UNIONE BASSA ROMAGNA PERIODICI Venerdì, 29 agosto 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIONE BASSA ROMAGNA PERIODICI Venerdì, 29 agosto 2014"

Transcript

1 UNIONE BASSA ROMAGNA PERIODICI Venerdì, 29 agosto 2014

2 28/08/2014 Ravenna & Dintorni Ravennati nell'isis? Pini (Lega): «Moschea da chiudere» 1 28/08/2014 Ravenna & Dintorni di Andrea Casadio Smussa, leviga, democristianizza E da Bagnacavallo a Piacenza sarà /08/2014 Ravenna & Dintorni Un tuffo nel passato alla festa del Pd con Finardi, i Corvi e il /08/2014 Ravenna & Dintorni Musica e leccornie tra Casola e Bagnara 5 28/08/2014 Ravenna & Dintorni Ecomuseo e Sagra per riscoprire tradizioni e artigianato delle erbe /08/2014 Ravenna & Dintorni Erbe palustri, infiniti intrecci 7 28/08/2014 Ravenna & Dintorni SUI DIRITTI NATURALI DI BAMBINI E ADOLESCENTI 8 28/08/2014 Ravenna & Dintorni Formaggio morbido e pesce nostrano fra musiche e teatro 9 28/08/2014 Ravenna & Dintorni Il progetto del fiume Lamone bene comune 10 28/08/2014 Ravenna & Dintorni DAGLI OGGETTI E LE IMMAGINI DELLA MEMORIA ALLE STORIE DI VILLANOVA E DELLA /08/2014 Ravenna & Dintorni Testimonianze di una civiltà naturale 12 28/08/2014 Ravenna & Dintorni CORSI DI GASTRONOMIA, ARTIGIANATO E CONVEGNI 13 28/08/2014 Ravenna & Dintorni Il mosaico ora è anche visual 14 29/08/2014 «Sarà una Festa scoppiettante, consultazioni per le /08/2014 ISTITUZIONI Omaggio alle vittime del nazifascismo 17 29/08/2014 A Casola la «Festa del pompiere» per il decennale del /08/2014 Arriva la «casa rifugio» per le vittime di violenza 19 29/08/2014 I NUMERI DI DEMETRA 20 29/08/2014 S. AGATA Il gemellaggio con i francesi di Aigues Vives 21 29/08/2014 MASSA 103 anni per la signora Flavia Zonnari 22 29/08/2014 MASSA Bassi a S. Anna sul filo della memoria 23 29/08/2014 LUGO Con gli Amici della Bici a San Patrizio 24 29/08/2014 LUGO Cinquant'anni di professione per suor Elena 25 29/08/2014 LUGO Marchiani: «Un consorzio per le Pro loco del territorio» 26 29/08/2014 LUGO Verlicchi: «Meglio un capo di gabinetto in organico» 27 29/08/2014 LUGO Faccani, presidente Cri: «Occorre raddoppiare gli /08/2014 Un «esercito» di 3500 bimbi per asili e scuole dell'infanzia 29 29/08/2014 VILLANOVA Dall'educazione al territorio sabato 13 con Michael Newman 31 29/08/2014 COTIGNOLA La Culla degli Sforza tra i migliori «Borghi /08/2014 LUGO Quando l'integrazione è poco differenziata 33 29/08/2014 FUSIGNANO All'asta i «gioielli di Fulgida» 34 29/08/2014 BAGNACAVALLO Addio al sarto Libero Betti 35 29/08/2014 FOGNANO Guidava l'auto del nonno senza patente 36 29/08/2014 UNIONE BASSA ROMAGNA PERIODICI Venerdì, 29 agosto 2014 Tra Finardi e il reggae 37

3 29/08/2014 ULTIME DATE TRA CASOLA VALSENIO, CONVENTELLO, RUSSI E BAGNARA 38 29/08/2014 FAENZA IN CINQUANTA PER IL «TREBBO AL CHIODO» 39 29/08/2014 Sfida all'ultimo matterello 40 29/08/2014 L'8 Settembre parte col Coro Under /08/2014 SAN PATRIZIO 30 ANNI DI TORTELLONE 42 29/08/2014 SANT'AGATA WEEK END DI «ROMBI AGRICOLI» 43 29/08/2014 COTIGNOLA TUTTI AL CAMPO PER LA SFUJAREJA 44 29/08/2014 Accettato il concordato misto per Iter, si attende un anno di cassa... 45

4 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Ravennati nell'isis? Pini (Lega): «Moschea da chiudere» «Penso sia doveroso da parte delle autorità competenti valutare seriamente la chiusura del centro islamico delle Bassette e di qualsiasi altro ricettacolo di fanatici islamici presenti in Romagna, potenzialmente, centri di reclutamento e indottrinamento di jihadisti». È la dichiarazione testuale rilasciata con una nota scritta da Gianluca Pini, parlamentare della Lega Nord residente a Fusignano, a seguito delle rivelazioni pubblicate dal Corriere della Sera secondo cui alcuni residenti di Ravenna avrebbero avuto un ruolo nel reclutamento e arruolamento di persone per l'esercito dell'isis (Stato islamico dell'iraq e del Levante), il gruppo di cui in questi giorni parla tutto il mondo soprattutto dopo il video della decapitazione del giornalista americano. Il Corriere della Sera ha pubblicato una sorta di identikit di combattenti italiani arruolati nel terrorismo nelle schiere dell'isis: «Sono almeno cinquanta, giovanissimi, reclutati e indottrinati spesso via internet». Sulla base dei rapporti riservati dell'intelligence italiana, secondo la quale provengono in particolare dalle città del nord, tra cui anche Ravenna, nominata insieme a Brescia, Torino, Milano, Padova, Bologna, diversi piccoli centri del Veneto e, verso sud, anche Roma e Napoli. La gran parte, almeno l'80 per cento di loro, sono italiani convertiti all'islam da poco. E di colpo. Ma ci sono anche figli di immigrati, di seconda generazione. Tutti sono attualmente tra Siria e Iraq, pronti ad immolarsi per la jihad: la guerra santa. Prima di Pini era stato Alvaro Ancisi, consigliere comunale di Lista per Ravenna, a chiedere un intervento del sindaco sulla moschea, senza arrivare alla chiusura: «Almeno per cominciare, il sindaco, che tanti meriti si è guadagnato presso i dirigenti della moschea, può prendere posizione, avendone facoltà, affinché le preghiere e i discorsi che vi si pronunciano siano nella lingua del paese in cui vivono». 1

5 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Smussa, leviga, democristianizza E da Bagnacavallo a Piacenza sarà tutto tuo Deh ragazzi, i' son tornato al lavoro! Siete hontenti? Oddio, questa estate pratihamente non mi sono fermato un attimino, un po' perché un mi garba poho la requie, e poi io devo salvare l'italia, rihordate? E appunto pe' salvare l'italia, deh, prima hon mi moglie Agnese mi son rehato alla festa de' lupetti e degli ahuilotti, tutti gli scout d'italia riuniti a San Rossore, ché gli scout i' son le milizie progressiste dell'oggi e i partigiani Garibaldi del futuro. Poi, i miei amihetti della stampa li ho honvinti a ohhuparsi di argomenti hruciali per la sorte della nazione: gli ho fatto organizzare il honhorso Chi c'ha il culo più bello del Governo, e indovinate chi ha vinto? La stampa indipendente ha dehretato che il culo più bello l'è quello della mi' Agnese, mì moglie, ocché la Boschi c'ha i' sederone e la buccia d'arancia. Ma adesso, via, manina nella manina hol Silvio si riforma l'italia! Allora, ne' prossimi cento giorni, anzi, che diho, nelle prossime settantadu' ore ni approviamo: la riforma de' Senato e della legge elettorale e della costituzione, il decreto SalvaItalia, icche prevede la rifor ma della Pubbliha amministrazione, la ripartenza di ducentocinquanta opere di interesse pubbliho a partire dalla mansardina di hasa mia, la pace a Gaza, l'invio di sette fregate a Lampedusa pe' risolve i' problema annoso de' migranti, il taglio della pensione di Mago Zurlì, la riforma del trattamento della seborrea, l'assunzione di centomila professori nella scuola, anzi, che diho, di due milioni di professori nella scuola, mentre tutti gli abitanti di Matera verranno immantinente nominati bidelli, infine pe' decreto ni' hambierò il honfine d'italia con l'annessione della Transnistria. E adesso, deh, scusate: Matteo, Richettino, vieni qui! Allora Richettino, dobbiamo scrivere du' righe id dove tu annunci icchè ti handidi a governatore d'emilia. Eccomi, Matteo. Icchè vuoi scrivere? Allora, soccia Matteo, comincerei così: speriamo che dopo la brutta figura d'errani ci votano ancora, a noi del Pd. No, un' si pote dire in hodesto modino. Scrivi: Abbiamo deciso. Ci candidiamo a guidare la nostra Regione per i prossimi 5 anni. Sarà una scommessa con un filo conduttore: nessuna occasione deve andare perduta. E poi, icche scriveresti? Allora, soccia Matteo, ci metterei: basta dare i soldi agli amichetti e alle cooperative del partito di Bersani e D'Alema. E allora un voi hapire? Metti hosì, invece: Ci rifaremo a un principio costituzionale: quello dell'appropriatezza. Cioè politiche pubbliche che rispondono ai bisogni, non ad altre logiche. Poi, soccia, scriverei: Bersani, Errani, fuori dai marroni, il vostro tempo è scaduto. Ennò, deh, devi scrivere così: Se restiamo fermi questo patrimonio rischia di essere disperso. E non possiamo nemmeno permetterci di preservarlo mettendoci sulla difensiva, pensando di conservare la situazione attuale attraverso leggi e provvedimenti che ingabbiano il presente. Per questo cambiare è un imperativo. E pe' hiudere, icchè scriviamo, Richettino? Beh, soccia io finirei esclamando: Bersani, te l'abbiamo messo nel Ocché, sei pazzo? Ma anhora non l'hai hapita, eh? Smussa, leviga, democristianizza. Mettila hosì: Si apre una fase nuova e la deve guidare un gruppo dirigente nuovo. Al quale chiediamo il coraggio e la generosità dei nostri padri. Ma deve essere la Continua > 2

6 28 agosto 2014 < Segue Ravenna & Dintorni nostra. Tutto nostro, hapisci, deve essere tutto nostro. La vedi laggiù l'emilia, da Bagnacavallo a Piacenza? Era di Bersani, tutto questo un giorno sarà tuo, Richettino haro. Deh, che goduria! di Andrea Casadio 3

7 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Un tuffo nel passato alla festa del Pd con Finardi, i Corvi e il chitarrista di Bob Marley Con la festa dell'unità di Ravenna, torna come ogni anno anche la rassegna degli spettacoli al Pala De André, che si apre con un omaggio ai Nomadi, con la cover band I Bambini Portoghesi (venerdì 29 agosto). Sabato 30 appuntamento invece con The Original Wailers; la formazione reggae che vede al proprio interno Al Anderson, il leggendario chitarrista di Bob Marley. Il 31 agosto torna a Ravenna Eugenio Finardi; con una tappa del suo Fibrillante tour, che segna un ritorno al cantautorato in italiano. Poi un gruppo storico del Ravennate, i Guercia Figura Goffa, quartetto nato nel 1971 e rimasto in attività per una decina d'anni, guidato da Vittorio Bonetti: torneranno insieme e in scena lunedì 1 settembre. La sera successiva, il 2, si esibirà Alessandro Ristori con i Portofinos e le sue atmosfere anni Cinquanta. Si passa alla storia del beat italiano, mercoledì 3 settembre, con I Corvi. Più duri e cattivi dei loro coetanei di riferimento (Equipe 84 e Nomadi), originari di Parma, si erano ispirati al rock inglese, fino a imitarne in parte anche il look. Del gruppo originario è rimasto il batterista Claudio Benassi, ultimo dei ragazzi di strada che ha raccolto attorno a sé musicisti per riproporre i brani degli anni Sessanta. Largo all'umorismo, poi giovedì 4, quando tornerà sul palco della festa Giuseppe Giacobazzi, al secolo Andrea Sasdelli, originario di Alfonsine. Attore e cabarettista, si è anche autodefinito poveta romagnolo vinificatore. Successivamente sul palco anche pezzi di storia della scena rock alternativa italiana, come Bluvertigo e Afterhours. I dettagli sui prossimi numeri del giornale. 4

8 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Musica e leccornie tra Casola e Bagnara Prosegue il cartellone dell'emilia Romagna Festival con la novità delle Leccornie, serate in cui al piacere dell'ascolto musicale, vengono abbinate attività di scoperta della regione visite guidate, passeggiate e degustazioni di vini e cibi del territorio. L'appuntamento, in questo senso, è per il 29 agosto al Cardello di Casola Valsenio (con musiche di Poulenc e Stravinskij con il duo Petrouchka e la danzatrice Valentina Caggio) e il 2 settembre alla Rocca di Bagnara con i flauti di Stefano Bagliano e la chitarra spagnola (e il canto) di Federico Marincola che si esibiranno in musiche di Falconiero, Bottegari, Fontana, Azzaiolo, Castello e Marini. Dalla nostra provincia passeranno anche concerti più tradizionali come quello del 31 agosto al giardino del centro sociale Segurini di Conventello con l'omaggio a Rossini di Francesca Pacileo (soprano), Paolo Cauteruccio (tenore) e Cristiano Manzoni (pianoforte), e quello di martedì 2 settembre alla Rocca di Russi con l'ocarina Ensemble Budrio (musiche di Barattoni, Pattaccini, La Thière, Cammarato, Testi, Piovani, Abba, Stragapede, Verdi). 5

9 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Ecomuseo e Sagra per riscoprire tradizioni e artigianato delle erbe palustri Settembre è il mese delle erbe palustri, emblema di una vera e propria civiltà rurale del nostro territorio che intorno alle campagne e alle valli del Lamone, e in particolare nel paese di Villanova di Bagnacavallo, ha ospitato (e rievoca tuttora) un'antica tradizione di vita e lavoro, artigianato e gastronomia legata ai prodotti della terra e delle acque che caratterizzavano questi luoghi. A Villanova, per tutelare e valorizzare la civiltà delle erbe palustri una risorsa della natura che l'uomo è riuscito a sfruttare con grande intelligenza è attivo l'ente fondatore, l'associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri, ed è stato realizzato un pregevole ecomuseo che espone le materie prime, i manufatti e le attrezzature originali appartenenti a questa comunità, con l'obiettivo di promuovere al pubblico iniziative didattiche, culturali, enogastronomiche e di animazione, anche per le scuole e i più piccoli. Da tempo, inoltre, la cittadina che si estende sull'argine sinistro del fiume Lamone, fra Bagnacavallo e Mezzano, organizza la tipica Sagra delle Erbe Palustri la trentesima edizione è in calendario da venerdì 12 a lunedì 15 settembre che per l'occasione dell'anniversario pluridecennale offre un programma quantomai ricco di eventi. All'ecomuseo e nelle vie e piazze del paese sono previste mostre, incontri, mercatini, degustazioni, spettacoli e laboratori artigianali. Con ingresso al museo a agli eventi spettacolari ad offerta libera. All'interno approfondimenti sull'ecomuseo e la Sagra 6

10 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Erbe palustri, infiniti intrecci Compie trent'anni la tradizionale Sagra delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo, iniziativa che ogni anno rievoca l'attività di intreccio delle erbe di valle tipica di quella zona attraversata dal fiume Lamone. La festa popolare in programma da venerdì 12 a lunedì 15 settembre e organizzata dall'associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri e dal Comune di Bagnacavallo, rappresenta un'opportunità unica per vedere all'opera gli artigiani villanovesi del Cantiere Aperto, gli intrecciatori provenienti da varie zone d'italia e dalla Spagna, affiancati da antichi mestieri rurali e artigiani della terracotta, del mosaico, del legno e del ferro battuto. L'edizione 2014 si presenta con un ricco programma che come sempre ha il suo cuore nell'ecomuseo delle Erbe Palustri, che ospiterà due importanti incontri: il workshop nazionale degli ecomusei Paesaggi d'acque, cultura alimentare e artigiana. Pratiche comunitarie a confronto (venerdì 12) e il convegno su Infanzia e adolescenza, beni comuni. The Summerhill school e i diritti naturali dei bambini (sabato 13). Nelle giornate di sabato pomeriggio e domenica per l'intera giornata il centro del paese sarà gremito dalle bancarelle della grande mostra mercato La soffitta in piazza, del Mercatino delle pulci dei bambini e della Piccola fiera del prodotto tipico delle Terre del Lamone. Le vie, le piazze e il parco saranno animati da artisti di strada, cantastorie, dai burattini tradizionali del Teatro La Garisenda, dal maneggio con i pony curato dal Centro Turismo Equestre La Torre, dall'energia dei Musicanti di San Crispino, dai balli nobiliari del Gruppo Risorgimentale Città di Lendinara e da quelli popolari della Bânda de' Grel. Sabato 13 si terranno il tradizionale Torneo di Zachègn e la seguitissima Podistica delle Erbe Palustri. Tra le attività rivolte ai bambini, domenica sarà presente Il tavolo di Pinocchio con laboratori creativi realizzati dall'associazione Lucertola Ludens. Non mancheranno le mostre, i momenti conviviali e di degustazione, gli spettacoli serali (vedi altri servizi in questa pagina). Durante la manifestazione l'ingresso alle mostre, all'ecomuseo e agli spettacoli sarà ad offerta libera. Per le cene conviviali a tema di venerdi e lunedì, la prenotazione è obbligatoria (tel ). Per ulteriori informazioni e contatti: it racine.ra.it FB: Erbe Palustri Associazione Culturale. 7

11 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni SUI DIRITTI NATURALI DI BAMBINI E ADOLESCENTI Nell'amabito della Sagra di Villanova di Bagnacavallo, venerdì 13 settembre (sale dell'ecomuseo, dalle ore 9 alle 12) si tiene il convegno Infanzia e adolescenza, beni comuni: The Summerhill school e i diritti naturali dei bambini. Condotto dall'esperto inglese Michael Newman, si propone di offrire esempi e confronti di modelli formativi per creare una comunità più civile e consapevole che ha tra le sue priorità gli interessi e i bisogni di bambini e adolescenti e la salvaguardia del paesaggio naturale e antropico. L'incontro, aperto al pubblico, in particolare ad operatori scolastici e genitori, vuole aprire al meglio il nuovo anno scolastico, ponendo un'attenzione particolare ai più ampi orizzonti di libertà e responsabilità che gli adulti devono proporsi per orientare le scelte educative delle nuove generazioni. 8

12 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Formaggio morbido e pesce nostrano fra musiche e teatro L'enogastronomia strettamente legata alle tradizioni culinarie e ai prodotti tipici del territorio è una delle proposte più gustose della Sagra delle Erbe Palustri. Oltre all'osteria della Bassa Romagna, allestita nella sala conviviale dell'ecomuseo, con piatti della tradizione e prodotti di filiera corta (aperta sabato a cena e domenica a pranzo e cena), sono in programma due cene a tema. Venerdì 12 è prevista La Bandega di capèn, cena de' furmai murbi, per salvare un prodotto esclusivo delle Terre del Lamone sparito dalle tavole locali, in collaborazione con Slow Food. Il menu è fisso a 20 euro e offre: Orto cacio e porcello, Spója lôrda, Polpettine di magro con ortiche e verdure gratinate, Formaggio morbido con fichi caramellati e marmellata della nonna, piadina e pane, calice di vino, acqua e caffè; Lunedì 15, invece, degustazione Dal mare alle capanne di pesce nostrano a menu fisso da 25 euro: Orto e mare, Chitarrine del mare aperto, Gamberetti di zucchine e spiedini di pesce con insalata fresca, Sorbetto al limone, pane, calice di vino, acqua e caffè. Tutte le sere la sagra propone anche divertimento teatrale e musicale, a partire da venerdi 12 con Il fascino dell'operetta del Gruppo Corelli di Fusignano. Nelle serate successive gli spettacoli (sempre alle 21 ad offerta libera) proseguono sabato 13 con Romanze e musica italiana con l'orchestra del Maestro Vallicelli e gli intermezzi brillanti di Tiziano Gatta; domenica 14 con Sorrisi e canzoni di Sgabanaza e Cassio Babini e lunedì 15 con le farse In attesa di giudizio e Una giornata particolare in una canonica qualunque della Compagnia de' Bosch di Gambettola. 9

13 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Il progetto del fiume Lamone bene comune L'idea di salvaguardare e valorizzare il percorso arginale del fiume Lamone e le terre da esso lambite nasce molti anni fa presso l'ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova, e assume subito il carattere della partecipazione condivisa e la vocazione a lavorare in prospettiva con azioni d'area vasta dalla Toscana alla Romagna fino al litorale ravennate. Il progetto Lamone Bene Comune, nato nel 2011, si propone di rendere più vitale l'area fluviale con proposte di turismo consapevole, eventi culturali, sportivi enogastronomici, creando una vetrina delle eccellenze con iniziative che animino il percorso verso il mare e contro corrente fino alla sorgente, mettendo in rete i territori e favorendo una più profonda conoscenza reciproca. Una sorta di corridoio naturalistico culturale per iniziative sull'ambiente e il tempo libero. 10

14 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni DAGLI OGGETTI E LE IMMAGINI DELLA MEMORIA ALLE STORIE DI VILLANOVA E DELLA ROMAGNA Sempre originali, le tante mostre, a ingresso gratuito, che completano il programma della Sagra. Le Mostre della Memoria raccontano luoghi, oggetti, persone di un paesaggio cambiato, usanze ormai perdute, strabilianti aneddoti del passato. Una parte sono allestite nelle sale dell'ex ecomuseo in Largo Tre Giunchi, a cura dell'associazione Civiltà Erbe Palustri. Riguardono Il Museo della Scuola e la didattica di un secole fa; In testa al mondo, rassegna di cappelli provenienti da varie parti del globo; Il tappezziere del cielo, colorata serie di aquiloni realizzati da Medio Calderoni. Ancora storie del passato nelle mostre alla Sala Azzurra del Palazzone (piazza Lieto Pezzi) e al Centro Sociale Il Senato (piazza Tre Martiri): Romagna XX secolo, il filo della memoria è una mostra fotografica che illustra un secolo di storia romagnola fra trasformazioni urbanistiche, personaggi, costumi e lotte del lavoro. Saluti da Villanova è invece una proiezione di immagini su persone, avvenimenti, istituzioni e momenti di vita che hanno caratterizzato Villanova negli ultimi trent'anni del Novecento. L'Ecomuseo ospita, invece, Storia del ponte di Villanova, mostra documentaria a cura di Alessandro Andreini e Maria Rosa Bagnari. Nell'Etnoparco, il percorso espositivo si conclude con un'esposizione didattica delle tecniche edilizie in materiale organico di età proto storica, dal titolo Architettura viva, a cura di Luca Bedini. 11

15 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Testimonianze di una civiltà naturale Sorto lungo l'argine sinistro del fiume Lamone, il paese di Villanova di Bagnacavallo, anticamente faceva parte di un complesso sistema territoriale di corsi d'acqua e zone umide. I primi abitanti di quei luoghi sfruttarono le modeste risorse che l'ambiente offriva loro, avviando la raccolta e la lavorazione di erbe spontanee con le quali realizzare vari manufatti e prodotti artigianali. Nel corso degli anni questa originale forma di artigianato si è sviluppata fino a divenire, tra Otto e Novecento, una delle principali imprese economiche della zona. L'Ecomuseo delle Erbe Palustri ( che fa parte dei Musei Civici del Comune di Bagnacavallo ed è gestito dall'associazione Culturale Civiltà delle Erbe Palustri conserva memoria di quel saper fare e di quella stagione produttiva, e documenta il contesto ambientale ed economico in cui il paese viveva. Il percorso museale si snoda su quattro piani e in un parco adiacente, tra ricostruzioni degli ambienti storici, supporti multimediali e testimonianze della vita economica e sociale di quella comunità. Le sezioni espositive comprendono: i cicli produttivi di cinque erbe (stiancia, giunco, carice, canna, giunco pungente) i cui manufatti costituiscono la raccolta di intrecci più ricca d'europa; la canna palustre nelle costruzioni di un tempo e l'impiego in bioedilizia; i giochi di una volta costruiti con materiali naturali e di recupero; testimonianze del mondo della valle e della comunità villanovese; ricostruzione della câmbra d'in ca', cucina e luogo di lavoro, dove gli artigiani del Cantiere aperto, durante le visite guidate, presentano dal vivo le antiche tecniche di lavorazione dell'erba di valle; supporti multimediali e sala immersiva con proiezione degli ambienti vallivi più belli del Parco del Delta del Po; etnoparco Villanova delle Capanne: sezione didattica all'aperto con ricostruzione di alcune tipologie di capanni romagnoli, stagno con cavana, casino di campagna (casa capanna con pareti in muratura e tetto in canna) e accanto l'orto giardino dei fiori e degli odori dimenticati e la famiglia dei polli romagnoli. L'ecomuseo offre su prenotazione visite guidate, laboratori didattici per scuole di ogni ordine e grado, escursioni e pacchetti turistici, utilizzo della sala conviviale per pranzi al sacco o a chilometro zero e degustazioni di prodotti tipici (per scolaresche e comitive). Biglietto di ingresso a 2 euro. L'ecomuseo è a Villanova di Bagnacavallo in via Ungaretti 1. Info e prenotazioni tel comune. bagnacavallo.ra.it 12

16 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni CORSI DI GASTRONOMIA, ARTIGIANATO E CONVEGNI 7 e 14 ottobre: due incontri gastronomici promossi da Slow Food Godo, Ravenna e Faenza e condotti dall'esperto Gianluca Tunidei su Olio extra vergine... per saperne di più!. Chiusura iscrizioni 30 settembre. Info novembre: incontro per la Giornata Internazionale dei Diritti dell'infanzia e dell'ado lescenza Fine novembre: corso di intreccio del salice livello base e avanzato (programma in via di definizione). 31 dicembre: Fësta de' Scartöz. Cenone di capodanno in cui ogni gruppo, famiglia o partecipante porta una pietanza da condividere con gli altri. 13

17 28 agosto 2014 Ravenna & Dintorni Il mosaico ora è anche visual Sabato 30 agosto alla Rocca Brancaleone di Ravenna si terrà l'evento di chiusura della prima edizione del concorso internazionale Visual Mosaic Ravenna Video Contest: dalle 21 verranno proiettati i 10 video finalisti e seguirà la premiazione degli artisti vincitori. Si tratta del primo concorso internazionale (indetto dal Comune di Ravenna, il Mare il Centro Internazionale di Documentazione sul Mosaico) dedicato ai video d'arte nei quali il mosaico entra a far parte talvolta come soggetto o oggetto, talaltra come estetica di riferimento. Hanno partecipato artisti provenienti da tutto il mondo, i cui lavori sono stati giudicati e selezionati da una giuria di esperti: il vincitore di questa prima edizione è David Loom con un'opera intitolata DioRama. Nato in Inghilterra e residente a Lugo, Loom è un artista che si occupa di ricerca e sviluppo di tecnologie applicate all'arte; la sua è una formazione interamente autodidatta, che l'ha portato a collaborare con gruppi teatrali, coreografi, registi e attori. Il secondo posto se l'è aggiudicato il duo composto dalle israeliane Nirit Keren e Iris Rafaeli con Regeneration, un video dedicato al tema della malattia, che propone un percorso rigenerativo attraverso l'arte e, in particolare, il mosaico. Terzi classificati exaequo sono gli italiani Mattia Barbati, con il video intitolato Punto, e Pasquale Fameli, con Teoria M. All'evento del 30 agosto verranno mostrati non solo i video vincitori, ma anche quelli finalisti, provenienti anche da Stati Uniti, Germania o Slovenia. Tutti i video finiranno anche in un'installazione temporanea visibile al Mar dal 21 settembre fino a novembre. In caso di pioggia l'evento (nel corso del quale verranno proiettati anche i video di Andrea Bernabini del progetto Visioni di eterno) si terrà al Palazzo dei Congressi. 14

18 «Sarà una Festa scoppiettante, consultazioni per le Regionali» Samuele Staffa «Sarà una Festa scoppiettante, con tanti ospiti di livello nazionale. Per i candidati consiglieri in Regione faremo ampie consultazioni», parola del segretario provinciale Michele De Pascale. Sarà un autunno molto intenso per i democratici della provincia. Oramai tutto è pronto per il grande Festival del l'unità che si terrà da venerdì 29 agosto al 15 settembre al Pala De Andrè di Ravenna. Ma in questi giorni si lavora anche alle primarie del Pd del 28 settembre, oltre che sui nomi dei candidati ravennati al consiglio, in vista delle Regionali di novembre. E come se non bastasse, si cercheranno i sostituti dei segretari dimissionari delle unioni comunali di Massa Lombarda, Alfonsine e Conselice, storiche roccaforti dove il Pd vanta numerosi tesserati. Senza dimenticare il coordinatore comprensoriale Pd della Bassa Romagna, incarico no ad oggi ricoperto da Davide Ranalli, oggi primo cittadino di Lugo. «Quella di quest'anno sarà un festival straordinario e scoppiettante sottolinea De Pascale. I preparativi sono stati portati a termine con una settimana di anticipo grazie all'incredibile lavoro dei volontari. Tra gli ospiti (oltre al ministro Giuliano Poletti, atteso sabato 30, e ai capogruppo di Camera e Senato, vedi box dibattiti) ci sarà anche il ministro Maria Elena Boschi il 1 settembre. Questa estate ho visitato tutte le feste della provincia, che sono più di quaranta, un'esperienza bellissima nel mondo del volontariato politico e sociale». Poi i democratici saranno chiamati alle urne. Il tempo stringe, e se la rosa dei candidati alle primarie democratiche di ne settembre in vista delle regionali di novembre è ancora tutta da de nire, rimane la partita per i nomi dei consiglieri chiamati a rappresentare la provincia di Ravenna nell'assemblea legislativa di viale Aldo Moro. Come verranno scelti i nomi dei candidati al consiglio regionale? «I candidati Pd per la provincia di Ravenna saranno quattro chiarisce De Pascale : due (un uomo e una donna) dal ravennate, uno dal faentino e uno dalla Bassa Romagna, anche in questo caso mantenendo l'equilibrio tra uomini e donne». Per il faentino si parla di Manuela Rontini, consigliere comunale e membro della direzione nazionale Pd, e per il lughese di Mirco Bagnari, ex sindaco di Fusignano... «Nomi di grande valore, ma i candidati usciranno dalle ampie consultazioni nei circoli del territorio» ammonisce il segretario Pd. Nel frattempo si lavora ai congressi comunali di Alfonsine, Conselice e Massa Lombarda, i comuni più «movimentati» nelle ultime elezioni amministrative nel comprensorio della Bassa Romagna. E dopo l'elezione a sindaco di Lugo di Davide Ranalli, occorre un nuovo coordinatore per la Bassa Romagna. Quando verranno rinnovati i dirigenti locali? «Lavoriamo per rinnovare le cariche entro la ne di settembre. Si tratta di avvicendamenti siologici in un clima di grande serenità: i segretari, in carica da diversi anni, avevano sottolineato la propria disponibilità all'avvicendamento già lo scorso anno. Pensavamo di procedere al rinnovo dopo le amministrative, poi i Continua > 15

19 < Segue piani sono stati stravolti da quanto accaduto in Regione. Anche in questo caso non ci sono nomi, ma lavoriamo per avere una nuova classe dirigente prima di arrivare all'appuntamento con le regionali» conclude De Pascale. 16

20 ISTITUZIONI Omaggio alle vittime del nazifascismo Il presidente provinciale dell'anpi Ivano Artioli, i vertici Anpi di Mezzano e Savarna, il vicesindaco Giannantonio Mingozzi e l'assessore alla Cultura del Comune di Lugo Anna Giulia Gallegati, hanno reso omaggio nei giorni scorsi, prima a Camerlona e poi a Savarna, ai martiri delle stragi del 26 agosto di settanta anni fa: Aristide, Luciano e Nello Orsini, Erminio Salvatori, Pietro Lucci, Lino Mascanzoni, Angelo Lolli, Stefano Miccoli, Vincenzo Zanzi, Giuseppe Fiammenghi e Ivo Calderoni. «Undici giovani ravennati e lughesi li ha ricordati Mingozzi vittime di due degli eccidi tra i più crudeli ed efferati compiuti dal nazifascismo nella nostra provincia». 17

21 A Casola la «Festa del pompiere» per il decennale del distaccamento Riccardo Isola Tre giorni di festa per festeggiare i dieci anni di vita ed attività. Da venerdì 29 a domenica 31 agosto l'associazione «Amici pompieri Casola» organizza la terza edizione della Festa del pompiere (il programma completo su www. vfcasola.it). L'evento di quest'anno sarà l'occasione anche per festeggiare il decimo anniversario dell'istituzione del distaccamento dei volontari dei vigili del fuoco di Casola Valsenio. Escursioni in bici in notturna, concerti, gastronomia, simulazioni di interventi, animazione ed intrattenimento per bambini, mostre di mezzi storici e pesca saranno gli ingredienti fondanti di questo particolare momento di gioco e festa. Il distaccamento dei Vigili del fuoco di Casola Valsenio è l'unico presente in provincia di Ravenna (che annovera anche quelli permanenti di Lugo, Faenza, Porto e quello stagionale di Cervia) gestito da volontari. Creato nel maggio 2004 con 15 aderenti, tutti casolani, oggi il distaccamento conta quasi una cinquantina di persone. Di questi la stragrande maggioranza di loro proviene dai comuni limitro e dal resto del territorio provinciale. Diversi sono i volontari che provengono anche da Cervia. Dopo una fase di lancio e rodaggio il distaccamento è diventato da tempo un punto di riferimento per i soccorsi, soprattutto riferiti ai piccoli e medi interventi legati ad eventi atmosferici avversi (nevicate, smottamenti), nel territorio. Negli ultimi anni gli interventi medi si aggirano sull'ordine dei 150 ogni anno. Questi non sono solo incendi, incidenti, interventi per alluvioni o smottamenti gestiti sul territorio di competenza (comune di Casola Valsenio). I volontari offrono infatti un importante servizio di supporto per tutti quegli interventi più complessi. Dal punto di vista operativo il corpo dei vigili del fuoco volontari dal lunedì al sabato mattina ha l'obbligo di offrire copertura «h24» sul territorio. Questo con un tempo di intervento non superiore ai 15 minuti. Il sabato e la domenica il tempo di intervento operativo si riduce a 5 minuti. Per questo, utilizzando soprattutto i volontari provenienti dai comuni più lontani, la sede viene presidiata in pianta stabile. A supporto dell'attività operativa dei volontari è stata ricostituita, dopo una breve esperienza a cavallo del 2004, l'associazione «Amici pompieri Casola». Si tratta di una onlus creata per aiutare il distaccamento soprattutto in ambito economico e nanziario. Grazie alle attività organizzate dall'associazione come feste, tesseramenti, momenti di incontro pubblici, con i fondi ricavati si permette al distaccamento volontario casolano di acquistare materiale tecnico e di supporto all'ordinaria gestione dei servizi. «La nostra più importate sda futura spiegano dall'associazione è quella di riuscire a trovare le risorse per acquistare una piattaforma aerea da mettere a disposizione dei vigili del fuoco. Una strumentazione necessaria per le tipologie di intervento che con più frequenza vengono realizzate sul territorio». 18

22 Arriva la «casa rifugio» per le vittime di violenza Samuele Staffa Dal 1 settembre apre le porte la prima «casa rifugio» del comprensorio lughese dove le donne vittime di violenza e i loro gli potranno trovare accoglienza. Ma l'associazione Demetra chiede all'unione della Bassa Romagna e alle istituzioni uno sforzo in più per far conoscere questo fenomeno che spesso nasce tra le mura domestiche, difficilmente emerge, ma è tristemente presente. LA CASA RIFUGIO Si tratta di un'abitazione concessa in comodato gratuito da un privato cittadino. La località è ovviamente nascosta, per non dare modo all'aguzzino di rintracciare la sua vittima. Nella struttura saranno realizzati azioni e progetti strutturati per aiutare le donne a ricostruire la loro autonomia e ad elaborare il trauma della violenza grazie al supporto di operatrici qualicate ed esperte. «Fino ad ora l'unione della Bassa Romagna ha messo a disposizione una sistemazione di emergenza per un massimo di quattro giorni, al termine dei quali la vittima veniva solitamente trasferita in appartamenti destinati alle emergenze abitative spiega Nadia Somma, presidente dell'associazione Demetra. Ma si tratta di strutture non segrete e non adatte a sviluppare i progetti necessari al reinserimento della donna. La casa rifugio ci permetterà anche di seguire da vicino i gli delle donne», vittime indirette e fragili delle violente. E per rafforzare i progetti mirati al sostegno dei minori, Demetra s'è associata alla rete Cismai, una realtà che segue chi lavora in questo delicato campo. RICHIESTE IN CRESCITA E' impossibile avere numeri e tendenze su un fenomeno tanto complesso quanto sommerso. Ma è sufficiente dedicargli più attenzione per vedere aumentare le richieste di aiuto. La prima Convenzione sottoscritta lo scorso anno dall'associazione e dall'unione della Bassa Romagna che ha nanziato con 18mila euro il progetto Pegaso ha permesso che il Centro antiviolenza aprisse per un maggior numero di ore (da 4 a 13) favorendo l'emersione del fenomeno nel nostro territorio. Sono 81 le donne che nel corso del 2013 si sono rivolte al Centro antiviolenza Demetra. Nei primi sette mesi del 2014, dopo il potenziamento del servizio, le vittime che hanno richiesto assistenza sono già arrivate a 79 19

23 I NUMERI DI DEMETRA L'ospitalità in emergenza è quella che ha necessitato della metà delle ore di attività svolte dal 1 ottobre al 31 luglio dall'associazione (53%). Al secondo posto l'accoglienza (16%), distribuite tra le 306 coperte dai fondi del progetto Pegaso e le 647 dedicate dai volontari. Al terzo la formazione e la supervisione (6%) e poi le consulenze legali (5,1%). Il lavoro d'equipe che consiste in riunioni e organizzazione del lavoro è al quinto posto (4,5%), seguono redazione di materiale informativo e progetti (3,5%), allestimento Casa Rifugio (3,4%), accompagnamenti (2,9%), contabilità (1,7%), eventi (1,5%), sportello lavoro (0,8%), a cui vanno sommate le attività di coordinamento con la rete dei centri antiviolenza. «Chiediamo all'unione e alle istituzioni prosegue Nadia Somma di sostenere il nostro impegno per aumentare le ore di apertura del centro antiviolenza e la presenza delle operatrici specializzate. Se cresce la presenza delle operatrici, cresce anche la presenza delle volontarie. E chiediamo un sostegno per coprire i costi della nuova casa rifugio, dalle utenze ai pasti, oltre ai progetti nalizzati al reinserimento delle vittime e dei gli minori». 20

24 S. AGATA Il gemellaggio con i francesi di Aigues Vives È stato siglato il patto di gemellaggio tra il Comune di Sant'Agata sul Santerno e i Comuni francesi di Eybouleuf, La Geneytouse, Royères e Saint Denis des Murs, raggruppati nell'associazione «Noblat Aigues Vives». Per ufficializzare il sodalizio, il sindaco Enea Emiliani si è recato oltralpe dal 14 al 18 agosto insieme alla vicesindaco Lilia Borghi; con loro una delegazione di 17 ragazze e ragazzi e 13 adulti. «Sono stati quattro giorni molto intensi ha raccontato il sindaco Enea Emiliani. Abbiamo ricevuto un'accoglienza straordinaria da parte degli amministratori, dell'associazione Noblat Aigues Vives e delle famiglie francesi. I ragazzi sono stati molto soddisfatti dell'esperienza vissuta e subito il pensiero è andato all'anno prossimo per un nuovo incontro in Italia». 21

25 MASSA 103 anni per la signora Flavia Zonnari Massa Lombarda ha una nuova centenaria. Giovedì 21 agosto 2014, ha infatti festeggiato il secolo di vita la signora Flavia Zonnari. Circondata da parenti e amici, Flavia ha ricevuto la visita del sindaco Daniele Bassi, che le ha donato un omaggio oreale e una pergamena a ricordo. Flavia Zonnari è nata a Berra il 21 agosto 1914 in provincia di Ferrara; in ottime condizioni di salute, vive con la famiglia in via Imola da oltre cinquant'anni. Ha cinque gli e presto uno dei nipoti la renderà trisnonna. 22

26 MASSA Bassi a S. Anna sul filo della memoria Il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi ha partecipato alla commemorazione del 70 anniversario dell'eccidio di S.Anna di Stazzema in provincia di Lucca. Il piccolo paese toscano nei primi giorni dell'agosto del 1944 era stato dichiarato dal comando tedesco «zona bianca» ovvero località adatta ad accogliere sfollati. I partigiani avevano abbandonato l'area senza svolgere operazioni militari contro i tedeschi. Nonostante questo, all'alba del 12 agosto, tre reparti di SS con l'appoggio dei fascisti locali, massacrarono 560 civili, in gran parte bambini, donne e anziani. La vittima più giovane, Anna Pardini, aveva solo 20 giorni. Nel 2005 si concluse il processo del tribunale militare di La Spezia che condannò all'ergastolo dieci ex SS stabilendo che l'eccidio di Sant'Anna non fu una rappresaglia, ma un atto terroristico pianicato in ogni dettaglio. In questi giorni, la corte federale tedesca di Karlsruhe ha annullato la decisione della procura generale di Stoccarda relativa alla mancata riapertura dell'inchiesta. Si apre così la possibilità di un'incriminazione per Gerhard Sommer, condannato all'ergastolo in Italia, all'epoca comandante di una compagnia che si macchiò della strage. 23

27 LUGO Con gli Amici della Bici a San Patrizio Domenica 31 agosto 2014, gli Amici della Bici di Lugo hanno in programma una gita a San Patrizio. Partenza da piazza Trisi ore 8. Info: tel. 338/ Bruno. 24

28 LUGO Cinquant'anni di professione per suor Elena Sabato 2 agosto, con una messa celebrata nella chiesa di San Francesco da Paola Santa Maria a Lugo, suor Elena dello Spirito Santo ha festeggiato il cinquantesimo anniversario di professione religiosa. Suor Elena, che fa parte delle Figlie della Sapienza, svolge da quasi vent'anni servizio presso la casa protetta Sassoli di Lugo, gestita dall'asp dei Comuni della Bassa Romagna. Dopo la messa le consorelle e i familiari si sono stretti attorno a suor Elena per un momento di festa 25

29 LUGO Marchiani: «Un consorzio per le Pro loco del territorio» «Perché le Pro loco della Bassa Romagna non si consorziano?». La proposta di Mauro Marchiani, neo presidente dell'associazione per la promozione del territorio lughese si basa su una semplice considerazione: «Le Pro loco sono entità autonome e tali devono restare dice ma ci sono difficoltà organizzative che potrebbero essere risolte più efficacemente unendo le forze e lavorando insieme. Questo ci renderebbe più efficienti e ci permetterebbe di risparmiare, ottimizzando le poche risorse disponibili». Non una fusione, ma una collaborazione a livello sovracomunale tra realtà che manterrebbero comunque le proprie specicità. Il 38enne Marchiani, di professione autista di ambulanze, lo scorso aprile è succeduto ad Alessandra Montanari alla guida della Pro loco di Lugo e ha potuo contare su squadra composta da una ventina di volontari attivi e da una cinquantina di soci. 26

30 LUGO Verlicchi: «Meglio un capo di gabinetto in organico» In seguito alla pubblicazione dell'avviso di selezione per l'assunzione a tempo determinato del capo dell'ufficio di gabinetto del sindaco di Lugo, pubblicato l'1 agosto sul sito dell'unione dei Comuni della Bassa Romagna, il capogruppo consiliare Per la Buona Politica, Silvano Verlicchi, ha rivolto un'interpellanza al sindaco Davide Ranalli. Nell'atto Verlicchi chiede «come mai non si sia ritenuto, come già accaduto in passato, di affidare le mansioni previste per il capo dell'ufficio di gabinetto del sindaco a un soggetto qualicato scelto tra il personale dipendente dal Comune di Lugo, risparmiando denari pubblici da poter destinare a interventi di effettiva e reale pubblica utilità». Il capogruppo Per La Buona Politica ricorda a questo proposito che «già nel 2010 alcune delle più importanti organizzazioni sindacali e le forze di opposizione in consiglio comunale contestarono la decisione del precedente sindaco di avvalersi della gura del capo di gabinetto, ricorrendo a persona esterna all'organico del Comune». 27

31 LUGO Faccani, presidente Cri: «Occorre raddoppiare gli sforzi» La sezione lughese della Croce Rossa Italiana, che ha competenza territoriale in tutto il territorio della Bassa Romagna, ha festeggiato nella serata di giovedì 28 agosto il 150esimo compleanno del movimento nazionale. I volontari erano presenti alla manifestazione pro Palestina promossa dall'associazione La Casa dei popoli con i propri volontari e uno stand informativo. La cittadinanza è invitata. «Attualmente afferma Roberto Faccani, presidente della Cri lughese il rispetto, il rafforzamento e la promozione del Diritto internazionale umanitario, sono tra le priorità del movimento della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa». In tutto il mondo la Croce Rossa e la Mezzaluna Rossa aiutano e sostengono quotidianamente 180 milioni di persone. «Ora più che mai continua Faccani dobbiamo non solo restare ancorati ai nostri principi, ma cercare nuovi modi per aiutare al meglio le persone che ne hanno bisogno, dobbiamo raddoppiare gli sforzi per assicurare che la natura neutrale, imparziale e indipendente delle nostre attività sia compresa da tutti». 28

32 Un «esercito» di 3500 bimbi per asili e scuole dell'infanzia Sono circa 3500 i bambini pronti a iniziare l'anno scolastico tra asili e scuola dell'infanzia. E continua l'impegno dell'unione della Bassa Romagna che nel 2013 ha dedicato più di 15 milioni di euro, circa un terzo del bilancio dell'ente, a questo delicato settore, ore all'occhiello del comprensorio lughese. Lunedì 25 agosto, nella sala del Carmine di Lugo si è tenuto il convegno di apertura dell'anno educativo riservato alle educatrici, le insegnanti e le ausiliarie dei servizi nido e scuola dell'infanzia di tutta la Bassa Romagna, sia comunali, sia di cooperativa. Al convegno erano presenti circa 200 addette ai lavori, oltre agli assessori di riferimento dei nove Comuni dell'unione. Sono stati affrontati numerosi temi ed è stato presentato il piano della formazione del personale e le attività laboratoriali: l'educazione da zero a tre anni, il plurilinguismo, le differenze di genere, suggestioni musicali, eccetera. Al convegno sono intervenuti Francesco Beltrani, responsabile del coordinamento pedagogico dei Servizi Educativi dell'unione, le coordinatrici pedagogiche Cristiana Santinelli e Dina Grandi e il sindaco referente per i Servizi per l'infanzia dell'unione, il santagatese Enea Emiliani. «L'inizio del nuovo anno scolastico ha sottolineato Emiliani è il momento e l'occasione migliore per rivolgere gli auguri di buon lavoro ai dirigenti, agli insegnanti, agli educatori, alle coordinatrici pedagogiche, al personale ausiliario, al personale amministrativo e a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, sono giornalmente impegnati nel campo della formazione». I servizi educativi della Bassa Romagna dedicati ai bimbi più piccoli sono un'eccellenza della provincia di Ravenna e non solo. «Il sistema dell'educazione in questi anni ha espresso il meglio che si potesse immaginare aggiunge Emiliani poiché nonostante gli importanti e continui tagli alle risorse, ha saputo continuare a dare un servizio qualicante per il nostro territorio e per la nostra comunità. In questi anni sono stati fatti sforzi enormi: cito solo la gestione associata del servizio (dal 2011), le gare uniche per l'affidamento dei servizi e del trasporto scolastico e l'omogeneizzazione delle rette, il sistema di rilevazione di gradimento del servizio, l'unicazione della modulistica e in ultimo la gara unica per l'affidamento della preparazione e fornitura dei pasti. Sono importanti le risorse proprie che i Comuni, tramite l'unione, mettono a disposizione per questo settore: parliamo di oltre 15 milioni di euro (nel 2013 sono stati 15milioni e 400mila euro), circa un terzo del bilancio dell'unione». Per l'occasione, è stato consegnato ai presenti il «quaderno degli appunti», una rivista redatta periodicamente dal comitato di redazione dei Servizi educativi dell'unione dei Comuni della Bassa Romagna: un libretto che contiene stimoli, consigli e novità per gli «addetti ai lavori». Il prossimo appuntamento in calendario riservato ai Servizi educativi sarà sabato 18 ottobre, con un seminario sulla qualità, primo step nell'ambito del progetto di sviluppo dei servizi educativi del territorio Continua > 29

33 < Segue «labassaromagna2020». (s.sta.) 30

34 VILLANOVA Dall'educazione al territorio sabato 13 con Michael Newman Sabato 13 settembre, nell'ambito della Sagra delle Erbe Palustri a Villanova di Bagnacavallo, le sale dell'ecomuseo ospitano, dalle 9 alle 12, il convegno «Infanzia e adolescenza, beni comuni: The Summerhill School e i diritti naturali dei bambini». Un seminario aperto al pubblico che si propone di offrire esempi e confronti di modelli formativi volti a creare una comunità più civile e consapevole. Il relatore principale sarà Michael Newman, insegnante della celebre scuola democratica e libertaria inglese Summerhill. Seguiranno gli interventi di Maria Rosa Bagnari, responsabile delle attività didattiche dell'ecomuseo; Fabio Molari, maestro di scuola elementare, poeta e sindaco di Montiano; Simonetta Ferrari, dirigente scolastico del V Circolo Cesena. A concludere gli interventi, Dina Grandi, coordinatrice pedagogica dell'unione dei Comuni della Bassa Romagna; coordina, Lamberto Mazzotti, direttore Centro stampa di Bologna. A tutti gli educatori che parteciperanno all'incontro, su prenotazione, verrà rilasciato un attestato. Info: Ecomuseo delle Erbe Palustri, tel. 0545/47122, mail ra.it, fb Ecomuseo della Civiltà Palustre 31

35 COTIGNOLA La Culla degli Sforza tra i migliori «Borghi d'italia» L'indagine pubblicata a ridosso di Ferragosto dal Sole24ore colloca Cotignola tra i Borghi felici d'italia al 64esimo posto. La particolarissima classica del quotidiano economico guidata da Brunek (in italiano Brunico, provincia autonoma di Bolzano), a due passi dal conne alpino, pone la Città degli Sforza (seppur piccola, è una città, nda) in una posizione di tutto riguardo, unica cittadina romagnola: subito dopo Maranello, il paese delle Rosse a quattro ruote. A Cotignola la partecipazione alla vita politica è sentita: il Sole colloca i cotignolesi al 4 posto assoluto in Italia, complice probabilmente l'elevata affluenza alle elezioni (una tradizione consolidata nella Bassa Romagna), anche se le assemblee pubbliche o i consigli comunali sui temi cittadini non sono poi così partecipati. Contribuiscono al piazzamento anche la cultura e l'istruzione, a partire dai numerosi appuntamenti, molti se raffrontati al numero di abitanti, dalla Segavecchia all'arena delle Balle no alla festa della Birra: ce n'è per tutti i gusti. L'insicurezza e i rapporti sociali, invece, tendono ad abbassare il punteggio. Numeri che solo in parte rappresentano questa piccola ma effervescente comunità. (s.sta.) 32

36 LUGO Quando l'integrazione è poco differenziata Se l'intergrazione parte dall'educazione e passa dalla buona tavola, spesso va poi a nire nell'immondizia. Il sistema di raccolta differenziata dei riuti mira a responsabilizzare i cittadini, richiede un piccolo sforzo in più da parte di tutti e, se ben fatto, garantisce migliori risultati per quanto riguarda il recupero dei materiali. Ma i cestini sparsi in centro a Lugo vengono in alcuni casi utilizzati per eludere proprio le regole della differenziata. Così un cittadino lughese, stufo della situazione, ha pensato di vergare il proprio appello, che verso il nale diventa un'accusa dai toni ben poco concilianti, per farne un cartello (ben visibile nella mattinata di lunedì 25) e incollarlo a uno dei cestini lungo via Manfredi. (s.sta.) 33

37 FUSIGNANO All'asta i «gioielli di Fulgida» La fusignanese Fulgida Barattoni Rondinelli, presidente di Ipb Italia, si mette in gioco: dall'1 all'8 settembre alle ore presso il Bar Ristorante Buddha di via Garibaldi 9 a Fusignano, si terrà l'asta di benecienza dove verranno battuti tutti i gioielli ricevuti in dono dai governi dei vari paesi africani e medio orientali dove la volontaria fusignanese si è trovata ad operare. Il ricavato andrà a favore di Fatma e Zahra Basm le due bimbe irachene operate una al Gaslini di Genova e l'altra al Centro di otochirurgia di Padova e serviranno per il proseguimento delle cure per la loro completa guarigione e per la copertura delle spese di vitto e alloggio in Italia dei loro genitori. 34

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli