Collezione FONDAZIONE TONIOLO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Collezione FONDAZIONE TONIOLO"

Transcript

1 Collezione FONDAZIONE TONIOLO

2 Collezione FONDAZIONE TONIOLO Quaderno 1

3

4 La Collezione Fondazione Toniolo La Fondazione G. Toniolo, dopo aver festeggiato nel dicembre del 2007 il decennio di attività dello Spazioarte Pisanello con la pubblicazione di un catalogo che ha documentato le oltre 150 mostre organizzate, intende ora fissare un altra tappa importante del rapporto instaurato con gli artisti con la costituzione della Collezione Fondazione Toniolo. Tutto nasce un po casualmente dal fatto che nel corso degli anni, molti artisti, con animo liberale, hanno ritenuto di lasciare un opera quale segno del loro passaggio nella galleria e come gesto di amicizia per l accoglienza ricevuta. Finora ci si è limitati ad esporre i dipinti, le sculture e le grafiche acquisiti nella sede dell ente affinchè venissero ammirati dai numerosi frequentatori delle iniziative culturali promosse dalla Fondazione. Tuttavia il crescente numero di opere ricevute ci ha ora indotto a considerarle un insieme ed a costituire formalmente una collezione denominata Collezione Fondazione Toniolo allo scopo di sancirne la proprietà e di evitarne l eventuale dispersione. Il catalogo che qui viene presentato rappresenta quindi l elemento essenziale e fondante dell iniziativa che però non deve cosiderarsi conclusa, ma che, nelle nostre intenzioni e per sua natura, è in fieri nel senso che, oltre ad essere evidentemente connessa all attività futura della galleria, è comunque aperta ad accogliere ulteriori donazioni. Il catalogo infine vuole essere anche una forma di ringraziamento per gli artisti che con generosità e sensibilità hanno voluto arricchire gli spazi della Fondazione Toniolo e di garanzia che le loro opere verranno valorizzate, godute e conservate con amore. Mons. Adriano Vincenzi - Presidente Fondazione G. Toniolo 3

5 Lo splendore del bello nella percezione della forma La forma e la materia. La forma affermava il grande Michelangelo esiste già nella materia. Ma occorre l arte dell uomo per portarla alla luce. La materia senza la forma è muta, non parla. La forma senza la materia non può nascere ed è senza casa. Ecco il grande compito dell artista: generare al mondo la forma della bellezza che si nasconde nella materia. Il bello che splende alla mente, l artista lo fa percepire nelle forme che imprime nella materia. La bellezza è ciò che di più inutile esista. Ma allo stesso tempo è ciò che di più ha bisogno l uomo, affinché possa continuare a sperare nella salvezza, se è vero come dice un topos ormai fin troppo inflazionato di citazioni che sarà la bellezza a salvare il mondo (Dostoevskij). Il profeta Isaia dialogando con il proprio Dio usava un espressione sorprendente: veramente tu sei un Dio inutile. Inutile, nascosto, come la forma della bellezza. Molti oggi pensano che il riferimento al divino, alla trascendenza sia insignificante per l arte. L espressione di Isaia non voleva dire indifferenza per quello che oggi i filosofi chiamano il Totalmente Altro. Voleva solo rivelare che Dio non è classificabile nella categoria dell utile, ma del gratuito. Così come appartiene alla categoria del gratuito la bellezza, a partire dalla bellezza delle cose della Natura che gratuitamente tutti possono contemplare. La bellezza vive nell esperienza del dono e si mostra a coloro che si rivolgono alla realtà con cuore puro. La bellezza ci conduce all Origine del dono. Facendoci vedere la Fonte dell essere ci orienta verso il Fine. Gli artisti sono i profeti della bellezza. Generando le forme dalla materia, collegandoci con il Principio e il Fine, ci fanno intravedere che il Reale non è la materia effimera, ma ciò che la materia è in grado di mostrare tramite l arte dell uomo, la Forma. L arte, ogni vera arte, trasfigura la materia e ci fa intravedere il divino trascendente, il divino nella natura. Essendo dono, la bellezza si fa vedere a chi risponde col dono, vale a dire liberamente e magnanimamente. Il divino della bellezza è presente nella forma, ma essa si rivela solo a chi liberamente si apre ad esso tramite la bellezza della forma che penetra e avvolge la materia. L arte ha bisogno della libertà per lasciar sprigionare la forma: ma non della libertà dalla forma, ma della libertà per la forma. Presentare un catalogo è partecipare alla gioia degli artisti di dare alla luce le sempre nuove forme della bellezza che la loro arte sa tirare fuori dalla informe materia. Nell esprimere il compiacimento per queste opere che entrano nella Collezione Fondazione Toniolo, auguro a chi volgerà verso di loro lo sguardo di vedere l opera con gli stessi occhi con cui la vede l artista e sperimentare che l arte, con la bellezza che racchiude in sé, genera il dialogo tra le persone e la comunione nel bello di cui la società, la nostra società, ha estremo bisogno per vincere le sacche di violenza e di paura che in essa si annidano. Mons. Giancarlo Grandis - Vicario Episcopale per la Cultura 4 4

6 Ragioni di un catalogo Non parlerò di opere, né di autori. Allo scopo basta il Catalogo del Decennale stampato nell ottobre 2007 a Verona dalle Grafiche Aurora, a cura della Fondazione Toniolo, progettato e coordinato da Maurizio Angiari. Lì, chiunque ne abbia voglia, può muoversi spontaneamente nella sequenza fotografica, oppure avvalersi delle note introduttive per alimentare il proprio gusto estetico con il cibo delle circostanze e delle ragioni. Oppure può fare ambedue le cose, il che risulta sempre molto utile. Non è una intenzione ripetitiva o ridondante a muovere i Coordinatori dello Spazioarte Pisanello Rosabianca Cinquetti e Maurizio Angiari a questo nuovo Catalogo, il cui progetto potrà risultare, forse, di più modeste proporzioni (e non solo quantitative) nei confronti dell altro appena citato, ma di certo ha una sua origine autonoma e una funzionalità concreta e rilevante. Infatti è stato pensato come registro-testimonianza delle opere che gli artisti espositori hanno lasciato alla Fondazione Toniolo. Il che ha molti significati, compreso quello terra-terra che assume qualsiasi regesto, ma che non va deprezzato proprio per il suo opporsi al destino di propagginazione o smembratura, cui soggiace ogni cosa, tanto che gli va riconosciuta la medesima genealogia di tutti gli elenchi, degli indici, delle collane, delle collezioni e persino delle nobilissime cornici e delle legature interne, con le quali gli autori stessi hanno voluto proteggere dalla dispersione i fragmenta del loro intelletto creativo. Ha anche attinenza al valore delle opere, poiché ogni opera è preziosa in quanto frutto dell invenzione, ed è diversamente preziosa innanzitutto a seconda degli occhi che la guardano, a partire da quelli del mercante, talvolta ottusi, talvolta lungimiranti, per giungere a quelli del proprietario, anche in questi casi secondo una gamma variegata di capacità di lettura. Va pure prevista la varietà diacronica degli eventi, cosicché il catalogo imputa agli eredi futuri una vasta oscillazione nell apprezzamento dell opera, dalla intelligenza alla stoltezza, e tenta strategici remedia fortunae a quanto potrebbe avvenire o si paventa. Alle ragioni conservative di questo Catalogo si inscrive la funzione di testimonianza, il cui contenitore sono le iniziative avvenute dentro il suggestivo Spazioarte, e il cui contenuto, come ho già detto, sono le opere rimaste al Pisanello. Parlare di traccia di un passaggio è giusto, ma non basta. In uno spazio espositivo l opera non solo viene e va, ma anche avviene, poiché essa è in quanto si offre agli occhi che la guardano. Da questa prospettiva è possibile valutare appieno la natura della ricompensa, cioè l opera che rimane allo Spazioarte a sua totale soddisfazione, poiché si riconosce a questa scelta una sottile e previdente valutazione della dimensione economica del prodotto artistico, ma soprattutto gli si attribuisce coscienza estetica, ossia la consapevolezza che l esposizione attiene all origine e al farsi dell opera. In questa contemporanea oscillazione di transumanze e di permanenze nello spazio espositivo, e precisamente in questo depositarsi dei pegni, la dimensione simbolica incide tanto sulle opere esposte quanto su coloro che promuovono e organizzano le esposizioni, in virtù di un rapporto profondo di ospitalità, di un intenso atto 5

7 di condivisione che è avvenuto e che ha lasciato i segni di possibilità future. Si badi: simbolo, in questo caso, è preso nel suo significato proprio e originario, poiché l opera che resta è come il pezzo dell anello o della moneta, ovvero il segno spezzato dell incontro, dato all altro nel momento del distacco, a testimonianza di una unione significativa avvenuta e quale desiderio-auspicio di ricongiungimento futuro. Come ogni catalogo, anche questo agisce in dissolvenza nei confronti di tutti i presupposti che lo hanno determinato, tanto che di questi rimangono soltanto le linee essenziali. Ci sono anche degli svantaggi per la perdita di tanti particolari, ma il vantaggio non è di poco conto, poiché dalla selezione risultano più marcati i tratti fondamentali di collegamento tra esperienze diverse e persino divergenti. Così nel labirinto dell arte contemporanea è riconoscibile il filo d Arianna che ci guida nel vedere e nel comprendere e che, ancor prima, annoda le varie esperienze creative attorno alla ri-creazione della natura, alla ri-costruzione delle forme. Ed è proprio la perdita, come idea, come percezione e come rappresentazione del mondo, che determina il trait d union anche delle opere comprese in questo Catalogo, le quali dichiarano l appartenenza al loro tempo, che poi è il nostro tempo, nel coniugare diversamente le conseguenze del medesimo smarrimento: ricerca, bisogno, rimpianto di corpi perduti, da cui deriva la convergenza degli opposti, dell interpretazione e dell astrazione da una parte e, dall altra, della mimesi apparentemente ingenua, della citazione dotta, dell iperrealismo visionario o metafisico. Questo disporsi dell arte nell asse della negazione ci pone molti quesiti, che qui non è possibile sviluppare e ci impone nuovi strumenti di fruizione e di giudizio estetici. Irrinunciabile comunque appare la questione dell habitat di quanto è contenuto nel presente Catalogo, ossia dello stesso Spazioarte Pisanello in quanto istituzione. Infatti, il problema non è solo quello di comprendere le opere d arte; dobbiamo conoscere almeno qualcosa dell ospitante, dobbiamo sapere dove e a chi le opere un giorno si sono congiunte, a chi hanno lasciato il segno dell unità avvenuta, chi è il depositario della ricongiunzione promessa. Dalla prospettiva simbolica, pensare a istituzioni religiose (e, anche, civili) soltanto tolleranti sarebbe riduttivo e assai deludente e, tra l altro, non darebbe garanzia di durata. Quantunque la tolleranza sia una grande virtù e gli siano stati attribuiti i dovuti elogi, l esperienza artistica è esigente e chiede molto di più di una pacifica o armonica coesistenza. Di certo essa chiede più di quanto la Chiesa ha saputo o voluto concedere all arte nel secolo scorso e persino più di quanto ha saputo in essa vedere negli anni a noi più vicini, nonostante i notevoli passi compiuti. Nelle sequenze espositive dello Spazioarte Pisanello è riconoscibile un fatto di straordinaria importanza. Non per proclamati intenti, ma nella operosità in minore, nella modesta marginalità di un agire saggio e tenace, la società religiosa veronese ha compiuto il tratto che manca per giungere al patto simbolico con l arte contemporanea. Grazie all intuizione degli organizzatori, nella galleria non si è soltanto proposto (e mi riferisco soprattutto alla mostra di Jean Guitton del 1999 e a quella monografica di Fausto Pirandello dell anno successivo), o provocato 6

8 (ad esempio, sull immagine di Cristo); si è accolto un ospite difficile, talvolta fastidioso e imbarazzante, e lo si è ascoltato in silenzio. È proprio questo che il Catalogo testimonia: per una circostanza non breve, la Chiesa veronese ha posseduto i lunghi silenzi dell accoglienza e si è posta all ascolto, sine iudicio. Gli antichi affermano che la facoltà di prevedere il futuro sarebbe una sciagura. È meglio pertanto non chiederci che cosa avverrà delle opere rimaste al Toniolo. Atteniamoci, dunque, al presente. In questo cercare le cose, l essenza dei corpi e della luce, in questo radicale e talvolta disperato materialismo della sperimentazione formale, in queste rappresentazioni di vuoti spaziali, di lacune della natura, delle anatomie e dei volti, in questi segni-enigma, il cristiano ha ritrovato se stesso e il suo tempo, la sua spiritualità tormentata, la dolorosa percezione dell assenza, la sua stessa ricerca inesausta. Non si tratta dell unica spiritualità possibile, poiché vale sempre ed anche una religiosità media, quella che di solito si qualifica come popolare. Del resto il Catalogo annovera al proprio interno anche più pacate e placate rappresentazioni del mondo, scorci e forme non estranee o di conflitto. Ma la significazione più densa del patto simbolico è quando i convitati trovano nuove, profonde, essenziali condivisioni. Quando si realizza la reciprocità; quando, cioè, l incontro avviene nello spazio grande della differenza e quando ciascuno è consapevolmente certo di ricevere dall altro (ossia dall alterità) un grande beneficio. Prof. Giuseppe Chiecchi - Docente di Letteratura Italiana presso l Università di Verona 7

9

10 Collezione FONDAZIONE TONIOLO

11

12 Alique Mariano Corales 17, 2006 olio su tela, cm 60x80 11

13 Anti Umberto Antichi romani, 2006 stampa fotografica a getto d inchiostro, cm 60x90 12

14 Antonello Debora Agave, 2008 grafica sperimentale, mm 395x300 13

15 Avesani Francesco Corrispondenza segreta, 1992 acquaforte, acquatinta, mm 330x460 14

16 Avesani Francesco Cancello, 1992 acquatinta, maniera allo zucchero, mm 680x470 15

17

18 Battarola Sergio L uomo dei serpenti, 2000 pastello su carta, cm 54,5x45,5 17

19 Bedeschi Manuela La casa di tutti, 2008 tecnica mista su legno, neon, cm 37,5x20,5x11 18

20 Berretta Gabriele Garage 1.3, 2002 acquaforte, acquatinta, mm 293x405 19

21 Bertolini Angelo Bosco, 2007 china e grafite su cartoncino, cm 26x18 20

22 Bianchetti Franco Tralice, 2004 tecnica mista su carta, cm 100x70 21

23 Bianchi Roberto I giardini Villa Widman - Rezzonico - Foscari (Mira - Ve), 1998 stampa fotografica al bromuro d argento, cm 25x37 22

24 Bianchi Roberto I giardini Palazzo Balladoro (Povegliano Veronese - Vr), 1997 stampa fotografica al bromuro d argento, cm 25x37 23

25

26 Billi Sergio Le due lune, 1998 acrilico su tela intonacata, cm 80x80 25

27 Bogoni Michela Cherubino piangente, 2005 olio su tela, cm 60x50 26

28 Bogoni Michela Cherubino ridente, 2005 olio su tela, cm 60x50 27

29 Bonesini Gian Paolo Luoghi dello spirito, 2007 tecnica mista su tavola, Ø cm 43 28

30 Bonfanti Maurizio Gelso, 2003 tecnica mista su carta, cm 48x32 29

31 Buttarelli Brunivo La via di fuga, 2008 legno, ferro, cm 70x85 30

32 Caporal Carlo Contrada in Lessinia, olio su tavola, cm 50x60 31

33 Caser Anna Il girotondo, 2006 collage su carta, cm 70x50 32

34 Cavaggioni Lillina Muro con bimba, 2004 tecnica mista su tela, cm 70x70 33

35 Cecchini Riccardo Trinità, 2007 acrilico su tela, cm 100x70 34

36 Cinquetti Rosabianca Rivisitazione, 2002 olio su tela, cm 120x80 35

37 Cristani Pierpaolo Traguardando il cielo, 1984 tecnica mista su carta, cm 50x35 36

38 Cristani Pierpaolo Il sigillo, 1984 tecnica mista su carta, cm 48x36 37

39

40 Dal Molin Luciano Senza titolo, 2004 assemblaggio di carte, cm 48x68 39

41 Faccioli Giovanni Tavolo rosso, 2005 olio su tavola, cm 62x57 40

42 Fettolini Armando Acquasantiera, 2003 polimaterico su tavola, cm 120x70 41

43 Fiore Daniela Foresta, 2008 acquaforte, acquatinta, mm 218x324 42

44 Fiore Daniela Terra madre, 2005 acquaforte, acquatinta, mm 270x375 43

45 Furlani Gabriella Bozzetto per il 2 giorno, 2005 punta d argento e biacca su tela, cm 50x50 44

46 Gibroni Olga La Verza olio su tela, cm 80x130 45

47 Giuliari Francesco S. Giorgio, 1980 acquaforte, mm 160x240 46

48 Giuliari Francesco Teatro Romano, 1982 acquaforte, mm 155x242 47

49 Lombardi Alberto Elissi, 2006 plexiglas e forex, cm 54,5x52 48

50 Lovato Patrizia Scia, 2006 olio e tecnica mista su tela, cm 80x60 49

51 Mancino Crocifissione, 2006 polimaterico su tavola, cm 185x140 50

52 Marconi Giovanni Sentinella della notte, 2004 pietra lavica, alluminio, resina, cm 70x40x30 51

53

54 Monguzzi Giuseppe La Croce, 2005 olio su tela, cm 60x50 53

55 Naletto Giusi Dov è, per questo Interno, / un Fuori?, 1999 stampa fotografica ai sali d argento, cm 30x44,5 54

56 Naletto Giusi Senza titolo, 2002 tecnica mista su carta, cm 170x111 55

57 Nezzi Roberto Il messaggero, 2007 tecnica mista su tavola, cm 80x80 56

58 Omodei Edoardo Danza slava, 1973 encausto su cartone, cm 56x40 57

59 Orazio Gaetano Crocifissione, 2001 tecnica mista su carta, cm 98x49 58

60 Pehla Ingo Senza titolo, 2001 olio su tela, cm 100x100 59

61 Pinna Gaetano 847 sette bianco, 2008 forex, cm 83x40x17 60

62 Rebeschini Mirca Dov è, per questo Interno, / un Fuori?, 2007 stampa fotografica cromogenica, cm 66,5x50 61

63 Rossi Luca Double six, 2003 olio e smalto su tela, cm 70x60 62

64 Savu Şerban Ichtyos, 2002 olio su tela, cm 40x60 63

65 Tenuti Dario Senza titolo grafica sperimentale, mm 505x400 64

66 Tenuti Dario Senza titolo grafica sperimentale, mm 300x300 65

67 Venuti Silvia Orizzonte, 2002 acrilico su tela, cm 80x100 66

68 Warny Gigi Découverte, 2001 terracotta, cm 42 67

69 Weller Susan Nontan XXXIII, 2000 acrilico e tecnica mista su carta, cm 50x40 68

70 Zanolli Laura La scritta, 2008 tecnica mista su tela, cm 80x80 69

71 Zoppi Paolo Terre di Palestina, 2006 tecnica mista su carta, cm 30x40 70

72

73 Progetto e coordinamento Maurizio Angiari Testi Prof. Giuseppe Chiecchi Mons. Giancarlo Grandis Mons. Adriano Vincenzi Fotografie delle opere Archivi personali degli artisti Moreno Peretti Marco Quintarelli Fotografie dello Spazioarte Pisanello in copertina e nelle pagine interne Umberto Anti Ci si scusa con gli aventi diritto per eventuali fonti iconografiche e letterarie non individuate Via della Scienza, Verona Tel r.a. - Fax Finito di stampare nel mese di dicembre 2008 Fondazione G. Toniolo Via Dogana, 2/a Verona Tel Fax Fondazione G. Toniolo

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Quaderni di spiritualità 1. Liberare la santità di Piccotti Mariano e Vissani

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Spinoza e il Male. Saitta Francesco

Spinoza e il Male. Saitta Francesco Spinoza e il Male di Saitta Francesco La genealogia del male è sempre stato uno dei problemi più discussi nella storia della filosofia. Trovare le origini del male è sempre stato l oggetto principale di

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it 186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it Premessa Durante una mia visita al Palazzo Ducale di Mantova, nell ammirare i tanti capolavori che custodisce,

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli La realtà non è come ci appare carlo rovelli 450 a.e.v. Anassimandro cielo terra Anassimandro ridisegna la struttura del mondo Modifica il quadro concettuale in termine del quali comprendiamo i fenomeni

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli