Patrimonio netto di spa e srl e operazioni sul capitale sociale. dott. Enrico ZANETTI. Eutekne Tutti i diritti riservati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Patrimonio netto di spa e srl e operazioni sul capitale sociale. dott. Enrico ZANETTI. Eutekne Tutti i diritti riservati"

Transcript

1 Patrimonio netto di spa e srl e operazioni sul capitale sociale dott. Enrico ZANETTI Eutekne Tutti i diritti riservati

2 PROFILI INTRODUTTIVI IL PATRIMONIO NETTO ESPRIME LA DIFFERENZA TRA ATTIVO E PASSIVO CONTABILE NON PUÒ ESSERE OGGETTO DI VALUTAZIONE DIRETTA HA NATURA UNITARIA (ANCHE SE SUDDIVISO IN QUOTE IDEALI ) LE QUOTE IDEALI SI DISTINGUONO IN FUNZIONE DI ORIGINE (UTILI O APPORTI) E POSSIBILITÀ DI UTILIZZAZIONE Eutekne Tutti i diritti riservati 2

3 SCHEMI DI BILANCIO A.I A.II A.III A.IV A.V A.VI A.VII A.VIII A. IX CAPITALE SOCIALE RISERVA SOVRAPPREZZO DI EMISSIONE RISERVE DI RIVALUTAZIONE RISERVA LEGALE RISERVE STATUTARIE RISERVA PER AZIONI PROPRIE IN PORTAFOGLIO ALTRE RISERVE DISTINTAMENTE INDICATE UTILI (PERDITE) PORTATI A NUOVO UTILI (PERDITE) DELL ESERCIZIO Eutekne Tutti i diritti riservati 3

4 CAPITALE SOCIALE ESPRIME IL VALORE NOMINALE DELLE AZIONI O QUOTE SI FORMA IN SEDE DI COSTITUZIONE MEDIANTE I CONFERIMENTI VIENE AUMENTATO O RIDOTTO CON MODIFICA DEI PATTI SOCIALI Eutekne Tutti i diritti riservati 4

5 RISERVA SOVRAPPREZZO ESPRIME QUELLA PARTE DEI DEI CONFERIMENTI CHE ECCEDE IL VALORE NOMINALE DI EMISSIONE DELLE AZIONI O QUOTE SOTTOSCRITTE LA RATIO ECONOMICA È RINVENIBILE NEL DISALLINEAMENTO TRA VALORE CONTABILE E VALORE EFFETTIVO DEL PATRIMONIO NETTO DELLA SOCIETÀ CONFERITARIA IN SEDE DI COSTITUZIONE NON È MAI RISERVA SOVRAPPREZZO CONSENTE DI PROTEGGERE IL CAPITALE DA PERDITE NELLA SRL PUÒ EVITARE L OBBLIGO DI COLLEGIO SINDACALE NON PUÒ ESSERE DISTRIBUITA AI SOCI FINO A QUANDO LA RISERVA LEGALE NON È ALMENO PARI AL 20% DEL CAPITALE SOCIALE Eutekne Tutti i diritti riservati 5

6 RISERVE DI RIVALUTAZIONE RISERVE DI UTILI ACCESE A FRONTE DELL UTILIZZO DI SPECIFICHE LEGGI DI RIVALUTAZIONE RISERVA EX L. 342/2000 E SUCCESSIVE REITERAZIONI LIBERAMENTE DISPONIBILE SOLO PER IMPUTAZIONE A CAPITALE SOCIALE UTILIZZO A COPERTURA DELLE PERDITE VINCOLI SULLE ALTRE UTILIZZAZIONI OSSERVANZA DELLE NORME PREVISTE DALL ART PER LE IPOTESI DI RIDUZIONE VOLONTARIA DEL CAPITALE SOCIALE NEL CASO DI UTILIZZO A COPERTURA PERDITE DIVIETO DI DISTRIBUZIONE DI UTILI AI SOCI FINO AL REINTEGRO DELLA RISERVA O ALLA DEFINITIVA DELIBERA STRAORDINARIA DI RIDUZIONE Eutekne Tutti i diritti riservati 6

7 RISERVA LEGALE FINO A QUANDO LA RISERVA LEGALE NON È PARI ALMENO AL 20% DEL CAPITALE SOCIALE È OBBLIGATORIO DESTINARE ALLA PREDETTA RISERVA ALMENO IL 5% DEGLI UTILI ANNUALI DI CIASCUN ESERCIZIO L INTERO IMPORTO ACCANTONATO A RISERVA LEGALE È DISPONIBILE ESCLUSIVAMENTE PER LA COPERTURA DELLE PERDITE DI ESERCIZIO L UTILIZZO A COPERTURA DELLE PERDITE DI ESERCIZIO E AMMESSO SOLO PREVIA UTILIZZAZIONE DI TUTTE LE ALTRE VOCI DEL PN AD ECCEZIONE DI RISERVA PER ACQUISTO AZIONI PROPRIE RISERVE DA FAIR VALUE EX DLGS 38/2005 Eutekne Tutti i diritti riservati 7

8 RISERVE STATUTARIE LE CONDIZIONI, I VINCOLI E LE MODALITÀ DI FORMAZIONE E MOVIMENTAZIONE DI TALI RISERVE SONO DISCIPLINATE DALLO STATUTO CHE NE PREVEDE L ISTITUZIONE L ASSEMBLEA DEI SOCI PUÒ DEROGARE AGLI OBBLIGHI DI ACCANTONAMENTO E/O AI VINCOLI DI DESTINAZIONE TUTTAVIA SIMILI DECISIONI RICHIEDONO LA FORMA E LE MAGGIORANZE NECESSARIE PER LE MODIFICAZIONI DELL ATTO COSTITUTIVO SE LO STATUTO PREVEDE LA COSTITUZIONE DI PIÙ RISERVE DEVE ESSERE DATA IN NOTA INTEGRATIVA SEPARATA INDICAZIONE DELL AMMONTARE RELATIVO A CIASCUNA DI ESSE Eutekne Tutti i diritti riservati 8

9 RISERVA PER AZIONI PROPRIE OBBLIGO ED ENTITÀ DELL ACCANTONAMENTO SE SI ACQUISTANO AZIONI PROPRIE VA VINCOLATO UN AMMONTARE DI VOCI DISPONIBILI DI PN PARI AL PREZZO PAGATO PER L ACQUISIZIONE DELLE AZIONI IL VINCOLO DI DESTINAZIONE DEVE ESSERE MANTENUTO FINO A QUANDO LE AZIONI PROPRIE VENGONO TRASFERITE A TERZI OPPURE ANNULLATE MEDIANTE RIDUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE SE IL NUMERO DELLE AZIONI PROPRIE IN PORTAFOGLIO SI RIDUCE LA RISERVA PUÒ ESSERE RIDOTTA IN MISURA PARI AL PREZZO PAGATO PER LE AZIONI PROPRIE FUORIUSCITE Eutekne Tutti i diritti riservati 9

10 RISERVA PER AZIONI PROPRIE NATURA ASSOLUTA DEL VINCOLO LA RISERVA PER AZIONI PROPRIE E INDISPONIBILE PER QUALSIASI UTILIZZO (COMPRESA LA COPERTURA DI PERDITE) LA TOTALE INDISPONIBILITÀ DELLA RISERVA DISCENDE DAL FATTO CHE ESSA INDIVIDUA GLI UTILI SURRETTIZIAMENTE DISTRIBUITI AI SOCI SOTTO FORMA DI PREZZO PAGATO PER L ACQUISTO DELLE AZIONI Eutekne Tutti i diritti riservati 10

11 RISERVA PER AZIONI PROPRIE VOCI UTILIZZABILI PER L ACCANTONAMENTO UTILI DI ESERCIZIO E UTILI A NUOVO RISERVE FACOLTATIVE RISERVE STATUTARIE (SOLO CON DECISIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA) RISERVA PER SOVRAPPREZZO DI EMISSIONE (SOLO SE DISTRIBUIBILE EX ART C.C.) Eutekne Tutti i diritti riservati 11

12 ALTRE RISERVE RISERVA STRAORDINARIA / FACOLTATIVA RISERVA PER RIDUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE RISERVA PER DEROGHE AI PRINCIPI CONTABILI RISERVA PER VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI RISERVA PER UTILI SU CAMBI NON REALIZZATI RISERVA PER UTILIZZO DEGLI IAS APPORTI DEI SOCI A TITOLO DEFINITIVO ALTRE RISERVE DI DERIVAZIONE FISCALE Eutekne Tutti i diritti riservati 12

13 DEROGHE EX ART PRESUPPOSTO DELLA RISERVA SE INCOMPATIBILI CON IL PRINCIPIO DELLA CORRETTA E VERITIERA RAPPRESENTAZIONE IN BILANCIO DEI FATTI DI GESTIONE LE NORME IN MATERIA DI REDAZIONE DEL BILANCIO DEVONO ESSERE DISAPPLICATE SE IN DIRETTA CONSEGUENZA DELLA DEROGA EMERGE NEL BILANCIO UN UTILE VA ACCANTONATO IN UNA RISERVA NON DISTRIBUIBILE Eutekne Tutti i diritti riservati 13

14 DEROGHE EX ART FORMAZIONE DELLA RISERVA LA RISERVA SI FORMA MEDIANTE L ACCANTONAMENTO DEL MAGGIOR UTILE CONSEGUENTE ALLA DEROGA SE LA DEROGA SI TRADUCE IN UNA MINORE PERDITA NON VI E OBBLIGO DI ACCANTONAMENTO Eutekne Tutti i diritti riservati 14

15 DEROGHE EX ART VINCOLI DI UTILIZZO NON DISTRIBUIBILE AI SOCI IL VINCOLO PERMANE FINO A QUANDO VIENE RECUPERATO IL CORRISPONDENTE AMMONTARE IL RECUPERO PUÒ AVVENIRE TRAMITE L AMMORTAMENTO O IL REALIZZO Eutekne Tutti i diritti riservati 15

16 PARTECIPAZIONI VALUTATE AL PN PRESUPPOSTO DELLA RISERVA LE PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE O COLLEGATE POSSONO ESSERE VALUTATE SECONDO IL C.D. METODO PATRIMONIO NETTO ANZICHÉ SECONDO IL CRITERIO ORDINARIO DEL COSTO NUMERO 4 DELL ART IL MAGGIOR VALORE DI ISCRIZIONE VA IMPUTATO: A CONTO ECONOMICO, NELLA VOCE D.19.A (C.D. METODO RACCOMANDATO DAL PCN 21) DIRETTAMENTE A PATRIMONIO NETTO IN APPOSITA RISERVA (C.D. METODO CONSENTITO DAL PCN 21) Eutekne Tutti i diritti riservati 16

17 PARTECIPAZIONI VALUTATE AL PN FORMAZIONE DELLA RISERVA LA RISERVA SI FORMA MEDIANTE L ACCANTONAMENTO DEL MAGGIOR UTILE CONSEGUENTE ALL ISCRIZIONE DEL MAGGIOR VALORE DELLA PARTECIPAZIONE SE L ISCRIZIONE DEL MAGGIOR VALORE SI TRADUCE IN UNA MINORE PERDITA NON VI E OBBLIGO DI ACCANTONAMENTO Eutekne Tutti i diritti riservati 17

18 PARTECIPAZIONI VALUTATE AL PN VINCOLI DI UTILIZZO NON DISTRIBUIBILE AI SOCI IL VINCOLO DIMINUISCE DI PARI PASSO CON LE SUCCESSIVE DIMINUZIONI DEL VALORE DI ISCRIZIONE DELLE PARTECIPAZIONI IN RELAZIONE ALLE QUALI L ACCENSIONE DELLA RISERVA SI È RESA PRECEDENTEMENTE OBBLIGATORIA Eutekne Tutti i diritti riservati 18

19 UTILI SU CAMBI NON REALIZZATI PRESUPPOSTO DELLA RISERVA LE VOCI IN MONETA ESTERA (AD ECCEZIONE DELLE SOLE IMMOBILIZZAZIONI NON MONETARIE) DEVONO ESSERE ISCRITTE IN BILANCIO AL TASSO DI CAMBIO A PRONTI AL I RELATIVI UTILI E PERDITE SU CAMBI DEVONO ESSERE IMPUTATI AL CONTO ECONOMICO (VOCE C.17-BIS - UTILI E PERDITE SU CAMBI ) GLI UTILI NETTI SU CAMBI FRUTTO DELLE VALUTAZIONI OPERATE AL CAMBIO DEL DEVONO ESSERE ACCANTONATI IN APPOSITA RISERVA NUMERO 8-BIS DELL ART Eutekne Tutti i diritti riservati 19

20 UTILI SU CAMBI NON REALIZZATI FORMAZIONE DELLA RISERVA LA RISERVA SI FORMA ACCANTONANDO UN AMMONTARE PARI AGLI UTILI NETTI SU CAMBI DA VALUTAZIONE NEL LIMITE MASSIMO DEGLI UTILI DI ESERCIZIO DISPONIBILI IN CASO DI UTILE DELL ESERCIZIO INCAPIENTE NON SERVE DUNQUE VINCOLARE ALTRE VOCI DEL PN Eutekne Tutti i diritti riservati 20

21 UTILI SU CAMBI NON REALIZZATI VINCOLI DI UTILIZZO NON DISTRIBUIBILE AI SOCI SE IN UN ESERCIZIO GLI UTILI NETTI SU CAMBI DA VALUTAZIONE SONO INFERIORI ALL IMPORTO GIÀ VINCOLATO A RISERVA NEL BILANCIO DELL ESERCIZIO PRECEDENTE IL MAGGIOR IMPORTO VINCOLATO PUÒ ESSERE RICLASSIFICATO A RISERVA DISPONIBILE Eutekne Tutti i diritti riservati 21

22 APPLICAZIONE DEGLI IAS PRESUPPOSTO DELLA RISERVA REDAZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO SECONDO PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI PER OBBLIGO O PER SCELTA FACOLTATIVA VALUTAZIONE DI ELEMENTI PATRIMONIALI SECONDO IL METODO DEL FAIR VALUE CON ISCRIZIONE DEI MAGGIORI VALORI A CONTO ECONOMICO O DIRETTAMENTE A PATRIMONIO NETTO ART. 6 DEL DLGS 38/2005 Eutekne Tutti i diritti riservati 22

23 APPLICAZIONE DEGLI IAS FORMAZIONE DELLA RISERVA LA RISERVA SI FORMA ACCANTONANDO UN AMMONTARE PARI AI MAGGIORI VALORI ISCRITTI AL NETTO DELLA FISCALITÀ DIFFERITA CORRELATA IN CASO DI UTILE DELL ESERCIZIO INCAPIENTE BISOGNA VINCOLARE ALTRE VOCI DEL PN ED EVENTUALMENTE GLI UTILI FUTURI GLI EVENTUALI MINUSVALORI DA FAIR VALUE ISCRITTI NEL MEDESIMO ESERCIZIO SU ALTRI ELEMENTI NON CONSENTONO DI NETTIZZARE L ACCANTONAMENTO Eutekne Tutti i diritti riservati 23

24 APPLICAZIONE DEGLI IAS VINCOLI DI UTILIZZO UTILIZZABILE SOLO PER LA COPERTURA DELLE PERDITE L UTILIZZO A COPERTURA DELLE PERDITE DI ESERCIZIO E AMMESSO SOLO PREVIA UTILIZZAZIONE DI TUTTE LE ALTRE VOCI DEL PN RISERVA LEGALE COMPRESA IL VINCOLO PERMANE FINO A QUANDO VIENE RECUPERATO IL CORRISPONDENTE AMMONTARE IL RECUPERO PUÒ AVVENIRE TRAMITE AMMORTAMENTO / REALIZZO / SVALUTAZIONE Eutekne Tutti i diritti riservati 24

25 VERSAMENTI SOCI TIPOLOGIE DEGLI APPORTI DEI SOCI CONFERIMENTI CAPITALE SOCIALE (A.I) + EVENTUALE SOVRAPPREZZO (A.II) APPORTI SENZA RESTITUZIONE APPORTI CON RESTITUZIONE PATRIMONIO NETTO (A.VII) DEBITO DI FINANZIAMENTO (D.III) Eutekne Tutti i diritti riservati 25

26 VERSAMENTI SOCI TIPOLOGIE DEI VERSAMENTI IN CONTO CAPITALE SENZA VINCOLI DI DESTINAZIONE C.D. VERSAMENTI A FONDO PERDUTO OPPURE VERSAMENTI IN CONTO CAPITALE CON VINCOLI DI DESTINAZIONE PER COPERTURA PERDITE IN CONTO FUTURO AUMENTO DI CAPITALE ALTRO SPECIFICA FINALITÀ Eutekne Tutti i diritti riservati 26

27 VERSAMENTI SOCI APPORTO IN FORMA DI RINUNCIA AL CREDITO LA RINUNCIA DA PARTE DEL SOCIO AD UN PROPRIO CREDITO VANTATO NEI CONFRONTI DELLA SOCIETÀ È ASSIMILABILE ALL EFFETTUAZIONE DI UN VERSAMENTO SENZA OBBLIGO DI RESTITUZIONE CREDITO COMMERCIALE LA SOCIETÀ EVIDENZIA NEL PROPRIO CONTO ECONOMICO UNA SOPRAVVENIENZA ATTIVA CREDITO DI FINANZIAMENTO LA SOCIETÀ PROCEDE ALLA DIRETTA IMPUTAZIONE A PATRIMONIO NETTO Eutekne Tutti i diritti riservati 27

28 VERSAMENTI SOCI VINCOLI DI UTILIZZO SE EFFETTUATO DAI SOCI CON UN PRECISO VINCOLO DI DESTINAZIONE UTILIZZABILE SOLO IN CONFORMITÀ A TALE VINCOLO SE EFFETTUATO DAI SOCI A FONDO PERDUTO LIBERAMENTE UTILIZZABILE DALLA SOCIETA Eutekne Tutti i diritti riservati 28

29 DESTINAZIONE DELL UTILE VINCOLI DI LEGGE IN ORDINE DI PRIORITÀ 1 A RISERVA LEGALE FINO A QUANDO LA RISERVA LEGALE NON RAGGIUNGE ALMENO IL 20% DEL CAPITALE SOCIALE 5% DELL UTILE 2 A RISERVA DA FAIR VALUE SE VENGONO ISCRITTI PLUSVALORI A CE APPLICANDO GLI IAS PLUSVALORI - FISCALITÀ DIFFERITA CORRELATA + UTILI DA VINCOLARE PER MANCATA COPERTURA CON UTILI DEGLI ESERCIZI PRECEDENTI E ALTRE RISERVE Eutekne Tutti i diritti riservati 29

30 DESTINAZIONE DELL UTILE VINCOLI DI LEGGE IN ORDINE DI PRIORITÀ A RISERVA EX ART SE VENGONO ISCRITTI PLUSVALORI A CONTO ECONOMICO APPLICANDO DEROGHE AI PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO PLUSVALORI - FISCALITÀ DIFFERITA CORRELATA 3 A RISERVA EX ART NUM. 4 SE VENGONO ISCRITTI COMPONENTI POSITIVI A CONTO ECONOMICO APPLICANDO DEROGHE AI PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO PLUSVALORI - FISCALITÀ DIFFERITA CORRELATA A RISERVA EX ART NUM. 8-BIS SE VENGONO ISCRITTI A CONTO ECONOMICO UTILI NETTI SU CAMBI DA VALUTAZIONE AL UTILI NETTI - FISCALITÀ DIFFERITA CORRELATA Eutekne Tutti i diritti riservati 30

31 DESTINAZIONE DELL UTILE VINCOLI STATUTARI EVENTUALI OBBLIGHI DI ACCANTONAMENTO A RISERVE SPECIFICHE SE PREVISTI DALLO STATUTO AMMONTARE PREVISTO DALLO STATUTO Eutekne Tutti i diritti riservati 31

32 DESTINAZIONE DELL UTILE UTILE DISTRIBUIBILE = UTILE DELL ESERCIZIO - ACCANTONAMENTI LEGALI E STATUTARI PERDITE A NUOVO CHE RIDUCONO IL CAPITALE SOCIALE NOMINALE DIVIETO DI DISTRIBUZIONE DI UTILI RESIDUE RISERVE DISPONIBILI INCAPIENTI RISPETTO ALL AMMONTARE DEGLI ONERI PLURIENNALI CAPITALIZZATI SE LA SOCIETÀ HA EMESSO OBBLIGAZIONI MANCATO RISPETTO DEI REQUISITI MINIMI DI PATRIMONIALIZZAZIONE Eutekne Tutti i diritti riservati 32

33 DESTINAZIONE DELL UTILE EVENTUALI VINCOLI SU UTILE DISTRIBUIBILE EVENTUALI DIRITTI DI PARTECIPAZIONE AGLI UTILI PER SOCI FONDATORI O PROMOTORI ARTT E 2341 DEL CODICE CIVILE % SPETTANTE IN BASE ALL ATTO COSTITUTIVO EVENTUALI DIRITTI DI PARTECIPAZIONE AGLI UTILI PER AMMINISTRATORI E/O DIPENDENTI ARTT E 2102 DEL CODICE CIVILE % SPETTANTE IN BASE ALL APPOSITA DELIBERA EVENTUALI PRIVILEGI A FAVORE DI DETENTORI DI PARTICOLARI CATEGORIE DI AZIONI E ALTRI TITOLI ARTT E 2348 E 2350 DEL CODICE CIVILE DESTINAZIONE CONFORME AI PRIVILEGI SPETTANTI Eutekne Tutti i diritti riservati 33

34 DESTINAZIONE DELL UTILE DESTINAZIONE DELL UTILE RESIDUO DISTRIBUZIONE AI SOCI RIPORTO A NUOVO UTILIZZO AD INCREMENTO DI ALTRE VOCI DEL PN SCELTA DISCREZIONALE DELL ASSEMBLEA CHE APPROVA IL BILANCIO Eutekne Tutti i diritti riservati 34

35 NOTA INTEGRATIVA DEL BILANCIO MODALITÀ DI FORMAZIONE DI CIASCUNA VOCE CON DETTAGLIO DI CIASCUNA DELLE SINGOLE RISERVE CHE CONCORRONO A FORMARE IL TOTALE DELLA VOCE RESIDUALE A.VII ALTRE RISERVE POSSIBILITÀ DI UTILIZZAZIONE DI CIASCUNA VOCE (OSSIA GLI EVENTUALI VINCOLI CHE GRAVANO SULLA VOCE) MOVIMENTAZIONI (INCREMENTI ED UTILIZZI) DI CIASCUNA VOCE VERIFICATESI NEI 3 PRECEDENTI ESERCIZI Eutekne Tutti i diritti riservati 35

36 OPERAZIONI SUL CAPITALE SOCIALE AUMENTI DI CAPITALE REALI MEDIANTE NUOVI CONFERIMENTI C.D. AUMENTI A PAGAMENTO NOMINALI MEDIANTE IMPUTAZIONE DI RISERVE C.D. AUMENTI GRATUITI RIDUZIONI DI CAPITALE OBBLIGATORIE PER PERDITE O ALTRI PRESUPPOSTI FACOLTATIVE ART DEL CODICE CIVILE Eutekne Tutti i diritti riservati 36

37 AUMENTO A PAGAMENTO SCINDIBILITÀ O MENO DELL AUMENTO AUMENTO NON SCINDIBILE PUÒ ESSERE PERFEZIONATO SOLO SE VENGONO SOTTOSCRITTE TUTTE LE AZIONI O QUOTE DI NUOVA EMISSIONE AUMENTO SCINDIBILE PUÒ ESSERE PERFEZIONATO ANCHE SE NON VENGONO SOTTOSCRITTE TUTTE DELLE AZIONI O QUOTE DI NUOVA EMISSIONE UN AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE A PAGAMENTO È SCINDIBILE SOLO SE TALE CIRCOSTANZA RISULTA ESPRESSAMENTE PREVISTA DALLA DELIBERA DI AUMENTO Eutekne Tutti i diritti riservati 37

38 DIRITTI DEI SOCI DI SPA DIRITTO DI OPZIONE E PRELAZIONE DEI SOCI AI SOCI E AI POSSESSORI DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI SPETTA IL DIRITTO DI OPZIONE SULLE NUOVE AZIONI COLORO CHE ESERCITANO IL DIRITTO DI OPZIONE HANNO ANCHE DIRITTO DI PRELAZIONE SULL EVENTUALE INOPTATO IL DIRITTO DI OPZIONE E DI PRELAZIONE DEI SOCI PUÒ ESSERE ESCLUSO EX LEGE O PER VOLONTÀ ASSEMBLEARE Eutekne Tutti i diritti riservati 38

39 DIRITTI DEI SOCI DI SPA TERMINE PER L ESERCIZIO DELL OPZIONE IL TERMINE PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI OPZIONE NON PUÒ ESSERE INFERIORE A 30 GIORNI DALLA DATA DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DEL DOCUMENTO C.D. OFFERTA DI OPZIONE IN QUANTO VINCOLO PROCEDURALE POSTO A TUTELA DEI SOCI L UNANIMITÀ DEI SOCI PUÒ DISPORRE UN TERMINE INFERIORE AI 30 GIORNI ED ANCHE RINUNCIARE ALL ISCRIZIONE DELL OFFERTA DI OPZIONE NEL REGISTRO IMPRESE Eutekne Tutti i diritti riservati 39

40 DIRITTI DEI SOCI DI SPA ESCLUSIONI E LIMITAZIONI DELL OPZIONE ESCLUSIONE EX LEGE EMISSIONE DI NUOVE AZIONI DA LIBERARE MEDIANTE CONFERIMENTI IN NATURA ESCLUSIONE O LIMITAZIONE PER DECISIONE ASSEMBLEARE QUANDO SI INTENDE OFFRIRE LE NUOVE AZIONI IN SOTTOSCRIZIONE AI DIPENDENTI IN OGNI ALTRA CIRCOSTANZA IN CUI LO ESIGE L INTERESSE DELLA SOCIETÀ Eutekne Tutti i diritti riservati 40

41 DIRITTI DEI SOCI DI SPA ESCLUSIONI E LIMITAZIONI DELL OPZIONE ANCHE IN SEDE DI SECONDA CONVOCAZIONE È RICHIESTO UN QUORUM DELIBERATIVO DI OLTRE LA METÀ DEL CAPITALE SOCIALE NEI CASI DI ESCLUSIONE O LIMITAZIONE VOLONTARIA FATTA ECCEZIONE PER IL CASO DI LIMITAZIONE DEL DIRITTO DI OPZIONE NON SUPERIORE AL 25% DEL TOTALE DELLE AZIONI DI NUOVA EMISSIONE AL FINE DELLA LORO OFFERTA DIRETTA AI DIPENDENTI DELLA SOCIETÀ Eutekne Tutti i diritti riservati 41

42 DIRITTI DEI SOCI DI SPA ESCLUSIONI E LIMITAZIONI DELL OPZIONE GLI AMMINISTRATORI REDIGONO APPOSITA RELAZIONE PER ILLUSTRARE LE RAGIONI CHE RENDONO OPPORTUNA L ESCLUSIONE O LA LIMITAZIONE (VOLONTARIA O EX LEGE) 30 GIORNI PRIMA DELL ASSEMBLEA GLI AMMINISTRATORI TRASMETTONO LA RELAZIONE AL COLLEGIO SINDACALE E AL REVISORE CONTABILE 15 GIORNI PRIMA DELL ASSEMBLEA DEPOSITO PRESSO LA SEDE DELLA RELAZIONE UNITAMENTE AL PARERE DEL COLLEGIO SINDACALE SULLA CONGRUITÀ DEL PREZZO DI EMISSIONE DELLE NUOVE AZIONI NEL CASO DI CONFERIMENTI IN NATURA PRESSO LA SEDE SOCIALE VIENE DEPOSITATA ANCHE LA PERIZIA DI STIMA EX ART C.C. Eutekne Tutti i diritti riservati 42

43 DIRITTI DEI SOCI DI SPA ESCLUSIONI E LIMITAZIONI DELL OPZIONE NON COSTITUISCE ESCLUSIONE DEL DIRITTO DI OPZIONE LA DELIBERA DI AUMENTO DI CAPITALE CON OFFERTA DIRETTA DELLE NUOVE AZIONI A INTERMEDIARI FINANZIARI CHE SI IMPEGNANO A COLLOCARLE SUL MERCATO NEL RISPETTO DEL DIRITTO DI OPZIONE E PRELAZIONE DEI SOCI C.D. OPZIONE INDIRETTA Eutekne Tutti i diritti riservati 43

44 DIRITTI DEI SOCI DI SPA DIRITTO DI PRELAZIONE SULL INOPTATO I SOCI CHE ESERCITANO IL PROPRIO DIRITTO DI OPZIONE POSSONO ANCHE ESERCITARE IL DIRITTO DI PRELAZIONE SULLE EVENTUALI AZIONI ED OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI RIMASTE INOPTATE AI FINI DELLA FRUIBILITÀ DEL DIRITTO DI PRELAZIONE IL SOCIO DEVE DICHIARARE LA PROPRIA INTENZIONE DI AVVALERSENE CONTESTUALMENTE ALL ESERCIZIO DELL OPZIONE CIASCUN SOCIO PUÒ CHIEDERE L ASSEGNAZIONE DI TUTTE LE AZIONI EVENTUALMENTE RIMASTE INOPTATE OPPURE INDICARE IL NUMERO MASSIMO DI AZIONI PER IL QUALE È INTENZIONATO AD ESERCITARE LA PRELAZIONE Eutekne Tutti i diritti riservati 44

45 DIRITTI DEI SOCI DI SRL DIRITTO DI OPZIONE E PRELAZIONE DEI SOCI IL DIRITTO DI SOTTOSCRIZIONE DELLE NUOVE QUOTE SPETTA AI SOCI IN PROPORZIONE ALLE PARTECIPAZIONI POSSEDUTE L ATTO COSTITUTIVO PUÒ PREVEDERE CHE L AUMENTO DI CAPITALE POSSA ESSERE ATTUATO ANCHE MEDIANTE OFFERTA DI QUOTE DI NUOVA EMISSIONE A TERZI LA DECISIONE DI AUMENTO DEVE INDIVIDUARE LE MODALITÀ ED I TERMINI ENTRO CUI PUÒ ESSERE ESERCITATO IL DIRITTO DI SOTTOSCRIZIONE LA DECISIONE DI AUMENTO PUÒ ANCHE CONSENTIRE, DISCIPLINANDONE LE MODALITÀ, CHE LA PARTE DELL AUMENTO DI CAPITALE NON SOTTOSCRITTA DA UNO O PIÙ SOCI SIA SOTTOSCRITTA DAGLI ALTRI SOCI O DA TERZI Eutekne Tutti i diritti riservati 45

46 DIRITTI DEI SOCI DI SRL DIRITTO DI SOTTOSCRIZIONE IN ASSENZA DI APPOSITA CLAUSOLA STATUTARIA LA DECISIONE DI AUMENTO NON PUÒ CONTEMPLARE NEPPURE IN PARTE L OFFERTA DIRETTA A TERZI DELLE QUOTE DI NUOVA EMISSIONE LADDOVE LA DELIBERA DI AUMENTO PREVEDA L OFFERTA DIRETTA A TERZI DELLE QUOTE DI NUOVA EMISSIONE AI SOCI CHE NON HANNO ACCONSENTITO SPETTA IN OGNI CASO IL DIRITTO DI RECESSO Eutekne Tutti i diritti riservati 46

47 DIRITTI DEI SOCI DI SRL MODALITÀ DI SOTTOSCRIZIONE TERMINI E MODALITÀ PER LA SOTTOSCRIZIONE DELLE QUOTE DI NUOVA EMISSIONE DEVONO ESSERE STABILITI DALLA DECISIONE DI AUMENTO DI CAPITALE IL TERMINE NON PUÒ ESSERE INFERIORE A 30 GIORNI DALLA COMUNICAZIONE AI SOCI CON RACCOMANDATA A/R SALVO RINUNCIA AL TERMINE MINIMO DA PARTE DELL UNANIMITÀ DEI SOCI Eutekne Tutti i diritti riservati 47

48 DIRITTI DEI SOCI DI SRL SOTTOSCRIZIONE DELL INOPTATO NELL AMBITO DELLA SPA IL DESTINO NATURALE DELLE AZIONI DI NUOVA EMISSIONE PER LE QUALI IL DIRITTO DI OPZIONE NON VIENE ESERCITATO È QUELLO DI VENIRE OFFERTE IN PRELAZIONE AI SOCI E PER LA PARTE NON PRELAZIONATA AI TERZI NELL AMBITO DELLA SRL LA POSSIBILITÀ CHE LE QUOTE NON OPTATE VENGANO OFFERTE IN PRELAZIONE AI SOCI E PER LA PARTE NON PRELAZIONATA AI TERZI NECESSITA DI UNA ESPRESSA PREVISIONE IN SEDE DI DECISIONE DI AUMENTO DI CAPITALE Eutekne Tutti i diritti riservati 48

49 AUMENTO A PAGAMENTO PERFEZIONAMENTO DELL AUMENTO L AUMENTO DI CAPITALE SI PERFEZIONA CON L ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DELL ATTESTAZIONE CHE L AUMENTO DI CAPITALE È STATO ESEGUITO L ATTESTAZIONE DEVE ESSERE DEPOSITATA PRESSO IL COMPETENTE UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE A CURA DEGLI AMMINISTRATORI ENTRO 30 GIORNI DAL TERMINE FISSATO PER LA SOTTOSCRIZIONE NEL CASO DI AUMENTO DI CAPITALE SCINDIBILE CON PREVISIONE DI UNA PLURALITÀ DI TERMINI INTERMEDI A DECORRERE DAI QUALI VENGA RICONOSCIUTA PIENA EFFICACIA ALLE SOTTOSCRIZIONI SIN LÌ RACCOLTE DEVONO ESSERE PRESENTATE TANTE ATTESTAZIONI QUANTI SONO I TERMINI INTERMEDI DA CUI DECORRE L IMMEDIATA EFFICACIA PROVVISORIA Eutekne Tutti i diritti riservati 49

50 AUMENTO A PAGAMENTO DIVIETO DI PERFEZIONAMENTO DELL AUMENTO UN AUMENTO DI CAPITALE NON PUÒ ESSERE ESEGUITO FINO A QUANDO LE AZIONI O QUOTE PRECEDENTEMENTE EMESSE NON SIANO STATE INTERAMENTE LIBERATE IN CASO DI VIOLAZIONE DEL DIVIETO L AUMENTO DI CAPITALE MANTIENE LA PROPRIA VALIDITÀ MA GLI AMMINISTRATORI SONO CHIAMATI A RISPONDERE PERSONALMENTE E SOLIDALMENTE DEGLI EVENTUALI DANNI CHE DA TALE VIOLAZIONE POSSANO DERIVARE AI SOCI ED AI TERZI Eutekne Tutti i diritti riservati 50

51 AUMENTO A PAGAMENTO DELEGA ALL ORGANO AMMINISTRATIVO LA DECISIONE DI AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE COMPETE ALL ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEI SOCI CON LE MAGGIORANZE RICHIESTE PER LE MODIFICAZIONI STATUTARIE SIA NELL AMBITO DELLE SPA CHE NELL AMBITO DELLE SRL LA DECISIONE DI AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE PUÒ PERÒ ESSERE DELEGATA ALL ORGANO AMMINISTRATIVO LA DELIBERA CON CUI L ORGANO AMMINISTRATIVO PROCEDE ALL AUMENTO DI CAPITALE IN FORZA DELLA DELEGA RICEVUTA DEVE CONSTARE DA VERBALE REDATTO DA UN NOTAIO Eutekne Tutti i diritti riservati 51

52 AUMENTO A PAGAMENTO DELEGA NELLA SPA LO STATUTO PUÒ ATTRIBUIRE AGLI AMMINISTRATORI LA FACOLTÀ DI AUMENTARE UNA O PIÙ VOLTE IL CAPITALE FINO AD UN AMMONTARE DETERMINATO E PER UN PERIODO MASSIMO DI 5 ANNI DALLA DATA DI ISCRIZIONE DELL ATTO COSTITUTIVO NEL REGISTRO DELLE IMPRESE LA DELEGA AGLI AMMINISTRATORI PUÒ ESSERE ATTRIBUITA ANCHE MEDIANTE MODIFICAZIONE DELLO STATUTO CON UN QUORUM DECISIONALE SUPERIORE AL 50% DEL CAPITALE ANCHE IN SEDE DI SECONDA CONVOCAZIONE LA DELEGA AGLI AMMINISTRATORI PUÒ PREVEDERE ANCHE L EFFETTUAZIONE DI AUMENTI DI CAPITALE CON ESCLUSIONE O LIMITAZIONE DEL DIRITTO DI OPZIONE DEI SOCI Eutekne Tutti i diritti riservati 52

53 AUMENTO A PAGAMENTO DELEGA NELLA SRL L ATTO COSTITUTIVO PUÒ ATTRIBUIRE AGLI AMMINISTRATORI LA FACOLTÀ DI AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE DETERMINANDONE I LIMITI E LE MODALITÀ DI ESERCIZIO RISPETTO ALLA DISCIPLINA PREVISTA IN MATERIA DI SPA MANCA IL RIFERIMENTO AL TERMINE MASSIMO DI EFFICACIA QUINQUENNALE DELLA DELEGA È NECESSARIO CHE LA CLAUSOLA DI DELEGA PREVEDA ESPRESSAMENTE LA POSSIBILITÀ CHE LE QUOTE DI NUOVA EMISSIONE POSSANO ESSERE SOTTOSCRITTE IN DEROGA AL CRITERIO PROPORZIONALE DI PARTECIPAZIONE DEI SOCI Eutekne Tutti i diritti riservati 53

54 AUMENTO GRATUITO NON VIENE RICHIESTA L EFFETTUAZIONE DI ALCUN CONFERIMENTO VIENE ATTUATO MEDIANTE RISORSE GIÀ DISPONIBILI IN SENO ALLA SOCIETÀ SPA EMISSIONE DI NUOVE AZIONI DA ASSEGNARE PROPORZIONALMENTE OPPURE AUMENTO DEL VALORE NOMINALE DELLE AZIONI GIÀ IN CIRCOLAZIONE SRL RESTA IMMUTATA LA PERCENTUALE DI PARTECIPAZIONE DI CIASCUN SOCIO Eutekne Tutti i diritti riservati 54

55 AUMENTO GRATUITO VOCI INDISPONIBILI PER L AUMENTO RISERVA LEGALE RISERVA PER AZIONI PROPRIE RISERVA PER VALUTAZIONI AL FAIR VALUE VERSAMENTI DEI SOCI CON VINCOLI SPECIFICI Eutekne Tutti i diritti riservati 55

56 RIDUZIONE DEL CAPITALE PRESUPPOSTI PER PERDITE DI ESERCIZIO PER RECESSO DEL SOCIO PER MOROSITÀ DEL SOCIO PER ANNULLAMENTO AZIONI PROPRIE PER REVISIONE DELLA STIMA SUI CONFERIMENTI IN NATURA PER ESUBERANZA (C.D. RIDUZIONE VOLONTARIA ) Eutekne Tutti i diritti riservati 56

57 RIDUZIONE PER PERDITE ENTITÀ DELLE PERDITE INFERIORI A 1/3 DEL CAPITALE RIDUZIONE FACOLTATIVA PERÒ SENZA ART DEL CODICE CIVILE SUPERIORI A 1/3 DEL CAPITALE RIDUZIONE OBBLIGATORIA ARTT E 2447 DEL CODICE CIVILE Eutekne Tutti i diritti riservati 57

58 RIDUZIONE PER PERDITE PERDITE ECCEDENTI 1/3 DEL CAPITALE LE PERDITE ERODONO IL CAPITALE SOCIALE SOLO PER LA PARTE DI ESSE CHE ECCEDE TUTTE LE ALTRE VOCI DEL PATRIMONIO NETTO UTILIZZABILI PER LA COPERTURA DELLE PERDITE CAPITALE SOCIALE RISERVA LEGALE UTILI A NUOVO VERSAMENTI A FONDO PERDUTO PERDITE LE PERDITE ERODONO IL CAPITALE SOLO PER (IN QUANTO ASSORBITE PER DALLE ALTRE VOCI DEL NETTO PATRIMONIALE) LE PERDITE NON RIDUCONO IL CAPITALE DI OLTRE 1/3 Eutekne Tutti i diritti riservati 58

59 RIDUZIONE PER PERDITE ORDINE DI PRECEDENZA NON È CONSENTITO SCEGLIERE DI FAR GRAVARE LE PERDITE SU PARTI DEL PATRIMONIO NETTO MAGGIORMENTE VINCOLATE, FINO A CHE ESISTONO PARTI MENO VINCOLATE O NON VINCOLATE LE PERDITE ASSORBONO UTILI A NUOVO E RISERVE DISPONIBILI PER L ECCEDENZA LE RISERVE STATUTARIE PER L ECCEDENZA LE RISERVE NON DISTRIBUIBILI EX LEGE PER L ECCEDENZA LA RISERVA LEGALE PER L ECCEDENZA LE RISERVE DA FAIR VALUE Eutekne Tutti i diritti riservati 59

60 RIDUZIONE PER PERDITE VOCI INDISPONIBILI PER COPERTURA PERDITE RISERVA AZIONI PROPRIE VERSAMENTI DEI SOCI IN CONTO FUTURO AUMENTO DI CAPITALE Eutekne Tutti i diritti riservati 60

61 RIDUZIONE PER PERDITE VERSAMENTI IN CONTO FUTURO AUMENTO DI CAPITALE CAPITALE SOCIALE 400 RISERVA LEGALE 200 UTILI A NUOVO 100 VERSAMENTI C/FUTURO AUMENTO 120 PERDITE 900 LA SOCIETÀ E PARTECIPATA DA DUE SOCI AL 50% (ALFA E BETA) L INTERO VERSAMENTO IN C/FUTURO AUMENTO È DEL SOCIO ALFA IPOTIZZANDO CHE I SOCI INTENDANO RICOSTITUIRE IL CAPITALE FINO A 400: SE LE PERDITE MANGIASSERO IL VERSAMENTO DEL SOCIO ALFA SI AVREBBE: ( ) 900 = - 80 E PER RICAPITALIZZARE A 400 CIASCUNO DEI DUE SOCI DOVREBBE VERSARE 240 POSTO CHE LE PERDITE NON MANGIANO IL VERSAMENTO DEL SOCIO ALFA SI HA: ( ) 900 = E PER RICAPITALIZZARE A 400 IL SOCIO BETA DEVE VERSARE 300 MENTRE IL SOCIO ALFA DEVE VERSARE SOLO 180 IN QUANTO HA Già VERSATO 120 IN ANTICIPO SULLA DELIBERA DI AUMENTO Eutekne Tutti i diritti riservati 61

62 RIDUZIONE PER PERDITE TEMPESTIVITÀ NELL OBBLIGO DI RIPIANAMENTO CAPITALE SOTTO IL MINIMO LEGALE CONVOCATA SENZA INDUGIO L ASSEMBLEA DEVE SUBITO DELIBERARE RIDUZIONE E CONTESTUALE AUMENTO OPPURE LA TRASFORMAZIONE DELLA SOCIETÀ CAPITALE SOPRA IL MINIMO LEGALE CONVOCATA SENZA INDUGIO L ASSEMBLEA È LIBERA DI ADOTTARE I PROVVEDIMENTI RITENUTI PIÙ OPPORTUNI Eutekne Tutti i diritti riservati 62

63 RIDUZIONE PER PERDITE CAPITALE SOPRA IL MINIMO LEGALE GLI AMMINISTRATORI DEVONO PREDISPORRE UNA RELAZIONE SULLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DELLA SOCIETÀ, CON LE OSSERVAZIONI DEL COLLEGIO SINDACALE TALE DOCUMENTAZIONE DEVE RESTARE DEPOSITATA PRESSO LA SOCIETÀ A DISPOSIZIONE DEI SOCI NEGLI OTTO GIORNI CHE PRECEDONO L ASSEMBLEA L OBBLIGO DI RIPIANARE LE PERDITE, O DI DISPORRE LA CORRISPONDENTE RIDUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE, DIVIENE INDIFFERIBILE PER L ASSEMBLEA NEL CASO IN CUI LE PERDITE NON RISULTINO DIMINUITE A MENO DI UN TERZO DEL CAPITALE SOCIALE ENTRO LA FINE DELL ESERCIZIO SUCCESSIVO Eutekne Tutti i diritti riservati 63

64 RIDUZIONE PER PERDITE CAPITALE SOTTO IL MINIMO LEGALE SEMBRA CORRETTO RITENERE CHE LA CONVOCAZIONE SENZA INDUGIO DEBBA AVERE LUOGO ENTRO 30 GIORNI DALLA DATA IN CUI AMMINISTRATORI E/O SINDACI HANNO PRESO COSCIENZA DELL EROSIONE DEL CAPITALE SINO AL DI SOTTO DELLA SOGLIA MINIMA DI LEGGE LA MANCATA TEMPESTIVA ATTIVAZIONE DA PARTE DI AMMINISTRATORI E SINDACI DETERMINA PROFILI DI RESPONSABILITÀ IN CAPO AI MEDESIMI PER I DANNI CHE DA TALE INADEMPIMENTO CONSEGUONO GLI ESTREMI DELLO SCIOGLIMENTO EX LEGE DELLA SOCIETÀ, CON QUEL CHE NE CONSEGUE IN TERMINI DI DIRETTA IMPUTABILITÀ AGLI AMMINISTRATORI DI TUTTE LE NUOVE OPERAZIONI INTRAPRESE Eutekne Tutti i diritti riservati 64

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli

DELLE MODIFICAZIONI DELL ATTO COSTITUTIVO (Artt. 2480 2483-bis).

DELLE MODIFICAZIONI DELL ATTO COSTITUTIVO (Artt. 2480 2483-bis). CONSIGLIO NOTARILE DI BOLOGNA (6 Dicembre 2002) CONVEGNO - La nuova disciplina delle società di capitali: prime indicazioni operative I DELLE MODIFICAZIONI DELL ATTO COSTITUTIVO (Artt. 2480 2483-bis).

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Copertura delle perdite

Copertura delle perdite Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 107 09.04.2014 Copertura delle perdite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Le assemblee delle società di capitali che, nelle

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l.

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Il bilancio delle società di capitali La sua impugnazione Firenze 15 giugno 2010 La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Francesco D Angelo (Università di Firenze)

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Registro Imprese La CANCELLAZIONE di: Imprese Individuali Società di Persone Società di Capitale dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Indice Introduzione pag. 3 Cancellazione

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria).

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria). Luogo di convocazione dell assemblea nelle società di capitali della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO Il Consiglio nazionale del notariato, nello Studio n. 98-2013/I ha fatto il punto sul luogo

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

Principio contabile della contabilità finanziaria. 9.3 Il riaccertamento straordinario dei residui

Principio contabile della contabilità finanziaria. 9.3 Il riaccertamento straordinario dei residui Principio contabile della contabilità finanziaria 9.3 Il riaccertamento straordinario dei residui Il riaccertamento straordinario dei residui è l attività prevista dall articolo 3 comma 7, del presente

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi

LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi di Claudio Venturi Sommario: - 1. Le decisioni dei soci. 1.1.

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Il riparto dell utile nelle società per Azioni

Il riparto dell utile nelle società per Azioni Il riparto dell utile nelle società per Azioni Il riparto dell utile nelle spa è soggetto alle limitazioni imposte dal codice civile e dallo statuto. Solo dopo aver soddisfatto i predetti vincoli l utile

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Le modificazioni del capitale nominale senza modificazione del patrimonio netto (seconda parte)

Le modificazioni del capitale nominale senza modificazione del patrimonio netto (seconda parte) CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Studio n. 140-2011/I Le modificazioni del capitale nominale senza modificazione del patrimonio netto (seconda parte) Approvato dalla Commissione studi d impresa il 14

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO di concerto con il Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI VISTO il decreto

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Cos è una cooperativa e come si costituisce

Cos è una cooperativa e come si costituisce Cos è una cooperativa e come si costituisce SOMMARIO 1. Introduzione al mondo della cooperazione 2. La società cooperativa 3. Costituzione di una cooperativa 4. Libri e adempimenti formali della cooperativa

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE

Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE (Modulistica Fedra e programmi compatibili) Versione 1.3 rilasciata in data 20.4.2009 Area Studi Giuridici Settore Anagrafico La redazione del documento

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale Documento n. 20 Verbali e procedure del collegio sindacale Giugno 2013 VERBALI E PROCEDURE DEL COLLEGIO SINDACALE Si ringraziano per il loro contributo Niccolò Abriani, Cristina Bauco, Luciano Berzè, Marcellino

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 21 dicembre 2007, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo, già approvato dal Senato e modificato dalla Camera

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Sezione IX Del bilancio Art. 2423. Redazione del bilancio. Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito

Dettagli

Partecipazioni e azioni proprie

Partecipazioni e azioni proprie OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Partecipazioni e azioni proprie Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli