Introduzione: La figura professionale ed il ruolo del consulente del lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione: La figura professionale ed il ruolo del consulente del lavoro"

Transcript

1 Indice generale Introduzione: La figura professionale ed il ruolo del consulente del lavoro 1. La professione di consulente del lavoro... Pag L abilitazione...» 8 3. La regolamentazione del praticantato...» Lo svolgimento dell attività professionale...» Il codice deontologico...» La responsabilità disciplinare dei consulenti del lavoro...» Altri ambiti di attività...» L asseverazione di regolarità dei rapporti di lavoro...» 29 Parte Prima Diritto del lavoro Capitolo Primo: Il diritto del lavoro e la legislazione sociale 1. Il diritto del lavoro...» La legislazione sociale...» La previdenza sociale...» Il modello dell assicurazione sociale e le assicurazioni obbligatorie...» Le fonti del diritto del lavoro e della legislazione sociale...» La prassi amministrativa...» 44 Capitolo Secondo: Il lavoro subordinato, autonomo e parasubordinato 1. Il lavoro subordinato...» I soggetti del rapporto di lavoro subordinato: datore di lavoro e lavoratore subordinato...» Gli effetti della natura subordinata del rapporto di lavoro...» Il lavoro autonomo...» La parasubordinazione...» Il lavoro a progetto...» Il lavoro associato...» Il lavoro accessorio...» I criteri di individuazione della subordinazione...» 68 Capitolo Terzo: Il fenomeno sindacale e il contratto collettivo di lavoro 1. Il sindacato nell ordinamento italiano...» L organizzazione dei sindacati...» La libertà sindacale...» Lo Statuto dei lavoratori...» La rappresentanza dei lavoratori a livello aziendale (RSA e RSU)...» Il contratto collettivo di lavoro...» Le nuove regole della contrattazione collettiva. L accordo interconfederale » L autotutela sindacale: Lo sciopero...» I mezzi di lotta del datore di lavoro: la serrata...» 92 Capitolo Quarto: Sicurezza e igiene delle condizioni di lavoro 1. L obbligo di sicurezza del datore di lavoro...» Dalla legislazione speciale al Testo Unico della sicurezza sul lavoro...» Prevenzione, valutazione dei rischi e documentazione (DVR)...» Le misure generali di tutela e altri adempimenti...» I soggetti responsabili...» 102

2 1418 Indice generale 6. I soggetti tutelati... Pag Gli obblighi e i diritti dei lavoratori e la formazione...» Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza...» La sorveglianza sanitaria dei lavoratori...» La vigilanza...» L apparato sanzionatorio e i mezzi per l estinzione degli illeciti...» La salubrità dell ambiente di lavoro, il divieto di fumo e la tutela dei lavoratori dai danni derivanti dal fumo passivo...» Il mobbing come violazione del diritto alla salute e alla tutela della personalità...» 116 Capitolo Quinto: Il contratto di lavoro subordinato 1. La contrattualità del rapporto di lavoro subordinato...» La capacità dei soggetti contraenti...» I requisiti del contratto di lavoro: la volontà, la forma, la causa e l oggetto...» La clausola contrattuale relativa al periodo di prova...» Il contratto a tempo indeterminato e il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti...» Le tipologie contrattuali speciali...» L invalidità del contratto e la tutela della prestazione di fatto ex art c.c...» La certificazione del contratto di lavoro...» 129 Capitolo Sesto: La mediazione pubblica e privata tra domanda e offerta di lavoro 1. Il sistema del collocamento pubblico...» L organizzazione pubblica del mercato del lavoro: Funzioni delle Regioni e competenze dello Stato...» I servizi per l impiego...» La gestione del collocamento: l elenco anagrafico informatico e le schede professionali...» La mediazione privata e gli operatori abilitati...» Il Sistema informativo lavoro (SIL) e la Borsa continua nazionale del lavoro...» La somministrazione di lavoro...» La tutela dei lavoratori sul mercato...» La facoltà regionale di riserva a favore delle cd. fasce deboli...» Il collocamento dei lavoratori disabili...» Il collocamento dei lavoratori stranieri...» 152 Capitolo Settimo: Le procedure di assunzione dei lavoratori La modalità di assunzione per la generalità dei lavoratori e la comunicazione obbligatoria al centro per l impiego 1. L assunzione diretta dei lavoratori...» La comunicazione obbligatoria di assunzione e di instaurazione del rapporto...» Pluriefficacia della comunicazione di assunzione...» Comunicazioni obbligatorie relative alla trasformazione e cessazione del rapporto di lavoro...» Le modalità della comunicazione...» Sanzioni...» L obbligo di informare il lavoratore sulle condizioni del rapporto di lavoro...» 165 La modalità di assunzione dei disabili e dei lavoratori extra UE 1. L assunzione delle persone disabili...» Le assunzioni dei lavoratori stranieri...» 167 Sezione Terza Le assunzioni agevolate 1. Le agevolazioni per l assunzione di lavoratori...» I criteri per la fruizione degli incentivi...» 172

3 Indice generale L agevolazione contributiva per le assunzioni a tempo indeterminato stabilita dalla legge di stabilità Pag Le agevolazioni per l assunzione di determinate categorie di lavoratori...» Gli incentivi per le assunzioni di lavoratori disoccupati o fruitori di ammortizzatori sociali.» Le agevolazioni per i lavoratori disabili...» Misure per garantire l inserimento o il reinserimento dei lavoratori svantaggiati...» 187 Capitolo Ottavo: L inquadramento del lavoratore ed i correlati obblighi e diritti. Tutela dei minori. Parità di genere e divieto di discriminazioni nel rapporto di lavoro La prestazione di lavoro 1. La determinazione della posizione del lavoratore nell organizzazione aziendale...» Le mansioni...» Le qualifiche...» Le categorie...» L inquadramento unico...» Il mutamento delle mansioni (cd. jus variandi)...» Il trasferimento del lavoratore...» 195 Obblighi e diritti del lavoratore 1. L obbligazione principale e gli obblighi integrativi del lavoratore...» I diritti del lavoratore...» I diritti del lavoratore relativi alle proprie invenzioni e opere dell ingegno...» 200 Sezione Terza La tutela del lavoro minorile e della genitorialità 1. La tutela delle condizioni di lavoro dei minori...» La tutela della genitorialità delle persone che lavorano...» La tutela della genitorialità per le lavoratrici parasubordinate...» La tutela della genitorialità per le lavoratrici autonome...» L assegno di maternità per lavori atipici e discontinui...» 219 Sezione Quarta Parità di genere e tutela contro le discriminazioni 1. La parità di genere e le pari opportunità nel rapporto di lavoro...» Il divieto di discriminazioni per motivi di razza, di origine etnica, religione, convinzioni personali, handicap, età, orientamento sessuale...» 225 Capitolo Nono: Poteri e obblighi del datore di lavoro 1. Generalità...» Il potere direttivo (art c.c.)...» Il potere di vigilanza e di controllo...» Il potere disciplinare (artt c.c. e 7 St. lav.)...» Gli obblighi del datore di lavoro...» L obbligo di tutelare la riservatezza dei lavoratori...» 237 Capitolo Decimo: Il trattamento economico del lavoratore 1. L obbligazione retributiva...» La struttura della retribuzione...» I sistemi di retribuzione. Il cottimo e le forme speciali...» La determinazione della retribuzione...» Gli elementi della retribuzione...» L adempimento dell obbligazione retributiva: luogo, modalità e tempo...» La retribuzione imponibile ai fini previdenziali...» 249

4 1420 Indice generale 8. Il principio di competenza, gli elementi variabili della retribuzione e le operazioni di conguaglio... Pag La determinazione della base imponibile in modo convenzionale e per i soci di cooperative..» 262 Capitolo Undicesimo: Luogo e orario di lavoro 1. Il luogo della prestazione: Il luogo di lavoro...» La disciplina dell orario di lavoro...» Nozione e criteri di organizzazione dell orario di lavoro...» Il lavoro straordinario...» Le ferie annuali...» Le festività...» Il lavoro notturno...» Permessi e congedi...» Congedi per la disabilità...» Permessi e congedi per eventi particolari...» Congedi per la formazione...» La disciplina normativa e previdenziale dell assenza per malattia del lavoratore subordinato (Lavoro privato) e parasubordinato. La surroga dell INPS...» 286 Capitolo Dodicesimo: I rapporti di lavoro speciali Il contratto di lavoro a tempo determinato ed i rapporti a contenuto formativo 1. Il lavoro a tempo determinato...» Il contratto di apprendistato...» Il contratto di inserimento (soppresso)...» I tirocini formativi e di orientamento...» 312 Rapporti di lavoro ad orario ridotto o modulato ed a prestazioni flessibili 1. Il lavoro a tempo parziale...» Il lavoro ripartito...» Il lavoro intermittente...» 324 Sezione Terza Rapporti speciali derivanti da fenomeni di esternalizzazione 1. Il lavoro a domicilio...» Il lavoro in regime di somministrazione...» Disposizioni a tutela dei lavoratori dipendenti da un appaltatore...» Il distacco del lavoratore...» 340 Sezione Quarta Rapporti speciali in base all attività svolta 1. Il lavoro domestico...» Il lavoro familiare e l impresa familiare...» Il lavoro dei portieri...» Il lavoro sportivo...» Il lavoro giornalistico...» 348 Capitolo Tredicesimo: La cessazione del rapporto di lavoro 1. Le cause di estinzione del rapporto di lavoro...» La disciplina delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali...» Cenni storici sull evoluzione della disciplina del licenziamento...» I presupposti di legittimità del licenziamento...» I requisiti sostanziali...» 357

5 Indice generale I divieti di licenziamento... Pag Il licenziamento discriminatorio...» I requisiti formali...» L illegittimità del licenziamento e le conseguenze sanzionatorie...» L impugnazione, l offerta conciliativa e la revoca del licenziamento...» Il regime sanzionatorio dei licenziamenti individuali discriminatori, nulli e orali...» Il vecchio regime sanzionatorio dei licenziamenti illegittimi...» Il nuovo regime sanzionatorio dei licenziamenti illegittimi (D.Lgs. 23/2015)...» L area residuale di non applicazione della disciplina limitativa (Licenziamento ad nutum).» Il licenziamento nelle organizzazioni di tendenza tra vecchio e nuovo regime sanzionatorio..» I licenziamenti collettivi per riduzione di personale...» 378 Parte Seconda Legislazione sociale Capitolo Primo: La gestione del rapporto previdenziale e la contribuzione (lavoro dipendente, autonomo e parasubordinato) Lavoro dipendente 1. La tutela previdenziale per i lavoratori dipendenti...» Il rapporto giuridico previdenziale...» I soggetti del rapporto previdenziale...» L oggetto del rapporto previdenziale...» Il rapporto contributivo...» I limiti di retribuzione ai fini dei calcoli dei contributi (minimali e massimali)...» La responsabilità del datore di lavoro per l adempimento della contribuzione e il sistema sanzionatorio nei casi di omissione ed evasione contributiva...» La riscossione dei contributi...» La rateazione dei debiti verso l INPS...» L iscrizione agli enti previdenziali, l accentramento contributivo e la comunicazione unica di avvio dell attività di impresa...» L inquadramento dei datori di lavoro ai fini della contribuzione previdenziale e assicurativa...» La contribuzione per la tutela previdenziale dei lavoratori dipendenti...» Esoneri e riduzioni contributive...» Il documento unico di regolarità contributiva (DURC)...» Gli adempimenti del datore di lavoro...» Il libro unico del lavoro...» La contribuzione al fondo pensioni lavoratori dipendenti...» 438 Lavoratori autonomi e parasubordinati 1. Le gestioni speciali per i lavoratori agricoli, gli artigiani ed i commercianti...» L iscrizione alla gestione speciale INPS...» La contribuzione...» Pescatori autonomi...» I soggetti assicurati alla gestione separata...» L iscrizione alla gestione separata...» La contribuzione...» I regimi per i liberi professionisti...» Fondo di previdenza del clero e dei ministri di culto di confessioni religiose diverse dalla cattolica...» 459 Capitolo Secondo: Prestazioni previdenziali a sostegno della famiglia (ANF e assegni familiari) 1. Gli assegni familiari...» L assegno per il nucleo familiare (ANF)...» L assegno per il nucleo familiare per gli iscritti alla gestione separata INPS...» L erogazione degli assegni...» L assegno per congedo matrimoniale...» 466

6 1422 Indice generale Capitolo Terzo: Gli ammortizzatori sociali (integrazioni salariali, NASPI, mobilità e altri trattamenti) Premessa... Pag. 467 Gli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto (integrazioni salariali e fondi settoriali) 1. Le integrazioni salariali...» L intervento ordinario (CIG)...» L intervento straordinario (CIGS)...» Il trattamento di integrazione salariale in caso di contratto di solidarietà...» I fondi di solidarietà settoriali...» 480 Gli ammortizzatori sociali in caso di perdita dell occupazione (NASPI, trattamenti dell assicurazione contro la disoccupazione e mobilità) 1. Dall assicurazione contro la disoccupazione alla nuova prestazione di assicurazione sociale per l impiego (NASPI)...» La Nuova prestazione dell assicurazione sociale per l impiego (NASPI)...» ASPI e mini-aspi (soppresse)...» La contribuzione a carico del datore di lavoro a titolo di finanziamento della NASPI...» I trattamenti del assicurazione contro la disoccupazione...» L indennità di mobilità...» 498 Sezione Terza Altri trattamenti a sostegno del reddito 1. Il regime degli ammortizzatori sociali «in deroga»...» I trattamenti speciali a sostegno del reddito...» L indennità di disoccupazione per i lavoratori a progetto (DIS-COLL)...» Il trattamento in caso di esodo dei lavoratori anziani...» 506 Sezione Quarta La ricerca di una nuova occupazione e la decadenza dai trattamenti a sostegno del reddito 1. Adempimenti del lavoratore beneficiario di trattamenti a sostegno del reddito e dei soggetti istituzionali. Il contratto di ricollocazione...» La decadenza dai trattamenti a sostegno del reddito in costanza di rapporto di lavoro...» La decadenza dai trattamenti a sostegno del reddito connessi allo stato di disoccupazione...» 511 Capitolo Quarto: L assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (INAIL) e altre assicurazioni minori 1. L assicurazione e il rapporto assicurativo...» I principali adempimenti per la gestione del rapporto e la contribuzione...» L infortunio sul lavoro...» La malattia professionale...» Le prestazioni...» Il sistema di indennizzo dell inabilità secondo il criterio del danno biologico...» L assegno continuativo mensile ai superstiti, di incollocabilità e di assistenza personale continuativa...» L assicurazione contro malattie e lesioni causate da raggi X e sostanze radioattive...» L assicurazione contro gli infortuni domestici...» 544 Capitolo Quinto: Il trattamento di fine rapporto (TFR) e la previdenza complementare 1. La disciplina del TFR in regime di retribuzione differita...» Il calcolo della quota annua di TFR...» La rivalutazione della quota di TFR e l accantonamento complessivo...» 550

7 Indice generale La liquidazione del TFR, le anticipazioni e la corresponsione in busta paga... Pag Il Fondo di garanzia del TFR...» La previdenza complementare...» Le modalità di contribuzione alla previdenza complementare...» La scelta della forma pensionistica complementare e il ruolo di FondINPS...» Il Fondo di tesoreria per le imprese con almeno 50 dipendenti...» La partecipazione alle forme pensionistiche complementari...» Indennità in caso di morte...» 568 Capitolo Sesto: Contribuzione e previdenza dei contratti speciali di lavoro e dei lavoratori in appalto, distacco e somministrazione 1. Contribuzione e disciplina previdenziale dei lavoratori assunti con contratto a termine...» Contribuzione e disciplina previdenziale del contratto di apprendistato...» Contribuzione e disciplina previdenziale dei lavoratori con contratto d inserimento...» Contribuzione e disciplina previdenziale dei lavoratori part-time...» Contribuzione e disciplina previdenziale dei lavoratori con contratto di lavoro ripartito...» Contribuzione e disciplina previdenziale dei lavoratori con contratto di lavoro intermittente...» Contribuzione e disciplina previdenziale del lavoro a domicilio...» Contribuzione e disciplina previdenziale dei lavoratori in regime di somministrazione...» Contribuzione e disciplina previdenziale nell appalto e nel distacco...» Contribuzione e disciplina previdenziale nel lavoro domestico...» 588 Capitolo Settimo: L assicurazione obbligatoria per l invalidità, la vecchiaia e i superstiti (lavoro dipendente, autonomo e parasubordinato) Contribuzione e prestazioni previdenziali 1. L anzianità contributiva...» Gli istituti per cumulare i contributi versati presso diverse gestioni: la ricongiunzione e la totalizzazione...» La prescrizione dei contributi...» Le prestazioni previdenziali...» Il rapporto tra contributi e prestazioni nel sistema previdenziale...» 600 Le riforme del sistema pensionistico e i sistemi di calcolo 1. Il processo di adeguamento del sistema pensionistico...» Le riforme del sistema pensionistico...» La riforma fornero del sistema pensionistico. Il cd. decreto Salva Italia (D.L. 201/2011 conv. in L. 214/2011)...» I sistemi di calcolo delle pensioni...» Il sistema retributivo...» Il sistema contributivo...» Il sistema pro rata (o misto)...» Le modalità di calcolo degli altri trattamenti pensionistici...» Le modalità di concessione e di pagamento della pensione...» 611 Sezione Terza I requisiti per il diritto a pensione (lavoratori dipendenti e autonomi) 1. Il meccanismo di adeguamento alla speranza di vita...» I requisiti anagrafici e contributivi per la pensione di vecchiaia...» I requisiti anagrafici e contributivi per la pensione anticipata...» La pensione ai superstiti...» I requisiti per le pensioni di invalidità e di inabilità...» 621 Sezione Quarta Trattamento minimo, integrazione della pensione e perequazione automatica 1. Trattamento minimo e integrazione della pensione...» Le maggiorazioni...» La perequazione automatica delle pensioni...» 624

8 1424 Indice generale 4. Cumulo tra più pensioni e tra pensione e redditi... Pag Il contributo di solidarietà sulle pensioni di importo elevato...» 626 Capitolo Ottavo: La tutela dei diritti del lavoratore 1. I privilegi, le garanzie e l indisponibilità dei diritti del lavoratore da parte dei terzi...» Rinunzie, transazioni e quietanze a saldo...» La prescrizione...» La decadenza...» Il trasferimento d azienda...» La morte e l estinzione del datore di lavoro...» La tutela giudiziaria dei lavoratori subordinati...» Segue: Il procedimento...» Il rito specifico per le controversie in tema di licenziamento...» Gli strumenti per la risoluzione stragiudiziale delle controversie di lavoro...» La tutela processuale contro la condotta antisindacale del datore di lavoro...» 643 Capitolo Nono: Le ispezioni in azienda e la vigilanza 1. La vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale...» Organi di vigilanza...» Il coordinamento della vigilanza...» I poteri del personale ispettivo...» L ispezione...» La conciliazione monocratica...» La diffida accertativa per crediti patrimoniali...» La verbalizzazione...» L estinzione degli illeciti amministrativi in materia di lavoro e legislazione sociale mediante diffida obbligatoria...» Gli illeciti penali in materia di lavoro e legislazione sociale e la prescrizione obbligatoria..» La maxisanzione amministrativa per il lavoro nero...» Il provvedimento di sospensione dei lavori...» Il sistema dei ricorsi...» 671 Capitolo Primo: Elementi di diritto tributario Parte Terza Diritto tributario 1. Introduzione...» Diritto tributario, diritto finanziario e scienza delle finanze...» Le fonti del diritto tributario...» Interpretazione e integrazione delle norme finanziarie...» Efficacia della norma tributaria nel tempo e nello spazio...» La lotta all elusione e il diritto d interpello...» La distinzione giuridica dei tributi...» 686 Capitolo Secondo: I soggetti passivi d imposta: il sostituto d imposta 1. Nozione e situazioni particolari...» La capacità giuridica tributaria e il suo fondamento...» La capacità di agire e la rappresentanza legale...» La rappresentanza volontaria...» Il domicilio fiscale...» Il sostituto d imposta...» Il responsabile d imposta...» 696

9 Indice generale 1425 Capitolo Terzo: I regimi contabili e la dichiarazione I regimi contabili ai fini delle imposte dirette 1. Generalità... Pag I regimi di contabilità ordinaria...» I regimi di contabilità semplificata...» Il regime forfettario dei contribuenti minimi...» Il regime dei contribuenti minimi...» Il regime fiscale agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo...» Il regime forfettario per gli enti non commerciali...» 706 La dichiarazione dei redditi 1. La dichiarazione tributaria...» La dichiarazione annuale...» La dichiarazione unica...» La dichiarazione delle persone fisiche...» Il modello » La dichiarazione delle società di persone...» La dichiarazione delle persone giuridiche...» La dichiarazione dei sostituti d imposta...» I centri di assistenza fiscale (CAF)...» L assistenza fiscale prestata dai professionisti: la certificazione tributaria...» 719 Capitolo Quarto: Accertamento e riscossione Aspetti generali 1. L attività istruttoria (o di controllo)...» L avviso di accertamento...» Le diverse tipologie di accertamento...» L accertamento nei confronti delle persone fisiche...» L accertamento nei confronti di possessori di redditi d impresa e di lavoro autonomo...» L accertamento induttivo mediante gli studi di settore...» L accertamento con adesione del contribuente...» 733 La riscossione delle imposte sui redditi 1. Le ritenute fiscali...» I versamenti diretti...» La riscossione coattiva...» 740 Capitolo Quinto: Le sanzioni e il contenzioso Il sistema sanzionatorio tributario 1. Le sanzioni nel diritto tributario...» Il sistema sanzionatorio amministrativo...» La disciplina dei reati tributari...» 750 Il contenzioso tributario 1. Considerazioni introduttive...» Le Commissioni tributarie...» Oggetto della giurisdizione tributaria...» Il processo tributario...» La sospensione dell atto impugnato...» La conciliazione giudiziale...» Le impugnazioni...» 760

10 1426 Indice generale 8. Le sentenze passate in giudicato... Pag Il giudizio di ottemperanza...» L autotutela...» 762 Capitolo Sesto: I crediti d imposta per le assunzioni 1. Credito di imposta per i profili altamente qualificati...» Credito d imposta per attività di ricerca e sviluppo...» Credito d imposta per l assunzione di lavoratori nel Mezzogiorno...» Riduzione del cuneo fiscale: le deduzioni IRAP...» 766 Capitolo Settimo: L imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) Caratteri dell imposta e singole categorie di reddito 1. Premessa...» Presupposto del tributo e periodo d imposta...» Soggetti passivi...» Base imponibile...» Reddito complessivo e categorie di reddito...» I redditi fondiari...» I redditi di capitale...» I redditi di lavoro dipendente...» I redditi di lavoro autonomo...» I redditi di impresa...» I redditi diversi...» 785 Criteri applicativi 1. Determinazione della base imponibile...» Determinazione dell imposta netta...» Liquidazione dell imposta...» La tassazione del trattamento di fine rapporto...» La tassazione delle altre indennità e delle anticipazioni sul TFR...» 795 Capitolo Ottavo: L imposta sul reddito delle società (IRES) 1. Caratteri generali dell IRES...» Presupposto, periodo e aliquota di imposta...» I soggetti passivi...» La base imponibile...» Le disposizioni comuni a tutti i soggetti d imposta IRES...» I criteri di determinazione del reddito...» Aiuto alla crescita economica delle imprese (ACE)...» La disciplina fiscale delle start-up innovative...» Incentivi agli investimenti...» Tassazione agevolata per i redditi derivanti da beni immateriali (Patent box)...» La tassazione dei dividendi e il credito d imposta per i redditi prodotti all estero...» 803 Capitolo Nono: L imposta sul valore aggiunto (IVA) 1. Generalità e caratteri dell imposta...» L IVA e l apertura delle frontiere...» Presupposti del tributo...» Soggetti passivi...» La nascita dell obbligazione tributaria...» La classificazione delle operazioni ai fini IVA...» Base imponibile e aliquote...» 811

11 Indice generale Il volume d affari... Pag Meccanismo applicativo dell IVA...» I regimi contabili...» Gli obblighi del contribuente: le denunce...» La fatturazione...» I registri...» Documenti fiscali e sistemi di controllo...» Liquidazioni e versamenti...» Le dichiarazioni...» Versamento di conguaglio e rimborsi...» 823 Capitolo Decimo: Le altre imposte 1. L imposta regionale sulle attività produttive (IRAP)...» L addizionale regionale all IRPEF...» L addizionale comunale all IRPEF...» L imposta unica comunale (IUC)...» L imposta municipale propria (IMU)...» Il tributo sui servizi indivisibili (TASI)...» La tassa sui rifiuti (TARI)...» L imposta di registro...» Le imposte ipotecaria e catastale...» L imposta sulle successioni e donazioni...» L imposta di bollo...» Le imposte di fabbricazione e le imposte sui consumi...» 849 Capitolo Primo: I soggetti di diritto Parte Quarta Elementi di diritto privato, pubblico e penale Libro Primo Elementi di diritto privato Il rapporto giuridico e le situazioni giuridiche soggettive 1. Il rapporto giuridico...» Le situazioni giuridiche soggettive...» Le situazioni soggettive attive...» Le situazioni soggettive passive...» Classificazione dei diritti...» La prescrizione...» La decadenza...» 857 La persona fisica 1. I soggetti di diritto...» La capacità giuridica: acquisto e limiti...» La perdita della capacità giuridica...» La capacità di agire: nozione, caratteri e vicende...» Limiti alla capacità di agire...» Gli istituti di protezione degli incapaci: la responsabilità genitoriale - la tutela - la curatela - l amministrazione di sostegno...» La sede giuridica della persona...» Diritti della personalità...» 865 Sezione Terza Le persone giuridiche e gli enti non riconosciuti 1. Le persone giuridiche: definizione, tipi e caratteri...» Gli elementi costitutivi e gli organi della persona giuridica...» 867

12 1428 Indice generale 3. La capacità delle persone giuridiche... Pag Le vicende delle persone giuridiche: la costituzione...» La pubblicità delle vicende delle persone giuridiche...» L estinzione delle persone giuridiche...» Le associazioni non riconosciute...» I comitati...» L impresa sociale...» 871 Capitolo Secondo: L attività giuridica I fatti e gli atti giuridici. Il negozio giuridico. La pubblicità 1. Fatti e atti giuridici...» Il negozio giuridico in generale...» Gli elementi essenziali del negozio: la volontà...» Segue: La causa...» Segue: L oggetto...» Segue: La forma...» Gli elementi accidentali del negozio giuridico...» La pubblicità...» La trascrizione (artt e ss. c.c.)...» 880 La rappresentanza 1. Nozione e tipi...» La procura...» Capacità, vizi della volontà e stati soggettivi rilevanti nel negozio concluso dal rappresentante...» Abuso, eccesso e difetto del potere di rappresentanza. La ratifica...» 882 Sezione Terza La patologia del negozio giuridico 1. Generalità...» L inefficacia...» La nullità...» L annullabilità...» 884 Capitolo Terzo: I diritti reali. Il possesso e l usucapione 1. Nozione e caratteri dei diritti reali...» Il diritto di proprietà (artt. 832 e ss. c.c.)...» La comunione (artt e ss. c.c.), condominio, multiproprietà...» Limiti legali al diritto di proprietà...» I diritti reali limitati...» Le servitù prediali (artt c.c.)...» Il possesso (artt c.c.)...» Le azioni possessorie (artt e 1170 c.c.)...» Le azioni di nunciazione (artt c.c.)...» L usucapione (artt c.c.)...» 893 Capitolo Quarto: Obbligazioni e contratti I diritti di obbligazione 1. Il rapporto obbligatorio...» L obbligazione naturale (art c.c.)...» Principali tipi di obbligazione...» 896

13 Indice generale 1429 Le modificazioni del rapporto obbligatorio 1. Le modificazioni nel lato attivo del rapporto... Pag Le modificazioni nel lato passivo del rapporto...» La cessione del contratto (art c.c.)...» 899 Sezione Terza L estinzione del rapporto obbligatorio 1. L adempimento...» Modi di estinzione diversi dall adempimento...» L inadempimento (art c.c.)...» La mora...» Il risarcimento del danno...» 901 Sezione Quarta La responsabilità del debitore e la garanzia del creditore 1. La responsabilità patrimoniale...» Le garanzie...» I mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale...» L esecuzione forzata...» 906 Sezione Quinta Il contratto in generale 1. Il contratto...» Classificazioni dei contratti...» La formazione del contratto...» Il contratto preliminare...» Gli effetti del contratto...» L interpretazione e l integrazione del contratto...» L estinzione del contratto...» 913 Sezione Sesta Le altre fonti di obbligazione 1. Obbligazioni nascenti da atti unilaterali...» Obbligazioni nascenti dalla legge...» Obbligazioni nascenti da atto illecito...» 918 Capitolo Quinto: L imprenditore, l impresa e l azienda 1. Nozione giuridica e status di imprenditore...» Concetto di impresa e significato di attività imprenditoriale...» Criteri di classificazione...» L acquisto della qualità di imprenditore...» Lo statuto dell imprenditore commerciale...» L imprenditore e i suoi ausiliari...» L azienda...» Il trasferimento dell azienda...» Successione nei contratti dell azienda ceduta...» I segni distintivi...» La disciplina della concorrenza...» 934 Capitolo Sesto: Le società in generale 1. Nozione...» Il contratto di società: requisiti essenziali...» Tipi di società...» L autonomia patrimoniale...» La nascita e la gestione di imprese innovative: start-up...» La nascita delle PMI innovative...» Ipotesi particolari di società...» 944

14 1430 Indice generale Capitolo Settimo: La società semplice 1. Caratteri generali... Pag Costituzione della società...» I Conferimenti...» Capitale sociale...» Lo status di socio...» Amministrazione e rappresentanza della società semplice...» Formazione e manifestazione della volontà sociale...» Rapporti interni tra i soci...» Rapporti con i terzi: criteri per determinare la responsabilità per le obbligazioni sociali...» Posizione del creditore particolare del socio di fronte alla società...» Scioglimento del rapporto sociale limitatamente ad un socio...» Scioglimento e liquidazione della società...» 952 Capitolo Ottavo: La società in nome collettivo 1. Nozione e caratteri...» L atto costitutivo...» Il capitale sociale: tutela della sua integrità...» Il divieto di concorrenza dei soci...» L autonomia patrimoniale...» Amministrazione e rappresentanza...» Scioglimento e liquidazione...» La società in nome collettivo non registrata o irregolare...» 957 Capitolo Nono: La società in accomandita semplice 1. Nozione e categorie di soci...» Disciplina generale e ragione sociale...» Nomina e revoca degli amministratori...» Particolare posizione dei soci accomandanti...» Trasferimento della quota e scioglimento della società...» La società in accomandita semplice irregolare...» Scioglimento e liquidazione...» 960 Capitolo Decimo: La società per azioni Costituzione delle S.p.a. 1. Caratteri generali...» Costituzione della S.p.a...» La stipulazione dell atto costitutivo...» Effetti...» I conferimenti dei soci...» La nullità della società...» La S.p.a. con unico azionista...» I contratti parasociali...» I gruppi di società per azioni: le holdings...» 967 L elemento personale e patrimoniale delle S.p.a. 1. Lo status di socio...» Cessazione dello status di socio...» Patrimonio e capitale sociale...» I fondi di riserva...» I libri sociali...» Il bilancio...» Lo stato patrimoniale...» 973

15 Indice generale Il conto economico... Pag La nota integrativa...» La relazione degli amministratori...» Il bilancio in forma abbreviata...» Il giudizio di conformità del bilancio...» La distribuzione degli utili ai soci...» Variazioni del capitale sociale...» 977 Sezione Terza Le azioni e le obbligazioni 1. Le azioni: generalità...» Le diverse categorie di azioni...» Le azioni a voto limitato o escluso, a voto maggiorato e a voto plurimo...» La circolazione delle azioni...» Nuovi strumenti di finanziamento per le societa non quotate...» Le obbligazioni...» La disciplina del prestito obbligazionario...» Le obbligazioni convertibili in azioni...» 984 Sezione Quarta Gli organi sociali nella S.p.a. 1. Generalità...» L assemblea dei soci...» L organo amministrativo. nozione...» L organo amministrativo nel sistema tradizionale...» L organo amministrativo nel sistema dualistico...» L organo amministrativo nel sistema monistico...» La funzione di controllo...» Il controllo nel sistema tradizionale: il collegio sindacale...» Il controllo nel sistema dualistico: il consiglio di sorveglianza...» Il controllo nel sistema monistico: il comitato per il controllo sulla gestione...» La revisione legale dei conti...» I controlli esterni sulle società per azioni...» 994 Sezione Quinta I patrimoni destinati ad uno specifico affare 1. I patrimoni destinati ad uno specifico affare...» I finanziamenti destinati ad uno specifico affare...» 996 Capitolo Undicesimo: La società in accomandita per azioni 1. Nozione e caratteri...» Disciplina giuridica...» 997 Capitolo Dodicesimo: La società a responsabilità limitata 1. Generalità e funzioni economiche...» Nozione giuridica e costituzione...» Le partecipazioni...» Diritti ed obblighi dei soci...» L elemento patrimoniale della società...» Gli organi sociali...» Società a responsabilità limitata unipersonale...» La società a responsabilità limitata semplificata...» 1003 Capitolo Tredicesimo: Scioglimento e liquidazione 1. Cause di scioglimento...» Liquidazione della società...» 1006

16 1432 Indice generale Capitolo Quattordicesimo: Le società mutualistiche 1. Generalità: lo scopo mutualistico... Pag Le cooperative a mutualità prevalente...» Vigilanza e controlli...» Le società di mutua assicurazione...» 1011 Capitolo Quindicesimo: Trasformazione, fusione e scissione delle società 1. Trasformazione...» Fusione...» Scissione...» Nuove norme in materia di relazioni e di documentazione in caso di fusioni e scissioni...» 1014 Capitolo Sedicesimo: Le procedure concorsuali 1. La procedura giudiziale...» Il fallimento: nozione e presupposti...» Procedimento...» Effetti della dichiarazione di fallimento...» Effetti nei confronti dei terzi: La revocatoria fallimentare...» Organi preposti al fallimento...» La procedura fallimentare ordinaria: generalità...» Il concordato fallimentare...» L esdebitazione del fallito...» Il concordato preventivo...» La procedura di composizione delle crisi da sovraindebitamento...» La liquidazione coatta amministrativa...» L amministrazione straordinaria delle grandi imprese...» La procedura d urgenza per il risanamento aziendale: le modifiche al decreto Marzano...» 1034 Capitolo Diciassettesimo: Le singole figure contrattuali 1. La compravendita (artt c.c.)...» Figure principali di vendita...» La somministrazione (artt c.c.)...» Factoring...» La locazione (artt c.c.)...» Affitto (artt c.c.)...» Il leasing...» L appalto (artt c.c.)...» Il contratto d opera (art c.c.)...» Il trasporto (artt c.c.)...» Il deposito (artt c.c.)...» Il mandato (artt c.c.)...» La spedizione (artt c.c.)...» La mediazione (artt c.c.)...» L agenzia (artt c.c.)...» Il mutuo (artt c.c.)...» Il comodato (artt c.c.)...» 1047 Libro Secondo Elementi di diritto pubblico Capitolo Primo: Lo Stato, l Unione europea e la Comunità internazionale 1. Concetto di Stato...» Accezioni del termine «Stato»...» Elementi costitutivi dello Stato...» Forme di Stato...» 1052

17 Indice generale Forme di Governo... Pag Lo Stato e la Comunità internazionale...» Lo Stato e l Unione europea...» 1056 Capitolo Secondo: Le fonti dell ordinamento giuridico italiano 1. Concetto e distinzione delle fonti del diritto...» Rapporti tra le fonti...» Tipologia delle fonti...» La Costituzione...» Altre fonti di rango costituzionale...» Le fonti dell Unione europea...» Le leggi e gli atti aventi forza di legge...» Le fonti regionali...» Le fonti internazionali...» I regolamenti del potere esecutivo...» I regolamenti regionali e le fonti locali...» 1067 Capitolo Terzo: I diritti e le libertà fondamentali 1. Introduzione...» I principi fondamentali...» La regolamentazione dei rapporti civili...» La regolamentazione dei rapporti etico-sociali...» 1075 Capitolo Quarto: I rapporti economici Le fonti del diritto del lavoro 1. Introduzione...» Quadro generale delle fonti del diritto del lavoro...» Le fonti sovranazionali del diritto del lavoro...» Le fonti statuali...» Le fonti contrattuali...» La consuetudine...» La giurisprudenza costituzionale...» 1083 Principi e tutele del lavoro 1. La tutela del lavoro: Principi costituzionali...» La sicurezza sociale...» Il principio della giusta retribuzione...» Il divieto di discriminazioni in materia di lavoro...» Libertà sindacale e diritto di sciopero...» 1085 Sezione Terza Gli altri rapporti economici tutelati dalla Costituzione 1. La libertà di iniziativa economica...» La proprietà...» Le collettivizzazioni...» Tutela della cooperazione e dell artigianato...» La tutela del risparmio...» 1090 Capitolo Quinto: La partecipazione politica dei cittadini 1. Premessa...» I partiti politici...» Il diritto di voto...» 1092

18 1434 Indice generale Capitolo Sesto: Gli istituti di democrazia diretta 1. Generalità... Pag Il diritto di iniziativa legislativa popolare...» Il diritto di petizione popolare...» Le azioni popolari...» Il referendum...» Il referendum abrogativo di leggi statali...» Il referendum costituzionale (sospensivo)...» 1099 Capitolo Settimo: Il Presidente della Repubblica Elezione e vicende della carica 1. Generalità...» Vicende della carica...» Responsabilità del Presidente della Repubblica...» 1101 Poteri e attribuzioni del Presidente 1. Poteri del Presidente della Repubblica...» Attribuzioni del Presidente della Repubblica...» 1102 Capitolo Ottavo: Il Parlamento Elezione e organizzazione delle Camere 1. Nozione e struttura del Parlamento...» Durata, scioglimento e proroghe delle Camere...» Le Camere riunite in seduta comune...» Prerogative dei parlamentari...» Il divieto di mandato imperativo...» 1106 L attività del Parlamento 1. Attribuzioni delle Camere...» Procedimento legislativo per le leggi ordinarie...» Le leggi di delegazione...» La conversione dei decreti-legge governativi...» La concessione dell amnistia e dell indulto...» Il procedimento legislativo per le leggi costituzionali e di modifica della costituzione...» La riserva di legge...» Gli atti di indirizzo e gli atti ispettivi...» La messa in stato di accusa del Capo dello Stato...» 1112 Capitolo Nono: Il Governo Formazione, organi e vicende del Governo 1. Formazione e vicende del Governo...» Il Presidente del Consiglio dei Ministri...» La Presidenza del Consiglio dei Ministri...» Il vice Presidente del Consiglio...» I ministri...» Il Consiglio dei Ministri...» Altri organi facenti capo al governo...» 1119

19 Indice generale 1435 L attività del Governo 1. Attribuzioni del Governo... Pag Decreti legislativi (o leggi delegate)...» Decreti-legge...» Atti legislativi per fronteggiare lo stato di guerra...» L attività normativa secondaria del Governo: gli atti di alta amministrazione...» Regolamenti e circolari...» 1123 Capitolo Decimo: La Corte costituzionale 1. Funzione e composizione...» Il sindacato di legittimità delle leggi...» Il procedimento per il sindacato di costituzionalità delle leggi...» Altre attribuzioni della Corte...» 1125 Capitolo Undicesimo: Gli organi di rilievo costituzionale 1. Introduzione...» Il Consiglio nazionale dell economia e del lavoro (CNEL)...» La Corte dei conti...» Il Consiglio di Stato...» Il Consiglio supremo di difesa...» Le Autorità indipendenti...» 1131 Capitolo Dodicesimo: La Magistratura 1. Concetto di giurisdizione...» Tipi di giurisdizione...» Principi costituzionali in materia di giurisdizione...» Il pubblico ministero nella Costituzione...» La responsabilità dei magistrati...» Il Consiglio Superiore della magistratura...» 1139 Capitolo Tredicesimo: Gli enti territoriali Premessa...» 1142 Regioni ad autonomia ordinaria e ad autonomia speciale 1. Regioni ordinarie e Regioni a statuto speciale...» L autonomia statutaria...» L autonomia legislativa...» L autonomia regolamentare e l esercizio delle funzioni amministrative...» L autonomia finanziaria...» Il federalismo fiscale: L. 42/ » 1147 Organizzazione regionale 1. Gli organi della regione...» Il coordinamento delle attività tra Regioni e Stato...» Le Regioni e l ordinamento internazionale...» Le Regioni e l Unione europea...» Il potere sostitutivo...» 1151

20 1436 Indice generale Sezione Terza Comuni, Province e Città metropolitane 1. Le autonomie locali nella Costituzione... Pag Le autonomie locali nell ambito della legislazione ordinaria...» La potestá statutaria e regolamentare...» L autonomia finanziaria...» Il Comune...» La Provincia...» La Città metropolitana...» Lo status di «Roma capitale»...» Le Unioni di Comuni...» 1158 Capitolo Primo: Concetti introduttivi Libro Terzo Elementi di diritto penale 1. Il Diritto penale...» La norma penale...» Le fonti del diritto penale e il principio di legalità...» Il Codice Penale...» Soggetti ed oggetto del reato...» Delitti e contravvenzioni...» Elementi del reato...» Dolo, colpa e preterintenzione...» La responsabilità oggettiva...» Cause di esclusione del reato...» L imputabilità...» La capacità a delinquere...» Il concetto di pena e la determinazione di essa...» La punibilità. Cause di estinzione...» Le misure di sicurezza...» Le conseguenze civili del reato...» 1182 Capitolo Secondo: Diritto penale del lavoro 1. Generalità...» Il sistema sanzionatorio e la depenalizzazione...» Reati in materia di lavoro: Principi...» Segue: I delitti...» Segue: Le contravvenzioni e le cause di estinzione del reato...» Disposizioni penali dello Statuto dei lavoratori...» 1188 Capitolo Terzo: Il processo di depenalizzazione 1. Introduzione...» La L , n. 205 e l attuazione della delega con il D.Lgs , n. 507: linee essenziali della riforma...» 1192 Capitolo Primo: L azienda Parte Quinta Nozioni generali di ragioneria con particolare riguardo alla rilevazione del costo del lavoro ed alla formazione e lettura del bilancio 1. L attività economica...» Concetto di azienda...» La struttura dell azienda...» 1198

21 Indice generale La classificazione delle aziende... Pag Imprenditore e azienda secondo il codice civile...» Il soggetto giuridico e il soggetto economico d azienda...» Le relazioni tra l ambiente e l azienda...» L azienda come sistema...» Il ciclo di rientro del capitale...» L economia aziendale e la ragioneria...» 1205 Capitolo Secondo: Il capitale 1. La nozione di capitale...» Il capitale nell aspetto qualitativo...» Il capitale nell aspetto quantitativo...» I valori finanziari e i valori economici...» I processi di finanziamento con capitale proprio e con capitale di debito...» I debiti e crediti di regolamento e di finanziamento...» L autofinanziamento...» Il patrimonio netto...» Le quote ideali del patrimonio netto...» Le riserve del patrimonio netto...» Le riserve proprie, improprie ed i fondi rischi...» Il concetto di valutazione...» Le più comuni configurazioni di capitale-valore...» 1218 Capitolo Terzo: Il reddito e la sua determinazione 1. Il reddito totale e la sua determinazione...» Periodo amministrativo ed esercizio...» Il reddito di esercizio...» Il principio di realizzazione economica dei ricavi...» Il principio di correlazione economica dei costi...» La classificazione dei costi e dei ricavi ai fini della determinazione del reddito di esercizio...» Le macro-aree di risultato (aree omogenee di analisi)...» La classificazione dei costi...» La classificazione dei ricavi...» Il reddito minimo o normale...» Configurazioni di costo nelle aziende mercantili...» 1231 Capitolo Quarto: La contabilità generale: il metodo della partita doppia 1. La contabilità generale...» Il metodo della partita doppia...» I principi base della contabilità generale...» Il sistema del capitale e del risultato economico (o sistema delle operazioni)...» Classificazione dei conti nel sistema del capitale e del risultato economico...» Le convenzioni di funzionamento dei conti...» Le correlazioni tra le variazioni finanziarie e le variazioni economiche...» Gli strumenti per l attuazione della contabilità in partita doppia...» Il piano dei conti...» Analisi e rilevazione di fatti amministrativi di esercizio...» 1246 Capitolo Quinto: La contabilità generale: le principali operazioni di gestione esterna e la formazione dei valori 1. La costituzione di impresa individuale...» Acquisti di beni e servizi a rapido ciclo di utilizzo...» Acquisti di immobilizzazioni materiali e immateriali...» Acquisizioni mediante leasing...» Cessioni di beni e prestazioni di servizi a rapido ciclo di utilizzo...» 1258

22 1438 Indice generale 6. Rettifiche agli acquisti e alle vendite... Pag Gli anticipi a fornitori e da clienti...» Interessi per ritardi o dilazioni di pagamento...» Regolamento finanziario dei crediti e dei debiti...» Sconto di cambiali attive commerciali...» Rinnovo degli effetti commerciali mantenuti in portafoglio dal creditore...» Ricevute bancarie al dopo incasso...» Ricevute bancarie all incasso salvo buon fine (s.b.f.)...» Anticipi su fatture...» Finanziamenti attinti e concessi a titolo di capitale di debito...» Emissione di prestiti obbligazionari...» Costo del personale...» Dismissione delle immobilizzazioni...» Sopravvenienze e insussistenze...» Variazioni di patrimonio netto...» 1282 Capitolo Sesto: La contabilità generale: scritture di assestamento e di chiusura. La riapertura dei conti patrimoniali 1. La formazione del reddito di esercizio e del capitale di funzionamento...» Le scritture di completamento (o aggiornamento) preliminare dei valori di conto...» Lo stanziamento per il TFR maturato nell esercizio...» La valutazione del capitale di funzionamento...» Il principio di competenza economica secondo i principi contabili nazionali (PCN)...» Il principio della correlazione dei costi e dei ricavi in ragione di esercizio...» Confronto con i principi contabili internazionali...» Il reddito prodotto nell esercizio...» L aspetto originario e l aspetto derivato di osservazione delle operazioni di assestamento..» Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio della competenza economica in ragione di esercizio...» Le scritture di integrazione di fine esercizio...» Le scritture di rettifica (o di storno) di fine esercizio...» Le scritture di ammortamento dei costi pluriennali...» Le rettifiche di valore di elementi patrimoniali attivi...» I conti di patrimonio e i conti di reddito (in senso stretto)...» La chiusura dei conti accesi alle variazioni economiche di reddito senza ripresa di saldo..» La chiusura generale del sottosistema dei conti di patrimonio...» Il bilancio di diretta derivazione scritturale...» La riapertura dei conti patrimoniali...» Lo storno dei costi e dei ricavi sospesi...» Lo storno dei ratei passivi e attivi...» I fondi di bilancio...» L utilizzo contabile dei fondi per rischi ed oneri...» L utilizzo contabile dei fondi rettificativi dell attivo...» 1330 Capitolo Settimo: Il bilancio di esercizio 1. Il bilancio di esercizio come strumento di informazione aziendale...» Il bilancio di esercizio...» I principi di redazione del bilancio di esercizio...» Lo Stato patrimoniale civilistico...» Il Conto economico civilistico...» La Nota integrativa...» Il bilancio di esercizio in forma abbreviata...» La valutazione del bilancio di esercizio...» I criteri sostitutivi del costo nelle valutazioni di bilancio...» 1364

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

Circolare Informativa n 57/2013

Circolare Informativa n 57/2013 Circolare Informativa n 57/2013 TRATTAMENTO FISCALE E CONTRIBUTIVO DELLE SOMME EROGATE A SEGUITO DI TRANSAZIONE Pagina 1 di 9 INDICE Premessa pag.3 1) La transazione: aspetti giuridici pag. 3 2) Forme

Dettagli

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera 10. di Mauro Soldera La Legge n. 92/2012 (Riforma Fornero) interviene in maniera significativa sulla disciplina dei licenziamenti individuali regolamentati dall art. 18 della Legge n. 300/1970 (Statuto

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi

La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi La legge n. 92 del 2012 è intervenuta nella materia previdenziale laddove la stessa appresta

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 6 DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2015, n. 23 Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183. (15G00037)

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH ,OQXRYRSDUWWLPH $PELWRGLDSSOLFD]LRQH La circolare ministeriale n. 9 del 18 marzo 2004 ha integrato ed in alcuni casi ampliato, la revisione all istituto del part- time attuata con il D.lgs. n. 276/2003

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

32. LICENZIAMENTO ED ALTRE CAUSE DI ESTINZIONE DEFINIZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

32. LICENZIAMENTO ED ALTRE CAUSE DI ESTINZIONE DEFINIZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DEFINIZIONE 32. LICENZIAMENTO ED ALTRE CAUSE DI ESTINZIONE DEFINIZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO LICENZIAMENTO INDIVIDUALE DEFINIZIONE Il licenziamento è la risoluzione del rapporto di lavoro subordinato

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto l articolo 3 della legge 29 maggio 1982, n. 297; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252; Visto l articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time Decreto Part-time Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time ARTICOLO 1 Definizioni 1.Nel rapporto di lavoro subordinato l assunzione

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

Il nostro ordinamento prevedeva originariamente il divieto di interposizione

Il nostro ordinamento prevedeva originariamente il divieto di interposizione La somministrazione di lavoro. Appalto di servizi e distacco 57 Capitolo Sesto La somministrazione di lavoro. Appalto di servizi e distacco Il nostro ordinamento prevedeva originariamente il divieto di

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

IL NUOVO APPRENDISTATO: QUESITI E CASI PRATICI

IL NUOVO APPRENDISTATO: QUESITI E CASI PRATICI 1??ALESSANDRO MILLO, DIRIGENTE DELLA DIREZIONE PROVINCIALE DEL LAVORO DI PIACENZA ALESSANDRO MILLO, DIRIGENTE DELLA DIREZIONE PROVINCIALE DEL LAVORO DI PIACENZA Le considerazioni esposte sono frutto esclusivo

Dettagli

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 Sommario 1. Inquadramento normativo generale 2. Trasferimenti di fabbricati 3. terreni edificabili 4. terreni agricoli 5. Successioni

Dettagli

Procedure del personale. Il lavoro durante la Cassa integrazione guadagni Roberto Zaltieri - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Il lavoro durante la Cassa integrazione guadagni Roberto Zaltieri - Consulente del lavoro Il lavoro durante la Cassa integrazione guadagni Roberto Zaltieri - Consulente del lavoro In quali casi è possibile lavorare durante la Cassa integrazione e con che limiti? Si possono cumulare trattamento

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Guida pratica ai contratti di lavoro dopo la Riforma Fornero

Guida pratica ai contratti di lavoro dopo la Riforma Fornero Guida pratica ai contratti di lavoro dopo la Riforma Fornero Premessa La presente Guida pratica ai contratti di lavoro si pone l obiettivo di fornire, in modo agile e sintetico, una panoramica delle diverse

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 10/04/2015 Circolare n. 74 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI 2003 AGENZIA DELLE ENTRATE INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI artt. 8, 9, 9-bis e 14 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e successive modificazioni

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI GUIDA all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI Aggiornata al 28 febbraio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazione Territoriale Operativa 2 Sommario

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Assunzione Tipologie contrattuali Ai lavoratori avviati mediante il cd. collocamento obbligatorio vanno applicate le norme valide per la generalità

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 10134 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 Disposizioni concernenti l attivazione di tirocini diretti all orientamento e all inserimento nel mercato del lavoro.

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli