Conduzione di uno Studio: GCP e Farmacovigilanza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conduzione di uno Studio: GCP e Farmacovigilanza"

Transcript

1 Irene Corradino Clinical Operations Unit Fondato nel 1998 con sede a Milano Studi clinici di fase I-II in oncologia, soprattutto in Italia, Svizzera, Spagna ARO = Academic Research Organization Sponsor/CRO Sviluppo protocolli, richiesta autorizzazioni per avvio sperimentazione, data management, analisi statistica, monitoraggio, contratti con aziende e ospedali, stesura rapporti clinici e pubblicazioni scientifiche Responsabile dell area di CLINICAL OPERATIONS Mettere in atto un protocollo di ricerca clinica da un punto di vista operativo: Reclutamento e monitoraggio centri di sperimentazione Disegno Case Report Form Controllo dati clinici Logistica degli studi Interfaccia verso tutte le componenti della ricerca clinica: scientifica, data management, statistica, regolatorio Safety desk SENDO SCOPO DELLA PRESENTAZIONE Condividere un esperienza di conduzione di studi clinici commerciali e non, con particolare riferimento all applicazione delle e dei requisiti di farmacovigilanza 1

2 I principi La buona pratica clinica è un insieme di requisiti in materia di qualità in campo etico e scientifico, riconosciuti a livello internazionale, che devono essere osservati ai fini del disegno, della conduzione, della registrazione e della comunicazione degli esiti della sperimentazione clinica con la partecipazione di esseri umani I principi Il rispetto della buona pratica garantisce la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere dei soggetti e assicura la credibilità dei dati concernenti la sperimentazione clinica stessa Le sono recepite dalle: 1. normative europee 2. legislazioni nazionali Normative di riferimento Decreto Ministeriale 15 luglio 1997 Recepimento delle linee guida della U. E. di Buona Pratica Clinica per la esecuzione delle sperimentazioni cliniche dei medicinali Direttiva 2001/20/CE, 4 aprile 2001 applicazione della buona pratica clinica nell esecuzione della sperimentazione clinica di medicinali ad uso umano Decreto Legislativo 24 giugno 2003, n. 211 Attuazione della direttiva 2001/20/CE relativa all applicazione della buona pratica clinica nell esecuzione delle sperimentazioni cliniche di medicinali per uso clinico 2

3 Normative di riferimento Decreto 17 dicembre 2004 Prescrizioni e condizioni di carattere generale, relative all esecuzione delle sperimentazioni cliniche dei medicinali, con particolare riferimento a quelle ai fini del miglioramento della pratica clinica, quale parte integrante della pratica sanitaria (no-profit) Direttiva 2005/28/CE, 8 aprile 2005 principi e linee guida dettagliate per la buona pratica clinica relativa ai medicinali in fase di sperimentazione a uso umano nonché i requisiti per l autorizzazione alla fabbricazione o importazione di tali medicinali Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 200 Attuazione della direttiva 2005/28/CE recante principi e linee guida dettagliate per la buona pratica clinica relativa a medicinali in fase di sperimentazione a uso umano, nonché requisiti per l autorizzazione alla fabbricazione o importazione di tali medicinali Le devono essere rispettate in tutti gli studi senza distinzione Il rispetto delle deve essere documentato Il modo in cui il rispetto delle è assicurato deve essere documentato ma Cosa significa concretamente condurre uno studio secondo e nel rispetto delle normative? Si può presupporre una maggiore buona fede negli studi no-profit? Esiste un unico modo di lavorare secondo o è possibile definire un livello minimo di osservanza delle nel caso degli studi no-profit, quando i mezzi economici e infrastrutturali a disposizione sono ridotti? Solo l osservanza delle garantisce il rispetto dei principi etici, di corretto rapporto rischio-beneficio e di attendibilità dei risultati Le forniscono in alcuni casi indicazioni molto precise che devono essere seguite alla lettera (es. lista degli essential documents) mentre in altri casi sanciscono un requisito senza dettagliare il modo in cui il requisito deve essere soddisfatto (es. monitoraggio) 3

4 Vi sono procedure comunemente adottate negli standard aziendali, molto onerose, con un alto livello di burocrazia, che non sempre sono giustificate dal contesto specifico in cui vengono applicate Sponsor = an individual, company, institution, or organization which takes responsibility for the initiation, management, and/or financing of a clinical trial Leggere le normative alla luce dei principi, guardando all essenza dei requisiti Non dare per scontata la tradizione ma identificare le procedure più adeguate alla realtà dello studio e dell organizzazione che lo conduce Azienda farmaceutica Singolo sperimentatore ARO Responsabilità dello Sponsor (1) in pratica Le SOP implementing and maintaining quality assurance and quality control systems with written SOPs to ensure that trials are conducted and data are generated, documented and reported in compliance with protocol, and the applicable regulatory requirements Azienda farmaceutica Può definire liberamente le proprie procedure nel rispetto delle Singolo sperimentatore ARO Deve tenere conto della varietà di SOP dei committenti e/o aziende fornitrici dei farmaci per sperimentazione 4

5 Azienda farmaceutica Procedure dettagliate Molti standard obbligatori Intransigenza nel rispetto delle in pratica Le SOP Singolo sperimentatore ARO Procedure semplici ed essenziali Flessibilità / nessuno standard obbligatorio Intransigenza nel rispetto delle Responsabilità dello Sponsor (3) the Sponsor should utilize qualified individuals throughout all stages of the trial process, from designing protocol and CRFs and planning the analyses to analyzing and preparing interim and final clinical trial reports in pratica Documentare la qualificazione del personale Job description per ogni ruolo/funzione Curriculum vitae Registro di tutti i corsi interni ed esterni a cui la persona ha partecipato (inclusi corsi sulle!) Responsabilità dello Sponsor (4) when using electronic trial data handling and/or remote electronic trial data systems: (a) Validation (b) SOPs (c) Track changes (d)(e) Controlled access (f) Data backup (g) Blinding safeguard 5

6 in pratica La validazione dei sistemi informatici in pratica La validazione dei sistemi informatici Azienda farmaceutica Processo di validazione e mantenimento del sistema di qualità complessi e onerosi Singolo sperimentatore ARO Scelta di strumenti semplici, robusti, validati dal produttore Valutazione del rischio laddove una validazione completa non è possibile e introduzione di altre misure di controllo? Un esempio: Studio di fase Ib in oncologia Disegno dello studio: dose escalation N. Pazienti: 20 Obiettivo primario: definizione della Massima Dose Tollerata e della Dose Raccomandata per successivo sviluppo di fase II Endpoint primario: Tossicità Limitanti la Dose (DLT) al 1 ciclo in pratica La validazione dei sistemi informatici Un esempio: Studio di fase Ib in oncologia Procedura per la raccolta e valutazione delle DLT: - Durante il 1 ciclo, invio settimanale via fax da parte dello sperimentatore delle informazioni essenziali su presenza/assenza di DLT - Raccolta mensile dei dati riportati nella CRF e inserimento in database non del tutto rispondente ai requisiti di validazione! - Source data verification 100% (visite mensili) - Verifica del contenuto del db sia attraverso programmi di controllo automatico che attraverso revisione manuale e generazione di queries in pratica La validazione dei sistemi informatici Un esempio: Studio di fase Ib in oncologia Procedura per la raccolta e valutazione delle DLT (cont): - Prima di ogni aumento di dose teleconferenza con gli sperimentatori, descrizione dei singoli casi, discussione delle eventuali tossicità problematiche, decisione sui passi successivi minute - Alla fine dello studio ulteriore revisione da parte del chairman dello studio dei dati relativi all endpoint primario e conferma finale dei risultati documento firmato 6

7 in pratica La validazione dei sistemi informatici Un esempio: Studio di fase Ib in oncologia Secondo i principi delle all clinical trial information should be recorded, handled, and stored in a way that allows its accurate reporting, interpretation and verification In questo contesto qual è il rischio che un database non completamente validato possa mettere a rischio l attendibilità dei dati dello studio? Responsabilità dello Sponsor (4) The sponsor should ensure that the trials are adequately monitored The determination of the extent and nature of monitoring should be based on considerations such as the objective, purpose, design, complexity, blinding, size, and endpoints of the trial in pratica Il monitoraggio in pratica Le normative europee e italiane non danno indicazioni più precise sull estensione e frequenza del monitoraggio Complessità singolo caso Intensità monitoraggio Validazione DB Numerosità campione Livello di rischio molto diverso fra una fase I con un nuovo prodotto o una fase IV con un prodotto noto Oltre alle SOP Monitoring Plan per singolo studio Fase 1 Fase 2 Fase 3 7

8 FARMACOVIGILANZA Definizioni DL n.95/03, 8 aprile 2003 L insieme delle attività il cui obiettivo è quello di fornire, in modo continuativo, le migliori informazioni possibili sulla sicurezza dei farmaci permettendo così l adozione delle misure opportune e in tal modo assicurare che i farmaci disponibili sul mercato presentino, nelle condizioni di utilizzo autorizzate, un rapporto beneficio-rischio favorevole per la popolazione Ufficio FV Ministero della Salute, marzo 2002 Insieme delle attività che vengono intraprese allo scopo di garantire un utilizzo appropriato e sicuro dei farmaci FARMACOVIGILANZA Obiettivi Riconoscimento di nuove reazioni avverse Monitoraggio delle reazioni avverse note Rivalutazione periodica del rapporto rischio-beneficio Comunicazione delle nuove informazioni Normative e Linee Guida di riferimento ICH E6 Guideline for Good Clinical Practice ICH E2A Clinical Safety Data Management: Definitions and Standards for Expedited Reporting Normative e Linee Guida di riferimento Direttiva 2001/20/CE Lo sponsor garantisce che tutte le informazioni pertinenti relative a sospetti di reazioni avverse serie inattese vengano registrate e notificate al più presto alle autorità competenti di tutti gli Stati membri interessati, nonché al comitato etico Lo sponsor informa anche gli altri sperimentatori Ciascuno Stato membro provvede a che tutti i sospetti di reazioni avverse serie inattese di cui lo Stato è venuto a conoscenza vengano immediatamente inseriti in una banca dati europea 8

9 Normative e Linee Guida di riferimento Decreto Legislativo 24 giugno 2003, n. 211 Il promotore garantisce che tutte le informazioni pertinenti relative a sospette reazioni avverse serie inattese vengano registrate e notificate al più presto al Ministero della salute, nonché al Comitato/i Etico/i interessato/i Il promotore della sperimentazione registra tutte le sospette reazioni avverse serie inattese di un medicinale in fase di sperimentazione portate a sua conoscenza Il promotore della sperimentazione informa anche gli altri sperimentatori Il Ministero della salute provvede a che tutte le sospette reazioni avverse serie inattese di cui è venuto a conoscenza vengano immediatamente inserite in una banca dati europea Eventi avversi Eventi avversi correlati (ADR) Eventi avversi seri e correlati Eventi avversi seri, correlati e inattesi (SUSAR) Un esempio Un esempio STUDIO A FARMACO A no-profit, 2 centri in Italia, sponsorizzato da ARO utilizzato anche in studi B e C sponsorizzati da AZIENDA farmaceutica responsabile dello sviluppo STUDI B e C FARMACO A 5 centri in Italia, sponsorizzati da AZIENDA farmaceutica responsabile dello sviluppo utilizzato anche in studio no-profit A sponsorizzato da ARO 9

10 Un esempio PROMOTORE ARO invia SUSAR dello NO-PROFIT Normative e Linee Guida di riferimento Decreto 17 dicembre 2004 (no-profit) AIFA Comitati Etici Eudravigilance Sperimentatori Il PROMOTORE unico ha l obbligo di segnalare al titolare dell autorizzazione all immissione in commercio o al responsabile dello sviluppo del farmaco, gli eventi e le reazioni avverse (serie, critiche per il protocollo, inattese) AIFA PROMOTORE AZIENDA invia SUSAR degli studi B + C Comitati Etici studi B + C Eudravigilance Sperimentatori studi B + C le AZIENDE FARMACEUTICHE sono tenute a rendere disponibili al promotore unico i dati di farmacovigilanza per le successive comunicazioni da parte del PROMOTORE stesso ai Comitati etici interessati e per le decisioni di propria competenza, nonché copia della versione aggiornata del dossier per lo sperimentatore NO-PROFIT PROMOTORE ARO invia SUSAR dello NO-PROFIT PROMOTORE ARO invia SUSAR degli studi B + C AIFA Comitati Etici Eudravigilance Sperimentatori PROMOTORE AZIENDA invia SUSAR degli studi B + C Azienda Comitati Etici AIFA? Eudravigilance? Sperimentatori AIFA Comitati Etici studi B + C Eudravigilance Sperimentatori studi B + C Promotore ARO Se il promotore AZIENDA non fosse stato in Italia l informazione sarebbe stata disponibile per AIFA solo tramite EV (inserita dal promotore AZIENDA) 10

11 Normative e Linee Guida di riferimento EC Detailed guidance on the collection, verification and presentation of adverse reaction reports arising from clinical trials on medicinal products for human use (April 2006) the sponsor shall ensure that all relevant information about suspected serious unexpected adverse reactions have to be recorded and reported to the competent authority of the Member State concerned and the Ethics Committee in defined timelines The sponsor has also to inform the investigator The sponsor is responsible for the prompt notification to all concerned investigators, the Ethics Committe and competent authority of each concerned Member State of findings that could adversely affect the health of subjects, impact on the conduct of the trial or alter the competent authority s authorisation to continue the trial The sponsor is responsible for arranging systems and written standard operating procedures to ensure that the necessary quality standards are observed in every step of the case documentation, data collection, validation, evaluation, archiving and reporting Normative e Linee Guida di riferimento SUSARs which occur within the concerned trial are subject to expedited reporting SUSARs which occur outside the concerned trial (1) (2) For investigational medicinal products that have a marketing authorisation in a Member State and the sponsor is not the marketing authorisation holder: any SUSARs that occurred in another trial CONDUCTED BY THE SAME SPONSOR in a third country should be reported (3) For investigational medicinal products that DO NOT have a marketing authorisation in any Member State of the Community: ANY SUSARs are subject to expedited reporting, as soon as the sponsor becomes aware of them. This includes: - SUSARs which occur in another trial conducted BY THE SAME SPONSOR - identified by spontaneous reports or a publication - transmitted to the sponsor by another regulatory authority In accordance with national legislation Member States may provide that the concerned Ethics Committee only receive expedited individual reports of SUSARs that occurred in subjects who have been recruited in the concerned trial in that Member State In pratica Comitati Etici PROMOTORE ARO invia SUSAR che rappresentano un significant safety issue emersi negli studi B + C AIFA Sperimentatori In pratica Questa era solo una delle molte possibili combinazioni: Sponsor ARO utilizza un farmaco in commercio e riceve dal titolare AIC sia le SUSAR di altri studi clinici che le SUSAR post-marketing Sponsor ARO utilizza una combinazione di 2 farmaci di cui 1 sperimentale e 1 in commercio forniti da 2 diverse aziende ecc 11

12 In pratica Ancora qualche dubbio L informazione disponibile nel Dossier per lo Sperimentatore è sempre sufficiente a stabilire se un evento avverso sia atteso o inatteso? non si tratta solo della natura dell evento ma anche ad esempio della frequenza e il database globale del prodotto non è a disposizione dello sponsor In pratica Ancora qualche dubbio Lo sponsor è sempre in grado di stabilire se una segnalazione di SUSAR costituisca un relevant safety issue? per farmaci largamente utilizzati in sperimentazioni cliniche il volume di SUSAR ricevute dalle aziende è enorme, a volte conseguenza di un approccio molto prudente nella valutazione da parte delle aziende In pratica Di cosa deve dotarsi ogni sponsor per la gestione della farmacovigilanza: - Procedure scritte dettagliate - Persona qualificata per l inserimento in Eudravigilance - Persona qualificata per valutazione medicoscientifica delle segnalazioni di safety e per l indicazione di eventuali misure conseguenti - Database per la registrazione dei SAE - Accordo scritto con azienda farmaceutica per sancire rispettivi obblighi e diritti In pratica La gestione della farmacovigilanza per sponsor quali singoli sperimentatori e piccole organizzazioni no-profit costituisce un grande sforzo organizzativo 12

La nuova normativa di Farmacovigilanza

La nuova normativa di Farmacovigilanza La nuova normativa di Farmacovigilanza 1 Due nuove disposizioni in materia di farmacovigilanza Pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale Europea L 348 del 31 Dic 2010: Regulation (EU) 1235/2010 of the European

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Ministero della Salute Agenzia Italiana del Farmaco

Ministero della Salute Agenzia Italiana del Farmaco Ministero della Salute Agenzia Italiana del Farmaco Linee guida per la classificazione e conduzione degli studi osservazionali sui farmaci IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto del Ministero della Salute

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Epigrafe. Premessa. 1. Recepimento delle linee guida dell'u.e. di buona pratica clinica. 2. Linee guida europee sulle sperimentazioni.

Epigrafe. Premessa. 1. Recepimento delle linee guida dell'u.e. di buona pratica clinica. 2. Linee guida europee sulle sperimentazioni. D.M. 15-07-1997 Recepimento delle linee guida dell'unione europea di buona pratica clinica per la esecuzione delle sperimentazioni cliniche dei medicinali. Pubblicato nella Gazz. Uff. 18 agosto 1997, n.

Dettagli

La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera

La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera G. M. Zanini Convegno AFI-AFTI l impatto delle nuove normative comunitarie sulla produzione dei farmaci per uso sperimentale e sulla

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

FARMACI DI IMPORTAZIONE PARALLELA

FARMACI DI IMPORTAZIONE PARALLELA FARMACI DI IMPORTAZIONE PARALLELA Anna Rosa Marra, Ugo Santonastaso (Ufficio Valutazione e Autorizzazione, Agenzia Italiana del Farmaco) Cosa significa farmaco di importazione parallela Il farmaco, come

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE 8. Disposizioni attuative. Con il decreto ministeriale di cui al precedente punto 3.3. verranno individuate le priorita' cui i progetti strategici dovranno ispirarsi, le modalita' di presentazione degli

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Declaration of Performance

Declaration of Performance Roofing Edition 06.06.2013 Identification no. 02 09 15 15 100 0 000004 Version no. 02 ETAG 005 12 1219 DECLARATION OF PERFORMANCE Sikalastic -560 02 09 15 15 100 0 000004 1053 1. Product Type: Unique identification

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse Due ingredienti affinchè si inizi la ricerca: 1. Il bigogno terapeutico 2. Il numero dei pazienti o popolazione Quando la malattia è rara

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche Non profit

Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche Non profit Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche n profit A cura di SIF Clinica In collaborazione con: Segreteria Scientifica e Membri dei Comitati Etici

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

IL RISPETTO DEI REQUISITI! RELATIVI AI RECORD E FIRME ELETTRONICHE!

IL RISPETTO DEI REQUISITI! RELATIVI AI RECORD E FIRME ELETTRONICHE! !!! CFR21 PART 11! IL RISPETTO DEI REQUISITI! RELATIVI AI RECORD E FIRME ELETTRONICHE! APPLICATO AI SISTEMI! DI MONITORAGGIO IN CONTINUO Gianni Andreucci Origini CFR21 PART 11 Nel marzo del 1997 l FDA

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

IQNet SR 10. Sistemi di gestione per la responsabilità sociale. Requisiti. IQNet SR 10. Social responsibility management systems.

IQNet SR 10. Sistemi di gestione per la responsabilità sociale. Requisiti. IQNet SR 10. Social responsibility management systems. IQNet SR 10 Sistemi di gestione per la responsabilità sociale Requisiti IQNet SR 10 Social responsibility management systems Requirements IQNet SR 10 Social responsibility management systems Requirements

Dettagli

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISONE AZIENDALE DEL FAMACO POCEDUA SULLA PESCIZIONE DI FAMACI PE INDICAZIONI N AUTOIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FAMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Aziende Sanitarie della

Dettagli

Codice Segnalazioni anche anonime Etico ricevute da Snam e dalle società controllate Anonymous and non-anonymous reports received by Snam and its

Codice Segnalazioni anche anonime Etico ricevute da Snam e dalle società controllate Anonymous and non-anonymous reports received by Snam and its Codice Segnalazioni anche anonime Etico ricevute da e dalle società controllate Anonymous and non-anonymous reports received by and its subsidiaries The English text is a translation of the Italian official

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Procedura per sottoscrivere la partecipazione Il professionista sanitario che voglia

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA UN OFFERTA DI RIACQUISTO SULLA TOTALITÀ DI ALCUNE OBBLIGAZIONI IN DOLLARI EMESSE DA TELECOM ITALIA CAPITAL S.A. Milano, 7 luglio 2015 Telecom Italia S.p.A.

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat...

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Atto Completo http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Page 1 of 4 20/09/2010 DECRETO 10 settembre 2010 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Linee guida per l'autorizzazione

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

Metodologia e Ricerca clinica Il Giornale di AMD 2013;16:377-383

Metodologia e Ricerca clinica Il Giornale di AMD 2013;16:377-383 Come pianificare uno studio clinico MD il giornale di Rivista Rivista dell Associazione Medici Diabetologi PERIODICO DI APPROFONDIMENTO SCIENTIFICO, FORMAZIONE, MODELLI ASSISTENZIALI S. De Riu 1, M.L.

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Orientarsi in salute e sanità per fare scelte consapevoli

Orientarsi in salute e sanità per fare scelte consapevoli Orientarsi in salute e sanità per fare scelte consapevoli LA DISPENSA PROGETTO PARTECIPASALUTE Centro Cochrane italiano Realizzato con il sostegno di Settembre 2008 ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo

CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo Fármacos de Importación Paralela CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo Schema Relazione Introduzione al concetto Normativa europea Conseguenze sul mercato Portata

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Realizzare progetti Movicon 11 in conformità alla norma FDA 21 CFR Part 11

Realizzare progetti Movicon 11 in conformità alla norma FDA 21 CFR Part 11 Realizzare progetti Movicon 11 in conformità alla norma FDA 21 CFR Part 11 Documento: RAC-7206 Rilascio: 29/04/2005 Aggiornam.: 06/03/2012 Rel. Movicon: 11.3 o succ. Sommario Scopo del Documento... 5 Premesse...

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014

Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014 Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014 Plateroti Fabrizio Head of Regulation and Post Trading Page 1 Elenco dei temi La nuova architettura dei mercati MR, MTF e OTF Algo e high frequency

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli

222X IT Manuale d uso

222X IT Manuale d uso 222X IT Manuale d uso INDICE 1 INTRODUZIONE 2 1.1 Benvenuto 2 1.2 Contatti per il servizio 2 1.3 Cosa fare se il vostro veicolo viene rubato 3 1.4 Autodiagnostica periodica del vostro dispositivo 4 1.5

Dettagli

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative.

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative. Authorising a person or organisation to enquire or act on your behalf Autorizzazione conferita ad una persona fisica o ad una persona giuridica perché richieda informazioni o agisca per Suo conto Queste

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti. Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp.

Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti. Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp. Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp. Fontanellato San Secondo Nel 2009 nei Nuclei di Cure Primarie (NCP) di Fontanellato

Dettagli