogo che non offre altro che la trasgressione come forma di socialità. «Ostia Antica merita più attenzione: bisogna illuminare il Strade sudicie e cartacce sparse anche nelle aree verdi Abitazioni ricoperte di ingiurie e inni al consumo delle sostanze stupefacenti. «Ostia Antica merita più attenzione. Bisogna illuminare il buio che contorna le strade, le piazze e i parchi, ma anche il buio che contorna la vita di alcuni giovani» dice Giovanni Zannola (Pd) Domani incontro al circolo Pd su mobilità e degrado ACILIA SUD Cassonetti ribaltati e strade sporche «La differenziata è un vero flop» Strade sporche. Cassonetti ribaltati. E a proposito della differenziata una bella contestazione relativa ai numeri che l Ama ha diffuso riferendosi alle percentuali della raccolta. Ieri, infatti, è stato reso noto che a Roma sarebbe stata raggiunta la percentuale del 30% di differenziata e che, entro giugno, si conterebbe di arrivare addirittura Il comitato scrive ad Alemanno e contesta i dati della raccolta rifiuti al 40%. A contestare questi dati è Alessandro Claudio Meta, presidente del comitato di quartiere Acilia sud 2000 nel municipio XIII. A nome dei cittadini, stanchi di sporcizia e degrado, ha inviato una lettera aperta al sindaco Gianni Alemanno, a tutti i consiglieri e all Ama. E la seconda lettera in tre giorni dopo quella spedita domenica 6 gennaio. buio che inghiotte le strade, le piazze e i parchi, ma anche il buio della vita di alcuni giovani con la cultura». Avviata una raccolta firme per chiedere maggiore attenzione da parte delle istituzioni e l incremento di uomini e mezzi a disposizione delle forze dell'ordine. A Ostia, per discutere di raccolta differenziata, delle municipalizzate Ama ed Atac, di viabilità Ostia-hinterland, di ci- Spettabile sindaco, si legge, Le diciamo subito che, a quanto ci consta, tali numeri ci sembrano poco aderenti alla realtà e comunque non certificati da alcun Ente terzo. In pratica sono numeri che l'ama si auto-dichiara. Non vorremmo fare facile ironia, ma abbiamo l'impressione che questi siano, ancora una volta, dei numeri in libertà, slegati dalla realtà vera. Sul sito web la municipalizzata continuerebbe a pubblicare la Carta dei servizi del 2003 dove dichiara un consuntivo 2003, per la differenziata, del 14,11% ponendosi l'obiettivo per il 2004 del 25% e per il 2005 del 36%. Insomma, nel corso degli anni l'ama avrebbe dato parecchi numeri. Ma chi li certifica? MGS IN BREVE Guidonia Esposto contro il Tiro a volo Legambiente Lazio e il Circolo Legambiente di Guidonia Montecelio hanno presentato nelle scorse settimane un circostanziato esposto alla Procura di Tivoli sulla situazione del Tiro a Volo di Guidonia, anche alla luce del reato di omessa bonifica dei siti contaminati. «L'attività di tiro a volo - si legge in una nota - si svolge da circa un trentennio ai margini dell'ex cava bonificata di Colle Largo, con ricadute di piombo e residui di piattelli su una superficie di circa 5/8». Albano Inceneritore, parte ricorso all Ue La conferenza dei sindaci di bacino che sversano nella discarica di Roncigliano ha preso la decisione di ricorrere in Europa contro la costruzione dell inceneritore. Due le strade che saranno percorse: denuncia alla Commissione Europea, su proposta degli stessi primi cittadini, e ricorso alla Corte dei Diritti dell Uomo. Nei prossimi giorni i legali che si occupano della materia, si riuniranno al fine di stabilire la procedura tecnico/legale. Oltre a ciò, i sindaci hanno sottoscritto una lettera per richiedere la caratterizzazione della discarica. Anzio De Angelis scioglie la riserva: mi candido «Sono pronto e orgoglioso di ricandidarmi come sindaco di Anzio e rinuncio per questo a presentarmi in Parlamento». Candido De Angelis, senatore uscente di Fli e Vice Presidente del Gruppo a Palazzo Madama, ha sciolto la riserva. «Da tempo - continua De Angelis - mi viene chiesto da più parti di tornare ad occuparmi di Anzio. E' una scelta civica che voglio perseguire per ridare slancio alla mia città e senza il paracadute di una candidatura nazionale. Altri - spiega De Angelis - sono maestri nel parlare di doppi incarichi». Colleferro Circolare e parcheggi gratis Ancora parcheggi e circolare gratis per i pendolari residenti. L Amministrazione comunale ha infatti prorogato per altri sei mesi l iniziativa presa per la prima volta nel 2010 in favore di studenti e lavoratori che, per i loro impegni, sono costretti a recarsi quotidianamente alla stazione ferroviaria. Le agevolazioni previste si estendono, dunque, fino al 30 giugno prossimo. «Come ho già detto in precedenza, manterremo queste agevolazioni fin quando sarà possibile spiega il sindaco Mario Cacciotti perché non vogliamo far mancare questo aiuto alle famiglie».

15 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio Municipio X Scuole a rischio chiusura per infiltrazioni d acqua A rischio chiusura per degrado. La scuola primaria Centroni di via del Fosso di S. Andrea e l'asilo nido di via Sante Vandi in zona Romanina vessano in una condizione a dir poco deplorevole. In particolare le infiltrazioni d'acqua hanno compromesso l'impianto elettrico, mettendo a rischio la salute dei bambini e del personale. Il Municipio X ha già chiesto al sindaco uno stanziamento di 250 mila euro per un intervento di somma urgenza ma finora non è stata data nessuna risposta. vocedeiterritori Piazza Vittorio Ammassi di rifiuti: bonifica nell area di Porta Magica Ieri mattina, la squadra Decoro di Ama è intervenuta, in via straordinaria, per ripulire e riqualificare l area della Porta Magica nei giardini di piazza Vittorio. All interno dell area, costituita da cunicoli e antiche costruzioni, erano ammassati rifiuti di vario tipo che sono stati completamente rimossi. Castel Giubileo Riqualificata la pista ciclabile sul Tevere E stato completato ieri mattina l intervento di riqualificazione della pista ciclabile sul Tevere, nel tratto di 9 chilometri, compreso tra il Ponte della Musica e Castel Giubileo. L operazione, promossa e realizzata dall assessorato all Ambiente di Roma Capitale, è stata avviata a settembre con la bonifica dell ex campo nomadi in via del Baiardo e la rimozione di 800 tonnellate di rifiuti ed è proseguita a ottobre con interventi di manutenzione straordinaria: riparazione della pavimentazione nelle parti dissestate. L opera dei writer clabilità, di bike e car sharing, di decoro e recupero urbano e dei punti verde qualità è in programma domani, venerdì 11 gennaio, alle 17.30, presso il circolo Pd di via Ammiraglio Del Bono 41, 43 un incontro. Titolo dell iniziativa Ambiente e mobilità: campagna di ascolto e presentazione delle proposte del Pd per il XIII municipio e Roma. Presenti i vertici Pd. MARCONI LA POLEMICA L Ama esternalizza la differenziata Pd all attacco «A che sono servite tutte le assunzioni fatte da Ama se continuiamo a esternalizzare la differenziata?». A chiederselo è il vicepresidente della Commissione capitolina Ambiente Athos De Luca (Pd), che ha polemizzato ieri in merito alla nuova gara esterna per la raccolta differenziata della carta negli uffici e Ministeri di Roma in discussione ieri nel cda di Ama. «La realtà è che Ama con la gestione Alemanno Panzironi - continua - è stata svuotata di competenze ed oramai il servizio viene svolto attraverso le esternalizzazioni». I medicinali restano a terra Emergenza raccolta medicinali a Roma e in particolare nel quartiere Marconi. La denuncia è del presidente regionale dei Verdi Nando Bonessio che ha inviato una richiesta di spiegazioni all Ama «per conoscere i motivi per i quali in un quartiere così popoloso come quello di viale Marconi, da dieci giorni, come riferiscono farmacisti e cittadini, non si ritirano i medicinali scaduti, costringendo Sospeso da 10 giorni il ritiro: è polemica da giorni le persone a riportarsi a casa le buste coi medicinali, e purtroppo temiamo, con l effetto che questi finiscano nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati, o in quei pochi che ci sono, per la raccolta differenziata. Tutte le farmacie della zona sono in difficoltà perché hanno i contenitori per la raccolta dei medicinali stracolmi, chiediamo all Ama di intervenire tempestivamente». La soluzione dovrebbe arrivare a breve termine, secondo quanto dichiarato poco dopo da Marco Malinverno, direttore del Banco Farmaceutico onlus. «E' pronto ed è in fase di applicazione un nuovo protocollo per la raccolta dei medicinali presso le farmacie. Questo nostro progetto prevede la distribuzione di nuovi contenitori e la collaborazione realtà assistenziali». tp IL CASO E di Tiziano Pompili mergenza topi nella capitale. Molti cittadini, soprattutto dei quartieri Montesacro e Sacco Pastore, hanno denunciato la presenza di diversi ratti a Roma, in evidente crescita negli ultimi giorni. Riccardo Corbucci, vicepresidente del Consiglio del IV Municipio, prova a dare una spiegazione al grave problema igienico, lanciando una chiara stoccata. «Dopo che per intere settimane i rifiuti hanno invaso le strade dei nostri quartieri, senza che l'ama e Roma Capitale intervenissero seriamente per porre rimedio ai disastri dell'attuale raccolta differenziata sperimentata in IV Municipio, da ieri a Montesacro e Sacco Pastore sono arrivati i topi». Insomma il problema dei rifiuti crea sempre polemiche, sia dirette (come nel caso della effettiva funzionalità della raccolta differenziata) sia indirette (come in questa occasione). Il vicepresidente del Consiglio del Municipio IV cita un caso inquietante per far capire l'entità del problema-topi. «Nella giornata di martedì un grosso ratto è stato investito sulle strisce pedonali in via di Sacco Pastore, mentre decine di roditori sono stati visti scorrazzare nelle vie interne al quartiere in via Campi Flegrei, via Val d'ossola e via val d'aostra, tutte strade vicine al fiume». Corbucci rimarca poi come «da mesi qui non si vedono nemmeno gli spazzini dell'ama e la situazione è degenerata quando l'amministrazione, rifacendo malamente alcuni marciapiedi e sensi unici del quartiere, ha di fatto Emergenza immondizia: nuovi malumori Topi a Montesacro Corbucci (Pd) Da mesi qui non si vedono nemmeno gli spazzini dell'ama e la situazione è degenerata ridotto i punti di raccolta dei rifiuti e reso difficile, per i cittadini e i commercianti volenterosi, persino spazzare i marciapiedi. La situazione della raccolta differenziata in IV Municipio sta davvero degenerando e rischia di creare una vera e propria emergenza sanitaria». Corbucci conclude chiedendo ad Ama di aumentare i fondi da destinare al porta a porta, che nel territorio servirebbe appena il 13% della popolazione. «E tra l'altro chiosa - registriamo comunque costanti ritardi da parte dell'azienda municipalizzata rispetto ai turni fissati per la raccolta dei rifiuti». Municipio VII Domani convegno sulla crisi economica Un confronto sulla situazione economica italiana, per capire le radici della crisi. Il convegno, denominato "La crisi economica: le domande e le proposte del territorio", avrà luogo venerdì 11 gennaio ore presso l'ex Sala Consiliare di via Prenestina, sede del Municipio VII. L'evento, organizzato dal Comitato Cittadini Quarticciolo e dintorni in collaborazione con le associazioni Forum Europeo ed Un mondo migliore, prevede la partecipazione della scrittrice ed economista Loretta Napoleoni. Agostina Delli Compagni Municipio XII Nuova mozione di sfiducia a Calzetta «Se domani (oggi ndr) i due consiglieri dell Api e i sei consiglieri dissidenti del Pdl voteranno la sfiducia a Pasquale Calzetta, presidente in perenne bilico, si metterà la parola fine ad una giunta municipale che non ha più una maggioranza politica da mesi, e che sta lasciando nel caos i cittadini e l'intero Municipio, a dispetto dei comunicati sull'inaugurazione di aiuole con cui Calzetta tenta di mascherare l'immobilismo della sua giunta». E quanto dichiara Andrea Santoro, coordinatore del Pd del Municipio XII. Municipio VIII Riapre il mercato di Torre Spaccata Primo giorno di apertura alla vendita ieri per il nuovo mercato di Torre Spaccata in via Cornelio Sisenna. Trentasei operatori hanno riaperto la propria attività nel plateatico attrezzato che sostituisce il mercato su strada del quartiere e accoglie al tempo stesso esercenti provenienti da altri spazi di vendita all aperto. In particolare, trovano casa a via Sisenna i 17 operatori dello storico mercato di zona; un unità originariamente collocata a Tor Bella Monaca nella struttura prossima alla demolizione; 5 operatori del mercato Grano del VII Municipio. Municipio XIII Ecco la nuova scuola Il Solletico Ieri, dopo mesi di attesa, i piccoli alunni della scuola d Infanzia Il Solletico di Dragona sono potuti finalmente entrare nel nuovo plesso scolastico di via Monvalle. La scuola di via Carlo Casini, infatti, non rispondeva più ai requisiti previsti dalla normativa. «L Amministrazione si è subito attivata per trovare una soluzione alternativa ha spiegato Lodovico Pace, assessore Scuola XIII Municipio la struttura rispecchia tutte le prerogative di un istituto accogliente e confortevole. Un grazie particolare va al corpo docente».

16 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it vocedeiterritori Ostacolo cantieri Lavori iniziati e mai conclusi Che causano disagi a commercianti e residenti PRATI Lavori in corso, manichini e insegne: pedoni sul piede di guerra Marciapiedi da slalom Caos in viale Giulio Cesare Acea avvia un intervento per la manutenzione della linea elettrica. Ma non si conoscono nè la tempistica nè la gravità del danno. E alla fermata metro uscite ancora chiuse V di Samantha De Martin iale Giulio Cesare come il Grande Bazar. Percorrendo il tragitto che conduce alla metro Ottaviano tra bancarelle affollate, ambulanti invadenti lungo i frettolosi passi dei pedoni e ponteggi allestiti, ormai da tempo, davanti a qualche palazzo in fase di ristrutturazione, si è costretti ad un percorso a ostacoli e a non pochi slalom. Come se non bastasse a quest affastellarsi di utensili e vestiti, di passanti, venditori di caldarroste ed abusivi in una delle vie più battute dal turismo a Prati, si è aggiunto, a partire dalla tarda mattinata di ieri, un grosso cantiere allestito dagli operai di Acea in seguito ad un guasto tecnico, segnalato dai residenti, che ha interessato l impianto elettrico. Alcuni lampioni disposti su un lato del viale hanno smesso di funzionare già da qualche giorno e la strada è poco illuminata. Il responsabile del cantiere non sa dirci per quanto tempo si protrarrà l intervento, dal momento che le tempistiche dipenderanno dal tipo e dalla gravità del danno rilevato, anche se un cartello sul lato del cantiere che si estende fino all inizio di Via Ottaviano, intima il divieto di sosta fino al 20 gennaio. «Da circa un mese parte dell illuminazione non funziona e molte zone che circondano via Ottaviano sono al buio» lamenta un negoziante. «È davvero inammissibile lo stato in cui versano i marciapiedi invasi dagli ambulanti e dai manichini espositivi allestiti sulla strada da alcuni negozianti che non ne vogliono sapere di rimuoverli. Più volte li abbiamo invitati a sgomberare la strada, ma senza risultati. E adesso, con questi ennesimi lavori IL CASO Piazza Augusto Imperatore e il mistero sui fondi L'ex assessore alla Cultura del Comune di Roma e oggi candidato a sindaco Umberto Croppi continua a dare spallate all Amministrazione Alemanno. Dopo la descrizione dei fallimenti della Giunta capitolina riportata nel suo libro Romanzo comunale, ecco un nuovo esempio di fallimento. «Non c'è giustificazione plausibile alle notizie date dal Campidoglio in merito all'assenza di fondi per i lavori di risistemazione di piazza Augusto Imperatore dice Croppi -. Fino all'inizio del 2010 risultavano impegnati 14 milioni dei fondi della legge per Roma Capitale del 1990, poi furono dirottati su altre opere, con l'impegno di ripristinare il finanziamento entro l'anno per avviare le procedure di gara per i lavori. Esistono ancora fondi residui non utilizzati, che non si capisce quale strada abbiano preso - conclude Croppi -. Si tratta in ogni modo di un'opera così urgente e importante per il decoro della capitale da non giustificare i rinvii con la ricerca di uno sponsor. Interventi di questa natura dovrebbero rientrare tra le priorità di una Amministrazione che si rispetti». dc LA DENUNCIA Area del Pup causa di incidenti e infortuni Fantino: «Il Campidoglio intervenga» Nel caos del piano urbano parcheggi capitolino spunta l ennesimo esempio di cattiva gestione. Stavolta a lavori praticamente terminati. E il caso del cantiere di viale Furio Camillo, dove manca solo il collaudo ma nel frattempo l incuria e la trascuratezza hanno segnato l area, già bersagliata dallle critiche della cittadinzna per la scarsa qualità dell opera eseguita. Dito puntato contro l avanzare del degrado, le finiture e la pavimentazione che rappresentano a tutti gli effetti un pericolo reale per le persone. «Da tempo segnaliamo al Campidoglio la situazione di grave abbandono in cui si trova viale di Furio Camillo, una delle diverse aree del nostro municipio scelte dal Campidoglio per realizzare, attraverso il I commercianti È davvero inammissibile lo stato in cui versano i marciapiedi invasi dagli ambulanti e dai manichini espositivi E adesso con questi ennesimi lavori la gente non riesce più a camminare Questo quartiere sta diventando una casba la gente non riesce più a camminare. Questo quartiere sta diventando una casba» continua inferocito il proprietario di una boutique. In effetti quasi ogni giorno nel quartiere Prati spunta un cantiere mentre le vetrine dei negozi si dissolvono lentamente, sopraffatte da reti arancioni, tombini spalancati, ponteggi, cartelli che segnalano lavori in corso. E se lo spazio pedonale dipartimento Mobilità e Trasporti, i parcheggi del Piano Urbano Parcheggi dice Susi Fantino, presidente del Municipio IX di Roma Capitale -. Numerosi cittadini sono stati coinvolti in incidenti e infortuni causati dalla grave situazione in cui versa lo stato di finitura e calpestio, ormai dissestato, che continua a rappresentare un rischio reale specie per le persone anziane e con maggiori difficoltà di deambulazione». «Si tratta di un area che, come tutte quelle asservite ai parcheggi del P.U.P., nonostante l avvenuto completamento dei lavori, tra l altro mai collaudati e da subito criticati nella qualità, rimane tuttora di competenza del dipartimento Mobilità e Trasporti continua Fantino -. Il Municipio e i cittadini residenti hanno da sempre sollecitato l azione di questo dipartimento ad lungo il marciapiede si riduce inesorabilmente, confinando il passeggio in un area angusta ed affollata, le numerose macchine parcheggiate in doppia fila a ridosso del viale non rendono certo più agevole il percorso della gente che attraversa la strada e dei turisti alla (faticosa) ricerca di Piazza San Pietro e dei Musei Vaticani. Al caos del neonato cantiere vanno aggiunti i disagi causati dai lavori che interessano la metropolitana e che hanno determinato, già da parecchio tempo, la chiusura delle due uscite della metro su via Ottaviano. Intanto è agitazione davanti al Tribunale Civile di Roma dove si è svolto un sit-in per inscenare una oltranzista protesta contro alcune applicazioni incivili dell'istituto dell'ipoteca immobiliare che favoriscono il diritto burocratico delle banche e umiliano il diritto naturale della persona. «La protesta muove da un caso particolare spiega Riccardo Corsetto, promotore del sit-in - quello della signora Lorella Lattavo, cui il 27 febbraio il Tribunale venderà la casa all'asta, con lei e il marito dentro, casalinga e lavoratore precario, per risarcire un debito verso una banca mai contratto dalla signora Lattavo». Parcheggi mai collaudati che creano disagi. La presidente scrive ad Alemanno assumersi la responsabilità di intervenire ma cii troviamo costretti, ancora una volta, a rivolgere l ennesimo appello al sindaco, all assessore alla mobilità e al delegato ai Parcheggi per chiedere un intervento in difesa degli interessi dei cittadini, della loro incolumità e dei loro diritti». «Il silenzio e l inazione del Campidoglio non sono quanto meritano i cittadini di Roma Capitale», conclude Fantino ricordando lo scempio di via Albalonga, dove nonostante l archiviazione del progetto e le rassicurazioni di Vannini la messa in sicurezza dell area ancora fatica a partire. Una battaglia vinta dai cittadini, che però non vogliono che i segni restino visibili sul territorio per chissà quanto tempo ancora. dc

17

18 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it TEMPOLIBERO Fino al 13 gennaio Al Trastevere come nell appartamento di Wilder In scena Sempre promesse Neil Simon, nel farlo diventare il musical Promesse promesse, lo aveva addirittura definito il miglior prodotto da adattare per il teatro. Parliamo del film L appartamento, capolavoro assoluto del 1960 di Billy Wilder che nell anno successivo alla sua uscita sul grande schermo fece il pieno di riconoscimenti internazionali, collezionando, fra gli altri, cinque premi Oscar e tre Golden Globe. Non è un caso, dunque, se la giovane promessa Pietro Morachioli - regista, sceneggiatore e uno dei nove interpreti sul palco - ha scelto di confrontarsi un classico dei classici come questo per quella che è la sua prima prova alla cabina di comando di una messinscena. Il suo Sempre promesse, al Teatro Trastevere da stasera al 13 gennaio, rivisita il cult cinematografico intrecciandolo alle intuizioni geniali dell opera musicale di Simon, non a caso citata almeno in parte anche nel titolo. Ma l audace Morachioli va anche oltre, e sceglie di osare con la spensieratezza della gioventù modificando situazioni e offrendo nuovi spunti creativi. A cominciare proprio dall ambientazione dell intera commedia, non più nei Sessanta ma in una New York immersa nel pieno degli eighties, affollata di rampanti yuppies alla continua ricerca del successo. Un cambio d epoca, questo, che ha reso possibile «introdurre riferimenti e scene più frizzanti, pur mantenendo, dove necessario, la serietà e la drammaticità dell originale». Questa, nel dettaglio, la trama della pièce: il contabile Chuck Baxter, ambizioso impiegato di un importante banca, per farsi strada all interno dell istituto mette a disposizione dei suoi superiori la propria abitazione. Il prestito, però, gli si ritorce subito contro, facendolo finire nel bel mezzo di una girandola di chiacchiere ed equivoci al limite del ridicolo. Eppure il gioco sembra valere la candela: il direttore del personale, infatti, arriva a chiedergli l appartamento. in cambio di una promozione che sembra decisiva per la carriera di Baxter. C è però un piccolissimo problema: a finire nel suo letto sarà Fran Kubelik, amante del capo ma soprattutto dolce collega della quale è innamorato... Fra. Ga. Più romano che Greco L ULTIMO ZORBA DI PAGANINI Sembra confezionata su misura per l ètoile la nuova versione del balletto cult, al debutto stasera al teatro Italia «Forse il mio ultimo spettacolo da performer» ammette il 54enne capitolino. Che sul palco danza come fosse un ragazzino e mette in mostra inaspettate doti da attore è uno spettacolo cucito apposta su di lui, ed è con ogni probabilità anche «l ultimo» della sua carriera di performer, come ha lasciato intendere proprio Raffaele Paganini alla vigilia della messa in scena, al teatro Italia da stasera al 20 gennaio, del balletto cult Zorba il Greco, rivisitato per l occasione in chiave (quasi) del tutto innovativa. Quello confezionato dall amico e collega Luigi Martelletta è infatti uno spettacolo altro rispetto alla versione tradizionale e in cui perfino le musiche di Mikis Theodorakis - quelle per intenderci scritte per il celebre film con Anthony Quinn - sono state rimpiazzate dalle composizioni inedite di Marco Schiavoni. A richiamare l originalità della rappresentazione coreografata da Lorca Massine - e interpretata peraltro dalla stessa ètoile negli anni Novanta - sembra essere rimasta la sola esplosione finale del leggendario Sirtaki, ma solo perchè è una danza popolare, «e resta quindi quella che è, come la tarantella», spiega Paganini. «I greci affermano che bisogna danzarlo scalzi sulla spiaggia deserta, per sentire le pulsazioni della terra. Il mio Zorba lo balla con il corpo, e il suo volo ricuce la terra al cielo». L opera di Martelletta riparte dunque dal Sirtaki ma gli costruisce attorno una vera e propria struttura narrativa, «un viaggio, un percorso, un itinerario danzato - dice lo stesso AGENDA Casa del Jazz La tromba Spiritual di Fabrizio Bosso Il trombettista Fabrizio Bosso, con l organo e il piano di Alberto Marsico e la batteria di Alessandro Minetto, presenta alla Casa del Jazz il suo progetto live Spiritual, omaggio in chiave soul alla tradizione gospel. L esibizione esplora per lo più un repertorio di tipo classico, nel quale spiccano brani cult come Down by the Riverside, Amen, il più noto When the Saints go marchin in e Amazing Grace, inno molto amato dalla comunità afroamericana composto da un mercante di schiavi. Bosso ha pubblicato il 22 novembre l ultimo album Face to face con il fisarmonicista Luciano Biondini. Il musicista omaggia il gospel in chiave soul Circolo degli Artisti Cinque concerti in una sola notte Cinque concerti in una notte. Torna la rassegna del Circolo degli Artisti La tua fottuta musica alternativa, che già nel titolo svela il suo obiettivo: portare a via Casilina Vecchia alle migliori novità della scena underground e indipendente. Saranno due i palchi allestiti, uno elettrico e l'altro acustico. Sul primo si esibiranno gli M+A, elettropop da Londra e Forlì, i Derby Sunshine, progetto dreamdance di Luigi Buccarello e i Paisley Reich, indie e shoegaze da Nemi. Sul secondo spazio a due formazioni capitoline: i Blooming Iris (rock e alternative) e Il Traffico dei Pinguini (pop classico). Spazio alle migliori novità del panorama indipendente

19 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio tempolibero Oggi a Palazzo Barberini una Giornata di studio in onore del celebre storico dell arte Luigi Ontani e Nunzio ricordano Giuliano Briganti Saranno presenti anche Luigi Ontani e Nunzio, due dei più illustri esponenti dell arte contemporanea, alla Giornata di studio indetta quest oggi a partire dalle a Palazzo Barberini per ricordare il grande storico dell arte Giuliano Briganti, nel giorno del ventesimo anno della scomparsa. Sotto gli affreschi di Pietro da Cortona, a cui l intellettuale aveva dedicato una monografia che rappresenta un ruolo cardine negli studi sulla pittura del Seicento, colleghi e amici (oltre ai due artisti citati) rifletteranno sugli ambiti di ricerca e sui testi più significativi di Briganti, sottolineandone il significato innovatore mantenuto tuttora. Incontri e tavole rotonde andranno avanti fino alle 16. coreografo - incentrato sulla vita del protagonista, con i riflettori puntati sull essenza intima dell eroe e dell uomo». Sul palco affiancano Paganini dieci giovani danzatori col compito di accompagnare il pubblico nella fantastica avventura ellenica di Zroba, un uomo che ormai alle soglie del matrimonio viene assalito dai dubbi e dai timori e inaspettatamente si allontana dalla sua amata e dalla sua terra d origine, dando il via a un pellegrinaggio sia attraverso il mondo, sia dentro se stesso che lo porterà a visitare posti lontani - nello spazio e nella mente - luoghi di incantevole bellezza e città pittoresche. Le diversità di atmosfere culturali e di civiltà lo condurranno così a vivere sconosciute esperienze di vita, fra sogni, speranze, delusioni, dolori e forti legami di amore e di amicizia. Fino, naturalmente, al suo ritorno in patria in pompa magna. «Con questo nuovo adattamento - continua Martelletta - abbiamo voluto dare risalto all aspetto emozionale, e quindi ai molti momenti di sensualità, di sentimento, di passione, perfino di violenza che Raffaele Paganini è bravissimo a raccontare e non soltanto a passo di danza». Una messinscena che si preannuncia epica, dunque. E che è pronta a stupire anche i più scettici del balletto classico. Fra. Ga. TOKYO KILLER Al via con The burning sunset di Shinoda la rassegna 50 anni di cinema giapponese M ezzo secolo di cinema del Sol Levante raccontato per decenni e con le maggiori opere di cinque registi di culto presi a riferimento. E questa l iniziativa dell Istituto Giapponese di Cultura, che celebra i suoi primi 50 anni di attività (è stato fondato il 12 dicembre 1962) con una rassegna, in programma da oggi al 19 febbraio, che punta i riflettori su alcuni capolavori della filmografia nipponica. I directors scelti per rappresentare al meglio la storia e l evoluzione della settima arte in Giappone sono Masahiro Shinoda per gli anni 60, Tai Kato per i 70, Seijun Suzuki per gli 80, Takeshi Kitano per i 90 e infine Shinobu Yaguchi per i Di ognuno di loro saranno presentate tre pellicole, proiettate in due diversi appuntamenti - uno pomeridiano e l altro serale - a ingresso gratuito. Si comincia oggi, alle 17, con The burning sunset di Shinoda (in replica il 5 febbraio alle 19.30): le avventure singolari di una banda di svitati assassini di Tokyo, che di volta in volta aggiornano il proprio album delle vittime. Il calendario completo è disponibile al sito: cinque Locanda Atlantide De Andrè in voce, chitarre e bouzouki Un tributo per cantare insieme al pubblico alcune delle più belle canzoni del grande Fabrizio De Andrè, nell anniversario della sua scomparsa. E' quello che va in scena alla Locanda Atlantide, dove Alberto Napo Napolitano - voce, chitarra, bouzouki e uno dei migliori interpreti delle composizioni di Faber - incontra l ensemble Polistrumentando, composta da Maurizio Trequattrini (chitarre, mandolino, basso), Riccardo Lana (chitarre, violino, bouzouki) e Mario D amico (batteria, percussioni). Un connubio musicale grazie al quale verranno ripercorse le tappe indimenticabili della carriera del cantautore. Suonano Alberto Napolitano e il gruppo Polistrumentando Contestaccio Ogni cosa è al suo posto con gli Epo Il 12 maggio scorso è uscito Ogni cosa è al suo posto, il terzo album in studio degli Epo, formazione rock napoletana ormai da 12 anni sulla scena nazionale. Il gruppo, guidato dal chitarrista e autore Ciro Tuzzi e dal produttore e tastierista Mario Conte, presenterà il nuovo lavoro (che vede fra gli ospiti anche amici e colleghi illustri del calibro di Marina Rei, Pierpaolo Ranieri e Giovanni Truppi) stasera al Contestaccio, dove fra canzoni d autore e arrangiamenti mai banali, saranno proposti in scaletta anche alcuni brani dei precedenti Il mattino ha l oro in bocca e Silenzio assenso. L album della rock band è uscito lo scorso 12 maggio

20 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it SPORT cuore IL TWEET DEL GIORNO La colonna sonora di Mara Santangelo «La luce di un mattino, l abbraccio di un amico, il viso di un bambino meraviglioso! Ricordando Domenico Modugno, buon compleanno». L ex tennista Mara Santangelo ricorda così il famoso cantante pugliese. E come darle torto, in fin dei conti la musica accompagna sempre gli sportivi, cuffie nelle orecchie, mp3 o i-pod in mano e via a concentrarsi per le gare. E poi uno che cantava volare non può non essere nel degli atleti. Nella carriera come nella vita si sogna sempre di stare lassù. Ovviamente sul podio! QUI LAZIO Il portiere Federico Marchetti è il migliore della Serie A. E spera di trovare un posto in Nazionale L importanza di essere un numero uno E sul mercato vanno a ruba anche gli altri due estremi difensori laziali Bizzarri e Carrizo. Il primo, che ha giocato la gara vinta 3-0 dei quarti di Coppa Italia, è nel mirino di Chievo e Bologna. Il secondo ha le attenzioni dell Inter F ederico Marchetti è sempre più una delle certezze della Lazio di Petkovic. In questo anno e mezzo ha saputo riscattarsi e conquistare tutto mettendo da parte il periodo più brutto della sua vita. Infatti, nel 2010 l allora numero uno del Cagliari era lanciatissimo grazie a prestazioni maiuscole che gli avevano procurato le attenzioni delle big d Europa e la chiamata di Lippi per gli sfortunati mondiali in Sudafrica. L infortunio di Buffon lo promosse addirittura titolare, ma tre prestazioni non sufficienti furono l inizio della fine. Tornato in Italia, una lite con Cellino lo costrinse a un anno da spettatore come fuori rosa. Nell estate 2011 la chiamata della Lazio e il ritorno nel calcio da protagonista. L estremo difensore non si è più fermato, riacquisendo fiducia in se stesso e conquistando i tifosi biancocelesti, tornati a legarsi a un portiere quattro anni dopo l addio al calcio di Peruzzi, cosa non avvenuta con Ballotta e Muslera. Il girone d andata di Marchetti è da incorniciare con appena 9 reti subite in 14 partite con una media di appena 0.64 gol a match. Numeri che gli consentono di precedere anche Buffon e De Sanctis. I due però, insieme a Sirigu del Psg, sono i tre portieri su cui Prandelli continua a puntare per la Nazionale, ma Federico non ha perso le speranze: «Tengo alla maglia azzurra e spero di far cambiare idea al ct». Alle spalle di Marchetti, intanto, si è aperta un autentica bagarre. Infatti, sia Bizzarri che Carrizo, gli altri due portieri attualmente nella rosa biancoceleste, hanno molti estimatori. Bizzarri martedì è stato rilanciato dal primo minuto in Coppa Italia nel match vinto per Foto tedeschi 3-0 dalla Lazio e ha dimostrato ancora le sue qualità con un paio di interventi importanti. Su di lui c è il forte interesse di Bologna e Chievo che vorrebbero affidargli la maglia da titolare che a Roma gli viene negata da Marchetti. Lui ci sta pensando anche se nel post partita ha provato a glissare sull argomento: «Chievo e Bologna? Se si dovessero verificare tutti gli affari che si dicono, cambieremmo tutti maglia. Sto bene a Roma». I NUMERI DI MARCHETTI Il suo girone d andata è da incorniciare con appena 9 reti subite in 14 partite, con una media di appena 0.64 gol a match. Meglio dei colleghi Buffon e De Sanctis Valigie pronte per Juan Pablo Carrizo, il cui contratto scade a giugno, ma che potrebbe già salutare la capitale nel giro di qualche settimana. L Inter, infatti, nelle ultime ore avrebbe pensato a lui per sostituire l infortunato Castellazzi. Qualora entrambi gli argentini lasciassero Formello, la dirigenza biancoceleste si sarebbe già cautelata sondando il terreno con Samir Ujkani, numero uno albanese in uscita da Palermo. Antoniomaria Pietoso QUI ROMA/SETTORE GIOVANILE Ritorna il campionato e la squadra di mister De Rossi sfida subito la capolista Napoli Primavera, per la Roma c è un occasione da cogliere Dopo la consueta e lunga sosta natalizia la Roma Primavera tornerà in campo nel prossimo weekend per proseguire la stagione 2012/13 e riprendere il cammino verso l obiettivo play off. I giallorossi guidati da Alberto De Rossi hanno chiuso il girone d andata pareggiando in casa con il Palermo (2 dicembre 2012, 1-1), piazzandosi al terzo posto a pari merito proprio con gli stessi siciliani con 25 punti, frutto di 7 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta, con i cugini biancocelesti che hanno un punto in più Eventi/ 113 anni in biancoceleste Calcio femminile, le aquilotte non partecipano alla festa Mentre la Lazio ha festeggiato ieri i 113 anni di storia, il presidente biancoceleste del calcio femminile, Elisabetta Cortani, annunciava che la sua società non avrebbe partecipato visto il «diniego all accesso di 43 atlete che vestono, onorano e lottano ogni singolo giorno dell anno per i nostri colori. Con rammarico ritengo di dover tenere a casa, anche le 20 autorizzate all ingresso e lo staff». Intanto a Bruxelles è stata firmata la dichiarazione che sancisce la nascita dell associazione delle polisportive europee guidata dalla Lazio. come il Catania. Il Napoli capolista dista solo 4 punti e sabato all Agostino Di Bartolomei arrivano proprio i partenopei, per uno scontro ad alta quota (ore 15) che sa di bivio: una vittoria farebbe avvicinare la vetta (- 1), sperando nel contemporaneo passo falso della Lazio a Bari e del Palermo con il Vicenza. Con un pareggio o una sconfitta si parlerebbe di occasione persa. All andata, in Campania, vinse il Napoli 3-0 e proprio i biancoazzurri saranno gli avversari della Roma nelle semifinali di Coppa Italia di categoria, con gara di andata il 23 gennaio a Roma e ritorno una settimana dopo a Napoli. Nei quarti di finale i giallorossi hanno battuto ed eliminato il Milan, rimontando il 2-0 per i rossoneri dell andata con un netto 3-0 nel match di ritorno nella capitale. E proprio ieri la società su Twitter ha annunciato l ingaggio nella squadra di De Rossi di Tugui Andrei Ionut ( 96), proveniente dal club Lps Banatul Timisoara. A riprendere il campionato saranno anche gli Allievi e i Giovanissimi Nazionali: entrambi si sono laureati campioni d inverno dopo aver dominato i rispettivi gironi d andata. Gli Allievi saranno ospiti dell Ascoli domenica per dare continuità a un ruolino di dodici vittorie su quattordici partite, mentre i Giovanissimi riceveranno contemporaneamente il Fondi per staccare ancor di più il Frosinone secondo in classifica. Entrambe le avversarie dei due team giallorossi occupano il nono posto nei relativi campionati. Marco Reda

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 917 RISOLUZIONE GRUPPO FORZA ITALIA Risoluzione presentata dal Gruppo Forza Italia

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA.

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA. DOV'ERA LA CGIL? Al quesito post ideologico che as silla il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, tentiamo di dare una risposta per i fatti e non per l'ideologia. Era il 2009 e la CGIL scriveva

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Protocollo RC n. 6578/15 Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Anno 2015 VERBALE N. 38 Seduta Pubblica del 25 marzo 2015 Presidenza: BAGLIO AZUNI MARINO

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE Il dibattito nel nostro Paese da tempo rincorre le emergenze istituzionali, economiche,

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Deliberazione n. 38. Partecipa alla seduta il sottoscritto Vice Segretario Generale, dott. Luigi MAGGIO.

Deliberazione n. 38. Partecipa alla seduta il sottoscritto Vice Segretario Generale, dott. Luigi MAGGIO. Protocollo RC n. 7994/14 Deliberazione n. 38 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Anno 2014 VERBALE N. 50 Seduta Pubblica del 23 luglio 2014 Presidenza: CORATTI - MARINO L

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli