OSPEDALI IN GINOCCHIO Vetture di soccorso ferme per mancanza di posti letto. L allarme dell Ares

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OSPEDALI IN GINOCCHIO Vetture di soccorso ferme per mancanza di posti letto. L allarme dell Ares"

Transcript

1 anno X numero 06 giovedì 10 gennaio 2013 Roma, Via Cristoforo Colombo 134 Tel Pubblicità: Media Place srl - Tel OSPEDALI IN GINOCCHIO Vetture di soccorso ferme per mancanza di posti letto. L allarme dell Ares SENZA AMBULANZE Nicola Zingaretti: «Bisogna riscrivere il nuovo piano sanitario» Dramma nel campo rom: muore neonato p8-9 SLALOM TRA I CANTIERI Passeggiare in viale Giulio Cesare è diventata un impresa. Tra lavori in corso, manichini e insegne i marciapiedi sono impraticabili. Malumori tra i residenti p16 p5 REGIONALI BONGIORNO IN CAMPO. AFFONDA LA LORENZIN I centristi candidano l avvocatessa siciliana. E su Twitter è lite tra Alemanno e Marchini Istituzioni «Il 15% delle famiglie laziali non arriva a fine mese». L allarme lanciato dai sindacati Cgil, Cisl e Uil pagina 2 p3 Tempo libero Paganini si ripete con Zorba il greco. In scena al teatro Italia lo spettacolo del grande ballerino romano pagine Strade sudicie p14-15 Il fallimento del piano decoro Pascoli pericolosi p6 Trovato eternit sui capannoni Sport Con appena 9 reti subite in 14 partite il portiere della Lazio è il leader indiscusso della serie A pagina 20

2 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it ISTITUZIONI CRISI La denuncia dei sindacati Cgil, Cisl e Uil. Per i segretari nel Lazio è emergenza occupazione, sociale, fiscale, etica «Il 15% delle famiglie non arriva a fine mese» Presentato un pacchetto di proposte per ridurre spese e sprechi e per la trasparenza dell azione politica Q uattro emergenze per un Lazio in crisi: occupazionale; fiscale ; emergenza sociale; emergenza etica. I sindacati uniti contro la crisi denunciano senza retorica le difficoltà ormai conclamate delle famiglie del Lazio. Nella nostra regione infatti, secondo Cgil, Cisl e Uil che ieri mattina si sono radunati in una conferenza al centro congressi Cavour, il 15% delle famiglie fa molta fatica ad arrivare a fine mese. L'aumento delle situazioni di difficoltà mette in luce una fragilità che in molti casi rischia di trasformarsi in vera e propria povertà, cui l'attuale situazione economica stenta a fornire risposte risolutive. Secondo i sindacati, «il 6,6% delle famiglie non riesce a fare un pasto adeguato almeno ogni due giorni. Il 9,8% delle famiglie non riesce a riscaldare adeguatamente la casa. Il 38,8% delle famiglie non riesce a sostenere spese impreviste di 750 euro». In più, nel 2012 si contano circa 100 milioni di ore di Cassa integrazione e la disoccupazione ha sfondato il tetto del 10%. In totale, negli ultimi 5 anni di crisi, si sono persi 100mila posti di lavoro. Per segretari generali della Cgil, Cisl e Uil, Claudio Di Berardino, Tommaso Ausili e Luigi Scardaone è necessario passare dalle constatazioni ai fatti, dai numeri all azione. Propongono quindi l aumento dei fondi a disposizione delle politiche sociali da 198 milioni del 2012 ai 300 milioni del 2013, fino ad arrivare a 400 nel Tra le proposte anche l'avvio di un nuovo Piano di rientro del deficit sanitario regionale che veda anche il superamento della gestione commissariale. La riduzione dei costi della politica anche facendo leva sull'istituzione dell'anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati in Regione, la pubblicità dei redditi e dei patrimoni dei consiglieri, l'eliminazione delle Comunità montane, la riduzione delle 141 società partecipate degli enti locali nella Regione Lazio. Tra le altre proposte avanzate dai sindacati, la stabilizzazione dei precari nelle aziende e negli enti locali, l'implementazione della lotta all'evasione, (fenomeno stimato nel Lazio in miliardi di euro l'anno). Senza contare che «nella nostra Regione ci sono 80mila immobili fantasma - ha detto Ausili - e nessun sindaco va a scovare questi furbi che non pagano le tasse ai quali si aggiungono circa 350mila evasori di ticket sanitari e di bollo auto». Sempre sul fronte sanitario, «bisogna ragionare su una riorganizzazione complessiva del comparto - ha detto Scardaone - chiudere reparti di eccellenza come Cornee è un omicidio». Infine, sul fronte rifiuti: «Se la Ue porta avanti un'infrazione nei confronti dell'italia - ha detto Di Berardino - ci sarà un aumento delle tasse e la colpa sarà del sindaco di Roma perchè se in questi anni fosse stata implementata la raccolta differenziata non staremmo in questa situazione». cinque DIFFICOLTÀ Il 6,6% dei nuclei familiari non riesce a scaldare bene la casa, il 38,8% a fronteggiare le spese impreviste INQUINAMENTO Quotidiano gratuito DIRETTORE: GIULIANO LONGO DIRETTORE RESPONSABILE: CHRISTIAN POCCIA EDITORE: EDIZIONI METROPOLITANE SRL Via Cristoforo Colombo, Roma TEL: PUBBLICITÀ: MEDIA PLACE SRL Via Antonio Cantore, Roma TEL: PROGETTO GRAFICO: BEECOM SRL TEL: STAMPA: LITOSUD SRL Via C. Pesenti, Roma Via Aldo Moro, Pessano con Bornago (MI) Registrazione del Tribunale di Roma n. 155 del 23/04/2004 «Riscaldamenti a 18 gradi, non si può avvisare appena due giorni prima» La denuncia degli impiantisti Cna Un altro giorno di targhe alterne per constatare che a Roma non ci sono provvedimenti in atto per contrastare seriamente l inquinamento atmosferico. Nel dibattito si inserisc e anche gli impiantisti della Confederazione nazionale degli artigiani che mostra una volta di più il cattivo rapporto di questa Amministrazione con i suoi cittadini: «L amministrazione comunale ci spieghi come è possibile applicare, con appena due giorni di preavviso, l ordinanza che prescrive, per gli impianti termici, limiti più stringenti in quanto a durata dell accensione e a temperatura degli ambienti riscaldati», ha spiegato Claudio Di Simone, presidente degli impiantisti della Cna. La stessa ordinanza dello scorso 7 gennaio, che impone l obbligo di circolazione delle targhe alterne, ha previsto infatti che il riscaldamento degli ambienti non superi per due giorni i 18 (contro i 20 ordinari) e non resti acceso per più di 8 ore (contro le 11 ordinarie). «Come si può pensare - continua Di Simone - con un preavviso così scarso, di riuscire a intervenire su 26mila impianti autonomi censiti nella Capitale per modificare l accensione delle caldaie, per durata e temperatura? E intervenire nuovamente, dopo appena due giorni, per riportare il meccanismo alle condizioni precedenti? E poi: quanto inquinano i mezzi per spostarsi da una parte all altra della città? Stiamo ricevendo centinaia di telefonate da parte di impiantisti che a loro volta sono inondati di richieste da parte di condomini e uffici. Chiediamo al Sindaco e all amministrazione di fare chiarezza per evitare di trasformare in demagogia meritevoli iniziative di tutela dell ambiente». E ieri sono stati eseguiti circa 5000 controlli antismog sulle auto in circolazione. Multe al 23% dei conducenti sottoposti ad accertamento: dati in linea con quelli registrati nel dicembre 2011.

3 TEL: TEL: REGIONALI/ 1 giovedì 10 gennaio istituzioni Svanisce la candidatura di Beatrice Lorenzin e Storace riprende fiato. Si fa il nome della Matone Pdl senza candidato, altro giro di nomi A sinistra continua il dibattito sul nome da scegliere per il comune. Una decisione condizionata dall esito del voto di febrraio A nche la candidatura dell'on. Beatrice Lorenzin sembra affondare sotto i colpi dei marosi che investono la sconquassata barca del Pdl di Roma e Lazio. Sino a ieri in pole position, non le ha forse giovato la sua modesta performance a Ballarò che sicuramente il Cavaliere avrà visto con occhio competente e critico. Ma soprattutto non le giova la permanente rissosità delle fazioni pidielline cui si aggiungono gli appetiti de La Destra e di Fratelli d Italia. Ringalluzzito, ieri Francesco Storace ha ripreso fiato e colore nel corso di una intervista a Roma Uno dove ha rivelato «che per il Lazio si è ancora alla ricerca di un candidato forte che non si trova». Ovviamente Francesco si è profuso in paternalistici complimenti alla Lorenzin definita «una cara ragazza in gamba e una bella personalità», ma non risparmiandole la stilettata finale quando ha affermato che «cosa diversa è la sfida per la conquista di una Regione». Confidenza de core che non ha mancato di condividere con Silvio Berlusconi nel corso della cenetta fra i due martedì sera. Va anche detto che a Francesco la fantasia non manca se lancia una idea a metà fra le primarie del Pd e le consultazioni in rete dei grillini e suggerisce di scegliere il candidato «in base ai sondaggi». A chi gli chiedeva se lui si consideri vincente nei sondaggi interni al Pdl, Storace rispondeva modestamente di non aver la presunzione di considerarsi vincente, ma che c'è «molto entusiasmo sulla mia ipotesi di candidatura, basta andare su Twitter o su Facebook per rendersene conto». Pur nel tripudio di cliccate dei suoi supporters oggi dovrebbe rivelare la sua verità su tutta la faccenda della sua candidatura sul Giornale d'italia on line. Mentre altre fonti la verità la spifferano già ora: e cioè che Renata Polverini vorrebbe ritornare in sella, tanto più oggi impegnatissima a sfornare delibere e nomine apicali. Ma riciccia anche il nome della Matone, magistrato televisivamente noto, espressione genuina della società civile che vorrebbe comunque garantirsi con un seggio in parlamento. Intanto Nicola Zingaretti macina consensi in assenza di uno straccio di candidato della destra. Eppure fra lo scontro per ora unidirezionale alle regionali, il tripudio per le liste alle politiche del Pd, sotto sotto e sullo sfondo ogni tanto riaffiora il problema del candidato autorevole da contrapporre ad Alemanno. Tanto che ieri Dario Franceschini, che nel Pd non è certo l ultimo venuto, faceva capire all illustre medico e neo candidato al Senato Ignazio Marino che sarebbe stato il caso di sgombrare il campo da ogni illazione sulla sua eventuale candidatura al Campidoglio, per lasciare spazio all eurodeputato Sassoli. Monito che non deve aver intimorito gran che l illustre clinico se in occasione di un incontro al san Filippo Neri, dove era presente anche il candidato alla Regione Zingaretti, ha ribadito la necessità delle primarie, ma non si è certo dispiaciuto delle esortazioni sindaco sindaco a lui rivolte per l occasione da numerosi cittadini. Ma superato l umano compiacimento si è affrettato a dire che il suo impegno principale è in Parlamento e sulla sanità regionale, mentre non crede che in questo momento si sia aperta la corsa per il Campidoglio. Pare la pensi così anche il segretario romano del Pd neo candidato alla Camera Marco Miccoli che ogni volta sente fare nomi di candidati si aggrappa al mantra delle primarie, come se al Nazareno si facesse finta di ignorare che il problema Roma esiste. Solo che tocca aspettare l esito delle politiche, vedere se il Pd e la sinistra andranno al governo ma soprattutto se soli o accompagnati dagli amici di Monti. In tal caso anche il candidato sindaco verrebbe designato sulla scorta dei nuovi equilibri politici anche se le salvifiche primarie saranno pur sempre inevitabili. Giuliano Longo INTERNET E sull Imu è polemica tra Alemanno e Marchini ELEZIONI/ 2 Nieri lascia la Regione per candidarsi in Campidoglio Regione, arriva la Bongiorno L inedito scontro sul social network legittima il candidato-imprenditore tra gli avversari del sindaco uscente Twitter è ormai entrato a tutti gli effetti nel novero degli strumenti della polemica politica. Una sorta di dialogo, talora scontro, che si manifesta attraverso poche parole, una/due righe di testo massimo, che dovrebbero essere la sintesi del pensiero complesso. Potenza dei social network. Ora Twitter deve aver affascinato anche Alemanno che ieri si è messo a polemizzare con l imprenditore Alfio Marchini auto candidatosi al Campidoglio, su un tema di grande attualità: l IMU. Un cittadino aveva chiesto su Twitter a Marchini: «Perché le case del centro di Roma hanno l Imu dimezzata e Prati è stata mazzolata?». «Hai ragione», replicava Marchini al follower «aggiornare le rendite catastali è una delle priorità! Calcolare l Imu su tali rendite è oggi iniquo e ingiusto!». Sino a qui nulla di più che uno scambio di idee al quale pare abbia partecipato anche Fioroni, se non fosse che Alemanno, sì lui proprio il sindaco della Capitale, si è messo a ritwittare in polemica con Marchini. Cosi: «Ricordo che nessun euro dell Imu entra realmente nelle casse comunali: metà va allo Stato l altra compensa in parte tagli governo». «Che pena - ha proseguito- vedere un brillante imprenditore globalizzato fare pessima demagogia come un Grillo qualsiasi». Con il risultato politico di ascrivere l'imprenditore globalizzato fra i suoi temibili concorrenti alle comunali di giugno. Una sorta di investitura anche se polemica che lo stesso Marchini deve aver proprio gradito. Attendiamo sviluppi. Via Twitter, ovviamente. gl Mentre Nicola Zingaretti rinnova da cima a fondo la sua lista per le regionali a partire proprio dal listino dedicato sino ad oggi esclusivamente a soggetti impegnati nel sociale, c è qualcuno che rifiuta la candidatura alla Pisana e sceglie di competere per l'aula Giulio Cesare. E il caso di Luigi Nieri di Sinistra Ecologia e Libertà che è già consigliere regionale, anzi capogruppo, di quel partito, ma soprattutto è stato assessore al bilancio nella giunta Marrazzo in quota Rifondazione Comunista. Nieri ha comunicato nella serata di ieri che «dopo una lunga riflessione» ha deciso di impegnarsi nella sfida per il governo di Roma e quindi alle primarie di coalizione quale candidato sindaco e per questa ragione ha rifiutato l inserimento nella lista dei candidati alle prossime elezioni regionali di SEL. Nieri si aggiunge quindi a tutti coloro che vorranno giocarsi le primarie di coalizione e che rigorosamente in ordine alfabetico sino ad oggi sono: Gentiloni, candidato blindato da Bersani alla Camera, Marroni capogruppo in Consiglio e nono nella lista dei candidati del Pd a palazzo Madama, Patrizia Prestipino assessore allo sport della provincia e l eurodeputato Sassoli. Ai quali si aggiungono gli auto candidati Umberto Croppi ex assessore alla cultura fatto fuori da Alemanno, Sandro Medici presidente del X municipio, l imprenditore/finanziere Alfio Marchini e l ex ministro di Prodi, allora in quota Rifondazione Comunista, Alessandro Bianchi. In totale nove candidati che in un modo o nell'altro intendono partecipare alla corsa per il Campidoglio. Sempre in tema di corse alle poltrone, ma questa volta a quella della Regione, segnaliamo che Casini ieri ha candidato ufficialmente per i centristi il noto avvocato Giulia Buongiorno che dovrà giocarsi la partita con Zingaretti e l ignoto, per ora, candidato della destra tout court, avendo perso il centro per strada. gl

4 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it MONDO CATTOLICO istituzioni Storia di una parrocchia impegnata a tutto campo Quell isola nella città della Sacra famiglia al Portuense Principali obiettivi del parroco don Franco sono il rilancio della pastorale giovanile e il sostegno alle giovani coppie e ai ragazzi del quartiere CAMPIDOGLIO Il Comune mette online le presenze dei consiglieri in Aula Giulio Cesare Sono tre gli stakanovisti dell'aula Giulio Cesare per l'anno Si tratta degli unici consiglieri dell'assemblea capitolina che hanno partecipato a tutte le 120 sedute che si sono tenute l'anno scorso: il presidente dell'aula Marco Pomarici, il N el nostro paese il tasso di natalità ha ormai raggiunto i minimi storici e appunto per questo bisogna sforzarsi ancora di più per promuovere le attività finalizzate a sostenere le giovani coppie e i ragazzi. Questa sfida non spaventata padre Franco Mazzoleni che diventato parroco tre anni fa della parrocchia Sacra Famiglia al Portuense, ha posto come prioritario per la sua chiesa il rilancio pastorale degli adolescenti e delle coppie con bimbini piccoli. La Sacra Famiglia riunisce una comunità di circa quindicimila abitanti e rappresenta, come suole dire padre Franco, una sorta di piccolo paese interno alla capitale per via della sua posizione geografica, che la vede a cavallo tra il fiume Tevere e diversi ospedali come il San Camillo e lo Spallanzani. Qui la maggior parte dei fedeli è rappresentata da persone anziane, ma negli ultimi anni sono arrivate molte giovani coppie, che sono andate a incrementare la popolazione di un quartiere-paese in cui tutti si conoscono e si aiutano a vicenda. La parrocchia accoglie molteplici realtà ecclesiali tra movimenti e associazioni tra i quali troviamo i Vincenziani, il gruppo Gesù Misericordioso, la comunità Maria rinnovamento dello spirito e sei comunità neocatecumenali. In questo coacervo di realtà la parrocchia mette a disposizione i propri centri famigliari di ascolto della parola, il gruppo dei ministranti e degli animatori liturgici, cercando di dare una copertura totale su tutto il territorio. Di particolare importanza è lo storico gruppo delle famiglie, che si incontra due volte al mese ed è portavoce di una di un rapporto solido e consolidato nel tempo. Anche il battesimo diviene un momento fondamentale per creare un rapporto di amicizia e di confidenza con le famiglie ed per questo che il parroco visita direttamente a casa le famiglie, organizza con loro un incontro con i catechisti e alle soglie dell evento spiega loro il rito e la celebrazione eucaristica. Per i giovani, invece, viene proposto una variante al canonico iter del Catechismo, che va dalla comunione fino alla Cresima, grazie all introduzione di quello che viene definito l anno di perseveranza, ossia un anno di gruppo intermedio durante il quale i ragazzi intraprendono uno studio dinamico dei testi religiosi, prestano aiuto durante le cerimonie e si fanno promotori di attività sportive, se non ché di visite guidate in luoghi famosi della capitale. Lo spirito dello stare insieme, però, non si esaurisce dopo aver ricevuto i sacramenti. Per padre Franco, infatti, è di fondamentale importanza il gruppo-oratorio post Cresima, aperto a tutti, che permette ai ragazzi di continuare a crescere insieme ai propri coetanei, affrontando le difficoltà adolescenziali con spirito di amicizia. Secondo il parroco i ragazzi di oggi vanno presi di petto, sicuramente senza dimenticare un certo grado di accoglienza e ascolto, ma dimostrando un certo rigore, per far in modo che, così, si possa fare breccia nelle loro barriere difensive ed entrare nel loro cuore. Giuseppe Pallotta consigliere del Pd Dario Nanni e quello del Pdl Valerio Cianciulli. Per tutti e tre si tratta di una conferma: anche nel 2011 (in quell'occasione assieme al collega Andrea De Priamo) avevano collezionato il 100% di presenze. PROMOSSI Alto il numero di presenze sul totale delle 120 sedute tenute nel 2012 Lo dicono i dati del comune messi online per la legge sulla trasparenza. Le percentuali di presenza in aula nel 2012 risultano in generale essere comunque molto alte per tutti i consiglieri. Sono solo 16 quelli che hanno preso parte a meno di 100 sedute. Tra i capigruppo, il più presente è risultata essere Gemma Azuni del gruppo Misto (115 volte in aula). Andrea Alzetta (Roma in Action) si è fermato a 100 volte, Alessandro Onorato (Udc) a 110, Luca Gramazio (Pdl) a 118, Umberto Marroni (Pd) a 106, Gianluca Quadrana (Civica) a 107, Dario Rossin (La Destra) a 92, Antonino Torre (Civica Alemanno) a 112, Salvatore Vigna (Api) a 111, Paolo Voltaggio (Identità Cristiana) a 113. A sfiorare il record di tutte le presenze è stato anche Andrea De Priamo (Pdl), che si è fermato a quota 119. UNIVERSITÀ Nuovo master per curare il patrimonio culturale Al via alla Sapienza di Roma dal primo febbraio. Iscrizioni aperte fino al prossimo 15 gennaio La cura del patrimonio culturale impone continue riflessioni e aggiornamenti ai modelli di conservazione e promozione. E questo implica un ripensamento totale degli strumenti da utilizzare: le nuove tecnologie, che aumentano l interattività, facilitano la fruizione, sono nuovi linguaggi di narrazione. A questo tema è dedicata la prima edizione del master di I livello della Sapienza in Digital Heritage. Cultural communication through digital technologies che partirà il prossimo primo febbraio. Il corso post-laurea approfondirà i temi della social innovation e della tecnologia applicata alla valorizzazione del patrimonio culturale. È pensato per i giovani laureati e per tutti quei professionisti che sentano la necessità di aggiornarsi e riqualificarsi, ma anche di impossessarsi di nuovi strumenti da applicare alla valorizzazione e comunicazione del patrimonio culturale. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 gennaio Le lezioni si svolgeranno il venerdì pomeriggio e il sabato mattina. Il bando è pubblicato sul sito

5 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio IL CASO istituzioni Vetture ferme per mancanza di posti letto: ieri è scattato l allarme del direttore dell Ares Roma Roma senza le ambulanze del 118 Almeno 23 ambulanze bloccate ed equipaggi appiedati in diversi ospedali Il ministro Balduzzi ha chiesto una relazione alla presidente Polverini M ancano i posti letto negli ospedali romani, si fermano anche le ambulanze. E' un dramma nel dramma quello scoppiato ieri nella capitale con la denuncia fatta dal direttore dell'ares 118 Roma Livio De Angelis che ieri ha chiesto di lasciare libere le ambulanze pubbliche o il servizio di soccorso sarà fortemente a rischio. Ieri si sono fermate almeno 23 ambulanze con gli equipaggi appiedati nei pronto soccorsi degli ospedali romani, concentrate soprattutto nell area est della città e decine di pazienti sono stati costretti a stazionare sulle barelle. Alla notizia del possibile blocco l'attenzione è salita ai massimi livelli: mentre il ministro Balduzzi ha subito richiesto una relazione alla Regione, Renata Polverini ha convocato il direttore generale dell'ares 118, Antonio De Santis, e il direttore della Centrale operativa di Roma, Livio De Angelis. Le ambulanze bloccate dalle barelle ferme nei pronto soccorso e negli ospedali per mancanza di posti letto è un fenomeno noto a Roma, ma che nel tempo anzichè diminuire, non ha fatto che ingigantirsi, specialmente nell ultimo anno a seguito dei forti tagli alla sanità, come denunciato anche dal Tribunale per i diritti del malato (tdm): «La vera emergenza del Lazio - spiega il coordinatore Giuseppe Scaramuzza - è la mancanza di strutture sanitarie territoriali di prossimità, dove i malati cronici che hanno bisogno dell ospedale sono in via eccezionale, possono rivolgersi, oppure, tutte quelle persone che per piccoli problemi come alcuni punti di sutura ad una mano o una colica renale o l'influenza stagionale che sta colpendo molte persone in questi giorni possono recarsi senza aspettare ore o giorni interi nei pronto soccorso dei grandi ospedali. Questi sono gli impegni che chiediamo ai candidati alla presidenza della regione Lazio - conclude - Chiediamo inoltre a tutte le parti politiche di non strumentalizzare questa situazione di difficoltà per i cittadini e per chi lavora nei pronto soccorso. In questi ultimi 10 anni ci sono state tante promesse mai mantenute da nessuno». Secondo il Tdm nel SAN FILIPPO NERI 2012 le segnalazioni su problemi relativi ai pronto soccorso sono aumentate fino al 11,03% del totale, contro un livello del 1,15% del Ieri poi, al termine di una giornata convulsa, è arrivata la nota della Regione, che ha tentato di fornire un immagine normalizzata dell'incancrenita situazione ricordando che «il blocco delle ambulanze è un problema che si trascina da anni, di cui soffrono tutte le regioni, e che, come i vertici dell Ares hanno specificato alla presidente Polverini, è assolutamente precedente al piano di rientro sanitario e non correlato al taglio dei posti letto. E stato inoltre deciso di istituire, già da domani (oggi ndr) presso gli uffici dell Assessorato regionale alla Salute, un tavolo di lavoro permanente, tra Ares 118 e le aziende ospedaliere, al fine di monitorare il fenomeno e lavorare ad una definitiva soluzione del problema». Le responsabilità della Regione non sembrano essere state affrontate, e mentre la città continuava ad essere assediata dalle proteste dei lavoratori delle strutture a rischio tagli, si apprendeva che Renata Polverini, con un piede ormai fuori dalla Zingaretti: «Riscrivere il piano sanitario» «Riscrivere il nuovo piano sanitario regionale: non permetteremo venga scritto dai soliti noti ma insieme con gli operatori e gli utenti della salute». Tre i pilastri fondamentali per Zingaretti ieri in assemblea al San Filippo Neri: no a una politica dei piani di rientro che parli solo di equilibri finanziari, fare piazza pulita delle truffe e degli sprechi, trasformare insieme il modello della salute. «Nessuno chiede di riprendere la spesa facile ma rifondare gli strumenti e gli equilibri finanziari, il diritto alla salute e il rapporto tra commissari e sub commissario». Regione continuava a fare nomine nella sanità, con incarichi della durata anche di cinque anni. Zingaretti ha polemizzato con Polverini, annunciando poi che tutte le nomine dell'ultimo minuto, effettuate anche dopo lo stop che era stato dato dal commissario Bondi prima delle sue dimissioni, saranno portate al vaglio del Tar. F.U. LA POLEMICA «Un mutuo da 330 milioni l anno» «Uno dei problemi che abbiamo ereditato, non è l'unico, è un mutuo da pagare di 330 milioni di euro l'anno che i cittadini del Lazio dovranno pagare per trent anni, dovuto ai disastri OSPEDALE GRASSI Ostia, sterilizzatrice inutilizzata da mesi Da maggio 2012 una macchina del costo di 100mila euro è una risorsa solo sulla carta Da maggio dello scorso anno all interno dell ospedale Grassi di Ostia giace inutilizzata una sterilizzatrice costata oltre euro. Un costoso macchinario pagato con denaro pubblico, come denuncia Lucio Di Camillo, dirigente della Uil Fpl. Per contro, si continua ad utilizzare il vecchio macchinario che impedisce di ottimizzare il lavoro risparmiando tempo e denaro, spiega l esponente della sigla. Nel mese di ottobre Lucio Di Camillo ha presentato una denuncia al precedente direttore generale della Asl RmD per chiedere l attivazione della nuova strumentazione che manderebbe in pensione quella vecchia. Ma nulla è accaduto e si perpetuerebbe così l ennesimo spreco della sanità nella Asl Roma D. I disagi ci sono: lentezza, soprattutto. Paradossalmente, la sterilizzatrice rappresenta una risorsa che rimane tale solo sulla carta. Indignata la Uil Fpl: E ora di finirla con questa politica: le risorse vanno utilizzate solo così si potrà applicare una sana spending review che dia risparmio e quindi respiro al nostro ospedale, carente soprattutto di personale infermieristico. Maria Grazia Stella CGIL CISL UIL I sindacati: «Stop ai tagli o sarà sciopero» L annuncio ieri nel corso di un convegno. Scardaone (Uil) si dimette e si candida col Psi Se continueranno i tagli nel comparto della sanità del Lazio, sarà sciopero generale. A lanciare la minaccia sono stati i sindacati della Cgil, Cisl e Uil di Roma ieri mattina nel corso di una conferenza al centro congressi Cavour alla quale erano presenti i segretari Claudio Di Berardino della Cgil, Luigi Scardaone della Uil e Tommaso Ausili rappresentante della Cisl. «Basta con i tagli, con l aumento delle tasse nella sanità del Lazio, basta con i commissariamenti - ha detto Di Berardino - altrimenti metteremo in atto una serie di mobilitazioni fino ad arrivare allo sciopero generale». Lo sciopero come punto finale della mobilitazione, «se non ci saranno risposte adeguate», é sostenuto dai tre sindacati, anche se la Cisl propugna una linea meno radicale e parla più di mobilitazione che di sciopero generale. «Nel Lazio - ha aggiunto Di Berardino - non servono altri tagli, ma una complessa riqualificazione e riorganizzazione del comparto sanitario». Intanto ieri il segretario Uil Scardaone ha trascorso il suo ultimo giorno da sindacalista, annunciando la sua candidatura alle elezioni regionali con il Partito socialista italiano, a sostegno d Nicola Zingaretti. della gestione di Francesco Storace. O ce lo diciamo chiaramente o può accadere che qualcuno abbia anche la faccia tosta di ricandidarsi» ha spiegato ieri il candidato Zingaretti in polemica con Storace, che ha prontamente risposto: «La realtà è che noi con quei soldi ci abbiamo aperto ospedali: penso al Sant'Andrea o al Campus biomedico, tanto per fare alcuni esempi". E riferendosi al deficit Storace ha proseguito: «Nel 2005 io ho governato per 4 mesi, gli altri 8 mesi c'era Marrazzo e anche negli anni successivi il disavanzo è stato costante. Qualcuno mi deve dire qual era la cifra prima di me che era segnata alla Corte dei conti».

6 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it CRONACA L OPERAZIONE I finanzieri hanno scoperto in un terreno adibito a pascolo capannoni con coperture in eternit Erba all amianto per capre e mucche Sigilli a cinque enormi strutture con il tetto in pessimo stato di conservazione nei pressi della A24. Proprietario denunciato G di Maria Grazia Stella reggi di pecore e mucche pascolavano in prossimità di cinque enormi capannoni con il tetto in eternit in pessimo stato di conservazione. I finanzieri del gruppo pronto intervento di Roma hanno accertato il pericolo amianto e messo i sigilli all'area. Le coperture, infatti, come hanno potuto verificare i militari che durante dei servizi di controllo del territorio avevano scorto dall autostrada quelle strutture fatiscenti, presentavano delle intere parti sfaldate, sbriciolate, con enorme pericolo per la pubblica incolumità. Le particelle dell asbesto sono volatili e vengono assorbite dal terreno e dunque, in questo caso, dall erba brucata dagli animali che poi avrebbero prodotto latte all eternit. E, di seguito, formaggi e ricotte contaminate, altamente cancerogene. I depositi si trovano in un area appartenente ad una azienda agricola situata nelle periferia orientale della Capitale, in una intersezione tra la via Collatina e l autostrada A24, appena fuori il grande raccordo anulare. A poca distanza si trovano altre imprese e alcune abitazioni, soprattutto casolari un po isolati. Durante i controlli, i baschi verdi agli ordini del colonnello Stefano Corsi hanno inoltre accertato che quattro dei cinque capannoni sarebbero stati costruiti senza la necessaria concessione edilizia. Il proprietario del terreno è stato denunciato per i reati previsti dalla normativa vigente in materia ambientale, edilizia e di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché per il mancato rispetto del regolamento edilizio. I finanzieri hanno immediatamente provveduto a sigillare le strutture in attesa che l eternit venga smaltito secondo la procedura, risalente al 1992, stabilita per legge e hanno apposto un divieto di avvicinamento. Lo smaltimento e la messa in sicurezza sarà effettuata da imprese specializzate in quanto i materiali contenenti amianto, o asbesto, minerale appartenente alla famiglia dei silicati fibrosi, per loro natura resistenti al calore, erano molto utilizzati in passato quando non era conosciuta la loro elevata nocività per gli essere umani. Le indagini proseguono: i finanzieri sono certi dell esistenza di analoghe strutture. SAN CESAREO QUELL ORO CHE SCOTTA Due bracciali, un pendolo e un anello in oro rubati prima di Natale in un appartamento di San Cesareo sono stati trovati tra gli oggetti in oro depositati in un compro oro della città. La scoperta è PARIOLI stata fatta dai carabinieri della compagnia di Palestrina impegnati nei controlli degli esercizi commerciali che acquistano preziosi dai privati. Due titolari sono stati denunciati. Scippa due orologi di lusso Ha simulato un incidente su via Panama, ieri. Poi quando l automobilista, un commercialista 47enne è sceso dall auto gli ha sfilato con la forza l orologio di valore dal polso. Nella mattinata aveva scippato un Lang & Sohne da 20mila euro. Il ladro, un romano di 26 anni, è stato arrestato da polizia e carabinieri. INCUBO TRASPORTI Guasto sul treno per Nettuno: viaggiatori a piedi Hanno percorso un chilometro e mezzo a piedi per raggiungere la fermata Cotral più vicina alla stazione ferroviaria. Un treno ieri alle 16 ha interrotto la sua corsa alla fermata Padiglione per un guasto non riparabile e dopo 30 minuti di stop non ha più ripreso il viaggio. Era partito dalla stazione Roma Termini alle 15,07 e avrebbe dovuto raggiungere Nettuno. I passeggeri hanno protestato per la mancanza di un servizio navette sostitutivo e poi, abbandonati al loro destino, sono scesi dai convogli, si sono riversati sulla Nettunense e hanno camminato per raggiungere un autobus che li riportasse a casa. cinque BAGNOLETTO Un auto finisce in un fosso: due bimbi all ospedale A seguito del violento scontro contro un auto, una Yaris Toyota che non avrebbe rispettato lo stop, è finita in un canale in via Carlo Albizzati, a Bagnoletto, nell hinterland lidense, la Ford Fiesta che proveniva da via Bertoli, all altezza del ponticello. L urto, poi il volo dell utilitaria nel fosso. A bordo della vettura due bambini in tenera età, uno dei quali di pochi mesi. Entrambi, dopo essere stati estratti, sono stati trasportati d urgenza al pronto soccorso dell ospedale Grassi di Ostia. Al momento non sono state rese note le loro condizioni di salute. Secondo una prima ricostruzione, sembra che la Yaris, oltre a non aver rispettato lo stop, procedesse anche a velocità sostenuta. Sul posto per i rilievi gli agenti della polizia municipale del XIII gruppo. «Chiediamo che nel quartiere il limite di velocità sia ridotto a 30 km/h e che si adottino tutte le misure necessarie ad impedire il ripetersi costante di gravi incidenti», dichiara Alessandro Ieva, presidente del comitato di quartiere Bagnoletto e presente sul luogo del sinistro. Mgs

7

8 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it cronaca La tragedia L insediamento è uno degli otto villaggi attrezzati della capitale MAGLIANA Il piccolo, non residente a Roma e ospite dai nonni, sarebbe deceduto per problemi cardiaci Dramma nel campo nomadi di via Candoni: muore bimbo di 5 mesi A prestare i primi soccorsi sono stati i poliziotti che stavano effettuando controlli all interno dell area. Il bambino, in gravi condizioni, era in braccio ai genitori circondati da un capannello di persone in lacrime. Inutile la corsa in ospedale T Gianni Paris «Quell insediamento versa in condizioni gravissime, è sovraffollato e da tre mesi manca la fornitura elettrica» ragedia nel campo nomadi di via Candoni dove ieri mattina ha perso la vita un bimbo di appena 5 mesi. L ipotesi più accreditata è che a spegnere l esistenza del piccolo siano stati i problemi cardiaci da cui era affetto fin dalla nascita a causa di un anomalia al cuore. Venuto alla luce prematuramente il 29 luglio scorso, il bimbo, che non era residente a Roma, era ospite dai nonni nel villaggio attrezzato sulla Magliana. A prestare i primi soccorsi sono stati gli agenti che, a bordo di una volante, stavano effettuando controlli all interno dell area. I poliziotti hanno notato il piccolo in gravi condizioni tenuto in braccio dai genitori circondati da un capannello di persone in lacrime. Gli agenti hanno subito allertato il 118 che, considerata l urgenza del caso, ha suggerito di trasportare immediatamente il bimbo al San Camillo. Una corsa disperata contro il tempo che però non è servita a salvargli la vita: poche ore dopo l arrivo in ospedale, il cuore malato del piccolo ha smesso di battere. Sulla vicenda è intervenuto il vice sindaco di Roma, Sveva Belviso: «E terribile dover commentare la notizia di Ester Trevisan della morte di un bimbo di appena cinque mesi dovuta, a quanto si apprende, da cause collegate a una cardiopatia congenita. Si tratta di un fatto drammatico che ci riempie di dolore e conclude Belviso a nome mio e di tutta l amministrazione capitolina rivolgo alla famiglia il nostro profondo cordoglio per la tragedia che stanno vivendo». Duro il commento di Gianni Paris, presidente del Municipio XV, che punta l indice contro il profondo degrado dell insediamento di via Candoni. «Nessuno vuole speculare sulla morte di un bambino di cinque mesi afferma Paris - ma non si può tacere sulle condizioni gravissime in cui versa quello che era un campo modello, adeguato, dignitoso e controllato». La denuncia del presidente del parlamentino, che già Sveva Belviso «A nome mio e di tutta l amministrazione capitolina rivolgo alla famiglia il nostro profondo cordoglio» L ospedale San Camillo DALLE ORIGINI A OGGI in passato ha criticato fortemente la gestione del villaggio attrezzato sulla Magliana, trae spunto da un sopralluogo al quale ha partecipato. «Ho dovuto verificare condizioni di totale abbandono ed esasperato sovraffollamento. Tra l altro sottolinea Paris - mi ha colpito il fatto che da tre mesi l insediamento sia privo di fornitura elettrica. Non si può sapere se la presenza di energia, e quindi di stufe per il riscaldamento, avrebbe aiutato quel bambino. Forse no, ma l assenza di energia elettrica non aiuta nessuno e costituisce una situazione comunque impensabile in un paese civile. I responsabili del posto prosegue - mi hanno riferito che qualsiasi richiesta o sollecito inviati al dipartimento e all assessorato capitolino al Sociale rimangono lettera morta. E questo è grave. La tragedia di oggi ci ricorda il fallimento clamoroso dell Amministrazione capitolina riguardo a un problema che è prima di tutto umano. Il rispetto dei diritti umani segnala il buon livello di civiltà di un Paese e Roma conclude il presidente del Municipio XV - sta dimostrando di non riuscire ad assicurarlo a tutti i suoi abitanti». Nato nel 2000 come insediamento modello Adesso è soffocato da degrado e sovraffollamento Il campo nomadi di via Candoni, uno degli otto villaggi attrezzati presenti sul territorio romano, è finito più volte in passato nelle cronache dei giornali per episodi violenti e situazioni di degrado. Sorto nel 2000, l insediamento era stato ideato inizialmente per ospitare circa 500 persone e indicato come modello virtuoso di accoglienza dei nomadi. Una sorta di isola felice nata dall incontro tra la comunità bosniaca e quella romena che occupava abusiva un area della Muratella. «All inizio - ricorda Gianni Paris, presidente del Municipio XV - ospitava 250 famiglie con le quali firmammo un protocollo d intesa in base al quale loro si impegnavano a garantire la scolarizzazione dei bambini e il rispetto della legge e noi ad assicurare l assistenza sanitaria e a tutelare i loro diritti». A partire dal 2008, però, la situazione cambia e quello che era nato come campo modello diventa una giungla. A rompere gli equilibri è stato il trasferimento a via Candoni di una parte dei rom sgomberati dal Casilino 900. «Un operazione - denuncia Paris - portata avanti dal Comune senza consultare il Municipio e i servizi sociali e che di fatto, come dimostrano le condizioni pessime in cui versa ora il villaggio, ha azzerato il lavoro di anni». Adesso nel campo vivono oltre 1000 persone, «l immondizia la fa da padrone - spiega il presidente del parlamentino - e la situazione igienico-sanitaria, denunciata anche Il campo nomadi di via Candoni dalla Asl Roma D, è ai limiti del collasso. Assenti i canali di smaltimento delle acque reflue, i container a disposizione della popolazione che abita nel campo non sono sufficienti, la sorveglianza latita. Gli stessi abitanti del campo hanno chiesto più volte all Amministrazione di ripulire l insediamento ma nulla è stato fatto». Numerosi, poi, gli episodi violenti che hanno portato più volte alla ribalta l insediamento di via Candoni. L ultimo risale al 30 dicembre scorso quando sono scoppiati aspri scontri tra fazioni opposte che convivono all interno dell area. est

9 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio cronaca LA PROPOSTA L associazione 21 luglio lancia l agenda rom «Chiudiamo tutti gli otto villaggi attrezzati» Redatta dai maggiori esperti internazionali del settore e sottoscritta da 35 intellettuali romani, l iniziativa sarà presentata ai candidati sindaco C di Ester Trevisan hiudere, entro i prossimi cinque anni, tutti gli otto villaggi attrezzati presenti nella capitale. A lanciare la rivoluzione nella gestione dell accoglienza dei nomadi a Roma è l associazione 21 luglio che il 22 gennaio presenterà in conferenza stampa un agenda rom redatta dai maggiori esperti internazionali del settore e sottoscritta da 35 intellettuali romani. L annuncio arriva da Carlo Stasolla, presidente dell associazione: «Sottoporremo quest agenda a tutti i candidati alla guida del Campidoglio e, se verrà accettata, vigileremo affinché sia realmente adottata dalla futura amministrazione». Oltre agli otto villaggi attrezzati di cui 21 luglio propone la chiusura, a Roma esistono 8 campi tollerati, come li definisce il Comune, e 200 insediamenti abusivi per un totale di 7300 persone ospitate. Ma è soprattutto contro quegli otto villaggi attrezzati, tra cui rientra anche quello di via Candoni dove ieri mattina è morto un bimbo di 5 mesi, che l associazione punta l indice «perché lì spiega Stasolla il Comune Carlo Stasolla Le criticità maggiori vissute dai campi sono l isolamento abitativo e il sovraffollamento che provoca problemi di ordine sanitario dovrebbe garantire la tutela dei diritti umani che, invece, vengono calpestati». Le criticità maggiori vissute dai campi sono l isolamento abitativo e il sovraffollamento che provoca inevitabilmente problemi di ordine sanitario. «Secondo i nostri studi afferma Stasolla mediamente la distanza dal centro urbano è di otto chilometri e questo decentramento porta alla ghettizzazione di chi vive nei campi». Drammatico anche l aspetto del sovraffollamento: «Ci sono casi in cui per ogni ospite sono a disposizione soltanto 3 metri quadrati di superficie abitativa, una condizione indegna se si considera che in carcere lo spazio minimo da garantire a ogni recluso è di 7 metri quadrati. Tutto ciò denuncia il presidente dell associazione 21 luglio è frutto di una politica di sgomberi che va avanti dal 31 luglio del 2009 e che ha portato a uno spreco enorme di risorse economiche. E arrivato il momento di cambiare rotta conclude Stasolla ed è quello che ci prefiggiamo con l agenda rom che sottoporremo ai candidati sindaco».

10 giovedì 10 gennaio 2013 WEB: cinquegiorni.it RAPINA MORTALE L omicidio di Mentana, killer incastrato dal dna sul berretto Ad incastrarlo, tra le altre cose, è stato l'esame del dna sul cappellino trovato sul luogo dell'omicidio. Il killer del barista di Mentana ucciso con un colpo di pistola lo scorso 28 dicembre ha dunque un nome e cognome per i carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Ostia e per quelli della compagnia di Monterotondo che si sono occupati dell indagine: si tratta di un 52enne romano già noto alle forze dell'ordine. I militari gli hanno messo le manette nel pomeriggio di martedì, a Monterotondo, e ora l'uomo dovrà rispondere di omicidio e rapina pluriaggravata. Dalla ricostruzione dei carabinieri, l'assassino avrebbe fatto fuoco contro la sua vittima dopo aver portato via solo una parte dell incasso, pari a poche centinaia di euro, accumulato dal barista nei giorni di festa. Una telecamera ha ripreso lo stesso assassino mentre entrava nel locale e subito dopo mentre fuggiva dopo aver sparato il colpo mortale. tp PIGNETO Commerciante bengalese rapinato da un connazionale in via Fanfulla Aggredisce negoziante e si porta via l incasso E un romano ha assaltato col taglierino un supermercato di via Appia, ma è stato messo in fuga da un dipendente. I poliziotti lo hanno trovato con addosso la refurtiva: una confezione di speck e un dentifricio D ue rapine sono state sventate ieri dalle forze dell'ordine nella capitale, a distanza di poche ore dalla rapina con il ferimento di un cittadino del Bangladesh di piazzale Prenestino, lunedì. Un 30enne operaio indiano è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Roma Torpignattara coadiuvati da quelli della Compagnia Speciale: martedì sera l'uomo ha aggredito un connazionale commerciante in via Fanfulla da Lodi, nel quartiere Pigneto, impossessandosi dell incasso (circa 400 euro in contanti) e dileguandosi a piedi. Il ladro è stato però acciuffato in pochi minuti dai militari che hanno recuperato anche l'intera refurtiva. L'altro episodio è accaduto in un supermercato di via Appia, sempre martedì ma alle 13,30. «Un uomo indossante un cappello di lana nero ed un giubbotto scuro» l'autore del colpo, secondo la descrizione fornita in una telefonata al 113 subito dopo la rapina. Immediatamente al suo inseguimento si sono cronaca messi gli agenti del commissariato Appio, diretti da Massimiliano Maset, che hanno in breve tempo raggiunto e bloccato l uomo, A.P., romano di 44 anni, trovato con indosso ancora il taglierino tenuto aperto. All interno della borsa che l uomo aveva a tracolla sono stati trovati un dentifricio e una confezione di speck che erano appena stati rapinati nel supermercato, unici oggetti di cui era riuscito ad impossessarsi a causa della reazione della dipendente. L'uomo è stato quindi arrestato per rapina aggravata. tp BORGHESIANA Picchiato e derubato per pochi spiccioli Ha avuto la forza di chiamare il 112, un 33enne romeno che è stato derubato da connazionali e abbandonato privo di sensi sul ciglio della strada in via Sellia. L uomo era stato picchiato, derubato del portafogli e della catenina in oro che aveva al collo. Sul posto sono intervenute due pattuglie dei carabinieri che, dopo aver soccorso il giovane, sono riusciti ad individuare l appartamento dove alcuni zingari di etnia romena stavano ancora festeggiando S. Giovanni, festa tipica del popolo romeno. I militari dopo essere entrati in casa hanno immobilizzato gli aggressori e a seguito di perquisizione hanno rinvenuto il bottino. Arrestati tre zingari: una coppia (un uomo 26enne e la moglie 24enne) e un 41enne. La vittima è stata visitata presso l ospedale S. Sebastiano Martire di Frascati e a causa delle lesioni riportate ne avrà per 5 giorni.

11 TEL: TEL: giovedì 10 gennaio TORPIGNATTARA Furiosa lite finisce nel sangue: due accoltellati Rissa violenta e aggressione nella notte tra martedì e mercoledì nei pressi di un locale di viale Palmiro Togliatti. Cinque albanesi rintracciati attraverso le tracce di sangue Arrestati con l accusa di tentato omicidio C di Dego Cappelli è mancato poco perché si trasformasse in tragedia, la furiosa lite andata in scena nella notte tra martedì e mercoledì, poco prima dell una, nei pressi di un locale di viale Palmiro Togliatti. Una sorta di regolamento di conti tra stranieri, non proprio un fatto isolato in una delle arterie più popolose della capitale, che taglia il sud est della città da via Tuscolana a via Tiburtina e segna uno dei quadranti maggiormente multietnici. Le forze dell ordine sono giunte sul posto subito dopo una segnalazione fatta da alcuni passanti, che hanno informato la polizia di due persone riverse a terra, ferite a coltellate. I primi ad accorrere sono stati gli agenti del commissariato Porta Maggiore, che prima hanno allertato i soccorsi per le due cronaca I nordafricani trovati in strada con ferite all addome vittime, entrambe di nazionalità tunisina, poi ad alcune centinaia di metri dal luogo dell aggressione hanno individuato un gruppo di cinque persone, perfettamente rispondenti alle descrizioni ricevute dai testimoni. Alla vista dei poliziotti la banda si è data alla fuga, dividendosi in due gruppi: tre di loro si sono diretti verso la vicina via dei Ciclamini e hanno cercato di nascondersi tra le auto in sosta ma sono stati subito scovati e bloccati, anche grazie all intervento di altre due pattuglie dei commissariati Torpignattara e S. Ippolito. Uno di loro è stato trovato con una vistosa ferita a una mano, forse provocata da un grosso coltello da cucina rivenuto nei pressi. Quindi è scattata la caccia agli altri due fuggitivi, che sono stati visti intrufolarsi all interno di un cortile di uno stabile di via della Palme. Sarebbe stato facile per loro nascondersi, approfittando dell oscurità, ma sono stati traditi dalle tracce di sangue a terra, che hanno portato i poliziotti direttamente nell appartamento scelto dai malviventi come rifugio. Tutti e cinque i fermati sono cittadini albanesi tra i 20 e i 40 anni, che al termine delle indagini sono stati arrestati per tentato omicidio. Restano oscuri i motivi che hanno dato origine alla rissa. Di certo i due nordafricani hanno avuto la peggio. Non rischiano la vita, ma ne avranno per lungo tempo: uno di loro ha riportato una profonda ferita all addome, per la quale si è reso necessario l intervento chirurgico, mentre l altro è stato colpito al costato e ricoverato. Trastevere Clochard col pollice verde coltivava pianta di marijuana La coltivava con amorevole cura da un annetto. Ed aveva raggiunto la considerevole altezza di 1 metro e mezzo la pianta di marijuana che un clochard aveva piantato in un vaso nella baracchetta dove dormiva. A fare la scoperta i poliziotti di Trastevere chiamati per una segnalazione di un passante infastidito in strada da un uomo. In via Montefiori hanno trovato il rifugio del senzatetto e la pianta illegale. Il clochard, un romano di 48 anni, si è subito assunto la paternità dell alberello ed è stato denunciato. cinque Centro Ambulanti abusivi multati tra le vie dello shopping Controlli straordinari del centro storico martedì per contrastare l abusivismo commerciale. I militari hanno multato per vendita ambulante di prodotti non alimentari senza la relativa autorizzazione due cittadini del Bangladesh, di 47 e 35 anni. La merce, un centinaio di accessori vari per telefoni cellulari, cover e piccoli elicotteri telecomandati, è stata sequestrata. Inoltre sempre nel corso dei controlli diversi ambulanti, stranieri, alla vista dei militari si sono dati alla fuga lasciando sulla strada, in diverse occasioni, merce come, portafogli, borse ombrelli tutti con marchi contraffatti, ed altra ancora, che è stata sequestrata a carico di ignoti.

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA INCHIESTA CASE SVALIGIATE: NUMERI DA BRIVIDO E DIFENDERSI È QUASI IMPOSSIBILE SONO ORGANIZZATI COME MILITARI: NESSUN ANTIFURTO LI FERMA. CONTRO DI LORO LA POLIZIA HA MESSO IN CAMPO SUPER TECNOLOGIE, MA

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 15/10/2015 Arrotini minacciosi chiedono cifre esorbitanti 1 15/10/2015 Mille euro nel portafoglio Smarrito e riconsegnato

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Domenica, 13 aprile 2014

COMUNE DI ANZOLA Domenica, 13 aprile 2014 COMUNE DI ANZOLA Domenica, 13 aprile 2014 Domenica, 13 aprile 2014 Cronaca 13/04/2014 Il Resto del Carlino (ed. Bologna) Pagina 18 Anzola Furti... 1 Politica locale 13/04/2014 Il Resto del Carlino (ed.

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 16/06/2016 Pagina 21 PIER LUIGI TROMBETTA Dipendente in prova denuncia il titolare:

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Il dramma degli sfratti Disoccupazione alle stelle L indice della miseria Salviamo la democrazia Ed è fuga di capitali e non solo

Il dramma degli sfratti Disoccupazione alle stelle L indice della miseria Salviamo la democrazia Ed è fuga di capitali e non solo MoneyExpert.it Diario di Bordo 15 novembre 2012 s-pain Il dramma degli sfratti Disoccupazione alle stelle L indice della miseria Salviamo la democrazia Ed è fuga di capitali e non solo Per ora più sommersa

Dettagli

PUBBLICITA' E DECORO URBANO. stampa chiudi

PUBBLICITA' E DECORO URBANO. stampa chiudi stampa chiudi PUBBLICITA' E DECORO URBANO Cartelloni abusivi mai rimossi: i comitati per il decoro denunciano sindaco e assessore «Omissione d'atti d'ufficio» e «collocamento pericoloso di cose» i reati

Dettagli

I vigili di Roma come i «bobby» londinesi «Studi in accademia e sfollagente»

I vigili di Roma come i «bobby» londinesi «Studi in accademia e sfollagente» Gli agenti saranno anche davanti alle scuole I vigili di Roma come i «bobby» londinesi «Studi in accademia e sfollagente» Incontro tra il neo comandante Buttarelli e l'assessore regionale alla sicurezza

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

Marco Federici e i suoi "Angeli tra le Macerie"

Marco Federici e i suoi Angeli tra le Macerie "Angeli tra le macerie" aiuta la Protezione civile in Abruzzo È stato consegnato alla Protezione civile il ricavato della vendita del libro «Angeli tra le macerie», scritto dal giornalista della Gazzetta

Dettagli

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 26-SET-2015 pagina 1 foglio 1 25-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 25-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE IL FUTURO È ADESSO Con le elezioni regionali del prossimo marzo abbiamo la possibilità di portare la nostra regione e il nostro territorio

Dettagli

Cattive pratiche e dolore

Cattive pratiche e dolore Il dolore nelle sue molteplici forme implicazioni assistenziali Cattive pratiche e dolore Livia Bicego giovedì, 4 marzo 2010 Teatro del Parco di San Giovanni Savona, 15 giugno 2009 Ospizio lager: dove

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

APPENDICE METODOLOGICA

APPENDICE METODOLOGICA APPENDICE METODOLOGICA Le indagini sul campo alla base del Rapporto su Torino di quest anno consistono in un ampia ricognizione e nell analisi di studi e ricerche prodotti di recente: sull area torinese,

Dettagli

I CONSIGLI ANTITRUFFA

I CONSIGLI ANTITRUFFA Città di Polizia di Stato Cologno Monzese Questura di Milano I CONSIGLI ANTITRUFFA a tutela dei nostri ANZIANI Presentazione Cologno Monzese ha da sempre a cuore e ben presenti le esigenze della Terza

Dettagli

C era una volta... Progetto di promozione della lettura ad alta voce ai bambini

C era una volta... Progetto di promozione della lettura ad alta voce ai bambini impaginato def:layout 1 15/03/2010 12.23 Pagina 27 POLITICHe SOCIALI Infanzia e adolescenza Giunta dei Piccoli Un progetto per l educazione civica dei più piccoli Il progetto Giunta dei Piccoli è stato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 1 novembre 2009

COMUNICATO STAMPA 1 novembre 2009 COMUNICATO STAMPA 1 novembre 2009 Sui suicidi in carcere indignazione occasionale, tardiva e ipocrita Dopo l ennesimo suicidio di una persona detenuta siamo costretti registrare la solita sequela di occasionali

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012. Domenica 19 febbraio 2012. ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA "del perdono"

Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012. Domenica 19 febbraio 2012. ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA del perdono IL RICHIAMO Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012 Domenica 19 febbraio 2012 ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA "del perdono" Vangelo del giorno: Luca 18,9-14 In quel tempo. Il

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 12 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. / - Il Resto del Carlino pag. 16 - Prima Pagina pag. 7 - Modena Qui pag. / Sezione: Pianura Data:

Dettagli

EDILIZIA SANITARIA, AL VIA UN PIANO DA 264 MILIONI DI EURO PER 87 INTERVENTI

EDILIZIA SANITARIA, AL VIA UN PIANO DA 264 MILIONI DI EURO PER 87 INTERVENTI EDILIZIA SANITARIA, AL VIA UN PIANO DA 264 MILIONI DI EURO PER 87 INTERVENTI Una bella notizia perché i cittadini potranno contare su reti e strutture sanitarie più efficienti e sicure e altamente tecnologiche.

Dettagli

A MILANO GLI OVER 60 RAPPRESENTANO OGGI IL 30% DELLA POPOLAZIONE. DEI 280.000 ANZIANI RESIDENTI A MILANO, CIRCA 115.000 (41%) VIVONO SOLI.

A MILANO GLI OVER 60 RAPPRESENTANO OGGI IL 30% DELLA POPOLAZIONE. DEI 280.000 ANZIANI RESIDENTI A MILANO, CIRCA 115.000 (41%) VIVONO SOLI. CONVEGNO CGIL CISL UIL MILANO MILANO CITTA DELL INNOVAZIONE, DELL ACCOGLIENZA E DA VIVERE MILANO, 26 APRILE 2006 INTERVENTO VALTER GUAZZONI SEGRETARIO GENERALE SPI CGIL MILANO NELL APRIRE IL MIO INTERVENTO,

Dettagli

STATUTO DELLA CONFRATERNITA MADONNA del ROSARIO di PERITO (SA)

STATUTO DELLA CONFRATERNITA MADONNA del ROSARIO di PERITO (SA) STATUTO DELLA CONFRATERNITA MADONNA del ROSARIO di PERITO (SA) APPROVATO DA S.E. REV. MONS. GIUSEPPE ROCCO FAVALE, VESCOVO DI VALLO DELLA LUCANIA CON DECRETO VESCOVILE DEL 7 OTTOBRE 2009 Finalità Art.

Dettagli

Quotidiano. www.ecostampa.it

Quotidiano. www.ecostampa.it Quotidiano 113367 www.ecostampa.it Quotidiano 113367 www.ecostampa.it Quotidiano 113367 www.ecostampa.it Quotidiano 113367 www.ecostampa.it 113367 www.ecostampa.it 113367 www.ecostampa.it AG. STAMPA ANSA

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

Lidia e Rolando Lidia aveva appena 15 anni quando ha conosciuto Rolando, che di anni ne aveva 21. Rolando era un appassionato giocatore di calcio e lei una tifosa, si sono incontrati dunque ad un campo

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL

SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL Ansa SANITA': E-R; SINDACATI, 500 POSTI IN MENO NEL 2012 'EFFETTO BLOCCO DEL TURN-OVER, TAGLIO DEI COSTI PER 25 MILIONI' BOLOGNA, 28 GIU - A fine 2012, come effetto del blocco del turn-over, il sistema

Dettagli

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI Il mio programma elettorale è frutto della voce delle persone che ho incontrato lungo il mio cammino e che sto incontrando nel corso della mia campagna elettorale SANITA Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

NASCERE PRIMA DEL TEMPO: IL VISSUTO DELLE FAMIGLIE IN ITALIA

NASCERE PRIMA DEL TEMPO: IL VISSUTO DELLE FAMIGLIE IN ITALIA NASCERE PRIMA DEL TEMPO: IL VISSUTO DELLE FAMIGLIE IN ITALIA Le storie delle famiglie che vivono l esperienza della nascita pretermine di un figlio Ministero della Salute, Roma 16 settembre 2015 Con la

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

Apertura della Settimana delle Rogazioni

Apertura della Settimana delle Rogazioni A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO Carissimi, MAGGIO GIUGNO LUGLIO 2015 il Cardinale Arcivescovo della nostra Chiesa bolognese quest anno verrà a sigillare la nostra festa della famiglia

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI. Parte I

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI. Parte I 1 REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E ASSEMBLEA DELLA FEDERAZIONE, E DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DEI CIRCOLI DELLA CITTA DI ROMA E DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI Parte

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste Rilevazione 16 Dicembre 2013 Le notizie della settimana: i Forconi COSA RICORDANO GLI ITALIANI Le proteste in piazza/ il movimento dei

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo

lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo IN EVIDENZA: 1) Lettera aperta all avvocatura italiana lettera del Presidente Nazionale AIGA, Avv. Dario Greco 2) Perché iscriversi all AIGA lettera del Coordinatore Regionale AIGA, Avv. Mariangela Grillo

Dettagli

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità È con vivo piacere che ho accettato l invito dell Associazione Calabro-Lombarda a trattare questo spinoso argomento. Sarebbe molto bello sentir parlare

Dettagli

L O.S.Po.L. pur recependo le buone intenzioni dei rappresentanti del Sindaco ha richiesto un incontro formale con il Sindaco Marino entro 15 giorni.

L O.S.Po.L. pur recependo le buone intenzioni dei rappresentanti del Sindaco ha richiesto un incontro formale con il Sindaco Marino entro 15 giorni. Lo Sciopero della Polizia Locale di Roma Capitale Oltre 1.000 vigili hanno sfilato per la città Il Deputato Europeo Roberta Angelilli inoltra al Parlamento Europeo interrogazione A testa alta gli uomini

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

LA METRONOTTE Di Paolo Mondani

LA METRONOTTE Di Paolo Mondani LA METRONOTTE Di Paolo Mondani Montali è indagato, anzi, sotto processo per? Collusione con la Banda della Magliana, riciclaggio, corruzione e intestazione fittizia di beni. MILENA GABANELLI IN STUDIO

Dettagli

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

Quotidiano Data Pagina Foglio 18-12-2014 43 1 Codice abbonamento: 102219 Pag. 2 Data Pagina Foglio 18-12-2014 1 / 2 Notizie Video Cerca in archivio TV NOTIZIE VIDEO VIGNETTE Prima pagina l Tutte l Sardegna

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza 27 novembre 2012, al via unità di crisi per casi di emergenza La ha approvato in giunta l istituzione dell Unità di crisi provinciale (Ucp), una sorta di coordinamento in grado di coordinare risorse umane

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLA RISERVA NATURALE DI MONTE MARIO

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLA RISERVA NATURALE DI MONTE MARIO PRESENTATO DALL ON. FEDERICO GUIDI ALLA PRESENZA DEL SINDACO ALEMANNO E DEL COMMISSARIO DI ROMA NATURA LIVIO PROIETTI IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLA RISERVA NATURALE CON LA FINALITA DI ELIMINARE

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Le parlamentari di Fli e Pdl propongono di modificare le aggravanti dell'omicidio quando la violenza nasce da un atteggiamento discriminatorio".

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Mi faccia dire innanzitutto, che è davvero molto bello entrare in questa gigantesca tensostruttura

Dettagli

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD SCHEDA Roma, 27 febbraio 2008 N 3 E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD Analisi critica, sintetica e graffiante dei dodici punti del programma del Partito Democratico Punto 3 CITTADINI E IMPRESE PIÙ

Dettagli

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia?

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Quello che sta accadendo nel nostro comparto è drammatico: siamo di fronte a una vera e propria deindustrializzazione del settore, con un calo vertiginoso

Dettagli

IL CASO LUCA DELFINO 2005-2007

IL CASO LUCA DELFINO 2005-2007 IL CASO LUCA DELFINO 2005-2007 1 MARIA ANTONIA MULTARI Nasce l 11.08.1974 ad Oppido Mamertina (RC) e vive a Dolceacqua (IM). La sua famiglia, composta dalla madre e dal padre, risiede a Ventimiglia. 2

Dettagli

22 settembre 2015 Imola

22 settembre 2015 Imola 22 settembre 2015 Imola ASSOLUTAMENTE POVERI Dati riferiti al Nord Italia RELATIVAMENTE POVERI Dati riferiti al Nord Italia LINEA STANDARD DI POVERTA Valore di spesa per consumi al di sotto della quale

Dettagli

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 31 dicembre 2015 31/12/2015 Fugge dopo l' incidente Denunciata dai carabinieri 1 31/12/2015 La storia del commercio in 56 negozi

Dettagli

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!!

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! 1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! Dalla testimonianza di Alessandro: ho 15 anni, abito a Milano dove frequento il liceo. Vivo con i miei genitori ed una

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

Ricerca contenuti. Elenco risultati. Servizio ricerca [Comune di Magnago]

Ricerca contenuti. Elenco risultati. Servizio ricerca [Comune di Magnago] Ricerca contenuti Elenco risultati 2014_commissione_paesaggio Ultima modifica: 24/09/2014 Termine presentazione candidature ore 12.00 di martedi 23 settembre 2014 2015 Orario estivo uffici postali Ultima

Dettagli

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni 1) Emergenza rifugiati dalla Libia. Ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni di Matteo Colombo http://www.campusmultimedia.net/2013/03/27/emergenza-rifugiati-dalla-libia-ecco-cosa-non-hafunzionato-in-questi-due-anni/

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

In Europa cure senza confini Ma con tanti dubbi da sciogliere

In Europa cure senza confini Ma con tanti dubbi da sciogliere Corriere della Sera http://www.corriere.it/salute/13_novembre_04/europa-cure-senza-confini-ma-tanti-du... Page 1 of 1 11/11/2013 stampa chiudi DIRETTIVA In Europa cure senza confini Ma con tanti dubbi

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Rassegna Stampa. Progetto pilota ad Arcore sull Amianto

Rassegna Stampa. Progetto pilota ad Arcore sull Amianto Rassegna Stampa Progetto pilota ad Arcore sull Amianto Prima gli abusi edilizi, ora l'amianto: Google map diventa il detective dei Comuni - Repubblica.it 02/04/14 11:19 Zone: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 AREA METROPOLITANA

Dettagli

AMIANTO: LA MORTE IN POLVERE

AMIANTO: LA MORTE IN POLVERE AMIANTO: LA MORTE IN POLVERE Come difendersi da un serial killer ancora in libertà. Dr. Maurizio Grassi Centro Oncologico Ospedale Maggiore di Crema Crema il 24 Aprile 2009. COSA E L AMIANTO? Minerale

Dettagli

L ESAME PER LA PATENTE

L ESAME PER LA PATENTE L ESAME PER LA PATENTE Abdelkrim.: Ciao, Mario. Mario: Ciao, Abdelkrim. Dove vai? Abdelkrim: Sono stato a fare l esame per la patente. E tu? Mario: Vado a fare i documenti perché anch io devo fare la patente.

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

IV CONGRESSO NAZIONALE FEDERSANITÀ ANCI ROMA 15 16 OTTOBRE 2014 RASSEGNA STAMPA

IV CONGRESSO NAZIONALE FEDERSANITÀ ANCI ROMA 15 16 OTTOBRE 2014 RASSEGNA STAMPA IV CONGRESSO NAZIONALE FEDERSANITÀ ANCI ROMA 15 16 OTTOBRE 2014 RASSEGNA STAMPA ARTICOLO SOLE 14 OTTOBRE 2014 ARTICOLO SOLE ONLINE 15 OTTOBRE 2014: per leggere la notizia completa vai su http://www.sanita.ilsole24ore.com/art/regioni

Dettagli

EMERGENZA SIRIA Il dramma umanitario

EMERGENZA SIRIA Il dramma umanitario PROGETTI EMERGENZA SIRIA Il dramma umanitario Portiamo aiuti nelle città di Damasco, Aleppo, Latakia e Knayeh WWW.PROTERRASANCTA.ORG Chi siamo Associazione pro Terra Sancta è l organizzazione non governativa

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

Cari saluti a tutti. Carlo Salsa

Cari saluti a tutti. Carlo Salsa Ormai nel lontano 2004, l allora parroco di Trissino Don Giuseppe Nicolin mi chiese di entrare nel CDA del nuovo Ente, Fondazione Casa della Gioventù. Successivamente, i componenti dello stesso organo

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 01/10/2015 Gazzetta di Modena Pagina 15 Da oggi fermi anche gli Euro 3 E i vigili fanno i "dissuasori" 1 01/10/2015 Il Resto

Dettagli

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie.

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. nell anno della crisi la Regione ha: promosso un patto da 520 milioni per tutelare i lavoratori e la

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI PER LE PERSONE SENZA DIMORA INFORMAZIONI PER OPERATORI E VOLONTARI

GUIDA AI SERVIZI PER LE PERSONE SENZA DIMORA INFORMAZIONI PER OPERATORI E VOLONTARI GUIDA AI SERVIZI PER LE PERSONE SENZA DIMORA INFORMAZIONI PER OPERATORI E VOLONTARI Pagina 1 di 24 INDICE Servizi sociali comunali Pag. 3 Segretariato Sociale Primo ascolto, orientamento ed accompagnamento

Dettagli

- IL GRAVE E VERGOGNOSO FENOMENO DELLE TRUFFE AGLI ANZIANI -

- IL GRAVE E VERGOGNOSO FENOMENO DELLE TRUFFE AGLI ANZIANI - - IL GRAVE E VERGOGNOSO FENOMENO DELLE TRUFFE AGLI ANZIANI - Le truffe ed i raggiri alle persone anziane stanno aumentando ed è molto difficile per non dire impossibile individuare gli autori. Con questa

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

SERVIZIO DI ONCOLOGIA ED EMATOLOGIA PEDIATRICA, OSPEDALE MONTEPRINCIPE MADRID

SERVIZIO DI ONCOLOGIA ED EMATOLOGIA PEDIATRICA, OSPEDALE MONTEPRINCIPE MADRID Sessione Parallela LA CURA SI FA OPERA SERVIZIO DI ONCOLOGIA ED EMATOLOGIA PEDIATRICA, OSPEDALE MONTEPRINCIPE MADRID Blanca Lopez-Ibor Dir. Unidad de Hematologia-Oncologia Pediatrica, Hosp. Monteprincipe

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro Le riflessioni del Gruppo Geode Anna Porta Psicologa Hospice l Orsa Maggiore Biella HOSPICE EQUIPE Psicologo Medici Infermieri OSS Volontari

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli